Sei sulla pagina 1di 1

Serie B R Ritorno semifinali playoff LUNEDÌ 11 GIUGNO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 35

Palermo-Frosinone per la A
Esulta Stellone LE PAGELLE
di A. D’U. Avanza Longo LE PAGELLE
di G.IM.

Domizzi flop: É UN CORONADO


MOLTO PREZIOSO Cittadella, pari TERRANOVA
CONCEDE POCO

il Venezia è out ma senza gloria


STULAC HA BARTOLOMEI
I PIEDI FATATI SA FARSI VALERE

1L’autorete del difensore fatale a Inzaghi PALERMO 6,5


1Segna Gori, poi la risposta è di Kouame FROSINONE 7
Nel finale La Gumina si fa parare un rigore IL MIGLIORE
ALBERTO
Venturato rimane in dieci e si arrende IL MIGLIORE
MIRKO
POMINI GORI

7,5 essere orgoglioso della sua 7,5


FROSINONE 1 squadra.
Mano sicura in presa e sui palloni Il suo reparto è osservato
alti, provvidenziale su Pinato nel CITTADELLA 1 CHIAVE Longo schiera Matare- speciale, lui è quello che ha le idee
primo tempo e su Geijo e Litteri se sul lato destro, preferisce più lucide e non fallisce l’unica
nella ripresa. PRIMO TEMPO 0-0 palla gol vera che gli capita.
MARCATORI Gori (F) al 2’,
Soddimo e il suo estro a Kone,
RISPOLI 6,5 Colpisce in Kouame (C) al 30’ s.t. rimodula ancora i suoi col 3-4- VIGORITO 7 Dice no due volte al
un’occasione l’esterno della rete, 1-2 (Soddimo raccordo con le pari immediato veneto, sul gol
dosa le sovrapposizioni per non FROSINONE (3-4-1-2) Vigorito; punte). Venturato dà lezione assolto.
scoprire la squadra. M. Ciofani, Terranova, Krajnc; di come ci si schieri in modo of- M.CIOFANI 6,5 Torna nel trio
BELLUSCI 6,5 Duello rusticano Matarese (dal 39’ s.t. Frara), fensivo ma senza subire: rom- arretrato, tosto come sempre.
con Marsura. Concreto. Chibsah, Gori, Crivello; Soddimo bo in mediana, Iori e Schenetti TERRANOVA 6,5 Concede poco a
RAJKOVIC 6,5 Chiusure (dal 22’ s.t. Kone); Ciano, Dionisi Vido, Strizzolo si rende insidioso
importanti, in cielo le prende tutte. (dal 25’ s.t. Citro).
i vertici, Salvi e Bartolomei che lontano dalla sua zona.
ALEESAMI 6 Accompagna l’azione PANCHINA Bardi, Russo, Besea, tentano di sfondare a destra, KRAJNC 6,5 Deve rimediare a
e va al cross con più continuità Maiello, Beghetto, Volpe, risultando spesso insidiosi. Ri- qualche buco davanti a lui.
rispetto al recente passato. Sammarco, Verde. partenze poche ma da brividi MATARESE 6,5 Parte con la sua
GNAHORÉ 6,5 Gara positiva, lotta ALLENATORE Longo. (24’ sbroglia Soddimo coi ve- velocità, gli si chiudono i varchi ma
in mezzo e rilancia l’azione. neti in superiorità numerica). non molla. (Frara s.v.)
JAJALO 6,5 Gestisce le fasi più CITTADELLA (4-3-1-2) Alfonso; CHIBSAH 6,5 Parte play, s’alterna
L’autorete che ha deciso la gara di Maurizio Domizzi, 37 anni GETTY La manovra del Frosinone non con Gori rubando palloni e
calde con buon senso: dialogo coi Salvi, Adorni, Varnier, Benedetti;
trequartisti, ha solo qualche Bartolomei, Iori, Lora (dal 14’ s.t. trova sbocchi, Dionisi infila un verticalizzando.
prenda già una piega ben pre- passaggio a vuoto. Chiaretti); Schenetti (dal 25’ s.t. pallone che taglia l’area (17’) CRIVELLO 6,5 Subisce troppo il
PALERMO 1 cisa: la porta del Venezia si MURAWSKI 6,5 Pericoloso dalla Arrighini); Strizzolo (dal 9’ s.t. ma in scivolata devia in rete dirimpettaio, a tratti sbilancia i
