Sei sulla pagina 1di 5

ELEMENTI COSTANTI Casi studio tematici

slow dance Il prodotto ha elementi costanti quali la


cornice lignea, che non ha varietà di for-
me o di materiali, il meccanismo che si
Vij5 si propone con una linea clas-
sica e pulita tipica del movimento
De Stijl a cui spesso fa riferimento
basa sulla scienza ed è quindi, per defini- nei propri progetti.
Descrizione motivata della start up zione, saldo nelle sue formule. La linea Epalette si compone di
Ne consegue che l’elemento costante una cornice componibile in legno
dell’intero progetto è la scientificità: que-

L’
in cui gli elementi vengono scelti
idea di Slow dance è quella di rallen- temporaneamente in due diverse posizioni. sto elemento è enfatizzato dal software arbitrariamente dal cliente finale.
tare il tempo: l’individuo ha la capa- Il ruolo della cornice è quello di esaltare al dalla meccanica di controllo luci e dalle
cità di manovrare quella che è la materia o, massimo il materiale al suo interno. Gli og- illusioni ottiche.
almeno, ha l’impressione di farlo. getti sono sempre diversi e intercambiabili
L’oggetto consiste in una cornice in legno rendendo il prodotto un semplice sopram- ELEMENTI DINAMICI Nomess ha il pro-
all’interno della quale vi sono dei circuiti che mobile d’effetto, un passatempo o altrimen- prio punto forte
controllano le frequenze luminose di modo ti una vera opera d’arte se apposto su una Ciò che muta forma è sicuramente il movimento stesso: banal- nel design funzio-
che qualsiasi oggetto ( foglie, fiori, piume) vi parete. mente, l’illusione del movimento rende l’effetto di meraviglia nale reso attraver-
venga inserito appaia in movimento, in un È consigliato l’utilizzo di elementi naturali, sempre nuovo, grazie anche a tre diverse modalità di regola- so una particolare
lento movimento perpetuo. che propriamente sembrano vivi e in moto,
zione della luce forniti dai produttori. attenzione all’ ordine delle linee e al design di spazi all’ interno
Gli elementi interni inoltre sono personalizzabili e e la posizio- dei quali disporre gli oggetti casalinghi.
Sfrutta infatti quello che viene chiamato quali fiori, foglie, piume, fili d’ erba e così
ne del prodotto, che può essere appeso ad una parete oppure La linea di Exhibit box, show all e photo frame assolve proprio
fenomeno phi che, in fusione con la luce via.
utilizzato come soprammobile, lo identificano come un ogget- questo ruolo.
strobostopica rende ciò che viene visualiz- L’ identità per un prodotto simile non può to versatile e rinnovabile. La particolarità sta nello riordinare la casa nell’ottica di “esibire”
zatoun’illusione: si ha l’impressione che la essere se non dinamica, poiché il prodotto Può diventare un quadro o un “vaso portafiori”, il tutto sta l’ordine degli oggetti inseriti all’ interno del cassetto.
foglia da ferma si muova o che si sdoppi con- stesso deriva dallo studio del movimento. all’immaginazione del fruitore.

target Competitor casi studio stilistici


Il prodotto si rivolge ad un pubblico per Molti design che si
lo più adulto e dalle buone capacità eco-
riuniscono in Alessi
nomiche. Principalmente fa riferimento
secondo un’identità
a coloro i quali sono interessanti al desi-
similare dando vita a
gn o a oggetti scientifici dall’alto impatto
design sempre differenti ma dalle linee molto pulite. In particolare
visivo. Inoltre un ruolo particolare viene
la cornice “cactus” si avvicina al prodotto proponendo una cornice
svolto dalla fascia d’ età 30- 40 formata di
da esporree da osservare per il design della cornice più che per l’e-
individui che vivono da soli, poiché i mag-
lemento inserito.
giori fruitori di dispositivi simili.

il logo attuale
Il logo attuale è caratterizzato da una cor- Il design è geome-
nice che contiene due elementi interni, trico e i materiali
il tutto B&W. Il carattere scelto è molto puri utilizzati acco-
simile al Vanguard, un font bastioni, li- stati a materiali na-
neare, dalle linee pulite ed eleganti. Nel turali. Il tutto viene
complesso la scelta riflette il design del evidenziato da colo-
prodotto, ma non ne amplifica le caratte- ri neutri.
ristiche, limitandosi a riproporre la classi-
ca idea di cornice.
Laboratorio multimediale 2017/2018, Pastro Lucia matricola 6271, Venezia
Concept L’ identità dinamica proposta si basa sull’ idea di movimento Slow Dance è infatti la somma degli elementi grafici di desi-
come illusione. A tale scopo viene proposto un logo dinami- gn (presenti nella linearità della cornice e nella piacevolezza

