Sei sulla pagina 1di 230

Sotheby's

Arte Moderna e Contemporanea


Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 1
GIORGIO MORANDI
1890 - 1964
NATURA MORTA (CONCHIGLIE)
signed and dated 1932, pencil on paper
firmato e datato 1932
matita su carta
cm 18,4x25,8

ESTIMATE 28,000-35,000 EUR

PROVENANCE
Collezione A. Parronchi, Firenze
Libreria Prandi, Reggio Emilia
Galleria del Milione, Milano
Collezione D. Poggioli, Lugano
Collezione privata, Modena

EXHIBITED
Lugano, Villa Malpensata, Dalle collezioni d'arte private ticinesi: maestri europei del XX secolo, 1975;
Madrid, Sala de Exposiciones; Barcellona, Centre Cultural, Giorgio Morandi, 1984, n. 89, illustrato;
Marsiglia, Musée Cantini, Giorgio Morandi, 1985, n. 84, illustrato;
Milano, Pinacoteca Nazionale di Brera; Bologna, Galleria Comunale d'Arte Moderna, Morandi: 100 opere su carta,
1985, n. 28, illustrato;
Parigi, Hôtel de Ville, Giorgio Morandi, 1987, n. 66, illustrato;
Massa Carrara, Palazzo Ducale, Giorgio Morandi, 1988, n. 30, illustrato;
Tampere, Sara Hildénin Taidemuseo, San Pietroburgo, Museo dell'Ermitage; Mosca, Galleria Centrale dei
Pittori; Londra, Accademia Italiana delle Arti; Locarno, Pinacoteca Civica Casa Rusca; Tübingen, Kunsthalle;
Düsseldorf, Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, Progetto Morandi Europa, 1988-90, illustrato;
Bologna, Galleria Comunale d'Arte Moderna, Giorgio Morandi 1890-1990. Mostra del Centenario, 1990, n. 208,
illustrato
Parigi, Musée Maillol; San Paolo del Brasile, MASP, Giorgio Morandi, 1996-1997, n. 160

LITERATURE
In "Campo di Marte" n. 12, lug-ago 1939, pag. 7, illustrato;
O. Patani, La storia del disegno italiano 1900-1974, Torino 1974, n. 232, illustrato;
E. Tavoni, Morandi – Disegni, Sasso Marconi 1984, vol. II, n. 341, illustrato;
F. Solmi, L. Vitali, Morandi, New York 1988, n. 70, illustrato;
E. Tavoni, Morandi - Disegni. Catalogo generale, Milano 1994, pag. 51, n. 1932 1, illustrato

CATALOGUE NOTE
L'opera è accompagnata da attestato di libera circolazione

An export license is available for this lot


Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 2
GIORGIO MORANDI
1890 - 1964
NATURA MORTA
signed and dated 1932, pencil on paper
firmato e datato 1932
matita su carta
cm 17x24,5

ESTIMATE 25,000-35,000 EUR

PROVENANCE
Collezione A. Parronchi, Firenze
Libreria Prandi, Reggio Emilia
Galleria del Milione, Milano
Collezione D. Poggioli, Lugano
Collezione privata, Modena

EXHIBITED
Madrid, Sala de Exposiciones; Barcellona, Centre Cultural, Giorgio Morandi 1890-1964, 1984-85, n. 88, illustrato;
Marsiglia, Musée Cantini, Giorgio Morandi, 1985, n. 83, illustrato;
Milano, Pinacoteca Nazionale di Brera; Bologna, Galleria Comunale d'Arte Moderna, Morandi: 100 opere su carta,
1985, n. 29, illustrato;
Parigi, Hôtel de Ville, Giorgio Morandi, 1987, n. 65, illustrato;
Massa Carrara, Palazzo Ducale, Giorgio Morandi, 1988, n. 31, illustrato;
Tampere, Sara Hildénin Taidemuseo, San Pietroburgo, Museo dell'Ermitage; Mosca, Galleria Centrale dei
Pittori; Londra, Accademia Italiana delle Arti; Locarno, Pinacoteca Civica Casa Rusca; Tübingen, Kunsthalle;
Düsseldorf, Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, Progetto Morandi Europa, 1988-90, illustrato;
Bologna, Galleria Comunale d'Arte Moderna, Giorgio Morandi 1890-1990. Mostra del Centenario, 1990, n. 209,
illustrato
Parigi, Musée Maillol; San Paolo del Brasile, MASP, Giorgio Morandi, 1996-1997, n. 161

LITERATURE
In "Campo di Marte" n. 12, lug-ago 1939, pag. 5, illustrato;
A. Soffici, Trenta artisti moderni italiani e stranieri, Firenze 1950, pag. 48, illustrato;
O. Patani, La storia del disegno italiano 1900-1974, Torino 1974, n. 231, illustrato;
E. Tavoni, Morandi – Disegni, Sasso Marconi 1981, vol. I, n. 36, illustrato;
F. Solmi, L. Vitali, Morandi, New York 1988, n. 69 illustrato;
in "Rassegna di cultura e vita scolastica" n. 43, mar-apr 1989, illustrato;
E. Tavoni, Morandi - Disegni. Catalogo generale, Milano 1994, pag. 52, n. 1932 5, illustrato

CATALOGUE NOTE
L'opera è accompagnata da attestato di libera circolazione

An export license is available for this lot


Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 3
GIORGIO MORANDI
1890 - 1964
FIORI
signed, oil on canvas, executed in 1957
firmato
olio su tela
cm 22x29,7
Eseguito nel 1957

ESTIMATE 120,000-180,000 EUR

PROVENANCE
Collezione privata, Bologna
Collezione privata, Roma
Ivi acquistata dall'attuale proprietario nella prima metà degli anni Sessanta

EXHIBITED
Siena, Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico, Morandi. I Fiori, 1990-91, n. 20, illustrato
Brescia, Palazzo Martinengo, Morandi. Oggetti e stati d'animo, 1996-997, VIII, 7, illustrato

LITERATURE
M. Pasquali, Morandi. Opere catalogate tra il 1985 e il 2000, Bologna 2000, pag. 74, n. 1957/3, illustrato a colori
CATALOGUE NOTE
"Morandi [gli oggetti] li ha collocati sul punto di trapasso tra un tempo che si sfalda ed uno che si va coagulando, tra il
venir meno del correlativo oggettivo su cui aveva fondato la ricerca di tutta la vita e l'irrompere del monologo interiore,
non come un torrente, ma come una mediazione concentrata."
(F. Lorenzi, Nell'ultimo Morandi il mondo esala in un alito di luce, in 'Giornale di Brescia', Brescia, 25 marzo 1991)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 4
GIORGIO DE CHIRICO
1888 - 1978
CAVALLI ANTICHI
signed; signed, titled and inscribed on the reverse, oil on canvas, executed in 1950-55 circa
firmato; firmato, intitolato e iscritto sul retro
olio su tela
cm 90x70
Eseguito nella prima metà degli anni Cinquanta

ESTIMATE 200,000-300,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma, con il n. 010/03/09 OT
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma

PROVENANCE
International Galleries, Chigaco, acquistato direttamente dall'artista
Galleria Gissi, Torino, n. 3145
Ivi acquistato della famiglia dell'attuale proprietario negli anni Sessanta

EXHIBITED
Chicago, International Galleries, Giorgio de Chirico, Venti recenti lavori, 1957

CATALOGUE NOTE
L’attestato di libera circolazione è stato richiesto per questo lotto
An export licence has been requested for this lot

Risveglio pomeridiano
Cavallo che guarda un abisso
Tale fu il sogno che egli mi raccontò,
Pittura sublime e meravigliosa
Cerco invano l'idea che essa recò.
Più mi sprofondo in questa vita misteriosa
Più penso ai piaceri regali,
Più la mia attesa ardente e ansiosa
cresce in questi luoghi tranquilli ma banali.

Giorgio de Chirico
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 5
GIORGIO MORANDI
1890 - 1964
NATURA MORTA
signed, oil on canvas, executed in 1943
firmato
olio su tela
cm 28,5x52,5
Eseguito nel 1943

ESTIMATE 400,000-600,000 EUR

Opera autenticata presso il Comitato per il Catalogo Giorgio Morandi, Bologna, in data 2 settembre 1994

PROVENANCE
Collezione Pietro Rollino, Roma, acquistato direttamente dall'artista negli Anni Sessanta
Collezione Roberto Rollino, Roma
Ivi acquisito dall'attuale proprietario nel 2011

EXHIBITED
Bologna, Galleria Comunale d'Arte Moderna, Morandi e il suo tempo, 1985, n. 64, illustrato
Bologna, Museo Morandi, Stagioni: l'autunno. Capolavori da una raccolta, 1998, illustrato

LITERATURE
M. Pasquali, Morandi. Opere catalogate tra il 1985 e il 2000, Bologna 2000, pag. 33, n. 1943/6, illustrato a colori

CATALOGUE NOTE
L’attestato di libera circolazione è stato richiesto per questo lotto
An export licence has been requested for this lot
Questa Natura Morta dipinta nel 1943 esprime l’instancabile esplorazione pittorica morandiana; studiando questo
stesso soggetto in maniera meticolosa e quasi maniacale, egli è in grado di perfezionarlo ai massimi livelli nelle forme
e nei colori. L'opera proviene dalla Collezione Pietro Rollino di Roma, una delle raccolte relative a Morandi più
significative del Novecento. Il collezionista entrò infatti direttamente a contatto con il pittore comprendendone
precocemente il genio; la collezione era composta da molti dipinti dell'artista, quali ad esempio: Natura Morta del
1943 (Vitali n. 447) e Paesaggio dello stesso anno (Vitali n. 461).
Bottiglie, brocche e vasetti sono infatti soggetti utilizzati da Morandi sin dall’inizio, ma la varietà compositiva rende
l’opera complessa e ambiziosa; gli oggetti variano infatti in forme e dimensioni e Morandi li organizza in modo che
ognuno di essi dialoghino tra di loro.
Centrale è per il pittore “il teatro della realtà, sul cui proscenio Morandi fa agire i suoi attori, variandone ogni volta la
posizione all’interno del contesto percettivo, come parti di una totalità che è frutto ben più alto che la semplice somma
degli elementi”. (M. Pasquali, Premessa, in Morandi. Riflessioni sull’opera, Catalogo della mostra alla Galleria Braga,
Piacenza, 1991, pag. 12).
I soggetti di questo dipinto, umili oggetti della vita quotidiana, si presentano infatti come attori su un palcoscenico,
ognuno col proprio carattere, dialogando tra loro in perfetta armonia di luce e colori, conducendoci in uno spazio
estraneo, in una realtà silenziosa e tranquilla.
Questa pace è dovuta anche all’accuratezza di Morandi per ogni minimo dettaglio della sua pittura: “Rispettoso per le
proporzioni coloristiche, pure nei trapassi più tenui, nelle sfumature più sfuggevoli, Morandi è un matematico della
bellezza pittorica: la sua opera tende sempre ad una perfetta unità tonale”. (G. Scheiwiller, Giorgio Morandi, Torino,
1943).
In un’epoca dominata dalla guerra, Morandi continua a dipingere gli stessi soggetti come fosse separato da ciò che
sta accadendo, al riparo nei suoi pensieri, scegliendo una strada di riflessione meditativa.
Il pittore bolognese, pur dipingendo un gruppo limitato di soggetti, fu sempre in grado di rinnovarsi: “L’insistenza su
uno stesso tema, invece di indebolire l’espressione, dava all’artista la sicurezza per rarefare o bloccare maggiormente
l’immagine, proprio come in un tema con variazioni in cui le successive elaborazioni del tema non indeboliscono o
immiseriscono la prima esposizione”. (C. Brandi, Morandi, 1990, Roma, pag. 81-82).
Il pittore stesso definiva così la sua ricerca pittorica: “Vede, se mi fosse concesso di ritornare al mondo, di vivere una
seconda vita, credo che non potrei esaurire questo tema”. (Giorgio Morandi, in L. Magnani, Ricordo di Morandi, Rai,
1964).
Come suggerisce Brandi in un saggio del ’39, la poetica di Morandi è senza tempo e nessuno prima di lui tentò questa
strada: “Né forse alcuno, prima di Morandi, aveva parlato con tale intensità attraverso l’evocazione di oggetti
inanimati, poiché, oltre i supremi valori figurativi – le squisite ricerche cromatiche, le audaci soluzioni spaziali – vi
è qualcosa, in queste Nature morte, che oltrepassa, non dico certo il soggetto, ma il loro esser pittura, e
sommessamente canta l’umano. Nel momento stesso che quelle fiasche e quelle bottiglie si affermano davanti ai
nostri occhi in modo indimenticabile e incomparabile, la loro forma cede a un afflato che le scompone, e riconduce
diritto all’animo, all’uomo. Nulla è meno astratto, meno avulso dal mondo, meno indifferente al dolore, meno sordo alla
gioia, di questa pittura, che apparentemente si ritira ai margini della vita, e si interessa, umbratile, ai pulverulenti
ripostigli della cucina”.
(Cesare Brandi, cit. in Introduzione di V. Rubiu, Morandi, Roma 1990, pag. 13)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 6
GIORGIO DE CHIRICO
1888 - 1978
PIAZZA D'ITALIA
signed, oil on canvas, executed in 1960-65 circa
firmato
olio su tela
cm 40x50
Eseguito nella prima metà degli anni Sessanta

ESTIMATE 120,000-150,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma, con il n. 008/03/09 OT
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma

PROVENANCE
Galleria Gissi, Torino, n. 2247
Ivi acquistato dalla famiglia dell'attuale proprietario negli anni Sessanta

CATALOGUE NOTE
"Tre o quattro volte al giorno esco sul terrazzo che sta davanti al mio studio e là, simile al nocchiero d'una nave a vela
ferma in mezzo al mare per mancanza di vento, guardo e scruto il cielo che sta davanti a me e sopra di me; guardo a
destra, verso settentrione [...]. Poi guardo verso occidente, verso Monte Mario e la Cupola di San Pietro, poi verso
sud-ovest là dove si vede la sagoma di una biga che prende le mosse dal cornicione del tetto, in cima al palazzo di
Giustizia, il cosiddetto palazzaccio, guardo più a sud là, dove si vede la parte superiore del monumento a Vittorio
Emanuele II, monumento che è sempre stato molto deprecato e di cui si è parlato con ironia come del palazzo di
Giustizia, ma questi due monumenti sembrano, in confronto alle burattinate di certi architetti modernisti che marciano
con lo sguardo fisso agli orizzonti tracciati dai vari Le Corbusier, Wright, Gropius ed altri, quei due monumenti, dico,
sono in confronto alle aberrazioni di certa architettura moderna, autentici capolavori, degni di un Bramante e di un
Brunelleschi".
(G. de Chirico cit. in "Memorie della mia vita", Milano 1998, pagg. 195-196)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 7
OPERA DA UNA IMPORTANTE COLLEZIONE PRIVATA
RENATO GUTTUSO
1912-1987
TRE OPERAI E UNA PROSTITUTA
signed and dated 79, oil on canvas
firmato e datato 79
olio su tela
cm 200x270

ESTIMATE 130,000-180,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Torbandena, Trieste, n. 1252
Ivi acquastato dall'attuale proprietario

EXHIBITED
Milano, Galleria del Milione, Renato Guttuso, 1980, n. 15, illustrato
Trieste, Galleria Torbandena, Guttuso, 1980, illustrato a colori
Campobasso, Regione Molise, Amministrazione Comunale di Campobasso, Ente Provinciale per il Turismo, Renato
Guttuso . "Le Allegarie", "Le Visite" e altre opere recenti, 1981, n. 11, illustrato
Sabbioneta, Palazzo Ducale, Guttuso e i giovani, in X Premio Lubian, 1981, n. 22
Venezia, Centro di Cultura di Palazzo Grassi, Guttuso: opere dal 1931 al 1981, 1982, n. 123, pag. 216, illustrato a
colori
LITERATURE
in "Panorama" a. XVIII, n. 723, Milano, febbraio 1980, pag. 18, illustrato a colori
in "Bolaffiarte" n. 95, a. XI, Torino, febbraio 1980, pag. 53, illustrato
in "Capital" n. 11, Milano, novembre 1981, pag. 12, illustrato a colori (particolare)
AA.VV., Omaggio a Renato Guttuso, in Graphis Arte, Livorno 1982, pag. 95, illustrato a colori
in "Notizie d'Arte" a. VII, n. 5-6, Milano, set-dic 1982, pag. 12, illustrato a colori
E. Crispolti, Catalogo ragionato generale dei dipinti di Renato Guttuso, Milano 1985, vol. 3, pag. 279, illustrato

