Sei sulla pagina 1di 50

CARTA DI MZS Livello 1 TAV.

15

Zone Stabili Suscettibili di Amplificazione

SA2

SA5

A4

Scala 1:10.000 Stima ubicazione area in esame Dott. Geol. Emanuele Pinto
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

Le carte sono prodotte sia in formato cartaceo che digitale cosi


come indicato nell’ All.A DGR Lazio n. 545/10 e successiva DGR Lazio n.535
del 2/11/2012. In particolare sono state seguite le norme di archiviazione
della “Commissione Tecnica per il Monitoraggio degli Studi di
Microzonazione Sismica” (art. 5, comma 7 dell’OPCM 13 Novembre 2010,
n. 3907).
Per l’elaborazione delle carte in ambiente Gis è stato utilizzato un
programma open source “Quantum Gis 2.18.3”.
La base cartografica utilizzata per questo lavoro è la sezione n°
356110 “Ponzano Romano” della CTR scala 1:10.000 georiferita secondo
la proiezione UTM datum WGS84 fuso 33N.
Per la redazione delle suddette carte sono stati predisposti i seguenti
shapefile, immagini *.Tiff georeferite e tabelle:

Shape – Ind_pu (indagini puntuali)


Shape – Ind_ln (indagini lineari)
Shape – Stab (microzone omogenee)
Immagini – sezione CTRN 356110 “Ponzano Romano”
Tabelle – Sito_Puntuali
Tabelle – Sito_Lineari
Tabelle – Indagini_Puntuali
Tabelle – Indagini_Lineari
Tabelle – Parametri_Puntuali
Tabelle – Parametri_Lineari

Per questo studio sono state utilizzate n° 7 indagini: n° 4 lineari


(4MASW) e n° 3 puntuali (2 sondaggi a carotaggio continuo e 1 prova
DOWN HOLE).
Nel file allegato “CdI_tabelle-058080.mdb” prodotto con il
software Soft MS3_v4.1, tutte le tabelle sopra elencate sono messe in
relazione e associate ad ogni prova eseguita con i relativi documenti

35/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

formato *.pdf per la gestione dei dati informatici su sistema gis per la
microzonazione sismica, nella versione 4.0.
Il software è stato predisposto per facilitare l'inserimento, da parte
del soggetto realizzatore, dei dati alfanumerici dei siti, delle indagini e dei
parametri delle indagini degli studi di Microzonazione Sismica, secondo gli
standard di archiviazione approvati dalla Commissione tecnica MS
3907/10.
Il software ha dunque facilitato la generazione degli identificativi
delle indagini dando garanzia di omogeneità e coerenza nell'inserimento
dati.
I codici identificativi delle indagini dell’archivio informatico sono
stati compilati come di seguito indicato:

058 091 L 1 MASW 1 .pdf

Es. per la lettura dei codici identificativi delle indagini dell’archivio


informatico

1 2 34 5 6
1) Codice ISTAT della provincia
2) Codice ISTAT del comune
3) Tipo di indagine (L = lineare P = puntuale)
4) Identificativo del sito dove è stata effettuata l’indagine
5) Tipo indagine
6) N° progressivo del tipo di indagine

36/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

Carta delle indagini

Nell’area in esame sono state realizzate le seguenti indagini


(confronta Allegati 1, 2):
• N. 2 sondaggi a carotaggio continuo con spt in foro di sondaggio

ml di Perforazione
Sondaggio Profondità (ml)
S1 20
S2 30
Tab. a Profondità di perforazione

SONDAGGIO PROVE PROFONDITA’ COLPI N30


S1 SPT 1 3-3.45 17-20-15 35
SPT 2 6.00-6.20 2-3-rif rif
SPT 3 9.00-9.35 22-24-rif rif
SPT 4 15.00-15.30 35-45-rif rif
Tab. b Prove spt in foro di sondaggio

• 4 indagini sismiche MASW


Le indagini geofisiche MASW hanno fornito i valori delle velocità
delle onde di taglio Vs lungo le verticali investigate.
Queste indagini confermano la presenza di terreni sabbioso limosi
argillosi e l’assenza di un bedrock sismico nei primi 30 metri.
Le prove MASW hanno permesso di ricostruire la sismostratigrafia
dei primi 30 metri nei 4 punti di indagine.
Dai risultati delle prove MASW effettuate, si sono ottenuti i seguenti valori

37/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

di VS30
- VS30 masw 1 (2017) = 320.57 m/s bedrock non individuato
- VS30 masw 2 (2017) = 381.98 m/s bedrock non individuato
- VS30 masw 3 (2017) = 325.93 m/s bedrock non individuato
- VS30 masw 4 (2017) = 365.71 m/s bedrock non individuato
-
In base ai risultati ottenuti, il terreno di fondazione risulta:
di CLASSE C nelle masw 1 e 3 identificata dal testo di legge come “Depositi
di terreni a grana grossa mediamente addensati o terreni a grana fine
mediamente consistenti con spessori superiori a 30 m, caratterizzati da un
graduale miglioramento delle proprietà meccaniche con la profondità e
da valori di Vs30 compresi tra 180m/s e 360m/s. (ovvero 15<Nspt,30<50 nei
terreni a grana grossa e 70<cu,30<250 kPa nei terreni a grana fine”).
di CLASSE B nelle masw 2 e 4 identificata dal testo di legge come ““Rocce
tenere e depositi di terreni a grana grossa molto addensati o terreni a
grana fina molto consistenti con spessori superiori a 30 m, caratterizzati da
un graduale miglioramento delle proprietà meccaniche con la profondità
e da valori di Vs30 compresi tra 360 m/s e 800 m/s (ovvero NSPT,30 > 50 nei
terreni a grana grossa e cu,30 > 250 kPa nei terreni a grana fina)”.

• 1 indagini DOWN HOLE


Mediante questa indagine molto dettagliata è possibile calcolare il
valore delle Vs30, che rappresenta la “velocità equivalente” di
propagazione delle onde di taglio entro 30 m di profondità dal piano di
posa della fondazione.
Per il calcolo delle Vs30 si fa riferimento alla seguente espressione,
riportata nel D.M. 14.01.2008 (“Norme tecniche per le costruzioni”):

38/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

Dove:
hi è lo spessore dello strato iesimo
Vi è la velocità dello strato iesimo
Utilizzando la formula sopra riportata si ottiene il seguente valore dal p.c.:
Vs(0.0-30.0) = 378m/s

Carta delle velocità delle onde di taglio S (Vs) della copertura


Attraverso l’analisi delle stratigrafie sismiche ottenute dalle prove
MASW e dalla down hole è stato possibile ricavare il modello del sito in
esame.
Come anticipato il bedrock sismico non è stato individuato,
pertanto col metodo del gradiente lineare si sono assegnate le velocità vs
fino alla profondità in cui si sono raggiunti i 700 m/s da normativa e in
particolare per la zona di studio 100 m da p.c..
Il calcolo è riportato nell’allegato 3 alla presente.
Per tale motivo il Vsh corrisponde al Vs100.
I valori ottenuti di H e Vsh (Cfr. allegato 3) rappresentano i
parametri di ingresso agli ABACHI Regionali per la successiva verifica con
i valori di soglia UAS Ss.
Il parametro Vsh viene calcolato mediante la seguente formula:
H
𝑉𝑠ℎ =
hi
∑ni=1
Vsi

39/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

dove:
Vsh = Velocità media equivalente delle onde S
H = profondità substrato rigido (assunta nel caso in esame pari a 30 metri)
hi = spessore dell'unità i-esima
n = numero unità
Nella carta delle velocità delle onde di taglio vengono mostrati i
punti di misura e la velocità in ogni punto di indagine.
Carta di microzonazione sismica di livello 2
Questa Carta rappresenta la sintesi dello studio di Microzonazione
Sismica di livello 2 essa è il frutto di uno studio schematizzabile in 7 passaggi
fondamentali:
1. Analisi dei dati geofisici
2. Scelta dell'Abaco Regionale di livello 2 (e verifica validità)
3. Identificazione del Substrato Rigido
4. Determinazione dei parametri di ingresso (Vsh - H)
5. Determinazione di FH
6. Confronto dei valori ottenuti con le soglie UAS Ss
7. Redazione finale dell'elaborato grafico
Dai sondaggi geognostici viene individuata la "litologia prevalente"
cioè quella a cui corrisponde il maggior spessore lungo la verticale
d’indagine al di sopra del bedrock, in base a questo dato è stato possibile
scegliere quale degli Abachi è più indicato alla situazione litostratigrafica
di nostro interesse. Per il presente studio gli abachi utilizzati sono riferibili a
quello delle Argille e dei limi a gradiente massimo.
Una volta verificata la validità degli Abachi Regionali,
sovrapponendo l’andamento discretizzato delle Vs fino a 100 m al grafico
del gradiente di velocità, e ottenuti i valori puntuali di amplificazione FH

40/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

per ogni punto di misura (vedi allegato n° 3) è stata redatta la carta di


Microzonazione Sismica di livello II.
Nella carta sono identificate delle aree omogenee dal punto di
vista dei fattori di amplificazione FH.
Secondo la DGR Lazio n. 490/2011 la UAS del Comune di Ponzano
Romano, ha un valore di soglia Ss pari a 1,6 per suolo di categoria C e 1,3
per suoli di categoria B.
L’area in esame si presenta completamente con valore di FH pari
a 1.1 .
E’stata realizzata dunque la Carta della Microzonazione sismica di
livello II (Cfr allegato 4) dove la zona per i valori di FH possiede un unico
pantone riportato negli standard di rappresentazione e archiviazione
informatica versione 4.
I valori di Fh calcolati sono tutti tali che sia soddisfatta la relazione
FH ≤ Ss+0,1 perciò il livello 2 di microzonazione sismica si può ritenere
concluso, nell'area di studio non risulta necessario un approfondimento di
microzonazione sismica di livello 3, l'area rientra nella categoria: "Zone
Stabili suscettibili di amplificazioni locali" con valori di FH pari a 1.1.

