Sei sulla pagina 1di 26

18

00 Ecocardiografia interventistica
e intraoperatoria

PRINCIPI FONDAMENTALI Endocarditi


Indicazioni Disfunzione delle protesi valvolari
Diagnostica preoperatoria Patologie aortiche
Emodinamica Dissezione aortica
Manipolazione chirurgica e strumentazione Ateroma aortico
Tempistica Reimpianto valvolare aortica e coronarico
Cardiomiopatie
APPROCCIO ECOCARDIOGRAFICO Cardiomiopatia ipertrofica
Proiezioni
Dispositivi di assistenza ventricolare
Sequenze
Trapianto cardiaco
Acquisizione e memorizzazione delle immagini
Cardiopatie congenite
LIMITAZIONI E CONSIDERAZIONI TECNICHE UTILITÀ CLINICA DELLE PROCEDURE
Orientamento del piano d’immagine
Angolo d’intercettazione Doppler TRANSCATETERE E IBRIDE
Problematiche tecniche in sala operatoria Difetti del setto atriale e chiusura di forame ovale
Ottimizzazione del setting strumentale pervio
Riparazione transcatetere della valvola aortica
UTILITÀ CLINICA DELLA TEE INTRAOPERATORIA Riparazione transcatetere della valvola mitrale
Monitoraggio della funzione ventricolare Altre procedure transcatetere
Patologie valvolari cardiache
Riparazioni della valvola mitrale APPROCCI ALTERNATIVI
Stenosi valvolari LETTURE CONSIGLIATE

L ’ -
-
-

- -

- -

496

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 496 11/09/14 12.16


497
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

Diagnosi preoperatoria

-
- -

-
-
-

PRINCIPI FONDAMENTALI

Indicazioni

- -
-

TABELLA 18-1 Raccomandazioni per la formazione ecocardiografica perioperatoria di base e avanzata*

Qualifica Base Avanzata Mantenimento


delle Competenze

Studi TEE interpretati 150 300 50 esami/anno (25 eseguiti


e riportati (supervisione) personalmente)
Studi TEE effettuati 50 150 15 ore CME categoria I
(supervisione) ogni 3 anni
Direttore del programma Training perioperatorio Training avanzato più Partecipazione
avanzato 150 esami addizionali a un programma CQI
Programma (volume esame Ampia varietà Pieno spettro
perioperatorio e diversità)
Documentazione del training Certificazione NBE o verifica dal direttore del training

CME, educazione medica continua in ecocardiografia; CQI, miglioramento continuo della qualità; NBE, Consiglio Nazionale
di Ecocardiografia.
(Dati da: Mathew JP, Glas K, Troianos CA, et al: American Society of Echocardiography; Society of Cardiovascular Anesthesiologists.
American Society of Echocardiography/Society of Cardiovascular Anesthesiologists recommendations and guidelines for continuous
quality improvement in perioperative echocardiography. J Am Soc Echocardiogr 19(11):1303-1313, 2006. Sono riportati il livello di
conoscenze e l’esperienza tecnica richiesti per l’esecuzione delle indagini.)
*Questa tabella mostra il numero minimo di procedure raccomandate per raggiungere e mantenere la competenza.

