Sei sulla pagina 1di 116

1/7 giugno 2018 n. 1258 • anno 25 internazionale.

it 4,00 €
Ogni settimana Zadie Smith Nicaragua Attualità
il meglio dei giornali Philip Roth, scrittore La nascita di una lingua L’Irlanda ha ascoltato
di tutto il mondo fino in fondo tra i sordi la voce delle donne

Stato di agitazione

SET TIMANALE • PI, SPED IN AP

CH F • C H C T
DCB VR • AUT

•E
• D

CHF • PTE CONT


• CH
• F
ART

UK
BE
DL
RIMADESIO.IT
THE SPIRIT OF PROJECT
LIBRERIA COVER FREESTANDING, TAVOLO MANTA, TAVOLINO PLANET DESIGN G.BAVUSO
1/7 giugno 2018 • Numero 1258 • Anno 25
“Il cetriolo è un bene deperibile”

Sommario Dagens nyheter a pagina 17

La settimana in copertina
1/7 giugno 2018 n. 1258 • anno 25 internazionale.it 4,00 €
Ogni settimana Zadie Smith Nicaragua Attualità
il meglio dei giornali Philip Roth, scrittore La nascita di una lingua L’Irlanda ha ascoltato
di tutto il mondo ino in fondo tra i sordi la voce delle donne

Caos italiano
ordine
Stato di agitazione
La crisi politica a Roma è diventata un problema per tutta l’Europa.
A rischio c’è l’euro e la stabilità dell’economia del continente.
E quindi l’intera architettura politica dell’Unione (p. 18). Foto di
Pedro Nunes (Reuters/Contrasto)
Giovanni De Mauro
Le ragioni per avere dei dubbi sul attuaLità portfoLio cultura
contratto di governo tra Lega e 26 L’Irlanda 64 Nuovo impero
82 Cinema, libri,
cinquestelle non mancavano. Provando a ha ascoltato Davide Monteleone
musica, arte
elencarne alcune si sarebbe potuto la voce delle
donne ritratti
cominciare da proposte di una certa 70 Manvendra Le opinioni
gravità, come l’introduzione del vincolo The Irish Independent
Singh Gohil.
di mandato per i parlamentari e la 14 Domenico Starnone
asia e pacifico Allo scoperto
creazione di un “comitato di 30 L’insostenibile Le Monde
33 Amira Hass
conciliazione” che si sovrappone agli incertezza 38 Katha Pollitt
organismi repubblicani. Una misura del vertice viaggi 40 Will Hutton
caratterizzante come la lat tax di Singapore 74 Il lato lontano 84 Gofredo Foi
probabilmente non supererebbe lo scoglio Asia Times della forza 86 Giuliano Milani
della veriica costituzionale. Molti dei The Irish Times 90 Pier Andrea Canei
trenta punti del contratto sono di una africa e meDio
vaghezza sconcertante (“Il patrimonio oriente graphic
culturale italiano rappresenta uno degli 32 La rivolta journaLism Le rubriche
del Camerun 76 Cartoline
aspetti che più ci identiicano nel mondo”, 14 Posta
parte da da Skopje
“Uomo e ambiente sono facce della stessa 17 Editoriali
un’università Aleksandar Zograf
medaglia”, “La scuola ha vissuto in questi 111 Strisce
anni momenti di grave diicoltà”) e su Africa News
Letteratura 113 L’oroscopo
diverse questioni la vaghezza lascerebbe
americhe
79 Scrittore 114 L’ultima
spazio a diicili interpretazioni (che vuol ino in fondo
34 I canadesi
dire “ridiscussione dei trattati The New Yorker
cambiano idea
dell’Unione europea”?). Poi c’è l’assenza
sull’accoglienza Articoli in formato
di coperture inanziarie, che secondo pop
The Atlantic 94 La copia mp3 per gli abbonati
diverse stime dovrebbero arrivare a cento
miliardi di euro. E inciampi, per esempio è l’originale
BieLorussia
la confusione tra “cibersecurity” e 42 La sentenza Han Byung-chui
“ciberbullismo”. Oppure norme è stata eseguita
scienza
discriminatorie, come quelle sugli asili Meduza 99 Lo stress si può
nido gratuiti solo per gli italiani e quelle
ereditare
sulle moschee. O pericolosamente nicaragua
50 La nascita The Economist
reazionarie, come quelle sui migranti
(espulsione di 500mila persone e di una lingua
tecnoLogia
creazione di appositi centri di detenzione, tra i sordi 105 Cortesie
uno in ogni regione) o sulla giustizia in Nicaragua tra esseri umani
(inasprimento delle pene, abrogazione 1843 e assistenti digitali
delle depenalizzazioni, ampliamento The Atlantic
suDan
internazionale.it/sommario

della legittima difesa). Che invece il


58 Il furto delle terre
presidente della repubblica abbia deciso economia
sudanesi e Lavoro
di esercitare una delle sue legittime
prerogative istituzionali riiutandosi di
Mail & Guardian 107 La lira turca
frena la corsa
approvare la nomina di un ministro aLgeria di Erdoğan
dell’economia perché questo avrebbe 62 Emigrare Le Monde
rischiato di mandare un messaggio di per protesta
allarme agli “operatori economici e The New York Times Internazionale pubblica in
inanziari” fa capire quale sia, oggi, esclusiva per l’Italia gli articoli
l’ordine delle priorità. u dell’Economist.

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 7


Immagini
Il popolo soprano
Dublino, Irlanda
26 maggio 2018

Il coro Voices for choice festeggia la vit-


toria del sì al referendum sull’aborto in
Irlanda. Il 25 maggio più di un milione e
400mila irlandesi, il 66,4 per cento dei
votanti, hanno approvato la proposta di
modiicare l’ottavo emendamento della
costituzione, introdotto con un altro re-
ferendum nel 1983. In base al testo at-
tuale, che equipara il diritto alla vita del
feto a quello della madre, l’aborto è con-
sentito solo in caso di rischio per la vita
della donna. Il governo sta preparando
una nuova legge che lo autorizzerebbe
senza restrizioni ino alla dodicesima
settimana di gravidanza. Foto di Aidan
Crawley (Epa/Ansa)
Immagini
In arresto
New York, Stati Uniti
25 maggio 2018

L’arresto di Harvey Weinstein, il pro-


duttore cinematograico da otto mesi al
centro di uno scandalo di reati sessuali
che ha portato alla nascita del movi-
mento femminista #MeToo. La polizia
di New York ha arrestato Weinstein in
relazione a uno stupro del 2013 e a
un’aggressione sessuale del 2004.
L’uomo è uscito dal carcere il giorno
stesso, pagando una cauzione di un mi-
lione di dollari. Circa ottanta donne si
sono esposte denunciando le molestie
sessuali del produttore. Su di lui sono in
corso indagini anche in California e a
Londra. Foto di Todd Heisler (The New
York Times/Contrasto)
Immagini
Neve e tulipani
Jiangbulake, Cina
25 maggio 2018

Il 24 maggio la neve è caduta nella con-


tea di Qitai, nel Xinjiang, una regione
montuosa vicino al conine con la Mon-
golia, imbiancando un prato di tulipani.
La coltivazione di queste piante, origi-
narie dell’Asia centrale, era molto difu-
sa all’epoca dell’impero ottomano e fu
introdotta in Europa nel cinquecento.
Foto di Xinhua News Agency/Eyevine/
Contrasto
Posta@internazionale.it
Terreno fertile suo lungo articolo sul sesso settimane non abbiate parlato Parole
per i tumori (Internazionale 1256) disuma- molto di quello che sta succe-
no. Naturalmente non intendo dendo qui. C’è uno sciopero
Domenico Starnone
u La tabella sulla percentuale malvagio, ma non umano. E totale dei camionisti: ile chilo-
di sopravvivenza in Italia questo, per un saggio scritto metriche ai distributori di ben- Cattivi
nell’articolo sul cancro (Inter-
nazionale 1257) è fuorviante e
nell’area delle scienze umane,
credo sia grave. La studiosa ra-
zina, aeroporti bloccati perché
senza combustibile gli aerei
replicanti
contiene un errore concettua- giona di sessualità sempre in non decollano, supermercati
le. La sopravvivenza a cinque termini di organizzazione so- in cui comincia a scarseggiare
anni è un indicatore di scarsa ciale e di modelli culturali. il cibo. Qualcuno, dopo la noti-
utilità per guidare qualsiasi Sembrano non entrarci afatto zia del decreto con cui il presi-
scelta di salute pubblica. Il ma- la struttura e il funzionamento dente brasiliano Temer ha sta-
linteso deriva dal fatto che in del cervello e la sua connessio- bilito l’intervento dell’esercito,
vari casi (cancro alla mammel- ne con la isiologia. E meno sta ventilando l’ipotesi di un ri-
la, alla prostata, alla tiroide) al- che mai l’aspirazione umana torno alla dittatura militare. È u Il monologo del replicante
la migliore sopravvivenza a alla bellezza e alla felicità. Stu- un paese di 200 milioni di abi- Roy Batty ormai prossimo alla
cinque anni non corrisponde diando con il metodo della tanti, uno dei più importanti rottamazione (è uno dei pezzi
una riduzione della mortalità. dottoressa, per esempio, come dell’America Latina. Mi aspet- forti di Blade runner: “Ho visto
L’unico vantaggio dell’uso sono fatte le abitazioni, attri- terei almeno un approfondi- cose che voi umani…”) ha avu-
dell’indicatore sopravvivenza buiremmo le dimensioni, le mento. to – si sa – una grande meritata
è quello di mostrare ottimismo strutture, i materiali, le initure Luca Peloso fortuna. È infatti una sintesi
nella lotta al cancro, rinforzan- solo alle tecniche edilizie, molto eicace di un antico ter-
do la disinformazione del pub- ignorando le persone che le Errori da segnalare? ribile tema: la morte come
blico riguardo la sovra-diagno- vogliono, le abitano e le modi- correzioni@internazionale.it spreco penosissimo. Roy dice,
si e il sovra-trattamento di cui icano. Forse di sentimenti ca- in sostanza: acquisiamo, vi-
si parla nell’articolo di Sid- piva di più HAL 9000, il cer- PER CONTATTARE LA REDAZIONE vendo, un bagaglio cospicuo
dhartha Mukherjee. vello dell’astronave di 2001: Telefono 06 441 7301 di esperienze, conoscenze e
Luca Iaboli Odissea nello Spazio. Fax 06 4425 2718 abilità con cui potremmo fare
Posta via Volturno 58, 00185 Roma
Salvatore Nicosia Email posta@internazionale.it sempre meglio, ma poi si muo-
Il sesso è un diritto? Web internazionale.it re e tutto va in malora. Bene,
La crisi brasiliana col tempo l’umor nero di quel-
INTERNAZIONALE È SU
u Con il dovuto rispetto per lo la battuta s’è scolorito. Basta
Facebook.com/internazionale
sforzo intellettuale di Amia u Sono in Brasile da un mese e Twitter.com/internazionale prestare orecchio alle chiac-
Srinivasan, vorrei deinire il mi sembra che nelle ultime Instagram.com/internazionale chiere per strada, sui mezzi
pubblici, in televisione, per
rendersi conto che del mono-
Dear Daddy Claudio Rossi Marcelli logo di Roy è prevalsa la prima
parte soltanto. La gente gode a
Senza controllo buttar lì con ierezza: “Ho vi-
ste cose che voi umani nem-
meno vi immaginate”. O a
esprimere entusiasmi turistici:
La maestra di mio iglio seria conclude: “Ecco, non si zini scalmanati e sorridenti. E “Bellissimo, abbiamo visto co-
manda foto della classe sul sta divertendo”. Le maestre forse sono una guastafeste, se che voi umani ve le sogna-
nostro gruppo WhatsApp. che si prendono la briga di ma mi sembra di spiarli, di te”. Senza contare la sbrufo-
A me piacciono molto ma mandare foto ai genitori mo- posare lo sguardo dove non nata da bullo: “Ho visto cose
per mio marito sono al li- strano una grande tenerezza era previsto e non è necessa- che voi subumani ve le sogna-
mite del voyeurismo. Tu nei nostri confronti, ma vorrei rio né gradito. Penso che do- te”. Ma capita sempre più rara-
che ne pensi? –Diletta condividere un post della mia vremmo imparare a lasciare mente di pescare qualcuno
amica Viola che mi ha fatto ri- loro più spazio, a idarci del che, sebbene la battuta sia bre-
Mentre scrivo ho accanto il te- lettere: “I bambini sono a pensiero che stanno bene e si ve, ne custodisca il senso com-
lefono che trilla senza sosta. una festa al bioparco. Sono af- divertono anche senza veder- plessivo e lo riusi. Eppure cine-
Mia iglia è partita per il cam- idati a degli animatori dalle lo. Accontentarci del racconto ma e televisione mettono
po scuola e le insegnanti stan- 10.30 alle 13. È una formula se ce lo vorranno fare, della ri- sempre più in circolazione sto-
no mandando aggiornamenti carina, ho pensato, un mo- sposta laconica, se pure ce la rie in cui il problema è come
in diretta ai genitori. E allora mento loro. Verso le 11.30 so- daranno. Lasciare uno spazio trasbordare la coscienza oltre
c’è chi si preoccupa perché no cominciate ad arrivare foto misurato, protetto, ma senza la morte. Evidentemente la
non trova il iglio nelle foto, dai vari genitori presenti, e via controllo. Noi senza di loro e calma disperazione del repli-
chi lo becca senza giacca o via sempre più notiiche nella loro senza di noi”. cante gli umani fanno il possi-
perino chi, come me, veden- chat di classe. Sono foto cari- bile per tagliarla fuori dalla vi-
do la iglia con un’espressione ne, certo. Un gruppo di ragaz- daddy@internazionale.it ta quotidiana e dimenticarla.

14 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


#bcfnforum

L’ALIMENTAZIONE
HA FAME DI NUOVE IDEE

INTERNATIONAL FORUM ON FOOD & NUTRITION


THE SQUARE - BRUXELLES, 6 GIUGNO 2018
Ci sono domande sull’alimentazione che sembrano riguardare un futuro
lontano. Invece, risolverle subito è l’unico modo per far sì che un futuro
possa esserci per il pianeta, per te. Come nutrire una popolazione in
costante crescita con pratiche agricole più sostenibili? Come interpretare
la relazione tra alimentazione e fenomeni migratori per la deinizione
delle priorità nelle agende europee ed internazionali? Perché il cibo
ed i suoi impatti sulla salute e sull’ambiente sono fondamentali per il
raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile?
Il Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione risponde a queste
domande con proposte concrete per policy maker, giovani, società civile.

Scarica la APP e segui lo streaming su www.barillacfn.com

IN COLLABORAZIONE CON: RESEARCH PARTNER:


Editoriali

Lontano dagli occhi in Libia


“Vi sono più cose in cielo e in terra, Orazio,
di quante se ne sognano nella vostra ilosoia”
William Shakespeare, Amleto
Direttore Giovanni De Mauro
Adrià Budry Carbó, Le Temps, Svizzera
Vicedirettori Elena Boille, Chiara Nielsen,
Alberto Notarbartolo, Jacopo Zanchini
Editor Giovanni Ansaldo (opinioni), Daniele All’inizio di ogni estate si ripetono le stesse scene. sulle coste siciliane sono sensibilmente diminu-
Cassandro (cultura), Carlo Ciurlo (viaggi, visti
dagli altri), Gabriele Crescente (Europa), Camilla I traghetti si incrociano tra le isole greche, le navi iti. Eppure, a poche centinaia di chilometri, la
Desideri (America Latina), Simon Dunaway
(attualità), Francesca Gnetti (Medio Oriente), da crociera fanno scalo a Barcellona e poi riparto- tragedia umana continua, con le stesse immagi-
Alessandro Lubello (economia), Alessio
Marchionna (Stati Uniti), Andrea Pipino no per riversare frotte di turisti a Napoli, Palermo ni, le stesse storie e le stesse soferenze. Quando
(Europa), Francesca Sibani (Africa), Junko Terao
(Asia e Paciico), Piero Zardo (cultura, o Malta. Nel Mediterraneo tutto è ben organizza- le imbarcazioni di fortuna non naufragano, i pas-
caposervizio)
Copy editor Giovanna Chioini (web, to. Tranne il salvataggio dei migranti in fuga dalla seggeri vengono riportati in Libia e rinchiusi ne-
caposervizio), Anna Franchin, Pierfrancesco
Romano (coordinamento, caporedattore), Libia. Nel 2015 questa constatazione ha spinto un gli stessi campi di detenzione da cui cercavano di
Giulia Zoli
Photo editor Giovanna D’Ascenzi (web), Mélissa capitano della marina mercantile, il tedesco fuggire. La nuova polizia dei mari controlla il
Jollivet, Maysa Moroni, Rosy Santella (web)
Impaginazione Pasquale Cavorsi (caposervizio), Klaus Vogel, a fondare l’ong Sos Méditerranée. Mediterraneo centrale con le sue vedette super-
Marta Russo
Web Annalisa Camilli, Andrea Fiorito, Stefania Decine di migliaia di morti più tardi, la situazione veloci, mentre le ong, i cui mezzi sono molto più
Mascetti (caposervizio), Martina Recchiuti
(caposervizio), Giuseppe Rizzo, Giulia Testa è peggiorata. Nelle acque internazionali la guar- modesti, sono tenute lontane, in acque interna-
Internazionale a Ferrara Luisa Cifolilli,
Alberto Emiletti dia costiera libica ha ridisegnato le mappe inven- zionali. Navigano nel timore che ogni uscita in
Segreteria Teresa Censini, Monica Paolucci,
Angelo Sellitto Correzione di bozze Sara tando una nuova zona d’inluenza, nel silenzio mare possa essere l’ultima, che le autorità italia-
Esposito, Lulli Bertini Traduzioni I traduttori
sono indicati dalla sigla alla ine degli articoli. complice dell’Unione europea e dell’Italia. ne o europee decidano di bloccare le loro navi
Marina Astrologo, Giuseppina Cavallo, Stefania
De Franco, Andrea De Ritis, Andrea Ferrario, Si possono concedere delle attenuanti. Il impedendogli di salpare.
Federico Ferrone, Giusy Muzzopappa, Francesca
Rossetti, Fabrizio Saulini, Irene Sorrentino, comportamento del governo italiano è intollera- Sul piano politico la situazione è estrema-
Andrea Sparacino, Bruna Tortorella, Luca
Vaccari, Nicola Vincenzoni Disegni Anna Keen. bile, ma non inspiegabile. Travolta dall’ondata mente complessa. Le domande senza risposte
I ritratti dei columnist sono di Scott Menchin
Progetto graico Mark Porter Hanno populista, l’Italia si è sentita abbandonata sono tante: come si fa a distinguere i migranti
collaborato Gian Paolo Accardo, Cecilia
Attanasio Ghezzi, Gabriele Battaglia, Francesco dall’Unione europea. Dal punto di vista della po- economici dai profughi? Chi deve accoglierli?
Boille, Catherine Cornet, Sergio Fant, Anita
Joshi, Fabio Pusterla, Alberto Riva, Andreana litica interna, è logico che Roma abbia cercato di Come integrarli? Chi deve pagare? In alto mare,
Saint Amour, Francesca Spinelli, Laura Tonon,
Lorenzo Trombetta, Guido Vitiello, Marco Zappa dividere in modo più equo i lussi migratori tra i invece, l’equazione è di una semplicità crudele:
Editore Internazionale spa
Consiglio di amministrazione Brunetto Tini diversi stati dell’Unione, per ritrovare un po’ di ci sono persone pronte a morire pur di lasciarsi
(presidente), Giuseppe Cornetto Bourlot
(vicepresidente), Alessandro Spaventa pace sociale. Dal 2017, quando l’Italia ha deciso alle spalle l’inferno libico. Noi le intercettiamo,
(amministratore delegato), Giancarlo Abete,
Emanuele Bevilacqua, Giovanni De Mauro, di appaltare gli interventi in mare al governo di nel disprezzo del diritto internazionale, e le ri-
Giovanni Lo Storto
Sede legale via Prenestina 685, 00155 Roma Fayez al Sarraj (che controlla Tripoli), gli sbarchi portiamo in quello stesso inferno. u as
Produzione e difusione Francisco Vilalta
Amministrazione Tommasa Palumbo,
Arianna Castelli, Alessia Salvitti
Concessionaria esclusiva per la pubblicità
Agenzia del marketing editoriale

La battaglia della plastica


Tel. 06 6953 9313, 06 6953 9312
info@ame-online.it
Subconcessionaria Download Pubblicità srl
Stampa Elcograf spa, via Mondadori 15,
37131 Verona
Distribuzione Press Di, Segrate (Mi)
Copyright Tutto il materiale scritto dalla
redazione è disponibile sotto la licenza Creative
Commons Attribuzione - Non commerciale -
Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Signiica che può essere riprodotto a patto di
Dagens Nyheter, Svezia
citare Internazionale, di non usarlo per ini
commerciali e di condividerlo con la stessa
licenza. Per questioni di diritti non possiamo
Il cetriolo è un bene deperibile: dopo una settima- ce e le posate monouso. La proposta dovrà essere
applicare questa licenza agli articoli che
compriamo dai giornali stranieri. Info: posta@
na è ancora commestibile, ma non particolar- approvata dagli stati e dal parlamento europeo.
internazionale.it mente appetitoso. Come in tanti altri casi, la pla- Il problema dei riiuti di plastica ricorda un
stica può aiutare. Avvolgendo il cetriolo in una po’ il buco dell’ozono degli anni ottanta. I cloro-
Registrazione tribunale di Roma
n. 433 del 4 ottobre 1993
pellicola è possibile triplicarne la durata, riducen- fluorocarburi che ne erano responsabili sono
Direttore responsabile Giovanni De Mauro
Chiuso in redazione alle 20 di mercoledì
do la frequenza delle consegne e gli sprechi ali- stati gradualmente eliminati e oggi lo strato di
30 maggio 2018
Pubblicazione a stampa ISSN 1122-2832 mentari. La plastica fa anche molto altro: rende i ozono si sta rigenerando. Possiamo ridurre il
Pubblicazione online ISSN 2499-1600
trasporti più eicienti, aiuta l’igiene e allevia mol- consumo di plastica? Fino a un certo punto sì. La
PER ABBONARSI E PER
INFORMAZIONI SUL PROPRIO
ti problemi della vita moderna. Commissione ha individuato una decina di cate-
ABBONAMENTO Nonostante tutti questi meriti, quella contro gorie di prodotti che sono all’origine del 70 per
Numero verde 800 111 103
(lun-ven 9.00-19.00), la plastica usa e getta è una battaglia giusta. I suoi cento dell’inquinamento marino in Europa.
dall’estero +39 02 8689 6172
Fax 030 777 23 87 vantaggi – versatilità e resistenza – si trasformano L’idea è sostituire la plastica con altri materiali
Email abbonamenti@internazionale.it
Online internazionale.it/abbonati in un problema quando inisce nei mari. La sua come il legno e il cartone. È una proposta utile,
LO SHOP DI INTERNAZIONALE decomposizione può richiedere migliaia di anni, ma non basterà a risolvere il problema: bisogna
Numero verde 800 321 717
(lun-ven 9.00-18.00)
e nel frattempo gli animali marini restano impi- anche riciclare di più. L’anno scorso in Svezia so-
Online shop.internazionale.it
Fax 06 442 52718
gliati nei riiuti o li mangiano. Nella catena ali- no state recuperate e riciclate più di ventimila
Imbustato in Mater-Bi
mentare entrano sostanze nocive. Si stima che tonnellate di bottiglie in Pet grazie al sistema
nei mari del pianeta iniscano milioni di tonnella- della cauzione, una delle soluzioni più eicienti
te di plastica all’anno. È una catastrofe globale. per contrastare l’inquinamento.
La Commissione europea ha presentato una La plastica è un bene, e non sparirà mai del
proposta per limitare i danni. Tra qualche anno tutto. Ma i suoi beneici per l’uomo non devono
potrebbero essere vietate per esempio le cannuc- trasformarsi in una rovina per il pianeta. u lv

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 17


In copertina

Caos
italiano
Steven Erlanger, The New York Times, Stati Uniti
La crisi politica a Roma è diventata un problema
per tutta l’Europa. A rischio ci sono l’euro e la
stabilità dell’economia del continente. E quindi
l’intera architettura politica dell’Unione CHRISTIAN MANTUANO (ONESHOT/LUZ)

urante i diicili negoziati sfiducia il 1 giugno. L’uscita dell’Italia

D per formare un governo


in Italia, dopo le elezioni
di marzo da cui non è
emerso un chiaro vinci-
tore, i mercati inanziari
sono rimasti calmi. L’incertezza sembrava
limitata all’Italia, e l’economia dell’Europa
ha continuato a crescere. Le cose sono
cambiate a ine maggio, quando il presi-
dall’eurozona è improbabile, ma la sempli-
ce prospettiva è molto pericolosa per il fu-
turo dell’Unione europea: più della crisi
vissuta dalla Grecia, che ha un’economia
molto più piccola di quella italiana, più del-
la decisione del Regno Unito di uscire
dall’Unione europea e più delle preoccu-
pazioni sullo stato di diritto in Ungheria e
Polonia.
trario si ripropone più forte che mai, proprio
quando il populismo stava arretrando nei
dente della repubblica Sergio Mattarella L’Italia è un paese fondatore sia più importanti paesi d’Europa.
ha di fatto impedito a due partiti populisti dell’Unione sia della moneta unica, oltre Dopo il trauma della Brexit, due anni fa,
di formare un governo. Mattarella si è op- che la quarta economia del blocco europeo. il blocco europeo sembrava sorprendente-
posto alla nomina di un ministro dell’eco- E la psicologia ha un peso. Nel 2011, quando mente stabile. Da anni l’Italia aveva un go-
nomia che secondo lui voleva far uscire il governo greco annunciò di voler organiz- verno iloeuropeo. La Spagna e il Portogallo
l’Italia dall’euro, un’ipotesi che non era zare un referendum sul piano di salvataggio avevano ripreso a crescere. Marine Le Pen,
stata discussa in campagna elettorale dai proposto dall’Europa e sull’euro, Bruxelles la leader di destra francese, era stata scon-
partiti della maggioranza. avvertì Atene che in realtà sarebbe stato un itta. Il primo ministro greco Alexis Tsipras
Con questa decisione Mattarella ha for- referendum sulla permanenza nell’Unione stava rispettando, anche se con riluttanza,
se preparato il terreno per nuove elezioni europea. Bastò questo per spingere la Gre- gli accordi sulla spesa pubblica.
che potrebbero diventare un referendum cia a fare marcia indietro. Ma il caos in Italia dimostra che il popu-
sull’euro. Per l’Unione europea il voto ita- Ma la moneta europea ha una serie di lismo antieuropeo non è sparito, e che l’eu-
liano cadrebbe in un brutto momento. La problemi. È stata adottata senza che ci fos- ro è in pericolo. Mattarella ha chiesto a
cancelliera tedesca Angela Merkel, che sero le istituzioni economiche per gestirla Carlo Cottarelli, un ex funzionario del
guida uno dei paesi cardine del blocco eu- né una piena integrazione politica. Gli sta- Fondo monetario internazionale, di guida-
ropeo, è più debole che in passato. Ha avu- ti membri hanno ceduto la loro sovranità re un governo provvisorio. Ma la prospetti-
to bisogno di sei mesi per formare un go- sulla politica monetaria, e questo spesso va di nuove elezioni è molto probabile.
verno, dopo elezioni segnate dal raforza- ha prodotto efetti negativi sulle economie Matteo Salvini, il leader della Lega, il par-
mento dell’estrema destra. Il governo nazionali. Oggi la questione della sovrani- tito di destra molto radicato nell’Italia set-
spagnolo dovrebbe afrontare un voto di tà non solo non è stata risolta, ma al con- tentrionale, ha fatto dell’opposizione a

18 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Roma, 5 aprile 2018. Sergio Mattarella dopo il primo giro di consultazioni Da sapere
Le tappe della crisi
4 marzo 2018 Nelle elezioni legislative la
coalizione di centrodestra ottiene il 37 per cento
dei voti. Il Movimento 5 stelle arriva al 33 per
cento, il centrosinistra al 23 per cento. Nessuno
dei tre poli ha i seggi suicienti per formare una
maggioranza che sostenga un nuovo governo.
9 maggio Dopo due mesi di consultazioni
senza risultati tra i leader dei partiti e il
presidente della repubblica Sergio Mattarella, si
apre la possibilità di un governo sostenuto da
Lega e cinquestelle.
17 maggio Il leader dei cinquestelle Luigi Di
Maio e il leader leghista Matteo Salvini
presentano a Mattarella un programma di
governo basato, tra l’altro, sulla riduzione delle
tasse, con due aliquote del 15 e del 20 per cento,
un reddito d’inclusione per i cittadini
disoccupati o in situazione di povertà e la
revisione della legge Fornero sulle pensioni.
23 maggio Mattarella dà l’incarico di formare il
nuovo governo a Giuseppe Conte, avvocato e
professore di diritto privato. Quattro giorni
dopo Conte rinuncia in seguito al riiuto di
Mattarella di nominare ministro dell’economia
Paolo Savona, economista scettico nei
confronti dell’euro.
27 maggio Mattarella chiede all’economista
Carlo Cottarelli di formare un governo di
tecnici che porti il paese a nuove elezioni.
L’instabilità politica fa aumentare in Europa i
timori di una crisi economica.
30 maggio Si torna a parlare della possibilità di
un’alleanza di governo tra Lega e cinquestelle.

Bruxelles, e in alcuni casi all’euro, uno dei Mattarella scommette sul fatto che gli migrazione e sull’economia, gli italiani,
cavalli di battaglia dei suoi discorsi eletto- italiani facciano lo stesso, nel caso in cui i come i francesi e i greci, sono in realtà spa-
rali. Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 partiti populisti siano costretti a uscire allo ventati dalla prospettiva di uscire dall’eu-
stelle e alleato della Lega nel governo boc- scoperto sull’euro, una questione che han- ro. Ma il leader della Lega si è anche dimo-
ciato da Mattarella, ha recentemente ab- no evitato di afrontare durante l’ultima strato abile nel cavalcare i sentimenti po-
bandonato l’idea di un referendum sull’eu- campagna elettorale. pulisti e ha nuovamente messo al centro
ro, ma in passato ha criticato duramente A novembre un sondaggio della Com- della sua politica l’opposizione all’euro e
Bruxelles. missione europea mostrava che quasi il 59 alle “élite” che lo sostengono.
per cento degli italiani era favorevole a Molti commentatori pensano che Salvi-
Il minore dei mali un’unione monetaria ed economica con ni otterrebbe buoni risultati se si votasse di
Mattarella, moderato e filoeuropeo, era una valuta comune, mentre il 30 per cento nuovo, e alcuni credono che abbia voluta-
scettico sulle loro intenzioni, e in nome era contrario. Finora i rischi legati a mente sabotato il governo con i cinquestel-
della stabilità economica ha messo il veto un’uscita dall’euro hanno sempre convinto le per andare al voto. È probabile che userà
su un ministro dell’economia critico verso l’Italia a rimanerci. Ma l’euro ha portato il tentativo di Mattarella di nominare un
l’euro. Così facendo ha oferto agli italiani, anche degli svantaggi, e quindi la doman- tecnico come presidente del consiglio per
in via eccezionale, la stessa possibilità che da è se gli italiani, frustrati da due decenni raforzare il messaggio contro le élite della
ofre il sistema elettorale francese a due di stagnazione economica, siano pronti a Lega e per presentarsi come un oppositore
turni: la prima volta si vota con il cuore, la correre il rischio e a tornare alla lira. La dei banchieri e delle forze antidemocrati-
seconda con la testa. In Francia Marine Le Brexit ha dimostrato che la logica econo- che alle dipendenze di Bruxelles e Berlino.
Pen ha ottenuto buoni risultati al primo mica non sempre prevale. Come Le Pen, Per l’Italia le conseguenze di un’uscita
turno delle presidenziali del 2017, ma è sta- Salvini potrebbe rendersi conto che, nono- dall’euro sarebbero gravi. Tra queste ci sa-
ta nettamente battuta al secondo. stante la rabbia contro Bruxelles sull’im- rebbe probabilmente una svalutazione

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 19


In copertina
La scelta
della moneta italiana, che brucerebbe in
brevissimo tempo i risparmi degli italiani e
aumenterebbe il già enorme peso del debi-

di Mattarella
to nazionale. È uno dei motivi per cui Mat-
tarella ha sostenuto che qualsiasi decisione
di uscire dall’euro dovrebbe essere presa
solo dopo un grande dibattito pubblico e
non di nascosto. Poi ci sono gli efetti nega-
tivi sull’Europa. Quasi sicuramente l’euro
Hans Jürgen Schlamp, Der Spiegel, Germania
sopravvivrebbe e l’Unione europea riusci-
rebbe a limitare il contagio economico, ma Ex democristiano e giudice della Una mossa coraggiosa: Lega e M5s insieme
il danno all’idea stessa di Europa sarebbe corte costituzionale, il presidente hanno una maggioranza netta in parlamen-
grave. Di fronte alla confusione dell’Italia to. Com’era ovvio le reazioni non si sono
della repubblica ha gestito bene i
sul suo futuro politico ed economico, e al fatte attendere. “Un attacco alla democra-
fatto che il paese ha ricevuto una serie di colloqui per cercare di formare zia”, ha tuonato il leader della Lega Matteo
prestiti diicili da ripagare, la Germania si il governo, scrive lo Spiegel Salvini, mentre il leader dei cinquestelle,
rifiuterebbe di condividere il debito Luigi Di Maio, ha parlato di una decisione
dell’eurozona e di fornire depositi bancari “incomprensibile” di Mattarella. Se a deci-
che facciano da garanzia per l’eurozona. on parole chiare e con il suo con- dere sul governo degli italiani non sono più
Come ha detto Holger Schmieding,
economista capo della banca d’investi-
mento Berenberg, “le dimensioni conta-
no”. L’Italia oggi rappresenta il 15,4 per
cento del pil dell’eurozona e il 23,4 del suo
C sueto tono pacato, Sergio Matta-
rella ha spiegato il tentativo fallito
di formare un governo. Le ban-
diere dell’Italia e dell’Europa alle sue spalle
e lo stemma della repubblica italiana da-
i cittadini ma le agenzie di rating, ha detto,
allora andare a votare non serve a nulla.

Coerente e determinato
Mattarella è nato a Palermo nel 1941. Il pa-
debito pubblico. Nel 2009, quando è co- vanti a lui hanno raforzato il richiamo alla dre, Bernardo, era un politico della Demo-
minciata la crisi greca, Atene contribuiva ragione di stato, in nome della quale non crazia cristiana (Dc) che fu più volte mini-
appena per il 2,6 per cento al pil della zona avrebbe potuto accettare Paolo Savona, il stro. Il fratello più grande, Piersanti, presi-
euro, e oggi è responsabile solo del 3,3 per ministro dell’economia proposto dalla Lega dente della regione Sicilia, fu ucciso dalla
cento del debito pubblico dell’area. Inoltre e dal Movimento 5 stelle (M5s). I discorsi maia nel 1980. Sergio Mattarella è cre-
l’Italia ha un debito pubblico del 130 per antieuropei di Savona avevano già provoca- sciuto in un ambiente alto borghese molto
cento del pil, più del doppio rispetto ai re- to l’aumento dei tassi d’interesse e le perdi- politicizzato. I capi di governo frequenta-
quisiti della zona euro, ed è indicizzato in te in borsa nei giorni precedenti. È dovere vano la casa dei suoi genitori. Ogni tanto a
euro. Ripagare un simile debito con una del presidente proteggere le imprese e i cit- pranzo da loro andava anche Giovanni
moneta svalutata sarebbe uno sforzo im- tadini italiani da potenziali perdite. Punto. Battista Montini, prima di diventare papa
mane e danneggerebbe gravemente i ri- Per questo, esercitando i poteri che gli Paolo VI. Mattarella ha studiato legge, ha
sparmiatori e gli investitori italiani, che ne concede la costituzione, Mattarella ha pro- insegnato diritto costituzionale all’univer-
detengono buona parte. posto l’economista Carlo Cottarelli alla gui- sità di Palermo, poi è entrato in politica,
A questo si aggiungono le preoccupa- da del paese fino alle prossime elezioni. nella Dc come il padre. Era in prima linea
zioni geopolitiche. L’Italia è un paese chia- quando a metà degli anni novanta gli ex
ve della Nato e possiede importanti basi comunisti, una parte della Dc e i centristi si
navali e aeree usate per le operazioni occi-
L’opinione allearono nell’Ulivo. Era in prima linea an-
dentali in Medio Oriente. “La prospettiva Il presidente ha sbagliato che quando, più tardi, fu fondato il Partito
di un governo populista minaccia fonda- democratico.
u “L’Italia sta sbagliando tutto. Riiutare un
mentali elementi di continuità nella politi- governo con una maggioranza espressa dalla
In politica Mattarella è sempre stato pa-
ca italiana, sia nella sfera europea sia in volontà popolare solo perché un ministro cato, ma coerente. Per esempio nell’opposi-
quella transatlantica”, aferma Ian Lesser, dell’economia ha dubbi sul futuro zione a Silvio Berlusconi: nel 1990 si dimise
vicepresidente per la politica estera del dell’economia nazionale è una decisione così da ministro per protestare contro una legge
centro studi German Marshall Fund. assurda che può solo portare a ulteriori che favoriva le sue televisioni. Nel 1994 si
Anche l’arroganza dell’Unione europea problemi. Le scelte democratiche sono dimise da direttore del Popolo, il giornale
potrebbe giocare un ruolo importante . Il sovrane, non possono esserci interferenze in della Democrazia cristiana, perché l’allora
29 maggio il commissario al bilancio nome di un bene più grande. Il presidente della capo del partito Rocco Buttiglione si era al-
repubblica Sergio Mattarella può sostenere di
dell’Unione europea, il tedesco Günther leato con Berlusconi. È stato ministro, vice-
fare un servizio all’Europa, ma in realtà sta solo
H. Oettinger, ha dichiarato che le conse- presidente del consiglio e parlamentare per
indebolendo l’idea di democrazia, che è il
guenze sui mercati avrebbero spinto gli fondamento principale della costruzione
sette legislature. Eppure, quando è entrato
italiani a non votare per i populisti. Può europea. Non si possono cambiare i princìpi nel “pensionato per politici di punta”, come
darsi che lo facciano comunque, ma dirlo è della democrazia quando i risultati non ci alcuni chiamano ironicamente la corte co-
una mossa incauta, specialmente da parte piacciono”. Diogo Queiroz De Andrade, stituzionale, lo conoscevano in pochi. Le
di un tedesco che lavora a Bruxelles. u f Público, Portogallo cose sono cambiate lentamente, dopo il 31

20 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Roma, 20 aprile 2018. Il cortile del Quirinale
CHRISTIAN MANTUANO (ONESHOT/LUZ)

gennaio 2015, quando il parlamento in se- presidenti, ha il comando delle forze arma- Perché i trattati firmati dall’Italia con
duta comune lo ha eletto presidente della te, presiede il Consiglio superiore della l’Unione, i paesi membri e i paesi dell’euro-
repubblica. Anche in questa veste è fedele a magistratura, può concedere la grazia e zona hanno forza di legge. Non si possono
se stesso: riservato, poco appariscente, ma commutare le pene. semplicemente cancellare con gli slogan di
determinato. Ora, come custode della co- Di Maio e Salvini, tipo “difenderemo gli in-
stituzione, è diventato uno dei politici ita- Piano d’emergenza teressi degli italiani”, o “gli indicatori come
liani più popolari. Il suo compito è controllare che l’azione del lo spread e il pil per noi non contano”, o ad-
Molti giudici della corte costituzionale governo rispetti le leggi e il diritto. Prima dirittura con le minacce di non ripagare i
sono cambiati negli anni in cui servivano il del 27 maggio, Mattarella aveva più volte debiti se le cose dovessero mettersi male.
supremo arbitro del paese. “Quello che di- avvertito che molte misure contenute nel Cosa deve fare allora il custode della co-
ciamo è legge”, ha dichiarato una volta in “contratto di governo” tra i due partiti vin- stituzione? Lasciare il paese nelle mani di
privato uno di loro, “sopra di noi c’è solo il centi si sarebbero scontrate con la legge, se potenziali trasgressori della legge senza op-
cielo”. È una responsabilità che può anche efettivamente adottate. Per esempio i re- porre nessuna resistenza? O fermare tutto,
infondere coraggio. Potrebbe essere que- gali elettorali da vari miliardi di euro, come almeno per un attimo, nella speranza che
sta la forza che ha spinto Mattarella ad agi- la lat tax, il reddito di cittadinanza e l’anti- nel frattempo si possano formare nuove co-
re con tanta determinazione. Una sorta di cipo sull’età pensionabile. Non c’era la co- alizioni per scongiurare i mali dell’Italia e
rispetto profondo per la legge, soprattutto pertura economica necessaria per realizza- quelli dell’Europa?
per la costituzione, e un’istintiva inlessibi- re queste riforme, come invece stabilisce la Da questo punto di vista, l’ostinazione
lità. La costituzione italiana, dopotutto, legge. Peggio ancora, i leader della Lega e della Lega e dei cinquestelle sul nome di
garantisce al presidente un potere enorme. del M5s non si erano neanche posti il pro- Savona potrebbe perino aver aiutato Mat-
Il capo dello stato indice le elezioni delle blema. Il giudice costituzionale Mattarella tarella a realizzare il suo piano d’emergen-
nuove camere, autorizza la presentazione non poteva che essere spaventato. za. Come minimo gli ha fornito un facile
alle camere dei disegni di legge di iniziati- Ma sono state le dichiarazioni ostili ver- pretesto. Per Salvini, per quanto abbia pro-
va del governo, promulga le sue leggi ed so l’Europa e le minacce di uscire dall’euro testato contro la decisione del capo dello
emana i decreti che hanno valore di legge e se non ci fosse stata la possibilità di rinego- stato, il cambio di programma non è afatto
i regolamenti. Può sciogliere una o en- ziare le regole inanziarie di Bruxelles che, spiacevole: ora vede avvicinarsi le nuove
trambe le camere dopo aver sentito i loro ai suoi occhi, non gli hanno lasciato scelta. elezioni che ha sempre invocato. u nv

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 21


In copertina
Le pressioni
dell’Europa
Joseph Confavreux, Ludovic Lamant,
Mediapart, Francia
La crisi italiana rivela che “Ci vuole mente fredda, certe cose non si
all’Unione europea serve più lanciano sull’onda della rabbia”, ha dichia-
rato per smarcarsi da Di Maio, che con lui
democrazia. I risultati elettorali avrebbe dovuto formare il governo. Ma
che non piacciono a Bruxelles l’amico di Marine Le Pen, la leader del Front
devono essere rispettati e national francese, ha già ricominciato a fare
afrontati senza paura campagna elettorale proclamando: “L’Ita-
lia non è una colonia” dell’Europa.
Se Mattarella indirà nuove elezioni,
che gioco ha giocato il pre- ammoniva il 27 maggio l’analista politico

A sidente della repubblica


italiana Sergio Mattarel-
la? Con il riiuto di nomi-
nare Paolo Savona mini-
stro dell’economia, Mat-
tarella ha immediatamente fatto ripiomba-
re l’Italia nella crisi politica. Il capo dello
stato non ha voluto nominare Savona mini-
stro perché in passato aveva criticato l’euro.
Francesco Galietti, sul Financial Times,
“la campagna elettorale ruoterà attorno a
un solo tema: il popolo contro il palazzo”.
È lo stesso timore che esprimeva il 28
maggio sul suo blog anche l’ex ministro
greco dell’economia Yannis Varoufakis,
che la sa lunga in fatto d’intimidazioni da
parte dell’Unione europea. Varoufakis se
la prende con la “deriva morale” del presi-
ChRISTIAN MANTUANo (oNEShoT/LUz)

Il veto opposto da Mattarella, 76 anni, ex dente Mattarella, che “tollera la misantro-


esponente della Democrazia cristiana, che pia su vasta scala della Lega” (e la sua pro-
tra l’altro è stato ministro della difesa nel messa di espellere dall’Italia 500mila mi- negare il responso delle urne. Il 20 maggio
governo presieduto da Massimo D’Alema granti), e allo stesso tempo “pone il veto il ministro francese dell’economia, Bruno
(1999-2001), ha rinfocolato anche le preoc- nei confronti di una legittima preoccupa- Le Maire, aveva infatti dichiarato: “In Ita-
cupazioni di quanti temono un nuovo “col- zione legata alla capacità dell’eurozona di lia tutti devono capire che il futuro del loro
po di stato” dell’Unione europea ai danni di lasciar respirare l’Italia”. Secondo Varou- paese è in Europa e non altrove, e ainché
un paese dell’Europa meridionale, a meno fakis questo “errore tattico” del presidente questo futuro sia efettivamente in Europa
di tre anni dalla resa di Syriza a Bruxelles, italiano – difendere l’euro e le regole di bi- ci sono regole da rispettare”. E insisteva:
nell’estate del 2015. lancio dell’Unione europea, invece di una “Gli impegni assunti dall’Italia restano va-
Il 27 maggio Luigi Di Maio, leader poli- politica più umana sull’immigrazione – ri- lidi quale che sia il governo”. Salvini, che è
tico del Movimento 5 stelle, ha detto di vo- schia di costare caro e prepara il terreno a molto bravo ad attizzare il risentimento di
ler chiedere la messa in stato d’accusa del una vittoria della Lega nell’eventualità di una parte degli italiani nei confronti
presidente della repubblica. “Dopo stase- nuove elezioni. dell’Unione europea, non si è lasciato sfug-
ra”, ha dichiarato Di Maio, vincitore delle gire l’occasione di rispondere all’avverti-
elezioni del 4 marzo, con il 33 per cento dei Tradizione storica mento di Le Maire: “È l’ennesima, inaccet-
voti, “è davvero diicile credere nelle leggi Gli appelli alla “responsabilità” dell’Italia, tabile invasione di campo”.
e nelle istituzioni dello stato”. La costitu- lanciati in questi ultimi giorni da vari go- Il veto posto da Mattarella a un governo
zione italiana prevede la messa in stato di verni europei, non hanno certo contribuito etichettato come “euroscettico”, associato
accusa del presidente in due casi: alto tra- a rasserenare il clima politico a Roma. So- allo spettro di un “governo tecnico” guidato
dimento e attentato alla costituzione (Di no sembrati nel migliore dei casi un modo da Carlo Cottarelli – che ha un passato nel
Maio ha poi ritirato la proposta). per condizionare il programma di governo Fondo monetario internazionale – s’iscrive
Il giorno successivo il segretario della che la Lega e i cinquestelle stavano prepa- in una certa tradizione europea. Fin dallo
Lega, Matteo Salvini, ha respinto l’appello rando. Nel peggiore dei casi sono stati in- scoppio della crisi dell’euro, infatti, il carat-
per la messa in stato d’accusa di Mattarella: terpretati come la volontà degli europei di tere tecnocratico dell’Unione europea mal

22 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Roma non aveva fatto nulla, la Bce decise di
ridurre il volume d’acquisto di titoli del de-
bito pubblico italiano, esasperando così le
pressioni dei mercati inanziari e provocan-
do la caduta del governo Berlusconi.
In occasione del G20 che si tenne a Can-
nes il 3 e il 4 novembre del 2011 la cancellie-
ra tedesca Angela Merkel e il presidente
francese Nicolas Sarkozy si espressero
apertamente in favore di un cambiamento
politico a Roma. Un’idea della loro intensa
campagna contro Berlusconi ce la danno le
memorie dell’ex segretario del tesoro statu-
nitense Timothy Geithner, che era a Can-
nes insieme all’allora presidente Barack
obama. “Prima della riunione gli europei ci
hanno avvicinato a passi felpati, dicendo in
modo indiretto: ‘Essenzialmente, vogliamo
che ci aiutiate a mandare a casa Berlusconi’.
Più o meno, volevano che ci opponessimo a
un’offerta di aiuto all’Italia da parte del
Fondo monetario internazionale o di qual-
siasi altro organismo, finché Berlusconi
fosse rimasto a palazzo Chigi. Io ho detto di
no…”. Alla ine, il 16 novembre 2011 s’inse-
diò il governo Monti.

