Sei sulla pagina 1di 3

Scordia

ANNO 0 - NUMERO 3 - Settembre 2010

ORGANIZZATI
INFORMATI

www.scordia.info / www.scordia.org - mail@scordia.info COPIA OMAGGIO


BOLLETTINO MENSILE DI INFORMAZIONE LOCALE - REG.TRIBUNALE DI CALTAGIRONE: N° 01/2010 del 25/02/2010

E D I T O R I A L E
NUOVO PERCORSO INTERBUS
COMMENTI ANONIMI E DINTORNI E’ STATO IL TORMENTONE DELL’ESTATE, RISCHIA DI DIVENTARE QUELLO DI
Qualcuno anonimamente ci ha scritto:”… le UN AUTUNNO CHE SI PREANNUNCIA CALDO
discussioni intraprese in rete, che è una
E’ stato il tormentone dell’estate, rischia di rinviare tutto di una settimana sino a dichiara-
realtà de-materializzata, hanno due diventare quello di un autunno che si pre- re che il nuovo percorso è stato rinviato a data
elementi che le contraddistinguono dalle annuncia caldo. Il nuovo percorso voluto da destinarsi. Alla base della decisione del-
discussioni fatte nella realtà materializzata fortemente dall’assessore alla viabilità, Giu- l’assessore, il caotico traffico in via Principes-
dove due o più persone argomentano con seppe Bennardo, sembrava ormai pronto al sa di Piemonte e in piazza regina Margherita,
parole seguite da gesti e sguardi che varo. La data annunciata era il 16 settembre soprattutto in alcune ore della giornata, ampli-
possono facilmente mascherare le vere ma per ragioni organizzative, diciamo noi ficato all’ennesima potenza dal passaggio dei
intenzioni. Questi elementi sono lo spazio per colpevoli ritardi e forse anche omissio- pullman della Interbus costretti a ritardare la
ni, lo stesso assessore è stato costretto a loro corsa con i conseguenti disagi per i pen-
e il tempo. Nel caso della rete il primo viene SEGUE >>>
annullato e il secondo reso immediato”. In
un commento troviamo: “quando avremo INIZIA LA SCUOLA MA SENZA SCUOLABUS
cognizione di causa delle motivazioni,
Gli alunni delle scuole materna ed elementare
rileveremo il grande limite della questione” dovranno ancora attendere per potere usufru-
; e un anonimo ha continuato : “Il limite ire del servizio di scuola bus, gestito dal co-
sondato è l’incapacità di noi, cari mune. L’inizio dell’anno scolastico, infatti, non
concittadini, di costruire un dibattito, di ha coinciso con la ripresa di un servizio utiliz-
parlare senza accusare, di denunciare un zato da 180 bambini. Un disservizio che si spie-
problema senza la faziosità delle nostre ga con il ritardo di consegna da parte della
parole, di vedere il problema e non riflettere ditta che si è aggiudicata la gara per l’acquisto
di un pulmino che sostituirà quello ormai fuori
sulla radice perché è distante da noi la servizio mentre un altro pulmino, meno capien-
volontà di risolverlo ma ci preme di più te, è oggetto di lavori di carrozzerie. “In ogni
polemicizzarlo; ci soddisfa di più puntare SEGUE >>>
il dito indice su qualcuno piuttosto che
aiutare quel qualcuno a trovare una VIGNETTA DI PIPPO SESTO PRIMO TORNEO DI
soluzione”. Queste poche parole, che TENNIS PER LO SPORT
entrano nel nocciolo di una questione che CLUB SCORDIA
per forza di cose si rivela più ampia di quanto Andrea De Luca si è aggiudicato il
si possa immaginare, ci invitano a riflettere primo torneo di Tennis organizzato dallo
sul nostro grado di educazione, di Sport Club Scordia con il patrocinio del
responsabilità, e di capacità che ognuno di Comune di Scordia. La manifestazione,
noi possiede nell’ affrontare un dibattito che che ha visto la partecipazione di circa
trenta tennisti, si è svolta presso
dovrebbe essere sempre volto a costruire SEGUE >>>
qualcosa. Effettivamente realizziamo che, a
parte pochi spunti interessanti, le PUBBLICISTICA A
discussioni sul web mostrano ad oggi SCORDIA ( II )
ancora un livello basso, per lo più infruttuoso
e fine a se stesso , rivelano un “modus Da Documento a Polis ...
vivendi” sociale connaturato nel nostro Su Documento giunsero a maturazione
essere, nella nostra sicilianità malignamente diverse ed eterogenee energie, che,
distruttiva, dettata forse dall’invidia, che, dopo un fondamentale periodo di libera
come la definisce Sciascia “..è un male che ed autonoma collaborazione con la te-
attacca come filossera la vita sociale e gli stata, presero altre direzioni per svilup-
istituti civili”, un male che non ci fa guardare pare altre tematiche ritenute meritevoli
lontano. Posta la necessità di chiudere una SEGUE >>>

