Sei sulla pagina 1di 13

SANTA PASQUA

Cristo Risorto salva dal sepolcro Adamo ed Eva


Monastero di S. Salvatore in Chora, Costantinopoli (1315-1321

Messa del Giorno


Riti di Introduzione
Corale svizzero,1629. Arrangiamento di R. Vaughan Williams (1872-1958)

Sono risorto e son con Te,


la mano hai posto su di me.
Alleluia, alleluia!
Splendido appare il Tuo saper
Tu sai il mio sorger e cader.
Alleluia, Alleluia!
Lieti o fratelli orsù cantiam,
gl’inni dei Cieli rieccheggiam.
Alleluia, alleluia!
Gloria alla Santa Trinità
ora e per l’eternità.
Alleluia, alleluia!

Celebrante: Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo
Assemblea: Amen.
C:La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l'amore di Dio Padre e la
comunione dello Spirito Santo sia con tutti voi.
A: E con il tuo spirito.

Atto Penitenziale
C:Fratelli, per celebrare degnamente i santi misteri, riconosciamo i nostri
peccati.
Tutti: Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli, che ho molto peccato
in pensieri, parole, opere e omissioni, per mia colpa, mia colpa, mia
grandissima colpa. E supplico la beata sempre vergine Maria, gli angeli, i
santi e voi, fratelli, di pregare per me il Signore Dio nostro.
C:Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci
conduca alla vita eterna
A: Amen

Charles Gounod (1818-1893) Messe Bréve in do maggiore.

Kyrie eleison. Signore Pietà

Christe eleison. Cristo pietà.

Kyrie eleison. Signore Pietà.


Inno di lode

Glória in excélsis Deo, et in terra pax homínibus bonæ voluntátis.


Laudámus te,benedícimus te, adorámus te, glorificámus te, grátias
ágimus tibi propter magnam glóriam tuam: Dómine Deus, Rex cæléstis,
Deus Pater omnípotens. Dómine Fili Unigénite, Iesu Christe, Dómine
Deus, Agnus Dei, Fílius Patris. Qui tollis peccáta mundi, miserére nobis;
qui tollis peccáta mundi, súscipe depreca-tiónem nostram; qui sedes ad
déxteram Patris, miserére nobis. Quóniam tu solus Sanctus, tu solus
Dóminus, tu solus Altíssimus, Iesu Christe, cum Sancto Spíritu in glória
Dei Patris. Amen.

Gloria a Dio nell'alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona
volontà. Noi ti lodiamo, ti benediciamo, ti adoriamo, ti glorifichiamo, ti
rendiamo grazie per la tua gloria immensa, Signore Dio, Re del cielo,
Dio Padre onnipotente. Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo, Signore
Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre, tu che togli i peccati del mondo,
abbi pietà di noi; tu che togli i peccati del mondo, accogli la nostra sup-
plica; tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi. Perché tu solo
il Santo, tu solo il Signore, tu solo l'Altissimo, Gesù Cristo, con lo Spirito
Santo, nella gloria di Dio Padre. Amen.

Liturgia della Parola

Prima lettura
(At 10, 34. 37-43)

Dagli Atti degli Apostoli.


In quei giorni, Pietro prese la parola e disse: «Voi sapete ciò che è
accaduto in tutta la Giudea, cominciando dalla Galilea, dopo il battesimo
predicato da Giovanni; cioè come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza
Gesù di Nàzaret, il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che
stavano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui.
E noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute nella regione dei
Giudei e in Gerusalemme. Essi lo uccisero appendendolo a una croce, ma
Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che si manifestasse, non a
tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi che abbiamo
mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti.
E ci ha ordinato di annunciare al popolo e di testimoniare che egli è il
giudice dei vivi e dei morti, costituito da Dio. A lui tutti i profeti danno
questa testimonianza: chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati
per mezzo del suo nome».

L: Parola di Dio.
A: Rendiamo grazie a Dio.

Salmo Responsoriale
(Ps. 117)

Cantiamo assieme

Alleluia, alleluia, alleluia!

Rendete grazie al Signore perché è buono,


perché il suo amore è per sempre.
Dica Israele:
«Il suo amore è per sempre».

Alleluia, alleluia, alleluia!

La destra del Signore si è innalzata,


la destra del Signore ha fatto prodezze.
Non morirò, ma resterò in vita
e annuncerò le opere del Signore.

Alleluia, alleluia, alleluia!

La pietra scartata dai costruttori


è divenuta la pietra d'angolo.
Questo è stato fatto dal Signore:
una meraviglia ai nostri occhi.

Alleluia, alleluia, alleluia!


Seconda Lettura
(Col 3, 1-4)

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Colossesi.