SINTESI DEI DATI


In allegato 3 sono riportati in dettaglio i calcoli di FH per tutti i punti
di misura (indagini MASW eseguite down hole e sondaggi), i campi di
validità degli abachi utilizzati, ed i nuovi abachi regionali per il livello 2 di
Microzonazione Sismica utilizzati per la determinazione del parametro FH.
Secondo quanto riportato nell'appendice 2 della DGR 490/2011
per la UAS del Comune di Ponzano Romano il valore di Ss è pari a 1,6 per

41/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

suoli "C" e 1,3 per suoli “B”; quindi il valore di Ss + 0,1 è sempre inferiore o
uguale ad FH per tutti i punti di misura.
Per i punti di misura del parametro FH si ha:
Punto Misura FH Ss + 0,1 Verifica

S2 e down hole 1,1 1,3 + 0,1 FH ≤ Ss + 0,1 Verificato


MASW 1-2017 1,1 1,6 + 0,1 FH ≤ Ss + 0,1 Verificato
MASW 2-2017 1,1 1,3 + 0,1 FH ≤ Ss + 0,1 Verificato
MASW 3-2017 1,1 1,6 + 0,1 FH ≤ Ss + 0,1 Verificato
MASW 4-2017 1,1 1,3 + 0,1 FH ≤ Ss + 0,1 Verificato

Secondo la DGR Lazio n. 545/2010 e 535/2012 l’area in esame


presenta valori di FH ≤ Ss+0,1 perciò il livello II di microzonazione sismica si
può ritenere concluso e non sono necessari approfondimenti di livello
3/RSL come mostra il sottoriportato Nuovo flusso diagramma dei rapporti
fra livello 2 e livello 3 nell’utilizzo della Microzonazione Sismica nella
Regione Lazio ai fini dell’espressione del Parere ai sensi dell’art.89 del DPR
n. 380/2001.

42/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

43/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

9. CONCLUSIONI ED IDONEITA’ TERRITORIALE

La zona in studio si ubica nel Comune di Ponzano Romano in località


Brecceto, subito a N dell’asse autostradale A1 Napoli-Milano.
Dallo studio geologico-geomorfologico e sismico eseguito emergono i
seguenti risultati:
I sondaggi realizzati nella zona di studio a cura del Dott. Geol.
Emanuele Pinto negli anni 2015 e 2017 e contenuti nella Relazione
geologica datata agosto 2017, hanno evidenziato un modello
geologico stratigrafico costituito da:
o Riporti: coltre di copertura caotica più o meno
superficiale, con caratteristiche composizionali e
granulometriche spesso simili a quelle dei terreni
rinvenibili nella zona;
o Ghiaia: di natura calcarea in matrice limoso argillosa e
limoso sabbiosa con elementi eterometrici da angolari
a sub arrotondati;
o Sabbie limose grigio giallastre;
o Argilla limosa grigia molto consistente.
In sede di progetto esecutivo sarà necessario eseguire una
campagna geognostica e geofisica approfondita al fine di
conoscere in maniera dettagliata il modello geologico-tecnico del
sottosuolo come al DM 14/01/2008 e al Regolamento regionale n°
13/2016 del 13.07.2016 “Regolamento regionale per lo snellimento e
la semplificazionedelle procedure per l'esercizio delle funzioni
regionali in materia di prevenzione del rischio sismico e di repressione

44/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

delle violazioni della normativa sismica. Abrogazione del


regolamento regionale 7 febbraio 2012, n. 2 (Snellimento delle
procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di
prevenzione del rischiosismico)".
In particolare l’area in esame è disomogenea morfologicamente e
si presenta suddivisa in due parti: la zona a SW adiacente all’asse
stradale più rilevata con quote variabili da crca 42 a 50 m s.l.m. e la
zona a NE con quote più basse che oscillano tra 33 a 39 m s.l. Le due
aree sono raccordate topograficamente da una scarpata
morfologica. In ogni caso non sono stati rilevati indizi di dissesto o
potenziali movimenti di versante data la scarsa energia di rilievo
come mostra anche la cartografia ufficiale dell’ABT. L’area sarà
regolarizzata mediante scavi e riporti al fine di omogeneizzare le
quote ed eliminare la scarpata morfologica tra il settore di SW e NE.
I movimenti terra avverrano tutti all’interno dello stesso sito in
perfetto accordo con la normativa vigente (decreto legislativo 3
Aprile 2006 n. 152, art. 185 comma 1, lettera c) che prevede
l’esclusione dalla disciplina dei rifiuti e il loro libero riutilizzo.
I dati bibliografici mostrano che la falda, nell’area, si dispone ad una
sotto i 50 m slm (Tav. 12 da Relazione geologica a firma del Dott.
Geol. Emanuele Pinto agosto 2017) con direzione del deflusso da SW
verso NE. Nella zona di studio e nelle immediate vicinanze si segnala
la presenza di numerose sorgenti legate alle condizioni
litostratigrafiche dell’area,. Nella zona di studio in particolare, risulta
da bibliografia la presenza di una sorgente (U. Ventriglia 1989) con
portata generica di 1 l/s. In realtà dai sopralluoghi effettuati non

45/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

sono stati osservati fenomeni sorgentizi o di ruscellamento nella zona


di studio.
L’analisi dei dati bibliografici insieme alle misurazioni effettuate
all’interno del piezometro installato nel 2015 e dalle misurazioni
eseguite in foro di sondaggio (SOND_2), evidenziano una falda
superficilae. Il livello piezometrico risulta attestarsi a quote medie di
47.3 m slm nel PZ1 e 46.7 nel sondaggio S2. Pertanto la falda
mediamente si ubica a 47 m slm.
Le indagini geognostiche e geofisiche pregresse sull’area sono state
condotte negli anni 2015 e 2017 a cura del Dott. Geol. Emanuele
Pinto (llegati 1 e 2 ). Le stesse hanno permesso di caratterizzare le
unità geologiche riscontrate nell’area e di assegnare parametri
geotecnici di massima. E’ infatti evidente che le caratteristiche
geotecniche con i parametri su riportati sono puramente indicativi
e puntuali per cui in fase di progetto esecutivo sarà necessario
eseguire mirate indagini geognostiche e geotecniche per definire
una precisa modellazione geologico-tecnica del sottosuolo. Le
indagini dovranno condotte secondo le indicazioni di cui alle N.T.C.
2008 e al Regolamento regionale n° 14/2016 del 13.07.2016;
Trovandosi l’area nella piana alluvionale del Tevere caratterizzata
da depositi sabbiosi e falda entro i primi 15 m da p.c. è stata
condotta una verifica alla liquefazione come definito dal capitolo
7.11.3.4.2 delle NTC 2008. Analizzando i 5 punti elencati da
normativa, essendo la condizione di cui al punto 4 verificata non va
eseguita la verifica a liquefazione.
Per gli aspetti sismici, in seguito alla riclassificazione sismica della
Regione Lazio di cui alla D.G.R.L. n 387 del 2009 pubblicata su BURL

46/51
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

n. 24 del 27 Giugno 2009, il territorio dell’attuale Comune di Ponzano


Romano è stato incluso nella Zona di sismicità 2B.
Le 4 indagini sismiche di superficie MASW nonché la prova down
hole eseguita nel sondaggio S2 hanno permesso di inserire i terreni
dell’area nella categorie di sottosuolo C e B.
Lo studio di microzonazione sismica di II livello eseguito sull’area ha
permesso di definire che l’area in esame presenta valori di FH ≤
Ss+0,1 perciò il livello II di microzonazione sismica si può ritenere
concluso senza approfondimenti.

Sulla base di tutti gli elementi di studio dell’area è stata prodotta la


Carta dell’Idoneità territoriale su sito predisposto e progetto scala 1:2.000
(Tavv. 16 e 17).
Nelle carte sono state evidenziate TRE aree a colori differenti pieni:
Area di colore verde: Area idonea dal punto di vista morfologico e sismico
senza nessuna prescrizione;
Area di colore arancio: rappresenta la fascia di rispetto del Fosso di
Brecceto considerata 10 m per lato sulle sponde cosi’ come prescritto al
RD 523 del 1904, RD 368 art.133 del 1904 e all’Art.115 del D.Lgs 152/06.
Area di colore magenta: rappresenta la fascia di rispetto autostradale per
una larghezza di metri 30.

47/51
TAV.16
CARTA DELL'IDONEITA' TERRITORIALE
SU SITO PREDISPOSTO

Area idonea dal punto di


vista morfologico e sismico
senza nessuna prescrizione

Fascia di rispetto del Fosso di


Brecceto considerata 10 m
per lato sulle sponde cosi'
come prescritto al RD 523 del
1904, RD 368 art.133 del 1904
e all'Art.115 del D.Lgs 152/06.

Fascia di rispetto
autostradale per una
larghezza di metri 30.

SCALA 1:2.000
TAV.17
CARTA DELL'IDONEITA' TERRITORIALE
SU PROGETTO

Area idonea dal punto di vista


morfologico e sismico senza
nessuna prescrizione

Fascia di rispetto del Fosso di


Brecceto considerata 10 m per
lato sulle sponde cosi' come
prescritto al RD 523 del 1904,
RD 368 art.133 del 1904 e
all'Art.115 del D.Lgs 152/06.

Fascia di rispetto autostradale


per una larghezza di metri 30.