apre da sola. E’ Domizzi, ap- distanza, dà spessore al reparto. Kouame), Vido. sotto porta. Come al solito la- suoi, nella ripresa brilla.
(Fiordilino s.v.) SODDIMO 7 Suggeritore dietro le
VENEZIA 0 punto, a spingere involontaria-
TRAJKOVSKI 6,5 Favorisce il
PANCHINA Paleari, Pezzi, Fasolo,
Pelagatti, Pasa, Liviero, Maniero.
boriosa la manovra offensiva,
punte, sbroglia un contropiede e
mente in rete un pallone re- resta bloccata anche la velocità salva tutti. Poi il cross assist del
PRIMO TEMPO 1-0 fraseggio nello stretto, sfugge più ALLENATORE Venturato.
MARCATORE autorete di Domizzi
spinto corto da Audero sul tiro volte a Pinato. di Matarese, non quella dei ve- vantaggio.
al 5’ p.t. ravvicinato di Trajkovski nel ROLANDO 6 Minuti di ARBITRO Nasca di Bari. neti (stupenda sgroppata di KONE 6 Arriva nel momento in cui
tentativo in corsa di liberare contenimento, si cala subito nella ESPULSI Varnier (C) al 47’ s.t. Bartolomei con cross, in tuffo c’è da soffrire, e bada al sodo.
PALERMO (4-3-2-1) Pomini; l’area. A Stellone non par vero, parte. per doppia ammonizione Strizzolo devia poco fuori in CIANO 6 Brilla solo su punizione
Rispoli, Bellusci, Rajkovic, mentre Inzaghi, a bordo cam- CORONADO 7 Pressing su Stulac e (entrambe per gioco scorretto) spaccata alla mezzora). Il Fro- (31 p.t.) sfiorando il gol.
Aleesami; Gnahoré, Jajalo, spazia su tutto il fronte: prezioso. AMMONITI Chiaretti (C) per DIONISI 6 Lotta, alza la squadra,
po, mulina le braccia furibon- sinone colpisce solo con tiri da nella ripresa la smania gli fa
Murawski (dal 35’ s.t. Fiordilino); LA GUMINA 5,5 Sponde e comportamento non
Trajkovski (dal 30’ s.t. Rolando),
do: le sue immediate ramanzi- movimenti da centravanti vero: fuori, punizione di Ciano e sas- sprecare due palloni buoni.
regolamentare; Crivello (F) e
Coronado; La Gumina. ne hanno almeno l’effetto di lezioso, però, dagli undici metri. Ciano (F) per gioco scorretto. sata di Gori. CITRO 5,5 Sull’1-1 si assiste più agli
PANCHINA Posavec, Accardi, far ripartire all’attacco la sua ALL. STELLONE 7 La mossa del NOTE paganti 12.234, incasso di attacchi veneti che a prodezze sue.
Struna, Moreo, Balogh, Fiore, squadra, subito pericolosa con doppio trequartista spariglia le 107.235,40 euro. Tiri in porta 6-3. GOL LAMPO La gara sboccia al ALL. LONGO 6,5 Scelta giusta
Szyminski, Dawidowicz, una girata al volo di Pinato carte di Inzaghi, si vede la sua Tiri fuori 2-4. In fuorigioco 2-4. gol immediato dei ciociari ap- Soddimo e le sue invenzioni. Cambi
Nestorovski, Ingegneri. (prima paratona di Pomini). mano. Angoli 3-3. pena tornati in campo dopo il mirati per gestire il pari.
ALLENATORE Stellone. Non è partita per fini dicitori: Recuperi: p.t. 0’, s.t. 6’. riposo. Soddimo sfrutta la pri-
si gioca con ardore ovunque. I VENEZIA 6 ma vera palla d’oro, la infila in CITTADELLA 6,5
VENEZIA (3-5-2) Audero;
Andelkovic, Modolo (dal 14’ s.t. siciliani, senza far calcoli, gua- mezzo, rimpallo difensivo che
Litteri), Domizzi; Bruscagin, dagnano metri di campo e la IL MIGLIORE Gaetano Imparato serve a Gori il rigore in movi- IL MIGLIORE
EMIL CHRISTIAN
Fabiano (dall’11’ s.t. Falzerano), mossa del doppio trequartista INVIATO A FROSINONE mento: 1-0. Strada in discesa KOUAME
Stulac, Pinato, Garofalo; Geijo (dal AUDERO
Trajkovski-Coronado (que- per Stirpe e soci? Neanche a

