Sei sulla pagina 1di 196

IL GIARDINAGGIO

step by step
Jo Whittingham

Pronto soccorso
per piante
e fiori
Sommario
Senior Editor Chauney Dunford
Senior Art Editor Alison Shackleton
CONOSCI IL TUO GIARDINO
Illustrator Vanessa Hamilton Come funzionano le piante 10
Senior Jacket Creative Nicola Powling
Conoscere l’esposizione e il terreno 12
Jacket Design Assistant Rosie Levine
Senior producer, Pre-production Tony Phipps Conoscere alberi, arbusti e rampicanti 14
Senior Producer Seyhan Esen Conoscere le perenni e i bulbi 16
Picture Research Lucy Claxton and Romaine Werblow Conoscere le erbacee annuali e il prato 18
Managing Editor Penny Warren Individuare una pianta malata 20
Managing Art Editor Alison Donovan
Publisher Mary Ling
In che modo parassiti e malattie colpiscono
Art Director Jane Bull le piante 22
Coltivazione senza prodotti chimici 24
Amici e nemici del giardino 28
Titolo originale
Cos’è una pianta infestante? 30
Garden rescue. First aid for plants and flowers
Traduzione: Sonia Sferzi Niente panico! 32

Pubblicato per la prima volta in Gran Bretagna


© 2013 by Dorling Kindersley Ltd
80 Strand, London WC2R 0RL
a Penguin Random House Company
Traduzione © 2016 Dorling Kindersley Ltd

Jo Whittingham ha conseguito una laurea


specialistica in orticoltura presso l’Università
di Reading, scrive e coltiva con passione uno
spazio verde fitto di piante. Autrice di Grow
Something to Eat Every Day, vincitrice del Garden
Media Guild’s Practical Book of the Year 2011,
ha pubblicato due libri nella serie DK RHS
Simple Steps to Success: Vegetables and Fruit in
Pots e Vegetables in a Small Garden. Collabora
con The Scotsman e la rivista Amateur Gardening.
IL GIARDINO COMMESTIBILE IL GIARDINO ORNAMENTALE
Curare gli ortaggi Coltivare le piante ornamentali 110
Come coltivare gli ortaggi 38
Conoscere i tipi di colture 44 Curare alberi, arbusti e rampicanti
Anatomia degli ortaggi da frutto 46 Anatomia degli alberi da giardino 120
Cosa non va negli ortaggi da frutto? 48 Cosa non va negli alberi del giardino? 122
Clinica degli ortaggi da frutto 50 Clinica degli alberi da giardino 124
Anatomia degli ortaggi da radice 52 Potare gli alberi da giardino 128
Cosa non va negli ortaggi da radice? 54 Anatomia degli arbusti da giardino 130
Clinica degli ortaggi da radice 56 Cosa non va negli arbusti del giardino? 132
Anatomia degli ortaggi da foglia 58 Clinica degli arbusti da giardino 134
Cosa non va negli ortaggi da foglia? 60 Potare gli arbusti da giardino 138
Clinica degli ortaggi da foglia 62 Anatomia dei rampicanti 140
Anatomia delle crucifere 64 Cosa non va nei rampicanti? 142
Cosa non va nelle crucifere? 66 Clinica dei rampicanti 144
Clinica delle crucifere 68 Potare i rampicanti 146
Anatomia degli ortaggi
da bulbo e da fusto 70 Curare perenni, bulbi e annuali
Cosa non va nei bulbi e nei fusti? 72 Anatomia delle perenni 150
Clinica degli ortaggi da bulbo e da fusto 74 Cosa non va nelle perenni? 152
Anatomia degli ortaggi da baccello 76 Clinica delle perenni 154
Cosa non va negli ortaggi da baccello? 78 Anatomia delle piante annuali e da terrazzo 158
Clinica degli ortaggi da baccello 80 Cosa non va nelle piante annuali? 160
Clinica delle piante annuali e da terrazzo 162
Curare le piante da frutto Anatomia dei bulbi 164
Coltivare le piante da frutto 84 Cosa non va nei bulbi? 166
Anatomia degli alberi da frutto 90 Clinica dei bulbi 168
Cosa non va negli alberi da frutto? 92
Clinica degli alberi da frutto 94 Curare il prato
Potare gli alberi da frutto 98 Anatomia del prato 172
Anatomia dei frutti di bosco 100 Cosa non va nel prato? 174
Cosa non va nei frutti di bosco? 102 Clinica del prato 176
Clinica dei frutti di bosco 104
Potare gli arbusti da frutto 106 Parassiti e malattie comuni dalla A alla Z 180

Indice/Ringraziamenti 188
6 INTRODUZIONE AL LIBRO

Introduzione al libro
Questo libro vi guiderà nei passaggi utili per diagnosticare le malattie del giardino,
dalle piante da frutto alle colture orticole, a tutti i tipi di ornamentali. Il primo passo
per identificare un problema è capire come crescono le piante e le loro esigenze. Se si
conosce ciò che è normale, diventa molto più facile capire quando qualcosa non va.
Individuate i sintomi e usate il libro per trovare la soluzione giusta.

NOZIONI Cos’è normale? USO DELLE ICONE


FONDAMENTALI Le stranezze di piante perenni e bulbi possono indurre a pensare
Queste icone sono
La sezione Conosci il tuo giardino è che ci sia qualche problema, ma in realtà l’aspetto è del tutto normale. una guida utile per
Il fogliame di molti bulbi, per esempio, appare malandato prima di poterlo
dedicata alla fisiologia delle piante e eliminare ed è preferibile nasconderlo con altre piante.
trovare più in fretta
le informazioni
alle loro esigenze. Include una sintetica
necessarie.
descrizione dello sviluppo di ogni tipo
di pianta per capire la differenza
tra un comportamento anomalo
e uno normale. I box (a destra) Avvizzimento Le foglie di
alcune perenni a fioritura
Fioritura breve I fiori di Fiori senza foglie Alcuni
molti bulbi e perenni possono bulbi e perenni producono
mostrano le caratteristiche comuni, primaverile possono
avvizzire prima dell’estate.
durare un solo giorno e la
fioritura una settimana.
i fiori e le foglie in momenti
diversi.
da non scambiare per problemi. Sono
descritti anche gli amici e i nemici del
Alcune piante sono malate Normale Indica le normali
giardino, che si possono affrontare solo in apparenza caratteristiche della pianta.
senza l’uso di prodotti chimici.

ANATOMIA 64 IL GIARDINO COMMESTIBILE

DETTAGLIATA Anatomia delle crucifere


Il termine generico «cavoli» indica un gruppo di ortaggi appartenenti alle crucifere,

Le sezioni Il giardino commestibile dei quali si consumano le foglie o le infiorescenze. A crescita lenta, necessitano di molto
spazio, acqua e terreno fertile. Coltivateli insieme, ogni anno in un posto diverso, per
Diagnosi Indica i sintomi e segni
e Il giardino ornamentale insegnano prevenire gli attacchi di parassiti e malattie.
Tutte le varietà vanno
di cattiva salute della pianta.
in fiore se non sono
CAVOLI
a prevenire i problemi. Le guide
Delle cultivar primaverili
si raccolgono le foglie raccolte appena pronte

DA FOGLIA ma non le teste intere

?
Cavoli invernali, cavolo
all’anatomia (a destra) descrivono riccio e cavolini di Bruxelles
sono colture molto Proteggete le foglie
con reti dagli uccelli

le caratteristiche principali comuni


rustiche e alcune cultivar e dalle farfalle che
si raccolgono tutto l’anno. depongono le uova

Coltivati da seme o

a molte piante e i relativi punti deboli. da piantina, in un’aiuola


fiorita sono abbastanza
decorativi.

Usate le informazioni per capire


e curare meglio le vostre piante.
Le vecchie foglie più basse
ingialliscono e cadono.
Rimuovetele e compostatele Clinica Informazioni sui problemi
Le piante cadono e i trattamenti adeguati.
ERNIA perché hanno
radici poco
DEL CAVOLO profonde
Provoca radici gonfie
e uccide le piante.
Ruotate le colture,
migliorate il drenaggio COLLARI CONTRO GLI INSETTI
Info box Conosci i problemi e calcinate i suoli
acidi. v. p. 69
I collari impediscono alle mosche del
cavolfiore di deporre le uova alla base
principali delle piante delle piante giovani. v. p. 69

CAVOLI DA FOGLIA
Ne esistono molte
varietà di cui si
raccoglie tutta la testa,
le foglie singole
(cavolo riccio)
Gallerie delle piante Illustra o le infiorescenze
(cavolini di Bruxelles). Cavolo estivo Cavolo invernale Cavolo nero di Toscana Cavolini di Bruxelles
Potatura Potare le piante per
le piante e le loro caratteristiche risolvere o evitare i problemi.
INTRODUZIONE AL LIBRO 7

RISOLVERE I PROBLEMI Schema diagnostico Usate questi schemi per restringere le cause
probabili del problema e consultate le pagine cliniche per confermare la
Ai primi segni di allarme, consultate diagnosi. Durante la lettura osservate la pianta malata o un campione.
lo schema diagnostico (a destra)
relativo al tipo di pianta o coltura,
che illustra i sintomi più comuni. Cosa non va negli alberi da frutto?
Le frecce – rosso per «no», verde L’elenco dei problemi che colpiscono gli alberi da frutto è lungo, ma
un occhio vigile che osserva dalla comparsa dei fiori alla caduta delle
per «sì» – vi guidano alla causa più foglie aiuta a controllare eventuali parassiti e malattie per ottenere frutti
sani e abbondanti.
probabile, per esempio un parassita
o malattia, oppure condizioni di CHI STA MANGIANDO
Dall’esterno? Dall’interno?
crescita inadatte. Andate poi alle I FRUTTI?

pagine indicate per approfondire il Molte larve o vermi di insetti


Le piante sono
problema e scoprire come trattarlo È probabile siano
le vespe che fanno
protette? mangiano i frutti
dall’interno. v. carpocapsa
grandi buchi, v. p. del melo p. 97; tentredine
ed evitarlo in futuro. 97, o le larve della del melo p. 97; cecidomia
falena invernale, del pero p. 96; cidia del
v. p. 94 susino p. 97; tentredine
Sono gli uccelli. v. p. 97
(susino) p. 186

Si Vai alla pagina No Segui il consiglio


Note I box forniscono indicata o ritorna al grafico
altre informazioni su
parassiti e malattie

Schema diagnostico
94 IL GIARDINO COMMESTIBILE Sintomi Diagnosi

?
A fine estate e in autunno La causa sono spesso le
Clinica degli alberi da frutto sulla buccia di mele e pere larve di carpocapsa, che
compaiono buchi o, svernano nella corteccia
Gli alberi da frutto sono soggetti a molti problemi, ma date le dimensioni
talvolta, affettando i frutti degli alberi. Le farfalle
e l’abbondante produzione di frutti, spesso lievi danni sono tollerabili. È importante maturi si scoprono nel depongono le uova tra fine
però riconoscere subito i segni di problemi più gravi e trattarli in tempo. torsolo piccoli bruchi primavera e metà estate.
bianchi. v. p. 182

oi
Perché non compaion ? I frutticini del melo La tentredine del melo
frutti dopo la fioritura
ti
D Perché quest’anno i frutti D Perché cadono molti frutti cadono dall’albero a inizio depone le uova tra i boccioli,
Talvolta fiori abbondan sono così piccoli? piccoli? e metà estate e hanno un le larve bianche che nascono
pochi
sono seguiti da piccolo foro di larva nella scavano tunnel nei frutticini,
in genere I frutti hanno bisogno di acqua Meli e peri diradano i frutti quando
o nessun frutto, avverso R R buccia. I frutti maturi sono dalla buccia verso il centro.
a causa del tempo per crescere e in caso di siccità sono piccoli per eliminare quelli non
deformati con una cicatrice v. p. 186
durante la fioritura.are rimangono piccoli. Ciò avviene fertili, malati o danneggiati e lasciare
nella buccia.
Il gelo può danneggi anche quando l’albero ne produce spazio ai frutti sani per svilupparsi.
freddo
i fiori, il tempo troppi, nel qual caso si effettua il È nota come «cascola» e avviene
e piovoso ostacola parte diradamento dei frutticini. a inizio estate.
da
l’impollin azione o Sulla buccia delle mele I miridi del melo sono
degli insetti, impedend mature, a fine estate, piccoli insetti verde brillante
la fruttificazione.
Domande come appaiono aree marrone
chiaro, rugose o sollevate.
che succhiano la linfa e
danneggiano frutti e foglie

«Chi ha mangiato le Gli apici delle foglie


possono essere traforati
con la saliva tossica. Il danno
è solo superficiale e i frutti

foglie della mia da piccoli buchi. sono commestibili. v. p. 181

pianta?» sono In estate, sulle bucce di Le vespe trovano irresistibili


problemi reali frutti maturi quali pesche,
susine e mele, compaiono
i frutti maturi e mangiano
quelli a buccia tenera,
dei buchi irregolari che o a buccia dura, come mele e
aumentano di dimensione pere, se già danneggiati dagli
PERE SENZA PARASSITI MELE BEN IRRIGATE FRUTTICINI CADUTI man mano che la polpa uccelli. v. p. 187
viene mangiata.

D Come si riconosce D Come si riconosce


la falena invernale la butteratura amara Piccoli frutti in Gli uccelli gradiscono il
sull’albero? sulle mele? maturazione, come le gusto dei frutti maturi e li
I bruchi della falena Il frutto qui mostrato
R invernale compaiono R ha la butteratura amara ciliegie, spariscono del mangiano interi o li beccano
in primavera e mangiano del melo, che provoca tutto; frutti più grossi come perforando la buccia per
mele, pere e susine hanno prendere la polpa succosa.
Risposte Il consiglio le foglie bucandole.
Di colore giallo-verde
chiazze nere anche nella
polpa. I sintomi possono buchi profondi dove la I più grossi vengono spesso
buccia è stata bucata. staccati dall’albero. v. p. 181
dell’esperto su come e lunghi circa 2,5 cm,
si nascondono spesso tra
comparire sulle mele,
sull’albero o in magazzino.

intervenire o qual è il le foglie legate tra di loro


da fili di seta e possono
La causa è una carenza di
calcio, di solito in seguito Le susine maturano in Le larve della cidia del susino
trattamento ridurre il raccolto,
danneggiando fiori
a siccità, che impedisce
l’assorbimento del
anticipo e aprendole si
vede una zona marrone
nascono a inizio estate e
penetrano nei frutti nutrendosi
adeguato e frutticini. v. p. 187 minerale dal terreno. attorno al nocciolo con
escrementi, o talvolta il
della polpa. Scavando escono
per svernare sulla corteccia,
bruco rosa lungo 1 cm. pronte per l’anno seguente.
v. p. 185

Clinica delle piante Le pagine cliniche forniscono ulteriori dettagli Sintomi comuni Alcuni sintomi simili sono
per riconoscere con precisione il problema. Il trattamento adeguato è descritto raggruppati per evidenziarne le differenze e aiutarvi
in Parassiti comuni e malattie dalla A alla Z, pp. 180-187. a riconoscere il problema esatto.
Conosci il tuo giardino
Imparate a conoscere le piante e le caratteristiche del giardino per scegliere
le specie più adatte al clima e al terreno. Se collocate nel posto giusto, le piante
cresceranno subito vigorose e sane, superando eventuali problemi, mentre
gli esemplari in condizioni inadatte deperiranno. Questa sezione vi aiuterà
a capire il vostro giardino, incominciando da come si sviluppano le piante.
Usate le brevi descrizioni delle varietà disponibili, dagli alberi ai prati, per
familiarizzare con le situazioni normali prima di imparare a riconoscere i segni
di cattiva salute. Sono indicati i prodotti chimici adatti, oltre alle informazioni
sui metodi biologici. Infine, la galleria di amici e nemici del giardino, malerbe e
sintomi normali è un riferimento rapido per identificare i problemi più comuni.
10 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Come funzionano le piante


Ogni parte della pianta svolge un ruolo importante per consentire una crescita sana
e la riproduzione. Conoscere la fisiologia vegetale aiuta a ottenere piante
commestibili e ornamentali vigorose, e consente di riconoscere e intervenire
sugli esemplari malati o con crescita stentata in condizioni inadatte.

CONCETTI BASE
In quanto esseri viventi, le piante
hanno bisogni primari e per crescere
vigorose vogliono acqua, cibo, luce,
aria e calore, anche con l’aiuto del
giardiniere. Le piante da giardino
provengono da tutto il mondo,
e mentre alcune tollerano molte
condizioni, altre temono il freddo o il L’IMPORTANZA DELLE FOGLIE
caldo eccessivo, perciò è preferibile Le piante usano il pigmento verde nelle foglie per
coltivare le specie che si adattano sfruttare l’energia del sole e prosperare. Le foglie
naturalmente al clima locale. Le malate, danneggiate o avvizzite ne riducono il vigore.
piante ricavano l’energia dalla
fotosintesi, processo che avviene
dove è presente il pigmento verde
della clorofilla, specie nelle foglie.
L’esposizione alla luce solare converte
l’anidride carbonica e l’acqua in
zucchero per nutrire le cellule. L’acqua
assorbita dalle radici sale verso l’alto e
viene rilasciata attraverso i pori nelle
foglie, impedendo l’avvizzimento. IL RUOLO DEI FIORI
Essa contiene anche le sostanze Colorati e profumati per attirare gli insetti, o conformati
nutrienti del terreno, che vengono per spargere il polline al vento, i fiori devono essere
così distribuite attraverso i fusti. impollinati per produrre frutti e semi.

RIPRODUZIONE LE RADICI
Ancorano la pianta nel
Le piante da fiore
terreno e assorbono l’acqua
producono i semi, altre
e i nutrienti necessari.
invece producono germogli
L’avvizzimento di foglie
dalle lunghe radici
e fusti sono spesso il primo
superficiali o emettono
segno di radici danneggiate
lungo il fusto altre radici da
da parassiti, malattie, scavi
cui nascono nuove piantine.
del terreno, eccesso d’acqua.
COME FUNZIONANO LE PIANTE 11

MASCHILE E FEMMINILE PRODUZIONE E DISPERSIONE DEI SEMI


Alcuni arbusti portano fiori maschili e femminili Alcune piante da frutto sono auto-fertili, altre
su piante separate, che vanno piantate vicine perché necessitano di una pianta impollinante. Gli animali si
la pianta femminile possa produrre i frutti. nutrono dei frutti e disperdono i semi che contengono.

IL FUSTO
Al centro della pianta, il fusto
fornisce supporto e trasporta acqua
e nutrienti dalle radici alle foglie.
Lo strato esterno duro protegge
da parassiti e malattie.

Fusti delle erbacee A differenza di alberi


e arbusti, le erbacee perenni seccano ogni anno.
I fusti sono in genere più teneri e le piante alte
richiedono sostegno.
12 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Conoscere l’esposizione e il terreno


Ogni giardino ha caratteristiche uniche. Zone confinanti e angoli diversi
di uno spazio verde di medie dimensioni offrono condizioni di crescita molto
varie. Ciò dipende dall’esposizione di ciascuna area, dall’ombra e dal riparo
creati da edifici e alberi circostanti, e dal tipo di terreno. Riconoscere le
caratteristiche del giardino permette di scegliere le piante più adatte a ogni
zona, per una crescita vigorosa con cure minime e pochi problemi.

ESPOSIZIONE Fornire riparo all’acqua piovana di raggiungere


La prima cosa importante da scoprire L’esposizione al vento forte può il suolo, creando condizioni molto
è l’esposizione del vostro giardino. danneggiare le piante e impedire asciutte e aumentando la necessità
Quelli orientati a sud sono di solito l’impollinazione. Verificate la di annaffiature sia al sole che
caldi e luminosi, quelli a nord più direzione dei venti dominanti e all’ombra.
freschi e ombreggiati. Mentre alcune piantate siepi o alberi frangivento.
piante amano il pieno sole, altre Muri ed edifici offrono riparo alla Gelate invernali
prosperano all’ombra, perciò base, ma creano turbolenze sul lato È importante prevedere in anticipo
piantatele considerando la sottovento, che possono essere le prime e le ultime gelate, poiché
conformazione di aiuole, muri e zone altrettanto distruttive delle raffiche. molte piante non le tollerano.
riparate. Osservate anche l’ombra Il riparo creato da muri, recinzioni, La stagione protetta è più breve
creata da edifici, alberi e siepi. edifici, siepi e alberi può impedire a nord e nell’entroterra.

(sopra) Scegliete il posto giusto per ogni


pianta. Le felci amano l’ombra umida.

(sinistra) Coltivate le piante delicate


in posizione riparata al sole, ma evitate
i punti dove si raccoglie l’aria fredda, come
negli avvallamenti o alla base dei pendii.
CONOSCERE L’ESPOSIZIONE E IL TERRENO 13

IL TERRENO
DEL GIARDINO ANALIZZARE IL TERRENO
Esistono numerosi kit per la
Non bisogna mai dimenticare che misurazione del pH del terreno. Sono
il terreno è la linfa vitale del giardino basati su soluzioni che cambiano
e fornisce l’umidità e le sostanze colore quando vengono mescolate
nutritive per ottenere piante forti alla terra in una provetta. Il colore
e sane. Riconoscerne il tipo è facile, viene poi confrontato con una tabella
e questo non solo consente di di riferimento.
lavorarlo o migliorarlo, ma anche di
coltivare le piante che vi prosperano
in modo naturale, resistendo Acido o alcalino
meglio agli attacchi di parassiti Scegliete le piante da coltivare dopo MIGLIORARE IL TERRENO
e malattie. aver stabilito se il vostro terreno è Il modo ottimale per migliorare
acido o alcalino. Gruppi specifici di il terreno e la salute delle piante è
Tipi di terreno piante prosperano in terreni di un aggiungere ogni anno molta materia
Il terreno da giardino ideale è friabile, tipo o dell’altro, o in terreni torbosi organica. Compost o letame maturo
possono essere mescolati alla terra di
non trattiene troppo l’acqua e non si e acidi, ma quasi tutte le piante
aiuole e orti, o applicati in superficie
asciuga molto in fretta. Nella pratica, si adattano ai comuni terreni attorno alle piante stabilizzate,
i terreni sono di solito leggeri o da giardino un po’ acidi. Le specie evitando i fusti.
pesanti: quelli leggeri e sabbiosi sono coltivate localmente danno una
facili da lavorare, ma seccano presto buona indicazione del pH del
e le sostanze nutritive si dilavano; terreno, ma esistono strumenti
i pesanti terreni argillosi sono difficili più sicuri (vedi sopra).
da lavorare e formano grosse zolle
che seccando diventano durissime, Ben drenato o stagnante
l’acqua tende a ristagnare, perciò non L’acqua che ristagna in superficie
lavorateli quando sono bagnati per è indice di scarso drenaggio.
evitare che si compattino. Qualunque Qui prosperano solo splendide
sia il tipo di terreno, miglioratelo specie da palude; le piante in genere
con l’aggiunta annuale di materia richiedono drenaggio. Rompete gli
organica matura, come il compost. strati compattati con una forca e
mescolate sabbia e materia organica.

CARENZE DEL SUOLO


La decolorazione del fogliame
può indicare una carenza di
nutrienti specifici. Azoto e
magnesio sono presto dilavati
dai terreni sabbiosi, ma si
integrano con i fertilizzanti.
A volte i nutrienti sono invece
disponibili ma le piante non li
assorbono a causa di
condizioni asciutte o acide. Carenza di ferro Carenza di magnesio Carenza di azoto
14 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Conoscere alberi, arbusti e rampicanti


Colonne portanti del giardino, alberi e arbusti danno struttura e solidità, mentre i
rampicanti vestono, ammorbidiscono e schermano. L’altezza e la forma li rendono
ideali per riparare dal vento e dal sole o creare spazi separati. Molti producono
bacche e fiori colorati, fogliame attraente e cortecce decorative.

ALBERI
Aspetto Gli alberi producono un
fusto con rami nella parte superiore;
possono avere più fusti. Alcuni hanno
portamento allungato o «fastigiato»,
in altri è ricadente.

Coltivati per Scelti per le forme


differenti, foglie, fiori, colori autunnali,
bacche e corteccia. Utili per
schermature, siepi e frangivento.

Dove crescono La maggior parte


degli alberi si adatta a molti terreni
e situazioni, ma richiede spazio. Investimento a lungo termine Gli alberi possono vivere per decenni,
quindi sceglieteli con cura, considerando le condizioni del giardino.
Alcuni non sono del tutto rustici
e necessitano di terreni specifici.
Durata Gli alberi possono vivere Coltivati per Apprezzati per i fiori e
Potatura Gli alberi giovani per secoli, ma le più comuni specie le bacche, possono avere fogliame
richiedono potature di formazione, da giardino, come ciliegi e meli, attraente, fusti colorati e forme
in quelli maturi rimuovete solo durano 50-80 anni prima di morire interessanti. Sono ideali nelle siepi.
il legno morto o danneggiato. lentamente.
Dove crescono Provenienti da
Dimensioni Gli alberi nani arrivano Dove si trovano Si acquistano tutto habitat diversi, crescono in svariate
all’altezza della testa, ma le specie l’anno a radice nuda nei vivai condizioni. Molti prosperano in
forestali raggiungono i 90 m. specializzati, da piantare in inverno. terreni fertili in pieno sole, ma altri
La velocità di crescita varia molto. amano l’ombra e terreni specifici,
o sono poco rustici.
Stagione di interesse I decidui
ARBUSTI
perdono le foglie in autunno, mentre Aspetto Piante legnose che Potatura Da eseguire ogni anno per
i sempreverdi le mantengono tutto ramificano a livello del suolo. conservare la forma e la fioritura di
l’anno. Altre caratteristiche sono la Alti o nani, cespugliosi o compatti, alcuni arbusti. Altri per una crescita
fioritura primaverile, i colori autunnali, sempreverdi o decidui, si coltivano vigorosa richiedono di rimuovere
le bacche e la corteccia d’inverno. anche a spalliera contro i muri. il legno danneggiato o malato.
CONOSCERE ALBERI, ARBUSTI E RAMPICANTI 15

Dimensioni Molto variabili, dalle


basse lavande ed eriche agli arbusti
ad albero fino a 6 m di altezza.
Le dimensioni si controllano
con potature di contenimento.

Stagione di interesse Decidui e


sempreverdi, offrono interesse tutto
l’anno. Possono fiorire in tutte le
stagioni, mentre bacche e cortecce
sono belle in autunno e inverno.
Associate varietà diverse per un (sopra) Colore di breve durata Spesso
la lavanda muore entro 5 anni.
impatto prolungato.
(destra) Decori aerei I rampicanti creano
Durata I grandi arbusti vivono un bel colpo d’occhio alla giusta altezza.
decenni, se hanno cure adeguate.
Alcuni più piccoli perdono vigore Dove crescono Necessitano di
e vanno rinnovati ogni 5-10 anni.
RAMPICANTI supporti su muri, recinzioni, pergole
Non tutti gli arbusti sono rustici Aspetto I rampicanti sono vigorose o tra altre piante, ma si sviluppano
e la durata varia secondo le piante annuali con lunghi fusti anche a terra. Alcuni richiedono sole,
condizioni. erbacei, o perenni dalle strutture altri l’ombra, in genere terreni fertili
legnose permanenti. e umidi. Pochi sono delicati.
Dove si trovano Gli arbusti in vaso
sono venduti tutto l’anno, mentre Coltivati per Hanno fiori vivaci Potatura Annuale per favorire
gli esemplari a radice nuda sono e foglie decorative o anche frutti. la fioritura, ma in genere si potano
disponibili nei vivai durante Ideali per coprire muri e recinzioni per tenerli in ordine e compatti.
l’inverno. o nascondere zone sgradevoli.
Dimensioni Da 2 a 20 m, secondo
la varietà. La potatura attenta limita
Cos’è normale? lo sviluppo, soprattutto delle piante
a crescita rapida.
Capire le piante aiuta a distinguere i sintomi seri da ciò che è
normale. I sempreverdi hanno un brutto aspetto in estate quando perdono Stagione di interesse Quasi tutti
le foglie, ma è il naturale rinnovo del fogliame. Le piante legnose fioriscono da primavera a inizio
richiedono tempo per stabilizzarsi e fiorire, ma l’attesa verrà ricompensata. autunno, alcuni in inverno e inizio
primavera. I sempreverdi sono belli
tutto l’anno, ma i decidui hanno
colori splendidi in autunno.

Durata Un anno per gli annuali,


ma decenni per alcuni rampicanti
legnosi, come il glicine.
Getti Alcuni arbusti Bacche scomparse I rampicanti non si
producono fusti vigorosi Spesso accade quando attaccano Anche gli
Dove si trovano Venduti in vaso,
che non fioriscono e vanno sono mature e vengono autoportanti appena
tagliati. mangiate. piantati richiedono tutori. spesso gli annuali si coltivano da
seme.
16 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Conoscere le perenni e i bulbi


Questi due gruppi di piante sono una vera iniezione di colore nel giardino.
Le tradizionali aiuole di erbacee estive e gli spazi per i bulbi primaverili ospitano
meravigliose combinazioni di perenni e bulbose. Entrambi si mescolano
con facilità in impianti misti e includono varietà che fioriscono in ogni stagione,
perciò sfruttatene il potenziale e non abbiate paura di sperimentare.

PERENNI
Aspetto Le rustiche perenni
germogliano in primavera, fioriscono
in estate e seccano alla base in
autunno. Radici e crescite giovani
germogliano di nuovo dopo
l’inverno. Alcune, come molte felci,
mantengono le foglie in inverno
e le sostituiscono ogni primavera.

Coltivate per Ideali in giardino per


gli splendidi fiori, il fogliame colorato
e le forme interessanti, alcune
portano anche infiorescenze e frutti, (sopra) Perenni sempreverdi Bergenias
che rimangono decorativi in autunno fioriscono presto in primavera e le foglie
sono decorative tutto l’anno.
e inverno. Dalle forme e dimensioni
più varie, ravvivano le aiuole miste (sinistra) Colore perenne Le peonie chiedono
tutto l’anno. poche cure e prosperano per decenni.

Dove crescono Ci sono perenni e divise ogni 3-5 anni. Sostenete prolungato. Molte sempreverdi
adatte a ogni terreno e situazione, le piante alte. hanno foglie e fiori attraenti da
ma spesso hanno esigenze particolari inverno a primavera.
e prosperano solo se piantate nel Dimensioni Le perenni variano, dalle
posto giusto. Molte prediligono tappezzanti ai giganti eretti per lo Durata In condizioni ottimali vivono
terreni umidi e ben drenati in pieno sfondo dell’aiuola. La maggior parte per decenni, ma scompaiono dopo
sole, altre amano i ristagni e l’ombra. forma folti ciuffi negli anni, che poche stagioni se non sono divise
Sono in genere molto rustiche, possono essere divisi se diventano e curate. Le peonie possono vivere
ma proteggete in inverno le varietà troppo grandi. Alcune sono infestanti. più di 100 anni.
delicate.
Stagione di interesse Fioriscono Dove si trovano Disponibili
Potatura Tagliate alla base i vecchi in momenti diversi da primavera soprattutto in vaso, possono essere
fusti che seccano in autunno. all’autunno, per pochi giorni acquistate a radice nuda anche per
Non sono necessarie altre potature, o per alcune settimane. Scegliete corrispondenza.
ma molte perenni vanno rimosse varietà diverse per un impatto
CONOSCERE LE PERENNI E I BULBI 17

BULBI E TUBERI
Cos’è normale?
Aspetto Bulbose e tuberose hanno
organi sotterranei con funzioni di Le stranezze di piante perenni e bulbi possono indurre a pensare
riserva, derivati da fusti, foglie o radici che ci sia qualche problema, ma in realtà l’aspetto è del tutto normale.
modificati. Le piante crescono, Il fogliame di molti bulbi, per esempio, appare malandato prima di poterlo
fioriscono, seccano e rimangono eliminare ed è preferibile nasconderlo con altre piante.
dormienti sotto terra ogni anno.

Coltivati per La fioritura vivace dei


bulbi è di grande impatto, ma molto
breve: va da pochi giorni a qualche
settimana. Ideali per dare colore
stagionale a vasi e aiuole.
Avvizzimento Le foglie di Fioritura breve I fiori di Fiori senza foglie Alcuni
alcune perenni a fioritura molti bulbi e perenni possono bulbi e perenni producono
Dove crescono Quasi tutti primaverile possono durare un solo giorno e la i fiori e le foglie in momenti
preferiscono terreni ben drenati in avvizzire prima dell’estate. fioritura una settimana. diversi.
pieno sole, ma alcune specie amano
condizioni umide e ombreggiate.
Molte sono rustiche, altre vanno oppure grandi esemplari a ciuffo, Durata Nelle condizioni giuste
estratte e protette in inverno. alti come molte perenni. Le specie i bulbi fioriscono e si diffondono
e cultivar nane sono perfette da in giardino per molti anni, a volte
Potatura Eliminate le foglie quando coltivare in vaso. decenni. In condizioni inadeguate
avvizziscono del tutto in modo fioriscono un solo anno.
naturale e non prima, per evitare Stagione di interesse Non solo
che i bulbi si indeboliscano. la primavera, perché molti bulbi Dove si trovano I bulbi si acquistano
fioriscono in estate, in autunno e nei centri di giardinaggio o per
Dimensioni I bulbi producono perfino in inverno, perciò scegliete corrispondenza. Alcuni sono venduti
piccole piante ideali nelle bordure varietà diverse per ottenere colore già germogliati e in vaso, pronti per
e da lasciare naturalizzare nei prati, tutto l’anno. una rapida fioritura.

(sopra) Fioritura nuda Colchicum produce


i fiori prima della comparsa delle foglie.

(destra) Vivaci infiorescenze Quelle globose


di Allium sono decorative in estate.
18 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Conoscere le erbacee annuali e il prato


Le vivaci annuali crescono in fretta ravvivando il giardino e i vasi sul terrazzo.
Disponibili in tante varietà, di solito sono trattate come annuali, anche se molte
con le cure giuste prospereranno per più anni. Fulcro di molti spazi verdi, il prato
è spesso falciato e poi dimenticato, ma maggiori attenzioni saranno ripagate
da tappeti più verdi, sani e liberi dalle infestanti.

ERBACEE ANNUALI
Aspetto Queste piante annuali,
biennali o perenni delicate si
piantano spesso per una stagione.
Alcune rustiche, e di certo le semi-
rustiche e le delicate vanno collocate
all’aperto solo quando il rischio
di gelate è passato.

Coltivate per Sono apprezzate per


i vivaci fiori grandi o numerosi e per
il lussureggiante fogliame decorativo.
Crescono in fretta, creando ricche (sopra) Colore annuale Le annuali estive
composizioni stagionali. non vivono a lungo, ma sono di grande
impatto se annaffiate e nutrite con regolarità.
Dove crescono Ideali per bordure,
(sinistra) Perenni delicate Proteggetele
vasi e cesti appesi, quasi tutte in inverno per godere dei loro colori anno
prosperano in pieno sole, anche se dopo anno.
alcune, come Impatiens, preferiscono
l’ombra leggera. Per una fioritura I fusti delle ricadenti raggiungono perdono la forma compatta e
prolungata richiedono terreno i 60 cm di lunghezza e sono di grande producono meno fiori, perciò spesso
fertile e ben drenato. impatto nei cesti appesi. si rimuovono. Alcune perenni delicate,
se protette in inverno, rimangono
Potatura Non è richiesta, ma Stagione di interesse Le erbacee belle per diversi anni.
asportate i fiori appassiti per annuali sono di solito divise in estive
incoraggiare la fioritura. Le delicate e invernali/primaverili. Le estive Dove si trovano Vivai, centri
perenni da ritirare in inverno vanno fioriscono all’aperto dopo il periodo di giardinaggio e fornitori per
tagliate al suolo in primavera. delle gelate. Le invernali/primaverili corrispondenza le vendono a vari
si piantano in autunno per vedere stadi di crescita. Le piantine vanno
Dimensioni Generalmente folte i loro bei colori nei mesi più freddi. trapiantate in vasi più grandi prima
e compatte, la maggior parte di metterle a dimora. Sono disponibili
non cresce più di 30 cm in altezza, Durata Le composizioni si anche vassoi di piante giovani ed
soprattutto in vaso, anche se alcune mantengono belle per almeno 6 mesi. esemplari più grandi in vasi singoli.
varietà, come le cosmee, sono più alte. Molte piante crescono più a lungo, ma Sono molto diffusi anche i semi.
CONOSCERE LE ERBACEE ANNUALI E IL PRATO 19

Taglio I prati si falciano ogni


Cos’è normale? settimana quando l’erba cresce,
in primavera e autunno. In genere
si tagliano a un’altezza di circa
Se le erbacee non crescono come previsto o l’aspetto del prato è 2,5 cm, ma si lasciano crescere
deludente non sempre la causa sono parassiti o malattie. Tutti i prati
durante il periodo caldo e asciutto
hanno un aspetto trasandato se i bordi non sono tagliati e l’erba s’infila
per proteggere l’erba. Evitate
nelle aiuole, mentre la varietà di erbacee può regalare molte sorprese.
di falciare per più di un terzo
dell’altezza.

Dimensioni Da molto piccoli a


grandi come un campo da calcio.
Il prato più grande richiede molta
manutenzione.
Fiori insoliti Le erbacee Foglie appiccicose Alcune Le infestanti Crescono in
annuali possono avere piante, come le petunie, tutti i prati, salvo in quelli
molto curati. Controllate
Stagione di interesse L’aspetto
un aspetto molto strano. hanno foglie appiccicose
Confrontatele con l’etichetta. anche se sono sane. le più vigorose. dovrebbe essere bello e sano tutto
l’anno, magari arricchito con bulbi
o fiori di campo.
PRATI Coltivati per Un tappeto verde
Aspetto Un esteso tappeto erboso per ospitare le aiuole o un luogo Durata Anche se la durata delle
composto da specie erbacee pratico dove sedersi o giocare. piante è relativamente breve, con
diverse crea un bel prato. Le radici le cure giuste un prato si mantiene
delle piante sono poco profonde Dove crescono I prati prediligono bene per decenni.
e le foglie sono falciate basse. posizioni soleggiate e terreni fertili e
Quando si tagliano, la parte centrale ben drenati. Sono disponibili miscele Dove si trovano Esistono diverse
alla base delle piante rimane intatta, specifiche per prati ombreggiati e miscele di semi secondo le condizioni
permettendo alle piante di ricrescere molto calpestati. Prima della semina e l’usura che il prato deve sopportare.
e diffondersi. migliorate il terreno e il drenaggio. Sono disponibili anche a rotoli o zolle.

(sopra) Prato e fiori di campo Il prato


naturale è accattivante ed è una vera
oasi per insetti e animali utili.

(destra) Tosatura d’effetto Ottenere


il prato perfetto richiede passione,
ma i risultati sono sorprendenti.
20 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Individuare
una pianta malata
Riconoscere un problema è il primo passo per
diagnosticare la causa e trovare il rimedio. Il modo
migliore per capire se qualcosa non va è conoscere
bene le piante sane. Guardatevi attorno mentre
eliminate le infestanti e i fiori appassiti o annaffiate.
Gli esemplari malati si distinguono quasi subito.

COSA CERCARE
Le foglie sono i primi elementi da
controllare. Cambiamenti di colore,
appassimento, deformazione, segni,
macchie e buchi sono indicativi di
qualche problema. Guardate sulle
pagine superiori e inferiori se ci sono
insetti, o una sostanza appiccicosa
detta «melata» o crescite fungine
simili a muffe. I boccioli che cadono
o non si aprono indicano condizioni FOGLIE MANGIATE
di crescita inadatte o presenza di Vari parassiti creano buchi, mangiano i
parassiti, che possono danneggiare bordi delle foglie o le spogliano del tutto,
anche la fioritura e l’allegagione, così oppure le svuotano, causando una crescita
come il maltempo. Cercate macchie, stentata e la morte delle piante giovani.
spaccature, buchi e marciume sui
frutti che maturano.
I fusti danneggiati favoriscono le
infezioni e devono essere tagliati.
Individuate quelli deboli e molli,
le macchie che secernono liquido
e i funghi che crescono sulle piante
legnose. Il fogliame che tende ad
appassire rivela spesso problemi alle
radici. Crescita stentata e mancanza
di vigore indicano invece condizioni
inadeguate, per esempio un terreno FUSTI AVVIZZITI
troppo arido o ombreggiato. Infine, La mancanza di acqua in foglie e fusti
le piante coltivate nel posto sbagliato fa appassire le piante, ma le cause
Esemplare malato Le foglie ingiallite e macchiate
sono più deboli e sensibili alle possono essere anche ristagno d’acqua indicano che la pianta è malata. A un primo sguardo,
malattie e ai parassiti. e problemi radicali. il vaso è troppo piccolo per un giusto apporto di acqua
e nutrienti.
INDIVIDUARE UNA PIANTA MALATA 21

Alcune cose sono normali


Sebbene molti sintomi di scarsa salute delle piante siano
evidenti, alcune normali caratteristiche possono allarmare soprattutto
i giardinieri meno esperti. Osservare lo stato generale della pianta
e il resto del giardino può aiutarvi a capire ciò che è normale e ciò
che merita attenzione. Evitate di pensare al peggio.

FOGLIE SCOLORITE
Il fogliame che assume toni di giallo,
marrone, rosso o viola nella fase
vegetativa indica un problema
e richiede un intervento.

Colori delle foglie Molte piante sono Frutti imperfetti I frutti assumono forme
state selezionate per le foglie con colore, strane senza motivi evidenti. Il sapore
screziature e forme insolite che possono rimane ottimo e per questo è divertente
essere scambiati per problemi. coltivare il proprio orto.

SEGNI DI DECADIMENTO
Macchie scure, chiazze, crescite fungine
e marciume sono spesso sintomi di
malattia, soprattutto su piante vecchie
o deboli.
Bozzi sul tronco Molti alberi da frutto e Foglie vecchie ingiallite Durante
ornamentali sono innestati su portinnesti. la crescita i sempreverdi perdono
A volte sul tronco, nel punto dell’innesto, naturalmente parte delle foglie vecchie.
compare un’innocua protuberanza. Se la pianta è sana, non è un problema.

CRESCITA STENTATA
Scarsa crescita e foglie pallide o ingiallite Piantine e bulbilli Quasi tutte le piante Seccume naturale Le foglie più basse
si riproducono per seme, ma in alcune di alcune piante, come palme e alcuni
possono indicare carenza di nutrienti, germogli, piantine e bulbilli compaiono sempreverdi, muoiono via via che
condizioni non adatte, problemi alle radici, ai fusti o ai fiori. crescono, lasciando il fusto nudo.
alle radici o infestazione di parassiti.
22 CONOSCI IL TUO GIARDINO

In che modo parassiti e malattie


colpiscono le piante
Spesso è facile capire se una pianta non cresce bene, ma anche per i giardinieri esperti
è difficile fare una diagnosi esatta. Alcune informazioni su parassiti e malattie, e i relativi
sintomi, possono aiutare a individuare il problema e anche se il vero responsabile rimane
sconosciuto, la diagnosi permette almeno di adottare i rimedi più appropriati.
influenzano in modo simile le piante, sono quelli che mangiano le foglie.
RICONOSCERE che diventano inoltre più sensibili alle Il tipo di danno è evidente e non
I SINTOMI infezioni. Le ferite e l’indebolimento esclude la presenza dei colpevoli.
Le piante attaccate da parassiti e possono sviluppare anche altri Questi parassiti alterano l’aspetto
malattie spesso presentano ferite o problemi. delle piante, ne riducono il vigore
punti di infezione, hanno una crescita e possono far morire le piantine. Gli
stentata e producono meno fiori Individuare i parassiti insetti succhiatori si nutrono di foglie
o frutti. Le carenze di nutrienti I parassiti colpiscono le piante in e fusti, causando spesso distorsione e
e condizioni di crescita inadatti molti modi. I più facili da individuare decolorazione e bloccando la crescita

(sopra in alto) L’afide giallo del ribes


provoca aree sollevate sulle foglie. v. p. 182

(sopra) La bolla del pesco causa foglie


distorte con bolle di colore rosso. v. p. 184

(sinistra) Il virus sul cespuglio di mirtilli


produce screziature gialle e rosa sul fogliame.
IN CHE MODO PARASSITI E MALATTIE COLPISCONO LE PIANTE 23

USO DEI PRODOTTI CHIMICI


Anche i giardinieri che hanno scelto il controllo biologico a volte
possono usare prodotti chimici consentiti per controllare i parassiti
e le malattie più difficili. Sebbene le sostanze in vendita siano state
testate per minimizzare i rischi per l’utente e l’ambiente, vanno usate
solo quando è necessario, seguendo le indicazioni sull’etichetta.

Le crucifere sono divorate fino al fusto dai


piccioni che lasciano segni inconfondibili.

delle piante giovani. Cercate i


parassiti sotto le foglie e sulla
corteccia. A volte è difficile capire
perché le foglie appassiscono
e muoiono finché non si scoprono
i parassiti terricoli che danneggiano Sicurezza Usate guanti di gomma Insetticidi Alcuni agiscono a
le radici. Altri mangiano i frutti ed evitate di inalare tracce di contatto con l’insetto e si spruzzano
dall’interno o dall’esterno, sostanze portate dal vento. Usate sul fogliame; altri sono assorbiti
ma raramente la pianta ne soffre solo i prodotti consigliati sulle dalle piante di cui si nutrono
e spesso sono facili da identificare. piante commestibili e conservateli gli insetti. Applicateli la sera per
fuori dalla portata dei bambini. evitare di uccidere anche le api.
Malattie caratteristiche
Le infezioni fungine sono comuni
e di solito creano macchie polverose
sulle foglie che, nei casi più gravi,
avvizziscono. I funghi possono
uccidere le piantine, far marcire i frutti
e danneggiare le radici e i fusti,
facendo morire anche le piante più
grandi. A volte alla base o sui rami
di piante legnose infette compaiono
i funghi a cappello o a mensola.
Alcuni sintomi di virus sono la crescita
distorta e stentata, chiazze gialle sulle Fungicidi In genere disponibili in Diserbanti Spray o liquido
foglie o strisce di colori inusuali sui spray ad azione sistemica, trattano da spruzzare direttamente sulle
fiori. Le infezioni batteriche sono l’infezione in tutte le aree una infestanti annuali; quelli con azione
meno comuni, ma si diffondono volta assorbiti dalla pianta. I tipi sistemica sono assorbiti dalla
in fretta con tessuto che si in polvere possono essere sciolti pianta e uccidono le radici delle
ammorbidisce, liquidi che trasudano in acqua da spruzzare. perenni persistenti.
e odori sgradevoli.
24 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Coltivazione senza prodotti chimici


A prescindere dalla vostra scelta di usare o meno pesticidi e fertilizzanti chimici, dai
principi della coltivazione biologica si possono apprendere molte informazioni utili.
L’idea centrale è creare le condizioni per favorire una crescita sana. Le piante sane
sono più resistenti a parassiti e malattie, ma in caso di problemi sono disponibili
diverse alternative per chi sceglie la lotta biologica.

