Sei sulla pagina 1di 3

1.

EZIOLOGIA GENERALE
Concetto di stato di salute, di malattia, di eziologia e patogenesi.
Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia
Classe di Laurea Magistrale a Ciclo Unico LM‐41 a) GLI AGENTI FISICI E CHIMICI COME CAUSA DI MALATTIA
Effetti patologici delle alte e basse temperature: ustioni, congelamento,
assideramento.
PROGRAMMA Patologie da energia meccanica e gravitazionale: suoni, ultrasuoni, variazioni di
C.I. PATOLOGIA GENERALE pressione atmosferica e di accelerazione gravitazionale.
Patologie indotte dalla corrente elettrica e dalle radiazioni elettromagnetiche.
Patologie da irradiazioni eccitanti e ionizzanti.
Gli inquinanti ambientali, microambientali e individuali causa di malattia: vie di
metabolizzazione degli agenti chimici, meccanismi di danno molecolare.
L'alimentazione come causa di malattia: iper- ed ipo-vitaminosi, effetti metabolici del
digiuno prolungato, cause ed effetti della malnutrizione.

b) GLI AGENTI BIOLOGICI COME CAUSA DI MALATTIA


Infezioni, infestazioni ed intossicazioni.
Meccanismi di difesa naturale e risposta dei tessuti nei confronti dei patogeni.
Relazione ospite-parassita e fattori di virulenza.
Principali vie di trasmissione degli agenti infettivi.
Malattie infettive batteriche: infezioni da piogeni, meccanismi di danno delle tossine
batteriche.
Malattie infettive virali: meccanismi del danno cellulare da infezione virale.
Malattie da protozoi e malattie trasmesse da artropodi.
Il genoma come causa di malattia: cenni riassuntivi di genetica formale, le
alterazioni delle molecole biologiche provocate dal danno genetico, effetti locali e
sistemici delle malattie genetiche, ruolo del genoma nella predisposizione alla
malattia.

2. PATOLOGIA CELLULARE ED EXTRACELLULARE


Lesioni cellulari elementari: patologia elementare del nucleo, del mitocondrio, del
reticolo endoplasmatico, del lisosoma, del citoscheletro, dei perossisomi,
dell'apparato di Golgi e della membrana cellulare.
Degenerazioni ed accumuli intracellulari: degenerazione vacuolare, idropica e
rigonfiamento torbido, steatosi, accumulo di pigmenti (es. melanina, bilirubina,
lipofucsine, emosiderina, pigmenti esogeni), deficit di enzimi lisosomiali.
Risposta cellulare al danno da stress.
Adattamenti cellulari: ipertrofia, iperplasia, atrofia, metaplasia.
Meccanismi di morte cellulare: apoptosi, necrosi e tipi di necrosi.
Patologia della matrice extracellulare: patologia del collageno e dell'elastina,
patologia dei proteoglicani, amiloidosi.

3.. PROCESSO INFIAMMATORIO E DI GUARIGIONE


Definizione e significato biologico dell’infiammazione.
Le cellule del sangue e dei connettivi implicate nel processo infiammatorio.
I fenomeni vasculo-ematici della flogosi.
La formazione dell’essudato infiammatorio.
Risposta cellulare: la marginazione, il rotolamento, l'adesione e la diapedesi
leucocitaria.
I difetti di adesione leucocitaria.
La chemiotassi leucocitaria.
La fagocitosi ed i suoi difetti.
I mediatori chimici della flogosi: mediatori di origine cellulare e plasmatica.
Caratteri morfologici della flogosi acuta.e conseguenze del processo infiammatorio
acuto.
Il processo infiammatorio cronico: le principali cause di flogosi cronica, caratteri
distintivi tra flogosi acuta e cronica.
Le cellule e i mediatori della flogosi cronica.
Flogosi cronica granulomatosa.
Gli effetti sistemici del processo infiammatorio: le proteine della fase acuta, la
velocità di eritrosedimentazione, le leucocitosi.
Iperterrmie febbrili e non febbrili: modificazioni patologiche della temperatura
corporea, patogenesi delle ipertermie febbrili e non febbrili, caratteristiche della
curva termica nelle ipertermie febbrili, modificazioni organiche e metaboliche nella
febbre.
Guarigione: meccanismi rigenerativi e riparativi.
I mediatori biologici implicati nel processo di guarigione.
Fattori locali e generali o dell'ospite implicati nelle alterazioni del processo di
guarigione.
Il processo di guarigione in alcuni tessuti specializzati.