CATALOGUE NOTE
Eseguita nel 1979, Tre Operai e una Prostituta riflette l’impegno morale e critico di Guttuso.
L’opera, esposta alla Galleria Il Milione nel gennaio-febbraio 1980, rivela la solitudine dell’uomo nella società
contemporanea; ne sono appunto emblema il cimitero di macchine, che sono espressione "di una delle più disperate
meditazioni di Guttuso sulla desolazione umana (…). E’ un’immagine desolata, la visione di un inferno creato
dall’uomo". (S. Whitfield, "Vedere Rosso" in Guttuso, catalogo mostra Whitechapel Art Gallery, London – Civiche
Gallerie, Ferrara, pag. 30, 1999, Palermo).
Guttuso in questo dipinto ingigantisce il tema a lui caro delle nature morte che diventano questa volta allegoria della
miseria esistenziale; sottolinea così Brandi: "Un tono funebre anche più intenso aleggia nelle carcasse di macchine,
dalle occhiate vuote di teschi; e qui si può controllare, proprio col paragone di una visione naturale che non è certo
rara, il salto e l’intensificazione nello spettacolo rappresentato. Non tanto per il fatto che in questi cimiteri di macchine
è come se la civiltà dei consumi esponesse le sue piaghe, allegoria della vacuità dell’esistenza, ma perché le pitture
delle macchine acquistano il senso della indistruttibilità del male. Non servono più quelle macchine, tutto ne è stato
portato via, non si sa dove cacciare tante carcasse: ma in Guttuso diventano pittura, come in Chamberlain e in César
scultura". (C. Brandi, Guttuso 1978, in Renato Guttuso, Recent Paintings, Watercolours and Drawings, London 1979).
Con questo dipinto il pittore riunisce due soggetti a lui molto cari: i proletari (i tre operai) e il nudo di donna (incarnato
nella figura della prostituta, distesa in posa provocante fra i rottami). I due gruppi sono posti su due piani sfasati in un
ambiente disordinato e apparentemente disconnessi tra loro, dove sullo sfondo si staglia un acquedotto romano,
simbolo di un passato ormai perduto.
Guttuso stesso, in un’intervista rilasciata qualche anno dopo, definisce così il ciclo delle carcasse: "Ho dipinto molti
cimiteri d’auto. Ho dipinto cioè l’automobile come simbolo di consumo, di una società che ha continuamente bisogno
di distruggere per ricomprare".(S. Bevione, Protagonista: il pittore Renato Guttuso. La Sicilia nel cuore in "
L'Automobile", n. 217, Roma, 26 novembre 1981, pp. 14-19 (17)
Nonostante una visione sconsolata della condizione umana, l’artista non perde fiducia nella possibilità di un riscatto
delle classi più deboli legate tra loro da una condivisione esistenziale: "La brutale accumulazione di oggetti comunica
la sensazione di una comunità assediata e impoverita, ma c’è anche il senso della condivisione di un’attività, una
solidarietà universale che si esprime nell’ammassarsi delle umili necessità quotidiane".
(S. Whitfield, "Vedere Rosso" in Guttuso, catalogo mostra Whitechapel Art Gallery, London – Civiche Gallerie,
Ferrara, pag. 31, 1999, Palermo)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 8
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE
terracotta, enamel and holes, executed in 1963-65
firmato
ceramica bucata e smaltata
diam. cm 29,5
Eseguito nel 1963-65

ESTIMATE 100,000-150,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Lucio Fontana, Milano, con il n. 3864/1

PROVENANCE
Collezione Yoshitoyo Toyofuku, Milano
Ivi acquisito dall'attuale proprietario
CATALOGUE NOTE
"L'uomo ha grafito per migliaia d'anni nella pietra, le sue espressioni d'arte, che sono venute evoluzionando
lentamente, per mezzo delle tecniche nuove con questo specifico che per far dell'arte il mezzo è secondario. Il mezzo
è necessario per esprimersi in arte però non è indispensabile nell'evoluzione dell'arte.
La cosidetta crisi attuale dell'arte non è crisi d'arte ma è evoluzione dell'arte, siamo proprio nel secolo degli ismi, che
ànno la loro ragione d'essere perchè l'artista vivente cerca di entrare nell'era spaziale, come lo è stata l'era della
pietra, l'era del fuoco, l'era del bronzo, che ànno segnato rivoluzionato il progresso del mondo.
Dal grafito di Altamira abbiamo evoluzionato in arte perchè i tecnici hanno creato i colori, le tele, i pennelli, il bronzo, la
cera, in architettura il cemento, il vetro.
[...] l'arte ha evoluzionato attraverso il mezzo, il mezzo è necessario per esprimersi in arte, però non è indispensabile
nell'evoluzione dell'arte".
(Lucio Fontana, cit. in Minute di lettere a Giampiero Giani (1949), Lucio Fontana Lettere 1919-1968, pag. 244-45)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 9
OSVALDO LICINI
1894 - 1958
AMALASSUNTA SU FONDO BLU
oil on cardboard laid on canvas, executed in 1949
olio su cartone telato
cm 26x34
Eseguito nel 1949

ESTIMATE 80,000-120,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Campilli, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

EXHIBITED
Torino, Palazzo Belle Arti, V edizione della mostra Pittori d’oggi Francia-Italia, 1957, n. 134
Ivrea, Centro Culturale Olivetti, Licini, 1958
Venezia, XXIX Biennale Internazionale d'Arte, 1958, n. 82

LITERATURE
G. Marchiori, I cieli segreti di Osvaldo Licini, Venezia 1968, n. XLV, illustrato

CATALOGUE NOTE
"...perdonate se potete il mio silenzio,
questo mio triste clamoroso silenzio.
Sono ormai un povero dio decrepito,
annoiato dal tempo e dalle stelle,
incapace di tutto,
anche di sognarmi a volare,
Per oltrepassare Silenzio e
Solitudine,
sia per non scoprire la mia debo-
lezza innanzi tempo,
sia per non impegnare le mie ultime
forze completamente a fondo,
sia pure, detto senza alcun infingimento,
per mantenermi a dovuta distanza,
sotto una pioggia di ferro e fuoco..."

Osvaldo Licini a Giovanni Marchiori, 1948


Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 10
GIUSEPPE CAPOGROSSI
1900 - 1972
SUPERFICIE 353
signed, dedicated and dated 57, oil on canvas
firmato, dedicato e datato 57
olio su tela
cm 38x46

ESTIMATE 50,000-70,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Brin, Roma
Galleria del Naviglio, Milano
Galleria Boselli, Genova
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1980 circa

LITERATURE
G. C. Argan, Capogrossi, Roma 1967, pag. 174, n. 323, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 11
TANCREDI
1927 - 1964
SENZA TITOLO
pastel and tempera on paper laid down on masonite, executed in 1953 circa
pastello e tempera su carta applicata su masonite
cm 70x100
Eseguito nel 1953 circa

ESTIMATE 70,000-100,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Schettini, Milano, n. 4215
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1979

EXHIBITED
Venezia, Ca' Vendramin Calergi, Tancredi, 1967-68, n. 42, fig. 42
Milano, Galleria Schettini, Tancredi, 1979, cat. n. 26, fig. 26

LITERATURE
M. Dalai Emiliani, Tancredi. I dipinti e gli scritti, Torino 1996, n. 361, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 12
ENRICO CASTELLANI, ANNI CINQUANTA, DA UNA RACCOLTA PRIVATA ITALIANA
ENRICO CASTELLANI
N. 1930
COMPOSIZIONE
oil and threads on canvas, executed in 1958
olio e fili su tela
cm 40x50,5
Eseguito nel 1958

ESTIMATE 30,000-40,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Castellani, Milano, con il n. 58-012

PROVENANCE
Galleria d'Arte il Prisma, Milano
Galleria Grossetti, Milano
Ivi acquistato dalla famiglia dell'attuale proprietario

EXHIBITED
Milano, Padiglione d'Arte Contemporanea, Azimuth&Azimuth 1959: Castellani, Manzoni e..., 1984, illustrato a pag. 31

LITERATURE
E. Fiorin, Elementi spaziali, Milano 2011, pag. 91
B. Blistène, Enrico Castellani, Siena, Forma, 2011, pag. 71
R. Wirz, F. Sardella, Enrico Castellani. Catalogo ragionato. Tomo secondo. Opere 1955-2005, Milano 2012, pag. 314,
n. 25, illustrato; Tomo primo, pag. 71, illustrato a colori

CATALOGUE NOTE
"Le superfici del 1958-59 appaiono come atmosferiche convulsioni di formazione gassosa senza divenire né cieli, né
nuvole, né tempeste. Quelle tecniche miste e quegli oli con fili confluiscono nello stesso giro di anni, in una
declinazione lentamente ma decisamente diversa, ove al filamento e alle sue evoluzioni sulla tela succedono [...] una
serie di 'pieghe' e ripiegamenti della tela su sé stessa che ricavano spessori e sottostanti insenature ove si annida
l'ombra e dove lo sguardo non ha accesso. [...]
Piuttosto che come accorgimenti di decorazione, le 'pieghe' e le imbottiture, i riverberi minimi ma presenti di colore e i
residui fili dalle ampie volute che si accompagnano alle piegature stesse della tela, nell'insieme si lasciano percepire
in quanto volontà ideativa e formale esercitata sul tessuto perché lo sensibilizzi con la modulazione spazio-temporale
della piega..."
(Bruno Corà, in Enrico Castellani, arte del valore semantico del linguaggio, in Enrico Castellani. Catalogo ragionato.
Tomo secondo. Opere 1955-2005, Milano 2012, pagg.12 e16)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 13
ENRICO CASTELLANI, ANNI CINQUANTA, DA UNA RACCOLTA PRIVATA ITALIANA
ENRICO CASTELLANI
N. 1930
COMPOSIZIONE
signed and dated 9/58 on the reverse, oil on canvas
firmato e datato 9/58 sul retro
olio su tela
cm 70x100

ESTIMATE 40,000-60,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Castellani, Milano, con il n. 58-011

PROVENANCE
Acquistato dal padre dell'attuale proprietario negli anni Settanta

LITERATURE
A. Bonito Oliva, A.C. Quintavalle, Enrico Castellani, Università di Parma, Centro Studi a Archivio della
Comunicazione, Parma, 1976, n. 1, illustrato
R. Wirz, F. Sardella, Enrico Castellani. Catalogo ragionato. Tomo secondo. Opere 1955-2005, Milano 2012, pag. 313,
n. 21, illustrato (capovolto, misure errate)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 14
GASTONE NOVELLI
1925 - 1968
IL VINO TINTO
signed, titled and dated 62 on the reverse, oil, enamel and pencil on canvas
firmato, intitolato e datato 62 sul retro
olio, smalto e matita su tela
cm 100x100
Eseguito nel 1962

ESTIMATE 50,000-70,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Achille Mauri, Roma
Collezione Simone San Clemente, Firenze
Collezione Franco Stefanoni, Lecco
Ivi acquisito dall’attuale proprietario
LITERATURE
Z. Birolli, Novelli, Milano 1976, pag. 220, n. 1962.30 (283), illustrato
Bolaffi, Catalogo dell'arte moderna italiana numero 18, Milano 1982, pag. 327
P. Bonani, M. Rinaldi, A. Tiddia, Gastone Novelli. Catalogo generale. 1. Pittura e Scultura, Milano 2011, pag. 227,
n. P/1962/01, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 15
CARLA ACCARDI
N. 1924
VERDEARGENTO
signed and titled on the stretcher, enamel on sicofoil, executed in 1969
firmato e intitolato sul telaio
vernice su sicofoil
cm 62x90
Eseguito nel 1969

ESTIMATE 55,000-75,000 EUR

Opera registrata presso lo Studio Accardi, Roma, con il n. 100/02


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dallo Studio Accardi, Roma

PROVENANCE
Galleria Astuni, Fano-Pietrasanta
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2006

LITERATURE
G. Celant, Carla Accardi, Milano 1999, pag. 325, n. 1969 5, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 16
WIFREDO LAM
1902 - 1982
SENZA TITOLO
signed and dated 72, signed and dated 1972 on the reverse, oil on canvas
firmato e datato 72; firmato e datato 1972 sul retro
olio su tela
cm 70x50

ESTIMATE 80,000-120,000 EUR

LITERATURE
M.-P. Fouchet, Wifredo Lam, 1a edizione, Barcellona-Parigi, 1976, pag. 246, n. 608, illustrato
M.-P. Fouchet, Wifredo Lam, 2a edizione, Barcellona-Parigi, 1989, pag. 266, n. 640, illustrato
Lou Laurin Lam & Eskil Lam, Wifredo Lam, Catalogue raisonné of the Painted Work, vol. II, 1961-1982, n. 72.176,
illustrato a pag. 390

CATALOGUE NOTE
"Singoli esseri, senza testa o con tre teste, I cui occhi sporgono dal torso, la cui bocca si trova al posto del naso,
mostri con tentacoli muniti di occhi. Questi esseri chimerici le cui sagome sono sempre mutanti, che passano più
velocemente attraverso il tempo che non attraverso lo spazio e che hanno accesso nei più remoti dei regni fantastici,
si fanno gradualmente accettare nella magia incantata divenendo anche per noi comprensibili"
(Xing Xiao Sheng, in The Graphic Work of Wifredo Lam, Beijing 1991, catalogo della mostra)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 17
ARNALDO POMODORO
N. 1926
SFERA DI SAN LEO
signed, numbered 4/8 and dated 1997-98 on the base, gilted bronze, executed in 1997-98 in
an edition of 8 + 1 p.a.
firmato, numerato 4/8 e datato 1997-98 sulla base
bronzo dorato
base cm 32,6x32,6; diam. cm 30
Eseguito in 8 esemplari + 1 p.a.

ESTIMATE 90,000-120,000 EUR

EXHIBITED
Varese, Castello di Masnago, Rettorato dell'Università, Arnaldo Pomodoro a Varese, 1998-99, pagg. 104-105,
illustrato
Montecarlo, Marlborough Monaco, Arnaldo Pomodoro. Sculptures 1990-2000, 2001, illustrato
LITERATURE
F. Gualdoni, R. Prina, Arnaldo Pomodoro, le tracce di un lungo percorso, in 'Tracce' n. 27, XIX, Varese 1999, pag. 9,
illustrazione di un altro esemplare
M. Ravarini, Varese. Arnaldo Pomodoro per l'Università, Milano 1999, n. 305, gennaio, pag. 53, pag. 53, illustrazione
di un altro esemplare
F. Gualdoni, Arnaldo Pomodoro Catalogo ragionato della scultura Tomo II, Milano 2007, n. 991, pag. 744, illustrazione
di un altro esemplare

CATALOGUE NOTE
Arnaldo Pomodoro è nato nel 1926 nella regione dei Montefeltro, a Morciano di Romagna, a poca distanza dalla città
medioevale di San Leo. E’ proprio a quest’ultima che dedica la Sfera di San Leo come omaggio al Duca di Urbino, per
celebrare l’ingegno e l’abilità degli architetti che costruirono la fortezza, Francesco di Giorgio Martini (1430-1502) con
il contributo di Bramante, e la collegarono successivamente con il resto della cittadella dotandola di un ponte levatoio
progettato da Giuseppe Valadier (1762-1839).
La sfera è stata definita dall’artista stesso dinamica, forte, ricca di segni, elementi sovrapposti e raggi, tanto da dare la
sensazione in alcuni punti di essere sul punto di esplodere. La presente scultura è la versione ridotta di dimensioni di
quella di cm 550 di diametro presentata da Achille Bonito Oliva durante l’estate del 1997 proprio a San Leo in
occasione della mostra di nuove sculture collocate al belvedere della fortezza. È ora situata per accordo e in
collaborazione con Sir Norman Foster e gli urbanisti coinvolti nel progetto nel quartiere di nuova costruzione di Santa
Giulia a Milano, al centro della piazza principale, sopra a uno specchio d’acqua che ne riflette le forme sulla una
superficie scura.
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 18
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE. I QUANTA
signed, titled and dated 1956 on the reverse, waterpaint on canvas, executed in 1959
firmato, intitolato e datato 1956 sul retro
idropittura su tela
cm 36x48
Eseguito nel 1959

ESTIMATE 250,000-350,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Marlborough, Roma
Galleria Gilardi, Livorno
Galleria Falsetti, Prato
Collezione Alessandro Gori, Prato
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nella prima metà degli Anni Settanta

EXHIBITED
L’Aquila, Castello Cinquecentesco, Aspetti dell’Arte Contemporanea, Omaggio a Cagli, Omaggio a Fontana, Omaggio
a Quaroni: retrospettive antologiche, 1963, n. 149
Buenos Aires, Centro De Artes Visuales del Instituto Torcuato di Tella, Lucio Fontana, 1966, n. 34
Minneapolis, Walker Art Center, Austin, University of Texas Art Museum, Lucio Fontana The Spatial Concept of Art,
1966, n. 37

LITERATURE
E. Crispolti, Lucio Fontana catalogue raisonné des peintures, sculptures et environnements spatiaux rédigé par Enrico
Crispolti, Bruxelles 1974, vol. II, pag. 100 e 101, illustrato
E. Crispolti, Fontana. Catalogo Generale, Milano 1986, vol. I, pag. 343, illustrato
E. Crispolti, Lucio Fontana Catalogo ragionato di sculture, dipinti, ambientazioni, Milano 2006, vol. I, n. 59 Q 13, pag.
515, illustrato

CATALOGUE NOTE
"Quando l'esercizio di incidere regolari tagli sulla tela supera il primissimo reimpiego di dipinti del ciclo Inchiostri, sia
d'impianto nuagiste, sia d'accenno a paesaggi, sia risolti in campiture piatte d'anilina, sia percorsi da energici
interventi a pastelli, come anche quando supera una certa disinvolta molteplicità di intervento di tagli stessi, comincia
ad affermarsi nelle opere del nuovo ciclo appunto il loro deciso e caratterizzante monocromismo, e inseme una
volontà di ordinarvi il taglio o i tagli quali strutture primarie ed elementari, gestualmente calibratissime. [...]
Il "taglio" è sempre netto, assoluto, sia unico, sia in successione ritmica. [...] Prova anche l'impiego di forme
"segniche", in genere in oro su campiture nero, o giallo, o verde, in dialettica con i tagli stessi, oppure modifica
poligonalmente la struttura stessa tradizionalmente quadrangolare del dipinto.
Ed è a questo punto che s'inserisce la breve, ma molto inventiva esperienza dei "quanta", vale a dire di costellazioni
mobili di piccoli dipinti variamente poligonali, sempre monocromi, contenenti tagli (molto raramente buchi), e che
risultano infine disponibili nella loro dislocazione installativa secondo modalità molteplici e del tutto regolabili da parte
del fruitore, vere "opere aperte" dunque". [...]
(E. Crispolti, L'avvenura creativa di Fontana nell'arte del XX secolo, in Catalogo ragionato, Milano 2006, pag. 76)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 19
MARIO SCHIFANO
1934 - 1998
WHEN I REMEMBER GIACOMO BALLA
signed, titled and dated 64 on the reverse, enamel, pastels and charcoal on paper collage
applied on canvas
firmato, intitolato e datato 64 sul retro
smalto, pastelli e carboncino su collage di carta da pacco applicato su tela
cm 172x126,5 (dittico)