CRESCITA NATURALE condizioni di crescita locali cambio di mentalità. Anche nel


e il funzionamento delle piante, migliore dei giardini biologici un
Spesso la ragione che induce a favorendo la prevenzione; è una certo danno va tollerato e in alcuni
coltivare l’orto è voler mangiare frutta risorsa sempre più preziosa via via momenti parassiti e malattie possono
e verdura fresca, non trattata. Spesso che si riduce la gamma di pesticidi a prendere il sopravvento. Ma non
i giardinieri preoccupati degli effetti disposizione dei giardinieri amatoriali. mancano le soddisfazioni quando,
delle sostanze chimiche su bambini, con l’esperienza, si trovano i modi
animali domestici e selvatici e Creare un equilibrio sano per evitare che un problema si ripeta.
sull’ambiente coltivano così anche le Il successo del giardinaggio biologico
piante ornamentali. Il giardinaggio si fonda sulla creazione di un Nutrire il terreno e non le piante
biologico porta a studiare le equilibrio in cui le piante prosperano Lavorare il terreno con l’aggiunta
in un terreno fertile, migliorato con di molta materia organica ogni anno
materia organica, mentre i parassiti è il modo più efficace per favorire
sono tenuti a bada dagli animali utili. la salute delle piante; si migliora
Se si è abituati a usare lo spruzzatore la struttura del suolo che trattiene
al primo segno di allarme: questo l’umidità, rilascia piano preziosi
processo richiede tempo e un nutrienti e nutre le creature

PIANTE
PER ATTIRARE
GLI INSETTI UTILI
Molti insetti sono utili per
l’impollinazione e il controllo dei
parassiti. Per attirare questi alleati,
mettete a loro disposizione
nettare e polline, coltivando una
varietà di piante con fiori tutto Gaillardia I fiori a forma di
l’anno. Alberi e arbusti sono margherita sono preferiti dagli insetti
ottime fonti di cibo quando che trovano una superficie con molti
sono in fiore. Evitate le piante flosculi centrali ricchi di nettare.
Associazioni di piante commestibili
a fiore doppio perché spesso
e ornamentali creano favolose
composizioni colorate e distolgono non producono nettare.
i parassiti dalle piante a frutto.
sotterranee che lo mantengono
in buone condizioni. Compost
da giardino e stallatico sono tra le
materie migliori da interrare nelle
nuove aiuole o per creare una spessa
pacciamatura attorno alle piante
stabilizzate. Molti giardinieri
prediligono questo metodo: eseguita
la pacciamatura, è compito dei
lombrichi lavorarla nel terreno,
eliminando quasi le vangature. Tutti i
giardini dovrebbero avere un cumulo
di compost per trasformare residui
vegetali, sfalci, molte malerbe e rifiuti
di cucina in un ammendante di
ottima qualità. Rigirate il cumulo con
una forca, proteggetelo coprendolo
dai semi delle infestanti e otterrete
un compost friabile in pochi mesi. I giardini fioriti tutto l’anno attirano gli insetti impollinatori, essenziali per
ottenere abbondanti frutti, e altri insetti predatori di parassiti, come le sirfidi.
Attirare gli animali utili
Mettete a disposizione cibo e riparo e quindi cibo in abbondanza, possono ripararsi in inverno.
adeguati per attirare una varietà di controllando in questo modo i Una piccola fonte d’acqua attirerà
animali utili. Uccelli, ricci, coccinelle e parassiti. Anche se la pulizia del rane e rospi, uccelli e mammiferi.
rane vi ripagheranno nutrendosi dei giardino è importante per prevenire Richiamate gli insetti utili per
parassiti che affliggono le piante. le malattie, lasciate foglie cadute, l’impollinazione e il controllo
Queste creature tendono a tornare e tronchi e vecchie perenni dei parassiti piantando fiori ricchi
a riprodursi dove trovano infestazioni in alcune zone, dove gli animali di nettare tutto l’anno.

Digitale La stagione di fioritura Limnanthes douglasii Facile da I capolini pelosi I capolini


la rende preziosa per gli insetti, coltivare, il tappeto di fiori bianchi appariscenti di molti fiori, per
ma non tutti riescono ad accedere con centro giallo è magnetico per esempio delle ombrellifere come
al nettare nei fiori tubolari, mentre gli insetti utili che possono passare la finocchiella, sono apprezzati
i bombi scompaiono all’interno con facilità da un fiore all’altro. dagli insetti che si spostano senza
per succhiarlo con la lunga lingua. fatica tra i fiorellini.
26 CONOSCI IL TUO GIARDINO
Prevenire i problemi
Prevenire è sempre meglio che
curare e sono molte le strategie
che i giardinieri biologici possono
adottare per tenere a bada parassiti
e malattie. Se possibile, coltivate
cultivar resistenti ai problemi specifici.
Sono molto diffuse per le piante
commestibili, ma anche alcune
piante ornamentali ne annoverano
una buona varietà.
La rotazione delle colture è una
pratica antica per prevenire la
formazione di malattie e parassiti nel
terreno. Le colture commestibili affini,
come i tuberi, si coltivano insieme, Le bottiglie di plastica sono perfette da riutilizzare tagliate a metà per proteggere le
ogni anno in un posto diverso. Ciò piante giovani contro chiocciole e lumache. Sono utili anche come imbuti di irrigazione.
significa che trascorrono alcuni anni
prima che una coltura sia ripiantata e semplici collari attorno alle crucifere con il vantaggio di aggiungere
nello stesso sito, e nel frattempo impediscono alle mosche del colore, in particolare nell’orto.
molti parassiti e malattie cavolfiore di deporre le uova nel
scompaiono. Usate lo stesso principio terreno, vicino alle piante giovani. Combattere i parassiti
in giardino, evitando di sostituire Per tenere lontane chiocciole e e le malattie
le piante con problemi con varietà lumache usate campane, gusci Se questi metodi non riescono a
strettamente imparentate. d’uovo, nastro di rame e aghi fermare la diffusione di parassiti e
Le barriere sono utili contro i parassiti. di pino. malattie, potete ricorrere ad altre
Usate reti con maglie diverse e Spesso i parassiti sono attratti forme di lotta biologica. Le trappole
tessuto non tessuto per tenere dal profumo delle piante ospiti sono utili per ridurre la diffusione
lontani dalle colture piccoli insetti, e possono essere distratti di insetti e possono fornirne
farfalle e uccelli. La mosca della mescolandole ad altre molto un’indicazione del numero. Lumache
carota vola bassa e basta una barriera aromatiche, come le tagete. e chiocciole annegano in trappole
alta 60 cm per vanificarne gli attacchi, Si tratta di “colture consociate” piene di birra, affondate nel terreno;

SPAVENTAPASSERI
Utili quando mangiano i
parassiti, gli uccelli possono
danneggiare le colture.
Scegliete il sistema che
preferite per spaventarli, per
esempio la luce riflessa da
CD o palline luccicanti appesi
a uno spago, o gli uccelli
da richiamo per convincerli
che il territorio è già occupato. CD e DVD Uccello da richiamo Palline luccicanti
COLTIVAZIONE SENZA PRODOTTI CHIMICI 27

Il cumulo di compost trasforma i residui


del giardino in ottimo ammendante.

le stesse appese ai rami degli alberi


intrappolano le vespe, mentre fogli
adesivi gialli catturano i parassiti in
serra. Le trappole ai feromoni attirano
i parassiti degli alberi da frutto
prima dell’accoppiamento.
Acari predatori, vespe parassiti
e vermi nematodi sono controlli
biologici in grado di ridurre il numero
di molti parassiti comuni. Sono
efficaci se usati nelle condizioni
corrette, ma si osservi che il parassita
deve essere già presente e molti
funzionano bene solo nella stagione
calda o in serra.
Alcune sostanze chimiche naturali
possono essere usate come pesticidi
contro gli insetti e per curare malattie
fungine nei giardini biologici. Molti
insetti sono sensibili al sapone,
da sciogliere in acqua, e a estratti
vegetali come il piretro, che devono
essere applicati spesso perché
agiscono per contatto; ma fate
attenzione: possono danneggiare
anche gli insetti utili.
Usate le tecniche biologiche per tenere lontano parassiti e malattie. Uno spaventapasseri
e vivaci piante consociate danno colore e un tocco eccentrico all’orto.
28 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Amici e nemici del giardino


A volte può sembrare impossibile, ma non tutte le creature nel giardino sono pronte
a divorare le piante. Molte, per esempio, vengono per mangiare i parassiti, impollinare
i fiori o smovere il terreno o il cumulo del compost e trasformare il materiale in
decomposizione. Imparate a distinguere gli alleati per proteggerli e richiamarli.

TROVARE UN però, sono solo alla ricerca di un ai predatori di parassiti. Usateli


posto dove mangiare o ripararsi, sempre con attenzione, ricordando
EQUILIBRIO e spesso amici e nemici del giardino che i meccanismi di difesa delle
I giardini richiedono molto lavoro, non possono esistere l’uno senza piante permettono loro di sopportare
perciò quando i parassiti rovinano l’altro. Se gli amici del giardiniere un attacco circoscritto senza
il raccolto o le piante più pregiate non trovano parassiti a sufficienza richiedere interventi.
è facile considerarlo quasi un affronto per nutrirsi andranno altrove: si tratta
personale e ricorrere al primo quindi di trovare il giusto equilibrio, Identificare il nemico
pesticida. Come tutti i visitatori, in cui le creature amiche controllano I danni alle piante sono spesso
un numero tollerabile di parassiti, più visibili dei parassiti. Osservate
che può variare da giardino a la pianta attaccata, perché se
giardino. La cosa certa è che turbare i responsabili sono gli insetti adulti
questo equilibrio significa dover o le loro larve, probabilmente sono
ricorrere ai pesticidi. Spesso rapide ancora presenti. Chiocciole e
ed efficaci, queste sostanze lumache si trovano di giorno solo
eliminano però anche altri insetti con la pioggia, ma potete catturarle
e non lasciano più nulla da mangiare dopo il tramonto se usate una torcia.
Molte larve di insetti e lumache si
Coleotteri buoni e cattivi Molte specie nascondono sottoterra e si scoprono
di coleotteri, come la criocera del giglio,
sono dannosi (sinistra). Identificateli però
solo quando la pianta si ammala,
con precisione, perché molti sono utili. si estraggono i tuberi o si vanga
il terreno. Uccelli e mammiferi,

I CATTIVI
Alcuni parassiti comuni si
ripresentano ogni anno e
cambiano secondo la varietà
di piante coltivate e la
posizione. Identificate quelli
che abitano il vostro giardino,
scoprire quali piante
prediligono e intervenite
nel modo più opportuno.
Chiocciole e lumache Larve di tentredini Bruchi
AMICI E NEMICI DEL GIARDINO 29

I BUONI
Esistono diverse creature utili da attirare in giardino per tenere a bada
i parassiti, favorire l’impollinazione e creare un luogo splendido dove
lavorare e rilassarsi.

Frutti caduti e residui vegetali sono


una tentazione per i parassiti. Mantenete
il giardino pulito lasciando qualche
nascondiglio per gli amici.
Api, bombi e altre specie sono Coccinelle Gli adulti e le larve
come conigli e caprioli, non si fondamentali per l’impollinazione divorano afidi in grande quantità.
colgono mai in flagrante, anche dei fiori. Attirateli con varietà In inverno si riparano tra gli arbusti
se divorano in fretta le aiuole. ricche di nettare. sempreverdi e le foglie secche.
Osservate segni di morsi
caratteristici, escrementi e impronte
per identificare i colpevoli.

Richiamare gli amici


Gli uccelli sono gli amici più noti
del giardino e aiutano a combattere
parassiti, chiocciole e lumache.
Rane, rospi, tritoni, ricci e pipistrelli
sono alcuni dei visitatori più grandi Rane e rospi Due tra i pochi Crisope Gli adulti si nutrono di
che possono stabilirsi in giardino animali che mangiano le lumache. polline e nettare, mentre le larve
per nutrirsi di molti nemici. Attirateli creando un piccolo voraci divorano molti afidi e altri
Anche gli insetti sono alleati del stagno. piccoli insetti.
giardiniere. Coccinelle e crisope sono
rinomate per la fame di afidi, ma
anche le larve di sirfidi, i coleotteri
di terra e i millepiedi sono ghiotti di
parassiti. Gli insetti impollinatori, tra
cui la tanto disprezzata vespa, volano
di fiore in fiore trasferendo il polline
tra le piante commestibili e
ornamentali, assicurando semi vitali
e grossi frutti. Una varietà di vermi, Tordi Questi bellissimi uccelli amici Millepiedi Di color rame, si
coleotteri e organismi microscopici del giardino usano grandi pietre muovono rapidi tra le foglie
lavorano duramente per mantenere piatte per rompere i gusci delle cadute e si nutrono di piccoli
il terreno in buone condizioni. lumache e mangiarle. parassiti terricoli.
30 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Cos’è una pianta infestante?


Un’infestante è semplicemente una pianta che cresce dove non è desiderata. Possono
essere specie selvatiche spuntate dai semi trasportati dal vento o piante coltivate
che si sono diffuse o auto-seminate troppo in fretta. Eliminare le erbacce è un lavoro
inevitabile in giardino, ma conoscerne la natura e imparare a controllarle può ridurre
notevolmente la fatica.

CONTROLLARE prendono presto il sopravvento, cosa e la fioritura saranno stentate e


che può andare bene in un prato o se non si interviene le piante
LE INFESTANTI in un giardino spontaneo, ma è quasi si indeboliscono e muoiono. Le
La domanda ovvia è: perché sempre sconsigliabile. La maggior erbacce inoltre possono ospitare
preoccuparsi di eliminare le erbacce? parte delle piante ornamentali, da molti parassiti e malattie, perciò
Si dice che un giardino disordinato frutto e ortaggi, in particolare vanno rimosse per ridurre il rischio
sia spesso l’habitat migliore per gli quando sono giovani o appena di diffusione delle infezioni.
animali utili, quindi perché non piantate, non possono competere
risparmiarsi la fatica? Il problema con le infestanti per acqua, luce Diserbo manuale
è che le infestanti più vigorose e sostanze nutritive. La crescita La vangatura è il primo sistema

INFESTANTI COMUNI
La chiave per il successo nel
trattamento delle infestanti
è capire come si diffondono.
Si dividono in due gruppi: annuali
e perenni. Le annuali germinano
e producono centinaia di semi in
Dente di leone Si diffonde con i Senecione comune Questa annuale
poche settimane e si diffondono
semi portati dal vento e ha radici a crescita rapida produce migliaia di
in un lampo, ma sono facili da
profonde che vanno interamente semi soffici dai capolini gialli.
controllare estirpandole a mano
eliminate.
o con i giusti attrezzi prima che
disperdano i semi. Le perenni
hanno invece radici carnose
che affondano nel suolo o si
diffondono appena sotto la
superficie. Quelle giovani si
estirpano bene, ma le grosse
radici delle piante stabilizzate si
spezzano e vanno rimosse perché Cardo campestre Una perenne Ortica Le piccole annuali si
la pianta non si diffonda. con rizomi molto estesi e fiori viola, diffondono per seme. I grandi ciuffi
si dissemina con il vento. di perenni crescono da radici carnose.
EVITARE I PROBLEMI
Per controllare le infestanti non
vangate il terreno, poiche è pieno dei
loro semi che germinano in superficie.
Rimescolandolo si recuperano solo
semi freschi. Eseguite invece la
sarchiatura, oppure pacciamate con
corteccia o apposito tessuto poroso.

a cui si pensa per eliminare mentre l’inerbimento tra le fila aiuta


le infestanti, ma è un intervento a controllarle nell’orto. Per mantenere
faticoso e utile solo per rimuovere un prato privo di erbacce, falciatelo
le radici profonde. La sarchiatura è spesso.
l’operazione più semplice e veloce,
da svolgere con tempo caldo e Uso dei diserbanti
asciutto per far morire in fretta le I diserbanti fogliari sono utili per
Molte infestanti sono belle e utili per
erbacce danneggiate e non doverle mantenere i sentieri in ordine e
la fauna selvatica. Gli insetti impollinatori,
raccogliere. Le piante tappezzanti trattare i prati, ma usate i prodotti per esempio, si nutrono dei fiori dei cardi
soffocano le infestanti nelle aiuole, giusti e non contaminate le piante. e del trifoglio.

Ranuncoli I fusti striscianti si Fienarola annuale Ciuffi d’erba bassi Convolvolo Si attorciglia ai fusti
diffondono in fretta, ma hanno radici con capolini piumati radicano di delle altre piante. Sradicate le radici
poco profonde, facili da rimuovere. nuovo in fretta se non sono estirpati. perenni altrimenti si rigenera.

Billeri Rosette annuali di foglie e fiori Lapazio Foglie e fiori a pannocchia Senecione di San Giacomo
bianchi con baccelli di semi che si sono nutriti da una radice a fittone Sradicate le foglie e i fiori a fine
aprono quando vengono toccati. perenne, difficile da estirpare. estate: sono velenosi per il bestiame.
32 CONOSCI IL TUO GIARDINO

Niente panico!
Quando si scoprono tutti i problemi che possono insorgere
in un giardino, ogni macchia, segno, foglia caduta, crescita
deforme o insetto strano desterà allarme. Per fortuna segni
sospetti possono far parte del naturale ciclo vegetativo della
pianta; un parassita o una malattia non nuoce a una pianta
sana o fa solo parte dell’affascinante diversità della vita
Foglie ingiallite Le vecchie foglie
nel giardino. degli arbusti sempreverdi cadono
in primavera ed estate. È normale,
purché nascano foglie nuove.
MANTENETE LA CALMA avete visto può nutrirsi della dolce
Quando si individua un potenziale melata appiccicosa prodotta
problema è importante non andare dagli insetti succhiatori o mangiare
nel panico. Identificate ciò che avete i parassiti stessi. Non eliminate
scoperto e cercate di capire se è gli insetti all’istante, ma osservateli,
necessario intervenire. Un primo perché possono rivelare il vero
passo è osservare la pianta per problema.
cogliere altri segni evidenti di
malessere. In caso contrario, la vostra Il segno dei frutti buoni
scoperta è solo un insetto innocuo Imparare a tollerare le imperfezioni
o la normale caduta delle foglie. Se dei frutti che coltivate può essere
però il problema è reale, la diagnosi una sfida se si è abituati ai prodotti Tentredine arrotolatrice delle
deve essere esatta. perfetti del supermercato. Le foglie della rosa Le rose possono
macchie in superficie di rado tollerare alcune foglie arrotolate e
Errori di identificazione influenzano la qualità del frutto, che mangiate dall’interno dalle larve.
La presenza di parassiti attira spesso può essere mangiato eliminando la
sulle piante altre creature, ed è bene parte danneggiata. Invece di farvi
ricordare che anche gli animali utili prendere dal panico, gustate con
abitano i nostri giardini. L’animale che soddisfazione i vostri prodotti.

RICORDATE DI RILASSARVI
Tutto questo parlare di attacchi alle
piante può essere fonte di stress,
ma è importante rilassarsi dopo
il duro lavoro. Sedetevi comodi tra
le piante e osservatele, tollerando
i lievi danni dei parassiti che
attirano gli animali utili, ma pronti Formiche Si vedono raccogliere
ovviamente a individuare eventuali la melata prodotta dagli insetti
problemi che si presentano. succhiatori, ma di rado danneggiano
le piante. Lasciatele stare.
NIENTE PANICO! 33

Sputacchina A inizio estate, masse Cimice verde Questi insetti Cascola A inizio estate molti frutti
di schiuma bianca nascondono le appariscenti e relativamente grandi di meli e peri cadono perché malati
larve succhiatrici che causano pochi succhiano la linfa, ma non causano o in eccesso. È normale.
danni e sono ben tollerate. gravi danni alle piante.

Licheni Crescono su rami e fusti, Fasciazione Germogli e steli floreali Meligete Questi piccoli coleotteri
ma non sono parassiti e non diventano appiattiti o accartocciati si nutrono di polline da primavera
danneggiano le piante: sono anzi se l’apice vegetativo è danneggiato. a estate. Innocui per le piante,
indicatori di aria pulita. È insolito, ma innocuo. sono solo sgradevoli nei fiori recisi.

Macchie fantasma del pomodoro Larve di coccinella Più brutte Fertilizzante in granuli a lento
Le spore di un fungo formano chiazze da vedere di molti parassiti, sono rilascio Queste perle marrone chiaro
decolorate sulla buccia dei pomodori, grandi alleati. Lasciate che si nutrano tra le radici delle piante in vaso sono
che rimangono commestibili. in pace degli afidi. spesso scambiate per uova di parassiti.
Il giardino commestibile
La raccolta dei prodotti in giardino è una grande ricompensa per il proprio
lavoro, ma foglie, radici, baccelli e frutti necessitano di buone condizioni per
crescere bene e, purtroppo, sono altrettanto allettanti per parassiti e malattie.
I raccolti abbondanti non si ottengono per caso, ma dipendono dalla
preparazione del terreno e dalle cure giuste. Questo capitolo fornisce consigli
utili per iniziare nel migliore dei modi e prevenire eventuali problemi.
Ogni sezione raggruppa le colture simili, illustrandone le caratteristiche
e le esigenze di coltivazione. Le sezioni sono seguite da schemi e pagine
di domande e risposte illustrate, utili per diagnosticare i problemi più comuni
di ogni tipo di coltura e scegliere la soluzione più adatta.
36 IL GIARDINO COMMESTIBILE
CURARE GLI ORTAGGI 37

SOCCORSO

Ortaggi
Il primo passo per salvare
il raccolto è identificare chi sta
causando i buchi nelle foglie del
cavolo, cosa fa marcire i bulbi di
cipolla o impedisce ai fagiolini
di fruttificare. Colture da frutto,
radici, insalate, cavoli, bulbi
e baccelli sono qui descritti
separatamente per individuare
i parassiti e le malattie specifiche
per ogni tipo di coltura, così come
i sintomi di condizioni di crescita
inadatte. Mettere subito in atto
i consigli può aiutarvi a salvare
il raccolto.
38 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Come coltivare gli ortaggi


Quasi tutti gli ortaggi sono piante annuali che crescono
in fretta, regalando in pochi mesi prodotti gustosi.
La coltivazione da seme è economica, ma bisogna sapere
dove, quando e come seminare. Se tempo e spazio sono
limitati, potete acquistare le piantine. In entrambi i casi,
con le giuste premesse otterrete piante vigorose e prelibate.

La scelta del posto giusto ghiaia, oppure si possono realizzare


Gli ortaggi sono produttivi purché delle aiuole rialzate.
siano coltivati nel posto giusto, se I venti forti danneggiano le piante
possibile in pieno sole e al riparo dal delicate e allontanano gli insetti
vento, in terreno ricco e ben drenato. impollinatori, perciò è vitale creare
Posizionarli all’ombra di siepi e alberi ripari dal vento dominante,
è poco adatto non solo per la scarsa soprattutto nelle zone esposte. Le
luce, ma anche perché queste piante barriere che filtrano il vento, come
vigorose impediscono all’acqua siepi e frangivento di tessuto, sono
di raggiungere il suolo e assorbono preferibili ai muri che creano dannose
l’umidità con le radici estese. Valutate turbolenze sul lato sottovento.
se sono vicini a edifici che possono Tuttavia, il maltempo può impedire
togliere luce e acqua. Semina in serra o all’aperto la germinazione e danneggiare le
Per coltivare gli ortaggi scegliete la Il luogo ideale dove seminare o piantine, molto sensibili anche ai
migliore posizione possibile. I terreni piantare gli ortaggi è direttamente parassiti e alla concorrenza delle
dove l’acqua si raccoglie dopo la nel terreno, dove possono essere erbacce, finché non si stabilizzano.
pioggia e ristagna per mancanza di lasciati a radicare e crescere. Questo La semina può avvenire anche in
drenaggio non sono adatti. Nei casi metodo semplice è adatto a molte serra, cassoni vetrati o su davanzali
più gravi è possibile installare un colture, come tuberi, radici e insalate, chiusi e soleggiati per garantire alle
sistema di drenaggio, ma i terreni e richiede poco impegno perché la colture termofile, come pomodori
compatti migliorano se lavorati con pioggia mantiene il terreno umido. e peperoni, il calore di cui hanno
bisogno per germinare e favorire lo
sviluppo di tutte le piante a inizio
EVITARE I PROBLEMI primavera, prima della messa a
Non sprecate i semi con prime semine
dimora. Le robuste piante giovani di
incaute. Non germinano all’aperto con il serra tollerano danni lievi da parassiti
freddo, e se lo fanno andranno subito in meglio delle piantine seminate in
fiore. Gli ortaggi termofili, come fagiolini
terra. Tuttavia la coltivazione sotto
e zucchine, non tollerano il gelo e non
crescono nella stagione fredda, perciò vetro richiede più impegno e
spesso si seminano sotto vetro. Evitate attrezzature adeguate, perciò
di seminarli troppo presto e di esaurire valutate i vantaggi considerando
lo spazio in serra per le piante a crescita
rapida. il maggior dispendio di tempo e
denaro.
(sopra) Sacchi di coltura Se lo spazio
è limitato, servitevi di sacchi per ottenere
letti di coltura provvisori da collocare al
sole. Sono ideali per molti tipi di ortaggi.

(sinistra) Letti rialzati Se il terreno è povero


o inadatto alle colture scelte, potete creare
letti rialzati per fornire le condizioni
di crescita ideali.

Preparare il terreno Nel caso di semi più piccoli, rastrellate Tenere un diario della semina,
Una volta scelto il luogo, è necessario fino a ottenere una consistenza fine e messa a dimora e del raccolto
migliorare il terreno. In autunno o friabile. annuali vi aiuterà a pianificare meglio
primavera aggiungete molta materia la coltivazione degli ortaggi negli
organica, come compost o letame, Quando seminare e trapiantare anni a venire.
per ottimizzarne la struttura e Il momento giusto per seminare e Alcune colture, come fave e aglio,
renderlo più fertile. È sempre meglio trapiantare varia in base alle colture, sono abbastanza rustiche per essere
interrare il letame molto prima della ma in genere aspettate che il terreno seminate e piantate in autunno
messa a dimora, ma non dove cominci a scaldarsi in primavera, o tardo inverno, crescere nei
coltiverete ortaggi da radice per prima di seminare all’aperto. mesi freddi e maturare a tarda
non portarli a biforcazione. Il momento preciso dipende dal primavera e in estate. Potete
Se il terreno è acido e desiderate clima locale e dalle condizioni anticipare la semina e messa a
coltivare i cavoli, aggiungete calce meteorologiche; una buona dimora all’aperto di altre colture,
in autunno per aumentare il pH e indicazione è quando le erbacce riscaldando il terreno sotto campane
ridurre il rischio di ernia del cavolo iniziano a germogliare in fretta: o apposito tessuto per 1 o 2
(p. 182). Tuttavia, non calcinate e questo è il segnale, anche se è settimane, a inizio primavera.
aggiungete fertilizzanti o letame consigliabile seminare piccole È un metodo utile anche per
nello stesso momento. quantità di semi a intervalli di asciugare il suolo fradicio e inadatto
Prima della semina o messa a dimora qualche settimana, nel caso il alla semina e per proteggere le
eliminate le erbacce e le pietre volubile tempo primaverile possa semine di fine estate dalle notti
grosse. Usate un rastrello per livellare provocare danni e per evitare eccessi autunnali più fredde, permettendo
la superficie e rompere le zolle. di raccolto, se tutto va a buon fine. agli ortaggi di maturare.
40 IL GIARDINO COMMESTIBILE
Decidere cosa coltivare resistenti e producono raccolti tenete i semi nella mano e
Esiste una tale varietà di semi e generosi con poche cure; altre, come distribuiteli in modo rado e uniforme
piantine di ortaggi che può essere i cavoli e le carote, sono sensibili lungo il solco. Disponete invece
difficile scegliere cosa coltivare. a parassiti e malattie e necessitano i semi più grandi alla distanza
Per ottenere il miglior raccolto, di protezione o trattamenti frequenti. desiderata. Alcuni giardinieri
considerate le caratteristiche del Se non avete tempo per le cure, preferiscono la semina a postarelle, in
clima e del terreno locali, oltre allo scegliete colture poco esigenti e cui si collocano più semi in buchette
spazio e al tempo che avete a se possibile varietà resistenti alle ben distanziate tra di loro. È un
disposizione per la cura dell’orto. malattie. metodo ideale per i grandi ortaggi
Non dimenticate inoltre di coltivare seminati in posizione finale, come
ciò che più amate in cucina. Come coltivare da seme broccoli e pastinaca, che poi si
Le colture termofile, come peperoni La semina all’aperto, in terra o sotto diradano per avere una piantina per
e zucchine, crescono e maturano vetro o in vaso, richiede che il terreno buchetta. Dopo la semina, coprite
all’aperto solo nel caldo sole estivo, e il terriccio siano umidi e che i semi il solco con un leggero strato di terra
mentre molte colture a foglia, come siano distribuiti radi alla profondità e segnate con un’etichetta.
la lattuga, non amano i climi caldi e corretta. Il metodo più comune per Per la semina in vasi, moduli o vassoi,
secchi. Esistono cultivar con la semina all’aperto è segnare le file scegliete un buon terriccio universale
caratteristiche che si adattano a con uno spago e creare solchi stretti o da semina. Riempite i contenitori,
condizioni particolari, per esempio usando la punta del trapiantatore. compattate con delicatezza
i fagiolini nani per le posizioni La profondità del solco dipende dal il terriccio e irrigate usando un
ventose o i pomodori ciliegini a tipo e dalla dimensione del seme, distributore a rosa o per immersione,
maturazione rapida per le regioni più ma di solito varia da 1 a 5 cm. Prima in un vassoio pieno d’acqua.
fredde. Alcune colture sono molto di seminare annaffiate bene il solco; Distribuite i semi radi sulla superficie,

SEMINARE POCHI SEMI ALLA VOLTA


Alcune piante, come peperoncini e pomodori, sono molto produttive e ne bastano poche per avere raccolti abbondanti.
Evitate sprechi coltivando più piante del necessario, ma valutate il vostro fabbisogno e seminate solo pochi semi in più per
sicurezza, se possibile in vasi singoli per evitare di doverli diradare in seguito.

1 Usate vasi piccoli del diametro di 5 cm,


riempiti con terriccio universale o da semina.
Annaffiate e fate drenare fino a quando il substrato
2 Collocate i semi praticando una fossetta
con il dito: bastano uno o due semi per vaso.
Copriteli con un leggero strato di terriccio e ponete
3 Rinvaso Quando i semi germogliano, diradate
le piantine lasciandone una per vaso. Rinvasatele
man mano che crescono finché sono abbastanza grandi
rimane appena umido al tatto. i vasi su un davanzale chiuso o in un propagatore. da piantarle nella posizione finale.
coprite con uno strato di terriccio
setacciato due volte la loro profondità
e compattate con delicatezza.
Potete piantare i semi grandi in
singoli buchi più profondi, da coprire
con terriccio. Se necessario, irrigate
di nuovo, collocate i semi in un
propagatore o copriteli con
plastica trasparente per evitare
che il substrato si asciughi.

La cura delle piantine


Una volta germinati, i semi in terra
necessitano di poche cure a parte il
Messa a dimora Lasciate irrobustire le piantine coltivate in serra prima di piantarle
diserbo regolare che si fa passando la all’aperto. Seminatele in file usando uno spago o un bastone lungo per collocarle
zappetta tra le file in una giornata di dritte e a distanza adeguata e regolare.
sole. Le piantine vanno protette da
chiocciole e lumache, e annaffiate
solo con tempo caldo e asciutto. Diradamento Di solito è necessario Irrobustimento Le piante coltivate
I semi in serra richiedono molta più per le piantine che crescono in fila in serra sono abituate a condizioni
attenzione. Non appena germinano, all’aperto o nei moduli in serra. Lo calde e costanti, e devono
rimuovete le coperture da vasi o scopo è rimuovere le piante più acclimatarsi in modo graduale:
vassoi per far circolare l’aria, ridurre il deboli, lasciando quelle più vigorose – se possibile per circa 2 settimane
rischio di marciume e non ostacolare equidistanti fra loro. Potete diradarle – prima di essere messe a dimora,
la crescita rapida. Le piantine alla distanza finale un po’ alla volta, dove il tempo può essere umido,
richiedono molta luce, ma all’inizio in caso alcune vengano distrutte
vanno protette dal sole diretto che le da parassiti o malattie. Di solito
danneggerebbe. Girate ogni giorno le piantine nei moduli sono ridotte
EVITARE I PROBLEMI
le piantine sul davanzale per evitare a una pianta singola. Controllo dei parassiti Le piantine
sono vulnerabili, perciò prevenite gli
che crescano verso la luce. Non fate È importante non disturbare le piante attacchi. Spesso le barriere fisiche
asciugare il terriccio: irrigate dall’alto rimaste, perciò diradatele quando sono molto efficaci e aiutano a
con un distributore a rosa o per il substrato è umido, tagliandole a limitare l’uso di sostanze chimiche.
Usate tessuto non tessuto o reti a
immersione, in un vassoio, ma livello del suolo invece di sradicarle. maglia sottile per controllare mosche
evitate di eccedere. Trapianto Le piantine che crescono della carota e crisomelidi, o gabbie
insieme in vasi o vassoi si trapiantano di rete a maglia più grande per
Diradamento e trapianto tenere lontane farfalle e piccioni
in nuovi contenitori per dare loro dai cavoli. Coprite le aiuole con rete
Le piantine hanno bisogno di spazio lo spazio per crescere. metallica contro gatti e volpi.
per diffondere in fretta foglie e radici, Annaffiatele e preparate i contenitori
senza competere tra loro. Quelle nei come per la semina. Estraete le
solchi o nei vassoi, se non vengono piantine con l’aiuto di un piantatoio,
diradate o trapiantate iniziano presto tenendole delicatamente per le foglie
a soffrire. Il momento giusto è e mai per il fusto o le radici. Eseguite
quando sono abbastanza grandi da quindi un piccolo buco nella
maneggiare o hanno sviluppato le superficie del terriccio, inserite
prime foglie «vere», simili a quelle la piantina con tutte le radici, poi
della pianta adulta. compattate e annaffiate.
42 IL GIARDINO COMMESTIBILE

ventoso e le notti fredde. Messa a dimora


Iniziate aumentando la ventilazione Quando arriva il momento di EVITARE I PROBLEMI
in serra, quindi trasferite le piante collocare le piante all’aperto, cercate Aspettare la stagione calda Le gelate
all’aperto in un cassone vetrato o di creare i presupposti per un orto uccidono le colture termofile, come
in posizione riparata per poche ore, sano e produttivo. Evitate ritardi zucchine e pomodori, e il tempo freddo
e umido le danneggia. Se a tarda
ogni giorno; prolungate il tempo e mettete a dimora le piante primavera le condizioni non sono buone,
all’aperto finché possono rimanere non appena hanno sviluppato queste piante non possono essere messe
fuori la notte, riparate in un cassone un apparato radicale in grado di a dimora e devono rimanere protette.
In tal caso, per mantenerle sane
vetrato o con apposito tessuto. trattenere la terra quando le estraete trapiantatele in vasi man mano più
A questo punto collocate le piante dal contenitore, picchiettandolo. grandi, evitando così che le radici
nella posizione finale, considerando Prima di piantarle, controllate la colmino il volume del contenitore e ne
blocchino la crescita.
di proteggere ancora le colture più distanza finale consigliata sulla
delicate nelle notti fredde. Lasciate confezione, assicurando a ogni pianta
irrobustire anche le piante giovani lo spazio per crescere. In condizioni
acquistate in vivaio o per di affollamento, le pianticelle
corrispondenza prima di metterle a competono tra di loro per acqua, luce
dimora. Se necessario, trapiantatele e nutrienti e sono più sensibili a
prima in vasi più grandi, fatele parassiti e malattie. Inoltre diventa
stabilizzare in serra per un paio difficile eliminare le erbacce. Per
di giorni, quindi procedete come rendere l’operazione più facile
le piante da voi coltivate. e precisa, segnate la distanza
necessaria su un bastone da usare
come riferimento.
Annaffiate generosamente le piante
già irrobustite prima di metterle a
dimora. Preparate il terreno e con
l’aiuto di un trapiantatore scavate un l’annaffiatura. Gli elateridi (p. 187)
buco, in modo che il suolo sia a livello si muovono nel terreno, mangiando
della superficie del terriccio o i fusti delle piantine che quindi
leggermente più profondo per avvizziscono. Le minuscole
pomodori e cavoli, che necessitano crisomelidi (p. 183) creano dannosi
di più sostegno. Estraete con forellini nelle foglie delle crucifere,
attenzione la pianta dal vaso, indebolendo le piante. La mosca
sostenendo il fusto; collocatela nel del seme di fagiolo (p. 180) causa
buco, in modo che rimanga eretta e la distorsione delle piantine, mentre
compattate la terra attorno alle radici. i topi sono ghiotti di piselli e fagioli
Annaffiate servendovi di un appena germinati. I piccioni (p. 181)
distributore a rosa fine per evitare distruggono rapidamente file
di dilavare la terra. di cavoli, piselli e fagioli.
Le piantine in serra sono meno
Problemi da tenere vulnerabili ai parassiti, ma sono
sotto controllo attaccate da chiocciole, lumache
Numerose in quasi ogni giardino, o topi (p. 183). Il marciume (p. 182)
Trapianto facile Per non disturbare le
radici delle piante da mettere a dimora, chiocciole e lumache (p. 186) è una malattia fungina diffusa
coltivatele in vasi biodegradabili attaccano qualsiasi coltura, in dove l’aria è umida e la ventilazione
che si decompongono nel terreno. particolare dopo la pioggia o scarsa.
COME COLTIVARE GLI ORTAGGI 43

CURE DI ROUTINE
Poche semplici azioni permettono
al giardiniere di evitare problemi,
mantenendo le piante nell’orto sane
e vigorose fino al momento del
raccolto.

Irrigazione L’intensità dipende


dalle precipitazioni, dal tipo di
terreno e dalle esigenze delle colture.
Non lasciate asciugare il terreno,
perché le piante appassite sono
più sensibili alle malattie e possono
morire per la siccità. Quelle appena
trapiantate necessitano di
annaffiature più frequenti, e in
condizioni asciutte le colture dalle
foglie grandi o frutti e radici rigonfie Ottimi risultati Cure regolari sono essenziali per avere piante sane e raccolti
hanno bisogno di umidità costante. abbondanti. Il tempo dedicato all’inizio della stagione a ordinare, diserbare, irrigare
Annaffiate le piante in vaso con e fertilizzare sarà ricompensato da piante più forti e meno sensibili a parassiti e malattie.
regolarità, almeno una volta
al giorno in estate, in particolare
nelle serre. e tagliate le annuali con l’aiuto Vigilanza Osservate con regolarità
di una zappa. l’orto in modo da intervenire subito
Fertilizzazione Le piante nei terreni se si presenta un problema, con
ben preparati hanno tutti i nutrienti Supporti Fornite i supporti giusti maggiori probabilità di evitare danni
necessari, senza bisogno di alle piante per mantenerle in ordine più gravi alle piante. Schiacciate gli
integrazioni. Usate i fertilizzanti con e facilitare la raccolta. Essi inoltre afidi (p. 180), rimuovete le foglie, i fusti
parsimonia, perché promuovono una proteggono i fusti dal vento e le o le piante con segni di malattia e
crescita delicata e facile agli attacchi aiutano a sostenere il peso dei frutti. collocate trappole adesive per
dei parassiti e ai danni da gelo. Un altro vantaggio è che frutti e rilevare la presenza di insetti parassiti
Dopo lo svernamento, applicate baccelli non toccano terra, dove in serra. Se le piante cambiano
un fertilizzante universale per sono più vulnerabili ai parassiti e all’improvviso, verificate la presenza
favorire la crescita primaverile. alle malattie fungine. di parassiti o malattie.
Nutrite regolarmente le piante
in vaso, perché le sostanze
nel terriccio si esauriscono presto. EVITARE I PROBLEMI
Rotazione Parassiti e malattie possono
Diserbo Rimuovete le erbacce prima formarsi nel terreno dove sono state
possibile, perché non solo entrano ripetutamente coltivate le stesse colture.
Prevenite associando nello stesso letto
in competizione con le colture per
colture strettamente imparentate
acqua, nutrienti, luce e spazio, ma e spostatele ogni anno. Per radici,
portano anche parassiti e malattie. piselli, fagioli e crucifere seguite
Estraete le radici delle infestanti un ciclo di rotazione triennale.
perenni, come i denti di leone,
44 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Conoscere i tipi di colture


Le piante commestibili possono essere divise in
6 tipi principali, secondo la parte che viene raccolta.
Questa suddivisione è utile perché molte varietà
di ciascun gruppo sono imparentate, prosperano
in condizioni simili e sono soggette agli stessi problemi.
Conoscere i tipi di colture significa comprenderne
ORTAGGI DA RADICE
le esigenze per coltivarle con successo.
Veri tesori sepolti, comprendono
patate, carote, barbabietole rosse
e sono tra gli ortaggi di maggior Un fogliame sano
è vitale per nutrire
soddisfazione da coltivare; le radici
Il gelo danneggia le foglie
producono grosse radici in terreno
e può uccidere la pianta Di solito l’impollinazione è ben drenato e non troppo sassoso.
necessaria per produrre i frutti

Le radici possono
essere raccolte
piccole e dolci o
lasciate maturare

Terreno o vasi
profondi danno
raccolti migliori

Per avere i frutti nutrite e


annaffiate con regolarità le piante

ORTAGGI MULTIUSO
ORTAGGI DA FRUTTO In genere si utilizzano solo parti specifiche delle piante,
Questi ortaggi amanti del caldo, come pomodori, peperoni siano esse radici, foglie o frutti, ma alcune forniscono
un doppio raccolto; per esempio, i germogli dei piselli sono
e zucchine, fruttificano dall’estate all’autunno. Coltivati da deliziosi e così pure le foglie piccole delle barbabietole,
seme ogni anno, necessitano di sole e calore o di una serra mentre i fiori di zucca maschili sono ottimi ripieni.
per crescere in fretta e dare frutti maturi.
CONOSCERE I TIPI DI COLTURE 45

Le foglie appena raccolte


sono molto saporite Attenzione a parassiti
e malattie comuni che
colpiscono le crucifere

INSALATE
Coltivate per le deliziose foglie
fresche, lattughe, rucola e bietola CRUCIFERE
crescono in fretta. Molte varietà Prosperano con clima fresco e terreno
si raccolgono più volte, lasciando fertile. Cavolo cappuccio e cavolo riccio
intatta la parte centrale alla base sono apprezzati per le foglie carnose,
delle piante quando le tagliate. mentre i broccoli producono teste
deliziose.

Una volta impollinati,


i bei fiori si sviluppano
in baccelli

Il fogliame forte nutre


bulbi e fusti Bulbi e fusti sono
disponibili in colori
e forme diverse

ORTAGGI DA BULBO E FUSTO ORTAGGI DA BACCELLO


Questo gruppo include bulbi I baccelli si mangiano interi o si
Gli ortaggi da baccello
aromatici, come cipolle e aglio, aprono per raccogliere i semi, e amano terreni umidi
e fusti dal sapore delicato, meritano un posto in ogni giardino e ben drenati
come asparagi e sedano. per il sapore che regalano appena
Sono ottimi appena colti, raccolti. Piselli e fagioli sono
ma alcuni sono facili spesso piante alte o rampicanti
da essiccare e conservare. che richiedono tutori.
46 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Anatomia degli ortaggi da frutto


Anche se sono considerati ortaggi, in realtà si mangia il frutto della pianta,
che contiene il seme. Si tratta di piante che amano il caldo e crescono in fretta.
Si seminano sotto vetro, a inizio primavera, per essere messe a dimora in un
luogo soleggiato all’aperto quando il rischio di gelate è passato.

FAMIGLIA Cimate i germogli


DEL POMODORO laterali dei pomodori
a cordone
Umidità e insetti aiutano
l’impollinazione dei fiori PIANTE DA FRUTTO
Disponibili in tutte le forme e I frutti si raccolgono
dimensioni, scegliete le varietà quando diventano rossi,
più adatte al vostro orto. arancione o gialli; le
I pomodori a cordone crescono melanzane sviluppano
alti, melanzane e peperoni invece una buccia lucida.
sono ideali da coltivare in vaso,
peperoncini e pomodori
ciliegini prosperano sui
davanzali.
I primi sintomi di malattia
compaiono spesso sul fogliame
Pomodori

Peperoni

SOSTENERE I FUSTI
I pomodori a cordone, come
peperoni, peperoncini e melanzane, Peperoncini
che producono frutti abbondanti
necessitano di tutori durante la crescita.
Nutrite con
Il drenaggio è vitale, e annaffiate regolarità quando
bene le piante in serra compaiono i frutti

Melanzane
ANATOMIA DEGLI ORTAGGI DA FRUTTO 47

FAMIGLIA DEL CETRIOLO


Divertenti da coltivare, queste piante a foglia larga MAIS
Pianta alta ed elegante, teme il gelo
si sviluppano a cespuglio basso o si arrampicano su
e va seminata in vaso, al riparo, per
sostegni. Il tempo freddo blocca la crescita di queste trapiantarla all’aperto a inizio estate.
termofile che, per crescere in fretta, necessitano Se piantata a ciuffi e non in fila, il
di molta acqua e nutrienti. polline cade dal pennacchio dei fiori
maschili all’apice della pianta sulle
sete dei fiori femminili, producendo
ricche pannocchie.

Foglie gialle possono indicare virus


del mosaico del cetriolo

Le foglie mosse
dal vento possono
danneggiare i fusti
delicati

SOSTEGNI
Fate arrampicare cetrioli, zucchine
rampicanti e le piccole zucche invernali
per guadagnare spazio e sollevare
i frutti da terra.

Picchiettate i fiori
maschili (non i
frutticini) nei
femminili per
impollinarli
I fiori femminili sono
attaccati all’apice
del frutticino

RACCOLTO PRECOCE
Zucchine e zucche estive si sviluppano Sollevate i frutti da terra per
in fretta diventando acquose e vanno evitare i danni da lumache
e marciume
raccolte quando sono piccole. L’aggiunta di compost
maturo favorisce la crescita

ORTAGGI
DA FRUTTO
I colori e le forme
di questi frutti sono
molto decorativi. Fate
maturare le zucche
invernali al sole per
migliorarne il sapore. Cetrioli Zucchine Zucche estive Zucche invernali
Cosa non va negli ortaggi da frutto?
Il freddo può bloccare la crescita delle colture estive dalla germinazione
alla fruttificazione; tenere la temperatura costante, soprattutto di notte,
aiuta a mantenerle sane. Controllate segni di parassiti, malattie e carenze
nutritive su foglie e frutti o se le gemme sono mangiate.

LE FOGLIE HANNO INSETTI Quando muovete le foglie, insetti


E SONO APPICCICOSE AL TATTO. bianchi volano attorno?

Le mosche bianche sono insetti


O NON FRUTTIFICANO. PERCHÉ?
LE PIANTE NON FIORISCONO
Sui germogli apicali delle piante giovani succhiatori che si nascondono
si trovano spesso gli afidi. v. p. 180 sotto le foglie. v. p. 187

I SEMI CHE HO PIANTATO


NON CRESCONO, PERCHÉ? Hanno germinato?

Gli ortaggi da frutto germinano con il caldo. Probabile marciume


v. Come coltivare da seme p. 40 dei germogli. v. p. 182

Questi ortaggi amano il caldo e non fioriscono


Il tempo è stato freddo o umido? né fruttificano con il freddo. Coltivateli in serra
o aspettate che il tempo migliori.

I frutti non si sviluppano se la pianta ha sete.