polemica che rischia di protrarsi per lungo


tempo e constatata anche la “inutilità”, in ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO
fondo, della discussione stessa che, se
paragonata agli ingenti e sostanziali problemi
“MI FIDO DI TE”
a cui siamo chiamati a rispondere come Mi fido di te" è la denominazione dell'organi-
cittadini in questo paese, risulta a dir poco smo che proporrà, in un vasto territorio
banale, ci piace pensare con le parole di Lucia urbano e rurale, un articolato piano di inter-
Sardo:”Se solo i siciliani imparassero a venti contro il randagismo e campagne
trasformare l’invidia in ammirazione molti sociali per la lotta all'abbandono.
problemi di quest’isola sarebbero risolti”.
HTTP://IOMIFIDODITE.ALTERVISTA.ORG/
Daniele Pisasale
ULTIMA
CRONACAPAGINA SCORDIA.INFO SETTEMBRE 2010 SETTEMBRE 2010 SCORDIA.INFO CULTURA

-dolari. Problemi di sicurezza e di viabilità, l’ultima fermata contrassegnata nell’area con la manutenzione straordinaria già Da Documento a Polis che manifestare rammarico per la sua ormai denominazione di Parole in Libertà,
ha sempre dichiarato l’assessore che antistante il parco Turati per poi proseguire avviata. Per altri invece, bisognerà lunga assenza. ricavandola dall’esperienza dell’editore
invece di intervenire con mano pesante in direzione Militello. Anche in questo attendere l’approvazione di progetti di uno spazio più ampio rispetto a quello Ma mi piace non escludere che, come è Angelo Fortunato Formiggini, fiero
sulle numerose auto in divieto di sosta caso, nessuna pensilina. finanziati dalla comunità europea per un garantito da un organo che privilegiava in capitato già, esso possa riapparire ancora oppositore del regime fascista.
proprio nel tratto urbano incriminato, ha Il punto debole di questo percorso è ammontare di 350 mila euro e che dovranno maniera specifica argomenti una volta, magari per contribuire per più Le pubblicazioni iniziarono nella
percorso la strada del trasferimento della proprio via Matteotti dove sarà necessario ridare un volto migliore ad alcune scuole prevalentemente etno-antropologici legati lungo tempo a movimentare il dibattito primavera del 1997 e cessarono con il
corsa dei pullman verso la un rigido controllo del divieto di sosta sul quali ad esempio la storica Giovanni Verga all’istituzione pubblica del relativo Museo politico e culturale del nostro paese, anche numero 12 dell’ottobre 1998.
circonvallazione o se preferite viale Aldo lato opposto ai supermercati mentre il dove alcuni servizi igienici sono e Archivio Storico “Mario De Mauro”. se le prossime elezioni amministrative sono Ad avviare e a gestire la nuova esperienza
Moro. Una decisione che ha creato giorno più difficile della settimana temporaneamente inagibili. Lavori Tra queste energie particolarmente ancora lontane. furono i volontari della Croce Rossa di
parecchi malumori ed una serie di incontri potrebbe essere il venerdi, giorno del immediati, invece, riguarderanno la palestra significativa fu quella che diede vita, nel Scordia. Ogni numero era accompagnato
più o meno partecipati che non hanno fatto mercato settimanale che insiste in via Aldo dello stesso plesso scolastico, attualmente novembre del 1996, all’aperiodico Polis, a … a Parole in libertà dalla seguente comunicazione riportata in
desistere l’assessore dal suo proposito ma Moro. inutilizzati per problemi di sicurezza mentre sua volta organo dell’omonima prima pagina: “ Questa pubblicazione
che sono serviti, evidentemente, ad Da un sondaggio lanciato dal nostro sito rimane inagibile quella di Via Bologna dove associazione culturale costituita La principale prerogativa etno-antropologica aperiodica vuol essere uno spazio aperto
apportare più di una modifica al percorso scordia.info, la stragrande maggioranza permangono carenze strutturali molto gravi. contemporaneamente e fortemente di Documento, come abbiamo detto a chiunque vuol far conoscere le proprie
originario. dei partecipanti è assolutamente contraria Il problema delle palestre, infatti, non interessata al dibattito politico e culturale precedentemente, non escludeva, anzi idee e la propria creatività. Essa non si
a questo nuovo percorso e si dice riguarda solo le associazioni sportive che anche in vista delle nuove elezioni favoriva, interventi di gente comune propone di seguire una determinata
favorevole a lasciare tutto come si trova, ne fanno ogni anno richiesta, ma amministrative che da lì a qualche mese si apparentemente distante dalle linea politica, religiosa o etica. A tutti è
