Sei sulla pagina 1di 56

corso di

Terminali per i Trasporti e la Logistica

GLI AEROPORTI
parte 1/2

Umberto Crisalli
crisalli@ing.uniroma2.it
Aeroporti

Introduzione
L’aeroporto costituisce un elemento di fondamentale importanza in
quanto nodo di scambio tra modalità terrestri e sistema aereo ed in
quanto centro del sistema di controllo del traffico.
L’aeroporto è dunque :
9un punto di interscambio tra modi di trasporto
terrestre (quali sistema di trasporto su strada e sistema ferroviario) e sistema
aereo;
9un centro di servizi
in quanto deve fornire i necessari servizi per le emissioni di biglietti
biglietti,
documentazione di imbarco/sbarco, controllo di passeggeri e merci;
9un punto di connessione tra arrivi e partenze
deve garantire un facile passaggio da un sistema di arrivi continuo (quale è
il flusso di utenti) ad un sistema di partenze discreto (quali sono i voli aerei
programmati da orario).
orario)
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 2
Aeroporti

Introduzione
Esempi di
layout
aeroportuali

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 3


Aeroporti

Introduzione
In un aeroporto si è soliti distinguere le operazioni e le strutture in
due pparti:
9lato aria (airside)
Il lato aria comprende le attrezzature ed i servizi impiegati per la movimentazione
degli aeromobili: piste di atterraggio (runway), bretelle di raccordo (taxiway) e
piazzole di sosta (apron), il sistema di controllo del traffico aereo.
9latoo terra
e (landside)
( ds de)
Il lato terra comprende, invece, tutte le attrezzature, strutture e servizi associati ai
passeggeri (in partenza, in arrivo o in transito), il sistema di accesso all’aeroporto,
il marciapiede del terminal (o ll’interfaccia
interfaccia tra il sistema di accesso stradale ed il
terminal), il parcheggio automobili ed il parcheggio aerei.
Le uscite (gate) rappresentano il confine tra le due aree.
La capacità del lato aria si misura mediante il numero di operazioni (decolli o
atterraggi) per unità di tempo, mentre quella del lato terra si misura in numero
di passeggeri serviti nell’unità
nell unità di tempo.
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 4
Aeroporti

Landside & Airside

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 5


Aeroporti

Landside (lato terra)


Il lato terra di un aeroporto può essere suddiviso in due tipologie di
componenti: ti
9 Funzionali
componenti, in cui vengono svolte le operazioni o forniti dei servizi che sono
essenziali per il passeggero (controllo di sicurezza, check-in,ecc.).
E’ pproprio
p in tali componenti
p che si possono
p verificare fenomeni di congestione.
g

9 Non Funzionali
parti del terminal (anche importanti) che non contribuiscono significativamente
alla valutazione della capacità dell’aeroporto (aree in concessione, toilette, aeree
telefoniche, ecc.).

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 6


Aeroporti

Landside (lato terra)


Il passeggeri possono essere classificati in:
9 passeggeri in partenza
9 passeggeri in arrivo
9 passeggeri in transito
Dal punto di vista funzionale,
funzionale gli aeroporti possono essere
classificati in:
9 Spoke
S k (aeroporti
( i di piccole
i l dimensioni)
di i i)
9 Hub (aeroporti di grandi dimensioni)
Il passeggero che viaggia tra aeroporti di dimensioni minori, detti spoke (raggio)
dovrà quindi passare per un aeroporto intermedio, di maggiori dimensioni, detto
hub (polo)
(polo), prima di raggiungere la propria destinazione
destinazione.
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 7
Aeroporti

Landside: Tipologie di Aerostazioni

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 8


Aeroporti

Landside: esempio

Aeroporto Roma Ciampino


Terminal passeggeri

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 9


Aeroporti

Landside: esempio

Aeroporto Roma Fiumicino


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 10
Aeroporti

Le componenti di servizio

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 11


Aeroporti

Landside: esempio

Aeroporto Roma Fiumicino


Terminale A
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 12
Aeroporti

Terminale livello partenze Terminale livello partenze

Terminale B Parcheggi coperti


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 13
Aeroporti

Aree parcheggi Terminale C: fermata bus

stazione FS Accesso pedonale


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 14
Aeroporti

Terminale C: informazioni Livello partenze

Terminal Partenze Terminale C: partenze


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 15
Aeroporti

Landside: le componenti
Le componenti di un terminale si possono dividere in tre gruppi:
9C
9Componenti i di servizio
i i (Processing
(P i facility)
f ili )

9Sale d’aspetto (Holding facility)

9Zone di passaggio (Flow facility)

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 16


Aeroporti

Le componenti di servizio
Le componenti di servizio (Processing facility) si occupano del
trattamento di persone e bagagli e si dividono in:
9check-in;
9trasporto e smistamento bagagli;
9controlli di sicurezza;
9controllo passaporti;
9restituzione e ritiro dei bagagli (baggage claim);
9dogana.

