Sei sulla pagina 1di 264

ATLANTE DEI FUNGHI

Funghi - Acetabula leucomelas

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti
Sinonimo: Paxina leucomelas

Carpoforo: larghi 3-5 cm e alti altrettanto,


semisferici, a margine diritto a maturità
leggermente piegato all'esterno, a volte
dentellato.
Imenio: bruno-nerastro; all'esterno biancastro
con tendenza ad imbrunire
Gambo: corto con pliche che arrivano al
ricettacolo.
Carne: sottile e fragile, senza odore e sapore
particolari.
Spore: ellittiche, bianche.

Acetabula leucomelas

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


In genere nell'humus dei boschi di pino, in primavera.
Discreto commestibile.

Funghi - Acetabula vulgaris

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti
Sinonimo: Helvella acetabulum

Carpoforo: 2-5 cm, carnoso-coriaceo, sottile, a coppa,


parte superiore brunastra.
Imenio: liscio, bruno.
Gambo: grosso e rugoso, con costole prominenti,
biancastro.
Carne: biancastra e tenace.
Spore: biancastre, ovali e lisce.

Acetabula vulgaris

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Molto comune nei boschi in primavera.
Esistono molti Ascomiceti a forma di coppa, molto comuni in primavera.
Discreto commestibile.

Funghi - Agaricus essettei

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus abruptibulbus

Cappello: da 8 a 12 cm, prima


ovoidale-campanulato, poi aperto e
leggermente umbonato, bianco con
sfumature gialle (al tocco di colora
di giallo limone), sericeo,
leggermente squamoso al margine.
Lamelle: fitte, pallide, poi grigiastre
e bruno-nerastre alla fine; margine
chiaro.
Gambo: 10-12 x 1,1,5 cm, cilindrico
e slanciato, cavo, un po' ingrossato
alla base con bulbo marginato,
spesso eccentrico; bianco, a volte
rosato nella parte alta, alla fine
nerastro, brillante e fioccoso alla
base; anello a gonnellino, ampio,
sottile, pieghettato e irregolare.
Carne: bianca nel cappello e
pallida nel gambo; ha un leggero
odore di mandorla.
Spore: brune.

Agaricus essettei
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova in piccoli gruppi nei boschi di conifere, dall'estate all'autunno inoltrato.
Buona commestibilità.

Funghi - Stropharia aeruginosa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus aeruginosus -
Agaricus viridulus

Cappello: 3-8 cm, carnoso, prima


convesso poi piano, verde-bluastro,
cuticola viscosa.
Lamelle: biancastre poi brunastre,
adnate, non molto fitte.
Gambo: 4-9 x 0,4-1 cm, cilindrico,
cavo, viscoso, blu-verdastro,
fibrilloso, scaglioso.
Carne: biancastra, con odore di
ravanello.
Spore: bruno-porpora.

Stropharia aeruginosa
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei prati e nei boschi di latifoglie, dall'estate all'autunno.
Mediocre commestibile, se privato della cuticola viscosa.

Funghi - Amanita ovoidea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus albus - Agaricus coccola
Nomi volgari: Farinaccio - Farinon - Cocc bianc
Cappello: 10-12 cm, carnoso, prima ovoidale, poi
convesso e infine più o meno aperto, con margine
grosso, di solito con velo farinoso sul bordo, bianco,
brillante, un po' viscoso.
Lamelle: lamelle fitte, ineguali, arrotondate al
gambo, bianche.
Gambo: 8-16 x 2-5 cm, grosso, cilindrico o un po'
ingrossato alle estremità, pieno, fioccoso o farinoso,
bianco. Anello di consistenza cremosa, raramente
più consistente. Volva ampia, alta, carnosa,
persistente, bianca, crema o mattone-arancio.
Carne: bianca, grassa e soda. Odore forte, non
gradevole. Sapore poco pronunciato.
Spore: bianche in massa.
Amanita ovoidea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi caldi (rara al Nord) di latifoglie e conifere, in estate-autunno.
Non commestibile, per le cattive qualità organolettiche e perché potrebbe provocare disturbi gastrointestinali
(in molte guide sui funghi viene indicato come buon commestibile).
Da scartare anche per la somiglianza con la specie velenosa Amanita proxima.