ESTIMATE 120,000-180,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Mario Schifano, Roma, con il n. 02375130309


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Mario Schifano, Roma

PROVENANCE
Odyssia Gallery, New York
Studio Marconi, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1967

LITERATURE
F. Di Castro, Artisti italiani alla Biennale, in "Le Arti" anno XIV, n. 6, giugno 1964, illustrato
Fondazione Marconi, Schifano 1964-1970. Dal paesaggio alla tv, Milano 2006, vol. II, pag. 21, illustrato a colori a
piena pagina

CATALOGUE NOTE
"Mario e i suoi amici Franco Angeli e Tano Festa erano diventati 'i maestri del colore', così li aveva definiti un altro
pittore amico loro, perchè entravano da Rosati stanchi, annoiati, con la puzza sotto il naso, vestiti di scuro.
Avevano una vita mondana, erano andati in America, in Messico, e si erano messi con donne bellissime. [...] Io
comunque quell'anno [1965] ho organizzato una personale di Schifano con i quadri già venduti prima dell'apertura al
pubblico. È stata una delle mie più belle mostre. C'erano le opere ispirate al Futurismo e quelle ricoperte de Perspex
colorato."
(Plinio de Martiis cit. in L. Ronchi, Mario Schifano. Una biografia, Milano 2012, pagg. 71-72)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 20
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE, ATTESA
signed, titiled and inscribed on the reverse, waterpaint on canvas, executed in 1964-65
firmato, intitolato e iscritto sul retro Domenica-gennaio 19 febbraio
idropittura su tela
cm 35x27
Eseguito nel 1964-65

ESTIMATE 280,000-350,000 EUR

PROVENANCE
Galleria della Steccata, Parma
Collezione Lino Montali, Parma
Collezione Pier-Luigi Mercadanti, Parma
Acquistato dall'attuale proprietario negli anni Ottanta
EXHIBITED
Parma, Galleria Consigli d'Arte, Opere del XX secolo da Collezioni Private parmensi, 1982

LITERATURE
E. Crispolti, Lucio Fontana. Catalogo generale, Milano 1986, vol. II, pag. 550, illustrato
E. Crispolti, Lucio Fontana. Catalogo ragionato di sculture, dipinti, ambientazioni, Milano 2006, vol. II, pag. 735, n. 64-
65 T 24, illustrato

CATALOGUE NOTE
In questa piccola ed intima tela rossa, con un taglio perfettamente dritto e rigorosamente centrato nella
composizione, l'artista scelglie di riferirsi alla sua propria data di nascita nella scritta a retro. Infatti Lucio
Fontana nasce il 19 febbraio a Rosario di Santa Fe, in Argentina.
"...le [...] scritte presenti sul retro dei dipinti [...] divengono pressoché costanti negli ultimi anni dell'attività di Fontana
(quasi esclusivamente per quanto rigaurda il ciclo dei "tagli"). Scritte che, per la loro stessa immediatezza di
formulazione, costituiscono anche una sorta di diario segreto e inconscio..."
(Enrico Crispolti, in Lucio Fontana. Catalogo ragionato, vol. I, Milano 2006, pag. 130)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 21
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
PLINIO DE MARTIIS
1920-2004
PINO PASCALI E IL SUO "COLOSSEO" ALLA GALLERIA LA TARTARUGA
silver print, executed in 1965
stampa ai sali d'argento
cm 59x49
Eseguito nel 1965

ESTIMATE 1,000-1,500 EUR

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 22
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
MARIO SCHIFANO
1934 - 1998
CIRO
signed, titled and dated 1961 on the reverse, enamel on paper laid on canvas
firmato, intitolato e datato 1961 sul retro
smalto su carta applicato su tela
cm 37x30

ESTIMATE 40,000-60,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Mario Schifano, Roma, con il n. 02376130411

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Mario Schifano, Roma

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 23
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
TANO FESTA
1938-1987
PERSIANA N. 4
acrylic and enamel on shaped wood, executed in 1962
firmato, intitolato e datato 1962 sul retro
acrilico e smalto su legno sagomato
cm 100x70
Eseguito nel 1962

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio dello Studio Soligo, Roma, con il n. 6217/R207

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Silvia Farci, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998

EXHIBITED
Venezia, XLV Biennale Internazionale d'Arte, Ca' Pesaro, Fratelli - Francesco Lo Savio e Tano Festa, 1993, pag. 692,
n. 13, illustrato a pag. 704 a colori

LITERATURE
Almanacco Letterario Bompiani, 1963 (illustrato)

CATALOGUE NOTE
"Tano Festa traduce in pittura finestre chiuse, armadi ottusi, specchi opachi, per additarci non un mistero al di là di
essi, ma semplicemente la sua presenza di pittore al di qua di essi, colui che affronta tutti i possibili mondi della
pittura."
(T. Trini, cit. in La pittura di Tano Festa, Galleria Levi, Milano, catalogo della mostra, 1972)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 24
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
ENRICO CASTELLANI
N. 1930
SUPERFICIE BIANCA
signed, dedicated, inscribed Serie A, numbered 19/20 and dated 1967 on the reverse, ciré
firmato, dedicato A Tano [Festa] in considerazione di tutto ciò che riesce ad esprimere
plasticamente di sé, iscritto Serie A, numerato 19/20 e datato 1967 sul retro
superficie in ciré a rilievo
cm 30x30

ESTIMATE 40,000-60,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Castellani, Milano

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Silvia Farci, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998

CATALOGUE NOTE
“La distanza da Milano a Roma era breve. La A1, appena completata e vuota, permetteva un viaggio velocissimo ed
in allegria perché, appena lasciate le brume padane, si andava con gli amici romani a fare colazione... la differenza di
clima non riguardava solo quella atmosferica; quello che affascinava noi che venivamo dal nord era la diversità dei
rapporti intercorrenti tra artisti di varie tendenze e di diverse generazioni e la promiscuità di operatori delle più varie
discipline”.
(Enrico Castellani in Voci. 1958 Roma 1968, catalogo della mostra, Studio Sotis, Roma, 1998-1999)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 25
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
ENRICO CASTELLANI
N. 1930
SUPERFICIE BLU
acrylic on shaped canvas, executed in 1995
firmato, intitolato e datato 1995 sul retro
acrilico su tela estroflessa
cm 100x100
Eseguito nel 1995

ESTIMATE 90,000-120,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Castellani, Milano con il n. 95-018

PROVENANCE
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
LITERATURE
R. Wirz e F. Sardella, Enrico Castellani, Catalogo ragionato. Tomo secondo, Opere 1955-2005, Milano 2012, pag.
533, n. 804, illustrato

CATALOGUE NOTE
“Le Superfici di Castellani risiedono tra le emozioni forti della mia personale esperienza.
Un incontro occasionale, non sollecitato, un giorno di anni fa. Appoggiato alla parete di una casa, un quadrato bianco,
un punto in rilievo. Un piccolo colpo al cuore. Chiesi: “ Chi è?” ed è così che mi imbattei in Enrico Castellani.
Poi, con il tempo, attraverso i racconti degli amici Plinio De Martiis e Maria Silvia Farci imparai a conoscerlo meglio, a
comprendere l’informale materico del suo universo, a osservare la stesura ossessiva dei chiodi sulla tela in pressione
e depressione, i mutamenti di luce e spessore attraverso il sempre uguale. L’identico differente. L’artista creatore di
un modulo, già precursore del concetto di serialità. (…) Oggi posso dire di provare dell’affetto per le sue tele. Sono
affezionata alla sua caparbietà a ragionare attorno allo stesso punto, alla sua dimensione fredda e poetica, al suo
lavoro, in constante movimento, teso al risultato di azzerare, di procedere al nulla.”
(Maria Teresa Venturini Fendi, cit in Spazio Risonanze, Auditorium Parco della Musica, Roma, 2006)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 26
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
SERGIO LOMBARDO
N. 1939
SENZA TITOLO
acrylic on canvas, executed in 1966
acrilico su tela
cm 125,5x129,5
Eseguito nel 1966

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998

EXHIBITED
Roma, Galleria La Tartaruga, Lombardo, 1966
CATALOGUE NOTE
L'opera rappresenta - come racconta Lombardo stesso - il Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat eletto in
quel periodo. L'opera è stata eseguita nello studio di Jannis Kounellis in collaborazione con lo stesso artista di origine
greca, Giorgio de’ Marchis e Christina Reed Lawrence, perché in quel periodo Sergio Lombardo stava cambiando
studio e non aveva un posto dove dipingere.
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 27
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
MARIO SCHIFANO
1934 - 1998
SENZA TITOLO
enamel on paper laid on canvas, executed in 1961
dedicato sul retro
smalto su carta applicata su tela
cm 40x40
Eseguito nel 1961

ESTIMATE 50,000-70,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Mario Schifano, Roma, con il n. 02377130411


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Mario Schifano, Roma

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998

CATALOGUE NOTE
"La tattica perseguita [da Schifano] è quella dell'azzeramento della dimensione spaziale alla semplice superficie
bidimensionale del quadro, della sua riduzione a corpo liscio e speculare che accoglie ed espelle nello stesso tempo
la sostanza pittorica. L'unica materia, infatti, è il colore, perché lo spazio è puro supporto ed occasione per
l'estensione del colore. Così se la superficie del quadro indica lo spazio, il colore direttamente il tempo".
(A. Bonito Oliva, La pittura come macchina del desiderio: Mario Schifano 1960/62, Roma, 1975)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 28
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
MARIO CEROLI
N. 1938
NO
shaped wood, executed in 1966
legno sagomato
cm 32x27,2X6
Eseguito nel 1966

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 29
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
MARIO SCHIFANO
1934 - 1998
SENZA TITOLO
enamel, graphite and collage on paper, executed in 1961-62
smalto, grafite e collage su carta
cm 35x33
Eseguito nel 1961-62

ESTIMATE 8,000-12,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Mario Schifano, Roma, con il n. 02379130411

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Mario Schifano, Roma

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998

EXHIBITED
Roma, Galleria La Tartaruga
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 30
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
TANO FESTA
1938-1987
INTERNO SCURO
acrylic and enamel on shaped panel, executed in 1962
firmato e datato 1962 sul retro
acrilico e smalto su tavola sagomata
cm 120x80x2,7

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Liverani, Roma
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
EXHIBITED
Torino, Galleria Notizie, Tano Festa, 1963
Termoli, Palazzo Municipale, VII Mostra Nazionale d'Arte Contemporanea, 1963
Roma, Rassegna di Arti Figurative di Roma e del Lazio, 1968
Milano, Galleria Levi, 1972
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 31
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
SERGIO LOMBARDO
N. 1939
POMODORI PELATI E RITRATTO DI RAFFAELE MAROLDA
pastel and enamel on paper, executed in 1964
intitolato e datato 1964
smalto e pastello su carta
cm 70x100

ESTIMATE 4,000-6,000 EUR

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 33
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
CY TWOMBLY
1928 - 2011
SENZA TITOLO (APPUNTI)
biro blu su carta
cm 17x20
Eseguito nel 1962

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Cy Twombly, Roma


Secondo l'opinione della Fondazione Twombly questo lavoro è da considerarsi un memorabilia

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 34
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
SALVATORE SCARPITTA
1919 - 2007
SENZA TITOLO
oil on canvas, signed dedicated and dated 1957 on the reverse
firmato, dedicato e datato 57 sul retro
olio su tela
cm 74x50

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

L’autenticità dell’opera è stata confermata da Luigi Sansone, Milano

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 35
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
SALVATORE SCARPITTA
1919 - 2007
SENZA TITOLO
signed and dated 1960, gouache on paper
firmato e datato 1960
tempera su carta
cm 68x102

ESTIMATE 6,000-8,000 EUR

L’autenticità dell’opera è stata confermata da Luigi Sansone, Milano

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 36
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
ENRICO CASTELLANI
N. 1930
SUPERFICIE CORALLO
signed, titled and dated 2008 on the reverse, acrylic on shaped canvas
firmato, dedicato, intitolato e datato 2008 sul retro
acrilico su tela estroflessa
cm 120x150

ESTIMATE 100,000-150,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Castellani, Milano, con il numero 08-031

Opera accopagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Castellani, Milano

PROVENANCE
Opera acquistata direttamente dall'artista

CATALOGUE NOTE
"..l'imprinting di Plinio mi accompagna ancora e, nel tempo, con Enrico Castellani si è consolidato un rapporto
personale"
Maria Teresa Venturini Fendi
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 37
COLLEZIONE MARIA TERESA VENTURINI FENDI - PLINIO DE MARTIIS
MARIO SCHIFANO
1934 - 1998
GRANDE ANGOLO
signed, titled and dated 1963 on the reverse, enamel on paper laid on canvas
firmato, intitolato e datato 1963 sul retro
smalto su carta applicata su tela
cm 99,5x181,5

ESTIMATE 100,000-150,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Mario Schifano, Roma, con il n. 02378130411


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Mario Schifano, Roma

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Collezione Plinio De Martiis, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998

CATALOGUE NOTE
"La scuola di Piazza del Popolo....All'inizio era stata definita così perchè stavamo tutti in piazza del Popolo, io avevo la
galleria nella piazza. Ma era solo l'indicazione di un luogo, certamente non di uno stile. Poi include quei pittori che
guardavano al paesaggio urbano, alla segnaletica stradale, ai tabelloni pubblicitari, alla suggestione visiva della
fisicità colorata della città. Qualcuno dice che erano solo 'pittori in movimento', non un movimento di pittori... Per me
parlare di queste cose è un pò difficile perchè non ho il linguaggio tecnico di un critico d'arte, posso solo dire che la
suggestione era quella.
In questa situazione culturale Schifano diventò un personaggio. Maurizio Calvesi, il critico, lo sosteneva, e anche
Cesare Vivaldi, altro critico, era entusiasta. I giovani collezionisti. Le persone che se ne intendevano un pò, ne
decretarono il successo. Insomma, si inserì subito nel mondo dell'arte e della cultura romana. A parte la qualità del
lavoro, era un ragazzo molto attraente, con un fascino personale molto forte e diventò subito amico di Moravia e di
Ungaretti."
(Plinio de Martiis, cit. in in L. Ronchi, Mario Schifano. Una biografia, Milano 2012, pag. 37)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 38
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE, ATTESA
signed, titled and inscribed "Oggi è venuto a trovarmi Adriana" on the reverse, waterpaint
on canvas. Executed in 1964
firmato, intitolato e iscritto Oggi è venuto a trovarmi Adriana sul retro
idropittura su tela
cm 58x57,5 (lato cm 41)
Eseguito nel 1964

ESTIMATE 300,000-400,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Lucio Fontana, Milano, con il n. 1571/1

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Lucio Fontana, Milano

PROVENANCE
Galleria Schubert, Milano
Collezione privata, Milano
Collezione Pacchiarini, Firenze
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

LITERATURE
E. Crispolti, Fontana Catalogo generale, Mialno 1986, vol. II, pag. 538, illustrato
E. Crispolti, Lucio Fontana Catalogo ragionato di sculture, dipinti, ambientazioni, Milano 2006, vol. II, n. 64 T 117, pag.
724, illustrato

CATALOGUE NOTE
"Il gesto di Fontana nega sia il piano bidimensionale che la forma tridimensionale, ma in questo negare ricerca una
verità che è la vera natura dell'arte e null'altro che uno scavo intellettuale e conoscitivo dentro la struttura, il linguaggio
dell'opera".
(L. Parmesani, cit. in Lucio Fontana L'altro spazio, Milano 1999, pag. 16)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 39
PIERO MANZONI
1933-1963
ACHROME
signed on the reverse, kaolin on canvas, executed in 1958-59
firmato sul retro
caolino su tela grinzata
cm 24,5x18,5
Eseguito nel 1958-59

ESTIMATE 280,000-350,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Di Meo, Parigi
Collezione Pedrotti, Brescia
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

EXHIBITED
Cremona, Fondazione Città di Cremona, Gli anni Sessanta dall'oggetto all'Arte Povera, 2008

LITERATURE
G. Celant, Piero Manzoni Catalogo generale, Milano 1975, n. 86 cg, pag. 145, illustrato
F. Battino, L. Palazzoli, Piero Manzoni catalogue raisonné, Milano 1991, n. 294 BM, pag. 261, illustrato
G. Celant, G. Celant, Piero Manzoni Catalogo generale, Milano 2004, vol. II, n. 182, n. 422, illustrato

CATALOGUE NOTE
"Quando si fa girare una tavola di colori, si trasforma in acromia a partire da un punto definibile come statico: l'acromia
è statica. La statica è acromia. L'acromia si confonde con lo spazio. Lo spazio è libertà. La libertà si fonda su
un'essenza." Jef Verheyen, Essentialisme (manifesto)
(cit. in Dieter Schwarz, Amicizie tra Anversa e Milano, 'L'immagine del vuoto', catalogo della mostra, Lugano 2006,
pag. 128)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 40
DUE OPERE DALLA COLLEZIONE LIBERO GRANDE, NAPOLI
YVES KLEIN
1928 - 1962
VICTOIRE DE SAMOTHRACE
signed in monograms, dated and numbered on the base, dry IKB pigment and syntetic
resin on plaster cast, conceived in 1961-62, executed in 1973 by Galerie Karl Fliker, Paris
siglato, datato 1973 e numerato sulla base
pigmento IKB e resina sintetica su calco in gesso
h. cm 48,5
Concepita nel 1961-62, l'opera è stata eseguita nel 1973 dalla Galleria Karl Fliker, Parigi

