Sei sulla pagina 1di 28

SI M

Spettacoli
Approfondimenti
O
A
sull’Unione europea

Dibattiti

E U
#SIAMOEUROPA
25 - 26 - 27
R
MAGGIO 2018
P
A
piazza S. Maria Maggiore
TRENTO
PIAZZA S. MARIA MAGGIORE
6.

5.

7.

Spazio incontri
Punto informativo sull’UE e seggi europei
Sapori d’Europa
Con i soldi dell’Europa: stand progetti europei
5. Fondazione Demarchi, piazza S. Maria Maggiore, 7
6. ristorante Rosa d’Oro, piazza S. Maria Maggiore, 21
7. ristorante bar Il Simposio, via Rosmini, 19
«L’Europa non è perfetta, non è stata perfetta, non sarà
mai perfetta, ma è la miglior idea che abbiamo avuto
finora». Una dichiarazione che non viene da un “addetto
ai lavori”, ma da Jürgen Klopp, allenatore tedesco della
squadra di calcio del Liverpool.
Con questa voglia di migliorarsi e collaborare di più, il
Servizio Europa della Provincia autonoma di Trento lancia
la seconda edizione di “Siamo Europa”, festival sulle
politiche europee in programma dal 25 al 27 maggio in
piazza Santa Maria Maggiore a Trento.
Ogni anno l’Europa celebra la propria festa il 9 maggio,
ricordando quando nel 1950 Robert Schuman gettò le
basi per il progetto di integrazione comunitaria. Da una
“festa comandata” si è deciso in Trentino, terra sensibile
per vari motivi all’Europa, di proporre una manifestazione
di piazza di tre giorni per amplificare il messaggio e
portarlo in maniera più diretta ai cittadini, cercando di
mettere assieme tematiche “alte” con ciò che fa l’Europa
concretamente per gli europei.
Il festival è coordinato dai centri di informazione europea
Europe Direct Trentino e Centro di Documentazione
Europea di Trento, con la collaborazione della Fondazione
Trentina Alcide De Gasperi e di Villa Vigoni, luogo di
confronto e dialogo tra i governi italiano e tedesco.
“Siamo Europa”, nel senso della cooperazione istituzionale
che si vorrebbe maggiormente anche a livello dell’Unione,
coinvolge inoltre tante altre realtà che nell’ambito locale si
occupano di Europa.
Anche nell’edizione 2018 sono in programma seminari,
tavole rotonde, confronti, presentazione di progetti
finanziati dall’Europa in Trentino, spettacoli e altre attività; in
chiusura di festival si terrà il primo incontro di un progetto
pilota transfrontaliero della Commissione europea per
avvicinare i cittadini alle elezioni europee del maggio 2019.
Venerdì 25 maggio

PROGRAMMA

VENERDÌ 25 MAGGIO Alessandro Andreatta,


sindaco di Trento (p.12)
Alessandro Olivi, vicepresidente
10.00
PAT e Assessore a sviluppo
Convegno di studi economico e lavoro (p.12)
The Law & Politics Franco Ianeselli,
of Brexit segretario provinciale CGIL (p.12)
palazzo Paolo Prodi, Roberto Busato, direttore
via Tommaso Gar, 14 - aula 6 Confindustria Trento (p.13)
Una discussione sullo stato a cura del Servizio Europa
dei negoziati sulla Brexit della Provincia autonoma di Trento
partendo da alcuni stralci del
libro di Federico Fabbrini (p.12). 16.30
L’evento, in lingua inglese, GenerAzioni per il futuro
è aperto al pubblico L’esperienza al Parlamento
a cura della Facoltà di Giurisprudenza europeo di 24 studenti in rap-
dell’Università di Trento e del Brexit presentanza di dieci scuole
Institute della Dublin City University secondarie di primo grado di
Trento, membri della rete “Ge-
15.00 nerAzioni per il futuro”. Il viag-
Tavola rotonda gio è stato il momento finale di
Industria 4.0 & Green un progetto che ha voluto pro-
Technology: territorio, muovere l’educazione alla cit-
sviluppo e Europa tadinanza attiva ed europea.
palazzo Geremia a cura del Comune di Trento
Che lavoro faremo fra 10 anni?
Come lavoreremo assieme alle 17.00
macchine? Come cambierà il Europe on stage
modello di sviluppo econo- Installazione e spettacolo te-
mico con le nuove tecnologie atrale (in lingua inglese) che
verdi? “Siamo Europa” partirà racconta la storia di un giova-
con un appuntamento impor- ne europeo, che potrebbe ap-
tante per chi si occupa di mec- partenere a qualunque posto.
catronica e fondi europei. Si L’intento della compagnia “Alla
confronteranno le esperienze Ribalta” (p.13) è scoprire insie-
delle Autorità di gestione dei me quali siano le nostre radici
fondi europei in Trentino, Alto come trentini, come italiani,
Adige, Emilia Romagna e Sici- come europei, come cittadi-
lia. La tavola rotonda cercherà ni del mondo e fino a dove si
di trovare spunti da mettere in estendano i rami delle nostre
pratica concretamente, grazie famiglie. L’installazione verrà
all’intervento di rappresentanti portata allo European Youth
del mondo politico, dei sinda- Event dell’1 - 2 giugno 2018 al
cati e delle attività produttive Parlamento europeo di Stra-
locali. sburgo.

a cura del Piano Giovani di Trento
intervengono
i rappresentanti delle Autorità
di gestione

|4|
Venerdì 25 maggio

18.00 20.00
Italiani, europei? Fireside talk
Spesso ci definiscono i “malati Giustizia e UE
d’Europa”, quelli che non fan- ristorante Rosa d’Oro,
no i compiti a casa, quelli che piazza S. Maria Maggiore, 21
sono sull’orlo del baratro. Allo Una chiacchierata per parla-
stesso tempo al di là del Bren- re del diritto legato all’immi-
nero ci invidiano per il nostro grazione nell’UE e di cosa ne
stile di vita e vengono a trovar- pensa l’UE della prescrizione in
ci spesso. Italia dei reati tributari.
Non ci piacciono i tecnocra- 
ti di Bruxelles, ma siamo tra i Pasquale Profiti, sostituto
più europeisti del continente e procuratore della Repubblica
mandiamo tanti nostri rappre- presso il Tribunale di Trento (p.13)
sentanti nelle istituzioni co-
munitarie. Quanto sono euro- 21.00
pei gli italiani e quanto italiani Tutta colpa della Brexit
gli europei? Il comico romano presenta
Un interessante viaggio nel- uno spettacolo-racconto del-
la nostra identità assieme a la sua esperienza di vita nel
Beppe Severgnini, seguendo Regno Unito tra l’ottobre 2016
il motto «se siamo più bravi, e il dicembre 2017, in pieno di-
possiamo insegnare. Se siamo battito sulla Brexit, vicenda da
meno bravi, dobbiamo impa- cui ha tratto anche l’omonimo
rare» programma in quattro puntate
 andato in onda su Rai3.
di e con Beppe Severgnini (p.13) 
di e con Francesco De Carlo (p.14)