SCALA 1:2.000
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

ALLEGATO 1
CAMPAGNA GEOGNOSTICA 2015 A CURA DEL DOTT. GEOL EMANUELE
PINTO DALLA RELAZIONE GEOLOGICA DATATA AGOSTO 2017

48/51
GEOstudi srl

Cod.
Via San Salvador 3 - 00040 Pomezia (Roma) Tel/Fax 0691603360-0691603317 Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi D.P.R. n. 380/2001, Art. 59 – Prove
-email: GEOSTUDI@fastwebnet.it geotecniche sulle terre (settore A) e prove geotecniche in sito S1 VA 1911 Certificato 10016
Profondita' mt. COMMITTENTE STUDIO GEOLOGIA PINTO LOCALITA' PONZANO (RM) Pag 1 di 2

Pocket (kg/cm )
scala metrica

Normativa Raccomandazioni AGI 1977

Rivestimento
data

perforazione

perforazione
2

Produzione
Rivestimento
Simbologia

indisturbati

Prove SPT

Sistema di
N° di colpi

Profondità

Profondità
Campioni

Fluido di
cassetta
RQD %

Battute
PIEZOMETRO 4'' certificato

NSPT
CANTIERE BAMBOCCIA SONDAGGIO S1 QUOTA m slm Macchina Operatrice CMV 420
soggiacenza della falda
14/01/15
Descrizione litostratigrafica-geotecnica N 42.281487° E 12.525871° 59 Data inizio/fine 17-18/12/2014
0,00 nr inizio 100% 0,00
nr perforaz.
nr 01/12/14
nr cementazione 1,00 a P A
1,00 nr sommitale s E C 1,00
nr 1,50 ͳǡͷͲ t S Q
nr e A U
nr m 2,00 cieco N A
2,00 nr fessurato 2,00 e T p 2,00
nr 1 E P e
Materiale diriportocompostodaalternanzedisabbialimosa,argillagrigiaemarronetalvoltaorganica nr c U r
nr 3,00 ͵ǡͲͲ a ) L c
3,00 emaleodoranteconghiaiacalcareaeframmentidicalcestruzzoinglobatinellamatrice. nr SPT1 17-20-15 35 U I e 3,00
nr Ry o 1 T n
nr 3,45 t 2 A t
nr 4,00 i 7 u
4,00 nr e a 4,00
nr 4,50 4,80 ͶǡͷͲ r l
nr C1 filtro in e e
nr Sh ghiaia
5,00 nr 5,00 siclicea s d 5,00
nr e i
5,50 nr m
Ghiaiacalcareainabbondantematricelimosoargillosa conelementieterometricidaarrotondatiad nr 6,00 6,00 ͸ǡͲͲ p c
6,00 nr SPT2 23-r R l a 6,00
angolari,moltoaddensata. nr Ry i r
nr 6,20 c o
nr e t
7,00 nr a 7,00
nr 2 ͹ǡͷͲ g
7,40 nr ) g
nr 1 i
8,00 Sabbia limosagrigiogiallastraconossidazionirossastre,moltoaddensata. nr 8,00 0 o 8,00
nr 1
nr
nr 9,00 ͻǡͲͲ
9,00 nr SPT3 22-24-R R 9,00
nr Ry 22/12/14 m 9,32
9,50 nr 9,35
nr 10,00
10,00 nr 10,00
nr ͳͲǡͷͲ
nr
nr
11,00 nr 11,00
nr
Sabbia limosagrigiaumida,addensata. nr
nr 12,00 ͳʹǡͲͲ
12,00 nr 12,00
nr filtro in 3
nr ghiaia
nr siclicea
13,00 nr 13,00
nr ͳ͵ǡͷͲ
nr
nr
14,00 nr 14,00
nr
nr
nr 15,00 15,00 ͳͷǡͲͲ
15,00 nr SPT4 35-45-r R 15,00
nr Ry
nr 15,30
15,90
16,00 16,00
ͳ͸ǡͷͲ
3,0
17,20
17,00 17,00
4
Argillalimosagrigiamoltoconsistente. 18,00 ͳͺǡͲͲ
4,5
18,00 filtro in 18,00
ghiaia
3,5 siclicea
19,00
19,00 19,00
4,0 ͳͻǡͷͲ 02/12/14

21,00 21,00 FONDO FORO m 21,00 m 21,00 5 21,00


SONDAGGIO S1
Committente STUDIO GEOLOGICO EMANUELE PINTO
Cantiere BAMBOCCIA - PONZANO ROMANO

'CASSETTA N°1 DA 00,00 A 5,00m

'CASSETTA N°2 DA 5,00 A 10,00m


SONDAGGIO S1
Committente STUDIO GEOLOGICO EMANUELE PINTO
Cantiere BAMBOCCIA - PONZANO ROMANO

'CASSETTA N°3 DA 10,00 15,00m

'CASSETTA N°4 DA 15,00 20,00m


SONDAGGIO S1
Committente STUDIO GEOLOGICO EMANUELE PINTO
Cantiere BAMBOCCIA - PONZANO ROMANO

'CASSETTA N°5 DA 20,00 25,00m


GEOstudi srl
Laboratorio Geotecnico – Prove in sito
LABORATORIO AUTORIZZATO DAL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO
SUPERIORE DEI LAVORI PUBBLICI – SERVIZIO TECNICO CENTRALE - D.P.R. n. 380/2001, Art. 59
Autorizzazione N. 52497 – Prove geotecniche sulle terre (settore A) e prove geotecniche in sito
__________________________________________________________________________________________________________

STUDIO DI GEOLOGIA PINTO


___________________________________________________

PONZANO ROMANO

___________________________________________________

ANALISI DI LABORATORIO GEOTECNICO

SONDAGGIO S1

Committente Archivio Commessa Prove di laboratorio

STUDIO PINTO COMM 02_15 2_15 Verbale di accettazione n° 1742

GENNAIO 2015

Via San Salvador n. 3 - 00040 Pomezia (RM) - Tel. 06.91603360 - 06.91603317 – geostudi@fastwebnet.it
C.F. e P.IVA 04510951009 - Reg. Soc. Trib. Di Roma n. 4645/93 - C.C.I.A.A. n. 773960

Pag. 1 di 1 - Rif. 29_14


COMMITTEN STUDIO GEOLOGIA PINTO

CANTIERE: PONZANO ROMANO

DATI RIASSUNTIVI PROVE DI LABORATORIO : SONDAGGIO S1

Prova di taglio
Proprietà fisiche Limiti Atterberg Analisi granulometrica CLASS
diretto Picco
Identificativo campione Descrizione terreno
Indice Grado di Limo
Ghiaia Sabbia Argilla
J Wn Js Jd Porosità dei saturazio LL LP IP (60-2 mm) (2,0-0,06 mm)
(0,06-0,002
(<0,002mm) c' I' USCS
vuoti ne mm)

_ _
V.A. Camp. m da p.c. kN/m3 % kN/m3 n e sr% % % % % % % % kPa °

Riporto : Limo argilloso sabbioso con diffusa


ghiaia poligeneica (calcarea silicea) non a
contatto, e apporti di materiale vulcanico.
Disomogeneo, consistente, umido, frazione
1742-1 CI 1 4,50 fine plastica. Colore marrone chiaro olivastro
19,09 25,8 2,70 15,17 42,67 0,74 93,57 57,3 24,5 32,8 35,3 22,6 20,2 21,9 8,0 27,8 SC
(2,5Y 5/4), passante a 49 cm a marrone scuro
grigiastro (2,5Y 4/2) per la presenza di
sostanza organica.
Via San Salvador 3 00040 Pomezia (Rm)
Tel./fax: 0691603360 - 0691603317 e-mail: GEOSTUDILAB@fastwebnet.it
Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi dell'Art. 59 del DPR n°380/2001
Prove geotecniche sui terreni (settore A)- Prove geotecniche in sito

N.VERB.ACCETT./CAMP. 1742/1 Data ricevimento 13/01/2015 CERTIFICATO N. 52998 / AP Data 16/01/2015


Data prelievo 17/12/2014 Data inizio prova
Data apertura 13/01/2015 Data fine prova Pag. 1/1
COMMITTENTE STUDIO DI GEOLOGIA PINTO COMMESSA 002 / 2015
CANTIERE Ponzano Romano
Sondaggio S1 Campione CI 1 Profondità [m] 4,50-5,00
FUSTELLA INOX DIAMETRO INT.: cm 8,4 LUNGHEZZA: cm 70

APERTURA CAMPIONE ( ASTM D 2488/93 )


PROGRAMMA PROVE
APERTURA CAMPIONE INDISTURBATO
PESO SPECIFICO DEI GRANI (ASTM D 854-92)
CONTENUTO NATURALE DI ACQUA (ASTM D 2216-92)
PESO DI VOLUME
LIMITI DI ATTERBERG
GRANULOMETRIA
CLASSIFICA U.S.C.S.
TAGLIO DIRETTO C.D.
DESCRIZIONE VISUALE

Riporto : Limo argilloso sabbioso con diffusa ghiaia poligeneica (calcarea silicea) non a contatto, e apporti di
materiale vulcanico. Disomogeneo, consistente, umido, frazione fine plastica. Colore marrone chiaro olivastro (2,5Y
5/4), passante a 49 cm a marrone scuro grigiastro (2,5Y 4/2) per la presenza di sostanza organica.

POCKET TOR
DESCRIZIONE STRATIGRAFICA [cm] PENETR. VANE [cm] PROVINI
[kg/cm²] [kg/cm²]
0 0 0

10 10 10 10 TD1
15 TD2
20 20 20 20 TD3

Riporto : Limo argilloso sabbioso con diffusa ghiaia poligeneica


(calcarea silicea) non a contatto, e apporti di materiale 30 30 30 1,9 30
vulcanico. Disomogeneo, consistente, umido, frazione fine
plastica. Colore marrone chiaro olivastro (2,5Y 5/4), passante a
49 cm a marrone scuro grigiastro (2,5Y 4/2) per la presenza di 40 40 40
sostanza organica.
50 50 50

60 60 60

70 70 70

80 80 80

90 90 90

100
100 100
QUALITA' DEL CAMPIONE BUONA
NOTE

Lo sperimentatore Il Direttore del Laboratorio


(Dott.ssa Francesca Quattrocchi) (Dott. Pasquale Manara)
GEOstudi srl
Laboratorio Geotecnico – Prove in sito
LABORATORIO AUTORIZZATO DAL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO
SUPERIORE DEI LAVORI PUBBLICI – SERVIZIO TECNICO CENTRALE - D.P.R. n. 380/2001, Art. 59
Autorizzazione N. 52497 – Prove geotecniche sulle terre (settore A) e prove geotecniche in sito