L’
41’ s.t. Zigoni), Marsura.
PANCHINA Vicario, Russo,
st’ultimo scelto al posto di Mo- 7 epilogo è elettrizzante, il parlarne, Lora sfiora il pari su- 7,5
Bentivoglio, Soligo, Suciu, Frey, reo, impiegato nella gara d’an- romanzone è servito su bito e Venturato si assembla
Cernuto, Zampano, Del Grosso. data) accentua il loro tasso Attacca bene le conclusioni di un piatto d’argento: in fi- ancor più offensivo per salvare Sembra una gazzella, veloce e
ALLENATORE Inzaghi. d’imprevedibilità, proprio nel- Murawski e di Coronado, si nale va il Frosinone, sfiderà il salvabile. Deve vincere il Cit- motivatissimo. Aumenta la spinta
la zona dove il Venezia schiera conferma portiere di alto livello quel Roberto Stellone che lo tadella, quindi osa con Koua- offensiva e infila il pallone del pari.
ARBITRO Aureliano di Bologna. all’ultimo Fabiano preferito in parando il rigore Gumina. portò in A a sorpresa nel 2015. me e Chiaretti, avanza di due Fosse entrato prima...
ESPULSI Pinato (P) al 36’ s.t. per avvio a Falzerano. Ne vien fuo- A Venturato, e il suo Cittadella, metri, una sorta di 4-2-3-1 che
gioco scorretto. ANDELKOVIC 6 L’ex rosanero ALFONSO 6,5 Attento, specie sulle
AMMONITI Jajalo (P), Modolo ri un primo tempo di chiara soffre, ma non crolla. non è riuscito il colpo del Carpi fa da barriera ai padroni di ca- bordata di Ciano e Gori.
(V) e Fiordilino (P) per gioco marca siciliana con le occasio- MODOLO 5,5 In ritardo su La dell’anno scorso, che fece sci- sa. La gazzella della Costa SALVI 6,5 Subito una sassata
scorretto. ni capitate a La Gumina, Mu- Gumina, sacrificato per esigenze volare i ciociari dal ring negan- D’Avorio ha una marcia in più: poco fuori fa tremare i ciociari.
NOTE paganti 28.152, incasso non rawski e Rispoli, a fronte di po- tattiche. dogli la sfida per la Serie A col quando un tiro di Chiaretti, ADORNI 6 Svetta sul gioco aereo,
comunicato. Tiri in porta 3-5. che ripartenze degne di questo LITTERI 6,5 Dà coraggio alla Benevento. Ma il finale del ma- rimpallato dalla difesa, gli arri- d’anticipo disinnesca Dionisi.
Tiri fuori 8-5. In fuorigioco 0-1. squadra, si butta su tutti i palloni e VARNIER 5 Trova tempo anche
nome degli ospiti dalla mez- va vicino al gol: Pomini gli dice no.
tch, comunque, è stato da at- va a destra impiega poco a per spingere, espulsione
Angoli 9-4. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 5’.
z’ora in poi. DOMIZZI 4,5 Autorete che tentato alle coronarie visto co- stoppare e con un diagonale inevitabile.
indirizza il match, stende La me sull’1-1 Kouame e Chiaretti preciso beffare Vigorito. Baste- BENEDETTI 6 Inizia soffrendo la
ARMA TATTICA Col passare Gumina nel finale: partita da riuscivano a graffiare, allerta- rebbe un gol ancora, per quali- velocità ciociara, si aggiusta
Alessio D’Urso dei minuti, nella ripresa, il Ve- dimenticare. re Vigorito e compagnia facen- ficarsi alla finale: il Frosinone quando gli spazi si riducono e si
INVIATO A PALERMO nezia deve moltiplicare gli BRUSCAGIN 6,5 Spinta e do quasi gelare lo Stirpe. Va trema, il copione sembra rega- tocchetta.
carattere. BARTOLOMEI 6,5 Una spina sulla
sforzi e avanzare il baricentro avanti il Frosinone, perché ad lare pagine tristi, già vissute,