A qualsiasi costo
E si arriva all’ultimo episodio richiamato
alla mente dal veto di Mattarella, la crisi
greca del 2015. Quell’estate, i dirigenti
dell’Unione europea hanno imposto alla
Grecia governata da Alexis Tsipras un nuo-
Roma, 5 aprile 2018. I giornalisti in attesa al Quirinale vo piano di “salvataggio” all’insegna di più
austerità e più riforme, pudicamente dei-
si adatta agli esiti contrari delle consulta- Trattato di Maastricht, furono invitati a ri- nite “strutturali” (delle pensioni, del mer-
zioni popolari e provoca forzature antide- metterlo al voto per “votare meglio”, cioè cato del lavoro, eccetera), nonostante nel
mocratiche che rendono più fragile l’intero per approvarlo. E difatti il trattato ottenne il referendum che si era tenuto pochi giorni
ediicio dell’Unione. In un suo saggio del 57 per cento dei consensi. prima i greci avessero risposto per il 61 per
2013 il professor Antoine Vauchez indivi- Nel 2011 Mario Monti, ex commissario cento con un forte “no”. In gennaio, subito
duava “la grande precarietà della legittimi- europeo con un passato alla Goldman Sa- dopo il responso delle urne che aveva man-
tà democratica nell’Unione europea”, e ri- chs, fu chiamato in soccorso a Roma per dato al governo Syriza, il presidente della
assumeva la sua tesi dicendo che tra le pare- formare un “governo tecnico” dopo la ca- Commissione europea, Jean-Claude Junc-
ti delle istituzioni europee “la consultazio- duta dell’esecutivo guidato da Silvio ker, aveva spiegato a Le Figaro: “Non ci può
ne del popolo, a quanto pare, è vista come Berlusconi, coronando così il paziente lavo- essere una scelta democratica contro i trat-
uno spauracchio”. ro di disturbo da parte dei leader dell’Unio- tati europei”. Insomma: poco importa co-
Il gioco dei parallelismi storici è sempre ne europea che auspicavano un cambio di me votano i cittadini, bisogna perseguire il
azzardato, ma il “momento romano” del governo. progetto europeo a qualsiasi costo e a qual-
2018 ne ricorda altri. Per esempio, la boc- Nell’estate del 2011 entrarono nella mi- siasi prezzo. Sotto questo proilo, la dichia-
ciatura della costituzione europea in un re- schia sia l’allora presidente della Banca razione di Bruno Le Maire sugli “impegni”
ferendum in Francia e nei Paesi Bassi mise centrale europea (Bce), Jean-Claude Tri- dell’Italia è pressoché identica.
una pietra tombale sopra quel testo ma non chet, sia il suo futuro successore Mario Dra- Ma a ben vedere, l’incertezza politica a
impedì ai leader dell’Unione europea di ghi: il 5 agosto scrissero a Berlusconi una Roma in questo maggio 2018 non somiglia
adottare il Trattato di Lisbona, in vigore dal “lettera segreta” (di cui la stampa italiana né al referendum francese del 2005 né al
dicembre 2009, che riprendeva il grosso svelò l’esistenza molto dopo) in cui elenca- “colpo di stato” di Cannes nel 2011 né alla
delle disposizioni della stessa costituzione rono le riforme che il governo avrebbe do- crisi greca del 2015. E il Movimento 5 stelle
europea. E già nel 1992 i danesi, che in una vuto varare entro il 30 settembre di quell’an- è imparagonabile da molti punti di vista ai
prima consultazione si erano opposti al no. Il 19 settembre, visto che il governo di movimenti europei che rivendicano il “po-

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 23


In copertina
pulismo di sinistra” . Tuttavia, attaccarsi vuole ancora promuovere o salvare la de- lisi concreta di ciò che oggi minaccia la de-
alle speciicità della politica italiana o di mocrazia a fare tre gesti paralleli. mocrazia. La storia dell’estrema destra in
quell’ufo che sono i cinquestelle per evitare Il primo è un riiuto di certi termini or- Europa, come anche le sue metamorfosi
o trascurare qualsiasi insegnamento si pos- mai diventati ofensivi, con cui si cerca di contemporanee che si possono osservare
sa trarre da questa situazione sarebbe un delegittimare i contenuti di un voto sem- in Ungheria, è abbastanza attuale per capi-
comportamento pigro tanto quanto quello pre più ampio ai partiti che non si ricono- re che le elezioni non bastano a garantirsi
degli opinionisti che nel progetto di allean- scono nel funzionamento della democra- contro gli arretramenti della democrazia
za tra la Lega e i cinquestelle vedevano la zia rappresentativa contemporanea. Il stessa. Ma contemporaneamente, se le
prova che gli estremi iniscono sempre per progetto di alleanza di governo tra Lega e elezioni non sono una condizione suffi-
toccarsi e fondersi allo scopo di rendere fra- cinquestelle non è un’“alleanza antisiste- ciente per la democrazia, ne sono una con-
gile la democrazia. ma” visto che la Lega è da tempo integrata dizione necessaria, anche quando il re-
Capire la crisi politica italiana signiica nel gioco politico italiano e alleata della sponso delle urne può risultare sgradito.
capire perché e da chi è minacciata, con vio- destra berlusconiana.
lenza crescente, la democrazia. È una que- Usare quella retorica equivale ad aval- Abbandonati al loro destino
stione ineludibile non solo per gli pseudo- lare l’idea che esista un sistema bloccato su Allora, se non vogliamo limitarci a spaven-
socialdemocratici che credono di potersela cui si può agire solo rompendo radical- tarci tutte le volte, il giorno prima e il gior-
cavare accontentandosi di gridare al lupo mente con esso, e fornire argomenti a chi no dopo le elezioni, dobbiamo ammettere
populista, ma anche per quelle forze pro- pensa che questo sistema sia costituito so- almeno due cose.
gressiste e di sinistra che invece di fare i lo dalle istituzioni politiche. Equivale a Primo: che i centristi possono minac-
conti con la loro impotenza accusano i tec- correre il rischio di buttar via il bambino ciare la democrazia tanto quanto gli estre-
misti, se non di più. È la conclusione di un
Occorrerebbe rinunciare a usare articolo di David Adler, intitolato Centrists
are the most hostile to democracy, not extre-
il termine populismo, sempre più mists (Sono i centristi i più ostili alla demo-
inaferrabile sotto il proilo crazia, non gli estremisti), pubblicato sul
New York Times, in cui si dimostra che non
sia ilosoico sia politico c’è una correlazione tra la considerazione
degli elettori per la democrazia e la posi-
nocrati di Bruxelles o le igure autoritarie e della democrazia insieme all’acqua sporca zione che occupano nello spettro politico,
demagogiche di intercettare la rabbia del delle disfunzioni della rappresentanza, e anzi è proprio il contrario.
popolo attirandolo in un “tranello”. insieme non vedere le altre forme di potere Secondo: che sono stati soprattutto i
Che cos’è più insopportabile: l’alleanza (in particolare quello delle entità economi- politici di centro, guidati dal Partito demo-
tra un partito ultrapragmatico, antisiste- che e inanziarie), che si impongono alle cratico (Pd) in Italia e dai democratici negli
ma, fondato sulla democrazia diretta digi- rivendicazioni popolari e che la Lega non Stati Uniti, dai socialisti in Francia e dai
tale e ancorato a sinistra da una parte del pretende di rimettere in discussione. laburisti blairiani nel Regno Unito, a creare
suo programma con un partito di estrema L’altro termine che forse non bisogne- i mostri che oggi minacciano la democra-
destra, violentemente ostile agli immi- rebbe usare è populismo, un concetto sem- zia, appropriandosi dell’espressione “Non
granti e ultraliberista in campo economi- pre più inaferrabile sotto il proilo sia ilo- c’è alternativa” di Margaret Thatcher e ab-
co? o piuttosto il riiuto, in nome di criteri soico sia politico, visto che ormai serve bandonando al loro destino la stragrande
deiniti dai mercati inanziari e dalle istitu- solo a denunciare tutto ciò che mette in di- maggioranza dei cittadini che appartengo-
zioni dell’Unione europea, di lasciar go- scussione certi meccanismi radicati, oppu- no ai ceti popolari. E questo comporta, co-
vernare quest’alleanza, che ha la maggio- re a ironizzare sull’ainità tra le forze con- me minimo, ammettere la responsabilità
ranza dei seggi in parlamento, come me- siderate estremiste. dei numerosi inti socialdemocratici per le
glio crede? Affibbiare l’etichetta di populismo a rinunce alla democrazia, di cui pure pre-
A voler fare politica e non solo la mora- qualsiasi cosa metta in discussione l’ordi- tendono di essere i custodi.
le, il pur legittimo sollievo per aver riman- ne economico e istituzionale esistente e Un’ammissione ancora lontana: hillary
dato l’arrivo al potere di una coalizione che farne l’unica presenza concreta del “popo- Clinton, nel suo libro What happened, af-
comprende una forza di estrema destra ap- lo” nella politica europea signiica aumen- ferma di aver perso le elezioni presidenzia-
poggiata da Steve Bannon e Marine Le Pen tare il rischio di rendere sempre più pro- li per colpa delle notizie false messe in cir-
può essere solo temporaneo o illusorio. fondo l’abisso tra le aspirazioni popolari e colazione dalla Russia e del maschilismo
Questo rinvio potrebbe benissimo trasfor- la realtà delle decisioni prese in Europa da dell’elettorato statunitense; François hol-
marsi in un vaso di Pandora, tanto sembra decenni a questa parte. E questo anche se lande attribuisce ai soli “frondisti” la re-
controproducente di fronte alla rabbia di l’appello al popolo “non è necessariamen- sponsabilità di aver cancellato un secolo di
una parte della cittadinanza che si sente te immune da tentazioni o da tendenze socialismo del panorama politico francese.
spogliata della sua sovranità: una rabbia nazionaliste, o da ricorsi alla retorica iden- Di fronte alla prospettiva di democrazie
che le accuse di cedere al sovranismo non titaria”, come osservava di recente il ilo- occidentali che oscillano tra igure autori-
basteranno a contenere. Il veto che ha po- sofo francese Gérard Bras. tarie e illiberali (come Trump e orbán) e
sto Mattarella, allora, costringe forse chi Il secondo gesto da compiere è un’ana- falangi di tecnocrati usciti dal Fondo mo-

24 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Roma, 29 maggio 2018. Giovanni Grasso, consigliere del Quirinale per la stampa e la comunicazione
MATTEo MINNELLA (oNEShoT/LUz)

netario internazionale, il presidente fran- come le scelte di ogni nazione incidano sui non resisterà a lungo per incoerenza, ipo-
cese Emmanuel Macron ritiene di poter paesi vicini. La Lega e i cinquestelle devo- crisia e vigliaccheria, il terzo gesto che la
incarnare una “terza via”. Ma oltre al fatto no gran parte del loro successo al fatto che situazione italiana ci obbliga a compiere è
che questa terza via somiglia molto ad al- gli italiani si sono sentiti abbandonati di fornire qualche indicazione su come rifon-
cune logore idee politiche che hanno pro- fronte agli sconvolgimenti migratori di dare un campo progressista e democratico
dotto i vicoli ciechi e i pericoli in cui si di- questi ultimi anni. che non sia più un’araba fenice. Natural-
battono oggi le democrazie, e oltre al fatto mente, questa rifondazione impone di non
che si adatta a meraviglia a una concezione Invece di lamentarsi liquidare la rabbia di oggi come un difetto
autoritaria della democrazia, la “terza via” Su un altro piano – come ha detto Sahra autoritario tipico del mondo popolare o, a
è incoerente se, pur in modo minore, mette Wagenknecht, dirigente della Linke tede- scelta, come una variazione sul tema del
in moto le politiche del “tanto peggio tanto sca, poco prima che il 27 maggio Giuseppe popolo che indirizza la sua collera verso il
meglio” che imputa agli estremisti. Conte, incaricato dal presidente Mattarel- destinatario sbagliato.
In altre parole l’Italia delle politiche mi- la di formare il governo, rimettesse il man- In ogni caso, sarà impossibile far passi
gratorie di questi ultimi anni non può esse- dato – “è facile per il governo tedesco la- avanti senza prendere posizione nei con-
re credibile quando denuncia il pericolo mentarsi del nuovo governo di Roma, fronti di un movimento come i cinquestel-
rappresentato dalla Lega perché – per quando è la politica europea di Merkel la le, la cui forma e il cui successo destabiliz-
esempio nel trattamento riservato ai mi- principale responsabile del successo dei zano lo schieramento progressista e demo-
granti – siamo di fronte a diferenze di gra- cinquestelle e della Lega. Invece di lamen- cratico. Riuscirà quest’ultimo a tener fede
do e non sostanziali. E questo mette a nudo tarsi della situazione elettorale italiana e di ai princìpi che gli impediscono di allearsi
il fatto che i partiti detti populisti sono stig- far piovere dall’alto consigli a una eventua- con l’estrema destra, e al tempo stesso a
matizzati non tanto per le loro tendenze le coalizione di governo tra Salvini e Di restare intransigente sul riorientamento
autoritarie e antidemocratiche quanto per- Maio, la Germania farebbe meglio a ridur- radicale delle nostre democrazie preteso e
ché minacciano il comune accordo neoli- re i surplus della sua bilancia dei pagamen- in parte messo in pratica dal Movimento 5
berista. ti smettendola con il dumping salariale e stelle?
Se si crede ancora alla possibilità di varando invece investimenti pubblici”. Dalla risposta a questa domanda dipen-
un’Europa democratica e solidale, diventa Di fronte alla constatazione che la cer- de non solo il futuro dell’Italia, ma anche
sempre più incoerente non tenere conto di chia della presunta ragione democratica quello delle democrazie occidentali. u ma

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 25


Attualità
L’Irlanda ha ascoltato
la voce delle donne
Ciara Kelly, The Irish Independent, Irlanda
Al referendum del 25 maggio più più compassione che nel loro paese. Han-
di due terzi dei votanti hanno no portato a casa i corpi dei loro neonati
nel bagagliaio della macchina, avvolti in
sostenuto il diritto all’aborto. confezioni di piselli surgelati. O li hanno
Un risultato che mette ine a dovuti lasciare in un paese straniero. Si so-
decenni di soferenza, scrive no sentite dire che evidentemente non
una giornalista irlandese amavano davvero i loro igli. E che ci sono
donne coraggiose e nobili che in casi simili
portano a termine la gravidanza e provano
i ci è voluto un po’ per capire una grande gioia per essere state con il loro

M cosa volevano dire gli exit


poll. Molte di noi non osava-
no neanche sperare di farce-
la. Il 66 per cento di sì. Poteva essere vero?
Lacrime. Avevamo parlato dei risultati per
bambino, anche se per poco tempo.
Le donne che hanno abortito all’estero
hanno risposto che rispettano la scelta di
chi ha voluto andare ino in fondo, ma per
loro non era quella giusta. Ma si sono sen-
tutto il giorno. Sarebbe andata come con il tite dire con gelida indiferenza che “i casi
referendum sul divorzio nel 1995, vinto dai estremi creano leggi sbagliate”. La verità è
sì per meno di novemila voti? Di sicuro non che sono state le nostre leggi sbagliate a
sarebbe stato un trionfo come il referen- creare un caso estremo dopo l’altro. Le
PAUL FAITH (AFP/GETTy IMAGES)

dum sul matrimonio gay del 2015. Stavolta donne hanno raccontato tutto il dolore del-
convincere gli elettori sarebbe stato molto le loro gravidanze diicili alla radio e sui
più diicile, ci avevano ripetuto. social network. La pagina Facebook In her
La campagna per il sì aveva sbagliato shoes è diventata un luogo in cui potevano
tutto, dicevano. “Siete troppo isteriche”. condividere le loro esperienze, anche se
Isteriche, la parola usata per descrivere e questo le esponeva agli insulti e agli attac-
sminuire le donne arrabbiate in dalla not- chi. Le hanno chiamate “assassine di bam-
te dei tempi. “È una campagna troppo con- bini”, come in occasione del referendum Il giorno in cui Savita è morta i medici con-
littuale, nessuno si azzarderà a sostener- sull’ottavo emendamento che nel 1983 ha tinuavano a controllare il battito cardiaco
la”. “State allontanando la gente, il vostro introdotto il divieto di aborto nella costitu- del bambino, anche se non aveva alcuna
tono è completamente sbagliato”. E alla zione irlandese. possibilità di sopravvivere. Quel battito
ine: “È troppo estremo, gli irlandesi non Tutto questo ha alimentato una sofe- quasi assente è bastato a negarle l’aborto
vogliono l’aborto su ordinazione”. Ma a renza profonda, un tormento emotivo. che le avrebbe salvato la vita. Ci hanno det-
dire queste cose erano i politici, gli opinio- Raccontare il proprio dolore più profondo to che non dovevamo parlare di Savita,
nisti e i reazionari, e per fortuna non sono e ottenere solo indiferenza. Sentirsi dire perché non c’entrava niente. Votate no e
loro a decidere. Doveva essere il popolo a “l’aborto non è mai giusto” è come un cal- basta.
scegliere. E il popolo ci ha ascoltato. cio nello stomaco. Abbiamo raccontato gli
Il dibattito sull’aborto è stato estenuan- abusi, la violenza, i problemi di salute Un ruggito
te. Delle ragazze hanno raccontato che mentale. Ci hanno detto che in questo caso A dire la verità ci siamo chieste se ci avreb-
erano state stuprate e non volevano essere la salute mentale non conta. bero mai ascoltato, se qualcuno in Irlanda
costrette a diventare madri per questo. Si Abbiamo parlato della nostra salute. si sarebbe mai interessato alle donne, co-
sono sentite rispondere che non era colpa Avevamo il cancro, la ibrosi cistica, insuf- me fanno negli altri paesi. Volevamo di-
del bambino. icienze cardiache. Una gravidanza avreb- speratamente credere che la gente avrebbe
Delle donne – molte delle quali già ma- be potuto ucciderci. Ci hanno risposto che capito che eravamo nei guai e che all’Irlan-
dri – hanno raccontato di aver portato in “l’Irlanda ha il miglior sistema sanitario da sarebbe inalmente importato qualcosa
grembo un bambino che non aveva alcuna del mondo per le donne incinte”. di noi.
possibilità di sopravvivere. Sentivano che Abbiamo raccontato la storia di Savita E alla ine è stato così. Anche se i soste-
l’unica scelta possibile era interrompere la Halappanavar, la donna di 31 anni morta di nitori del no sono rimasti impassibili da-
gravidanza. Il che ha signiicato viaggiare setticemia nel 2012 perché i medici si sono vanti alle nostre storie. Anche se abbiamo
verso luoghi in cui sono state trattate con riiutati di interrompere la sua gravidanza. raccontato in lacrime cosa abbiamo passa-

26 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Dublino, Irlanda, 26 maggio 2018 L’opinione
I meriti
del governo
The Irish Times, Irlanda
a vittoria schiacciante del sì al refe-

L rendum sull’aborto ha dato al go-


verno un chiaro mandato per legife-
rare sull’interruzione di gravidanza se-
guendo le linee guida della proposta di
legge annunciata all’inizio della campa-
gna referendaria. Uno degli aspetti più no-
tevoli del modo in cui l’esecutivo ha gesti-
to la questione è stato che le conseguenze
di un voto a favore del sì sono spiegate in
maniera così chiara che gli elettori non
avevano dubbi sulla scelta che gli veniva
oferta. Un netto contrasto con il referen-
dum sull’uscita del Regno Unito
dall’Unione europea, che il governo bri-
tannico ha lanciato senza preparare in al-
cun modo l’elettorato.
Fin dall’inizio la questione è stata af-
frontata in modo ponderato. Per prima co-
sa è stata istituita un’assemblea cittadina
per ascoltare gli esperti e raccogliere indi-
cazioni. Quando ha preso il potere un an-
no fa, il premier Leo Varakdar aveva pro-
messo un referendum entro dodici mesi,
creando una commissione parlamentare
per esaminare le varie possibilità. Il risul-
to e loro hanno risposto solo con lo slogan ma una gravidanza indesiderata ci trasfor- tato è stato un rapporto favorevole all’in-
“amali entrambi”. Gli irlandesi ci hanno mava in paria. Ci hanno chiuse negli istitu- troduzione dell’aborto senza limitazioni
ascoltato. Gli irlandesi buoni, gentili, com- ti e nelle Magdalene laundries, le case di ino alla dodicesima settimana di gravi-
passionevoli e premurosi ci hanno ascolta- lavoro per “donne disonorate”. Ci hanno danza. Il governo ha quindi preso la deci-
to e hanno risposto alla nostra richiesta di detto che le madri nubili non erano adatte sione formale di seguire quest’indicazio-
aiuto con un sì. Un sì assordante che non è a crescere i loro bambini e dovevano ai- ne. All’inizio molti politici erano sconcer-
stato un sussurro, ma un ruggito. Una va- darli a famiglie migliori, a donne migliori. tati, ma Varadkar e il ministro della salute
langa di sostegno per le donne irlandesi Hanno chiamati i nostri igli bastardi. Ci Simon Harris hanno sostenuto la decisio-
quando ci saremmo accontentate di una hanno coperte di vergogna e ci hanno dato ne, convincendo i loro colleghi del partito
vittoria risicata. Perché per i sostenitori del la colpa della nostra sorte. E naturalmente conservatore Fine gael. Il sostegno del
sì e per le donne di questo paese in gioco ci hanno giudicato. Nella storia del mondo leader del partito liberale Fianna fáil, Mi-
non c’è mai stato solo l’aborto. C’era il mo- pochi giudici sono stati così severi con le cheál Martin, ha permesso che la questio-
do in cui le donne – noi, le vostre madri, donne come la società irlandese. ne non diventasse una disputa elettorale.
sorelle, mogli, partner, iglie e amiche – Ma a un certo punto qualcosa è cambia- È diicile prevedere le conseguenze
vengono trattate dall’Irlanda nel momento to. Le poche voci che dicevano che era sba- politiche di questo risultato. Il referendum
in cui sono più vulnerabili. gliato sono diventate un rumore fortissimo. sul matrimonio gay del 2015 non sarebbe
E in passato non siamo state trattate E anche se ci dicevano di non essere così mai passato se non fosse stato per il leader
molto bene. Il nostro ruolo nella riprodu- arrabbiate, di non allontanare la gente, la laburista Eamon Gilmore, ma alle elezioni
zione è stato usato come un bastone per gente non si è allontanata. Ha ascoltato, ha del 2016 il suo partito è stato quasi spazza-
picchiarci. Ci hanno emarginate quando rilettuto, ha capito e ha votato. Hanno vo- to via. Varadkar esce sicuramente rafor-
siamo rimaste incinte fuori dal matrimo- tato in migliaia. Non dimenticherò mai il zato dal referendum, ma non è afatto
nio. Ci hanno emarginate quando abbiamo momento in cui ho visto le centinaia di gio- chiaro se questo si tradurrà in un vantag-
abortito. Ci hanno negato i contraccettivi, continua a pagina 28 » gio a lungo termine per il Fine gael. u f

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 27


Attualità
vani donne che arrivavano nei nostri aero-
porti con indosso le felpe con la scritta repe-
In Europa
al (abrogazione) del movimento Home to
vote (torna a casa per votare). Lo slogan Un’occasione storica
“noi viaggiamo perché voi non siate co-
strette a farlo” è stato uno dei più commo-
venti della campagna. La solidarietà fem-
minile a cui abbiamo assistito spazza via per Nei paesi europei dove il diritto sospensione dell’autonomia e il referen-
sempre l’idea secondo cui le donne non aiu- all’aborto è limitato, il dum in Irlanda potrebbero rappresentare
tano le altre donne. un’occasione storica”.
Ma abbiamo avuto alleati anche tra i
referendum irlandese ha Un cambiamento sembra più diicile a
maschi. Non ce l’avremmo mai fatta senza riacceso il dibattito Malta, dove “tutti i partiti politici sono fer-
il 65 per cento di maschi che ha votato per mamente contrari all’aborto, compresi il
noi. Ci sono tante persone che con il loro opo il referendum irlande- Partito democratico e i verdi”, scrive Sa-
duro lavoro ci hanno portate ino a questo
giorno, troppe per ringraziarle tutte. Ma
una menzione speciale va ad Ailbhe Smyth,
che si batte strenuamente per i diritti delle
donne da prima del referendum del 1983.
“D se, l’Irlanda del Nord e
Malta sono rimasti i paesi
con le leggi più restrittive
d’Europa sull’interruzione di gravidanza.
Ma non per molto, almeno secondo i soste-
viour Balzan su Malta Today. “Il Partito
nazionalista accusa il premier Joseph Mu-
scat di voler cambiare le norme sulla scia
della legge sulla fecondazione assistita, ma
chi lo conosce sa che è contrario alla legaliz-
Riesco a malapena a esprimere cosa si- nitori del diritto di scelta”, scrive Suzanne zazione: è troppo attento ai calcoli elettora-
gniica questo voto per le donne irlandesi. Breen sul Belfast Telegraph. “In Irlanda li. La situazione è molto diversa per i diritti
Fa moltissimo per curare le vecchie ferite. E del Nord l’aborto è regolato dalla legge sulle degli omosessuali, su cui Malta è ai primi
mi ha dato molta speranza per il futuro di ofese contro la persona del 1861, approvata posti in Europa. Ma tutti i politici che si so-
mia iglia e di tutte le nostre iglie. L’ottavo sessant’anni prima che le donne ottenesse- no espressi in favore del diritto all’aborto
emendamento è stato inserito nella costitu- ro il diritto di voto. Molti pensano che abbia hanno pagato con la loro carriera. A Malta
zione quando avevo 12 anni e ha governato i giorni contati. Ma la leader del Partito una presa di posizione simile è come un alto
la mia intera vita riproduttiva. Il giorno del unionista democratico (Dup), Arlene Fo- tradimento, un peccato mortale. È ora che
referendum, quando ho visto i iori davanti ster, dice che il referendum in Irlanda non cominciamo a parlarne senza paura delle
al memoriale delle Magdalene laundries e avrà nessuna conseguenza sulla legge. In conseguenze. I nostri leader politici voglio-
tutte le persone riunite davanti al murales teoria ha ragione. In pratica non potrebbe no fare inta di niente e lasciare che se ne
per Savita che piangevano e si abbracciava- avere più torto. Quando alle donne per occupi la prossima generazione. Ma non ve-
no, inalmente ho creduto alle parole “mai abortire basterà prendere un treno per Du- do molti politici o attivisti disposti a spor-
più”. Mna na hEireann, donne d’Irlanda, blino o Drogheda invece che un aereo per carsi le mani, almeno per adesso. Per que-
questo è il nostro momento da sufragette. Londra o Liverpool, tutto cambierà. Per chi sto i mezzi d’informazione dovrebbero ave-
Grazie, Irlanda. u as ci guarda dall’estero è una situazione ridi- re un ruolo molto più grande in questo di-
cola. Paradossalmente, il fatto che il gover- battito”.
Ciara Kelly è una dottoressa e giornalista no britannico dipenda dai voti del Dup po-
irlandese. Conduce un programma sulla ra- trebbe favorire il cambiamento. Anche per Rivolta culturale
dio Newstalk e scrive una column sull’Irish questo i mezzi d’informazione britannici In Polonia, dove l’aborto è già fortemente
Independent. hanno dedicato molta attenzione alla posi- limitato, il governo ultraconservatore sta
zione anomala dell’Irlanda del Nord. La cercando di renderlo illegale anche in caso
Da sapere pressione sulla premier britannica Theresa
May è enorme. Un anno fa la minaccia di
di malattie genetiche del feto. Su Rzeczpo-
spolita il ilosofo cattolico Marek Cichocki,
Prospettive diverse una rivolta nel Partito conservatore l’aveva vicino al governo, sostiene che “il risultato
Tasso di aborto ogni mille donne tra i 15 e i 44 costretta a fare marcia indietro e a permet- del referendum è una rivolta culturale in
anni
tere che le donne nordirlandesi abortissero Irlanda, che ino a pochi anni fa rappre-
Paesi industrializzati a spese del servizio sanitario nazionale per sentava un modello di come coniugare
Paesi in via di sviluppo
46 la prima volta da cinquant’anni. È vero che tradizione e modernità, fede religiosa e
40 l’aborto è una questione di competenza del successo economico. La crisi inanziaria
39
36 37 governo nordirlandese, ma l’uguaglianza e i del 2009 ha messo ine a questo idillio, di-
34 35 35
31 diritti umani non lo sono, e spetta al parla- struggendo il lavoro di almeno due gene-
27 mento britannico sanare la situazione. razioni di irlandesi. Gli irlandesi si sono
Qualcuno pensa che in realtà il Dup sareb- sentiti derubati, per questo hanno chiesto
FONTE: THE LANCET

be sollevato se fosse Londra a occuparsi diritti, anche i più deplorevoli, nella spe-
della questione. La base del partito si è al- ranza di recuperare la loro autodetermi-
largata negli ultimi anni e i sondaggi indica- nazione. Ma confondono la libertà con il
no che sull’aborto gli elettori del Dup sono riiuto di ogni responsabilità. È la morte
1990- 1995- 2000- 2005- 2010-
1994 1999 2004 2009 2014 molto più progressisti dei suoi leader. La dell’ordine sociale tradizionale”. u

28 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Europa
Londra, maggio 2018 Ucraina SPAGNA

Condanne
Il giornalista risorto
HAnnAH MCKAy (REUtERs/COntRAstO)

eccellenti
Il 24 maggio l’Audiencia nacio-
nal ha condannato a 33 anni di
reclusione l’ex tesoriere del Par-
tito popolare (Pp) Luis Bárcenas
(nella foto). Altri due esponenti
del Pp, guillermo Ortega e Al-
berto López Viejo, sono stati
VALEntyn OgIREnKO (REUtERs/COntRAstO)

UNIONE EUROPEA condannati rispettivamente a 38


Il ritorno e 31 anni. I tre si aggiungono ai
numerosi dirigenti del partito
degli europeisti del premier Mariano Rajoy
coinvolti nel caso gürtel, un’in-
A un anno dalle elezioni euro- chiesta per corruzione, riciclag-
pee, in programma nel maggio gio e appropriazione indebita ri-
del 2019, la iducia dei cittadini salente al 2009. Al centro della
nelle istituzioni comunitarie è a vicenda c’è una rete di impren-
livelli record. secondo gli ultimi ditori guidata da Francisco Cor-
sondaggi di Eurobarometro, rea, condannato a 51 anni di pri-
due terzi degli europei pensano Il giornalista dissidente russo Arkadij Babčenko, dato per
gione. Il 1 giugno il parlamento
che il loro paese tragga beneici morto la sera del 29 maggio, è ricomparso vivo e vegeto il
spagnolo dovrebbe votare una
dall’appartenenza all’Unione. pomeriggio seguente in una conferenza stampa alla tv mozione di siducia contro Ra-
secondo il quotidiano inlande- ucraina (nella foto). Babčenko era stato trovato ferito joy presentata dal Partito socia-
se Helsingin Sanomat, i risul- davanti alla porta di casa, a Kiev, e poco dopo era stato lista. secondo un sondaggio
tati dimostrano che gli europei dichiarato morto. La messa in scena, ha spiegato il capo pubblicato da El Conidencial
sono consapevoli del fatto che il 54,6 per cento degli spagnoli
dei servizi segreti ucraini Vasil Hrytsak, è stata organizzata
“non si può reagire in modo ei- vuole le dimissioni del premier.
cace ai problemi globali con per far uscire allo scoperto le persone legate ai servizi
segreti russi che, secondo Kiev, avevano in efetti Madrid, 28 maggio 2018
provvedimenti nazionali. serve
una cooperazione transnaziona- pianiicato l’omicidio di Babčenko. Per la vicenda è stato
le che non sia limitata ai rappor- arrestato un cittadino ucraino. Come scrive Meduza, non

sERgIO PEREz (REUtERs/COntRAstO)


ti commerciali. negli ultimi an- è chiaro se la moglie fosse al corrente del piano. u
ni troppo spesso i partiti hanno
ascoltato le grida scomposte
delle forze euroscettiche. Ma la RUSSIA Da lì era stato trasportato nel
verità è che la maggioranza de- Donbass, a 40 chilometri dal
gli elettori non condivide le po-
La verità conine russo. La Russia ha ne-
sizioni dei populisti”. sul volo MH17 gato ogni responsabilità, dicen-
Cittadini che ritengono positiva do di non credere alle conclusio-
l’appartenenza del loro paese L’aereo Mh17 della Malaysia ni dell’inchiesta, da cui i russi
all’Unione europea, % airlines, precipitato il 17 luglio sono stati esclusi. “Mosca non
Lussemburgo 85 Ungheria 61 2014 in un’area dell’Ucraina ammette di essere coinvolta nel- IN BREVE

Irlanda 81 Romania 59 orientale occupata dai separati- la tragedia”, scrive il sito russo Portogallo Il 30 maggio il par-
79 58
sti ilorussi, è stato abbattuto da Eco di Mosca, “perché ricono- lamento portoghese ha bocciato
germania slovenia
un missile Buk dell’esercito rus- scere di aver ucciso degli inno- un disegno di legge per la lega-
Paesi Bassi 79 Francia 55
so: è la conclusione a cui è giun- centi, anche per errore, instille- lizzazione dell’eutanasia. Il Par-
Danimarca 76 Bulgaria 54
ta la commissione d’inchiesta rebbe un pericoloso dubbio: Vla- tito comunista, che sostiene il
Malta 74 Cipro 52
internazionale sul disastro aereo dimir Putin forse non è il dio che governo di centrosinistra, ha vo-
Polonia 70 Lettonia 52 costato la vita a 298 persone, so- i russi credono. E anche lui com- tato contro la proposta insieme
FOntE: PARLAMEntO EUROPEO 2018

Estonia 69 slovacchia 50 prattutto olandesi. Il team inve- mette errori”. De Telegraaf è al centrodestra.
spagna 68 Regno Unito 47 stigativo, composto da esperti invece convinto che i Paesi Bassi Spagna Il 29 maggio il presi-
svezia 68 Austria 45 australiani, ucraini, olandesi e dovrebbero assumere “un atteg- dente catalano Quim torra è ri-
Belgio 67 grecia 45 malesi, ha stabilito che il lancia- giamento più duro verso il regi- uscito a formare il nuovo gover-
Lituania 67 Italia 39 razzi da cui è partito il missile me cinico e bugiardo di Putin. no della comunità autonoma, ri-
65 36
che ha abbattuto l’aereo appar- La condotta russa è stata scan- nunciando a nominare ministri i
Portogallo Croazia
teneva alla 53a brigata di difesa dalosa in dall’inizio. Ma ora leader indipendentisti arrestati
Finlandia 61 Repubblica Ceca 34
aerea di base nella città di Kursk. Mosca deve pagare”. o fuggiti all’estero.

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 29


Asia e Paciico
L’insostenibile incertezza stato nel mirino dell’esercito statunitense;
oggi è il leader che ha incontrato due volte il
secondo uomo più potente del mondo, e sta
del vertice di Singapore per incontrare il primo.

Abile mediatore
Moon è stato un intermediario chiave di
questo processo ed è riuscito a tenerlo in
Andrew Salmon, Asia Times, Hong Kong
carreggiata nonostante diversi intoppi. Si è
Nel giro di poche ore l’incontro alle Olimpiadi invernali; oferta di un verti- mosso con abilità, passando da un vertice
tra Donald Trump e Kim Jong- ce senza precedenti con Trump; primo in- con Kim a uno con Trump e poi di nuovo
contro a sorpresa tra Kim e Xi; vertice tra con Kim. Ma è solo un mediatore.
un in programma il 12 giugno è Kim e Moon; missioni del segretario di stato Come interpretare le mosse di Trump?
sfumato e poi tornato possibile. americano Mike Pompeo a Pyongyang; se- Ricordate i giorni in cui solo la Corea del
È la conseguenza di una condo incontro a sorpresa di Kim e Xi; libe- Nord sembrava imprevedibile? Ora lo è an-
diplomazia fuori dagli schemi razione di prigionieri statunitensi; retorica che la Casa Bianca. Da un lato Trump appa-
aggressiva di Pyongyang; messaggi ostili di re impreparato, poco professionale, rozzo,
Washington; improvvisa retromarcia di cialtronesco. Gli osservatori si sono spaven-
edicate un pensiero a noi che ci Trump sul vertice; incontro a sorpresa di tati quando ha accettato senza esitazione

D occupiamo delle Coree. Gli arti-


coli che scriviamo invecchiano
nel giro di un giorno, i colpi di
scena si susseguono come tessere del do-
mino, il tutto su due fusi orari: riporti la no-
Kim e Moon; missione dei negoziatori sta-
tunitensi nella zona demilitarizzata di Pan-
munjom per parlare con i colleghi nordco-
reani in vista del vertice; funzionari statuni-
tensi a Singapore per sopralluoghi. Seoul ha
l’invito di Kim a incontrarlo. Alla Casa Bian-
ca si temeva per la sua impreparazione a
negoziare con un uomo abile e determinato
come Kim. E poi come osava Trump ribal-
tare decenni di pratica e “premiare” Kim
tizia dall’Asia e, bum!, succede qualcosa a confermato che Moon potrebbe andare a con un vertice? D’altro canto, però, nessun
Washington. Gli attori principali di questo Singapore per un vertice trilaterale subito suo predecessore era stato così sfrontato da
spettacolo frenetico sono il leader nordco- dopo l’incontro fra Trump e Kim. Dato che riscrivere le regole diplomatiche in modo
reano Kim Jong-un, il presidente sudcorea- a quanto pare potrebbe arrivare anche Xi, si radicale.
no Moon Jae-in e, naturalmente, il presi- rischia un certo afollamento in città. Trump ha messo la Corea del Nord al
dente degli Stati Uniti Donald Trump. Im- Chi conduce il gioco? Kim ha messo in centro della sua politica estera. La lettera in
pegnato a giocare una partita astuta da moto tutto questo con il suo messaggio di cui annullava il vertice ha fatto sobbalzare
bordo campo c’è il presidente cinese Xi Jin- capodanno. Ha incantato il mondo e ha col- entrambe le Coree ed è stata molto critica-
ping. Come esterni sinistri, solitari, ci sono pito tutti con la sua buona fede fermando i ta. Ora sembra una mossa da esperto nego-
il presidente russo Vladimir Putin e il primo test missilistici e nucleari, restituendo i pri- ziatore. Ha imposto ai responsabili della
ministro giapponese Shinzo Abe. gionieri statunitensi, distruggendo in parte propaganda di Pyongyang, maestri nel dif-
Da capodanno in poi abbiamo assistito a il sito per i testi atomici. Ha capovolto in fondere messaggi di disprezzo per il nemico
quanto segue: messaggio a sorpresa di Kim modo strabiliante le sue sorti: l’anno scorso e allarmi apocalittici, di scrivere un testo
il 1 gennaio; partecipazione nordcoreana era il leader assediato e senza amici di uno conciliatorio. Ha spinto Kim a chiedere aiu-
to a Moon, incontrato a sorpresa per la se-
Kim Jong-un e Moon Jae-in a Panmunjom, 26 maggio 2018 conda volta il 26 maggio. Quindi non sareb-
be Kim ad aver ingannato Trump, ma
Trump che ha preso in giro Kim.
O forse il merito non è di Trump: stava
solo reagendo. A ogni modo il vertice sem-
bra ancora in piedi. Che succederà? I due
troveranno un terreno comune per un ac-
cordo in grado di avviare un processo? E se
così fosse, saremmo alla vigilia di un vero
SOUTH KOREAN PRESIDENTIAL BLUE HOUSE/GETTy

cambiamento? O ha ragione chi dice che


Kim non rinuncerà mai al nucleare? La sto-
ria si ripeterà. Tornerà lo status quo o, se
dovessero morire le speranze, le tensioni
arriveranno a livelli più alti di prima. Non so
cosa accadrà. L’importante è non rimanere
in sospeso. u gim

Andrew Salmon è il corrispondente


dall’Asia nordorientale di Asia Times.