Il festival propone anche

• 16.00 - 20.00 | Punto informativo sull’Unione europea

• 16.00 - 20.00 | Seggi europei


i cittadini avranno la possibilità di “dire la loro”, andando a comporre il
bilancio dell’Unione europea 2021-2027 e assegnando i fondi alle diver-
se voci di spese previste dalla Commissione europea. I risultati saranno
commentati nell’ambito dell’evento conclusivo del festival
• Vignette sull’Europa
mostra organizzata da Europe Direct Trentino
con il centro Euro-mediterraneo LIBREXPRESSION,
Fondazione Giuseppe Di Vagno

|5|
Sabato 26 maggio

PROGRAMMA

SABATO 26 MAGGIO 12.00


Fireside talk
9.30 L’Unione europea
A scuola di Europa apre ai Balcani?
Conoscere l’Unione europea ristorante Rosa d’Oro,
per comprendere quanto è piazza S. Maria Maggiore
presente nella nostra vita quo- Incontro informale con Luisa
tidiana; lo faremo in maniera Chiodi (p.14), direttrice dell’Os-
animata, interattiva, anche at- servatorio Balcani e Caucaso
traverso un quiz a premi al qua- - Transeuropa, sull’apertura
le possono partecipare tutti... dell’UE ai Balcani.
purché muniti di smartphone 
connesso a Internet… interviene Gianni Bonvicini,
 Istituto Affari Internazionali
Roberto Santaniello, modera Nataša Vučković,
Commissione europea (p.14) Università di Trento
Bruno Dorigatti, presidente
del Consiglio provinciale (p.14) 14.30
a cura di Europe Direct Trentino Per farsi un’idea:
5 sguardi sull’Europa
11.00 Cinque brevi talks, cinque
Euro Start Up a confronto. esperti di diverse discipline, 10
Vinca la migliore! minuti di tempo ciascuno per
Spazio alle idee, alla creatività raccontare al pubblico cosa si-
e all’innovazione. gnifica “Europa”.
È questo lo spirito alla base Luisa Antoniolli: “L’Europa e il
della sfida tra alcune startup cubo di Rubik: l’integrazione
innovative trentine, parteci- differenziata nell’Unione euro-
panti a programmi promossi pea del futuro” (p.15)
dall’Unione europea, che si af-
Marco Brunazzo: “Mi vuoi spo-
fronteranno a colpi di pitch con
sare? Una narrazione sull’UE”
l’obiettivo di attrarre possibili
(p.15)
investitori e promuovere la loro
idea di business. Andrea Fracasso: “Ma quanto
Di fronte a una giuria di esperti mi costi!?!... Solidarietà e re-
pronti a dare consigli su come sponsabilità nella zona euro”
migliorare la propria perfor- (p.15)
mance, gli startupper dovranno Sara Lorenzini: “L’Europa nel
conquistare il pubblico per es- mondo: l’integrazione europea
sere eletti vincitori e aggiudi- e le relazioni Nord-Sud” (p.15)
carsi un premio speciale.
Louisa Parks: “Un’altra Europa
Un’occasione per scoprire alcu-
è possibile: protesta costrutti-
ni tra i migliori talenti imprendi-
va e futuro dell’Unione europa”
toriali e conoscere gli strumenti
(p.16)
della Provincia autonoma di

Trento a sostegno delle nuove
modera Tiziana Di Simone,
imprese, grazie anche a fondi giornalista RAI
europei.
a cura dell’Università di Trento,
a cura di Trentino Sviluppo Scuola di Studi Internazionali

|6|
Sabato 26 maggio

16.30 18.30
Presentazione del libro Nazionalismi.
“Stranieri residenti” Tra paura e identità
Abitare e migrare non si con- Un panel con ospiti di respi-
trappongono, come vorrebbe ro internazionale per cogliere
il senso comune, ancora pre- gli elementi fondamentali del
da dei vecchi fantasmi dello revival nazionalista che non
jus sanguinis e dello jus soli. cessa di condensare consensi
In ogni migrante si deve inve- da un capo all’altro in Europa,
ce riconoscere la figura dello contestandone fortemente le
«straniero residente», il vero stesse basi ideali e istituziona-
protagonista del libro. Atene, li. Un fenomeno a cui la stessa
Roma, Gerusalemme sono i Unione europea pare non sa-
modelli di città esaminati, in pere dare risposte concrete,
un affresco superbo, per inter- sia per mancanza di strumenti
rogarsi sul tema decisivo e at- che per unanimità di intenti. Ne
tuale della cittadinanza. discutono esperti internazio-
 nali dal mondo delle istituzioni
con l’autrice Donatella Di Cesare e dell’accademia.
(p.16) 
introduce Alberto Faustini, direttore Marco Piantini, consigliere
de “Il Trentino” e “Alto Adige” per gli Affari europei
del Presidente del Consiglio (p.16)
17.30 Matteo Villa, ricercatore ISPI (p.17)
Unione europea modera Lorenzo Robustelli,
e fake news direttore eunews.it
Cosa sono le “fake news”? Cer-
tamente notizie false... ma gli 19.00
errori non intenzionali, i “rumors” Fireside talk
del web, le teorie cospiratorie, la Direzione Bruxelles:
satira, le false affermazioni dei da dove parte una carriera
politici? Parlare di “fake news” europea?
è complesso come lo sono il ristorante bar Il Simposio,
termine stesso e la sua utiliz- via Rosmini, 19
zazione. E le “fake news” legate Qual è il primo passo verso
all’UE? E ancora, è necessaria una carriera internazionale?
una legislazione a livello euro- Su quali competenze conviene
peo contro di esse? Questi e altri puntare, quali sono le difficoltà
quesiti emergeranno nel corso e quali le opportunità? Aperi-
dell’incontro. tivo alla mano, professionisti
 della capitale europea e della
Thierry Vissol, direttore Centro scena internazionale si met-
LIBREXPRESSION, Fondazione tono a disposizione per dare
Giuseppe Di Vagno (p.16) consigli sulle mosse più effica-
introduce Pierangelo Giovanetti, ci per aprire le porte dei palazzi
direttore de “L’Adige” di Bruxelles.