ESTIMATE 40,000-60,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Libero Grande, Napoli (acquistato negli anni Settanta)
Ivi acquisito dall'attuale proprietario
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 41
DUE OPERE DALLA COLLEZIONE LIBERO GRANDE, NAPOLI
PIERO MANZONI
1933-1963
MERDA D'ARTISTA
signed and numbered 051, tin box and paper, executed in 1961
firmato e numerato 051
scatoletta di latta e carta stampata
h. cm 4,8; diam. cm 6,5
Eseguito nel 1961

ESTIMATE 60,000-80,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Libero Grande, Napoli (acquistato negli anni Settanta)
Ivi acquisito dall'attuale proprietario

LITERATURE
F. Battino, L. Palazzoli, Piero Manzoni. Catalogo ragionato, Milano 1991, pag. 474, n. 1953/51 BM
G. Celant, Piero Manzoni. Catalogo Generale, Milano 2004, vol. II, pag. 525, n. 889, n. 051
CATALOGUE NOTE
L’attestato di libera circolazione è stato richiesto per questo lotto
An export licence has been requested for this lot
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 42
GILBERTO ZORIO
N. 1944
SCULTURA PER PURIFICARE LE PAROLE
clay, iron, alcohol, leather and lamp, executed in 1979
terracotta, ferro, alcool, tondino di cuoio, luce
cm 94x135x500
Eseguito nel 1979

ESTIMATE 60,000-80,000 EUR

Opera accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'artista

EXHIBITED
Torino, Galleria Christian Stein, Gilberto Zorio, 1979
Amsterdam, Stedelijk Van Abbemuseum, Gilberto Zorio, 1979
Rotterdam, Museum Boijmans Van Beuningen, Gerry Shum, 1979, illustrato
CATALOGUE NOTE
"Per purificare le parole - una serie di lavori ai quali si dedica tra il 1969 e il 1984 - è uno dei tanti esempi del
procedimento di trasmutazione della materia. Qui è la parola, come fonema, ad acquisire la densità plastica di una
quantità non solo aerea, di una impalpabilità che diventa significato e acquista peso una volta emessa. Nel rimbombo
del vuoto vengono attivate tutte le facoltà, da quella visiva, a quella tattile, a quella uditiva, con lo stordimento di
quell'ebbrezza - prodotta anche dall'effetto dell'alcool-, necessaria a innescare una circolarità al timbro che si avvolge
su se stesso in un cammino di purificazione"
(Ester Coen cit. in Gilberto Zorio, in Arte Povera 2011, Milano 2011, pagg. 567-568)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 43
PINO PASCALI
1935 - 1968
TRENO
signed and dated 64, carved metal sheet, oil and tar on panel
firmato e datato 64
latta intagliata, olio e catrame su faesite
cm 71x321

ESTIMATE 80,000-120,000 EUR

PROVENANCE
Collezione M. Saraceni, Roma
Collezione privata, Firenze
Ivi acquistato dall'attuale proprietario all'inizio degli anni Novanta

EXHIBITED
Bari, Pinacoteca Provinciale, Pino Pascali, 1983
Polignano a Mare, Sede Ex Mattatoio Comunale, L'isola di Pascali, 1998
Roma, AgArteconteamporanea, Pino Pascali, 2010

LITERATURE
A. D'Elia, Pino Pascali, Bari 1983, pag. 101, n. 26, illustrato
A. D’Elia, Pino Pascali, Milano 2010, pag. 163, n. 5, illustrato
AA.VV., Pino Pascali ritorno a Venezia, Puglia Arte Contemporanea, Evento collaterale 54ma Biennale Internazionale
d'Arte di Venezia, Venezia, Palazzo Michiel dal Brusà, 2011, pagg. 90-91
C. Lodolo, 32 anni di vita circa. Pino Pascali raccontato da amici e collaboratori, Poggibonsi 2012, pag. 154

CATALOGUE NOTE
"A me piace partire proprio dal materiale, perché nel materiale c'è il limite stesso.
Se uno sceglie un certo materiale, proietta le proprie possibilità entro dei limiti ben precisi.
Io non penso che con un certo materiale si può fare tutto, si può fare solo una cosa questa sola cosa è un'idea di se
stesso: sprecare tutta la vita veramente, per non rinnegarla, per andare a finire in un altro lato è una sciocchezza.
A me interessa questa ricchezza di possibilità perché mi ridà la mia presenza, non mi angoscia con l'immagine di me
che mi sono prefissa, riesco a vedere la mia immagine daccapo, nello specchio, in una maniera strana, in una
maniera nuova".
(Pino Pascali cit. in A. D'Elia, Pino Pascali, Milano 2010, pag. 111)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 44
CHRISTO
N. 1935
PACKED HAY (PROJECT FOR THE INSTITUT OF CONTEMPORARY ART, UNIVERSITY OF
PENNSYLVANIA, PHILADELPHIA)
signed, titled and dated 68; pencil, charcoal, pastels, enamel, fabric, string, metalic clips
and collage on cardboard
firmato, intitolato e datato 68
matita, carboncino, pastelli, smalto, tela di lino, spago, graffette metalliche e collage su
cartone
cm 56x71

ESTIMATE 45,000-55,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Christo et Jeanne Claude, a cura della Galerie Daniel Varenne, Ginevra, con il n.
16764.

L'opera sarà inserita nel catalogo ragionato di prossima pubblicazione, a cura della Galerie Daniel Varenne, Ginevra
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 45
PIER PAOLO CALZOLARI
N. 1943
SENZA TITOLO
signed and dated 74 on the reverse, burned salt, wood, oil lamp, nut and metal
firmato e datato 74 sul retro
sale bruciato, bastone in legno, lumino ad olio, noce ricoperta di piombo
cm 180x30x70

ESTIMATE 50,000-70,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista


Opera in corso di archiviazione presso l'Archivio Fondazione Calzolari, Roma

PROVENANCE
Galleria Astuni, Fano-Pietrasanta
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2006
EXHIBITED
Ancona, Mole Vanvitelliana, Riflessi nell'Arte, percorsi italiani tra Arte Pop, Concettuale, Transavanguardia e
Citazionismo, 2004
Marina di Pietrasanta, Parco e Villa La Versiliana, Il Marmo e la Celluloide, 2006, pag. 106, illustrato a colori

CATALOGUE NOTE
"Priva di relativismo culturale e senza un gusto spiccato per la cultura nel senso stretto del termine, la posizione di
Calzolari è particolare nella misura in cui l'artista e l'opera si collocano tra la profusione di riferimenti esterni e la
certezza di una cosa vissuta, in cui le forze di attrazione si neutralizzano reciprocamente e si sospendono, come
quando lo sguardo di un serpente a sonagli incrocia quello di un saggio sulla montagna. Due universi di seduzione e
di saggezza, due concentrazioni di energia in cui le pulsioni di vita e morte bruciano dalle due estremità colui che vi è
debito."
(Denys Zacharopoulos, Pier Paolo Calzolari, vorrei far sapere che...", in catalogo della mostra, "Arte Povera 2011",
Milano 2011, pag. 164)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 46
OPERA DA UN'IMPORTANTE COLLEZIONE PRIVATA ITALIANA
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
TUTTO
signed, titled, dated 88-89 and inscribed Peshawar on the overlap, embroidered tapestry
firmato, intitolato e datato Peshawar 88-89 sul risvolto
arazzo
cm 94x144
Eseguito nel 1988-89

ESTIMATE 350,000-450,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il n. 3931


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Alighiero Boetti, Roma

PROVENANCE
Galleria Toselli, Milano
Galleria Tornabuoni, Firenze
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nei primi anni Novanta

CATALOGUE NOTE
Nel 1967 Alighiero Boetti realizza all’interno di un grande vaso una forma circolare di cemento e eternit (oggi dispersa)
che intitola Pack; un ammasso concreto che racchiudeva nel suo nucleo compatto tutta la materia (fig. 1); è l’inizio di
un pensiero primordiale che accompagna Boetti nel suo percorso alla scoperta di tutte le forme possibili e che negli
anni Settanta manifesta nei bozzetti preparati per il catalogo della mostra Processi di pensiero visualizzati al
Kunstmuseum di Lucerna nel 1970; su uno di questi fogli Boetti traccia una linea circolare aperta, una cavità
accogliente e ancestrale che chiama “grembo, caverna, cordone ombelicale, concavo e convesso, labirinto”
accompagnandola ad una poesia tratta da una masque di Ben Johnson: “Since all human actions are a mere
labyrinth, also may you braid your dances” (fig. 2). L’indagine sulla materia che tutto contiene continua a riprodursi
nell’utilizzo di forme fluide di matrice inorganica e vegetale, come il magma delle opere mimetiche, e successivamente
nel moltiplicarsi di sagome animali, come le rane e i delfini (cfr. Regno Animale del 1977 e la serie dei collage I
vedenti negli anni Ottanta), fino ad arrivare alle strutture meccaniche degli areoplanini che infittiscono i cieli (fig. 3).
L’esito più complesso di questa radicale immersione nelle forme è la serie dei Tutto, arazzi commissionati a partire dal
1988 alle donne afghane e cuciti secondo la regola di riempimento automatico dell’inconscio: “Per non creare
gerarchie tra i colori li uso tutti. Il mio problema infatti è di non fare scelte secondo il mio gusto ma d’inventare sistemi
che poi scelgono per me” (Alighiero Boetti in A. Zevi, Alighiero e Boetti: Scrivere, Ricamare, Disegnare, Corriere della
Sera, 19 gennaio 1992). Boetti aveva ancora in mente il disegno su carta Perdita d’identità da lui realizzato nel 1980
(fig. 4), un agglomerato di sagome che fanno parte della vita quotidiana ma che danno forma, assemblate, ad un
ammasso pulsante di memoria collettiva, un monito alla complessità inestricabile, contorta, eppure estremamente
affascinante, dei prodotti dell’uomo e della natura; Jean Christophe Ammann suggerisce così la scelta del titolo: “Non
importa più che le forme siano astratte: ogni forma diventa necessariamente astratta quando viene gettata nel
disegno. La sagoma di un aereo in volo, il profilo di un animale, le impronte di oggetti, il contorno di un qualsiasi
utensile dalla forma interessante, ognuna di queste cose è come assorbita dalla superficie, perde la sua differenza
rispetto alle altre o, in parole più chiare, perde l’identità” (J.Ch. Ammann, Ailghiero Boetti 1965-1994, Milano 1996,
pagg. 52-53, catalogo della mostra personale alla Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, 10
maggio-1 settembre 1996). Il Tutto è apoteosi di questo principio, ed insieme proposizione in arte del fascino del
caos, un progetto che ha il “valore di una bellezza che non teme di sfociare nella decorazione” (Angela Vettese, Non
marsalarti: istruzioni per l’uso di Boetti, 1996 pag. 56) e la piena consapevolezza del dialogo misterioso con
l’inestricabilità di ciò che il mondo produce e accumula. La discontinuità tra le immagini nascoste nell’arazzo che
abbiamo davanti (una forchetta, un kalashnikov, uno scorpione, uno schiaccianoci, un teschio, una pera, un paio di
forbici, la lettera B, l’Italia, una teiera, Mickey Mouse, una sega, un Arbre Magique, un leone di San Marco, una
chiave) è solo apparente; vengono in mente con Ammann le parole di Eraclito al frammento 107: “Proprio come un
mucchio di rifiuti gettati a caso è il più bello dei mondi”.
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 47
CLAUDIO PARMIGGIANI
N. 1944
DELOCAZIONE
signed and dated 2007 on the reverse; smoke and butterfly on panel
firmato e datato 2007 sul retro
acrilico, fuliggine e farfalla su tavola
cm 100x100

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista

PROVENANCE
Acquisito dall'attuale proprietario direttamente dall'artista nel 2007

CATALOGUE NOTE
"Mi chiedi perché l'ombra? Non si dice: terra d'ombra?
Mi piace osservare il tempo che lascia il suo segno, che sia lui a disegnare, con la sua sperduta immaginazione.
Lavorare con tutto quello che si disperde, che è impalpabile, inafferrabile, con la parte più duratura: l'ombra, la
polvere, la cenere. Fare dell'ombra il vero, non un riflesso."
(Claudio Parmiggiani cit. in catalogo della mostra, Claudio Parmiggiani, Roma, Galleria dell'Oca, 2005)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 48
CLAUDIO PARMIGGIANI
N. 1944
GIARDINO NOTTURNO
signed and dated 1987 under the base, bronze, unique piece
firmato, datato 1987 e marchio di Fonderia d'Arte Salvadori Pistoia sotto la base
bronzo
cm 41x35,5x35,2
Esemplare unico

ESTIMATE 40,000-60,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Christian Stein, Torino
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1987

LITERATURE
D. Ronte, Claudio Parmiggiani, Torino 1985, illustrato a colori (esemplare in gesso)
CATALOGUE NOTE
"Più un opera è letteraria più è quello che deve essere e non quello che dovrebbe non essere. Non c'è una sola
immagine della mente che non sia letteraria."
(Claudio Parmiggiani cit. in catalogo della mostra, Claudio Parmiggiani, Roma, Galleria dell'Oca, 2005)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 49
BOETTI, FONTANA, CASTELLANI : CINQUE OPERE DA UNA COLLEZIONE PRIVATA
ITALIANA
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
DAMA
signed on a block, carved wood, executed in 1968
firmato all'interno di un tassello
legno punzonato
cm 6x54x54
Eseguito nel 1968

ESTIMATE 80,000-120,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il n. 151


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Alighiero Boetti, Roma
PROVENANCE
Galleria Lia Rumma, Napoli
Collezione privata, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

CATALOGUE NOTE
"A volte penso che Alighiero Boetti avesse una sorta di coscienza del sistema cosmico che gli consentiva di mettere in
relazione i vari contesti come una struttura di memoria universale. In Dama (1967, cm 52x52) le centoquaranta
tessere lignee recano impressi segni differenti. I lati combacianti di questi quadratini di legno devono però mostrare
specularmente di volta in volta segni identici. Si tratta di punti, crocette, cerchi semplici o con croci nel mezzo. Le
possibilità di combinazione sono pressoché infinite. Molto prima dei programmi al computer che gli avrebbero
'risparmiato' un lungo lavoro, Boetti ideò un modello combinatorio in grado di sorprendere gli scienziati odierni".
(Jean-Christophe Ammann, in Alighiero Boetti. Catalogo Generale. Tomo primo, Milano 2009, pagg. 16-17)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 50
BOETTI, FONTANA, CASTELLANI : CINQUE OPERE DA UNA COLLEZIONE PRIVATA
ITALIANA
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
MALEDETTI PRIVILEGI
signed, inscribed and dated 1979 on the reverse of both elements, black ballpoint pen on
paper laid down on canvas
firmato, iscritto e datato 1979 a retro di entrambi gli elementi
biro nera su carta applicata su tela
cm 101x140, due elementi

ESTIMATE 100,000-150,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il numero 7151
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Boetti, Roma

CATALOGUE NOTE
"Il tratteggio della biro non è affidato da AB ad altre mani in totale libertà: la forma e la struttura più adatte a riempire
una grande superficie consistono in un fitto e coprente tratteggio verticale, dall'alto verso il basso, su banda di
oscillazione ridotta. Chi si dichiara disposto a svolgere tale lavoro è consapevole di ciò che l'attende. Per settimane e
mesi riempie, passo dopo passo (riga per riga) le grandi superfici dei fogli. L'opera richiede la massima
concentrazione. (...) Si verifica anche un altro fattore decisivo: l'aspetto del disegno a biro muta giorno per giorno,
come in un tracciato sismografico dell'umore. Boetti coinvolge gli esecutori in un rito iniziatico".
(Jean-Christophe Ammann, cit. in Il regno 'intermedio' nella creatività di Alighiero e Boetti, in Alighiero Boetti. Catalogo
generale. Tomo primo Opere 1961-1971, Milano 2009, pag. 14)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 51
BOETTI, FONTANA, CASTELLANI : CINQUE OPERE DA UNA COLLEZIONE PRIVATA
ITALIANA
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE
signed and dated 57, tempera, pencil and pastel on paper
firmato e datato 57
tempera, matita e pastello su carta
cm 34x49

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Lucio Fontana, Milano, con il numero 1900/241
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Lucio Fontana, Milano

PROVENANCE
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 52
BOETTI, FONTANA, CASTELLANI : CINQUE OPERE DA UNA COLLEZIONE PRIVATA
ITALIANA
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE
signed, tempera, pencil and pastel on paper, executed in 1957
firmato
tempera, matita e pastello su carta
cm 34x49
Eseguito nel 1957

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Lucio Fontana, Milano, con il numero 1900/242
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Lucio Fontana, Milano
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 53
BOETTI, FONTANA, CASTELLANI : CINQUE OPERE DA UNA COLLEZIONE PRIVATA
ITALIANA
ENRICO CASTELLANI
N. 1930
TOPOLOGEMA 2-1
signed and titled on the reverse, polyester resin, acrylic and graphite on canvas, executed
in 1972
firmato e intitolato sul retro
resina poliestere, acrilico e grafite su tela
cm 90x90
Eseguito nel 1972

ESTIMATE 70,000-90,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Enrico Castellani, Milano, con il numero 72-019