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 497 11/09/14 12.16


498
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

TABELLA 18-2 Indicazioni alla TEE intraoperatoria Chirurgia


elettiva
o intraprocedurale

Monitoraggio della funzione ventricolare TEE diagnostica preoperatoria


Prima e dopo il bypass cardiopolmonare nei pazienti Altri test di imaging
ad alto rischio
Durante la chirurgia non cardiaca nei pazienti
ad alto rischio Diagnosi Chirurgia
Pianificazione d’emergenza
Cardiochirurgia dell’intervento
Riparazione della valvola mitrale
Meccanismi di rigurgito
Gravità del rigurgito TEE intraoperatoria di base
Assestamento funzionale dopo riparazione !Esame completo se possibile
della valvola mitrale !   
sul quesito clinico, Confronto delle immagini
Complicazioni dopo riparazione della valvola mitrale se costretto per con i dati Doppler
Riposizionamento di protesi valvolare mancanza di tempo Valutazione delle condizioni
Valutazione dopo l’impianto valvolare di carico
Identificazione delle complicanze Valutazione del successo
Procedure valvolari chirurgiche complesse Procedura delle procedure
Reimpianto della valvola aortica e sostituzione chirurgica Identificazione
della radice aortica o percutanea delle complicanze
Reimpianto delle arterie coronarie Comunicazione con il chirurgo
Endocarditi TEE postprocedura
Coinvolgimento valvolare e disfunzione
Assestamento dopo riparazione o sostituzione Figura 18-1
valvolare
Cardiomiopatia ipertrofica
Valutazione prima e dopo miectomia
Riparazione di dissezione aortica -
Cardiopatie congenite – prima e dopo l’intervento
riparativo
Interventi transcatetere
Sostituzione della valvola o aortica transcatetere -
(TAVR)
Procedure transcatetere di riparazione della valvola
mitrale
-
Valvotomia mitralica con palloncino
Chiusura transcatetere di rigurgito paravalvolare
Chiusura dei difetti del setto atriale o forame ovale
pervio
Ablazione settale per cardiomiopatia ipertrofica -
Posizionamento di dispositivi intracardiaci
Posizionamento di cannule -
Dispositivi di assistenza ventricolare -
Cannulazione aortica (evitare ateromi) -
Patologie del pericardio, compresa l’effusione loculare
Complicanza in chirurgia generale
Aria intracardiaca Emodinamica
-

aortico
-
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 498 11/09/14 12.16


499
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

Manipolazione chirurgica
e strumentazione
-
- -
-

- -

-
- -
-
-

- -

-
-

- Tempistica
-

- -

SBP = 85 mm Hg SBP = 140 mm Hg


VC = 0,7 cm VC = 1,1 cm

Figura 18-2
vena contracta
(Per gentile concessione di Donald C. Oxorn, MD.)

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 499 11/09/14 12.16


500
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

A B

Figura 18-3 a sinistra)


a destra freccia (Per gentile concessione di Donald C. Oxorn, MD.)

LA vena contracta

-
-
LV -
-
-

Figura 18-4

freccia
(Per gentile concessione di Donald C. Oxorn, MD.)

APPROCCIO ECOCARDIOGRAFICO
-
- Proiezioni

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 500 11/09/14 12.16


501
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

-
-

-
4C 2C
-

L A
S I

-
Figura 18-5
in alto), -
a sinistra -
destra)
-

Figura 18-6 20
-

asc ME 4 camere ME comissurale mitralico ME 2 camere ME LAX


AV LAX
ME SAX -
TG UE
( -

- ME LAX AV ME LAX aortica ascend. ME SAX aortica ascend. ME SAX AV

ME RV influsso-efflusso ME bicavale TG SAX lieve TG SAX basale


)

TG 2 camere TG LAX TG influsso RV TG LAX profonda

SAX aortica discend. LAX aortica discend. LAX UE arco aortico SAX UE arco aortico

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 501 11/09/14 12.16


502
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

-
Figura 18-7 -
-

vena contracta

- -

-
-

-
-

Sequenze
-
-
-

-
-
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 502 11/09/14 12.16


503
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

TABELLA 18-3 Ecocardiografia negli interventi transcatetere per patologie valvolari