Commessa : 02_15

Cantiere : STUDIO DI GEOLOGIA PINTO

Committente: DOTT. PINTO

PARTE ALTA PARTE BASSA

SONDAGGIO: S1 CAMPIONE : C1 PROFONDITA' (m): 4,50-5,00


Via San Salvador 3 00040 Pomezia (Rm)
Tel./fax: 0691603360 - 0691603317 e-mail: GEOSTUDILAB@fastwebnet.it
Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi dell'Art. 59 del DPR n°380/2001
Prove geotecniche sui terreni (settore A)- Prove geotecniche in sito

N.VERB.ACCETT./CAMP. 1742/1 Data ricevimento 13/01/2015 CERTIFICATO N. 52999 / FV Data 16/01/2015


Data prelievo 17/12/2014 Data inizio prova
Data apertura 13/01/2015 Data fine prova Pag. 1/1
COMMITTENTE STUDIO DI GEOLOGIA PINTO COMMESSA 002 / 2015
CANTIERE Ponzano Romano
Sondaggio S1 Campione CI 1 Profondità [m] 4,50-5,00

CARATTERISTICHE FISICHE E VOLUMETRICHE


PESO SPECIFICO DEI GRANI (ASTM D 854-92)
Massa picn.+acqua+terr.secco [g] 940,94 921,50
Temperatura [°C] 19,3 19,5
Massa picnometro + acqua [g] 786,22 775,42
Massa terreno secco [g] 245,76 232,13
Peso specifico dei grani 2,700 2,698
Peso specifico dei grani medio 2,699

PROVA EFFETTUATA TD1 TD2 TD3

CONTENUTO NATURALE DI ACQUA (ASTM D 2216-92)


GRANDEZZE INIZIALI
Massa conten.+terr.umido [g] 104,67 72,01 100,01
Massa conten.+terr.secco [g] 86,30 61,27 83,62
Massa contenitore [g] 18,76 18,27 18,33
Contenuto d'acqua (%) 27,2 25,0 25,1
PESO DI VOLUME UMIDO (BS 1377(90) PART 2)
Lato / diametro provino [mm] L60,00 L59,96 L59,91
Altezza provino [mm] 19,91 19,86 19,76
Massa fustella + provino [g] 199,73 198,77 200,42
Massa fustella [g] 61,50 60,81 60,10
Peso di volume umido [kN/m³] 18,91 18,95 19,40
CARATTERISTICHE DERIVATE
Peso di volume del secco [kN/m³] 14,87 15,16 15,51
Indice dei vuoti 0,780 0,746 0,706
Porosita (%) 43,82 42,71 41,40
Grado di saturazione 94,09 90,41 95,90

CONTENUTO NATURALE DI ACQUA (ASTM D 2216-92)


GRANDEZZE FINALI
Massa conten.+terr.umido [g] 137,92 128,25 133,79
Massa conten.+terr.secco [g] 118,78 112,65 118,70
Massa contenitore [g] 48,98 51,01 51,26
Contenuto d'acqua (%) 27,4 25,3 22,4
PESO DI VOLUME UMIDO (BS 1377(90) PART 2)
Altezza provino [mm] 19,74 19,21 18,55
Massa fustella + provino [g] 199,73 198,77 200,42
Massa fustella [g] 61,50 60,81 60,10
Peso di volume umido [kN/m³] 19,11 19,64 20,22
CARATTERISTICHE DERIVATE
Peso di volume del secco [kN/m³] 15,00 15,68 16,52
Indice dei vuoti 0,765 0,688 0,602
Porosita (%) 43,33 40,77 37,58
Grado di saturazione 96,78 99,23 100.00

Lo sperimentatore Il Direttore del Laboratorio


(Dott.ssa Francesca Quattrocchi) (Dott. Pasquale Manara)
Via San Salvador 3 00040 Pomezia (Rm)
Tel./fax: 0691603360 - 0691603317 e-mail: GEOSTUDILAB@fastwebnet.it
Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi dell'Art. 59 del DPR n°380/2001
Prove geotecniche sui terreni (settore A)- Prove geotecniche in sito

N.VERB.ACCETT./CAMP. 1742/1 Data ricevimento 13/01/2015 CERTIFICATO N. 53000 / IP Data 16/01/2015


Data prelievo 17/12/2014 Data inizio prova 15/01/2015
Data apertura 13/01/2015 Data fine prova 16/01/2015 Pag. 1/1
COMMITTENTE STUDIO DI GEOLOGIA PINTO COMMESSA 002 / 2015
CANTIERE Ponzano Romano
Sondaggio S1 Campione CI 1 Profondità [m] 4,50-5,00

LIMITI DI ATTERBERG
ASTM D 4318/84

Descrizione del terreno Ghiaia con sabbia argilloso limosa

LIMITE LIQUIDO prova n. 1 2 3 4 5

Numero di colpi 38 24 15
Contenuto d'acqua (%) 54,6 % 57,8 % 60,3 %

LIMITE PLASTICO prova n. 1 2


Contenuto d'acqua (%) 24,5 % 24,4 %

MULTI POINT LIQUID LIMIT method


100

90

80
Contenuto d'acqua W (%)

70

60

50

40

30

20

10

0
1 10 100
Numero di colpi

LIMITE LIQUIDO LL = 57,3 %


LIMITE PLASTICO LP = 24,5 %
INDICE PLASTICO IP= 32,8 %

Lo sperimentatore Il Direttore del Laboratorio


(Dott.ssa Francesca Quattrocchi) (Dott. Pasquale Manara)
Via San Salvador 3 00040 Pomezia (Rm)
Tel./fax: 0691603360 - 0691603317 e-mail: GEOSTUDILAB@fastwebnet.it
Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi dell'Art. 59 del DPR n°380/2001
Prove geotecniche sui terreni (settore A)- Prove geotecniche in sito

N.VERB.ACCETT./CAMP. 1742/1 Data ricevimento 13/01/2015 CERTIFICATO N. 53001 / GR Data 16/01/2015


Data prelievo 17/12/2014 Data inizio prova 14/01/2015
Data apertura 13/01/2015 Data fine prova 16/01/2015 Pag. 1/1
COMMITTENTE STUDIO DI GEOLOGIA PINTO COMMESSA 002 / 2015
CANTIERE Ponzano Romano
Sondaggio S1 Campione CI 1 Profondità [m] 4,50-5,00

ANALISI GRANULOMETRICA
ASTM D422/63 - Class. AGI 1977
Descrizione del terreno Ghiaia con sabbia argilloso limosa
Diametro grani [mm]
10 1 0,1 0,01 0,001
100 0

90 10

80 20

PERCENTUALE TRATTENUTO (%)


PERCENTUALE PASSANTE (%)

70 30

60 40

50 50

40 60

30 70

20 80

10 90

0 100
CIOTTOLI GHIAIA SABBIA LIMO ARGILLA

0,0 35,3 22,6 20,2 21,9


Analisi per setacciatura Analisi per sedimentazione
Massa mater. VAGLI APERTURA PERC.CUMUL PERC.CUMUL DIMENSIONE PERC.CUMUL PERC.CUMUL d 10 = mm -
g 1500,0 SETACC. mm PASSANTE TRATTENUTO GRANULI mm PASSANTE TRATTENUTO
----------- --------- --------- --------- --------- --------- --------- --------- d 30 = mm 0,0100
0,0 3,0 inch 76,2000 100,00 0,00 0,0620 42,31 57,69
0,0 2.5 inch 63,5000 100,00 0,00 0,0442 40,88 59,12 d 50 = mm 0,3097
0,0 1.5 inch 38,1000 100,00 0,00 0,0317 38,01 61,99
130,1 1.0 inch 25,4000 91,33 8,67 0,0228 35,14 64,86 d 60 = mm 0,9956
72,4 3/4 inch 19,0500 86,50 13,50 0,0146 32,27 67,73
66,0 1/2 inch 12,7000 82,10 17,90 0,0120 30,84 69,16 d 90 = mm 23,6546
48,1 3/8 inch 9,5100 78,89 21,11 0,0086 29,41 70,59
110,6 4 mesh 4,7600 71,52 28,48 0,0061 26,54 73,46
102,6 10 mesh 2,0000 64,68 35,32 0,0044 25,10 74,90
69,4 16 mesh 1,0000 60,05 39,95 0,0031 24,38 75,62
106,3 40 mesh 0,4200 52,97 47,03 0,0022 22,23 77,77
68,6 60 mesh 0,2500 48,39 51,61 0,0013 20,80 79,20
37,2 100 mesh 0,1490 45,91 54,09
36,7 200 mesh 0,0740 43,47 56,53

NOTE
Lo sperimentatore Il Direttore del Laboratorio
(Dott.ssa Francesca Quattrocchi) (Dott. Pasquale Manara)
Via San Salvador 3 00040 Pomezia (Rm)
Tel./fax: 0691603360 - 0691603317 e-mail: GEOSTUDILAB@fastwebnet.it
Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi dell'Art. 59 del DPR n°380/2001
Prove geotecniche sui terreni (settore A)- Prove geotecniche in sito

N.VERB.ACCETT./CAMP. 1742/1 Data ricevimento 13/01/2015 CERTIFICATO N. 53003 / TD Data 16/01/2015


Data prelievo 17/12/2014 Data inizio prova 13/01/2015
Data apertura 13/01/2015 Data fine prova 16/01/2015 Pag. 1/5
COMMITTENTE STUDIO DI GEOLOGIA PINTO COMMESSA 002 / 2015
CANTIERE Ponzano Romano
Sondaggio S1 Campione CI 1 Profondità [m] 4,50-5,00

PROVA DI TAGLIO DIRETTO


ASTM D 3080/90
PROVINO N. 1 2 3
Lato [mm] 60,00 59,96 59,91
Area di base [cm²] 36,00 35,95 35,89
Altezza iniziale [mm] 19,91 19,86 19,76
Contenuto naturale d'acqua iniziale (%) 27,2 25,0 25,1
Peso di volume iniziale [kN/m³] 18,91 18,95 19,40
Altezza finale [mm] 19,74 19,21 18,55
Contenuto naturale d'acqua finale (%) 27,4 25,3 22,4

Pressione verticale [kPa] 52,96 101,99 200,05


Cedimento finale [mm] 0,17 0,65 1,21
t 100 [min] 0,00 0,00 0,00

Velocità di deformazione calcolata [mm/min] 0,00000 0,00000 0,00000

( Diagramma Consolidazione Provini )