Funghi - Lactarius piperatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus piperatus -
Agaricus amarus
Nome comune: Peveraccio

Cappello: 5-15 cm, prima convesso


poi imbutiforme, bianco, spesso
macchiato di ocra con l'età, con
superficie che si screpola.
Lamelle: molto fitte e strette,
decorrenti, forcate in prossimità del
gambo, bianco-crema.
Gambo: 3-8 x 1-3 cm, concolore al
cappello, corto, finemente pruinoso,
rugoso.
Carne: bianca, si macchia di verde-
azzurro, dura, priva di odore
particolare, sapore molto acre.
Lattice: bianco, molto pepato.
Spore: bianche.

Lactarius piperatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce a gruppi nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Commestibilità: sconsigliabile per il sapore molto pepato.

Funghi - Psalliota arvensis subsp. exquisita

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus arvensis

Cappello: 6-11 cm, prima


ovoidale poi aperto, bianco
tendente a zolforino, che si
macchia di giallo al tocco e con
l'età, massiccio, nudo.
Lamelle: fitte, biancastre, poi
rosate e infine bruno-nerastre.
Gambo: 4-8 x 1-2 cm, bianco, a
volte macchiato di giallo, quasi
cilindrico e ingrossato alla base,
con anello doppio, ricadente.
Carne: bianca o giallastra,
sapore dolce e odore di anice.
Spore: bruno scuro. Psalliota arvensis subsp exquisita

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


A piccoli gruppi nei prati e nelle radure dei boschi, da giugno a ottobre.
Ottimo commestibile, anche da crudo.

Funghi - Lepiota acutesquamosa var. furcata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Lepiota aspera - Agaricus asper

Cappello: 5-13 cm, prima convesso poi piano,


bruno, tomentato da giovane poi irsuto per
scaglie.
Lamelle: fitte, semplici e bianche.
Gambo: 4-8 x 0,7-1,2 cm, robusto, bulboso alla
base, prima pieno poi cavo, biancastro in alto, più
scuro in basso. Anello ampio, prima attaccato al
margine del cappello poi ricadente e lacerato.
Carne: bianca e molle, odore forte e sapore
acido.
Spore: ialine in massa.

Lepiota acutesquamosa var. furcata


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei boschi e nei prati, in estate-autunno.
Non commestibile per il suo odore sgradevole.

Funghi - Lactarius porninsis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus aurantiacus - Lactarius
aurantiacus
Nomi volgari: Fungo del latte - Laresot

Cappello: 3-7 cm, di colore arancio a volte


con cerchi concentrici, viscoso per l'umidità
altrimenti secco.
Lamelle: fitte, leggermente decorrenti sul
gambo, prima bianche poi ocra-arancio.
Gambo: 3-6 x 0,8-1,5 cm, prima pieno poi
cavo, arancio chiaro.
Carne: bianca o giallo arancio; odore di
buccia d'arancia e sapore amaro.
Spore: giallognole. Lactarius porninsis

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di larice. Estate-autuno.
Non deve essere consumato, come la maggior parte dei Lattari a lattice bianco. Può causare disturbi gastrici.

Funghi - Amanita caesarea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus caesareus - Agaricus aurantius
Nomi volgari: Ovulo - Ovolo buono - Fong ross -
Fungo reale - Cocco
Cappello: 8-20 cm, carnoso , dapprima quasi sferico,
poi ovoidale, infine aperto, margine regolare e striato,
colore rosso arancio, o giallo; cuticola leggermente
viscosa, separabile, brillante, per lo più liscio,
raramente con qualche placca bianca residuo del velo
principale.
Lamelle: molto fitte, con lamellule, di un bel giallo
dorato. Messe in acqua colorano la stessa di giallo per
le spore che si liberano e il pigmento giallo
idrosolubile.
Gambo: 8-15 x 2-3 cm, carnoso ingrossato alla base,
finemente lanuginoso, pieno, poi farcito di una
sostanza spugnosa cotonosa, di un bel giallo dorato.
Anello ampio, cascante, membranoso, striato, di
colore al giallo dorato. Volva liscia e resistente, bianca.