PROVENANCE
Galleria La Polena, Genova
Studio Durante, Roma
Collezione privata, Roma

EXHIBITED
Genova, Galleria La Polena, Castellani, 1976

LITERATURE
R. Wirz, F. Sardella, Enrico Castellani. Catalogo Ragionato. Milano 2012, vol. II, pag. 414, n. 359, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 54
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE, ATTESA
signed, titled and inscribed on the reverse, waterpaint on canvas, executed in 1968
firmato, intitolato e iscritto Dieci rintocchi di campana sul retro
idropittura su tela
cm 55x46
Eseguito nel 1968

ESTIMATE 450,000-550,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Stefanoni, Lecco
Collezione privata, Rudiano
Collezione privata, Palazzolo sull'Oglio
Ivi acquistato dall'attuale proprietario
EXHIBITED
Rodengo Saiano, Abbazia Olivetana, Fondazione Ambrosetti Arte Contemporanea, Lucio Fontana. L'altro spazio,
1999, pag. 46, illustrato a colori e in copertina

LITERATURE
E. Crispolti, Lucio Fontana. Catalogue raisonné, Bruxelles 1974, vol. II, pagg. 200-201, illustrato
E. Crispolti, Lucio Fontana. Catalogo generale, Milano 1986, vol. II, pag. 688, n. 68 T 60, illustrato
In 'Italia Oggi', 9 ottobre 1999, illustrato
E. Crispolti, Lucio Fontana. Catalogo ragionato di dipinti, sculture, ambientazioni, Milano 2006, pag. 881, n. 68 T 60,
illustrato

CATALOGUE NOTE
"Nella sua volontà totalizzante [Lucio Fontana] è assertore di una metalità tutta italiana che si evolve da Leonardo a
Balla e trova la propria costante nella ricerca di un valore, quello dell'equilibrio tra i rigori della tecnica e dell'armonia.
Aviatore dell'arte in definitiva è Lucio Fontana.
Ha superato il muro del suono di ogni superficie bi e tridimensionale. Con un taglio chirurgico, immortalato
fotograficamente da Ugo Mulas, ha bucato la pelle della pittura, segnato la materia della scultura, inferto all'arte una
ferita irreparabile e fertile per il suo futuro, con un colore anche deciso e teso alla monocromia della mente."
(Achille Bonito Oliva, cit. in Fontana, Luce e colore, catalogo della mostra, Genova, 2008, pag. 47)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 55
PIERO MANZONI
1933 - 1963
ACHROME
cotton-wood squared laid on masonite, executed in 1960 circa
cotone idrofilo a riquadri
cm 40x50
Eseguito nel 1960 circa

ESTIMATE 100,000-150,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Beniamino, Pietra Ligure
Collezione Tacchino, Castelletto d’Orba
Ivi acquistato dall'attuale proprietario negli anni Ottanta

LITERATURE
G. Celant, Piero Manzoni. Catalogo Generale. Tomo secondo, Milano 2004, pag. 508, n. 750, illustrato

CATALOGUE NOTE
L’attestato di libera circolazione è stato richiesto per questo lotto
An export licence has been requested for this lot
"Qualsiasi forma di riuscita perde la sua ragione di essere, e cioè procrea, soltanto quando è sostituita radicalmente:
perfezionamenti e trasformazioni fanno sempre parte del passato. Sulla base di questa critica, Piero Manzoni ha
scoperto una nuova possibilità, la strada della pittura senza il problema della scelta. Per Manzoni il quadro deve
essere più che altro un fatto di donazione, una carica meravigliosa e basta. Tutto ristretto alla pura arte.
[Per gli Achrome], spasmodicamente bianchi [...] vale una sola definizione: zone d'incontro".
(Vincenzo Agnetti, cit. in G. Celant, Manzoni, Milano 2007, pag. 97)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 56
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE. TEATRINO
signed and titled on the reverse, waterpaint on canvas and laquered wood, executed in
1965-66
firmato e intitolato sul retro
idropittura su tela e legno laccato
cm 89x102x6,5
Eseguito nel 1965-66

ESTIMATE 250,000-350,000 EUR

PROVENANCE
Iolas Gallery, New York
Galleria Sianesi, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nella prima metà degli Anni Settanta

EXHIBITED
Torino, Galleria Il Punto, Fontana, 1966, illustrato
LITERATURE
E. Crispolti, Lucio Fontana catalogue raisonné des peintures, sculptures et environnements spatiaux rédigé par Enrico
Crispolti, Bruxelles 1974, vol. II, pag. 174 e 175, illustrato
E. Crispolti, Fontana. Catalogo Generale, Milano 1986, vol. II, pag. 617, illustrato
E. Crispolti, Lucio Fontana Catalogo ragionato di sculture, dipinti, ambientazioni, Milano 2006, vol. II, n. 65-66 TE 19,
pag. 805, illustrato

CATALOGUE NOTE
"'Queste opere', ha sottolineato Luca Massimo Barbero 'non risentono della teatralità in quanto racconto, bensì
rispondono a quella continua esigenza dell'artista di creare una immagine esistente ove tutto sia realmente traslato,
frutto della fantasia e ricordo di un futuribile universo'. (...) Certamente l'essenzialità della configurazione per profili,
quanto l'essenzialità del gioco cromatico, appunto mono o bicromatico, dei treatrini riporta a modi di sintesi praticati
nell'orizzonte della disinvolta immediatezza del figurare tipica del Pop Art. Una originalissima risposta immaginativa
fontaniana (...) i teatrini operano anzi in una prospettiva di figuralità già di fatto postpop, quale si tenderà da più parti a
metà degli anni Sessanta. La nettezza delle cornici laccate figurate, la pulizia dei fondi di cielo traversati da ordinate
costellazioni di buchi, indicano una volontà nuova come da figurazione allusiva ma oggettivata, di una sorta di
spettacolo spaziale, che Fontana peraltro presenta con una compostezza d'immaginazione quasi classica".
(E. Crispolti in Lucio Fontana, Catalogo ragionato, Milano 2006, L'avventura creativa di Fontana nell'arte del XX
secolo, pag. 80)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 57
ANDY WARHOL
1928 - 1987
TORSO
Andy Warhol Art Authentication Board Inc. Authentic A100.113 stamp on the overlap,
silkscreen ink on syntetic polymer paint on canvas, executed in 1977
timbro Andy Warhol Art Authentication Board Inc. Authentic A100.113 sul risvolto
inchiostro serigrafico su vernice di polimeri sintetici su tela
cm 127x107
Eseguito nel 1977

ESTIMATE 180,000-250,000 EUR

Opera registrata presso Andy Warhol Art Authentication Board, Inc., New York, con il n. A100.113

PROVENANCE
Leo Castelli Gallery, New York
Collezione Gian Enzo Sperone, Roma
Acquistato dall'attuale proprietario nel 1995

EXHIBITED
New York, The Museum of Modern Art, Andy Warhol. A retrospective, 1989, n. 374, illustrato

CATALOGUE NOTE
Torso è il nome di una nota serie che Andy Warhol realizza insieme alla serie Sex Parts nell'autunno 1977 ispirandosi
al nudo classico e all'arte erotica, dalle sculture preistoriche fino al Rinascimento. In questa elegante versione del
Torso i lineamenti del corpo, tratti dalle fotografie originali dell'artista, sono serigrafati su uno sfondo cosparso
di larghe e materiche pennellate bianche che modulano le forme e il movimento della composizione. Il corpo appare
come un’ombra scolpita, quasi fosse intagliata in un blocco di marmo bianco. "Andy era affascinato dalla nudità. Era
incantato dal fatto che ogni organo del corpo avesse una forma, un aspetto, un colore diverso da un individuo all'altro.
Proprio come un torso nudo o un viso raccontano una storia diversa, per Andy anche un pene e un sedere
raccontavano storie diverse". (Isabelle Collin Dufresne)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 58
ARNALDO POMODORO
N. 1926
DISCO IN FORMA DI ROSA DEL DESERTO, STUDIO I
signed, numbered 06 p.a. and dated 1993/94, bronze, executed in 1993-94 in an edition of 6
plus one artist proof, this is the exemplaire 06 artist proof
firmato, numerato 06 p.a. e datato 1993/94 sulla base
bronzo
diam. cm 65 x 18
Eseguito nel 1993-94, in 6 esemplari + una prova d'artista, questo è l'esemplare 06 prova
d'artista

ESTIMATE 180,000-250,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Pomodoro, Milano con il n. 679

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia dell'Archivio Pomodoro, firmato dall'artista


PROVENANCE
Collezione privata, Mantova
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2000

EXHIBITED
Brescia, Manuela Allegrini arte contemporanea, Arnaldo Pomdoro, 1995, pagg. 28-29, illustrazione di un altro
esemplare
Milano, Galleria Giò Marconi, La culla di Babilonia, 1995 (altro esemplare)
Zurigo, Galerie Semiha Huber, Arnaldo Pomodoro, 1996, illustrazione di un altro esemplare

LITERATURE
A. Clerici, Il gioiello è una scultura, in 'Italia Orafa', Milano giugno 1995, pag. 90, illustrazione di un altro esemplare
A. Colombo, Il cielo in una sfera, in 'Luoghi dell'infinito, Avvenire', Milano, n. 20, III, giugno 1999, pagg. 26-31
F. Gualdoni, Arnaldo Pomodoro. Catalogo ragionato della scultura. Tomo II, Milano 2007, pag. 714, n. 913,
illustrazione di un altro esemplare

CATALOGUE NOTE
"Nel corso della sua lunga carriera, Pomodoro si è concentrato su precisi concetti di fondo e forme base, alla ricerca
dell'universale attraverso una geometricità che gli osservatori, in ogni luogo e tempo, hanno intuitivamente sempre
capito. Microcosmiche nelle loro subliminali qualità di purezza e tuttavia macroscopiche per forma e implicazioni,
raggiunte attraverso evanescenti contrasti di forma, luce e ombra nello splendore delle superfici lucide come nel loro
contenuto segreto, come antichi testi corrosi o stele consunte, i dischi, le sfere, le colonne e le altre forme
geometriche che Pomodoro ha modificato facendole proprie costituiscono un repertorio ricchissimo. Limitando la sua
misura all'essenzialità, circoscrivendo il suo scopo finale, Pomodoro è riuscito paradossalmente ad aprire la sua opera
al mondo..."
(Sam Hunter, in Monumenti e anti-monumenti, in Arnaldo Pomodoro. Catalogo ragionato della scultura. Tomo I,
Milano 2007, pag.64)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 59
KENNETH NOLAND
1924 - 2010
ENISLE
signed, titled and dated 1969 on the overlap, acrylic on canvas
firmato, intitolato e datato 1969 sul risvolto
acrilico su tela
cm 16x143

ESTIMATE 50,000-70,000 EUR

PROVENANCE
Andre Emmerich Gallery, New York
Janie C. Lee Gallery, Houston
Ivi acquistato dalla famiglia dell'attuale proprietario all'inizio degli anni Settanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 60
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
GIOIELLO: BRACCIALE
signed on the bangle, gold egg applied on gold bangle, executed in 1964
firmato sulla fascia
uovo in oro con due tagli applicato su fascia in oro con margini ad archi regolari
cm 5x8,5x6,5
Eseguito nel 1964

ESTIMATE 40,000-60,000 EUR

Opera registrata preso la Fondazione Lucio Fontana, Milano, con il n. 187/6


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Lucio Fontana, Milano

PROVENANCE
Acquisito direttamente dall'artista dalla famiglia dell'attuale proprietario nel 1964
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 61
GIUSEPPE UNCINI
1929-2008
TRALICCIO
contrete and iron, executed in 1960
cemento e ferro
cm 198x62x61,5
Eseguito nel 1960

ESTIMATE 100,000-150,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Uncini, Bergamo con il n. 60-019


L'opera è accompagnata da certificato di autenticità su fotografia dell'Archivio Uncini, Bergamo

PROVENANCE
Galleria De Crescenzo e Viesti, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario
EXHIBITED
Milano, Studio Marconi, Uncini. Opere dal 1959 al 1973, 1973
Milano, Galleria Tega, Cementarmati, Ferrocementio, Mattoni, Ombre, 1991

LITERATURE
F. Gualdoni, Uncini, Brescia 1991, n. 17, illustrato
M. Fath, Uncini, catalogo della mostra, Stastische Kunsthalle Mannheim, Mannheim 2001, pag. 89, illustrato
B. Corà, Giuseppe Uncini. Catalogo ragionato, Milano 2007, pag. 218, n. 60-019, illustrato

CATALOGUE NOTE
"Un esigenza che si potrebbe chiamare "autosostentamento" muove Uncini a realizzare alcuni Cementarmati che,
anziché prevedere la loro collocazione a parete, sono concepiti per stare in verticale, sul pavimento, liberi da vincoli.
(...) Il terzo [di tali lavori] è un vero e proprio Traliccio (1960-1961) in cemento armato assai più svettante e
decisamente differente da ogni altro precedente lavoro del ciclo dei Cementarmati.
Quelle forme inedite per concezione ed elaborazione rispetto alla produzione precedente di Uncini si distinguono per il
loro ergersi libere dal pavimento, con una decisa volontà volumetrica e soprattutto con una fragranza spaziale che
dichiara senza riserve o equivoci di volersi offrire allo sguardo quale organismo plastico in cui vuoti e pieni, cemento e
ferro, geometria piana e solida, dritto e rovescio convergono su un'unica identità monocromatica, inequivocabilmente
distanziatasi dalla bidimensionalità pittorica e, più che mai, anche dalla iniziale esigenza paleoggettuale." (Bruno
Corà, in Giuseppe Uncini. Catalogo generale, Milano 2007, pag. 24)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 100
VITTORIO CORONA
1901-1966
SUONATORE DI CONTRABASSO
mixed technique on canvas. Executed in 1920
firmato
tecnica mista su tela
cm 92x60,5
Eseguito nel 1920

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

L'opera è registrata presso l'Archivio Storico dei Futuristi Siciliani, Palermo con il numero 0075/0072
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Storico dei Futuristi Siciliani, Palermo
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 101
GIULIO D'ANNA
1908-1978
NUDO
oil on carton laid on board. Executed in 1950 circa
firmato
olio su cartone intelato applicato su tavola
cm 70x50
Eseguito nel 1950 circa

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Storico dei Futuristi Siciliani, Palermo, con il numero D/50/18A75
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Storico dei Futuristi Siciliani, Palermo

LITERATURE
A.M Ruta, Giulio D'Anna aeropittore mediterraneo, Palermo 2005, pag.135 e pag.182
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 102
ALESSANDRO BRUSCHETTI
1910-1980
AEROPITTURA CON LAGO
signed and dated 1932 XI, oil on board
firmato e datato 1932-XI
olio su tavola
cm 50x80

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato da Massimo Duranti il 10 ottobre 2012


Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 103
RENATO DI BOSSO
1905-1982
DISCESA SUL LAGO
signed and dated 36; signed and titled on the reverse, oil on board
firmato e datato 36; firmato e intitolato sul retro
olio su tavola
cm 56x84

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato da Maurizio Scudiero, Rovereto, il 9 novembre 2012
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 104
ROBERTO MARCELLO BALDESSARI
1894-1965
NATURA MORTA + TIPOGRAFIA (IMPETO)
signed, oil and collage on paperboard laid on cardboard. Executed in 1918 circa
firmato
olio e collage su cartone compresso applicato su cartoncino
cm 23x34,5
Eseguito nel 1918 circa

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Roberto Marcello Baldessari, Rovereto, a cura di Maurizio Scudiero, con il numero
B18-38
L’opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Roberto Marcello Baldessari, Rovereto, a
cura di Maurizio Scudiero

PROVENANCE
Galleria Diomedea Arte, Palermo
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2010

EXHIBITED
Firenze, MICRO, Futurismo e futuristi a Firenze, 2011, pag. 16 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 105
ROBERTO MARCELLO BALDESSARI
1894-1965
NATURA MORTA CON VIOLINO
signed with monograms, oil on board. Executed in 1917 circa
siglato
olio su tavola
cm 49x37,5
Eseguito nel 1917 circa

ESTIMATE 35,000-45,000 EUR

Opera registrata presso l’Archivio Roberto Marcello Baldessari, Rovereto, a cura di Maurizio Scudiero, con il numero
B17-65
L’opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall’Archivio Roberto Marcello Baldessari, Rovereto, a
cura di Maurizio Scudiero
PROVENANCE
Galleria Diomedea Arte, Palermo
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2010

EXHIBITED
Firenze, MICRO, Futurismo e futuristi a Firenze, 2011
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 106
ROBERTO MARCELLO BALDESSARI
1894-1965
SIMULTANEITÀ DI FORME 3 (DINAMISMO)
signed, oil on cardboard. Executed in 1915 circa
firmato
olio su cartone
cm 46x71
Eseguito nel 1915 circa

ESTIMATE 50,000-70,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Roberto Marcello Baldessari, Rovereto, a cura di Maurizio Scudiero, con il numero
B15-64
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Roberto Marcello Baldessari, Rovereto, a
cura di Maurizio Scudiero

PROVENANCE
Collezione Galeotti, Milano
Ivi acquistato dalla famiglia dell'attuale proprietario negli anni 2000

CATALOGUE NOTE
L'opera è accompagnata da attestato di libera circolazione.
An export license is available for this lot.
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 107
EMILIO PETTORUTI
1892 - 1971
LA MOROCHA
signed and dated 919, inscribed on the reverse, ink and gouache on paper
firmato e datato 919; iscritto sul retro
china e gouache su carta
cm 25x18

ESTIMATE 5,000-7,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato di autenticità rilasciato dalla Fundaciòn Pettoruti, Buenos Aires, il 26 marzo
2013

PROVENANCE
Collezione Mario Luzzatto, Roma
Ivi acquisito dagli attuali proprietari
LITERATURE
R. Squirru, J. Lassaigne, E. Heartney, Catàlogo Razonado Pettoruti, Buenos Aires 1995, n. 177 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 108
GIACOMO MANZÙ
1908 - 1991
DEPOSIZIONE
signed, ink on paper. Executed in 1941
firmato
china su carta
cm 26x20
Eseguito nel 1941

ESTIMATE 1,500-3,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Giacomo Manzù, Ardea con il numero 39/1991
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Giacomo Manzù, Ardea

PROVENANCE
Collezione Mario Luzzatto, Roma
Ivi acquisito dagli attuali proprietari
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 109
MARIO NEGRI
1916 - 1987
PICCOLO TORSO NERO
signed with monograms and numbered 5/6 on the base, glazed bronze
siglato e numerato 5/6 sulla base
bronzo patinato
cm 24 h.

