Sei sulla pagina 1di 5

N.

97 MAGGIO 2012 articolo

2
RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET
REG. TRIBUNALE DI LUCCA N° 785 DEL 15/07/03
SEDE VIA E.FRANCALANCI 418 – 55054 BOZZANO (LU)
TEL. 0584 976585 - FAX 0584 977273
DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO
COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

ESERCITAZIONI

Allenare il centravanti: sponde e conclusioni.


Le esercitazioni specifiche per il ruolo.

A cura di Francesco Macri

Macri Francesco nato a Napoli il 01/03/1979. Diplomato ISEF, laureato in scienze


motorie con specializzazione in attività motorie preventive ed adattative. In possesso
della qualifica di istruttore giovani calciatori e del patentino di allenatore di base.
Dopo 8 stagioni passate nella società dilettantistica Pol.Giglio Rosso Pozzale di
Empoli (Categorie Esordienti/Giovanissimi B) passa nel settembre 2006 all’Empoli
Calcio dove si occupa della formazione calcistica dei ragazzi delle fasce Esordienti.
Per la casa editrice www.allenatore.net è autore di diversi articoli e co-autore dei libri:
“Principi, metodologia ed esercitazioni per allenare la categoria Pulcini”, “Scuola
calcio Empoli: Obiettivi ed esercitazioni”, “Empoli giovani FC: tecnica, tattica e
coordinazione nel settore giovanile”.

INTRODUZIONE facendo fare metri importanti alla


propria squadra nei casi in cui la difesa
Nel calcio moderno il centravanti messa sotto assedio dall’attacco rivale
rappresenta il giocatore posto nella non riesce ad uscire. Giocatore non
prima linea (attacco) dotato di grande molto mobile che ama ricevere palla sui
struttura e prestanza fisica capace piedi per proteggerla poi dall’attacco del
come si dice in gergo di “fare reparto diretto avversario e concludere in porta
da solo”. (Fig.1), oppure proteggerla per poi
scaricarla ai compagni che smarcandosi
a sostegno provvederanno alla
1
finalizzazione (Fig. 2) o alla rifinitura
dell’azione (Fig. 3).
3

5
2
9
1

5
2
9 1
Fig. 1
8

Giocatore che nei momenti di difficoltà


della propria squadra rappresenta una
soluzione importante per la conquista di Fig. 2

spazio in avanti battagliando con i


difensori avversari per proteggere palla
oppure schieramenti con un centravanti
1 e una punta di movimento (Es. 4-4-
2..Fig.5).

5
11 9 1 11 9

2 10 7
8
8 4

3 2
6 5

Fig. 3

L’allenatore a seconda delle


Fig. 5
caratteristiche dei propri giocatori e del
1

sistema di gioco scelto può optare di


utilizzare schieramenti con un solo
centravanti (Es. 4-2-3-1, 4-3-3.. Inoltre non è inusuale vedere in certe
Fig.4/4b) situazioni della partita squadre
schierate con il doppio centravanti.
Prima di analizzare alcune esercitazioni
4-2-3-1 finalizzate alla sponda e conclusione
ritengo utile mostrare le caratteristiche
9

7 10 11 cui deve essere in possesso questo


8
giocatore.
4

3
5
2 Centravanti e capacità motorie
6

Dal punto di vista motorio al


centravanti vengono richieste:
Fig. 4 1 Capacità condizionali

• Forza;

• Velocità.

Centravanti e caratteristiche
11 9 7
tecnico/tattiche
10 8

4 Fase difensiva
3 2

Nella fase difensiva al centravanti viene


6 5

richiesto sia di sapersi comportare a


livello individuale sul diretto avversario
in possesso palla e quindi essere abile
Fig. 4b 1 nel:

• Saper temporeggiare per orientare


la giocata avversaria.

Sia di sapersi muovere e prendere


posizione all’interno del reparto quando
2
la palla non è in possesso del smarcamento
diretto avversario e quindi: contromovimento.