Sono stati annaffiati a sufficienza?
v. p. 50

Avete usato fertilizzante ad alto


contenuto di potassio?

I fertilizzanti universali ricchi di azoto favoriscono


la crescita delle foglie. Usatene uno per pomodori Possibile mancata impollinazione, essenziale
per avere fiori e frutti. per la formazione dei frutti. v. p. 50
COSA NON VA NEGLI ORTAGGI DA FRUTTO? 49

FOGLIE CON UN BRUTTO ASPETTO Le piante sono state protette Proteggete le piante dal gelo e lasciatele
CHE HANNO CAMBIATO COLORE. dal freddo? irrobustire prima di piantarle all’aperto.
v. p. 51

Queste colture richiedono acqua e nutrienti.


Le piante sono state nutrite
v. Cure di routine p. 43. Può essere carenza
e irrigate?
di magnesio. v. p. 50

Il sole diretto può bruciare le foglie,


Le piante sono in pieno sole?
specie sotto vetro. v. p. 51

Probabile virus del mosaico del cetriolo.


v. p. 51 Sopra le foglie c’è una patina La muffa polverosa è una malattia fungina
bianca polverosa? comune a fine estate. v. p. 185

Le foglie di zucchine, cetrioli Le foglie dei pomodori hanno


Le foglie delle piante in serra
o zucche hanno macchie chiazze scure e iniziano
sono chiazzate e pallide?
gialle angolari? ad accartocciarsi?

Possibile carenza di nutrienti, v. p. 184, Sembra peronospora del


Può essere causato dal ragnetto rosso o maculatura fogliare fungina, v. p. 183, pomodoro, una malattia
che succhia la linfa. v. p. 50 o batterica, v. p. 180 fungina. v. p. 50

STA SUCCEDENDO QUALCOSA I frutti non maturano se la pianta è troppo


I frutti stanno maturando?
DI STRANO AI FRUTTI. giovane, o al freddo o all’ombra.

Ci sono chiazze scure affossate


alla base di pomodori
Sembrano mangiucchiati?
o peperoni, o la buccia
dei pomodori è fessurata?

Le parti nere sono causate dal marciume Molti parassiti attaccano i frutti che si stanno
La peronospora del pomodoro colpisce i frutti apicale dovuto a scarsa irrigazione. La buccia sviluppando. v. uccelli p. 181; topi p. 183;
che diventano scuri e marciscono. v. p. 50 si rompe per irrigazione irregolare. v. p. 51 lumache p. 186; nottua del pomodoro p. 186
50 IL GIARDINO COMMESTIBILE

?
Clinica degli ortaggi da frutto
Le piante da frutto sane sono molto produttive, ma il raccolto può essere
danneggiato da parassiti, malattie e condizioni di crescita inadatte. Le piante
in serra temono gli insetti parassiti e le cure sbagliate. Riconoscere per tempo
questi problemi comuni consente spesso di risolverli in fretta.

Perché i fiori non


i?
producono frutt
re
D L’ingiallimento delle foglie è D Come identifico sulle piante
I fiori devono esse dovuto a carenza di nutrienti? i danni del ragnetto rosso?

impollin ati perc Con il
ti.
producano frut Gli ortaggi da frutto coltivati in vaso In estate piccoli ragnetti rossi
bru tto tem po gli
inse tti R tendono alla carenza di magnesio in R succhiano la linfa di molte piante
impollin atori non i. estate. Le foglie vecchie ingialliscono in serra. Le foglie appaiono
ragg iun gono i fior
ni asci utte ai margini e tra le venature, opache e chiazzate, si seccano e
Anche condizio
pollinaz ione,
inibiscono l’im con diventano poi rosse, porpora cadono, indebolendo gravemente
perciò ann affi ate zate o marrone. v. p. 184 le piante. v. p. 185
uliz
regolari tà, neb
te
i fiori o aum enta
a.
l’umidità in serr

POMODORI SANI MAIS IN MATURAZIONE DANNO DA RAGNETTO ROSSO

D È la peronospora D Chi ha mangiato le


del pomodoro? pannocchie di mais?

È una malattia fungina. I dolci chicchi della


R In genere colpisce R pannocchia attirano molti
i raccolti all’aperto parassiti e l’intero raccolto
a fine estate, ma anche può essere distrutto in
in serra. Le foglie poco tempo. Gli uccelli
hanno chiazze scure strappano le foglie
e si arricciano; sui fusti protettive per arrivare ai
macchie simili e i frutti frutti, i topi rosicchiano
diventano color verso l’interno e i tassi
marrone e marciscono. possono abbattere la
v. p. 185 pianta. v. uccelli p. 180;
topi p. 183
CLINICA DEGLI ORTAGGI DA FRUTTO 51

Schema diagnostico D Come limitare le dimensioni


delle zucchine?
Sintomi Diagnosi Con il caldo zucchine e zucche
Le piante da poco Il freddo danneggia tutti R estive crescono in fretta.
all’aperto o esposte al gelo gli ortaggi da frutto perché
Per gustarle piccole e dolci
presentano danni ai nuovi sono piante delicate
getti. Le foglie sono chiare e non tollerano il gelo.
raccogliete ogni giorno i frutti
e avvizzite, e gli apici In primavera soffrono minori, anche quelli nascosti
dei germogli diventano o muoiono se portati sotto le grandi foglie.
marrone e muoiono. all’esterno troppo presto.

I danni sono causati


Sulle foglie chiazze
dalla luce diretta del sole e
bianche dopo l’esposizione
possono peggiorare se i raggi
a sole diretto. Le chiazze
solari sono intensificati da
seccano e non guariscono
vetrate o da gocce d’acqua
e con l’umidità possono
sulle foglie.
ammuffi re.

iscono
nte appass ?
Perché le pia naffi o ogn i giorno
an
an che se le
appassiti
I germogli umido
o
con terren esso
indicano ecc n
Co
di acqua.
scarso,
dre naggi o
ti
radici e fus non
iat i
dann egg
ua alle
por tan o acq te
uce
foglie. Rid
ni.
MOSAICO DEL CETRIOLO ANNAFFIATE REGOLARMENTE le irrigazio

D Le piante hanno
il virus del mosaico
D Cosa non va nei pomodori?

del cetriolo? Condizioni di crescita inadatte causano problemi. Chiazze scure, dure, circolari alla
Strane macchie gialle sulle R base dei frutti indicano marciume apicale, un segno di carenza di calcio dovuto a
R foglie di cetrioli, zucchine poca acqua: annaffiate di più. Fessurazioni della buccia da irrigazioni irregolari: non
e zucche, associate a frutti fate seccare la terra. I frutti non maturano a basse temperature e con poca luce.
deformati, sono il segno
inconfondibile di infezione
da virus del mosaico. Viene
diffuso dagli afidi durante
l’estate, sulle piante
all’aperto e in serra.
v. virus p. 187.

Marciume apicale Fessurazioni della buccia Frutti non maturi


52 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Anatomia degli ortaggi da radice


Questi ortaggi vigorosi sono le riserve sotterranee delle piante, che ottengono così
l’energia necessaria per crescere e fiorire l’anno seguente. Possono essere estratti
quando sono piccoli, per le insalate estive, o lasciati maturare in terra per l’inverno
o conservati in magazzino.

I fiori indicano che le


patate sono pronte Spesso le foglie mostrano
TUBERI da raccogliere i primi sintomi di malattie,
carenze nutritive e danni
Alcune varietà producono causati dal gelo
grappoli di radici gonfie,
note come tuberi. Le patate si
piantano ogni anno da speciali
patate da semina, mentre
i topinambur, se non
si estraggono tutti,
possono durare più anni. TUBERI
Topinambur e patate
sono coltivate da tuberi.
Le patate americane
si coltivano dai germogli
dei tuberi.

Patate

RACCOLTA
I tuberi si formano anche lontano
dalla pianta; scavate con attenzione I tuberi crescono senza
per evitare danni e trovarli tutti. marcire nei terreni umidi
e ben drenati

PATATE VERDI Patate americane


Se esposti alla luce,
i tuberi di patata
diventano verdi
e tossici, perciò
aggiungete terra
alla base delle piante
man mano che
crescono. Topinambur
ANATOMIA DEGLI ORTAGGI DA RADICE 53

RADICI A FITTONE
PER OTTENERE OTTIMI RISULTATI
I fittoni sono radici primarie che possono essere lunghe
Questi ortaggi versatili occupano poco spazio,
e affusolate, cilindriche o globose. Le piante si coltivano
si raccolgono in poco tempo quando sono piccoli
da seme, producono radici carnose e poi e dolci, e prosperano in vasi profondi ben irrigati.
fioriscono. Alcune maturano in appena 6
settimane, altre nel corso di alcuni mesi.

Molte varietà vanno


protette dai parassiti
con tessuto o rete

Foglie gustose Anche le foglie Ortaggio riempitivo


di barbabietole, rape e ravanelli Per sfruttare lo spazio, coltivatelo
sono commestibili. con colture a crescita più lenta.

Se la pianta fiorisce,
la radice sarà dura

RADICI A FITTONE
Si possono raccogliere quando sono giovani e tenere
o lasciar sviluppare. Le radici più grosse hanno la
buccia spessa e si raccolgono durante tutto l’autunno
e l’inverno.
Il fogliame eretto
non copre il suolo
e il diserbo regolare
è vitale

RACCOLTA Carote Pastinaca


Le radici globose si estraggono tirando le
foglie, ma per evitare danni ammorbidite la
terra attorno alle radici con una piccola forca.
Le lunghe radici
richiedono terreno
profondo, senza
sassi e ben drenato

Navoni Rape

RADICI BIFORCUTE
Per evitare che le radici si biforchino,
Rompere le radici causa
preparate il terreno per carote e pastinache deformazioni. Non Barbabietole Ravanelli
eliminando i sassi e non applicando letame trapiantate le piante
prima della semina.
Cosa non va negli ortaggi da radice?
La difficoltà evidente nella coltivazione delle radici è che sono sottoterra
e non è facile rilevare subito i danni. A volte in primavera ed estate le
foglie indicano problemi sotto il terreno, ma i danni possono essere solo
in superficie. In entrambi i casi spesso le radici sono ancora commestibili.

UN BELL’ASPETTO.
LE FOGLIE NON HANNO

È COLPA DEL TEMPO UMIDO?


LE RADICI STANNO MARCENDO.
La causa è la mancanza di acqua. Le radici marciscono in
Annaffiate più spesso. terreni umidi. Migliorate
il drenaggio per l’anno
seguente.

Il fogliame è opaco Le foglie delle patate


e sta avvizzendo? hanno macchie marrone?

Ha fatto freddo e i germogli Le foglie hanno tanti piccoli


sono danneggiati? buchi?

Può essere un
danno da gelata
tardiva. Di notte
proteggete
le piante con
tessuto non
tessuto.
I crisomelidi attaccano ravanelli
e rape. v. p. 57

Macchie scure
marginali sulle
foglie: può essere La mosca della Le foglie delle bietole Chiocciole e lumache
peronospora della bietola si nutre delle hanno un reticolo mangiano le foglie.
patata. v. p. 56 foglie. v. p. 56 di tunnel chiari? v. p. 186
COSA NON VA NEGLI ORTAGGI DA RADICE? 55

LE RADICI RACCOLTE SONO SEGNATE Le bucce hanno


Il problema sono È la scabbia della
E NON SONO APPETITOSE. PERCHÉ? chiazze rugose,
le patate? patata. v. p. 57
rialzate e scure?

Le radici biforcute sono dovute a sassi


o terreno concimato da poco. Alcuni tuberi sono I tuberi diventano
v. p. 57. La buccia fessurata è dovuta Le radici sono in parte o tutti verdi se esposti alla
ad annaffiatura irregolare. Annaffiate deformi? verdi? luce. v. p. 52
più spesso.

Carote e pastinaca
I tuberi sono
sono piene di
traforati?
buchi?

Danni lievi fanno


marcire i tuberi,
Sembra il danno della comune mosca Le lumache provocano spesso Elateridi, v. p. 187, e lumache, v. p. 186, con terreno umido
della carota. v. p. 56 danni superficiali alle radici. entrambi mangiano i tuberi. e brutta stagione.

RADICE VANNO IN FIORE?


PERCHÉ GLI ORTAGGI DA
I SEMI CHE HO PIANTATO
Hanno germinato?
NON CRESCONO. PERCHÉ?

Semina troppo precoce; i semi non


Lumache e chiocciole sono le probabili
crescono nel terreno freddo. v. Quando
responsabili. v. p. 186
seminare e trapiantare p. 39

La semina è avvenuta
PERCHÉ LE RADICI SONO COSÌ Le piante sono state piantate troppo presto?
PICCOLE? o sfoltite alla distanza giusta?

Il clima freddo può far


Condizioni molto secche fiorire le piante prima che
Le piante necessitano possono causare fioritura le radici siano pronte.
Irrigazioni più copiose aiutano le radici a precoce. v. p. 56 v. Quando seminare
di spazio per crescere.
crescere, ma alcune varietà sono più piccole. e trapiantare p. 39
v. Diradamento e trapianto p. 41
56 IL GIARDINO COMMESTIBILE

?
Clinica degli ortaggi da radice
Il fogliame lussureggiante e le radici rigonfie nel suolo rendono queste colture
vulnerabili a parassiti e malattie. Tuttavia è facile ridurre i danni preparando con
cura il terreno e utilizzando semplici tecniche di coltivazione, come la rotazione
delle colture e le barriere contro i parassiti.

di
Perché le radi ci
past inac a sono
mac chiate?
così
D Perché gli ortaggi da radice D Le larve della mosca della
dell a past inac a vanno subito in fiore? bietola danneggiano le piante?
Il can cro
fun gina
è una mal atti a Gli ortaggi coltivati da seme Le larve minatrici mangiano il tessuto
aran cio- R R
con zon e ruvide, e possono andare in fiore in condizioni fogliare interno in estate, lasciando
part
marrone sull a
radi ci. sfavorevoli, anziché produrre radici. brutte tracce scure. Innocue con
superiore delle
eni poco
Com une nei terr a Per le semine di inizio primavera la danni lievi, infestazioni gravi fanno
la mal atti causa può essere il freddo, ma anche invece morire le foglie; eliminatele
dren ati, neg giate
colpisce radi ci dan ione la siccità. a mano.
ivaz
durante la colt
mosca
o dalle larve di 184
p.
dell a carota. v.

RETE DI PROTEZIONE FOGLIE DI PATATA SANE DANNO DA LARVE MINATRICI

D Le piante sono
mangiate dalla mosca
D È peronospora
della patata?
della carota?
I segni certi di ciò sono Malattia fungina che inizia
R sottili tunnel marroni e R con macchie marrone sulle
piccole larve gialle nelle foglie, che si diffondono
radici di pastinaca e veloci e fanno collassare
carote. Più generazioni e morire gli steli. Il fungo è
di mosche depongono trasportato dall’aria e dalle
le uova sulle radici da gocce d’acqua; la malattia
tarda primavera a inizio peggiora nelle estati
autunno. Si possono calde e umide; l’acqua
sovrapporre infezioni fa scendere le spore che
fungine con marciume infettano i tuberi. v. p. 185
delle radici. v. p. 181
CLINICA DEGLI ORTAGGI DA RADICE 57

D Perché le foglie delle


patate sono arricciate
D Perché i tuberi delle patate
diventano verdi nel
D Perché le carote sono
deformi o biforcute?
e ingiallite? terreno?
Molti virus colpiscono le patate I tuberi diventano verdi e tossici Le carote si biforcano in terreno
R con vari sintomi fogliari tra cui R quando esposti alla luce. R concimato da poco o se
ingiallimenti, macchie marrone, Rincalzate le piante man mano incontrano un sasso . Applicate
ispessimenti e deformazioni. che crescono o coltivate il letame diversi mesi prima della
Spesso sono diffusi dagli afidi. attraverso plastica nera. v. p. 52 semina, e se il terreno è sassoso
v. Virus p. 187 coltivatele in letti rialzati.

te
nte di pata
Perch é le pia
ovunque?
spuntan o
eri
I pic coli tub terren o
l
lasciati ne l’an no
o
germogli an
con
segue nte,
rischi o di
di
dif fusion e
nu ove
malat a tie
rae te
colture. Est
eri
tutti i tub colta.
rac
CRISOMELIDI IN AZIONE duran te la
PATATE SANE

D Devo preoccuparmi D Cosa non va nei tuberi delle patate?


delle crisomelidi?
Pustole scure sulla buccia sono un segno di scabbia delle patate che provoca danni
Piccoli coleotteri nero R superficiali. I tunnel scavati a fine estate da larve color ruggine di elateridi rendono i
R brillante creano forellini tuberi non commestibili. Alcuni virus creano macchie marrone chiaro nella polpa
mangiando le foglie di (suberosi anulare). v. scabbia della patata p. 182; elateridi p. 187
ravanelli, rape e navoni
a fine primavera ed estate.
Si notano perché saltano
se disturbati. Pochi fori
sono innocui, ma con
danni gravi le piantine
muoiono e il raccolto
è ridotto. v. p. 183
Scabbia della patata Larve di elateridi Suberosi anulare
58 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Anatomia degli ortaggi da foglia


Veloci e facili da coltivare, la profusione di tenere foglie saporite rende questi ortaggi
vulnerabili alla siccità e tra i preferiti da giardinieri e parassiti. Coltivati da seme come
annuali, sono in genere molto produttivi per un breve periodo e vanno seminati
in piccole quantità ogni poche settimane per ottenere un raccolto continuo.

INSALATE DA CESPO Di solito i danni delle lumache


sono visibili, ma a volte
Quando maturano, molte varietà di lattughe, cicoria mangiano l’interno del cespo
e indivia formano fitti cespi di foglie. Dopo circa
12 settimane la pianta si raccoglie
intera, tagliandola alla base.

FIORITURA PRECOCE
INSALATE DA CESPO Quando i cespi si allungano per fiorire
Queste insalate sono diventano amari e sgradevoli da
produttive e decorative. mangiare. v. p. 62
Scegliete varietà
di cultivar dai sapori
e colori diversi. Le malattie fungine colpiscono
spesso i cespi più fitti

Le foglie esterne sono CUORI DOLCI


grandi e aperte e
richiedono spazio
Le foglie fitte
Lattuga
racchiudono il
cuore della pianta.
Lontane dalla luce,
le giovani foglie
interne sono molto
dolci.
Le radici poco profonde fanno
appassire le foglie in terreni
asciutti. Annaffiate bene
Cicoria

Indivia
ANATOMIA DEGLI ORTAGGI DA FOGLIA 59

INSALATE DA TAGLIO MICROORTAGGI


Spesso a crescita compatta e rapida, sono ideali da Queste deliziose guarniture sono facili da coltivare
coltivare nei vasi piccoli. Le foglie si raccolgono al bisogno su un davanzale o in serra. Esistono molte varietà
per diverse settimane tagliandole sopra la base per di aromatiche e foglie di colori e sapori diversi.
lasciarle ricrescere. La forma aperta le rende meno
sensibili alle malattie delle varietà da cespo.

Lumache, chiocciole,
minatori fogliari e Usate le foglie piccole nelle
crisomelidi danneggiano insalate e le grandi saltate
le foglie in padella o al vapore

Semina Distribuite i semi radi in Raccolto Tagliate dopo


un vassoio con terriccio da semina 2 settimane dalla semina, quando
e copriteli. Annaffiate e collocate le piantine hanno le prime foglie
in luogo caldo e luminoso. vere. Seminate di nuovo.

INSALATE DA TAGLIO
Si seminano fitte, si tagliano le foglie piccole 3 cm
sopra il terreno e si lasciano ricrescere. Possono essere
messe più distanziate per ottenere dei raccolti
prolungati di foglie più grandi.

Rimuovete i germogli
fioriti centrali per Lattuga Rucola
prolungare il raccolto

Tagliate le foglie sopra


la base per avere nuovi
germogli

Le radici poco profonde


vogliono suoli ricchi
e drenati Mizuna Bietola gialla

Bietola Erbe aromatiche


Cosa non va negli ortaggi da foglia?
Parassiti e malattie amano le foglie tenere delle insalate e possono
distruggerle molto in fretta. Controllate chiocciole e lumache con
il tempo umido in primavera ed estate. Le colture invernali in serra
sono sensibili alle malattie fungine in caso di scarsa ventilazione.

I semi non
COS’È SUCCESSO ALLE PIANTINE Sono mai germogliano se la
D’INSALATA? spuntate? temperatura del suolo
non è giusta.
v. Quando seminare
e trapiantare p. 39

La causa
probabile è un Sembra marciume dei
parassita. Le piantine sono germogli, malattia
v. chiocciole collassate e morte? fungina comune.
e lumache; v. p. 182
larve p. 62

LE FOGLIE DIVENTANO MARRONE Sulle foglie si è formata una È l’oidio.


O CON MUFFA. PERCHÈ? muffa polverosa bianca? v. p. 185

Ci sono chiazze di muffa


grigia e marciume viscido
marrone?
Questa è la muffa grigia, una malattia
fungina. v. p. 28

Questi ortaggi
Aree gialle sulle foglie temono la
vecchie diventano marrone maculatura
e accartocciate, con una fungina
muffa sulla pagina inferiore? fogliare.
v. p. 182

Sembra peronospora della lattuga.


v. p. 50
COSA NON VA NEGLI ORTAGGI DA FOGLIA? 61

CHI STA MANGIANDO


Ci sono grandi buchi irregolari Si tratta di chiocciole e lumache.
LE FOGLIE?
e tracce viscide? v. p. 62

Ci sono molti piccoli fori


rotondi?

La mosca della bietola scava tunnel nelle


Probabile danno da crisomelidi.
foglie delle diverse varietà di bietola.
v. p. 63
v. p. 62

PERCHÉ LE FOGLIE STANNO Avete nutrito e annaffiato bene Per crescere le insalate necessitano
SECCANDO? le piante? di molta acqua e nutrienti.

Le piante sono in pieno sole Le insalate possono seccare in pieno sole,


Controllate la presenza di afidi delle radici
in estate? anche con terreno umido.
della lattuga. v. p. 62
Coltivatele all’ombra. v. p. 63
MARCENDO ALLA BASE. PERCHÉ?
TUTTE LE PIANTE STANNO

LE FOGLIE SONO PICCOLE E HANNO Le piante sono alte


SAPORE AMARO. PERCHÉ? e producono fiori?

La fioritura conclude
il ciclo produttivo
degli ortaggi da La carenza di acqua può
foglia. Seminate causare crescita lenta Questo è frequente se ha piovuto
di nuovo per un e foglie dure e amare. molto o il terreno drena poco.
raccolto fresco. Annaffiate più spesso. Migliorate il terreno per l’anno
v. p. 62 v. p. 63 seguente.
62 IL GIARDINO COMMESTIBILE

?
Clinica degli ortaggi da foglia
Anche se facili e veloci da coltivare, gli ortaggi da foglia sono bersaglio facile
per parassiti e malattie. Le misure preventive sono essenziali in molti orti
per tenere a bada lumache, chiocciole e infezioni fungine, poiché quando
si individua un problema il raccolto può essere in parte già perduto.

attaccate
Le pian te son o
dalle larve? D Come riconosco i segni degli D Lumache e chiocciole stanno
lano afidi delle radici della lattuga? danneggiando le piante?
Se le pian te crol
i dan ni
all’improvvi so e
diversi Controllate attorno alle radici: Buchi irregolari nelle foglie e file
si diff ondono per R R
giorni, si trat ta potrete trovare una sostanza cerosa di piantine devastate sono i danni
dell e
probabilmen te bianca con grappoli di afidi color di lumache e chiocciole. Le lumache
rone
gran di larve mar crema chiaro. Si nutrono della linfa spesso entrano nei cuori della
vivono
dell a fale na, che osi delle radici in estate, riducendo lattuga. Il problema peggiora
rend
nel terreno nut uccidere il raccolto. v. p. 185 con tempo piovoso. v. p. 186
di radi ci e possono te
uove
le pian tine. Rim vicino
a
i parassit i a terr
alle pian te.

BARBABIETOLA FOGLIE SANE DI BIETOLA LATTUGA MANGIATA DA LUMACHE

D Perché le piante D I minatori fogliari


sono alte e in fiore? della bietola sono
dannosi?
Tutti gli ortaggi a foglia La bietola è una varietà
R vanno in fiore quando R di barbabietola e può
sono maturi e le foglie essere attaccata da una
crescono piccole, dure mosca le cui larve, piccole
e amare: raccoglietele e bianche, si nutrono
prima. Tranne la lattuga, scavando tunnel marrone
mantenete produttivi tutti chiaro all’interno delle
gli ortaggi tagliando gli foglie, soprattutto nelle
steli fiorali. Condizioni piante giovani. Distruggete
asciutte e semina subito le foglie infette.
al momento sbagliato
favoriscono la fioritura.
CLINICA DEGLI ORTAGGI DA FOGLIA 63

D Perché le piante
Schema diagnostico
avvizziscono in estate?

Le foglie grandi e tenere Sintomi Diagnosi


R di insalata avvizziscono con il Sulle foglie vecchie La peronospora è una
caldo, anche con terreno umido, compaiono chiazze gialle malattia fungina che, con
che si espandono rendendole tempo umido e piovoso, può
poiché perdono l’acqua in fretta.
poco invitanti. Cercate in colpire le piantine e le piante
Annaffiatele bene e cercate corrispondenza sulla pagina adulte. Eliminate subito
di coltivarle in ombra leggera. inferiore una crescita le foglie infette. v. p. 182
fungina bianca.

Le foglie di lattuga hanno La muffa grigia è un fungo


una crescita fungina grigia che può colpire le piante in
e le parti colpite diventano qualunque momento. Più
giallo-marrone e viscide. frequente in condizioni di
Accade attorno al fusto, crescita umide, infetta le piante
dove inizia il marciume tramite ferite e può arrivare
che uccide la pianta. con i semi. v. p. 183

aro
sapore am
lie hann o
Perché le fog
e?
e sgradevol
ture,
Alcun e col
ori a,
com e la cic ole,
gn
son o am aro don o
ma altre per
con
la dol cez za iutte
asc
con diz ion i
pre coce
e fioritura an che
o
che ten don foglie
le
a ren dere dure.
e
DANNI DA CRISOMELIDI AROMATICHE COLORATE più pic cole

D I crisomelidi provocano D Cosa non va nelle erbe aromatiche?


danni gravi?
La ruggine della menta è una malattia fungina che distorce e ingiallisce foglie
I crisomelidi neri e brillanti R e fusti. Le aromatiche in vaso, anche il timo che tollera il secco, necessitano di
R si vedono solo quando annaffiature regolari. Tripidi succhiatori provocano macchie chiare su salvia e altre
muovete le foglie e saltano aromatiche. v. ruggini p. 186; seccume p. 182; tripidi p. 186
a terra. Questi piccoli
coleotteri in estate bucano
le foglie di rucola e di cavolo
cinese. Se ben annaffiate,
le piante sopportano
piccoli danni, ma una forte
infestazione rallenta la
crescita e le uccide. v. p. 183
Segni di ruggine della menta Seccume del timo Tripidi su salvia
64 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Anatomia delle crucifere


Il termine generico «cavoli» indica un gruppo di ortaggi appartenenti alle crucifere,
dei quali si consumano le foglie o le infiorescenze. A crescita lenta, necessitano di molto
spazio, acqua e terreno fertile. Coltivateli insieme, ogni anno in un posto diverso, per
prevenire gli attacchi di parassiti e malattie.
Tutte le varietà vanno
in fiore se non sono
CAVOLI Delle cultivar primaverili
si raccolgono le foglie raccolte appena pronte

DA FOGLIA ma non le teste intere

Cavoli invernali, cavolo


riccio e cavolini di Bruxelles
Proteggete le foglie
sono colture molto con reti dagli uccelli
rustiche e alcune cultivar e dalle farfalle che
si raccolgono tutto l’anno. depongono le uova

Coltivati da seme o
da piantina, in un’aiuola
fiorita sono abbastanza
decorativi.

Le vecchie foglie più basse


ingialliscono e cadono.
Rimuovetele e compostatele

Le piante cadono
ERNIA perché hanno
radici poco
DEL CAVOLO profonde
Provoca radici gonfie
e uccide le piante.
Ruotate le colture,
migliorate il drenaggio COLLARI CONTRO GLI INSETTI
e calcinate i suoli I collari impediscono alle mosche del
acidi. v. p. 69 cavolfiore di deporre le uova alla base
delle piante giovani. v. p. 69

CAVOLI DA FOGLIA
Ne esistono molte
varietà di cui si
raccoglie tutta la testa,
le foglie singole
(cavolo riccio)
o le infiorescenze
(cavolini di Bruxelles). Cavolo estivo Cavolo invernale Cavolo nero di Toscana Cavolini di Bruxelles
ANATOMIA DELLE CRUCIFERE 65

INFIORESCENZE COMMESTIBILI
Coltivati per le infiorescenze ancora immature,
se si piantano le cultivar giuste broccoli e cavolfiori
si raccolgono tutto l’anno. Il broccolo calabrese è più
compatto e si raccoglie dopo 4 mesi; le più grosse
varietà invernali rimangono in terra anche per un anno.

Le fitte infiorescenze
si aprono presto, perciò CHIUDERE IL CAVOLFIORE RACCOGLIERE I BROCCOLI
raccoglietele subito Proteggete la testa del cavolfiore Tagliate la testa principale quando
I broccoli siciliani portano
infiorescenze su tutto da sole e gelo piegando e legando è ancora compatta. Lasciate le teste
il fusto principale le foglie attorno all’infiorescenza. più piccole sul fusto.

Afidi e uova di bruchi


sono sulla pagina
inferiore

ORTAGGI DA FIORE
I cavolfiori sono esigenti,
i broccoli sono più facili
Distanziate le piante da coltivare e ideali per
per lasciar passare i principianti.
l’aria tra le foglie

Broccoli siciliani

Scegliete terreni compatti,


non vangati di recente per Cavolfiore
evitare che le piante cadano

Broccoli
Cosa non va nelle crucifere?
Sensibili ai parassiti, la famiglia dei cavoli necessita di reti di protezione
contro i piccioni in inverno e primavera, e contro le farfalle durante
l’estate. Sono piante molto esigenti e le grandi foglie segnalano subito
danni alle radici o carenze di nutrienti.

PERCHÉ I SEMI NON CRESCONO? I semi sono germinati?

CRESCONO BENE?
PERCHÉ LE PIANTE NON
La semina è Molti parassiti
avvenuta nelle e malattie possono
condizioni distruggere le piantine.
giuste? v. marciume p. 182;
v. Quando crisomelidi p. 183;
seminare e uccelli p. 181;
trapiantare chiocciole e lumache
p. 39 p. 186

Il fogliame è pallido e rosato


Le foglie sono scolorite?
e le radici sono rigonfie?

Può essere dovuto


Le piante sono piccole ma sane? Si tratta dell’ernia
a carenza di azoto
del cavolo. v. p. 69
o ferro. v. p. 184

Le foglie appassiscono in fretta


e ci sono larve tra le radici?
Le piante sono
state sfoltite
o distanziate
a sufficienza?
Le piante hanno solo La causa più probabile v. Diradamento
bisogno di più acqua. sono le larve della e trapianto p. 41
v. Cure di routine mosca del cavolfiore.
p. 43 v. p. 69
COSA NON VA NELLE CRUCIFERE? 67

QUALI PARASSITI Presentano buchi o sono state


DANNEGGIANO LE FOGLIE? in gran parte mangiate?

Molti parassiti sono ghiotti delle crucifere e


Ci sono macchie gialle sulle possono causare gravi danni. v. bruchi della
foglie e quelle nuove sono cavolaia p. 69; crisomelidi p. 183; uccelli
deformate? (piccioni) p. 181; chiocciole e lumache p. 186

La mosca bianca succhia la linfa, Possono essere gli afidi che spesso si
indebolendo le piante v. p. 187 nascondono sulla pagina inferiore. v. p. 180

LE FOGLIE HANNO STRANE Ci sono chiazze gialle sopra le foglie È la peronospora delle crucifere.
CHIAZZE COLORATE e sotto una crescita fungina? v. p. 68

Può essere maculatura fogliare


fungina, v. p. 183, e virus delle piante,
v. p. 187
LE PIANTE EMANANO UN FORTE ODORE.
È NORMALE?

LE PIANTE FIORISCONO PRIMA Di recente il tempo è stato


DI MATURARE. PERCHÉ? caldo e asciutto?

I cavoli adulti emanano un


caratteristico aroma, soprattutto
Basse temperature primaverili Le piante vanno subito in fiore in inverno. Non è gradevole,
causano la fioritura precoce. in condizioni asciutte. Annaffiatele ma è normale. È utile eliminare
v. Quando seminare e trapiantare p. 39 più spesso. le foglie cadute.
68 IL GIARDINO COMMESTIBILE

?
Clinica delle crucifere
Cavolini di Bruxelles, broccoli, cavoli cappucci e cavolfiori appartengono alla
famiglia delle crucifere, richiedono terreno fertile e sono sensibili alle stesse malattie
e parassiti. Preparate con attenzione il terreno, curateli appena messi a dimora,
proteggeteli con reti dagli uccelli e individuate subito eventuali problemi.

le chiazze
Che cosa cau sa
gialle sulle foglie? D Perché le piante di cavolfiore D Gli ortaggi sono attaccati dalla
delle non formano la testa? mosca bianca del cavolfiore?
La peronospora
mal atti a
crucifere è una
onde con Queste piante esigenti richiedono Le mosche che succhiano la linfa sulla
fun gina. Si diff provoca R R
qua e terreno ricco di nutrienti, e messe pagina inferiore delle foglie si vedono
le gocce d’ac e foglie,
chiazze gialle sull ra al di a dimora non producono solo se disturbate. Gravi infestazioni
chia
con una muf fa l’infiorescenza in condizioni indeboliscono le piante e favoriscono
giovani sono
sotto. Le pian te asciutte, se il terreno è povero la fumaggine. v. mosca bianca p. 187;
attu tto
più a rischio, sopr Le foglie o hanno sofferto il freddo. fumaggine p. 186
do.
con tem po umi ora p. 182
cadono. v. peronosp

FOGLIE SCOLORITE RETE PER UCCELLI MOSCHE BIANCHE SOTTO UNA FOGLIA

D Perché le foglie più D Gli ortaggi sono stati


basse ingialliscono? attaccati dai piccioni?

Nelle crucifere le foglie I cavoli sono tra i preferiti


R più basse e vecchie di R dai piccioni che beccano
solito cadono man mano le foglie delle piante
che la pianta matura, adulte fino al fusto e
ma se è sana non è un rovinano le piantine fino
problema. Rimuovete al livello del suolo. L’esame
le foglie cadute, scolorite delle piante danneggiate
o ingiallite per impedire spesso rivela strappi e
la presenza di parassiti segni di beccate. v. p. 181
e malattie.
CLINICA DELLE CRUCIFERE 69

Schema diagnostico D Lumache e chiocciole


sono una minaccia?
Sintomi Diagnosi Prediligono le foglie. Piccoli
Il fogliame diventa pallido
L’ernia del cavolo è una R danni sono sopportabili su
malattia legata al terreno
e secca presto. Il raccolto piante adulte, ma piantine e
che colpisce tutti i cavoli. Le
è scarso e le piante trapianti possono essere distrutti
spore possono sopravvivere
collassano e muoiono. Se in fretta con il tempo umido.
anche per 20 anni e il rischio
le estirpate, le radici sono v. p. 186
aumenta con terreni umidi e
molto rigonfie e deformate.
acidi. v. p. 182

La crescita è lenta e da La mosca del cavolfiore


metà primavera a inizio depone le uova alla base
autunno le piante delle piante. Le larve
avvizziscono con troppo mangiano le radici e le piante
sole. Le piantine possono avvizziscono e muoiono.
seccare e morire subito v. p. 181
dopo il trapianto.

riccio
oli e cavolo
Perch é brocc
in verno?
cadono in
hann o
Le cru cif ere fon de
pro
radici poco più
à
e le variet
cavolini
alte, com e cavolo
es,
di Bruxell
cio e bro ccoli
ric
o.
si rovescian
con
Sosten ete le ne.
can
l’ai uto di
INFESTAZIONE DI AFIDI DANNO DA BRUCHI

D Quali danni provocano D Come riconoscere i bruchi della cavolaia?


gli afidi alle piante?
I bruchi della cavolaia possono danneggiare in modo grave i raccolti da inizio estate
Gli afidi si nutrono di ortaggi R a inizio autunno, divorando le foglie. Cercate gruppi di piccole uova gialle sotto
R in primavera e in estate. le foglie a fine primavera, eliminate qualunque bruco giallo e nero e usando delle
Possono formare grandi reti tenete lontano le farfalle bianche dalle piante. v. p. 181
colonie, in genere sotto le
foglie o sui fusti. Provocano
il raggrinzimento delle
foglie e possono bloccare
la crescita. Gli afidi grigi
con melata sono comuni
in estate. v. p. 180

Grappoli di uova gialle Bruchi che mangiano Farfalla adulta


70 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Anatomia degli ortaggi da bulbo e da fusto


Questo vasto gruppo comprende la famiglia delle cipolle e vari ortaggi apprezzati per
i bulbi e i fusti teneri. In genere si coltivano come annuali, ma di asparagi e rabarbaro
si acquistano le piante giovani che si coltivano come perenni e rimangono produttive
per anni.

La fioritura avviene
LA FAMIGLIA con il freddo o se
non si raccolgono
DELLE CIPOLLE Le foglie di cipolle
e scalogno muoiono
le piante adulte
COLTIVAZIONE
Questi ortaggi sono coltivati prima del raccolto
Per ottenere cipolle sane
sia per i bulbi sia per i fusti coltivatele in terreno ben
con foglie fitte. Spesso si parte drenato e non concimato,
dal seme, ma cipolle e scalogni e praticate le rotazione
possono essere coltivati dai delle colture.
bulbilli e l’aglio dagli spicchi.

Le foglie appassite sono


anche sintomo di malattie
radicali e del bulbo

Cipolle e scalogni

Eliminate le erbacce Cipollotti


altrimenti le lunghe
foglie soccombono
SPICCHI D’AGLIO
I bulbi sono riserve
Piantate uno spicchio con la parte piatta di nutrienti e si sviluppano
rivolta verso il basso, in vaso o terreno lentamente
ben drenato, in autunno o tardo inverno.

Porri
PIANTARE I PORRI
Piantate le piantine
quando sono alte
20 cm. Per ottenere
lunghi fusti chiari
e dolci, collocatele
in buchi profondi
15 cm e annaffiate. Aglio
ANATOMIA DEGLI ORTAGGI DA BULBO E DA FUSTO 71

STRANI E MERAVIGLIOSI
Questo gruppo di ortaggi include radici DOLCE RABARBARO ESTIVO
I fusti rosa pallido del rabarbaro sono
gonfie, fusti o basi di foglie che conservano
una prelibatezza che si ottiene con
i nutrienti necessari alla fioritura. Alcuni sono facilità. Coprite le piante dormienti
coltivati anche per i fusti giovani e perché con paglia secca in tardo inverno o
rimangano teneri e dolci; si possono inizio primavera, ed escludete la luce
sbiancare escludendo la luce. con un vaso alto. I fusti si tagliano
dopo circa un mese.

Eliminare le foglie esterne del


sedano rapa durante la crescita
favorisce lo sviluppo del bulbo BULBI E FUSTI
Questi ortaggi hanno
foglie deliziose che si
consumano singole
durante la crescita o
tagliando l’intera pianta.

Cavolo rapa

Cavolo rapa Lumache


e cavolfiore hanno e chiocciole
gli stessi parassiti danneggiano fusti,
bulbi e foglie giovani

Sedano
La fioritura rende
legnosi bulbi e fusti

Fusti e bulbi diventano


legnosi se lasciati
crescere troppo
Sedano rapa

RACCOLTA DEI BULBI


Quando i bulbi, come il finocchio, sono
pronti da mangiare, smuovete il terreno
Le piante prosperano
con una piccola forca, afferrate i fusti in terreno umido Asparago
ed estraete il bulbo. e fertile
Cosa non va nei bulbi e nei fusti?
Questo vasto gruppo di ortaggi va controllato con cura durante la crescita
in primavera ed estate, quando insetti specifici possono causare problemi
se non sono tenuti a bada. La crescita rapida delle foglie indica fioritura
precoce, ma se appassiscono può essere un segno di marciumi radicali.

In genere bulbi
PERCHÉ SEMI E BULBILLI Il tempo è stato e ortaggi da fusto
NON SONO GERMINATI? freddo? necessitano di calore
per germinare.
v. Quando seminare
e trapiantare p. 39

Semi e bulbilli amano


Il terreno è a grumi terreni di consistenza
e appiccicaticcio? fine e friabile.
v. Preparare il terreno
Siate pazienti. p. 39
Alcuni semi
richiedono più
di 2 settimane
per germinare. Sono estratti dagli uccelli
I bulbilli sono o spinti dalle radici.
emersi dal suolo? Spingeteli nel suolo.

LE PIANTE SONO SANE Il terreno è stato Questi ortaggi amano


MA PICCOLE. PERCHÉ? migliorato? terreni che
trattengono umidità e
nutrienti. v. Preparare
il terreno p. 39

Un buon apporto idrico


Le piante sono aiuta la crescita.
state annaffiate? Irrigate spesso,
Le piante soprattutto nei periodi
troppo vicine di siccità.
competono
per acqua
e nutrienti.
v. Diradamento Forse sono state
e trapianto Le piante sono piantate tardi.
p. 41 alla distanza giusta Il prossimo anno
tra loro? piantatele o seminatele
prima.
COSA NON VA NEI BULBI E NEI FUSTI? 73

COSA NON VA NELLE FOGLIE Le foglie delle cipolle sono


DELLE PIANTE? Cercate alla base di bulbi e radici segni
seccate e ingiallite prima
di marciume bianco. v. p. 74
di maturare?

Sulle foglie ci sono macchie


dovute a funghi?

Può essere una delle malattie seguenti:


Le foglie di cipolle, scalogno e aglio
v. peronospora della cipolla p. 75;
ingialliscono e muoiono quando
ruggine del porro p. 75; maculatura
maturano. Non preoccupatevi.
fungina p. 183

DEVONO FIORIRE?
LE PIANTINE DI AGLIO
LE PIANTINE SONO STATE Intorno alle radici di cipolle,
DANNEGGIATE O DISTRUTTE. porri o aglio ci sono larve
bianche?

Altri parassiti che attaccano le piantine


sono lumache e chiocciole, v. p. 186, Queste sono larve della mosca
e crisomelidi, v. p. 183 della cipolla. v. p. 74

State coltivando una varietà di aglio


dal collo duro?
MANGIANDO FOGLIE, BULBI E FUSTI?
CHE PARASSITI STANNO

Chiocciole e lumache danneggiano bulbi e fusti. v. p. 186. Il freddo e il secco favoriscono


Altri parassiti sono specifici di certi ortaggi. v. criocera la fioritura precoce di bulbi
dell’asparago p. 75; mosca del porro p. 74; mosca e fusti. v. p. 75
della cipolla p. 74; tripide della cipolla p. 184 Queste varietà producono sempre
fiori: basta reciderli.
74 IL GIARDINO COMMESTIBILE

?
Clinica degli ortaggi da bulbo e da fusto
Queste varietà di ortaggi sono facili da coltivare, ma bisogna fare attenzione ad
alcuni parassiti, malattie e problemi importanti. A volte si possono evitare coltivando
insieme piante imparentate, ogni anno in un luogo diverso, per impedire che
parassiti e malattie si accumulino nel suolo.

Perché l’aglio nonchi?


si divide in spic D Le piante stanno seccando. D Quali sono i sintomi del
spic chi È la mosca della cipolla? marciume bianco della cipolla?
Per dividersi in
e delle
la mag gior part
A inizio estate le larve bianche Compare un micelio denso bianco
cult ivar rich iede R R
ne a della mosca della cipolla mangiano sulle radici e alla base dei bulbi.
un’e sposizio
riori a
tem perature infe le radici di cipolle, scalogno, aglio Questo fungo produce spore
30 giorni
10 °C per alm eno e porri facendo morire le piante. che rimangono vitali nel terreno
sion e.
per avvi are la scis terreno Gli attacchi tardivi sono meno gravi, e possono reinfettare le colture
tate l’agl io in
Pian ma favoriscono il marciume. v. p. 184 per 7 anni. v. p. 184
autunno
ben dren ato, in
o tardo inverno.

LARVE DEL MINATORE DEL PORRO RACCOLTO DI CIPOLLE BULBI DI CIPOLLA INFETTATI

D Il danno è del minatore D Come si conservano aglio e cipolle?


fogliare del porro?
Estraete e lasciate essiccare l’aglio e la cipolla da immagazzinare per l’autunno
Porri e cipolle possono R e l’inverno. Distribuiteli su griglie da collocare al sole o al chiuso fino a quando
R essere attaccati da queste le bucce sono del tutto asciutte. Intrecciate i fusti secchi in grappoli da appendere
larve. Durante l’estate e a o usate sacchetti di rete. Teneteli in luogo asciutto e ventilato.
inizio autunno appaiono
macchie chiare dove le larve
hanno scavato all’interno
delle foglie. Possono bucare
fino al centro dei porri, dove
mangiano le foglie giovani
impedendone la crescita.
v. p. 183
Griglie di essiccazione Cipolle intrecciate Aglio immagazzinato
CLINICA DEGLI ORTAGGI DA BULBO E DA FUSTO 75

D Perché il sedano
Schema diagnostico
è andato in fiore?

Le piante giovani temono i


Sintomi Diagnosi
R l freddo e vanno in fiore a Sulle pagine superiori La peronospora è una
delle foglie, macchie giallo malattia fungina che colpisce
temperature inferiori a 10 °C; vale
pallido che diventano poi molte piante, tra cui il
anche per cipolle, scalogni, porri, marrone. Sulla pagina rabarbaro (sotto) ed è
aglio, finocchi e cavolo rapa. Non inferiore negli stessi punti pericolosa per piante giovani
seminate o piantate troppo presto. compare una muffa e cipolle. È favorita dal
grigiastra. tempo umido. v. p. 182

Sulle foglie di porri, aglio, La ruggine del porro


cipolle e scalogni, pustole è una malattia fungina, più
arancione che si rompono frequente con tempo umido.
e liberano spore arancio Sebbene brutta da vedere, di
brillante. Le foglie infette rado compromette la crescita
ingialliscono e possono e non richiede trattamento.
seccare.

zz in at i
lbi immaga
Perch é i buti?
son o marci
dann o
Qu alunque
a
associ ato all
ida
bu cci a um
chi o
me tte a ris rvate
nse
i bu lbi. Co lit i,
o qu ell i pu
sol
san i,
asciutti e
sco
in luogo fre
e
e asciutto spe sso.
i
FOGLIE DI RABARBARO SANE ASPARAGI INTEGRI con trollatel

D Cos’è successo alla D Come si riconosce la


pianta di rabarbaro? criocera dell’asparago?

Un segno tipico della Questi coleotteri dal corpo


R peronospora sono le R rosso chiazzato di giallo
macchie arancio-marrone sono evidenti. Le larve
sulla pagina superiore lunghe 1 cm mangiano
delle foglie con al di sotto foglie e corteccia
una muffa bianca. È più facendole ingiallire
frequente dopo tempo e seccare; svernano nel
umido a fine primavera e terreno ed emergono
in estate. Eliminate subito a tarda primavera per
le foglie infette. v. p. 182 mangiare e deporre
le uova sulle piante fino
all’autunno. v. p. 180
76 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Anatomia degli ortaggi da baccello


Disponibili in svariate forme e dimensioni, piselli e fagioli sono legumi, ovvero
hanno noduli radicali pieni di batteri che assorbono l’azoto dall’atmosfera per nutrire
le piante. Coltivati ogni anno da seme per i baccelli o i loro semi edibili interni, in
estate prosperano in terreni che trattengono l’umidità.