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 17


Aeroporti

Le pratiche d
d’imbarco
imbarco
Uno dei problemi del trasporto aereo consiste nel fatto che i tempi necessari al
passeggero che
h sii trova
t in
i una città
ittà per imbarcarsi
i b i su un aereo e, una volta
lt
sbarcato, per raggiungere la città di destinazione, sono, in molti casi, così lunghi
da far rinunciare, per i percorsi medio-brevi, all'uso di quel mezzo.

Le pratiche di accettazione dei passeggeri e di carico dell'aereo sono abbastanza


complesse Anche se negli ultimi tempi sono più rapide,
complesse. rapide essa richiedono pur
sempre almeno 20-30 minuti.

L’accettazione avviene attraverso le seguenti fasi:


9 Accettazione e consegna bagaglio (check-in)
9 Controlli
C t lli di sicurezza
i (security
( it check)
h k)
9 Presentazione alla porta d’imbarco (gate)
9 Imbarco (boarding)
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 18
Aeroporti

Le pratiche d
d’imbarco
imbarco
9Accettazione e consegna bagaglio (check-in)
Il ppasseggero
gg in ppartenza deve recarsi ai banchi di accettazione ((check in)) della
compagnia aerea con cui viaggia e far registrare la propria presenza e il proprio
bagaglio; gli viene consegnata la carta d'imbarco e assegnato il posto in aereo.

9Controlli di sicurezza (security check)


Il passeggero passa poi attraverso il metal detector e il suo bagaglio a mano
viene ispezionato per motivi di sicurezza.
8 Se il volo è diretto verso uno dei paesi che ha aderito al trattato di Schengen
non è richiesto
i hi t néé il passaporto
t néé lla carta
t di id
identità.
tità
8 Se si tratta di un volo internazionale deve invece passare il controllo
ppassaporti
p dal quale
q accede alla zona dell'aeroporto
p considerata fuori dei
confini del paese di partenza del volo. Qui si trovano duty free shops, dove
il passeggero può acquistare merci non assoggettate alle imposte nazionali,
purché il volo abbia una destinazione fuori dalla UE.
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 19
Aeroporti

Le pratiche d
d’imbarco
imbarco
9Presentazione alla porta d’imbarco (gate)
Per accedere all
all’aeromobile
aeromobile, il passeggero in partenza deve recarsi alla porta
(gate) d’imbarco indicata nella carta d'imbarco dove c’è una sala d’attesa per
l’inizio delle operazioni d’imbarco.

9 Imbarco (boarding)
Infine,
fi attraverso lal porta (gate)
( ) che
h gli
li viene
i comunicato,
i accede
d all'aereo,
ll' dove
d
le hostess provvedono a sistemarlo nel posto indicato sulla carta d'imbarco,
curando che il suo bagaglio a mano sia correttamente sistemato negli appositi
spazi.

Nel frattempo i suoi bagagli,


bagagli opportunamente registrati
registrati, vengono caricati
sull'aeromobile in modo che il peso sia equilibrato e il capitano procede intanto
alle operazioni di controllo previste per l'aereo in partenza.

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 20


Aeroporti

Le pratiche d
d’imbarco
imbarco

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 21


Aeroporti

Atrio partenze Atrio partenze

Totem informazioni Atrio partenze


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 22
Aeroporti

Atrio partenze Banchi informazioni

Banchi compagnie aeree Biglietterie


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 23
Aeroporti

Layout banchi check-in

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 24


Aeroporti

Banchi check-in Banchi check-in

Check-in
Check in Check-in
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 25
Aeroporti

Movimentazione bagagli
Le operazioni riguardanti la movimentazione dei bagagli vanno distinte in:
¾ Operazioni di partenza:
- arrivo del bagaglio al check-in;
-pprocedure di check-in ((etichettamento e controllo del p
peso del bagaglio);
g g );
- convogliamento del bagaglio nell’airside;
- trasporto del bagaglio in prossimità dell’aeromobile;
- carico sull
sull’aeromobile
aeromobile.
¾ Operazioni di arrivo:
- scarico dall’aeromobile;
- trasporto al terminale dell’airside;
- trasporto all’area ritiro bagagli;
- presentazione dei bagagli ai passeggeri per il ritiro;
- uscita dall’area di ritiro bagagli.