30 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Dhaka, 28 maggio 2018 indonesia pakistan

la ine
REHMAN ASAD (NuRPHOTO vIA GETTy IMAGES)

Carceri invivibili delle Fata


“Si è fatta la storia, le Aree tri-
The Diplomat, Giappone bali ad amministrazione fede-
Il sistema carcerario indonesiano va rale (Fata) non esistono più”,
scrive Dawn. Il parlamento il
riformato, scrive The Diplomat. Nel
27 maggio ha infatti votato per
paese ci sono 464 strutture detentive la fusione delle Fata, una regio-
in grado di ospitare 124mila persone, ne semiautonoma al conine
bangladesh ma nel marzo 2018 i prigionieri in con l’Afghanistan, con la pro-
guerra letale Indonesia erano 240mila, con un vincia del Khyber Pakhtunkh-
sovrafollamento del 193 per cento. Il wa. Nate nel 1947, le Fata sono
alla droga 70 per cento dei detenuti sta state amministrate ino a oggi
da leggi risalenti al periodo co-
La campagna antidroga lanciata scontando pene per droga, dato che
loniale. “La fusione presenta
dalla prima ministra Sheikh Ha- l’Indonesia ha una delle leggi sul possesso e la vendita di molte diicoltà, ma si tratta di
sina ha già provocato almeno 91 stupefacenti più severe del mondo. Tra gennaio e marzo un immenso passo avanti col-
vittime in due settimane in Ban- del 2017 c’è stato un aumento di 12mila detenuti, così che lettivo verso una federazione
gladesh, scrive il South China in alcune strutture le celle da cinque posti sono occupate migliore”, continua il quotidia-
Morning Post. Secondo i mez- no. I precedenti tentativi di fon-
da quaranta persone. Oltre a essere inaccettabile dal
zi d’informazione locali gli omi- dere le Fata con la provincia vi-
cidi sono avvenuti durante
punto di vista umanitario, la situazione rischia di favorire
cina erano sempre falliti. È
scontri a fuoco, ma le organizza- la radicalizzazione dei detenuti. Gli appartenenti a gruppi
chiaro che stavolta c’è stata una
zioni umanitarie denunciano estremisti di solito non vengono divisi all’interno del convergenza di interessi politici
esecuzioni extragiudiziali e so- carcere e non solo i compagni di cella ma anche le e istituzionali. A partire da
stengono che la repressione col- guardie sottopagate e corrotte diventano facili vittime di quelli dei militari, che inora
pisce solo i piccoli spacciatori e militanti islamisti in cerca di seguaci. La rivolta nel avevano sempre preferito man-
consumatori. Si stima che 7 dei tenere poroso il conine delle
carcere di massima sicurezza di Mako Brimob dell’8
160 milioni di bangladesi siano Fata con l’Afghanistan, che
dipendenti da droghe. La più
maggio, inita dopo 36 ore con cinque poliziotti e un
d’ora in poi sarà probabilmente
difusa è la yaba, un concentrato prigioniero uccisi, non è la stata la prima. Episodi simili,
più controllato.
di cafeina e metanfetamina. anche se in scala minore e non necessariamente
Pillole di yaba per oltre 40 mi- provocati da islamisti, sono comuni. ◆
lioni di dollari sarebbero impor-
tate ogni anno dalla Birmania e
la polizia ha già arrestato centi- australia Murray e dai suoi immissari per
naia di traicanti che si ingeva- l’irrigazione delle coltivazioni di
no profughi rohingya, la mino-
il iume cotone e nocciole, sorte a partire
ranza perseguitata in Birmania. in pericolo dagli anni settanta intorno al
bacino, e hanno combattuto per
Il bacino del iume Murray-Dar- far approvare il piano. Dopo che
papua nuova guinea ling, il più grande d’Australia, ri- la siccità dei primi anni duemila
schia di prosciugarsi anche se lasciò il iume quasi a secco, le
stop dal 2012 c’è un piano per salva- autorità stilarono di corsa un
a Facebook guardarlo, scrive l’Economist. progetto per salvarlo ofrendo
Quattro stati dipendono dal sostegno alle comunità che di- in breve
La Papua Nuova Guinea ha de- pendevano dal iume. L’idea era India Dopo mesi di proteste in
ciso di bloccare Facebook per di ridurre il consumo di acqua di cui 13 manifestanti sono morti,
un mese per poter controllare almeno 27,5 miliardi di ettolitri le autorità del Tamil Nadu han-
gli utenti che postano contenuti all’anno, ma nel 2017 la prima no ordinato la chiusura di un
DAvID GRAy (REuTERS/CONTRASTO)

pornograici e notizie false. An- revisione indipendente del pia- impianto di fusione del rame.
che se solo il 10 per cento dei no ha concluso che la situazione Malaysia Le ricerche dell’ae-
papuani ha un accesso a inter- non era migliorata. Il problema reo della Malaysia Airlines de-
net, dal 2016 il paese ha una leg- è che i singoli stati non hanno collato da Kuala Lumpur e di-
ge contro i reati informatici. Il fatto rispettare i limiti sulla retto a Pechino scomparso l’8
governo non ha eslcuso la possi- quantità d’acqua utilizzabile e marzo 2014 sono inite dopo
bilità di promuovere la creazio- che molti agricoltori prendono che l’ultima ricerca privata si è
ne di un social network locale. acqua illegalmente. chiusa senza risultato.

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 31


Africa e Medio Oriente
L’ingresso dell’università di Buea, 27 aprile 2018 ni. Il bilancio fu di due morti e vari feriti. Al
concorso per accedere alla facoltà erano
ammessi solo studenti anglofoni, ma il go-
verno centrale impose che ci fossero anche
dei francofoni, scatenando una rivolta.

Il vaso di Pandora
Nel 2016 alcuni fatti avvenuti all’università
sono stati la scintilla della crisi attuale. Alla
ine di novembre di quell’anno una manife-
stazione paciica per chiedere il versamento
di denaro promesso dal presidente Paul Bi-
ALExIS HUGUET (AfP/GETTY IMAGES)

ya e il ripristino di un sindacato studente-


sco, messo al bando nel 2012, è stata repres-
sa con violenza dalla polizia. “Gli agenti
sono entrati nel campus. Alcune studenti
sono state stuprate, altre umiliate, molti ra-
gazzi sono stati arrestati nelle loro case”,
racconta uno studente di scienze politiche.
Le immagini della repressione sono circola-

La rivolta del Camerun te sui social network. Secondo l’Internatio-


nal crisis group, la notizia degli abusi della
polizia ha contribuito a scoperchiare “il va-
parte da un’università so di Pandora del problema anglofono”.
Oggi nel campus l’atmosfera sembra
tranquilla. “Sono stati gli esaltati come Ba-
reta a difondere le idee separatiste. Hanno
manipolato gli studenti”, insorge Blaise, ex
Africa News, Congo
compagno di studi di Mark Bareta. “Hanno
I leader dei gruppi separatisti “All’università di Buea discutiamo e ra- trasformato i sindacati in piattaforme poli-
nelle regioni anglofone si sono gioniamo”, racconta uno studente che chie- tiche. L’università di Buea non si occupa
de di restare anonimo. Nel Camerun anglo- della guerra, ma del sapere!”. u gim
formati all’università di Buea. fono, dice, “è evidente che ci sono proble-
Il risentimento verso la mi”. Un professore di scienze politiche ne
maggioranza francofona elenca alcuni: il fatto che i francofoni rico- Da sapere
è maturato tra gli studenti prono tutti gli incarichi di responsabilità, il Massacro in zona anglofona
mancato rispetto del referendum del 1961,
che portò all’uniicazione del paese, il di-
uando nel 1995 all’università di sprezzo dei francofoni verso i madrelingua

Q Buea fu creato un sindacato stu-


dentesco, nessuno avrebbe mai
pensato che i suoi leader sarebbe-
ro diventati i capi della lotta armata nelle
regioni anglofone del Camerun. Lucas Cho
inglesi (il 20 per cento della popolazione).
Da mesi quella che era una crisi sociale si è
trasformata in un conlitto armato. I sepa-
ratisti, che a ottobre del 2017 hanno procla-
mato l’indipendenza della loro regione, at-
Ayaba ed Ebenezer Akwanga, oggi coman- taccano i simboli dello stato e uccidono gli
danti di due milizie attive nell’ovest, aveva- agenti delle forze di sicurezza (dalla ine del
no creato un sindacato che promuoveva 2016 ne sono morti almeno 43, oltre a 120
“l’uso della forza” per rivendicare l’indi- civili). L’esercito reagisce con violenza.
pendenza delle regioni anglofone dal go- Dal 1992, l’anno di fondazione dell’ate-
verno di Yaoundé. Dalla più importante neo di Buea, le rivendicazioni degli anglo- u Il 25 maggio 2018 a Menka, nella provincia
università di lingua inglese del Camerun foni sono sempre state al centro dei dibatti- del Nordovest, 32 persone, tra cui 5 ostaggi,
ti degli studenti. “Non ne parliamo ai corsi, sono morte negli scontri tra le forze di sicurezza
sono passati anche altri esponenti del movi-
e un gruppo armato che si era asserragliato in
mento separatista, che si scontra con l’eser- perché alcuni professori sono di madrelin-
un motel. Le autorità camerunesi hanno parlato
cito nelle province del Sudovest e del Nor- gua francese, ma tra di noi”, spiega uno di di un’operazione speciale contro i terroristi
dovest: Mark Bareta, che difonde propa- loro. Ogni anno dodicimila ragazzi, in gran separatisti, accusati di omicidi, rapine ed
ganda separatista sui social network, e Ta- parte anglofoni, entrano nel campus uni- estorsioni. L’opposizione e i difensori dei diritti
pang Ivo Tanku, un giornalista camerune- versitario di Buea. Nel 2006 la creazione umani denunciano la presenza di civili tra le
se in esilio negli Stati Uniti. della facoltà di medicina causò dei disordi- vittime.-Voice of Africa

32 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


IRAQ
Striscia di Gaza EGITTO

Paludi Dissidenti
a rischio Contro il blocco navale sotto accusa
L’ecosistema paludoso mesopo- Il 23 maggio è stato arrestato
tamico del sud dell’Iraq, ricono- l’attivista e blogger Wael Abbas,
sciuto patrimonio dell’umanità accusato di difondere notizie
dall’Unesco nel 2016, rischia di false e di far parte di un gruppo
scomparire a causa della siccità illegale. Mada Masr scrive che
e di una cattiva gestione. Il con- il caso riguarda anche Walid al
siglio della provincia di Dhi Qar Shobaky, ricercatore egiziano
ha denunciato nuovi danni am- dell’università di Washington,
MAjDI FAThI (NUrPhoTo VIA GeTTy IMAGeS)

bientali nelle paludi dell’Ahwar, scomparso al Cairo per quattro


la zona un tempo ricca di acqua giorni e poi portato in tribunale
e di canali, dove si trovano im- senza un legale; i giornalisti Mo-
portanti siti archeologici. “Per stafa al Asar e hassan al Banna;
ragioni politiche ed economi- l’avvocato ezzat Ghoneim e Fa-
che”, scrive Al Hayat, “in dagli temah Mohamed, arrestata a
anni cinquanta i governi irache- marzo con la iglia di 14 mesi.
ni contribuiscono al prosciuga-
mento delle paludi del sud, im-
poverendo la popolazione e IN BREVE
spingendola a emigrare”.
Il 29 maggio l’esercito israeliano ha colpito decine di Libia Il 29 maggio si è svolto a
obiettivi nella Striscia di Gaza in risposta ai colpi di Parigi un vertice tra i rappresen-
mortaio e ai razzi lanciati verso Israele. È il confronto più tanti delle fazioni libiche in lotta
grave tra Israele e i gruppi armati palestinesi dal 2014, tra loro. È stata issata al 10 di-
CORNO D’AFRICA
scrive Al Jazeera, e segue settimane di violenza lungo il cembre 2018 la data delle ele-
Tornano conine, in cui sono stati uccisi 121 palestinesi. Intanto da zioni legislative e presidenziali.
Mozambico A Monjane, nel
i pirati Gaza sono salpate alcune barche (nella foto) con a bordo
nord del paese, dieci persone
persone ferite nelle recenti proteste, attivisti e studenti, sono state decapitate in un at-
Secondo il rapporto annuale per rompere il blocco navale israeliano. L’unica barca che tacco di presunti estremisti isla-
dell’organizzazione oceans be- si è spinta oltre le nove miglia nautiche è stata intercettata mici del gruppo Al Shabaab, che
yond piracy, nel 2017 i casi di pi-
dall’esercito d’Israele e trasferita nel porto di Ashdod. u non è ailiato a quello somalo.
rateria al largo delle coste della
Somalia sono raddoppiati ri-
spetto all’anno precedente, do-
po anni in cui il fenomeno sem-
Da Ramallah Amira Hass
brava essere stato arginato. “I
gruppi criminali hanno ancora Addio scuola di gomme
la capacità di attaccare e seque-
strare le grandi navi che passano
lungo le coste africane”, scrive
La settimana scorsa l’alta cor- Ma quest’opera creativa, ci è che tutto è stato costruito
Quartz Africa. L’aumento dei
te di giustizia israeliana ha che ha permesso a 150 giovani senza i permessi necessari. Il
casi di pirateria è in parte legato
al fatto che sono diminuite le emesso il suo verdetto: la beduini di studiare, non ha ret- problema è che la potenza oc-
operazioni di pattugliamento scuola ecologica della comu- to alla brama di terra dei coloni cupante, Israele, si è riiutata di
dei mari, mentre le grandi navi nità beduina di Khan al Ahmar israeliani. La scuola sarà de- sviluppare un piano generale
commerciali hanno allentato le dev’essere demolita. Sono or- molita, insieme alle decine di che avrebbe permesso ai bedu-
misure precauzionali. gogliosa di aver partecipato a capanne e recinti improvvisati ini di costruire legalmente e vi-
questa iniziativa dell’ong ita- in cui vive la comunità beduina vere in un luogo che abitano da
Casi di pirateria liana Vento di Terra: ho piaz- jahalin. Così hanno stabilito i prima dell’occupazione.
in Africa orientale
Fonte: State of maritime 54 zato una manciata di fango giudici. Uno di loro è un colo- Il 30 maggio le autorità isra-
piracy 2017 (calce naturale) tra le gomme no, l’altra ha un fratello e una eliane hanno approvato un pia-
che sono state usate come sorella che vivono in un inse- no per ampliare l’insediamento
27 mattoni. Fresca d’estate e cal- diamento vicino (Kfar Adu- di Kfar Adumim. Il nuovo quar-
16
da d’inverno, la scuola è un mim) che da dieci anni condu- tiere ospiterà 92 abitazioni di
esempio perfetto di come ab- ce una battaglia mediatica e le- lusso. Disterà solo un chilome-
binare il riciclaggio al comfort gale indegna contro i beduini. tro dal villaggio beduino, con-
2015 2016 2017 e alla riduzione dei costi. La giustiicazione dei giudi- dannato alla distruzione. u as

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 33


Americhe
Una famiglia di colombiani entra in Québec, febbraio 2017 Montréal, dove preparano la loro richiesta
d’asilo. Mentre aspettano, possono richie-
dere cure sanitarie e iscrivere i igli nelle
scuole pubbliche gratuitamente, come
qualsiasi cittadino canadese. Alcuni cana-
desi non sono contenti di questo.
“C’è la percezione che sia in corso
un’invasione”, dice Wendy Ayotte di Brid-
ges not borders, un’organizzazione di vo-
lontari del Québec nata per aiutare i profu-
ghi. “Molti sono convinti che i migranti
siano solo persone che cercano di saltare la
Geoff RoBINS (Afp/GeTTY IMAGeS)

ila superando illegalmente i conini del


Canada per accedere gratuitamente allo
stato sociale canadese”. Il problema, spie-
ga Ayotte, riguarda soprattutto i nigeriani
e gli haitiani, che ricevono meno solidarie-
tà rispetto ai siriani (tra il febbraio 2017 e il
marzo 2018 lo stato ha accolto le richieste
d’asilo dell’84 per cento dei siriani, ma solo

I canadesi cambiano idea del 9 per cento degli haitiani e del 34 per
cento dei nigeriani).
Le organizzazioni di estrema destra co-
sull’accoglienza me Storm alliance e La Meute sostengono
che il Canada è alle prese con “un’invasio-
ne” di “clandestini” e organizzano iniziati-
ve a Roxham road, la strada che segna il
confine tra il Québec e lo stato di New
Sigal Samuel, The Atlantic, Stati Uniti
York, il punto dove i migranti cercano di
Il governo di Justin Trudeau rifugiato al 53 per cento di questi immigra- entrare in Canada. Ultimamente alcuni
vuole ridurre il lusso di migranti ti, ma la percentuale è scesa al 40 per cento politici e commentatori canadesi hanno
nei primi tre mesi del 2018. È possibile che invitato le autorità a costruire un muro o
che arrivano dagli Stati Uniti. Un Trudeau abbia cambiato opinione sulla una recinzione lungo Rodham road.
cambio di rotta che rilette le politica di accoglienza del Canada? La questione assume contorni partico-
posizioni sempre più intolleranti lari in Québec, dove molti cittadini si pre-
di una parte della società Pura lana occupano di conservare la cultura franco-
Il Canada si è costruito una solida reputa- fona e la lingua francese. Anche se alcuni
zione di paese accogliente per i profughi haitiani arrivati in Québec parlano france-
el 2017 il primo ministro cana- siriani, ma in realtà la maggior parte dei se, la versione pure-laine (letteralmente

N dese Justin Trudeau aveva


aperto le porte ai profughi via
Twitter dichiarando: “Le per-
sone in fuga dalle persecuzioni, dal terrori-
smo e dalla guerra sono #BenvenuteInCa-
nuovi arrivati proviene da altri paesi. Ini-
zialmente ad afrontare il viaggio erano so-
prattutto gli haitiani che si trovavano negli
Stati Uniti. Secondo alcuni questa migra-
zione è stata alimentata dalla retorica na-
“pura lana”) del nazionalismo québécois li
rifiuta perché non sono di discendenza
franco-canadese.
Queste posizioni contrastano con le
idee della maggioranza dei canadesi, con-
nada”. Quest’anno, invece, il suo governo zionalista di Trump, che ha revocato lo sta- vinti che accogliere i migranti sia il modo
sta cercando di fermare le persone che at- tus di protezione temporanea concesso agli migliore per trasformare il Canada in un
traversano a piedi il conine con gli Stati haitiani dopo il terremoto che nel 2010 ave- modello per gli altri paesi. In ogni caso, è
Uniti per chiedere asilo. Le autorità cana- va colpito il loro paese. Negli ultimi mesi i evidente l’indignazione contro Trudeau.
desi concedono sempre più raramente lo nigeriani hanno preso il posto degli haitia- La destra lo accusa di aver accolto troppi
status di rifugiati ai migranti che attraver- ni. Molti ottengono un visto turistico per profughi senza consultare i cittadini. Se-
sano illegalmente la frontiera. entrare negli Stati Uniti e poi si spostano in condo i gruppi di sinistra, invece, ne ha ac-
Da quando Donald Trump è diventato autobus o in taxi nel nord dello stato di New colti in troppo pochi considerando le pro-
presidente degli Stati Uniti, a novembre York. Da lì camminano ino a superare la messe che aveva fatto durante la campa-
del 2016, più di 27mila persone sono entra- frontiera con il Québec andando incontro gna elettorale, comportandosi dunque in
te in Canada via terra (nei primi dieci mesi agli agenti della polizia di frontiera canade- modo “ipocrita”. Nel frattempo il portavo-
del 2016 erano state solo duemila). In base se che li aspettano per arrestarli. Di solito i ce del governo ha comunicato che attraver-
ai dati difusi dalla Reuters, nel 2017 il go- migranti vengono trattenuti per alcune ore so il varco del Québec ogni giorno circa 75
verno canadese ha concesso lo status di e poi trasferiti in un centro di accoglienza di persone entrano a piedi in Canada. u as

34 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Americhe
Colombia NICARAGUA

Aumenta
Iván Duque in vantaggio la repressione
JESSICA MCGowAN (GETTy IMAGES)

“Il 28 maggio il Nicaragua ha


vissuto una delle giornate più
violente dalla metà di aprile, da
quando cioè sono cominciate le
manifestazioni contro il presi-
dente Daniel ortega, del Fron-
te sandinista di liberazione na-
IvAN vALENCIA (BLooMBErG vIA GETTy IMAGES)

STATI UNITI zionale (Fsln)”, scrive El País.


Il partito Negli scontri tra polizia e stu-
denti, che avevano occupato
delle donne l’Universidad nacional de inge-
niería a Managua, una persona
“A sei mesi dalle elezioni per è morta e almeno venti sono ri-
rinnovare il congresso e i go- maste ferite. Lo stesso giorno il
vernatori di vari stati, negli Sta- governo di ortega ha detto di
ti Uniti sta emergendo una ten- essere disposto a riprendere il
denza chiara”, scrive New Re- dialogo, con la mediazione del-
public. “Il Partito democratico la conferenza episcopale del
non ha mai candidato così tan- Il 27 maggio i colombiani hanno votato per eleggere il
Nicaragua. Secondo la Com-
te donne, mentre il Partito re- successore del presidente Juan Manuel Santos, al governo
missione interamericana per i
pubblicano è sempre più il par- dal 2010 e ideatore dell’accordo di pace con i guerriglieri diritti umani, in meno di due
tito degli uomini”. L’ultimo delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc). mesi sono morti almeno ottan-
esempio è arrivato il 22 mag- Al secondo turno il 17 giugno andranno il candidato di ta nicaraguensi.
gio, quando Stacey Abrams destra Iván Duque (nella foto), che ha ricevuto il 39,7 per
(nella foto) ha vinto le primarie
cento delle preferenze ed è sostenuto dall’ex presidente
democratiche in Georgia e a IN BREVE
novembre siderà un repubbli- Álvaro Uribe, e il candidato di sinistra Gustavo Petro, che
Colombia Almeno undici dissi-
cano per diventare governatri- ha ottenuto il 24,8 per cento dei voti ed è stata la vera denti delle Farc sono morti il 28
ce dello stato. “A novembre 72 sorpresa di queste elezioni. Secondo Semana, “i due maggio in un’operazione
donne si candideranno alla ca- politici hanno intercettato la volontà di cambiamento dei dell’esercito nel dipartimento
mera, e 62 di loro saranno de- colombiani, anche se le loro proposte su come realizzarlo di Caquetá, nel sud del paese.
mocratiche”. sono completamente opposte”. u Cuba Il 23 maggio è morto in
Florida Luis Posada Carriles,
l’ex agente della Cia di origini
STATI UNITI cubane che dedicò gran parte
la benzina”, scrive la Folha de della sua vita a rovesciare il go-
Vietato BRASILE
S.Paulo. Lo sciopero indetto dai verno di Fidel Castro.
protestare Si fermano camionisti per l’aumento del Puerto Rico I morti causati
i camionisti prezzo del combustibile ha inde- dall’uragano Maria, che ha col-
I giocatori di football americano bolito il già fragile governo del pito l’arcipelago a settembre del
che durante l’esecuzione dell’in- “Dopo nove giorni di paralisi del conservatore Michel Temer e ha 2017, non sono stati 64, come
no nazionale statunitense si in- settore dei trasporti, in Brasile la avuto dimensioni insperate. sostengono le autorità, ma
ginocchieranno per protestare circolazione sta lentamente tor- “Nonostante alcune concessioni 4.600. Lo rivela uno studio
contro il razzismo saranno mul- nando alla normalità. E nelle fatte dal governo”, racconta El dell’Università di Harvard.
tati. Lo hanno detto il 24 maggio stazioni di servizio c’è di nuovo País, “una parte dei camionisti
i proprietari delle squadre della è determinata lo stesso a portare
Rio de Janeiro, maggio 2018
lega americana di football (Nl). avanti lo sciopero. Alle rivendi-
Il primo a inginocchiarsi, nella cazioni iniziali si è aggiunta la ri-
CArL DE SoUzA (AFP/GETTy IMAGES)

campagna elettorale del 2016, chiesta di destituire il presidente


era stato il giocatore Colin Kae- e di un intervento militare”. La
pernick, e molti atleti avevano Folha de S.Paulo sottolinea che
seguito il suo esempio. Dopo es- l’87 per cento dei brasiliani ap-
sere diventato presidente, Do- poggia la protesta e che i camio-
nald Trump aveva deinito que- nisti non sono l’unica categoria
sti atleti dei “igli di puttana” e a sofrire le conseguenze della
chiesto all’Nl di punirli. recessione.

36 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Le opinioni

La grande festa
delle donne irlandesi

Katha Pollitt
l referendum sulla legalizzazione dell’aborto in sta della serie tv The handmaid’s tale, per sfilare

I Irlanda doveva essere un testa a testa. Lo dice-


vano i sondaggi, gli articoli dei giornali e ne
erano convinti anche gli esponenti di entrambi
gli schieramenti. Ma quando alle dieci di sera
del 25 maggio si sono chiusi i seggi, dai primi
exit poll è apparso subito chiaro che il fronte del sì, favo-
revole all’eliminazione del divieto di abortire, aveva
ricevuto una valanga di voti, battendo il no con un mar-
gine di due a uno. La notizia è arrivata mentre ero insie-
sull’O’Connell Bridge di Dublino. “È il Natale del fem-
minismo”, ha detto Mairead Enright dell’associazione
Lawyers for choice (avvocati per la scelta) e ha citato la
canzone di John Lennon Happy Xmas (war is over), Buon
Natale, la guerra è inita.
Avvolta in un sari marrone e oro, con una sciarpa
nera piegata sul braccio, Shampa Lahiri era lì per ricor-
dare una delle vittime di quella guerra: Savita Halappa-
navar, la giovane dentista indiana morta dopo giorni di
me alla psichiatra Veronica O’Keane e ad altri Doctors agonia in un ospedale di Galway nel 2012. I medici si
for choice (Medici per la scelta, sostenitori del sì), e erano riiutati di portare a termine il suo aborto sponta-
quella sera li ho visti ballare in strada. neo, che stava durando troppo a lungo, perché il cuore
Al tally (la conta) del giorno dopo, che si teneva nel del feto non aveva smesso di battere. La morte di Savita
grande Simmonscourt pavilion, una struttura che di era stata una conseguenza inevitabile dell’ottavo
solito ospita le gare di equitazione, l’entusiasmo non emendamento della costituzione, che attribuisce lo
era diminuito. Il tally è un rituale democratico irlande- stesso valore alla vita del feto e a quella della donna.
se, in cui lo spoglio delle schede avviene in pubblico su Durante la campagna referendaria le foto di Savita ve-
lunghi tavoli, per mano di cittadini tenuti d’occhio da stita all’indiana erano ovunque. I sostenitori del no di-
altri cittadini mentre altri ancora gironzolano bevendo cevano che era morta a causa di un errore dei medici,
mentre i suoi genitori e il marito invitavano a votare sì.
“Ho fatto tutta la campagna con questo vestito”, mi ha
La cosa più importante è che
detto Lahiri, sia per ricordare alla gente Savita sia per
hanno votato sì tutte le fasce ribadire che “questa è una battaglia globale”.
demograiche: gente di città La sera del 26 maggio al castello di Dublino una fol-
e di campagna, donne e uomini, la allegra di persone di tutte le età era assiepata nel cor-
tile per ascoltare l’annuncio dei risultati in inglese e in
giovani e meno giovani. gaelico irlandese: 1.429.981 sì e 723.632 no, il 66,4 per
Solo le persone sopra i 65 anni cento contro il 33,6 per cento. Ma la cosa più importante
hanno votato in maggioranza no è che hanno votato sì tutte le fasce demograiche: gente
di città e di campagna (tutte le contee tranne il Donegal,
al conine con l’Irlanda del Nord), donne (70 per cento)
cafè, salutando gli amici e cercando di non perdere di e uomini (65 per cento), giovani e meno giovani. Solo le
vista i bambini. Ho fatto fatica a trovare i sostenitori del persone sopra i 65 anni hanno votato in maggioranza
no. Quando alla ine ne ho incontrato un gruppetto, si no. Questo signiica che la proposta di legge del gover-
sono riiutati di farsi intervistare. “Sono senza parole”, no che renderà legale l’aborto entro le dodici settimane
ha detto con tristezza una signora di mezza età simpati- di gravidanza avrà l’appoggio popolare.
ca e ben vestita. Il signiicato più generale del risultato del referen-
I sostenitori del sì non avevano questo problema. dum è che l’Irlanda è cambiata per sempre. Il primo
“Sono sbalordita”, ha detto Clara Fischer, che la dome- ministro Leo Varadkar l’ha deinita una “rivoluzione
nica precedente avevo accompagnato durante la cam- silenziosa”. Altri sono stati più espliciti, dicendo cose KATHA POLLITT
pagna porta a porta nel quartiere di Donnybrook, con come “siamo usciti dal medioevo”. “Abbiamo comin- è una giornalista
e femminista
risultati incerti. “Piangono tutti di sollievo e di gioia”, ciato a smuovere le acque vent’anni fa quando abbiamo
statunitense. Il suo
ha detto una ragazza con il rossetto blu della Rosa, eletto presidente della repubblica Mary Robinson.
ultimo libro è Pro:
un’organizzazione femminista socialista il cui nome si Adesso stiamo completando l’opera”, ha detto una don- reclaiming abortion
ispira a quello di Rosa Parks. Durante la campagna per na. Tra la folla un gruppo di donne cantava – solenne- rights (Picador 2014).
il sì le attiviste della Rosa avevano avuto le trovate pub- mente, con il pugno alzato – il bellissimo inno delle Ha scritto questa
blicitarie più intelligenti, per esempio quella di indos- femministe proletarie Il pane e le rose. Ed è a quel punto column per il New
sare mantello rosso e cuia bianca, come la protagoni- che sono scoppiata a piangere. u bt Statesman.

38 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Le opinioni

I capricci di Trump
confondono il mondo
Will Hutton
ome deve comportarsi il mondo con do in modo da uscirne più forti. Con le sue politiche

C Donald Trump, il presidente statuni- Trump premia i ricchi, ma molti poveri lo sostengono
tense più inaffidabile, egocentrico e perché sono conquistati dalla sua ilosoia di autoafer-
compromesso di sempre? Guerra com- mazione. È una cosa potente e pericolosa.
merciale sì o no? Vertice con la Corea Da questo derivano gli alti e bassi della politica este-
del Nord sì o no? La Nato è importante ra statunitense. L’Iran deve piegarsi alla volontà di Wa-
sì o no? Intervento in Medio Oriente sì o no? shington. I palestinesi devono accettare l’ambasciata
Gli Stati Uniti sono la principale forza militare, eco- statunitense a Gerusalemme. La Cina viene minacciata
nomica e inanziaria del pianeta. Per settant’anni sono con i dazi. La Nato è tollerata perché i paesi che ne fan-
stati al vertice di un ordine mondiale no parte stanno aumentando le spese
che, al di là dei suoi difetti, per lo meno Cina e Russia hanno militari come richiesto dalla Casa Bian-
era basato su schemi comprensibili, era grandi opportunità ca. Gli Stati Uniti rientreranno nell’ac-
fondato su apertura, libero scambio e grazie agli errori di cordo sul clima di Parigi solo se verrà
pace. All’improvviso tutto questo è an- Trump, che sta modiicato per garantire meglio i loro in-
dato all’aria. destabilizzando teressi. La Corea del Nord deve inchinar-
Per i nemici dell’occidente il nuovo proprio quell’ordine si se si vuole che ci sia un vertice.
caos è il benvenuto. Il russo Vladimir Pu- mondiale Questo atteggiamento può funziona-
tin e il cinese Xi Jinping sono uniti da re con gli elettori di Trump, ma per una
che ha portato
un’idea comune: l’ordine post-bellico è superpotenza è ridicolo. Il sistema mon-
agli Stati Uniti
stato imposto dai paesi vincitori e orga- diale, fondato sul dollaro, sulla “pax
nizzato per favorire gli Stati Uniti. La Ci-
tanti beneici americana” e sul libero mercato, garanti-
na patisce la supremazia del dollaro, la sce non solo la prosperità mondiale, ma
rete di basi militari statunitensi, il dominio di Washing- anche la sopravvivenza del modello economico statu-
ton sulle istituzioni internazionali e sul mercato inan- nitense. È per questo che le multinazionali tecnologi-
ziario. La Russia sofre ancora per il modo in cui i vari che americane, a diferenza di quelle cinesi, dominano
paesi satellite che formavano l’Unione Sovietica si sono il mondo. Indebolendo il sistema, Trump rinuncia a un
sottratti alla sua inluenza. Putin vuole pareggiare i vantaggio strategico in cambio di piccole conquiste e
conti: basta pensare all’invasione della Crimea, al suo spesso neanche di quelle. La Russia e l’Europa stanno
attacco all’Ucraina (compreso, come abbiamo scoperto sostenendo l’accordo iraniano di denuclearizzazione.
di recente, l’abbattimento del volo MH17 con a bordo L’Unione europea si riiuterà di irmare il partenariato
298 passeggeri) e alle truppe russe che si stanno schie- transatlantico (Ttip) inché Washington non rientrerà
rando alla frontiera con le repubbliche baltiche. nell’accordo sul clima di Parigi. La Cina potrebbe au-
La Cina e la Russia hanno grandi opportunità grazie mentare i suoi acquisti di semi e olio di soia – questo è il
agli errori stupidi di Trump, che sta destabilizzando vo- motivo per cui la guerra commerciale è stata sospesa –
lontariamente proprio quell’ordine mondiale che ha ma non vale la pena di mettere in pericolo il sistema
portato agli Stati Uniti così tanti beneici. La Cina può mondiale degli scambi per questo motivo.
dominare l’Asia, e la Russia può ricreare la sfera d’in- Cosa ancora peggiore, la strategia di Trump spinge
luenza dell’Unione Sovietica. Ed entrambi i paesi pos- tutti gli altri paesi ad adottare lo stesso principio del
sono usare parole di pace di fronte a minacce globali “cane mangia cane”. La lezione della storia non lascia
come il cambiamento climatico. C’è forse mai stato un dubbi. Quando il mondo diventa un terreno di scontro
leader così stupido alla Casa Bianca? per rivalità economiche e nazionaliste, il rischio di un
A Trumplandia nel frattempo il presidente e la sua conlitto armato aumenta. A Trump forse fa piacere,
“base” pensano prima di tutto agli interessi degli Stati ma è l’unico. La migliore risposta è tenergli testa, come WILL HUTTON
Uniti e vivono in una realtà parallela. I lunghi discorsi di fanno Emmanuel Macron e Angela Merkel. E cercare di è un giornalista
Trump durante i suoi comizi – gli piace usare il termine salvare quel che resta del sistema internazionale, ino a britannico. Ha diretto
il settimanale The
folks (gente) – sono una combinazione di paranoia, va- quando Trump sarà messo in stato d’accusa o perderà
Observer, di cui oggi
nità, pregiudizio e umorismo, e sono tanto convincenti le elezioni. Ma a sostenere Macron e Merkel c’è l’Unio-
è columnist. In Italia
quanto fuori di testa. Per Trump la vita è un gioco a ne europea, il migliore custode delle regole internazio- ha pubblicato Il drago
somma zero: la collaborazione non serve. Conta solo nali. Il Regno Unito ormai è un leone impotente, che dai piedi d’argilla. La
afermare la propria volontà con una pistola, un libretto non riesce più a ruggire. La sua capacità è stata messa in Cina e l’Occidente nel
degli assegni o un missile. Bisogna essere spietati, cer- crisi dalla Brexit, proprio nel momento in cui il mondo XXI secolo (Fazi
care le debolezze dell’avversario e chiudere ogni accor- ne aveva più bisogno. u f 2007).

40 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Bielorussia

La sentenza è st
La Bielorussia è l’unico paese europeo ad applicare
la pena di morte. Negli ultimi anni le esecuzioni
sono diminuite, ma i metodi sono ancora brutali:
dopo la fucilazione, il corpo è gettato in una fossa
senza nome e la famiglia è tenuta all’oscuro di tutto

Saša Sulim, Meduza, Lettonia


Foto di Siarhei Hudzilin

lina Šulganova e Vjačeslav Così Šulganova se n’è andata, ma qualche

A Tihomirov si sono cono-


sciuti nell’agosto del 2013
in un centro commerciale
di Minsk. Alina, che aveva
24 anni e lavorava presso
la sede locale dell’Unione repubblicana
bielorussa della gioventù (la più importante
organizzazione giovanile ilogovernativa
del paese), stava prendendo parte a un’ini-
settimana dopo Tihomirov ha ricomincia-
to a telefonarle. Aveva avuto un ictus ed
era inito in ospedale. Kešikova non andava
mai a trovarlo e i suoi genitori vivevano in
Polonia.
A quanto pare, Tihomirov si lamentava
spesso di Kešikova, diceva che non dormiva
a casa e non lo aiutava. “Così un giorno so-
no andata a casa sua e l’ho aiutato a prende-
ziativa per la raccolta di materiale di cancel- re le medicine”, ha raccontato Šulganova in
leria per i bambini poveri. Tihomirov, che tribunale. “Proprio in quel momento, però,
aveva 29 anni, lavorava come guardia del è arrivata Viktorija. Vjačeslav non voleva
corpo. Dopo alcune settimane Šulganova si farla entrare, ma lei continuava a battere
è trasferita nell’appartamento di Tihomi- sulla porta. Allora lui l’ha spinta giù dalle
rov. Qualche tempo dopo nella loro vita è scale, ma nemmeno questo è servito a farla
entrata anche l’ex idanzata del ragazzo, desistere. A quel punto io ho deciso di an-
Viktorija Kešikova, 23 anni. darmene, perché la situazione era diventata
Come ha raccontato Šulganova ai giudi- assurda. Viktorija mi ha raggiunto per stra-
ci, Kešikova continuava a telefonare a Tiho- da e mi ha aggredita. Gridava che mi avreb-
mirov e a visitare il loro appartamento. Una be spezzato le gambe. Poi mi ha spinta e
volta Šulganova era tornata a casa e aveva sono caduta su un’aiuola, riportando delle
trovato le lenzuola del letto sgualcite e in escoriazioni e dei lividi. Non le avevo mai
cucina un bicchiere con tracce di rossetto. A detto niente di male, mai”.
quel punto, nel tentativo di appianare la si-
tuazione, Tihomirov le aveva promesso di Tredici reati
sposarla. I due, però, non hanno mai richie- La Bielorussia è l’unico paese d’Europa in
sto i documenti necessari. Qualche tempo cui è ancora in vigore la pena di morte, ese-
dopo Tihomirov ha detto a Šulganova che guita con la fucilazione. Lo stato ha sostitu-
Kešikova non aveva un posto dove stare e ito i vecchi plotoni d’esecuzione dei tempi
che quindi sarebbe andata a vivere con loro. dell’Unione Sovietica con un singolo boia.
Per circa un mese le due ragazze hanno abi- L’articolo del codice penale che prevede la nuato a emettere anche condanne a morte.
tato insieme e si sono divise le faccende di condanna a morte è stato ereditato dal pe- I dati sulle esecuzioni non sono pubblici,
casa: andavano perino a fare la spesa insie- riodo sovietico. Nel 1996 c’è stato un refe- ma secondo le testimonianze di attivisti per
me. Poi, a un certo punto, Tihomirov ha rendum sulla pena di morte: più dell’80 per i diritti umani e giornalisti dal 1990 in Bie-
chiesto a Šulganova di andarsene. “Mi ha cento degli elettori ha votato a favore. Un lorussia le persone condannate alla fucila-
detto che sarebbe rimasto solo con Viktorija anno dopo il paese ha approvato pene più zione sono state più di 400. A metà degli
e che non aveva più bisogno di me”, ha te- severe, tra cui l’ergastolo, per i reati partico- anni novanta il numero di condanne a mor-
stimoniato Šulganova durante il processo. larmente gravi, ma i tribunali hanno conti- te era in media di 47 all’anno, mentre negli

42 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


tata eseguita

Agenti della polizia bielorussa a Minsk, il 7 maggio 2015

ultimi anni la cifra oscilla tra zero e quattro. ciato una campagna contro la pena di mor- commesso con aggravanti o particolare
Questa diminuzione è considerata una con- te. Come mi ha spiegato il coordinatore, crudeltà.
seguenza dell’introduzione dell’ergastolo, Andrej Poluda, i reati per i quali i tribunali Nel 2011 per la prima volta è stata emes-
che sempre più spesso sostituisce la con- della Bielorussia condannano alla fucila- sa una condanna a morte per l’organizza-
danna a morte. zione non sono molti diversi da quelli per i zione e l’esecuzione di un attentato terro-
Nel 2009 l’ong bielorussa Vesna, la sede quali è previsto l’ergastolo. In totale si tratta ristico. L’11 aprile di quell’anno quindici
locale del Comitato Helsinki per i diritti di 13 reati. Quello punito più spesso con la persone erano morte nell’esplosione di
umani e Amnesty international hanno lan- morte è l’omicidio di due o più persone una bomba nell’atrio della stazione della

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 43


Bielorussia
metropolitana Oktjabrskaja, a Minsk. Due pena di morte gli è stata commutata in er- do, all’inizio di dicembre del 2015, Žilnikov
giorni dopo erano stati fermati due uomini gastolo”, racconta Poluda. aveva litigato con la moglie, Suharko l’ave-
di Vitebsk, Dmitrij Konovalov e Vlad Ko- A causa dell’assenza di una moratoria va invitato a trasferirsi da lui, in una stanza
valev. Secondo la versione uiciale, i due sulla pena di morte (introdotta invece in in aitto non lontano da Minsk. Žilnikov e
avevano organizzato l’attentato per “de- Russia nel 1996) la Bielorussia è l’unico pa- Suharko avevano passato i giorni seguenti a
stabilizzare la situazione nella Repubblica ese europeo che non fa parte del Consiglio bere ininterrottamente. Come e perché ab-
Bielorussa”. Il 30 novembre 2011 sono stati d’Europa. Per questo i suoi cittadini non biano deciso di uccidere il padrone di casa
condannati alla fucilazione, e nel marzo hanno il diritto di fare ricorso alla Corte eu- nessuno dei due è stato in grado di spiegarlo
del 2012 è stato notiicato ai loro genitori ropea dei diritti dell’uomo. “Vuol dire che ai giudici. L’uomo, 59 anni, è stato colpito
che la sentenza era stata eseguita. Le fami- l’unica istanza internazionale presso cui i per 33 volte con un oggetto di metallo. Poi è
glie di Konovalov e Kovalev, come gli atti- bielorussi possono ricorrere contro una stato derubato di diecimila dollari.
visti per i diritti umani, ritengono che le condanna a morte è il Comitato per i diritti Quello stesso giorno, dopo l’omicidio,
confessioni siano state estorte con la vio- umani dell’Onu. Ma di solito la condanna è Žilnikov ha deciso di tornare a casa e di ri-
lenza e che l’attentato sia stato compiuto eseguita prima che il comitato si pronunci”, conciliarsi con la moglie. In un sottopassag-
dai servizi segreti di Minsk. spiega Poluda. gio ha incontrato la sua vicina di casa Alina
“Nel nostro paese in genere non si con- Šulganova, che da poco aveva cominciato a
dannano a morte gli assassini professioni- Un giorno di follia lavorare come maestra d’asilo. Si sono mes-
sti o i serial killer. Di solito semmai si tratta Aleksandr Žilnikov, 44 anni, e Vjačeslav si a chiacchierare e Šulganova gli ha raccon-
di persone che si ritrovano insieme a bere Suharko, 23 anni, lavoravano insieme in tato che l’uomo che amava l’aveva lasciata
alcolici e cominciano a litigare, poi qualcu- una segheria. Negli anni novanta Žilnikov per un’altra. Poi ha chiesto a Žilnikov di aiu-
no aferra un coltello ed ecco che ci si ritro- aveva passato alcuni anni in carcere per tarla a “far fuori la rivale”.
va con due cadaveri”, spiega Poluda. Se- teppismo e tentato furto, ma da allora ave- Durante il suo interrogatorio Žilnikov
condo lui la pena di morte non fa che au- va rigato dritto. Suharko, invece, aveva ha descritto così i fatti di quel giorno:
mentare il livello di aggressività nella so- perso i genitori da piccolo ed era cresciuto “Šulganova non è una gran bellezza. Secon-
cietà: “La gente comincia a pensare che il da solo, ma non aveva mai avuto guai con do me aveva qualche problema con gli uo-
problema della criminalità si risolve solo la legge. Solo un paio di volte era stato arre- mini. Sono andato da lei a bere un po’ di
uccidendo i criminali”. Poluda aferma che stato per ubriachezza. birra, mi ha raccontato che il suo ragazzo
il presidente bielorusso, Aliaksandr I due uomini non erano amici, ma quan- stava con un’altra e che lei voleva darle una
Lukašenko, in carica da quasi 25 anni, è lezione”. A quel punto Žilnikov ha pensato
convinto che la pena di morte sia un deter- di rivolgersi a Suharko perché lo aiutasse a
rente eicace. In più di un’occasione si è Da sapere “far fuori” la rivale di Šulganova.
pronunciato a favore della pena di morte, e Šulganova ha cambiato più volte la sua
contro l’ipotesi di abolirla cita spesso il re-
Indipendenza e dittatura versione sugli accordi presi con Žilnikov.
ferendum del 1996: “Non posso certo revo- Inizialmente ha detto che aveva chiesto al
care di mia iniziativa una decisione che è vicino di rubare a Viktorija Kešikova la bor-
stata presa dal popolo”, ha detto più volte. sa con i suoi documenti, per costringerla a
Ma non tutti sono d’accordo. Innanzi- tornare nel suo paese per chiederne di nuo-
tutto, aferma Poluda, perché il referendum vi. In un’altra occasione ha raccontato che
del 1996 era di carattere consultivo, e in se- Suharko avrebbe dovuto cercare di sedurre
condo luogo perché nel frattempo è cre- Kešikova. Secondo una terza versione,
sciuta una nuova generazione di elettori, Žilnikov e Suharko avrebbero solo dovuto
con una sensibilità diversa. Inine, in base picchiare Kešikova.
alle leggi bielorusse, la pena di morte può Una cosa è certa: Šulganova ha pagato a
essere abolita sia con un atto del parlamen- Žilnikov un acconto di circa cento dollari,
to sia con un decreto presidenziale. Ma gli ha dato l’indirizzo dell’appartamento di
Lukašenko ritiene che l’abolizione sarebbe Tihomirov e una fotografia sua e di
u Diventata indipendente nel 1991 con il crollo
una mossa impopolare. Kešikova. “Io intendevo qualche ferita leg-
dell’Unione Sovietica, la Bielorussia è
Dopo la sentenza, il condannato a morte governata dal 1994 con metodi autoritari dal
gera, qualche livido. In fondo anch’io mi ero
ha diritto a ricorrere in appello presso la presidente Aliaksandr Lukašenko. È l’unico fatta male quando Vika mi aveva aggredita.
corte suprema della Bielorussia, che però di paese europeo ad applicare la pena di morte. Non pensavo che avrebbero compiuto un
solito convalida la condanna. Dopo la con- Per questo motivo il paese è escluso dal delitto così terribile”, si è giustiicata in se-
ferma della sentenza c’è comunque ancora Consiglio d’Europa (un’organizzazione guito Šulganova.
la speranza di ottenere la grazia, che può internazionale che tutela la democrazia e i La sera del 16 dicembre 2015 Žilnikov e
essere concessa solo dal capo dello stato. diritti umani e promuove lo sviluppo Suharko hanno suonato alla porta dell’ap-
Nei ventitré anni della sua presidenza, economico e sociale dei paesi europei) e non partamento dove vivevano Tihomirov e
rientra nella giurisdizione della Corte europea
Lukašenko ha concesso a un condannato a Kešikova. L’uomo ha aperto la porta e i due
dei diritti dell’uomo. I dati sul numero delle
morte la grazia una sola volta, alla ine degli l’hanno colpito con ottanta coltellate. Vik-
condanne a morte eseguite non sono pubblici e
anni novanta. “Si trattava di un uomo di no- sul tema il governo mantiene il più stretto
torija è tornata a casa quando Tihomirov
me Sergej Potiraev, un agronomo. Aveva riserbo. Ma secondo le stime dell’ong Vesna, era già morto. È stata colpita sessanta volte.
ucciso per motivi di gelosia il presidente del dall’indipendenza le esecuzioni sono state I due assassini hanno portato via dall’ap-
suo kolchoz (azienda agricola collettiva) e la almeno 400. partamento circa 300 dollari, dei vestiti, dei

