Sei sulla pagina 1di 24

Università degli studi di Salerno

Corso di Fondamenti
Alessandro Naddeoe –Metodi
S.S.D.Della Progettazione
ING-IND/15

TOLLERANZE
Outline
Università degli studi di Salerno

- Gli errori dimensionali


Progettazione
ING-IND/15

- Le tolleranze dimensionali
S.S.D.Della

- I sistemi albero-base e foro-base


Naddeoe –Metodi
Corso di Fondamenti

- Le tolleranze generali (ISO)


Alessandro

- Le catene di tolleranze

- Le tolleranze negli assiemi


Università degli studi di Salerno
Serie e catene di quote tollerate
Serie di quote tollerate sullo stesso componente
La quota totale risulta dalla somma delle quote parziali
Progettazione

con le loro tolleranze; questa quota avrà valore minimo


ING-IND/15

quando le quote parziali avranno valore minimo e valore


massimo quando le quote parziali avranno valore massimo
Corso di Fondamenti
Alessandro S.S.D.Della
Naddeoe –Metodi
Università degli studi di Salerno
Serie e catene di quote tollerate
Catena di quote tollerate su pezzi accoppiati
Le catene di quote determinano i valori massimi e minimi di
Progettazione

giochi ed interferenze, di fondamentale importanza nelle


ING-IND/15

analisi funzionali e di assemblaggio.


S.S.D.Della

Spesso, ad esempio, vanno calcolati i valori delle tolleranze


Naddeoe –Metodi

che permettono di mantenere il gioco entro limiti stabiliti.


Corso di Fondamenti

Lo studio delle catene di quote permette inoltre di specificare


Alessandro

le più larghe tolleranze compatibili con la funzione, di


comprendere le dimensioni critiche degli elementi assemblati
e stabilire pertanto le giuste relazioni tra dimensioni,
tolleranze e funzione del prodotto.
Esempio di catena di quote tollerate
Università degli studi di Salerno
Si voglia valutare il gioco G tra la rondella e la bronzina, che
non dovrà mai assumere valori negativi.
Siano
Progettazione

A = 22 mm, dimensione del supporto


ING-IND/15

B = 3 mm, dimensione della rosetta


C = 1 mm, dimensione dell’anello elastico
S.S.D.Della

G = 0 mm, gioco nominale


Naddeoe –Metodi

R = A+B+C+G = 26 mm, quota risultante


Allora G = R-A-B-C e quindi
Corso di Fondamenti
Alessandro
Esempio di catena di quote tollerate
Università degli studi di Salerno Gmax = Rmax - (A+B+C)min
Gmin = Rmin - (A+B+C)max
Gmax-Gmin= Rmax – Rmin + (A+B+C)max - (A+B+C)min
Introducendo le tolleranze t abbiamo allora: tG=tR+tA+tB+tC
Naddeoe –Metodi
Corso di Fondamenti
Alessandro Progettazione
ING-IND/15
S.S.D.Della

Quindi la somma di tutte le tolleranze della catena deve uguagliare


la tolleranza del gioco o, più in generale, la tolleranza su ogni
condizione di funzionamento derivante da somma o differenza di
quote è uguale alla somma delle tolleranze sulle quote stesse.
Esempio di catena di quote tollerate
Università degli studi di Salerno
Nella quotatura secondo principi normalizzati solo le
quote funzionali sono soggette a tolleranza, mentre le
quote ausiliarie no.
Progettazione
ING-IND/15

La tolleranza che per esse risulta (tolleranza relativa alla


catena di quote) dipende infatti dalle tolleranze delle
S.S.D.Della

singole quote funzionali.


Naddeoe –Metodi
Corso di Fondamenti
Alessandro
Esempio di catena di quote tollerate
Considerando il pezzo riportato di fianco, valgono, tra le
Università degli studi di Salerno
tre quote indicate, le seguenti relazioni:
Amax = Bmax + Cmax; Amin = Bmin + Cmin;
Progettazione

da cui
ING-IND/15

Bmax = Amax – Cmax; Bmin = Amin – Cmin;