0,00

0,10
1
0,20

0,30

0,40

0,50

0,60
2
0,70

0,80
Cedimento [mm]

0,90

1,00

1,10
3
1,20

1,30

1,40

1,50

1,60

1,70

1,80

1,90

2,00
0 2 4 6 8 10 12 14 16 18 20 22 24 26 28 30 32 34 36 38 40 42 44 46 48 50 52 54

V¯tempo [min]

Lo sperimentatore Il Direttore del Laboratorio


(Dott.ssa Francesca Quattrocchi) (Dott. Pasquale Manara)
Via San Salvador 3 00040 Pomezia (Rm)
Tel./fax: 0691603360 - 0691603317 e-mail: GEOSTUDILAB@fastwebnet.it
Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi dell'Art. 59 del DPR n°380/2001
Prove geotecniche sui terreni (settore A)- Prove geotecniche in sito

N.VERB.ACCETT./CAMP. 1742/1 Data ricevimento 13/01/2015 CERTIFICATO N. 53003 / TD Data 16/01/2015


Data prelievo 17/12/2014 Data inizio prova 13/01/2015
Data apertura 13/01/2015 Data fine prova 16/01/2015 Pag. 2/5
COMMITTENTE STUDIO DI GEOLOGIA PINTO COMMESSA 002 / 2015
CANTIERE Ponzano Romano
Sondaggio S1 Campione CI 1 Profondità [m] 4,50-5,00

PROVA DI TAGLIO DIRETTO ASTM D 3080/90


( Diagramma Consolidazione Provini )
PROVINO N.1 PROVINO N.2 PROVINO N.3 PROVINO N.4 PROVINO N.5
Tempo [min] Deform.[mm] Tempo [min] Deform.[mm] Tempo [min] Deform.[mm] Tempo [min] Deform.[mm] Tempo [min] Deform.[mm]
0,10 0,13 0,10 0,45 0,10 0,69
0,17 0,14 0,17 0,46 0,17 0,70
0,25 0,14 0,25 0,47 0,25 0,71
0,40 0,14 0,40 0,47 0,40 0,74
0,50 0,14 0,50 0,48 0,50 0,74
1,00 0,14 1,00 0,49 1,00 0,78
2,00 0,15 2,00 0,50 2,00 0,82
4,00 0,15 4,00 0,51 4,00 0,86
8,00 0,16 8,00 0,53 8,00 0,91
15,00 0,17 15,00 0,55 15,00 0,96
30,00 0,17 30,00 0,57 30,00 1,02
60,00 0,17 60,00 0,59 60,00 1,08
120,00 0,17 120,00 0,61 120,00 1,13
240,00 0,17 240,00 0,63 240,00 1,15
480,00 0,17 480,00 0,64 480,00 1,17
1440,00 0,17 1440,00 0,65 1440,00 1,21

Lo sperimentatore Il Direttore del Laboratorio


(Dott.ssa Francesca Quattrocchi) (Dott. Pasquale Manara)
Via San Salvador 3 00040 Pomezia (Rm)
Tel./fax: 0691603360 - 0691603317 e-mail: GEOSTUDILAB@fastwebnet.it
Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi dell'Art. 59 del DPR n°380/2001
Prove geotecniche sui terreni (settore A)- Prove geotecniche in sito

N.VERB.ACCETT./CAMP. 1742/1 Data ricevimento 13/01/2015 CERTIFICATO N. 53003 / TD Data 16/01/2015


Data prelievo 17/12/2014 Data inizio prova 13/01/2015
Data apertura 13/01/2015 Data fine prova 16/01/2015 Pag. 3/5
COMMITTENTE STUDIO DI GEOLOGIA PINTO COMMESSA 002 / 2015
CANTIERE Ponzano Romano
Sondaggio S1 Campione CI 1 Profondità [m] 4,50-5,00

PROVA DI TAGLIO DIRETTO - PICCO


ASTM D 3080/90
PROVINO N. 1 2 3
Lato [mm] 60,00 59,96 59,91
Altezza [mm] 19,91 19,86 19,76
Velocità di deformazione [mm/min] 0,005 0,005 0,005
Pressione verticale [kPa] 52,96 101,99 200,05

160

140
RESISTENZA AL TAGLIO [kPa]

120

100

80

60

40

20

0
0,0 0,2 0,4 0,6 0,8 1,0 1,2 1,4 1,6 1,8 2,0 2,2 2,4 2,6 2,8 3,0 3,2 3,4 3,6 3,8 4,0 4,2 4,4 4,6 4,8 5,0
1,0

0,8

0,6
DEFORMAZIONE VERTICALE [mm]

0,4

0,2

0,0

-0,2

-0,4

-0,6

-0,8

-1,0
0,0 0,2 0,4 0,6 0,8 1,0 1,2 1,4 1,6 1,8 2,0 2,2 2,4 2,6 2,8 3,0 3,2 3,4 3,6 3,8 4,0 4,2 4,4 4,6 4,8 5,0
DEFORMAZIONE ORIZZONTALE [mm]

NOTE
Lo sperimentatore Il Direttore del Laboratorio
(Dott.ssa Francesca Quattrocchi) (Dott. Pasquale Manara)
Via San Salvador 3 00040 Pomezia (Rm)
Tel./fax: 0691603360 - 0691603317 e-mail: GEOSTUDILAB@fastwebnet.it
Autorizzazione Ministero delle Infrastrutture e Trasporti n° 52497 ai sensi dell'Art. 59 del DPR n°380/2001
Prove geotecniche sui terreni (settore A)- Prove geotecniche in sito

N.VERB.ACCETT./CAMP. 1742/1 Data ricevimento 13/01/2015 CERTIFICATO N. 53003 / TD Data 16/01/2015


Data prelievo 17/12/2014 Data inizio prova 13/01/2015
Data apertura 13/01/2015 Data fine prova 16/01/2015 Pag. 4/5
COMMITTENTE STUDIO DI GEOLOGIA PINTO COMMESSA 002 / 2015
CANTIERE Ponzano Romano
Sondaggio S1 Campione CI 1 Profondità [m] 4,50-5,00

PROVA DI TAGLIO DIRETTO - PICCO


ASTM D 3080/90
( Diagramma Provini )
PROVINO N.1 PROVINO N.2 PROVINO N.3 PROVINO N.4 PROVINO N.5
Def.orizz. Def.vert. TAU Def.orizz. Def.vert. TAU Def.orizz. Def.vert. TAU Def.orizz. Def.vert. TAU Def.orizz. Def.vert. TAU
[mm] [mm] [kPa] [mm] [mm] [kPa] [mm] [mm] [kPa] [mm] [mm] [kPa] [mm] [mm] [kPa]
0,04 0,01 23,60 0,11 0,01 19,07 0,01 0,01 23,23
0,09 0,01 30,34 0,18 0,01 22,25 0,04 0,01 31,36
0,15 0,01 34,16 0,25 0,02 24,63 0,10 0,01 39,02
0,22 0,01 36,63 0,32 0,03 26,62 0,15 0,02 46,22
0,29 0,01 38,21 0,40 0,04 29,00 0,20 0,03 52,03
0,37 0,01 39,56 0,48 0,05 30,99 0,27 0,04 58,07
0,45 0,01 40,23 0,55 0,06 33,37 0,33 0,05 63,18
0,54 0,01 40,68 0,63 0,07 34,96 0,39 0,06 68,06
0,62 0,01 41,13 0,71 0,08 36,55 0,46 0,06 71,78
0,70 0,01 41,13 0,78 0,08 37,74 0,52 0,07 75,49
0,78 0,01 41,13 0,86 0,09 39,33 0,59 0,08 78,51
0,86 0,01 40,90 0,93 0,09 40,52 0,66 0,08 81,53
0,95 0,01 40,68 1,01 0,10 42,11 0,74 0,09 84,32
1,03 0,01 40,01 1,09 0,10 43,30 0,81 0,10 87,11
1,11 0,01 39,33 1,16 0,11 44,89 0,88 0,10 89,89
1,19 0,01 39,11 1,24 0,12 45,69 0,95 0,10 92,22
1,28 0,01 38,66 1,32 0,12 46,88 1,02 0,11 93,84
1,36 0,01 38,43 1,41 0,13 47,28 1,09 0,11 95,70
1,60 0,01 37,53 1,49 0,13 48,07 1,16 0,12 97,56
1,68 0,01 37,31 1,57 0,14 48,47 1,24 0,12 98,95
1,77 -0,01 37,08 1,65 0,14 48,47 1,32 0,12 101,04
1,85 -0,01 36,63 1,73 0,14 49,26 1,39 0,13 102,20
1,93 -0,01 35,96 1,81 0,15 49,26 1,47 0,13 103,60
2,01 0,00 35,74 1,90 0,15 49,26 1,54 0,14 105,46
2,10 0,00 35,51 1,98 0,16 49,26 1,62 0,14 106,39
2,18 0,00 35,51 2,06 0,16 49,26 1,70 0,14 107,32
2,27 -0,02 35,29 2,15 0,17 49,66 1,79 0,15 107,78
2,35 -0,02 35,06 2,23 0,18 50,06 1,86 0,15 108,24
2,43 -0,01 35,06 2,31 0,18 50,06 1,94 0,16 108,94
2,51 -0,03 35,06 2,39 0,19 50,06 2,02 0,16 109,41
2,60 -0,03 34,84 2,48 0,19 50,06 2,10 0,16 110,10
2,68 -0,02 34,61 2,56 0,19 50,06 2,18 0,16 110,57
2,77 -0,02 34,61 2,64 0,20 50,46 2,25 0,17 111,03
2,85 -0,02 34,61 2,72 0,20 50,46 2,34 0,17 111,50
2,93 -0,04 34,39 2,80 0,20 50,85 2,42 0,17 111,73
3,01 -0,04 34,39 2,88 0,21 51,65 2,50 0,18 111,96
3,09 -0,04 34,16 2,96 0,21 51,65 2,58 0,18 112,19
3,17 -0,05 33,94 3,04 0,21 51,65 2,66 0,18 112,19
3,26 -0,04 33,94 3,13 0,21 51,65 2,75 0,19 112,19
3,34 -0,04 34,16 3,21 0,22 52,04 2,82 0,19 112,66
3,42 -0,06 34,16 3,29 0,23 52,44 2,91 0,19 112,89
3,50 -0,06 34,16 3,37 0,23 52,44 2,99 0,19 112,89
3,58 -0,06 33,94 3,47 0,23 53,63 3,06 0,19 113,82
3,67 -0,05 33,71 3,55 0,23 53,63 3,14 0,19 114,05
3,75 -0,05 33,71 3,64 0,24 53,63 3,23 0,19 114,05
3,83 -0,05 33,94 3,72 0,24 53,63 3,31 0,20 114,05
3,80 0,24 53,63 3,39 0,20 114,05
3,88 0,24 54,03 3,47 0,20 113,82
3,97 0,25 54,03 3,56 0,20 113,82
4,05 0,25 54,03 3,64 0,20 113,82
3,73 0,20 113,82
Lo sperimentatore Il Direttore del Laboratorio
(Dott.ssa Francesca Quattrocchi) (Dott. Pasquale Manara)
CANTIERE Ponzano Romano