44 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Un tatuaggio con la Pahonia, il vecchio stemma araldico della Bielorussia diventato un simbolo di protesta

cioccolatini, una torta e il passaporto di e Sant’Elena. Nell’ottocento e all’inizio del stola fosse stata usata per ucciderli. Nel
Kešikova, per dimostrare che avevano svol- novecento qui venivano rinchiusi i bolsce- novembre del 2000 il procuratore genera-
to il loro lavoro. Ai giudici Žilnikov ha rac- vichi e altri oppositori dello zar. La notte le bielorusso, Oleg Boželko, ha firmato
contato che i cioccolatini li aveva presi del 30 ottobre 1937 nel seminterrato un’ordinanza per l’arresto del colonnello
Suharko, perché la iglia avrebbe festeggia- dell’ediicio furono fucilati 36 intellettuali Pavličenko, che è stato liberato per l’inter-
to il compleanno pochi giorni dopo. Dopo bielorussi. In totale durante gli anni delle vento personale del presidente Lukašenko.
l’omicidio, Žilnikov e Suharko sono andati repressioni staliniane in questo carcere fu- Il rapporto è poi inito nelle mani dei gior-
insieme da Šulganova che gli ha saldato il rono uccise più di cento persone. Ed è pro- nalisti e nel 2001 Alkaev è fuggito dalla
compenso, pagando altri 150 dollari. prio qui, al numero 2 di via Volodarskij, che Bielorussia. L’anno dopo ha ottenuto asilo
In tribunale Šulganova ha dichiarato: oggi sono rinchiusi i bielorussi condannati politico in Germania.
“Mi dispiace e mi pento di non aver infor- a morte. L’esecuzione, invece, avviene in Nel 2006 è uscito il libro Rasstrelnaja
mato la polizia del crimine che era stato un luogo segreto. komanda (Il plotone d’esecuzione), in cui
commesso”. Quando il pubblico ministero Nel 1996 alla Volodarka è stato nomi- Alkaev descrive in dettaglio come funziona
le ha chiesto cosa sarebbe cambiato se lo nato un nuovo direttore, Oleg Alkaev, che in Bielorussia la pena di morte. L’ex diretto-
avesse fatto, la ragazza ha risposto: “Forse ino ad allora aveva diretto la colonia pena- re del carcere di Minsk, che oggi ha 65 anni,
avrei potuto avere uno sconto di pena”. I le n.14 nel villaggio di Novosady, nella re- non ha problemi a parlare del suo vecchio
corpi di Vjačeslav Tihomirov e Viktorija gione di Minsk. “Sapevo che avrei dovuto lavoro. “Non ho particolari turbamenti,
Kešikova sono stati scoperti dalla madre guidare la squadra che si occupa di esegui- dormo bene e ho un buon appetito”, dice.
del ragazzo solo cinque giorno dopo l’omi- re le condanne a morte”, mi spiega in una Da direttore, sceglieva personalmente chi
cidio. conversazione via Skype. Nel 2000 Alkaev faceva parte della squadra che eseguiva le
ha rivelato ai suoi superiori del ministero pene di morte, composta da un minimo di
I compiti del direttore dell’interno che nel 1999 il colonnello dieci a un massimo di tredici uomini, i cui
Il centro di detenzione n.1, conosciuto an- Dmitrij Pavličenko, agendo su ordini del nomi erano tenuti segreti. “Erano sempre
che come Volodarka (perché si trova su via ministro dell’interno Jurij Sivakov, gli ave- le stesse persone, non aveva senso cambiar-
Volodarskij), è nel pieno centro di Minsk, va sottratto la pistola usata per eseguire le le. C’è bisogno di tempo per abituarsi, per
in un ediicio costruito nel 1825 e sempre condanne a morte. Proprio in quei giorni entrare nel ruolo”, spiega Alkaev.
usato come carcere. A pochi passi ci sono il erano scomparsi senza lasciare traccia tre I principali criteri di selezione erano la
teatro drammatico Gorkij, la sede del go- politici dell’opposizione: Jurij Zaharenko, resistenza psicologica e la scrupolosità:
verno e una delle principali attrazioni turi- Viktor Gončar e Anatolij Krasovskij. Nel “Osservavo il modo in cui ciascuno di loro
stiche della città, la chiesa di San Simeone suo rapporto Alkaev ipotizzava che la pi- lavorava, quali film guardavano, e non

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 45


Bielorussia
prendevo nemmeno in considerazione le lo a nascondere le tracce. Alla ine il pub- altri dettagli dell’interrogatorio di Suharko
persone che si rivelavano inclini alla cru- blico ministero ha accusato Suharko degli e Žilnikov. Žilnikov aveva accusato Suhar-
deltà”. Alkaev ricorda di aver dovuto allon- omicidi e Žilnikov di favoreggiamento. ko dei tre omicidi e aveva raccontato che il
tanare due suoi collaboratori per “tenden- Tomasz Zabelo, il patrigno di Tihomi- ragazzo voleva uccidere anche Šulganova
ze al sadismo”: “Forse avrei potuto fare rov, cittadino polacco, ha detto: “Quando per sbarazzarsi di una testimone. “Siamo
inta di niente, ma colpire alle costole una una persona prende la vita di qualcuno, andati a casa di Alina, le abbiamo detto che
persona per ricordarle che ha ucciso qual- merita di subire la stessa sorte”. Aleksandr ci eravamo lasciati prendere la mano, che
cuno è eccessivo”. Kešikov, il padre di Viktorija Kešikova, si è avevamo ucciso la coppia e che quindi do-
Della sua squadra oggi dice: “Era com- invece dichiarato contrario all’applicazio- veva pagare una somma più alta. Alina si è
posta da gente comune che nel resto del ne della pena capitale: “La morte è una messa a piangere, ma poi si è calmata”,
tempo si occupava di faccende del tutto punizione troppo leggera. Meritano di ri- avrebbe detto Žilnikov secondo l’agenzia
normali all’interno del carcere. Non erano manere tutta la vita in carcere”. russa Sputnik.
dei superman o uomini delle forze speciali, Nel febbraio del 2017 il pubblico mini- Il 20 gennaio 2018 il tribunale di Minsk
tutti muscoli e aggressività”. Tuttavia era stero ha chiesto al tribunale di condannare ha condannato Aleksandr Žilnikov e
un corpo d’élite, a cui sognavano di appar- Žilnikov e Suharko alla pena di morte e Vjačeslav Suharko alla pena di morte, con-
tenere quasi tutti i suoi collaboratori, an- fermando la pena di 12 anni per Alina
che perché chi ne faceva parte otteneva Dalla sentenza Šulganova. Suharko ha accettato la deci-
promozioni e gratiiche. “Nessuno mi ha sione, ma il suo difensore e gli avvocati
mai risposto con un riiuto. Chi si commuo- all’esecuzione della degli altri imputati hanno annunciato ri-
ve più di tanto per una vita umana? Forse condanna a morte corso.
nei mattatoi ci sono delle persone che ri-
lettono sulla sorte degli animali. Ma que- passa circa un anno La grazia riiutata
sti turbamenti erano del tutto estranei ai Tra il momento in cui viene pronunciata la
miei collaboratori”, racconta Alkaev, pur Šulganova a 15 anni di reclusione. Nella sua condanna a morte e la sua esecuzione di
ammettendo che ancora oggi ricorda la sua dichiarazione inale Šulganova ha nuova- solito passa circa un anno. Ma ci sono ecce-
prima esecuzione. Sotto la sua supervisio- mente detto di essere dispiaciuta per non zioni: Dmitrij Konovalov e Vlad Kovalev,
ne, in cinque anni al centro di detenzione avere denunciato in tempo il delitto. Poi ha condannati per l’attentato nella metropoli-
n.1 sono state fucilate circa 150 persone. detto: “Se mi succederà ancora qualcosa di tana di Minsk, sono stati fucilati tre mesi
simile, non nasconderò nessuna informa- dopo la sentenza. Come mi ha spiegato
Vi prego, aiutatemi! zione utile, denuncerò sempre tutto perché Oleg Alkaev, il giorno dell’esecuzione è de-
Žilnikov e Suharko sono stati arrestati il questi crimini non si ripetano mai più”. ciso dal direttore del centro di detenzione
giorno successivo al ritrovamento dei cor- Žilnikov ha chiesto perdono ai genitori n.1 di Minsk. Secondo la legge ha un mese
pi di Tihomirov e Kešikova. L’uccisione del di Tihomirov e Kešikova: “È suc- di tempo per decidere una data.
padrone di casa di Suharko è stata scoperta cessa una grande tragedia. Sono Il giorno dell’esecuzione il
solo in un secondo momento. La prima morte persone innocenti. Sono capo delle guardie riceve un do-
udienza del processo per il triplice omici- addolorato per i loro parenti e i cumento speciale per il trasferi-
dio si è svolta nel dicembre del 2016. loro cari. E sono pronto ad accet- mento del condannato alla sta-
Suharko ha subito ammesso la sua col- tare la mia punizione”. Suharko, zione Minsk-Passažirskij. Secon-
pevolezza. Ha spiegato che nel giorno invece, ha rinunciato a rilasciare un’ultima do i documenti, i condannati devono esse-
dell’omicidio di Tihomirov e Kešikova lui e dichiarazione e attraverso il suo avvocato re portati alla stazione, ma in realtà “scom-
Žilnikov avevano bevuto molto e che quan- ha fatto sapere di voler afrontare la pena paiono senza lasciare traccia”, spiega l’ex
do si erano trovati di fronte alla ragazza e al di morte. direttore del carcere.
suo idanzato avevano perso il controllo Nel marzo del 2017 Žilnikov e Suharko Nel 1996, quando Alkaev aveva appena
della situazione. Poi ha detto che Žilnikov, sono stati condannati all’ergastolo per assunto l’incarico, il luogo in cui veniva
di vent’anni più anziano, gli aveva chiesto omicidio, rapina e furto, mentre Šulganova eseguita la condanna a morte si trovava in
di assumersi la colpa dell’omicidio, riu- ha ricevuto una condanna a 12 anni di car- un bosco, dove il condannato era fucilato
scendo a convincerlo che nel complesso cere per aver organizzato l’omicidio. Rite- direttamente accanto a una fossa scavata
non si sarebbe fatto più di cinque anni di nendo la sentenza troppo leggera, il pub- in precedenza. “Era un metodo barbaro,
prigione. blico ministero ha fatto ricorso. Nel luglio causavamo soferenze non previste dalla
Durante il processo Suharko ha chiesto del 2017 l’appello è stato esaminato dalla legge. Mi sono riiutato di continuare ad
al giudice di non essere presente al dibatti- corte suprema della Bielorussia. Žilnikov e applicarlo e ho deciso di trasferire l’intera
mento perché si vergognava di quello che Šulganova hanno dichiarato di sperare procedura in un’apposita stanza segreta
aveva fatto. A un certo punto ha addirittura nell’indulgenza dei giudici. Suharko ha dove si poteva fare tutto in un’atmosfera
gridato: “Vi prego, aiutatemi!” Nell’udien- chiesto che la sua pena fosse commutata più tranquilla”, racconta.
za successiva ha sbattuto la testa contro il dall’ergastolo alla fucilazione. Quando il I condannati a morte erano trasportati
muro cercando di ferirsi e il giudice ha or- giudice gli ha domandato perché il tribu- dal centro di detenzione su un’apposita ca-
dinato di farlo uscire dall’aula. nale avrebbe dovuto condannarlo a morte, mionetta, seguiti da una scorta speciale
Žilnikov ha ammesso la sua colpevolez- l’imputato ha risposto: “Non so come riu- che li accompagnava al luogo dell’esecu-
za solo in parte. Secondo la sua versione scirei a sopravvivere”. La corte suprema ha zione. Di solito venivano fucilate diverse
tutti e tre gli omicidi sono stati compiuti da chiesto un riesame del caso. persone nello stesso giorno. “La camionet-
Suharko, mentre lui si è limitato ad aiutar- Durante il nuovo processo sono emersi ta arrivava in questo spazio speciale e le

46 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Piazza Oktjabraskaja, a Minsk, nel marzo del 2016

porte si chiudevano. All’interno della strut- persone psichicamente distrutte, fuori di “Nel certiicato di morte alla voce ‘causa
tura c’erano stanze per la scorta, per le sé. È diicile deinire con precisione le loro del decesso’ compare un tratto di penna,
guardie, per la manutenzione. Oltre agli condizioni psicologiche, ma penso che nel oppure la formula ‘in seguito a esecuzione
uomini del mio gruppo all’esecuzione ge- momento dell’esecuzione siano già in di sentenza’, o semplicemente ‘ignota’”,
neralmente assistevano anche un procura- un’altra dimensione”. racconta l’attivista Andrej Poluda.
tore, un medico e un rappresentante di un Alkaev afferma che dopo la sua fuga I parenti dei condannati spesso vanno a
organo di controllo”. dalla Bielorussia nel codice di procedura visitare le tombe riempite di recente al ci-
Alkaev racconta che i condannati erano penale è stato inserito un articolo che vieta mitero nord di Minsk sperando di trovare
portati nel luogo dell’esecuzione uno a uno di condannare a morte le persone con gravi le sepolture dei loro cari. Ma nessuno è mai
e identiicati. Poi il procuratore gli leggeva disturbi psichici, incapaci di intendere e di riuscito a trovare quello che cercava.
il decreto di riiuto della grazia. “Secondo volere e che non possono essere ritenute Secondo Poluda la procedura applicata
le regole, bisognava chiedere al condanna- responsabili delle loro azioni. In questi casi oggi in Bielorussia per l’esecuzione della
to se aveva compreso la sentenza. Ma or- il condannato deve essere sottoposto a un pena di morte è molto simile a quella
mai era quasi incosciente, difficilmente trattamento psichiatrico. In caso di guari- dell’era sovietica: “Ai tempi dell’Unione
poteva dare una risposta coerente. Poi gli gione, si può esaminare di nuovo l’oppor- Sovietica la segretezza serviva a nasconde-
veniva messa una benda sulla testa oppure tunità di una condanna a morte. “Nessuno re la vera dimensione delle repressioni.
un cappuccio di colore scuro con delle fen- ha mai usufruito di questo diritto. Perino Dopo la sua disgregazione nessuno si è
diture – non per gli occhi, ma per far uscire gli attivisti per i diritti umani che chiedono preoccupato di cambiare le cose”.
il sangue – e veniva portato in un’altra stan- l’abolizione della pena di morte tacciono Alkaev racconta di aver incontrato pra-
za, dove insieme a lui entrava anche il boia. su questa legge”, dice contrariato Alkaev. ticamente tutte le madri dei condannati
Di solito era la stessa persona per tutti i La denuncia di disturbi psichici può essere che ha mandato a morte: “Dopo questi in-
condannati, ma chiunque era pronto a presentata dalla madre del condannato, contri non sono mai svenuto. Evidente-
prendere in mano l’arma. Il condannato per esempio dopo una visita, e il direttore mente la natura mi ha reso immune alle
veniva fatto inginocchiare e il boia gli spa- del centro di detenzione è tenuto a pren- emozioni, altrimenti non sarei durato
rava alla nuca. A volte, quando il medico derla in considerazione. nemmeno una settimana. Immaginate la
diceva che il cuore del condannato batteva Quando un condannato a morte viene situazione: una madre viene a portare un
ancora, era necessario sparare due o tre fucilato, i parenti sono informati solo alcuni pacco per il iglio e si sente dire una man-
volte”, spiega Alkaev. giorni dopo. La legge prevede che il corpo ciata di parole: ‘La sentenza è stata esegui-
Secondo il suo racconto, i condannati non possa essere consegnato alla famiglia e ta’. Ma dove esattamente, nessuno glielo
non opponevano mai resistenza: “Sono che il luogo di sepoltura sia tenuto segreto. sa dire”. u af

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 47


n. 3
extra
2,50 €

2,50
euro

L’anno della
rivolta.
Gli articoli
della stampa
dell’epoca

INTERNAZIONALE EXTRA
TRIMESTRALE ANNO II N. 3
GIUGNO 2018 • P.I.: 18 APRILE 2018

18 aprile 2018
Internazionale extra

1968
Un anno
di cambiamenti
e rivolte raccontato
dai giornali dell’epoca
di tutto il mondo
In edicola
Nicaragua
Managua, gennaio 2018. Nell’associazione nazionale dei sordi del Nicaragua
MagNuM/CoNtrasto

La nascita di una lingua


tra i sordi in Nicaragua
Dan Rosenheck, 1843, Regno Unito. Foto di Susan Meiselas
Negli anni ottanta in una scuola di Managua, gli studenti sordi non potevano
parlare a gesti. Ma nonostante il divieto crearono una loro lingua dei segni

50 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


disabilità che poi prese il nome di Melania cazione visiva, gli studenti perdessero le
Morales, un’insegnante morta in un inci­ tecniche oraliste. se gli insegnanti vedeva­
dente. no un alunno muovere le mani in altri mo­
gli eventi politici presto frenarono lo di, gli ordinavano di metterle sul banco e di
sviluppo della scuola. Nel 1979 i guerriglie­ restare con gli occhi issi sul professore.
ri sandinisti rovesciarono il regime dei so­ anche se in classe si perdeva un muc­
moza, ma il costo umano fu altissimo: la chio di tempo, la scuola aveva un’inluenza
loro rivoluzione uccise un nicaraguense su profonda sugli studenti. a differenza di
settanta e ne lasciò uno su cinque senza tutte le generazioni precedenti di nicara­
tetto. anche i sandinisti si rivelarono a loro guensi sordi, gli alunni della Melania Mo­
modo autoritari, però lanciarono una cam­ rales erano circondati da altri bambini sor­
pagna per superare il grave analfabetismo di di tutte le età. E ogni anno circa trenta
del paese. alla ine della dittatura solo un alunni entravano in prima. alla ine delle
quinto dei contadini nicaraguensi sapeva elementari, molti studenti passavano alla
leggere e scrivere. I sandinisti puntavano a scuola professionale. Nei corridoi e negli
istituire quattro anni di scuola per tutti e scuolabus gli insegnanti non potevano im­
svilupparono l’istruzione per bambini con pedire ai ragazzi di comunicare come vole­
bisogni speciali. Nel 1984 nella scuola Me­ vano. a metà degli anni ottanta i professo­
lania Morales c’erano già quattrocento stu­ ri della Melania Morales si accorsero che i
denti, e il più piccolo aveva sei anni. Il go­ bambini muovevano e contorcevano le
verno creò anche un istituto di formazione mani appena suonava la campanella. Mol­
professionale dove gli adulti sordi poteva­ ti giovani docenti reclutati per il progetto
no imparare un mestiere e studiare come di educazione speciale dei sandinisti non
falegnami o parrucchieri. avevano mai avuto a che fare con ragazzi
Nonostante le buone intenzioni, la Me­ sordi e non conoscevano i sistemi d’inse­
lania Morales fu un fallimento per gli stu­ gnamento in vigore in altri paesi. Perino
denti sordi. In Europa le scuole per sordi chi sapeva che all’estero esistevano le lin­
avevano insegnato con successo la lingua gue dei segni, liquidava quei gesti come se
dei segni in dal settecento, ma la pratica fossero una semplice mimica, dei movi­
era quasi scomparsa dopo il 1880, quando menti esagerati da pagliaccio.
una conferenza di educatori a Milano la
vietò sostenendo che i sordi dovessero im­ Enigma irrisolto
parare la lingua parlata per realizzare ap­ un giorno del 1990 Patricia gutiérrez,
pieno il loro potenziale. al posto della lin­ un’insegnante di 24 anni che non aveva
gua dei segni si scelse così un approccio mai frequentato l’università, vide una stu­
“oralista”: gli studenti dovevano imparare dente, reyna Cruz, fare un gesto dall’aria
a leggere le labbra e ad articolare suoni an­ violenta verso un gruppo di amiche. reyna
che se non potevano sentirli. si era passata un dito sul collo e poi
Negli anni sessanta nelle scuole degli sull’avambraccio sinistro. gutiérrez im­
stati uniti si cominciò a tornare a una com­ maginò che la ragazza alludesse al sangue
binazione di lingua dei segni e tecniche o a un taglio, ed ebbe paura che stesse mi­
oraliste. Ma in Nicaragua i sandinisti, in nacciando le compagne. Poco dopo Cruz
guerra contro una rivolta di destra appog­ lasciò la scuola con due ore di anticipo. Il
giata da Washington, erano chiusi a ogni preside la convocò per farle una lavata di
arà anche un figlio di inluenza della potenza egemone. si atte­ capo. Con grande sorpresa di gutiérrez,

“S puttana, ma è il nostro
iglio di puttana”. sem­
bra che nel 1948 l’allora
presidente degli stati
uniti Franklin roose­
velt deinì così anastasio somoza, il ditta­
nevano alle indicazioni che arrivavano
dall’unione sovietica e dalla germania
dell’Est, dove i vecchi dogmi continuavano
a essere applicati con rigidità. alla Melania
Morales negli anni ottanta gli studenti sor­
di ascoltavano in cuia dei suoni amplii­
quando si presentò al colloquio Cruz portò
con sé tre adulti: un uomo sordo, Javier
López, e le sue due sorelle udenti, María e
sandra. Le donne erano delle interpreti,
anche se il preside non aveva idea di cosa
dovessero interpretare. Ma quando Cruz
tore del Nicaragua sostenuto da Washing­ cati di tuoni e versi di animali per stimolare cominciò a gesticolare, loro tradussero i
ton. I connazionali di somoza avevano l’udito. Copiavano parole scritte dai loro suoi segni. spiegarono al preside che Cruz
pochi motivi per ringraziare la dinastia di insegnanti alla lavagna e cercavano d’in­ era andata via prima perché non aveva ca­
governanti corrotti da lui fondata. Ma Ho­ dovinarne la pronuncia. Ma si limitavano a pito ino a quando doveva rimanere a scuo­
pe Portocarrero, la moglie statunitense del imparare a memoria: quando gli insegnan­ la. Il gesto di portare il dito alla gola signii­
iglio di somoza, anastasio Jr., cercava nel­ ti li invitavano a formare delle frasi in spa­ cava “sto dicendo la verità”, mentre il mi­
la beneicenza un rifugio dall’infelicità del gnolo, rimanevano sconcertati. Nelle aule naccioso movimento del braccio voleva
suo matrimonio. tra le varie iniziative nel gli unici gesti consentiti erano i segni di un dire “fratello”.
1977 aveva fondato a Managua, la capitale alfabeto manuale usato per indicare le sin­ I gesti di Cruz non signiicavano quello
del Nicaragua, una scuola per studenti con gole lettere, per paura che, con la comuni­ che sembravano rappresentare a livello

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 51


Nicaragua
visivo. Erano dei segni, e il loro rapporto sostantivi e verbi. È davvero improbabile Derek Bickerton propose un esperimento
con il contenuto era arbitrario proprio co­ che tante lingue diverse con uno sviluppo per testare la sua teoria secondo cui il geno­
me il collegamento tra i suoni delle parole autonomo abbiano sviluppato queste somi­ ma umano contiene un “bioprogramma”
e il loro signiicato in spagnolo. “Ero stupi­ glianze, a meno che, come sostengono gli linguistico così dettagliato da speciicare
ta”, dice gutiérrez. “Vedevamo i ragazzi innatisti, non discendano dall’architettura l’ordine di soggetti, verbi e complementi in
muovere le mani fuori dall’aula, ma non del cervello umano. un altro argomento a una frase. Dopo aver potenziato la sua crea­
sapevamo cosa facessero. ora c’erano de­ loro favore è il fatto che i bambini padro­ tività con della buona marijuana hawaiana,
gli adulti udenti che muovevano le mani neggiano sempre tutte le sfumature della Bickerton propose di prendere sei famiglie
nello stesso modo. Era la prima volta che loro prima lingua, anche se sono esposti che parlavano lingue diverse e metterle in­
vedevo qualcuno parlare e contemporane­ direttamente solo a una sua piccola parte. sieme su un’isola disabitata per tre anni. se
amente segnare”. Poiché la loro conoscenza non può derivare la sua teoria era giusta, i genitori avrebbero
Dopo la riunione con il preside Cruz non solo dall’esperienza, dicono gli innatisti, formato un “pidgin”, cioè un idioma basato
fu punita. tutti gli insegnanti della scuola tutto il resto dev’essere presente in loro in sulla mescolanza delle diverse lingue origi­
erano sconvolti. “Credevo semplicemente dalla nascita. narie, con un vocabolario limitato e concor­
che i bambini gesticolassero molto”, dice dato ma senza una vera struttura o com­
amy ortiz, un’altra maestra di quegli anni. Vedevamo i ragazzi plessità. I bambini, invece, avrebbero pro­
“Mi chiesi se muovevano le mani senza mo­ dotto un “creolo”, cioè una lingua completa
tivo o se stessero dicendo qualcosa. Poteva muovere le mani, ma con una vera grammatica, corrispondente
davvero essere una lingua?”. non sapevamo cosa alle caratteristiche del bioprogramma che
lui aveva ipotizzato.
Sogni ambiziosi stessero facendo L’università della Hawaii approvò
Di tutte le invenzioni umane, nessuna ha l’idea. Ma la National science foundation
avuto più conseguenze della nascita del Il campo opposto è quello degli empiri­ statunitense annullò il progetto temendo
linguaggio. Prima del suo sviluppo la cono­ sti, secondo cui il linguaggio è solo un che fosse impossibile assicurarsi il consen­
scenza di ogni individuo era limitata a aspetto dello sviluppo più ampio di una cul­ so informato delle persone che partecipa­
quello che sperimentava in modo diretto. tura simbolica, privo di un imprinting bio­ vano all’esperimento. a meno che i ricer­
Dopo, grazie al linguaggio, chiunque pote­ logico superiore, diciamo, a quello dell’an­ catori non trovassero un gruppo di bambini
va condividere con gli altri quello che im­ dare in bicicletta. gli empiristi si divertono che non erano stati esposti a nessuna lin­
parava. tutte le forme di vita comunicano a fornire esempi che smentirebbero quella gua prima di stare insieme, questo fonda­
in qualche modo, ma solo l’Homo sapiens che Chomsky chiama “la grammatica uni­ mentale interrogativo sulla natura umana
ha sviluppato un sistema di simboli abba­ versale”. Per esempio le lingue salish, par­ sarebbe rimasto senza risposta. E visto che
stanza complesso e lessibile da permette­ late da alcune tribù indigene del Canada e non sono mai state scoperte tribù o popo­
re di accumulare e trasmettere le informa­ degli stati uniti, fondono sostantivi e verbi lazioni mute, sembrava una fantasia irrea­
zioni da persona a persona e di generazio­ in unità composite e lessibili. Il lizzabile. Ma all’insaputa di Bi­
ne in generazione. Eppure, malgrado i po­ loro ruolo nella frase è determi­ ckerton, il suo sogno stava di­
teri straordinari che il linguaggio ci ha da­ nato dalle parole circostanti. gli ventando realtà in Nicaragua.
to, non abbiamo risolto l’enigma della sua empiristi osservano poi che i
origine. Le lingue parlate non lasciano nes­ bambini apprendono la lingua in Un nuovo dizionario
suna traccia materiale, perciò non ci sono modo graduale nel corso di alcu­ Negli anni ottanta il Nicaragua,
prove per dimostrare o smentire le ipotesi ni anni, rigurgitando frammenti a mano a devastato da vent’anni di guerra e disastri
che riguardano la loro genesi. Nel 1866 la mano che li ascoltano e facendo sempre naturali, era ben diverso dall’atollo idillico
società di linguistica di Parigi mise al ban­ meno errori di grammatica, una cosa molto e isolato del Paciico immaginato da Bick­
do ogni dibattito sull’argomento sostenen­ diversa da un’abilità innata come cammi­ erton per il suo studio. Ma per alcuni versi
do che non era suscettibile di analisi scien­ nare, che s’impara in un colpo solo. l’esperimento naturale che stava nascendo
tiica. Perino nel nostro secolo il titolo di Quando ha cominciato a venire meno il nel paese era superiore alla sua proposta.
un’antologia di ricerche sull’argomento si divieto di studiare le origini della lingua, gli Bickerton aveva immaginato di mettere
chiedeva se non fosse “il problema più dif­ esperti di linguistica evolutiva hanno ideato insieme famiglie che parlavano lingue di­
icile della scienza”. nuovi metodi per trovare risposte parziali al verse per vedere se i igli ne avrebbero cre­
oggi le teorie credibili sulle prime fasi mistero. Hanno individuato dei geni che ata un’altra ancora. ampliando la scuola
della lingua sono quasi altrettanto numero­ sembrano necessari per produrre una vera Melania Morales e fondando la scuola pro­
se degli studiosi che lavorano in questo lingua e hanno analizzato dna antichi per fessionale per sordi, i sandinisti avevano
campo. In linea di massima i linguisti pos­ ricercarne la presenza. Poi hanno analizza­ fatto di meglio: avevano preso centinaia di
sono essere raggruppati in due schiera­ to il numero di suoni diversi nelle lingue di sordi che non avevano nessuna lingua e li
menti, che corrispondono grosso modo a varie regioni per stabilire dove e quando avevano esposti l’uno all’inluenza dell’al­
natura e cultura. I nativisti o innatisti, asso­ hanno cominciato a diferenziarsi. L’ipotesi tro ino all’età adulta.
ciati soprattutto al linguista Noam Chom­ migliore è che sia stato nell’africa subsaha­ La Melania Morales non era l’unica fon­
sky, credono che la capacità della lingua sia riana qualche centinaia di migliaia di anni te di creatività linguistica per i sordi del Ni­
programmata nel dna umano. secondo lo­ fa. Ma tutto il loro lavoro ha offerto solo caragua. a Managua c’era anche una casa
ro le lingue umane, nonostante le diferen­ sprazzi di comprensione per questa immen­ gialla di un solo piano dietro a un centro
ze, condividono alcune caratteristiche sa questione. I sogni dei linguisti erano più commerciale. La chiamavano “la casa dei
strutturali di base, come la distinzione tra ambiziosi. Nel 1976 lo studioso britannico sordi” ed era gestita da Javier, María e san­

52 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Managua, gennaio 2018. Javier López nell’associazione nazionale dei sordi
MagNuM/CoNtrasto

dra López, le persone che reyna Cruz ave­ polare e se ne andò. López e alcuni suoi i sordi accettò di comprare la casa gialla. Il
va portato alla riunione con il preside. amici sordi cominciarono a riunirsi rego­ gruppo di López, l’associazione nazionale
Javier López era nato nel 1961. In fami­ larmente per guardare il dizionario. all’ini­ dei sordi del Nicaragua (ansnic), diventò
glia comunicava con segni rudimentali che zio si sforzarono d’imparare i segni della l’ente dei sordi del paese. Dopo l’incontro
il padre lo aveva aiutato a sviluppare attra­ Costa rica, ma cercare di comunicare della famiglia López e di reyna Cruz con il
verso i disegni. a scuola gli insegnanti cer­ usando un manuale straniero era innatura­ preside della Morales, il gruppo avviò la
cavano di fargli pronunciare i suoni spa­ le, perché nessuno di loro aveva mai usato formazione del corpo insegnanti della
gnoli torcendogli il mento. Da giovane si segni del genere con la famiglia o con gli scuola, che abbandonò l’oralismo a favore
era guadagnato da vivere montando sedie amici. “Non mi riconoscevo in quei gesti”, di quella che oggi è nota come lingua dei
a rotelle, ma aveva dedicato la maggior par­ spiega López. “sentivo che dovevo trovare segni del Nicaragua (Isn).
te del suo tempo a un’attività che non ri­ dei segni che ci appartenessero”. Così cer­ Per i bambini sordi del paese fu la sal­
chiedeva molti discorsi: l’atletica. Era un carono di creare un loro vocabolario. vezza. Da piccolo Jordan Cienfuegos, un
buon velocista, correva i cento metri in ap­ a ogni incontro i partecipanti analizza­ ragazzo di 25 anni pelle e ossa che si sta spe­
pena undici secondi, solo un secondo in più vano un elenco di concetti, spesso aprendo cializzando nell’insegnamento ai sordi
del record mondiale. un giornale e indicando le foto o i fumetti. all’università nazionale del Nicaragua, co­
López vide per la prima volta una lingua Poi proponevano dei segni e votavano per minciò a frequentare una scuola per udenti.
dei segni nel 1977, in un programma tv sta­ quello che avrebbero usato. Inine López, “Non volevo andarci”, ricorda, “mi sentivo
tunitense. Durante un viaggio in Venezue­ che era diventato un abile disegnatore gra­ solo”. Così rimase a casa, facendo il possibi­
la per partecipare a una gara, comprò una zie agli sforzi fatti da bambino per comuni­ le per capire la madre leggendole le labbra.
guida alla lingua dei segni usata nella Co­ care con il padre, riportava su carta ogni Quando aveva otto anni la mamma lo portò
sta rica e la portò in Nicaragua. Ma segno uscito vittorioso dalla votazione in alla Melania Morales. “avevo paura delle
nell’istituto professionale l’oralismo era modo da creare un archivio delle loro deci­ persone che facevano segni con le mani, ma
imposto ancora più severamente che alla sioni. Del gruppo facevano parte studenti mia madre mi spiegò che erano sordi”, dice.
Melania Morales: gli insegnanti picchiava­ più grandi e ragazzi appena usciti dalla “Finalmente capii che non ero l’unico bam­
no sulle mani gli studenti sorpresi a scam­ Melania Morales, quindi i bambini della bino sordo del mondo”.
biarsi gesti. un giorno gli insegnanti di scuola potevano includere quei segni nella L’Isn è una lingua e anche una risorsa
López gli coniscarono il dizionario. Lui loro lingua nascente. per la vita comunitaria. alla festa dell’an­
però non si fece intimorire: entrò nella López cominciò a chiedere contributi snic a cui ho partecipato, Jefreey sadrac
stanza dove i professori avevano lasciato il inanziari ai donatori stranieri e nel 1988 Mejía danzava davanti a una ragazza sedu­
libro, lo nascose in un costume da ballo po­ una ricca associazione svedese che aiutava ta che si copriva la bocca con i capelli per

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 53


Nicaragua
nascondere il sorriso. Ballare è la sua pas­ se stessi. Non si conosce nessun sistema Quando la notizia di quello che avveniva
sione: non può sentire le vibrazioni della gestuale che assegni dei nomi ai suoi utenti. alla Melania Morales raggiunse i diparti­
musica, ma osserva gli altri ballerini e Inoltre, ogni studente dell’istituto profes­ menti di linguistica di tutto il mondo, gli
“sente la musica nel corpo”. a scuola sa­ sionale formava i segni concordati in modo innatisti esultarono. steven Pinker, uno dei
drac Mejía aveva molti problemi e i genito­ leggermente diverso, e spesso dovevano maggiori esponenti di questa teoria, ne fece
ri, entrambi lavoratori, erano troppo impe­ provare molti movimenti per far capire un caso di studio nel suo libro L’istinto del
gnati per aiutarlo. Così cominciò a fre­ all’interlocutore i loro messaggi. gli alunni linguaggio. Negli anni successivi nacque
quentare la casa gialla: “Mi aiutavano a delle elementari, invece, si scambiavano una piccola industria specializzata nella ri­
fare i compiti. Insieme a me c’erano tanti gesti fulminei senza avere nessun problema cerca sulla lingua dei segni del Nicaragua. I
altri bambini sordi”, dice. “I miei voti mi­ d’incomprensione. lavori più rigorosi pubblicati negli ultimi
gliorarono e io ero contento di aver trovato Per cercare di decifrare questi segni, nei anni non abbracciano l’interpretazione in­
un posto così”. viaggi successivi Kegl portò con sé delle natista più estrema, secondo cui la lingua è
strisce a fumetti di Mr Koumal, un perso­ apparsa perfettamente formata dalla sera
L’uso dello spazio naggio cecoslovacco le cui avventure si pos­ alla mattina, come atena dalla testa di
La nascita dell’Isn ha dato ai linguisti un’op­ sono descrivere solo usando molti concetti Zeus. Però sostengono gli innatisti lascian­
portunità senza precedenti per assistere al e tempi verbali. Quando mostrò le strisce ai do intendere che i bambini hanno una fa­
passaggio dall’assenza alla presenza della coltà linguistica congenita separata e di­
lingua, un processo simile a quello che Gli alunni delle stinta dall’intelligenza generale degli esseri
dev’essere avvenuto quando il linguaggio umani.
verbale è emerso per la prima volta. Il con­ elementari si
fronto non è perfetto: mentre crescevano i scambiavano gesti Schema ricorrente
nicaraguensi sordi erano circondati da gen­ ann senghas, una professoressa del Bar­
te che parlava una lingua, a diferenza dei fulminei capendosi nard college di New York, studia l’Isn dal
loro antenati nella savana preistorica. Ep­ 1989, concentrandosi soprattutto su come
pure, come disse Noam Chomsky in un’in­ bambini chiedendogli di raccontare le sto­ ogni gruppo successivo di studenti cambia
tervista del 1996, “questa è l’analogia più rie con i segni, distinse nei loro gesti alcuni il suo modo di comunicare. In uno studio
vicina che la natura può fornirci al tipo di schemi chiaramente grammaticali che ri­ senghas ha misurato la “modulazione spa­
esperimento che avremmo fatto se avessi­ cordavano da vicino le strutture di lingue ziale”, cioè se chi segna attribuisce una
mo dato mano libera a Josef Mengele”, me­ dei segni straniere a cui i bambini non era­ posizione coerente e diversa nello spazio a
dico e criminale nazista. no mai stati esposti. In particolare Kegl fu ogni persona o cosa di cui sta parlando in
La prima linguista a rendersi conto di colpita dalla posizione delle loro mani base al suo ruolo in una frase. senghas ha
quello che stava succedendo fu Judy Kegl, quando segnavano. Per distinguere tra sog­ scoperto che mettere insieme dei bambini
un’ex studente di Chomsky. Nel 1986 l’as­ getto e oggetto l’inglese e lo spagnolo si ba­ piccoli non bastava a produrre questa ca­
sociazione statunitense Linguisti sano soprattutto sull’ordine delle ratteristica distintiva di una lingua dei se­
per il Nicaragua, che sosteneva la parole, insieme a qualche prepo­ gni matura: molte persone del primo grup­
campagna di alfabetizzazione dei sizione o pronome declinato. Il po di madrelingua, entrate alla Melania
sandinisti, la mandò a Managua. gruppo dell’istituto professionale Morales tra il 1977 e il 1983, si aidavano
Visto che Kegl aveva studiato la aveva una tecnica simile e usava all’ordine delle parole per collegare so­
lingua dei segni americana (asl) una rigida sequenza sostantivo­ stantivi e verbi oppure cambiavano le posi­
al Massachusetts institute of technology verbo­sostantivo­verbo (per esempio “lui zioni da una frase all’altra.
(Mit), il ministero dell’istruzione nicara­ dà, lei riceve”). Nel secondo gruppo, però, quasi tutti
guense le chiese di lavorare con i sordi. Invece i bambini della Melania Morales usavano la stessa regola spaziale. Inoltre le
Il suo primo incarico fu all’istituto pro­ facevano a meno di questa convenzione. persone del secondo gruppo che non usa­
fessionale, dove gli studenti più giovani approittavano di un espediente comunica­ vano la regola spaziale avevano in comune
avevano circa 18 anni. tutti avevano svilup­ tivo fondamentale presente nel linguaggio un dato molto signiicativo. Molti linguisti
pato diversi segni per comunicare con le manuale, ma assente dalla lingua parlata: credono che gli esseri umani imparino co­
famiglie a casa, e si percepiva. In classe ave­ l’uso dello spazio. assegnavano un punto di me madrelingua solo la lingua a cui sono
vano concordato alcuni segni per indicare fronte a sé all’uomo e un altro alla donna, e esposti da piccoli, molto prima dell’inizio
le parole più importanti del mestiere che muovevano la mano da un punto all’altro della pubertà. gli innatisti sottolineano
stavano imparando. Erano in gran parte de­ facendo il segno del verbo “dare”, conden­ questo “periodo critico” a dimostrazione
scrizioni semplici degli oggetti o delle atti­ sando così in un movimento solo i quattro di un istinto biologico: se i bambini sono
vità a cui erano collegati. Ma questo voca­ segni che sarebbero stati necessari seguen­ molto più bravi degli adulti a imparare le
bolario era limitato a un unico segno per do il metodo dell’ordine delle parole. lingue, ma meno bravi ad apprendere qua­
ogni idea o avvenimento, e i segni non veni­ “Nessuno si era ancora accorto che quei si ogni altra cosa, quest’abilità linguistica
vano combinati in frasi o paragrai. bambini sordi avevano una lingua”, rac­ dipenderà dal genoma. E in efetti mentre
Di solito i bambini più grandi hanno un conta Kegl. “Ma con l’occhio della lingui­ gli abili gesticolatori del secondo gruppo
linguaggio più elaborato. Ma quando Kegl sta, capii che era tutto lì. riuscivo a coglie­ avevano in comune di essere entrati alla
visitò la Melania Morales scoprì che era ve­ re la grammatica, le ripetizioni e le espres­ Melania Morales prima di compiere sei an­
ro il contrario. a diferenza degli studenti sioni facciali che avevano una funzione ni, quelli che non avevano il controllo tota­
dell’istituto professionale, tutti i bambini sintattica. a quel punto dissi: ‘aspettate un le di tutte le sottigliezze della lingua l’ave­
avevano un segno particolare per indicare attimo, cosa sta succedendo?’”. vano imparata da più grandi.