I
FABIANO 5,5 Coronado e destra, cross e accelerazioni.
n attesa dei cieli di Serie A, assumendosi il rischio di un Trajkovski, a volte, lo disorientano: inizio ripresa trova il vantaggio l’assalto veneto mette i brividi: IORI 6 Si piazza davanti difesa,
il Palermo vola alto già passivo più ampio. L’arretra- sempre all’inseguimento. con Gori e il Cittadella inizia sei minuti di recupero. Ma non lascia ad altri il via delle ripartenze.
nella gara di ritorno di se- mento di qualche metro del- FALZERANO 6 Partecipa al forcing ad essere realmente cattivo, in- succede più niente. I tre fischi LORA 6 Deve gestire Chibsah, non
mifinale playoff: davanti ad un l’arma tattica Coronado, sulle della ripresa con buoni appoggi. cisivo, con leggero ritardo. dell’arbitro vengono accolti co- demerita, sfortunato sulla
pubblico da massima serie, col tracce del cervello Stulac, ren- STULAC 6,5 Il pallone canta tra i Non demerita, il conto delle me se si fosse già in A, e invece deviazione dell’1-0, per poco non
suoi piedi. Sempre pericoloso da pareggia subito.
record stagionale di presenze de più complicati i piani altrui, azioni-gol è quattro pari, esce c’è l’amico Stellone da sgam- CHIARETTI 6,5 Piedi buoni, suo il
piazzato. Le attenzioni di Coronado
(oltre 28mila), l’aquila rosane- eppure gli ospiti producono lo gli creano qualche grattacapo. di scena ma gli applausi gli bettare. tiro assist per il pari.
ro artiglia vittoria e accesso al- stesso un forcing significativo. PINATO 5 Rosso diretto e si vanno di diritto. Venturato può © RIPRODUZIONE RISERVATA SCHENETTI 6 Ordinato ma poco
la finalissima sorvolando sen- E Pomini risulta decisivo in tre spegne la luce del Venezia. incisivo in avanti.
za danni quel «Triangolo delle occasioni: su Geijo due volte e GAROFALO 6,5 Assist per Geijo ARRIGHINI 5 Non riesce a
nell’azione più pericolosa dei entrare nel match.
Bermude» di nome Venezia,
che poteva risucchiarla visti i
su Litteri, inserito da Inzaghi
per formare il tridente della di- lagunari.
GEIJO 6,5 Suo il bel colpo di testa
IL CAMMINO PER LA A STRIZZOLO 6 Mobile, veloce, un
amen in ritardo su assist laterale,
precedenti in campionato (0-0 sperazione. Schiacciato nella respinto con i piedi da Pomini, il più poi cala.
PRELIMINARI
all’andata e 3-0 in Laguna al ri- propria metà campo, il Paler- pericoloso del Venezia. (Zigoni s.v.) VIDO 6 Più lavoro oscuro che
torno). L’incubo Pippo Inzaghi mo può uscire dal tunnel della MARSURA 6 Resiste a Bellusci e Venezia 3 SEMIFINALI A R tracce in fase di conclusione.
si dissolve e i siciliani, con due sofferenza solo al 35’, quando compagni, ma non vede la luce. Venezia 1 0 ALL. VENTURATO 6,5 Terrorizza
risultati a disposizione dopo il il Venezia resta in dieci per il ALL. INZAGHI 6 Ripresa da vero Perugia 0 R - Oggi, ore 18.30 con un finale impeccabile i ciociari,
pari dell’andata, si prendono la rosso diretto a Pinato (fallo da Venezia, Pippo le prova tutte, esce unico dubbio: se Kouame fosse
dal campo a testa alta. Palermo 1 1 entrato prima?
scena grazie ad un’autorete di tergo su Jajalo): è l’imbocco FINALE A R
Domizzi, alle parate di Pomini dello scivolo verso la finale. E Palermo
AURELIANO NASCA
e senza nemmeno l’apporto di La Gumina, atterrato nei titoli 6,5 Condivisibile il Frosinone 7 Impeccabile, non
Nestorovski, che scalpita per di coda dall’imbarazzante Do- rosso a Pinato e i A - Mercoledì 13, sbaglia nulla,
Cittadella 1 1 ore 20.30
giocare ma che al momento mizzi, si permette pure il lusso cartellini gialli. Solare il fallo di R - Sabato 16,
anche sulla simulazione di
Domizzi su Lagumina. Cittadella 2 R - Oggi, ore 21 Chiaretti ha le idee chiare. Perfetti
langue in panchina. di sbagliare un rigore ipnotiz- ore 20.30
i collaboratori sul fuorigioco,
VILLA 6,5 – BACCINI 6,5 d.t.s. Frosinone
zato da Audero: il pubblico del MARINELLI 6,5 – MARINI 6,5
1 1
usato da entrambe in laute dosi.
Bari 2
SCIAGURATO DOMIZZI Al Bar- Barbera lo perdona in fretta. BRESMES 6,5 - COLAROSSI 6,5
bera succede che al 5’ la gara © RIPRODUZIONE RISERVATA GDS PEZZUTO 6,5 - SERRA 6,5