4.. LA RISPOSTA IMMUNITARIA


Caratteristiche generali della risposta immunitaria: l' immunità naturale e l'immunità
acquisita.
Le cellule accessorie dell'immunità: Granulociti basofili, eosinofili, neutrofili, cellule
dendritiche, cellule NK e cellule del sistema monocita-macrofagico.
Le cellule del sistema immunitario: origine, maturazione e funzione.
Gli organi del sistema immunitario: gli organi linfoidi primari e secondari.
Il sistema maggiore di istocompatibilità: organizzazione ed ereditarietà dei
geni dell'MHC, struttura e funzione delle molecole MHC.
Gli antigeni: definizione di antigene, caratteristiche e proprietà biologiche degli
antigeni, meccanismi di presentazione e processazione dell'antigene e recettori
per l'antigene, ruolo delle molecole MHC nel riconoscimento dell'Ag, le
cellule presentanti l'antigene.
Gli anticorpi: caratteristiche strutturali, struttura e funzione dei domini delle regione
variabile e costante, il sito combinatorio, i determinanti antigenici, le classi e
sottoclassi delle immunoglobuline e le loro funzioni biologiche, organizzazione
dei geni delle catene leggere e pesanti, riarrangiamento dei geni della regione
variabile.
Linfociti B e la risposta immunitaria anticorpo-mediata: marcatori e stati maturativi
dei linfociti B, complesso del recettore dell'Ag (BCR), marcatori fenotipici e
molecole T-indipendenti e T-dipendenti, lo switch isotipico, la risposta primaria e
secondaria, la memoria immunologica.
Linfociti T ed immunità cellulo-mediata: il recettore per l'Ag (TCR), organizzazione e
riarrangiamento dei geni del TCR, il complesso CD3, maturazione e stadi
maturativi dei linfociti T, la selezione positiva e negativa, marcatori fenotipici e
molecole costimolatorie, sottopopolazioni dei linfociti T e loro funzione, linfociti T
regolatori, cellule effettrici e meccanismi di citotossicità, attivazione, proliferazione
e morte dei linfociti T.
Le Citochine: struttura e funzione delle citochine e dei loro recettori.
La profilassi attiva e passiva.
Le reazioni da Ipersensibilità: reazioni di tipo anafilattico, citotossico, da
immunocomplessi e di tipo ritardato.
Tolleranza ed autoimmunità: tolleranza naturale ed indotta, meccanismi cellulari e
molecolari della tolleranza dei linfociti T e B, perdita della tolleranza, esempi delle
principali malattie autoimmunitarie.
Le Immunodeficienze e l'immunosoppressione: l’immunodeficienza primaria e
secondaria, esempi di immunodeficienza nell’uomo.
I trapianti: la istocompatibilità e le sue basi molecolari e immunologiche, la
tipizzazione tissutale, il rigetto dei trapianti come fenomeno immunitario, le reazioni
trasfusionali.
5. FISIOPATOLOGIA DELL'EMOSTASI
I componenti fondamentali del sistema emostatico: ruolo dell'endoltelio, delle
piastrine e della cascata coagulativa.
Patogenesi ed evoluzione del processo trombotico.
La coagulazione intravascolare disseminata.
I difetti dell'emostasi e le malattie emorragiche.

6. FISIOPATOLOGIA DEL CIRCOLO


Ischemia localizzata: principali cause di ischemia localizzata, la patogenesi del
danno ischemico, gli effetti del danno ischemico, l'infarto, il danno da ischemia-
riperfusione.
Ischemia generalizzata:lo shock, definizione e cause di shock, classificazione
patogenetica dello shock, evoluzione degli stati di shock, modificazioni metaboliche
nello stato di shock, meccanismi dello shock settico.
Embolia: definizione di embolia, origine e natura dei vari tipi di embolo, effetti
dell’embolia.
Aterosclerosi.
Edema.
Iperemia attiva ed iperemia passiva.
7. FISIOPATOLOGIA DEL SANGUE
Organizzazione e regolazione del sistema emopoietico.
Fisiopatologia del globulo rosso: il controllo della massa eritrocitaria, gli aspetti
morfologici e metabolici della maturazione del globulo rosso, i fattori nutrizionali ed
ormonali nell’eritropoiesi.
Le poliglobulie primitive e secondarie.
Le anemie: definizione e criteri di classificazione, meccanismi di adattamento allo
stato anemico.

