Sei sulla pagina 1di 1

Così fa l’hacker | Fai da te | Il telecomando magico dell’hacker |

Tappiamo sul + in alto


a destra nell’interfac-
cia principale dell’app
e-Control e sceglia-
mo Add remote dal
menu che verrà aper-
to. Il dispositivo funzio-
na anche su antifurti di
casa. Basta tappare su
TC1 e memorizzare la
frequenza di On e Off.

Posizioniamo il tele-
comando dell’antifur-
to di casa di fronte al
BroadLink e premia-
mo il tasto Power per
clonare il segnale di
accensione/spegni-
Lo abbiamo mento. Ripetiamo la
utilizzato con: procedura per clonare
Per motivi di sicurezza non anche gli altri tasti del
indichiamo il modello di antifur- dispositivo.
to usato. Diciamo solo che si trat-
ta di un dispositivo dotato di SIM
per il controllo da remoto

ANTIFURTO

Volendo riprodurre il funzionamento del dispositivo RollJam di


cui parlavamo all’inizio dell’articolo, abbiamo condotto alcuni
test su diversi modelli di automobile, sia recenti sia di qualche
anno fa. In alcuni casi, il BroadLink è riuscito ad intercetta-
re il segnale del telecomando, ma senza riuscire poi a ripro-
durlo. Altre volte, invece, il segnale non veniva in alcun modo
memorizzato. L’esperimento, dunque, si può considerare non
riuscito. La spiegazione è che i telecomandi delle automobi-
li sono di tipo rolling code che generano codici di controllo
che cambiano ad ogni utilizzo e “scadono” se non utilizzati
a breve. La delusione nel non essere riusciti ad hackerare la
nostra automobile è stata tanta, ma almeno abbiamo avuto
la conferma che dispositivi come il RollJam sono per adesso
utilizzabili solo a livello sperimentale: potremo quindi conti-
nuare a guidare la nostra vettura in tutta serenità al riparo da
possibili attacchi informatici!

Lo abbiamo
utilizzato con:
diversi modelli
di automobile di varie
case automobilistiche

AUTOMOBILE
12 Win Magazine Speciali