Gabriele Pedrini, Ufficio rapporti
con l’Unione europea della PAT
a Bruxelles (p.17)

|7|
Sabato 26 maggio

PROGRAMMA

Maura Morandi, esperta


dell’area caucasica (p.17)
Gianni Bonvicini, Istituto
Affari Internazionali (p.17)
introduce Giulia Giuliani,
Club Alpbach Trentino
a cura del Club Alpbach Trentino

21.00
Concerto
Anansi è lo pseudonimo di Stefano
Giamaica chiama Europa Bannò, cantautore, polistrumentista
Se guardate sulle cartine e produttore discografico.
dell’Unione europea e pure Classe 1989 ha partecipato nel 2011
sulle banconote in Euro, trova- al Festival di Sanremo.
te anche delle piccole isolette, Da solista ha pubblicato 3 album:
lontane, nei Caraibi. A “Siamo Anansi (2009), Tornasole (2011)
Europa” una serata speciale, e Inshallah (2014).
Nel suo curriculum artistico
un ponte fra Giamaica ed Euro-
anche colonne sonore, singoli
pa, con hit e pezzi meno cele-
e collaborazioni. Tra queste ci sono
bri di Bob Marley, riarrangiati in i Duppy Conquerors, gruppo nato
chiave mediterranea da Anansi nel 2017 composto da Simone
e i Duppy Conquerors. Bannò, Luciano Forlese, Michele
 Bolognese, Francesco “Ago” Dallago.
di e con Anansi e Duppy Conquetors

Il festival propone anche

• 11.30 - 19.00 | Con i soldi dell’Europa


stand informativi con la selezione di progetti realizzati
in Trentino grazie al cofinanziamento dell’Unione europea

• 9.30 - 20.00 | Punto informativo sull’Unione europea

• 11.00 - 19.00 | Sapori d’Europa


degustazione e vendita prodotti trentini a marchio UE

• 9.30 - 20.00 | Seggi europei


i cittadini avranno la possibilità di “dire la loro”, andando a comporre il
bilancio dell’Unione europea 2021-2027 e assegnando i fondi alle diver-
se voci di spese previste dalla Commissione europea. I risultati saranno
commentati nell’ambito dell’evento conclusivo del festival
• Vignette sull’Europa
mostra organizzata da Europe Direct Trentino
con il centro Euro-mediterraneo LIBREXPRESSION,
Fondazione Giuseppe Di Vagno

|8|
Domenica 27 maggio

DOMENICA 27 MAGGIO 15.30


Immigrazione
11.30 e Unione europea
Colazione europea: quale Una tavola rotonda sul tema
ruolo per le periferie delle migrazioni per traccia-
dell’Europa? re un bilancio dell’impatto di
Una chiacchierata davanti a un questo fenomeno sulla coe-
caffè parlando di spinte indi- sione e sull’identità europea,
pendentiste e di volontà di col- e per prospettare scenari di
laborazione nell’Europa... più o medio periodo riguardo a una
meno unita tematica destinata a incidere
 profondamente sul destino
Federico Petroni, LIMES (p.18) europeo
Dario Fabbri, LIMES (p.21) 
Fabio Scalet, dirigente Affari Donatella Di Cesare, filosofa (p.16)
istituzionali e legislativi PAT (p.18) Federico Petroni, LIMES (p.18)
Giampiero Gramaglia, direttore
14.00 Istituto Affari Internazionali (p.19)
Trentino e Catalogna: modera Lorenzo Robustelli,
verso un’Europa direttore eunews.it
delle regioni?
La politica europea punta alla 17.00
creazione di un’Europa delle Dalla biblioteca all’ufficio:
regioni. ponti tra università
A che punto siamo con questo e lavoro per i giovani
progetto? Cosa aspettarsi per il europei
futuro? aula magna
Un dialogo tra le prospettive di Fondazione Demarchi,
Trentino-Alto Adige, Catalogna piazza S. Maria Maggiore, 7
e Unione europea, costruito in Come rendere più competitiva
maniera partecipativa: sarà di- l’educazione se la concorrenza
rettamente il pubblico a porre a livello lavorativo è sempre più
le domande ai relatori attra- spietata, non più solo a livello
verso il proprio smartphone. nazionale ma anche europeo?
 Quali sono le caratteristiche più
Francesco Palermo, importanti che uno studente
Eurac Bolzano (p.18) dovrebbe sviluppare per sen-
Steven Forti, professore tirsi pronto ad affrontare questa
presso l’Universitat Autònoma sfida? Quali consigli offrire? Ri-
de Barcelona (UAB) (p.18) spondiamo a queste e a molte
modera Enrico Franco, altre domande mettendo in
direttore del “Corriere del Trentino” dialogo tre settori fondamentali
a cura del Club Alpbach Trentino per l’educazione: l’università,
il mondo del lavoro e lo sport.
Sarà un’occasione unica per
fornire i presenti i migliori stru-
menti per costruire la propria
carriera.


|9|
Domenica 27 maggio

PROGRAMMA

Paolo Collini, rettore Quali saranno le conseguenze


dell’Università di Trento (p.19) per l’Europa? Sarà la Germa-
Mirco Pellegrini, AD nia l’alleato che il Presidente
Mak Costruzioni (p.19)
francese Emmanuel Macron
Paola Mora, presidentessa CONI
Trentino (p.19) sta cercando per riformare l’U-
nione europea? Che ruolo toc-
modera Francesca Valentini,
cherà all’Italia?
presidentessa Club Alpbach
Trentino Il panel intende rispondere a
tali quesiti quanto mai urgenti.
17.00 
Michele Valensise,
Italia, Germania, Europa
presidente di Villa Vigoni (p.20)
Dopo le elezioni tedesche del-
Danilo Taino,
lo scorso settembre e dopo le Corriere della Sera (p.20)
difficili negoziazioni per la for- Constanze Reuscher,
mazione del quarto governo corrispondente da Roma
Merkel, anche la Germania ha del Die Welt (p.20)
scoperto l’instabilità politica. Se Ubaldo Villani-Lubelli,
per anni l’Europa ha avuto il suo Università del Salento (p.20)
centro di stabilità proprio nella Dario Fabbri, LIMES (p.21)
Repubblica Federale, oggi non modera Matteo Scotto,
è più così o forse continuerà ad collaboratore scientifico Villa Vigoni
esserlo in modo molto diverso. a cura di Villa Vigoni

Il festival propone anche

• 11.30 - 19.00 | Con i soldi dell’Europa


stand informativi con la selezione di progetti realizzati
in Trentino grazie al cofinanziamento dell’Unione europea