8. FISIOPATOLOGIA DELL’EQUILIBRIO IDRO-SALINO


Le alterazioni dell'equilibrio idrico-salino: gli squilibri del sodio e dell’acqua isotonici,
ipotonici e ipertonici, le alterazioni del bilancio del potassio.

9. FISIOPATOLOGIA DELL’EQUILIBRIO ACIDO-BASE


Le alterazioni dell'equilibrio acido-base: acidosi, alcalosi, acidemia, alcalemia.
Patogenesi delle acidosi e alcalosi metaboliche.
Patogenesi delle acidosi e alcalosi respiratorie e le forme miste.

10. FISIOPATOLOGIA DELL’EQUILIBRIO CALCIO-FOSFORICO


Regolazione dell'omeostasi calcio-fosforica: ruolo della vitamina D, del paratormone
e della calcitonina.
Cause ed effetti dell’ipercalcemia e dell' ipocalcemia.

11. FISIOPATOLOGIA DELL’EQUILIBRIO METABOLICO


Fisiopatologia delle iperuricemie: metabolismo purinico e primidinico, patogenesi
dell'iperuricemia, iperuricemie primitive e secondarie, la gotta.
Fisiopatologia del metabolismo glicidico: classificazione dei vari tipi di diabete,
patogenesi del diabete mellito.
Patogenesi delle complicazioni acute del diabete mellito: la chetoacidosi diabetica ed
il coma iperosmolare non chetoacidosico.
Patogenesi delle complicazioni tardive del diabete.
Le alterazioni del metabolismo della bilirubina: fisiopatologia degli itteri.

12. FISIOPATOLOGIA DEL TRASPORTO DEI LIPIDI


Patogenesi delle iperliporoteinemie.
Criteri di classificazione delle iperlipoproteinemie.
Iperlipoproteinemie ed aterogenesi.

13. ONCOLOGIA
Classificazione dei tumori: caratteristiche differenziali fra cellula normale e
trasformata, definizione di tumore benigno e maligno, classificazione istogenica,
gradazione e stadiazione, classificazione TNM, esempi di classificazioni delle
patologie neoplastiche del sistema linfo-emopoietico e del melanoma maligno.
Cancerogenesi: elementi di epidemiologia dei tumori, cancerogenesi chimica, fisica
e biologica.
Caratteristiche biologiche e basi molecolari della cellula neoplastica maligna: ciclo
cellulare e fasi del ciclo, proteine regolatrici del ciclo cellulare e della replicazione
del DNA, fattori di regolazione della proliferazione, fattori di crescita, recettori di
membrana, meccanismi di trasduzione del segnale mitogenico. le mutazioni,
concetto di oncogene ed anti-oncogene. oncogeni virali e cellulari, la progressione
neoplastica.
Angiogenesi tumorale e processo metastatico: meccanismi molecolari
dell'angiogenesi tumorale e del processo metastatico, vie di metastatizzazione.
Immunità e tumori: i principali antigeni tumorali, meccanismi coinvolti nella risposta
immunitaria ai tumori e loro evasione da parte delle cellule tumorali, gli antigeni
tumorali come marcatori diagnostici e prognostici.
Effetti metabolici dei tumori: la cachessia neoplastica.
Le sindromi paraneoplastiche.

AFPIII - ISTOPATOLOGIA GENERALE


Riconoscere le caratteristiche isto-citologiche delle degenerazioni cellulari,
dell'infiammazione acuta e cronica, del processo di guarigione
Definire ed illustrare le caratteristiche isto-citologiche del danno ischemico, delle
lesioni trombotiche ed aterosclerotiche e delle neoplasie benigne e maligne