Sei sulla pagina 1di 1

Ermes (Ἑρμῆς, Hērmēs)

Dio dei confini, dei viaggi, delle comunicazioni, degli scambi commerciali, dei linguaggi e della scrittura.
Figlio di Zeus e Maia, era il messaggero degli dèi e uno psicopompo che accompagnava le anime dei
trapassati nell'aldilà. Era rappresentato come un giovane atletico senza barba, ma anche come un
vecchio barbuto dotato di un fallo enorme. I suoi simboli includono un caduceo, sandali con le ali,
un petaso o altro cappello da viaggio. Gli animali a lui sacri erano la tartaruga, il gallo e l'avvoltoio. Il
corrispondente romano Mercurio era più strettamente collegato con il commercio.