Sei sulla pagina 1di 58

UNIVERSITÀ

UNIVERSITÀ DEGLI
DEGLI STUDI
STUDI DI
DI PADOVA
PADOVA
A.A.
A.A. 2017/18
2015/16
Corso di Laurea in Ingegneria
Corso di Laurea in Ingegneria dell’Energia
Aerospaziale - Canale A
Canale matricole pari

Corso di Disegno Tecnico Industriale


Corso di Disegno Tecnico Industriale

Lezione 4
Convenzioni di rappresentazione, tagli e sezioni

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Contenuti della lezione

Lezione 4:

✓ Convenzioni di rappresentazione in proiezione ortogonale


(Vol. 1(2014), pagg. 145-168)

✓ Sezioni e tagli
(Vol. 1(2014), pagg. 199-209)

✓ Convenzioni particolare di rappresentazione di sezioni e


tagli
(Vol. 1(2014), pagg. 211-214)

✓ Tratteggi
(Vol. 1(2014), pagg. 210-211)

✓ Tav. 4: Rilievo
✓ Es. 4: Tagli

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
CONVENZIONI PARTICOLARI DI RAPPRESENTAZIONE
NELLE PROIEZIONI ORTOGONALI

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
Nella rappresentazine in
PO il foro cilindrico viene
rappresentato da un
ellisse

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Viste particolari e vista particolare


viste parziali:

Nota:
Secondo ISO 128-30, lo
spessore della freccia di
riferimento dovrà essere grosso
(hA = htext√2; d = hA /10) 02.1

01.2

vista parziale
01.1

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Posizioni speciali delle viste:


(introdotta nella nuova ISO 128-30:00)
01.2

01.2

01.1

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
Per rappresentare la
forma di un piccolo
particolare devo fare
un’intera vista

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Viste locali:

secondo la ISO 128-34:01


• si applicano a parti simmetriche
• rappresentate secondo il metodo A
(indipendentemente dal metodo usato
nel resto del disegno);

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari
Parti con due o più viste identiche:
UNI ISO 128-34:06

viste identiche

viste locali identiche

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
La presenza di raccordi
rende difficile
l’interpretazione della
forma

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Intersezioni tra superfici : UNI ISO 128-34:06

Intersezioni reali: Rappresentazione semplificata:

Intersezioni fittizie:

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

contorno

Corretto, ma poco chiaro

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Caso 1 Caso 2 Caso 3

P.O. teorica:

Con spigoli
fittizi:

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Piani leggermente inclinati o superfici curve:


(introdotta nella ISO 128-34:01)

Si rappresenta solo lo spigolo corrispondente alla proiezione della dimensione


minore con linea continua grossa (tipo 01.2)

Linee di proiezione (a solo scopo esemplificativo)

Se la conicità dell’elemento fosse superiore si dovrebbero


rappresentare nella vista dall’alto 2 circonferenze con linea
tipo 01.1 (spigoli fittizi)

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
Posso semplificare la
rappresentazione di
oggetti simmetrici?

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Viste di elementi simmetrici : UNI ISO 128-30:06

Linea tipo 01.1

Segno grafico
della simmetria

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
Come posso chiarire la
presenza di parti piane
su elementi cilindrici?

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Facce piane e spianature: UNI ISO 128-34:06

Linea continua fine:01.1

Spianatura Estremità quadrata


Tronco di piramide

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
Come posso ridurre
l’ingombro della
rappresentazione di un
pezzo che ha una
dimensione longitudinale
prevalente?

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Viste interrotte:
UNI ISO 128-34:06

Linea tipo 01.1.18 (continua fine irregolare) o


linea tipo 01.1.19 (continua fine con zig-zag)

Esempi secondo
UNI ISO 128-34:06

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
Posso semplificare la
rappresentazione di
oggetti con particolari
che si ripetono?

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Elementi ripetitivi: UNI ISO 128-34:06

simmetrici

es. vista
locale
ripetitiva

non simm.:
(area degli
elementi
non rappr.)

