Sei sulla pagina 1di 5

oppure, nel caso del musical, le canzoni

GLOSSARIO della score che riescono a avere successo al


AWARD: letteralmente “Premio”. Come per di là dello spettacolo, magari perché incise
il cinema, sia nel West End che a da cantanti famosi. Un esempio tra tutti:
Broadway, ogni anno vengono consegnati Memory da CATS incisa da Barbra Streisand.
da critica e pubblico dei riconoscimenti alle
migliori produzioni teatrali e ai loro artisti. LIBRETTO: l’insieme della parte recitata e
I due premi più ambiti e famosi sono i delle liriche delle canzoni di un musical o
Tony Award (per gli spettacoli di di un’opera musicale in genere.
Broadway) e gli Olivier Award (per quelli
del West End). Questi come i Drama Desk LIRICHE: i testi, le parole delle canzoni.
Award, Outer Circle Critics Award e altri
minori, sono decisi da una giuria composta OFF-BROADWAY: circuito dei teatri mino-
in genere da esperti e operatori del settore, ri di New York, dove di solito si trovano
giornalisti e critici. Esistono poi altri premi palcoscenici d’avanguardia che propongo-
decisi dai fan e dal pubblico, in genere pro- no spettacoli innovativi e sperimentali,
mossi da riviste specializzate, importanti oppure musical o spettacoli di prosa in ver-
quotidiani e vari siti internet dedicati al sione più “economica” (ma pur sempre
musical o al teatro. molto professionale). Esiste poi un circuito
inferiore, chiamato Off-Off Broadway, che
BALLAD: canzone melodica, solitamente comprende teatri molto piccoli, situati in
dai contenuti romantici, immancabile nella zone periferiche, molte volte locati all’inter-
partitura di un musical classico. no di pub, locali da ballo, scuole o club.
BOOK: la drammaturgia, i dialoghi recitati OLIVIER AWARD: i premi “oscar” del tea-
e lo sviluppo della storia, della trama e dei tro londinese, consegnati annualmente, dal
personaggi dello spettacolo. Come la sce- 1976, da una giuria di esperti, alle migliori
neggiatura per un film. produzioni di prosa e musical del West
End. Il nome del premio è un omaggio alla
BROADWAY: il distretto teatrale principale memoria del più grande e famoso attore
di New York, dove sono situati i maggiori del teatro inglese, Laurence Olivier.
teatri della città.
OPENIN’: la prima ufficiale di uno show, di
CAST: gli interpreti principali, secondari e solito effettuata come un’importante serata
minori di uno spettacolo. di gala, con i posti in sala riservati alla
stampa e alle celebrità. Detta anche
CHORUS: l’ensemble di uno spettacolo, Premiere.
con funzione di coro e balletto e, occasio-
nalmente, interprete di piccoli ruoli minori OPENIN’ NUMBER: letteralmente “Numero
di contorno. d’Apertura” dello spettacolo. Spesso (ma
FLOP: termine inglese per fiasco, fallimen- non sempre) negli spettacoli di musical è
to. Nel caso del musical, è uno spettacolo un numero corale di insieme che dà il via
che non è riuscito a recuperare l’investi- allo spettacolo in assenza di un’“Overture”.
mento economico iniziale della produzio-
ne. OVERTURE: musica che dà l’avvio allo
spettacolo. Termine derivato dall’opera liri-
FRINGE: l’equivalente dell’Off-Broadway ca. Di solito è un insieme, solo musicale,
per Londra, anche se il termine è comune- delle arie principali (o brani di punta) della
mente associato a tutte le produzioni tea- partitura. In epoche più recenti nei musical
trali alternative e minori, non solo di l’”overture” è stata sostituita dal cosiddetto
Londra, ma di tutta l’Inghilterra. “Openin’ Number”.