Proteggete i fiori
PISELLI dalla tortrice del
pisello con l’apposito
Un ortaggio veloce e facile da coltivare, tessuto. v. p. 80
I germogli apicali,
a patto che non sia seminato in terreno raccolti con parsimonia,
freddo e i topi non ne mangino i semi. sono ideali nelle
Si raccolgono i piselli nel baccello, che insalate

in alcune cultivar si mangia intero.


I viticci avvolgono
i supporti per
sostenere la pianta
VARIETÀ DI PISELLI
I piselli tradizionali si
sgusciano, ma taccole e
altre varietà si mangiano
per intero. Raccogliete i piselli
giovani e teneri per
gustarli ancora dolci

Piselli da sgusciare

Mangiatutto

RETI PER PISELLI


La rete tesa tra due pali è un supporto
ideale per i piselli ed è facile da reperire.
TUTORI PER PISELLI
I viticci avvolgono i tutori sottili
Mangiatutto e ramificati per sostenere le piante Irrigate copiosamente le radici
(var. saccharatum) che si arrampicano. per favorire la crescita
ANATOMIA DEGLI ORTAGGI DA BACCELLO 77

FAGIOLI Cimate i germogli apicali quando


raggiungono la sommità dei supporti
Nani o rampicanti, rustici o delicati,
esistono varietà per ogni luogo
e stagione. Le fave sono rustiche
e si seminano in autunno o inizio
primavera perché germinano a basse
temperature. I fagiolini richiedono
temperature miti, perciò piantateli
all’aperto dopo le gelate.
Annaffiate bene
durante la fioritura
per favorire RACCOLTO PRECOCE
Chiocciole e lumache il raccolto
danneggiano i baccelli, in I fagiolini si raccolgono quando sono
particolare delle varietà nane piccoli e dolci per favorire la produzione
ed evitare i baccelli filamentosi.

Le foglie dei fagiolini


rampicanti temono
il gelo e il vento forte

VARIETÀ DI FAGIOLI
Fagiolini nani e fave sono
meno produttivi ma più
adatti a spazi verdi piccoli
o esposti al vento.

Fagiolini ‘runner’
LEGATE I FUSTI
Per evitare i danni del vento, legate
i fusti giovani dei rampicanti
ai tutori usando spago morbido. I rampicanti crescono
avvolgendo i viticci
ai tutori

Fagiolini francesi
MESSA A DIMORA
I fagioli risentono della
competizione radicale,
perciò in serra
seminateli in vasi
profondi o in tubi
di cartone. Piantateli
al termine delle gelate. Fave
Cosa non va negli ortaggi da baccello?
Piselli e fagioli sono in genere rustici, ma semi e piantine sono più
vulnerabili; i fagiolini amano il caldo. Cercate eventuali segni di malattie
fungine sulle foglie in primavera ed estate, e sostenete subito le piante
per evitare i danni del vento.

Troppa irrigazione o
PERCHÉ CI SONO POCHI Le piante hanno
pioggia favoriscono
BACCELLI SULLE PIANTE? molti fiori? la crescita delle
foglie a scapito
dei fiori.

I fagiolini non
fruttificano bene Uccelli e tempo
con il caldo. Troppo caldo e secco piovoso rovinano
Nebulizzate i fiori durante la fioritura? i fiori, il che significa
e mantenete niente baccelli.
le radici umide.

Le fave sono
PERCHÉ FOGLIE E NUOVI
Le foglie sono appiccicose sensibili agli afidi
e ci sono grumi di piccoli del fagiolo nero
GERMOGLI SONO MACCHIATI?
insetti sui germogli? a inizio estate.
v. p. 180

Le leguminose temono alcune


Le foglie dei Le foglie hanno macchie scure
malattie. v. ruggini (fagiolo)
fagiolini temono o gialle o una muffa bianca p. 186; botrite della fava
il vento e le gelate polverosa? p. 181; maculatura ad alone
tardive. Migliorano p. 183; oidio p. 185;
se ben annaffiate. virus p. 187

I BACCELLI SONO DEFORMATI


Impollinazione scarsa
I baccelli sono pieni
causa baccelli in parte
O DANNEGGIATI. PERCHÉ? di piselli o fagioli?
vuoti. Coltivate piante
fiorali per richiamare
gli insetti.

Chiocciole e
I baccelli dei piselli lumache, v. p. 186,
topi, v. p. 80,
hanno piccole larve?
danneggiano
Queste sono larve della tortrice i baccelli. Teneteli
del pisello. v. p. 80 sollevateli da terra.
COSA NON VA NEGLI ORTAGGI DA BACCELLO? 79

LE PIANTINE SONO DANNEGGIATE La crescita è stentata con il freddo,


E NON CRESCONO. Ha fatto freddo? lasciando le piantine vulnerabili.
Il bel tempo aiuta.

Danno della mosca del seme Le piantine emergono con


del fagiolo. v. p. 80 foglie e fusti malformati?

Le piantine sono danneggiate Le piantine si sono irrobustite prima


Può essere dovuto a chiocciole
e lumache, v. p. 186, topi, v. p. 80 o distrutte fin dalla di essere trapiantate all’aperto?
germinazione? v. Irrobustimento p. 41

CRESCONO VIGOROSE.
LE PIANTE NON
PERCHÉ I SEMI Il tempo è stato freddo
NON SONO GERMINATI? e umido?

Piselli e fagioli
marciscono nel
terreno fradicio
e, tranne le fave,
germinano con
il caldo. Aspettate
Il terreno è stato migliorato di recente?
un po’ e valutate
Controllate se ci sono ancora. se seminare ancora.
Forse i topi le hanno mangiate.

LE FOGLIE SONO MASTICATE. C’è stato vento?

Piselli e fagioli
richiedono molta acqua
e terreno preparato
con molta materia
organica. Sostenete piselli e fagioli
Il tonchio del pisello e del fagiolo v. p. 81, per favorire crescita
I fagioli rampicanti sono danneggiati dal vento. v. Preparare il terreno
chiocciole e lumache, v. p. 186, e raccolto. v. p. 80
v. p. 81 p. 39
bucano le foglie.
80 IL GIARDINO COMMESTIBILE

?
Clinica degli ortaggi da baccello
Una volta stabilizzate, le leguminose sono resistenti e spesso continuano a crescere
e a produrre anche se affette da qualche problema. Le piantine invece hanno bisogno
di essere protette dal freddo, dal tempo umido e da alcuni parassiti.

I topi mangi ano


pise lli e fagi oli?
i fino
D È un attacco della mosca D Gli afidi neri sulle fave
Germogli man giat hi dove del seme del fagiolo? sono un problema?
buc
a terra e piccoli
tati i semi Le piantine di fagioli e fagiolini Infestano i germogli in estate.
eran o stat i pian han no R R
i topi spuntano di color marrone Succhiano la linfa e la pianta si
indi can o che
pise lli
ban chettato con e sciupate o non germinano. Le larve indebolisce e non produce. Staccare
di semi
e fagi oli. Ghi otti notte bianche della mosca si nutrono dei il germoglio alla comparsa del primo
una
e germ ogli, in semi sottoterra e possono far morire baccello dissuade gli afidi. v. p. 180
rug gono file intere.
dist le piante. v. p. 180
v. p. 183

BACCELLI DI PISELLI SANI PIANTE DI PISELLI SENZA SOSTEGNO AFIDI NERI DEL FAGIOLO

D Sono i bruchi della D Le piante di pisello


tortrice del pisello? cadono: cosa fare?

Piccoli bruchi color crema Sia le cultivar nane che


R con testa nera si trovano R arrivano all’altezza del
spesso nei baccelli. In ginocchio, sia quelle alte
estate la tortrice del pisello rampicanti richiedono
depone le uova sui fiori. sostegni. I viticci hanno
Le semine precoci e bisogno di molti punti
tardive che non fioriscono di attacco: piuttosto
in questo periodo evitano che canne lisce scegliete
il parassita. v. p. 184 bastoni sottili e ramificati
o reti ben tese tra i pali.
CLINICA DEGLI ORTAGGI DA BACCELLO 81

Schema diagnostico D Le foglie dei fagioli sono


lacerate e i fusti rotti.
Sintomi Diagnosi Il vento provoca gravi danni
Macchie tonde marrone La botrite della fava R alle foglie di fagioli e fagiolini
sulle foglie delle fave. è una malattia fungina
rampicanti, e di piselli e fave
Possono ingrandirsi che può rovinare i raccolti
e unirsi. Simili sintomi o distruggere le piante. È più
senza sostegni. Legate le piante
possono apparire anche grave con l’umidità e tempo e usate paraventi temporanei
su fusti, baccelli e fiori. piovoso, dove il drenaggio nelle zone esposte.
è scarso. v. p. 181

Sul fogliame di fave, La ruggine è una malattia


fagioli e fagiolini si fungina; nelle estati calde e
formano pustole arancione umide colpisce i fagioli
o marrone, talvolta con piantati troppo fitti. Gravi
ammassi visibili di spore. infezioni causano la morte
Possono essere colpiti delle foglie e scarso raccolto.
anche fusti e baccelli. v. p. 186

nt in e
gere le pia
Come protegdal ge lo?
dei fagioli
dal
Proteg gete ine in
nt
gelo le pia pan e
terra con cam
con
realiz zate plasti ca
bottiglie di
te
a cui taglia lie te
tog
il fon do e la
il tappo per
e.
ven til az ion
FOGLIE DANNEGGIATE FAGIOLI BORLOTTI SANI

D Le piante sono state D Come fare perché i fiori dei fagioli formino i baccelli?
attaccate dal tonchio?
Gli uccelli danneggiano i fiori rossi del fagiolo di Spagna, bloccando la formazione
Il tonchio adulto del pisello R dei baccelli, ma le cultivar a fiori bianchi sono indenni. Il tempo caldo e asciutto
R e del fagiolo mangia parti impedisce la formazione dei baccelli: annaffiate le piante e nebulizzate i fiori.
delle foglie di piselli Baccelli vuoti sono dovuti a impollinazione irregolare con tempo brutto.
e fave a forma di U. Anche
se vistoso, il danno non è
grave per le piante adulte.
Le piantine possono soffrire
in caso di attacco grave,
ma migliorano se ben
annaffiate. v. p. 184

Varietà a fiore bianco Annaffiate bene Nebulizzate i fiori


82 IL GIARDINO COMMESTIBILE
CURARE LE PIANTE DA FRUTTO 83

SOCCORSO

Piante da frutto
Alberi e arbusti da frutto possono
essere davvero produttivi per molti
anni, perciò vale la pena fornire
loro le giuste cure. Seguite i consigli
generali per la preparazione
del terreno, la messa a dimora,
i supporti e il controllo dei parassiti.
Fate riferimento alle sezioni sugli
alberi da frutto e i frutti di bosco
per identificare e trattare le cause
dei sintomi specifici. Trovate anche
indicazioni sulla potatura delle
piante, essenziale per avere
esemplari sani e frutti abbondanti.
84 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Coltivare le piante da frutto


Quasi tutti gli alberi e arbusti da frutto vivono a lungo,
rimanendo produttivi per diversi anni. Scegliete le cultivar
più adatte e collocatele al posto giusto per favorirne lo
sviluppo, considerando che possono raggiungere grandi
dimensioni. Se lo spazio è limitato, allevatele contro
un muro o una recinzione, oppure in vasi capienti.

La scelta della pianta giusta giardino. In alcune cultivar, i frutti


È consigliabile acquistare alberi maturano solo in piena estate, altre
e cespugli da frutto nei vivai fioriscono tardi, alla fine delle gelate
specializzati, perché offrono una tardive nelle regioni più fredde.
vasta selezione di piante sane Molte sono resistenti alle malattie
e ben potate e possono fornire comuni e possono rimanere
anche una consulenza affidabile. produttive più a lungo.
Ciò è utile soprattutto per scegliere La maggior parte delle piante
tra l’ampia gamma di cultivar da frutto sono vendute innestate
disponibili. Cercate quelle allevate su portinnesti per contenerne
localmente che affrontano meglio la crescita e renderle più gestibili. Quando piantare
il clima e le condizioni del vostro I portinnesti influenzano la crescita Gli alberi e gli arbusti da frutto sono
dell’albero ognuno in modo diverso venduti in vaso o a radice nuda, cioè
– da nano a vigoroso – e perciò coltivati in terra ed estratti prima
è fondamentale scegliere della vendita, il che determina il
EVITARE I PROBLEMI quello giusto in base allo spazio momento della messa a dimora.
Piante certificate Molti Paesi hanno disponibile. Verificate se l’albero Le piante a radice nuda si acquistano
introdotto nei vivai dei sistemi di è «autocompatibile», cioè se solo durante il periodo del riposo
controllo su alcune varietà di alberi e può impollinare i propri fiori vegetativo, tra tardo autunno e inizio
arbusti da frutto per certificare quelli
esenti da malattie. Se possibile quindi o se gli serve la presenza primavera. Purché il terreno non sia
acquistate sempre piante certificate. di un albero impollinatore. ghiacciato, è il momento migliore
Gli arbusti di frutti rossi sono tutti per piantare alberi e arbusti perché le
autocompatibili, perciò si può radici hanno la possibilità di crescere
piantare un unico esemplare, prima della comparsa delle foglie, in
anche se i mirtilli fruttificano meglio primavera.
con impollinazione incrociata. Ciò vale anche per gli alberi coltivati
Molte cultivar moderne producono in vaso, anche se sono disponibili
frutti più grandi su piante tutto l’anno. Evitate l’impianto in
più compatte e offrono una estate, quando le condizioni calde
buona resistenza alle malattie. e asciutte possono indebolire alberi
Associate cultivar precoci e tardive e arbusti appena piantati; se non
in modo da ottenere un raccolto è possibile, annaffiateli bene e con
prolungato. regolarità.
85

Evitare delusioni Le ciliegie sono molto


invitanti da coltivare, ma hanno bisogno
delle condizioni giuste per fruttificare.
Prima di acquistare qualsiasi pianta
da frutto, controllate se è adatta
alle caratteristiche del vostro giardino.

o malattie, non ripiantate nello stesso


posto frutti sensibili. Per evitare la
formazione di virus e altre malattie
che riducono il raccolto, spostate le
fragole ogni 3 o 4 anni.

Preparare il terreno
I frutti di bosco possono rimanere
produttivi per circa 10 anni e gli alberi
da frutto per vari decenni, ma è
importante migliorare il terreno in
modo adeguato. Fatelo se possibile
in autunno, eliminando innanzitutto
le infestanti, in particolare le perenni.
Vangate per ogni albero una
La scelta del posto giusto interessante e non riduce il raccolto. superficie di circa 1 m, un po’ meno
Gli alberi e arbusti da frutto devono Se il muro è esposto a sud o a ovest, per gli arbusti, rompendo eventuali
essere collocati in pieno sole per il calore accumulato favorirà la strati compatti che possono impedire
produrre presto frutti più dolci, ma maturazione dei frutti anche nei climi il drenaggio. Mescolate materia
alcune varietà, in particolare i frutti più freddi. Questo inoltre rende più organica matura per migliorare la
di bosco, tollerano l’ombra parziale. facile proteggere i fiori dal gelo, struttura del suolo. Le piante da
È fondamentale evitare le zone coprendo l’albero con tessuto non frutto prediligono in genere terreni
infossate dove si raccoglie l’aria fredda tessuto, soprattutto nel caso del acidi con pH basso, compreso tra
e persiste il gelo, poiché la fioritura pesco, che fiorisce molto presto. Se 4,0-5,5. Per mantenere l’umidità
di inizio primavera può essere c’è già stato un problema di parassiti interrate terriccio senza calcare prima
danneggiata compromettendo
la comparsa dei frutti.
È importante anche evitare i terreni
poco drenati, dove si formano pozze EVITARE I PROBLEMI
d’acqua dopo piogge intense. Se il Di solito le piante da frutto sono collocate
drenaggio non è sufficiente, prima in una zona riservata del giardino, specie
dell’impianto aggiungete al terreno nel caso dei frutti di bosco che devono
essere protetti dagli uccelli. Invece di
molta ghiaia e terriccio, oppure
coprire le singole piante, piantateli in
installate un sistema di drenaggio. modo da poterli racchiudere tutti in una
Alberi isolati troppo grandi per grande gabbia di rete. È un sistema
il giardino si possono coltivare a efficace e rende più semplice raccogliere
i frutti.
spalliera, a cordone o a ventaglio
contro un muro. L’effetto è molto
86 IL GIARDINO COMMESTIBILE

dell’impianto. Se il terreno non è modo che la superficie del pane come lamponi e more, hanno un
acido, coltivate i mirtilli in vaso. di terra si trovi a livello del suolo, sistema radicale poco profondo
(vedi Come piantare un albero e sono spesso venduti a radice
Mettere a dimora a radice nuda, di seguito). Stendete nuda, perciò scavate buchi
le piante da frutto con delicatezza le radici esterne abbastanza grandi da contenere
Preparate il terreno in anticipo, in e posizionate il tronco vicino al le radici ben stese, ma ponete
modo da piantare alberi e arbusti paletto. Assicuratevi che eventuali gli arbusti alla stessa profondità
subito dopo l’acquisto. Preparate cicatrici sul tronco nel punto di in cui erano piantati al vivaio,
anche le piante a radice nuda innesto sul portainnesto rimangano tranne il ribes nero che va piantato
tagliando eventuali radici lunghe fuori terra. Riempite il buco, circa 5 cm più profondo per favorire
o rotte, e immergetele in un secchio premendo man mano la terra per la produzione di fusti robusti.
d’acqua per un’ora. Non lasciate mantenere l’albero dritto. Compattate
le radici esposte all’aria. Annaffiate una volta riempito, legate l’albero Piante di fragola Le fragole
copiosamente anche le piante in al sostegno, annaffiate e applicate prosperano in terreno fertile,
vaso, in modo che le radici siano un pacciame spesso di letame migliorato con letame o compost
umide. o compost maturo, evitando la maturo prima dell’impianto. Sono
corteccia. disponibili in vaso o a radice nuda.
Alberi da frutto Per prima cosa In entrambi i casi posizionate il
inserite un paletto nella posizione Arbusti da frutto Si piantano colletto della pianta (dove fusto e
di impianto, poi scavate un buco allo stesso modo, ma in buchi radici si incontrano) a livello del suolo.
abbastanza grande da contenere più piccoli, proporzionati alle radici; Se è troppo interrato, il colletto può
le radici. È importante che gli alberi inoltre non hanno bisogno di paletti marcire, se è poco profondo la pianta
da frutto in vaso siano piantati in di sostegno. Gli arbusti cespugliosi, può seccare e morire. Scavate un

COME PIANTARE UN ALBERO DA FRUTTO A RADICE NUDA


Il metodo è un po’ diverso rispetto agli alberi in vaso; inoltre, quelli a radice nuda devono essere messi a dimora subito
dopo l’acquisto per evitare che le radici si deteriorino. La stessa tecnica di base si usa anche per piantare arbusti da frutto
a radice nuda, nonché alberi e arbusti ornamentali. Gli impianti si eseguono in autunno e primavera.

1 Livello giusto Create un cumulo di terra alla base


del buco e appoggiatevi le radici. L’obiettivo è 2 Richiudere Riempite il buco evitando di lasciare
sacche d’aria tra le radici. Compattate con il piede
piantare l’albero alla stessa profondità in cui si trovava man mano che riempite il buco.
3 Tutore Legate l’albero al paletto con un legaccio
regolabile e annaffiate bene. Gli alberi a radice nuda
tendono a seccare, perciò annaffiate con regolarità
al vivaio. Se necessario, aggiungete altra terra. durante il primo anno.
(destra) Sostenere le piante da frutto
I rami di alcuni arbusti si abbassano fino
a terra sotto il peso dei frutti e devono
essere sostenuti per non spezzarsi.

(seconda a destra) ) I tutori per gli alberi


sono usati solo finché le radici non si
stabilizzano e il tronco non si sviluppa.
Controllate i legacci ogni anno.

buco per ogni pianta, stendete


le radici, compattate leggermente
il terreno e annaffiate bene.

Sostenere gli alberi


Tutti gli alberi da frutto appena e se l’esposizione è al sole favorisce
piantati richiedono un tutore per la maturazione dei frutti. Le EVITARE I PROBLEMI
evitare che crescano storti o siano drupacee, come ciliegi e susini, La distanza giusta Evitate la concorrenza
sradicati dal vento prima di essersi si coltivano a ventaglio, meli tra le piante, lasciando spazio sufficiente
stabilizzati. Prendete un palo di legno e peri a cordone o a spalliera. perché si sviluppino e favorendo in questo
modo la circolazione dell’aria per prevenire
robusto e appuntito, trattato con un Forme eleganti si ottengono fissando le malattie fungine.
mordente. La lunghezza del palo fili di ferro orizzontali a intervalli
dipende dal tronco nudo dell’albero regolari al muro o alla recinzione. Distanze per gli alberi su portainnesti
nanizzanti o semi-vigorosi:
adulto: non dovrà toccare i rami La coltivazione a cordone richiede
più bassi. Considerate di affondarlo una distanza tra i fili di 60 cm, quella susini 3-3,5 m
nel suolo per 50 cm. a spalliera di 40 cm, quella a ventaglio meli e peri 3-4,5 m
ciliegi 4,5 m
Fissate l’albero al palo con un di 15 cm. È importante fissare bene peschi 4,5 m
legaccio morbido che impedisca lo i fili di ferro per poter legare con
sfregamento. Gli alberi più grandi facilità i nuovi getti nella posizione Distanze per arbusti da frutto piantati
in file:
vanno sostenuti con 2 pali, distanziati desiderata; inoltre, sosterranno
di circa 50 cm, con una traversa gli alberi per tutta la loro lunga fragole 40 cm
appena al di sotto delle sommità, a esistenza. lamponi 45 cm
mirtilli 1,5 m
cui va legato l’albero. Questo metodo Anche uva spina, ribes rosso e ribes ribes rosso 1,5 m
è utile anche quando grandi sistemi bianco, che non si sviluppano come uva spina 1,5 m
radicali rendono difficile posizionare gli alberi da frutto, si possono ribes nero 1,8 m
more 2,4 m
un unico sostegno. coltivare a cordone su muri
I pali si rimuovono dopo 4 o 5 anni, o recinzioni basse. Richiedono
tranne nel caso di alberi innestati un solo bastone di supporto.
su portainnesti molto nanizzanti, Di solito gli arbusti da frutto, come
che vanno sostenuti sempre. lamponi e more, sono ingombranti
ed è consigliabile accompagnarli
Sostenere alberi e arbusti con tutori per tenerli in ordine
da frutto e raccogliere i frutti con facilità.
Coltivare alberi da frutto per coprire Potete legare i lamponi a paletti
muri e recinzioni consente di alti 1,8 m, mentre i cespugli vanno
sfruttare lo spazio nei giardini piccoli, di solito legati a fili zincati orizzontali,
88 IL GIARDINO COMMESTIBILE

tesi tra due pali. Questo sistema uno strato di cocci di terracotta
è indicato per i lunghi fusti vigorosi o ghiaia grossolana per impedire
delle more. I fili di ferro lungo pareti che il terriccio si impregni d’acqua.
o recinzioni consentono inoltre di
coltivare questi arbusti dove lo spazio Terriccio La coltivazione in vaso
è limitato. consente di fornire a ciascuna pianta
le condizioni ideali. Scegliete terriccio
Piante da frutto in vaso a base di terra di buona qualità per
Quasi tutte le piante da frutto alberi e arbusti, perché trattiene
crescono bene in vaso e sono ideali meglio nutrienti e umidità ed è più
nei giardini piccoli perché non pesante, garantendo un sostegno
raggiungono mai le dimensioni di migliore alle piante ad alto fusto.
quelle in terra. Se il raccolto non sarà Per i mirtilli, che prosperano in
enorme, sono però più facili da terreno acido, usate un terriccio
coprire o spostare per proteggerle privo di calcare con pH 4,0-5,5.
da gelo e uccelli, o da sistemare nelle Le fragole rimangono produttive
migliori posizioni al sole e al riparo per breve tempo, perciò basta un
dal vento. Esistono cultivar di frutti terriccio universale di buona qualità.
di bosco molto compatte.
Impianto Annaffiate bene la pianta,
Contenitori La scelta del contenitore sia a radice nuda che in vaso.
è importante: alberi e arbusti vanno Se necessario, coprite con uno strato
piantati in vasi non più grandi di di ghiaia il fondo del contenitore
Annaffiate bene Le piante in vaso temono
10 cm rispetto alla zolla radicale. per migliorare il drenaggio, poi la siccità soprattutto quando sono in fiore
Rinvasateli ogni anno in un vaso aggiungete il terriccio in modo o hanno i frutti. La mancanza di acqua
un po’ più grande, finché non da posizionare la pianta al livello in questa fase può ridurre il raccolto.
raggiungono la dimensione finale. precedente. Aggiungete poco
A questo punto potete investire per volta il terriccio attorno alle e annaffiate bene. Irrigate con
in un vaso più bello e pregiato. radici e compattate. Riempite regolarità le piante da frutto in vaso
I contenitori devono avere fori di il vaso fino a 5 cm sotto il bordo e aggiungete un concime liquido
drenaggio alla base. Se non sono per consentire l’irrigazione. ad alto tasso di potassio ogni
sufficienti, aggiungete sul fondo Collocatelo nella posizione scelta 2 settimane durante la stagione
vegetativa, fino alla maturazione dei
frutti. Per mantenere le piante sane,
rinvasatele regolarmente e sostituite
EVITARE I PROBLEMI lo strato superiore del terriccio delle
piante adulte. Alberi e arbusti devono
Portinnesti per vasi Le varietà nane
non sono le migliori da coltivare in vaso. essere potati, anche se meno di quelli
I portainnesti molto nanizzanti, come coltivati in terra.
M27 per i meli, per fiorire richiedono
condizioni ottimali, non facili da creare
in vaso. È meglio scegliere un
portainnesto più vigoroso, come M9,
che si adatta bene alla coltivazione
in vaso e ne controllerà anche lo sviluppo.
COLTIVARE LE PIANTE DA FRUTTO 89

Barriere
CURE DI ROUTINE
Proteggete i frutti di bosco dagli
Alberi e arbusti da frutto sono facili uccelli con le reti prima della
da coltivare ma hanno alcune maturazione. Da inizio inverno a
esigenze. Nei giardini dove primavera, coprite i peschi coltivati
si coltivano molti tipi di frutta a ventaglio con plastica trasparente,
è consigliabile stabilire una distaccandola dai rami per prevenire
manutenzione di routine. la bolla del pesco (p. 184). Applicate
fasce di grasso attorno ai tronchi per
Annaffiature impedire alle falene invernali di
Durante la fase vegetativa, annaffiate deporvi le uova (p. 187). Appendete
le piante nuove quando il clima è trappole per insetti a meli e susini, da
asciutto. Lasciate che l’acqua permei tarda primavera all’estate per attirare
in profondità il terreno per favorire i maschi di carpocapsa (p. 182) e cidia
la radicazione. Nelle zone aride, del susino (p. 185) e impedirne la
in estate irrigate copiosamente riproduzione.
di tanto in tanto.
Spostare le fragole
Nutrire e pacciamare Virus e altre malattie possono
A inizio primavera, attorno ad alberi accumularsi nel suolo, rendendo
e arbusti pronti a fruttificare applicate le vecchie piante di fragola meno
un fertilizzante bilanciato nelle dosi produttive. Estraetele e trasferitele
consigliate. Pacciamate le piante in una zona nuova dell’orto.
Cosa tenere sotto controllo giovani con uno strato di letame o
Quando compaiono i frutti, compost maturo, lasciando scoperto
specie i frutti di bosco, il problema il fusto o il tronco.
maggiore sono gli uccelli (p. 181)
che li mangiano ancora acerbi, se Diserbo e igiene del giardino
non sono protetti da reti. I danni così Limitate le infestanti per ridurre la
provocati rendono i frutti sensibili concorrenza e controllate parassiti e EVITARE I PROBLEMI
anche alle vespe (p. 187) e al malattie. Eliminate l’erba attorno agli Cure regolari Bastano poche attenzioni,
marciume bruno (p. 181), perciò alberi per i primi 4 anni, in modo che ma frequenti e regolari, per mantenere
le piante da frutto sane e resistenti
cogliete subito quelli maturi. si stabilizzino. Raccogliete e smaltite agli attacchi di parassiti e malattie.
Quasi tutte le piante da frutto le foglie e i frutti caduti per ridurre Controllatele spesso per individuare
fioriscono con il rischio di gelate il rischio di nuove infezioni l’anno subito i primi segni di allarme.
tardive, che danneggiano i fiori seguente. Non lasciate frutti sulle
e impediscono l’allegagione. Se piante.
possibile, proteggetele con apposito
tessuto. Il tempo umido può Potatura
prevenire l’impollinazione e La potatura corretta, effettuata
incoraggiare la muffa grigia (p. 183). al momento giusto con l’aiuto di
Tuttavia il problema principale utensili puliti e taglienti, rimuove
sono le malattie fungine e quelle il legno morto e malato, consente
batteriche. Vedi Clinica degli alberi all’aria e alla luce di penetrare tra i
da frutto pp. 94-97; Clinica degli arbusti rami e mantiene sani alberi e arbusti
da frutto pp. 104-105. da frutto.
90 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Anatomia degli alberi da frutto


Gli alberi da frutto sono ingombranti, ma le forme morbide, i fiori e i frutti colorati
li rendono molto decorativi. Piantati in inverno o a inizio primavera, gli alberi sani
producono raccolti generosi e si possono inserire nei giardini piccoli scegliendo le
varietà su portinnesti nanizzanti, coltivandoli a spalliera o in vaso.

LE DRUPACEE
Questi frutti con nocciolo hanno una polpa DRUPACEE
dolce e succosa che richiede molto sole per Questi frutti dalla buccia
I fiori possono morire Il frutto maturo si tenera maturano in fretta
maturare; sono ideali da coltivare contro stacca sollevandolo
con le gelate tardive e si conservano solo
i muri esposti a sud. Esistono cultivar e ruotandolo
pochi giorni. Sfruttate
delicatamente
autofertili, in grado di il raccolto preparando
produrre molti frutti senza succhi e marmellate.
piante impollinatrici.

I frutti dalla buccia


tenera temono
i parassiti e vanno
colti appena maturi

Susine
Diradate i frutticini
per ottenere susine
e pesche più grosse

Ciliegie

Potate le drupacee in
estate per evitare il mal Parassiti e malattie
del piombo. v. p. 186 svernano tra le
foglie cadute, che
vanno eliminate

FIORI Un portainnesto adeguato Pesche


In primavera i fiori possono essere contiene lo sviluppo
danneggiati dal gelo. Nelle notti fredde di questi alberi vigorosi
coprite i peschi coltivati a ventaglio con
apposito tessuto.

Nettarine
ANATOMIA DEGLI ALBERI DA FRUTTO 91

POMACEE COLTIVARE I FICHI


Mele e pere hanno torsoli che racchiudono i semi e una I fichi amano il caldo e sono spesso
polpa soda con una buccia protettiva. Quasi tutti devono coltivati a spalliera su muri esposti a
essere piantati accanto a una cultivar compatibile sud, dove le cultivar tardive maturano
che fiorisce nello stesso periodo e che provvede da settembre. Per favorire i frutti,
all’impollinazione. I fichi contengono numerosi semi piantateli in vasi capienti o rivestite
la buca di impianto creando un
dal sapore dolce e fruttificano senza impollinazione.
contenitore. In inverno proteggete
I nuovi getti sono sensibili
i frutti con apposito tessuto.
agli afidi. v. p. 180

Molti parassiti attaccano


i frutti in ogni fase
di sviluppo

POMACEE
Scegliete tra le diverse
cultivar quelle più adatte
al clima locale per favorire
la produzione e ridurre
i problemi.

Mela cotogna

La cultivar è innestata
su un portainnesto che
ne controlla la dimensione
Mele

CONSERVARE I FRUTTI
Molte cultivar di mele e pere dalla buccia
più spessa si conservano per diversi mesi
I portainnesti nanizzanti
in luogo fresco e al riparo dal gelo. hanno radici deboli e Pere
richiedono un terreno adatto
Cosa non va negli alberi da frutto?
L’elenco dei problemi che colpiscono gli alberi da frutto è lungo, ma
un occhio vigile che osserva dalla comparsa dei fiori alla caduta delle
foglie aiuta a controllare eventuali parassiti e malattie per ottenere frutti
sani e abbondanti.

CHI STA MANGIANDO


Dall’esterno? Dall’interno?
I FRUTTI?

Le piante sono Molte larve o vermi di insetti


È probabile siano protette? mangiano i frutti
le vespe che fanno dall’interno. v. carpocapsa
grandi buchi, v. p. del melo p. 97; tentredine
97, o le larve della del melo p. 97; cecidomia
falena invernale, del pero p. 96; cidia del
v. p. 94 susino p. 97; tentredine
Sono gli uccelli. v. p. 97
(susino) p. 186

LE NUOVE FOGLIE SONO Sono coperte da


Ha fatto freddo
DEFORMATE, SOPRATTUTTO numerosi piccoli
di notte?
AGLI APICI. insetti?
SI SECCANO DALL’APICE?
PERCHÉ I FUSTI

In primavera Sono gli afidi che


il gelo danneggia v. miridi p. 181; si nutrono delle
le nuove foglie oidio del melo p. 185 parti tenere.
che avvizziscono. v. p. 95
SONO MACCHIATE?
PERCHÉ MELE E PERE

I frutti presentano
macchie per molti
Ci sono ferite crostose sulla motivi, ma spesso
corteccia dei rami colpiti? rimangano
commestibili.
v. ticchiolatura
del melo e del pero
p. 96; cancro
v. avvizzimento dei Può essere il del melo p. 96;
fiori p. 97; siccità p. 94; cancro del melo o butteratura amara
colpo di fuoco p. 97; il cancro batterico. p. 94; marciume
armillaria p. 183 v. p. 97 bruno p. 95
COSA NON VA NEGLI ALBERI DA FRUTTO? 93

L’ALBERO FRUTTIFICA POCO Ha bisogno di tempo per stabilizzarsi.


È stato piantato da poco? Deve essere piantato in modo corretto. v.
O NIENTE. PERCHÉ?
Mettere a dimora le piante da frutto p. 86

L’avete nutrito e annaffiato Annaffiatelo spesso mentre è in fiore. La


a sufficienza? siccità impedisce la formazione dei frutti.

Controllate le condizioni ottimali


Siete sicuri di averlo piantato per la crescita. v. La scelta del posto
nel posto giusto? giusto p. 85

Verificate la presenza di parassiti e


malattie. v. Clinica degli alberi da frutto
L’avete potato in modo corretto? pp. 94-97

La potatura favorisce crescita, fioritura


e fruttificazione. v. Potare gli alberi
da frutto pp. 98-99
Irrigate e nutrite regolarmente
l’albero?

Irrigate e fertilizzate per favorire una


crescita sana e migliorare il raccolto.

Varietà impollinatrici crescono Verificate la presenza di parassiti e


nelle vicinanze? malattie. v. Clinica degli alberi da frutto
pp. 94-97

LE FOGLIE DEL PESCO SONO Può essere la bolla del pesco che colpisce solo
DISTORTE E ARROTOLATE. i peschi e le piante strettamente correlate. v. p. 96

La maturazione della maggior parte dei frutti


I FRUTTI NON MATURANO DEL
dipende dal sole e può tardare se il tempo non è I fiori devono essere impollinati per
TUTTO O MOLTO LENTAMENTE.
buono o la posizione è sbagliata. Annaffiate con trasformarsi in frutti. Fatevi consigliare
PERCHÉ?
regolarità l’albero, che non deve essere in ombra. sulle varietà compatibili.
94 IL GIARDINO COMMESTIBILE

?
Clinica degli alberi da frutto
Gli alberi da frutto sono soggetti a molti problemi, ma date le dimensioni
e l’abbondante produzione di frutti, spesso lievi danni sono tollerabili. È importante
però riconoscere subito i segni di problemi più gravi e trattarli in tempo.

paiono i
Perché non com oritura?
frutt i dopo la fi D Perché quest’anno i frutti D Perché cadono molti frutti
ondant i sono così piccoli? piccoli?
Talvolta fiori abb i
poch
sono seguiti da
to, in gen ere I frutti hanno bisogno di acqua Meli e peri diradano i frutti quando
o ness un frut
po avverso R R
a cau sa del tem a. per crescere e in caso di siccità sono piccoli per eliminare quelli non
itur
durante la fior giare rimangono piccoli. Ciò avviene fertili, malati o danneggiati e lasciare
neg
Il gelo può dan anche quando l’albero ne produce spazio ai frutti sani per svilupparsi.
freddo
i fiori, il tem po troppi, nel qual caso si effettua il È nota come «cascola» e avviene
e piovoso ostacola parte diradamento dei frutticini. a inizio estate.
naz ione da
l’im polli
imp eden do
degli inse tti,
ne.
la fruttific azio

PERE SENZA PARASSITI MELE BEN IRRIGATE FRUTTICINI CADUTI

D Come si riconosce D Come si riconosce


la falena invernale la butteratura amara
sull’albero? sulle mele?
I bruchi della falena Il frutto qui mostrato
R invernale compaiono R ha la butteratura amara
in primavera e mangiano del melo, che provoca
le foglie bucandole. chiazze nere anche nella
Di colore giallo-verde polpa. I sintomi possono
e lunghi circa 2,5 cm, comparire sulle mele,
si nascondono spesso tra sull’albero o in magazzino.
le foglie legate tra di loro La causa è una carenza di
da fili di seta e possono calcio, di solito in seguito
ridurre il raccolto, a siccità, che impedisce
danneggiando fiori l’assorbimento del
e frutticini. v. p. 187 minerale dal terreno.
CLINICA DEGLI ALBERI DA FRUTTO 95

D Gli afidi possono D Cosa non va nelle foglie del ciliegio?


danneggiare gli alberi
da frutto? Chiazze marrone sulle foglie, che scompaiono lasciando buchi in primavera
R ed estate, sono dovute al corineo, una malattia provocata da alcuni funghi
R Gli afidi succhiano la linfa dalle
e batteri. Il mal del piombo dà alle foglie di susini e ciliegi una colorazione
gemme, indebolendo l’albero
e deformando le foglie; argentea; entra attraverso ferite o tagli di potatura, di solito in primavera.
attirano anche la fumaggine. I rami colpiti spesso seccano e l’albero, se infettato in modo grave, può morire.
v. afidi p. 180; fumaggine v. corineo p. 186; mal del piombo p. 186
p. 186

Corineo Mal del piombo

lie
ne l ne lle fog
van do tun
Ch i sta sca o?
del cili egi
del me lo e
i fogliari
I minator o
del me lo son verdi
chi
pic coli bru
o boz zoli
che tesson
si
bianchi e tessuto
nu tro no del
me li
fogliare di e
fin
e ciliegi a nn o
da
estate. Il ici ale.
MARCIUME BRUNO SUI FRUTTI FOGLIE SANE DI CILIEGIO è solo superf

D I frutti sono colpiti D Cosa sono le pustole


arancioni sulla corteccia
D Perché l’albero da
dal marciume bruno? frutto sembra malato?
di alcuni rami?
Il marciume bruno è una
R malattia fungina che R
Queste pustole brillanti sono
causate da un fungo, la Nectria R
I nutrienti essenziali sono
facilmente dilavati da
provoca chiazze brune e cinnabarina, che infetta fusti piogge o irrigazioni intense,
molli che si espandono sul e rami morti e può diffondersi o le piante non li assorbono
frutto. L’infezione è diffusa alle parti sane. v. p. 182 a causa della siccità o del
da schizzi d’acqua e si pH sfavorevole del terreno.
verifica se la buccia è I sintomi sono ingiallimento
danneggiata, per esempio delle foglie, scarsa fioritura,
da insetti o uccelli. Il frutto frutti piccoli e crescita
marcio può cadere debole. Le piante in vaso
dall’albero o mummificare sono più colpite. v. carenze
rimanendo appeso. v. p. 181 nutritive p. 184
96 IL GIARDINO COMMESTIBILE

D Le pere sono mangiate D Come si riconosce la D Che tipo di cancro


dalla cecidomia? ticchiolatura di melo e pero? ha infettato l’albero?

A tarda primavera e inizio Questa malattia fungina provoca Il cancro fungino del melo e del
R estate, i frutticini infettati R macchie scure sui frutti, che R pero provoca zone deformate
dalle larve della cecidomia possono essere deformati o e depresse della corteccia. Ciliegi
del pero diventano neri alla fessurati, favorendo il marciume. e susini con foglie bucate e aree
base e cadono. Vengono Anche le foglie infettate hanno infette trasudanti hanno il cancro
colpiti molti frutti, se non macchie simili e cadono. v. p. 180 batterico. v. p. 180
tutto il raccolto. Le piccole
larve vivono al centro del
frutticino, si nutrono della
polpa e migrano sul terreno
quando i frutti cadono,
pronte per infettare il
raccolto l’anno seguente.
v. p. 184

NETTARINE SANE FOGLIE DI MELO SANE CANCRO DEL MELO SU UN RAMO

D Sono questi i sintomi D Perché alcune foglie


della bolla del pesco? del melo sono
bianche?
Le foglie di peschi e In primavera le gemme
R nettarine attorcigliate, R sugli alberi di melo
con bolle e sfumature possono apparire bianche
rosse e porpora, sono perché ricoperte da una
state infettate dalla bolla muffa farinosa. È l’oidio
del pesco. Questo fungo del melo, che può colpire
infetta le foglie a inizio anche i peri, per quanto
primavera e le fa cadere meno gravemente. I getti
prematuramente, colpiti sono deboli, spesso
indebolendo la pianta. deformi e possono
v. p. 184 seccare. v. oidio (melo)
p. 185
CLINICA DEGLI ALBERI DA FRUTTO 97

D I boccioli si sono seccati


Schema diagnostico
per la moniliosi?

Il fungo della moniliosi infetta


Sintomi Diagnosi
R susini, ciliegi, peri e peschi A fi ne estate e in autunno La causa sono spesso le
facendo seccare i boccioli; sulla buccia di mele e pere larve di carpocapsa, che
compaiono buchi o, svernano nella corteccia
le foglie vicine diventano brune
talvolta, affettando i frutti degli alberi. Le farfalle
e muoiono, ma rimangono maturi si scoprono nel depongono le uova tra fi ne
sull’albero. v. p. 181 torsolo piccoli bruchi primavera e metà estate.
bianchi. v. p. 182

I frutticini del melo La tentredine del melo


cadono dall’albero a inizio depone le uova tra i boccioli,
e metà estate e hanno un le larve bianche che nascono
piccolo foro di larva nella scavano tunnel nei frutticini,
buccia. I frutti maturi sono dalla buccia verso il centro.
deformati con una cicatrice v. p. 186
nella buccia.

Sulla buccia delle mele I miridi del melo sono


mature, a fi ne estate, piccoli insetti verde brillante
appaiono aree marrone che succhiano la linfa e
chiaro, rugose o sollevate. danneggiano frutti e foglie
Gli apici delle foglie con la saliva tossica. Il danno
possono essere traforati è solo superficiale e i frutti
da piccoli buchi. sono commestibili. v. p. 181

In estate, sulle bucce di Le vespe trovano irresistibili


frutti maturi quali pesche, i frutti maturi e mangiano
susine e mele, compaiono quelli a buccia tenera,
dei buchi irregolari che o a buccia dura, come mele e
aumentano di dimensione pere, se già danneggiati dagli
SINTOMI DI COLPO DI FUOCO man mano che la polpa uccelli. v. p. 187
viene mangiata.

D Come riconosco il colpo


Piccoli frutti in Gli uccelli gradiscono il
di fuoco sugli alberi?
maturazione, come le gusto dei frutti maturi e li
ciliegie, spariscono del mangiano interi o li beccano
I boccioli di meli e pere che
R seccano, seguiti dalle foglie e dai
tutto; frutti più grossi come
mele, pere e susine hanno
perforando la buccia per
prendere la polpa succosa.
rami in primavera e inizio estate, buchi profondi dove la I più grossi vengono spesso
sono uno dei sintomi del colpo buccia è stata bucata. staccati dall’albero. v. p. 181
di fuoco. Simile alla moniliosi,
questa malattia batterica provoca
zone della corteccia infossate, Le susine maturano in Le larve della cidia del susino
il legno sottostante diventa anticipo e aprendole si nascono a inizio estate e
vede una zona marrone penetrano nei frutti nutrendosi
rosso-arancio e talvolta le zone
attorno al nocciolo con della polpa. Scavando escono
infette presentano un trasudato escrementi, o talvolta il per svernare sulla corteccia,
batterico. v. p. 183 bruco rosa lungo 1 cm. pronte per l’anno seguente.
v. p. 185
98 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Potare gli alberi da frutto È necessario applicare


Non abbiate timore a potare gli alberi da frutto una vernice protett iva
già stabilizzati. È più semplice di quanto si pensi dopo la potatura?
ed è fondamentale per avere piante sane, produttive In passato si consigliava
di applicare una vernice
e di forma ordinata. La scelta del momento giusto e l’uso di utensili protettiva su tutti i tagli
puliti e taglienti favorisce la cicatrizzazione e previene le infezioni. freschi per favorire
la cicatrizzazione.
Evitate potature eccessive che incoraggiano le foglie e non i frutti. Il trattamento è ormai in
disuso, tranne per susini
e ciliegi, per limitare il
rischio di mal del piombo.
v p. 186

Frutti abbondanti
su speroni corti

Potate i rami
laterali per
favorire lo
sviluppo
di speroni

Chioma uniforme,
equilibrata e diradata Diradate rami e fusti e
rimuovete quelli morti,
malati o non produttivi

MELI E PERI
Peri e meli devono essere potati in inverno, quando Quasi tutti gli alberi di melo e pero fioriscono
i rami sono del tutto spogli. Rimuovete prima quelli e fruttificano su corti speroni sui rami di almeno 2 anni.
morti, malati o danneggiati; tagliate quindi i rami Per favorire lo sviluppo degli speroni, potate i germogli
incrociati e diradateli per favorire una migliore laterali a 4 gemme e i germogli all’apice di ogni ramo
penetrazione di aria e luce. per un terzo della crescita nuova.
POTARE GLI ALBERI DA FRUTTO 99

Mirate a una A inizio autunno tagliate


CILIEGI Accorciate i germogli chioma aperta, i vecchi germogli che
laterali per favorire i frutti sana e produttiva si intrecciano ai nuovi
Coltivate i vigorosi ciliegi dolci a ventaglio contro
un muro, quelli acidi anche ad albero. I ciliegi acidi
Legate i germogli principali
fruttificano sulla gemma dell’estate precedente; ai laterali più forti per
per favorire le nuove, a inizio autunno tagliate estendere il ventaglio
i rami vecchi fino alle
gemme sane. Nei
ciliegi dolci eliminate
i germogli laterali
fino a 6 foglie a fine
estate, e a 3 foglie Dopo la fruttificazione,
tagliate un quarto
a inizio autunno. Accorciate i getti delle gemme a frutto
vigorosi in primavera
Le forme a ventaglio Rimuovete il legno
hanno rami equidistanti Ciliegio dolce malato o danneggiato Ciliegi acidi

Aprite la chioma diradando i rami Tagliate i germogli


ed eliminando quelli incrociati danneggiati dal gelo
fino al legno sano
Lasciate i frutti minuscoli
che matureranno l’estate Diradate i rami
seguente in primavera

I susini In estate rimuovete


fruttificano sul il legno morto, malato
legno di 2 anni o danneggiato

Tagliate i vecchi
rami spogli
a una gemma

Mirate a una chioma


aperta con rami
distanziati

SUSINI FICHI
Le piante stabilizzate richiedono poca potatura in estate Rimuovete i germogli danneggiati dal gelo e quelli mal
per prevenire il mal del piombo, v. p. 185. Tagliate posizionati o troppo fitti in primavera. Favorite le gemme
i rami malati o danneggiati e rimuovete quelli troppo nuove tagliando i rami vecchi a una gemma. In autunno
fitti o incrociati per favorire il passaggio di luce e aria. raccogliete i frutti acerbi più grandi di un pisello.
100 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Anatomia dei frutti di bosco


Facili da coltivare e deliziosi da gustare in estate, molti frutti di bosco vengono
prodotti anno dopo anno da piante legnose che sviluppano alti arbusti o interessanti
cespugli di medie dimensioni. Le basse e fogliose perenni che producono le fragole
rimangono produttive per poche stagioni. I frutti si formano
sui nuovi fusti o
su quelli dell’anno

MORE E precedente

LAMPONI
More, lamponi e tutti
gli ibridi prosperano con
I fiori si trasformano
terreno umido e al riparo in frutti se sono
dal vento. I lunghi fusti impollinati
dagli insetti
spesso spinosi sono
polloni che ogni anno
emergono alla base MORE E LAMPONI
della pianta. I nuovi lamponi
si raccolgono in autunno
Controllate le piante il primo anno; gli altri
per raccogliere i frutti
appena maturano sono più produttivi
il secondo anno.

