Sei sulla pagina 1di 2

Embolia gassosa :

patologia da decompressione patologia consistono in sanguinamento dalla bocca o dal naso, paralisi ,
convulsioni, perdita di coscienza e nei casi più gravi a morte

complicanza di un a sovra distensione polmonare nei sub.

A causa della compressione dell’ aria( esercitata dalle forte pressioni) a basse profondità la risalita in
superficie immediata determina una forte espansione dell’ aria compressa all’ interno del polmone( in
ragione della minor pressione esercitata dalla colonna d’ acqua man mano che si risale ) con sovra
distensione che può causare rottura del parenchima polmonare e facilitare la penetrazione di gas all’
interno della circolazione con conseguente formazione di emboli gassosi. I segni di questa patologia
consistono in sanguinamento dalla bocca o dal naso, paralisi , convulsioni, perdita di coscienza e nei casi più
gravi a morte.

La decompressione e la compressione toracica in profondità è spiegata dalla legge di boyle sui gas, in cui il
volume del gas si modifica in maniera inversamente proporzionale alla pressione a cui è soggetto.
Aumentando la pressione il volume diminuisce ( si comprime) , diminuendo la pressione il volume aumenta
( si espande).

Trattamento: camera iperbarica che ripropone le pressioni trovate in profondità.

Embolia polmonare

Improvvisa localizzazione di un coagulo di sangue in un’ arteria polmonare con conseguente ostacolo all’
apporto di sangue al parenchima polmonare.

La causa principale e la migrazione di un trombo dalle vene profonde degli arti inferiori ( trombosi venosa
profonda) e più raramente da emboli di grasso dopo frattura.

Prima di parlare delle conseguenze relative alla migrazione del trombo è opportuno spiegare i motivi per
cui si forma il trombo nelle vene( genesi del tvp).

Tvp : presenza di un trombo in un vaso venoso

Ipecoagulabilità: neoplasie , contraccettivi ecc

Stasi: stasi post operatoria e post parto

Danno endoteliale venoso ( cateteri )

Favoriscono l’ aggregazione piastrinica e la formazione di trombi.

La maggior parte di questi si formano a livello delle cuspidi valvolari delle vene profonde.

I segni e sintomi del tvp sono : dolore ,gonfiore, rossore e calore.

Il distacco può causare embolia polmonare.


La conseguenze di un embolia polmonare possono essere molteplici:

-ipertensione polmonare : a seconda della grandezza del trombo( ostruzione parziale o completa ) e al
numero di arterie polmonari coinvolte la resistenza di questi vasi al passaggio di sangue aumenta
vertiginosamente richiedendo al ventricolo destro uno sforzo notevole per mantenere la gittata cardiaca .
nei casi più gravi il ventricolo destro collassa e si può realizzare ipotensione e shock , nei casi più gravi
anche a morte del paziente.

- alterazione del rapporto ventilazione /perfusione che provocano bassa saturazione di ossigeno con cianosi
e dispnea

-tachicardia

Trattamento :

Assicurare le funzioni principali dell'organismo ovvero l'ossigenazione del sangue mediante


ossigenoterapia

Arrestare la formazione del coagulo e prevenire altre recidive tramite eparinici

Lisare il trombo con trombolitici