HIT: indica di solito un successo. Per “Hit PERFORMER: Termine inglese per indicare
Show” si intende uno spettacolo che sban- la figura dell’artista. Nell’ambito del musi-
ca il botteghino, ma solitamente la parola è cal, un performer di solito è un artista com-
associata alle canzoni. Un hit, in questo pleto e versatile, capace di destreggiarsi
caso, è un brano che riesce a avere un con disinvoltura sia nel canto, che nella
grosso successo di vendite discografiche, recitazione e nella danza.
1
GLOSSARIO
PREVIEW: le anteprime di uno spettacolo, di testare lo spettacolo e, se è il caso, di
quasi delle “prove generali” aperte al pub- modificarlo. In uso specialmente negli Stati
blico, di solito a prezzi ridotti. In realtà Uniti. Un musical, in genere, prima di apri-
sono un comodo espediente per i produt- re a Broadway, fa un tryout in diverse
tori, registi e autori per testare lo spettaco- città, come Boston, Chicago, Philadelphia,
lo con il pubblico, in modo da modificare, San Francisco e viene così messo alla
prima del debutto ufficiale, scene, coreo- prova davanti a un pubblico pagante.
grafie o brani che sembrano funzionare Diverse canzoni, scene, coreografie e addi-
poco o anche solo per rodare meglio alcu- rittura personaggi possono essere tagliati
ni aspetti tecnici (audio, luci, macchinari durante queste repliche di rodaggio, come
scenografici). è capitato che attori, coreografi, registi o
sceneggiatori venissero poi rimpiazzati da
RECITATIVO: passaggio di dialogo in altri.
musica, con un cantato quasi parlato e col-
loquiale. UP TEMPO: numero musicale o brano can-
tato molto ritmato e vivace.
REVIVAL: ripresa, rivisitazione di un deter-
minato musical di successo fatta a distanza WEST END: il corrispondente londinese di
di anni dal suo debutto, quasi sempre con Broadway. Zona del centro di Londra dove
nuovo allestimento, un diverso cast, regia e sono concentrati i teatri più importanti.
coregrafie e “rinfrescati” arrangiamenti
musicali. WORK IN PROGRESS: riferito a un musi-
cal, è uno spettacolo ancora in fase di svi-
SCORE: la partitura completa (musiche e luppo, non ancora giunto alla sua versione
liriche) di uno spettacolo. definitiva e ufficiale.

SHOW-STOPPER: il numero musicale che, WORKSHOP: nell’ambiente del musical si


letteralmente, “ferma lo spettacolo” strap- tratta di una sorta di laboratorio condotto
pando gli applausi più fragorosi del pub- dall’autore e dal regista, su un futuro spet-
blico. Quasi l’equivalente italiano del “bis”. tacolo, che si conclude con un’ipotesi di
In alcuni musical (specialmente quelli più messa in scena, a cui vengono invitati i
vecchi) è infatti un numero che a richiesta potenziali finanziatori dello show. Questi
del pubblico viene ripetuto al termine del- workshop solitamente vengono fatti in tea-
l’ovazione (usanza adesso generalmente trini off o sale private, con l’ausilio di un
abolita nei musical moderni). cast ridotto (che non necessariamente sarà
quello scritturato poi nella versione defini-
SHOWTUNE: brano tipico degli show di tiva del musical) e un solo pianoforte come
Broadway, dallo stile inconfondibile, che accompagnamento musicale (o al massimo
subito rimanda a uno spettacolo teatrale una mini-band).
più che a una canzone puramente popola-
re o discografica.