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 26


Aeroporti

Movimentazione bagagli
Procedure di carico e scarico bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 27


Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 28


Aeroporti

Movimentazione bagagli: componenti

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 29


Aeroporti

Movimentazione bagagli: layout airside

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 30


Aeroporti

Area ingresso ai gates Controlli di sicurezza

Controlli di sicurezza Controllo di Frontiera


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 31
Aeroporti

Le sale d
d’aspetto
aspetto
Le Sale d’aspetto (Holding facility) sono aree dell’aeroporto in cui
i passeggeri aspettano (ad eses.ll’apertura
apertura del check
check-in
in o ll’inizio
inizio
dell’imbarco).
Includono:
9atrio partenze;
9sale
sa e dd’aspetto
aspe o ge
generiche
e c e (assembly
(asse b y areas);
a eas);
9sale d’aspetto al gate;
9sale
sale d’aspetto
d aspetto per i passeggeri in transito;
9area di ritiro dei bagagli (baragge claim area);
9atrio arrivi;
9strutture di servizio;
9strutture in concessione.
concessione
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 32
Aeroporti

Atrio partenze Accesso zona servizi

Atrio partenze: servizi Atrio partenze: servizi


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 33
Aeroporti

Negozi Negozi

Tax Refound Negozi


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 34
Aeroporti

Sale d’attesa ai gate


Sale d’attesa ai gate

Sale d’attesa ai gate Sale d


d’attesa
attesa ai gate
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 35
Aeroporti

Le zone di passaggio
Le Zone di passaggio (Flow facility) sono usate dai passeggeri per
muoversi da una componente all’altra del lato terra ed includono:
9corridoi;
9ascensori;
9scale mobili;
9nastri trasportatori;
9altro (people movers).

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 36


Aeroporti

Roma Fiumicino
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 37
Aeroporti

Le zone di passaggio

Assistenza utenza debole Particolare Tecnologia


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 38
Aeroporti

Tappeti mobili: aree accesso Scale mobili

Tappeti mobili: aree imbarchi Altro (People mover)


U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 39
Aeroporti

People Mover: fermata People Mover: fermata

People Mover: il veicolo People


eop e Mover:
ove : infrastruttura
s u u
U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 40
Aeroporti

Esempio di Layout lato terra controlli sicurezza


Sale d’attesa

zona commerciale

Biglietteria check-in

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 41


Aeroporti

Le pratiche all
all’arrivo
arrivo
All'arrivo si ha la procedura inversa rispetto a quella d’imbarco:

9il passeggero entra nell'aerostazione dal gate al quale attracca l'aereo


9il passeggero si reca al locale dove i suoi bagagli, che nel frattempo vengono
scaricati, gli sono consegnati tramite nastro trasportatore.
8 S Se il viaggio
gg è internazionale e fuori UUE deve ppoi ppassare attraverso il
controllo doganale.
8 Se è fuori area Schengen ci sarà il controllo documenti.

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 42


Aeroporti

Movimentazione bagagli
Le operazioni riguardanti la movimentazione dei bagagli vanno distinte in:
¾ Operazioni di partenza:
- arrivo del bagaglio al check-in;
-pprocedure di check-in ((etichettamento e controllo del p
peso del bagaglio);
g g );
- convogliamento del bagaglio nell’airside;
- trasporto del bagaglio in prossimità dell’aeromobile;
- carico sull
sull’aeromobile
aeromobile.
¾ Operazioni di arrivo:
- scarico dall’aeromobile;
- trasporto al terminale dell’airside;
- trasporto all’area ritiro bagagli;
- presentazione dei bagagli ai passeggeri per il ritiro;
- uscita dall’area di ritiro bagagli.

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 43


Aeroporti

Movimentazione bagagli
Procedure di carico e scarico bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 44


Aeroporti

Ritiro bagagli: tipologie di nastri

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 45


Aeroporti

Ritiro bagagli: layout aree movimentazione

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 46


INTRODUZIONE Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 47


Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 48


Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 49


Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 50


Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 51


Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 52


Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 53


Aeroporti

Movimentazione bagagli

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 54


Aeroporti

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 55


Aeroporti

U. Crisalli - Terminali per i Trasporti e la Logistica 56

Potrebbero piacerti anche