Procedure Valutazione preprocedurale Monitoraggio procedurale Valutazione


delle complicanze

Sostituzione Gravità della stenosi aortica Lunghezza delle cuspidi Rigurgito paraprotesico
valvolare Numero di lembi e calcificazioni aortiche (<distanza rigurgito mitralico
aortica Diametro anulare (TTE o TEE 2D) anulare-ostio coronarico) Occlusione ostio
transcatetere Forma del tratto d’efflusso coronarico (anomalie
(TAVR) del LV (evitare di movimento
rigonfiamento settale della parete del LV)
subaortico) Tamponamento cardiaco
Valutazione per ateroma Dissezione aortica
aortico o rottura
Posizionamento
e funzionamento
della valvola protesica
Valvotomia Gravità della stenosi mitralica Puntura transettale Peggioramento
mitralica Morfologia della valvola mitrale Posizione del palloncino del rigurgito mitralico
con palloncino Fusione e calcificazione dilatatore Difetto del setto atriale
commisurale Variazioni del P
Rigurgito mitralico consistente e del MVA
trombosi del LA Gravità del rigurgito
mitralico
Riparazione Anatomia valvolare Puntura trans-settale Lacerazione dei lembi
valvolare Gravità del rigurgito mitralico Posizione del sistema o delle corde
mitralica Meccanismo di rigurgito mitralico di erogazione Versamento pericardico
transcatetere Lunghezza e profondità Rigurgito residuo Posizione ottimale
della coaptazione mitralica del dispositivo
Lembo mobile e larghezza
Chiusura La presenza e la gravità di rigurgito Localizzazione Rigurgito residuo
di rigurgito mitralico paraprotesico e dimensione dei difetti Dislocazione
paravalvolare Funzione della valvola protesica paravalvolari (TEE 3D) del dispositivo
in valvola Trombosi del LA Posizionamento Versamento pericardico/
protesica del catetere tamponamento
Setting del dispositivo

MVA, area valvolare mitralica; ∆P, gradiente pressorio.

-
- -
-

Acquisizione e memorizzazione
delle immagini
- LIMITAZIONI E CONSIDERAZIONI
TECNICHE
-
Orientamento del piano d’immagine
-
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 503 11/09/14 12.16


504
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

- .61 40dB 3 ·/+1/0/1


PW Depth = 24mm
PW Gate = 3.0mm
LSPV
- PW Gain = 10dB

- .61
-
.60
S
D
-

m/s

a
.40

Angolo d’intercettazione Doppler Figura 18-8 -


-

-
-

Figura 18-9

freccia gialla tra


riverberi
-

Problematiche tecniche in sala operatoria -

- Ottimizzazione del setting strumentale


-
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 504 11/09/14 12.16


505
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

LA

Ao

LV

RVOT

Figura 18-10 -

- Figura 18-11 -

freccia

-
-

-
-
vena contracta
-

-
-
-
-

-
-

- UTILITÀ CLINICA DELLA TEE


- INTRAOPERATORIA

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 505 11/09/14 12.16


506
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

Asse lungo
2C

Inf Cx
Post
PDA
Lat 4C
Inf
Septum

Ant
RV Ant
Septum
LAD

Figura 18-12 LV in asse corto transgastrico


vena contracta
Figura 18-13 -
vena contracta

vena
contracta

- -
-

-
-
-
-

-
Monitoraggio della funzione ventricolare
-

-
-
-

-
- -
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 506 11/09/14 12.16


507
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

Patologie valvolari cardiache -


Riparazioni della valvola mitrale
-
-
-
-

- -
-
-

-
-
-
-
-
-
- -

-
Superiore/anteriore

LAA

Ao A1 P1
Mediale
A2
P2
A2
0° Laterale
P2
A3

P3
A3 A2 P1
45° 135° P3
P2 A2
90° A2
P3 A2 P1
P1

Inferiore/posteriore

Figura 18-14 -

Figura 18-15
(

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 507 11/09/14 12.17


508
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

Figura 18-16 -
-
)
in bas-
so -
al centro

A,
B -
C
-
A AL o AC -
Ao AV -
LAA P PM o
PC (

LA

LV

A B

Figura 18-17 freccia

- -
tethering
-
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 508 11/09/14 12.17


509
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

-
-

- -

-
-
-
-

Vena contracta
-
-
-

-
vena contracta -

-
-

-
- -

A B
Figura 18-18 vena contracta
B

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 509 11/09/14 12.17


510
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

-
-
-
-
-

Stenosi valvolari -
-
-

-
- -
- -
-

- -

-
-

Figura 18-19 A

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 510 11/09/14 12.17


511
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

- Disfunzione delle protesi valvolari


-

-
- -

-
Endocarditi
-

-
-

Patologie aortiche
Dissezione aortica

-
-

Anello
impiantato
*

A B

Figura 18-20 (A)


asterisco freccia) e il color-Doppler (B) asterisco
(Per gentile concessione di Donald C. Oxorn, MD.)