Fratelli, se siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove è Cristo,
seduto alla destra di Dio; rivolgete il pensiero alle cose di lassù, non a
quelle della terra.
Voi infatti siete morti e la vostra vita è nascosta con Cristo in Dio!
Quando Cristo, vostra vita, sarà manifestato, allora anche voi apparirete
con lui nella gloria.

Lettore: Parola di Dio


Assemblea: Rendiamo grazie a Dio

Sequenza

Victimæ paschali laudes Alla vittima pasquale,


immolent Christiani. i cristiani immolino sacrifici di lode.
Agnus redemit oves: L'Agnello ha redento il suo gregge,
Christus innocens Patri Cristo innocente ha riconciliato
reconciliavit peccatores. noi peccatori col Padre.

Mors et Vita duello Morte e Vita si sono affrontate


conflixere mirando: in un prodigioso duello.
Dux Vitæ mortuus, regnat Il Signore della vita era morto;
vivus. ma ora, vivo, regna.

Apostolus: Apostolo:
Dic nobis, Maria, quid «Raccontaci, Maria:
vidisti in via? che hai visto sulla via?».

Maria: Maria:
Sepulcrum Christi viventis, «La tomba del Cristo vivente,
et gloriam vidi resurgentis, la gloria del Cristo risorto,
angelicos testes, sudarium e gli angeli suoi testimoni,
et vestes. il sudario e le sue vesti.
Surrexit Christus spes mea: Cristo, mia speranza, è risorto:
præcedet suos in Galilaeam. precede i suoi in Galilea».

Scimus Christum surrexisse Sì, ne siamo certi:


a mortuis vere: Cristo è davvero risorto dai morti.
Tu nobis, victor Rex, Tu, Re vittorioso,
miserere. abbi pietà di noi.

Amen. Alleluia. Amen. Alleluia.

Alleluia Alleluia Alleluia!


Cristo, nostra Pasqua, è stato immolato:
facciamo festa nel Signore.
Alleluia Alleluia Alleluia!

Vangelo
(Gv 20, 1-9)

C: + Dal Vangelo secondo Giovanni


A: Gloria a Te o Signore

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di


mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal
sepolcro.
Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che
Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e
non sappiamo dove l'hanno posto!».
Pietro allora uscì insieme all'altro discepolo e si recarono al sepolcro.
Correvano insieme tutti e due, ma l'altro discepolo corse più veloce di
Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma
non entrò.
Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro
e osservò i teli posati là, e il sudario che era stato sul suo capo non posato
là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.
Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro,
e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che
cioè egli doveva risorgere dai morti.

C:Parola del Signore.


A: Lode a Te o Cristo.

Omelia
Liturgia Eucaristica
Offertorio G.P. da Palestrina (1525-1594)

Iesu Rex admirabilis Gesù Re Ammirabile


et triumphator nobilis: e Nobile trionfatore,
dulcedo ineffabilis dolcezza inesprimibile,
totus desiderabilis! tutto desiderabile.

Mane nobiscum domine Rimani con noi Signore


et nos illustra lumine: e illuminaci con la luce,
pulsa mentis caliginem manda via il buio dalla mente,
mundum reple dulcedine. riempi il mondo di dolcezza.

C: Pregate fratelli e sorelle perché il mio e vostro sacrificio


sia gradito a Dio Padre Onnipotente.
A: Il Signore riceva dalle tue mani questo sacrificio a lode
e gloria del Suo nome per il bene nostro e di tutta la sua
santa Chiesa. C: Ti sia gradito,
Signore, questo sacrificio, espressione perfetta della nostra
fede, e ottenga a tutti gli uomini il dono natalizio della
pace. A:Amen

C: Il Signore sia con voi.


A:E con il tuo spirito.
C: in alto i nostri cuori
A: sono rivolti al Signore
C: Rendiamo grazie al Signore nostro Dio.
A: É cosa buona e giusta.

____ Prefazio

C: E’ veramente cosa buona e giusta,


nostro dovere e fonte di salvezza,
proclamare sempre la tua gloria, o Signore,
e soprattutto esaltarti in questo tempo
nel quale Cristo, nostra Pasqua, si è immolato.
Per mezzo di lui rinascono a vita nuova
i figli della luce,
e si aprono ai credenti le porte del regno dei cieli.
In lui morto è redenta la nostra morte,
in lui risorto tutta la vita risorge.

Per questo mistero,


nella pienezza della gioia pasquale,
l’umanità esulta su tutta la terra,
e con l’assemblea degli angeli e dei santi
canta l’inno della tua gloria:

Sanctus, Sanctus, Sanctus Dòminus Deus Sàbaoth. Pleni


sunt cæli et terra gloria tua. Hosanna in excèlsis!
Benedictus qui venit in nomine Domini. Hosanna in
excelsis!
Santo Santo Santo è il Signore Dio dell'universo, i cieli e
la terra sono pieni della tua gloria. Osanna nell'alto dei
cieli!Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell’alto dei cieli!

