Sei sulla pagina 1di 3

Sciroppo di rose

Sciroppo di rose
blog.cookaround.com/dolcidasognodicinzia/sciroppo-rose/

dolcidasognodicinzia 201409/03

Oggi vi posto la ricetta dello sciroppo di rose. Per la verità è stato preparato a maggio, ma è rimasto in un angolino
dimenticato fino ad ora. Lo sciroppo di rose è alla base di molte preparazioni dolci. D’inverno se bevuto con un
liquido caldo, serve per lenire la bronchite, diluito in acqua fresca d’estate è una bevanda dissetante . Per l’intenso
e raffinato profumo e il delicato colore lo sciroppo di rose aggiunge un gusto particolare a Yogurt, Gelati,
Granite, Panna cotta, Macedonia, Crêpes. Può sostituire lo zucchero in té, tisane ed infusi.

1/3
Le qualità di rosa che si utilizzano maggiormente per lo sciroppo sono la Muscosa, la Rugosa, la Centifolia e la
Gallica, ma alla fine può essere utilizzato qualsiasi petalo di rosa, l’importante è che si tratti di una pianta coltivata
biologicamente, e quindi priva di pesticidi.

Le rose per preparare lo sciroppo si raccolgono da metà maggio ai primi di giugno, quando la corolla è ben
aperta. Sarebbe anche meglio cogliere le rose al tramonto, ed evitare di raccoglierle quando ha piovuto e i petali
sono bagnati.

Ingredienti:

300 g di petali di rosa

1 litro di acqua

1 kg di zucchero

1 limone non trattato

Procedimento

Pulire i petali da eventuali impurità, polvere o foglioline, con una pezzolina pulita ed asciutta, senza lavarli. Metteteli
in infusione per 24 ore in acqua bollente con il limone tagliato a fette. Il giorno dopo filtrate il liquido strizzandolo
bene per ricavarne tutto il succo, pesatelo.

Per ogni litro di prodotto aggiungere 1 kg di zucchero. Rimettere tutto sul fuoco e fate sobbollire per almeno 20
minuti, poi imbottigliate a caldo, per una migliore conservazione del prodotto.

2/3
Se preparate grandi quantità e pensate di conservarle a lungo bollite le bottiglie chiuse per almeno 30 minuti allo
scopo di ottenere un prodotto igienicamente sicuro senza utilizzare prodotti chimici.

Conservare lo sciroppo di rosa al riparo da luce e calore e dopo l’apertura conservatelo in frigorifero.

sciroppo di rose 2

Se imbottigliate lo sciroppo in piccole bottigliette, potrete utilizzarlo come bomboniera o segnaposto per le vostre
feste o regalarlo a parenti ed amici, sarà senz’altro un dono gradito.

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità seguimi sulla pagina
Facebook e diventa fan!

(Visited 3.562 times, 40 visits today)

Copyright © 2012-2016 Dolci da sogno All Rights Reserved.

3/3