progettuale co che sfrutta non solamente gli elementi dinamici quali l’ illusione
degli elementi visti ma oltre a ciò dimostra uno studio del movimen-
to dell’ occhio.
alla vista) associati ad un solido studio scientifico della luce
stroboscopica, che ne garantisce la funzione grazie alle carat-
teristiche fisiche della luce.
Il tutto viene reso attraverso le forme impossibili, che guidano Tornando alle figure impossibili, esse rappresentano il para-
l’occhio in un percorso infinito, come avviene per il progetto Slow dosso incarnato da questa cornice che in realtà non protegge,
Dance dove vi è un oggetto a cui l’occhio non si abitua mai perché dal movimento che non è spostamento, dall’ impossibile che
sempre interscambiabile (gli oggetti posti al suo interno infatti pos- sembra reso possibile.
sono essere inseriti dall’utente e ricavati da oggetti della quotidiani- Analizzando questi elementi la forma in cui non vi è nè ini-
tà quali fiori, piume o foglie). zio nè fine, in cui il movimento è perpetuo e il colore cambia in
L’ elemento delle figure impossibili è inserito in un sistema d’ iden- base alla stagione.
tità generativa che ne produce non solamente le forme ma anche il
suo stesso posizionamento e colore in relazione al logotipo lineare,
elegante e raffinato come il prodotto proposto.
Font
Il font scelto è il Raleway, che ha il ruolo di rendere elegan-
Le linee guida per la posizione del visual nel marchio sono poste in
te il logo e creare contrasto con le forme piene delle forme
relazione alla posizione della Terra nella sua rivoluzione attorno al
impossibili.
Sole: questo movimento indica non solamente lo scorrere del tem-
po e la diversità della natura che la cornice Slow Dance può conte- Il corpo carattere flebile indica quella che è la raffinatezza
nere, ma indica soprattutto una delle più grandi conquiste scientifi- progettuale e visiva di Slow dance che pone però sempre
che a cui lo studio e la scienza hanno portato, ovvero all’ adozione solide radici su uno studio scientifico approfondito e con-
del sistema copernicano. sente un risultato ottimale.

Proposta per identità suggestioni progettuali


generativa

L’identità generativa si basa sulla rivolu-


zione solare: la parte visuale del marchio
andrà posta in base alla stagione in cui il
marchio andrà pubblicato, perché si baserà
sulla posizione della Terra rispetto al Sole intenti progettuali
nello schema della rivoluzione copernicana.
Se ad esempio la Terra sarà nel suo perie-
lio (pieno inverno) il visual andrà posto a de- L’ obiettivo è quello di rendere chiara
l’idea non solo del movimento ma
anche della naturalezza della cornice, dell
stra del logo.
oggetto che si può inserire all’interno, del
La forma impossibile verrà generata ca-
controllo del tempo e dell’interazione dina-
sualmente dal software.
mica dellutente finale.
Tutto ciò che è stato precedentemente
espresso va coniugato con un logo elegante
adatto al prodotto che viene proposto.

Laboratorio multimediale 2017/2018, Pastro Lucia matricola 6271, Venezia


Design del logo x x/3

istituzionale
K 10 K 30 K 50
K 60 K 10

K 70
C0
M0
Y0
K0

Raleway Thin
AaBbCcDdEeFfGgHhIiLlMmNnOoPp- Raleway Regular
QqRrSsTtUuVvZ1234567890 AaBbCcDdEeFfGgHhIiLlMmNnOoPp-
QqRrSsTtUuVvZ1234567890

Raleway Light
AaBbCcDdEeFfGgHhIiLlMmNnOoPp- Raleway Medium
QqRrSsTtUuVvZ1234567890 AaBbCcDdEeFfGgHhIiLlMmNnOoPp-
QqRrSsTtUuVvZ1234567890

Raleway Regular
AaBbCcDdEeFfGgHhIiLlMmNnOoPp- Raleway SemiBlod
QqRrSsTtUuVvZ1234567890 AaBbCcDdEeFfGgHhIiLlMmNnOoPp-
QqRrSsTtUuVvZ1234567890

Laboratorio multimediale 2017/2018, Pastro Lucia matricola 6271, Venezia


Design identità
generativa PRIMAVERA

Vista la profonda scientificità del progetto e L’identità generativa funzionerà attraverso un ESTATE
le sue costanti caratteristiche di movimento ba- software che disporrà casuali forme impossibili posi-
sate su fenomeni fisici, l’intero progetto si basa zionandole intorno ad un elisse il cui centro è il logo
non solamente sulle forme impossibili, che rac- Slowdance.
chiudono in se stesse il significato di “illusione” Tale forma si basa sul sistema solare e sulla rivolu-
e di “inganno” ma anche alla modifica del tem- zione dei pianeti intorno al Sole: difatti in base alla
po data dalla rotazione dei pianeti. stagione e al mese che sarà nel South Dakota, la for-
Infatti da cosa deriva il tempo se non dala ro- ma impossibile si posizionerà a destra se sarà inver-
tazioen intorno al Sole dei pianeti? così Slow no, altrimenti a sinistra se sarà estate e così via.
Dance acquista nuovo rilievo diventando il
“Sole” attorno al quale vengono fatte ruotare
le diverse forme impossibili, che, tramite un
software apposito saranno posizionate in modo
tale da indicare il periodo dell’anno in cui un
determinato manifesto, brochure, flyer, video è INVERNO
stato realizzato.

AUTUNNO

ALCUNI ESEMPI

esempio di disposizione della parte visual


del marchio intorno al logotipo: ad ogni
fase della Terra corrisponde una posizio-
ne

Laboratorio multimediale 2017/2018, Pastro Lucia matricola 6271, Venezia


Declinazioni
biglietto da visita con scritta “slow dance” fustellata

Packaging con stampa in stile Trompe-l’oeil

Fronte del manifesto per pubblicizzare il prodotto

Laboratorio multimediale 2017/2018, Pastro Lucia matricola 6271, Venezia