Amanita caesarea
Carne: bianca, gialla sotto la cuticola del cappello, piuttosto tenera. Priva di odore e sapore particolari; quando
si corrompe odora di uva marce.
Spore: bianche, leggermente gialle in massa.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Il nome deriva da “caesareus” (lat.) = dei Cesari, imperiale, per la sua ottima commestibilità.
Si trova nei boschi cedui, nelle radure, in particolare sotto i castagni e le querce. Estate- autunno.
Si distingue facilmente dall'Amanita muscaria e dall'Amanita aureola per il colore del cappello più arancio e quasi
sempre privo di lembi bianchi e soprattutto per il colore giallo di gambo, anello e lamelle.

Funghi - Agaricus hortensis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus bisporus - Agaricus brunnescens
- Psalliota hortensis var. bispora
Nomi comuni: Prataiolo da coltivazione -
Champignon

Cappello: 5-9 cm, convesso, carnoso, con


cuticola dal bianco a bruno chiaro più scura
al contatto, da giovane margine con
membrana fioccosa.
Lamelle: fitte, prima bianche poi rossastre-
brune..
Gambo: 3-4 x 1,5-2 cm, corto e sodo, bianco
e liscio, con anello bianco e membranoso.
Carne: soda e bianca, al taglio rosea; buon
odore e sapore.
Agaricus hortensis
Spore: bruno-seppia; presenta basidi con due
sole spore anziché quattro.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Ottima commestibilità. Viene coltivato da molto tempo. Cresce anche libero nei luoghi ricchi di sterco (di
cavallo), nei prati e ai margini dei boschi. Appartiene al gruppo dell'Agaricus campestris.

Funghi - Agaricus bitorquis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Psalliota
bitorquis - Agaricus
edulis

Cappello: da 3 a
15 cm, da
biancastro a
nocciola più o
meno scuro, molto
carnoso, sodo, con
margine grosso e a
lungo involuto.
Lamelle:
abbastanza sottili,
rosate scure o
bruno-cioccolata.
Gambo: 4-6 x 1,5-
2 cm, robusto e
grosso, bianco, a
punta verso il
basso, con doppio
anello simile ad un
braccialetto che
circonda il gambo;
spesso è attaccato
al margine del
cappello.
Carne: bianca,
leggermente rosata;
odore piacevole e
sapore di nocciola.
Spore: sferiche.

Agaricus bitorquis
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Ottima commestibilità. Si trova, dalla fine della primavera, nei luoghi erbosi e anche lungo le massicciate
stradali.
Funghi - Amanita phalloides

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus bulbosus - Agaricus phalloides
Nomi volgari: Tignosa verdognola - Tignosa velenosa

Cappello: 4-15 cm, prima emisferico o ovoidale, poi


spianato, brillante con il tempo secco, viscoso con
l’umido, di colore variabile, dal verde giallastro, verde,
giallo, brunastro o anche biancastro, percorso da
minutissime fibre innate radiali. Margine liscio.
Lamelle: fitte, ineguali, larghe, marcatamente libere al
gambo, bianche o con leggeri riflessi verdastri.
Gambo: 6- 12 x 0,8-2 cm di diametro, slanciato,
cilindrico, dapprima pieno, poi farcito o cavo negli
esemplari adulti, biancastro, ingrossato alla base,
bulboso. Anello membranoso, cascante, quasi liscio o
leggermente striato. Volva amplia, semi libera,
membranosa, persistente lobata o intera, bianca o
internamente giallo-biancastro negli esemplari
giovani .

Amanita phalloides
Carne: bianca, leggermente colorata sotto la cuticola del cappello, piuttosto fibrosa, di odore quasi nullo, che
diventa sgradevole quando il fungo si corrompe. Sapore quasi nullo o un po' acido (attenzione a non inghiottire).
Spore: bianche.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova quasi sempre nei boschi di latifoglie, in particolare di nocciolo e castagno. Raramente sotto aghifoglie.
Estate e autunno.
VELENOSO MORTALE: è il fungo più pericoloso e la sua ingestione provoca avvelenamenti con esito quasi
sempre mortale.