54 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Managua, gennaio 2018
MagNuM/CoNtrasto

Questo schema – gli esseri umani posso­ ogni persona giovane della generazione del movimento. Per la comunicazione sem­
no creare una lingua completa solo se sono successiva le riproducesse alla perfezione. plice di quello che è successo, il movimento
circondati fin da piccoli da persone più “La mente dei bambini trova schemi ovun­ combinato dà maggiori informazioni: di­
grandi che producono simboli linguistici que”, dice senghas. “Qualunque cosa di­ mostra che il rotolamento e il movimento
come suoni o gesti – suggerisce un solo venta grammatica”. verso il basso sono avvenuti simultanea­
meccanismo plausibile per l’origine della anche tra gli innatisti rimane molta in­ mente invece che, per esempio, con un ro­
lingua. I primi a usare il precursore dell’Isn, certezza su quali abilità linguistiche possa­ tolamento orizzontale seguito da una cadu­
tra cui López e le persone più anziane no essere acquisite a pieno solo dai bambi­ ta. Però i movimenti separati sono più les­
dell’ansnic, avevano creato un vocabolario ni. Individuare queste abilità sarebbe forse sibili: possono essere riadattati per descri­
limitato senza sviluppare una grammatica il modo migliore per identificare quali vere ogni tipo di rotolamento o qualsiasi
per collegare una parola all’altra. Il primo aspetti della lingua hanno una base nella movimento verso il basso.
gruppo di madrelingua cominciò a essere biologia e quali nella cultura. un altro stu­ I risultati di questo esperimento hanno
esposto a questa serie di segni non collegati dio di senghas si è avvicinato come mai in segnato una linea di demarcazione netta tra
tra loro all’età di cinque anni. È il periodo in passato a questo diicile obiettivo. La stu­ le forme più avanzate di comunicazione
cui gli esseri umani hanno una predisposi­ diosa ha preso dieci persone da tre diversi non linguistica, usate da molte altre specie,
zione congenita a individuare e a riprodurre gruppi che usavano l’Isn e dieci nicaraguen­ e i tipi più rudimentali di linguaggio, che
le regolarità linguistiche, una caratteristica si che parlavano lo spagnolo. Poi gli ha mo­ hanno solo gli esseri umani. tutti gli udenti
emersa forse da una mutazione genetica strato lo stesso fumetto di un gatto che, do­ e gran parte delle persone sorde del primo
favorevole in qualche fase della preistoria. po aver ingoiato una palla da bowling, roto­ gruppo mimavano il movimento in un uni­
“Quando i bambini osservavano qualcosa la giù da una collina. Inine li ha registrati co gesto. La maggioranza delle persone sor­
che sembrava uno schema ricorrente, pen­ mentre raccontavano quello che avevano de del secondo e terzo gruppo, invece, ri­
savano sbagliando che fosse una regola”, visto. tutto quello che dicevano le persone produceva modalità e direzione con segni
scrive il marito di Kegl, James, che ha fon­ udenti era irrilevante, l’unica cosa impor­ diversi, e molte ripetevano il primo segno –
dato una scuola per sordi sulla costa atlanti­ tante erano i gesti che accompagnavano le cioè “rotolare­scendere­rotolare” – per
ca del Nicaragua. loro parole. senghas ha concentrato l’atten­ chiarire che i movimenti erano simultanei.
Le regole appena inventate si difonde­ zione su un aspetto, cioè se i soggetti Era questa l’essenza di ciò che rende
vano con rapidità tra i compagni di gioco e dell’esperimento spezzavano la “modalità” una lingua tale. solo la comunicazione lin­
di classe. Quando il secondo gruppo comin­ del movimento (rotolare) e la “direzione” guistica, scrive senghas, è “discreta e com­
ciò a frequentare la scuola, le regole erano (verso il basso) in gesti diversi, oppure se li binatoria”: scomponendo le cose in pezzi
diventate abbastanza comuni da far sì che lasciavano uniti in un’unica ricostruzione (parole) e rimontandole in modi nuovi

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 55


Nicaragua
consente a chi parla di produrre “una serie mentre tengono il telefono nell’altra. Come pio lingua dei segni dell’Honduras”, dice
ininita di espressioni con una serie inita per tanti altri aspetti della vita del paese Maria López. “Noi diciamo: ‘Questo è un
di elementi”. centroamericano, la questione di come segno dei gringos e non vogliamo usarlo.
“La modalità e la direzione del movi­ cambia l’Isn e di chi ne inluenza lo sviluppo Nessuno può inquinare la lingua qui’”.
mento non sono mai separati nel mondo ha assunto una forte connotazione politica. È un atteggiamento molto apprezzato
reale”, dice la studiosa. “Ma noi le smon­ Per chi simpatizza con la rivoluzione sandi­ dai linguisti che studiano l’Isn – quasi tutti
tiamo e le associamo a cose separate in una nista, il solo fatto che sia nata la lingua dei statunitensi – perché ha contribuito a con­
frase. un gatto osserva un evento, ma non segni è un trionfo dell’autodeterminazione servare intatto quest’esperimento naturale
lo distingue in soggetto dell’azione, azione nicaraguense. Per decenni i difensori dei per quarant’anni. Ma resta da vedere se tut­
e oggetto dell’azione. Cosa fa la parte lin­ sordi negli stati uniti hanno cercato d’inco­ ta questa sorveglianza risponda davvero
guistica del cervello? smonta le cose in raggiare la comunità internazionale dei agli interessi dei sordi del Nicaragua. No­
pezzi che poi vengono modellati in blocchi sordi difondendo la lingua dei segni ame­ nostante la rapida crescita dell’Isn, in tutto
di linguaggio”. ricana in tutto l’emisfero. Ma nel Nicaragua il mondo ci sono forse solo 2.500 persone
dei sandinisti gli “imperialisti linguistici” che parlano la lingua e qualche decina d’in­
Una questione politica non hanno fatto presa, dando alla lingua dei terpreti che sono in grado di tradurlo. Inve­
Dalla sua comparsa all’inizio degli anni ot­ segni locale la possibilità di mettere radici. ce solo negli stati uniti ci sono almeno
tanta ino a oggi l’Isn ha continuato a cre­ 500mila persone che usano perfettamente
scere. In seguito a una vivace campagna di L’università pubblica la lingua dei segni americana, la lingua
franca dei sordi in tutta l’america Latina.
protesta all’inizio degli anni duemila per
permettere ai sordi di proseguire gli studi sta formando una Proprio come imparare l’inglese può mi­
dopo le elementari, due istituti secondari nuova generazione gliorare le prospettive di chi parla spagnolo,
la lingua dei segni americana può aprire
pubblici di Managua hanno cominciato a
usare gli interpreti. In una di queste scuole, di interpreti molte porte alle persone sorde.
nel quartiere di Bello Horizonte, tre studen­ secondo Cynthia Fornos, che è sorda
ti su cinque nelle classi miste dell’istituto Da quando Javier López decise d’igno­ perché sua madre aveva contratto la rosolia
sono sordi. Molti alunni udenti hanno im­ rare il suo prezioso dizionario dei segni del­ durante la gravidanza, il protezionismo lin­
parato la lingua dei segni per fare amicizia la Costa rica, lui e l’ansnic hanno lottato guistico dell’ansnic sta rallentando lo svi­
con i compagni e per frequentare le ragazze per scongiurare ogni “contaminazione” luppo dell’Isn. “secondo l’associazione
sorde. L’università pubblica sta formando straniera. Il governo si rifà all’associazione ogni persona sorda deve parlare la versione
una nuova generazione di interpreti che per sia per produrre il dizionario usato nelle della lingua dell’ansnic”, dice. Ma il dizio­
la prima volta ofriranno ai sordi l’opportu­ scuole sia per formare e accreditare gli in­ nario dell’ansnic contiene solo 1.200 parole
nità di studiare con docenti madrelingua terpreti. “altri paesi centroamericani copia­ e non viene aggiornato da vent’anni.
Isn. Nel 2009 il governo ha dichiarato l’Isn no il dizionario dei segni americano, gli “Quando una parola manca, viene presa in
una lingua uiciale. Perciò ora i discorsi uf­ cambiano il nome e lo chiamano per esem­ prestito da un’altra lingua”, spiega. “La mia
iciali sono tradotti e i giudici, i sacerdoti e i lingua dei segni si è fusa con lo spagnolo e
medici studiano la lingua. con le lingue dei segni di altri paesi. L’an­
Ma se da una parte l’Isn ha contribuito a Da sapere snic sostiene di rispettare i nostri segni, ma
integrare i sordi nella società nicaraguense, non è così. Quando parliamo con loro, ripe­
La lingua dei segni in Italia
la lingua ha dovuto evolversi per tenere il tono sempre: ‘aderite all’associazione,
passo. Negli anni ottanta il vocabolario u La lingua dei segni italiana (Lis) è la cambiate il vostro modo di parlare’”.
dell’Isn è cresciuto in modo organico, con lingua usata dalle persone sorde in Italia. Come Javier López non rinuncerà mai ai suoi
nuovi segni che apparivano quando ai sordi avviene per le lingue vocali, ogni comunità sforzi per mantenere puro l’Isn. Ma il suo
mancava una parola per un’idea che voleva­ sorda nel mondo ha la sua lingua ed esistono vero progetto di vita è l’adozione di massa
no comunicare. ora che la lingua viene usa­ anche varianti regionali. Per un bambino nato della lingua. I suoi sforzi hanno avuto tanto
sordo o con una sordità acquisita nei primi anni
ta per insegnare discipline come scienza, successo che ora l’Isn ha troppi utenti per­
di vita apprendere la lingua parlata è un
storia e matematica, il processo si è rove­ ché l’ansnic riesca a controllarla. raggiun­
processo complesso e che richiede anni di
sciato: ainché gli studenti sordi possano terapia logopedica, per questo per alcuni è
gendo un numero sempre maggiore di per­
capire un concetto accademico preciso, oc­ fondamentale che i bambini sordi imparino da sone, l’Isn continuerà a crescere e ad assi­
corre prima inventare un segno. anche l’av­ subito la lingua dei segni come prima lingua. milare prestiti dall’estero. Questo lo rende­
vento degli smartphone e dei social net­ solo il 5 per cento dei bambini sordi nasce da rà meno prezioso per i ricercatori, ma sem­
work ha prodotto un rapido cambiamento. genitori sordi. L’Italia ha ratiicato nel 2009 la pre più funzionale per chi lo usa. al di là del
anche se per l’alfabetizzazione non serve convenzione dell’onu sui diritti delle persone suo valore per i linguisti, l’Isn ha aiutato so­
l’udito, i sordi hanno diicoltà con la comu­ con disabilità, che prevede, tra l’altro, azioni prattutto i nicaraguensi sordi, che sono pas­
nicazione scritta, perché non riescono a per il riconoscimento e la difusione delle sati dall’isolamento all’inclusione nell’arco
lingue dei segni di ogni singolo paese. Mentre
mettere bene in relazione una lettera con il di una generazione.
in quasi tutti gli altri paesi europei le diverse
suono corrispondente. Con gli emoji è di­ “Imparare i segni mi ha aiutato a capire
lingue dei segni sono state uicialmente
verso, e oggi le persone sorde inviano mes­ riconosciute (garantendo così una serie di
e a conoscere tante cose”, dice Jordan Cien­
saggi pieni di simboli pittograici. un’opzio­ servizi per abbattere le barriere comunicative), fuegos. “ora non mi vergogno più di essere
ne ancora migliore sono le videochiamate: in Italia sono state presentate diverse proposte sordo, di andare per strada, perché posso
gli adolescenti sordi del Nicaragua sono di legge, ma inora nessuna è stata approvata in usare i segni. Finalmente mi sento una per­
bravissimi a segnare con una mano sola via deinitiva. Ens, Gruppo Silis sona come le altre”. u gc

56 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Sudan

Il furto
delle terre
sudanesi
Ayin, Mail & Guardian, Sudafrica
Foto di Marco Gualazzini
Milioni di ettari di terreni sono stati tolti agli
agricoltori con un pretesto legale e ceduti a
investitori locali e stranieri. Facendo aumentare
così le rivolte contro il governo di Khartoum

A
l Noor Othman, un Nilo Azzurro, che vuole proteggere le terre
agricoltore dello stato da nuove razzie.
sudanese del Sud Kor- Secondo la Banca mondiale il Sudan è
dofan, sperava di fare uno dei paesi dove le autorità espropriano
un buon raccolto. Ave- più frequentemente le terre dei cittadini.
va molti conti da paga- Tra il 2004 e il 2013 circa quattro milioni di
re: suo padre doveva essere operato all’oc- ettari sono stati ridistribuiti a investitori
chio sinistro per un glaucoma, e poi lui vo- locali e stranieri. Uno studio condotto nel
leva mettere da parte dei soldi per sposarsi. 2010 dalla International land coalition so-
cONTrASTO

Però quell’anno – era il 2008 – non avrebbe stiene che tra il 2000 e il 2010 in tutta
avuto nessun raccolto. l’Africa siano stati espropriati 134 milioni
“Quella mattina il cielo era coperto dal- di ettari di terreni, un’area molto superiore
le nuvole”, racconta Othman. “Nei campi a quella di altri continenti: in Asia gli ettari nel 2011, in questa zona è rimasto attivo
ho visto delle persone che discutevano su requisiti sarebbero 43 milioni, in America l’Splm-N, il ramo locale del Movimento di
come dividere la nostra fattoria. Sostene- Latina 19 milioni. liberazione del popolo sudanese). Anche
vano che non avevamo pagato le tasse per In Sudan, riferisce un rapporto del cen- se non è l’unica, l’esproprio delle terre è
rinnovare il contratto di proprietà. Ma tro studi Sudan democracy irst group, le una delle ragioni principali della prosecu-
quella terra l’avevamo ereditata: in una autorità s’impossessano dei terreni per as- zione del conlitto.
parte ci abitavamo, nell’altra coltivavamo i segnarli a investitori stranieri, a funzionari
campi. Tutt’a un tratto ci siamo ritrovati governativi e dell’esercito, o a imprendito- Leggi repressive
senza casa”. Gli Othman sono una delle ri vicini al potere sfruttando il fatto che i In Sudan gli espropri non sono una novità,
cinquecento famiglie costrette a lasciare le contadini spesso non possono presentare così come le risposte armate. Mohammad
loro terre per fare spazio all’Habilla agri- titoli di proprietà validi. Mariud è un ex consulente dell’ammini-
cultural project, un progetto di sviluppo Lo stato sudanese più colpito da queste strazione statale del Sud Kordofan. rac-
dell’agricoltura meccanizzata nelle cam- politiche è il Sud Kordofan, dove vive la conta che i nuba si oppongono alle politi-
pagne a est della città di Dilling. maggioranza dei nuba, un gruppo di popo- che agrarie del governo centrale dagli anni
Othman era disperato, poi è diventato li che abita sulle montagne e che continua ottanta, quando alla guida del paese c’era
un ribelle. Si è unito a un movimento arma- a combattere contro il governo di Khar- Jaafar al Nimeiri, un generale che aveva
to, attivo negli stati del Sud Kordofan e del toum (dopo la secessione del Sud Sudan, preso il potere con un colpo di stato nel

58 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Sud Kordofan, novembre 2013. Un pastore armato per difendere il suo bestiame

1969 (nel 1985 Nimeiri fu allontanato con o si tramandano per via ereditaria. Quan- toum. La legge, sostiene Mohammad Ma-
un altro colpo di stato). do diventò ministro della giustizia nel riud, è stata spesso applicata in modo di-
Il Sud Kordofan è uno degli stati più 1988, Hassan al Turabi emanò un decreto scriminatorio. Nel nord del paese, a mag-
grandi del Sudan, e uno dei più fertili. Se- che trasferiva al governo la proprietà delle gioranza musulmana, le autorità hanno
condo Jumaa Kunda, professore dell’Uni- terre non registrate. E oggi, anche appel- permesso ai cittadini di mantenere il pos-
versità di Bahri, un ateneo della capitale, il landosi a una legge del 1970 sulle terre non sesso dei terreni. Invece nell’ovest del Su-
35 per cento dei terreni agricoli sudanesi si registrate e a una del 1984 sulle compra- dan, comprese le aree del Darfur e del Sud
trova in questa regione. In passato si colti- vendite civili, le autorità possono proteg- Kordofan, le terre sono state espropriate.
vava principalmente il cotone, ma questo gere il loro diritto su quelle terre. Inoltre la legge vieta alle persone colpite
prodotto è stato soppiantato dal sesamo, “Le leggi attuali sono più repressive di da quei provvedimenti di fare ricorso in
da altri cereali e dai semi da cui si estraggo- quelle dell’epoca coloniale. Hanno dato al tribunale.
no gli oli. governo la possibilità di ricorrere alla forza Le prime proteste contro questo siste-
Tradizionalmente tra i nuba e in altri per assicurarsi i terreni e hanno incorag- ma partirono dalle assemblee legislative
gruppi etnici sudanesi la terra è considera- giato l’accumulazione delle terre da parte locali, su iniziativa di persone come l’ex
ta proprietà della comunità e non c’è biso- di una minoranza di ricchi investitori, loca- parlamentare Yousif Kuwa Mekki. Kuwa
gno di documenti uiciali che lo attestino. li e stranieri”, denuncia Mona Ayoub, una contestò le misure davanti al parlamento
I terreni sono messi a disposizione di tutti docente di storia dell’Università di Khar- dello stato del Kordofan (che con la riorga-

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 59


Sudan
nizzazione amministrativa del 1994 fu di-
viso in tre nuovi stati) e fu arrestato. Poco
In Africa
dopo si unì ai ribelli dell’Splm, che all’epo-
ca era guidato da John Garang de Mabior.
La questione
“I nuba si unirono all’Splm perché vole-
vano lottare per la loro terra”, spiega Jumaa
agraria
Kunda.
Secondo il geografo Ataa al Bathany, il u La proprietà e il diritto all’uso della ter-
governo di Khartoum ha espropriato più di ra sono al centro del dibattito politico in
metà delle terre comuni della regione, ri- molti paesi africani. Mentre in Sudafrica
assegnandole a progetti pubblici di svilup- si discute se riformare la costituzione in
po dell’agricoltura meccanizzata. Nel 1982 modo da permettere la conisca dei terre-
questi progetti riguardavano un’area del ni senza risarcire i proprietari per garanti-
Kordofan pari a 1,6 milioni di ettari, oggi re una più equa distribuzione delle terre
interessano 3,6 milioni di ettari. tra la minoranza bianca e la maggioranza
Questi vasti programmi agricoli, afer- nera, nello Zimbabwe il governo ha con-
ma Mariud, hanno drasticamente ridotto cesso ai contadini bianchi la possibilità di
lo spazio riservato ai pascoli per il bestia- ce che queste iniziative hanno permesso di aittare terreni per lunghi periodi di tem-
me, alimentando anche il conlitto tra agri- sfruttare al meglio il 70 per cento dei terre- po, cosa che non potevano più fare dopo
coltori e pastori. ni agricoli dello stato, a diferenza di quello la riforma agraria dell’inizio degli anni
Sadik Yousuf, un ingegnere agrario, os- che succedeva nel passato, quando vaste duemila. In paesi come la Tanzania, inve-
serva che le conische nei monti Nuba au- aree restavano incolte. E hanno contribui- ce, fanno discutere gli investimenti stra-
mentarono quando il presidente Omar al to a far crescere l’occupazione. “È meglio nieri nell’agricoltura, che hanno portato
Bashir, dopo il colpo di stato che lo condus- coltivare la terra o lasciarla ferma per lun- alla nascita di grandi fattorie commercia-
se al potere nel 1989, sciolse la Nuba ghi periodi?”, chiede Dawash. li dove si usano sementi ibride d’importa-
mountains agricultural foundation. Istitu- La ricerca di Jumaa Kunda, però, fa zione e si produce in eccesso. come scri-
ita nel 1924, questa era un’organizzazione emergere un quadro molto diverso. Solo ve African Arguments, in Africa orien-
locale che prestava assistenza ai contadini l’11 per cento dei terreni agricoli appartie- tale molti di questi progetti sono inanzia-
concedendo prestiti inalizzati alla produ- ne a persone del posto, mentre la fetta ti dalla coalizione New Alliance, lanciata
zione per l’esportazione. Senza la fonda- maggiore, il 72 per cento circa, è aidata a nel 2012 dai paesi del G7 in collaborazio-
zione, prosegue Yousuf, la terra era pronta imprenditori che non sono originari della ne con dieci governi africani. In Tanzania
per essere espropriata. Da altre parti del regione nuba. 350mila ettari di terreno (spesso aittati
paese cominciarono ad arrivare nei monti Dal momento che la terra disponibile per appena un dollaro all’anno) sono stati
Nuba gruppi di piccoli agricoltori a cui lo per i contadini nuba è diminuita, la corsa destinati all’agricoltura industriale. A pa-
stato prestava denaro per aittare o com- ad accaparrarsela è diventata più violenta. garne le conseguenze sono i piccoli con-
prare terreni dagli abitanti del posto. Ha assunto la forma di conlitti interetnici, tadini e gli allevatori, a cui sono state
“Quando altri hanno aittato o comprato sfociati nella guerra civile ancora in corso coniscate le proprietà di famiglia. La
le terre, i nuba da proprietari terrieri sono tra il governo di Khartoum e i gruppi ribelli scarsità di terre ha fatto nascere nuovi
diventati braccianti agricoli”. come l’Splm-N. conlitti tra coltivatori e pastori.
“Questa guerra non è stata provocata
Corsa all’accaparramento
Nel 1991, sotto la supervisione dell’allora
da brogli elettorali. Le sue radici afondano
nella questione agraria”, spiega Kunda. “I
Da sapere
ministro dell’agricoltura Babakr Ali al nuba lottano per tornare al vecchio sistema
ricchezza in vendita
Tom, le terre dei monti Nuba furono asse- agrario, alla forma tradizionale di proprie- Paesi africani che hanno più contratti con
gnate al miglior oferente. I sudanesi delle tà terriera”. aziende straniere per lo sfruttamento dei terreni,
dal 2000
classi ricche riuscirono facilmente a batte- Un barlume di speranza c’è. A luglio del Numero Tipo
di contratti di contratti
re le oferte della popolazione locale. 2017, in un discorso a Kadugli, la capitale
Mozambico 98 Ag, Ta, Fo, Er, Tu
“Queste decisioni hanno avuto un ruo- del Sud Kordofan controllata dal governo,
lo importantissimo nell’espansione della il presidente Omar al Bashir ha riconosciu- Etiopia 70 Ag, Ta, Fo, Er

ribellione contro lo stato. I cittadini si sono to l’importanza della Nuba mountains Ghana 41 Ag, Ta, Fo, Er

sentiti derubati delle loro terre e la lotta gli agricultural foundation e ha chiesto che sia rdc 35 Ag, Fo
è sembrata l’unica scelta possibile”, de- ripristinata. Questo sarebbe un passo im- Tanzania 35 Ag, Ta, Fo, Er, altro
nunciò a quei tempi Yousif Kuwa Mekki. portante verso il riconoscimento del diritto Zambia 34 Ag, Er, In
Il ministro dell’agricoltura dello stato alla terra delle persone che la abitano. Un 25
Sierra Leone Ag, Fo, Er
del Sud Kordofan, Ali Dawash, non con- passo che potrebbe aprire la strada a un fu-
Sudan 25 Ag, Er
corda con questa ricostruzione storica. turo di pace. u gim
Liberia 24 Ag, Fo, Er
Anzi, sostiene che molti cittadini di questo
stato possiedono terreni. contesta anche GLI AUTORI Nigeria 21 Ag, Er, In

l’idea che i progetti di sviluppo dell’agricol- Ayin è il nome di un gruppo di giornalisti Ag = agricoltura, Ta = tutela ambientale, Fo = foreste, Er = energie
tura meccanizzata siano serviti a togliere investigativi sudanesi indipendenti, che per rinnovabili, Tu = turismo, In = industria.
Fonte: Land matrix
le terre alle comunità locali. Aferma inve- ragioni di sicurezza non pubblicano i loro nomi

60 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Algeria
Un migrante algerino mentre cerca di arrivare a una nave diretta ad Atene. Mitilene, isola di Lesbo, 4 marzo 2018
The New York TImes/CoNTrAsTo

Emigrare
per protesta
Kamel Daoud, The New York Times, Stati Uniti. Foto di Mauricio Lima
Il numero degli algerini che quanto pare prevale sulle imbarcazioni che di Algeri: il fatto che i suoi cittadini intra-
trasportano i migranti irregolari. prendano un viaggio così pericoloso è la
partono illegalmente è in In Algeria questi avventurieri hanno uno prova evidente dei suoi tanti fallimenti, po-
aumento. Fuggono dalla crisi strano nome: harraga, quelli che bruciano litici ed economici, della sua politica repres-
politica ed economica, dalla le frontiere, audaci, pazzi. Da tempo ormai siva, della disoccupazione e dell’aumento
repressione e da un paese che il termine non fa più riferimento a caratteri- del costo della vita.
stiche precise, a parte essere giovani e pre- Tutti conoscono i corridoi di fuga.
non ofre nulla ai giovani feribilmente minorenni, dato che in alcuni Dall’estremità orientale del paese, a circa
paesi, come in spagna, la legge vieta l’espul- cinquecento chilometri dalla capitale Alge-
u Facebook, il social network sione di chi ha meno di diciotto anni. oggi il ri, si parte verso l’Italia. Dalla regione di

S più difuso in Algeria, da qual-


che anno spopolano dei video
in cui si vedono gruppi di gio-
vani algerini che impugnano i
loro smartphone, cantano e si
riprendono mentre ridono con l’aria al tem-
po stesso felice e inquieta. Tra loro ci sono
sempre più spesso ragazze e bambini. Que-
sta mescolanza è malvista nel paese, ma a
richiamo del mare risuona soprattutto per
gli algerini, studenti o no, donne o uomini.
I migranti che provengono dall’Africa sub-
sahariana e transitano in Algeria preferi-
scono raggiungere l’europa via terra, attra-
verso il marocco.
La migrazione degli algerini, la harga, è
un problema perché uccide molte persone.
ma soprattutto è un problema per il governo
orano, nella parte occidentale del paese, la
destinazione è invece la spagna. ogni par-
tenza ha i suoi specialisti, la sua stagione, le
sue tarife e le sue storie di successo, come
quella dell’harraga che riesce a sposare
un’americana e a convertirla all’islam.
Per partire bisogna prevedere una spesa
di quasi mille euro (il salario minimo garan-
tito in Algeria è di 18mila dinari al mese,

62 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


meno di 130 euro al tasso di cambio attuale braio echorouk, un giornale islamista mol-
sul mercato nero), che non comprende l’at- to difuso in Algeria, ha lasciato intendere
trezzatura di salvataggio né le provviste. La in un titolo che delle bande rubavano gli or-
traversata verso la spagna dura un giorno, gani di alcuni migranti e ne contagiavano
nel peggiore dei casi due. Poco importa che altri con il virus dell’hiv. Nell’articolo c’era
i traicanti spesso siano ex migranti tornati solo un accenno a queste attività.
in Algeria, consapevoli che con questo lavo- Uno sviluppo più spettacolare e com-
ro si guadagna di più che facendo qualsiasi plesso riguarda la mobilitazione dei religio-
altra cosa nei paesi europei. Il lusso ha fatto si. All’inizio dell’anno il governo ha chiesto
salire alle stelle il prezzo dei fuoribordo, dei aiuto agli imam. L’Alto consiglio islamico,
motori, dei giubbotti salvagente e dei siste- l’autorità religiosa più importante del pae-
mi gps. se, ha decretato che la harga è haram, con-
traria alla legge di Dio, e dunque un pecca-
Turismo a rotoli to. Questa presa di posizione ha avuto però
Tra Algeri e orano c’è mostaganem, la città un efetto contrario a quello desiderato, al-
dove sono nato. In passato era una destina- mazione, ma secondo il quotidiano france- meno in una parte dell’opinione pubblica. I
zione turistica, con i suoi bungalow su pala- se Le monde è cresciuto. Alla ine di no- religiosi sono stati criticati perché hanno
itte in riva al mare e i suoi ristoranti dove si vembre del 2017 il ministro dell’interno negato il diritto delle persone a partire ma
servono piatti a base di sardine. ma oggi il spagnolo ha parlato di una marea di perso- non hanno detto nulla della repressione,
turismo va a rotoli per mancanza d’investi- ne: in una settimana sarebbero sbarcati della corruzione, della distruzione ambien-
menti. Il governo non si ida degli stranieri. sulla penisola circa cinquecento migranti, tale o del mandato a vita di un presidente
L’Algeria vende il petrolio e, a diferenza dei più della metà algerini. In un articolo pub- che non muore mai.
vicini marocco e Tunisia, non ha bisogno blicato a ottobre su el watan, uno dei prin- Un bel dilemma per il ministro degli af-
dei soldi dei turisti. Il paese è inoltre ammi- cipali giornali algerini, si citavano delle ci- fari religiosi, che ha difeso gli imam, ma
nistrato da una gerontocrazia che si aggrap- fre fornite dalle ong secondo cui tra il 2005 non troppo: non dire niente avrebbe signii-
pa al potere con tutti i mezzi ed è sempre più e il 2016 sono stati arrestati più di diecimila cato assistere passivamente a una tragedia;
distante dalla popolazione, che invece è harraga, mentre tra i 20mila e i 25mila sono dire qualcosa di più sarebbe stato conside-
molto giovane: il 29 per cento degli algerini arrivati sull’altra sponda del mediterraneo rato un attacco al suo stesso governo. Il mi-
ha meno di 15 anni. e più di 1.500 sono morti nella traversata. nistro ha anche annunciato che il governo
I giovani sofrono per la mancanza di Il governo algerino tratta con prudenza potrebbe ofrire dei prestiti ai giovani.
lavoro e di opportunità, e soprattutto per la questi dati. Un alto numero di migranti sa-
mancanza di svaghi. Il loro isolamento è rebbe la prova dei suoi fallimenti e potreb- Denuncia indiretta
raforzato dall’ascesa dell’islami- be essere strumentalizzato dagli È curioso constatare come gli harraga appa-
smo. A mostaganem e in altre oppositori. ma un numero troppo iano al tempo stesso una reazione e una re-
città e villaggi del paese non ci basso non basterebbe a mobilita- plica dei migranti che arrivano in Algeria
sono cinema, piscine, piste da re l’opinione pubblica contro il dall’Africa subsahariana e sono accolti nel
ballo o ristoranti, gli innamorati fenomeno. paese con indiferenza nel migliore dei casi,
non hanno più il diritto di abbrac- Già così la harga segna un ma più spesso con un razzismo violento.
ciarsi né di tenersi per mano in pubblico. doppio insuccesso per il regime. In primo mentre lottano contro la harga, i funzio-
Perciò le belle spiagge ancora selvagge di luogo rivela la sua incapacità di costruire nari del regime mandano all’estero i loro
mostaganem servono solo come punti una nazione in cui i cittadini vogliono resta- igli. Perché? L’immigrazione irregolare è
d’imbarco. secondo le autorità locali, nel re. Inoltre mette in evidenza una reazione una denuncia indiretta della mancanza di
2017 in una sola settimana sono salpate disastrosa, che invece di arginare il proble- democrazia e di elezioni vere, della sop-
dalla città più di 110 imbarcazioni; a no- ma l’ha aggravato: il fenomeno della harga pressione del diritto a esprimersi o, più
vembre, in tre giorni 286 algerini sono stati si è accentuato da quando è stato crimina- semplicemente, del diritto a divertirsi. si
intercettati in mare. Il mediterraneo resti- lizzato, nel 2009. Per i cittadini o i residenti vota “no” partendo, e soprattutto partendo
tuisce regolarmente i cadaveri delle perso- algerini che cercano di lasciare il territorio verso l’europa, accusata da molti conserva-
ne annegate, ma questo non sembra sco- illegalmente sono previste multe e pene de- tori e leader politici e religiosi di essere col-
raggiare chi vuole partire. tentive da due a sei mesi. ma è giusto crimi- pevole di quasi tutti i nostri mali.
È diicile misurare la portata del feno- nalizzare le vittime di un fallimento nazio- spesso sulle imbarcazioni di fortuna i
meno. Non ci sono statistiche certe, i dati nale? oltretutto la legge in questione, criti- giovani in partenza cantano invece di tace-
resi pubblici sono pochi. Gli harraga sono cata in dall’inizio, si è rivelata ineicace. re e di essere discreti. sembrano farsi befe
un problema di cui si occupano al tempo All’improvviso il governo ha tentato al- di chi resta. ma soprattutto, dal mare urlano
stesso la guardia costiera, le autorità milita- tre vie. Per non aidare solo alla guardia in faccia al regime quello che per anni non
ri e diversi ministeri. Inoltre la migrazione costiera il compito di fermare le partenze, hanno osato dire. Partire signiica soprat-
irregolare è un tema dolente. si è servito dei mezzi d’informazione con- tutto far sentire la propria voce. u gim
Alcuni parlano di più di 3.100 tentativi servatori, che hanno moltiplicato gli appel-
di emigrazione irregolare via mare nel 2017. li al patriottismo e i reportage sui naufragi, L’AUTORE
Altri di quasi cinquemila. È un numero mo- sui genitori sconsolati, sugli harraga delusi Kamel Daoud è uno scrittore e giornalista
desto rispetto a quello dei migranti di altri che tornano in Algeria o sui maltrattamenti algerino, autore del romanzo Il caso
paesi, di cui si parla di più sui mezzi d’infor- subiti nei campi profughi in spagna. A feb- Mersault (Bompiani 2015).

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 63


Portfolio

Nuovo
impero
La Cina sta investendo
miliardi per far rinascere
la via della seta. Davide
Monteleone ne ha seguito
un tratto ino al Kazakistan
el 2013 il presidente cine-

N se Xi Jinping ha lanciato
la Belt and road initiative,
un piano per costruire in-
frastrutture di trasporto e
logistica e far rinascere la
via della seta. Avviata nel secondo secolo
dC dalla dinastia Han, la via della seta era
una rete commerciale creata per collegare
l’impero cinese con l’impero romano. Il
nuovo progetto voluto da Xi costerà più di
mille miliardi di dollari e coinvolgerà 65
paesi, che custodiscono i tre quarti delle
risorse energetiche del pianeta e rappresen-
tano quasi un terzo del prodotto interno
lordo globale. I percorsi terrestri colleghe-
ranno la Cina con l’Europa e il Medio
Oriente, mentre quelli marittimi arriveran-
no nel sudest asiatico, in Medio Oriente e
in Africa.
Nell’autunno del 2017 il fotografo Davi-
de Monteleone ha seguito la rotta dalla Ci-
na al Kazakistan. Ha viaggiato da Yiwu,
nella provincia sudorientale di Zhejiang, è
passato per Khorgos, al confine tra i due
paesi, dove si trova uno dei più grandi inter-
porti del mondo, ed è arrivato ad Aktau, sul
mar Caspio (nella cartina a pagina 66). u

Davide Monteleone è un fotografo italia-


no nato nel 1974.

Le foto di queste pagine sono state


scattate nell’ottobre del 2017.
Accanto: la raccolta del cotone nei
pressi di Türkistan, nel Kazakistan
meridionale. L’area sarà una tappa
importante della nuova via della seta
per trasferire le merci dalla Cina
verso l’Asia centrale e l’Iran.

64 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 65
Portfolio

Nella foto grande: un treno merci partito


dall’interporto di Khorgos, al conine con il
Kazakistan, e diretto in Europa.
Nelle foto piccole, sopra: Rustem
Imambekov a bordo di un treno diretto a
Khorgos, in Cina.
Sotto: Aray Isabekova lavora nel bar della
stazione ferroviaria appena ristrutturata di
Altynkol, in Kazakistan.

66 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 67
Portfolio

Sopra: kazachi in ila per


accedere alla zona di libero
scambio a Khorgos, al conine
tra la Cina e il Kazakistan. Qui i
kazachi possono entrare senza
dover chiedere il visto e
comprare prodotti cinesi senza
pagare tasse. Circa tremila
persone arrivano nella zona ogni
giorno dal Kazakistan e quasi
diecimila dalla Cina. I visitatori
kazachi possono comprare ino a
50 chili di merci al mese non
tassate. Accanto: il monumento
dedicato all’inaugurazione della
città di Nurkent, vicino a
Khorgos, in Kazakistan. Nurkent
sarà costruita entro il 2035. Ora
ci vivono 3.500 persone ma il
governo kazaco ne vuole
impiegare trentamila per
lavorare nel Khorgos eastern
gate, il centro logistico per la
distribuzione dei lussi di merci
sulla nuova via della seta.

68 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Sopra: negozi e ristoranti nella zona di
libero scambio a Khorgos. L’area è de-
stinata ai commercianti cinesi e della
Csi, la Comunità degli stati indipen-
denti composta da nove ex repubbli-
che sovietiche, tra cui il Kazakistan.
Accanto: statue di cammelli a Chu, in
Kazakistan. Qui la linea ferroviaria si
divide in due direzioni, a nord verso la
Russia e l’Europa, e a sud verso l’Asia
centrale e l’Iran.

Da sapere
Tre incontri
u Davide Monteleone presenterà il suo pro-
getto Una nuova via della seta l’8 giugno du-
rante la Milano PhotoWeek, la manifesta-
zione dedicata alla fotograia che si svolgerà
a Milano dal 4 al 10 giugno. Il suo evento fa
parte di Ampie vedute, il ciclo d’incontri or-
ganizzato in collaborazione con Internazio-
nale. Oltre a Monteleone ci saranno Nicola
Lo Calzo e Newsha Tavakolian. Il program-
ma completo sul sito photoweekmilano.it

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 69


Ritratti

Manvendra
Singh Gohil
Allo scoperto
Raphaëlle Bacqué, Le Monde, Francia. Foto di Renee Nowytarger
Viene da una ricca famiglia città dove il nostro aereo è atterrato dopo Frédéric Mitterrand e dal sindaco della ca-
reale indiana. Quando ha aver lasciato la maggior parte dei turisti e pitale Bertrand Delanoë, tutti sensibili alle
uomini d’afari occidentali a Mumbai, 400 sue iniziative in difesa degli omosessuali.
dichiarato in pubblico di essere chilometri più a sud. Nel 2017 ha fatto una breve apparizione in
omosessuale è stato diseredato. Il caldo è soffocante, ci sono 33 gradi un episodio di Al passo con i Kardashian,
Ora vuole aprire il suo palazzo all’ombra. Più giù scorre l’acqua fangosa del erede di un mondo scomparso in mezzo a
ai gay di tutto il paese Narmada, uno dei iumi che attraversano il moderne regine troppo truccate. Ma chi
paese da est a ovest. Dov’è il principe Man- l’ha mai incontrato qui nell’ovest dell’India,
’ vendra Singh Gohil, l’uomo che dobbiamo nello stato del Gujarat (più di sessanta mi-
ll’inizio pensiamo che ci incontrare? In Francia abbiamo già visto il lioni di abitanti), dove sono nati Gandhi e

A abbiano ingannato. La
macchina si ferma davan-
ti a una casetta anonima.
Siamo arrivati qui dopo
aver guidato per un’ora e
mezzo su strade accidentate, accanto a ba-
naneti e campi di cotone, evitando grandi
scimmie grigie, carretti trainati da cammel-
li al galoppo e centinaia di mucche, che pa-
volto delicato di questo sovrano senza re-
gno, i suoi bai sottili e gli abiti tradizionali
di seta ricamata.
Nel 2006, per esempio, ha fatto coming
out in un paese in cui l’omosessualità è un
tabù e le relazioni omosessuali sono vietate
dalla legge, da allora viene invitato dalle più
importanti trasmissioni televisive america-
ne: nel 2007 e nel 2011 si è seduto sulla pol-
l’attuale primo ministro Narendra Modi?
Di recente Manvendra, come si irma
nelle sue email, ha dichiarato che vorrebbe
aprire la sua proprietà di sei ettari ai gay cac-
ciati dalle loro famiglie o dai loro villaggi.
“Troverete un autista per arrivare fino a
Rajpipla, dove si trova la mia dimora reale”,
ha assicurato. Su questo non ha mentito.
Per tremila rupie (circa 37 euro) l’autista
scolano in libertà e fanno dello stato del trona color crema di Oprah Winfrey, la sa- non ha avuto problemi a portare un fotogra-
Gujarat il primo produttore di latte in India. cerdotessa del talk show più seguito degli fo in qui, dove in passato regnavano i ma-
All’improvviso compare un ragazzo, che Stati Uniti. Nel 2010, in occasione di un suo haraja antenati di Manvendra. Ma al mo-
con forte accento americano ci dice: “Ciao, viaggio a Parigi, “sua eccellenza” è stato ri- mento non c’è nessuna traccia di questo ri-
sono il duca DeAndre, il marito del princi- cevuto a cena da Nicolas Sarkozy e Carla fugio.
pe”. Non ci idiamo molto, non ha l’aria del Bruni, poi dal ministro della cultura Di fronte alla casetta dove siamo arri-
duca. Porta un turbante blu elettrico con il vati suo marito, il duca DeAndre, comincia
pennacchio bianco e gli occhiali da sole a Biograia con grandi gesti a farci da guida nell’edii-
specchio. Sembra uno di quei maharaja da cio che ancora non esiste. “Qui costruire-
operetta dei ilm di Bollywood. È veramen- 1965 Nasce nella città di Ajmer, in India. mo otto camere, qui una sala per fare yoga
te il “marito del principe” come dice? 1991 I suoi genitori lo costringono a sposare la e là un piccolo centro universitario”, spiega
Nei dintorni non vediamo niente che principessa Chandrika Kumari. Il matrimonio indicando un cespuglio, un gruppo di albe-
non viene consumato e in seguito i due
somigli a un palazzo. Il ragazzo con il tur- ri e una collinetta. Poi, di fronte ai nostri
divorziano.
bante sta dritto, con una mano sul ianco, 2000 Fonda l’associazione per la lotta contro
sguardi scettici, ammette: “Nessuno in In-
come se regnasse su un impero, ma davanti l’hiv Lakshya trust. dia vuole dare soldi agli omosessuali e,
a lui c’è solo la savana arsa dal sole. Nessuna 2006 In un’intervista al quotidiano Times of nonostante le nostre richieste di donazio-
abitazione nei dintorni né uno di quei vil- India ammette pubblicamente la sua ni, in due anni abbiamo raccolto meno di
laggi con le case d’argilla che abbiamo in- omosessualità. È il primo reale indiano nella duemila dollari (circa 1.700 euro)”. Avrei
contrato lungo il tragitto da Vadodara, la storia a dichiararsi gay. dovuto aspettarmelo: la realtà non somi-

70 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Manvendra Singh Gohil nello stato del Gujarat, nel novembre 2009
NEWSPIx

glia per niente a quello che mi aspettavo. Il menti che davano i miei genitori. Era una parola alle mogli. Del resto gli indiani han-
principe Singh Gohil però esiste veramen- vita formale. Mia madre era molto bella ma no accettato da molto tempo che il loro pri-
te. Si presenta a bordo di una macchina la vedevo poco. Sono stato cresciuto dalla mo ministro Narendra Modi, costretto dai
polverosa. Indossa una tunica violetta e dei tata, una donna nera molto gentile”. suoi genitori a sposarsi da adolescente, non
pantaloni bianchi, il tilaka sulla fronte, Probabilmente Manvendra Singh Gohil abbia mai vissuto insieme alla moglie
quella macchia rossa che dovrebbe portare si rende conto che ancora non gli crediamo, Jashodaben, una maestra elementare da
fortuna, segno dell’appartenenza alla reli- disturbati dalle interruzioni del duca cui lui non ha divorziato solo per non mette-
gione indù. DeAndre, sempre pronto a descrivere con re in discussione l’istituzione del matrimo-
passione balli e vestiti lunghi, come se aves- nio. Per Manvendra però questa unione
Una doppia bugia se sposato Lady D. Così il principe ci invita programmata era una doppia bugia: lui non
L’immagine di Manvendra somiglia a quel- a salire sulla sua macchina. Insieme andia- amava la sua promessa sposa né le donne in
la vista in televisione. Al contrario dei inti mo nel palazzo della sua infanzia, a dieci generale. “Mia madre aveva scelto per me
modi aristocratici del suo compagno, con chilometri di distanza. la principessa Chandrika Kumari”, dice so-
cui si è sposato a Seattle, è timido, dolce e “Ragazze e ragazzi non dovrebbero pas- spirando.
parla inglese arrotondando la “r”. “Sì, i sol- sare il tempo insieme, ma i miei genitori mi Arriviamo in un grande palazzo giallo
di non ci sono ancora”, ammette, “da quan- hanno lasciato fare”, racconta mentre evita con le colonne bianche. Un ragazzo si preci-
do ho dichiarato la mia omosessualità, mia le buche sulla strada. “La mia tata aveva ca- pita verso il principe per toccargli con ri-
madre si riiuta di vedermi e mio padre mi pito chi sarei diventato, ma non lo avrebbe spetto i piedi, un altro porta un vassoio pie-
ha tolto l’incarico che avevo a nome della mai detto a nessuno, né tanto meno ai miei no di bicchieri d’acqua fresca. Manvendra
famiglia nella Indian Oil, la compagnia pe- genitori, che all’inizio erano più preoccupa- guarda le decine di foto in bianco e nero che
trolifera nazionale”. ti per il fatto che ero mancino. Ma non par- tappezzano i saloni. “Ecco mio padre a cac-
Per ora il principe ha solo la sua storia lavo molto con loro. Nel gennaio del 1991, cia di tigri, mia madre in abito da sera, e
personale da raccontare, in attesa di poter l’anno dei miei 26 anni, hanno deciso di far- questo sono io da bambino nel mio vestito
diventare il difensore degli omosessuali del mi sposare”. di seta rosa, che in seguito avrebbe spinto i
paese. È una tipica storia indiana, piena di In India gli eterosessuali della sua gene- miei amici a chiamarmi ‘il principe rosa’”.
intrighi, matrimoni combinati e famiglie razione non sfuggono a questi matrimoni La principessa Chandrika Kumari non com-
invadenti. “Nella mia infanzia non ricordo combinati. Un diplomatico francese ci ha pare in nessuna foto.
di aver avuto momenti di libertà o tenerez- raccontato di queste grandi cene dove alti “Pensavo che dopo il mio matrimonio
za”, dice Manvendra. “Vivevamo in un pa- funzionari, ministri, imprenditori di Delhi sarei tornato ‘normale’, che avrei avuto dei
lazzo e le giornate erano scandite dai ricevi- arrivano in coppia ma non rivolgono mai la igli. Nessuno mi aveva detto che quello che