• 11.30 - 20.00 | Punto informativo sull’Unione europea

• 11.30 - 19.00 | Sapori d’Europa


degustazione e vendita prodotti trentini a marchio UE

• 11.30 - 17.00 | Seggi europei


i cittadini avranno la possibilità di “dire la loro”, andando a comporre il
bilancio dell’Unione europea 2021-2027 e assegnando i fondi alle diver-
se voci di spese previste dalla Commissione europea. I risultati saranno
commentati nell’ambito dell’evento conclusivo del festival
• Vignette sull’Europa
mostra organizzata da Europe Direct Trentino
con il centro Euro-mediterraneo LIBREXPRESSION,
Fondazione Giuseppe Di Vagno

| 10 |
Domenica 27 maggio

Towards the European elections:


European citizens, let’s talk!
18.30
Developing a European public opinion
Verso
Pilotleproject
elezioni europee:
cittadini, parliamone!
#EUPublicOpinion
Primo dei quattro appuntamenti del progetto pilota transfronta-
liero della Commissione europea e della Provincia autonoma di
Innsbruck (Europe Direct
Trento1 che intende far emergere un’opinione
27/5/2018 pubblica europea in
Informationszentrum Tirol)

vistaThe
delle
EU today
elezioni per il rinnovo del Parlamento di Strasburgo, in
programma
2
a fine maggio 2019. Bolzano (EDIC Südtirol/Alto Adige)
6/10/2018
Al progetto partecipano
The future the EU cittadini delle province di Verona, Trento e
Trento (Europe Direct Trentino)
Bolzano e del Land Tirolo.
3
9/2/2019 Verona (EDIC Verona
Evento conatraduzione
Towards simultanea tedesco-italiano
European public opinion “Filo diretto con l’Europa”)

I partecipanti
4
11/5/2019
all’iniziativa potranno prendere parte a un concorso
che mette
My vote canin palio
shape it quattro viaggi di studio a Bruxelles. Per vincere
saranno tenute in considerazione la partecipazione e la conoscen-
za degli argomenti trattati nel corso degli incontri.

Per iscriverti all’evento vai su:


www.europa2019.provincia.tn.it

Alessandro Giordani,
Commissione europea (p.21)
Ugo Rossi,
presidente Provincia autonoma
di Trento (p.21)
Arno Kompatscher,
presidente Provincia autonoma
di Bolzano (p.21)

| 11 |
PROTAGONISTI

Federico Fabbrini Alessandro Andreatta


È professore ordinario di Diritto Laureato in Lettere moderne
europeo alla School of Law & a Padova, prima dell’impegno
Government alla Dublin City politico a tempo pieno ha
University e direttore del Brexit insegnato all’Istituto Arcivescovile
Institute. Ha conseguito un PhD di Trento. Nel 1995 ha cominciato
in diritto all’Istituto Universitario l’attività politica all’interno del
Europeo e in precedenza ha Comune di Trento: consigliere
insegnato nei Paesi Bassi comunale, assessore all’urbanistica
e in Danimarca. È autore ed edilizia, vicesindaco, quindi
di numerose pubblicazioni fra dal 2009 è Sindaco di Trento.
le quali “Fundamental Rights
in Europe” (2014), “Economic
Governance in Europe” (2016),
“The Law & Politics of Brexit” (2017).

Alessandro Olivi Franco Ianeselli


Laureato in Giurisprudenza, diventa È segretario generale della CGIL
avvocato nel 1996 e attualmente del Trentino dal 2015. Nel 2001,
esercita la professione con poco più che ventenne, diventa
un suo studio a Rovereto. responsabile della comunicazione
Consigliere comunale e assessore per la confederazione. Cinque anni
a Folgaria nel 1990, viene poi eletto dopo nella segreteria confederale
Sindaco dello stesso comune si occupa di politiche sociali
nel 1995, riconfermato nel 2000 e del lavoro: entra a far parte
e nel 2005. Eletto Consigliere della commissione provinciale
provinciale nel 2008, attualmente per l’impiego e dei cda di Agenzia
ricopre la carica di Assessore del Lavoro e di Laborfonds.
provinciale a sviluppo economico Tra il 2014 e il 2015 è responsabile
e lavoro. del sindacato lavoratori trasporti
della Cgil del Trentino e membro
del cda di Sanifonds.
| 12 |
Roberto Busato Alla Ribalta
Laureato in Ingegneria a Padova “Alla Ribalta” coinvolge dal 2009
dal 2010 è direttore generale di giovani nell’apprendimento
Confindustria Trento. Ha iniziato la di discipline performative,
carriera professionale in IBM e a educando al lavoro di gruppo,
partire dal 1997 ha lavorato presso alla concentrazione, alla crescita
Unindustria Treviso ricoprendo personale e artistica.
incarichi come responsabile dei Propone performance dal vivo
servizi alle imprese nell’area ICT di teatro, danza e/o musica,
e responsabile del marketing costruite collettivamente. Crede
associativo e delle relazioni fermamente nella collaborazione,
con le associate. Nel 2002 ha un grande arricchimento sia
pubblicato per l’editore Franco umano che artistico. L’associazione
Angeli il volume ”Microsoft Office: si pone l’obiettivo di presentare
applicazioni aziendali”. il più possibile sul territorio le sue
performance.

Beppe Severgnini Pasquale Profiti


È direttore di “7”, il settimanale Sostituto procuratore
del “Corriere della Sera” di cui della Repubblica presso
è editorialista dal 1995. Dal 2013 il Tribunale di Trento. Magistrato
scrive come opinion writer dal 1991. Pubblico ministero
per “The New York Times”. dal 1992 fino ad oggi a Trento.
È stato corrispondente in Italia per Esperto del Consiglio d’Europa
“The Economist” e in precedenza per progetti in materia di giustizia
ha lavorato per “Il Giornale” di in Albania, Bosnia, Kosovo, Georgia,
Indro Montanelli e per “La Voce”. Macedonia.
Nel 2004, a Bruxelles, è stato
votato “European Journalist of the
Year”. È autore di numerosi libri,
ha condotto programmi televisivi
e collaborato con diverse emittenti
radiofoniche.
| 13 |
PROTAGONISTI

Francesco De Carlo Roberto Santaniello


Romano, dopo la laurea Laureato in Scienze politiche,
in Scienze politiche e quattro ha lavorato al Parlamento europeo
anni al Parlamento europeo dal 1985 per diventare poi
(dove lavora nel campo della funzionario della Commissione
comunicazione) diventa speaker europea nel 1997 presso
nel programma radiofonico di la Rappresentanza in Italia, della
Radio Globo “Chiamata a Carico”. quale è attualmente Consigliere
Esordisce come monologhista speciale Media e Comunicazione.
nella televisione italiana nei È giornalista e docente di diritto e
programmi di Sabina Guzzanti, politiche dell’integrazione europea
Neri Marcorè e Trio Medusa e all’Università di Roma 3 ed è autore
prende parte a diversi programmi di numerosi saggi ed articoli.
Rai e Sky. Ha partecipato ai più
prestigiosi festival internazionali.