GENERI E CLASSIFICAZIONI
TONY AWARD: i più ambiti e importanti Cosa sia in realtà un musical di per sé è dif-
premi teatrali di Broadway, consegnati ogni ficile da definire. Troppo facile e riduttivo
anno da una giuria di critici, alle miglioridefinirlo un insieme di canto, recitazione e
produzioni teatrali, durante uno sfarzoso ballo. Molto spesso si assiste a spettacoli
galà in diretta televisiva. Il settore “musical”
dove non si balla affatto o dove si canta per
riceve premi per diverse categorie come tutto il tempo senza pronunciare mai una
quella per il miglior musical, score, book, parola recitata. Si potrebbe dire che il musi-
attore e attrice protagonista e non protago-cal essenzialmente debba raccontare una
nista, regia, coreografia, design luci, sceno-
storia o avere per lo meno, un “filo con-
grafia, costumi e miglior revival. Innagurato
duttore” e che naturalmente debba avere
nel 1947, il premio prende il nome da delle musiche e canzoni in quantità suffi-
Antoniette Perry, una donna tra le prime a ciente per non ridursi a una semplice com-
ottenere il ruolo di regista negli Usa. media o dramma con musiche. Se si vedo-
no o ascoltano diversi musical, si notano
TOUR DI RODAGGIO O TRYOUT: tour- subito molte differenze tra loro, non solo di
née effettuata di solito in provincia prima generi o stili musicali usati, ma di messa in
del grande debutto ufficiale, che permette scena, contenuti, strutture. Nel corso degli
2
GLOSSARIO
anni il musical ha subito varie “rivoluzioni” vue”), ma lo sviluppo narrativo-scenico
e al contrario di altre forme di spettacolo non è lineare o classico. Quasi sempre la
come l’opera lirica e l’operetta, ha saputo messa in scena può ricordare la “rivista”, in
ogni volta rinnovarsi, rimanendo comun- quanto le varie scene e canzoni sembrano
que una forma di spettacolo popolare e quasi degli atti unici o episodi. I brani mu-
seguita (superando sempre alternanti perio- sicali sono più dei commenti distaccati al-
di di crisi). Il musical spesso è condiziona- l’azione scenica oppure dei pensieri o
to, dai gusti e dalle mode del momento, dif- ricordi dei vari personaggi e al contrario di
ficile e presuntuoso quindi affermare que- altri musical non portano sempre avanti la
sto è un musical, questo no. Ecco quindi la trama. Alcuni esempi: Company; Chorus
necessità di distinguere i vari generi, solo Line; Assassins.
per fare chiarezza e non certo per declas-
sare un titolo piuttosto che un altro. I gene- DANCE MUSICAL o DANCIN’ MUSICAL:
ri che troverete elencati e spiegati di segui- musical dove la parte coreografica è pre-
to, sono tra i più ricorrenti e sono stati ponderante se non essenziale. Alcuni esem-
“coniati” sia dai produttori e autori dei pi: Cats; Saturday Night Fever; On
musical sia dai critici specializzati. Può YourToes; On The Town, Movin’Out.
capitare però che un musical contempora-
neamente possa appartenere a più generi e EXTRAVAGANZA: termine usato soprattut-
capiterà presto che ne verranno coniati di to nei primi del ’900 per definire tutti que-
nuovi. gli spettacoli musicali, molto ricchi di tro-
vate sceniche, effetti speciali, fantasiosi e
BACKSTAGE MUSICAL: musical ambienta- appunto stravaganti se non eccessivi.
to nel mondo dello spettacolo, che intende Spettacoli pensati per stupire. Spesso all’in-
soprattutto “rivelare” o “raccontare” il dietro terno di questi spettacoli venivano usati
le quinte. Alcuni esempi Applause; Kiss diversi stili e generi sia musicali che di spet-
Me Kate; 42nd Street. tacolo (circo, giochi di prestigio, balletto,
parate…) Tra i musical del passato esempi
BIOGRAFIC MUSICAL O BIO-MUSICAL: tipici possono essere: Babes In Toyland,
musical celebrativi o ispirati alle biografie
di personaggi famosi. Alcuni hanno uno The Wizard Of Oz; Jumbo. Tra quelli più
spartito originale e si rifanno ad altri gene- recenti EFX; Starlight Express; Time;
ri (rock opera, musical play ecc…) ad The Magic Show.