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 71


Ritratti
provavo non era una malattia, ma si chia- sessuali, ha invitato il parlamento a modi- d’incontro per i gay della regione. Questi
mava omosessualità. La principessa ha do- ficare la norma in senso più liberale. Di uomini che bevono tè sulla terrazza sono
vuto arrendersi all’evidenza”, racconta fatto però non è cambiato nulla, anche se quasi tutti padri di famiglia, che vengono
Manvendra. Nonostante i ripetuti tentativi adesso a Delhi o a Mumbai è possibile or- di nascosto in questo luogo dove possono
della ragazza, il matrimonio non fu consu- ganizzare un Gay pride. flirtare, ridere, essere loro stessi. Pochi
mato. “Eravamo entrambi infelici. Quando “Dall’oggi al domani sono diventato parlano inglese, ma il fotografo con cui so-
le ho conidato il mio segreto, Chandrika ha una persona non gradita alle famiglie reali no traduce dall’hindi.
chiesto il divorzio”. e mia madre ha interrotto ogni rapporto con
me”, conida Manvendra. La società india- Gambe accavallate
Il palazzo abbandonato na resta più conservatrice della legge, in Non abbiamo bisogno delle parole per co-
In questo ediicio, che dà l’impressione di particolare nei villaggi dove le famiglie rea- municare con Rumba, un bell’uomo che
non essere più abitato da molto tempo, li rappresentano ancora dei modelli di vita, porta il kufi, il copricapo dei musulmani
aleggiano le ombre di un mondo lontano. I anche se non hanno più alcun ruolo politi- praticanti, che ha deciso di raccontarci la
genitori di Manvendra avevano trasforma- co. “La società accetta meglio ‘il terzo ses- sua doppia vita. “Né mia moglie né i miei
to le camere da letto distribuite su tre piani, so’, i transessuali, rispetto a due ragazzi che igli, né i miei genitori e i miei vicini sanno
i salotti e la piscina che si afaccia su un ba- che sono gay”, racconta. “Con loro mi fac-
naneto in un albergo di lusso, il Rajvant Pa- “Dall’oggi al domani cio vedere così”, e subito si raddrizza sulla
lace Resort. La gestione di questo comples- sua poltrona, le gambe divaricate e le mani
so lussuoso era stata aidata a Manvendra, sono diventato una sulle cosce, il volto severo. “Ma quando
il loro unico iglio. La vernice scrostata e le persona non gradita vengo qui, posso essere così”, e rilassa il
tappezzerie ingiallite raccontano sia l’ab- corpo, accavalla le gambe e mette la mano
bandono del palazzo sia la delusione causa- alle famiglie reali” sotto il mento. E soprattutto sorride.
ta dall’erede. Rumba non è l’unico a recitare. Ausyam
“Dopo il divorzio i miei genitori mi han- si amano o a un ragazzo e una ragazza che racconta che una settimana fa è stato arre-
no presentato altre ragazze. Ma Chandrika vivono insieme senza essere sposati”, spie- stato vicino alla stazione, dove i gay vanno a
mi aveva fatto promettere di non distrugge- ga il principe. Ma allora come fa a vivere con rimorchiare la sera sidando i divieti. “Due
re la vita di un’altra donna”, spiega il princi- il marito? La coppia abita a Mumbai, dove i poliziotti hanno fermato il ragazzo che ave-
pe attraversando una sala piena di trofei. vicini sono più tolleranti. “Ma quando ve- vo appena incontrato. Lui ha avuto paura e
“Nel 2002 sono caduto in una grave depres- niamo qui, dove la gente ha una mentalità mi ha denunciato, dicendo che gli avevo
sione e ho confessato al mio psichiatra la molto arretrata, non esco con Manvendra. proposto dei soldi per un rapporto sessuale.
causa delle mie sventure”. Il medico cercò Ho paura di essere aggredito”, dice il duca. I poliziotti si sono lanciati su di me: ‘Chia-
di parlare con i suoi genitori. “Ma ci sarà pu- I genitori di Manvendra hanno accettato meremo i tuoi genitori!’. Per andare via ho
re un modo per curarlo! Che ne so, per di lasciare al iglio l’appartamen- dovuto dargli 300 rupie”.
esempio mandarlo negli Stati Uniti!”, dice- to dove vive, minacciando di di- I manifesti appesi sui muri
va la madre. I genitori gli tolsero il suo ar- seredarlo completamente se do- mostrano il principe Manvendra.
monium, lo mandarono in esilio a Mumbai vesse continuare a condurre una La maggior parte dei ragazzi che
e minacciarono di diseredarlo. Per costrin- vita così scandalosa. In queste si occupano delle campagne di
gerlo a tornare “normale” la famiglia gli condizioni ha senso annunciare prevenzione e distribuiscono i
tolse anche la gestione dell’albergo, prefe- alla stampa straniera l’apertura di un rifugio preservativi all’uscita dell’università non
rendo mandare in rovina l’ex palazzo piut- per i gay, soprattutto in una regione così dà peso al fatto che il rifugio promesso dal
tosto che essere disonorata in pubblico. conservatrice? “Gli omosessuali non man- loro mentore sia per ora solo un progetto.
Manvendra venne anche sottoposto a degli cano!” risponde Manvendra. “Secondo la “Il suo coming out ci ha dato coraggio!”, as-
inutili e dolorosi elettroshock. National aids control organisation (Naco) sicura Ishan, che è l’unico a non nascondere
Poi, nel 2006, la giornalista Chirantana in India sono almeno due milioni e mezzo la propria omosessualità alla famiglia e ai
Bhatt lo ha convinto a raccontare la sua solo tra i ragazzi. E a Vadodara, dove ho fon- vicini. La legge non è cambiata, gli insulti
storia al giornale Times of India. Il fatto dato l’associazione Lakshya trust per la pre- sono ancora tanti, eppure in questa terrazza
che un principe ricco e potente dichiari venzione e la lotta contro l’aids, sono circa si respira ottimismo.
apertamente la propria omosessualità può diecimila”, aggiunge. Nel 2015 il regista Hansal Mehta ha rac-
cambiare il paese, gli ha detto la giornali- Prima di lasciarci, il principe ci dà due contato in un ilm la storia vera di un profes-
sta. Dopo il suo coming out è stata pubblica- numeri di telefono. Il giorno dopo siamo di sore dell’università musulmana di Aligarh,
ta una lettera aperta irmata da molte per- nuovo a Vadodara. È una città caotica, co- nell’Uttar Pradesh, costretto a lasciare l’in-
sonalità indiane, come la scrittrice Arun- me spesso si vede in India. Ha quasi due segnamento e il suo appartamento dopo
dhati Roy, l’economista Amartya Sen e il milioni di abitanti, un tasso di analfabeti- che una televisione locale aveva rivelato la
poeta e romanziere Vikram Seth. Nel testo smo inferiore alla media nazionale (anche sua storia d’amore con un tassista. Proietta-
si chiedeva l’abrogazione dell’articolo 377 se è intorno al 22 per cento) e un tenore di to al festival di Mumbai, il ilm, che s’intito-
del codice penale indiano, che criminaliz- vita superiore al resto del paese. Non fac- la Aligarh, è stato molto applaudito ed è
za “le relazioni carnali contro natura” e ciamo fatica a trovare l’appartamento che piaciuto anche alla stampa. Sono queste co-
punisce soprattutto i gay. Negli anni suc- ospita l’associazione del principe. Sulla se che fanno dire ai ragazzi che si ritrovano
cessivi la corte suprema, anche se non ha terrazza alcuni ragazzi sono seduti sui di- nell’appartamento di Vadodara, così lonta-
abolito la legge che prevede ino a dieci an- vani. Il Lakshya trust lotta e s’impegna no da una città più permissiva come Delhi,
ni di carcere per chi ha delle relazioni omo- contro l’aids ma è soprattutto un luogo che i tempi stanno cambiando. u adr

72 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Viaggi

Il lato lontano
della forza
Patrick Nugent, The Irish Times, Irlanda
Le isole Skellig, al largo della dità era un problema costante, perché
costa occidentale dell’Irlanda, sull’isola era impossibile accendere un
fuoco (non c’era niente da bruciare) e la
erano uno dei luoghi più solitari dieta consisteva unicamente di uccelli, uo-
d’Europa. Finché non sono va, pesce e alghe. Gli ediici furono costru-
state scelte come set per il ilm iti con grande fatica nel corso di generazio-
Gli ultimi jedi ni, al pari dei circa seicento scalini scavati
nella roccia. Si pensa che sull’isola abbiano
vissuto al massimo dodici monaci per vol-
laggiù è dove Rey ta. C’era anche un eremo staccato dal prin-

“E incontra Luke Sky-


walker per la prima
volta”, dice Naoise
Barry della Aerial
Adventure tentan-
do di farsi sentire sopra il ruggito del moto-
re dell’elicottero. Annuiamo saggiamente,
cipale insediamento, in caso ci fosse biso-
gno di ancora più solitudine.
Le Skellig erano già riconosciute patri-
monio dell’umanità dall’Unesco, ma non
c’è dubbio che l’associazione con Star Wars
abbia fatto crescere il turismo alla velocità
della luce. Le isole, cioé il pianeta Ahch-to,
DAVID LyoNS (ALAMy)

come se stessimo parlando di un fatto sto- hanno un ruolo di primo piano in Star Wars
rico e non di una cosa avvenuta tanto tem- - Gli ultimi Jedi, dopo una breve apparizio-
po fa, in una galassia lontana lontana. ne alla ine di Il risveglio della forza. La pro-
L’elicottero gira di nuovo intorno duzione è stata autorizzata a girare a Great
all’isola e ci mostra le caratteristiche ca- Skellig solo per quattro giorni, quindi ha Da Mulchany i clienti vengono invitati
panne di pietra a nido d’ape di Great Skel- dovuto trovare delle location simili per le a cimentarsi con la ruota da vasaio, noi pe-
lig, ancora praticamente identiche a altre tre settimane di riprese. rò decidiamo d’imitare i bambini del posto
com’erano 1.500 anni fa. Trecento metri Il risultato è che Ahch-to va ad aggiun- e proviamo a creare un porg. È un ottimo
più in basso il vento dell’Atlantico sparge gersi alla lunga lista delle magniiche loca- esempio dell’inluenza del Kerry su Star
macchie d’inchiostro sull’oceano. George lità della Wild Atlantic Way, tra cui Malin Wars, anziché l’inverso. A quanto pare
Bernard Shaw descrisse le Skellig come Head, Mizen Head, Loop Head e la peniso- Rian Johnson, il regista di Gli ultimi Jedi, è
“un luogo incredibile, impossibile, matto” la di Dingle. Le capanne di Great Skellig rimasto afascinato dalle pulcinelle di ma-
che “fa parte del mondo dei nostri sogni”. sono state riprodotte integralmente sulla re delle Skellig e ha fatto realizzare per il
Quindi forse non è casuale che oggi siano cima di Ceann Sibéal, a Ballyferriter. ilm un animaletto con tratti simili. Il porg,
parte dell’immaginario di Star Wars. Da quel momento in poi (era più o me- appunto. Chiediamo ai bambini di valuta-
Non c’è un modo sbagliato di vedere le no l’aprile del 2016) l’interesse per la zona re le nostre creazioni. Non sono molto im-
Skellig: da qualsiasi lato le si guardi si viene è cresciuto. Gli ingorghi stradali – su strade pressionati. In compenso, mentre lavora-
investiti dalla loro pura assurdità. Di sicu- assai poco avvezze al traico – sono diven- vamo hanno creato un perfetto Jabba the
ro, però, ammirarle dall’alto è un’esperien- tati sempre più frequenti dopo l’inizio delle Hut che ci mettono sotto il naso con evi-
za emozionante, sublime e anche molto riprese, quando i turisti e la gente del posto dente soddisfazione.
costosa. Vedremo poi quanto costosa. hanno cominciato a fermarsi lungo la stra- La mania per Star Wars è arrivata a li-
I monaci che per primi s’insediarono da per spiare il set. Un intraprendente fran- velli tali che prima dell’uscita del ilm il
sull’isola intorno al 600 dC probabilmente cese con inclinazioni suicide si è addirittu- paesino di Portmagee è stato temporanea-
dovettero afrontare l’insidiosa traversata ra arrampicato sulla scarpata per raggiun- mente ribattezzato Porgmagee. Non è uno
sui currach, le piccole barche a remi locali. gere la location. scherzo. Gerard Kennedy gestisce la Moo-
Siccome volevano che l’isolamento li avvi- Ci fermiamo per un boccone da Louis rings Guesthouse, al centro del paese, e ri-
cinasse a Dio, scelsero un’isola a tredici Mulchany Pottery, affacciato davanti al conosce il potenziale turistico per tutta la
chilometri dalla costa, ai margini del mon- promontorio, e scopriamo che i proprietari regione, pur ammettendo candidamente
do conosciuto. La loro vita era incredibil- hanno trovato un modo più sicuro per spia- che, come molte persone del posto, ino a
mente dura: morivano tutti molto giovani re la produzione: un telescopio piazzato pochi anni fa non aveva idea di chi o cosa
e quasi tutti con gravi reumatismi. L’umi- nel bar al piano di sopra. fosse Anakin Skywalker. “Se avessero gira-

74 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


L’isola di Great Skellig, in Irlanda Informazioni
pratiche

u Arrivare e muoversi Il prezzo di un volo per


Cork dall’Italia (Air France) parte da 200 euro
a/r. Per raggiungere Portmagee e muoversi nei
dintorni la soluzione migliore è noleggiare un
veicolo. Altrimenti si può prendere il treno ino a
Killarney (2 ore e 45 minuti) e poi un autobus ino
a Cahersiveen (1 ora e 30 minuti).
u Dormire A Valentia, il Royal Hotel
(royalvalentia.ie) ofre camere doppie a partire
da 89 euro a notte. Il bed&breakfast Uisce
Beatha House, a Portmagee, costa 70 euro a
notte.
u Leggere John J. Ó Ríordáin, I primi santi
d’Irlanda, Jaca Book 2005, 6,5 euro.
u La prossima settimana Viaggio nel
Kalahari. Avete suggerimenti su tarife, posti
dove mangiare, libri? Scrivete a
viaggi@internazionale.it.

to la serie tv irlandese Mrs Brown’s Boys li no all’isola ci sono continue mareggiate e le visitare le scogliere vicino a Portmagee.
avremmo riconosciuti”. Non teme che probabilità di riuscire a sbarcare sono poco Strada facendo incontrerete un cartello
l’enorme alusso di turisti possa cambiare più del 50 per cento. Non resta che pagare i con scritto “Le scogliere più spettacolari
l’isola? “Questo posto non perderà la sua 70 euro e correre il rischio. Insomma, arri- del Kerry, 3 km”, che sembra detto tanto
identità, la gente è tranquilla. Penso che vare è un calvario e ci può volere più di un per dire inché uno non ci arriva e le vede,
dipenderà da noi quanto cambierà. Certo, giorno. Non c’è da stupirsi se l’ente irlande- così spigolose che sembrano uscite da un
i clienti abituali del bar potrebbero trovare se per il turismo sta lavorando a un tour vir- quadro di Dalí.
i loro sgabelli occupati, ma nella zona c’è tuale delle isole. Il che ci riporta al nostro costoso elicot-
tanta gente che lavora nel turismo e la spe- Fortunatamente le cose da fare non tero. Aerial Adventure è stata fondata dal
ranza è che la marea che sale sollevi tutte le mancano. La Skellig Experience a Valentia produttore cinematograico Naoise Barry,
barche”. Island ha appena festeggiato il suo 25° an- responsabile esecutivo delle scene girate
niversario, mentre il villaggio di Ballinskel- in Irlanda di Gli ultimi Jedi, per ofrire ai
Mal di mare ligs è ricco di bellezza e di storia, con l’anti- clienti un’esperienza “dietro le quinte” di
Molte delle barche dirette a Great Skellig co sentiero dei monaci e l’abbazia che face- alcune delle location del ilm. Il giro man-
partono dal porto di Portmagee, a pochi va da base per quelli che sbarcavano alle tiene le promesse, e l’elicottero è un modo
metri dalla casa di Kennedy, ma raggiunge- Skellig. Un’altra curiosità è la caserma di perfetto per evitare le mareggiate dell’A-
re le isole non è un impresa da poco, anche Caherciveen, completamente avulsa dal tlantico. Ma alla ine quanto costa il tour di
se ci sono stati progressi dai tempi dei cur- contesto, una specie di castello delle favole Star Wars in elicottero per un’intera gior-
rach. Tanto per cominciare, le barche sono con tanto di torri rotonde. Si dice che sia nata? “Lavoriamo soprattutto con le bar-
autorizzate a sbarcare sull’isola solo dalla stata costruita erroneamente dall’impero che o sulla terra. I clienti possono ritagliar-
metà di maggio alla ine di settembre. britannico sul progetto di un’altra caserma si su misura un tour per vedere le attrazioni
L’oceano provoca parecchi mal di mare che doveva sorgere in India. Potete guar- che vogliono. Quasi tutte le prenotazioni
prima di arrivare a terra, e la faticosa arram- dare le stelle nella riserva Dark sky, l’unica per il tour in elicottero arrivano dall’este-
picata una volta approdati sull’isola rende nell’emisfero nord ad aver ricevuto la mas- ro”, dice Barry, tirandola un po’ per le lun-
sconsigliabile portare i bambini. Nel 2009 sima certiicazione dall’International dark ghe. E più o meno quanto costerebbe?
a Great Skellig due persone sono morte pre- sky association, che censisce i luoghi con il “Qualcosa meno di 2.000 euro”. Mmm.
cipitando dalla scogliera. Tra l’altro, intor- minor inquinamento luminoso. o potete C’è ancora posto sul currach? u fas

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 75


Graphic journalism
IL GOVERNO CONSERVATORE DEL PARTITO
VMRO-DPMNE HA AFFRONTATO LA SITUAZIONE
LANCIANDO IL PROGETTO SKOPJE 2014, CHE
COMPRENDEVA LA COSTRUZIONE DI MONUMENTI
LEGATI ALLA STORIA MACEDONE, TRA CUI UNA
STATUA ALTA TRENTA METRI DI ALESSANDRO
IL GRANDE. ANCHE SE LA MACEDONIA
CONTEMPORANEA HA LEGAMI MOLTO LABILI
CON LA MACEDONIA ANTICA, ERA EVIDENTEMENTE
IMPORTANTE IDENTIFICARSI CON QUALCOSA
DI PIÙ GLORIOSO DELLA REALTÀ DI UN PAESE CHE,
COME ALTRE PARTI DELL’EX JUGOSLAVIA,
DA QUANDO LA JUGOSLAVIA SI HA SOPRATTUTTO PROBLEMI ECONOMICI.
È DISSOLTA LA MACEDONIA CERCA DI
DEFINIRE LA SUA IDENTITÀ NAZIONALE,
MOSTRANDO QUANTO NEI BALCANI QUESTO
CONCETTO SIA FLUIDO E COMPLESSO.
QUESTO SUO TENTATIVO HA FATTO NASCERE
DISSIDI CON I PAESI CONFINANTI. LA GRECIA
CONTESTA L’USO DEL NOME “MACEDONIA”,
L’ALBANIA HA AVANZATO DELLE RIVENDICAZIONI
TERRITORIALI, LA BULGARIA NEGA L’IDENTITÀ
MACEDONE E LA SERBIA METTE IN
DISCUSSIONE LA LEGITTIMITÀ DELLA
SUA CHIESA...

IN POCO TEMPO EDIFICI DELL’ERA SOCIALISTA SONO CI SONO STATE ANCHE DELLE REAZIONI
STATI COPERTI DA FACCIATE IN STILE A QUESTO ROMANTICISMO NAZIONALE.
NEOCLASSICO. NELLA NOTTE TRA IL 7 E L’8 APRILE NEL NOVEMBRE DEL 2013 PER IL 70°
DEL 2013, QUANDO SI È CAPITO ANNIVERSARIO DELLA FORMAZIONE DELLA
CHE IL VMRO-DPMNE AVREBBE PERSO JUGOSLAVIA DI TITO, È SPUNTATA UNA STATUA
LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE, NEL CENTRO DI DELL’EX PRESIDENTE DAVANTI A UNA SCUOLA
SKOPJE SONO COMPARSE PIÙ DI QUARANTA STATUE. DI SKOPJE. L’HA ERETTA LÌ UN GRUPPO DI
PERSONE NON IDENTIFICATO, SENZA IL PERMESSO
DELLE AUTORITÀ.

76 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


È DIFFICILE CALCOLARE IL NUMERO LA FORESTA DI MONUMENTI SEMBRA PREOCCUPARE
COMPLESSIVO DI MONUMENTI ACCUMULATI I MIEI AMICI MACEDONI, CHE NON LA SMETTONO
IN POCHI ANNI. PERFINO A TOSE PROESKI, DI SCUSARSI. E TUTTAVIA QUALCUNO TROVA
UN CANTANTE POP MACEDONE MORTO IN TUTTO CIÒ UNO STRANO FASCINO.
IN UN INCIDENTE D’AUTO NEL 2007, È IL CASO DEL VIGNETTISTA SERBO WOSTOK,
È STATA DEDICATA UNA STATUA. CON CUI HO ESPLORATO SKOPJE.
ANCHE L’ARCHITETTURA GLOBALE DEI CENTRI
COMMERCIALI E DEI SUPERMERCATI È KITSCH,
EPPURE NESSUNO SE NE LAMENTA...

QUANDO NELL’AUTUNNO DEL 2017 IL NEL MUSEO DI SKOPJE MI HA INCURIOSITO


VMRO-DPMNE HA PERSO LE ELEZIONI UNA FIGURINA DI DONNA CHE SI FONDE CON UNA
LEGISLATIVE, IL PROGETTO SI STAVA CASA. REALIZZATA NEL NEOLITICO, NON È CERTO
ESAURENDO. NEL FEBBRAIO DEL 2018 MONUMENTALE NÉ PENSATA PER IMPRESSIONARE,
IL MONUMENTO AL CONTROVERSO ANDON MA IRRADIA UNA BELLISSIMA SEMPLICITÀ. FORSE
KYOSETO (1855-1953) DAVANTI ALLA È QUELLO A CUI DOVREMMO MIRARE.
CORTE SUPREMA È STATO RIMOSSO.

Aleksandar Zograf è un autore di fumetti nato a Pančevo, in Serbia. Il suo ultimo libro è Segnali (Coconino press/Fandango 2011).

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 77


Cultura

Letteratura
Philip Roth a New York nel gennaio 2018
PhILIP MoNTgoMERY (ThE NEw YoRk TIMES/CoNTRASTo)

Scrittore
ino in fondo
Zadie Smith, The New Yorker, Stati Uniti
Philip Roth è morto il 22 poniamo. Poi penso a quello che è successo attraverso la narrativa, quali fossero le idee
maggio. Zadie Smith ricorda nella mia vita o nella mia piccola cerchia in giuste in modo che considerassero lui una
quell’anno. Poi mi metto a pensare a cosa è persona giusta. “La letteratura non è una
l’autore del Lamento di Portnoy successo a Newark o a New York. Poi in gara di bellezza morale”, disse.
e di Pastorale americana America. E se continuassi a nuotare potrei Insomma per Roth la letteratura non era
pensare anche all’Europa. E così via”. Que- uno strumento di qualche sorta. Era vene-
sto fece ridere me. rata per se stessa. Amava la narrativa e (a
na volta stavo parlando con diferenza di tanti mezzi scrittori o scrittori

U Philiph Roth del nuoto in pi-


scina, una cosa che, avevamo
scoperto, piaceva a tutti e
due, anche se lui nuotava
molto più a lungo di me e anche più veloce-
mente. Mi chiese: “A cosa pensi mentre fai
una vasca?”. Io gli dissi la banale verità:
Al servizio della scrittura
L’energia, la potenza, la precisione, il respi-
ro, la curiosità, la volontà, l’intelligenza.
Roth in piscina non era diverso da Roth alla
sua scrivania. Era uno scrittore ino in fon-
do. Non era diluito con altre cose come si
può dire, grazie a dio, di noi comuni morta-
per tre quarti) non se ne vergognava. L’ama-
va nella sua irresponsabilità, nella sua co-
micità, nella sua volgarità, nella sua divina
indipendenza. Non la confondeva mai con
altre cose fatte di parole, come le dichiara-
zioni sulla giustizia sociale o sull’integrità,
il giornalismo o la politica, tutti vitali e ne-
“Penso prima vasca, prima vasca, prima li. Era scrivere allo stato puro. Tutto quello cessari per la vita al di fuori della narrativa,
vasca, e poi seconda vasca, seconda vasca, che faceva era al servizio della scrittura. ma che non sono narrativa, cioè un mezzo
seconda vasca. E così via”. Questo lo fece A un’età insolitamente tenera aveva im- che deve sempre permettersi – come quelle
ridere. “Vuoi sapere a cosa penso io?”. Sì, parato a scrivere non perché la gente pen- altre forme spesso non possono fare – di
volevo saperlo. “Io scelgo un anno. Il 1953, sasse bene di lui, o per mostrare ad altri, esprimere verità intime e scomode.

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 79


Cultura

Letteratura
Philip Roth nel Connecticut, agosto 2005
SARA kRULwICh (ThE NEw YoRk TIMES/CoNTRASTo)

Roth diceva sempre la verità – la sua ve- Roth ha scritto ogni in realtà erano sempre i personaggi. Il con-
rità – attraverso il linguaggio e attraverso le nubio di mirabile e perverso che esiste nel-
menzogne, i motori gemelli al cuore imba- libro che voleva le persone, l’ideale e l’assurdo, il bello e il
razzante della letteratura. Imbarazzante scrivere e ha detto brutto, è quello che lui sapeva e capiva e
per gli altri, mai per Roth. Seconde perso- perdonava, anche se le persone che rac-
nalità, false personalità, personalità di fan- ogni cosa che contava così non sempre perdonavano
tasia, personalità sostitutive, personalità intendeva dire. Per lui.
orripilanti, personalità esilaranti, mortii- Forse sarebbe impazzito se qualcuno
canti: lui le accoglieva tutte. uno scrittore non c’è avesse detto che c’era qualcosa di antico e
Come per tutti gli scrittori, c’erano cose aspirazione maggiore rabbinico in questa sua attrazione per il pa-
e idee che superavano la sua comprensio- radosso e l’imperfezione. Ma voglio dirlo
ne. Aveva punti ciechi, pregiudizi, perso- lo stesso. Energia pura: il maggiore dono di
nalità che poteva immaginare solo in par- sull’argomento – classici, specialistici e Roth, la qualità che aveva in comune con
te, o che fraintendeva o perdeva di vista. oscuri – e molte storie di schiavi. Alcune l’America. È questo il suo lascito alla lette-
Ma, a diferenza della maggioranza degli famose, altre in cui non mi ero mai imbat- ratura, e ci sarà sempre, pronto a essere
scrittori, non aspirava a una visione perfet- tuta, e che a volte prendevo in prestito per travasato o miscelato con qualche nuovo
ta. Sapeva che non era possibile. poi leggerle e discuterle con lui. elemento da qualcuno di nuovo.
La soggettività è limitata dalla visione Quello spirito rothiano – così pieno di
del soggetto, e il compito di scrivere consi- Energia pura persone, storie, risate, sesso e furore – sarà
ste nel fare il meglio con quello che hai. Quando parlavo ad altri di questa sua pas- una fonte di energia ino a quando esisterà
Roth usava ogni piccolo brandello di ciò sione per le letture accademiche la reazio- la letteratura.
che aveva. Niente era escluso o protetto ne era sempre di stupore, ma per me era Il mio primo pensiero quando è morto
dalla scrittura, niente veniva messo da par- tutt’uno con l’uomo e con il suo lavoro. Philip Roth è stato che lui era una delle per-
te. Scriveva ogni libro che voleva scrivere e Roth era uno scrittore straordinariamente sone più vive e coscienti che abbia mai co-
diceva ogni singola cosa che intendeva di- patriottico, ma l’amore per il suo paese non nosciuto. L’idea che una coscienza come
re. Per uno scrittore, non c’è un’aspirazio- soverchiava né oscurava mai la sua curiosi- quella potesse smettere di essere coscien-
ne maggiore. Fare tutte le 85 vasche e poi tà. Roth voleva sempre conoscere l’Ameri- te! Eppure eccola qui, preservata in un libro
uscire senza voltarsi indietro. ca, nella sua bellezza e la sua assoluta bru- dopo l’altro, grazie a dio. u gc
Quando l’ho conosciuto, Roth non talità, e vederla a tutto tondo: i nobili idea-
scriveva già più. Leggeva. Quasi esclusiva- li, la realtà sanguinaria. l’AutricE
mente storia americana, e la questione che Una cosa non doveva essere perfetta Zadie Smith è una scrittrice britannica che
sembrava interessarlo di più era la schiavi- per interessarlo, e questo era doppiamente vive tra Londra e New York. Il suo ultimo
tù. Sul suo tavolino c’era un’alta pila di libri vero per le persone che nel mondo di Roth romanzo è Swing time (Mondadori 2017).

80 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Cultura

Cinema
Italieni Dal Marocco
I ilm italiani visti da
un corrispondente straniero.
Sfumature di censura
Questa settimana il britanni-
co Lee Marshall.

dR
Ghazia (Razzia) di Nabil giorno dopo giorno trovano
Lazzaro felice Ayouche sarebbe stato il sempre più diicile godere di
Di Alice Rohrwacher. primo ilm marocchino a una piena libertà”. E se Ayou-
Italia/Svizzera/Francia/ essere distribuito in Egitto che è il più discusso regista
Germania, 2018,125’ marocchino – il suo ilm prece-
●●●●● Con il suo nuovo ilm Ghazia, dente, Much loved, che raccon-
Il nuovo ilm della sempre più Nabil Ayouche va a toccare tava la vita di alcune prostitu-
matura e sorprendente Alice praticamente tutti i tabù della te, era stato vietato nel regno –
Rohrwacher è stato presenta- società marocchina. Attraver- Ghazia sarà distribuito in Ma-
to a Cannes a una settimana so cinque storie ambientate tra Ghazia rocco anche se vietato ai mino-
dalla scomparsa di Ermanno gli anni ottanta e i giorni no- ri di 16 anni. Il ilm come scri-
Olmi, non citato ma presente stri, il regista, nato a Parigi ma oggi conta davvero in Marocco veva al momento dell’antepri-
grazie a un comune discorso di nazionalità marocchina, dopo le delusioni delle rivolu- ma il sito 2M, sarebbe stato il
sullo sfruttamento che per- espone la soferenza della zioni politiche nel mondo ara- primo prodotto in Marocco ad
mette un’immagine borghese maggioranza silenziosa che bo, cioè le libertà individuali. avere una distribuzione in
dell’Italia rurale, percorso da condivide la resistenza e la lot- Lo spiega lo stesso regista: “I Egitto. Ma poi è arrivata la
una brezza di realismo magi- ta contro le disuguaglianze so- marocchini hanno un bisogno censura del regime di Al Sisi
co. Una comunità di contadi- ciali e i dogmi del bigottismo impellente di libertà, libertà per “istigazione alla rivoluzio-
ni lavora nella sperduta tenu- religioso. Ma soprattutto, d’espressione, libertà di azio- ne”. Akhbarak,
ta dell’Inviolata, per una con- Ayouche parla di quello che ne, soprattutto le donne, che Hamsanews (Marocco)
tessa furba. Già questa sintesi
segnala la natura iabesca del
ilm. Poi aggiungi un ragazzo Massa critica
buono ma sciocco e un lupo Dieci ilm nelle sale italiane giudicati dai critici di tutto il mondo
magico, togli ogni riferimen-

ST
PH

to geograico, giri in super 16

PO
IL

E
A

S
T
A

IM
E
R

N
EN
M

IM
EG

con gli angoli curvi che ripor-

O
T
D

T
D

T
N

K
EL

G
N
IA

R
A

tano a un passato cinemato- N


N

L E i ti L E
L E i to T

L I i to P E

T i t i YO
ni R D

ti I
E

IO
n Y

ni S H
E
n GE
a OB

n E
U L

a R

n W
a D
ci AT
o UA

o ND
o AI

graico più innocente, e il gio-


o
ci A

iU A
ci N
iU N

iU E
t
ad L
an I G

at W
gn D

an R

an O

at N
an G

gn G

at A
gn I

Fr BÉ

a
U

Fr M
Re H E

Re H E
Fr F

St S
C HE

Re H E

St H E

St H E

co è fatto. Quello che rende


LO

Media
T

T
T

Lazzaro felice più di una iaba


sono lo sfondo urbano della DogMAN 11111 11111 - 11111 - 11111 - 11111 - - 11111
seconda parte e il fatto che
Rohrwacher s’interroga sulla AvENgERs. iNfiNity… 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111
natura delle favole nella cul-
tura contadina. A cosa servi- A bEAutifuL DAy 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111
vano? Quali soferenze na-
scondevano? E cosa ne ha
DEADpooL 2 11111 - 11111 11111 - - 11111 - 11111 11111 11111
preso il posto ora che quel
mondo rurale non esiste più,
Ex LibRis - 11111 11111 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111 11111
ora che un Calvino alla ricer- gAME NigHt 11111 11111 - 11111 - - 11111 11111 11111 11111 11111
ca di storie tramandate da
nonna a nipote dovrebbe ri- LA tRuffA DEi LogAN 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111
volgersi a Instagram? Lazzaro
felice è un esercizio così ardito L’isoLA DEi cANi 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111
e fuori dagli schemi che non
tutto riesce, soprattutto verso
MoLLy’s gAME 11111 11111 11111 11111 11111 11111 - 11111 11111 11111 11111
la ine. Rimane comunque
uno dei ilm più originali mai
soLo 11111 - - 11111 11111 - - - 11111 11111 11111
prodotti in Italia. Legenda: ●●●●● Pessimo ●●●●● Mediocre ●●●●● Discreto ●●●●● Buono ●●●●● Ottimo

82 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


I consigli Dogman Mektoub, my love. Canto 1 Sergio & Sergei
della Matteo Garrone Abdellatif Kechiche Ernesto Daranas
redazione (Italia, 102’) (Francia, 180’) (Cuba/Stati Uniti/Spagna, 93’)

La trufa dei Logan tre lavora a un reportage sul Tuo, Simon


traico di ragazze in Asia viene Di Greg Berlanti.
sequestrata da alcuni gangster, Stati Uniti, 2018, 109’
a Bangkok. Tornata a Mon­ ●●●●●
tréal, Anna deve ricostruirsi. Il ilm di Greg Berlanti sul co-
L’aiuta la sua amica Kalaya che ming out di un adolescente e
ha sul viso una cicatrice uguale sui beneici che ne possono
a quella che Anna ha riportato derivare è sicuramente since­
dalla Thailandia. Come due ro. Ma niente altro. Il fatto che
gemelle, di età diverse. Mi­ Berlanti venga dal mondo del­
chaud rende bene gli stati le serie tv (Flash, Arrow, Super-
d’animo di Anna e l’immagine girl) non si dice più in senso di­
di Montréal adattando la regia spregiativo. Il problema è che
di volta in volta. Tuo, Simon sembra un prodot­
DR

Luc Chaput, to televisivo degli anni ottanta.


In uscita End of justice Séquences (Canada) David Wiegand, The San
Di Dan Gilroy. Francisco Chronicle
La trufa dei Logan Con Denzel Washington. L’arte della fuga
Di Steven Soderbergh. Stati Uniti 2017, 129’ Di Brice Cauvin. Con Laurent Ancora in sala
Con Channing Tatum, Daniel ●● ●●● Laitte, Agnès Jaoui, Benjamin
Craig. Stati Uniti, 2017, 118’ A Hollywood, per motivi eco­ Biolay. Francia 2015, 100’ Sergio & Sergei.
●●●●● nomici o per mancanza di fan­ ●●●●● Il professore e
Con La trufa dei Logan, Ste­ tasia, non si fanno praticamen­ Tre fratelli di una famiglia in­ il cosmonauta
ven Soderbergh torna alla re­ te più ilm costruiti intorno a casinata, “disfunzionale” di­ Di Ernesto Daranas. Cuba/
gia di un lungometraggio do­ un personaggio forte. Anche rebbero negli Stati Uniti, af­ Stati Uniti/Spagna, 2017, 93’
po Efetti collaterali (2013). Il solo per questo End of justice frontano la crisi di mezza età, ●●●●●
ilm è basato su un tema vec­ meriterebbe di essere visto. mettendo in discussione i ri­ Ernesto Daranas ha iducia
chio, familiare, perino trito Denzel Washington, lontano spettivi futuri. Brice Cauvin nell’educazione e nell’apertu­
(una rapina, con la meticolosa dai suoi standard, interpreta s’inoltra in un terreno umori­ ra al mondo e critica bonaria­
esecuzione del colpo al centro Roman J. Israel, un avvocato, stico tipico della commedia mente l’anchilosata burocra­
dell’azione), che Soderbergh ex attivista per i diritti civili, statunitense cercando di me­ zia e il paternalismo ottuso del
afronta con l’energia che de­ puro ai limiti dell’autismo, in­ diare con un immaginario tipi­ regime cubano. Con la storia
riva da temperamento, tecni­ capace di venire a patti con la camente francese. Si può dire dell’amicizia via radio tra un
ca, creatività e piacere. La sce­ crudele burocrazia del sistema che, anche grazie ai dialoghi, professore di ilosoia
neggiatura di Rebecca Blunt è legale. Costretto a lavorare per riesca quasi a raggiungere il dell’Avana e un cosmonauta
tesa e intricata. Ma c’è anche un grosso studio legale, Ro­ suo obiettivo, anche se non sovietico, il regista cubano
qualcosa di delicato e di fol­ man fa delle scelte che sem­ può rivaleggiare con la inezza racconta un momento storico
cloristico che tiene lontana brerebbero andare contro i e l’ampiezza dei modelli a cui delicato da una prospettiva
ogni ruvidità con il calore del­ suoi ferrei princìpi. Ma qui c’è si rifà. Romain Blondeau, molto umanistica.
la vita vera. La trufa dei Logan un problema: o Roman è trop­ Les Inrockuptibles CineEnserio
è un ilm country con le radici po puro per fare l’avvocato a
piantate in una piccola cittadi­ Los Angeles o non lo è. Forse Sergio & Sergei
na della West Virginia dove vi­ Gilroy ha ceduto a delle logi­
vono i Logan, tre fratelli un che commerciali, sacriicando
po’ disgraziati che decidono di proprio il suo protagonista.
fare il colpo grosso. Forse è il Ben Kenigsberg,
ilm più coeniano di Soder­ The New York Times
bergh, che tuttavia evita le ca­
ricature tipiche dei fratelli Co­ Anna
en, non si avventura nei loro Di Charles-Olivier Michaud.
territori. Si aida a quello che Con Anna Mouglalis.
sa, senza osare. Perciò risulta Canada/Thailandia 2015, 109’
un po’ frustrante, soprattutto ●●●●●
visto che il ilm è una delizia. Anna è una fotoreporter cana­
Richard Brody, dese molto stimata e molto
The New Yorker impegnata socialmente. Men­
DR

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 83


Cultura

Libri
Italieni Dal Regno Unito
I libri italiani letti da un
corrispondente straniero.
I romanzi in tv
Questa settimana l’australiano
Desmond O’Grady.

