Sei sulla pagina 1di 2

Conversazione con Jeshua, Ottobre 2002

La missione di Gesù sulla Terra


Gesù era un'energia dal futuro, che venne sulla terra per portare illuminazione e conoscenza all'umanità.
Egli venne da un altro mondo o, addirittura da un'altra dimensione, e portò con sé l'energia elevata di
questa realtà. La sua consapevolezza del suo Sé Superiore rimase intatta, quando s'incarnò sulla terra.
Grazie alla sua presenza in me, Jeshua, io potei facilmente rendermi conto della flessibilità delle leggi
materiali e "compiere dei miracoli".

Il motivo per cui la personalità di Gesù/Jeshua venne sulla terra, era per creare un'apertura o un portale
verso un diverso stato di coscienza. Volevo stabilire un esempio delle possibilità che sono disponibili
per ogni essere umano.

Nelle sfere di luce, da cui proveniva Gesù, c'era la percezione che la terra stesse andando in una
direzione, che si sarebbe conclusa con grande oscurità e alienazione per le anime coinvolte
nell'esperimento terra. Fu deciso di dare un potente impulso verso il cambiamento, che avrebbe
mostrato chiaramente agli essere umani le scelte che avevano a loro disposizione. Inviando la
personalità energetica di Gesù, volevamo tenere uno specchio davanti agli esseri umani, ricordando loro
le loro stesse origini divine e i potenziali latenti che avevano dentro di sé. I potenziali per pace, libertà e
padronanza di sé.

Ogni essere umano è padrone della propria realtà. Voi state creando la vostra realtà tutto il tempo. Siete
in grado di abbandonare una realtà miserabile e insoddisfacente e permettere che la Luce entri e
trasformi la vostra creazione. L'uomo è padrone di se stesso, ma tende a cedere il suo potere alle
autorità esterne, che sostengono di conoscere la verità e di volere il meglio per voi. Questo accade in
politica, medicina, educazione, ecc. Inoltre, la vostra "industria dello spettacolo" è piena di false
immagini di felicità, successo e bellezza, che non servono a nessuno, eccetto a coloro i quali le
costruiscono. Avete mai pensato a quanto denaro viene speso soltanto per creare immagini? Nei mezzi
di comunicazione di massa, giornali, cinema, radio e televisione, le immagini vengono diffuse per tutto
il tempo. Da dove provengono queste immagini? Perché esistono? Chi le progetta?

Le immagini sono un mezzo per esercitare il potere sulla gente. Senza l'uso della forza fisica o della
violenza, le immagini possono rendere le persone dipendenti e sconnessi dai loro veri bisogni. Le
immagini possono indurre le persone a dare via spontaneamente il loro potere e la propria autostima. Vi
ingannano in maniera tale che non c'è bisogno di costringervi con la violenza; accetterete come vostri i
valori raffigurati dall'immagine e agirete di conseguenza. Questo è ciò che noi chiameremmo controllo
mentale invisibile, ed è dilagante nelle vostre 'libere' società occidentali.

Lo scopo della Luce è essenzialmente quello di portare chiarezza, consapevolezza e trasparenza nelle
strutture invisibili di pensiero e sentimento, che danno forma alla vostra vita. La Luce è l'opposto del
controllo mentale. Laddove entra in una realtà, la Luce spezza i vincoli del mero potere e autorità e
smantella le gerarchie basate su di esso. Tiene l'abuso di potere contro la luce e libera le persone dagli
inganni e dalle illusioni, che tolgono loro il potere di decidere da soli.

Al tempo in cui viveva, Gesù era una minaccia per la classe dominante. Con quello che diceva alla
gente e, semplicemente, con quello che irradiava, egli fece sì che le strutture di potere fossero viste per
quel che erano in realtà. Questo fu insopportabile e inaccettabile per la gerarchia esistente.

Il ruolo di Operatore di Luce, che Gesù assunse, fu pesante; specialmente per me, Jeshua, l'essere
umano, che acconsentii a portare quest'energia intensa, brillante, nella mia vita. Io, Jeshua, fui quasi
oscurato dalla forza della presenza di Gesù, la presenza del mio futuro sé! Sebbene mi riempisse di
grandi intuizioni, amore e ispirazione, non fu una sfida da poco portare o "tenere" fisicamente la sua
energia. Non riuscii del tutto ad integrare la sua energia nel mio essere fisico - le cellule del mio corpo
non erano ancora 'pronte' per essa - per cui, a livello fisico, il mio corpo si sfinì nel portare queste
intense energie di Luce.

A parte l'aspetto fisico, portare questa energia di Cristo comportava anche un fardello psicologico.
Trovavo molto difficile guardare come la natura dell'energia cristica fosse frequentemente fraintesa,
persino dai miei amici più cari o 'discepoli'. Come l'essere umano che ero, a volte mi disperai e dubitai
del valore del cammino che avevo intrapreso. Sentii che il mondo non era pronto per l'energia cristica.
Sentii che la sua essenza non veniva riconosciuta. Gesù fu davvero un pioniere ai suoi tempi.

© Pamela Kribbe
http://www.jeshua.net/