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 511 11/09/14 12.17


512
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

Figura 18-21 frecce


a sinistra a destra
(Per gentile concessione di Donald C. Oxorn, MD.)

-
-
-
-
-
-
-

-
-

Ateroma aortico
-

-
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 512 11/09/14 12.17


513
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

Cardiomiopatie
Scansione
epiaortica
Cardiomiopatia ipertrofica

Ao

Figura 18-22 -
-
-
-
-

-
- -
-
- -

Reimpianto valvolare aortico e coronarico -

- Dispositivi di assistenza ventricolare


-

-
-
-
-
-
-
- -

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 513 11/09/14 12.17


514
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

-
-
-
-

- Trapianto cardiaco
-
-
-
-

-
-

Ao
Cardiopatie congenite

A
-
.46 40dB 2 ·/+1/0/1
PW Depth = 60mm
PW Gate = 3.0mm
PW Gain = 16dB

.46

UTILITÀ CLINICA DELLE PROCEDURE


TRANSCATETERE E IBRIDE
1.0

m/s -
-
B
-
Figura 18-23 - -
-
freccia
B -
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 514 11/09/14 12.17


515
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

TABELLA 18-4 Proiezioni ecocardiografiche 3D per le procedure interventistiche transcatetere

Procedura Modalità d’imaging Prospettiva d’imaging

Valvuloplastica mitralica Live 3D/live 3D zoom Visualizzazione LA della valvola mitrale


Volume totale 3D color
Puntura del setto Live 3D Visualizzazione RA del setto interatriale
interatriale
Riparazione mitralica Live 3D/live 3D zoom Visualizzazioni LA e LV della valvola mitrale
Volume totale color
Dispositivo di chiusura Live 3D/live 3D zoom Visualizzazione del LA con auricola al centro dell’immagine
dell’auricola del LA
Chiusura di ASD-PFO Live 3D/live 3D zoom Visualizzazioni RA o LA attraverso il setto interatriale
Chiusura di VSD Live 3D/live 3D zoom Visualizzazioni RV o LV attraverso il setto interventricolare
TAVR Live 3D/live 3D zoom Proiezione parasternale asse lungo
Volume totale color
Immagini multipiano
Rigurgito paravalvolare Live 3D/live 3D zoom Valvola mitrale: visualizzazioni LA e LV
protesico Volume totale color Valvola aortica: proiezione in asse lungo, visualizzazione
di faccia della valvola dal tratto d’efflusso del LV o dall’aorta

ASD, difetti del setto atriale; PFO, forame ovale pervio; TAVR, riparazione transcatetere della valvola aortica; VSD, difetti del setto
ventricolare.
(Da: Tsang W, Lang RM, Kronzon I: Role of real-time three dimensional echocardiography in cardiovascular interventions. Heart
97(10):850-857, 2011.)

Riparazione transcatetere della valvola


aortica
-
-

- -
-

-
- -

-
-
-
-

-
Difetti del setto atriale -
e chiusura di forame ovale pervio

-
-
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 515 11/09/14 12.17


516
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

Figura 18-24 -

(
)

Riparazione transcatetere della valvola


-
mitrale -
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 516 11/09/14 12.17


517
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

LA

*
LA
LA

A B C

SVC

RA

LA LA RA

IVC

D E F
Figura 18-25 ®

(A, B, C, e D) (F) A
asterisco rosso B C
D

F (
)