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
Rappresentare piccoli
dettagli su oggetti estesi

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari
Particolari rappresentati in scala ingrandita:
UNI ISO 128-34:06

Linea tipo 01.1


(continua fine
regolare)

Scala

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Linee di piega:
(introdotta nella UNI ISO 128-34:06)

01.1
vista sviluppata

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Parti adiacenti rappresentate per riferimento:


UNI ISO 128-34:06

Linea tipo 05.1


(mista fine a due tratti brevi)

Le parti adiacenti:
• non devono nascondere le parti principali
• non vanno tratteggiate

Indicazione di contorni non ancora delineati (UNI ISO 128-34:06):


contorni che non possono o non devono essere indicati in modo definitivo

Linea tipo 05.1

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari
Contorni di elementi finiti
nei disegni di grezzi:
UNI ISO 128-34:06

Linea tipo 05.1

Contorni di grezzi nei


disegni di elementi finiti:

UNI ISO 128-34:06

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Contorno di elementi prima della lavorazione:

UNI ISO 128-34:06

Linea tipo 05.1


(mista fine a due tratti brevi)

Posizioni estreme di parti mobili:

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari
Parti speculari:
UNI ISO 128-34:06

Legenda
1 Componente 1

Nota (nel cartiglio): Comp. 1, come da disegno; comp. 2, identico ma speculare.

Se necessario, per maggior


chiarezza, si possono disegnare le
due parti in modo semplificato e in 2
scala di riduzione senza quote.

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Problema:
Oggetti che sono
costituiti da strati sottili
(es. nucleo di un
trasformatore o di un
motore elettrico)

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Parti composte da elementi uguali e separati:


UNI ISO 128-34:06 Linea continua regolare fine
(tipo 01.1)
• Vanno rappresentati
come se fossero
omogenei.
• La posizione degli
elementi può essere
indicata da corte linee
tipo 01.1

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Proiezioni ortogonali: convenzioni particolari

Utilizzo dei colori:


Secondo UNI 3977:86 (ritirata)
È sconsigliato nei disegni tecnici. Possibili inconvenienti:
• Costo e difficoltà di riproduzione
• Daltonismo di chi legge il disegno
• Confusione dei colori in condizioni di poca luce
• Errori di interpretazione conseguente a stampa con colori alterati

Secondo UNI EN ISO 128-20:02


• Le linee devono essere tracciate in nero o in bianco, a seconda del colore del
fondo.
• Si possono usare altri colori normalizzati per tracciare le linee normalizzate.
In questo caso bisogna precisare il significato dei colori.

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e tagli

Problema:
Come rappresento la geometria
interna di un oggetto

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e tagli
L’interno di un componente cavo può essere rappresentato visualizzando contorni e
spigoli nascosti (linee a tratti).
Tuttavia, se la geometria del componente non è banale, questo metodo non agevola
l’interpretazione del disegno

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e tagli
Si ricorre all’uso di sezioni e tagli, che permettono di evidenziare la geometria che si
trova in corrispondenza del piano di sezione

piano di sezione

Il taglio non è reale, ma solo un artificio di


rappresentazione. L’oggetto resta intero.

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e tagli

L’uso di tagli e sezioni agevola la corretta intepretazione delle geometrie interne.

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e tagli

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e tagli: Definizioni

Definizioni in base alla UNI ISO 128-40:2006:


Piano di sezione: piano immaginario che taglia l’oggetto
rappresentato.
Traccia del piano di sezione: linea che indica la
posizione del piano o dei piani di sezione.
Sezione: rappresentazione che mostra solo i
contorni dell’oggetto che giacciono su uno o più
piani di sezione.
Taglio: sezione che mostra in aggiunta i contorni
disposti posteriormente al piano di sezione.
Semi taglio/semi sezione: rappresentazione di un oggetto piano di sezione
simmetrico che diviso dall’asse di simmetria, è disegnato metà in
vista e metà in sezione o taglio.
Taglio parziale/sezione parziale: rappresentazione in cui solo una
parte dell’oggetto è disegnata in taglio o in sezione.
Nota: l’uso dei termini “taglio” e “sezione” può essere diverso nel campo
dell’ingegneria meccanica ed industriale ed in quello delle costruzioni. Mentre il
termine “taglio” è generalmente utilizzato nel settore delle costruzioni, il termine
“sezione” è di preferenza usato in quello dell’ingegneria meccanica ed industriale.
Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE
A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e tagli: Definizioni

Taglio Sezione

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e tagli: Rappresentazione

Regole per la rappresentazione di un taglio: Si rappresentano le linee che


stanno sul piano di sezione e
quelle posteriori a questo.
Lettere di identificazione
del taglio o della sezione

Il piano di sezione è
individuato mediante
tratteggio inclinato di 45°

Traccia del piano di sezione e


Frecce di riferimento che indicano direzione e lettere maiuscole che
verso di proiezione/vista della sezione/taglio. denominano la sezione/taglio.
Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE
A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Secondo la UNI ISO 128-40:06