ESTIMATE 5,000-7,000 EUR

PROVENANCE
Galerie Dominion, Montreal
Grosvenor Gallery, Londra
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 110
MASSIMO CAMPIGLI
1895 - 1971
SENZA TITOLO
signed and dated 1944, oil on canvas
firmato e datato 1944
olio su tela
cm 66x84

ESTIMATE 60,000-80,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Campigli, Saint Tropez, con il numero 56372183
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Campigli, Saint Tropez

PROVENANCE
Collezione Mario Luzzatto, Roma
Ivi acquisito dagli attuali proprietari
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 111
MARIO SIRONI
1885 - 1961
PAESAGGIO URBANO
signed, oil on cardboard laid on canvas. Executed in the fifties
firmato
olio su cartoncino applicato su tela
cm 52,3x68,8
Eseguito negli anni Cinquanta

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

L'autenticità dell'opera è stata confermata verbalmente da Francesco Meloni

PROVENANCE
Galleria Bergamini, Milano
Raccolta Nicola Mobilio, Firenze
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 112
RENATO BIROLLI
1905 - 1959
SEDIA E FALCE

signed and dated 1947, oil on paper laid on canvas


firmato e datato 1947
olio su carta applicata su tela
cm 67x49

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Birolli, Milano, con il numero 1947-99


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Birolli, Milano

PROVENANCE
Galleria Annunciata, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario negli anni Cinquanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 113
GIORGIO DE CHIRICO
1888 - 1978
CAVALLO IN RIVA AL MARE
signed, oil on canvas. Executed at the beginning of the Fourties
firmato
olio su tela
cm 16x22
Eseguito agli inizi degli anni Quaranta

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma, con il numero 025/04/13 OT
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, Roma

PROVENANCE
Collezione Mario Luzzatto, Roma
Ivi acquisito dagli attuali proprietari
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 114
MANÉ-KATZ
1894 - 1962
THE TABLE
signed and dated 26, oil on cardboard laid on board
firmato e datato 26
olio su cartoncino applicato su tavola
cm 64x99,5

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

PROVENANCE
Acquistato dall'attuale proprietario alla fine degli anni Ottanta

LITERATURE
R. S. Arìes, Manè Katz Complete work, Londra 1972, vol. II, pag. 168, n. 474, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 115
GIORGIO DE CHIRICO
1888 - 1978
VIA CASSIA
signed and dated 1943, oil on canvas
firmato
olio su tela
cm 47x60
Eseguito nel 1943

ESTIMATE 60,000-80,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Vatteroni, Avenza
Galleria d'Arte La Navicella, Viareggio
Galleria Tega, Riccione
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1973

EXHIBITED
Sasso Marconi, Galleria La Casa dell'Arte, Il fantastico nell'arte,1980, n. 12 illustrato

LITERATURE
C. Bruni Sakraischik, Giorgio De Chirico Catalogo Generale, Milano 1987, vol. IV, n. 321 illustrato
CATALOGUE NOTE
“I quadri di Giorgio de Chirico si situano su un livello diverso, il livello dell’alta qualità, che è il principale
scopo della vera pittura. Giorgio de Chirico ha sempre avuto un culto per i maestri antichi che hanno dipinto
quadri, molti dei quali sono dei veri capolavori. Questi grandissimi artisti hanno potuto dipingere tali
capolavori perché possedevano la scienza della pittura, un mestiere prodigioso insieme a un’assoluta
maestria del disegno...L’eccellenza del modellato, dello sfumato e l’impiego sapiente del chiaroscuro creano
una tale plasticità che le cose dipinte dan l’impressione di girare; girano al punto che lo spettatore crede di
vedere il lato del soggetto che resta invisibile ai suoi occhi...L’intuito in pittura e nella scelta dei mezzi da
impiegare, il senso della qualità della materia e l’abilità istintiva del pittore nel servirsene...quest’intelligenza
particolare dell’artista nell’arte sua, fanno parte del talento che Giorgio de Chirico innegabilmente possiede”
(Isabella Far, Giorgio De Chirico, Roma 1968, pag. 1)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 116
GIORGIO MORANDI
1890 - 1964
NATURA MORTA CON SETTE OGGETTI IN UN TONDO
signed, numbered 17/50 and dated 1945, etching on copper
firmato, numerato 17/50 e datato 1945
acquaforte su rame
cm 37x41

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Mario Luzzatto, Roma
Ivi acquisito dagli attuali proprietari

LITERATURE
L. Vitali, L'opera grafica di Giorgio Morandi, Torino 1964, n. 11, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 117
GIORGIO MORANDI
1890 - 1964
NATURA MORTA CON DUE OGGETTI E UN DRAPPO SU UN TAVOLO
signed, numbered 22/40 and dated 1929, etching on copper
firmato, numerato 22/40 e datato 1929
acquaforte su rame
cm 34,5 x 32,5

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

PROVENANCE
Galleria 56, Bologna
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2010

EXHIBITED
Parigi, Musée Maillol; San Paolo del Brasile, MASP, Giorgio Morandi, 1996-1997
LITERATURE
L. Vitali, L'opera grafica di Giorgio Morandi, Torino 1964, n. 64, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 118
EMILIO GRECO
1913 - 1995
CLIZIA
signed and dated 1976, bronze with brown patina
firmato e datato 1976
bronzo patinato
cm 85x55x90 h.

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Emilio Greco, Roma, con il numero G.B. 01/2013
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Emilio Greco, Roma
L'opera sarà inserita nel catalogo ragionato di prossima pubblicazione a cura dell'Archivio Emilio Greco, Roma
Si ringrazia il Professor Carlo Pirovano per le preziose informazioni fornite.

PROVENANCE
Galleria Marescalchi, Bologna
Ivi acquistato dalla famiglia dell'attuale proprietario agli inizi degli anni Ottanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 119
FELICE CASORATI
1883 - 1963
LA DORMIENTE
chalk. Executed in 1924
gesso
cm 86x144x11
Eseguito nel 1924

ESTIMATE 60,000-80,000 EUR

PROVENANCE
Collezione dell'artista
Collezione privata, Torino
Ivi acquistato dalla famiglia dell'attuale proprietario

EXHIBITED
Torino, Fondazione CRT, Lionello Venturi e la pittura a Torino 1919-1931, 2000, tav. 90

LITERATURE
G. Bertolino, F. Poli, Catalogo Generale delle opere di Felice Casorati. Le sculture e l'aggiornamento dipinti, Torino
2004, pag. 69, n. 29SC, illustrato

CATALOGUE NOTE
Eseguito nel 1924, La dormiente è parte di una vasta decorazione realizzata da Felice Casorati per il Teatrino privato
di Casa Gualino; la decorazione è costituita da due statue ai margini del proscenio e da quattordici bassorilievi che
fungono da metope.
Riccardo Gualino fu tra i maggiori industriali italiani del primo Novecento nonché mecenate e produttore
cinematografico. Il teatrino familiare fu uno dei primi esperimenti di “teatro totale”, dove vita pubblica e privata
trovavano il loro punto d'incontro. Il teatrino infatti comunicava con l’abitazione dell’industriale che presentava una
vasta collezione di oggetti d’arte; era uso comune che al termine dello spettacolo gli invitati si recassero in casa per
circa un’ora ammirando la collezione del mecenate. Lo stesso Gualino descrive questo passaggio così: "…nulla
sembrava loro del mutamento radicale, del passaggio repentino dall’emozione dello spettacolo presentato nella sala
del teatrino lucida e austera, alla visione del passato sintetizzata da pochi capolavori opportunamente messi in
rilievo". (Riccardo Gualino, Frammenti di vita, Roma,1966, p.109).
La decorazione di questo teatro, che riunì le più importanti personalità dell’epoca a livello internazionale, è
comunemente considerata una delle più belle opere di Casorati che non disattese le aspettative del mecenate; scrive
infatti Riccardo Gualino: "Fu un atto di coraggio quello di concedere carta bianca ad un pittore perché facesse
dell’architettura. Io speravo che, appunto perché immune dalle regole della tradizione, Casorati avrebbe risolto in
modo originale il problema. La mia aspettativa non andò delusa. La sala è rettangolare, di colore grigio; il soffitto
semplice a sagome angolari. Una fascia di circa un metro di altezza fra pareti e soffitto avente una serie di
bassorilievi, illuminati da luce nascosta, è la nota decorativa dell’ambiente e in pari tempo l’unica sorgente luminosa".
(Riccardo Gualino, Frammenti di vita, Roma, 1966, p.109)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 120
LUCIO FONTANA
1899 - 1968
CONCETTO SPAZIALE (DUE STUDI)
signed and dated 61, gouache and gold varnish on paper
firmato e datato 61
acquerello e porporina su carta
cm 22x31,5

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Lucio Fontana, Milano, con il n. 2569/1

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Lucio Fontana, Milano
L'opera sarà inserita nel catalogo ragionato delle carte di prossima pubblicazione.

PROVENANCE
Galleria d'Arte La Scaletta, San Polo d'Enza
Ivi acquistato dall'attuale proprietario agli inizi degli anni Ottanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 121
FAUSTO MELOTTI
1901 - 1986
VIRGULTO
signed, brass. Executed in 1973
firmato
ottone
cm 36x20,5x13
Eseguito nel 1973

ESTIMATE 25,000-35,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Giulio Salvadori, Milano
Galleria Rimoldi, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

EXHIBITED
Desio, Casa Natale Pio IX, Arte Sacra Desio, 1983, illustrato

LITERATURE
G. Celant, Melotti Catalogo generale Tomo secondo Sculture 1973-1986 e Bassorilievi, n. 1973 65, pag. 373, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 122
OPERE SCELTE DA UNA IMPORTANTE COLLEZIONE DEDICATA AD ANTONIO
CALDERARA
ANTONIO CALDERARA
1903 - 1978
SENZA TITOLO
signed with monogram 1962, pencil and watercolor on paper; signed with monogram and
dated 1965, signed and dated 1965 on the reverse, pencil and watercolor on paper; signed
with monogram and dated 1959, signed and dated 1959 on the reverse, pencil and
watercolor on paper
siglato e datato 1962
matita e acquerello su cartoncino
cm 11,2x20,2

ESTIMATE 4,000-6,000 EUR

CATALOGUE NOTE
Senza titolo
siglato e datato 1965; firmato e datato 1965 sul retro
matita e acquerello su cartoncino
cm 15x14,7

Case spazio colore luce


siglato e datato 1959; firmato e datato 1959 sul retro
matita e acquerello su cartoncino
cm 18x18
Provenienza:
Galerie Karin Fezel, Sonsbeck
Ivi acquistato dall'attuale proprietario
ANTONIO CALDERARA: OPERE DA UNA IMPORTANTE COLLEZIONE PRIVATA ITALIANA
Dal lotto 122 al lotto 126

Le opere qui proposte fanno parte di una vasta raccolta dedicata ad Antonio Calderara proveniente da un unico
collezionista privato che le acquisì direttamente dall'artista.
L’impronta astrattista è quella prevalente, nonostante la presenza di felici esempi di soggetti figurativi, molto rari sul
mercato: le vedute del lago, le serie di ritratti, le scene di vita domestica, le nature morte e i paesaggi (qui
rappresentati da La fornace della Barona) erano i suoi temi prediletti.
Sempre aperto al dialogo e a mettersi in discussione, Calderara nel 1959 iniziò la sua personalissima indagine
sull’astratto. La sua ricerca pittorica si indirizzò verso la geometrizzazione, la semplificazione delle forme e una certa
severità e rigidità. Questa tendenza presentava una evidente affinità con le opere di alcuni artisti ai quali era
profondamente legato da amicizia e stima, nonché da affinità di gusto e ricerca, come Tornquist, Max Bill, Leinardi,
Otto Piene, Josef Albers, tra gli altri.
La sua personalissima visione astratta è permeata di una quasi maniacale attenzione al colore e mantiene un
carattere dolce e vibrante grazie alla sapiente modulazione di tenui sfumature su diversi piani di profondità: “questa è
la vita di Calderara. Questa è la sua storia personale, il racconto di come dal “figurativismo” sia passato alle esattezze
geometriche senza mai cambiare, per un processo di spogliazione, di denudamento interiore, le cui premesse erano
già ben presenti prima. E’ bastato che Calderara si guardasse un giorno, allo specchio, lo specchio della sua libertà
interiore”.
(F.Saba Sardi, ”La storia di Antonio Calderara e una scelta di artisti contemporanei suoi amici”, in Collezione
Calderara, 1998, Ginevra-Milano, pag. 28).
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 123
OPERE SCELTE DA UNA IMPORTANTE COLLEZIONE DEDICATA AD ANTONIO
CALDERARA
ANTONIO CALDERARA
1903 - 1978
LA FORNACE DELLA BARONA
signed, dated 1933 on the reverse, oil on canvas
firmato; datato 1933 sul retro
olio su tela
cm 57,7x48,4

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Antonio e Carmela Calderara, Vacciago
Ivi acquisiti dall'attuale proprietario
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 124
OPERE SCELTE DA UNA IMPORTANTE COLLEZIONE DEDICATA AD ANTONIO
CALDERARA
ANTONIO CALDERARA
1903 - 1978
SENZA TITOLO
enamel on board. Executed in 1958-60
smalto su tavola
40x50,5
Eseguito nel 1958-60

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

PROVENANCE
Acquisito dall'attuale proprietario direttamente dall'artista

EXHIBITED
Dusseldorf, Kunsthalle, Der maler Antonio Calderara freunde, einflusse und anregungen, 1982
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 125
OPERE SCELTE DA UNA IMPORTANTE COLLEZIONE DEDICATA AD ANTONIO
CALDERARA
ANTONIO CALDERARA
1903 - 1978
QUADRATO SUL QUADRATO
enamel on board. Executed in 1964-65
firmato sul retro
smalto su tavola
cm 36x36
Eseguito nel 1964-65

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

PROVENANCE
Galerie Bernard Bouche, Parigi
Galleria Milano, Milano
Ivi acquisito dall'attuale proprietario direttamente dall'artista
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 126
OPERE SCELTE DA UNA IMPORTANTE COLLEZIONE DEDICATA AD ANTONIO
CALDERARA
ANTONIO CALDERARA
1903 - 1978
PITTURA
signed, signed with monogram, titled and dated 30.1959-1960 on the reverse; signed with
monogram and dated 30.1959-1960 on the left lower spine
firmato, siglato, intitolato e datato 30.1959-1960 sul retro; siglato e datato 1959-1960 sul
bordo sinistro
olio su tavola
cm 73x73

ESTIMATE 40,000-60,000 EUR

PROVENANCE
Acquisito direttamente dall'artista dall'attuale proprietario
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 127
GIUSEPPE SANTOMASO
1907 - 1990
SENZA TITOLO
signed and dated 60, mixed tecnique on paper laid on canvas
firmato e datato 60
tecnica mista su carta applicata su tela
cm 47x66

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Giuseppe Santomaso, a cura della Galleria Blu, Milano, con il numero SCT/1059
L'opera è accompagnata da certificato di autenticità rilasciato dall'Archivio Giuseppe Santomaso, a cura della Galleria
Blu, Milano

PROVENANCE
Collezione privata, Torino

EXHIBITED
Cerrina Monferrato, Galleria Villata, Venezia3, 1980
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 128
GIUSEPPE SANTOMASO
1907 - 1990
SENZA TITOLO
signed and dated 65, mixed tecnique on paper laid on canvas
firmato e datato 65
tecnica mista su carta applicata su tela
cm 68x47

ESTIMATE 8,000-12,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Giuseppe Santomaso, a cura della Galleria Blu, Milano, con il numero SCT/2041
L'opera è accompagnata da certificato di autenticità rilasciato dall'Archivio Giuseppe Santomaso, a cura della Galleria
Blu, Milano

PROVENANCE
Galleria Proposte D'Arte, Legnano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario negli anni Settanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 129
AFRO
1912 - 1976
SENZA TITOLO
ink and gouache on Japon paper laid on canvas. Executed in 1962
tempera e gouache su carta Japon applicata su tela
cm 29,5x40
Eseguito nel 1962

ESTIMATE 28,000-35,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Afro, Roma, con il numero 62B170.


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Afro, Roma

PROVENANCE
Galleria Cinquetti, Verona
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 130
GASTONE NOVELLI
1925 - 1968
SENZA TITOLO
signed and dated 64 Gennaio, pencil, ink, tempera and silver varnish on paper
firmato e datato 64 Gennaio
matita, inchiostro, tempera e vernice argento su carta
cm 70x100

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Gastone Novelli, Roma, con il numero 3296436C70100

PROVENANCE
Galleria Marlborough, Roma
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 131
MATTA
1912 - 2002
SENZA TITOLO
signed, oil on canvas. Executed in 1966-68
firmato
olio su tela
cm 130x135
Eseguito nel 1966-68

ESTIMATE 60,000-80,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dagli Archives de l'oeuvre de Matta, Parigi.

