Sei sulla pagina 1di 1

Fisica Tecnica – Esercizio del 18/2/2014 – Ing.

Civile, CEA, Gestionale, Elettrica

Una condotta orizzontale non isolata di un impianto di condizionamento trasporta acqua fredda
all'aperto.
I raggi solari incidono con una inclinazione di 45° rispetto alla verticale.
La condotta è investita perpendicolarmente al suo asse da un vento di velocità nota.
La superficie metallica della condotta, essendo ossidata, è approssimabile ad un corpo grigio.
Le condizioni sono stazionarie. Sono dati:

Temperatura acqua fredda Taf 7 °C


Temperatura ambiente Tamb 30 °C
Diametro interno condotta Dint 50 mm
Spessore parete metallica sp 2 mm
Lunghezza condotta L 4 m
-1 -1
Conducibilità parete metallica λp 80 W m K
Emissività parete metallica ε 0.8
Portata acqua m 2 kg/s
Velocità del vento w 5 m/s
-2
Irraggiamento solare Isole 800 W m
2
Viscosità cinematica acqua νacqua 1.44E-06 m /s
-1 -1
Conducibilità acqua kacqua 0.582 W m K
N° di Prandt acqua Pracqua 10.4
2
Viscosità cinematica aria νaria 1.40E-05 m /s
-1 -1
Conducibilità aria karia 0.0246 W m K
N° di Prandt aria Praria 0.717
-2 -4
Costante di Stefan Boltzmann σ 5.67E-08 W m K
-1 -1
Calore specifico acqua cp 4.186 kJ kg K

L'ambiente circostante può essere assimilato ad un'unica superficie isoterma alla stessa temperatura
dell'aria. In prima approssimazione si possono trascurare le differenze di temperatura all’interno
dello strato metallico.
Per la convezione interna al tubo si può utilizzare la relazione: Nu = 0.023 Re0.8 Pr 0.4

4/5
0.62 Re1 / 2 Pr 1 / 3   Re  
5/8

Per la convezione esterna tra aria e tubo: Nu = 0.3 +  


1 +  
[
1 + (0.4 / Pr ) ]
2 / 3 1/ 4
  282000  

Calcolare il calore scambiato tra l'ambiente esterno e l'acqua e l'incremento di temperatura subito
dall'acqua.