Sei sulla pagina 1di 1

Thomas Wolsey nacque all'incirca nel 1471, era figlio di Robert Wolsey di Ipswich

(1438-1485) e Joan Daundy. Suo padre si pensava che fosse un macellaio o un


mercante di bestiame, ma altre fonti dicono che mor� nella battaglia di Bosworth
Field[1]. Alcuni storici ritengono che in realt� il padre di Thomas fosse un
rispettabile e abbiente commerciante di vestiti e che le storie su una sua
professione da macellaio fossero state create per svilire la reputazione famigliare
di Thomas e mostrare quanto fosse arrivato in alto partendo dai gradini pi� bassi
della societ�.

Thomas frequento l'Ipswich School e poi il Magdalene College prima di studiare


teologia nel Magdalen College di Oxford[2]. Il 10 marzo 1498 venne ordinato
sacerdote a Marlborough ma rimase a Oxford per insegnare al Magdalen College.
Attorno al 1500 lasci� l'insegnamento per prendere il beneficio ecclesiastico di
Saint Mary a Limington, un piccolo paese del Somerset[3]. Due anni dopo lasci� la
parrocchia per diventare cappellano di Henry Deane (1440 circa-1503), allora
Arcivescovo di Canterbury, che mor� l'anno seguente. Dopo la morte di Deane pass�
al servizio della famiglia di sir Richard Nanfan, e alla sua morte nel 1507 pass�
al servizio di Enrico VII d'Inghilterra che lo fece diventare cappellano reale; per
fortuna di Thomas in quel periodo Enrico era interessato a mettere un freno al
potere dei nobili e a promuovere chi veniva da origini ben pi� umili.

Entrato a corte Thomas entr� anche al servizio di Richard Foxe, che riconobbe in
Wolsey un'abilit� innata per le mansioni pi� noiose. Pur se figlio al massimo di un
esponente della piccola "borghesia" Thomas fu un chiaro esempio di scalata sociale,
successo questo che pu� venir attribuito alla sua innata intelligenza, alle sue
capacit� organizzative, alla sua ambizione, alla sua dedizione e ai rapporti di
stretto contatto che fu in grado di mettere in piedi con i sovrani che serv�.
Nell'aprile 1508 Thomas venne mandato in Scozia per discutere con il re Giacomo IV
circa le voci che vedevano il rifiorire della Auld Alliance con la Francia[4]. Nel
1509 Enrico VII mor� e gli succedette il figlio Enrico VIII che promosse Thomas
alla carica di Elemosiniere e gli permise di entrare nel Consiglio privato. Enrico
VIII era molto diverso dal padre sia caratterialmente sia per la mentalit�
diplomatica con cui si approcciava agli altri regnanti. Enrico peraltro, nel primo
periodo del suo regno, era relativamente interessato agli affari politici e di
governo e questo permise a Thomas di raggiungere una posizione ancora pi�
preminente[5].

Nel marzo 1514 venne consacrato vescovo, inizialmente della diocesi di Lincoln, ma
dopo neanche un mese venne spostato all'arcidiocesi di York.