Sei sulla pagina 1di 4

38

L’Estate
e l’elemento Fuoco
secondo la dietetica cinese
di Lena Tritto

Le forze soprannaturali dell’estate


creano il calore nel cielo e il fuoco
sulla terra; esse creano il cuore e il polso
dentro il corpo... il colore rosso, la lingua,
la capacità di emettere la risata...
esse creano il sapore amaro, e le emozioni
di felicità e gioia
dal Classico di medicina interna dell'Imperatore Giallo

n. 40 - Giugno 2013
NEWS
dietetica d’ESTATE
39

terizzata da calore, giornate re ed eccitazione eccessivi, così


lunghe e una natura nel pieno come la tachicardia, le vampa-
della sua vitalità. Anche noi es- te al viso, gli occhi arrossati, il
seri umani percepiamo gli effet- sonno disturbato.
ti energetici dell’estate: grazie al La fase Fuoco nella vita umana
caldo esterno, le nostre energie è simboleggiata dall’adolescen-
circolano più facilmente, facen- za e dall’inizio delle maturità,
doci sentire svegli e pieni di vi- quando la persona non si limi-
talità. Siamo generalmente più ta a crescere, ma si trasforma: si
attivi, meno stanchi e meno de- espande in profondità, capacità
pressi, abbiamo più voglia di intellettuale e nella relazione col
socializzare, di innamorarci, di mondo.
star fuori di notte. Il sapore della fase Fuoco è
Nella medicina cinese l’emozio- l’amaro che raffredda e porta
ne associata al periodo estivo è l’energia verso il basso.
la gioia…, come potrebbe non Durante la stagione estiva con
essere così? In misura corretta l’alimentazione dobbiamo ge-
questa emozione scalda, attiva e stire l’eccesso di calore e nutri-
ravviva il corpo. re in modo adeguato i liquidi e
La gioia porta luce agli occhi ed
energia ed animazione al movi-
mento; apre il cuore ed ispira le
persone a relazionarsi con modi
calorosi con gli altri.
La medicina cinese riconosce
anche uno stato di eccesso
di gioia o eccessiva eccita-
zione, nella nostra cultu-
ra le condizioni descritte
come ansietà, iperattività
e isteria sono un esempio

Q
uesto antico testo molto di questo fuoco ecces-
evocativo, riassume gli sivo. La risata, l’elo-
aspetti fondamentali che quio, il movimento
per la medicina cinese sono le- o il comportamento
gati all’elemento Fuoco, al Cuo- fuori luogo sono tut-
re e alla stagione dell’Estate. ti segni di calo-
Nel ciclo dei cinque elementi la
fase Fuoco rappresenta una si-
tuazione al suo culmine, men-
tre l’elemento Legno descrive la
nascita e il processo in divenire,
il fuoco celebra ciò che è diven-
tato, dunque ha a che fare con
il culminare, cioè raggiungere
uno stadio massimale di attivi-
tà. Nella fase Fuoco le cose sono
in movimento quasi perpetuo.
L’elemento Fuoco si esprime
climaticamente come calore.
Come il fuoco è di natura yang
e si muove verso l’alto e verso
l’esterno, esso accelera le cose e
favorisce sia l’attività che la tra-
sformazione.
L’Estate è una stagione carat-

n. 40 - Giugno 2013
NEWS
40

per fare questo ci sono di gran-


de aiuto la frutta e la verdura di
questa stagione.
Hanno natura decisamente rin-
frescante melone, anguria, li-
mone, ananas, banana, cetrio-
li, pomodori, zucchine, sedano,
bietole, melanzane, le varie in-
salate; fra i cereali sono consi-
gliati il miglio, l’orzo e il grano
in chicco integrale o sotto for-
ma di bulgur; fra i legumi dare
la preferenza alla soia verde; fra
le carni (da usare con molta par-
simonia in estate) si consiglia
quella di coniglio; per quanto ri-
guarda il pesce, ottime le von-
gole e anche lo yogurt, con la
sua spiccata azione rinfrescante,
ci può essere mol-
to utile
I cibi da evita-
re sono quelli pe-
santi come carni,
uova e l’uso ab-
bondante di oli in
cottura. Essi pro-
vocano indolenza
e creano calore in-
terno.
Attenzione an-
che alla scelta
delle cotture tra-
lasciando quel-
le che riscaldano notevolmente tica”, nell’alimentazione energe-
il cibo come le cotture prolun- tica viene attribuita soprattutto
gate, quelle in forno, le frittu- agli alimenti con sapore piccan-
re, dando invece la preferenza te. Di questo gruppo fanno par-
alle brevi lessature, al vapore te quasi tutte le erbe e spezie, tra
e alle cotture senza fuoco cioè le quali molte di natura tiepida il coriandolo e lo zenzero fre-
alle marinature con succo di li- o calda. sco di natura tiepida ed infine
mone, salsa di soia, erbe aroma- Le erbe e spezie che fanno su- la menta, l’origano e la maggio-
tiche, ecc. dare di più sono il peperoncino rana di natura fresca. Possiamo
Quando fa veramente caldo po- e il pepe di natura calda, l’aglio, usare piccole quantità di queste
ter sudare diventa l’unico modo erbe e spezie per aiutare il no-
in cui il corpo riesce a mantene- stro corpo a sudare: il benefi-
re bassa la sua temperatura in- cio che ne avrà farà presto
terna. Anche se il corpo dispo- dimenticare la vampa-
ne di abbondanti liquidi e Sali ta iniziale.
minerali per formare il su- Di seguito alcune
dore, possiamo comunque semplici ricette per
aiutarlo stimolando il qi a rinfrescarci con
dirigersi verso la perife- gusto e per non
ria del corpo e in super- patire troppo il
ficie. Questa funzione, caldo davanti ai
chiamata anche “diafore- •
fornelli.