HuLu
Margaret Atwood ha
Marco Damilano parlato della serie tratta
Un atomo di verità dal suo romanzo Il racconto
Feltrinelli, 271 pagine, 18 euro dell’ancella
● ● ●●●
Il direttore dell’Espresso ave- Molte persone, specialmente i
va nove anni quando fu rapito giovani, che vedono la serie
Aldo Moro. Ipotizza che an- trasmessa dal servizio di video
dando a scuola possa aver in- on demand Hulu, The
crociato l’auto dei brigatisti. handmaid’s tale, neanche san-
Ricorda anche che il padre, no che è tratta dal romanzo Il
giornalista, gli indicava Moro racconto dell’ancella, scritto nel
che pregava nella chiesa del 1984 da Margaret Atwood. La
suo quartiere. Attraverso la ri- scrittrice canadese, parlando
costruzione del caso, Damila- all’Hay festival, in Galles, ha The handmaid’s tale
no cerca di capire meglio la i- spiegato che non ha alcun con-
gura di suo padre, un sosteni- trollo sull’adattamento, né po- squadra di sceneggiatori della scappi durante il primo episo-
tore di Moro e della sua cor- trebbe averlo, visto che ha serie (in tutto dieci scrittori), dio della seconda stagione.
rente. Così riesce a dare un venduto i diritti della storia nel facciano un ottimo lavoro. “È Non accadrà mai”. E comun-
tocco personale a quello che 1989, all’epoca della versione una serie televisiva”, ha detto que, “anche se dicessi che
descrive come l’inizio della cinematograica del romanzo. la scrittrice di fronte alle 1.700 qualcosa non mi va bene, non
“morte della politica italiana”, Atwood ha anche incontrato lo persone che hanno esaurito i cambierebbe nulla, perché a
la ine di una strategia per raf- showrunner della serie, Bruce biglietti per l’incontro con lei livello legale non posso fare
forzare la Dc, avvicinandola Miller, e conida che le sette in poche ore. “Non è pensabile niente”.
alla sinistra e riducendo la di- donne che fanno parte della che la protagonista muoia o The Guardian
stanza tra politica e società.
Damilano prosegue la sua in-
dagine visitando la città natale
di Aldo Moro, Maglie, stu-
Il libro Gofredo Foi
diando l’archivio sul caso del
politico e scrittore comunista
Una donna in camicia rossa
Sergio Flamigni e andando al-
la fondazione Sciascia a Ra-
calmuto, in Sicilia. Damilano Maria Attanasio Correva l’anno 1698, su una biograia di questa donna
considera infatti Todo modo e La ragazza di Marsiglia popolana che alla morte del d’eccezione è percorsa con
L’afaire Moro, entrambi scritti Sellerio, 386 pagine, 15 euro marito muratore si inse uomo acume e amore, forse con
da Leonardo Sciascia, come Maria Attanasio è tra i pochi per prenderne il posto, e fu minor asciuttezza delle altre
una specie di risarcimento ri- scrittori che hanno seguito processata e assolta vite citate, ma con uguale
conosciuto a un politico para- l’esempio di Sciascia, di dall’Inquisizione, e Il falsario passione. Di libri così, che
dossalmente liberato dal rapi- narrazioni di storie vere che si di Caltagirone, sempre da afrontano la nostra storia a
mento, poiché fedele a se stes- fanno romanzo quasi di per sé, Sellerio, la storia di un pittore partire dai suoi angoli
so, in libertà come in prigio- per la loro intensità ed anarchico tra Parigi, Buenos dimenticati che sono spesso i
nia. Non so se davvero Aldo esemplarità. Racconta vita, Aires e la Sicilia al tempo del più rivelatori, ce ne vorrebbero
Moro avesse le risposte alle avventure e morte dell’unica fascismo. Rosalie, ardente molti, e la scuola dovrebbe
fragilità italiane, ma quello di donna che prese parte alla mazziniana, fu la prima saperne proittare. Come dei
Damilano è un bel libro che spedizione dei Mille. Si mise moglie di Francesco Crispi, un classici grandi romanzi di
trasmette i sentimenti e le su questa strada anche odioso voltagabbana Pirandello (I vecchi e i giovani)
speranze di un politico di am- Camilleri ai suoi inizi, con i ovviamente maschilista (come e De Roberto (L’imperio) sulle
pie vedute che ha conosciuto primi libri che restano i suoi lo fu Cavour), che la sposò e immense delusioni del
un destino tragico. migliori. Attanasio ha scritto diventò di fatto bigamo. La risorgimento e dell’unità. u

84 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


I consigli Joël Dicker Tristan Garcia Telmo Pievani
della La scomparsa di 7 Homo sapiens e altre
redazione Stephanie Mailer (NN Editore) catastroi
(La nave di Teseo) (Meltemi)

I racconti Judith Hermann


L’amore all’inizio
Pierric Bailly
L’uomo dei boschi
Fantasmi australiani L’Orma, 208 pagine, 16 euro
●●●●●
Edizioni Clichy, 118 pagine,
15 euro
In principio era la paura. Stella ●●●●●
ha paura. Chiede a uno scono- In equilibrio perfetto tra pudo-
re e stupore, questo racconto
MATHIEu BouRGoIS (WRITER PICTuRES/RoSEBuD2)

Peter Carey Peter Carey sciuto, seduto accanto a lei in


Molto lontano da casa aereo, se può prenderle la ma- sul lutto è esemplare. Mentre
La nave di Teseo, 443 pagine, no. Passano molti anni. Stella si apprestava a godersi una
20 euro e Jason vivono insieme con la pensione ben meritata, il pa-
● ● ● ●● loro iglia Ava in un complesso dre di Pierric Bailly è trovato
Qualsiasi considerazione residenziale fatto di case tutte morto ai piedi di una falesia.
ragionevole su ciò che uguali circondate da un giardi- Sembrerebbe essere scivolato
signiica essere australiani no. Stella, infermiera, deve oc- giù per il pendio inavvertita-
deve tener conto del fatto che cuparsi a domicilio di persone mente, raccogliendo funghi
l’Australia è stata sottratta con anziane per conto di un centro nella foresta. Il condizionale è
la violenza ai suoi abitanti sociale. Jason passa da un can- all’origine di questo libro,
originari. Non è facile per un tiere all’altro e spesso è assen- scritto da un iglio perplesso
romanziere non indigeno te. un giorno che il marito non ma forte di essere nel giusto.
riconoscere questa realtà c’è, uno sconosciuto si presen- Giusto come narratore, in pri-
traumatica. Come descrivere ta al cancello della villetta: ma ila e lontano dai fatti, di
in modo adeguato il terribile “Lei non mi conosce. Io la co- cui accetta il mistero. Giusto
torto che è stato fatto? Peter nosco di vista e vorrei intratte- nel tono della sua voce, com-
Carey, australiano bianco, si è rivelare il suo senso più nermi con lei. Se ne ha il tem- mossa, contenuta, senza sba-
sempre interessato a questioni profondo quando Irene e Titch po”, dice al citofono. Molti vature. Giusto inine per la sua
d’identità nazionale, ma aveva s’iscrivono a una gara scrittori non avrebbero resisti- iducia nella natura, quella del
inora evitato un confronto automobilistica e arruolano to alla tentazione di un intrec- Giura, dov’è nato, che percorre
diretto con l’aspetto razziale. l’appassionato di mappe Willie cio scandito dalle fasi della se- al volante dell’auto del morto.
Molto lontano da casa è il suo come navigatore. Durante la duzione, dai tabù, dalle tra- Rannicchiato in questa navi-
tentativo di rimediare a questa corsa il loro matrimonio già sgressioni, dai godimenti e cella spaziotemporale, si lascia
lacuna, condotto in piena accidentato comincia a dalle follie. Judith Hermann cullare dai cd paterni, ai quali
consapevolezza della diicoltà crollare, e Willie scopre di non dà subito tutt’altro colore al aggiunge i propri per non sen-
del compito. Con cautela e essere, come gli avevano suo racconto. “Non ho tem- tirsi sotto controllo. Immerso
rispetto, Carey trova il modo sempre fatto credere, iglio di po”, risponde Stella. La prota- in quello stato particolare che
più ingegnoso per rilettere sul un ministro luterano di gonista si atterrà a questa linea può causare la morte di un pa-
peccato originale Adelaide, ma di avere origini di comportamento, che riser- rente stretto, che dà accesso a
dell’espropriazione e sulle sue indigene. Il romanzo tocca gli va assai più sorprese di una sensazioni sconosciute e a
conseguenze tuttora in corso. aspetti più vergognosi della storia di adulterio. Invece di sprazzi di fugace lucidità, Bail-
Il romanzo si apre a Bacchus storia australiana, avvolti nel arrendersi, l’uomo comincia a ly rivisita il proprio paesaggio,
Marsh nel 1954, e fa un uso viaggio alla scoperta di sé di depositare nella sua buca let- esplora la magia del Giura, ri-
eicace di due voci narranti: i Willie. Le ironie del romanzo tere, bigliettini, foto, una chia- creando per suo padre un’ago-
capitoli si alternano tra i sono quasi ovvie: Willie scopre vetta usb, dei cd. Restringere nia iabesca, circondata da le-
ricordi di Irene Bobs, giovane di essere un educatore che ha questa storia a un problema di pri, volpi, linci e gui. Dal ine-
moglie di un venditore di bisogno di essere educato, un molestie sarebbe come ridurre strino della propria memoria,
automobili locale di nome campione di quiz che ignora le la luce di una stella a un feno- rivede una stagione di lotte
Titch Bobs, e quelli del vicino sue origini, un appassionato di meno di combustione. un sorde tra padre e iglio e di si-
Willie Bachhuber, che è mappe che non si è reso conto giorno, Stella incontra lo sco- lenziosi progressi. Le due tra-
abbastanza famoso per essere che le sue mappe cancellavano nosciuto in un supermercato. I iettorie di vita, spesso paralle-
il campione in carica in un quiz l’antico signiicato della terra. loro sguardi s’incrociano. le, sono legate dallo stesso bi-
radiofonico, sospeso dal suo È con questo spettro di un Questa scena è la chiave del sogno d’indipendenza e di-
lavoro come insegnante di permanente senso di romanzo, luogo di una meta- screzione. La si può chiamare
scuola dopo aver punito uno estraniamento che Carey morfosi delle paure che osta- umiltà, la qualità dominante di
studente particolarmente invita gli australiani a colano l’amore, sul conine questo bel libro sulla collisione
odioso appendendolo fuori confrontarsi. James Ley, dove si toccano la realtà e i tra visibile e invisibile.
dalla inestra. Ma Molto The Sydney Morning fantasmi. Pierre Deshusses, Marine Landrot,
lontano da casa comincia a Herald Le Monde Télérama

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 85


Cultura

Libri
Luis Landero
La vita negoziabile
farsa. Il dramma diventa pre-
sto commedia. Landero è uno
trasferirsi a New York è un ge-
sto di ambizione”, osserva An-
Ebraismo
Mondadori, 297 pagine, 19 euro dei pochi narratori spagnoli drea. Ma per lei “signiica falli-
● ● ●●● che portano nei loro libri quei mento”, perché è cresciuta lì:
La prosa di Luis Landero scor- mondi sommersi di personag- “Vuol dire solo che stai tornan-
re amabile e sorniona raccon- gi del popolo che per necessità do a casa dopo che non ce l’hai

EDITIoNS BouRIN
tando la vita di un antieroe, trasformano il destino in fatta”. Andrea passa la vita tra
Hugo Bayo, che porta le tracce un’arte di sopravvivenza. Alla chiacchiere con la mamma, se-
di tanti personaggi della tradi- ine scopriremo che non vale rate con gli amici, appunta-
zione picaresca. Nel romanzo la pena d’imporre alla vita un menti molto banali e sesso. Il
si ritrovano due caratteristiche signiicato che solo il caso co- nuovo romanzo di Jami Atten- Catherine Chalier
tipiche della migliore narrati- nosce. I lettori rideranno spes- berg non è la tipica storia di Mémoire et pardon
va di Landero: il rapporto con so con questo romanzo, e sor- una ragazza che trova l’amore, Editions François Bourin
il padre (in questo caso, padre rideranno sempre. o quanto meno che lo cerca. Il Il perdono è suiciente? Quali
e madre) e il travestimento che José María Pozuelo tema centrale non è l’amore ne sono le condizioni? È
l’autoafabulazione impone ai Yvancos, Abc ma il disagio: Andrea non si necessaria una “riparazione”
personaggi. La prima parte, adatta bene a una cultura che del trauma? Catherine
che è anche la migliore, si pre- Jami Attenberg dà un enorme valore alla cop- Chalier, docente di ilosoia a
senta come una sorta di ro- Da grande pia e che venera l’essere geni- Paris X-Nanterre, cerca
manzo di formazione che ha al Giuntina, 150 pagine, 15 euro tori. Il inale del romanzo è tri- risposte nella tradizione
centro la forza dei segreti e il ●●●●● ste, ma ha anche qualcosa di ebraica, nei testi biblici e in
potere che danno a chi li cono- Andrea ha 39 anni, non ha un convenzionale che lascia delu- quelli di alcuni ilosoi
sce. Hugo, ancora bambino, idanzato e non ha igli. In si. Dopo tutte le side di An- contemporanei: Levinas,
approitta dell’immoralità e compenso ha un lavoro – il ter- drea al conformismo, si resta Derrida, Jankélévitch.
degli inganni dei suoi genitori, zo elemento della santa trinità con la sensazione che non stia
e impara a negoziare con le lo- della felicità convenzionale – creando un mondo a sua im- Jean-Luc Allouche
ro debolezze. Anche se il libro ma fare la disegnatrice pubbli- magine e che si stia proteggen- Le roman de Moïse
è molto incentrato sul prota- citaria non è proprio la vita da do dalla propria vulnerabilità Albin Michel
gonista, Landero si muove tra artista che aveva progettato. Il emotiva. Allouche, ex direttore di
personaggi memorabili che tono depresso è impostato in Emma Jacobs, Libération, riscrive la vita di
sembrano tutti usciti da una dall’inizio: “Per molta gente, Financial Times Mosè, a metà fra tradizione
midrashica e inzione.

Non iction Giuliano Milani Denis Charbit


Retour à Altneuland
L’altra storia Editions de l’éclat
Studio delle utopie che sono
alla base sociale, politica e
culturale del movimento
Howard Zinn “dal basso” della vicenda degli ghezza) e perché non censura i sionista. Charbit insegna
Storia del popolo Stati uniti dallo sbarco di Co- momenti in cui i poveri sba- scienze politiche a Ra’anana,
americano lombo a oggi, nel racconto di gliavano e rivolgevano la loro in Israele.
Il Saggiatore, 777 pagine, cinque secoli in cui minoranze rabbia contro altri poveri. At-
29 euro ricche e potenti hanno usato e traverso le pagine l’autore ci Marc-Alain Ouaknin
La versione originale di questo sfruttato a proprio vantaggio invita a cambiare il nostro Dieu et l’art de la pêche
libro, pubblicata per la prima maggioranze di nativi, schiavi, punto di vista sul passato, ab- à la ligne
volta nel 1980, ha venduto più lavoratori appartenenti alle bandonando la prospettiva Bayard culture
di due milioni di copie, una ci- classi sociali più basse o sem- che mette al centro l’interesse un’indagine sulla questione di
fra che i libri di storia raggiun- plicemente cittadini. Questa di una nazione (che, ci spiega, dio, condotta attraverso il
gono molto raramente. È stata storia alternativa, che ha costi- serve solo a giustiicare i suoi dialogo tra un maestro e il suo
più volte aggiornata e adattata tuito un modello per molte al- governanti) e adottando quel- discepolo, e intessuta di sogni,
a pubblici speciici (studenti, tre, al tempo stesso documen- la di una classe sociale gover- aforismi, riferimenti musicali.
ragazzi), è stata aiancata da tata e parziale è ora disponibi- nata. C’invita insomma a sce- ouaknin è un ilosofo e
volumi di fonti e tradotta in le integralmente in italiano. gliere, come diceva Woody rabbino nato a Parigi nel 1957.
molti paesi. La ragione di que- Merita di essere letta perché è Guthrie, “da quale parte Maria Sepa
sto successo è nella sua lettura avvincente (nonostante la lun- stare”. u usalibri.blogspot.com

86 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Workshop
giornalismo fumetto
La scrittura quasi perfetta Narrare con le igure
III edizione con Vittorio Giardino, autore di fumetti
con David Randall, giornalista
cinema
traduzione Film sulla carta
Le parole dei giornali con Susanna Nicchiarelli, regista
III edizione
con Bruna Tortorella, traduttrice fotografia
Tra foto e disegno
traduzione
con Carlos Spottorno, fotoreporter
Le parole dei libri
con Ann Goldstein, traduttrice video
Reportage di suoni e immagini
photo editing
con Stefano Liberti, giornalista
L’idea giusta
con Lucy Conticello, M - Le magazine giornalismo
du Monde Scrivi come mangi
social network con Rachel Roddy, The Guardian
Pedagogia hacker editing
con Karlessi e Agnese Trocchi, IppolitaLab Far nascere un libro
fact checking con Rosella Postorino, editor e scrittrice
L’arte di veriicare scrittura
con Nicolas Niarchos, New Yorker Raccontare la scienza
giornalismo con Paolo Giordano, scrittore
A cura del master in giornalismo e comunicazione
Il mestiere del critico istituzionale della scienza dell’Università
con Guido Vitiello, giornalista degli studi di Ferrara

Tutte le informazioni su: internazionale.it/workshop


Cultura

Libri
Ragazzi Ricevuti
Porte sulla Marco Archetti
Una specie di vento
sessualità Chiarelettere, 192 pagine,
16 euro
Romanzo sulle vittime della
Juno Dawson strage di piazza Fontana,
Questo libro è gay basato su documenti
Sonda, 223 pagine, 14 euro dell’epoca e testimonianze.
“Immagino che tu stia
leggendo questo libro per una Maajid Nawaz
delle innumerevoli ragioni Radical
possibili. Magari ti riconosci Carbonio, 314 pagine,
già come lgbt (e, diciamocelo 17,50 euro
non vediamo l’ora di Un percorso di cambiamento
parlarne). Forse sei curioso di e trasformazione, dal
vedere cosa combiniamo tra fondamentalismo islamico,
le lenzuola. Forse ti prendi abbracciato a soli sedici anni,
gioco del libro perché ha la alla coscienza democratica.
parola gay nel titolo
(vergognati). Ma forse, solo Gian Carlo Caselli,
forse, lo hai preso perché ti Stefano Masini
stai interrogando”. Così scrive Fumetti C’è del marcio nel piatto
Juno Dawson in Questo libro è Piemme, 216 pagine, 17,50 euro
gay, che il quotidiano
britannico Guardian ha
Ombre del passato Alcuni prodotti alimentari di
largo consumo che vengono
deinito un manuale “contro spacciati per genuini, buoni e
l’omofobia e tutti i sentimenti giusti sono un pericolo da cui
negativi associati alla Frank Santoro leggera ma intensa la isicità difendersi.
sessualità”. Il libro crea un Pompei pietriicata dei calchi ritrovati
cerchio di iducia tra le 001 edizioni, 140 pagine, a Pompei. Alla caducità di Maria Sharapova
persone sviscerando quello 21 euro tutte le cose, Frank Santoro Inarrestabile
che ancora molti considerano Lo scorrevolissimo Pompei sembra opporre l’idea che la Einaudi, 276 pagine, 18,50 euro
tabù o, ancora peggio, narra uno spaccato di quoti- forza della poesia si esprime Autobiograia di Maria
pericoloso. Ed ecco che G dianità felice, prima dell’apo- al meglio nella sua dimensio- Sharapova, tennista nata in
come gay, B come bissessuale, calisse alla ine di agosto del ne più eterea, come l’unica Siberia nel 1987, una delle
Q come queer, T come 79 dC, di due coppie di amanti maniera di andare oltre il dieci donne ad aver vinto tutti
transgender diventano porte che appartengono a classi so- tempo e lo spazio. All’approc- i tornei del Grande Slam.
per scoprire noi stessi o chi ci ciali opposte. Santoro usa im- cio freddamente concettuale
sta intorno. Il libro di Dawson, magini più o meno incompiu- di tantissime opere del fu- Alessandro Marzo Magno
che ha una rubrica te che rievocano gran parte metto statunitense, al quale Piave
sull’edizione britannica di della storia dell’arte, dalle pit- si devono comunque veri ca- Il Saggiatore, 261 pagine,
Glamour, si rivolge non solo a ture rupestri in poi. Mette pe- polavori, Santoro antepone 16 euro
ragazzi/e lgbt, ma anche ai rò al centro non la pittura ma una via più europea fondata Lungo il iume Piave, tra
loro amici. È di fatto una un disegno, come nota Ma- sul tratto libero, aereo, mor- paesi, rifugi, santuari,
guida divertente che aiuta nuele Fior nella postfazione, bido. Rielaborata però in ma- monumenti alla memoria,
passo passo a smontare i che “si ofre al lettore nella sua niera molto personale. Gli ri- vini, industrie e arte.
pregiudizi. Con Juno Dawson essenza più diretta”. Metafora esce un capolavoro di poesia
la casa editrice Sonda apre la del fatto che le immagini sono nella sua dimensione più pu- Anna Maria Lorusso
sua collana #nonilsolitolibro, ormai ombre, fantasmi del ra, un capolavoro sull’idea Postverità
che afronta in modo leggero passato, proprio come lo sare- stessa di poesia. Assemblan- Laterza, 152 pagine, 14 euro
temi relativi alla formazione e mo tutti noi. Abbozzi di vita e do frammenti esili e incom- Quando i fatti oggettivi sono
all’identità sessuale. E Questo abbozzi di disegno si confon- piuti di una grandezza artisti- meno rilevanti delle
libro è gay è un ottimo inizio. dono e Santoro rovescia in ca che fu. emozioni o di informazioni
Igiaba Scego una dimensione totalmente Francesco Boille volutamente false.

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 89


Cultura

Musica
Dal vivo Dalla Corea del Sud
Biograilm Park
Lali Puna, Giant Sand,
Alla conquista dell’America
Colapesce, Bombino, Bud
Spencer Blues Explosion
Bologna, 1-22 giugno esi dell’America Latina. Il suo

LISA O’CONNOR (AFP/GETTy IMAGES)


Chi sono i Bts, il primo
biograilm.it gruppo k-pop a scalare nuovo disco, Love yourself: te-
le classiiche statunitensi ar, ha scalzato dalla vetta
Haim della classiica il rapper sta-
Milano, 3 giugno Il successo dei Bts negli Stati tunitense Post Malone. I Bts
fabriquemilano.it Uniti dimostra che il k-pop cantano in coreano, ma con-
sta conquistando il mondo. taminano il k-pop, il genere
Arctic Monkeys Famosi per il loro aspetto gio- nato negli anni novanta con
Milano, 4 giugno vanile, i capelli a caschetto e I Bts nel maggio 2018 gruppi come Seo Taiji and
mediolanumforum.it le coreograie impeccabili, i Boys, con l’hip hop e l’rnb.
sette componenti del gruppo nome Bts potrebbe non dire Quello del k-pop in Corea del
Beaches Brew sono il più importante pro- niente, ma il gruppo è popola- Sud è un mercato miliarda-
Tune-Yards, Jlin, Ezra Furman, dotto musicale d’esportazio- re, non solo in patria. Nel rio, molto competitivo, dove
Sudan Archives ne della Corea del Sud. E il 27 2017 su Twitter l’account dei l’immagine dei cantanti vie-
Marina di Ravenna (Ra) maggio sono diventati la pri- Bts ha raggiunto un numero ne controllata rigidamente
4-7 giugno ma band k-pop a raggiungere di mention (citazioni) doppio dai manager e dove le fan,
beachesbrew.com il primo posto della classiica rispetto alla somma delle chiamate sasaeng (stalker)
di Billboard, che tiene conto mention di Donald Trump e sono famose per avere un
Breeders delle vendite di dischi, dei Justin Bieber. La band è cono- rapporto ossessivo con i loro
Ferrara, 5 giugno download e dello streaming sciuta in Giappone, Cina, nel idoli.
ferrarasottolestelle.it negli Stati Uniti. A molti il sudest asiatico e in alcuni pa- The Japan Times

Siren Festival Preview


Unknown Mortal Orchestra, The
Rainband, Miz Kiara
Playlist Pier Andrea Canei
Roma, 6 giugno
largovenue.com
Collettivo anisetta
Pino è
Francesco De Gregori, Marco De Annuntiis Van Morrison & Alien Army
Tullio De Piscopo, James Senese,
Jovanotti, Elisa
Napoli, 7 giugno
1 Come De André
La Olivetti e il magnetofo-
no; il pacchetto di Gitanes e il
2 Joey DeFrancesco
Goldish bowl
Questo pezzo viene da What’s
3 Come i murder
La condizione umana
buttata lì dal rapper ravennate
facebook.com posacenere; e poi due vermut, wrong with this picture, debutto Moder, uno degli ospiti dell’al-
/pinodanieletrustonlus un Fernet, un whisky, forse (datato 2003) di Van il soul- bum Goodmorning worldwide,
un’anisetta; ecco la worksta- man irlandese per la Blue No- di una storica crew di dj dediti
tion del bravo cantautore, sul- te. E viene riproposto nel nuo- all’arte del turntablism. Che
DR

la cover dell’album Jukebox vo album You’re driving me qui si ritrovano in studio “per
all’Idroscalo. Buone tappezze- crazy, dove l’ultrasettantenne fare musica di qualità”. Così,
rie di pessimo gusto, alito si coalizza con Joey DeFrance- per questo pezzo venato di
maudit e aloni di ironia, fumo sco, organettista di 47 anni e dub, racconta il gruppo, “arri-
stantio, erre moscia e riferi- un po’ all’antica, per infarcire va uno skit vocale di Forelock,
menti pop, come nel pezzo in di blues swingante una scalet- lo editiamo... splittiamo la vo-
cui gioca col santino del Faber ta che va da Miss Otis regrets di ce, per quattro minuti di can-
(sommato a Psycho killer dei Cole Porter a The way young lo- zone vogliamo un rap di con-
Talking Heads e a Serge vers do dal suo capolavoro soul trasto in mezzo e Moder in
Gainsbourg). E quando duetta bucolico Astral weeks. La musi- tempo reale ci manda il suo...
con Ilenia Volpe, quella di Ra- ca rétro è anche meglio, se è È la bellezza di come le cose si
dical chic un cazzo, sembra un fatta con divertimento e amo- evolvono in studio”. È il collet-
Jlin remake di Barly a Ostia. re al posto dell’ironia. tivo, bellezza, e funziona.

90 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Classica Antonio Pappano Gérard Caussé Martha Argerich
Scelti da Alberto Verdi: Otello Viola legend e Sergei Babayan
Notarbartolo
Sony Classical Erato Prokoiev for two
Dg

Album Pusha T stare sotto i rilettori. Ha pre-


stato la sua voce alle canzoni
Pusha T di Snoop Dogg, Major Lazer e
Daytona Gorillaz, e questo ha fatto cre-
Def Jam scere la curiosità degli addetti
●●●●● ai lavori per il suo secondo di-
Anche se è ricco e famoso da sco. In Isolation Uchis fa in-
anni, il rapper Pusha T conti- contrare lo stile neo soul di
nua a raccontare la vita di stra- Erykah Badu con lo spirito del-
da. Ma il suo passato non con- la cantante statunitense di ori-
ta, basta il low a dargli auten- gine messicana Selena. Dietro
ticità. Ogni brano di questo questa fusione di stili in realtà
nuovo album è una lezione di c’è un dream team di collabo-
DR

stile e uno schiafo ai rapper ratori: Damon Albarn, Thun-


cresciuti su Soundcloud. Un tati recenti con Beck, U2 e d’innocenza. In Rausch cresce dercat, Jorja Smith e altri. Il
altro punto di forza è la produ- Black Keys, Wide awake! scac- una sensazione di lontana mi- primo singolo del disco,
zione di Kanye West. Anche cia via qualsiasi perplessità. naccia. Voigt inserisce disso- Tyrant, è diventato un piccolo
stavolta West si aida al magi- Da fan della prima ora, Burton nanze e un senso di ansia in un classico nelle sue diverse ver-
strale copia e incolla di basi ha lasciato la band libera di paesaggio che prima sembra- sioni, inclusa quella spagnola.
soul tipico dei suoi album esplorare in modo ancora più va accogliente. Il titolo può es- Nel brano After the storm com-
Bound 2 e Life of Pablo. E tira vigoroso il suo art punk mini- sere tradotto con la parola “in- paiono anche Bootsy Collins e
fuori ottime trovate, come malista. I momenti più intensi tossicazione”, uno stato di so- il rapper Tyler The Creator.
quella di mettere il campiona- e rabbiosi ci sono nei pezzi Ex- gno febbricitante. Questo al- Isolation è una sorpresa conti-
mento del brano funk di The tinction e Nyc observation. I bum cerca una relazione di- nua, una raccolta di canzoni
Mighty Hannibal The truth Parquet Courts hanno preso versa con l’ascoltatore. È am- soul fresche e sperimentali.
shall make you free, che era un tutto quello che c’è di buono bient music imponente e an- David Bugueño,
sermone contro la droga, nella loro musica e l’hanno che i suoi momenti più grazio- Sound and Colours
all’inizio del pezzo Come back ampliicato. E, anche se le loro si hanno qualcosa di sinistro.
baby, sottolineando i contrasti inluenze sono sempre chiare, Ma allo stesso tempo mantie- Mara Galassi
che stanno alla base della mu- riescono a riempire Wide awa- ne l’avvolgente immobilità Portrait of a lady with harp
sica di Pusha T. La scelta di ke! con tante idee originali. Al della migliore musica di Gas. Mara Galassi, arpa doppia
usare come copertina una foto momento in giro non c’è nes- Andrew Ryce, Glossa
del bagno di Whitney Houston suna band in grado di farlo con Resident Advisor ●●●●●
invece è di pessimo gusto. gli stessi risultati. La grande arpista Mara Galas-
Daytona è un ottimo disco, ma Andrew Harrison, Kali Uchis si non esita a inilare nel suo ri-
gli manca un po’ di visione Drowned in Sound Isolation tratto musicale di Cristina di
d’insieme sull’America. Pusha Interscope Svezia (1626-1689) qualche ar-
T è molto preso da sé stesso. Gas ●●●●● rangiamento di musiche rina-
Forse frequenta troppo West. Rausch Dopo aver pubblicato lo scin- scimentali (Arcadelt) o del pri-
Ben Beaumont-Thomas, Kompakt tillante album d’esordio Por vi- mo barocco (anonimo del ma-
The Guardian ●●●●● da, la cantante colombiana noscritto Pamphilj). Ma l’es-
La musica del tedesco Wolf- (cresciuta negli Stati Uniti) Ka- senziale del programma sono
Parquet Courts gang Voigt, quando usa lo li Uchis ha dimostrato di saper compositori che avevano fre-
Wide awake! pseudonimo Gas, parla d’in- quentato l’accademia romana
fanzia e nostalgia. È ispirata ai della regina (Scarlatti, Pasqui-
DR

Rough Trade
●●●●● suoi ricordi di lunghe passeg- ni, Stradella, Corelli). Lo stru-
Nel 2016 Human performance giate nelle foreste vicino a Co- mento è appassionante: è la
consacrò i Parquet Courts co- lonia. È costruita intorno a un copia di una grande arpa, son-
me una delle rivelazioni profondo ronzìo regolare e a tuosamente decorata con leo-
dell’anno. Dopo un po’ di pro- campionamenti orchestrali. Ti ni e angeli dorati, che era stata
getti paralleli, il gruppo è tor- avvolge come un bozzolo e realizzata per i Barberini nel
nato con un lavoro perino mi- profuma di conifere e di terra 1632. Galassi è magistrale per
gliore del precedente. Anche bagnata. Nel suo album prece- la sottigliezza del tocco e la
se la produzione di Brian Bur- dente, Narkopop, l’idea era la sfavillante rainatezza dell’in-
ton (Danger Mouse) farebbe stessa ma la resa cambiava: terpretazione.
temere il peggio, dopo i risul- c’era come un’idea di perdita Kali Uchis Denis Morrier, Diapason

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 91


Cultura

Arte
Oltre ogni limite Jordan Wolfson, Colored sculpture
La Villette, Parigi,
ino al 9 settembre
Secondo Toshiyuki Inoko,
fondatore del collettivo giap-
ponese teamLab, un momen-
to di bellezza può trasformar-
ti. Tutto si muove, nei duemi-
la metri quadrati della Grande
Halle della Villette, lo spazio
espositivo che ospita la prima
mostra monograica francese
immersiva e interattiva del
gruppo, tra arte, scienza e tec-
nologia. Trenta ingegneri
hanno sviluppato i software
mentre le squadre della Villet-
te realizzavano gli allestimen-
ti e rivestivano soitti, pareti e
pavimenti con uno spesso tap-
peto nero, un limbo buio dove
prende vita l’immaginazione.
SerAPHINA NeVILLe (TATe PHoToGrAPHY)

Lo spettatore è protagonista:
interagisce con iori, farfalle,
alberi e personaggi manga che
popolano la foresta interattiva
di steli giganti. Siorando la
parete dove passa un branco
di pesci crea un vortice di co-
lori e la navigazione cambia
direzione, mentre tutto il pub-
blico è investito da un iume di
luce. Uno stormo di corvi at- Regno Unito
traversa la sala, le piante se-
guono le fasi stagionali e
quando si toccano i musicisti
Il burattino incatenato
girovaghi di una banda disper-
sa, cominciano a ringhiare.
Le Monde Jordan Wolfson prima di approdare alla Tate, gna rompere le catene per sot-
Tate modern, Londra, questo burattino cova una vio- trarlo al tormento? Questa im-
Glenn Ligon ino al 26 agosto lenza indomita che viene in- magine corrotta, come tante
Thomas Dane Gallery, Napoli Il ghigno contratto, gli occhi catenata e gettata in pasto allo di quelle che attraversano cul-
ino al 28 luglio incandescenti come fosse spettatore. Il museo si trasfor- ture e reti, incarna l’intratteni-
L’avamposto napoletano di posseduto dal diavolo. Il bu- ma in parco di attrazioni ca- mento che trasforma la paura
Thomas Dane, nel quartiere rattino di Jordan Wolfson rav- tartico, un’arena che depura le in merce e genera reazioni
di Chiaia, presenta la prima viva immediatamente un’im- passioni umane. È messo a ambigue tra la compassione e
personale italiana di Glenn Li- magine mentale reazionaria, nudo e imbrigliato qualcosa l’odio, il piacere e la miseri-
gon, intitolata, citando Pasoli- conservatrice ed educativa: la che era stato rimosso. Vittima cordia. L’unica cosa che ha
ni, Tutto poteva, nella poesia, stessa che sollevano le fanta- e carneice, questo pupazzo a detto Wolfson della sua opera
avere una soluzione. Ligon sie e le paure associate all’in- grandezza naturale, si solleva è che rappresenta come fun-
guarda all’arte come a qualco- fanzia, quando la società non e si schianta a terra blateran- ziona il mondo ai suoi occhi.
sa che ha a che fare con il lin- ha ancora addomesticato gli do: ti tocco, ti uccido, sei cie- Un mondo violento costruito
guaggio: indaga gli stereotipi istinti più selvaggi e primitivi. co. È dotato di un sistema di grazie al potere evocativo del-
razziali e l’ambiguità delle lin- Presentato alla David Zwirner riconoscimento facciale che le immagini e alla manipola-
gue scritte e parlate. di New York, al Luma di Arles, gli permette di issare dritto zione dell’inconscio colletti-
Frieze allo Staedelijk di Amsterdam negli occhi lo spettatore. Biso- vo. Les Inrockuptibles

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 93


Pop
La copia è l’originale

Han Byung-chui
el 1956 nel museo delle arti dell’Asia come qualcosa d’irripetibile, inviolabile e unico può

N orientale di Parigi, il musée Cernu- declassarli a meri falsi. Ma questa pratica della crea-
schi, ci fu una mostra di capolavori zione persistente (Fortschöpfung) è concepibile solo in
dell’arte cinese. A un certo punto si una cultura non incline alla rottura rivoluzionaria e
scoprì che i quadri erano dei falsi. Il alla discontinuità, che tende invece alla continuità e
caso era particolarmente delicato, alla trasformazione paciica; non all’essere e all’essen-
perché a produrre quei falsi era stato il più famoso pit- za, ma al processo e al cambiamento.
tore cinese del novecento, Chang Dai-chien, le cui Nel 2007, dopo aver scoperto che i guerrieri di ter-
opere erano esposte in quei giorni anche al Musée racotta fatti arrivare in aereo dalla Cina non erano ma-
d’art moderne. Chang era considerato il Pablo Picasso nufatti di duemila anni fa ma copie, il museo di etnolo-
cinese: il suo incontro proprio con Picasso, sempre gia di Amburgo decise di annullare la mostra che gli
nel 1956, era stato salutato come un vertice tra i mae- aveva dedicato. Il direttore del museo, sentendosi evi-
stri dell’arte occidentale e orientale. dentemente il paladino della verità e
Quando si scoprì che i capolavori cinesi Dopo aver scoperto dell’autenticità, annunciò: “Siamo giun-
antichi erano dei falsi e che li aveva rea- che i guerrieri di ti alla conclusione che non ci sia altra
lizzati lui, il mondo occidentale liquidò terracotta fatti soluzione che annullare la mostra per
Chang Dai-chien come un semplice arrivare dalla Cina tutelare il buon nome del museo”. Ofrì
trufatore. Dal suo punto di vista, tutta- non erano manufatti addirittura il rimborso del biglietto d’in-
via, non erano falsi. Quasi tutti quei di duemila anni fa gresso a tutti i visitatori che avevano già
vecchi quadri infatti non erano semplici ma copie, il museo visto la mostra.
copie, ma repliche di dipinti perduti di etnologia di Fin dall’inizio, la produzione di repli-
che erano noti solo attraverso descrizio- che dei guerrieri di terracotta era andata
Amburgo decise di
ni scritte. di pari passo con gli scavi, tanto che sul
In Cina i collezionisti erano spesso
annullare la mostra sito archeologico era stato creato un la-
pittori. Anche Chang era un appassiona- boratorio ad hoc. Le copie riprodotte,
to collezionista. Possedeva più di quattromila dipinti. però, non sono “falsi”. Potremmo dire piuttosto che i
La sua collezione però non era un archivio morto, ma cinesi hanno provato a riprendere la produzione, una
una specie di raduno di vecchi maestri, un luogo pul- produzione che in dal principio non era creazione in
sante di comunicazione e trasformazione. Lo stesso senso stretto, ma già riproduzione. Anche gli originali,
Chang era un corpo che cambiava sempre forma, un infatti, sono stati realizzati attraverso un processo di
artista della metamorfosi. S’immedesimava senza produzione seriale che utilizzava moduli o componen-
sforzo nei grandi maestri e creava nuovi originali. Co- ti. Un processo che avrebbe potuto essere tranquilla-
me scrivono Shen Fu e Jan Stuart in Challenging the mente replicato, se solo fossero stati noti i metodi ori-
Han Byung-cHui past: the paintings of Chang Dai-chien: ginali della produzione.
è professore di
In Cina esistono due diverse idee di “copia”. Il
ilosoia e cultural Il genio di Chang è tale che alcuni dei suoi falsi resteranno fangzhipin è un’imitazione dichiarata, in cui la dife-
studies all’Universität ignoti ancora a lungo. Riproducendo dipinti “antichi” che renza tra originale e copia è ovvia. Ne sono un esempio
der Künste Berlin. Il corrispondevano fedelmente alle descrizioni verbali ripor- i modellini o le statuette che si possono acquistare nei
suo ultimo libro tate sui cataloghi dei dipinti perduti, Chang fu capace di negozi dei musei. L’altro tipo di copia è il fuzhipin. In
pubblicato in Italia è creare falsi che i collezionisti non vedevano l’ora di sco- questo caso si tratta di una riproduzione esatta dell’ori-
Filosoia del buddismo prire. In alcune opere trasformava le immagini in modi to- ginale che, per i cinesi, ha lo stesso valore dell’origina-
zen (Nottetempo talmente inaspettati; una composizione della dinastia le. Il concetto di fuzhipin non ha alcuna connotazione
2018). Questo
Ming veniva ricreata come se fosse un dipinto della dina- negativa e ha portato a molti fraintendimenti e discus-
articolo è tratto dal
stia Song. sioni tra la Cina e i musei occidentali. Spesso i cinesi
suo libro Shanzhai:
deconstruction in
mandano all’estero delle copie al posto degli originali,
chinese (Mit Press I quadri di Chang sono originali nel senso che se- nella ferma convinzione che non ci sia una diferenza
2017) ed è uscito su guono la vera traccia dei vecchi maestri e al tempo sostanziale. Il conseguente riiuto che arriva dai musei
Aeon con il titolo The stesso ne estendono e ne modiicano retrospettiva- occidentali è percepito dai cinesi come un insulto.
copy is the original. mente l’opera. Solo un’idea pomposa dell’originale Nonostante la globalizzazione, l’estremo oriente

94 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


ChRIStIAN DeLLAveDOvA

è ancora una grande fonte di sorpresa e confusione, Questa pratica religiosa è talmente estranea alla
che a volte può essere distruttiva. La stessa idea orien- concezione degli storici dell’arte occidentali che dopo
tale d’identità è molto ambigua per l’osservatore occi- accesi dibattiti l’Unesco ha deciso di eliminare Ise dal-
dentale. Il grande santuario di Ise, il più importante la lista dei siti considerati patrimonio dell’umanità.
luogo sacro scintoista del paese, per i milioni di giap- Per gli esperti dell’Unesco il santuario ha al massimo
ponesi che ci vanno in pellegrinaggio tutti gli anni ha vent’anni.
1.300 anni. In realtà, il complesso viene completa- Siamo di fronte a un’inversione totale del rapporto
mente ricostruito ogni vent’anni. tra originale e copia. O meglio, la diferenza tra origi-

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 95


Pop
nale e copia scompare. Al suo posto emerge una dife- tuario giapponese, solo che in questo caso la produzio-
renza tra vecchio e nuovo. Potremmo addirittura dire ne della replica avviene molto lentamente e in un arco
che la copia è più originale dell’originale, o che è più temporale più lungo. Alla ine, però, il risultato è esat-
vicina all’originale dell’originale, perché più l’ediicio tamente lo stesso. Passato un po’ di tempo, di fatto
invecchia, più si allontana dallo stato in cui era quando siamo di fronte a una riproduzione. La gente, però, im-
è nato. Una riproduzione lo riporta, per così dire, al suo magina di trovarsi davanti a un originale. Ma cosa
stato originale, soprattutto perché non è legato a nes- avrebbe di originale la cattedrale di Friburgo se l’ulti-
sun particolare artista. ma delle sue vecchie pietre fosse sostituita con una
Non solo il santuario di Ise: anche tutti i suoi tesori nuova?
vengono sostituiti. Al suo interno ci sono sempre due L’originale è un prodotto dell’immaginazione. In
versioni del tesoro. La questione dell’originale e della linea di principio, sarebbe possibile costruire una co-
copia non esiste. Sono due copie che, allo stesso tem- pia esatta della cattedrale di Friburgo, un fuzhipin, in
po, sono due originali. In passato, quando si creavano uno dei tanti parchi a tema della Cina. Sarebbe una
i nuovi tesori, quelli vecchi venivano distrutti: si bru- copia o un originale? Cosa la renderebbe solo una co-
ciavano le parti iniammabili e si seppellivano quelle pia? Cosa caratterizza come “originale” la cattedrale
in metallo. A partire dall’ultima ricostruzione, invece, di Friburgo? Materialmente, il suo fuzhipin non avreb-
i tesori non vengono più distrutti ma esposti in un mu- be nulla di diverso da quell’originale che, un giorno,
seo. La nuova prassi è dovuta all’aumento del loro va- potrebbe non contenere più una sola parte antica. Re-
lore espositivo. In realtà, la distruzione dei tesori è sterebbe solo il valore del luogo e del culto legato alla
parte integrante del loro valore di culto, che però chia- pratica religiosa a rendere la cattedrale di Friburgo di-
ramente sta sempre più scomparendo a favore versa dal suo fuzhipin in un parco cinese. Ma anche
dell’esposizione. qui, se sacriicassimo completamente il valore di culto
In occidente, quando si restaurano i monumenti a favore del valore espositivo, la diferenza dal suo
spesso si mettono in evidenza le vecchie tracce. Gli doppione scomparirebbe.
elementi originali vengono trattati come rovine. Anche nel campo dell’arte, storicamente l’idea di
L’estremo oriente non ha dimestichezza con questo un originale indiscutibile si è sviluppata nel mondo
culto dell’originale. Gli orientali hanno sviluppato una occidentale. Nel seicento, le opere d’arte dell’antichità
tecnica di preservazione completamente diversa e for- erano trattate molto diversamente da oggi. Non c’era
se ancora più eicace della conservazione e del restau- l’abitudine di restaurarle in modo fedele all’originale,
ro. È un processo che si basa sulla riproduzione conti- ma erano sottoposte a profondi interventi che ne mo-
nua e che annulla completamente la diferenza tra diicavano l’aspetto. Per esempio, Gian Lorenzo Ber-
originale e replica. Potremmo anche dire che gli origi- nini (1598-1680) aggiunse arbitrariamente un’elsa di
Storie vere nali si preservano attraverso le copie. Il modello è la spada all’Ares Ludovisi, l’antica statua del dio Marte
Gli abitanti di Lake natura, dove l’organismo si rinnova attraverso la ripro- che a sua volta era la copia romana di un originale gre-
Worth, in Florida,
duzione continua delle cellule. Passato un certo tem- co. Al tempo del Bernini il Colosseo serviva come cava
hanno ricevuto un
po, l’organismo diventa una replica di se stesso. Le di marmo. Le mura dell’antico aniteatro venivano
avviso di emergenza
dall’amministrazione
vecchie cellule vengono semplicemente sostituite da smantellate e usate per costruire nuovi palazzi.
della città all’1.45 di nuova materia cellulare. Anche in questo caso, la que- La salvaguardia dei monumenti storici in senso
notte: “Allarme ai stione dell’originale non c’è: il vecchio muore e viene moderno comincia con la museizzazione del passato e
residenti per sostituito dal nuovo. Identità e rinnovamento non si il conseguente aumento del valore espositivo a scapito
interruzione della escludono a vicenda. In una cultura dove la riprodu- del valore di culto. È interessante notare che il feno-
corrente elettrica e zione continua diventa una tecnica di conservazione, meno va a braccetto con lo sviluppo del turismo. Il co-
zombi”. Nel le repliche sono tutto tranne che semplici copie. siddetto grand tour, il viaggio di formazione dei giova-
messaggio i cittadini ni aristocratici europei che comincia nel rinascimento
venivano messi in
a cattedrale di Friburgo, nella parte su- e raggiunge la sua massima difusione nel settecento,

L
guardia dall’“intensa
doccidentale della Germania, è avvolta può essere considerato un precursore del turismo mo-
attività di zombi”
nella zona. La
dalle impalcature per buona parte derno. Il valore espositivo degli ediici e delle opere
mattina dopo Ben dell’anno. L’arenaria con cui è stata co- d’arte dell’antichità, presentati ai turisti come attra-
Kerr, responsabile per struita è una pietra molto soice e poro- zioni, aumentò. Sempre nel settecento furono prese le
la comunicazione sa, che non è in grado di resistere all’ero- prime misure per preservare le strutture antiche, la cui
dell’amministrazione sione naturale causata dalla pioggia e dal vento: dopo salvaguardia veniva ora considerata fondamentale.
di Lake Worth, ha un po’ si sbriciola. La cattedrale, quindi, viene conti- L’industrializzazione accentuò l’esigenza di conserva-
annunciato nuamente sottoposta a esami per vedere se ci sono zione e museizzazione del passato. In aggiunta a tutto
un’inchiesta per danni, e le pietre consumate vengono via via sostituite. ciò, le nuove discipline della storia dell’arte e dell’ar-
chiarire come sia
Anche in questo caso c’è un laboratorio apposta in cui cheologia scoprirono il valore epistemologico degli
partito il messaggio e
vengono continuamente riprodotte le igure di arena- ediici e delle opere d’arte del passato, riiutando qual-
ha rassicurato la
cittadinanza:
ria danneggiate. Ovviamente si cerca di preservare le siasi tipo d’intervento che potesse modiicarli.
“Ribadisco che non è pietre del medioevo il più a lungo possibile, ma a un L’idea di una postulazione preliminare, primordia-
segnalata nessuna certo punto anche quelle vengono rimosse e sostituite le, è estranea alla cultura dell’estremo oriente. Forse è
attività di zombi in con pietre nuove. per questo che gli asiatici hanno molti meno scrupoli
città”. Fondamentalmente è la stessa operazione del san- sulla clonazione rispetto agli europei. Nel 2004 il ri-

96 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


ChIRIStIAN DeLLAveDOvA
cercatore sudcoreano buddista hwang Woo-suk attirò cità è negata per massimizzare l’eicienza della ripro-
l’attenzione del mondo per i suoi esperimenti sulla duzione. Non è un caso che la stampa sia stata inven-
clonazione. Mentre i buddisti lo sostennero incondi- tata in Cina. Anche la pittura cinese usa la tecnologia
zionatamente, i cristiani invocarono il divieto di clo- modulare. Il trattato cinese di pittura, il Manuale del
nazione umana. Anche se alla ine si scoprì che hwang giardino grande come un granello di senape, contiene
aveva falsiicato i risultati dei suoi esperimenti, dal suo una serie ininita di parti ed elementi con cui si può
punto di vista la loro legittimità si fondava sul fatto che comporre o assemblare un dipinto.
era buddista: “Per me la clonazione non pone alcun La questione della creatività emerge nuovamente
problema ilosoico. Come sapete, la base del buddi- alla luce di questo tipo di produzione. Combinare e
smo è che la vita si ricicla attraverso la reincarnazione. variare gli elementi diventa più importante. Da questo
In un certo senso, penso che la clonazione terapeutica punto di vista, la tecnologia culturale cinese opera co-
faccia ripartire la ruota dell’esistenza”. me la natura. Lo spiega lo storico dell’arte tedesco Lo-
Anche per il santuario di Ise la tecnica di conserva- thar Ledderose in Ten thousand things: module and
zione consiste nel permettere alla ruota dell’esistenza mass production in chinese art (2000):
di ripartire ogni volta da capo, preservando la vita non
contro la morte ma attraverso e oltre la morte. La mor- Gli artisti cinesi non perdono mai di vista il fatto che anche
te stessa è insita nel sistema di preservazione. L’essere, produrre opere in grande quantità è un esempio di creati-
quindi, cede il passo al processo ciclico che comprende vità. Conidano che, come nella natura, tra diecimila cose
la morte e il decadimento. Nella ruota ininita dell’esi- ce ne sarà sempre una da cui nascerà il cambiamento.
stenza non c’è più nulla di unico, originale, singolare o
inale. esistono solo ripetizioni e riproduzioni. Al cen- L’arte cinese ha una relazione funzionale, non mi-
tro della concezione buddista del ciclo ininito della metica, con la natura. La questione non è rappresenta-
vita c’è la decreazione: non creazione ma iterazione; re la natura nel modo più realistico possibile, ma ope-
non rivoluzione ma ricorrenza. La tecnologia di produ- rare esattamente come lei. In natura anche una serie
zione cinese non si basa su archetipi, ma su moduli. di variazioni successive può produrre qualcosa di nuo-
Come sappiamo, anche gli eserciti di terracotta so- vo, chiaramente senza alcun tipo di “genio”. Come
no prodotti con moduli o componenti. La produzione dice Ledderose:
in moduli non è coerente con l’idea dell’originale, per-
ché utilizza comunque componenti già pronti. Il con- Pittori come Zheng Xie aspirano a emulare la natura sotto
cetto più importante della produzione modulare non due aspetti. Producono una quantità vasta, quasi illimitata
è l’originalità o l’unicità, ma la riproducibilità. Lo sco- di opere attraverso sistemi modulari di composizioni, mo-
po non è la realizzazione di un oggetto unico, ma una tivi e pennellate. Ma al tempo stesso permeano ogni singo-
produzione di massa che permetta una serie di varia- la opera di una forma unica e inimitabile, come fa la natura
zioni. Lo stesso oggetto viene modulato, così da creare nella sua prodigiosa invenzione di forme. Una vita dedica-
delle diferenze. La produzione modulare prevede va- ta ad ainare la propria sensibilità artistica permette all’ar-
riazioni, dunque dà spazio a una grande varietà. L’uni- tista di avvicinarsi alla forza della natura. u fas

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 97


Scienza
Lo stress si può ereditare

The Economist, Regno Unito


Chi subisce abusi nell’infanzia
può trasmetterne le
conseguenze alle generazioni
successive. Alcuni ricercatori
hanno individuato alterazioni
genetiche nel liquido seminale

li efetti dei maltrattamenti subi­

G ti da piccoli rischiano di durare


tutta la vita. I bambini trascurati
o abusati hanno più probabilità
di sviluppare, in età adulta, disturbi di ogni
tipo, da quelli mentali come la depressione
a quelli isici come un tumore e un ictus. Ma
ChIARA DATToLA

gli efetti possono durare anche più a lungo.