Sondaggio S1

Campione CI 1

Profondità 4,50-5,00

(Rif.:53003 / TD) 16/01/2015 1742/1

PROVA DI TAGLIO DIRETTO ASTM D 3080/90


PROVINO N. 1 2 3
Lato [mm] 60,00 59,96 59,91
Altezza [mm] 19,91 19,86 19,76
Area di base [cm²] 36,00 35,95 35,89
Velocità di deformazione [mm/min] 0,005 0,005 0,005
Contenuto naturale d'acqua iniziale (%) 27,2 25,0 25,1
Peso di volume iniziale [kN/m³] 18,91 18,95 19,40
Contenuto naturale d'acqua finale (%) 27,4 25,3 22,4

TAU a rottura (picco) [kPa] 41,13 54,03 114,05


Deformazione orizz.a rottura (picco) [mm] 0,62 3,88 3,14
Deformazione vert.a rottura (picco) [mm] 0,01 0,24 0,19

Diagramma di resistenza al taglio


450

425

400

375

350

325

300
RESISTENZA AL TAGLIO [kPa]

275

250

225

200

175

150

125

100

75

50

25

0
0 25 50 75 100 125 150 175 200 225 250 275 300 325 350 375 400 425 450 475 500 525 550 575 600
PRESSIONE VERTICALE [kPa] PICCO

CONDIZIONI DI PROVA PICCO


Angolo di resistenza al taglio [ ° ] 27,8
Coesione intercetta [kPa] 8,0

NOTE
Asa di Leonardo Nolasco Via Emilio Cecchi 7, 00137 Roma
Tel. 06823394

ALLEGATO 2
CAMPAGNA GEOGNOSTICA GEOFISICA 2017 A CURA DEL DOTT. GEOL
EMANUELE PINTO DALLA RELAZIONE GEOLOGICA DATATA AGOSTO 2017

49/51

02'(//2675$7,*5$),$
6WXGLRGL*HRORORJLD3LQWR
&GD6DQW
$QWRQLR3RQ]DQR5RPDQR 50
9LD37RJOLDWWL)LDQR5RPDQR 50
7HOHPDLOJHRSLQWR#WRVFDOLLW
&RPPLWWHQWH 3URIRQGLWjUDJJLXQWD 4XRWD$VV3& &HUWLILFDWRQƒ 3DJLQD
&RPXQHGL3RQ]DQR5RPDQR P PVOP  GL
2SHUDWRUH ,QGDJLQH 1RWH ,QL]LR)LQH(VHFX]LRQH
'RWW*HRO'LHJR*DOHWWR 9DULDQWH3XQWXDOH35* 3URYHLQIRUR3UHOLHYRGLFDPSLRQH3URYD'+ 
5HVSRQVDELOH 6RQGDJJLR 7LSR&DURWDJJLR 7LSR6RQGD &RRUGLQDWH;<
$JULJHRVUO 621'B &RQWLQXRH'LVWUX]LRQH &09 /DWƒ/RQƒ

/LWRORJLD 'HVFUL]LRQH 4XRWD 3DUDPHWULJHRWHFQLFL 637 3RFNHW &DPSLRQL 0HWRGR &DVV )DOGD 3LH]RPHWUR 3
7HVW
6FDOD
 PW

0DWHULDOHGLULSRUWRFRPSRVWRGD
DOWHUQDQ]HGLVDEELDOLPRVD
PDUURQHWDOYROWDRUJDQLFDFRQ
JKLDLDFDOFDUHDHIUDPPHQWLGL

FDOFHVWUX]]RLQJOREDWLQHOOD
PDWULFH

 *KLDLDFDOFDUHDLQDEERQGDQWH
PDWULFHOLPRVRDUJLOORVDHOLPRVR
VDEELRVDFRQHOHPHQWLHWHURPHWULFL
GDDUURWRQGDWLDG

DQJRODUL





 6DEELDOLPRVDJULJLRJLDOODVWUDFRQ 
RVVLGD]LRQLURVVDVWUH



&6



 


 6DEELDOLPRVDJULJLDXPLGD














 $UJLOODOLPRVDJULJLDPROWR 
FRQVLVWHQWH


&DPSLRQL63DUHWL6RWWLOL22VWHUEHUJ00D]LHU55LPDQHJJLDWR5V5LPDQHJJLDWRGD637
3LH]RPHWUR$7$7XER$SHUWR&6*&DVDJUDQGH 6RQGD&09
3HUIRUD]LRQH&6&DURWLHUH6HPSOLFH&'&DURWLHUH'RSSLR(&(OLFD&RQWLQXD
5HVSRQVDELOH
3URYH6373$3XQWD$SHUWD3&3XQWD&KLXVD
&DURWDJJLR&RQWLQXRH'LVWUX]LRQH

02'(//2675$7,*5$),$
6WXGLRGL*HRORORJLD3LQWR
&GD6DQW
$QWRQLR3RQ]DQR5RPDQR 50
9LD37RJOLDWWL)LDQR5RPDQR 50
7HOHPDLOJHRSLQWR#WRVFDOLLW
&RPPLWWHQWH 3URIRQGLWjUDJJLXQWD 4XRWD$VV3& &HUWLILFDWRQƒ 3DJLQD
&RPXQHGL3RQ]DQR5RPDQR P PVOP  GL
2SHUDWRUH ,QGDJLQH 1RWH ,QL]LR)LQH(VHFX]LRQH
'RWW*HRO'LHJR*DOHWWR 9DULDQWH3XQWXDOH35* 3URYHLQIRUR3UHOLHYRGLFDPSLRQH3URYD'+ 
5HVSRQVDELOH 6RQGDJJLR 7LSR&DURWDJJLR 7LSR6RQGD &RRUGLQDWH;<
$JULJHRVUO 621'B &RQWLQXRH'LVWUX]LRQH &09 /DWƒ/RQƒ

/LWRORJLD 'HVFUL]LRQH 4XRWD 3DUDPHWULJHRWHFQLFL 637 3RFNHW &DPSLRQL 0HWRGR &DVV )DOGD 3LH]RPHWUR 3
7HVW
6FDOD
 PW

$UJLOODOLPRVDJULJLDPROWR /LPRDUJLOORVRGHEROPHQWHVDEELRVR
FRQVLVWHQWH GLFRORUHJULJLR 5S!N3D
F N3D
)L ƒ 

6




























(& 


 

&DPSLRQL63DUHWL6RWWLOL22VWHUEHUJ00D]LHU55LPDQHJJLDWR5V5LPDQHJJLDWRGD637
3LH]RPHWUR$7$7XER$SHUWR&6*&DVDJUDQGH 6RQGD&09
3HUIRUD]LRQH&6&DURWLHUH6HPSOLFH&'&DURWLHUH'RSSLR(&(OLFD&RQWLQXD
5HVSRQVDELOH
3URYH6373$3XQWD$SHUWD3&3XQWD&KLXVD
&DURWDJJLR&RQWLQXRH'LVWUX]LRQH

SONDAGGIO GEOGNOSTICO SOND_2




 

 

 




)LJXUD6RQGDJJLR*HRJQRVWLFR621'BP&DVVHWWD

 

 

 







)LJXUD6RQGDJJLR*HRJQRVWLFR621'BP&DVVHWWDGDPFDURWDGGLRDGLVWUX]LRQHGL
QXFOHR

1 di 2

STUDIO DI GEOLOGIA PINTO Via P. Togliatti, 118 - 00065 Fiano Romano (RM)
www.emanuelepinto.geologo.it e-mail: geo.pinto@tiscali.it; Cell. 3385412466













 

 

)LJXUD6RQGDJJLR*HRJQRVWLFR621'BP&DVVHWWDGDPFDURWDJJLRDGLVWUX]LRQH
GLQXFOHR

2 di 2

STUDIO DI GEOLOGIA PINTO Via P. Togliatti, 118 - 00065 Fiano Romano (RM)
www.emanuelepinto.geologo.it e-mail: geo.pinto@tiscali.it; Cell. 3385412466



AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

MODULO RIASSUNTIVO
CARATTERISTICHE FISICHE COMPRESSIONE
Umidità naturale 24,9 % V kPa V Rim kPa
Peso di volume 19,9 kN/m³ cu kPa cu Rim kPa
Peso di volume secco 15,9 kN/m³
Peso di volume saturo 19,9 kN/m³ TAGLIO DIRETTO
Peso specifico 2,73 Prova consolidata-lenta
Indice dei vuoti 0,680 c 11,9 kPa I 27,8 °
Porosità 40,5 %
Grado di saturazione 100,0 % c Res kPa I Res °
Limite di liquidità % COMPRESSIONE TRIASSIALE
Limite di plasticità %
Indice di plasticità % C.D. cd kPa Id °
Indice di consistenza c'cu kPa I'cu °
Passante al set. n° 40 C.U.
c cu kPa I cu °
Limite di ritiro %
U.U. cu kPa Iu °
CNR-UNI 10006/00
PROVA EDOMETRICA
ANALISI GRANULOMETRICA V E Cv k
Ghiaia % kPa kPa cm²/sec cm/sec
Sabbia 8,9 %
Limo 67,8 %
Argilla 23,3 %
D 10 mm
D 50 0,022154 mm
D 60 0,032078 mm
D 90 0,073287 mm
Passante set. 10 100,0 %
Passante set. 42 99,8 %
Passante set. 200 91,1 %

PERMEABILITA'
Coefficiente k cm/sec

Limo argilloso, debolmente sabbioso, di colore grigio (Rp > 500 kPa).