C:Padre veramente santo,


fonte di ogni santità,
santifica questi doni
con l'effusione del tuo Spirito
perché diventino per noi
il corpo e + il sangue di Gesù Cristo
nostro Signore.
Egli offrendosi liberamente alla sua passione,
prese il pane e rese grazie,
lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli, e disse:

Prendete, e mangiatene tutti:


questo è il mio Corpo
offerto in sacrificio per voi.

Dopo la cena, allo stesso modo,


prese il calice e rese grazie,
lo diede ai suoi discepoli, e disse:
Prendete, e bevetene tutti:
questo è il calice del mio Sangue
per la nuova ed eterna alleanza,
versato per voi e per tutti
in remissione dei peccati.
Fate questo in memoria di me.

Mistero della fede.

A: Annunziamo la tua morte, Signore,


proclamiamo la tua risurrezione,
nell'attesa della tua venuta.

Celebrando il memoriale della morte e risurrezione del tuo


Figlio, ti offriamo, Padre, il pane della vita e il calice della
salvezza, e ti rendiamo grazie per averci ammessi alla tua
presenza a compiere il servizio sacerdotale. Ti preghiamo
umilmente: per la comunione al corpo e al sangue di Cristo lo
Spirito Santo ci riunisca in un solo corpo. Ricordati, Padre,
della tua Chiesa diffusa su tutta la terra e qui convocata nel
giorno glorioso della risurrezione del Cristo Signore nel suo
verso corpo: rendila perfetta nell'amore in unione con il nostro
Papa Francesco, il nostro Vescovo Andrea Bruno, e tutto
l'ordine sacerdotale. Ricordati dei nostri fratelli, che si sono
addormentati nella speranza della risurrezione, e di tutti i
defunti che si affidano alla tua clemenza: ammettili a godere
la luce del tuo volto. Di noi tutti abbi misericordia: donaci di
aver parte alla vita eterna, insieme con la beata Maria, Vergine
e Madre di Dio, con gli apostoli e tutti i santi, che in ogni
tempo ti furono graditi: e in Gesù Cristo tuo Figlio canteremo
la tua gloria.

Per Cristo, con Cristo e in Cristo, a te, Dio Padre


onnipotente nell'unità dello Spirito Santo ogni onore e
gloria per tutti i secoli dei secoli.
A: Amen.

C: Obbedienti alla parola del Salvatore e formati al suo divino


insegnamento, osiamo dire:
Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così
in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i
nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci
indurre in tentazione, ma liberaci dal male.

C: Liberaci, o Signore, da tutti i mali, concedi la pace ai nostri


giorni; e con l'aiuto della tua misericordia, vivremo sempre
liberi dal peccato e sicuri da ogni turbamento, nell'attesa che si
compia la beata speranza, e venga il nostro Salvatore Gesù
Cristo.

A: Tuo è il regno, tua la potenza


e la gloria nei secoli.

C: Signore Gesù Cristo, che hai detto ai tuoi apostoli:


"Vi lascio la pace, vi do la mia pace",
non guardare ai nostri peccati, ma alla fede della tua
Chiesa, e donale unità e pace secondo la tua volontà.
Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.
A: Amen.
C: La pace del Signore sia sempre con voi.
A: E con il tuo spirito.

Agnus Dei qui tollis peccata mundi miserere nobis


Agnus Dei qui tollis peccata mundi miserere nobis.
Agnus Dei qui tollis peccata mundi dona nobis Pacem.

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo: abbi pietà di


noi.
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo: abbi pietà di
noi. Agnello
di Dio che togli i peccati del mondo: dona a noi la pace.

C: Beati gli invitati alla Cena del Signore. Ecco l'Agnello di


Dio, che toglie i peccati del mondo.
Tutti: O Signore, non sono degno di partecipare alla tua
mensa: ma di' soltanto una parola e io sarò salvato.
Comunione

Cesar Franck (1822-1890)

Panis Angelicus fit Panis hominum


dat Panis Caelicus figuris terminum.
O res mirabilis: manducat Dominum
pauper, servus et humilis.

Il pane degli angeli divine pane d’uomini:


il pane celeste compie le profezie.
O meraviglia! Il povero, lo schiavo, l’umile
mangia il Signore.

Canto di Uscita

Regina caeli, laetare, alleluia.


Quia quem meruisti portare, alleluia,
resurrexit sicut dixit, alleluia.
Ora pro nobis Deum, alleluia!

Regina del cielo rallegrati, alleluia!


Perché colui che hai meritato di portare in grembo, alleluia,
è risorto come aveva promesso, alleluia!
Prega Dio per noi, alleluia!
Parrocchia di San Giorgio Martire