Sei sulla pagina 1di 3

Domande

1. Cos’è MQTT (Message Queue Telemetry Transport)


2. Quali sono i livelli di qualità di un servizio MQTT
3. Cosa è 6-LowPan e quali sono i suoi benefici
4. Che cosa è CoAP (Constrained Application Protocol)
5. Che cosa è il ICN (Information Centric Network)
6. Elementi architettura 5G (RAN, FLAP, NanoCore, Servizi)
7. Cosa è un protocollo ROLL (Routing Over Low power and Lossy network)
8. Che cosa è DODAG
9. Come funziona RPL
10. Che cosa è Floading
11. Che cosa è Gossiping
12. Che cosa è SPIN (SPIN 1 e SPIN 2)
13. Che cosa è Direct diffusion
14. Descrivere protocollo Leach
15. Che cosa è l’ NFC
16. Quali sono i protocolli di Routing utilizzati dal Zigbee
17. Relazione che misura la scalabilità nelle WSN
18. Che cosa è e da cosa è composto un sistema di Enforcement (PEP PAP PDP)

Risposte
1. Message Queue Telemetry Transport è un protocollo orientato ai messagi leggero di tipo publish-subscribe.
Consente ai device di comunicare in modo asincrono one-to-many su dei topic organizzati in gerarchia. È
costruito sul protocollo TCP/IP garantendo un overhead di trasporto basso. Le operazioni possibili sono:

• publis: usato dal publisher per pubblicare un evento


• notify: usato dal subscriber per ricevere la notifica di un evento (topic update)
• subscribe: usato dal client per sottoscriversi ad uno specifico topic
• unsubscribe: usato dal subscriber per disinscriversi ad uno specidico topic

I messagi sono formati da:


• Fixed Header: tipo del messagiom, QoS Level, falgs, retain value, lunghezza del messaggio
• Variable Header: dipende dal dominio applicativo
• Payload: il dato riferito al topic richiesto
2. I livelli di qualità di un servizio MQTT sono

• QoS Level 0, at most once: il messaggio viene inviato una sola volta, potrebbe perdersi
• QoS Level 1, at leas once: è assicurato l’arrivo del messagio, ma potrebbero arrivare duplicati
• QoS Level 2, exactly once: è assicurato l’arrivo del messaggio, una e una sola volta

3. 6-LowPan (IPv6 over Low-Power wireless Area Networks) è un livello adattativo per permettere l’utilizzo
di IPv6 anche sui dispositivi a scarse prestazioni.
I layer della pila protocollare sono:

1
• Application
• Transport: UDP , ICMP
• Network: IPv6 with LoWPAN
• Data Link: IEEE 802.15.4 MAC
• Physical: IEEE 802.15.4 PHY
4. CoAP (Constrained Application Protocol) è un protocollo specializzato per dispositivi a scarse prestazioni.
Permette ai dispositivi di scarse prestazioni (chiamati nodi) di comunicare con il web che siamo abbituati
a vedere normalemente. È possibile sia accedere a server CoAP che accedere a sever HTTP tramite un
proxy. Usa UDP ed è possibile il multicast
5. ICN (Information Centric Networking) è in grado di fornire un’infrastruttura di rete che non si basa più
sugli IP ma sui dati.
6. [MANCANO LE SLIDE SUL 5G]
7. Si parla ROLL (Routing over low-power and lossy networks) per intendere algoritmi di routing per dis-
positivi a scarse prestazioni es. RPL ”Ripple”
8. DODAG: Destination-Oriented Directed Acyclic Graph
9. RPL ”Ripple” è un algoritmo di routing, possiede tre tipi di messaggi:

• DODAG Information Object (DIO)


• Destination Advertisment Object (DAO)
• DODAG Information Solicitation (DIS)

Funzionamento:
• messaggio DIO multicast dalla root
• viengono creato gli archi pesati
• si continua ad iterare partendo dalle foglie, fino a che non sono connessi tutti i router
10. Il Floading è un algoritmo di routing in cui un nodo manda le richieste a tutti i suoi vicini
11. Il Gossiping è un algoritmo di routing in cui in nodo manda una richiesta ad un vicino scelto casualmente
12. Lo SPIN è un altgoritmo di routing in cui i nodi:

• si scambiano informazioni sui dati in loro possesso o che desiderano ottenere


• devono monitorare e adattarsi in base alle proprie risorse energetiche

Tipi di messaggi:
• Quando un nodo ha deu dati -> brodcast ADV
• gli interessati -> inviano un REQ
• I dati vengono inviati al richiedente -> DATA
SPIN 2 aggiunge lo stato di DORMIANT quando un nodo ha poca energia evita di partecipare ad uno
scambio di messaggi se non ritiene di avere abbastanza energia da poter completare tutte le fasi
13. Il Direct Diffusion è un algoritmo di routing in cui i dati sono delle coppie attributo, valore e la sink
interroga i vari nodi in base a una query, quindi non è necessario conoscere la topologia della rete e ogni
nodo può fare aggrefazione caching e sensing
14. Il LEACH (Low Energy Adaptive Clustering Hierarchy) è un protocollo di Routing Gerarchico utilizzato
nelle WSN, costituito da due fasi

• Set-up phase:
(a) Un sensore sceglie un numero casuale tra 0 e 1, se è il minore tra i suoi vicini diventa Cluster
Head
(b) I Cluster Head mandano un messaggio in brodcast
(c) i nodi selezionano il Cluster Head più vicino e lo informano di voler essere membri del cluster

2
(d) I Cluster Head assegnano intervalli di tempo nei quali i nodi possono trasmettere
• Steady phase:
(a) I nodi rivlevano e trasmettono i dati ai Cluster Head
(b) I Cluster Head aggregano
(c) Dopo un pò di tempo si torna alla Set-up phase

15. L’NFC è una tecnologia wireless basato su induzione di campi magnetici tra reader e tag che ha un range
di copertura molto basso, spesso lo si trova integrato nei dispositivi mobili.
16. I Protocolli di Routing utilizzati da Zigbee sono:

• Ad-hoc On-demand Distance Vector (AODV)


• Cluster Tree Algorithm

17. La scalabilità di una WSN si calcola secondo la formula:


N πR2
µ(R) = A

• N: numero di sensori
• R: raggio di copertura
• A: area da monitorare
18. Un sistema di Enforcement è un sistema ingrado di prevenire determinati tipi di attacchi alla sicurezza e
alla confidenzialità. È composto da tre componenti

• PEP: Policy Enforcement Point, il quale si interfaccia con i nodi


• PAP: Policy Admin Point, popola il database delle policy
• PDP: Policy Decision Point, che decide le policy da utilizzare cercando in un database

19.