• Saper prendere posizione rispetto al Successivamente verranno mostrate


compagno/i di reparto; alcune esercitazioni aventi come
obiettivo la ricerca della sponda e della
• Prendere posizione in modo conclusione da parte del centravanti.
corretto al variare delle situazioni di Come sempre gli spazi saranno variabili
gioco. a discrezione dell’allenatore…
Fase offensiva ESERCITAZIONE N°1
Nella fase offensiva al centravanti Disposizione spazi e giocatori come da
vengono richieste determinate abilità a figura.. 4 e 8 si trasmettono palla a due
seconda che lo stessa sia o meno in tocchi mentre il centravanti 9 durante
possesso di palla. gli scorrimenti palla assume la corretta
postura.. Simulazione Palla Chiusa: al
1. Centravanti in possesso palla
fischio dell’allenatore il giocatore in
abilità richieste:
possesso palla esegue una ricezione
• Senso del gol; orientata verso 9 il quale dopo un
• Difesa della palla/sponda; corto/lungo viene incontro al
• Controllare in modo orientato la possessore palla scarica su 8 che
palla da fermo ed in movimento; manda 4 al tiro nella porta difesa dal
• Guidare velocemente la palla in portiere (Fig. 6).
verticale;
• Dribbling tecnico;
• Dribbling di forza; 1
• Calciare la palla ( precisione nei
passaggi corti e lunghi con
entrambi i piedi)
• Cross;
• Tiro in porta dalla distanza e da 9

posizione ravvicinata;
• Gioco aereo sui cross e sui lanci 4 8

della difesa per le spizzicate.

2. Centravanti non in possesso palla Fig. 6


abilità richieste:

• Saper adattare la propria azione


tecnico/tattica al posizionamento Simulazione Palla Aperta: stesse
del diretto avversario; modalità precedenti solo che questa
volta il segnale sarà un doppio fischio
• Sapersi smarcare: che corrisponderà da parte del
1. Appoggio; possessore palla a una situazione di
2. Profondità; palla aperta.. in questo caso il giocatore
3. Tagli; 9 eseguirà un movimento ad aprire per
4. Corse di deviazione; poi ricevere palla in profondità per fare
5. Esca e velo; goal nella porta difesa dal portiere
6. Saper effettuare il (Fig.7).
movimento di
preparazione allo
3
1 P

9
M

8 4
9

4
8 9

P
Fig. 9a
Fig.7

ESERCITAZIONE N°2 P

Blu!!
2
Come la precedente ma con un
9 M
2
avversario, attivo fino al limite 1
4
dell’area, che marca a uomo il giocatore 8

9 (Fig.8).
9

1 P
Fig. 9b

ESERCITAZIONE N°4
5

Partita a tema con sponde Verticali


9

(centravanti).. come da figura…


4 8

Fig.8

ESERCITAZIONE N°3

Disposizione spazi e giocatori come da


figura.. 8 e 4 si trasmettono palla a due
tocchi mentre i giocatori 9 assumono la
Fig.10 1
corretta postura.. al segnale
dell’allenatore i giocatori 4 e 8
dovranno risolvere un 2>1 finalizzato a
far pervenire palla al N°9 del colore le squadre fanno giungere palla al
indicato dall’allenatore per poi ricevere proprio centravanti che deve liberarsi
il passaggio di ritorno e calciare nella della marcatura del diretto avversario
porta difesa dal portiere.. (Fig.9a/9b). per calciare nella porta difesa dal
poritere (Fig.10).

4
ESERCITAZIONE N°5 CARATTERISTICHE FISICHE

Partita a tema con sponde Verticali • Forza;


(centravanti).. come da figura… le • Velocità.
squadre fanno giungere palla al proprio
centravanti per poi ricevere lo scarico e CARATTERISTICHE
calciare in porta (Fig.11). TECNICO/TATTICHEFASE
DIFENSIVA

1 • Saper temporeggiare per orientare


la giocata avversaria.

1 2
3
FASE DIFENSIVA NEL REPARTO

• Saper prendere posizione rispetto al


compagno/i di reparto;
• Prendere posizione in modo
corretto al variare delle situazioni di
gioco.
Fig.11 1
FASE OFFENSIVA IN POSSESSO
PALLA

ESERCITAZIONE N°6 • Senso del gol;


• Difesa della palla/sponda;
Partita a tema con sponde Verticali • Controllare in modo orientato la
(centravanti).. come da figura… le palla da fermo ed in movimento;
squadre fanno giungere palla al proprio • Guidare velocemente la palla in
centravanti per poi ricevere lo scarico e verticale;
mandare in profondità il centravanti che • Dribbling tecnico;
dovrà fare goal nella porta difesa dal • Dribbling di forza;
portiere (Fig.12). • Calciare la palla ( precisione nei
passaggi corti e lunghi con
entrambi i piedi);
• Cross;
1

• Tiro in porta dalla distanza e da


3 1 posizione ravvicinata;
• Gioco aereo sui cross e sui lanci
2

della difesa per le spizzicate.

FASE OFFENSIVA SENZA PALLA

Sapersi smarcare:
Fig.12 1 • Appoggio;
• Profondità;
• Tagli;
IN SINTESI…. • Corse di deviazione;
• Esca e velo;
Riassumendo al centravanti vengono • Saper effettuare il movimento di
richieste le seguenti abilità: preparazione allo smarcamento
contromovimento.