n. 40 - Giugno 2013
NEWS
DIETETICA D’ESTATE
41

•ricette:

Zucchine marinate alla menta* Cupolette di bulgur


Ingredienti: Ingredienti:
• 4 zucchine freschissime • 300 grammi di bulgur
• 1 cucchiaino di scorza grattugiata di limone • 1 cipollotto
• 2 cucchiai di shoyu • 1 carota
• Aceto di mele • 2 pizzichi di origano
• Foglie di menta o di origano o 2 rametti di maggiorana
• Sale marino integrale e olio extravergine di oliva • 1 cucchiaio
Procedimento: di prezzemolo tritato
Miscelare lo shoyu con olio, aceto e la scorza di • 1 manciata di olive
limone. Tagliare le zucchine a fettine sottili dia- • 1 bustina di zafferano
gonalmente in modo da ottenere delle fette ovali, • Sale e Olio ex. q.b.
disporle a strati in una pirofila salando Procedimento:
leggermente ogni strato. Cospargere di Cuocere il bulgur (per 15 minuti in 2 parti d’ac-
condimento e di erbe aroma- qua e lasciare riposare coperto per 30 minuti) a
tiche spezzettate. Coprire la fine cottura unire lo zafferano sciolto in un po’
pirofila con una pellicola e d’acqua calda. Nel frattempo ridurre a dadini il
far marinare in frigo per 3 ore cipollotto e la carota e farli saltare in una padel-
prima di servire. la con 1 cucchiaio d’olio per 5 minuti, salare e
fuori dal fuoco unire l’origano e il prezzemolo.
Intingolo di fagioli mung In un’insalatiera unire il cereale alle verdure e
con melanzane e pomodori* alle olive snocciolate a pezzetti, condire con un
Ingredienti: filo d’olio e mettere negli stampini (vanno bene
• 2 tazze di fagioli mung (soia verde) cotti anche dei bicchieri spruzzati d’acqua o delle cio-
• 1 melanzana a dadini toline). Mettere le cupolette nel piatto e accompa-
• 1 spicchio d’aglio e 2 pizzichi di origano gnarle con le zucchine marinate.
• 5 pomodori pelati
• Olio ex e sale q.b. Coniglio freddo al limone*
Procedimento: Ingredienti:
Far dorare la melanzana con l’olio e l’aglio, salare • ½ coniglio tagliato a pezzi,
e unire i pomodori a pezzetti, insaporire con • 1 cucchiaino di timo, 1 di origano, 2 foglie di alloro
l’origano e portare a cottura. Versare nel sughetto i • 1 costa di sedano, 4 foglie di salvia, 1 peperoncino
fagioli mung, mescolare e far insaporire per 5 mi- • 2 spicchi d’aglio
nuti. Servire in accompagnamento ad un cereale • 6 carote divise in quattro e in tronchetti di 5 cm
• 10 scalogni divisi in quattro
Gelo di anguria* • Il succo di 1 limone e ½
• 1 litro di succo di anguria • 4 cucchiai di marsala o ½ bicchiere di vino bianco
• 80 grammi di amido di frumento • 4 cucchiai di olio ex. e sale q.b.
• 100 grammi di zucchero Procedimento:
• 3-4 cucchiai di gocce di cioccolato Far rosolare nell’olio il coniglio finchè sarà do-
• 2 cucchiai di pistacchi tritati rato, unire le erbe aromatiche (il sedano a pezzi
Procedimento: grossi), sfumare con il marsala e unire il succo di
Frullare parte del succo con l’amido. limone. Cuocere coperto per 30 minuti. Aggiun-
In una casseruola unire gli altri ingredienti e por- gere le carote e lo scalogno alzare la fiamma e far
tare ad ebollizione. Spruzzare degli stampini mo- insaporire il tutto, coprire e portare a cottura.
nodose con acqua, e versarvi Disossare il coniglio e mescolare il tutto con 2
il composto. Far raffreddare e cucchiai di olive a filetti e 1 di capperi sottaceto,
mettere in frigorifero per al- mettere in una terrina coperta in frigo per una
meno 8 ore. Servire decorando notte prima di consumarlo. Ottimo servito con
con il cioccolato e il pistacchio. del riso basmati lessato.

* Le ricette con l'asterisco sono tratte da Il Tao e l'arte dei fornelli di Lena Tritto, Valeria Tonino,
Karin Wallnoefer 2a edizione ampliata, Pendragon, Bologna 2012.

n. 40 - Giugno 2013
NEWS