Lamponi

I TUTORI
Legate sempre a fili metallici o tutori
gli alti fusti che possono spezzarsi
sotto il peso dei frutti o al vento. More

I polloni emergono alla base


dei fusti o dalle radici

Ibridi
ANATOMIA DEI FRUTTI DI BOSCO 101

ALTRI FRUTTI DI BOSCO FRAGOLE


Ribes, uva spina e mirtilli richiedono terreno fertile e ben Queste perenni crescono per alcuni anni, ma di solito il letto
drenato, sole e spazio sufficiente per una buona di coltivazione viene rinnovato ogni 3 anni per prevenire
ventilazione che previene le malattie fungine. Soddisfatti l’accumulo di parassiti e malattie.
questi accorgimenti, sono facili da coltivare con potature
essenziali per tenerli in ordine e favorire il raccolto.

Gli stoloni con le piantine, che si Frutti I fiori devono essere impollinati
sviluppano in estate, possono essere per trasformarsi in frutti, perciò
Molti insetti attaccano
il fogliame. Verificate usati per ottenere piante nuove. lasciate entrare gli insetti nella serra.
eventuali sintomi

RETI
Proteggete i frutti di bosco con reti ALTRI FRUTTI
prima che maturino e gli uccelli DI BOSCO
li divorino tutti. Ribes e mirtilli sono
autofertili e non devono
essere coltivati vicino ad
altre varietà impollinatrici.
Riparate i frutti di bosco
dalle correnti fredde per
non danneggiare i fiori

Mirtilli

I frutti di bosco fruttificano


su fusti di età diversa. Ribes rosso e bianco
Controllate prima di potare

MIRTILLO IN VASO
Se il terreno non è acido, coltivate Le radici possono
i mirtilli in grandi contenitori morire dove l’acqua Uva spina
con terriccio per acidofile. ristagna
Cosa non va nei frutti di bosco?
Dolci e succosi, i frutti di bosco attirano gli uccelli e, senza una buccia
dura di protezione, quando maturano vanno soggetti a marciume.
Intervenite subito durante la crescita se le foglie sono macchiate,
arrotolate o mangiate, e salverete il raccolto.

PERCHÉ IN ESTATE LE FOGLIE


DIVENTANO GIALLE E POI
Il tempo è stato
I fusti sono sani?
SCURE?
asciutto?

Cercate macchie
scure e segni di Le piante
avvizzimento. v. Può essere una carenza possono
antracnosi del di nutrienti. v. p. 184. essere troppo
lampone p. 104; Verificate la presenza di asciutte.
cancro del fusto insetti. v. pp. 104-105 Annaffiatele
del lampone bene.
p. 185

PERCHÉ LE FOGLIE NUOVE Sono coperte da


Ha fatto freddo
SONO DISTORTE, SOPRATTUTTO numerosi piccoli
di notte?
VICINO AI GERMOGLI APICALI? insetti?
LE PIANTE SONO STATE
SPOGLIATE DEI FRUTTI.

In primavera Ci sono due cause Sono gli afidi che


il gelo danneggia probabili. v. miridi si nutrono delle
le nuove foglie, p. 181; afide giallo parti tenere.
che avvizziscono. del ribes p. 182 v. p. 105
MACCHIE E MOLTE SONO CADUTE.
LE FOGLIE PRESENTANO

I frutti di bosco sono


soggetti a molte
Avete protetto le piante malattie fungine che
con reti? provocano macchie,
spesso specifiche
di una varietà.
v. maculatura
fungina p. 183;
Gli uccelli sono Vespe e topi
ruggini p. 186;
i probabili mangiano i frutti,
maculatura bruna
colpevoli. ma chiedete anche
della fragola p. 105
v. p. 105 ai bambini golosi.
COSA NON VA NEI FRUTTI DI BOSCO? 103

Ha bisogno di tempo per stabilizzarsi.


PERCHÉ LA PIANTA PRODUCE Controllate di averla piantata in modo
È stata piantato da poco?
POCO O NIENTE? corretto. v. Messa a dimora delle piante
da frutto p. 86

L’avete nutrita e annaffiata


a sufficienza? Annaffiatela bene mentre è in fiore.
Condizioni troppo asciutte fanno cadere
fiori e frutticini.

Siete sicuri di averla piantata Controllate le condizioni ottimali per


la crescita. v. La scelta del posto giusto
nel posto giusto?
p. 85

Verificate la presenza di parassiti


L’avete potata in modo corretto? e malattie. v. Clinica degli arbusti
da frutto pp. 104-105

La potatura giusta è spesso essenziale per


la fioritura e fruttificazione v. Potare
Annaffiate e fertilizzate gli arbusti da frutto pp. 106-107
regolarmente?

Nutrienti e acqua favoriscono una crescita


sana e frutti abbondanti.

La pianta è vecchia? Forse


dev’essere sostituita.
Verificate parassiti e malattie. v. Clinica
degli arbusti da frutto pp. 104-105

Ci sono molte api nel giardino?

La maggior parte dei frutti per maturare ha bisogno


I FRUTTI NON MATURANO DEL del sole. Tempo brutto e crescita all’ombra possono
ritardare la maturazione. Verificate l’esposizione I fiori devono essere impollinati per
TUTTO O MOLTO LENTAMENTE.
e annaffiate con regolarità. trasformarsi in frutti. Associate piante
fiorite per attirare più insetti impollinatori.
104 IL GIARDINO COMMESTIBILE

?
Clinica dei frutti di bosco
I frutti di bosco sono facili da coltivare ma quando sono pronti da raccogliere la
dolcezza e la buccia delicata li rendono vulnerabili ai parassiti e alle malattie fungine.
Il successo sta nel riconoscere in tempo i problemi e tenere a bada i parassiti.

e
Perché il fogliamle?
ha macchie gial D Che danni provocano i miridi? D Perché i frutti sono coperti
bosco
Tutt i i frutti di ttat i di muffa?
possono essere infe hie La muffa grigia è una crescita
vecc Durante l’estate questi piccoli insetti
dai viru s, ma le R R fungina lanuginosa che inizia
frag ole sono più succhiatori verdi si nutrono sui
pian te di con macchie marrone sui frutti. Si
omi
sensibili. I sint germogli apicali. Il tessuto fogliare
chie diffonde con l’aria e gocce d’acqua;
com pren don o mac foglie, muore e rimangono i buchi.
di
e deformazion i cita Anche i nuovi getti possono
è comune nelle estati umide e se
fiori e frutti, cres olto, essere deformati. v. p. 181
i frutti toccano superfici bagnate.
e scar so racc
sten tata v. p. 183
con un graduale p. 187
v.
peggioramen to.

SINTOMI DI ANTRACNOSI RIBES ROSSO SANO DANNI DELLA MUFFA GRIGIA

D I lamponi sono affetti D Chi sta mangiando le


dall’antracnosi? foglie dell’uva spina?

L’antracnosi del lampone Quando le foglie di uva


R è una malattia fungina R spina, ribes rosso e bianco
che da inizio estate sono state divorate fino al
colpisce anche le more, picciolo, è probabile che
con macchie porpora e si trovino le larve della
chiare al centro sui fusti. tentredine dell’uva spina.
Le macchie si possono Attaccano più volte da
diffondere su foglie e frutti, metà primavera a metà
la corteccia può fessurarsi estate, indebolendo
dove le chiazze sono le piante, che di solito
più grandi e il ramo può recuperano. v. p. 186
morire. Potate i rami infetti.
CLINICA DEI FRUTTI DI BOSCO 105

Schema diagnostico D Che larve ci sono


nei lamponi?
Sintomi Diagnosi Chiazze secche sui lamponi
Grumi di insetti verdi, Gli afidi attaccano tutti i R maturi indicano che all’interno
grigio-verde o neri sui frutti di bosco e nutrendosi
c’è una piccola larva, nota come
germogli in primavera danneggiano i tessuti delle
piante con deformazioni,
verme del lampone. Colpisce
ed estate. Gli apici sono
attorcigliati e più piccoli crescita ridotta, e possono anche more e altri frutti di bosco.
della norma; le foglie diffondere infezioni virali. v. p. 185
più vecchie sono coperte v. afidi p. 180; virus p. 187
da melata.

In primavera e inizio Le uova degli afidi gialli


estate sui ribes, soprattutto del ribes si schiudono a
ribes rosso, gli apici delle primavera per succhiare
foglie sono rigonfi con una la linfa delle foglie nuove,
caratteristica colorazione indebolendo la pianta. Si
gialla e rossa. Gli insetti notano per il colore giallo
sono sotto la foglia. chiaro. v. p. 182

ngian o i
celli ch e ma turi?
Son o gli ucch e se non son o ma
frutt i, an
Gli uccelli fru tti
i
attacc an o
che non
di bosco an turi:
del tutto ma tto
fru
staccano il no
cca
intero o be piante
pez zetti da
te.
non protet
v. p. 181
FRUTTI MALATI FRAGOLE PERFETTE

D Perché l’uva spina è D Cosa non va nelle fragole?


coperta da una polvere Macchie rosso scuro e chiare al centro delle foglie sono un segno della maculatura
bianca? R fogliare della fragola, un’infezione fungina che avviene in estate e a volte in
L’oidio dell’uva spina è una
R malattia fungina che copre
primavera, con pochi danni. Una scarsa impollinazione, spesso dovuta a cattivo
tempo o a pochi insetti durante la fioritura, provoca frutti grinzosi e deformi.
foglie, fusti e frutti di uno
v. maculatura fungina p. 183
strato di muffa che sembra
talco. Se colpiti in modo
grave, i nuovi getti sono
deformati e seccano.
I frutti infetti, sebbene
commestibili, assumono
un colore marrone poco
invitante. v. p. 180
Maculatura fogliare della fragola Scarsa impollinazione
106 IL GIARDINO COMMESTIBILE

Potare gli arbusti da frutto


Potare gli arbusti è facile e veloce e, se fatto nel modo corretto, aiuta a ottenere
forme interessanti e dimensioni gestibili. Pochi tagli giusti mantengono la
pianta sana, eliminano gemme morte e malate, oltre ad aumentare la
produttività incoraggiando lo sviluppo di fusti robusti e carichi di frutti.

In primavera eliminate i germogli In estate legate i nuovi fusti man mano che
apicali danneggiati da gelo o vento crescono per avere i frutti l’anno seguente
Che dire delle spine?
Molti frutti di bosco, come
more e uva spina, hanno
fusti con spine taglienti e
richiedono l’uso di guanti
per la potatura o la legatura.
Fate attenzione quando
raccogliete i frutti,
e se avete bambini per
precauzione scegliete
le varietà senza spine.

Tagliate i fusti che hanno


Fiori e frutti crescono fruttificato lasciando Diradate i rami
sui fusti prodotti l’anno spazio ai nuovi eliminando i più deboli
precedente

Rimuovete
i fusti malati
MORE o danneggiati
Il segreto è tagliare il secondo anno i fusti alla base,
dopo la fruttificazione, creando spazio per nuovi getti
da legare a fili metallici orizzontali, nel tardo autunno,
e raccoglierne i frutti l’anno seguente.

In estate raccogliete i frutti


man mano che maturano

MIRTILLI
Sono gli arbusti da frutto più facili da
Tagliate alla base
mantenere, poiché non richiedono potature i vecchi germogli
regolari. In inverno rimuovete i fusti morti improduttivi
o danneggiati e tagliate alla base i rami vecchi
dei cespugli adulti per stimolare nuovi getti.
POTARE GLI ARBUSTI DA FRUTTO 107
Il legno giovane è
chiaro, quello vecchio In inverno tagliate
Di solito i fusti è marrone scuro circa un terzo dei
fruttificano il fusti vecchi LAMPONE
secondo anno
I lamponi che fruttificano in estate e autunno sono
facili da potare. I fusti delle varietà estive producono
le bacche il secondo anno e vanno tagliati alla base
dopo la fruttificazione per lasciare spazio ai nuovi fusti
prodotti in estate. Le varietà autunnali fioriscono e
fruttificano sui fusti dell’anno in corso, che si tagliano
a fine inverno per favorire la nuova crescita.

Le bacche estive
compaiono sui fusti
il secondo anno
Legate i nuovi
Rimuovete i germogli dopo aver
germogli malati eliminato i fusti che
o deboli che non hanno fruttificato
fruttificano
RIBES NERO
Il ribes nero fruttifica sul legno dell’anno precedente e va
potato una volta durante la dormienza invernale,
tagliando un terzo dei fusti vecchi fino a un germoglio
sano alla base per incoraggiare una nuova crescita.
I frutti compaiono alla base In inverno, tagliate a
del legno dell’anno precedente metà la nuova crescita Tagliate i fusti alla base
dei germogli principali dopo la fruttificazione

I giovani germogli
In estate, accorciate i
fruttificano la
germogli laterali per
stagione seguente
scoraggiare gli afidi
Frutti in estate

I frutti si formano
A fine inverno o inizio
sui fusti dell’anno
primavera tagliate tutti
in corso
i germogli alla base

I nuovi fusti
Ribes rosso e bianco Tagliate i deboli fusti primaverili Rimuovete i
si potano come l’uva spina vecchi per favorire fruttificano germogli deboli
la nuova crescita in autunno o mal posizionati

UVA SPINA E ALTRI RIBES


Questi arbusti si potano 2 volte l’anno per creare una
struttura di rami aperta. In piena estate potate solo
i germogli laterali a 5 foglie, in inverno tagliate i fusti Frutti in autunno
principali a metà e i germogli laterali a 2 gemme.
Il giardino ornamentale
La diversità delle piante nel giardino ornamentale dona struttura e brillanti
variazioni di colore allo spazio verde in ogni stagione. Dai longevi alberi e
arbusti alle erbacee annuali, dai prati perenni agli effimeri bulbi, la gamma di
piante disponibili implica che c’è qualcosa per ogni angolo del vostro giardino,
ma significa anche che esistono piante con esigenze e problemi molto diversi
da affrontare. Questa sezione è ricca di informazioni per coltivare piante
ornamentali sane e prevenire malattie e parassiti. Le guide di anatomia
spiegano in che modo la struttura di una pianta ne influenza la crescita,
i problemi e le cure. Gli schemi e le pagine di domande e risposte consentono
una diagnosi rapida e indicano le migliori soluzioni possibili.
110 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Coltivare le piante ornamentali


Data l’incredibile varietà di ornamentali disponibili, dai bulbi
ai rampicanti, alle annuali fino agli alberi, è importante
capire fin dall’inizio le esigenze di ogni pianta. In questo
modo si possono creare le migliori condizioni di crescita per
ottenere esemplari forti e resistenti agli attacchi di parassiti
e malattie.

Ogni pianta al posto giusto misurarne il pH, utilizzando gli


Per quanto ovvia, prima o poi appositi kit in vendita presso i centri
tutti ignorano questa indicazione, di giardinaggio, e di studiare poi
piantando in pieno sole un le piante più adatte.
esemplare che ama l’ombra, oppure Considerate anche le zone
una pianta delicata in balia del vento. infossate dove si raccoglie l’aria
Sebbene spesso sopravvivano, non fredda e il gelo permane più a lungo.
prosperano, e nel migliore dei casi Di solito sono gli avvallamenti ai piedi
fiori o foglie nuove sono rovinati dal dei pendii, dove solo le piante più
maltempo, se non soccombono ai rustiche sono in grado di
numerosi parassiti e malattie che sopravvivere.
attaccano gli esemplari indeboliti. Esistono piante per tutte le create un rigoglioso giardino
Si possono evitare le delusioni condizioni, dai grandi alberi alle paludoso, se il terreno è acido,
osservando con attenzione il giardino miscele di erbe per prati, perciò fate scegliete rododendri e camelie.
e riconoscendo le condizioni di qualche ricerca prima degli acquisti. Se non vi sentite sicuri, ispiratevi
crescita disponibili. È facile per Optate per le varietà che si adattano osservando cosa cresce bene nei
esempio nel caso dell’esposizione al vostro giardino invece di cercare di giardini limitrofi. Acquistate le piante
e del vento, mentre l’umidità del cambiarne le condizioni, e sfruttatene nei vivai locali, dove vengono
terreno può dover essere monitorata invece al meglio le caratteristiche; coltivate in condizioni climatiche
durante l’anno. Si consiglia inoltre di per esempio, se il drenaggio è scarso simili alle vostre e dove il personale
può fornire indicazioni utili.
Sperimentate le condizioni,
EVITARE I PROBLEMI acquistando e piantando un unico
Resistenza alle malattie Anche se le esemplare. Se non funziona, la
condizioni sono perfette, non ripiantate perdita è minima, ma se la pianta
una pianta imparentata a quella che prospera potete acquistarne altre,
avete eliminato perché malata. Molte
malattie infatti vivono nel terreno per
insieme a varietà imparentate
anni, in attesa di infettare una nuova che hanno le stesse esigenze.
pianta ospite. Le cultivar sono spesso
selezionate per essere resistenti La scelta di piante sane
a determinate malattie comuni
Un rapido controllo e un po’ di buon
e vale la pena fare una ricerca per
sfruttare quelle naturalmente sane. senso sono sufficienti per acquistare
piante in buone condizioni.
(sopra) Dare struttura al giardino piantando
alla base del tronco nudo degli alberi una
profusione di fiori consente di risparmiare
spazio e creare contrasti interessanti.

(sinistra) Partner perfetti Associate piante


che prosperano nelle stesse condizioni,
scegliendo varietà diverse per moltiplicare
i colori.

È importante non solo perché rampicanti quando sono spogli e per un breve periodo, che si prolunga
le piante sane crescono meglio, in riposo vegetativo, controllate la nel caso delle perenni, poiché si
ma anche per evitare di introdurre forma e l’integrità della corteccia e possono trapiantare solo nella
in giardino parassiti e malattie. dei fusti delle piante legnose e i segni stagione di dormienza, dal tardo
Per lo stesso motivo esaminate di numerose gemme sane su tutte. autunno a inizio primavera. Inoltre, le
anche le piante ricevute in regalo. I bulbi che di solito si acquistano piante a radice nuda devono essere
Scegliete esemplari dalla forma dormienti devono essere sodi, senza messe a dimora il prima possibile.
compatta e attraente, con foglie segni di muffa e con il rivestimento
verde brillante e senza radici che intatto. Prima di mettere a dimora
fuoriescono dalla base o dalla le piante ornamentali
superficie del vaso. Diffidate dei vasi A radice nuda o in vaso? Ogni pianta ha esigenze specifiche
pieni di erbacce, soprattutto nel caso Oltre alle piante in vaso diffuse nei in fatto di terreno, perciò controllate
di alberi e arbusti, perché la pianta centri di giardinaggio, sono l’etichetta. In ogni caso, rimuovete
potrebbe avere radici spiralizzate ed disponibili anche alberi, arbusti e tutte le erbacce dalla zona
essere rimasta troppo tempo nel talvolta erbacee perenni a radice d’impianto, in particolare le perenni
vaso. Attenzione ai danni sulle foglie nuda, ovvero coltivati in terra ed dalle lunghe radici: sono difficili
causati da parassiti che possono estratti per la vendita. Le piante in da estrarre quando la nuova pianta
essere ancora sulla pianta o nel vaso possono essere acquistate e è a dimora e possono rigermogliare
terriccio. Verificate anche eventuali piantate tutto l’anno, ma la gamma a anche da una piccola sezione di
segni di marciume o muffe. radice nuda è più ampia sia nei vivai radice. L’aggiunta di abbondante
Se acquistate alberi e arbusti specializzati sia per corrispondenza, e letame o compost maturo aiuta a
decidui, erbacee perenni e sono meno costose. Sono disponibili migliorare la struttura e la fertilità
112 IL GIARDINO ORNAMENTALE

del suolo. Potete lavorare il terreno


dove pianterete le acidofile con
terriccio privo di calcare per
migliorarne la struttura, anche
se ciò non lo renderà acido.
Un buon drenaggio è essenziale
per la maggior parte delle piante;
dove è scarso, scavate per verificare
eventuali strati compatti che
dovranno essere frantumati.
Il drenaggio dei pesanti terreni
argillosi può essere migliorato
anche incorporando molta ghiaia
e compost. I bulbi in particolare
tendono a marcire in condizioni
di umidità e beneficeranno di uno
strato di ghiaia sul fondo dei buchi
di impianto.
Pianificare prima di piantare Per evitare di disturbare le piante in
Il momento migliore per piantare seguito, stabilite la posizione finale nell’aiuola prima di metterle a dimora.
Trattate con cura le piante, evitando
situazioni estreme quando le stesso modo, poche piante amano Primavera e autunno sono anche
introducete nel nuovo ambiente. essere piantate nel terreno asciutto i periodi migliori per piantare
Ogni pianta ha esigenze diverse, ma il d’estate, quando sono piene di foglie rampicanti e perenni; preferite la
buon senso suggerisce di non infilare ma le radici non sono ancora in primavera per i meno rustici, così
le radici (o una vanga) nel terreno grado di assorbire l’umidità sono ben stabilizzati prima dell’arrivo
gelato o fradicio in inverno. Allo necessaria. del freddo.
Di norma il terreno caldo, il clima Il momento giusto per mettere a
mite e le piogge leggere in autunno dimora i bulbi dipende dalla fioritura:
EVITARE I PROBLEMI e primavera sono ideali, anche piantate in autunno quelli che
La clematide va piantata sempre perché in queste stagioni molte fioriscono in primavera; sempre in
5 cm più in profondità del vaso originale piante perdono le foglie o iniziano autunno o inizio primavera quelli
per favorire lo sviluppo delle gemme, la fase vegetativa, perciò le radici a fioritura estiva, mentre i bulbi che
che morirebbero se colpite dal seccume. possono stabilizzarsi prima di fioriscono in autunno si interrano
v. p. 182.
affrontare condizioni più a fine estate. I bulbi che prosperano
impegnative. se piantati quando hanno le foglie,
In giardino alberi e arbusti decidui come i bucaneve, vanno estratti
sono un investimento importante. dopo la fioritura.
Per coltivarli con successo, piantateli Nei cortili le composizioni di
a fine autunno o inizio primavera, piante si creano due volte l’anno.
quando sono senza foglie. Il suolo Quelle che fioriscono in inverno
ancora caldo in autunno rende e in primavera si piantano a inizio
questa stagione ideale per l’impianto autunno, mentre le annuali
di quasi tutte le varietà. Piantate semirustiche estive si collocano
invece i sempreverdi in primavera, all’aperto a tarda primavera o inizio
quando riprendono a vegetare. estate, passato il rischio di gelate
COLTIVARE LE PIANTE ORNAMENTALI 113

tardive; all’inizio si possono svilupparsi, in particolare ad alberi


far crescere al riparo, sotto vetro. e arbusti che possono raggiungere
dimensioni notevoli e devono potersi
Messa a dimora espandere per ottenere forme
Probabilmente l’unico modo per attraenti. Verificate su etichette
avere subito piante sane e vigorose è e manuali le dimensioni a 10 anni
piantarle in modo corretto. Un errore e piantate di conseguenza. Potete
comune è collocarle alla profondità riempire i vuoti con erbacee perenni
sbagliata: se è troppo in superficie, o piante da giardino facili da
la pianta può seccare o rovesciarsi, se rimuovere. I rampicanti di solito si
è troppo profonda aumenta il rischio coltivano come esemplari singoli, ma
di malattie fungine. Come regola non circondateli da piante finché non
generale, alberi, arbusti, rampicanti e si stabilizzano. Distanziate le erbacee
perenni si collocano allo stesso livello perenni e le annuali in modo che,
del vaso originale. Quando mettete a una volta adulte, sfiorino le foglie
dimora alberi e arbusti a radice nuda delle piante vicine. I bulbi si interrano
fate riferimento al segno della terra di solito a una distanza l’uno dall’altro
sul fusto. La profondità di impianto di 2 o 3 volte la loro larghezza.
dei bulbi varia, ma in genere Prima della messa a dimora
si interrano a circa 3 volte la loro annaffiate bene tutte le piante,
Piantare con cura Eseguire nel modo
altezza. tranne i bulbi. Scavate un buco corretto ogni operazione prolungherà
Considerate sempre di lasciare abbastanza grande da contenere la durata delle composizioni e ridurrà
abbastanza spazio alle piante per le radici e aggiungetevi compost o eventuali problemi.

ERRORI DA EVITARE
Se messe a dimora in modo corretto, le piante si stabilizzano presto con un bell’impatto decorativo. Le tecniche di base
sono semplici, ma è facile commettere errori banali che possono ostacolarne la crescita. In molti casi si possono evitare
procedendo con calma e attenzione.

Nel verso giusto Quando piantate bulbi e perenni a Compattate a sufficienza per evitare la formazione Evitate il riparo creato da muri e recinzioni che può
radice nuda, verificate qual è il verso giusto, altrimenti di sacche d’aria sotto le piante nuove. In queste impedire all’acqua piovana di raggiungere il suolo,
i bulbi marciranno e le perenni faranno fatica zone vuote le radici possono seccare e morire, oppure creando condizioni molto asciutte. Collocate le piante
a stabilizzarsi. marcire se si accumula acqua. a 30 cm dal confine e annaffiatele con regolarità.
114 IL GIARDINO ORNAMENTALE

ghiaia. Estendete le radici delle piante superfici. Alcuni hanno bisogno di


a radice nuda o sbrogliate le radici sistemi solidi posizionati prima EVITARE I PROBLEMI
esterne di quelle coltivate in vaso dell’impianto, ma anche le varietà Prevenire i danni Pacciami e
e collocate la pianta nel buco. come l’edera che si aggrappano in fertilizzanti sono utili se applicati in
Controllate la profondità giusta, verticale alle pareti beneficiano di modo corretto, ma, con l’eccezione dei
coprite le radici con la terra supporti finché non si stabilizzano. fertilizzanti liquidi, devono toccare
il suolo e non le piante. I fertilizzanti
compattando con delicatezza con le Le perenni e i bulbi dai fiori alti solidi possono bruciare i fusti, le foglie
mani e annaffiate bene. I bulbi si possono essere danneggiati dal o i fiori con cui entrano in contatto,
piantano singoli o in gruppo, in buchi maltempo. Reti metalliche e supporti mentre la pacciamatura fino al fusto
più grandi: assicuratevi di collocarli ramificati collocati in primavera o al colletto delle piante favorisce le
malattie fungine.
nel verso giusto e coprite con permettono alle piante di crescere,
terreno. mantenendo un aspetto naturale pur
essendo ben sostenute. Sostenete
I supporti per le piante ogni stelo alto fiorito.
Molte piante ornamentali necessitano
di tutori che possono essere Coltivazione in vaso
permanenti o temporanei. Tutte le piante ornamentali possono
Un paletto inserito nel terreno prima essere coltivate con successo in vaso
dell’impianto sostiene gli alberi in e molti giardini meravigliosi sono
condizioni ventose, finché non si progettati solo in questo modo.
stabilizzano. Dopo 3 o 4 anni le radici Anche se le piante in vaso richiedono
sono sufficienti per ancorare l’albero più attenzioni di quelle in terra,
e il tutore può essere rimosso. questo metodo offre la possibilità Il terriccio Usate terriccio a base di
Le esigenze dei rampicanti variano di sfruttare al massimo lo spazio e terra per le piante longeve, come
secondo come si attaccano alle manipolare le condizioni di crescita. alberi, arbusti, rampicanti e alcune
Potete mescolare piante di gruppi perenni. Un terriccio universale
diversi per creare composizioni di leggero è indicato per le piante da
impatto e prolungare la stagione giardino, in particolare quelle nei
di interesse del giardino. cesti appesi, che si adatta anche ai
bulbi, sebbene esistano composti
La scelta del vaso Una volta scelte le specifici molto drenanti. Usate
piante, dovete trovare il contenitore terriccio privo di calcare per le
adatto. Come sempre, sono essenziali acidofile, come rododendri e camelie.
i fori di drenaggio sul fondo. Grandi Procedete come per la messa a
alberi e arbusti longevi necessitano di dimora, aggiungendo uno strato
vasi che ospitano con facilità le radici, di cocci o ghiaia sul fondo del vaso
ma senza lasciare troppo spazio, con fori di drenaggio. Compattate
perciò considerate un margine in il terriccio con attenzione attorno
larghezza di 10 cm. I rampicanti alle piante, specie se sono tante
richiedono contenitori stabili e in un vaso, e annaffiate.
profondi in grado di sostenere,
se necessario, anche i supporti. Il posto giusto Il vantaggio dei vasi
Per i bulbi scegliete vasi con un è che si possono spostare nella
Forme definite I sostegni proteggono
le piante dai danni e rendono interessante ottimo drenaggio e una profondità posizione di crescita ideale ogni
l’architettura in giardino con forme che adeguata. Le perenni a crescita volta che è necessario. Molte piante
mettono in risalto fiori e fusti. rapida prosperano in vasi capienti. prosperano in posizione riparata,
COLTIVARE LE PIANTE ORNAMENTALI 115

Le ornamentali delicate
Tutte le piante ornamentali possono
essere colpite da parassiti e malattie,
ma alcune sono più sensibili di altre.
A volte i giardinieri preferiscono
evitarle del tutto, ma esistono specie
e cultivar resistenti alle malattie
comuni. Controllate poi che le piante
siano sane prima di introdurle in
giardino e cercate di riconoscere
subito i primi segni di malattia.
Il ciliegio ornamentale può essere
danneggiato da afidi (p. 180), cancro
batterico (p. 180), moniliosi (p. 181),
corineo (p. 186) e mal del piombo (p.
186). Le rose sono afflitte da afidi (p.
180), ticchiolatura delle rose (p. 185),
ruggine (p. 186), oidio (p. 185) e muffa
grigia (p. 183). Alcuni viburni sono
Vasi colorati I contenitori ben curati ravvivano ogni angolo del giardino, attaccati da afidi (p. 180), cocciniglie
ma richiedono di essere annaffiati e fertilizzati con regolarità. Valutate quanti (p. 186), galerucella del viburno (p.
collocarne in base al tempo che avete a disposizione. 187) e mosca bianca (p. 187).
La clematide è spesso soggetta
in pieno sole, altre preferiscono esigenti. Potete scegliere i fertilizzanti a seccume (p. 182) e oidio (p. 185)
l’ombra, o si adattano bene a balconi liquidi o a lento rilascio, da mescolare e può subire danni da afidi (p. 180),
e terrazze. Le piante delicate posso al terreno. chiocciole e lumache (p. 186). Le
essere ritirate in inverno e ricollocate Le perenni coltivate in vaso devono Hosta sono le preferite da chiocciole
all’aperto in primavera. essere trapiantate ogni anno in un e lumache, e così pure Delphiniums,
contenitore più grande, finché sensibili anche a numerose malattie
Annaffiature e fertilizzazione raggiungono le dimensioni fungine. I gigli sono afflitti da criocera
Lo svantaggio della coltivazione desiderate. In seguito, sostituite lo del giglio (p. 183) e oziorrinco della
in vaso è che le piante si affidano strato superficiale di terriccio per 5 vite (p. 186), mentre i bulbi di narciso
alle vostre cure per ricevere acqua cm ogni primavera o applicate un posso essere infettati da virus (p. 187),
e nutrienti. Controllate i vasi spesso pacciame di compost. malattie fungine, anguillula (p. 182)
e se necessario aggiungete acqua, e mosca del narciso (p. 184).
anche 2 volte al giorno durante
i periodi caldi, in estate. Per limitare
la manutenzione e il rischio che EVITARE I PROBLEMI
Attenzione Alcuni parassiti e malattie
le piante soffrano per la siccità, sono più comuni nelle colture in vaso.
integrate nel terriccio cristalli per Le larve crema, a forma di una “C”
trattenere l’umidità al momento dell’oziorrinco della vite (p. 187) si nutrono
dell’impianto o installate un sistema di radici, gli afidi (p. 180) succhiano la
linfa delle foglie tenere. Muffa grigia (p.
di irrigazione automatico. 183) e marciumi sono favoriti da drenaggio
Durante la fase vegetativa applicate e circolazione dell’aria insufficienti.
un fertilizzante con regolarità, anche L’oidio (p. 185) danneggia il fogliame
una volta la settimana alle piante più quando il terreno è troppo asciutto.
116 IL GIARDINO ORNAMENTALE

CURE DI ROUTINE
La gamma di piante ornamentali è
enorme e i problemi sono molteplici.
Molte varietà diverse sono soggette
agli stessi problemi, che spesso si
prevengono con cure regolari.

Annaffiature
Il terreno migliorato con materia
organica trattiene l’umidità e riduce
il bisogno di annaffiature. Tuttavia
molti esemplari richiedono irrigazioni
regolari durante la prima stagione.
Una volta stabilizzate, le piante Cure di routine Annaffiate e fertilizzate con Mantenere l’ordine Eliminare i residui
richiedono meno acqua, salvo quelle regolarità per ottenere piante vigorose, sane vegetali dal giardino è un modo efficace e
nei terreni asciutti, alla base di muri e dai colori brillanti. semplice per evitare molti parassiti e malattie.
recinzioni. Non annaffiate mai nelle
ore calde e dirigete l’acqua al suolo e generoso di corteccia compostata, Potatura corretta
non sulle piante, facendola penetrare compost da giardino o letame Potate alberi e arbusti solo nella
in profondità. maturo sono molti utili. stagione giusta per evitare malattie,
una perdita eccessiva di linfa e per
Pacciamatura Fertilizzazione non impedire la fioritura. I tagli inoltre
In primavera aggiungete materia Se il terreno è stato migliorato, devono essere eseguiti in modo
organica al terreno, che aiuta a le ornamentali appena piantate corretto, poiché il legno danneggiato
trattenere umidità e calore e limita non richiedono nutrienti. Tuttavia, può morire o infettarsi.
la crescita di erbacce. Un strato il fertilizzante aiuta le piante a
stabilizzarsi, in particolare se le foglie Controllare i legacci
mostrano segni di carenza di Man mano che alberi, arbusti
EVITARE I PROBLEMI nutrienti. Il momento migliore per e rampicanti legnosi crescono,
Evitare il sovraffollamento Bulbi fertilizzare è la ripresa della stagione i legacci possono incidere il fusto
e perenni necessitano di spazio per vegetativa, in primavera. in espansione, causando danni
prosperare e fiorire con abbondanza. Il letame maturo o i fertilizzanti antiestetici e un punto di ingresso
Estraeteli e divideteli durante la
stagione di dormienza per ripiantare organici, come la farina d’ossa, per le malattie. Controllate i legacci
esemplari vigorosi e sani. v. p. 155 rilasciano i nutrienti in modo lento; ogni primavera e più spesso quelli su
i prodotti liquidi e non organici sono altre piante; se necessario, allentateli,
ideali per intervenire in fretta. sostituiteli o rimuoveteli.
Nel caso delle acidofile usate
i fertilizzanti specifici. Lasciate crescere i bulbi
Le foglie delle bulbose aiutano a
Igiene del giardino ingrossare i bulbi per la fioritura
Erbacce, foglie cadute e altri scarti dell’anno seguente e devono essere
vegetali favoriscono la diffusione lasciate morire in modo naturale,
di parassiti e malattie. Per avere un senza legarle o tagliarle. Nei prati
giardino ordinato e sano, mantenete non falciate l’erba attorno ai bulbi
pulito il terreno attorno alle piante. finché le foglie non avvizziscono.
IL PRATO
All’apparenza i prati sembrano tutti
uguali, in realtà esistono numerose
miscele di erbe per soddisfare
condizioni di crescita e usi svariati.
La scelta giusta vi permetterà
di mantenere sano con più facilità
un tappeto erboso.
Esistono due metodi per realizzare
un prato: la semina, più economico,
o la posa di zolle, per un risultato
immediato. Primavera e autunno
sono le stagioni migliori per entrambi
i sistemi. In ogni caso, la preparazione
del terreno è essenziale. Ripulite l’area
dalle infestanti, in particolare le
perenni e migliorate i terreni sabbiosi
Elemento principale Il prato di solito è l’elemento più grande e caratteristico di un
con compost. Favorite il drenaggio giardino, ma spesso è la parte più usata. Un prato trascurato rovina lo spazio verde,
dei terreni pesanti lavorandoli con ma può essere riordinato con tempo e fatica, e qualche zolla di erba.
sabbia grossolana o installate un
sistema apposito. Dividete l’area in sezioni regolari preparato. Al termine, tagliate i bordi
Vangate il terreno, rimuovete con l’aiuto di picchetti e misurate la nella forma desiderata. Battete
i sassi più grandi e livellatelo con quantità giusta di semi da distribuire le zolle con il dorso di un rastrello
l’aiuto di un rastrello. Per evitare in modo uniforme. Passate il rastrello e irrigate con tempo asciutto, fino
avvallamenti durante la con delicatezza; se non piove irrigate a quando l’erba non attecchisce.
sedimentazione del suolo a spruzzo e proteggete i semi dagli Evitate di calpestare troppo l’erba
compattatelo calpestandolo in modo uccelli con una rete. finché non è stabilizzata: 3 mesi negli
uniforme; passate di nuovo la Le zolle vanno posate sul suolo impianti a zolla e un anno in quelli a
superficie con il rastrello finché la umido subito dopo l’acquisto. Iniziate semina. Falciate l’erba nuova quando
terra è ben sminuzzata, eliminando dal bordo del prato e procedete per raggiunge 5 cm di altezza.
i sassi in previsione della semina, che linee rette, camminando su tavole
avverrà preferibilmente in condizioni di legno appoggiate sul prato già Cura del prato
calde e umide, nelle dosi consigliate. posato piuttosto che sul terreno Il segreto per curare il prato è falciarlo
poco e sovente. Tagliare un terzo
della lunghezza dell’erba ogni
EVITARE I PROBLEMI settimana in estate è meno
Nutrire bene Un prato sano e nutrito
stressante che gestire l’erba più
è più bello, resistente all’usura e meno lunga. Regolate spesso i bordi
a rischio di essere invaso dalle erbacce. e tagliateli ogni anno per evitare
Applicate un fertilizzante apposito in che il prato si espanda.
primavera/inizio estate e uno a basso
contenuto di azoto a inizio autunno, In autunno scarificare il prato
sempre nelle dosi consigliate. Un eccesso stabilizzato è utile per rimuovere
di fertilizzante può danneggiare i nuovi foglie morte e feltro. Arieggiate
germogli.
il prato per smuovere il terreno
compatto forandolo con una forca.
118 IL GIARDINO ORNAMENTALE
CURARE ALBERI, ARBUSTI E RAMPICANTI 119

SOCCORSO

Alberi, arbusti
e rampicanti
Spesso protagonisti del giardino,
dove occupano una posizione
di primo piano, alberi, arbusti
e rampicanti devono mantenere
un aspetto sano e vigoroso.
Comprenderne le esigenze con l’aiuto
della guida seguente è importante
per curarli nel modo giusto.
Gli schemi e le pagine di domande
e risposte consentono inoltre di
individuare la causa dei sintomi.
Seguite i consigli su come potare e
legare le piante per ottenere attraenti
e non disordinate chiome fiorite.
120 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Anatomia degli alberi da giardino


Per prevenire i problemi, scegliete gli alberi che meglio si adattano allo spazio, al tipo di
terreno e al clima del giardino. Molti alberi raggiungono dimensioni modeste e forniscono
interesse per diverse stagioni, perciò sono ideali se avete poco spazio. Preparate con cura
il terreno e sarete ricompensati da piante sane e vigorose per molti anni.

ALBERI SEMPREVERDI Le conifere sotto stress CONIFERE COLORATE


I sempreverdi, struttura portante di non perdono il fogliame,
che diventa invece Anche se sono una
ogni giardino, includono le conifere opaco e poi marrone costante nel giardino,
aghiformi e alcune latifoglie. le conifere hanno stagioni
La primavera è la stagione ideale di maggiore interesse
per piantare i sempreverdi, che con germogli primaverili,
perderanno gli aghi o le foglie più coni e bacche colorate.
vecchie durante la fase vegetativa,
a tarda primavera e in estate.

Melata e fumaggine sul fogliame


indicano infestazione di afidi o Bacche di ginepro
cocciniglia, che causano seccume
profumate

I minuscoli coni verdi


possono essere scambiati
per galle di insetti

Gemme colorate

Bacche di tasso brillanti


ma tossiche
Le varietà sensibili
a marciume radicale
amano terreni
ben drenati
SIEPI
Tutte le siepi di conifere, a eccezione
del tasso, non ricrescono se tagliate oltre
i germogli apicali verdi. Per evitare brutte Interessanti fiori di pino
macchie brune, non tagliatele troppo.
ANATOMIA DEGLI ALBERI DA GIARDINO 121

ALBERI DECIDUI
La perdita delle foglie in autunno ha molti vantaggi. INTERESSE STAGIONALE
I rami spogli sono meno danneggiati dal vento e parassiti e Fiori, frutti, bacche e
corteccia rendono gli
malattie svaniscono con il fogliame. Le vivaci tinte autunnali
alberi decidui decorativi
lasciano spesso spazio a cortecce e intrecci di rami per tutto l’anno. In genere
interessanti. sono resistenti a parassiti
e malattie.
I fiori temono il gelo Gli uccelli sono attratti
e la pioggia insistente dai colorati frutti autunnali

Bacche estive di sorbo

Corteccia interessante

Delicati fiori primaverili

Usate protezioni contro conigli


e caprioli per i tronchi Amenti gialli di primavera
delle piante giovani

Disturbare le radici
può ridurre la crescita INNESTI
e favorire i polloni
Molti alberi sono innestati
su portinnesti per adattarli
ai giardini. Il punto di
innesto, riconoscibile dal
rigonfiamento del tronco
inferiore, deve rimanere
fuori dal terreno.
Cosa non va negli alberi del giardino?
Controllare gli alberi in ogni stagione vi aiuterà a mantenerli sani.
In inverno, osservate eventuali lesioni alla corteccia, segni di malattia
e legno morto sui rami spogli. Cercate sintomi visibili sulle foglie e
guardate l’albero nell’insieme per valutarne la condizione generale.

PERCHÉ LA CONIFERA DIVENTA Sta cambiando colore


GIALLA E MARRONE E STA SECCANDO? completamente?

Una decolorazione a chiazze può essere


Le conifere temono la siccità, v. p. 126, ma
dovuta a molti parassiti e malattie.
anche troppa acqua, che fa morire le radici,
v. Clinica degli alberi da giardino
v. p. 125
pp. 124-127
DIVENTANO GIALLE E POI SCURE?
PERCHÉ IN ESTATE LE FOGLIE

UN ALBERO ADULTO È AVVIZZITO I sintomi si sono


E SEMBRA STIA MORENDO. sviluppati in fretta?

Muore perché è un La causa probabile è la


albero vecchio. siccità o danni alle radici,
v. anche forse per troppa acqua
armillaria p. 126 v. ristagno p. 125

Il tempo è stato
asciutto?
FUNGHI A MENSOLA.
SULL’ALBERO CRESCONO

Il fungo attacca rami


vecchi, deboli e malati
che vanno potati.
Può essere una v. Potare gli alberi
L’albero è
carenza di da giardino
troppo secco.
nutrienti. v. pp. 128-129; cancro
Annaffiatelo
p. 184 Verificate da Nectria p. 127
fino alle prime
le presenza
piogge.
di insetti.
COSA NON VA NEGLI ALBERI DEL GIARDINO? 123

L’ALBERO NON FIORISCE O FRUTTIFICA


È stato piantato da poco? Controllate che sia stato
BENE E APPARE MALATO. PERCHÉ?
messo a dimora in modo
corretto. v. Messa
a dimora p. 113

L’avete nutrito e annaffiato Acqua e nutrienti sono


essenziali per stabilizzare
a sufficienza?
e far crescere l’albero.

Controllate le condizioni
Cresce nel posto giusto? ottimali per la crescita.
v. Ogni pianta al posto
giusto p. 110

La potatura favorisce fiori, frutti e crescita


Lo potate con regolarità? vigorosa. v. Potare gli alberi da giardino
pp. 128-129
Controllate parassiti
e malattie. v. Clinica degli
alberi da giardino
pp. 124-127

I rami danneggiati spesso


UN GROSSO RAMO HA INIZIATO Ci sono segni di danni fisici muoiono, ma non gli altri.
A SECCARE. QUAL È LA CAUSA? al fusto o alla corteccia? La causa può essere il vento
o scoiattoli e caprioli.

Ci sono grandi fessure o


SONO INFESTATI DA INSETTI.
LE FOGLIE E I RAMI GIOVANI

ferite aperte nella corteccia?

Alcune malattie fungine gravi


fanno morire i rami. v. armillaria
Può essere causato p. 126; marciume radicale
Solo gli alberi giovani o deboli vanno da cancro batterico. da phytophthora p. 185;
trattati contro gli insetti. v. afidi p. 180; v. p. 180 verticillosi p. 187; colpo
cocciniglie p. 186 di fuoco p. 183
124 IL GIARDINO ORNAMENTALE

?
Clinica degli alberi da giardino
Gli alberi sono spesso abbastanza grandi da far passare inosservati i piccoli
problemi, ma controllateli spesso, da vicino e da lontano, per prevenire guai
maggiori. Cercate su foglie e corteccia tracce di insetti e malattie, e osservate
da lontano segni di stress ambientale, causati per esempio dal vento.

giovani
Perché le foglie pate?
son o chiare e cres D Perché i fiori sull’albero D Le foglie sono mangiate
te seccano e diventano scuri? e bucate. Perché?
Le foglie decolora color
olta
e crespate, talv
essere La moniliosi è una malattia fungina In primavera le larve giallo-verdi
marrone, possono e dal R R
a luce che fa avvizzire, imbrunire e morire della falena invernale si nutrono
bru ciate dall tto.
calore del sole dire i fiori di meli ornamentali e ciliegi, delle foglie di molti alberi decidui,
Le foglie giovani che rimangono sui rami. Peggiora e si annidano legandole assieme con
ni
presentano dan con il tempo umido e può colpire una seta. Il danno può essere grave.
ono
agli apici che poss gocce di le foglie vicine. v. p. 181 v. p. 187
le
aggravarsi dove
ano i raggi
piog gia amplific
del sole.

