Sei sulla pagina 1di 2

Palazzo ducale m/darsena/ferm.de ferrari.

Prima di lasciare Palazzo Ducale, per�, non perdete la spettacolare vista sui tetti
del centro
storico e sul Porto Antico che si apprezza dalla sua trecentesca Torre Grimaldina,
che fu carcere per personaggi illustri come Nicol� Paganini e Jacopo Ruffini. Non
perdete Piazza San Matteo,Dopo aver visitato la chiesa romanica di Santa Maria di
Castello, risalente all�undicesimo secolo, dirigetevi verso Piazza Sarzano: Campo
Pisano alle sue spalle, con le tipiche case liguri alte e strette dall�intonaco
colorato e la pavimentazione a ciottoli di mare bianchi e neri, � uno degli angoli
pi� scenografici della citt�.della tipica focaccia genovese, magari da assaporare
appena sfornata nella veranda panoramica di Eataly al Porto Antico. Per apprezzare
una vista ancora pi� emozionante, appena all�esterno potrete salire a bordo del
Bigo, un ascensore che vi porter� a 40 metri di altezza per farvi ammirare la citt�
obliqua che si arrampica sulle colline alle sue spalle.Piazza De Ferrari, con al
centro la grande fontana bronzea opera di Giuseppe Crosa di Vergagni, � il cuore di
Genova, su cui affacciano il Palazzo Ducale, quello della Regione e quello della
Borsa. Tutt�intorno si diramano le strade dello shopping, a partire da Via XX
Settembre e Via Roma.. A questo punto concedetevi una piccola deviazione per salire
a bordo dell��ascensore per il Paradiso�, come fu poeticamente definito, che da
Piazza Portello conduce a Spianata Castelletto, nel cuore della Circonvallazione a
Monte: il Belvedere Montaldo � un suggestivo balcone panoramico dal quale potrete
ammirare una vista unica sulla citt�.Approfittatene per noleggiare una bicicletta,
un risci� o un segway, sorta di biga romana ad alta tecnologia, e seguite il
percorso ciclo-pedonale che da Porto Antico conduce alla Lanterna, l�indiscusso
simbolo cittadino. All�interno del faro, installazioni e filmati vi racconteranno
le storie del porto e, durante i fine settimana, potrete salire sino alla terrazza
panoramica per vedere tutta la citt� al lavoro.Prima di ritornare al Porto Antico,
potreste varcare l�imponente Porta dei Vacca, accesso di ponente della cinta
muraria medievale, per ritrovarvi in Via del Campo, la celebre strada cantata da
Fabrizio De Andr�. Qui sorge anche un Emporio-Museo dedicato alla canzone d�autore
genovese, con dischi, libri, strumenti musicali e memorabilia degli artisti che
l�hanno fatta grande.

Inoltratevi ancora tra questi caruggi che trasudano note, curiosit� e storie piene
di musica. Incontrerete vicoli i cui nomi richiamano mestieri e passioni d�un
tempo: Vico delle Pietre Preziose, Via degli Orefici, Vico degli Indoratori, Salita
Pollaiuoli, Piazza dell�Amor perfetto, Vico Biscotti, Vico della Rosa, Piazza delle
Oche, Vico della Lepre.
, ti consiglio un fritto misto take away dall'antica e famosa _Carega_, la
friggitoria preferita da Fabrizio De Andr�, nonch� una delle botteghe storiche
ancora in attivit�.

Si trova in Sottoripa, a pochi passi dalla Cattedrale di San Lorenzo e


dall'Acquario di Genova.
E' aperta tutti i giorni tranne la domenica (orario 8.00-20.00) e il prezzo medio
per un "cartoccio di pesce fritto" (rigorosamente fresco) � di 10�.Boccadasse � un
piccolo angolo discreto in cui Genova riesce a far toccare il mare ai suoi
cittadini. E' rimasto tale quale a 100 anni fa: un piccolo borgo di pescatori con
una spiaggetta rinchiusa da strette palazzine a ridosso del mare.metro
darsena/brignole ferm.de ferrari/dante2/casa di colombo/tram 42 via isonzo/12
ferm.cavallotti 1/de gasperi.A piedi 5 min.Creuza de m�,pz.nettuno,2/Rist.la Perla
via boccad.40/La tartana aper.e stuzzichini/-__Coop.Pesc.Bocc. via aurora,7 OTTIMO
010/8568866__

Trattoria della raibetta vico caprettari,10 m s.giorgio a sud est,500mt.da


hotel,010/2468877.
Eathaly ponte embriaco,m s.giorgio,oltre l'aurelia.
La forchetta curiosa pz.negri 5 1km da hotel,m/s.agostimo 010/2511289
Mangiabuono vico vegetti 3 m/darsena/s.giorgio/ferm.s.agostino