puntando invece su una maggiore soprattutto i bambini come quelli di via sarebbero svolte nel nostro paese. Dopo problematiche più dibattute nella società data la possibilità di parlare di tutto,
disciplina del traffico nei punti difficili Bologna costretti a rinunciare ad un luogo una lunga interruzione l’associazione civile, dal volontariato alla legalità, avendo rispetto delle idee degli altri
del vecchio percorso. Ma l’assessore come la palestra per potere espletare quello riprese le pubblicazioni nel gennaio 2002 dall’educazione alla salute al tempo libero, anche se totalmente diverse dalle
sembra deciso ad andare avanti sulla che il programma scolastico impone, nell’imminenza di un’altra tornata elettorale. alla religione etc. nostre”.
propria strada. Verificheremo nei prossimi ovvero l’attività ludica e fisica. Palestra Promotore della nuova testata un Questa apertura a 360 gradi dell’aperiodico Questa garanzia venne coerentemente
giorni se la sua decisione sarà quella funzionante, invece, nel plesso scolastico composito gruppo di studenti universitari aveva fatto sì che si cimentassero con la rispettata durante tutta l’esperienza.
giusta. di Ponticello anche se non mancano anche e neolaureati che già negli anni del liceo, scrittura e con la comunicazione persone Significativo il modo di affrontare, nel
qui i problemi soprattutto legati alla nei primi anni novanta del secolo scorso, adulte che solitamente provavano una sorta primo numero, il tema dell’emancipazione
sicurezza della viabilità. Rimangono ancora avevano saputo bene interpretare la novità di inibizione che impediva loro di mettere in femminile, dove venne ospitato un
L’attuale, che dovrebbe partire a breve INIZIA LA SCUOLA MA da completare le strisce pedonali, dei tempi in quella delicatissima fase della circolazione idee e punti di vista che esse accesso confronto tra Angela Pollina e
prevede, così come reso pubblico dal sito SENZA SCUOLABUS soprattutto in prossimità della scuola media politica nazionale e locale che avrebbe stesse consideravano di qualche utilità Antonino Rosa.
del comune, in direzione Catania: ingresso Amari, del Liceo Scientifico, in via Bologna condotto alla cosiddetta seconda sociale. L’invito alla collaborazione veniva ribadito
dalla rotonda, passaggio in via Principessa Gli alunni delle scuole materna ed Repubblica e alla elezione diretta dei L’incoraggiamento e la lealtà, il rispetto e in ultima pagina con il seguente
e nel plesso della Giovanni Verga. Un ritardo
di Piemonte e prima fermata nell’area elementare dovranno ancora attendere per sindaci. Diversi per formazione politica e l’attenzione di cui erano oggetto i loro messaggio: “Questo giornale intende
sin troppo evidente che, speriamo, sia solo
antistante il distributore di carburante, potere usufruire del servizio di scuola bus, culturale, avevano già fatto le loro prime interventi, puntualmente pubblicati su riservare una rubrica dedicata alla
da imputare alla “priorità Interbus”.
seconda fermata confermata sempre in via gestito dal comune. L’inizio dell’anno esperienze di giornalismo, oltre che nel Documento, la considerazione che anche posta dei lettori e invita anche a
Principessa di Piemonte all’angolo con la scolastico, infatti, non ha coinciso con la giornalino del Liceo Scientifico “E. altri, di qualsiasi età, di qualsiasi condizione proporre spunti di riflessione. Ci
via Ruggieri, anche se, all’insaputa ripresa di un servizio utilizzato da 180 Majorana” intitolato, appunto, Novanta, sociale, a prescindere dal loro livello piacerebbe coinvolgere altra gente in
dell’assessore, è sparito il cartello della bambini. Un disservizio che si spiega con il su Nella Città, organo ufficiale del Comune culturale, potevano avere un mondo interiore questa esperienza, poiché crediamo nel
fermata. Il percorso continua in via De ritardo di consegna da parte della ditta che di Scordia, e sull’aperiodico La Prova, che, messo in comunicazione con quello degli senso e nella funzione della scrittura, nel
Gasperi sino ad imboccare la si è aggiudicata la gara per l’acquisto di un organo del movimento per la Democrazia altri, poteva produrre arricchimento sociale, confronto delle idee, nella discussione e
circonvallazione. Dopo il primo semaforo, pulmino che sostituirà quello ormai fuori La “Rete” del paese. autostima e libera circolazione delle idee nel semplice piacere di scrivere”.
svolta a sinistra in via Matteotti: una servizio mentre un altro pulmino, meno Su Documento Antonio Di Silvestro, personali solitamente custodite sterili nel Apprezzabile fu il numero degli interventi,
