Sei sulla pagina 1di 4

SOSTITUZIONI DELL'ACCORDO DI DOMINANTE

Le sostituzioni armoniche ovvero la ricerca di accordi alternativi a uno o pi�


accordi presenti in una successione armonica.
Le sostituzioni armoniche possono essere di due tipi:

- SOSTITUZIONI DIATONICHE : utilizzando accordi presenti nell'armonizzazione della


scala diatonica su cui � costruita la successione armonica.

- SOSTITUZIONI CROMATICHE : implicano l'impiego di accordi non diatonici, quindi


contenenti almeno una nota estranea alla tonalit�.

SOSTITUZIONI DIATONICHE
Si procede alle sostituzioni in base alle AREE TONALI.
Si � stabilita l'appartenenza degli accordi, creati sulla scala diatonica, a dei
gruppi dove questi si accomunano per maggior numero di note in comune e per la
tendenza a risolvere verso lo stesso accordo.

Le aree tonali sono 3:

TONALITA' MAGGIORI
TONALITA' MINORI
� Area di Tonica Imaj7 ; IIIm7 ; VIm7
Im7 ; bIIImaj7
� Area di Sottodominante IVm7 ; IIm; II ; IVm7 ; bVImaj7

� Area di Dominante V7 ; VII ; Vm7 ; bVII7

Minore Naturale V7 ; VII�

Minore Armonica

Area di Tonica : tendente al riposo


Area di Sottodominante : tendente alla dominante
Area di Dominante : massimo grado di tensione, porta alla risoluzione

Regola:
Un accordo all'interno di una determinata progressione armonica, pu� essere
sostituito da un altro accordo appartenente alla stessa area tonale.

| Cmaj7 | Am7 | Dm7 | G7 |

Pu� diventare | Cmaj7 Em7 | Am7 | Fmaj7 | B? G7 |

Nota: Le triadi diminuite vengono raramente utilizzate come sostituzioni a causa


della loro dissonanza.
In tonalit� Maggiori vengono spesso sostituite dal 1� rivolto della triade maggiore
costruita sul V grado
In tonalit� Minori vengono sostituite dal 1� rivolto della triade maggiore
costruita sul bVII grado.

SOSTITUZIONI CROMATICHE

L'accordo che sostituisce contiene almeno una nota estranea alla tonalit�.

Le principali sostituzioni di tipo cromatico sono tre:


� DOMINANTI SECONDARIE
� SOSTITUZIONE DEL TRITONO
� UTILIZZO DELL'ACCORDO DIMINUITO

DOMINANTI SECONDARIE

Utilizzate in brani sia in tonalit� maggiore che minore ci offrono la possibilit�


di far precedere un qualsiasi accordo da un accordo di 7 dominante costruito sul
suo V grado. Sono quindi delle dominanti funzionali che risolvono sempre una 4�
giusta sopra ( o 5� sotto) su un accordo che non � la tonica.
Non si possono impiegare nel caso di accordi particolari per dissonanza e funzione
armonica quali dim, semidim, aug, alt, ecc poich� non sarebbero in grado di
valorizzare le loro caratteristiche armoniche, ed oltretutto l'accordo risulterebbe
avere la tonica fuori scala (le dom.sec. risolvono infatti una 4� giusta sopra).

| Cmaj7 | % | Fmaj7 | G7 | potrebbe diventare


| Cmaj7 | C7 | Fmaj7 | G7 |

Nell'analisi armonica si possono indicare o con la loro funzione armonica (quindi


nell'esempio, primo grado di settima I7 ) o come dominante secondaria di ...
(quindi nell'esempio V7 / IV )

Riassumendo, le dominanti secondarie sono costruite cromaticamente


sono sempre dominanti funzionali, ovvero risolvono sempre una 4� sopra o 5� sotto
su di un accordo consonante della tonalit�.

Molto spesso capita che siano utilizzate assieme a Sopratoniche o Sottodominanti


secondarie per ricreare la tipica cadenza II-V-I (IV-V-I) , analizzeremo questo
fenomeno pi� avanti nella trattazione.

SOSTITUZIONE DEL TRITONO

Molto utilizzate nella musica moderna e, soprattutto, nel jazz.


Essa si presenta quando un accordo di dominante funzionale viene sostituito
dall'altro accordo di 7� che ha la tonica una 5� diminuita sopra o sotto di questo.
Tale sostituzione � possibile perch� i due accordi hanno in comune lo stesso
tritono ? intervallo di 3 toni che si forma tra la 3� maggiore e la 7� minore.

esempio. il tritono SI-FA � presente nel G7 come 3 - b7, e nel suo sostituto Db7
come b7 - 3.

In analisi armonica viene siglato come bII7 (secondo bemolle di settima) oppure
come subV7/ (sostituzione del tritono dell'accordo di settima di dominante che
risolve sul... grado).
Pu� essere applicata anche alle dominanti secondarie o a qualsiasi altro accordo di
dominante funzionale.
Produce un movimento cromatico discendente delle fondamentali degli accordi, per
tale motivo vengono anche chiamate dominanti cromatiche.

esempio nel II-V-I

| Dm7 | G7 | Cmaj7 |
il G7 risolve una 4� sopra, o 5� sotto sul Cmaj7

sostituzione al tritono | Dm7 | Db7 | Cmaj7 |

il Db7 risolve un semitono sotto, sempre sul Cmaj7.