esempio Evita, Grace; Napoleon,
Elisabeth, Gypsy, Fiorello. Altri, soprat- MUSICAL COMEDY: musical con una rile-
tutto quelli dedicati alle vite di famose pop vante parte recitata, di genere commedia
star, utilizzano canzoni già famose tratte dal brillante o comica. Alcuni esempi: La Cage
repertorio del dato artista, ad esempio: Aux Folles; Me And My Girl; The
Lennon; Buddy; Are You Lonesome Pajama Game; They Are Playing Our
Tonight? Song; Guys & Dollls; Hello Dolly, No,
No, Nanette; The Producers.
BOOK MUSICAL: termine coniato dai criti-
ci per definire un musical dove molta rile- MUSICAL COMPILATION o JUKE-BOX
vanza viene data alla trama, alla narrazione, MUSICAL: musical sviluppatosi con succes-
alla storia. Un musical con un book molto so soprattutto sul finire degli anni ’90. La
forte al pari, se non superiore, della parti- messa in scena ricalca quasi sempre quella
tura musicale. In alcuni casi questo termine della musical comedy o del rock musical, la
ha generato però delle ambiguità, in quan- parte musicale però non è originale, ma
to diversi critici intendevano classificarvi formata appunto da una “compilation” di
quei musical basati su libri o romanzi brani già famosi, spesso presi da uno stes-
oppure semplicemente per distinguere i so autore, cantante o gruppo pop-rock o
musical con un soggetto preciso da quelli un insieme di popolari hit di diversi autori,
puramente stile rivista. cuciti sopra una trama nuova che non ha
nulla a che vedere con la biografia dei can-
CONCEPT MUSICAL: letteralmente “Musi- tanti usati come colonna sonora. Alcuni
cal di Concetto” ossia un musical sviluppa- esempi: Mamma Mia! Return To The
to intorno a un argomento principale, che Forbidden Planet; We Will Rock You;
ha una trama e dei personaggi legati tra Good Vibrations; Our House, Happy
loro (altrimenti sarebbe un “Musical Re- Days.
3
GLOSSARIO
MUSICAL DRAMA: simile al musical play. OPERA MUSICAL: spettacoli che spesso
Musical dai contenuti seri e essenzialmente sembrano degli “ibridi” appunto tra un’o-
molto drammatici. Più generale, però, pera lirica e un musical e che spesso fini-
come termine usato dai critici rispetto al scono per entrare nel repertorio di teatri
musical play, in quanto comprende sia i lirici trovandovi maggiore fortuna di quella
musical con parti recitate, sia quelli intera- avuta a Broadway o nel West End. Il canto
mente cantati. è per la maggior parte di impostazione liri-
ca. Alcuni esempi: Porgy & Bess;
MUSICAL PLAY: musical con una sostan- Candide; Street Scene; Lost In The
ziale parte recitata di genere solitamente Stars.
drammatico o dai contenuti “seriosi”.
Alcuni esempi: Show Boat; Camelot; OPERATIC MUSICAL: musical ispirato al
Blood Brothers; The Beautiful Game; modello dell’opera lirica, cioè interamente
Man Of La Mancha; Kiss Of The Spider cantato (o quantomeno in grande parte)
Woman. con uso dei recitativi cantati e una partitu-
ra musicale continua. Si differenzia dalla
MUSICAL REVUE: musical sul modello “rock opera” e “pop opera” essenzialmente
della “revue”, ovvero rivista-cabaret. Molto per la messa in scena, molto più teatrale e
spesso questo genere di show non ha una meno stile “concerto-balletto” e la musica
trama, ma segue essenzialmente un filo usata, non classificabile nel solo genere
conduttore, un tema portante con una serie rock o pop. Il canto, tranne in casi ecce-
di storie e personaggi indipendenti l’una zionali, è di stile moderno, in voce natura-
dall’altra. Canzoni e scene il più delle volte le e non prettamente lirico. Alcuni esempi:
vengono presentati tipo dei “quadri” o Les Miserables; Miss Saigon; Martin
“siparietti” e hanno spesso autori diversi. Guerre; Aspects Of Love; Elisabeth, The
Per la maggior parte, sono produzioni nate Woman In White; Kristina Fran
nei teatri “off”. Alcuni esempi: Personals; Duvemala.
