Sei sulla pagina 1di 2

Nome dell’oggetto:

Concilio degli dei

Ubicazione:
Roma, Italia

Museo che conserva l’oggetto:


Galleria Borghese, volta della Loggia

Datazione dell’oggetto:
1624-25

Artista(i) / Autore(i)della fabbricazione:


Giovanni Lanfranco (1582, Parma-1647, Roma)

Materia(e) / Tecnica(e):
affresco

Tipologia:
Dipinto

Descrizione:
Laffresco fu commissionato a Lanfranco dal cardinale Scipione
Borghese come decorazione della volta del grande ambiente
collocato al primo piano del Casino Pinciano, allepoca
concepito come loggia aperta sul parco della villa. Il pittore
ideò la suggestione di un sistema di trabeazione dipinta in
prospettiva lungo il perimetro delle pareti, sorretto da coppie
di telamoni alternate a lunette. Allinterno di queste ultime,
aperte verso lorizzonte, campeggiano le personificazioni dei
fiumi del globo. Il riquadro centrale è realizzato come uno
“sfondato” verso lempireo, dove gli dei appaiono radunati in
concilio fra le nubi. Vi si possono scorgere, tra gli altri, Giove, in
posizione centrale tra le figure femminili di Giunone e Venere;
proseguendo verso destra: Marte, riconoscibile dallelmo;
Apollo con il capo incorniciato di luce; Mercurio in volo; Bacco
con i mano il grappolo duva; un fauno che, seduto in primo
piano, guarda in basso verso gli spettatori. Al centro, sotto il
padre dei dei, si riconoscono Plutone e Proserpina con il cane
Cerbero; a sinistra: Nettuno e Cerere; il Tempo con la falce;
Pan, con le fattezze di satiro e, allestremità, Minerva con il ramo
di ulivo. La simulazione di uno spazio aperto e la straordinaria
fantasia nella disposizione delle figure librate nello spazio
appaiono chiaramente ispirate alle opere del conterraneo
artista cinquecentesco Antonio Allegri, detto il Correggio, autore
degli affreschi delle cupole parmensi. Tuttavia appare in modo
evidente, nellamplificazione delle forme e nella capacità di
esprimere il libero fluire dellimmaginazione, la forza della sua
innovativa creatività che, proprio nellaffresco della Loggia di
Villa Borghese, dà il via alla stagione della grande decorazione
barocca. Alla fine del sec. XVIII, durante la ristrutturazione della
palazzina, venne decisa la chiusura della Loggia. Laffresco
di Lanfranco fu restaurato e integrato tra il 1779 e il 1782 dal
pittore viterbese Domenico Corvi (1721-1803).

View Short Description


Il pittore Giovanni Lanfranco realizzò per il cardinale Scipione
uno dei primi esempi di pittura barocca a Roma: Il concilio
degli dei nella loggia di Villa Borghese. Originariamente una
loggia aperta, il grande salone è stato decorato da Lanfranco
utilizzando l'artificio illusionistico del “quadro riportato”, di
tradizione romana. La loggia fu chiusa nel 1779 e fu restaurata
da Domenico Corvi, pittore rappresentativo a Roma dello stile
neoclassico.

Proprietario attuale:
Stato Italiano

Modalità di acquisizione da parte del museo:


La palazzina Borghese è stata acquistata dallo Stato Italiano
nel 1902

Bibliografia di riferimento:
Hibbard H., “The date of Lanfranco's fresco in the
Villa Borghese and other chronological problems”,
in Miscellanea Bibliothecae Hertzianae in onore di L.
Bruhns, F. Graf, W. Metternich, L. Schudt (Römische
Forschungen der Bibliotheca Hertziana, XIV, 1961), pp.
355-365.   Ferrara L., “Domenco Corvi nella
Galleria Borghese”, in Rivista Nazionale dell'Istituto
d'Archeologia e Storia dell'Arte, XXI-XXII, 1976, pp. 169-217.
  Ficacci L., “Lanfranco e la nascita del
Barocco”, in Bernini scultore. La nascita del Barocco
in Casa Borghese, catalogo della mostra, Roma, 1998, pp.
332-355.   Giovanni Lanfranco. Un pittore barocco tra
Parma, Roma e Napoli, catalogo della mostra, (Parma, Napoli,
Roma), Milano, 2001, cat. nn. D23, D24, D25 pp. 370-372.

Copyright (dicitura completa):


Copyright immagine: Archivio fotografico Soprintendenza
Speciale PSAE e Polo Museale della Città di Roma.

Citation:
Sofia BarchiesiConcilio degli dei in Discover
Islamic Art, Museum With No Frontiers,2018 http://
www.discoverbaroqueart.org/database_item.php?
id=object;BAR;it;Mus11;20;it

Compilato da:
Sofia Barchiesi

Numero di lavoro di MWNF:


IT1 26

Interessi correlati