SEGNI DI DECADIMENTO SINTOMI SULLE FOGLIE DANNI DI FALENA INVERNALE

D Che cosa sta D Il ciliegio è affetto


crescendo sul tronco? da cancro batterico?

I funghi a mensola Con primavere e autunni


R semicircolari crescono su R umidi il cancro batterico
radici, tronchi o rami degli causa zone depresse nella
alberi, di solito dopo estati corteccia, da cui può
e autunni umidi. Il fungo trasudare una sostanza
indebolisce l’albero densa color ambra. La
nutrendosi dei tessuti e crescita rallenta con foglie
aumenta il rischio di crollo gialle e piccole o seccume
di rami. v. Potare gli alberi degli apici vegetativi.
da giardino pp. 128-129 In primavera, le foglie
possono avere macchie
scure e piccoli fori. v. p. 180
CLINICA DEGLI ALBERI DA GIARDINO 125

D Come riconosco una carenza di nutrienti nel terreno? D Che cosa sono le bollicine
rosse sulle foglie dell’acero?
La carenza di magnesio fa ingiallire le foglie, soprattutto quelle vecchie,
R ai margini e tra le nervature, spesso a causa di piogge abbondanti che dilavano
Gli acari della galla dell’acero
il suolo. Gli alberi acidofili sono soggetti a carenza di ferro e clorosi indotta R si nutrono sulle foglie di aceri
e aceri montani, innescando
da calcare su terreno alcalino, che causa anch’essa ingiallimento e macchie
la formazione di piccole galle
marrone tra le nervature. Gli alberi possono presentare i sintomi per diversi anni
rilevate rosse sulle foglie.
prima di peggiorare e seccare. v. Carenze nutritive p. 184
Sebbene di brutto aspetto,
non sono dannose per l’albero.

Carenza di magnesio Clorosi indotta da calcare

FOGLIAME SANO POTATURA SCORRETTA BOLLE SU ACERO CAMPESTRE

D Quali sono i sintomi D Perché è importante una corretta potatura?


di ristagno nel suolo?
Perché aiuta gli alberi a guarire e impedisce alle malattie di penetrare attraverso le
I sintomi sono simili a quelli R ferite. Un buon taglio lascia il collare del ramo per una rapida guarigione. Potando
R della siccità, poiché le foglie a filo con il tronco, il collare viene rimosso e crea una grande ferita che predispone
ingialliscono e cadono alle malattie. v. Potare gli alberi da giardino pp. 128-129
presto. Lo scarso drenaggio
può infatti far marcire le
radici, che non sono più
in grado di fornire acqua
al resto della pianta. Radici
nere che si rompono con
facilità sono un segno sicuro
di marciume. Migliorate
il drenaggio. Taglio a filo con il tronco Moncone malato Collare del ramo sano
126 IL GIARDINO ORNAMENTALE

D Perché la conifera sta seccando? D Chi scava dentro


le foglie?
Parassiti e malattie colpiscono le conifere, che manifestano lentamente i sintomi.
R La pestalotiopsis è un fungo che provoca chiazze marrone e imbrunimento. Gli aghi Numerosi alberi, tra cui
degli abeti diventano gialli o marrone e cadono a fine inverno e primavera, quando R faggio, agrifoglio e laburno,
gli afidi verdi dell’abete succhiano la linfa. Gli adelgidi sono insetti succhiatori possono essere attaccati dai
ricoperti da una secrezione cerosa bianca e fanno ingiallire il fogliame. minatori fogliari, di solito in
v. pestalotiopsis p. 185; afidi (verdi dell’abete) p. 180; adelgidi p. 180 primavera ed estate. Le larve
di vari insetti si nutrono del
tessuto interno delle foglie,
creando tunnel color crema,
giallo o marrone, dove
a volte sono visibili.
Le infestazioni gravi sono
antiestetiche, specie sui
sempreverdi, ma di rado
compromettono la salute
Pestalotiopsis Afidi verdi dell’abete Adelgidi della pianta.

CONIFERE VIGOROSE FUNGHI ARMILLARIA SULLE RADICI MINATORI FOGLIARI SULL’AGRIFOGLIO

D Quali sono i sintomi D L’albero è infettato


di siccità sull’albero? dall’Armillaria?

A causa della siccità Gli alberi infettati muoiono


R le foglie ingialliscono e R lentamente o in una sola
cadono prima, la crescita stagione. A fine estate e
è stentata, i fiori cadono autunno su tronco e radici
e ci sono pochi frutti. Interi compaiono funghi
rami possono seccare e a cappello color miele.
nei casi più gravi anche gli Tra corteccia e legno alla
alberi stabilizzati e adulti base del tronco cresce
muoiono. Sono più a un micelio color crema
rischio gli alberi piantati da cui si diramano strisce
da poco. v. Annaffiature nere sul terreno
p. 116 circostante. v. p. 183
CLINICA DEGLI ALBERI DA GIARDINO 127

Schema diagnostico D Le escrescenze arancioni sui


rami sono cancro da Nectria?
Sintomi Diagnosi Le escrescenze arancio brillante
In primavera ed estate La macchia nera dell’acero R sulla corteccia indicano che
sulle foglie di aceri e aceri è una malattia fungina il ramo è morto e infettato
montani compaiono del fogliame. Sebbene di da Nectria. L’infezione può
inconfondibili chiazze nere, brutto aspetto, causa pochi diffondersi ai tessuti sani e
lucide, grandi e rilevate. danni all’albero e non
causare seccume importante.
Le foglie possono cadere richiede trattamenti.
in anticipo. Raccogliete le foglie cadute.
v. p. 182

Una patina bianca L’oidio è una malattia


polverulenta ricopre la fungina che infetta spesso
pagina superiore e a volte le piante sotto stress per
inferiore delle foglie, di condizioni di siccità o dove
solito in estate, facendole l’aria è stagnante e umida.
ingiallire e deformare. v. p. 185

germogli
o i vigorosi
Ch e cosa son alla base dell’albero?
che cre scono
ie
Son o i pollon do
mo
nascono in se le
o
spontane o ici ali
erf
radici sup iate.
egg
son o dann i
oss
Vann o rim gli o
to, me
del tut
an ziché
strapparli
tagliarli.
RAMO SPEZZATO DAL VENTO TRONCO INDEBOLITO

D Perché il legno è D Perché la corteccia


strappato o rotto? è danneggiata vicino
al palo?
Gli alberi subiscono danni
R fisici in vari modi. Veicoli, R Le legature troppo strette
e i pali di sostegno non
vento, forti nevicate e
rimossi favoriscono
vandalismo possono
malattie e possono
spezzare i rami, lasciando
indebolire il tronco.
una ferita non curata che
È importante controllare
aumenta il rischio di
spesso legature e tutori:
infezioni. Tagliate i rami
non devono scorticare
rotti con strumenti affilati
l’albero quando si muove,
per prevenire le malattie.
predisponendolo a
v. Potare gli alberi da
malattie.
giardino pp. 128-129
128 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Potare gli alberi da giardino Qual è la potatura


Se lo spazio per crescere è sufficiente, gli alberi adulti corretta?
richiederanno scarse potature. Conservatene l’aspetto sano Usate utensili puliti e
eliminando il legno morto o malato, e mantenete la sagoma affilati per permettere agli
alberi di guarire in fretta
naturale. I problemi insorgono quando lo spazio è angusto. Alzate e ridurre il rischio di
la chioma eliminando rami più bassi per far penetrare la luce; alcuni alberi malattie. Tagliate i fusti
sopra una gemma sana.
beneficiano della capitozzatura. I rami vanno tagliati appena
oltre il collare, che è il punto
La corteccia dei getti Cimare favorisce una di unione con il tronco.
nuovi è spesso chioma abbondante di v. Perché una corretta
decorativa e colorata foglie grandi e colorate potatura è importante? p. 125

Potate dopo la caduta Rimuovete i tronchi


delle foglie malati, morti
o danneggiati

Ogni inverno tagliate


tutti i rami per il
miglior risultato

Rimuovete i nuovi
germogli dal tronco Mantenete la forma Potate i rami
per mantenere la forma naturale della chioma bassi o mal
ordinata per dare risalto ai fiori posizionati

ALBERI PER LE FOGLIE ALBERI PER I FIORI


La capitozzatura – il taglio dei rami fino al tronco – Negli alberi coltivati per i fiori limitate la potatura per
è usata per favorire il fogliame nuovo su alberi come conservare la forma naturale ed evitate di rimuovere
salice ed eucalipto. Si esegue in inverno ogni 1 o 2 anni i germogli. La potatura eccessiva favorisce le foglie a
sui rami che poi germogliano ancora. scapito dei fiori.
POTARE GLI ALBERI DA GIARDINO 129

CONIFERE Le gemme sono La potatura limita la crescita Le spuntature favoriscono


giallo-oro brillante ed esalta la forma la crescita folta
In genere le conifere hanno
Non danneggiate
eleganti forme naturali, Eliminate con le gemme
e se non sono danneggiate attenzione principali Potate i
le foglie morte germogli che
o malate non vanno potate. guastano la
Per mantenere la forma forma naturale
naturale, non rimuovete
i germogli apicali principali
ed eliminate quelli verticali
che competono appena
compaiono.
Rimuovete i rami
orizzontali
disordinati
La forma colonnare
è tipica del cipresso
Cipresso Pino

Una forma Una potatura


naturale è eccessiva inibisce
decorativa Rimuovete i rami la fioritura Il centro della chioma libero
tutto l’anno incrociati fa entrare luce e aria

In inverno eliminate
i rami deboli o malati

Rimuovete il legno
malato o danneggiato
Rimuovete i rami bassi
La corteccia ornamentale per esporre la corteccia La forma aperta ed
è un punto di interesse equilibrata dei rami
in inverno crea un bell’impatto

ALBERI PER LA CORTECCIA ALBERI PER FIORI E FRUTTI


Questi alberi sono decorativi con i rami nudi, perciò Una potatura attenta è essenziale per alberi belli tutto
la potatura è importante. Mantenete la forma naturale l’anno. Rimuovete solo il legno morto o malato, o dove
dell’albero, diradate i rami sottili e affollati per dare i rami bloccano l’accesso o la visuale. Potate in inverno,
risalto alla corteccia nella luce invernale. i ciliegi ornamentali in estate.
130 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Anatomia degli arbusti da giardino


Nonostante la grande varietà, di solito gli arbusti hanno una struttura di fusti legnosi
invece che un tronco singolo. Spesso longevi, per prosperare necessitano delle giuste
condizioni di crescita, molto spazio e cure regolari. Lo stress dovuto a mancanza
di acqua e nutrienti o scarsa potatura può causare vari problemi.

SEMPREVERDI
POTATURA TIPI DI SEMPREVERDI
Sfondo di molti giardini, gli arbusti
I sempreverdi Versatili in giardino e ideali
sempreverdi mantengono le foglie o gli
richiedono potature per creare schermature,
aghi tutto l’anno, perdendo i più vecchi leggere per eliminare i sempreverdi possono
in estate in modo naturale. Anche i i fiori appassiti e il avere fiori decorativi,
sempreverdi rustici temono il gelo e i venti legno morto o forme compatte o
freddi, e preferiscono le posizioni riparate. malato. Si eseguono fogliame brillante.
in primavera o dopo
la fioritura.
Annaffiate le piante
a fioritura primaverile
in estate, quando si I germogli apicali
formano le gemme temono gelo, vento,
sole diretto e parassiti

Fiori profumati

Forma compatta

Foglie interessati
tutto l’anno

Gli insetti parassiti si


Siccità e ristagno sono problemi nascondono nei sempreverdi.
comuni per gli arbusti Controllate danni o sintomi

Tappezzanti permanenti
ANATOMIA DEGLI ARBUSTI DA GIARDINO 131

ARBUSTI DECIDUI
La caduta delle foglie ha alcuni vantaggi per gli arbusti ASPETTO INSOLITO
Alcuni arbusti coltivati per l’aspetto
e per i giardinieri. Spesso è preceduta da colori infuocati
originale sono di grande impatto,
e la corteccia è spesso decorativa in inverno. Inoltre, ogni come il nocciolo contorto (Corylus
autunno i parassiti e le malattie nascosti tra le foglie avellana ‘Contorta’). Gli arbusti dalla
svaniscono. variegatura spiccata posso destare
allarme: in realtà, sebbene insoliti,
sono del tutto sani.
Modifiche improvvise di colore e forma
delle foglie indicano un problema

Una potatura
ARBUSTI DECIDUI
sbagliata inibisce Sani arbusti decidui
la fioritura offrono vividi colori
invernali, fogliame
in primavera e fiori
estivi profumati.

Fusti colorati in inverno

Alcuni arbusti si
potano per ottenere
giovani fusti colorati

In inverno è facile
controllare danni, parassiti Fiori d’inverno profumati
e malattie sulla corteccia

Alcuni arbusti producono


nuovi germogli dalla base
che possono diffondersi

Foglie e fiori vivaci

POTATURA
Se le gemme portano fiori o corteccia
Annaffiature regolari
colorata, gli arbusti decidui si potano e pacciamature annuali Attraenti fiori estivi
dopo la fioritura o a inizio primavera. mantengono sana la pianta
Cosa non va negli arbusti del giardino?
Anche quando foglie e fiori sono rovinati da parassiti, malattie e
condizioni climatiche sfavorevoli, di rado i problemi sono gravi. Spesso
i primi segni di allarme compaiono sulle foglie; le cause possono essere
insetti e muffe, ma anche carenza di nutrienti, quando sono gialle.

PERCHÉ UN GROSSO RAMO Ci sono segni di danni fisici


HA INIZIATO A SECCARE? al fusto o alla corteccia?

Spesso i rami danneggiati


Alcune malattie fungine gravi fanno
muoiono mentre gli altri
seccare i rami. v. armillaria p. 183;
sono sani. I rami possono
marciume radicale da phytophthora
essere rovinati da vento,
p. 185; verticillosi p. 187
scoiattoli e conigli.

Soprattutto foglie Fusti e corteccia


CHI MANGIA L’ARBUSTO?
e germogli? sono masticati?
SEMBRANO MALATE.
LE FOGLIE CAMBIANO COLORE.

Molti parassiti si nutrono delle


foglie di arbusti. v. miridi p. 181; La causa probabile
bruchi p. 181; galerucella sono gli animali.
del viburno p. 137; oziorrinco v. caprioli, conigli
della vite p. 187; falena e scoiattoli p. 182
invernale p. 187
SONO SECCATI.
I NUOVI GERMOGLI E I FIORI

Hanno un aspetto screziato


o striato?

Probabile danno da gelo


che non si diffonderà.

Può essere La causa probabile v. seccume


una carenza è il ragnetto rosso, p. 182; colpo
di nutrienti. v. p. 185, o un di fuoco p. 183;
v. p. 184 virus v. p. 187 Ha fatto freddo di notte? imbrunimento
p. 135
COSA NON VA NEGLI ARBUSTI DEL GIARDINO? 133

L’ARBUSTO NON FIORISCE NÉ Controllate di averlo messo a dimora


È stato piantato da poco? in modo corretto.
FRUTTIFICA. SEMBRA MALATO.
v. Messa a dimora p.113

L’avete nutrito e annaffiato Irrigazione e nutrienti sono essenziali


a sufficienza? per far crescere bene i nuovi arbusti.

Controllate le esigenze della pianta.


Siete sicuri di averlo piantato
v. Ogni pianta al posto giusto p. 110
nel posto giusto?

Lo potate con regolarità?

La potatura favorisce
fiori, frutti e crescita
vigorosa. v. Potare Verificate la presenza di parassiti e malattie.
gli arbusti da giardino v. Clinica degli arbusti da giardino
pp. 138-139 pp. 134-137

PERCHÉ LE FOGLIE SONO Vedete insetti sulle parti colpite? Potrebbero essere insetti galligeni innocui
DEFORMATE E BRUTTE? o virus. v. p. 187
UNA SOSTANZA POLVEROSA.
LE FOGLIE SONO COPERTE DA

ARANCIONI.
SUI RAMI CI SONO PUSTOLE

Una patina bianca può essere oidio, È il cancro da Nectria, un fungo Molti insetti attaccano le foglie. v. afidi
v. p. 185. Se è nera o marrone che attacca rami vecchi o malati. p. 137; cocciniglie p. 137; psilla
è fumaggine, v. p. 136 v. Potare gli arbusti da giardino dell’alloro p. 137; minatori fogliari
pp. 138-139 p. 137; tripidi p. 186
134 IL GIARDINO ORNAMENTALE

?
Clinica degli arbusti da giardino
In genere gli arbusti sono piante resistenti che in condizioni di crescita adeguate
tollerano i danni lievi da parassiti e malattie comuni. Per evitare che i problemi
peggiorino, rovinando l’aspetto della pianta, piantate gli arbusti nel posto giusto
e controllateli spesso per riconoscere subito i sintomi.

i
Perché gli arbust
bacche?
non producono
min ili
D Qual è la cause delle chiazze D Perché i fiori sono marrone
Solo i fiori fem e se marroni sulle foglie di camelia? e brutti?
he,
producon o bacc
ti arbu sti
impollin ati. Mol La ruggine della camelia è una La pioggia intensa può danneggiare
che fruttifi can
o han no R malattia fungina che attacca in R i petali delicati che sembrano
i mas chil i e fem min ili,
fior condizioni di umidità. Le foglie ammaccati, diventano scuri e cadono.
no su
ma altri li han
che devono hanno macchie marrone con puntini I petali rimasti spesso scoloriscono
pian te separate
hé e cadono. L’infezione può diffondersi e ammuffiscono, soprattutto nei fiori
essere vicine perc ione.
naz
avve nga l’im polli he da facendo morire i fusti. v. p. 181 doppi; rimuovete quelli danneggiati.
anc
Può dipe ndere
mom ento
una potatura al
sbagliato.

FOGLIE PRIMAVERILI REVERSIONE AL VERDE FIORI DANNEGGIATI DALLA PIOGGIA

D L’arbusto è stato D Perché l’arbusto


danneggiato dal gelo? variegato diventa
verde?
Può accadere, ma di solito
R il gelo uccide in primavera R Gli arbusti variegati in
genere si propagano da
le foglie giovani e tenere
una pianta con normali
delle piante delicate.
foglie verdi, che
Foglie e steli, getti e fiori
producono una mutazione
diventano marrone o neri
variegata. Talvolta alcuni
e seccano, mentre il resto
getti ritornano al verde
della pianta appare sano.
originario e, poiché sono
Quando il tempo migliora,
più vigorosi, andrebbero
eliminate le parti
tagliati subito.
danneggiate.
CLINICA DEGLI ARBUSTI DA GIARDINO 135

D Chi sta mangiando D Cosa non va negli arbusti in vaso?


la lavanda?
Gli arbusti in vaso vogliono annaffiature regolari e nutrienti. Foglie scolorite
La crisolina del rosmarino è R e avvizzite sono il primo segno di poca acqua, e ingialliscono e cadono se
R un coleottero verde metallico
la pianta rimane asciutta. Annaffiare poco in estate gli arbusti che fioriscono
con strisce porpora. Si nutre
a primavera, come i rododendri, riduce la fioritura la stagione successiva.
insieme alle sue larve grigie
Le piante con terriccio vecchio e non nutrite sono giallastre, diradate e non
del rosmarino e della lavanda,
crescono. v. Coltivazione in vaso p. 114
da fine estate a primavera.
v. p. 186

Arbusto annaffiato poco Arbusto malnutrito

e
lie de lle ros o?
Perch é le fog
olate a tu be
tt
son o arrot
e della
La ten tre din le foglie
la
rosa arroto vera
a fin e prima per
ate
e inizio est a.
uov
riparare le
ngian o
Le lar ve ma sen za
ni ma
i tubici
i.
gravi dann foglie
le
Eliminate
PIANTA SANA FOGLIE SANE arrotolate.

D Qual è la causa delle D Cos’è l’imbrunimento


chiazze marroni sulle sull’arbusto?
foglie?
La luce solare molto
R La maculatura fogliare
fungina appare con
R intensa può scottare
chiazze circolari marrone gli arbusti, soprattutto
con piccoli punti neri, che le delicate foglie giovani
a volte si ingrandiscono e i petali. Le zone colpite
e si uniscono. È causata diventano chiare e
da vari tipi di funghi, più crespate, talvolta marrone,
frequenti in condizioni e possono peggiorare
di umidità, soprattutto se quando gocce d’acqua
le piante sono stressate amplificano i raggi del
o indebolite da altri fattori. sole. Eliminate le foglie
v. p. 183 rovinate.
136 IL GIARDINO ORNAMENTALE

D Cosa non va nelle rose? D Perché le foglie della


mahonia cambiano
Le rose sono colpite da molti parassiti e malattie. La ticchiolatura è dovuta colore?
R a un fungo che produce macchie nere ruvide sulle foglie che ingialliscono e Le foglie della mahonia hanno
cadono, in primavera ed estate. Nei casi gravi le piante perdono tutte le foglie, R sfumature giallo brillante,
ma di solito si riprendono. Anche la ruggine della rosa è una malattia fungina arancio e rosso con macchie
con macchie arancione brillante sulle foglie da tarda primavera all’estate, che arancio vivo sulla pagina
possono cadere. v. ticchiolatura delle rose p. 185; ruggini (rosa) p. 186 superiore. Una volta infettate
dalla ruggine della mahonia
spesso cadono. Questa malattia
fungina sopravvive d’inverno
sulle foglie cadute e prolifera
con l’umidità, ma di rado
provoca danni duraturi. Molti
arbusti hanno forme specifiche
di ruggine, ma in genere
i danni sono superficiali e non
Ticchiolatura della rosa Ruggine della rosa gravi. v. ruggini p. 186

ROSE SANE FOGLIE DI CAMELIA SANE FOGLIE DI MAHONIA MALATE

D Perché in inverno gli D Come si riconosce


arbusti sono morti? la fumaggine?
Gli arbusti hanno una
Sulle foglie già ricoperte
R tolleranza variabile al
freddo ed è importante
R da una melata, le
scegliere le piante più escrezioni appiccicose
adatte al clima locale, di insetti succhiatori,
considerando anche vi è una crescita fungina
esposizione a vento e simile a polvere scura.
pioggia. Gelate intense o Indica la presenza di afidi
tardive possono uccidere o cocciniglie, che devono
arbusti stabilizzati; uno essere trattati. Pulite
scarso drenaggio può le foglie. v. fumaggine
distruggere lavanda p. 186; afidi p. 180;
e cisto. cocciniglie p. 186
CLINICA DEGLI ARBUSTI DA GIARDINO 137

D Perché i rami sono spezzati?


Schema diagnostico
Bisogna intervenire?

I rami degli arbusti possono


Sintomi Diagnosi
R essere danneggiati da vento, Le foglie, specie sui nuovi Gli afidi sono piccoli insetti
neve o per errore durante la getti, sono deformate e succhiatori, di colore verde,
spesso con una melata in giallo, nero, rosa o marrone
potatura. Le foglie sui rami rotti
primavera ed estate. Su e si nutrono della linfa
muoiono; tagliateli per prevenire di quasi tutti gli arbusti.
foglie e fusti si vedono
le malattie. grumi di insetti. Si moltiplicano in fretta,
con gravi danni alle foglie
giovani. v. p. 180

In tarda primavera e Le uova della galerucella


inizio estate il fogliame del viburno svernano sulla
del viburno viene mangiato corteccia, e le larve in
anche fi no alle nervature primavera mangiano le
da larve gialle con macchie foglie, come i coleotteri
nere che possono adulti, che sono però meno
defogliare intere piante. dannosi. v. p. 187

I margini delle foglie L’oziorrinco adulto è un


vengono mangiati da piccolo insetto nero opaco
primavera all’autunno. che di notte si nutre di foglie.
Rododendri e ortensie Le larve, color crema con la
sono spesso molto rovinati, testa nera, mangiano la
con crescita rallentata. scorza delle radici, causando
crescita stentata. v. p. 187

Piccoli gusci cerosi, Le cocciniglie si nutrono


marrone o grigio chiaro della linfa dentro i loro gusci.
appaiono sotto le foglie e Ne esistono molte specie
sui fusti degli arbusti. Sulla e si trovano sulle piante tutto
pagina superiore delle l’anno, ma depongono le
RAMO DI BOSSO MALATO foglie ci possono essere uova in estate. v. p. 186
fumaggine e melata.

D Perché la crescita del bosso


In estate le foglie di alloro La psilla dell’alloro si nutre
è stentata?
si ingrossano, ingialliscono protetta all’interno delle
e si arricciano ai margini, foglie deformate, emerge poi
In primavera, quando i nuovi
R getti hanno una crescita lenta e
poi diventano marrone e
seccano. Spesso è colpita
come adulto coperta da una
cera bianca morbida. I danni
le nuove foglie sono deformate a solo una pagina della di solito non richiedono
coppa, il colpevole è la psilla del foglia. trattamento.
bosso. Le piccole ninfe verde
chiaro succhiano la linfa dai
germogli, lasciando escrementi Le foglie sono bucherellate Le larve dei minatori fogliari
con tracce tortuose di si nutrono all’interno dei tessuti
bianchi cerosi nelle foglie
tessuto danneggiato color fogliari in primavera ed estate,
arricciate. Gli arbusti maturi di crema chiaro o marrone. creando tunnel dove a volte
rado sono danneggiati, ma quelli La crescita di solito non sono visibili in trasparenza.
giovani vanno trattati. v. p. 181 è alterata. Il danno non è grave e non
richiede trattamento.
138 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Potare gli arbusti da giardino


La potatura degli arbusti può creare timore, poiché lo scopo
è spesso incoraggiare i fiori che nessun giardiniere vuole Potate i fusti alle
gemme rivolte
tagliare per errore. Tuttavia è facile capire quando e come all’esterno
potare gli arbusti in modo corretto per un giardino più colorato.

Rimuovete i fiori appassiti


Come si potano gli per favorire i nuovi
arbusti sempreverdi?
In genere richiedono
potature leggere, ma
i germogli morti in seguito Ogni estate i nuovi getti
a malattia o gelo vanno portano grandi fiori
rimossi. Per dare loro forma
o limitarne le dimensioni,
potateli al termine della
fioritura, tagliando
i germogli a una gemma
sana. Eliminate anche
i fusti deboli e ribelli.

IBRIDO DI ROSA TEA Tagliate i fusti alla


base con delle cesoie
Queste rose richiedono potature drastiche a inizio
primavera per favorire la fioritura. Eliminate i rami Estraete i fusti incrociati
vecchi e deboli, poi quelli incrociati. Tagliate i fusti al centro dell’arbusto
restanti a 25 cm.

Eliminate i rami deboli e


sottili a inizio primavera
Piccoli fiori ricoprono
la pianta in estate

ROSE DA PATIO
Se la fioritura e la forma sono
buone, queste rose richiedono
una potatura minima per
eliminare i fusti morti o affollati
e mantenere compatta la forma.
Se sono disordinate, in primavera Accorciate i fusti per
tagliate i germogli vigorosi a metà. mantenere la forma compatta
POTARE GLI ARBUSTI DA GIARDINO 139

POTATURA ESTIVA Tagliate i fusti sfioriti


a una gemma sana
Molti arbusti che fioriscono in
primavera o a inizio dell’estate,
come forsizia e Deutzia, vanno
potati in estate dopo la
fioritura. Tagliate i germogli
sfioriti e le parti deboli o morte,
e rimuovete ogni anno fino
a un quinto dei vecchi fusti
per incoraggiare una crescita
vigorosa.

I fiori sono prodotti su legno


dell’anno precedente;
favorite nuove gemme Tagliate ogni anno
alcuni fusti vecchi
alla base della pianta

I fiori estivi compaiono La potatura annuale


sull’apice dei nuovi getti A inizio primavera potate limita le dimensioni
tutti i fusti a 3 gemme Tagliate tutti i fusti a una
dell’arbusto struttura di legno vecchio,
a inizio primavera

Diradate i fusti
con l’aiuto
Solo il legno giovane di cesoie
Mantenete una ha la vivace corteccia
struttura di legno colorata
vecchio, alta 60-90 cm

POTATURA PRIMAVERILE ARBUSTI PER FUSTI


Gli arbusti a fioritura estiva che fioriscono sui rami nuovi Alcuni arbusti sono coltivati per i fusti colorati in inverno.
vanno potati in primavera. Buddleja è un buon esempio Solo la corteccia del legno giovane di corniolo (Cornus)
e può essere potata in modo radicale. A inizio primavera e salice (Salix) sono decorativi, ma vanno potati ogni anno
tagliate tutti i germogli al legno vecchio. a inizio primavera, fino a una struttura bassa.
140 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Anatomia dei rampicanti


Questo vasto gruppo include delicati rampicanti coltivati come annuali da seme, ma
anche grandi perenni legnosi per ricoprire interi edifici. Coltivati per il bel fogliame,
i fiori o le bacche, molti rampicanti hanno problemi solo se le condizioni di crescita,
i supporti o le potature sono inadeguati.
I fiori attirano nel giardino
RAMPICANTI molti insetti impollinatori
Il fitto fogliame lucido
AUTOPORTANTI nasconde parassiti e malattie
fungine, ma di solito le piante Tagliate i germogli
I fusti crescono in fretta emettendo se ne liberano apicali se i rampicanti
minuscole radici che si aggrappano crescono a dismisura
alle superfici senza bisogno di supporti.
Prima che parassiti e malattie, di queste
piante vigorose controllate soprattutto
la crescita.
AUTOPORTANTI
Queste piante prosperano
su muri ombreggiati,
fornendo interesse tutto
l’anno con fogliame
sempreverde e colori
autunnali.

Attraenti fiori estivi

MURO DANNEGGIATO
I muri solidi tollerano i rampicanti, Fogliame sempreverde
che tuttavia penetrano nelle parti Arricchite il terreno con
I robusti fusti legnosi non compost per mantenere
danneggiate peggiorandole. hanno bisogno di supporti, le radici umide
Lasciate liberi cornicioni e grondaie. ma sono difficili da rimuovere

Colori autunnali
ANATOMIA DEI RAMPICANTI 141

RAMPICANTI NON AUTOPORTANTI L’UNICA VIA È SALIRE


Molti rampicanti producono viticci sui germogli apicali I viticci non sono l’unico
che cercano supporti per attaccarsi e far crescere la pianta metodo usato dalle piante
in verticale. Legateli a una struttura adatta per aiutarli per arrampicarsi. Le clematidi
a stabilizzarsi in fretta. I lunghi fusti teneri possono essere sfruttano i gambi delle foglie
in modo simile, mentre
danneggiati dal vento e dai parassiti.
Ipomeae attorciglia i fusti
principali attorno ai sostegni
man mano che cresce.

I viticci spogli si protendono


I supporti solidi sostengono
verso i sostegni per
e proteggono i fragili fusti
aggrapparsi
da vento e pioggia A VITICCI
Molti rampicanti
prediligono posizioni
soleggiate. Alcuni non
sono resistenti e
prosperano se protetti
o come annuali.

Rampicante esotico rustico

Annuali rustiche

Annuali delicate
I fiori delle piante a ridosso di
recinzioni e pilastri si rivolgono
sempre alla luce

SUPPORTI ADATTI
I corti viticci richiedono molti supporti
sottili, come fili metallici, reti o bastoni
Migliorate il terreno e
molto ramificati. I tralicci sono ideali annaffiate con regolarità per Perenni delicate
per molti altri rampicanti. avere piante belle e sane
Cosa non va nei rampicanti?
Vigorosi e accattivanti se sani, i rampicanti sono vulnerabili se le
condizioni di crescita o i supporti non sono adeguati. In primavera ed
estate controllate che i nuovi getti siano sani, potati e legati a dovere,
e che il fogliame non nasconda parassiti.

PERCHÉ LE FOGLIE DEL RAMPICANTE Sono coperte da macchie scure


SI SCOLORANO? o da una muffa bianca?

SECCATA ALL’IMPROVVISO?
PERCHÉ LA CLEMATIDE SI È
La maculatura
Screziatura
fungina ha
pallida delle
macchie scure.
foglie da
v. p. 183. La
ragnetto rosso.
patina bianca è
v. p. 185
oidio. v. p. 185

Possibile seccume della clematide.


v. p. 182. Verificate la presenza di afidi, v. p. 180,
e cocciniglie, v. p. 186

Ci sono steli rotti o che appaiono


masticati? Gli steli si rompono con il vento, ma sono le lumache
che li mangiano. v. p. 186

PERCHÉ LE FOGLIE DEL RAMPICANTE


SONO BRUTTE E MALRIDOTTE? È in un posto aperto in piena luce?

Probabile imbrunimento da forti venti asciutti.


Anche il sole forte rovina le foglie. v. p. 145 Il terreno è asciutto?

Migliorate il
terreno con molta
materia organica
matura per
trattenere Cercate altri sintomi. v. Clinica dei rampicanti
l’umidità. pp. 144-145
COSA NON VA NEI RAMPICANTI? 143

E NON CRESCE BENE?


PERCHÉ SEMBRA MALATO
I FIORI SONO IN CIMA ALLA PIANTA
DOVE NON SI VEDONO.

I NUOVI FUSTI CRESCONO LONTANO


DAI SUPPORTI.

STA INVADENDO IL GIARDINO. La pianta va potata e legata.


v. Potare i rampicanti pp. 146-147

È stato piantato Siete sicuri di averlo piantato Controllate le esigenze della pianta,
da poco? nel posto giusto? v. Ogni pianta al posto giusto p. 110

Un rampicante per stabilizzarsi vuole annaffiature


L’avete annaffiato a sufficienza?
e nutrienti regolari.

Cercate altri sintomi. v. Clinica È a ridosso di un muro Il terreno alla base dei muri e delle recinzioni
dei rampicanti pp. 144-145 o di una recinzione? può non ricevere la pioggia. Annaffiate bene.

ROSE, CLEMATIDE E GLICINE


STABILIZZATI FIORISCONO POCO. Li potate in ogni anno? Li fertilizzate ogni primavera?

La potatura Assicuratevi di Verificate


favorisce fioritura potare al momento Nutrite la pianta la presenza di
e crescita. giusto, perché fa la con regolarità. parassiti e malattie.
v. Potare differenza. v. v. Cure di v. Clinica
i rampicanti Potare i rampicanti routine p. 116 dei rampicanti
pp. 146-147 pp. 146-147 pp. 144-145
144 IL GIARDINO ORNAMENTALE

?
Clinica dei rampicanti
I problemi comuni dei rampicanti sono dovuti al fatto che spesso sono coltivati
in terreni poveri, alla base di muri riparati che favoriscono parassiti e malattie.
Tuttavia, con cure, supporti adeguati e potature regolari, le piante crescono
vigorose superando i problemi.

mi
Devo preoccu par
delle cocciniglie? D Perché il rampicante D Come riconoscere gli afidi
Le cocciniglie si picanti non si arrampica bene? sul rampicante?
ram
diff ondono sui
i riparati
a ridosso di mur sui R
Tutti i rampicanti, anche quelli che
R
I nuovi getti attirano gli afidi, che
rle
ed è facile nota ie. si autosostengono come l’edera, di solito sono verdi e spesso con
o le fogl
fust i e sott vanno legati ai supporti per crescere una sfumatura gialla o marrone.
a
Succhian o la linf cita nella direzione giusta. Scegliete Si moltiplicano in fretta facendo
cres
ostacolando la i tutori più adatti e saliranno arricciare le foglie giovani e possono
fum aggine,
e favorendo la e l’ari a in fretta. ridurre la crescita generale. v. p. 180
che bloc ca la luce iniglie
cocc
per le foglie. v.
ne p. 186
p. 186; fum aggi

DANNI DA LUMACHE GLICINE IN FIORE AFIDI VERDI SU PISELLI ODOROSI

D Chi mangia D Perché il glicine


il rampicante? non fiorisce?

Le lumache si nascondono Per una rigogliosa fioritura


R di giorno su muri, graticci R primaverile tagliate
e steccati per uscire di i lunghi e vigorosi getti
notte e mangiare i fiori, fogliari a fine estate,
lasciando buchi irregolari aiutando la pianta a
sulle foglie. I denti sono in concentrare l’energia sulla
grado di grattugiare anche produzione di gemme
grosse porzioni di fusti, fiorali. Mantenete i tralci
con avvizzimento talora principali in senso
dell’intera pianta se il orizzontale invece
danno è vicino alla base. che verticale.
v. p. 186
CLINICA DEI RAMPICANTI 145

Schema diagnostico D La clematide guarisce


dal seccume?
Sintomi Diagnosi Il seccume improvviso è causato
Sulle foglie dell’edera La maculatura fogliare R da una malattia fungina.
compaiono chiazze dell’edera è una malattia
Sebbene dall’aspetto
circolari marrone o fungina che colpisce tutto
grigio-marrone, talvolta l’anno. Le foglie infette sono
drammatico, la pianta di solito
con anelli di piccole brutte, ma la pianta rimane rigenera dalla base. Eliminate
macchie nere rilevate. sana e non serve trattamento. le parti infette. v. p. 182
Le foglie infette hanno
molte macchie.

Da metà estate a inizio L’oidio è una malattia


autunno, sulle pagine fungina frequente nei
superiori delle foglie rampicanti che crescono sui
compare una patina bianca, muri, dove il terreno asciuga
pulverulenta, che può in fretta e il fogliame fitto è
diffondersi a fiori e fusti. circondato da aria umida.
Le foglie cadono in anticipo. v. p. 185

o marrone
lie diventan
Perché le fog rgini e all ’apice?
ma
e cre spe ai
i fiori
Le foglie e ti
an
dei ram pic to
ven
espost i al
ste ccati
su muri e
ian o.
si dann egg i
Pot ate i ram
naffi ate
morti, an e
nit
ben e e for
protez ion e.
FOGLIE ROSICCHIATE RAMPICANTE CONTROLLATO

D Chi mangia i margini D Come impedire al rampicante


delle foglie? di crescere troppo?

Di solito i responsabili sono gli Alcuni rampicanti hanno una


R oziorrinchi adulti, tra primavera e R crescita molto vigorosa in estate e
autunno. I coleotteri nero opaco possono sommergere piante vicine
si vedono di notte quando o arrivare fino a tetti e grondaie,
escono per mangiare. Poiché provocando danni. L’unica
intaccano solo i margini fogliari, prevenzione è potarli almeno una
il rampicante spesso tollera il volta l’anno, in primavera o dopo
danno. Possono invece la fioritura. Se sono ancora troppo
danneggiare in modo grave altre esuberanti, sostituiteli con varietà
piante che crescono vicine e dalla crescita lenta. v. Potare
vanno quindi controllati. v. p. 187 i rampicanti pp. 146-147
146 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Potare i rampicanti
Non lasciatevi scoraggiare dalla crescita vigorosa di molte piante rampicanti,
perché una volta domate con potature annuali e legature sono facili da gestire,
regalano fioriture copiose e non rovinano grondaie e tetti. La chiave è fornire
sostegni adeguati e potarli nel momento e nel modo giusto.
In inverno, alla comparsa
delle gemme floreali, tagliate
i germogli laterali a 3 gemme

I fiori profumati sono


Quando potare di grande impatto
i rampicanti
I rampicanti si dividono più
o meno in due gruppi in
base alla fioritura, che può
essere sui rami nuovi o su
quelli dell’anno precedente.
Le piante che fioriscono sui
germogli nuovi si potano in GLICINI
genere a inizio primavera, Questi eleganti rampicanti producono Tagliate i lunghi
mentre per quelli che getti frondosi
fioriscono sul legno vecchio
lunghi germogli sottili in estate, che a tarda estate
il momento ideale è al per favorire la fioritura dovrebbero
termine della fioritura. crescere con una struttura estesa in
orizzontale, oppure si potano a fine
Mirate a una estate a 6 foglie. In inverno tagliate
struttura equilibrata di nuovo i germogli a 3 gemme.
di fusti e fiori Create una struttura
ordinata di fusti
su tutori solidi
Eliminate i fiori
appassiti per
prolungare le fioritura
Rimuovete
i germogli deboli
alla base

In autunno tagliate i germogli laterali


per due terzi a una gemma sana

Legate i nuovi germogli


in orizzontale per estendere
la struttura

ROSE RAMPICANTI
Tagliate i fusti morti o deboli nei primi 2 anni di vita e fate
Ogni tanto tagliate sviluppare i fusti lunghi in orizzontale per promuovere la
Una pianta potata alla base i vecchi
e ordinata si copre di fiori fusti improduttivi fioritura. Una volta stabilizzate, potate i germogli laterali
per due terzi ogni autunno.
POTARE I RAMPICANTI 147

CLEMATIDE Pianta stabilizzata


dalla fioritura copiosa
Accorciate i fusti vecchi
per una pianta ordinata
Controllate la
Potare le clematidi è complicato, pianta potandola
poiché esistono tre gruppi che dopo la fioritura
richiedono tagli diversi.
Il gruppo 1, come C. montana,
non necessita di potatura
annuale, ma si taglia dopo
la fioritura in primavera per
ridimensionarlo. I grandi fiori a
inizio estate del gruppo 2, come
C. ‘Nelly Moser’, compaiono sui
rami della stagione precedente
e si tagliano alle gemme sane
a inizio primavera. Il gruppo 3
Tagliate i vecchi fusti
a fioritura tardiva, come legnosi alla base
C. tangutica, porta i fiori sui getti
nuovi: tagliateli alle gemme Eliminate i fusti aggrovigliati
più basse a inizio primavera. per alleggerire la pianta
Gruppo 1: Clematide a fioritura precoce

Non tagliate i fusti


robusti e sani

Vivace e ricca
fioritura estiva
Tagliate appena In primavera
sopra le gemme sane ed estate legate
a inizio primavera i getti nuovi
ai tutori

Diradate eliminando
i fusti deboli e affollati A inizio primavera
Fiori vistosi tagliate i fusti
compaiono da a gemme sane,
inizio a fine estate vicino alla base
Tagliate i vecchi fusti
legnosi al suolo
Eliminate i rami
grossi e improduttivi

Gruppo 2: Clematide semi-precoce Gruppo 3: Clematide a fioritura tardiva


148 IL GIARDINO ORNAMENTALE
CURARE PERENNI, BULBI E ANNUALI 149

SOCCORSO

Perenni, bulbi
e annuali
Ideali per creare fasce continue
di colore in giardino, l’assortimento
di perenni, bulbi e annuali
è straordinario, con piante adatte
a quasi tutte le situazioni. Le guide
sulla struttura anatomica di ciascun
gruppo descrivono alcune varietà
e forniscono suggerimenti su come
piantarle e curarle. Parassiti,
malattie e problemi colturali
si possono riconoscere con l’aiuto
degli schemi diagnostici e delle
domande e risposte, che offrono
soluzioni per mantenere splendide
composizioni.
150 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Anatomia delle perenni


Queste piante rustiche, spesso longeve, producono fusti delicati che muoiono
ogni autunno, con radici e gemme che rimangono dormienti nel suolo, pronte
a germogliare in primavera. Sono piante versatili facili da coltivare, poiché
quando avvizziscono a fine stagione scompaiono anche parassiti e malattie.

PERENNI TAPPEZZANTI
Le perenni di questo gruppo crescono in fretta e coprono
Molte perenni PIANTE TAPPEZZANTI
avvizziscono
dopo la fioritura Robuste e spesso
il terreno producendo germogli da radici poco profonde
sempreverdi, le perenni
o fusti sotterranei, o da fusti che radicano in superficie. tappezzanti sono ideali
Facili da coltivare, sono piante resistenti che spesso per riempire spazi o sotto
prosperano in condizioni difficili. i grandi arbusti.

Nei terreni asciutti,


i fitti tappeti di Colore invernale
foglie sono sensibili e primaverile
a oidio

TAPPETO VERDE
Le perenni tappezzanti sono ottime
coprenti del terreno, poiché formano
in fretta fitti tappeti di foglie Foglie di bambù nano
che impediscono alle infestanti
di stabilizzarsi.

Fogliame sempreverde

Radici e fusti carnosi e sotterranei si


propagano in fretta, ma sono infestanti Estraete e trapiantate le sezioni
con radici per una facile
propagazione

Fiori estivi
ANATOMIA DELLE PERENNI 151

PERENNI A CIUFFO
Molte perenni colorate formano ciuffi con un sistema CIUFFI DI BAMBÙ
radicale fibroso, che produce nuovi germogli ogni anno. I bambù sono grandi
graminacee con fusti legnosi
Altre ricrescono da profonde radici a fittone che rendono
segmentati e delicate foglie
le piante difficili da spostare e dividere. Entrambe sono divise che crescono in folti
ideali per ravvivare i giardini. ciuffi. Molte varietà sono
vigorose e, una volta
Rimuovete i fiori morti stabilizzate, si diffondono
per prolungare la fioritura
su vaste aree.

Le grandi foglie appassiscono subito


con tempo caldo, ma si riprendono
annaffiandole di sera

PERENNI A CIUFFI
La gamma di vivaci perenni a ciuffo è vastissima,
perciò troverete sicuramente quelle che fanno per
voi. Scegliete le più adatte alle condizioni del vostro
giardino per avere piante vigorose e resistenti.

Piante che tollerano Perenni amanti del sole


la siccità

I germogli nuovi
temono il gelo, oltre Colori di fine estate Infiorescenze decorative
a chiocciole e lumache

Le foglie appassiscono con


radici danneggiate da larve Perenni per condizioni Piante a fioritura precoce
di oziorrinco o marciume umide
Cosa non va nelle perenni?
È vitale proteggere le perenni dai parassiti in primavera quando crescono
i nuovi germogli. Una volta coperte di foglie, le piante tollerano gli
attacchi, ma controllate i delicati germogli apicali e le gemme fiorali
che possono essere rovinati da insetti e infezioni fungine.

I FUSTI SI PIEGANO E SONO INCOLTI. La pianta cresce nella parte


COSA POSSO FARE? posteriore di un’aiuola o all’ombra?

DURANTE IL GIORNO?
PERCHÉ LA PIANTA APPASSISCE
L’ombra e la
Alcune perenni hanno
competizione
fusti deboli e
provocano fusti deboli
necessitano di un
e lunghi che tendono
tutore. Inserite alcune
a piegarsi. Valutate
canne a cui legare
se spostare le piante
i fusti. v. p. 154
altrove.

Di recente il tempo è stato caldo Non preoccupatevi. Molte perenni spesso appassiscono
e asciutto? con il caldo. Annaffiatele bene al mattino o la sera.

Le piante appassiscono in fretta in terreni leggeri.


Il terreno è leggero e ben drenato?
Annaffiatele con regolarità.

Ci sono insetti parassiti o segni


di danno sui fusti?