Altre procedure transcatetere


-
-
-

-
-

APPROCCI ALTERNATIVI -
-

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 517 11/09/14 12.17


518
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

Figura 18-26

AeB
(A)
(B) frecce gialle
freccia rossa

CeD (C)
(D) freccia rossa nel pan-
nello C -
(

)
A B

C D

Ao

LM
B

LV Ao

LV
A C

Figura 18-27
freccia gialla
freccia rossa B,
La C
freccia rossa
freccia gialla Ao ( -
)

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 518 11/09/14 12.17


519
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

Figura 18-28
(A)
(B)
(C) (D)

Ao (
)

LETTURE CONSIGLIATE
Generale nota che possa provocare il deterioramento
clinico durante la procedura, e dovrebbe
Intraoperative
essere impiegato nei pazienti con ipotensione
Echocardiography
Anesthesiology idiopatica o ipossiemia. La Tabella 1 in
questo riferimento fornisce i dati di sensibilità
Questo testo in quattro volumi (montaggio
La TEE è consigliata in tutte le procedure
chirurgiche per le patologie valvolari cardiache condizioni alla TEE perioperatoria.
fornisce una panoramica completa della
e in chirurgia per l’innesto di bypass coronarico.
TEE intraoperatoria. Le informazioni sono Surgical
Gli obiettivi dell’esame TEE sono: (1)
presentate in modo sintetico, il testo in formato and Radiologic Correlations Atlas
confermare e fornire ulteriori dettagli circa la
di elenco puntato con i punti chiave e numerose of Intraoperative Echocardiography
diagnosi preoperatoria, (2) valutare eventuali
immagini. I capitoli includono la patologia
patologie insospettate, (3) regolare il piano
mitralica e aortica, le protesi valvolari, Questo DVD combinato con l’atlante stampato
d’anestesia e chirurgica, come indicato,
la funzione ventricolare, la malattia aortica, utilizza un formato basato sui casi clinici
e (4) valutare i risultati dell’intervento
e le cardiopatie congenite.
intracardiaca vanno inoltre utilizzati durante e Doppler cine e frame con correlazione tra
interventi transcatetere per patologie cardiache la presentazione clinica e l’outcome, gli studi
strutturali. Nei pazienti sottoposti a chirurgia radiologici, e i risultati chirurgici. Sono previsti
non cardiaca, la TEE è raccomandata per ciascun caso dei libri di testo consigliati.
nei pazienti con cardiopatia sospetta o Sono riportati più di 145 casi, che coprono