soluzione che ha imposto una serie di capiente, è oggetto di lavori di carrozzerie. Franco Tambone e Rocco Todero avevano proprio intimo, fecero sì che si avvertisse la e non escludo che, al di là degli esemplari
lavori che riguardano la segnaletica “In ogni caso – rassicura l’assessore alla già dimostrato interesse, passione civile e necessità di creare a me pervenuti, l’esperienza abbia avuto
verticale e orizzontale e l’ampliamento Pubblica Istruzione, Massimo Faraci – il capacità di scelte autonome, assumendo uno strumento meno impegnativo a cui un seguito.
dell’ingresso nell’ex mercato, dove il servizio riprenderà regolarmente da inizio posizioni convinte e consapevoli sui potere fare ricorso senza alcuna
ottobre a costo che rimetteremo in funzione, Nuccio Gambera
pullman effettuerà la sua fermata sino a diversi temi che agitavano il dibattito condizionante mediazione.
dopo le dovute verifiche, il pulmino Direttore del Museo Civico Etno-
riprendere ancora via Matteotti nel tratto culturale del tempo, esercitando Fui io stesso a suggerire l’idea di una nuova
attualmente inutilizzato”. Un servizio, quello Antropologico
inverso sino alla circonvallazione (altro Infine una considerazione che riguarda il liberamente le loro capacità di critica e testata, per la quale proposi la
della scuola bus, che proprio l’ultimo giorno e Archivio Storico “M. De Mauro”
semaforo) per poi continuare in via Sciascia trasferimento degli uffici della pubblica rispondendo con fermezza alle critiche
e via Brodolini con la fermata che rimane dell’anno scolastico scorso, fu al centro istruzione, sport, turismo e spettacolo al altrui.
della cronaca per una grave disattenzione secondo piano di Palazzo Modica. Sarebbe
CURIOSITÀ
confermata anche se le ennesime varianti Grazie alla collaborazione di altri giovani,
vorrebbero eliminare proprio il passaggio da parte del personale addetto al trasporto auspicabile che gli assessori detentori delle dandosi una abbastanza efficiente In Via Gugliemino, (strada che col-
da via Brodolini per continuare invece e all’accompagnamento dei bambini. rubriche avessero il loro ufficio nella stessa organizzazione con la creazione di una lega, P.zza S.rocco con la Chiesa del
solo sul tratto di viale Aldo Moro sino a L’assessore ha annunciato che gli addetti sede dove sono allocati i servizi per una Redazione, il gruppo confermò per quattro Convento) ostruito da vegetazione
giungere all’ultima fermata di piazza San al servizio dovranno portare con se in bella ragione sin troppo semplice: potere ricevere numeri ( dal novembre 1996 al febbraio spontanea e mattoni di tufo, e in
Sebastiano. In tutto questo tratto non esiste vista un cartellino di riconoscimento, cosa i tanti utenti che, tuttavia, non possono 1997) e per altri quattro ( da gennaio a parte sommerso da una strada pri-
una sola pensilina, ad eccezione di quella che dovrebbe avvenire per tutto il personale ancora utilizzare l’ascensore che, malgrado giugno 2002 ) apertura democratica verso vata, si nasconde un arco di cui si
già presente nell’area dell’ex mercato. in servizio al comune.L’altro ritardo riguarda sia funzionante, non può entrare in tutte le posizioni politiche e culturali, che riesce a vedere la chiave di volta e
Il tratto inverso prevede la fermata in il servizio di mensa scolastica. In questo funzione per la mancanza di un contratto trovavano ospitalità e attenzione nel qualche pezzo che si perde nel ter-
piazza San Sebastiano, un breve tratto di caso sono in corso le procedure della gara di manutenzione. Intanto, riguardo alla giornalino. reno. Con buone probabilità si tra-
via Brodolini, quindi il passaggio in viale per l’affidamento del servizio con i tempi problematica scolastica, vi invitiamo ad Avendo avuto anch’io in diverse occasioni terebbe di un ingresso a dei passag-
Aldo Moro sino alla prima fermata che si allungheranno ancora. Nell’ultima inviare le vostre segnalazioni al nostro sito: la possibilità di manifestare le mie idee su gi sotteranei che si ipotizza colle-
dell’area dell’ex mercato, dopo avere ricognizione effettuata dai tecnici comunali mail@scordia.info Polis, anche quando esse non si trovavano gassero le Chiese vicine con il Pa-
transitato in via Matteotti. Da qui, percorso nelle scuole, sono venuti fuori problemi più sulla stessa linea del giornale, non posso lazzo Branciforte.
inverso sino alla circonvallazione per meno gravi, alcuni dei quali saranno risolti LORENZO GUGLIARA
ULTIMA PAGINA SCORDIA.INFO SPORT