Bruno Dorigatti Luisa Chiodi


Dopo anni di impegno sindacale, PhD in Scienze politiche e sociali
nel 1996 viene eletto segretario presso l’Istituto Universitario
generale della CGIL del Trentino. Europeo di Fiesole, dal 2006 dirige
Attento ai problemi della crescita Osservatorio Balcani e Caucaso.
economica e al sostegno Dal 2003 al 2008 docente
dei redditi dei più deboli, a contratto di Storia e istituzioni
nel 2008 è eletto Consigliere dell’Europa orientale presso
provinciale: nella seconda la Facoltà di Scienze politiche
metà della XIV legislatura viene dell’Università di Bologna,
nominato Presidente del Consiglio ha insegnato in numerosi corsi
provinciale, ruolo nel quale è stato universitari in Italia e all’estero.
riconfermato anche nella presente Ha curato vari volumi e coordinato
legislatura. progetti di ricerca.

| 14 |
Luisa Antoniolli Marco Brunazzo
Professore di Diritto privato Professore associato di Scienza
comparato presso la Facoltà Politica presso il Dipartimento
di Giurisprudenza e la Scuola di Sociologia e Ricerca Sociale
di Studi Internazionali (centro dell’Università di Trento, dove
interdisciplinare di ateneo insegna “Sistema politico europeo”.
nel campo degli studi europei I suoi interessi di ricerca vertono
ed internazionali) dell’Università principalmente sul sistema
di Trento. Si occupa di temi legati istituzionale comunitario
ai processi di integrazione europea, e le relazioni tra Italia e UE.
in particolare nell’ambito Autore di diversi libri a tema UE,
del rapporto fra mercato interno l’ultimo dei quali è
e diritto privato, nonché “La differenziazione integrata:
dello studio comparato dei sistemi l’UE e le sue prospettive future”
giuridici, in particolare nell’ambito (Mondadori, 2017).
del diritto dei contratti.

Andrea Fracasso Sara Lorenzini


Professore di Politica Economica Professore associato di Storia
presso il Dipartimento di Economia Contemporanea presso
e Management e la Scuola di Studi il Dipartimento di Lettere e Filosofia
Internazionali dell’Università e la Scuola di Studi Internazionali
di Trento (di cui é Direttore). dell’Università di Trento, si occupa
I suoi interessi di ricerca coprono di storia della guerra fredda,
temi di economia internazionale, decolonizzazione, rapporti
integrazione economica europea Nord-Sud e storia dell’ambiente.
ed economia cinese. Ha pubblicato È autrice di numerose
lavori su numerose riviste pubblicazioni e il suo ultimo libro,
internazionali. Dal 2017 è membro uscito per Il Mulino nel 2017,
del Comitato Editoriale del Festival è “Una strana guerra fredda.
dell’Economia. Lo sviluppo e le relazioni Nord-Sud”.

| 15 |
PROTAGONISTI

Louisa Parks Donatella Di Cesare


Professore associato Professore di Filosofia teoretica
di Sociologia Politica presso presso l’Università Sapienza
il Dipartimento di Sociologia di Roma e di Ermeneutica filosofica
e Ricerca Sociale e la Scuola presso la Scuola Normale di Pisa.
di Studi Internazionali l’Università Ha insegnato in molte università
di Trento. La sua ricerca si occupa all’estero ed è tra le voci filosofiche
delle modalità con cui i cittadini più presenti nel dibattito pubblico
possono influenzare le politiche e internazionale, sia accademico
internazionali al di fuori sia mediatico. Tra i molti temi di cui
delle urne, sia tramite movimenti si è occupata vi è quello quanto
di massa che tramite campagne mai urgente della migrazione,
mirate. È l’autrice di “Campagne per la quale sostiene una politica
di movimenti sociali e le politiche dell’ospitalità proponendo
europee - nei corridoi un nuovo senso del coabitare.
e nelle strade”, pubblicato nel 2015.

Thierry Vissol Marco Piantini


Economista e storico, è stato Laureato in Scienze politiche,
docente universitario in Francia, è attualmente consigliere per
Belgio e Stati Uniti fino al 2003 gli affari europei del Presidente
e Consigliere speciale “Media del Consiglio Gentiloni, dopo
e comunicazione” presso la esserlo stato di Matteo Renzi.
Rappresentanza in Italia della Dal 2006 al 2014 ha lavorato
Commissione europea. Ideatore con il Presidente della Repubblica
dello studio radiofonico “Studio Giorgio Napolitano occupandosi
Europa” e dei suoi programmi, di questioni europee al Quirinale.
conduce la trasmissione In precedenza ha lavorato per oltre
“Un libro per l’Europa”. È il creatore dieci anni nelle Istituzioni europee,
del concorso “Una vignetta di cui è un funzionario.
per l’Europa”.

| 16 |
Matteo Villa Gabriele Pedrini
Ricercatore borsista all’Istituto Laureato in scienze politiche
per gli studi di politica e relazioni internazionali,
internazionale (ISPI) lavora è funzionario presso l’Ufficio
in particolare al Programma per i Rapporti con l’UE
“Migrazioni” che si propone di della Provincia autonoma di Trento
studiare come i processi politici, a Bruxelles, dove si occupa
a livello europeo e nazionale, di monitorare le iniziative
influenzino ed abbiano influenzato di policy e di finanziamento
le politiche migratorie europee. per l’Amministrazione
È specializzato in politica europea, e per gli stakeholder del territorio
con un focus specifico su trentino. In precedenza ha lavorato
migrazione, macroeconomia come consulente e project
e questioni energetiche. manager a Budapest, Roma
e Bruxelles per società
di consulenze ed enti pubblici.

Maura Morandi Gianni Bonvicini


È esperta dell’area caucasica, Studioso di questioni europee
dove ha lavorato come consulente e di politica estera è consigliere
per l’Unione europea scientifico e membro
e per l’ambasciata danese del comitato direttivo dell’Istituto
in Ucraina. Autrice di diversi saggi Affari Internazionali (IAI), uno dei
e articoli, ha ricevuto più prestigiosi centri di ricerca
nel 2011 il premio “Donna dell’anno” italiani su relazioni internazionali
dall’Università della Svizzera e politica estera. È membro di
italiana per la sezione “Pace e diritti gruppi di ricerca italiani e stranieri,
umani”. Nel 2012 il premio “Trentino consigliere dell’ex premier Romano
dell’anno” le ha assegnato Prodi, ha diretto l’Istituto trentino
il riconoscimento “Un personaggio di cultura dal 1999 al 2004 e lo IAI
per il futuro”. dal 1987 al 2008.

| 17 |
PROTAGONISTI

Fabio Scalet Francesco Palermo


Dirigente generale del Professore di Diritto pubblico
Dipartimento Affari istituzionali e comparato all’Università
legislativi della Provincia autonoma di Verona e direttore dell’Istituto
di Trento, cura in particolare la di studi federali comparati di Eurac
predisposizione degli atti normativi Research a Bolzano, ha lavorato
inerenti la modifica dello Statuto all’OSCE e al Consiglio d’Europa
speciale e le norme di attuazione e insegnato in varie università.
dello stesso. Cura il coordinamento Dal 2013 al 2018 è stato senatore
delle Strutture dipartimentali, indipendente per il collegio
tra cui il Servizio Europa, uninominale di Bolzano-Bassa
e svolge compiti di collegamento Atesina.
e rappresentanza istituzionale
a livello transfrontaliero, nonché
con riguardo alla Macroregione
alpina (EUSALP).