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 519 11/09/14 12.17


520
Capitolo 18 | Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria

l’intera gamma di studi TEE intraoperatori, Echocardiography Cardiochirurgia


compresa la patologia coronarica, mitrale
e la patologia valvolare aortica, l’endocarditi,
le protesi valvolari cardiache, le patologie transesofagea da un anestesista
valvolari destre, le cardiopatie congenite cardiovascolare per il monitoraggio della
funzione ventricolare in sala operatoria.
la malattia pericardica, le patologie dei grandi The Practice of Clinical Echocardiography
Questo capitolo ha anche dettagliate
vasi e le masse cardiache. sezioni su situazioni particolari, tra cui
la separazione dal bypass cardiopolmonare, Questo capitolo fornisce dettagli
Practical Perioperative l’intervento di bypass coronarico off-pump,
Transesophageal Echocardiography: Text il posizionamento dei dispositivi intravascolari per il processo decisionale e la valutazione
with DVD e la chirurgia dei trapianti. dei risultati delle procedure di riparazione
della valvola mitrale. Sono rivisti e illustrati
Questo testo di 384 pagine con DVD i risultati prepump e postpump, il loro
fornisce una panoramica sintetica sulla
TEE e sul suo impiego in tutte le situazioni riparazione della valvola mitrale. Sono
Curr Cardiol Rev
cliniche, con particolare attenzione alla TEE anche riassunti gli approcci alla riparazione
transcatetere della valvola mitrale.
intensiva. Nei pazienti sottoposti a chirurgia non
cardiaca la TEE è in grado di fornire
dati sulla portata cardiaca e sul precarico
ventricolare. L’utilizzo della TEE per
ottimizzare le condizioni di carico determina
Mayo una diminuzione della mortalità e della
Clin Proc morbilità perioperatoria. È presentato un
In otto studi osservazionali per un totale di J Am Soc Echocardiogr
approccio pratico alla valutazione TEE
15.540 pazienti, la TEE intraoperatoria
nella chirurgia non cardiaca.
ha portato cambiamenti nella procedura In 50 pazienti sottoposti a riparazione
chirurgica nell’11% e condotto a un chirurgica della valvola mitrale, la TEE
secondo funzionamento della pompa 3D presenta una migliore visualizzazione
nel 4% dei pazienti. In un totale di dell’anatomia valvolare rispetto alla TEE
12.687 pazienti provenienti da due studi 2D, in particolare per il numero di segmenti
prospettici randomizzati e quattro studi non Anesth Analg dei lembi interessati, il grado d’allargamento
randomizzati di scansione epiaortica per anulare posteriore, e per la misurazione dei
rilevare gli ateromi l’impatto delle immagini In 22 pazienti con inaspettata diametri commissurali. I risultati d’imaging
è stato inconsistente. Questa recensione compromissione emodinamica intraoperatoria 2D, rispetto alla TEE 2D, correlano
suggerisce il ruolo più vantaggioso della durante procedure di chirurgia non cardiaca la più strettamente con i risultati chirurgici
TEE intraoperatoria nei pazienti sottoposti a TEE intraoperatoria ha fornito una diagnosi intraoperatori.
riparazione aortica e a riparazione eziologica in 19 (84%) pazienti, inclusi
o sostituzione della valvola mitrale.
gli eventi tromboembolici in 9, l’ischemia
miocardica acuta in 6, l’ipovolemia in 2, e il
tamponamento cardiaco in 2 pazienti. In 12
di questi pazienti (55%) la diagnosi TEE The Practice of Clinical
ha portato a procedure chirurgiche aggiuntive. Echocardiography

Anesth Analg Questo capitolo riporta tutti gli aspetti

Dettagliata revisione sui principi fondamentali


della TEE 3D con belle illustrazioni
che mostrano tutte le modalità 3D. intraoperatoria e ai risultati dopo miectomia.
Le applicazioni cliniche sono discusse con J Cardiothorac Vasc Anesth In questa sezione ci sono diversi dati sulla
valutazione intraoperatoria e più di 20
154 referenze; quasi un mini-manuale In 31 pazienti con instabilità emodinamica referenze.
di TEE 3D. perioperatoria è stato eseguito la TTE
(n = 9) o la TEE (n = 22). Le cause Dispositivi d’assistenza
di instabilità emodinamica evidenti erano, ventricolare
Monitoraggio della funzione disfunzione ventricolare sinistra nel 52%,
ventricolare e chirurgia disfunzione del RV nel 29%, ipovolemia
non cardiaca nel 16%, embolia polmonare nel 16%,
e ischemia miocardica nel 13% dei pazienti.
Nel 13% dei pazienti è stato necessario Anesth Analg
un intervento chirurgico aggiuntivo sulla base Una revisione ben scritta e dettagliata
The Practice of Clinical sulla funzione dei dispositivi d’assistenza

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 520 11/09/14 12.17


521
Ecocardiografia interventistica e intraoperatoria | Capitolo 18

10 mm o maggiore, o una larghezza


dell’impianto, e sulla rilevazione delle del lembo di 15 mm o superiore. J
complicanze. Include illustrazioni eccellenti Am Soc Echocardiogr
e oltre 150 referenze. Sono proposte le linee guida di formazione per