Cmax = Amax – Bmax; Cmin = Amin – Bmin
Corso di Fondamenti
Alessandro S.S.D.Della
Naddeoe –Metodi
Esempio di catena di quote tollerate
Università degli studi di Salerno
Il problema del calcolo delle catene di quote tollerate può essere
affrontato in maniera sistematica fissando sul pezzo l’origine di un
sistema di riferimento ed attribuendo agli scostamenti valore
Progettazione

positivo o negativo a seconda del verso di percorrenza della


ING-IND/15

quota.
Fissata l’origine in corrispondenza della superficie indicata, la
S.S.D.Della

quota X deriva da una serie di quote tollerate percorse tutte in


senso positivo.
Naddeoe –Metodi

Risulta:
Corso di Fondamenti

Xmax = Amax + Bmax + Cmax + Dmax + Emax =


= 16 + 28 + 30,033 + 7,987 + 24,033 = 106,053
Alessandro

Xmin = Amin + Bmin + Cmin +Dmin + Emin =


=15,973 + 27,967 + 30 + 7,965 + 24 = 105,905
Università degli studi di Salerno
Riferimenti e senso di percorrenza
Il senso di percorrenza delle quote
dipende dal riferimento che viene preso in
Progettazione

considerazione quando si impone una


ING-IND/15

tolleranza alla quota!!


Corso di Fondamenti
Alessandro S.S.D.Della
Naddeoe –Metodi

Riferimento per
la quota C
Riferimento per
la quota B
Esempio di catena di quote tollerate
In questo esempio vediamo come vi sono alcune quote
Università degli studi di Salerno
percorse in senso positivo ed altre in senso negativo.
Fissata l’origine in corrispondenza della superficie indicata, la
Progettazione

quota X deriva da una serie di quote tollerate alcune percorse


ING-IND/15

in senso positivo (quote A, C e D), altre in senso negativo


(quota B).
S.S.D.Della
Naddeoe –Metodi

Risulta:
Xmax = Amax - Bmin + Cmax + Dmax =
Corso di Fondamenti

= 74 - 57,97 + 28 + 62,046 = 106,076


Alessandro

Xmin = Amin - Bmax + Cmin +Dmin =


= 73,954 - 58,03 + 27,97 + 62 = 105,894
Esempio di catena di quote tollerate
Università degli studi di Salerno Nelle precedenti trasparenze si è visto il caso in cui tutte le
quote della serie sono tollerate. Può esservi il caso in cui
una o più delle quote costituenti la serie non sono
Progettazione

tollerate (quote di compensazione), mentre lo è,


ING-IND/15

indipendentemente dalle altre, la quota risultante.


Consideriamo qui l’esempio di una serie con una quota di
S.S.D.Della

compensazione: il calcolo della tolleranza che risulta è


Naddeoe –Metodi

analogo ai casi precedenti.


Corso di Fondamenti
Alessandro
Esempio di catena di quote tollerate
Università degli studi di Salerno Fissata l’origine in corrispondenza della superficie indicata, la
quota X deriva da una serie di quote tollerate alcune percorse
in senso positivo (quota B), altre in senso negativo (quote A
Progettazione

e C).
Naddeoe –Metodi
Corso di Fondamenti
Alessandro ING-IND/15
S.S.D.Della

Risulta:
Xmax = - Amin + Bmax - Cmin = 58 + 125 – 46,961 = 20,039
Xmin = - Amax + Bmin - Cmax = -58,046 + 124,937 + 47 = 19,891
Catena di quote tollerate su assiemi
Università degli studi di Salerno
Nella pratica industriale assume particolare rilevanza il
calcolo di giochi ed interferenze relativi a componenti
assemblati.
Progettazione

Attraverso l’analisi della catena di quote tollerate si vede


ING-IND/15

come i singoli errori possono combinarsi e propagarsi fino


ad influenzare la dimensione funzionale dell’assieme.
S.S.D.Della

Esistono due approcci per l’analisi delle catene di quote


Naddeoe –Metodi

tollerate su pezzi, di seguito riassunti.


Corso di Fondamenti
Alessandro
Analisi di tolleranze di assiemi
Università degli studi di Salerno
Consideriamo un semplice assieme in cui i blocchi 2, 3 e 4
vengono assemblati all’interno della scanalatura ricavata nel
blocco 1.
Progettazione

Le quote funzionali all’accoppiamento siano quelle indicate;


ING-IND/15

siano inoltre note le tolleranze associate a ciascuna quota.