Steven Forti Federico Petroni


Professore di Storia contempora- È giornalista, consigliere
nea presso l’Universitat Autònoma redazionale di “Limes”,
de Barcelona e ricercatore responsabile del Limes
presso l’Instituto de História Club Bologna e co-fondatore
Contemporânea dell’Universidade di iMerica.
Nova de Lisboa, incentra Si occupa principalmente
i suoi studi sulla storia politica di politica estera e di difesa
e del pensiero politico dell’Europa degli USA, strategie militari
del Novecento. Membro della e geopolitica dell’area medio
redazione di Spagna Contempo- orientale.
ranea e di Atlántica XXII, Forti è
anche giornalista e analista politico
per diversi mezzi di informazione
italiani, spagnoli e greci.

| 18 |
Giampiero Gramaglia Paolo Collini
Giornalista dal 1972, ha lavorato Rettore dell’Università di Trento dal
tra l’altro per trent’anni all’ANSA, primo aprile 2015, in precedenza ha
di cui è stato anche corrispondente ricoperto vari ruoli istituzionali
da Bruxelles, Parigi, Washington e, per l’Ateneo trentino.
infine, direttore dal 2006 al 2009. La sua carriera accademica, iniziata
Ha poi diretto a Bruxelles “Agence nel 1993 all’Università Ca’ Foscari di
Europe” e il portale d’informazione Venezia, è proseguita con incarichi
europea “EurActiv.it”. Attualmente presso atenei italiani e stranieri,
è direttore di “AffarInternazionali.it”. tra cui la Catholic University of Lille,
Autore di libri, collabora il Darthmouth College nel New
con vari media, soprattutto Hampshire, la Boston University
“Il Fatto Quotidiano”, e tiene corsi e, in Italia, la Venice International
di giornalismo. University e la Libera Università
di Bolzano.

Mirko Pellegrini Paola Mora


Con il fratello Andrea guida la Mak Dal marzo 2017 è presidentessa
Costruzioni, impresa nata 13 anni fa del Comitato provinciale trentino
e diventata una realtà di successo. del CONI, prima donna a essere
Lasciato un impiego pubblico per stata eletta a tale carica.
rilevare l’azienda paterna, In precedenza è stata
ha trasformato la Mak Costruzioni presidentessa dell’Associazione
da impresa familiare a realtà vela Lago di Ledro.
di punta dell’edilizia trentina,
con 150 dipendenti e un fatturato
di circa 30 milioni di euro.

| 19 |
PROTAGONISTI

Michele Valensise Danilo Taino


Laureato in giurisprudenza Laureato in Architettura
alla Sapienza di Roma, ha iniziato al Politecnico di Milano è inviato
la carriera diplomatica nel 1975. speciale e columnist del “Corriere
È stato per alcuni anni capo della Sera”. Dopo aver iniziato
del Servizio stampa e informazione la carriera di giornalista al “Mondo
del ministero e portavoce Economico” (1986-1989) è stato
del ministro degli Esteri. corrispondente per la Germania
Dal 2012 al 2016 segretario da Berlino, inviato speciale
generale della Farnesina, per i temi della globalizzazione,
è editorialista de “La Stampa” responsabile di Corriere Economia,
e, dal 2017, presidente del Centro redattore economico. Nel 1999 ha
italo-tedesco per l’eccellenza ottenuto il premio Saint Vincent
europea Villa Vigoni, che mantiene per il giornalismo economico.
stretti rapporti con la Germania.

Constanze Reuscher Ubaldo Villani-Lubelli


Corrispondente dall’Italia per Storico delle istituzioni politiche,
“Die Welt”, uno dei più importanti è ricercatore presso la Scuola
quotidiani tedeschi, è un volto Superiore ISUFI dell’Università del
molto conosciuto in televisione, Salento e docente di Fondamenti
spazio in cui è chiamata di Diritto dell’UE presso la
a raccontare l’Italia ai tedeschi Scuola di Specializzazione per
e viceversa. Di origine tedesca, vive le professioni legali “V. Aymone”.
da molti anni in Italia e ha maturato Membro della rete internazionale
un punto di vista molto chiaro Rub-Europadialog, si occupa di
e ascoltato sul Bel Paese. storia politica tedesca ed è autore
di numerosi saggi sulla politica
tedesca ed europea.

| 20 |
Dario Fabbri Alessandro Giordani
Giornalista e analista È attualmente responsabile
internazionale, è consigliere per i contatti con i cittadini alla
editoriale di “Limes”, rivista italiana Direzione Generale “Comunicazio-
di geopolitica, occupandosi ne” della Commissione europea.
principalmente di Stati Uniti Fino al 2015 è stato a capo della
e Medio Oriente. comunicazione della Commissione
È membro della società italiana europea in Italia. Dal 2007 al 2012
di studi militari e collaboratore ha rivestito l’incarico di Consigliere
di “Conflits”, rivista francese per le questioni dell’UE presso
di geopolitica. Su Rai Radio 3 l’Ufficio del Consigliere Diplomatico
conduce “Radio 3 Mondo”. del Presidente del Consiglio dei
Sue analisi sono apparse anche su Ministri italiano. Dal 2011 insegna
“The International Herald Tribune”. relazioni tra Italia e UE alla School
of Government della LUISS.