1
31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

CERTIFICATO DI PROVA N°: 02332 Pagina 1/1 DATA DI EMISSIONE: 25/08/17 Inizio analisi: 23/08/17
VERBALE DI ACCETTAZIONE N°: 239 del 22/08/17 Apertura campione: 23/08/17 Fine analisi: 24/08/17

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

CONTENUTO D'ACQUA ALLO STATO NATURALE


Modalità di prova: Norma ASTM D 2216

Wn = contenuto d'acqua allo stato naturale = 24,9 %

Omogeneo
Struttura del materiale: Stratificato
Caotico

Temperatura di essiccazione: 110 °C

Limo argilloso, debolmente sabbioso, di colore grigio (Rp > 500 kPa).

1
31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
Lo sperimentatore Il direttore del laboratorio
Dott. Andrea Screpanti Dott. Sergio Rabottino
AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

CERTIFICATO DI PROVA N°: 02331 Pagina 1/1 DATA DI EMISSIONE: 25/08/17 Inizio analisi: 23/08/17
VERBALE DI ACCETTAZIONE N°: 239 del 22/08/17 Apertura campione: 23/08/17 Fine analisi: 23/08/17

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

PESO DI VOLUME ALLO STATO NATURALE


Modalità di prova: Norma BS 1377 T 15/E

Determinazione eseguita mediante fustella tarata

Peso di volume allo stato naturale = 19,9 kN/m³

Limo argilloso, debolmente sabbioso, di colore grigio (Rp > 500 kPa).

1
31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
Lo sperimentatore Il direttore del laboratorio
Dott. Andrea Screpanti Dott. Sergio Rabottino
AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

CERTIFICATO DI PROVA N°: 02330 Pagina 1/1 DATA DI EMISSIONE: 25/08/17 Inizio analisi: 24/08/17
VERBALE DI ACCETTAZIONE N°: 239 del 22/08/17 Apertura campione: 23/08/17 Fine analisi: 24/08/17

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

PESO SPECIFICO DEI GRANULI


Modalità di prova: Norma ASTM D 854

Js = Peso specifico dei granuli (media delle due misure) = 2,73


Jsc = Peso specifico dei granuli corretto a 20° = 2,72

Metodo: A B
Capacità del picnometro: 100 ml

Temperatura di prova: 28,4 °C

Disaerazione eseguita per bollitura

Limo argilloso, debolmente sabbioso, di colore grigio (Rp > 500 kPa).

1
31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
Lo sperimentatore Il direttore del laboratorio
Dott. Andrea Screpanti Dott. Sergio Rabottino
AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

CERTIFICATO DI PROVA N°: 02329 Pagina 1/1 DATA DI EMISSIONE: 25/08/17 Inizio analisi: 23/08/17
VERBALE DI ACCETTAZIONE N°: 239 del 22/08/17 Apertura campione: 23/08/17 Fine analisi: 25/08/17

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

ANALISI GRANULOMETRICA
Modalità di prova: Norma ASTM D 422

Ghiaia 0,0 % Passante setaccio 10 (2 mm) 100,0 % D10 --- mm


Sabbia 8,9 % D30 0,00774 mm
Passante setaccio 40 (0.42 mm) 99,8 %
Limo 67,8 % D50 0,02215 mm
Argilla 23,3 % Passante setaccio 200 (0.075 mm) 91,1 %
D60 0,03208 mm
Coefficiente di uniformità --- Coefficiente di curvatura --- D90 0,07329 mm

C Ghiaia Sabbia Limo Argilla


100 0

90 10

80 20
T
P 70 30 R
A A
S 60 40 T
S T
A 50 50 E
N N
T U
E 40 60 T
O
% 30 70
%
20 80

10 90

0 100
100 10 1 0.1 0.01 mm 0.001
Limiti delle classi granulometriche secondo la classificazione ASTM

Diametro Passante Diametro Passante Diametro Passante Diametro Passante Diametro Passante
mm % mm % mm % mm % mm %
2,0000 100,00 0,1770 98,26 0,0204 47,75 0,0013 11,69
1,1900 99,94 0,1250 97,94 0,0118 37,28
0,8410 99,90 0,0750 91,11 0,0062 26,23
0,4200 99,84 0,0539 75,28 0,0043 21,19
0,2500 99,03 0,0397 65,78 0,0025 15,37
Limo argilloso, debolmente sabbioso, di colore grigio (Rp > 500 kPa).

1
31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
Lo sperimentatore Il direttore del laboratorio
Dott. Andrea Screpanti Dott. Sergio Rabottino
AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

CERTIFICATO DI PROVA N°: 02328 Pagina 1/4 DATA DI EMISSIONE: 25/08/17 Inizio analisi: 23/08/17
VERBALE DI ACCETTAZIONE N°: 239 del 22/08/17 Apertura campione: 23/08/17 Fine analisi: 25/08/17

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

PROVA DI TAGLIO DIRETTO


Modalità di prova: Norma ASTM D 3080

Provino n°: 1 2 3
Condizione del provino: Indisturbato Indisturbato Indisturbato
Tempo di consolidazione (ore): 24 24 24
Pressione verticale (kPa): 100,0 200,0 300,0
Umidità iniziale e umidità finale (%): 24,8 23,4 24,8 22,7 25,1 22,8
Peso di volume (kN/m³): 19,8 20,0 19,9
Tipo di prova: Consolidata - lenta Velocità di deformazione: 0,062 mm / min

500
W
400
kPa
300
DIAGRAMMA
200
3
Tensione
100 2
Deformazione orizzontale 1
0
0 1 2 3 4 5 6
mm G
0,24
' 0,16
mm
0,08 1

DIAGRAMMA 0,00
2
-0,08
Deformazione verticale
-0,16
Deformazione orizzontale 3
-0,24
0 1 2 3 4 5 6
mm G
Limo argilloso, debolmente sabbioso, di colore grigio (Rp > 500 kPa).

1
31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
Lo sperimentatore Il direttore del laboratorio
Dott. Andrea Screpanti Dott. Sergio Rabottino
AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

CERTIFICATO DI PROVA N°: 02328 Pagina 2/4 DATA DI EMISSIONE: 25/08/17 Inizio analisi: 23/08/17
VERBALE DI ACCETTAZIONE N°: 239 del 22/08/17 Apertura campione: 23/08/17 Fine analisi: 25/08/17

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

PROVA DI TAGLIO DIRETTO


Modalità di prova: Norma ASTM D 3080

Provino 1 Provino 2 Provino 3


Spostam. Tensione Deform. vert. Spostam. Tensione Deform. vert. Spostam. Tensione Deform. vert.
mm kPa mm mm kPa mm mm kPa mm
0,234 29,8 0,00 0,158 39,7 -0,01 0,156 54,5 -0,01
0,474 42,3 0,00 0,345 63,1 -0,01 0,359 83,6 -0,03
0,708 47,8 0,00 0,560 76,3 -0,02 0,574 100,6 -0,05
0,964 51,7 0,00 0,769 84,6 -0,02 0,799 115,1 -0,06
1,204 54,3 0,00 0,963 91,3 -0,02 1,019 127,8 -0,08
1,445 56,5 0,00 1,164 96,8 -0,02 1,277 138,7 -0,09
1,693 57,8 0,01 1,394 101,9 -0,02 1,524 146,2 -0,09
1,949 59,9 0,02 1,624 105,8 -0,02 1,781 152,8 -0,10
2,204 61,0 0,03 1,846 108,7 -0,02 2,023 157,6 -0,11
2,460 62,1 0,04 2,062 111,3 -0,02 2,259 160,8 -0,11
2,723 63,6 0,05 2,292 113,1 -0,02 2,527 163,7 -0,12
2,978 64,1 0,05 2,514 114,6 -0,02 2,779 165,9 -0,13
3,234 64,7 0,06 2,744 115,7 -0,02 3,026 167,3 -0,14
3,482 64,7 0,07 2,989 116,0 -0,03 3,278 168,6 -0,14
3,752 64,1 0,08 3,218 116,8 -0,03 3,503 170,0 -0,15
4,007 64,1 0,09 3,448 117,1 -0,03 3,755 170,5 -0,16
4,270 64,1 0,09 3,664 117,1 -0,03 4,024 170,5 -0,16
4,526 64,1 0,10 3,908 117,1 -0,04 4,286 170,5 -0,17
4,788 63,6 0,10 4,159 117,1 -0,04 4,549 170,5 -0,17
4,389 117,1 -0,04 4,812 169,1 -0,18
4,619 117,1 -0,04 5,086 167,1 -0,18
4,856 117,1 -0,04

1
31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
Lo sperimentatore Il direttore del laboratorio
Dott. Andrea Screpanti Dott. Sergio Rabottino
AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

CERTIFICATO DI PROVA N°: 02328 Pagina 3/4 DATA DI EMISSIONE: 25/08/17 Inizio analisi: 23/08/17
VERBALE DI ACCETTAZIONE N°: 239 del 22/08/17 Apertura campione: 23/08/17 Fine analisi: 25/08/17

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

PROVA DI TAGLIO DIRETTO - FASE DI CONSOLIDAZIONE


Modalità di prova: Norma ASTM D 3080

Diagramma 0,0
TEMPO - CEDIMENTO
H 0,2
%
0,4
PROVINO 1
0,6
Pressione (kPa) 100 0,8
Altezza iniziale (cm) 1,737 1,0
Altezza finale (cm) 1,734 1,2
Sezione (cm²): 35,88 1,4
T100 (min) 7,9 1,6

