Sei sulla pagina 1di 40
CASABELLA CONTINUITA ALDO ROSSI “Vivere sotto l'imperio di leggi ignote cui abbiamo obbedito perché ne rechiamo, in noi, 'insegnamento, senza sapere chi le abbia formulate. Quelle leggi in cui si rav- vicina qualsiasi lavoro profondo di intel- ligenza e che rimangono invisibili e non soltanto agli sciocchi Marvel Proust Jn previsione della carriera universitaria, Rose si impegna nella sicerca partecipa al “X Congresso dell Istitulo Nazionale di Urbanistiea” a Trieste e il suo intervento, serito in collaberazione con Emilio Mattioni, Gian Ugo Polesello e Luciano Semerani ¢pubblicato negli atti can il titolo Cite teritorio negli aspett funzionali della pianficazione con- timua. Nello stesso periodo pubblica L’architetura dell itt: Is seconda cedizione, introdotta da una nuova prefazione in cui autor sottlinea il succesvo dell'edizione precedente esce a soli tre ami di distanza, nel, 1968, La casa editrice Marsilio di Padova gli offre la direzione della collana Polis ~ Quaderni di Architettura Urbanistica; nella sua atiita di divet- tore editoriale, Rossi pubblica test di Carlo Aymonino (Origine svilup- po della cittt modema ¢ L’abitazione razionale. Ati dei conaressi CLAM 1929-31), Bienne-Louis Boulléc (Architetura, Saggio slate, per cui scrive la prefazione), Carlo Cattaneo (La citta come principio), Paolo Ceccareli (La costruzione della cittd sovietica 1926-31), Giergio Grassi (La costruzione logica dell'architetura), Bugéne Henard (Alle origin