Ugo Rossi Arno Kompatscher


Nel 2008 diviene assessore Dal 2005 al 2013 è stato sindaco
provinciale alla salute e politiche del Comune di Fiè allo Sciliar.
sociali nella Giunta guidata da Nel 2011 diviene Presidente
Lorenzo Dellai e nel 2013 viene del Consorzio dei Comuni
eletto Presidente della Provincia della Provincia di Bolzano
autonoma di Trento. Oltre a e del Consiglio dei Comuni.
guidare la Giunta provinciale, Nel 2014 è eletto Presidente
esercita le competenze relative della Provincia autonoma di Bolzano
al personale, agli affari finanziari dal consiglio provinciale e nel 2016
e all’istruzione. Su quest’ultimo assume la presidenza della Regione
versante, in particolare, ha avviato Autonoma Trentino-Alto
un forte impegno per la diffusione Adige/Südtirol. Da ottobre 2017 è
del trilinguismo (italiano-tedesco- presidente del GECT Euregio
inglese) nelle scuole di ogni ordine Tirolo-Alto Adige-Trentino.
e grado.
| 21 |
CON I SOLDI DELL’EUROPA

PlurAlps - Enhancing capacities


for a pluralistic Alpine Space
Cofinanziato dal programma europeo Interreg Spazio
alpino 2014-2020. Partner trentini coinvolti: Fondazione Franco Demarchi
www.alpine-space.eu/projects/pluralps
Mira ad aumentare l’attrattività del territorio e la coesione sociale
dei comuni e delle regioni alpine montane e periferiche attraverso
il rafforzamento delle capacità per l’erogazione di servizi di interesse
generale per i migranti.

PHABLABS 4.0 - PHotonics


enhanced fAB LABS supporting
the next revolution in digitalization
Cofinanziato dal programma europeo Horizon 2020. Partner trentini coinvolti:
Istituto di fotonica e nanotecnologie del CNR, MUSE-Museo delle Scienze
www.phablabs.eu
Obiettivo del progetto è portare la fotonica nella quotidianità attra-
verso “workshop” e “challenger projects” che avvicinino giovani ra-
gazzi dai 10 anni in su alle molteplici applicazioni della fotonica.

UPRIGHTS - Universal Preventive


Resilience Intervention Globally
Implemented in Schools to improve
and promote mental health for teenagers
Cofinanziato dal programma europeo Horizon 2020.
Partner trentini coinvolti: Fondazione Bruno Kessler, Provincia autonoma di Trento
(Dipartimenti Conoscenza e Salute)
ict.fbk.eu/ict-projects
Ha come scopo la promozione di una cultura del benessere menta-
le nella comunità scolastica del Trentino (e parallelamente in altre
quattro regioni europee) attraverso la co-progettazione, l’erogazione
e validazione nelle scuole di un programma formativo sulla resilien-
za mentale in cui verranno coinvolti per quattro anni psicologi, inse-
gnanti, studenti delle classi seconda-terza media e genitori.

PREDIS - PREvenzione
della DISpersione scolastica
Cofinanziato dal programma europeo Erasmus+
Partner trentini coinvolti: Università degli Studi di Trento
events.unitn.it/predis
La finalità del progetto è prevenire l’abbandono
scolastico precoce di migranti e Rom attraverso strategie inclusive.
È rivolto a docenti/dirigenti di scuole professionali che vogliano
operare per la prevenzione della dispersione di soggetti svantaggia-
ti, compresi appunto migranti e Rom.

| 22 |
Los_Dama! - infrastrutture verdi
per una vita migliore
Cofinanziato dal programma europeo Interreg Spazio
alpino 2014-2020. Partner trentini coinvolti: Comune di
Trento
www.alpine-space.eu/projects/los_dama
Promuove lo sviluppo sostenibile degli spazi aperti peri-urbani delle
aree metropolitane alpine. Le sette città partner del progetto si sono
impegnate nello sviluppo di diversi strumenti per la valorizzazione
ecologica e culturale e nello scambio di questi strumenti attraverso
la creazione di un network transnazionale.

Greencycle
Cofinanziato dal programma europeo Interreg
Spazio alpino 2014-2020
Partner trentini coinvolti: Comune di Trento,
Informatica trentina
www.alpine-space.eu/projects/greencycle
Incentrato sull’economia circolare e la sostenibilità, mira in particola-
re a introdurre un sistema economico circolare nei territori coinvolti
(Maribor, Trento, Vorau, Friburgo, Vaduz, ViennAgglo), sviluppando
anche un nuovo approccio trasversale nei diversi settori chiave dei
rifiuti, dell’energia, della mobilità, dell’edilizia e dell’ambiente.

CABALA, Diet and health - CirculAting


Bile Acids as biomarkers of metabolic
health - Linking zmicrobiotA, Diet and
Health
www.healthydietforhealthylife.eu/index.php/64-open-
calls/309-cabala-diet-health
L’alimentazione, in particolare cibi vegetali ricchi di polifenoli e
fibra, possono modificare il metabolismo degli acidi biliari, grazie
anche all’interazione con il microbiota intestinale. Utilizzando studi
di intervento sulla dieta di larga scala, CABALA_Diet&Health fornirà
prove dirette sull’uomo su come le interazioni dieta-microbiota
intestinale, definite dai profili di acidi biliari circolanti, determinano il
rischio di malattie metaboliche.

TruStEE - Training on remote


rensing for ecosystem modelling
Cofinanziato dal programma europeo Horizon 2020
Partner trentini coinvolti: Fondazione Edmund Mach
www.trusteenetwork.eu
È una Rete per una formazione dottorale innovativa all’interno della
quale 12 ricercatori a inizio carriera, di formazione diversa e prove-
nienti da diverse parti del mondo (Italia, Svizzera, Grecia, India, Spa-
gna, Colombia e Russia), vengono formati e portano avanti un pro-
getto di ricerca su telerilevamento, modellistica dell’ecosistema e
processamento di dati telerilevati.

| 23 |
CON I SOLDI DELL’EUROPA

A Manual on Work and Happiness


Cofinanziato dal programma europeo Europa creativa
Partner trentini coinvolti: Pergine Spettacolo Aperto
amanualonworkandhappiness.eu
Con il sostegno del programma Europa creativa, il progetto artistico
ha preso il via a fine 2016, riunendo partner provenienti da Portogallo,
Italia e Grecia, oltre a uno scrittore spagnolo e una compagnia teatra-
le portoghese. Al centro del progetto la relazione fra lavoro e felicità,
culminata nella scrittura di un vero e proprio manuale d’istruzioni sul
tema. Partendo da questo manuale, un gruppo di venti persone tren-
tine metterà in scena uno spettacolo teatrale, che debutterà il prossi-
mo 6 luglio a Pergine, in apertura del 43° Pergine Festival.

FRANCA - Flood Risk ANticipation


and Communication in the Alps
Cofinanziato dal programma europeo LIFE
Partner trentini coinvolti: Università degli Studi di Trento
Provincia autonoma di Trento – Servizio Bacini montani, MUSE, Trilogis srl
www.lifefranca.eu
Promuove l’anticipazione e la comunicazione del rischio alluvionale
nelle Alpi attraverso l’analisi e la modifica mirata dei comportamenti
socioculturali collettivi, delle modalità decisionali e della visione del-
la popolazione nei confronti dei rischi del proprio territorio.
In provincia di Trento sono state individuate tre aree di studio speri-
mentali: la città di Trento e il fiume Adige, il paese di Borgo Valsugana
e il fiume Brenta, la Val Rendena e il torrente Sarca.