– Scivoli che fa sognare già i tifosi. A minuti dopo Condorelli sfiora il gol della
centrocampo un mix di giocatori d’esperienza, bandiera con un gran tiro dai trenta
vedi Garofalo e Fazio, affiancati da giovani metri che scheggia la traversa. A due
promettenti come Favara che ha distribuito minuti dal termine Scivoli chiude il match
assist agli osa per gli attaccanti, dimostrando siglando di testa, su un cross di Di
già una certa personalità. Ottimi segnali, Pasquale, il quinto gol.
insomma, per una squadra che si candida Il tabellino dell’incontro:
prepotentemente per la vittoria del campionato.
Gymnica Scordia: Gulizia, Liggieri,
Cronaca della partita: Murgia, Senia, Cristofaro (77’ Ferro),
Fazio, Favara, Garofalo (63’ Scirè),
Il primo tempo è un monologo dei padroni di Scivoli, Pappalardo (67’ Monteleone),
PRIMO TORNEO DI TENNIS casa che si portano in vantaggio già al primo Di Pasquale. All. Platania
PER LO SPORT CLUB minuto con Pappalardo che conclude con un
diagonale vincente un’azione di contropiede.
SCORDIA Il raddoppio arriva al 36’ con il bomber Scivoli San Giorgio Catania: Famà, Raimondo,
Andrea De Luca si è aggiudicato il primo torneo che devia in rete un assist di Fazio dalla destra. Spanò, Scuderi, Di Giovanni, Risicato,
di Tennis organizzato dallo Sport Club Scordia Dieci minuti prima gli ospiti si erano fatti vivi Pusillico (37’ Bellomo), De Fini, Rizza
con il patrocinio del Comune di Scordia. La dalle parti di Gulizia con un tiro di Rizza finito (57’ Condorelli), Consoli S., Consoli F.
manifestazione, che ha visto la partecipazione di poco a lato. Al 40’ Di Pasquale firma il tris (25’ De Luca). All. Cassisa
di circa trenta tennisti, si è svolta presso dopo l’ennesima azione di ripartenza dei
l’impianto polivalente del nuovissimo centro padroni di casa. Nella ripresa subito un rigore
sportivo di Ponticello, da poco affidato alla a favore del San Giorgio. Sul dischetto si Arbitro: Carpenzano di Ragusa
società sportiva del presidente, Francesco presenta De Fini ma Gulizia non si fa intimorire Reti: 1' Pappalardo, 36' e 88' Scivoli,
Severino. De Luca, non senza difficoltà, ha e respinge il tiro. Gli ospiti provano timidamente 40' Di Pasquale, 76' Monteleone (rig.)
battuto in tre set (4-6, 6-0, 6-4) l’altro finalista, ad accorciare le distanze ma la difesa rosso
Paolo Millesoli. A premiare il vincitore è stato azzurra chiude bene gli spazi. Al 76’
l’assessore allo Sport del comune di Scordia, Note: 46' De Fini sbaglia un rigore
Monteleone cala il poker trasformando un
Daniele Di Benedetto e il suo successore alla rigore concesso dal direttore di gara. Cinque
guida dello Sport Club, Francesco Severino, che DAMIANO PENNISI
ha espresso grande soddisfazione per la riuscita
dell’evento. Un vero e proprio spot di rilancio
per uno sport che a Scordia conta parecchi
appassionati ma che, nel passato, ha trovato
numerosi ostacoli per l’assenza di un terreno di
gioco accettabile.