Eventuali radici danneggiate o mangiate non


Insetti che mangiano e in parte rosicchiano i fusti
assorbono bene l’acqua. v. elateridi p. 187;
fanno avvizzire la pianta di giorno. v. afidi p. 154;
marciume radicale da phytophthora p. 185;
ragnetto rosso p. 185; chiocciole e lumache p. 156
larve oziorrinco p. 157; ristagno p. 154
COSA NON VA NELLE PERENNI? 153

LE FOGLIE?
CHI STA MANGIANDO
È DELUDENTE.
LA PIANTA NON FIORISCE BENE.

v. miridi p. 181; bruchi p. 181;


minatori fogliari p. 154; conigli
Deve stabilizzarsi prima di fiorire bene. Alcune
p. 155; larve di tentredine p. 155;
perenni, come Hemerocallis, impiegano fino a 3 anni.
chiocciole e lumache p. 156

È stata piantata L’avete nutrita e annaffiata Irrigazione e nutrienti sono essenziali per aiutare
da poco? a sufficienza? le nuove perenni a stabilizzarsi.

Siete sicuri di averla piantata Controllate le condizioni ottimali per la crescita.


nel posto giusto? v. Ogni pianta al posto giusto p. 110

Verificate la presenza di parassiti e malattie.


v. Clinica delle piante perenni pp. 154-157

Se è una pianta adulta, l’avete Estrarre e dividere le perenni favorisce la crescita


divisa di recente? e la fioritura. v. p. 155
COLORE. COSA NON VA?
LE FOGLIE HANNO CAMBIATO

I FIORI SONO DEFORMATI Il resto della pianta


O MACCHIATI. PERCHÉ? ha un aspetto sano?

v. peronospora p. 182; gelo p. 154;


Possono essere condizioni di I fiori sono soggetti a diversi problemi.
maculatura fungina p. 157; muffa
crescita inadatte. v. Ogni pianta v. afidi p. 154; cocciniglie p. 181; siccità
grigia p. 157; oidio p. 157; ruggine
al posto giusto p. 110, p. 154; gelo p. 154; ragnetto rosso p. 185;
p. 186; danno da diserbante p. 155
o un virus della pianta. v. p. 187 tripidi p. 186; muffa grigia p. 157
154 IL GIARDINO ORNAMENTALE

?
Clinica delle perenni
Le perenni si mantengono sane perché in autunno perdono l’apparato vegetativo
e con esso eventuali parassiti e malattie persistenti. Alcune sono sensibili a malattie
specifiche e le gemme temono parassiti comuni e malattie fungine, ma con le cure
giuste crescono vigorose.

o molti
Gli afidi cau sante?
dan ni alle pian
gran di
D Le perenni avvizziscono per D Come si possono prevenire
Gli afidi form ano la linfa troppo secco o troppa acqua? i danni del gelo?
o
gruppi, succhian trovano
e si L’acqua non raggiunge le foglie, In primavera, quando le piante
dalle pere nni
fust i R R
spesso sui nuovi con conseguente avvizzimento, per riprendono la fase vegetativa,
staz ioni
teneri. Gravi infe crescita il terreno troppo asciutto o troppo le gelate tardive possono causare
la
possono ridurre inzuppato che fa morire le radici. foglie marroni che avvizziscono
le foglie
dell a pian ta e Controllate il terreno e annaffiate e muoiono. Proteggete le piante
no;
nuove si arri ccia o migliorate il drenaggio. con apposito tessuto o riparatele.
tono
inoltre, trasmet afidi
v.
mal atti e virali.
p. 18; viru s p. 187

PIANTE SENZA SOSTEGNO DANNO DA MINATORI FOGLIARI DANNO DA GELO

D Perché le piante D Devo preoccuparmi


sane sono collassate? dei minatori fogliari?

Molte perenni dai fiori Sulle foglie di molte


R grandi e senza fusti R perenni compaiono zone
legnosi per sorreggerli chiare traforate dalle larve
lottano contro pioggia e di vari tipi di insetti.
vento per rimanere erette. Nonostante il brutto
In primavera sostenetele aspetto, il danno
con bastoncini, canne raramente rovina
e rafia o appositi sostegni una pianta stabilizzata.
che le conterranno Eliminate le foglie traforate
proteggendole. per limitare la diffusione
dei parassiti.
CLINICA DELLE PERENNI 155

D Sono i conigli che D Perché la perenne stabilizzata non fiorisce più bene?
mangiano le mie piante?
Molte perenni si diffondono in fretta, formando fitti ciuffi più spogli al centro dove
Quando le piante R compaiono meno fiori. Il rimedio più semplice è estrarre il ciuffo a fine autunno
R stabilizzate sono
o inizio primavera e dividerlo in più sezioni di germogli e radici giovani da
danneggiate o distrutte
reimpiantare. La crescita legnosa centrale di molte piante può essere eliminata
velocemente, specie in aree
dopo che sono state estratte e divise. Prima di reimpiantarle, ripulite il ciuffo dalle
rurali, i colpevoli sono
erbacce e migliorate il terreno.
spesso i conigli. Se riuscite,
teneteli fuori dal giardino.

Estrarre la pianta Dividerla in sezioni Ripiantare le parti sane

e son o
lie e gemm
Perch é fog e e deformate?
attorcigliat
son o
Se le piante zon a
a
vicine a un poco con
trattata da son o
pos
diserban ti colpite
essere state e dal
tat
da goc ce por nte
ven to. Le pia
, se
stabilizz ate nutrite,
e
an naffiate scono.
ari
SIGILLO DI SALOMONE SANO FOGLIAME NON INFETTATO di solito gu

D Le tentredini sono D Perché gli apici


un problema grave? fogliari sono secchi
Le larve delle tentredini e crespi?
Il fogliame delle perenni
R possono defogliare in
fretta l’Aquilegia, il sigillo
R può essere danneggiato
di Salomone e l’Aruncus o bruciato da vento e sole
a fine primavera ed estate. intenso. I sintomi più
Le piante tollerano qualche comuni sono macchie
danno, ma s’indeboliscono marrone crespe ai margini
specie se gli attacchi fogliari e ai germogli e
avvengono a tarda imbrunimento dei fiori.
primavera. Eliminate le Riparate e annaffiate con
larve appena possibile regolarità le piante.
e controllate spesso
le piante. v. p. 186
156 IL GIARDINO ORNAMENTALE

D Come si controllano le perenni tappezzanti? D Lumache e chiocciole


sono un problema grave?
Molte perenni tappezzanti sono ideali per coprire in fretta il terreno con i loro
R tappeti densi di foglie e fiori, ma possono essere infestanti. Di solito sono facili Poiché non hanno legno e
da controllare perché si diffondono tramite fusti appena al di sotto della R crescono vicine al livello del
superficie. Estraete pezzi di questi fusti carnosi con l’aiuto di una forca, suolo molte perenni sono
lasciando il ciuffo della dimensione desiderata, ma sostituite le piante molto sensibili ai danni di lumache
vigorose con altre varietà. e chiocciole. in primavera, con
la pioggia, i nuovi germogli
che possono essere mangiati
in una notte vanno protetti.
Le piante adulte sono più
tolleranti nella stagione
vegetativa, ma in estate,
se non sono protette, Hosta
e le piante ricche di foglie
vengono distrutte. v. p. 186
Euphorbia cyparissias Persicaria bistorta

INFESTAZIONE PEONIE SANE HOSTA MANGIATE DA LUMACHE

D Perché i fusti D Perché i boccioli della


marciscono alla base? peonia imbruniscono?
Quando parti della pianta
L’avvizzimento della
R collassano per marciume
a livello del suolo, dove
R peonia è una malattia
fusti e radici si uniscono, fungina. I getti vegetativi
la causa è il marciume del e a volte i fusti delle piante
colletto dovuto a batteri infette avvizziscono,
o funghi. Colpisce gli diventano marroni e
esemplari piantati troppo muoiono. Con il tempo
in profondità o con umido può comparire
pacciamatura troppo anche una muffa bianca
vicina ai fusti. Rimuovete morbida. Potate i getti
la terra o il pacciame malati per prevenire la
per esporre la base. diffusione. v. p. 184
CLINICA DELLE PERENNI 157

D Perché le Hemerocallis
Schema diagnostico
non si aprono?

Boccioli che non si aprono


Sintomi Diagnosi
R e diventano marroni sono Sulle foglie dell’elleboro, La Microsphaeropsis
sintomo della cecidomia di macchie grigio-marrone dell’elleboro è una malattia
che si uniscono per fungina tipica del tempo
Hemerocallis. Le larve si nutrono
formare vaste zone di umido. Le foglie infette
dei boccioli fiorali ispessendo e tessuto morto. Gli steli dei vanno rimosse subito
increspando i petali. v. p. 183 fiori possono infettarsi per prevenire la diffusione
imbrunendo e collassando. dell’infezione. v. p. 183

La pagina superiore L’oidio è un’infezione


delle foglie è opaca ed è fungina frequente a
ricoperta da una sottile metà-tarda estate su molte
muffa bianca simile a talco. perenni, quali Acanthus e
L’infezione può diffondersi Aster. È favorito da terreno
a fiori e fusti. secco e aria umida attorno
alle foglie. v. p. 185

Sulle foglie compaiono La ruggine della malvarosa


macchie arancio brillante è una malattia fungina che
e al di sotto una crescita compare in primavera e in
arancione, che si possono estate, ma peggiora nelle
fondere facendo morire stagioni umide. Rimuovete le
parti della foglia, dandole foglie cadute per impedire la
un aspetto rovinato. diffusione. v. ruggini p. 186

Le perenni sviluppano La maculatura fogliare


sulle foglie macchie tonde fungina è causata da molti
grigio-marrone che funghi che vivono in
possono unirsi e formare condizioni di umidità. Le
grandi chiazze morte spore persistono tra le foglie
DANNO DA CECIDOMIA o uccidere la foglia. cadute e, se non rimosse,
La crescita di solito reinfettano le piante l’anno
non è alterata. dopo. v. p. 183
D Gli oziorrinchi sono
La pianta cresce poco I virus possono infettare
un problema?
e deforme, le foglie le perenni e non tutti hanno
sviluppano striature giallo sintomi evidenti. Vengono
Gli oziorrinchi adulti sono
R coleotteri di colore nero opaco,
intenso e disegni screziati
o a mosaico. I fiori non
diffusi da insetti, nematodi
del terreno e coltivando
lunghi circa 1 cm, che mangiano sbocciano o si aprono piante infette. v. p. 187
i margini fogliari di molte perenni con striature chiare.
da primavera all’autunno.
Rovinano l’aspetto della pianta,
ma il danno grave è causato dalle Su foglie e fusti aree di La muffa grigia è un fungo
larve color crema, a forma di C, muffa grigia lanuginosa, di molto diffuso, che si propaga
solito in seguito a danni da con aria e goccioline d’acqua.
che si nutrono delle radici tra
insetti o fi sici. Le parti al di Di solito infetta le piante
autunno e primavera, con sopra dell’infezione attraverso ferite preesistenti,
crescita lenta, avvizzimento ingialliscono e muoiono. perciò potate bene le parti
e morte della pianta. v. p. 187 danneggiate. v. p. 183
158 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Anatomia delle piante annuali e da terrazzo


Molto apprezzate per infondere subito colore e riempire i vuoti, queste piante
crescono vigorose se ricevono le cure giuste. Per favorire la fioritura e la resistenza
alle malattie, proteggete dal gelo le annuali estive semi-rustiche, assicurate un buon
drenaggio alle piante in vaso, nutritele e annaffiatele con regolarità tutta l’estate.

PERENNI DELICATE Fiori e gemme marciscono con tempo


freddo e umido. Rimuoveteli subito
Ideali in un terrazzo, temono il gelo,
perciò tenetele al riparo fino a inizio estate.
Sebbene spesso vengano eliminate,
se protette in inverno possono
fiorire anche l’anno seguente; sono
facili da propagare da talea.
Le foglie giovani sono
molto sensibili ai danni
PERENNI DELICATE da gelo e parassiti
Fogliame e fiori
appariscenti rendono
queste perenni ideali da
coltivare in vaso per creare
composizioni informali.

Pelargonium

I fusti diventano legnosi alla base


e vanno tagliati in primavera

Impatiens

In inverno mantenete le radici asciutte


per evitare il marciume. Annaffiate
bene in primavera

PIANTARE LE TALEE
Staccate i germogli laterali sani a fine
estate, rimuovete le foglie basse e
Margherite piantate in terriccio per talee; annaffiate
e coprite con plastica trasparente.
ANATOMIA DELLE PIANTE ANNUALI E DA TERRAZZO 159

ANNUALI E BIENNALI I fiori possono essere rovinati da insetti parassiti,


malattie fungine e dal tempo umido e freddo
Seminate le annuali per avere fiori
colorati entro un anno. Alcune sono
COLORE
rustiche e sopravvivono all’inverno,
Seminate le annuali
all’aperto; altre temono il gelo e vanno rustiche nel terreno caldo
riparate finché le notti non sono miti. a primavera, quelle
Le biennali si seminano a inizio estate semi-rustiche in serra
e si trapiantano in autunno per avere a inizio primavera e a
i fiori l’anno successivo. Molti giardinieri inizio estate trapiantatele
coltivano annuali e biennali dalle all’aperto.
piantine.

Girasoli (annuale)

Nutrite e annaffiate
con regolarità per avere
FIORI APPASSITI piante vigorose a lungo
Rimuovete i fiori appassiti per fermare Lobelia (annuale)
la formazione dei semi e favorire
la produzione di altri fiori. È utile anche
per controllare le malattie fungine.

Violacciocca (biennale)
Foglie appassite, ingiallite
o danneggiate rivelano
un problema

Rispettate la profondità
originale: troppo
profondo marcisce,
OZIORRINCHI troppo in superficie secca
Tagete (annuale)
Le radici succulente
di molte annuali
e biennali sono
una gradita fonte
di cibo per le larve
di oziorrinco, che
sono molto dannose
nei vasi. Alisso (annuale)
Cosa non va nelle piante annuali?
Spesso trapiantate all’aperto quando sono ancora giovani e delicate,
molte piante in primavera soccombono alle gelate tardive. Sono anche
sensibili alle malattie fungine, in particolare quando sono piantate fitte,
i vasi sono poco drenati o non vengono annaffiate con regolarità.

APPASSISCE?
PERCHÉ LA PIANTA Le radici fuoriescono
dalla base del vaso?

Le radici sono spiralizzate e la pianta


va rinvasata o messa a dimora.

La annaffiate spesso,
È piantata in vaso? L’acqua drena bene
anche tutti i giorni
dalla base?
con tempo asciutto?

Di recente il tempo Il terriccio può essere


Annaffiate più spesso.
impregnato d’acqua.
è stato caldo e asciutto? v. p. 162
Controllate i fori
di drenaggio.

Le radici possono essere


danneggiate e la pianta
Possono esserci
appassisce. v. afidi delle
parassiti che succhiano La pianta si estrae
Annaffiate radici p. 185;
la linfa. v. afidi con facilità dal
più spesso. marciume radicale
p. 163; ragnetto rosso terreno?
v. p. 162 da phytophthora
p. 185; cocciniglie
p. 185; larve di
p. 186
oziorrinco p. 187

Vari parassiti attaccano


le annuali. v. miridi
CHI STA MANGIANDO p. 181; bruchi p. 181;
LE PIANTE? crisomelidi p. 183;
conigli p. 182; chiocciole
e lumache p. 186
COSA NON VA NELLE PIANTE ANNUALI? 161

LA PIANTA NON FIORISCE BENE. In genere queste piante


È DELUDENTE. È collocata al sole? necessitano di posizioni
calde e luminose per
NON CRESCONO BENE. fiorire: spostatele.
LE PIANTE SEMBRANO DEBOLI E

Il tempo brutto non aiuta;


Il tempo è stato freddo e umido? sperate in un
miglioramento.

L’avete nutrite e annaffiate In estate le piante annuali


a sufficienza? vogliono molta acqua
e nutrienti per prosperare.

Osservate con attenzione le


piante. Vedete piccoli insetti?

Eliminate con regolarità


i fiori appassiti?

I virus, v. p. 187,
causano crescita v. afidi p. 180;
stentata o condizioni cocciniglie p. 181;
inadatte. ragnetto rosso p. 185; Controllate parassiti e Rimuovere i fiori appassiti
v. Ogni pianta al posto mosca bianca p. 187 malattie. v. Clinica delle induce la pianta a produrne
giusto p. 110 erbacee annuali pp. 162-163 di più.
QUAL È IL PROBLEMA?
LE FOGLIE SEMBRANO MALATE.

I FIORI SONO DEFORMATI Il resto della pianta


O MACCHIATI. PERCHÉ? ha un aspetto sano?

Può essere causato da uno o più problemi. Le cause sono molteplici. v. siccità
Condizioni di crescita inadatte, p. 162; gelo p. 162; maculatura
v. afidi p. 180; cocciniglie p. 181; siccità
v. Ogni pianta al posto giusto fungina p. 162; muffa grigia p. 163;
p. 162; ragnetto rosso p. 185; tripidi
p. 110, o forse un virus, p. 185 oidio p. 163; ragnetto rosso
p. 186; muffa grigia p. 163
p. 185; ruggine p. 186
162 IL GIARDINO ORNAMENTALE

?
Clinica delle piante annuali e da terrazzo
Ineguagliabili per la profusione di colori stagionali, queste piante crescono vigorose
nelle condizioni giuste. Se coltivate in vaso, i problemi più comuni sono causati
da drenaggio insufficiente e scarsità di acqua e nutrienti. Insetti parassiti e malattie
fungine prosperano sulle gemme e possono rovinarne l’aspetto.

i
Quali son o i segn icale?
di marciume rad
uali
D Che cosa ha danneggiato D Quali sono i danni
Molte erbacee ann i germogli e gli apici fogliari degli oziorrinchi?
ri
han no fust i tene i di notte?
soggetti a marcium Le annuali estive in primavera Le larve color crema a forma di C
radi cali fun gini
. R temono il gelo e il tempo freddo. R si nutrono delle radici delle annuali,
pian tine
Pian te adu lte e Le parti colpite diventano molli, soprattutto primule, ciclamini
tessuto
avvizziscono con
atto rno alla imbruniscono e seccano. Tagliate e begonie, uccidendo le piante.
scuro marcio
Anche fino alle parti sane e proteggete È grave nei vasi da inizio autunno
base del fusto.
ono
le radi ci marcisc . le piante con apposito tessuto. a primavera. v. p. 187
iono
e le pian te muo
cale
v. Marcium e radi 185
p.
da phytophthora

PETUNIE AVVIZZITE SEGNI DI DANNI DA GELO FOGLIE MALATE

D Che cosa rende D La maculatura fogliare


le piante opache fungina è un problema?
e avvizzite?
Le macchie circolari
R Stipate nei vasi in pieno R marrone chiaro o grigio
sole d’estate, non stupisce
sulle foglie possono
che le annuali spesso
espandersi e fondersi
poi avvizziscano per
uccidendo l’intera foglia,
mancanza di acqua. Nella
mentre la pianta rimane
stagione calda annaffiate
sana. Di solito non è grave,
anche 2 volte al giorno.
ma la malattia indica
Non lasciate asciugare il
condizioni di crescita
terriccio perché è difficile
inadatte. v. p. 183
inumidirlo di nuovo.
CLINICA DELLE PIANTE ANNUALI E DA TERRAZZO 163

D Perché la fioritura dura poco? D Perché le piante brulicano


di formiche e afidi?
Per le piante è difficile mantenere a lungo una fioritura profusa e necessitano
R di aiuto. Fioriscono per produrre semi e incanalano l’energia nelle Gli afidi succhiano la linfa
infruttescenze, a spese di nuovi boccioli. È essenziale perciò rimuovere i fiori R dalle annuali indebolendole.
appassiti. Inoltre applicate con regolarità un fertilizzante: i più indicati sono Le formiche si nutrono delle
quelli per pomodori. loro escrezioni appiccicose e li
proteggono dai predatori, ma
non sono dannose. v. afidi p. 180

Rimuovete i fiori appassiti Nutrite con regolarità

la muffa
nte hann o
Perch é le pia
o?
e collassan
gri gia
È la muffa
ai
che inf ett piante
le
tessut i del nire.
bru
e le fa im
in
È più grave
di
con diz ion i
, con scarso
umido se le
o
dre naggi o troppo
o
piante son
183
PRODUZIONE DI SEMI AFIDI SU UN FIORE fitte. v. p.

D Come riconoscere D Che danni provocano


l’oidio? i tripidi alle piante?

È una malattia fungina che I tripidi sono insetti che si


R forma una patina bianca R nutrono dei fiori, lasciando
polverosa sulle foglie di chiazze bianche evidenti
molte annuali, soprattutto sui petali e sulle foglie,
viole del pensiero e causando una
begonie. La crescita macchiettatura argentea.
è stentata e le foglie Se numerosi, rovinano
colpite ingialliscono e si i fiori e impediscono
deformano. Radici secche la schiusa dei boccioli.
e aria umida mettono Parassiti tipicamente estivi,
a rischio le piante: possono infestare le piante
annaffiatele bene. v. p. 185 in serra. v. p. 186
164 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Anatomia dei bulbi


Tutte le bulbose hanno una parte modificata che si gonfia per conservare i nutrienti
prodotti dalle foglie, che permettono loro di sopravvivere durante la dormienza.
Nonostante sia nascosto, questo organo di riserva attira animali e insetti parassiti,
ed è soggetto a malattie fungine, soprattutto in condizioni umide.

BULBI E CORMI
I veri bulbi, come le cipolle, sono formati da
strati di foglie carnose o basi di foglie, dette BULBI DA COLTIVARE
scaglie. I più compatti cormi, invece, sono Molti bulbi e cormi dai
formati dalle basi rigonfie dei fusti. Entrambi colori brillanti prosperano
hanno basi piatte e apici affusolati, perciò nelle aiuole ben drenate
o naturalizzati tra l’erba.
è impossibile piantarli capovolti.

Foglie ingiallite
e distorte durante
la crescita possono
indicare un problema

Tulipani (bulbo)

Le foglie giovani
e i fiori crescono
protetti al centro
La tunica cartacea
esterna protegge bulbi
LE FOGLIE NUTRONO I BULBI e cormi e impedisce Narcisi (bulbo)
I nutrienti prodotti nelle foglie sono che secchino
immagazzinati nel bulbo per la stagione
successiva. Per favorire la fioritura, lasciatele Le radici si formano
morire in modo naturale prima di rimuovere alla base piatta, e se Le scaglie carnose o
i bulbi. danneggiate possono i cormi contengono
marcire. Controllatele i nutrienti necessari
prima di piantare alla crescita

BULBILLI Crocus (cormo)


I bulbilli sono
prodotti alla base
del bulbo che, man
mano che cresce,
va estratto e diviso
per favorire la
produzione di fiori.
Gigli (bulbo)
ANATOMIA DEI BULBI 165

TUBERI E RIZOMI ESSICCAZIONE


I tuberi sono fusti o radici rigonfi, di solito irregolari I tuberi non hanno
o nodosi, mentre i rizomi sono grossi fusti che crescono la tunica protettiva
in orizzontale in superficie o appena al di sotto. I rizomi e se estratti seccano.
si diffondono in fretta e una singola pianta può produrre Acquistate i ciclamini
molti tuberi, ottimi da conservare. e i tuberi di Erythronium
nelle confezioni di terriccio
umido o in vaso.

Sostenete i grandi fiori


appariscenti di dalie e gigli
perché non si pieghino

RADICI CARNOSE
I tuberi rustici, come
i ciclamini, si lasciano in
terra, ma le delicate dalie
in inverno si conservano
al riparo dal gelo.
A differenza di altre
bulbose, il fogliame di
molti tuberi e rizomi
è molto appariscente

Dalie (tubero)

Iris sibirica (rizoma)


I germogli compaiono dalle
Tuberi e rizomi sono
gemme, o occhi, e vanno
compatti, come la patata,
piantati rivolti verso l’alto
e non hanno tunica

FIORI Tuberi e rizomi hanno radici


ed è più difficile piantarli
Le varietà di dalie dai fiori grandi nel verso giusto
richiedono il sostegno di bastoni Ciclamini (tuberi)
per non piegarsi.
Cosa non va nei bulbi?
La salute dei bulbi si valuta meglio alla comparsa di foglie e fiori.
Crescita stentata, foglie segnate o mancanza di fiori possono indicare
parassiti e malattie, o condizioni di crescita inadatte. I bulbi da piantare
devono sempre essere sodi e senza tracce di muffa.

I BULBI CHE HO CONSERVATO Sono stati tenuti in luogo asciutto,


SONO MARCITI. ventilato e mai al gelo?

I bulbi vanno conservati in queste Forse i bulbi raccolti erano malati.


condizioni. Riprovate l’anno prossimo. Comperate bulbi freschi e riprovate.

I BULBI SONO CRESCIUTI,


Li avete piantati da poco?
MA PERCHÉ NON CI SONO FIORI?

I bulbi stabilizzati vanno


estratti e divisi ogni 2 o 3 anni
per favorire la fioritura.

Li avete piantati alla giusta


profondità?

I bulbi troppo in superficie


non fioriscono.
v. Messa a dimora p. 113
LE FOGLIE E I FIORI?
CHI STA MANGIANDO

Vari parassiti si
nutrono di bulbi.
v. chiocciole
e lumache p. 169;
criocera del giglio
p. 169 I bulbi non hanno ancora raggiunto
l’altezza della fioritura o sono troppo
asciutti. v. p. 168
COSA NON VA NEI BULBI? 167

Li avete piantati nella stagione I bulbi piantati in ritardo


I NUOVI BULBI NON SONO SPUNTATI.
giusta? spesso spuntano
e fioriscono più tardi.
Aspettate un po’.
E I FIORI SCADENTI. PERCHÉ?
LE FOGLIE DEI BULBI SONO MACCHIATE

Alcuni bulbi, come le


begonie e le fresie, sono
I bulbi erano del tutto rustici?
delicati e muoiono a basse
temperature.

Il drenaggio è vitale
Il terreno è molto argilloso per molti bulbi, che
Le cause sono molte. v. afidi p. 180; muffa o poco drenato? marciscono in terreni
grigia del giglio p. 183; mosca del narciso pesanti e umidi.
p. 184; ruggine p. 186; chiocciole
e lumache p. 186; muffa grigia
del tulipano p. 186; virus p. 187

I bulbi sono marciti del tutto o preda degli scoiattoli.


v. scoiattoli p. 169

Scavate e cercate i bulbi.


Trovate i resti? I bulbi sono soggetti a parassiti e malattie che li
fanno marcire nel terreno. v. marciume del cormo
del gladiolo p. 183; marciume basale del narciso
p. 169; anguillula del narciso p. 168; lumache
p. 169; muffa grigia del tulipano p. 168;
oziorrinco p. 187

PERCHÉ I BULBI NON FIORISCONO Hanno fiorito dopo


Li avete divisi di recente?
BENE COME IN PASSATO? la divisione?

Nel tempo i bulbi affollati


Forse hanno solo bisogno di tempo
entrano in competizione Verificate la presenza di parassiti
per riprendersi. Aspettate un’altra
per nutrienti e acqua e e malattie, soprattutto virus.
stagione e annaffiateli
producono meno fiori. v. Clinica dei bulbi pp. 168-169
e nutriteli bene.
v. p. 168
168 IL GIARDINO ORNAMENTALE

?
Clinica dei bulbi
I bulbi piantati nel posto giusto spesso fioriscono vigorosi per anni senza problemi,
ma alcuni sono soggetti a virus, malattie fungine e parassiti. Conoscere i sintomi
più comuni aiuta a individuare i problemi prima che si diffondano durante la breve
e straordinaria fioritura.

un
I narcisi han no ule?
viru s o le anguill
foglie
D Cos’è il marciume del bulbo D Perché le piante di canna indica
Entram bi cau sano del tulipano? crescono poco? Hanno un virus?
ti e
e fiori deforma i bulbi
: tutt i Malattia fungina che colpisce molti La canna indica è soggetta a molti
strimin ziti
re subito R R
colpiti devono esse tifi care bulbi, tra cui cipolle ornamentali, virus che causano striature chiare
distrutt i. Per iden bulbo crochi, narcisi, bucaneve e tulipani. I o gialle sulle foglie, crescita stentata
un
la cau sa tagliate roni bulbi infetti marciscono e sviluppano e deformata, e scarsa fioritura.
mar
a metà: ane lli una muffa grigia e foglie deboli Non c’è rimedio e le piante infette
can o che è
nell a polpa indi uillule. deformi che muoiono. v. p. 186 vanno distrutte.
ang
infe stato dalle

NARCISI SANI BULBI DISTANZIATI FOGLIE DI CANNA INDICA MALATE

D Perché i nuovi bulbi D Il sovraffollamento


non fioriscono? danneggia i bulbi?

I bulbi che non fioriscono I bulbi troppo affollati


R sono detti “ciechi”. I nuovi R producono meno fiori
bulbi possono essere e sono indeboliti dalla
troppo piccoli per fiorire competizione per acqua
e bisogna aspettare. Poca e nutrienti. Inoltre, parassiti
cura durante la stagione e malattie si diffondono
vegetativa blocca la prima. Estraete e dividete
formazione della gemma. i bulbi troppo vicini in
Annaffiate bene, applicate autunno, scartando quelli
un fertilizzante ad alto malati.
tasso di potassio e togliete
le foglie avvizzite.
CLINICA DEI BULBI 169

Schema diagnostico D Gli scoiattoli dissotterrano


e mangiano i bulbi?
Sintomi Diagnosi Gli scoiattoli grigi hanno un
Il marciume bruno Il marciume basale R debole per i bulbi di crochi e
si diffonde dalle radici del narciso è una malattia
tulipano, facili da estirpare dal
del bulbo, spesso fungina che peggiora durante
accompagnato da una il caldo estivo. Si trova nel
terreno dopo la messa a dimora
densa crescita fungina. terreno, dove è difficile in autunno. Usate reti metalliche
I bulbi conservati seccano notare i bulbi affetti da lieve per proteggerli.
e quelli nel terreno infezione. v. p. 184
marciscono.

I bulbi estratti per Le malattie fungine


la conservazione attaccano i bulbi danneggiati
o la coltivazione in vaso o conservati all’umido, anche
sviluppano muffe o mentre sono dormienti in
marciumi che danneggiano vaso. Conservate solo bulbi
una parte o tutto il bulbo, sani e non danneggiati
lasciando solo la tunica. e usate sacchetti di carta.

nte
li su lle pia
mm e fiora
Perch é le gebrun e e appassite?
san e son o o
cessitan
I bu lbi ne te
en
di cure att
duran te la dei
formazione indi
qu
boc cioli e
za di
la manc an esta
acqua in qu rn e
cca
fase pu ò blo la
e
lo sviluppo iusa.
DANNI DELLE LUMACHE GIGLI SENZA PARASSITI manc ata sch

D Lumache e chiocciole D Come riconoscere la criocera del giglio?


stanno attaccando
i bulbi? Foglie, fiori e semi di gigli e fritillarie vengono mangiati dagli adulti e dalle larve, con
Il rigoglioso fogliame e i fiori R danni anche gravi. Le larve tozze, rosso arancio, si trovano a metà estate, ricoperte
R delicati di molte bulbose dai loro escrementi neri. I coleotteri adulti sono facili da vedere perché sono rossi
sono un bersaglio facile con la testa nera, si nutrono da primavera all’autunno. v. p. 183
per le lumache. Le bulbose
primaverili spesso evitano
i danni perché si sviluppano
prima che i parassiti si
attivino, ma quelle che
fioriscono a tarda primavera,
estate e autunno ne
soffrono, specie con tempo
piovoso. v. p. 186 Larve di criocera del giglio Coleottero adulto Danno tipico
170 IL GIARDINO ORNAMENTALE
CURARE IL PRATO 171

SOCCORSO

Il prato
Un prato sano e curato mette
in risalto aiuole e bordure, mentre
chiazze e infestanti del tappeto
erboso danno un aspetto trasandato
a tutto il giardino. Il segreto
di un prato rigoglioso è capire
come crescono le erbe, che vanno
mantenute sane e in grado
di competere con le infestanti
con regolari sfalci e applicazione di
fertilizzante. Diagnosi e trattamento
precoci aiutano a gestire i problemi
più comuni per ottenere un tappeto
erboso bello e resistente.
172 IL GIARDINO ORNAMENTALE

Anatomia del prato


Tutti sanno che i prati sono fatti di erba, ma pochi sono consapevoli che un bel tappeto
erboso è formato da un mix di specie erbacee diverse. La miscela e le condizioni di crescita
ne determinano il grado di resistenza. Il segreto è la manutenzione regolare: il prato va
tosato, diserbato, rastrellato e areato perché cresca bene.

STRUTTURA DEL PRATO RIMOZIONE DEL FELTRO


Il fitto tappeto erboso è formato da Quando compaiono le foglie nuove,
un numero enorme di singole piante quelle vecchie muoiono in modo
che si diffondono e si intrecciano. spontaneo. Questo crea uno strato
Le lunghe foglie strette sono prodotte intricato di materia vegetale morta,
o feltro, che deve essere rimosso
dai punti di crescita, o corone, che
ogni anno, a mano o con l’aiuto di
crescono a livello del suolo. Una volta scarificatori. In questo modo l’erba
tagliate, ricrescono dalla corona, rimane folta, la pioggia raggiunge
perciò il prato può essere falciato le radici e previene lo sviluppo
senza danni con regolarità. Il modo di muschio e malattie fungine.
in cui le erbe si diffondono consente
di ottenere un fitto tappeto verde. TIPI DI TAPPETO ERBOSO
Quelle più diffuse formano spesso I tappeti erbosi variano per
folti ciuffi, producendo nuovi getti, aspetto, resistenza e tipo d’uso.
detti stoloni, dalla base della pianta Il manto pregiato è formato
madre. Nelle erbe più vigorose, usate da erbe dalle foglie sottili
nei prati soggetti a forte usura, lunghi che creano colore e struttura
uniformi e possono essere
fusti striscianti producono tante falciate spesso. La struttura
nuove piante che possono diffondersi dei tappeti erbosi più resistenti
con facilità nelle aiuole circostanti. all’usura è più grossolana
e contiene loglio.

Rifilate i bordi del prato con regolarità Le infestanti di solito


e tagliateli ogni primavera per evitare crescono tra le erbe da prato
la diffusione dell’erba

I parassiti si nutrono delle


fitte radici fibrose, causando
chiazze di erba gialla

Le radici superficiali
assorbono l’acqua
in fretta, ma non le
riserve in profondità
ANATOMIA DEL PRATO 173

DISERBANTI PER PRATI INFESTANTI COMUNI NEL PRATO


Sono disponibili diserbanti specifici in grado Sono molte le infestanti perenni con rosette di foglie che prosperano nel
di uccidere le erbe a foglia larga, senza prato nonostante gli sfalci regolari. Cure adeguate favoriscono la crescita
danneggiare quelle a foglia stretta. Sono utili vigorosa dell’erba, impedendo alle infestanti di stabilizzarsi. Rimuovetele
per i prati di grandi dimensioni, che non subito per evitare che si diffondano.
consentono il diserbo manuale. Non usate
diserbanti sui prati nuovi che hanno meno
di 6 mesi. Fate attenzione che gocce o
spruzzi di diserbante liquido non cadano
sulle piante del giardino, in particolare
nelle aiuole circostanti.
Piantaggine Ranuncolo

Dente di leone Trifoglio bianco

APPLICARE I DISERBANTI
I diserbanti liquidi concentrati devono essere diluiti prima dell’uso e
si applicano con l’annaffiatoio o l’irroratrice. I tipi secchi o granulari
possono essere applicati a spaglio o con un diffusore. Non superate Veronica Romice acetosella
mai le dosi indicate sulla confezione per non danneggiare
o addirittura distruggere il prato.

Aree decolorate del prato a volte


rivelano parassiti o malattie sul
fogliame

Achillea millefoglie Ossalidi

Acetosa Soleirolia
Cosa non va nel prato?
Controllate la salute del prato tutto l’anno, verificando i segni di malattie
e parassiti, la presenza di infestanti e le condizioni di crescita.
Per mantenere l’erba sana migliorate il drenaggio, falciate all’altezza
giusta e annaffiate in modo corretto.

CHIAZZE GIALLE SULL’ERBA?


QUAL È LA CAUSA DELLE
PERCHÉ IL PRATO È A CHIAZZE?
Se le chiazze sono
irregolari, la causa
probabile è l’urina
animale. v. p. 179.
Se sono sempre nello
stesso posto possono
esserci detriti sotto
l’erba. Vangate
e controllate.

I prati soffrono in queste condizioni e hanno una


Il prato è all’ombra, oppure sempre
crescita stentata. Migliorate il terreno e riducete
umido o secco?
l’ombra, tagliando gli arbusti vicini.

Lasciar crescere troppo l’erba prima del taglio


Lo tagliate a intervalli regolari? facilita la formazione di chiazze spoglie, così come
tagliarla troppo corta. v. Cura del prato p.117

L’usura fa crescere l’erba a chiazze. Controllate


Il prato è molto usato?
e cercate di farla ricrescere. v. p. 177

Fertilizzate il prato con regolarità?

Per un prato sano e fitto, applicate fertilizzanti


Cercate le tracce di larve di tipula che e tagliate con regolarità. Non superate le dosi di
mangiano le radici in estate, facendo fertilizzante per non bruciarlo, provocando chiazze
morire chiazze di erba. v. p. 177 spoglie. v. p. 177
COSA NON VA NEL PRATO? 175

PERCHÉ IL PRATO È SEMPRE PIENO L’ombra indebolisce l’erba


DI MUSCHIO? RICRESCE SEMPRE. Il prato è spesso all’ombra?
e favorisce il muschio.
v. p. 176

Uno scarso drenaggio


SUL PRATO? È IMPORTANTE?
PERCHÉ COMPAIONO MUCCHI DI TERRA

Sentite il prato umido sotto favorisce la crescita


i piedi, persino in estate? del muschio a scapito
dell’erba. v. p. 176

I prati producono uno


strato di residui vegetali
che riduce l’aerazione
Rastrellate ogni tanto il prato? e trattiene l’umidità,
favorendo il muschio.
Rastrellate 2 o 3 volte
durante l’estate.

I mucchietti hanno le dimensioni


di una monetina?

Sono le deiezioni dei vermi


e indicano che il prato è sano.
Rastrellatele quando sono secche. Sarchiate e arieggiate il prato prima
v. p. 177 di riseminare l’erba nelle chiazze
spoglie. v. p. 177

I mucchietti sono di terra Si tratta di colonie di formiche.


molto fine? v. p. 178
CHE CRESCE SULL’ERBA?
CHE COS’È QUELLA COSA VISCIDA

Hanno un diametro fino a 30 cm


e compaiono durante la notte?
Può essere dovuta a molti elementi,
però non dannosi. v. alghe p. 176;
Li fanno le talpe. v. p. 177 cumuli di fango p. 176
176 IL GIARDINO ORNAMENTALE

?
Clinica del prato
Un prato sano è motivo di orgoglio per molti giardinieri, ma anche se il vostro
obiettivo non è un tappeto erboso perfetto, con una manutenzione regolare
otterrete ottimi risultati. Un brutto aspetto spesso indica un problema di fondo
che è meglio affrontare, anche trattando parassiti e malattie.

ide son o
Le chiazze visc e?
cau sate dalle algh D Cosa sono le chiazze rosso D Il prato ha un fungo
la crescita chiaro sul prato? mucillaginoso. È preoccupante?
Nelle zon e dove
tata, spesso
dell ’erba è sten
algh e in Chiazze di piccole strisce fungine I funghi mucillaginosi producono
si svil upp ano
form ano R con sfumature rosa e rosso chiaro R ammassi gialli o arancio in mezzo
superficie che
color verde
chiazze viscide sono un segno del filo rosso. È più a fili d’erba in estate e autunno.
za
o nero. A diff eren no nelle frequente dopo piogge intense, Non sono parassiti e non sono
dell ’erba, prospera a e e le aree infette spesso muoiono ritenuti nocivi. Irrigate per lavarli
mbr
zon e umide, all’o patto e appaiono decolorate. v. p. 185 via o aspettate la pioggia.
eno è com
dove il terr
v. Cura del
e poco dren ato.
prato p. 117

MUSCHIO SUL PRATO SCARSO DRENAGGIO FUNGO MUCILLAGINOSO SULL’ERBA

D Come controllare D Perché il prato


il muschio sul prato? è sempre umido?

Il muschio ama ombra Un cattivo drenaggio


R e terreni poco drenati. R provoca la raccolta di
Arieggiate il prato con acqua in superficie con
un apposito rastrello e morte dell’erba e crescita
riducete le zone d’ombra di alghe e muschio.
tagliando i rami che Arieggiate il prato in
sovrastano. Uccidete autunno, con una forca
il muschio usando sabbia per ridurre la compattezza
da prato e rimuovetelo del terreno e migliorare
con l’aiuto dello il drenaggio. Prati molto
scarificatore quando umidi necessitano di un
è marrone scuro. impianto di drenaggio.
CLINICA DEL PRATO 177

D Cosa fare con i cumuli D Come posso ricoprire le chiazze spoglie?


dei lombrichi?
I tappeti erbosi molto calpestati hanno chiazze spoglie. Se non è possibile
I cumuli formati dai lombrichi R impedire il passaggio, riseminate le aree in primavera o in autunno dopo
R in primavera e autunno aiutano aver frantumato il terreno con l’aiuto del rastrello e aggiunto compost.
ad aerare il terreno. Se rovinano In alternativa, prevenite le aree usurate installando lastre di pietra nelle zone
l’aspetto del prato lasciateli di maggior passaggio. Posizionatele allo stesso livello del tappeto erboso
seccare e spazzateli verso per non farle entrare in contatto con le lame degli attrezzi.
i margini.

Semina sulle aree spoglie Prevenzione nelle zone usurate

gli ore
periodo mi
Qu ale è il ere fer tilizz an te?
per ag giung
dopo aver
Appli catelo
ba
rim osso l’er
ate un
tagliata. Us per
te
fer tilizz an
da
prati a tar un o a
e
primavera uto di
basso con ten no nei
tun
az oto in au liati,
sig
dosaggi con .
ate
FUNGHI A CAPPELLO SULL’ERBA ZONA SPOGLIA NEL PRATO poi an naffi

D Perché ci sono i funghi D Che cosa fare con i cumuli D Il prato è infestato
a cappello sul prato? di terra delle talpe? dalle larve di tipula?

I funghi a cappello Il danno provocato da pochi cumuli Piccole macchie giallo


R includono le Armillaria, che R di talpa viene riparato facilmente e R marrone sul tappeto erboso
crescono sulle radici, e i riseminato, ma quando sono molti possono indicare la presenza
funghi gambasecca, che servono deterrenti. di larve della tipula. Tozze
crescono in cerchi sull’erba e dal tegumento robusto,
ingiallita. Poiché le Armillaria vivono nel suolo e mangiano
sono il corpo fruttifero le radici facendo seccare
del fungo che cresce sotto l’erba. Una volta fatto il
il terreno, si può fare poco, danno è troppo tardi per
salvo rimuoverli prima che agire, ma la presenza di
rilascino le spore riducendo stornelli aiuta a controllarne
la diffusione. il numero.
178 IL GIARDINO ORNAMENTALE

D Perché in inverno D I piccoli accumuli di terra D Il prato sopravvive


l’erba muore a chiazze? delle formiche sono dannosi? a un periodo di siccità?
A fine autunno e inverno, Le formiche scavano gallerie La siccità può far ingiallire
R spesso dopo una nevicata, R sotto i prati in estate per R o imbrunire chiazze di erba
il marciume rosa invernale costruire i formicai e formano o addirittura tutto il prato.
forma chiazze di erba piccoli accumuli di terra. Può sembrare grave, ma l’erba
ingiallita e secca. Unendosi, Di rado danneggiano il tappeto recupera velocemente il colore
le chiazze creano aree più erboso: basta spazzarli via. verde dopo una pioggia
grandi di tappeto erboso o l’irrigazione serale.
morto. In condizioni di
umidità i ciuffi d’erba
sviluppano un micelio
bianco e si attaccano tra
di loro. È più frequente in
autunno su prati nutriti con
alta percentuale di azoto.

ERBA BRUCIATA RASTRELLATE LE FOGLIE IN AUTUNNO SEGNI DI SICCITÀ

D I fertilizzanti possono D Bisogna raccogliere


danneggiare l’erba? le foglie cadute?

L’eccesso di fertilizzante Uno dei lavori più


R può bruciare l’erba e R importanti per la salute
ucciderla, creando aree del tappeto erboso è
spoglie. Inoltre, se rastrellare le foglie cadute
applicato in modo non sull’erba in autunno.
uniforme, può far crescere Creano una copertura
in modo irregolare densa, specie se è umido,
il tappeto erboso. Per che priva l’erba della luce,
i migliori risultati, usate facendola ingiallire e
un carrello spandiconcime indebolire e favorendo
o quantità calcolate le malattie fungine.
da distribuire a mano.
CLINICA DEL PRATO 179

D L’urina del cane D Come eliminare le crepe in D Si possono usare


danneggia il prato? un tappeto erboso nuovo? aromatiche tappezzanti?
L’urina del cane, soprattutto I tappeti erbosi nuovi possono Le aromatiche formano un bel
R delle femmine, è molto ricca R contrarsi, formando brutte R prato profumato, ma non sono
di azoto e danneggia in fretta crepe. Riempitele con terriccio in grado di resistere all’usura.
l’erba, formando brutte fine da giardino, seminate Inoltre questi prati sono meno
chiazze spoglie. Lavatela e annaffiate bene. longevi e richiedono molta
con abbondante acqua. manutenzione.

EFFETTI DELL’OMBRA PRATO TRASCURATO PRATO DI AROMATICHE

D Perché l’erba si dirada D Come ripristinare un prato che è stato trascurato?


vicino a edifici e alberi?
Se il prato è pieno di infestanti e rovi è più semplice rimuovere tutto e
Grandi edifici, alberi e arbusti R riprepararlo. In alternativa, estirpate le erbacce più grandi, tosate, sarchiate e
R proiettano ombra che non nutrite. L’erba è resistente e dovreste riuscire a ripristinare il prato in una stagione.
va bene per i tappeti erbosi;
impediscono che la pioggia
cada sull’erba e le radici di
alberi e arbusti competono per
la poca umidità disponibile.
Riducete le zone d’ombra
potando le piante, annaffiate
bene durante i periodi asciutti
e usate un mix di erbe per
i prati all’ombra. Tosate con cura il prato Ricominciare da capo
180 PARASSITI E MALATTIE COMUNI DALLA A ALLA Z

Parassiti e malattie comuni dalla A alla Z


Una volta diagnosticato il problema della pianta, un intervento rapido è importante per
controllarlo e, se possibile, prevenirne la ricomparsa l’anno seguente o la diffusione alle
piante vicine. In queste pagine troverete tecniche chimiche e alternative per trattare
parassiti e malattie e per intraprendere l’azione migliore per il vostro giardino.