con una distinzione tra formazione di base


Heart
e lo screening) e alta formazione (utilizzo
The Practice of Clinical Guida pratica alle immagini TEE 3D per
Echocardiography gli interventi transcatetere, tra cui valvotomia
mitralica, e le procedure riparative per il
Questo capitolo descrive in dettaglio la rigurgito mitralico, dispositivo d’occlusione
dell’auricola del LA, chiusura dei difetti
d’assistenza ventricolare. Sono riassunti i tipi del setto atriale e forame ovale pervio,
di dispositivo e i cambiamenti nella struttura TAVR e occlusione transcatetere di rigurgiti
cardiaca dopo l’impianto del dispositivo. Sono paravalvolari.
rivisti gli approcci diagnostici per l’assistenza
al malfunzionamento del dispositivo e la
valutazione del recupero miocardico. Anesth Analg
Queste linee guida forniscono le tabelle
Procedure transcatetere in cui sono riportate dettagliatamente le
JACC Cardiovasc Imaging
competenze tecniche necessarie a eseguire la
TEE intraoperatoria base e avanzata. Sono
Sintesi chiara e ben illustrata sul ruolo
riassunti gli orientamenti per la formazione
dell’imaging nell’impianto valvolare
e le raccomandazioni per mantenere le
transcatetere, tra cui selezione dei pazienti,
Eur J Echocardiogr competenze. In aggiunta alle linee guida
valutazione dettagliata dell’anatomia valvolare,
guida procedurale e follow-up postintervento.
Recensione dettagliata sugli interventi raccomandazioni per il miglioramento
È sottolineata l’importanza di una corretta
transcatetere correnti con le raccomandazioni continuo della qualità, comprese le norme
misurazione del diametro dell’anulus aortico
sulle attrezzature, la revisione periodica, la
e della lunghezza del lembo contro la
durante e dopo la procedura. Le immagini formazione medica continua, la revisione
distanza anulare-ostiale coronarica. Sono
mostrano esempi di complicanze procedurali d’utilizzazione e documentazione e il
necessarie anche altre modalità d’imaging
e l’acquisizione corretta delle misure. Le miglioramento continuo della qualità.
nella valutazione del paziente e devono essere
procedure incluse sono TAVR, chiusura di
rigurgito paravalvolare su valvola protesica,
e procedure di riparazione transcatetere della
Linee guida
valvola mitrale.

J Am Coll Cardiol Anesth Analg


L’anatomia della valvola mitrale è complessa,
La scansione epiaortica è più sensibile rispetto
anatomiche in questo documento. La forma alla TEE nella rilevazione di ateromi
della mitrale e la stretta relazione con il aortici ed è indicata nei pazienti sottoposti
seno coronarico è la base delle procedure a chirurgia a cuore aperto ad aumentato
transcatetere per rimodellare la mitrale e rischio di ictus embolico. Uno studio completo
ridurre la gravità del rigurgito. La mancata comprende le tre proiezioni in asse corto
Anesth Analg
adeguata coaptazione dei lembi, un altro dell’aorta ascendente (prossimale, mediale
Il documento descrive l’esame TEE
obiettivo dell’intervento transcatetere, con e distale) e le due proiezioni in asse lungo
intraoperatorio come riassunto nella Figura
un dispositivo che si propone di migliorare (prossimale e distale). Deve essere descritta la
18-6. Le posizioni della sonda e l’angolo
la continenza valvolare. Le caratteristiche posizione d’eventuali placche con misurazione
di rotazione per l’acquisizione delle immagini
anatomiche sfavorevoli per il dispositivo dello spessore della placca e annotazione
sono dettagliate e sono indirizzati gli aspetti
a graft mitralico sono una lunghezza d’eventuali componenti mobili. Vi è un
tecnici per l’acquisizione dei dati.
eccessiva dei lembi nella coaptazione (la aumentato rischio d’esiti avversi neurologici
sovrapposizione tra i lembi) inferiore a 2 mm, con placche maggiori di 3 mm di spessore
una profondità di coaptazione (la distanza o con componenti mobili, che dovrebbero
verticale dalla chiusura dei lembi all’anulus) essere discusse con il chirurgo prima
superiore a 11 mm, una distanza dei lembi di dell’intervento.

496-521_cap18_781455728572_ITA.indd 521 11/09/14 12.17