L’indicazione della sezione è sempre prevista Linea tipo 01.2.8

Traccia del piano di sezione: Lettere di identificazione

• disegnata con linea 04.2


(mista grossa)
• in caso di variazione di
direzione del piano di sezione,
la traccia va disegnata in
corrispondenza degli estremi
di ogni singolo piano

I taglie e le sezioni possono


essere disposti nel disegno in
posizioni indipendenti dalla
vista come nel metodo delle Linea tipo 04.2
frecce. (per maggior chiarezza, la traccia del piano di
sezione può essere completata con una linea
tipo 04.1)

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Tagli mediante piani paralleli:

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Tagli mediante piani paralleli (UNI ISO 128-44:06):


• Nella sezione, i diversi piani di sezione sono
separati da un tratto di linea mista fine (04.1)
solo se la variazione di piano avviene in
corrispondenza di un piano o asse di
simmetria
• Il tratteggio relativo ai vari piani di sezione è
sfalsato solo se richiesto per maggior
chiarezza (UNI ISO 128-50:06)

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Tagli mediante due piani concorrenti:


• I piani di proiezione sono paralleli al piano di
sezione, per cui le parti di scorcio devono
essere ribaltate….

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Tagli mediante piani consecutivi:

… o sviluppate

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Elementi che non si sezionano quando intersecati da un piano longitudinale:


• Alette e nervature

• Elementi di collegamento
(viti, chiodi, perni, spine, ecc.)

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Elementi che non si sezionano quando intersecati da un piano longitudinale (cont.):


• Alberi

• Razze di ruote catene

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Problema:
Nel caso di oggetti
assialsimmetrici è
possibile far vedere in
un’unica vista sia
l’interno che l’esterno?

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione
Tagli parziali e semitagli:
• L’interruzione di viste e di sezioni deve essere eseguita
con linea continua irregolare fine:
Linea tipo 01.1.18
Linea tipo 01.1.19

• Oppure in corrispondenza dell’asse di simmetria:


Nel caso di oggetti a simmetria assiale, basta
un’unica vista sezionata in corrispondenza
dell’asse di simmetria.

Se l’oggetto non è assial-simmetrico, servono più viste:

Esempio della norma UNI 3971:86 ritirata

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Sezioni ribaltate in luogo:

linea continua fine (01.1)

Sezioni in vicinanza:
(frecce, linea tipo 04.1 e 04.2)

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Problema:
Rappresentare la forma
di un oggetto in
corrispondenza di
diverse sezioni?

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Sezioni successive (UNI EN ISO 128-44:06):


3 alternative possibili

In caso di sezioni
non parallele
Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE
A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Ulteriori nuove convenzioni nella UNI EN ISO 128-44:06

Piano di sezione parzialmente Meglio linea 01.1.18 o


esterno all’oggetto: 01.1.19: i piani di sezione
All’esterno non è necessario non fanno nascere nuovi
tracciare la linea mista sottile spigoli o contorni !!!
(tipo 04.1)

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni e Tagli: convenzioni di rappresentazione

Posso utilizzare una linea tipo 05.1 per


indicare parti situate anteriormente al piano
di sezione

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni: tratteggi

Tratteggi dei materiali nelle sezioni (UNI ISO 128-50:06)


Scopo: mettere in evidenza le zone interessate da sezioni
Tratteggio semplice:
• spessore sottile (linea tipo 01.1)
• inclinato di 45° rispetto alla verticale o all'asse di simmetria
• uniformemente spaziato e più largo possibile
• deve coprire tutta l'area della sezione (tranne nel caso di
aree molto estese)

Altri esempi in ISO 128-50:01

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni: tratteggi

Tratteggio di elementi contigui:


• invertire l’inclinazione del tratteggio
• variare la spaziatura del tratteggio

Tratteggio di sezioni molto piccole:


• annerire la sezione
• per contrasto, i contorni sono bianchi
• area bianca di spessore > 0,7 mm
• non rappresenta la vera geometria

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Sezioni: tratteggi

Tratteggi generali: (UNI 3972:1981)

Tratteggi specifici per materiali solidi:


(UNI 3972:1981)
Se si usano campiture specifiche,
occorre indicarne chiaramente il
significato nel disegno (mediante nota,
legenda, o altro)
Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE
A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto
Tavola ed Esercitazione

Esecuzione della tavola n. 4:


Rilievo di componente meccanico: Pistone

Esercitazione n. 4:
Convenzioni di rappresentazione, tagli e sezioni
secondo normativa

Università degli studi di Padova CORSO di DISEGNO TECNICO INDUSTRIALE


A.A. 2017/18
LABORATORIO di DISEGNO e METODI dell’INGEGNERIA INDUSTRIALE Matteo Turchetto