PROVENANCE
Galleria dell'Oca, Roma
Acquistato dall'attuale proprietario alla fine degli anni Ottanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 132
MAURO REGGIANI
1897 - 1980
COMPOSIZIONE
signed; signed, inscribed, dedicated to Bruno Giraldi and dated 1963 on the reverse, oil on
canvas
firmato; firmato, iscritto, dedicato a Bruno Giraldi e datato 1963 sul retro
olio su tela
cm 54x83

ESTIMATE 6,000-8,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Bruno Giraldi, Livorno
Collezione Clemente Bersacchi, Livorno
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

EXHIBITED
Firenze, Palazzo Strozzi, Mostra Mercato Nazionale d'Arte Contemporanea, Firenze 1963, n. 7

LITERATURE
L. Caramel, Reggiani - Catalogo generale delle pitture, Milano 1990, pag. 190, n. 1963.26 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 133
GIUSEPPE CAPOGROSSI
1900 - 1972
SUPERFICIE CP/505
titled and dated 1961 on the reverse, tempera on paper laid on canvas
intitolato e datato 1961 sul retro del telaio
tempera su carta applicata su tela
cm 19,5x33

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

PROVENANCE
Acquistato dall'attuale proprietario direttamente dall'artista

LITERATURE
G.C. Argan, Capogrossi - Gouaches Collages Disegni, Milano 1981, pag. 352, n. 522 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 134
GIUSEPPE CAPOGROSSI
1900 - 1972
SUPERFICIE CP/575
tempera on paper. Executed in 1963 circa
tempera su carta
cm 34,5x26
Eseguito nel 1963 circa

ESTIMATE 8,000-12,000 EUR

PROVENANCE
Acquistato dall'attuale proprietario direttamente dall'artista

LITERATURE
G.C. Argan, Capogrossi - Gouaches Collages Disegni, Milano 1981, pag. 366, n. 603 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 135
FAUSTO MELOTTI
1901-1986
CONTRAPPUNTO PIANO
inscribed and numerated 7/99, brass. Executed in 1973
iscritto e numerato 7/99
ottone
cm 140x48x10
Eseguito nel 1973

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato di autenticità firmato dall'artista in data 02/10/1975

PROVENANCE
Acquistato dall'attuale proprietario nel 1988

LITERATURE
G. Celant, Melotti. Catalogo generale, Milano 1994, vol.II, pag. 375, n. 1973.74, illustrazione di un altro esemplare
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 136
FAUSTO MELOTTI
1901 - 1986
COPPETTE
signed with seven dots under the base, glazed ceramic. Executed in 1965 circa
firma a sette punti sotto la base
ceramica smaltata policroma
cm 13x5,5 h
Eseguite nel 1965 circa

ESTIMATE 2,000-3,000 EUR

Opere registrate presso l'Archivio Fausto Melotti, Milano, con i numeri CT352 e CT353

Le opere sono rispettivamente accompagnate da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Fausto Melotti, Milano

PROVENANCE
Collezione Tomonori Toyofuku, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 137
ETTORE COLLA
1896-1968
CERCHIO MAGICO
assemblage of joint recovery iron elements. Executed in 1958

assemblaggio in ferri di recupero rielaborati e saldati


cm 133x78x56,5
Eseguito nel 1958

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Topazia Alliata, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1991

EXHIBITED
Londra, I.C.A., Iron Sculpture. Ettore Colla, 1959
Amsterdam, Stedelijk Museum, Ettore Colla en Schamai Haber, 1960
Roma, Galleria La Salita; Roma, Galleria Trastevere, Colla, 1961
Spoleto, Galleria Toninelli, Festival dei Due Mondi, Mostra Internazionale di scultura nella città di Spoleto, 1962
Amburgo, Bau Zentrum, Italienisch Plastik Heute, 1962
Roma, Galleria Marlborough, Otto pittori e sei scultori, 1966
Foligno, Cortile di Palazzo Trinci, Omaggio a Ettore Colla, 1967
Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Ettore Colla. retrospettiva, 1970

LITERATURE
In 'Art News and Review', Londra 29 agosto 1959
In W.E.J., Nut and bold sculpture, 13 dicembre 1959
L. Alloway, Iron sculpture. Ettore Colla, Roma 1960
M. Fagiolo dell'Arco, Colla - Sculpture of the iron age in 'Art International', Zurigo, maggio 1967, pagg. 18-21
G. De Marchis, S. Pinto, Catalogo generale dell'opera di Ettore Colla, Roma 1972, n. 112, illustrato
Mazzoni, L'omaggio di Roma allo scultore del ferro, in 'Gazzetta di Parma', 24 giugno 1970, pag. 3
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 138
PIERO MANZONI
1933 - 1963
FIATO D'ARTISTA
plastic and thread laid on wood panel. Executed in 1960
gomma di palloncino, base di legno, nastro adesivo e targhetta metallica
cm 18x18
Eseguito nel 1960

ESTIMATE 15,000-25,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Giampiero Podestà, Piacenza
Collezione Gaddo Racani, Imola
Ivi acquisito dall'attuale proprietario

EXHIBITED
Los Angeles, The Museum of Contemporary Art at the Geffen Contemporary, Out of Actions. Between performance
and the object, 1949-1979, 1998, pag. 384, illustrato
LITERATURE
G. Celant, Piero Manzoni Catalogo generale 2003-1969, 2004 Milano, vol I, n. 694, pag. 228, illustrato a colori

CATALOGUE NOTE
L'opera è accompagnata da attestato di libera circolazione.
An export license is available for this lot.
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 139
FAUSTO MELOTTI
1901-1986
LA PIUMA
signed, numbered 3/3 and punched, gold. Executed in 1973 in edition of 3 + AP
firmato, numerato 3/3 e punzonato
oro
cm 47x24x18
Eseguito nel 1973 in 3 esemplari + una prova d'artista

ESTIMATE 25,000-35,000 EUR

L'opera accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista nel 1976

PROVENANCE
Centro Artistico la Galassia, Milano

LITERATURE
G. Celant, Melotti. Catalogo generale. Tomo secondo. Sculture 1973-1986 e bassorilievi, Milano 1996, pag. 372, n.
1973 60, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 140
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
DADAMAINO
1935-2004
IL MOVIMENTO DELLE COSE
marker pen on contact paper. Executed in the Nineties
pennarello su carta da lucido
cm 70x58,3
Eseguito negli anni Novanta

ESTIMATE 5,000-7,000 EUR

Opera in corso di archiviazione presso l'Archivio Opera Dadamaino, Somma Lombardo (MI)

PROVENANCE
Collezione Lea Vergine, Milano (acquisito direttamente dall'artista)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 141
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
LUCIA DI LUCIANO
1933
STRUTTURA OPERATIVA N° 25
Morgan's paint on masonite. Executed in 1965
vernice Morgan's su masonite
cm 59,5x77,2
Eseguito nel 1965

ESTIMATE 3,000-4,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Lea Vergine, Milano (acquisito direttamente dall'artista)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 142
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
DADAMAINO
1935-2004
ALFABETO DELLA MENTE, LETTERE 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 9, 10, 11, 12, 13
signed, titled, numbered and dated 1979 on the reverse of each element, ink on paper, 12
elements
firmato, intitolato, numerato e datato 1979 sul retro di ciascun foglio
inchiostro su carta, 12 elementi
cm 50x17,5 ciascuno

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

Opera in corso di archiviazione presso l'Archivio Opera Dadamaino, Somma Lombardo (MI)

PROVENANCE
Collezione Lea Vergine, Milano (acquisito direttamente dall'artista)

CATALOGUE NOTE
"Ad un certo punto ho pensato di fare un’unica grande opera…dal microcosmo al macrocosmo…un
microcosmo che si pone innumerevoli domande sul senso della vita, della storia, se poi ha un senso; e se è
un non senso tentare di trovare un senso al nonsenso. Non ci offrono responsi questi fogli. Ma un conforto
sì: sappiamo che in una di quelle carte, a una riga imprecisata, uno di quei segni parla anche di noi…parla
della foglia di rosa e della foglia di alloro, delle nevi dello scorso anno. Perché non ci sarebbe l’infinito se non
ci fosse il finito"
(Dadamaino in "Temporale Rivista d’arte e di cultura" n. 26, Lugano 1991)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 143
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
JORRIT TORNQUIST
N. 1938
OPUS 229
signed, dedicated, titled and dated 1969 on the reverse, oil on canvas laid on board
firmato, dedicato, intitolato e datato 1969 sul retro
olio su tela applicata su tavola
cm 32x32

ESTIMATE 4,000-6,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Lea Vergine, Milano (acquisito direttamente dall'artista)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 144
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
TURI SIMETI
N. 1929
SENZA TITOLO
signed and dated 1970 on the reverse, acrylic on shaped canvas
firmato e datato 1970 sul retro
acrilico su tela sagomata
cm 57,5x45

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista

PROVENANCE
Collezione Lea Vergine, Milano
Acquisito direttamente dall'artista
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 145
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
DADAMAINO
1935-2004
BIANCO + GIALLO
signed, titled and dated 71/73 on the reverse, oil on board
firmato, intitolato e datato 71/73 sul retro
olio su masonite
cm 40x40

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

Opera in corso di archiviazione presso l'Archivio Opera Dadamaino, Somma Lombardo (MI)

PROVENANCE
Collezione Lea Vergine, Milano (acquisito direttamente dall'artista)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 146
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
KETTY LA ROCCA
1938 - 1976
SENZA TITOLO
signed and dated 74, black and white photograph and ink on paper, in 3 parts
firmato e datato 74
fotografia in bianco e nero e inchiostro su carta, in 3 parti
cm 46x20

ESTIMATE 4,000-6,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Milano, Milano
Collezione Lea Vergine, Milano
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 147
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
LUIGI MAINOLFI
N. 1948
NACCHERA
bronze. Executed in 1990
bronzo
cm 60x30x30 h.
Eseguito nel 1990 in un unico esemplare

ESTIMATE 8,000-12,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Lea Vergine, Milano (acquisito direttamente dall'artista)

CATALOGUE NOTE
“Che Luigi Mainolfi sia uno scultore fuori dell’ordinario non v’è dubbio...Sembra che la sua scultura vada
oltre il tempo, secondo un’atavica tradizione mediterranea...Il cavalcare favola e mito antropomorfo, la felicità
delle evocazioni, la meraviglia che destano i bronzi, i legni, le terrecotte, i tufi sono il bagaglio che lo ha reso
una delle personalità più ricche della scultura d’oggi”
(Lea Vergine in Dimensione futuro. L’artista e lo spazio, in occasione della XLIV Biennale di Venezia, Milano
1990, pagg. 42, 45.)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 148
OPERE DALLA COLLEZIONE LEA VERGINE, MILANO
GIANFRANCO BARUCHELLO
N. 1924
SENZA TITOLO
signed and dated 1968, pencil, ink and collage on cardboard
firmato e datato 1968
matita, inchiostro e collage su cartoncino
cm 20,2x25,4

ESTIMATE 2,000-3,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Lea Vergine, Milano (acquisito direttamente dall'artista)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 149
EMILIO ISGRÒ
N. 1937
TELEX KIEN
signed and dated 1974, ink on paper laid on board
firmato e datato 1974
inchiostro su carta applicata su tela
cm 158x33

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista

PROVENANCE
Studio Guastalla, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

EXHIBITED
Milano, Studio Guastalla Arte Moderna e Contemporanea, Emilio Isgrò. La cancellatura e altri particolari. Opere 1966-
1993, 2012, pag. 46, n. 26 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 150
TONI COSTA
N. 1935
DINAMICA VISUALE
signed on the reverse, PVC on panel. Executed in 1966
firmato sul retro
PVC su pannello
cm 72x72
Eseguito nel 1966

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Toni Costa, a cura della Galleria Spazia, Bologna, con il numero 66/13
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Toni Costa, a cura della Galleria Spazia,
Bologna

PROVENANCE
Collezione dell'artista
Galleria Spazia, Bologna
Ivi acquistato direttamente dall'attuale proprietario nel 2010
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 151
GETULIO ALVIANI
N. 1939
SUPERFICIE A TESTURA VIBRATILE
signed, titled and dated 1962/1975 on the reverse, aluminium on panel; studied in 1962,
executed in 1975
firmato, intitolato e datato 1962/1975 sul retro
alluminio su tavola
cm 18x18
Ideato nel 1962; eseguito nel 1975

ESTIMATE 6,000-8,000 EUR

L’opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall’artista

PROVENANCE
Acquisito dall'attuale proprietario direttamente dall'artista negli anni Settanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 152
MAX BILL
1908 - 1994
ZERSTRAHLUNG VON VIOLET
signed, titled and dated 1972-73 on the stretcher; signed and dated 1972-73 on the reverse,
oil on canvas
firmato, intitolato e datato 1972-73 sul telaio; firmato e datato 1972-73 sul retro
olio su tela
cm 47x47

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista

PROVENANCE
Vismara Arte Contemporanea, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario alla fine degli anni Settanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 153
VICTOR VASARELY
1906 - 1997
BELLAS
signed; signed, titled, inscribed 3.377 and dated 1985 on the reverse, acrylic on masonite
firmato; firmato, intitolato, iscritto 3.377 e datato 1985 sul retro
acrilico su masonite
cm 58x58

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

Opera autenticata da Pierre Vasarely, erede unico e titolare del diritto morale di Victor Vasarely, con il n. 3.377
L'opera sarà inclusa nel catalogo ragionato dei dipinti in preparazione a cura della Fondation Vasarely, Aix-en-
Provence
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 154
GIULIO PAOLINI
N. 1940
SUITE N. 3
signed, titled, dated 1976 and numbered 1/9 on the reverse
firmato, intitolato, datato 1976 e numerato 1/9 sul retro
fotografia applicata su carta
cm 35x50, in 2 parti

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

L'opera è stata confermata dall'Archivio Giulio Paolini, Torino

PROVENANCE
Acquisito dall'attuale proprietario direttamente dall'artista alla fine degli anni Settanta

LITERATURE
G. Paolini, G. de Vries, M. Bertoni, Impressions graphiques. L’opera grafica 1967-1992, Torino 1992, n. 22
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 155
UGO MULAS
1928 - 1973
8 FOTOGRAFIE SCATTATE IN OCCASIONE DELLA MOSTRA VITALITÀ DEL NEGATIVO
NELL'ARTE ITALIANA 1960/1970, PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI, ROMA 1970
eight silver print photos by Ugo Mulas shot in occasion of the exhibition Vitalità del
Negativo nell'arte italiana 1960/1960, Rome 1970, stamped and numbered on the reverse
timbri Incontri internazionali d'arte, Palazzo Taverna, Roma e Incontri internazionali d'arte,
Fototeca
stampe ai sali d'argento su carta baritata
cm 30x40 (foglio)
Eseguite nel 1970

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

Opere registrate presso l'Archivio Ugo Mulas, Milano


Ogni fotografia è accompagnata da certificato rilasciato dall'Archivio Ugo Mulas, Milano
PROVENANCE
Collezione Graziella Lonardi Buontempo, Roma

LITERATURE
AA.VV., Incontri...dalla collezione di Graziella Lonardi Buontempo, Roma 2003
G. Sergio, Ugo Mulas, vitalità del negativo, Monza 2010

CATALOGUE NOTE
Sala di Gino Marotta
timbro 'Incontri internazionali d'arte, Fototeca', numerato 150 sul retro
cm 30x40,5 (illustrata)

Sala di Enrico Castellani


timbro 'Incontri internazionali d'arte, Fototeca', numerato 111 sul retro
cm 40x30,4 (illustrata)
Sala di Vettor Pisani
timbro 'Incontri internazionali d'arte, Fototeca', numerato 167 sul retro
cm 30x40 (illustrata)
Sala di Gino Marotta
timbro 'Incontri internazionali d'arte, Fototeca', numerato 151 sul retro
cm 30x40,5
Sala di Getulio Alviani
timbro 'Incontri internazionali d'arte, Fototeca', numerato 75 sul retro
cm 40x30,2
Sala di Vettor Pisani
timbro 'Incontri internazionali d'arte, Fototeca', numerato 171 sul retro
cm 40x30
Allestimento di Piero Sartogo
timbro 'Incontri internazionali d'arte, Fototeca', numerato 199 sul retro
cm 30x39,7
Allestimento di Piero Sartogo
timbro 'Incontri internazionali d'arte, Fototeca', numerato 200 sul retro
cm 30x39,8
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 156
GETULIO ALVIANI
N. 1939
SUPERFICIE A TESTURA VIBRATILE 03
signed, titled and dated 1975 on the reverse, aluminum on board
firmato, intitolato e datato 1975 sul retro
alluminio su tavola
cm 36x84

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

L’opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall’artista

PROVENANCE
Acquistato dall'attuale proprietario direttamente dall'artista
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 157
RAYMOND HAINS
1926 - 2005
SAFFA
signed and dedicated, wood, acrylic and metal base. Executed in the Sixties
firmato e dedicato
legno, acrilico e base metallica
cm 216x14x40
Eseguito negli anni Sessanta

ESTIMATE 8,000-12,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Gianni Bertini, Milano
Acquisito direttamente dall'artista nel 1968
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 158
PIERO MANZONI
1933-1963
CORPO D'ARIA
wooden box, rubber, mouthpiece, red printed cardboard and base, executed in 1959-60, ex.
07
firmato
scatola di legno, gomma, bocchino per gonfiare, cartoncino rosso stampato e base
d'appoggio
scatola cm 42,5x12,3x4,8
Eseguito nel 1959-60, esemplare 07