In base a nuove evidenze scientiiche, sem­
bra infatti che una vittima di maltrattamen­
ti possa trasmetterne le conseguenze an­
che alle generazioni successive, danneg­ traumi giovanili e hanno raccolto un cam­ maschi nati da quelle unioni avevano livel­
giando igli o nipoti che non hanno mai su­ pione di sperma di ognuno. Poi hanno cer­ li bassi delle due molecole.
bìto abusi. cato d’individuare un meccanismo epige­ Feig ha dimostrato che le femmine nate
Il modo in cui avviene la trasmissione netico comune che interessasse piccole da topi maschi stressati sono più ansiose e
non è ancora del tutto chiaro. Dato che fare molecole chiamate microRna, il cui compi­ meno socievoli, e che i maschi nati da pa­
esperimenti rigorosi sulle persone è diici­ to è legarsi all’Rna messaggero. Quest’ulti­ dri stressati generano femmine stressate.
le, gli scienziati inora si erano serviti di mo trasporta le informazioni dai geni alle In altre parole, gli efetti negativi del tra­
ratti e topi. Ma Larry Feig e i suoi colleghi macchine cellulari che sintetizzano la pro­ sferimento in altre gabbie sembrano persi­
della Tufts university, in Massachusetts, teina richiesta. Il microRna rende inattivo stere per almeno tre generazioni. I ricerca­
hanno dimostrato, in uno studio pubblicato l’Rna messaggero, riducendo l’attività del tori non hanno provato in modo incontro­
su Translational Psychiatry, che lo stress gene in questione, e può viaggiare nel liqui­ vertibile la responsabilità delle molecole
psicologico sembra causare alterazioni si­ do seminale insieme al dna. miR­34 e miR­449, ma la loro teoria è sug­
mili nel liquido seminale dei topi e degli gestiva.
uomini. Una gabbia nuova Per raforzare la loro ipotesi i ricercato­
La biologia c’insegna che i caratteri pas­ Come previsto, dall’analisi dei campioni è ri stanno pensando di ampliare lo studio.
sano da una generazione all’altra attraverso emerso che nello sperma degli uomini abu­ Distribuiranno i questionari ai padri dei
i geni. I geni codiicano le proteine che, a sati le concentrazioni di due tipi di micro­ volontari, per cercare di capire se gli even­
loro volta, formano gli organismi. Tutto Rna, miR­34 e miR­449, erano ino a cento tuali cambiamenti epigenetici osservati
questo è ancora valido, ma c’è dell’altro. Gli volte inferiori. A quel punto i ricercatori nei volontari derivino da esperienze infan­
organismi regolano l’attività dei loro geni hanno esaminato i topi. Un metodo comu­ tili loro o dei padri. Forse saranno coinvolte
per tutta la vita, attivandoli e disattivando­ ne per stressarli consiste nello spostarli, di anche sorelle e iglie. L’obiettivo è ambi­
li a seconda delle circostanze. È possibile tanto in tanto, in una gabbia nuova con altri zioso, ma è giusto provarci. Per ora le mo­
che questi fenomeni “epigenetici” siano topi ino al raggiungimento dell’età adulta. diiche nei geni risultano innate, ma si po­
trasmessi insieme ai geni, creando un mec­ L’équipe ha così scoperto che i maschi trebbe intervenire sugli efetti epigenetici
canismo per cui le esperienze di un anima­ stressati avevano livelli più bassi di miR­34 aumentando i livelli di alcuni tipi di mi­
le possono avere efetti sui discendenti. e di miR­449 nello sperma. Poi hanno fatto croRna presenti, per esempio, nello sper­
Per averne conferma, Feig e colleghi accoppiare questi maschi con femmine ma. In questo modo l’eredità degli abusi
hanno sottoposto a 28 volontari un questio­ non sottoposte ad alcuno stress. Sia gli em­ non sarebbe più trasmessa alle generazioni
nario per valutare la gravità di eventuali brioni sia il liquido seminale prodotto dai future. u sdf

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 99


Scienza
Agricoltura

SUzUKI Et AL./CELL
TECNOLOGIA

Una capsula
per le diagnosi Riso meno nutriente
Circa 44 milioni di batteri, una
piccola batteria e alcune compo- Science Advances, Stati Uniti
nenti elettroniche a basso con-
sumo racchiusi in una capsula Alla ine del secolo il riso potrebbe
ingeribile di un centimetro per avere un contenuto nutrizionale IN BREVE
tre. È il biodispositivo messo a inferiore a causa dell’aumento della Genetica Secondo Cell, potreb-
punto al Massachusetts institute concentrazione di anidride be essere stata trovata la base
of technology che in futuro po- carbonica nell’atmosfera, dovuta genetica del grande sviluppo del
trebbe sostituire la colonscopia, alle emissioni di gas serra. La cervello umano. È stata indivi-
la gastroscopia e altri esami dia- duata una famiglia di geni, chia-
ricerca, pubblicata su Science
gnostici, scrive Science. I batte- mata notch2nl, che partecipa al-
ri appartengono a un ceppo di Advances, è stata condotta in lo sviluppo della corteccia cere-
Escherichia coli modiicato gene- terreni coltivabili in vari luoghi. In brale (nella foto, cellule corticali).
ticamente per rilevare la presen- Cina e in Giappone sono state fatte crescere diciotto Questi geni, trovati solo nel dna
za di sangue. Quando arriva nel- varietà di riso, con concentrazioni diverse di anidride umano, portano a una maggiore
lo stomaco e nell’intestino, la carbonica nell’aria per simulare i cambiamenti produzione di neuroni durante
capsula rilascia i batteri, che in atmosferici futuri. I ricercatori hanno osservato che il riso lo sviluppo del cervello.
presenza di sangue s’illumina- Astronomia Le dune di Pluto-
coltivato con una concentrazione più alta di anidride
no. Un fototransistor misura la ne sono probabilmente compo-
luce prodotta e un microproces- carbonica aveva un contenuto inferiore in proteine, ferro, ste da granelli di metano. Se-
sore trasmette l’informazione in zinco e vitamine B1, B2, B5 e B9. Aveva invece quantità condo Science, la formazione
modalità wireless a un compu- maggiori di vitamina E. Inoltre, le varietà di riso delle strutture è stata resa possi-
ter esterno. La capsula è stata reagivano in modo diverso alla maggiore concentrazione bile dalle basse temperature e
testata nei maiali per diagnosti- di anidride carbonica. Dato che il riso è l’alimento di base dai venti presenti sul pianeta na-
care malattie come l’ulcera. I ri- per circa due miliardi di persone nel mondo, la perdita no. L’ipotesi è stata formulata
cercatori ne stanno progettando analizzando le immagini raccol-
del suo contenuto nutrizionale potrebbe mettere a rischio
una versione più piccola di due te dalla sonda New Horizons nel
terzi per le persone, program- la sicurezza alimentare in molti paesi, soprattutto quelli luglio del 2015. Le dune si trova-
mando i batteri a diagnosticare poveri. Lo studio non prende in considerazione gli efetti no in una regione tra il bacino di
varie malattie. sul riso dell’aumento della temperatura e di altre Sputnik Planitia e una catena
conseguenze del cambiamento climatico. u montuosa.

NEUROSCIENZE

L’importanza Biologia ECOLOGIA

del sonno I coralli


KoBE UNIvErSIty

si adattano
La privazione di sonno cronica
riduce le capacità di essere vigi- Negli ultimi trentamila anni la
li senza che ne siamo consape- grande barriera corallina au-
voli, scrive Pnas. Al Brigham straliana ha subìto cinque cata-
and women’s hospital di Bo- stroi causate dal cambiamento
ston, negli Stati Uniti, un’équi- del livello del mare. Ma l’ultima
pe di ricerca ha sottoposto alcu- volta, circa diecimila anni fa, la
ni volontari a due diversi ritmi crisi non sarebbe stata causata
sonno-veglia per un mese: il da variazioni del livello dell’ac-
primo prevedeva cinque ore qua ma dall’aumento dei sedi-
consecutive di riposo e il secon-
do tredici ore di attività senza
Le uova degli insetti stecco menti e dalla riduzione della
qualità dell’acqua. In tutti i casi
interruzioni. I volontari con po- È possibile che quando un insetto stecco viene mangiato da un uc- la barriera corallina è riuscita
che ore di sonno si sentivano cello, le sue uova siano in grado di resistere alla digestione. Alcuni ri- ad adattarsi alle mutate condi-
vigili come gli altri, ma i test co- cercatori giapponesi, scrive Ecology, hanno dimostrato che le uova zioni ambientali, scrive Nature
gnitivi hanno registrato dei possono resistere all’ambiente acido dello stomaco del predatore. In Geoscience, grazie alla conti-
tempi di reazione raddoppiati e seguito, quindi, le uova presenti negli escrementi degli uccelli po- nuità dell’habitat, che ha per-
una perdita di attenzione addi- trebbero schiudersi. Nella foto a sinistra: le uova raccolte dagli escre- messo ai coralli di migrare ver-
rittura quintuplicata. menti di un uccello. A destra: un insetto stecco nato dalle uova raccolte so il largo o verso la terraferma.

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 101


Il diario della Terra
VInCent WeSt (reUterS/COntrAStO)

Il nostro clima
Una svolta
alimentare
u È possibile ridurre l’impatto
ambientale della produzione
alimentare cambiando il mo-
do di produrre e l’alimentazio-
ne delle persone. Uno studio,
pubblicato su Science, ha
analizzato l’attività di quasi
quarantamila aziende agricole
in 119 paesi, che forniscono
quaranta alimenti che rappre-
sentano circa il 90 per cento
del consumo di proteine e ca-
lorie nel mondo. Per ogni ali-
mento, dalla carne bovina al
Alluvioni Secondo uno studio pubblicato su nature Communications, dal 1870 al 2016 è formaggio, dai piselli al tofu,
aumentata la supericie colpita dalle alluvioni in europa. Sono aumentate anche le persone dall’olio d’oliva al vino, dai
coinvolte, mentre le vittime sono diminuite, come anche le perdite economiche in proporzione pomodori alle patate, sono
al pil. nello stesso periodo sono cresciute la popolazione totale del continente, quella urbana e la state considerate le emissioni
ricchezza. Alcuni eventi, soprattutto quelli risalenti a epoche lontane, sono stati stimati in assenza di gas serra. Sono stati esami-
dei dati uiciali. non sono stati considerati eventi minori causati da piogge abbondanti. Secondo i nati anche altri indicatori am-
ricercatori è possibile adattarsi al maggiore rischio di alluvioni, grazie soprattutto ai progressi nelle bientali, come la produzione
comunicazioni e nei trasporti. Nella foto: lo straripamento dell’Ebro, Navarra, Spagna, 13 aprile 2018 di inquinanti che portano
all’eutroizzazione delle ac-
que, il consumo del suolo e
Radar di persone sono state allonta- sta di grandine nell’ovest della quello dell’acqua dolce.
nate dalle loro abitazioni in Francia. L’impatto ambientale di un
Florida, mentre due sono prodotto varia molto a secon-
Ondata morte nella caduta di un albe- Epidemie Dodici persone so- da del tipo di azienda agricola.
di caldo ro in north Carolina. no morte in un’epidemia di co-
lera nello stato di Adamawa,
Inoltre, alcuni alimenti hanno
un impatto molto più forte di
in Pakistan Tempeste Almeno 47 perso- nel nordest della nigeria. altri. Considerando la produ-
ne sono morte durante una zione di cento grammi di pro-
tempesta di vento, pioggia e Animali nel centro dell’Au- teine, per esempio, le emissio-
Caldo Almeno 65 persone so- fulmini nel nord dell’India. stralia è stata completata la co- ni di gas serra sono molto alte
no morte a causa di un’ondata struzione di una barriera elet- per la carne bovina e ovina, e
di caldo anomala a Karachi, Terremoti Un sisma di ma- trica per bloccare i gatti selvati- più basse per la carne suina, il
nel sud del Pakistan. Le tem- gnitudo 5,2 sulla scala richter ci (nella foto) che minacciano pollame e le uova. Si riducono
perature hanno raggiunto i 44 ha colpito Mayotte, senza cau- alcune specie native. L’obietti- ancora se si prendono in con-
gradi centigradi. sare vittime. Scosse più lievi vo è riportare nella zona alcune siderazione il tofu, le arachidi
sono state registrate nel sud specie a rischio, tra cui il wal- e i piselli.
Cicloni Il ciclone Mekunu ha degli Stati Uniti (4,4) e in re- laby lepre rossiccio, noto anche Secondo i ricercatori, in-
causato la morte di almeno pubblica Ceca (4,4). come mala. formando i consumatori
sette persone sull’isola yeme- dell’impatto ambientale delle
nita di Socotra e di altre quat- Frane Almeno 32 persone so- cose che mangiano si potreb-
M. DjUrICA (reUterS/COntrAStO)

tro in Oman. u Il passaggio no morte nelle frane causate be modiicare la loro alimen-
della tempesta subtropicale dalle forti piogge che hanno tazione. Sarebbe anche più fa-
Alberto su Cuba ha causato al- colpito il sud dell’etiopia. cile incentivare i produttori a
cuni danni e costretto diecimi- diventare più sostenibili, per
la persone a lasciare le loro ca- Grandine Più di 17mila ettari esempio con incentivi econo-
se. La tempesta ha poi rag- di vigneti sono stati danneggia- mici o con la difusione di tec-
giunto gli Stati Uniti: migliaia ti durante una violenta tempe- nologie avanzate.

102 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Il pianeta visto dallo spazio 31.01.2018
Il delta del iume Ebro, in Spagna

Nord
El Fangar 3 km

Ebro

Lagune
EARthoBSERvAtoRy/NASA

Mar Mediterraneo

La Banya

u Duecento chilometri a sudo- La Rioja, Navarra, Aragona e L’Ebro è il più grande iume tellite Landsat 8 della Nasa, mo-
vest di Barcellona, il più grande Catalogna portando con sé sedi- spagnolo e il secondo della stra le strisce di terra La Banya
iume spagnolo, l’Ebro, sfocia menti, terra e sabbia. Quando penisola iberica dopo il ed El Fangar, e le lagune a sud,
nel mar Mediterraneo. Il delta, il raggiunge il mare perde velocità Tago. Lungo 928 che un tempo erano baie. Si ve-
quarto più ampio del Mediterra- e deposita i sedimenti lungo le chilometri, attraversa varie dono anche i sedimenti che il
neo con i suoi 350 chilometri rive, nutrendo l’ecosistema del regioni e sfocia nel mar iume deposita in mare. La loro
quadrati, è un’importante zona delta. Mediterraneo. quantità si è però ridotta rispet-
umida e regione agricola. Due Secondo alcune stime, to al passato a causa delle 187
sottili strisce di terra si sono for- l’Ebro raggiunse il Mediterra- dighe costruite lungo il iume
mate a nord e a sud del delta, neo per la prima volta circa 14 per l’irrigazione. A causa delle
dandogli la forma di un uccello milioni di anni fa. La forma par- dighe, dell’aumento del livello
in volo. Il iume scorre verso su- ticolare del delta è dovuta a una u
del mare e dell’abbassamento
dest a partire dai monti Canta- serie di profondi cambiamenti del suolo, il 40 per cento del del-
brici, nel nord della Spagna. At- morfologici, continuati anche in ta potrebbe essere sommerso
traversa le regioni di Cantabria, epoca recente. entro il 2100.–Laura Rocchio
Castiglia e León, Paesi Baschi, L’immagine, scattata dal sa- (Nasa)

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 103


Tecnologia
assenza possa creare nelle persone una
Cortesie tra esseri umani mancanza totale di empatia. Tradizional-
mente i bambini sono troppo soprafatti dai
e assistenti digitali comandi ricevuti per poterne impartire di
propri. Le persone più oppresse dagli ordini
sono i bambini, scrive Canetti, ed è un mi-
racolo che non crollino sotto il peso dei co-
mandi impartiti da genitori e insegnanti.
Ken Gordon, The Atlantic, Stati Uniti
A 13 anni Ari è abbastanza maturo da
“Alexa, apri il gioco!”, diranno moglie gli abbiamo insegnato a rivolgersi capire la diferenza tra un essere umano e
un giorno gli adolescenti. E il agli altri con rispetto, ma quando chiede un’interfaccia programmata per sembrare
qualcosa ad Alexa può farlo senza alcun ri- una persona, ma vorrei che usasse la voce
dispositivo intelligente eseguirà guardo. Non dice mai “per favore” o “gra- per creare un vero dialogo, sul genere di
il comando. Ma è questo il modo zie”. Queste parole sembrano solo un in- quello proposto dal ilosofo Martin Buber
giusto per comunicare con le tralcio. nel suo libro Io e tu. Secondo Buber, quando
macchine? le persone parlano usano una delle due re-
Nessuna empatia lazioni fondamentali: “io-esso” e “io- tu”.
Quando programmavo in Basic non esiste- Sono due atteggiamenti diversi che una
ll’inizio degli anni ottanta ero un vano “per favore” o “grazie”, ma il codice persona può assumere con il linguaggio.

A bambino che programmava in


un linguaggio chiamato Basic.
Avevo i capelli a caschetto e l’ap-
parecchio, e mi ricordo che battevo sulla
tastiera di un vecchio computer:
che usavo era scritto e silenzioso. Con
Alexa, invece, possiamo ascoltare la natura
gerarchica dell’informatica fondata sul co-
mando. Il dispositivo vive sul tavolo dove la
mia famiglia si riunisce ogni giorno, e le
Con “io-tu” si crea una relazione più pro-
fonda, ma impartire ordini ad Alexa abitua
le persone a usare il linguaggio “io-esso”.
Può darsi che mi stia preoccupando
troppo. Forse parlare ad Alexa è solo un lin-
10 PRINT “[qualunque cosa]” parliamo in continuazione. Gli adolescenti guaggio di programmazione diverso. È
20 GOTO 10 che vivono con Alexa e strumenti simili troppo presto per stabilire gli efetti, se mai
Dopo aver premuto il tasto “invio” appari- hanno accesso a un genio digitale. Che ci saranno, delle interfacce vocali sui bam-
va sullo schermo una colonna piena conseguenze avrà dare a un bambino una bini. Ma usare la voce per ottenere qualco-
di qualunque cosa avessi inserito tra virgo- lampada magica che si attiva con la voce ed sa è diverso da scrivere su una tastiera.
lette: esaudisce ogni suo desiderio? Impartire comandi può essere un’azio-
[Qualunque cosa] Gli ordini, come suggerisce lo scrittore ne problematica, se eseguita ripetutamen-
[Qualunque cosa] Elias Canetti nel suo libro Massa e potere te e senza pensare. E i chatbot e gli assisten-
[Qualunque cosa] (1960), di solito lasciano una spina in chi li ti digitali di oggi incoraggiano più la ripeti-
Negli anni le mie competenze informati- riceve. È una spina che “penetra in profon- zione che la rilessione. u f
che sono migliorate, ma non ho dimentica- dità nella persona che ha eseguito l’ordine
to quella prima stringa di codice perché mi e rimane immutata dentro di lei”. Con Ale- Ken Gordon lavora per una società
ha permesso di impartire, per la prima vol- xa non esistono spine. Mi chiedo se questa di consulenza.
ta, un comando. Non aveva grandi conse-
guenze, ma mi rendeva felice.
Oggi il rapporto di potere è cambiato.
Mio iglio Ari, 13 anni, è molto più bravo con
i computer di quanto lo fossi io alla sua età
e ha accesso a strumenti avanzati. Tutto
questo mi fa pensare al futuro dei compu-
ter, ora che la tecnologia si allontana da un
modello fatto di tastiera e monitor.
Pensiamo a Echo, l’altoparlante intelli-
gente di Amazon: nonostante le sue qualità
magiche Echo – o Alexa, per usare il nome
a cui risponde il dispositivo – è un’interfac-
cia imperfetta. Alexa spesso ci obbliga a ri-
peterci, ma la perdoniamo perché l’idea di
conversare con un computer è ancora una
novità. L’informatica azionata dalla voce è
WESTEND61 (GETTy)

una tecnologia ancora adolescente, come


mio iglio Ari. Un giorno Ari potrebbe dire
“Alexa, apri il gioco!”, dandole un coman-
do vocale. La cosa mi fa rilettere. Io e mia

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 105


Vuoi pubblicare un annuncio su queste pagine? Per informazioni e costi contatta Anita Joshi • annunci@internazionale.it • 06 4417 301 Annunci

Dona il 5 per mille


a Wikimedia Italia
Scrivi il CF
94039910156
nella tua
dichiarazione dei redditi

Non sai a chi donare


il tuo 5x1000?

Tour Operator italiano


in Malawi dal 2005

Ai bambini di
Mancikalalu Onlus!
Mancikalalu Onlus ha fondato in ECO TOURISM
India una casa famiglia per bambini
orfani, di strada e in situazione di
MA LAW I
à ab a ZA M B IA
qualità di vita per un futuro migliore M O ZA M B I C O
Sc c c ca a a
dichiarazione dei redditi www.africawildtruck.com
92183900288

mancikalalu.org follow us

106 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Economia e lavoro
Il presidente turco Erdoğan ad Ankara, 24 maggio 2018 gativo perdendo il 5 per cento, la banca cen-
trale ha deciso di alzare i tassi per contenere
il crollo della moneta e rassicurare gli inve-
stitori stranieri. Paralizzata dall’autoritari-
smo del presidente, la banca centrale turca
non riesce a svolgere il suo ruolo e si limita a
proporre degli aggiustamenti, invece di
portare avanti una politica monetaria forte
e indipendente. È stato diicile anche deci-
dere di aumentare i tassi d’interesse, visto
che Erdoğan sposa la logica opposta, cioè
abbassare i tassi d’interesse per contrastare
UMIT BEkTAS (REUTERS/CoNTRASTo)

l’inlazione.
Di recente il presidente turco aveva spa-
ventato i mercati con dichiarazioni che ne-
gano il principio dell’indipendenza della
banca centrale. Il 14 maggio a Londra, da-
vanti a una platea di banchieri e investitori,
ha dichiarato che, se sarà rieletto, prenderà
da solo le decisioni sulla politica monetaria.
“È meglio lasciare che il governatore della
La lira turca frena banca centrale faccia il suo lavoro”, ha re-
plicato Christine Lagarde, presidente del
la corsa di Erdoğan Fondo monetario internazionale.
I politici islamisti conservatori insistono
sul tema del complotto. Ma basterà a con-
vincere gli elettori turchi? La situazione
economica sfavorevole potrebbe spingerli a
Marie Jégo, Le Monde, Francia
manifestare il loro malcontento alle urne.
A un mese dalle elezioni tropoll, il 50 per cento dei turchi intervistati In Turchia è inita quella prosperità econo-
legislative e presidenziali nel corso del 2018 lamenta un “peggiora- mica che inora era sembrata il marchio di
mento del tenore di vita”. fabbrica di Erdoğan e del suo Partito per la
anticipate, l’unica vera ombra “I beni essenziali, i prodotti alimentari, giustizia e lo sviluppo (Akp). L’autoritari-
sul successo scontato di Recep i vestiti: i prezzi aumentano continuamen- smo, il culto della personalità, la paralisi
Tayyip Erdoğan sembra essere te. È ora di darci un taglio”, protesta Müne- delle istituzioni hanno preso il sopravvento
la tenuta della moneta nazionale ver, una casalinga del quartier di Şişli. sul pragmatismo e sull’apertura degli inizi.
Convinto che la lira turca sia la sua più Nei due o tre discorsi che tiene ogni
accanita avversaria, Erdoğan ha lanciato un giorno Erdoğan tende a ripetersi e non ha
ezzi d’informazione compia- avvertimento al settore inanziario, minac- altre idee da ofrire se non quella che deve

M centi, avversari assenti dalle


tribune politiche, oppositori
minacciati: la campagna
elettorale del presidente turco Recep Tayyip
Erdoğan per la sua rielezione il 24 giugno
ciando pesanti ripercussioni se dovessero
essere appurate “manipolazioni da parte
degli investitori”. “La lobby dei tassi d’inte-
resse è contro di noi”, ha dichiarato a un
comizio a Erzurum, nell’Anatolia orientale,
avere il potere assoluto. “Sarebbe falso af-
fermare che non sia stanco”, ha riconosciu-
to il presidente in un’intervista alla tv Trt il
23 maggio, il giorno del crollo della lira tur-
ca. Non si è parlato assolutamente di eco-
sembrava essere sotto controllo, ma poi so- il 26 maggio, invitando i suoi sostenitori a nomia. I due giornalisti che lo intervistava-
no arrivati i problemi economici. A un mese servire Dio piuttosto che gli interessi del i- no sembravano in imbarazzo. “Il presidente
dalle elezioni legislative e presidenziali an- nanziere americano-ungherese George non è stanco per tutti questi spostamenti?
ticipate, i turchi temono che i loro guadagni Soros. Ha il tempo per rompere il digiuno di Ra-
iniscano in fumo mentre i prezzi salgono madan insieme ai igli e ai nipoti?”.
vertiginosamente. La lira turca, la moneta A un passo dalla crisi Risposta dell’intervistato: “L’ho fatto
locale, continua a svalutarsi, l’inlazione è Che sia vittima di un complotto internazio- ieri. Con mia moglie, siamo andati a consu-
ormai a due cifre (10,8 per cento su base an- nale o del malgoverno, la Turchia è a un mare l’iftar in una casa di un quartiere po-
nua), il deicit delle partite correnti cresce, passo dalla crisi monetaria. Dal 1 gennaio polare di Ankara. Nel giro di poco tempo
le aziende del settore privato tentano di ri- 2018 la lira turca ha perso il 17 per cento del una folla ha invaso il quartiere. Ho chiesto
strutturare i loro debiti con le banche, gli valore rispetto al dollaro, un deprezzamen- ad Hasan, il mio segretario, perché erava-
investitori stranieri fuggono, la iducia si to due volte più grave di quello di altre valu- mo venuti in auto. Se avessi preso un pull-
erode progressivamente. Secondo un son- te di paesi emergenti. Il 23 maggio, il giorno man della campagna avrei potuto parlare
daggio condotto ad aprile dall’istituto Me- in cui la lira ha fatto segnare un record ne- con quella gente”. u gim

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 107


Economia e lavoro
RoBERT CARRUBBA (REUTERS/CoNTRASTo)

Cina STATI UNITI

Ok per Bayer
Un futuro al volante e Monsanto
Il 29 maggio il ministero della
Bloomberg Businessweek, Stati Uniti giustizia degli Stati Uniti ha ap-
“La nuova Volvo V60 non esisterebbe provato la fusione tra la Bayer e
la Monsanto, imponendo però
se non fosse per Li Shufu, un
all’azienda tedesca di vendere
miliardario cinese che ino a poco alcune controllate per un valore
Kinshasa, Rdc tempo fa era uno sconosciuto”, scrive complessivo di nove miliardi di
AFRICA Bloomberg Businessweek. “Nel dollari. Come spiega il Wall
Sommersi 2010 la sua azienda, la Zhejiang Geely Street Journal, “la decisione
elimina uno degli ultimi ostacoli
Holding Group, ha comprato
dai debiti l’azienda svedese dalla Ford a un alla fusione tra il gruppo tedesco
e il colosso statunitense
Gli interessi sul debito pubblico prezzo stracciato. L’industria
dell’agrochimica”. La Bayer
dei paesi dell’Africa subsaharia- automobilistica è piena di esempi di matrimoni falliti, venderà le aziende indicate dal
na sono tornati ai livelli del due- questo invece sembra un successo”. Come spiega il ministero alla concorrente Basf.
mila. Secondo un rapporto settimanale, Li ha un piano ambizioso: fondare la prima Tra i disinvestimenti ci sono le
dell’agenzia di rating Standard multinazionale dell’auto cinese. Per questo, oltre alla produzioni di sementi per il co-
& Poor’s, la cancellazione del Volvo, ha comprato quote della casa tedesca Daimler, tone, la soia e la colza e quella di
debito di quegli anni non è ser- erbicidi. Grazie alla fusione, an-
della britannica Lotus e della malese Proton. Allo stesso
vita a niente. Dal 1996 il Fondo nunciata nel settembre del 2016
monetario internazionale, la tempo le aziende automobilistiche straniere hanno
e già passata al vaglio dell’anti-
Banca mondiale e altri creditori ainato le loro strategie in Cina, un mercato in grande trust europeo, la Bayer divente-
decisero delle riduzioni del de- espansione. Il settimanale racconta il successo ottenuto rà il leader mondiale dei pestici-
bito a favore di Burkina Faso, dalla statunitense General Motors con le utilitarie di e delle sementi.
Camerun, Congo, Repubblica progettate per il mercato cinese. Sono auto a basso prezzo, Ercuis, Francia
Democratica del Congo, Etio- come la Baojun, che costa appena seimila dollari. Dal 2013
pia, Ghana, Mozambico, Ruan-
BENoIT TESSIER (REUTERS/CoNTRASTo)

le vendite della Baojun sono decuplicate e si prevede che


da, Senegal, Uganda e Zambia.
Il piano partiva dal presupposto continueranno a crescere, di pari passo con la classe media
che questi paesi non sarebbero delle piccole città cinesi. ◆
mai riusciti a rimborsare i loro
creditori. “Negli ultimi sette an-
ni, però, il debito medio di que- UNIONE EUROPEA alle cosiddette politiche di coe-
sione, gli investimenti che pun-
sti paesi è tornato ad aumenta-
re, passando dal 18 al 53 per cen-
Fondi tano a ridurre le diferenze tra le
to del pil. Il pagamento degli in- da spostare varie zone dell’Unione euro-
teressi oggi corrisponde all’11 pea”. A diferenza che in passa-
per cento delle entrate pubbli- Il 29 maggio la Commissione to, quando contava il livello del IN BREVE
che, contro il 4 per cento regi- europea ha proposto di aumen- pil, per il nuovo bilancio Bruxel- Germania La Deutsche Bank
strato sette anni fa”, scrive il Fi- tare i fondi destinati all’Italia e les ha proposto un metodo di di- vuole inasprire il suo program-
nancial Times. agli altri paesi dell’Europa meri- stribuzione dei fondi che tiene ma d’austerità licenziando circa
dionale colpiti dalla crisi, dimi- conto sia del livello di disoccu- settemila dipendenti. Dopo tre
Interessi dei titoli di stato e rapporto
tra debito pubblico e pil degli undici nuendo allo stesso tempo quelli pazione sia dell’accoglienza dei anni consecutivi chiusi in perdi-
paesi africani a cui era stato ridotto per i paesi dell’Europa orienta- migranti. Così la Commissione ta, l’istituto di credito tedesco
il debito nel 2000 ha deciso di ridurre il suo perso-
le, scrive la Reuters. La propo- ha penalizzato i paesi dell’Euro-
Rapporto tra debito Interessi sul sta fa parte del bilancio di previ- pa orientale, che negli ultimi an- nale a tempo pieno da 97mila a
e pil, % debito,%
sione dell’Unione europea, il ni sono cresciuti rapidamente e 90mila unità. Nel 2018 la
12
120 primo presentato da Bruxelles hanno attuato politiche ostili Deutsche Bank dovrebbe assi-
100 10 da quando il Regno Unito ha vo- all’immigrazione. Bruxelles ha curarsi risparmi per 800 milioni
FoNTE: STANDARD & PooR’S

80 8 tato per lasciare l’Unione. L’am- più volte richiamato i governi di euro. Il piano di riduzione dei
montare del bilancio, che copri- nazionalisti dell’Ungheria e del- dipendenti era già stato avviato
60 6
rà gli anni dal 2021 al 2027, sarà la Polonia per le loro leggi che li- da John Cryan, l’amministratore
40 4
di 1.100 miliardi di euro, cento mitano la libertà d’opinione e delegato da poco sostituito da
20 2 miliardi in più rispetto a quello l’indipendenza del sistema giu- Christian Sewing. Nel 2015
0 0 dei sette anni precedenti. “Un diziario, minacciando di blocca- Cryan aveva deciso di licenziare
2000 2005 2010 2017 terzo delle risorse è destinato re i fondi. novemila persone.

108 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


Ampie vedute
Storie
di fotogiornalismo
Tre incontri a cura di Internazionale
Sala delle Cariatidi, Palazzo Reale, Milano
8, 9 e 10 giugno 2018

La nuova via della seta Guarda, ascolta Cham


Il fotografo Davide Monteleone La fotografa Newsha Tavakolian Il fotografo Nicola Lo Calzo
presenta il suo lavoro con Giuseppe presenta il suo lavoro con Francesca presenta il suo lavoro con la scrittrice
Gabusi dell’Università di Torino e Sibani di Internazionale Igiaba Scego
Junko Terao di Internazionale
La solitudine dei giovani della classe Schiavitù e memoria: per sette anni
È il progetto infrastrutturale più media a Teheran, le cantanti iraniane Nicola Lo Calzo ha viaggiato dalle
ambizioso del mondo: lanciato dalla che nessuno può ascoltare, le pagine coste dell’Africa occidentale ai
Cina nel 2013, collegherà sessantotto di un album di famiglia nell’Iran di Caraibi e al sud degli Stati Uniti in
paesi, in cui vive il 65 per cento degli oggi, i ritratti e le storie delle cerca delle tracce lasciate dalla tratta
abitanti della Terra e che producono il combattenti curde in Siria. Il lavoro di degli schiavi africani. Riti e tradizioni
30 per cento del pil globale. Davide Newsha Tavakolian tra arte e che testimoniano una storia di dolore
Monteleone ne ha percorso un tratto. fotograia documentaria. ma anche di resistenza.
Venerdì 8 giugno Sabato 9 giugno Domenica 10 giugno
ore 21.00 ore 19.00 ore 12.00

Tutti gli eventi sono


Una iniziativa Concept e organizzazione a ingresso gratuito su prenotazione
ino a esaurimento posti.
Per prenotazioni:
www.photoweekmilano.it

pubblicita_mi_pw1.indd 52 30-05-2018 19:18:11


Buni Fingerpori Wumo War and Peas
Ryan Pagelow, Stati Uniti Pertti Jarla, Finlandia Wulf & Morgenthaler, Danimarca E. Pich & J. Kunz, Germania
Strisce

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018


111
L’oroscopo

Rob Brezsny
COMPITI PER TUTTI
Ognuno di noi ha un’ignoranza segreta.
Indovina qual è la tua.
Cosa potresti fare per eliminarla?

GEMELLI nuove svolte nella trama stanno ne che vorresti al tuo ianco saran-
Il 17 febbraio 1869 il chimico russo Dmitrij Mendeleev, indirizzando la tua storia in una no più disponibili del solito, ma
nuova direzione. Sei pronta a co- dovrai agire con diplomazia.
convocato da un’industria casearia per una consulenza,
minciare? Scrivi le prime due fra-
non si presentò all’appuntamento. Svegliandosi aveva
si delle tue memorie. CAPRICORNO
avuto un’ispirazione ed era rimasto a casa per lavorarci. Dedicò Scommetto che stanno per
quel giorno e i due successivi a perfezionare la tavola periodica BILANCIA farti un regalo prezioso,
degli elementi, che inì per rivoluzionare la chimica. Dubito che “Caro oracolo, mi trovo forse anche più di uno. Ma temo
le tue epifanie delle prossime settimane avranno tutta questa in- nell’assurda situazione di che non saprai riconoscerne la ve-
luenza sul mondo intero, Gemelli, ma potrebbero rivoluzionare dover decidere tra fare una cosa ra natura. Perciò ho messo a pun-
il tuo mondo. Quando arriveranno, accoglile con rispetto, nutrile buona e fare una cosa giusta. Se to un esercizio che aumenterà la
e fai in modo che possano esprimere tutte le loro potenzialità. scelgo l’empatia e la gentilezza, tua capacità d’identiicare questi
potrei sembrare un’opportunista doni in incognito. Ti prego di ri-
senza solidi princìpi. Ma se scel- lettere su questi concetti. 1) Un
go la giustizia e la verità, potrei dolore che fa guarire. 2) Un’ombra
ARIETE delle tue nevrosi, altre delle ne- apparire brutale e insensibile. che illumina. 3) Un alleato ignoto
Secondo un critico, la Gio- vrosi altrui. Questa è una cattiva Perché è così diicile essere one- o anonimo. 4) Un segreto che fa-
conda di Leonardo da Vinci notizia e una buona notizia al tem- sti e corretti? Una Bilancia con- vorisce l’intimità. 5) Una forza si-
è “l’opera d’arte di cui si è scritto po stesso. Da un lato, è un peccato trariata”. Cara Bilancia, ti consi- mile a un lampo sotterraneo. 6)
di più, che è stata più vista, decan- che tu provi ansie così irrazionali e glio di evitare il metodo del tutto Una spinta improvvisa maschera-
tata e parodiata”. Non è in vendi- infondate. Dall’altro, sentirti dire o niente. Prova a essere per metà ta da afetto tenace.
ta, ma si calcola che valga centi- che sono irrazionali e infondate buona e per metà giusta. A volte
naia di milioni di euro. Oggi è potrebbe spingerti a liberarti dalla le forme più alte di onestà c’im- ACQUARIO
conservata al museo del Louvre a loro morsa. Sono lieto di informar- pongono di accettare soluzioni Quando ero bambino e fre-
Parigi, dove milioni di amanti ti che le prossime settimane saran- imperfette. quentavo le elementari nel
dell’arte possono ammirarla. Ma no un ottimo periodo per farlo. midwest, la ricreazione era parte
dopo la morte del suo autore, per Giugno sarà il tuo Mese di lotta SCORPIONE integrante dell’esperienza educa-
anni fu appesa nel bagno del re per liberarti delle paure. Hai già aspettato abba- tiva. Per 45 minuti al giorno, pote-
francese Francesco I. Mi piacereb- stanza prima di passare al vamo smettere di studiare e gioca-
be vedere un’evoluzione simile LEONE contrattacco con i tuoi avversari. re liberamente all’aperto, se il
nella tua attività, Ariete: il passag- Nelle prossime quattro set- È arrivato il momento di smette- tempo era buono, oppure in pale-
gio da una posizione umile e un timane vorrei che cercassi re di covare frustrazione e risenti- stra. Ma negli ultimi anni le scuole
apprezzamento modesto a una delle esperienze in grado di risa- mento. Passa all’azione! Ti consi- statunitensi hanno ridotto la dura-
posizione più prestigiosa e un nare quella parte del tuo cuore che glio di spedirgli una scatola di ta di questo intervallo e molte lo
maggiore riconoscimento. I pre- è ancora un po’ ferita. Dormirò escrementi di elefante. Puoi ordi- hanno eliminato del tutto. Non ca-
sagi astrali lasciano intendere che meglio la notte e farò sogni mera- narla su tinyurl.com/letamedie- piscono quanto sia dannoso per la
le prossime settimane e mesi sa- vigliosi se saprò che stai chieden- lefante. Scherzo! Un comporta- salute sociale, emotiva e isica dei
ranno un periodo favorevole per do un aiuto pratico per realizzare i mento simile ti porterebbe fuori bambini? Comunque sia, Acqua-
questa evoluzione. tuoi grandi ideali. Farò salti di gio- strada. Sarebbe un errore vendi- rio, spero che nelle prossime setti-
ia se andrai a caccia di nuovi inse- carti in modo così volgare. La ve- mane andrai nella direzione oppo-
TORO gnamenti che nel 2019 ti permet- rità è che questo è un ottimo mo- sta. Hai bisogno di un po’ di sano
Oggi molti ilm fanno uso di teranno di cominciare a realizzare mento per punire quelli che ti distacco dalla routine. Più gioco e
immagini generate al com- un sogno ambizioso. E toccherò il hanno causato problemi, ma il divertimento! Più allegria e spen-
puter (cgi). La tecnologia è ormai cielo con un dito se ti abbandone- modo migliore per farlo è dimo- sieratezza! Più ricreazione!
molto avanzata, ma all’inizio pro- rai a un edonismo che allarga la strare che avevano torto, ottenere
durre fantasie così realistiche era mente invece di restringerla. risultati migliori dei loro e perdo- PESCI
diicile e richiedeva molto tempo. narli una volta per tutte. Per molti anni l’attore Mel
Per esempio, in Jurassic park di VERGINE Blanc ha dato la voce a Bugs
Steven Spielberg, del 1993, c’era- Ognuno di noi ha un desti- SAGITTARIO Bunny, un personaggio dei cartoni
no quattro minuti di graica digita- no unico e abbastanza inte- Gli esperti di marketing animati che mangiava carote. A
le che avevano richiesto un anno ressante da scriverci un libro. dicono che è più facile Blanc invece non piacevano. A
ILLUSTRAZIONI DI FRANCESCA GHERMANDI

di lavoro. Spero che nelle prossime Ognuno ha almeno una storia da spingere una persona a risponde- John Wayne, che in molti ilm ha
internazionale.it/oroscopo

settimane dedicherai altrettanta raccontare che farebbe ridere e re di sì a una domanda importan- interpretato ruoli da cowboy, non
tenacia, perseveranza e cura dei piangere chi la legge e gli farebbe te se si prepara il terreno facen- piacevano i cavalli. E a sentire le
dettagli a un lavoro che ami. La cambiare idea sul signiicato della done altre meno importanti a cui sue partner di scena, un attore bel-
tua passione ha bisogno di un’inie- vita. Qual è il tuo racconto epico? è facile dare risposte afermative. lo e carismatico come Harrison
zione di disciplina. Pensa a quello che sta succedendo Nelle prossime settimane ti con- Ford non è un gran baciatore. Che
adesso, perché scommetto che sa- siglio di adottare questa strategia mi dici di te, Pesci? La tua imma-
CANCRO rebbe un buon punto di partenza per realizzare i tuoi obiettivi. È gine pubblica corrisponde al tuo
Il 95 per cento delle tue per le tue rilessioni. In questo mo- arrivata l’ora di lanciare gli inviti vero io? Se ci sono discrepanze, le
paure non ha basi oggettive. mento i temi chiave del tuo desti- e fare le richieste che avevi tenuto prossime settimane saranno il pe-
Alcune sono il frutto immaginario no sono chiaramente visibili e in sospeso. Ho idea che le perso- riodo ideale per correggerle.

Internazionale 1258 | 1 giugno 2018 113


L’ultima
bertraMS, paeSI baSSI

el roto, el paíS, SpagNa


“avanziamo!”.
Chappatte, le teMpS, SvIzzera

“Mani in basso, Weinstein!”.


Stephff, thaIlaNdIa

CheNey

“Un giorno, igliolo, tutti questi caricatori in ottimo stato,


che sono sopravvissuti ai prodotti per i quali erano stati ideati,
test per la cittadinanza francese. saranno tuoi”.

Le regole Mettersi a dieta


1 Se hai cominciato adesso, sei appena in tempo per la prova costume 2019. 2 Mangiare insalata ogni
giorno non basta: ripeti a voce alta quanto è buona. 3 Collega una buona causa alla tua dieta
e trasformala in un digiuno di protesta. 4 Quando i giorni in cui sgarri superano quelli in cui
la rispetti, non sei più a dieta. 5 Non rinunciare alla vita sociale: accetta gli inviti a cena e issa con
odio chi mangia il dolce. regole@internazionale.it

114 Internazionale 1258 | 1 giugno 2018