Sei sulla pagina 1di 1

Idrozoi

Gli Idrozoi, i rappresentanti più primitivi del phylum degli Cnidari, sono caratterizzati da fasi
alternanti di polipo e medusa, con meduse fornite di "velo", e dalla presenza di ocelli e/o statocisti
(organi di equilibrio idrodinamico). Le gonadi sono distribuite sull' epidermide. La maggior parte
delle specie sono marine, solo poche vivono in acque dolci.

Probabilmente il più noto idrozoo è l'Hydra. Le specie di questo genere non


presentano uno stadio medusoide, ma trascorrono l'intero ciclo vitale come
polipi.
Altri idrozoi alternano stadi polipoidi e medusoidi.
Molti idrozoi sono, inoltre, coloniali. Le loro colonie,
generalmente eteromorfe, comprendono individui
morfologicamente e fisiologicamente differenziati
(gastrozooidi, gonozoidi, etc. Alcune specie formano
massicce colonie che assomigliano a veri coralli
("coralli di fuoco"). Altri idrozoi coloniali conducono
vita plagica (planctonica) e possono essere confusi
con vere meduse; tuttavia queste colonie, a differenza
delle meduse, sono costituite da diversi individui,
ciascuno specializzato per funzioni differenti.
Quste colonie sono formate da una camera ripiena di gas sormontata da una vela, alla quale sono
sospesi numerosi tentacoli, contenenti statocisti, la cui lunghezza può anche superare i 30 metri.
Quando l'intera colonia si muove, i tentacoli si contraggono ritmicamente, sondando l'acqua
sottostante alla ricerca di potenziali prede. Ciascun tentacolo, negli esemplari adulti, può trasportare
più di 750.000 nematocisti, i cui aculei urticanti possono causare gravi ferite, anche all' uomo.
Un classico esempio di colonie di idrozoi è la ben nota "caravella portoghese"
(Physalia physalis), nota anche come "Portuguese Man Of War ". La "caravella
Portoghese" vive in acque marine tropicali, superficiali. Generalmente le colonie
vivono in acque tropicali e subtropicali, lungo le coste della Florida, Messico,
Oceano Indiano ed altre aree calde degli oceani Atlantico e Pacifico. Risulta
particolarmente diffusa nel Mar dei Sargassi.