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

PROVENANCE
Galleria del Naviglio, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario negli anni Ottanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 159
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
SENZA TITOLO (FANNO CINQUE, COSÌ OVVIO COME LE DITA DELLA MANO...)
signed and inscribed, mixed tecnique and collage on paper. Executed in 1988
firmato e iscritto "I vedenti - Fanno cinque, così ovvio / come le dita della mano / è il quinto
giorno / del secondo mese / anno ottantotto / accanto al pantheon"
matita, tempera e collage su carta
cm 100x70
Eseguito nel 1988

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il numero 7192
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Alighiero Boetti, Roma

PROVENANCE
Galleria Alessandro Bonomo, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario alla fine degli anni Ottanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 160
ENRICO BAJ
1924 - 2003
PITTURA
signed, oil on canvas. Executed in 1957
firmato
olio su tela
cm 81x64
Eseguito nel 1957

ESTIMATE 5,000-7,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Nino Pagani, Milano

LITERATURE
E. Crispolti, Enrico Baj, Catalogo generale, Torino 1973, pag. 237 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 161
ANTONI TÀPIES
1923 - 2012
ESCRIPTURA AL REVÉS
ink and mixed technique on fabric. Executed in 1982
inchiostro e tecnica mista su tessuto
cm 56,5x55
Eseguito nel 1982

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

PROVENANCE
Studio Due Ci Arte Contemporanea, Roma

EXHIBITED
Roma, Studio Due Ci, Antoni Tàpies. Empremtes, 1982, illustrato

LITERATURE
Anna Agustí, Tàpies Obra Completa. Volúmen 5. 1982-1985, p. 84, nº 4270, illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 162
RAYMOND HAINS
1926 - 2005
FONTANA A VENEZIA
signed and dated 1966; titled, signed and dated on the reverse, décollage on canvas
firmato e datato 66; firmato, intitolato, datato 1966 e iscritto e di Santandrea 1970 sul retro
décollage su tela
cm 100x74,5

ESTIMATE 25,000-35,000 EUR

PROVENANCE
Collezione Franco Stefanoni, Lecco
Ivi acquistato dall'attuale proprietario
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 163
MARIO MERZ
1925 - 2003
SENZA TITOLO
gouache and ink on paper
gouache e inchiostro su carta
cm 76x56

ESTIMATE 8,000-12,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Merz, Torino, con il numero 2110/sd/CT


L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Merz, Torino

PROVENANCE
Galleria Toselli, Milano
Galleria il Cerchio, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2008
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 164
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
SENZA TITOLO (UNO DEI TRE QUADRI MUTI SENZA SCRITTURA)
signed and inscribed, mixed tecnique and collage on paper. Executed in 1988
firmato e iscritto
matita, vernice spray, tempera e collage su carta
cm 100x70
Eseguito nel 1988

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il numero 7191
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Alighiero Boetti, Roma

PROVENANCE
Galleria Alessandro Bonomo, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario alla fine degli anni Ottanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 165
PIER PAOLO CALZOLARI
N. 1943
SENZA TITOLO
signed and dated 1974, pencil, tempera, salt and collage on paper
firmato e datato 1974
matita, tempera, sale e collage su carta
cm 70x100

ESTIMATE 10,000-12,000 EUR

Opera in corso di archiviazione presso l'Archivio Fondazione Calzolari, Roma

PROVENANCE
Artiscope Contemporary Art Gallery, Bruxelles
Galleria Spazia, Bologna
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2005
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 166
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
SENZA TITOLO (MILLENOVECENTOTTANTACINQUE)
signed, mixed tecnique on paper. Executed in 1985
firmato
tecnica mista su carta
cm 70x50
Eseguito nel 1985

ESTIMATE 6,000-8,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il numero 7086
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Alighiero Boetti, Roma

PROVENANCE
Collezione Graziella Lonardi Buontempo, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 167
CONRAD MARCA-RELLI
1913 - 2000
UNTITLED
signed, paper, combustion and burlap laid on vynil. Executed in 1976
firmato
carta, combustione e tela di juta applicate su plastica
cm 70x56
Eseguito nel 1976

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Marca-Relli, a cura della Galleria Niccoli, Parma, con il numero MARE-09707

PROVENANCE
Cordier & Ekstrom Art Gallery, New York
Makler Gallery, Philadelphia
Galleria d'Arte Niccoli, Parma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1998
EXHIBITED
Darmstadt, Institut Mathildenhöhe, Conrad Marca-Relli: Works 1945–1996, 2000, pag. 186 illustrato

LITERATURE
D. Anfam, M. Dabrowski, Conrad Marca-Relli - Protagonista dell'Espressionismo Astratto Americano, Milano 2008,
pag. 280 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 168
ROBERTO CRIPPA
1921-1972
ICARUS
signed, titled and dated 1965 on the reverse, haped wood, cork, tinfoil, oil, resin and collage
on board
firmato, intitolato e datato 1965 sul retro
Legno sagomato, sughero, stagnola, olio, resina e collage su tavola
cm 73x92

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

Opera registrata presso l'archivio di Roberto Crippa jr, Milano, con il numero ADN/A/IV/3/01
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato da Roberto Crippa jr

PROVENANCE
Galleria Solaria, Milano
Galleria Schwarz, Milano
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 169
CHRISTO
N. 1935
TEATRO NUOVO PACKED (PROJECT FOR FESTIVAL OF TWO WORLDS)
signed, titled and dated 1968, fabric, cotton thread, photograph, map, pencil and pastels on
cardboard
firmato, intitolato e datato 1968
tessuto, filo di cotone, fotografia, carta topografica, matita e pastelli colorati su cartone
cm 71x56

ESTIMATE 30,000-40,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Christo et Jeanne Claude, a cura della Galerie Daniel Varenne, Ginevra, con il
numero 4556
L'opera sarà pubblicata sul catalogo ragionato di prossima pubblicazione, a cura della Galerie Daniel Varenne,
Ginevra
PROVENANCE
Studio Marconi, Milano
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 170
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
DAMA
signed and numbered 3/10 on the reverse, stamped wood. Executed in 1968
firmato e numerato 3/10 sul retro
legno punzonato
cm 5x25x25
Eseguito nel 1968

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Notizie, Torino
Collezione privata, Novara
Ivi acquistato dall'attuale proprietario

LITERATURE
J.Ch. Ammann, Alighiero Boetti - catalogo generale, Milano 2009, vol I, pag. 209, n. 217 illustrato a colori
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 171
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
CUBO
wood, rubber, paper, paperboard, carton, wavy carton, sage, polystyrene, plexiglass,
aluminium and enamel in plexiglass. Executed in 1968 in edition of 10
legno, gomma, carta, cartoncino, cartone, cartone ondulato, saggina, polistirolo,
plexiglass, alluminio e smalto entro plexiglass
cm 22x22x22
Eseguito nel 1968 in 10 esemplari

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Notizie, Torino
Collezione privata, Novara
Ivi acquistato dall'attuale proprietario
LITERATURE
J.Ch. Ammann, Alighiero Boetti - catalogo generale, Milano 2009, vol I, pagg. 220-221, n. 235 a.3404 illustrato a
colori
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 171
MARIA HELENA VIEIRA DA SILVA
1908 - 1992
SENZA TITOLO
check
firmato e datato 49
Olio ed elementi vegetali su tela (tecnica mista)
cm 33,8x47,3

ESTIMATE 50,000-70,000 EUR

CHECK

PROVENANCE
CHECK
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 172
MARIO CEROLI
N. 1938
IL FIORE E IL VIOLINO
signed and dated 66; signed and dated 66 on the reverse, shaped wood
firmato e datato 66; firmato e datato 66 sul retro
legno sagomato e cerniere
cm 100,3x51x33,5

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista in data 2 Maggio 2011

PROVENANCE
Galleria La Tartaruga, Roma
Galleria del Naviglio, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1968
EXHIBITED
Milano, Galleria del Naviglio, Mario Ceroli, 1968
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 173
GIULIO PAOLINI
N. 1940
SENZA TITOLO (DALLA SERIE DEI DISEGNI)
signed and dated 1964, collage on paper
firmato e datato 1964
collage su carta
cm 58x45

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

L'autenticità dell'opera è stata confermata dall'Archivio Giulio Paolini, Torino

PROVENANCE
Studio Marconi, Milano

EXHIBITED
Milano, Fondazione Prada, Giulio Paolini 1960-1972, 2003, pag. 105, illustrato

CATALOGUE NOTE
“Nei ‘disegni’ datati 1964, l’idea è di escludere qualsiasi tipo di intervento o di manipolazione diretta. Il foglio sigla
perciò soltanto i termini di una pura coincidenza (la firma e l’anno) e trattiene, ma non elabora, quel dato materiale (un
altro foglio, la matita, una riproduzione, uno strumento di lavoro) che risulta così implicato in un progetto senza
intenzione né finalità.”
(G. Paolini, Idem, Torino, Giulio Einaudi editore, 1975, pag. 42)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 174
LAWRENCE CARROLL
N. 1954
UNTITLED
signed and dated 2005 on the reverse, oil and glue on canvas
firmato e datato 2005 sul retro
olio e colla su tela
cm 139x106

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Fumagalli, Bergamo
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 175
LUCA PIGNATELLI
N. 1962
TRENO
signed, titled, dated 1999 and numbered 2 on the reverse, oil on canvas
firmato, intitolato, datato 1999 e numerato 2 sul retro
olio su telone ferroviario
cm 171x146

ESTIMATE 25,000-35,000 EUR


Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 176
TURI SIMETI
N. 1929
QUATTRO OVALI IN BLU
signed and dated 97 on the reverse, acrylic on canvas mounted on shaped panel
firmato e datato 97 sul retro
acrilico su tela sagomata
cm 80x110

ESTIMATE 8,000-12,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista

EXHIBITED
Milano, Galleria Poleschi, Turi Simeti - Opere 1990-2004, 2004, pag. 60 illustrato a colori
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 177
MASSIMO KAUFMANN
N. 1963
SENZA TITOLO
signed, inscribed Il mio primo Km/h and dated 2007 on the reverse, oil on canvas
firmato, iscritto Il mio primo Km/h e datato 2007 sul retro
olio su tela
cm 165,5x165,5
Eseguito nel 2007

ESTIMATE 7,000-9,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista

PROVENANCE
Galleria Astuni, Pietrasanta
Ivi acquistato dall'attuale proprietario intorno al 2006
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 178
PIERO DORAZIO
1927-2005
EMESA III
signed, titled and dated 1975 on the reverse, oil on canvas
firmato, intitolato e datato 1975 sul retro
olio su tela
cm 105x74,5

ESTIMATE 30,000-40,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Piero Dorazio, Todi, con il n. 75 090130 180450 003
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Piero Dorazio, Todi

PROVENANCE
Galleria del Milione, Milano
Galleria Plurima, Udine
Ivi acquisito dall'attuale proprietario
LITERATURE
M. Volpi Orlandini, Dorazio, Venezia 1977, n. 1524, (datato 1976)
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 179
ENRICO BAJ
1924 - 2003
RIUNIONE
acrylic, collage, wood, cotton, passementeries, colored plastic and silver thread on fabric.
Executed in 1973
firmato
acrilico, collage, legno, ovatta, passamaneria, plastica colorata e filo d'argento su stoffa
cm 60x80
Eseguito nel 1973

ESTIMATE 18,000-25,000 EUR

PROVENANCE

LITERATURE
Enrico Baj. Catalogo generale delle opere di Baj dal 1972 al 1996, Milano 1997, n. 1686, pag. 170 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 180
ARMAN
1928 - 2005
SENZA TITOLO
signed on the bottom of the panel; paint tubes and acrylic on canvas. Executed in 2002.
firmato sulla base del pannello
tubetti di colore e acrilico su pannello
cm 80x60
Eseguito nel 2002

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

Opera registrata presso gli Archives Denyse Durand-Ruel, Parigi, con il n. 7711, in collaborazione con gli Arman
Studio Archives, New York, a cura di Corice Canton Arman, con il n. APA #8025.02.031
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dagli Archivi Denyse Durand-Ruel, Parigi.

PROVENANCE
Galerie Ferrero, Nizza
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2004
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 181
VALERIO ADAMI
N. 1935
FIGURA IN UNA CAMERA D'ALBERGO
signed, titled and dated 67 on the reverse, acrylic on canvas
firmato, intitolato e datato 67 sul retro
acrilico su tela
cm 89x116

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

PROVENANCE
Studio Marconi, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 1967
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 182
MARIO SCHIFANO
1934 - 1998
CIELO PER TERRA
wool carpet. Executed in 1984 from the canvas Particolare del cielo (1963); ed. 6/25 made
by Manifattura Bosmann, Rome
Tappeto lavorato a mano a nodo senneh in lana vergine
cm 261x188
Eseguito nel 1984 dalla tela Particolare del cielo del 1963; esemplare 6/25 realizzato dalla
manifattura Bosmann, Roma

ESTIMATE 4,000-6,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Mario Schifano, Roma, con il numero T00010121012
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Mario Schifano, Roma
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 183
ALIGHIERO BOETTI
1940 - 1994
DIVINE ASTRAZIONI
signed on the reverse, embroidery. Executed in 1989 circa
firmato su retro
arazzo
cm 17x18,5
Eseguito nel 1989 circa

ESTIMATE 12,000-18,000 EUR

Opera registrata presso l'Archivio Alighiero Boetti, Roma, con il numero 7223
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dall'Archivio Alighiero Boetti, Roma
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 184
SOL LEWITT
1928 - 2007
TILTED FORM
signed and dated 87, pencil and watercolour on paper
firmato e datato 87
matita e acquerello su carta
cm 28x76

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Alessandro Bonomo, Roma
Ivi acquistato dall'attuale proprietario alla fine degli anni Ottanta
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 185
ROBERT INDIANA
N. 1928
CHOSEN LOVE
signed; signed and numbered 2/125 on the reverse, wool rug. Executed in 1995 circa
firmato; firmato e numerato 2/125 sul retro
tappeto in lana
cm 300x300
Eseguito nel 1995 circa

ESTIMATE 6,000-8,000 EUR


Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 186
JAKE & DINOS CHAPMAN
N. 1966 & 1962
DISASTERS OF WAR #7
signed, etching and watercolour on paper. Executed in 1999
firmato sul retro
acquaforte e acquerello su carta
cm 24,5x34,5 (immagine cm 12,5x18,9)
Eseguito nel 1999

ESTIMATE 5,000-7,000 EUR

PROVENANCE
White Cube, Londra
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 187
DONALD BAECHLER
N. 1956
THE MAGIC PUDDING
signed with monograms and dated 2006; signed, titled and dated on the reverse, gypsum,
gouache, pencil and collage on paper
siglato e datato 2006; firmato, intitolato e datato sul retro
gesso, gouache, biro e collage su carta
cm 132x101,5

ESTIMATE 15,000-20,000 EUR

L'opera è archiviata presso il Donald Baechler Studio, New York, con il numero #DB-3714-06

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista

EXHIBITED
Trento, Studio d'Arte Raffaelli, Donald Baechler - New works, 2007, pag. 45 illustrato
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 188
ANDY WARHOL
1928 - 1987
KIKU
silk-screen on paper. Executed in 1983
serigrafia su carta
cm 56x76,5
Eseguito nel 1983

ESTIMATE 20,000-30,000 EUR

Opera registrata presso la Fondazione Andy Warhol, New York, con in numero PT 120A UT.002
L'opera è accompagnata da certificato su fotografia rilasciato dalla Fondazione Andy Warhol, New York

PROVENANCE
Luxuryline Gallery, Como
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2009

EXHIBITED
Milano, Flagstore Borsalino; Milano, Ambasciata del Giappone, Kiku&Flowers, 2008-2009
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 189
MICHELANGELO PISTOLETTO
N. 1933
AUTORITRATTO CON OCCHIALI GIALLI
signed and numbered 99/200 on the reverse, silkscreen on polished stainless steel.
Executed in 1973
firmato e numerato 99/200 sul retro
serigrafia su acciaio inox lucidato a specchio
cm 100x70
Eseguito nel 1973

ESTIMATE 5,000-7,000 EUR


Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 190
OMAR GALLIANI
N. 1954
NUOVE ANATOMIE
signed, titled and dated 03 on the reverse, pencil and pigment on board
firmato, intitolato e datato 03 sul retro
matita e pigmento su tavola
cm 155x155

ESTIMATE 10,000-15,000 EUR

LITERATURE
S. Parmiggiani, Omar Galliani - Le nuove anatomie, Milano 2004, n. 98 illustrato a colori
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 191
MARGHERITA MANZELLI
N. 1968
IL FONDO DEL MARE (VULCANO)
signed and dated 1995 on the reverse, oil and collage on canvas
firmato e datato 1995 sul retro
olio e collage su tela
cm 45x50

ESTIMATE 25,000-35,000 EUR

L'opera è accompagnata da certificato su fotografia firmato dall'artista

PROVENANCE
Centro Arte Contemporanea Spazio Umano, Milano
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2003
Arte Moderna e Contemporanea
Milan | 22 May 2013, 07:00 PM | MI0322

LOT 192
LUCA PIGNATELLI
N. 1962
AFRODITE
signed, titled and dated 2007 on the reverse; oil on canvas
firmato, intitolato e datato 2007 sul retro
olio su telone ferroviario
cm 210x210

ESTIMATE 35,000-45,000 EUR

PROVENANCE
Galleria Flora Bigai, Pietrasanta
Ivi acquistato dall'attuale proprietario nel 2009