ADELGIDI AFIDI DELLE RADICI ARMILLARIA


Sintomi In primavera o inizio estate Sintomi Le piante crescono poco e Sintomi La pianta secca nel corso di alcuni
sui germogli possono comparire insetti seccano con il caldo. Attorno alla base anni o all’improvviso. Le foglie possono
succhiatori, spesso coperti da una del fusto o alle radici gruppi di insetti color essere piccole e assumono presto i colori
secrezione cerosa. Il fogliame ingiallisce crema o blu-verde. autunnali. La corteccia vicino al terreno
e si possono formare galle, ma la crescita Specie analoghe Afidi delle radici si spacca e tra essa e il legno compare
di solito è normale. della lattuga e delle rose. un micelio bianco. In autunno crescono
Piante colpite Conifere, soprattutto Piante colpite Molte piante ornamentali i funghi a cappello color miele.
pini e abeti bianchi (Abies). e ortaggi. Piante colpite Molte piante arboree
Prevenzione Non disponibile. Prevenzione Per limitare gli attacchi ed erbacee perenni.
Controllo Spesso inutile; si può usare coprite gli ortaggi con apposito tessuto Prevenzione Scegliete piante più resistenti
un insetticida adatto a fine inverno in estate. Praticate la rotazione. all’infezione, quali bambù, alloro e tasso.
per impedire la deposizione delle uova. Controllo La lattuga può venir dissotterrata Controllo Sradicate e bruciate le piante
e reimpiantata dopo aver eliminato gli afidi. infette compreso ceppaia e o radici.
AFIDE GIALLO DEL RIBES I pesticidi funzionano poco sotto terra. Rimuovete le rizomorfe nere dal terreno.
Sintomi In primavera e inizio estate le
foglie hanno gli apici arricciati e con aree ANGUILLULA AVVIZZIMENTO DELLA PEONIA
rosse o gialle sollevate, e sotto afidi giallo Sintomi Crescita stentata e deforme e fusti Sintomi Le foglie hanno macchie brune,
chiaro. Crescita e fruttificazione di rado rigonfi. La causa sono piccoli vermi pallidi i boccioli avvizziscono e non si aprono
sono colpite. e sottilissimi che vivono nei bulbi, nei fusti e i fusti possono collassare a inizio estate.
Piante colpite Ribes rosso, bianco e nero. o vicino alle radici delle piante infestate. Piante colpite Peonie
Prevenzione Favorire gli insetti benefici. Specie analoghe Anguillula del narciso, Prevenzione Eliminate tutte le parti morte
Controllo Inutile dopo i sintomi. cipolla, Phlox e nematode a cisti della in autunno.
Le uova possono essere distrutte in inverno patata. Controllo Eliminate subito i fusti infetti o
o a inizio primavera con un insetticida Piante colpite Molti tipi di piante. bruciateli. Non esistono fungicidi efficaci.
adatto. Prevenzione Distruggete le piante
infestate. Fate lunghe rotazioni e non BOLLA DEL PESCO
AFIDI ripiantate nello stesso posto le piante affini. Sintomi Foglie distorte con bolle ispessite
Sintomi Foglie deformi, soprattutto sui Controllo Non disponibile. di colore rosso che cadono in anticipo.
germogli, crescita ridotta e melata sulle Il vigore della pianta e il raccolto sono
foglie che possono sviluppare una muffa ANTRACNOSI DEL LAMPONE ridotti.
nera (p. 186). Infestazioni gravi possono E DEL ROVO Piante colpite Peschi, pesco-noce,
uccidere le piante giovani. Sintomi Da inizio estate macchie porpora albicocchi e mandorli.
Specie analoghe Afidi neri, verdi con il centro argentato compaiono sui fusti Prevenzione Usate cultivar resistenti.
dell’abete, afidi farinosi. e talvolta sulle foglie. I fusti possono morire Tenere asciutti i germogli previene
Piante colpite Quasi tutte le piante se le macchie si diffondono, spaccando l’infezione; coprite le piante coltivate a
da giardino. la corteccia. palmetta con plastica trasparente da inizio
Prevenzione Sfoltite o strappate i germogli Piante colpite More, lamponi e frutti inverno a tarda primavera e ritirate le piante
dove possibile. di bosco ibridi. in vaso.
Controllo Schiacciateli con le dita, Prevenzione Evitate cultivar sensibili. Controllo Usate un fungicida adatto prima
favorite insetti predatori o usate insetticida Controllo Potate i fusti infetti. della caduta delle foglie e a fine inverno.
adatto. Usate un fungicida adatto.
PARASSITI E MALATTIE COMUNI DALLA A ALLA Z 181

BOTRITE DELLA FAVA Controllo Potate fino al legno sano e CARENZE NUTRITIVE
Sintomi Sulle foglie piccole macchie applicate un cicatrizzante. Usate fungicidi Sintomi Le foglie diventano gialle o rosse,
circolari marrone che si allargano e idonei a fine estate e autunno. crescita e fioritura sono scarse. Le piante
diffondono a fusti, baccelli e fiori, riducendo avvizziscono senza segni di parassiti
il raccolto. Nei casi più gravi le piante CANCRO DA NECTRIA o malattie.
muoiono. CINNABARINA Specie analoghe Ferro: le foglie delle
Piante colpite Fave Sintomi Piccole escrescenze rosa sul legno acidofile di solito diventano gialle tra le
Prevenzione Coltivate su terreno ben morto provocano ulteriore seccume. venature e marrone ai bordi. Magnesio:
drenato e distanziate le piante per far Piante colpite Molti alberi e arbusti. giallo tra le venature, talvolta rosse. Azoto:
circolare l’aria. Rimuovete tutte le piante Prevenzione Potate in modo corretto, con foglie gialle e crescita debole. Potassio: le
infette e coltivate a rotazione. clima asciutto, senza lasciare spuntoni che piante hanno pochi fiori e frutti; sulle foglie
Controllo Fungicidi adatti possono possono infettarsi. macchie gialle e porpora e bordi marrone.
proteggere se usati prima dell’infezione, Controllo Tagliate le zone infette fino al Piante colpite Tutte le piante, soprattutto
ma non hanno efficacia dopo la comparsa legno sano. Non sono disponibili fungicidi. frutti e ortaggi, piante in vaso e quelle
dei sintomi. coltivate in terreni sabbiosi, acidi o alcalini.
CANCRO DEL FUSTO Se piantate in terreno alcalino, le acidofile
BRUCHI DEL LAMPONE sono a rischio di carenza di ferro.
Sintomi Sulle foglie compare una specie di Sintomi Le foglie avvizziscono, i fusti Prevenzione Arricchite il terreno ogni
merletto, causato da bruchi di vario colore hanno chiazze scure alla base e muoiono. anno con concime organico, quale
di farfalle e falene. Si spezzano con facilità dove la corteccia compost da giardinaggio. Rinvasate o
Specie analoghe Cavolaia. è rotta. reintegrate spesso il terriccio delle piante
Piante colpite Molte piante. Piante colpite Lamponi in vaso. Nutrite e annaffiate spesso le
Prevenzione L’impiego di reti sottili Prevenzione Non ripiantate i lamponi in piante. Coltivate solo piante adatte al
impedisce la deposizione delle uova siti infetti. Arricchite il terreno e diradate vostro terreno.
sulle foglie. le piante. Non danneggiate i fusti per non Controllo Utilizzate fertilizzanti
Controllo Rimuovete uova e bruchi a favorire l’infezione. con i nutrienti adatti in piccole dosi.
mano, trattate con un controllo biologico Controllo Tagliate gli steli infetti alla base
adatto o con pesticida. e disinfettate le cesoie. CARPOCAPSA
Sintomi Nella buccia dei frutti maturi
BUTTERATURA AMARA CANCRO DEL MELO E DEL PERO compare un buco e la polpa è rovinata
DEL MELO Sintomi Inizia con tacche depresse, da tunnel ed escrementi dei bruchi.
Sintomi Sulle buccia delle mele piccole fessurate e squamate della corteccia, Piante colpite Meli e pere.
macchie scure affossate e puntini marrone sui rami, spesso si rigonfia provocando Prevenzione Trappole ai ferormoni appese
nella polpa, che spesso è amara. Può il rinsecchimento del ramo. agli alberi a tarda primavera indicano
svilupparsi sull’albero o in magazzino. Piante colpite Meli, peri, biancospini, la presenza delle farfalle e consentono
Piante colpite Meli pioppi e salici. di usare subito il pesticida.
Prevenzione Carenza di calcio, di solito Prevenzione Migliorate il drenaggio Controllo Il nematode Steinernema
in condizioni di siccità. Annaffiate bene e calcinate i suoli acidi. Evitate le varietà carpocapsae utilizzato in autunno uccide le
le piante e pacciamate per mantenere sensibili. larve svernanti. Usate un pesticida adatto
il terreno umido. Controllo Asportate parti e rami malati da inizio a metà estate.
Controllo Le mele sono spesso rovinate. tagliando fino al legno sano con strumenti
Annaffiate bene l’anno dopo e pacciamate affilati e puliti. Trattate con fungicida adatto CECIDOMIA DEL PERO
in primavera per mantenere il terreno dopo il raccolto e di nuovo quando iniziano Sintomi I frutti immaturi anneriscono
umido. a cadere le foglie. dal basso e cadono a inizio estate.
Dentro si possono trovare piccole larve.
CANCRO BATTERICO CANCRO DELLA PASTINACA Piante colpite Pero
Sintomi Parti di corteccia si ammalano Sintomi Sulla parte superiore della radice Prevenzione Raccogliete i frutti infettati;
e muoiono, con fuoriuscita di resina compaiono macchie arancio-marrone. le larve se giungono al suolo si impupano.
gommosa. I fusti ammalati possono seccare Piante colpite Pastinaca Controllo Usate un pesticida adatto subito
e le foglie sono forate (p. 186). Prevenzione Usate cultivar resistenti e prima della fioritura.
Piante colpite Susini, ciliegi, peschi, migliorate il drenaggio. Le larve mangiano
albicocchi e il Prunus ornamentale. le radici. Proteggetele con apposito tessuto CECIDOMIA DELL’HEMEROCALLIS
Prevenzione Potate gli alberi da metà perché i danni favoriscono l’infezione. Sintomi I boccioli gonfi che non si aprono.
a tarda estate. Controllo Non disponibile. Sono infestati da piccole larve bianche.
182 PARASSITI E MALATTIE COMUNI DALLA A ALLA Z

Piante colpite Emerocallidi (Hemerocallis) fumaggine prodotta da insetti che vivono CRISOLINA DEL ROSMARINO
Prevenzione Usate cultivar che fioriscono sotto un guscio protettivo ceroso bianco Sintomi Coleotteri di un bel verde
tardi, meno sensibili. sui fusti o sotto le foglie. metallico con strisce porpora e larve grigie
Controllo Distruggete subito i boccioli Piante colpite Arbusti, alberi, rampicanti mangiano le foglie bucandole.
colpiti. e molte piante da serra. Piante colpite Rosmarino e lavanda.
Prevenzione Non disponibile. Prevenzione Non disponibile.
CERVIDI, CONIGLI E SCOIATTOLI Controllo Eliminate i gusci sulle piante Controllo Eliminate coleotteri e larve
Sintomi Foglie, fiori, fusti e corteccia piccole. Usate un insetticida adatto da inizio appena li vedete. Usate un insetticida
possono essere mangiati o distrutti. I fusti a metà estate. Trattate le piante in serra con adatto, ma non durante la fioritura
in parte masticati seccano. I bulbi sono controllo biologico, Metaphycus helvolus. per non uccidere gli insetti impollinatori.
dissotterrati e mangiati. Persino grandi
piante legnose possono essere COLPO DI FUOCO CRISOMELIDI (Phyllotreta spp)
danneggiate. Sintomi Fiori e germogli avvizziscono e Sintomi Piccoli fori tondi, a volte
Piante colpite Quasi tutte le piante. muoiono. Le foglie morte rimangono sui incompleti, sulle foglie soprattutto delle
Prevenzione Recintate il giardino contro rami. Le infezioni secernono un essudato piantine. I coleotteri volano via quando
caprioli e conigli. Proteggete gli alberi bianco con tempo umido e sulla corteccia disturbati.
giovano con tubi di plastica e coprite le vi sono aree infossate; se si diffonde può Piante colpite La famiglia delle
piante giovani e i bulbi con reti metalliche. uccidere la piante. Brassicacee, compreso rucola, mizuna
Controllo Dove possibile, rimuovete Piante colpite Meli, peri e affini quali e le ornamentali quali la violacciocca.
le parti danneggiate e proteggete le piante Cotoneaster, biancospino e Pyracantha. Prevenzione Proteggete gli ortaggi
da ulteriori attacchi. Prevenzione Evitate la diffusione dai coleotteri con apposito tessuto.
dell’infezione sterilizzando gli attrezzi. Controllo Usate un insetticida adatto.
CHIOCCIOLE E LUMACHE Controllo Tagliate e bruciate le parti infette.
Sintomi Buchi in foglie e fiori, piantine ELATERIDI
distrutte, fusti danneggiati e radici CORINEO Sintomi Larve color ruggine di coleotteri
rosicchiate. Sulle piante, visibili tracce Sintomi Sulle foglie si formano chiazze che vivono nel terreno. Uccidono piantine
di bava viscida. tonde scure che diventano buchi con la mangiando i fusti e forano le radici degli
Piante colpite Molte, ma soprattutto morte del tessuto. ortaggi.
piantine e germogli, erbacee annuali, Piante colpite Alberi e arbusti. Piante colpite Piantine e ortaggi a radice.
perenni e ortaggi. Prevenzione Annaffiate e pacciamate dove Prevenzione Rimuovete subito gli ortaggi.
Prevenzione Favorite i predatori nei necessario per favorire la crescita. Potate Gli elateridi sono frequenti nei campi
giardini. Create barriere, come nastri con attenzione nel periodo giusto. appena lavorati, ma di solito diminuiscono
di rame o repellenti per lumache attorno Controllo Può essere causato da diverse ogni anno. Preparate e lavorate bene
alle piante. Catturatele di notte con una pila malattie fungine e batteriche. Ricercate altri il terreno ogni anno.
o in buche piene di birra. sintomi prima di intervenire. Controllo Non disponibile.
Controllo Il controllo biologico con un
nematode da primavera all’autunno limita CRIOCERA DEL GIGLIO ERNIA DEL CAVOLO
le lumache, ma non le chiocciole. Sintomi I coleotteri rosso brillante e le loro Sintomi Radici molto gonfie che causano
larve mangiano le foglie e talvolta i fiori. crescita stentata, foglie color porpora
CIDIA DEL SUSINO Piante colpite Gigli e fritillarie. e avvizzite. A volte la pianta muore.
Sintomi All’interno dei frutti maturi Prevenzione Nessuna Piante colpite Ortaggi a foglia, comprese
si trovano larve rosa chiaro e i loro Controllo Eliminate coleotteri e larve le radici commestibili, come i navoni e
escrementi scuri. quando li vedete. Trattate con un pesticida piante ornamentali (per es. violacciocca).
Piante colpite Susino adatto in primavera ed estate. Prevenzione Calcinate i terreni acidi,
Prevenzione Usate una trappola a migliorate il drenaggio, eliminate le
feromone da tarda primavera a metà estate CRIOCERA DELL’ASPARAGO infestanti e coltivate cultivar resistenti.
per catturare i maschi delle tignole. Sintomi In estate adulti e larve mangiano Controllo Nessun trattamento
Controllo Trattate l’albero con un foglie e corteccia. I turioni seccano per le piante infette.
insetticida adatto quando trovate le tignole al di sopra del danno.
nelle trappole. Piante colpite Asparago FALENA INVERNALE
Prevenzione Bruciate i fusti vecchi a fine Sintomi In primavera le nuove foglie sono
COCCINIGLIE autunno. unite da una rete setosa e mangiate da
Sintomi Sulla superficie delle foglie Controllo Intervenite manualmente larve giallo-verde; i fori aumentano al
è presente una melata appiccicosa e o spruzzate un pesticida adatto. crescere delle foglie. Possono venire colpiti
PARASSITI E MALATTIE COMUNI DALLA A ALLA Z 183

anche fiori e frutti, con minor raccolto. alla base. Spesso marciscono anche i tuberi. MALATTIA DA REIMPIANTO
Piante colpite Alberi da frutto e altri alberi Piante colpite Patate DELLE ROSE
decidui e arbusti. Prevenzione Rotazione delle coltivazioni, Sintomi Una pianta nuova di rosa
Prevenzione Attirate gli uccelli in giardino usate cultivar resistenti e acquistate semi posizionata al posto di una vecchia cresce
poiché mangiano le larve; applicate fasce di certificati. stentata e talvolta muore. Le radici possono
grasso attorno ai tronchi per impedire alle Controllo Eliminate subito le piante infette. essere marce.
femmine di deporre le uova. Non esistono fungicidi adatti. Piante colpite Rose
Controllo Usate un insetticida adatto Prevenzione Sostituite il terreno in un’area
in primavera quando appaiono le foglie. MACULATURA AD ALONE più grande delle radici o scegliete un posto
Sintomi Sulle foglie compaiono macchie diverso. Utilizzate fertilizzante azotato
FILO ROSSO lucide scure circondate da un alone giallo. e funghi micorrizici.
Sintomi Macchie scure sui tappeti erbosi Le foglie ingialliscono e possono morire Controllo Non disponibile. La rosa può
con sottile crescita fungina rossa, a fine riducendo la quantità di raccolto. guarire trapiantandola in un altro luogo.
estate e autunno. Piante colpite Fagioli e fagiolini.
Piante colpite Tappeti erbosi. Prevenzione Acquistate solo semi freschi MARCIUME
Prevenzione Scarificate per arieggiare il da un fornitore affidabile. Sintomi Le piantine non spuntano o
prato e migliorate il drenaggio. Rimuovete Controllo Distruggete le piante infette. collassano con una muffa bianca.
gli sfalci e usate fertilizzante azotato Piante colpite Piantine
in primavera ed estate. MACULATURA FOGLIARE Prevenzione Usate terriccio fresco, vasi
Controllo Usate un fertilizzante ad alto BATTERICA puliti e acqua di rubinetto quando
tasso di azoto a fine estate, o un fungicida Sintomi Sulle foglie macchie scure seminate per prevenire le infezioni. Semina
adatto. e secche, spesso con un alone giallo. rada con una buona areazione. È efficace
Piante colpite Molte piante. un fungicida adatto, diluito in acqua.
FUMAGGINE Prevenzione Evitate le annaffiature Controllo Non disponibile.
Sintomi Sulle foglie si sviluppa uno strato dall’alto.
nero con una melata escreta da insetti Controllo Rimuovete subito le foglie MARCIUME BASALE
succhiatori. malate. Può indicare una malattia più grave. DEL NARCISO
Piante colpite Molte piante. Sintomi Sui bulbi conservati è visibile
Prevenzione Vedi i parassiti responsabili. MACULATURA FUNGINA un fungo rosa pallido. Il marciume inizia
Controllo Pulite le foglie con acqua. Sintomi Macchie grigie o marrone sulle dal disco basale. Le foglie ingialliscono
foglie che rimangono isolate o si uniscono e la pianta non fiorisce.
GALERUCELLA DEL VIBURNO uccidendo la foglia. A volte sono visibili Piante colpite Narcisi e bucaneve.
Sintomi Gli arbusti perdono le foglie a cerchi di puntini neri. Prevenzione Non piantate o conservate
causa delle larve da tarda primavera a inizio Specie analoghe Maculatura fogliare del bulbi con sintomi. Estraeteli e piantateli
estate e dei coleotteri da metà estate sedano, ribes, uva spina, edera e fragola. in un posto nuovo ogni anno.
all’autunno. Piante colpite Molte varietà. Controllo Distruggete le piante e i bulbi
Piante colpite Viburni, compreso V. tinus Prevenzione Rimuovete o rastrellate le infetti. Non esistono fungicidi efficaci.
e V. opulus. foglie infette. Assicurate buone condizioni
Prevenzione Non disponibile. per la crescita. MARCIUME BIANCO
Controllo Eliminate a mano le larve o usate Controllo Non sempre necessario. Per DELLA CIPOLLA
un insetticida adatto in tarda primavera. alcune piante si possono usare fungicidi Sintomi Le foglie ingialliscono
adatti. e avvizziscono, le radici marciscono
GALLA DELLA CAMELIA e alla base dei bulbi compare una crescita
Sintomi Grandi crescite biancastre MAL DEL PIOMBO fungina bianca. Nel terreno rimangono
compaiono al posto delle foglie a inizio Sintomi Le foglie assumono una sclerozi rotondi neri che sopravvivono
estate. Il resto della pianta non è attaccato. colorazione argentea e i rami seccano. per 7 anni.
Piante colpite Camelie Il legno infettato ha una colorazione scura Piante colpite Cipolle, scalogno, porri
Prevenzione Rimuovete le galle appena le al centro. e aglio.
vedete. Piante colpite Susino, ciliegio, albicocco e Prevenzione Evitate di introdurre piante
Controllo Non disponibile. rododendri. o terriccio infetti nel giardino. Praticate
Prevenzione Potate le piante infettate in la rotazione.
GAMBA NERA DELLA PATATA estate, proteggendo le ferite con mastice Controllo Distruggete le piante infette
Sintomi A inizio estate foglie deboli e cicatrizzante. e rimuovete il terreno circostante.
gialle, gli steli diventano neri e marciscono Controllo Non disponibile Non esistono fungicidi efficaci.
184 PARASSITI E MALATTIE COMUNI DALLA A ALLA Z

MARCIUME BRUNO MICROSPHAEROPSIS MOSCA BIANCA ALEURODIDI


Sintomi Frutti molli e marroni attorno DELL’ELLEBORO Sintomi Piccole mosche bianche che
alle ferite dove c’è l’infezione. Sulla buccia Sintomi Sulle foglie compaiono aree volano via dalle piante se disturbate.
compaiono macchie color crema; i frutti con macchie scure e morte. Possono Secernono una melata che può causare
infettati rimangono sull’albero. essere colpiti anche i fusti, che si fumaggine sotto le foglie.
Piante colpite Alberi da frutto, ciliegi afflosciano. Piante colpite Molte piante in serra,
e meli ornamentali. Piante colpite Ellebori, soprattutto ortaggi e arbusti.
Prevenzione Rimuovete i frutti marci Helleborus niger. Prevenzione Non disponibile.
dall’albero e da terra e bruciateli. Prevenite Prevenzione Eliminate le foglie infette. Controllo Usate insetticidi adatti. In serra
i danni da uccelli, che favoriscono Tagliate le foglie vecchie man mano appendete carta moschicida o usate
la formazione del marciume. che spuntano le nuove. controllo biologico con Encarsia formosa.
Controllo Usate un fungicida adatto Controllo Non disponibile.
mentre l’albero è in fiore. MOSCA DEL CAVOLFIORE
MINATORE FOGLIARE Sintomi Le piantine e gli ortaggi trapiantati
MARCIUME DEL BULBO DEL PORRO da poco crescono poco, avvizziscono
DEL TULIPANO Sintomi Chiazze bianche sui fusti; e muoiono. Si vedono larve bianche
Sintomi Le foglie non crescono o sono talvolta si vedono piccole larve dalla testa che mangiano le radici.
deformate e muoiono. I bulbi infettati scura sotto le foglie. Il danno può bloccare Piante colpite Famiglia dei cavoli, navoni
diventano grigi e secchi perché marciscono; la crescita, causare marciumi e uccidere e rape.
si può vedere una crescita fungina grigia le piante. Prevenzione Coltivate a rotazione
esterna e tra le scaglie. Piante colpite Porri, cipolle, scalogno e prevenite la deposizione delle uova con
Piante colpite Molti bulbi compresi aglio, e aglio. collari attorno alle piantine o proteggete
crochi, gigli, narcisi e tulipani. Prevenzione Coprite le piante con apposito tessuto.
Prevenzione Non piantate bulbi infetti con apposito tessuto. Controllo Usato un controllo biologico
ed evitate i terreni infetti per 5 anni. Controllo Togliete i bozzoli dalle foglie. appropriato. Non esiste controllo chimico.
Controllo Rimuovete le piante infette e il Non ci sono pesticidi adatti.
terreno circostante e portatele alla discarica. MOSCA DEL NARCISO
MIRIDI Sintomi Grosse larve mangiano il centro
MARCIUME DEL CORMO Sintomi Dalla tarda primavera all’autunno del bulbo da metà estate. Le foglie sono
DEL GLADIOLO germogli apicali sono rovinati e pieni di sottili e non ci sono fiori in primavera.
Sintomi Le foglie ingialliscono sulla punta buchi e i boccioli sono deformati o non si Piante colpite Narcisi e bucaneve.
e pian piano appaiono strisce gialle verso sviluppano. I danni sulle mele mature sono Prevenzione Usate solo bulbi sani
il basso; infine muoiono. I cormi presentano gonfiori marrone sulla buccia. e di provenienza sicura. Le mosche adulte
rugosità brunastre e seccano durante Specie analoghe Capside del melo. depongono le uova in tarda primavera
la conservazione. Piante colpite Molti ortaggi, piante e inizio estate; proteggete le piante
Piante colpite Gladioli, crochi e iris con erbacee, arbusti e meli. con apposito tessuto.
bulbo. Prevenzione Non disponibile. Controllo Eliminate i bulbi infetti.
Prevenzione Controllate i cormi e ogni Controllo Le piante spesso sopportano Non esistono fungicidi efficaci.
anno mettete a dimora solo quelli sani bene il danno, ma si possono usare
in una nuova zona libera da malattie. insetticidi appropriati. MOSCA DEL SEME DI FAGIOLO
Controllo Distruggete le piante infette. Sintomi Le piantine crescono poco e
MONILIOSI hanno apici danneggiati e foglie deformate
MARCIUME RADICALE Sintomi La fioritura primaverile avvizzisce o non germinano affatto.
DA PHYTOPHTHORA e i vicini germogli seccano all’inizio Piante colpite Fagioli e fagiolini.
Sintomi Fogliame ingiallito e avvizzito, dell’estate. I fiori e i germogli secchi Prevenzione Proteggete le semine
fino all’avvizzimento e morte della pianta rimangono sull’albero e con il clima umido all’aperto con apposito tessuto o seminate
a causa del marciume delle radici. sviluppano macchie color crema. in vaso al coperto.
Piante colpite Molti alberi e arbusti. Piante colpite Alberi da frutto, ciliegi Controllo Dopo la comparsa del danno
Prevenzione Assicurate un buon e meli ornamentali. non si può fare nulla.
drenaggio. Prevenzione Rimuovete i frutti marci
Controllo Rimuovete e distruggete e coltivate cultivar resistenti. MOSCA DELLA CAROTA
le piante infette e sostituite la terra Controllo Tagliate e bruciate i germogli Sintomi Piccole larve bianche mangiano
che era attorno alle radici. infettati. Usate un fungicida adatto. le radici, creando tunnel marrone. Possono
PARASSITI E MALATTIE COMUNI DALLA A ALLA Z 185

uccidere le piantine, bloccare la crescita MUFFA GRIGIA DEL TULIPANO in autunno e in inverno è più grave perché
e rovinare il raccolto. Sintomi Le foglie si attorcigliano e hanno le piante avvizziscono e muoiono.
Piante colpite Carote, pastinaca, macchie brune che sviluppano una muffa Piante colpite Numerose, soprattutto
prezzemolo, sedano, sedano rapa grigia con il tempo umido. quelle in vaso.
e finocchi. Piante colpite Tulipani. Prevenzione Eliminate a mano i coleotteri
Prevenzione Praticate la rotazione del Prevenzione Piantate solo bulbi sani adulti e usate il controllo biologico.
raccolto e proteggetelo con barriere alte ed evitate i terreni infetti per 3 anni. Controllo Si usano nematodi per il
60 cm o con apposito tessuto. Diradate Controllo Rimuovete subito le piante controllo biologico; sono efficaci se
poco perché attrae le mosche adulte. infette e distruggetele. immessi nei vasi a fine estate. Si possono
Scegliete cultivar resistenti. usare insetticidi adatti per le piante in vaso,
Controllo Usate un controllo biologico NOTTUA DEL POMODORO ma non sul terreno.
con nematodi adatti per ridurre le larve Sintomi I bruchi causano chiazze pallide
o un pesticida per le mosche. e accartocciate sulle foglie e in seguito PERONOSPORA
mangiano parte delle foglie e dei frutti. Sintomi Chiazze gialle o marrone sulla
MOSCA DELLA CIPOLLA I bruchi verde-bruno si nascondono pagina superiore delle foglie, su quella
Sintomi A inizio estate le larve mangiano di giorno e sono difficili da individuare. inferiore una muffa biancastra. Le foglie
le radici, il fogliame avvizzisce e le piante Piante colpite Pomodori. possono morire. Peggiora con elevta
giovani muoiono. In tarda estate le larve Prevenzione Non disponibile. umidità.
scavano dentro i bulbi, sviluppando Controllo Controllate i danni ed eliminate Specie analoghe Peronospora delle
il marciume. i bruchi che riuscite a vedere o usate un crucifere, lattuga, cipolla e viole.
Piante colpite Cipolle, scalogno, porri insetticida adatto. Piante colpite Molte varietà.
e aglio. Prevenzione Evitate le annaffiature
Prevenzione Le piantine dai bulbilli sono OIDIO MAL BIANCO dall’alto, diradate le piante e ventilate bene
meno sensibili. Copritele per prevenire Sintomi Foglie, fusti, fiori e talvolta i frutti le serre per ridurre l’umidità tra le piante.
la deposizione delle uova. sono coperti da una muffa bianca Scegliete cultivar di ortaggi resistenti.
Controllo Estirpate e distruggete polverosa. Le parti colpite sono deformate Controllo Eliminate le foglie infette.
le piante malate. Usate un controllo e scolorate. Non sono disponibili fungicidi adatti.
biologico adatto. Specie analoghe Oidio di melo, viole,
piselli e rose. PERONOSPORA DELLA PATATA
MUFFA GRIGIA Piante colpite Molte piante. E DEL POMODORO
Sintomi Foglie, fiori e frutti presentano Prevenzione Annaffiate bene le piante. Sintomi Macchie scure e umide si allargano
chiazze di muffa grigia lanuginosa, che Raccogliete le foglie cadute. Scegliete dall’apice e margini delle foglie che
in condizioni di umidità si diffonde con cultivar resistenti. muoiono. Macchie simili sugli steli che
rapidità. Le parti malate possono morire Controllo Tagliate le parti colpite. collassano. Marciume dei tuberi, anche in
e i frutti marcire. Usate un fungicida adatto. magazzino. Le foglie dei pomodori hanno
Piante colpite Frutti, ortaggi e molte sintomi simili, i frutti diventano scuri
piante ornamentali. OIDIO DELL’UVA SPINA e marciscono. Le piante possono morire.
Prevenzione Eliminate tutte le parti malate Sintomi Foglie, getti e frutti sono coperti Piante colpite Patate e i pomodori,
o morte e assicurate una buona da una muffa bianca di aspetto polveroso. soprattutto quelli coltivati all’aperto.
ventilazione nelle serre. Le bucce diventano marrone e i germogli Prevenzione Rotazione delle coltivazioni,
Controllo Eliminate subito tutte le parti possono seccare. usate cultivar precoci e resistenti, rincalzate
malate della pianta. Non sono disponibili Piante colpite Uva spina e ribes nero. le patate per proteggere i tuberi.
fungicidi adatti. Prevenzione Cultivar resistenti; evitate Controllo Tagliate e distruggete le piante
fertilizzanti azotati che promuovono ai primi segni di infezione.
MUFFA GRIGIA DEL GIGLIO una crescita debole.
Sintomi Macchie ovali marrone sulle foglie Controllo Tagliate le parti colpite e sfoltite PESTALOTIOPSIS
che avvizziscono e muoiono. I boccioli per migliorare la circolazione dell’aria. Usate Sintomi Le foglie imbruniscono dall’apice
si deformano e gli steli infetti collassano. un fungicida adatto. del germoglio e i rami possono seccarsi.
Piante colpite Gigli Si vedono chiazze marrone nelle siepi
Prevenzione Rimuovete i residui vegetali OZIORRINCO DELLA VITE di conifere.
in autunno. Sintomi I coleotteri adulti rosicchiano Piante colpite Molte conifere.
Controllo Eliminate le foglie infette. i margini fogliari in primavera ed estate, Prevenzione Le piante sane sono più
Non esistono fungicidi efficaci. ma il danno alle radici causato dalle larve resistenti perciò annaffiatele bene
186 PARASSITI E MALATTIE COMUNI DALLA A ALLA Z

e potatele al tempo giusto. aree brunastre, crostose e irregolari spina, susino, rose e sigillo di Salomone.
Controllo Potate i fusti infetti. ma di solito superficiali. Piante colpite Numerose perenni, alberi
Piante colpite Soprattutto patate, ma e arbusti da frutto.
PSILLA DEL BOSSO anche barbabietole rosse, ravanelli, navoni Prevenzione Eliminare le larve poiché
Sintomi In primavera le foglie sui nuovi e rape. svernano nel terreno per impuparsi
getti sono deformate a coppa e raggrinzite. Prevenzione Aggiungete materia organica e deporre le uova l’anno seguente.
Piante colpite Bosso e mantenete il suolo umido durante lo Controllo Eliminate le larve in primavera
Prevenzione Non disponibile. sviluppo dei tuberi. Non calcinate prima ed estate. Trattate con un insetticida
Controllo La potatura riduce il danno. del raccolto. Scegliete cultivar resistenti. adatto.
Trattate le piante giovani in primavera Controllo Non disponibile.
con un pesticida adatto. TICCHIOLATURA DEL MELO
SECCUME E DEL PERO
RAGNETTO ROSSO Sintomi I rami scoloriscono a volte con Sintomi Macchie scure crostose su frutti
Sintomi Screziatura chiara delle foglie sulla macchie scure e le foglie avvizziscono. e foglie. Le bucce dei frutti più colpiti
cui pagina inferiore vivono piccoli acari I sintomi possono iniziare alla base, possono fessurarsi e marcire.
verdastri. Forti infestazioni formano una agli apici dei germogli o da una ferita, Piante colpite Meli, peri, meli ornamentali,
rete setosa e fanno cadere le foglie. diffondendosi alle parti sane. frassino, Cotoneaster, Pyracantha.
Piante colpite Molte di quelle coltivate Piante colpite Molte piante. Prevenzione Rastrellate le foglie cadute
al coperto e in estate all’aperto. Prevenzione Evitare eccessi di acqua e per impedire la diffusione dell’infezione.
Prevenzione Non disponibile. siccità. Potate in modo corretto per ridurre Controllo Scegliete cultivar resistenti e
Controllo Usate il controllo biologico con possibili infezioni fungine. rimuovete i fusti infettati. Trattate gli alberi
Phytoseiulus persimilis in condizione di caldo, Controllo Tagliate tutti i rami secchi fino piccoli con un fungicida adatto.
o un insetticida adatto. alle parti sane.
TICCHIOLATURA DELLE ROSE
RUGGINE DELLA CAMELIA SECCUME DELLA CLEMATIDE Sintomi Macchie bruno scuro sulle foglie,
Sintomi Chiazze marrone sulle foglie con Sintomi Foglie avvizzite, piccioli neri che ingialliscono e cadono in anticipo.
piccoli punti neri. Le foglie cadono e i rami e interi steli avvizziscono e muoiono. Piante colpite Rose.
colpiti seccano. A volte può morire tutta la pianta. Prevenzione Rastrellate e distruggete
Piante colpite Camelie. Piante colpite Clematidi, soprattutto le foglie cadute in autunno.
Prevenzione Eliminate tutte le foglie gli ibridi a grandi fiori. Controllo Ai primi sintomi, usate un
cadute. Prevenzione Terreno umido, annaffiature fungicida adatto.
Controllo Rimuovete le parti infette. e concimazioni regolari, pacciamature
Non esiste controllo chimico. annuali. Scegliete varietà resistenti. TONCHIO DEL PISELLO
Controllo Tagliate i fusti avvizziti alla base. E DELLA FAVA
RUGGINI Non esiste controllo chimico. Sintomi I bordi delle foglie sono mangiati
Sintomi Macchie sulla pagina superiore da coleotteri bruno-grigiastro, di solito non
delle foglie con pustole sollevate al di sotto, TARSONEMIDI dannosi.
di solito arancioni; possono formarsi anche Sintomi Il nuovo fogliame e i fiori sono Piante colpite Piselli e fave.
sui fusti. Le foglie cadono, la pianta perde piccoli e deformati e la crescita può Prevenzione Non disponibile.
vigore e può morire. bloccarsi. I germogli sono infestati Controllo Spesso non necessario,
Specie analoghe Ruggine di fagiolo, da minuscoli acari marrone chiaro. ma pesanti infestazioni si trattano
malvone, porro, menta, lampone e rosa. Piante colpite Molte erbacee annuali con un insetticida adatto.
Piante colpite Molte specie. e perenni.
Prevenzione Eliminate le parti secche Prevenzione Non introducete nel giardino TOPI
in autunno. Evitate fertilizzanti azotati che piante infette. Sintomi Semi e bulbi vengono dissotterrati
promuovono una crescita delicata e facile Controllo Distruggete le piante colpite. e mangiati, lasciando a volte i germogli a
all’infezione. Non sono disponibili insetticidi. terra. I frutti e gli ortaggi maturi vengono
Controllo Eliminate le foglie infette. Usate rosicati sulla pianta o in magazzino.
un fungicida adatto. TENTREDINI Piante colpite Bulbi, fagioli, piselli, mais
Sintomi Le larve simili a bruchi divorano dolce, altri ortaggi e frutti.
SCABBIA COMUNE le foglie, penetrano nei frutti o arrotolano Prevenzione Seminate in vasi fuori dalla
DELLA PATATA come un sigaro le foglie delle rose. loro portata. Compattate il substrato
Sintomi Sulla superficie di tuberi e radici Specie analoghe Tentredine di melo, uva attorno ai nuovi bulbi.
PARASSITI E MALATTIE COMUNI DALLA A ALLA Z 187

Controllo Usate trappole per topi, erbacee annuali perdono i fiori. I piccioni VESPE
evitando danni a uccelli, animali domestici divorano gli ortaggi a foglia. Sintomi Buchi nei frutti maturi con buccia
e bambini. Piante colpite Alberi da frutto, tenera, come le susine, e aumento dei
frutti di bosco e ortaggi a foglia. danni degli uccelli nei frutti a buccia più
TORTRICE DEL PISELLO Prevenzione Coprite le piante con reti spessa.
Sintomi In estate si trovano piccoli prima che maturi la frutta o germoglino Piante colpite Alberi da frutto.
bruchi bianchi all’interno dei baccelli i semi. Prevenzione Raccogliete i frutti appena
dei piselli. Controllo Ricoprire con reti dopo i primi maturi e non lasciateli a terra sotto gli
Piante colpite Piselli danni permette agli ortaggi di recuperare alberi.
Prevenzione La semina di piselli a rapida e di salvare i frutti rimasti. Controllo Appendete ai rami trappole
maturazione a inizio primavera e tarda per vespe.
estate può evitare il periodo della VERME DEL LAMPONE
deposizione delle uova. Coprite con tessuto Sintomi I frutti hanno macchie necrotiche VIRUS
o rete per insetti. e possono contenere larve. Sintomi Macchie di varie forme e
Controllo Spruzzate un insetticida dopo Piante colpite Lamponi, more e frutti di deformazioni su foglie, fusti e fiori associate
la fioritura. bosco ibridi. a perdita di vigore. Le piante muoiono di
Prevenzione Non disponibile. rado.
TORTRICI Controllo Usate un pesticida adatto Specie analoghe Virus del mosaico del
Sintomi Le foglie unite da fili di seta quando i frutti iniziano a maturare. cetriolo, virus del narciso, virus della patata.
ingialliscono e seccano, al loro interno Piante colpite Molte piante.
ci sono i bruchi. VERTICILLOSI Prevenzione Controllate infestanti e afidi
Piante colpite Numerose erbacee Sintomi L’avvizzimento colpisce parte o che possono diffondere alcuni virus.
e arbusti. tutta la pianta e il fogliame ingiallisce. I rami Scegliete cultivar resistenti. Non propagate
Prevenzione Non disponibile. seccano su alberi e arbusti e, tagliandoli, le piante infette.
Controllo Schiacciate tutti i bruchi si nota un tessuto scuro sotto la corteccia. Controllo Distruggete le piante infette.
tra le foglie o usate un insetticida adatto. Piante colpite Molte varietà.
Prevenzione La malattia si trasmette
TRIPIDE DELLA CIPOLLA attraverso terreno e infestanti; evitate
Sintomi In estate sulle foglie compaiono contaminazioni e diserbate.
piccole macchie bianche e insetti giallo Controllo Distruggete le piante infette.
chiaro o neri.
Piante colpite Cipolle, scalogno e porri.
Prevenzione In primavera coprite
con apposito tessuto.
Controllo Spesso non necessario,
altrimenti usate un pesticida adatto
o controllo biologico con tempo caldo.

TRIPIDI
Sintomi Insetti piccoli ed esili che
succhiano la linfa delle foglie e causano
screziature chiare.
Piante colpite Molte varietà.
Prevenzione Non disponibile.
Controllo Spesso non necessario. Se serve,
usate un pesticida idoneo o controllo
biologico con il tempo caldo.

UCCELLI
Sintomi Buchi nelle mele, susine e altri
frutti grandi mentre ribes e bacche
vengono mangiati interi. Anche la fioritura
degli alberi può essere danneggiata e le Alleati naturali Curate, annaffiate e nutrite spesso le piante e attirate nel giardino
le creature amiche per evitare gran parte dei problemi.
188 INDICE

Indice (p.es tessuto)


biennali 18, 19, 159-63
bietola 44, 45, 53-7, 59-63
mosca della 73, 74, 184
peronospora della 73, 75
tripide della 73, 184
A larve minatrici della 54, 56, 61, 62 cipolle e famiglia delle cipolle 45, 70, 72-5
abete, afidi verdi del 126, 180 biforcazione delle radici commestibili 39, 53, 55, 57 clematide 112, 115, 141, 146
acari vedi tipi specifici (p.es. ragnetto rosso) botrite della fava 78, 81, 181-2 seccume della 115, 142, 145, 182
acari della galla dell’acero 125 broccoli 40, 65-9 clorosi indotta da calcare 125
acero, macchia nera del 127 siciliani 45, 65-9 coccinelle e larve di coccinella 25, 29, 33
adelgidi 126, 180 bruchi 28, 132, 153, 160, 181 vedi anche tipi cocciniglie 186
afidi 43, 115, 180 specifici (p.es. cavolaia) alberi e arbusti da giardino 115, 120, 123, 133,
alberi da giardino 120, 123, 126 bulbi 17, 111, 112, 113-14, 116, 164-9 136, 137
arbusti da giardino 133, 136, 137 ciechi 168 erbacee annuali e piante da terrazzo 160
bulbi 167 ornamentali 17, 111, 112, 113-14, 116, 164, 166-9 rampicanti 142, 144
crucifere 65, 67, 69 ortaggi da bulbo e fusto 39, 45, 70-5 collari anti-insetti 26, 64
erbacee annuali e da terrazzo 160, 161, 163 collari delle crucifere 26, 64
farinosi 69, 180 C colpo di fuoco 92, 97, 123, 132, 183
insalate 61, 62 calcinazione del suolo 39, 64 coltivazione in vaso
ortaggi da baccello 78, 80 calcio, carenza di 51, 94, 180 fertilizzante in granuli 33
ortaggi da frutto 48, 51 camelia ornamentali 114-15, 135, 160
perenni 152, 153, 154 galla della 181 ortaggi 39, 43, 50
piante da frutto 91, 92, 95, 102, 105 ruggine della 134, 181 piante da frutto 85, 88, 90, 91, 101
radici commestibili 57 vedi anche tipi specifici cancro radici spiralizzate 20, 111, 160
(p.es. afidi farinosi) batterico 92, 96, 115, 123, 124, 180 compost
rampicanti 142, 144 da nectria cinnabarina 95, 122, 127, 133, 182 cumulo 25, 27
aglio 39, 45, 70, 72-5 pastinaca 56, 184 miglioramento del terreno 13, 24-5, 112, 140,
aiuole rialzate 39 capitozzatura 128 141, 142
alberi vedi alberi da frutto; alberi da giardino caprioli 28, 121, 123, 132, 182 per vaso 88, 114
alberi da giardino 14, 111, 112, 113-14, 116, 120-9 carenze nutritive 13, 22, 184 concimazione 13, 25, 39, 57, 79, 112
alghe 175, 176 alberi e arbusti da giardino 122, 125, 132 conifere 120, 122, 126, 129
alloro, psilla del 137 ortaggi 49, 50, 51, 66 conigli 28, 121, 132, 153, 155, 160, 182
amaro, insalate 58, 61, 62, 63 piante da frutto 94, 95, 102, 180 consociate, colture 24, 26, 27
anguillula 115, 167, 168, 182 carote 40, 44, 53-7 controllo biologico 27
annaffiatura 10 carpocapsa 89, 92, 97, 182 corineo 95, 115, 186
piantine 41, 42 anche tipi di piante specifiche cascola 33, 94 cormi 17, 164, 166-9
ristagno vedi drenaggio e ristagno cavolaia, bruchi della 67, 69, 181 crisomelidi 183
vasi 43, 88, 115, 135 cavolfiore, mosca del 64, 66, 69, 181 crucifere 66, 67
annuali 18, 19, 159-63 vedi anche rampicanti cavolfiori 65-9 erbacee annuali e piante da terrazzo 160
antracnosi del lampone e del rovo 102, 104, 181 cavoli 45, 64, 66-9 insalate 59, 61, 64
appassimento 10, 20, 51, 58, 61, 63 cavolini di Bruxelles 64, 66-9 ortaggi da bulbo e fusto 73
erbacee annuali e piante da terrazzo 159 cavolo, ernia del 39, 64, 66, 69, 182 ortaggi da radice 54, 57
perenni 151, 152, 154 cavolo rapa 71-5 piantine 41, 42
arbusti 14-15, 111, 112, 113-14, 116, 130-9 cavolo riccio 45, 64, 66-9 crisope 29
da frutto 84-9, 101-7 cecidomia vedi tipi specifici (p.es. cecidomia crucifere 23, 39, 40, 42, 43, 45, 64-9
da giardino 14-15, 111, 112, 113-14, 116, 130, 132-9 del pero) peronospora delle 67, 68
armillaria 92, 122, 123, 126, 132, 177, 183 cecidomia di Hemerocallis 157, 183 cultivar, scelta 40, 84, 110-11, 115
asparago 71-5 cetrioli e famiglia del cetriolo 44, 47-51 cumuli delle talpe 175, 177
criocera del 73, 75, 180 cetriolo, virus del mosaico del 47, 49, 51
azoto, carenza di 13, 66, 184 cicoria 58, 60-3 D
ciliegi 85, 87, 90, 92-7, 98, 99 distanza vedi impianto e spaziatura
B cimice verde 33 divisione
bambù 151 cipolla bulbi 164, 166, 167, 168
barriere 26, 121 vedi anche tipi specifici marciume bianco della 73, 74, 184 perenni 16, 150, 153, 155
INDICE 189

drenaggio e ristagno 13 di Firenze 71-5 camelia 181


alberi e arbusti da frutto 85, 101 fiori 10, 11, 20 gelo, danni da 12
alberi e arbusti da giardino 120, 122, 125, 130 alberi da frutto 90, 94 arbusti da giardino 130, 132, 134, 136
bulbi 167 appassiti, rimuovere 18, 151, 159, 161, 163 erbacee annuali e piante da terrazzo 158, 159,
erbacee annuali e piante da terrazzo 160, 163 attrarre gli insetti utili 24-5, 26, 31 161, 162
insalate 61, 62 crucifere 45, 65-9 ortaggi da baccello 77, 78, 81
ornamentali 112 insalate 58, 59, 61, 62 ortaggi da frutto 42, 44, 51
ortaggi 38 ortaggi da baccello