Corso di Fondamenti
Alessandro S.S.D.Della
Naddeoe –Metodi
Analisi di tolleranze di assiemi
Università degli studi di Salerno
Progettazione
ING-IND/15
S.S.D.Della

Il gioco nominale vale:


Naddeoe –Metodi

G = R – (A + B + C)
Corso di Fondamenti

Il gioco minimo si ottiene quando le quote relative a


ciascuno dei tre componenti 2, 3 e 4 sono al loro valore
Alessandro

massimo, mentre la quota relativa al componente 1 è al


valore minimo:
Gmin = Rmin – (Amax + Bmax + Cmax)
Dualmente per il gioco massimo:
Gmax = Rmax – (Amin + Bmin + Cmin)
Università degli studi di Salerno
Analisi di tolleranze di assiemi
S.S.D.Della
Naddeoe –Metodi Progettazione
ING-IND/15

La tolleranza del gioco si ottiene sottraendo membro a


membro le due equazioni precedenti:
Corso di Fondamenti

Gmax - Gmin = (Rmax – Rmin) + (Amax - Amin) + (Bmax - Bmin) +


Alessandro

(Bmax - Bmin)
Da cui osserviamo che:
tG = tR + tA + tB + tC
Ossia la tolleranza del gioco è uguale alla somma delle
tolleranze di tutta la catena!!
Allocazione delle tolleranze di assiemi
Affrontiamo ora il problema inverso del precedente; ossia dato
Università degli studi di Salerno
un gioco di progetto che il nostro assieme deve avere,
vogliamo determinare le tolleranze da assegnare ai singoli
Progettazione

componenti.
Naddeoe –Metodi
Corso di Fondamenti
Alessandro ING-IND/15
S.S.D.Della

Nell’esempio di figura consideriamo, come condizione di


progetto, che la tolleranza del gioco (quota 2 mm) sia pari a ±
0.2 mm. Osserviamo, preliminarmente, che la soluzione al
problema non è unica, in quanto le tolleranze possono
essere ripartite sulle quote dei vari elementi in diversi modi.
Allocazione delle tolleranze di assiemi
Università degli studi di Salerno Osserviamo che nella catena di quote si possono individuare,
convenzionalmente, un “inizio” e una “fine”, come mostrato
nella figura.
S.S.D.Della
Naddeoe –Metodi
Corso di Fondamenti Progettazione
ING-IND/15

Associamo all’inizio della catena l’origine di un sistema di


Alessandro

riferimento. Osserviamo che percorrendo la catena da sinistra


verso destra (componente 1) il gioco aumenta, mentre
percorrendola da destra verso sinistra (componenti 2, 3 e 4) il
gioco diminuisce. Assegniamo come primo tentativo le
tolleranze generali ISO 2768-m
Allocazione delle tolleranze di assiemi
Università degli studi di Salerno
Per evidenziare meglio gli effetti delle singole quote sul
gioco complessivo ricorriamo ad una tabella nella quale
riportiamo:
Progettazione

1) il nome o numero dell’elemento;


ING-IND/15

2) il suo effetto (positivo o negativo) ai fini del gioco


S.S.D.Della

(senso di percorrenza della quota);


Naddeoe –Metodi

3) il massimo contributo positivo (o il minimo


contributo negativo) al gioco totale ossia il valore
Corso di Fondamenti

massimo della quota se l’effetto è positivo (o il valore


minimo se il contributo è negativo);
Alessandro

4) il minimo contributo positivo (o il massimo


contributo negativo) al gioco totale, ossia il valore
minimo della quota se l’effetto è positivo (o il valore
massimo se l’effetto è negativo)
Università degli studi di Salerno
Corso di Fondamenti
Alessandro Naddeoe –Metodi
S.S.D.Della Progettazione
ING-IND/15
Allocazione delle tolleranze di assiemi
Allocazione delle tolleranze di assiemi
Università degli studi di Salerno
Osserviamo che le tolleranze generali ISO 2768-m non
consentono di ottenere il gioco di progetto.
Progettazione
ING-IND/15

Occorre ridurre le tolleranze associate alle singole quote.


La tabella qui riportata propone una possibile soluzione.
S.S.D.Della

La soluzione comunque non è univoca e la sua scelta


Naddeoe –Metodi

dipenderà da vari fattori (costi, disponibilità di macchine per


la lavorazione, di attrezzature per il controllo, ecc.).
Corso di Fondamenti

In generale si tenderà a recuperare la quota maggiore di


tolleranza sulle dimensioni maggiori.
Alessandro

I recuperi rispetto alla soluzione iniziale sono indicati tra


parentesi.
Università degli studi di Salerno
Corso di Fondamenti
Alessandro Naddeoe –Metodi
S.S.D.Della Progettazione
ING-IND/15
Allocazione delle tolleranze di assiemi
Allocazione delle tolleranze di assiemi
Università degli studi di Salerno
Quotatura definitiva con le tolleranze che
soddisfano alle specifiche di progetto.
Naddeoe –Metodi
Corso di Fondamenti
Alessandro Progettazione
ING-IND/15
S.S.D.Della