Sei sulla pagina 1di 2

Avventuroso per natura

Al lago, nei boschi, in montagna: all'aria aperta e dotati dell’equipaggiamento indispensabile,


campeggiare diventa una vera e propria avventura. Siamo andati alla scoperta dei cinque campeggi
naturali più belli della Svizzera.

Al lago
Il campeggio di Seelisberg si affaccia su un lago di montagna cristallino ai piedi del Niederbauen e
assicura vacanze di prima classe a contatto con la natura. Sono ammesse solo tende, auto e roulotte
restano all'esterno. Non c'è nemmeno l'elettricità, quindi riposo e relax senza lo strepito di musica ad
alto volume sono garantiti, per la gioia dei campeggiatori che fuggono dalla frenesia della città e amano
montare le loro tende proprio qui. L'area è poco estesa e piuttosto intima; i nuovi arrivati fanno
rapidamente nuove conoscenze. Durante il giorno il lago, dalla temperatura decisamente gradevole,
offre opportunità di svago con un'altalena sull'acqua e una zattera. Ma attenzione, si dice che nelle Commented [LI1]: c
profondità di questo lago imperversi lo spirito dell'acqua Elbst! Un chiosco offre snack e bevande e
accetta ordini per il pane fresco. La sera i bambini possono sfogarsi sul prato mentre i genitori si
intrattengono intorno al fuoco. Ma la quiete non tarda ad arrivare: al campeggio di Seelisberg si va a
dormire presto.
Naturcamping Seelisberg da metà maggio a metà settembre 2018, seelisberg.com

Lungo il fiume
Dal materassino ad aria direttamente nell'acqua fresca della Maggia: questo è possibile al campeggio
TCS Gordevio nella Valle Maggia. Beh, quasi comunque... si devono fare solo alcuni passi sulla Commented [LI2]: grosso modo
spiaggia di sassi. In compenso, però, l'acqua del fiume rigenera corpo e spirito! Chi non ha con sé le
proprie attrezzature e desidera campeggiare qui può affittare un alloggio adeguato, ad esempio una
roulotte, una casetta in legno o una romantica tenda nomade da "mille e una notte". Il campeggio è il
luogo ideale per una vacanza attiva e attira escursionisti, ciclisti e canoisti. Per i bambini c'è una piscina
riscaldata in cui tuffarsi. E per i più pigri? Anche loro troveranno di che bearsi nei tranquilli villaggi, nei
giardini subtropicali o sotto gli alberi, degustando un bicchiere di Merlot. Il ristorante Bellariva, proprio
accanto al campeggio, offre inoltre un'ottima cucina italiana.
Campeggio TCS Gordevio, Valle Maggia, 29 marzo-14 ottobre 2018, tcs-camping.ch/gordevio

Su un prato fiorito
Al Camping Maloja sul lago Silsersee in Alta Engadina si trovano gli spazi più belli per montare la
propria tenda. Non mancano certo graziose aree di sosta per le roulotte, ma l'atmosfera
selvaggiamente romantica si respira solo al di là dei due piccoli ruscelli, dove sono ammesse solo le
tende. E lì esistono ancora davvero: piccole oasi incantate tra prati di montagna in fiore, che danno la Commented [LI3]: c
sensazione di campeggiare nella natura selvaggia. Tuttavia, la civiltà non è lontana: un ristorante serve
deliziose pizze, ed è anche possibile acquistare pane e latte. Durante il giorno si possono fare lunghe
passeggiate, oppure praticare windsurf e la pesca. La sera ci si incontra nella grande tenda indiana
vicino al fuoco, e chi vuole, può anche intonare una canzone. Non ci sono aree adibite al gioco, perché
qui i bambini fanno quello che comunque amano di più: costruire dighe sui ruscelli, esplorare la foresta Commented [LI4]: c
e andare a caccia di coleotteri.
Camping Maloja, dal 1° giugno al 30 settembre 2018, campeggio-maloja.ch

In montagna
Respirare profondamente, rilassarsi e fare spettacolari escursioni: così si trascorrono le giornate al
Camping des Glaciers a La Fouly, ai piedi dell'imponente paesaggio montano del Vallese. In estate, la
posizione tranquilla e le notti fresche a 1600 metri sul livello del mare attirano abitanti delle città,
famiglie, gruppi e pensionati, che campeggiano nei prati aperti, nei boschi o direttamente nei pressi del
torrente glaciale. E per chi vuole fare acquisti o desidera mangiare fuori, La Fouly dista solo una
passeggiata. Nel frattempo, i bambini si divertono allegramente in campeggio, che mette a disposizione
aree gioco, una parete per arrampicate e un vicino parco avventura. E poi il Gran San Bernardo e il
villaggio di Champex non sono molto distanti. Ma vale anche la pena esplorare il bosco locale, dove si
dice che in primavera sgorghi una sorgente che si dirama in decine di piccoli ruscelli.
Camping des Glaciers, 15 maggio - 30 settembre 2018, camping-glaciers.ch

Tra gli indiani


Una cosa è certa: in questo campeggio di Saignelégier nel Giura non c'è elettricità, ma in compenso la
natura offre rigogliosi prati fioriti, alberi nodosi e la rara libertà di fare tutto ciò che si vuole: ovunque,
infatti, si possono fare grigliate e cucinare a fuoco vivo a proprio piacimento, cosa per altro molto
popolare la sera. Il campeggio per tende offre anche insolite sistemazioni in affitto, come tende indiane
Tipi o yurte. E chi desidera andare "sempre più in alto", non può perdersi la capanna sull'albero con
terrazza, sospesa tra le cime degli alberi ad un'altezza di cinque metri. Ma cosa si può fare qui? La
regione può essere esplorata a piedi, a cavallo o in bicicletta. La riserva naturale e torbiera Etang de la
Gruyère o il selvaggio e maestoso fiume di confine Doubs sono un must. Nelle vicinanze si trova il
museo delle bambole "Temps de réves", con un'esposizione di 500 bambole. Quindi lo svago è
garantito anche in caso di maltempo.
Camping Saignelégier, dal 1° maggio al 31 ottobre, campingsaignelegier.ch