Df (mm) 5 1,8

Vs (mm/min) 0,063 2,0


0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 t
Diagramma 0,0
TEMPO - CEDIMENTO
H 0,2
%
0,4
PROVINO 2
0,6
Pressione (kPa) 200 0,8
Altezza iniziale (cm) 1,737 1,0
Altezza finale (cm) 1,713 1,2
Sezione (cm²): 35,88 1,4
T100 (min) 9,2 1,6

Df (mm) 5 1,8

Vs (mm/min) 0,054 2,0


0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 t
Diagramma 0,0
TEMPO - CEDIMENTO
H 0,2
%
0,4
PROVINO 3
0,6
Pressione (kPa) 300 0,8
Altezza iniziale (cm) 1,737 1,0
Altezza finale (cm) 1,704 1,2
Sezione (cm²): 35,88 1,4
T100 (min) 7,4 1,6

Df (mm) 5 1,8

Vs (mm/min) 0,067 2,0


0 5 10 15 20 25 30 35 40 45 t

1 Vs = Velocità stimata di prova Df = Deformazione a rottura stimata tf = 10 x T100 Vs = Df / tf


31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
Lo sperimentatore Il direttore del laboratorio
Dott. Andrea Screpanti Dott. Sergio Rabottino
AZIENDA CON Certificazione Ufficiale - Settore « A » - Prove di laboratorio sulle terre
SISTEMA DI GESTIONE QUALITA'
UNI EN ISO 9001:2008 AUTORIZZAZIONE MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
CERTIFICATO DA CERTIQUALITY Decreto 57027/5-11-2007 - Art. 59 DPR 380/2001 - Circolare 7618/STC/2010

CERTIFICATO DI PROVA N°: 02328 Pagina 4/4 DATA DI EMISSIONE: 25/08/17 Inizio analisi: 23/08/17
VERBALE DI ACCETTAZIONE N°: 239 del 22/08/17 Apertura campione: 23/08/17 Fine analisi: 25/08/17

COMMITTENTE: Dott. Emanuele Pinto


RIFERIMENTO: Ponzano Romano - Località Bamboccio
SONDAGGIO: 2 CAMPIONE: 1 PROFONDITA': m 16.0-16.5

PROVA DI TAGLIO DIRETTO - FASE DI CONSOLIDAZIONE


Modalità di prova: Norma ASTM D 3080

Provino 1 Provino 2 Provino 3


Tempo Cedim. Cedim. Tempo Cedim. Cedim. Tempo Cedim. Cedim.
minuti mm/100 % minuti mm/100 % minuti mm/100 %
0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00
0,25 0,58 0,03 0,25 4,27 0,21 0,25 6,45 0,32
1,00 1,21 0,06 1,00 8,06 0,40 1,00 12,20 0,61
2,00 1,66 0,08 2,00 9,85 0,49 2,00 15,19 0,76
4,00 2,09 0,10 4,00 11,72 0,59 4,00 18,06 0,90
7,00 2,37 0,12 7,00 13,20 0,66 7,00 20,71 1,04
10,00 2,52 0,13 10,00 14,24 0,71 10,00 22,46 1,12
20,00 2,72 0,14 20,00 16,29 0,81 20,00 25,43 1,27
40,00 2,94 0,15 40,00 18,35 0,92 40,00 27,99 1,40
70,00 3,08 0,15 70,00 19,77 0,99 70,00 29,27 1,46
100,00 3,14 0,16 100,00 20,41 1,02 100,00 29,91 1,50
200,00 3,14 0,16 200,00 21,57 1,08 200,00 30,98 1,55
600,00 3,30 0,17 600,00 23,33 1,17 600,00 32,37 1,62
1440,00 3,40 0,17 1440,00 24,50 1,23 1440,00 33,30 1,67

1
31368
SGEO - Laboratorio 6.0 - 2017
Lo sperimentatore Il direttore del laboratorio
Dott. Andrea Screpanti Dott. Sergio Rabottino
Geo.Net s.r.l.





PROSPEZIONE SISMICA DOWNHOLE



35(0(66$

6X LQFDULFR GHO 'RWW *HRO (PDQXHOH 3LQWR q VWDWD HIIHWWXDWD XQ¶LQGDJLQH VLVPLFD LQ IRUR
GRZQ KROH ILJ   Q XQ¶DUHD ULFDGHQWH LQ ORFDOLWj LO %DPERFFLR QHO FRPXQH GL 3RQ]DQR
5RPDQR 50ILJ DOILQHGLFODVVLILFDUHVLVPLFDPHQWHLOVXRORHGHILQLUHODYHORFLWjPHGLD
GHOOHRQGH6GDPILQRDP ILQHPLVXUDPGDOSF 



 )LJ)RWRGHOODSURVSH]LRQHVLVPLFDGRZQKROH



(ODERUD]LRQH'DWL$FTXLVL]LRQL'DWL
'RWW*HRO9LQFHQ]R3DVTXDOL'RWW*HRO'LHJR*DOHWWR
 


 
Geo.Net s.r.l.




 )LJ2UWRIRWRFRQXELFD]LRQHGHOODSURVSH]LRQHVLVPLFDGRZQKROH LQURVVR  6FDOD
 6LVWHPDGLFRRUGLQDWH870('
















 







 
Geo.Net s.r.l.


&(11,7(25,&,68/0(72'2'2:1+2/(

/DSURVSH]LRQHVLVPLFDLQIRURFRQLOPHWRGR³GRZQKROH´FRQVHQWHODGHWHUPLQD]LRQHLQVLWR
GHOOHYHORFLWjGLSURSDJD]LRQHGHOOHRQGHVLVPLFKHORQJLWXGLQDOL 9S HWUDVYHUVDOL 9V OXQJR
XQDGLUH]LRQHVXEYHUWLFDOH
1HOPHWRGRVLVPLFRGRZQKROH '+ YLHQHPLVXUDWRLOWHPSRQHFHVVDULRSHUOHRQGH3H6GL
VSRVWDUVLWUDXQDVRUJHQWHVLVPLFDSRVWDLQVXSHUILFLHHLULFHYLWRULSRVWLDOO¶LQWHUQRGLXQIRUR
GLVRQGDJJLR
/HFRPSRQHQWLLQGLVSHQVDELOLSHUXQDPLVXUD'+DFFXUDWDFRQVLVWRQR
  XQDVRUJHQWHPHFFDQLFDLQJUDGRGLJHQHUDUHRQGHHODVWLFKHULFFKHGLHQHUJLDHGLUH]LRQDOL
  XQR R SL JHRIRQL PXOWLGLPHQVLRQDOL FRQ DSSURSULDWD ULVSRVWD LQ IUHTXHQ]D  +] 
GLUH]LRQDOLHGRWDWLGLXQVLVWHPDGLDQFRUDJJLRDOOHSDUHWLGHOWXERIRUR
  XQ VLVPRJUDIR PXOWLFDQDOH LQ JUDGR GL UHJLVWUDUH OH IRUPH G¶RQGD LQ PRGR GLJLWDOH H GL
UHJLVWUDUOHVXPHPRULDGLPDVVD
  XQ WUDVGXWWRUH trigger  DOORJJLDWR QHOOD VRUJHQWH QHFHVVDULR SHU O¶LGHQWLILFD]LRQH
GHOO¶LVWDQWHGLSDUWHQ]DGHOODVROOHFLWD]LRQHGLQDPLFDPHGLDQWHPDVVDEDWWHQWH
, IRUL GL PLVXUD YHQJRQR SRL ULYHVWLWL PHGLDQWH WXED]LRQL JHQHUDOPHQWH LQ 39&  H ULHPSLWL
FRQ XQD PDOWD D ULWLUR FRQWUROODWR JHQHUDOPHQWH FRPSRVWD GL DFTXD FHPHQWR H EHQWRQLWH
ULVSHWWLYDPHQWHLQSURSRU]LRQHGLHSDUWLLQSHVR
3ULPDGLRJQLFRVDqSHUzLPSRUWDQWHDVVLFXUDUVLFKHLOIRURVLDOLEHURGDVWUR]]DWXUHHFKHLO
WXERGLULYHVWLPHQWRQRQSUHVHQWLOHVLRQL
,O GRZQ KROH LQ TXHVWR ODYRUR q VWDWR LQWHUSUHWDWR FRQ LO PHWRGR GLUHWWR LQL]LDOPHQWH ELVRJQD
FRUUHJJHUH L WHPSL GL WUDJLWWR W  PLVXUDWL OXQJR L SHUFRUVL VRUJHQWHULFHYLWRUH SHU WHQHUH FRQWR
GHOO¶LQFOLQD]LRQHGHOSHUFRUVRGHOOHRQGH6HGqODGLVWDQ]DGHOODVRUJHQWHGDOO¶DVVHGHOIRUR ILJXUD 
U OD GLVWDQ]D IUD OD VRUJHQWH H OD WULSOHWWD GL VHQVRUL ] OD SURIRQGLWj GL PLVXUD q SRVVLELOH RWWHQHUH L
WHPSLFRUUHWWL WFRUU PHGLDQWHODVHJXHQWHIRUPXODGLFRQYHUVLRQH

]
 W FRUU   W 
U

&DOFRODWLLWHPSLFRUUHWWLVLDSHUOHRQGH3FKHSHUOHRQGH6VLUHDOL]]DLOJUDILFRWFRUU±]LQPRGRFKH
OD YHORFLWj PHGLD GHOOH RQGH VLVPLFKH LQ VWUDWL RPRJHQHL GL WHUUHQR q UDSSUHVHQWDWD GDOO¶LQFOLQD]LRQH
GHLVHJPHQWLGLUHWWDOXQJRLTXDOLVLDOOLQHDQRLGDWLVSHULPHQWDOL ILJXUD 
2WWHQXWL JUDILFDPHQWH L VLVPRVWUDWL VL RWWHQJRQR OD GHQVLWj PHGLD IXQ]LRQH GHOOD YHORFLWj H GHOOD
SURIRQGLWjHLVHJXHQWLSDUDPHWUL