OTTIMO ESORDIO DELLA


GYMNICA SCORDIA A 11
Debutto con vittoria, nella prima giornata del
girone F del campionato di Prima Categoria, per
la Gymnica Scordia che supera facilmente un
San Giorgio tecnicamente inferiore. Gol a
valanga e bel gioco per i ragazzi di mister
Platania che hanno manifestato tutto il loro
potenziale davanti a circa duecento spettatori
che hanno riempito, come ai tempi d’oro, le
scalinate dell’Aldo Binanti. Una formazione
compatta in difesa e devastante nel reparto
offensivo con il trio Monteleone – DiPasquale

In questo numero: www.scordia.info

Scordia
Lorenzo Gugliara www.scordia.org
Damiano Pennisi
Nuccio Gambera mail@scordia.info
Daniele Pisasale
Pippo Sesto CHIUSO IL 27/09/2010
SCORDIA.INFO: Periodico mensile di informazione locale -
Direttore Responsabile: Lorenzo Gugliara – Editrice: Ass.Culturale Scordia.org - Proprietà: Ass.Culturale Scordia.org
Sede Legale: Contrada Montagna SN, 95048 Scordia (CT) e-mail: mail@scordia.info -
Stampa: Video Staff Comunication s.c.a.r.l. - Via F. Spadaro sn - Tel. 0933/55540 – Caltagirone -