Working; Oh, Calcutta!; Closer To Ever;
I Love You, You’re Perfect NowChange; POP OPERA: genere di spettacolo derivato
dalla Rock Opera, con messa in scena più
Naked Boys Singin’; Oh What A Lovely
o meno simile. La differenza sta nel genere
War!; Diamonds. di musica usato, riconducibile più al pop,
alle mode e agli stili musicali del momento,
MUSICAL OPERETTA: di solito vengono con arrangiamenti poco teatrali e più dis-
definiti così gran parte dei musical prodotti cografici, o comunque di facile presa e
nei primi del 1900 o comunque tutti quegli orecchiabilità. Alcuni spettacoli di questo
spettacoli che risentono ancora delle genere tendono alla spettacolarizzazione
influenze musicali, stilistiche e di messa in esagerata e i contenuti del book sono poco
scena, della vecchia operetta europea. In approfonditi. Quelle nate in Francia hanno
Inghilterra il fenomeno delle “musical ope- poi utilizzato la musica e cori pre-registrati
rette” continuò per gran parte del del 1900, eliminando l’orchestra dal vivo e marcato
con spettacoli ispirati alla grande tradizione una distanza più netta tra la parte coreo-
delle operette di Gilbert&Sullivan grazie a grafata (molto acrobatica, moderna e dis-
famosi autori come Noel Coward, Ivor taccata dall’azione e contesto scenico) e
Novello e Vivian Ellis che pur cercando di quella cantata (che tende a essere più stati-
proporre uno stile nuovo e personale, ca). In alcuni casi la pop star del momento
risentivano molto di questa inevitabile ispi- è la protagonista principale. Il genere ha
razione. In America maestri della “musical trovato sviluppo e fortuna soprattutto in
operetta” furono autori come Rudolf Friml; Europa, e in special modo in Francia.
Victor Herbert e Sigmund Romberg. In Alcuni esempi: Notre Dame De Paris;
quasi tutti questi spettacoli si usa ancora il Romeo Et Juliet; Starmania; Le Dix
canto di impostazione lirica e i ruoli sono Commandementes; Aida.
nettamente divisi tra soprano, tenore, bari-
tono, mezzo, buffo e comico, subrette, cosa ROCK MUSICAL: termine usato per quei
andata poi sempre più a scomparire nel musical di genere rock che si differenziano
musical vero e proprio. Alcuni esempi: The dalla Rock Opera per la loro messa in
Student Prince; The Vagabond King; scena, quasi sempre originale e spesso
Rosemarie; Naughty Marietta; The rivoluzionaria, ma comunque più vicina ai
Dancing Years; Bitter Sweet. canoni classici del musical che non a quel-
4
GLOSSARIO
li del concerto o dell’opera. Mentre la Rock
Opera è interamente cantata, il Rock
Musical può utilizzare spesso anche dei
dialoghi recitati. Alcuni esempi: Rent;
Godspell; Hair; Joseph And The
Amazing Technicolor Dreamcoat; The
Rocky Horror Show.

ROCK OPERA: Genere di spettacolo inte-


ramente cantato o con dialoghi minimi, con
una partitura in stile rock. La messa in
scena, spesso, è più riconducibile a una
sorta di concerto o “oratorio” o un’opera
appunto. In alcuni casi viene esibita sul
palco la band, e i microfoni sono in mano
ai cantanti. Gli interpreti hanno quasi tutti
vocalità rock. Alcuni esempi: Jesus Christ
Superstar; Tommy; Orfeo 9.