Sei sulla pagina 1di 1

| WhatsApp bucato | Così fa l’hacker

Violare il database delle chat


Innanzitutto occorre scaricare ed installare sul PC i driver e i programmi necessari per riconoscere lo
smartphone, accedere alla sua memoria interna e prelevare il ile contenente le conversazioni di WhatsApp.

Il kit dell’hacker Il prompt comandi Android Ecco il driver iusto


1 Dalla sezione Antivirus&Sicurezza scarichia-
mo l’archivio compresso WhatsKit.zip.Al suo
2 Entriamo nella nuova directory WhatsHack e
installiamo il ile ADB.exe con un doppio clic
3 Ultimiamo l’installazione dei driver Android
seguendo le istruzioni a video. Al termine,
interno troveremo tutti i software da installare sul su di esso. Si avvierà una classica shell dei coman- colleghiamo lo smartphone al PC. Nel menu Start
computer e necessari per eseguire la procedura di di: alla richiesta di installazione del tool e dei vari selezioniamo col tasto destro l’icona Computer e
accesso alla memoria dello smartphone. Estraiamo componenti premiamo semplicemente il tasto Y sulla clicchiamo Proprietà. In Gestione Dispositivi, veri-
quindi il l’archivio sul Desktop del nostro computer. tastiera e confermiamo premendo Invio. ichiamo che i driver siano installati correttamente.

sarie precauzioni per evitare di


ritrovarci nostro malgrado in COSÌ INSTALLIAMO I DRIVER ANDROID ANCHE
una così spiacevole situazione.
Innanzitutto, evitiamo di lascia- SU WINDOWS 8 E 10
re incustodito lo smartphone e La procedura appena vista nel Macropasso prece-
ricordiamoci sempre di attivare dente potrebbe non funzionare se sul computer è
il blocco dello schermo: ad un installato Windows 8/8.1 oppure 10. In questi casi
eventuale malintenzionato, in- occorre impostare il sistema operativo per consentire
fatti, serve dare le autorizzazioni l’installazione di software anche da sorgenti non
di super user per poter accedere certiicate da Microsoft. In particolare, se abbiamo
all’archivio delle conversazioni e Windows 10, cerchiamo Impostazioni nel campo
l’unico modo per impedirlo è, ap- di ricerca della barra delle applicazioni e selezionia-
punto, l’uso di un PIN, una pas- mo questa voce nei risultati. Accediamo quindi alla
sword o una sequenza di sblocco.
Per verificare la reale pericolosità
di questa vulnerabilità abbiamo
quindi deciso di “sacrificare” uno
smartphone simulando un attacco sezione Aggiornamento e sicurezza/Ripristino e
nei nostri laboratori e riuscendo a in Avvio avanzato clicchiamo Riavvia ora. Dopo il
manomettere in maniera davvero riavvio del PC e la visualizzazione della schermata
semplice il database di WhatsApp. Scegli un’opzione selezioniamo Risoluzione dei
Vale la pena ricordare a tutti che le problemi/Opzioni avanzate/Impostazioni di avvio
procedure descritte nell’articolo e clicchiamo Riavvia. Dopo il riavvio del PC, nella
vengono presentate esclusiva- schermata Impostazioni di avvio premiamo il tasto
mente a scopo illustrativo e pos- 7 sulla tastiera per disabilitare l’imposizione della
sono essere messe in pratica solo irma dei driver. Verrà così completato il riavvio di
sui nostri dispositivi o su quelli di Windows 10. A questo punto possiamo procedere
amici informati di quanto stiamo con l’installazione dei driver Android seguendo la
facendo. procedura del Macropasso precedente.

Speciali Win Magazine 81