HyMoCARES - HydroMorphological
assessment and management
at basin scale for the Conservation
of Alpine Rivers and related
Ecosystem Services
Cofinanziato dal programma europeo Interreg Spazio alpino
Partner trentini coinvolti: Provincia autonoma di Trento – Servizio Bacini montani
www.alpine-space.eu/projects/hymocares
Intende trasmettere la necessità di guardare ai fiumi non solo come
ad acqua che scorre, ma di promuovere una gestione sostenibile an-
che dei sedimenti da essi trasportati. È così possibile garantire la con-
servazione e la fruibilità dei diversi servizi offerti dagli ecosistemi flu-
viali, tra cui la mitigazione del rischio idrogeologico, il mantenimento
del paesaggio e della biodiversità.

RES URBIS - RESources


from Urban BIo-waSte
Cofinanziato dal programma europeo Horizon 2020
Partner trentini coinvolti: Provincia autonoma di Trento
Agenzia per la Depurazione, Physis srl
www.resurbis.eu

| 24 |
L’obiettivo è trasformare i rifiuti biologici urbani in nuovi prodotti bio-
logici, il tutto all’interno di una singola bioraffineria cercando poi di
aumentare nei consumatori l’appetibilità dei nuovi prodotti biologici.
Nelle quattro aree partecipanti al progetto (Barcellona, il Trentino, la
contea gallese di Rhonda Cynon e Lisbona) vengono analizzati i dati
sui rifiuti biologici urbani per poi applicare tecnologie innovative alla
risoluzione di problematiche tecniche riguardanti la loro conversione
in prodotti biologici pronti per l’immissione sul mercato.

PLUS-MUSE
(Mechatronics Ultimatye Skills
in Europe)&SMART
Cofinanziato dal programma europeo Erasmus+
Partner trentini coinvolti: Provincia autonoma di Trento,
Ufficio Risorse UE e Sviluppo del lavoro
plusmuse.provincia.tn.it
Neodiplomati e neo-qualificati (da non più di un anno) hanno l’op-
portunità di svolgere un percorso di formazione e tirocinio all’estero
di dodici settimane nei settore della meccatronica, dell’automazione
industriale e informatica e delle smart specialisations, seguito da un
periodo di ulteriori otto settimane di tirocinio in un’azienda trentina.

TLN-Mobility
Cofinanziato dal Programma Operativo FSE 2014-2020
Partner trentini coinvolti: Provincia autonoma di Trento
Ufficio Risorse UE e Sviluppo del lavoro
fse.provincia.tn.it
Rivolto a giovani residenti in Trentino che non studiano e non lavora-
no, prevede interventi coordinati di formazione e di tirocinio all’estero
con tutor e consiglieri. Obiettivo del progetto è favorire la crescita
delle competenze sociali e lavorative dei giovani grazie ad esperien-
ze di formazione e tirocinio all’estero.

ProM Facility
Partner coinvolti: Unione europea, Provincia
autonoma di Trento, Stato italiano, Trentino Sviluppo,
Fondazione Bruno Kessler, Università degli Studi
di Trento e Confindustria Trento
www.polomeccatronica.it/prom-facility
Realizzata nell’ambito del Programma operativo FESR 2014 - 2020
della Provincia autonoma di Trento, la  ProM (Mechatronics  Pro-
totyping) Facility è un laboratorio di prototipazione meccatronica uni-
co in Italia per ricercare, produrre e sperimentare prodotti innovativi
e più efficienti, in grado di combinare la meccanica tradizionale con
i più moderni sensori e sofisticati sistemi di prototipazione virtuale e
controllo elettronico.

| 25 |
CON I SOLDI DELL’EUROPA

Seed Money
Partner coinvolti: Unione europea, Provincia Fondo europeo di sviluppo regionale

autonoma di Trento e Stato italiano


www.trentinosviluppo.it/it/
Principale/Diventa_imprenditore/Gli_strumenti/Seed_Money/
Seed_Money.aspx
È un fondo co-finanziato da Provincia autonoma di Trento e UE
nell’ambito del Programma operativo FESR 2014 - 2020, finalizzato a
promuovere la diffusione di iniziative imprenditoriali nei settori innovativi
o ad alta tecnologia. Si rivolge a soggetti, persone fisiche o giuridiche,
che intendono avviare in Trentino iniziative imprenditoriali con l’obiettivo
di sviluppare prototipi di prodotto, servizio o processo.

Fondo Sociale Europeo (FSE)


in Trentino
fse.provincia.tn.it
FSE è il principale strumento dell’Unione europea per sostenere
l’occupazione, migliorare la qualità del lavoro e dell’educazione e
formazione professionale, nonché per promuovere l’inclusione sociale. Il
Programma operativo FSE 2014/2020 (PO FSE) della Provincia autonoma
di Trento finanzia la conciliazione famiglia – lavoro, e strumenti per
lavoratori e per la mobilità di studenti, adulti ed insegnati

I “frutti” del Programma di sviluppo


rurale in Trentino (PSR)
Partner coinvolti: Unione europea,
Provincia autonoma di Trento e Stato italiano
www.trentinoagricoltura.it/Trentino-Agricoltura/
Sviluppo-Rurale-2014-2020/Il-nuovo-sito-del-PSR
Quasi trecento milioni di euro per la crescita economica e sociale del
nostro territorio. Promuove l’imprenditoria agricola, la trasformazione
e commercializzazione dei prodotti agroalimentari e la diversificazione
aziendale, potenziando le sinergie con altri settori come il turismo. Tutela
l’ambiente e le foreste, valorizzando il nostro straordinario territorio.
Formazione, ricerca e innovazione sono alla base del Programma.
Venite a conoscere i semi del PSR: tante idee imprenditoriali che oggi sono
diventate realtà… ne assaporerete i primi frutti.

| 26 |
Ente promotore
Servizio Europa, Provincia autonoma di Trento

Coordinamento scientifico
Europe Direct Trentino, CDE Trento,
Villa Vigoni, Fondazione Trentina Alcide De Gasperi

Segreteria organizzativa
Europe Direct Trentino, Servizio Europa PAT

Ufficio stampa e comunicazione


Ufficio stampa PAT

Collaborazioni istituzionali
Comune di Trento, Consiglio della Provincia
autonoma di Trento, Università di Trento

Europe Direct Trentino


tel. 0461.495088
europedirect@provincia.tn.it

siamoeuropa.provincia.tn.it
siamoeuropa.provincia.tn.it
| 28 |