Ecco che si crea il movimento cromatico.


Nota : i due accordi di 7� sommati creano un accordo X7( b9; aug11 )

G7 = G B D F
Db7 = Db F Ab Cb ;
enarmonicamente C# F Ab B

Quindi G7 + Db7 = G B D F Ab C# G7 (min9;aug11)


1 3 5 b7 b9 #11

UILIZZO DELL'ACCORDO DIMINUITO

Ricordiamo che l'accordo diminuito � un accordo simmetrico e quindi permette di


considerare "tonica" ogni nota che lo compone.
Oltre a tale caratteristica questo presenta anche una particolare sonorit� che lo
rende altamente instabile, diviene quindi preziosissimo come accordo "cerniera"
nelle modulazioni.

Pu� essere utilizzato Come sostituto di un accordo di dominante funzionale


Come accordo di passaggio.

Regola : ogni accordo di settima funzionale pu� essere sostituito dall'accordo


diminuito costruito sul suo III grado. (vedi aree tonali minori)

esempio. successione armonica originale


|| Dm7 | Bbmaj7 | A7 | Dm7 ||
successione armonica sostituita
|| Dm7 | Bbmaj7 | C#� | Dm7 ||

Sostituire A7 con C#� � possibile dato che C#� ( C# E G Bb ) pu� essere


interpretato come un A7(min9) ma in forma incompleta in quanto la tonica non
compare.
Entrambi gli accordi appartengono all'area di dominante ( delle tonalit� minori)
che tendono alla risoluzione sul I grado, solo che adesso tale rrelazione viene
estesa al di fuori dell'armonia diatonica.

Sfruttandone la simmetria, inoltre, tale accordo pu� rappresentare 4 diversi


accordi di settima.

esempio.
C� = Eb� = Gb� = Bbb�
? ? ? ?
pu� essere considerato come Ab7(b9) B7(b9) D7(b9) F7(b9)
? ? ? ?
dominante secondaria di Db E G Bb (maggiore o minore)

In questo caso � sempre meglio disporre l'accordo diminuito in modo che la sua
fondamentale risolva un semitono sopra sull'accordo di tonica.

Ogni accordo diminuito quindi pu� rappresentare 4 diversi accordi di settima di


dominante, portandoci a risolvere sulla fondamentale o a modulare su 3 tonalit�
diverse, anche molto lontane da quella di partenza.

|| Dm7 | B� | Cmaj7 | Cmaj7 | Dm7 | B� D� | Ebmaj7 | Ebmaj7 ||


? ?
sostituzione dell'accordo B� = D� = F� = Ab�
G7(b9) dominante di Cmaj7
utilizzato per modulare da Cmaj a Ebmaj

Ricordiamo che pu� essere impiegato anche come accordo di passaggio tra due accordi
presenti in una successione armonica, creando quindi un ponte tra loro.

Il caso pi� comune naturalmente � quando questi distano un tono l'uno dall'altro.

||: Dm7 | Db� | Cmaj7 | % :||

Usato quindi per sottolineare il movimento cromatico del basso voluto da questo
tipo di successione armonica.

Nota : seguendo lo stesso principio anche la triade aumentata ( solitamente


utilizzata sul V grado come sostituto dell'accordo di settima di dominante) pu�
essere sfruttata per modulare su 2 tonalit� diverse da quella di partenza.
||: Dm7 | Gaug | Cmaj7 | % | Dm7 | Gaug Baug | Emaj7 | % :||

Nell'esempio Gaug = Baug = D#aug viene utilizzato per modulare dalla tonalit� di
Cmaj a quella di Emaj , sostituendo gli accordi di dominante utili a determinare le
suddette tonalit� .
Gaug = G7(aug5) ; Baug = B7(aug5) ; D#aug = D#7(aug5) .

Ricapitolando : le sostituzioni cromatiche presentano almeno una nota fuori dalla


tonalit�;

le dominanti secondarie possono creare dei momentanei II-V-I utilizzando quindi


sopratoniche e sottodominanti secondarie (II e IV corrispondono alla medesima area
tonale ! )
Naturalmente sono cadenze dell'accordo a cui si vuole andare.

Scala Maggiore : IIm7 V7 Imaj7

|| Cmaj7 | Gm7 C7 | Fmaj7 | Dm7 | Db7 | Cmaj7 ||

Scala Minore Armonica : II V7 Im maj7


||: Cmaj7 | Am7 | D | G7 :||

Scala Minore Melodica : IIm7 V7 Im maj7


|| Cmaj7 | Bm7 | E7 | Am7 | D7 | G7 | Cmaj7 ||

se l'accordo di settima deve durare un p� � meglio utilizzare il sospeso;


le dominanti funzionali possono essere alterate per aumentarne la tendenza
risolutiva (di solito le alterazioni vengono scelte cromaticamente verso l'accordo
di risoluzione) .
Pi� note sensibili = pi� tendenza alla risoluzione.
X7alt = X7 non alterato costruito una b5 sopra!!!
l'accordo diminuito pu� sostituire qualsiasi accordo dominante funzionale, �
simmetrico (e quindi lo stesso pu� sostituire 4 dominanti alterate), crea un
movimento cromatico del basso.