Funghi - Amanita verna

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus bulbosus vernus
Nomi volgari: Tignosa di primavera (cresce tuttavia
anche in autunno)

Cappello: 3-8 cm, prima emisferico poi spianato,


nudo, un po' viscoso, bianco o color ocra nella parte
centrale, con margine liscio.
Lamelle: molto fitte, con numerose lamellule, bianche
e libere al gambo.
Gambo: 4-10 x 0,6-1,5 cm di diametro, cilindrico,
leggermente ingrossato verso la base bulbosa, gracile,
dapprima pieno, poi farcito e infine cavo negli
esemplari adulti, bianco pruinoso. Anello cascante.
Volva bianca, membranosa, chiusa sul bulbo.
Carne: bianca, tenera, di odore quasi nullo, che
diventa sgradevole nei funghi vecchi.
Spore: bianche, amiloidi.

Amanita verna
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova quasi sempre nei boschi di latifoglie, specie nei terreni calcarei, dalla primavera all' autunno; poco
diffusa.
VELENOSO MORTALE: come l'Amanita phalloides è un fungo estremamente pericoloso e la sua ingestione
provoca avvelenamenti con esito quasi sempre mortale. Molto simile alla "phalloides" dalla quale si differenzia
per il colore bianco.
Può essere facilmente confusa con specie commestibili come la Lepiota naucina e le Psalliota bianche. La
presenza della volva, mancante nelle specie simili, è il carattere più sicuro per evitare tragici abbagli (prendere in
considerazione soltanto il fungo intero!).

Funghi - Psalliota campester

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus campestris -
Pratella campestris
Nomi comuni: Psalliota campestre -
Prataiolo

Cappello: 6-11 cm, bianco,


rosato o brunastro, carnoso,
prima emisferico poi convesso e
quindi quasi spianato, con
squame rosate.
Lamelle: fitte e libere, prima
rosee, poi bruno-nerastre.
Gambo: 3-8 x 1-3 cm, pieno,
cilindrico, liscio, bianco, con
anello membranoso e bianco.
Carne: bianca, al taglio Psalliota campester
leggermente rosa alla base del
gambo e vicino alle lamelle, con
odore e sapore gradevoli.
Spore: bruno-porpora.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Nei terreni grassi in circoli o a gruppi, dall'estate all'autunno.
Ottimo commestibile.

Funghi - Pleurotus eryngii

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Pleurotus fuscus
- Agaricus cardarella
Nomi volgari: Cardoncello,
Cardarello

Cappello: 4-10 cm,


carnoso, convesso;
colore variabile dal
biancastro al marrone
nocciola.
Lamelle: biancastre,
larghe, decorrenti sul
gambo.
Gambo: 1-3 x 0,8-1
cm, liscio, centrale o
eccentrico, liscio, piu'
sottile alla base, giallo
biancastro.
Carne: biancastra, Pleurotus eryngii
priva di odore e sapore
particolari.
Spore: ialine al
microscopio.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Marasmius oreades

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus caryophylleus - Marasmius
caryophylleus - agaricus oreades
Nomi volgari: Gambesecche - Marasmio oreade

Cappello: 2-4 cm, prima convesso a campana poi


spianato e generalmente umbonato, carnoso-coriaceo,
di colore isabella poi nocciola o biancastro.
Lamelle: distanti con lamellule, prima bianche poi
nocciola.
Gambo: 4-6 x ,3 cm, slanciato e pieno, bianco
nocciola.
Carne: biancastra, odore gradevole e sapore dolce.
Spore: ialine, ellissoidali.

Marasmius oreades
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova nei prati in file o anelli, dalla primavera all'autunno.
Buon commestibile, molto conosciuto e abbondante nella crescita.
Mantengono per molto tempo il loro aroma (ottimo essiccato).

Funghi - Amanita citrina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus citrinus - Amanita mappa
Nomi volgari: Tignosa paglierina - Agarico
citrino

Cappello: 4-10 cm, carnoso, da emisferico a


piano, di colore giallo con varie tonalità (tutto
bianco nella varietà alba), coperto da verruche
piatte e irregolari, prima biancastre poi brunastre.
Cuticola viscosa e brillante.
Lamelle: biancastre, fitte, generalmente libere.
Gambo: 6-12 x 07-1,5 cm, cilindrico, prima
pieno poi cavo, bianco o giallastro, striato al di
sopra dell'anello, con grosso bulbo biancastro
imbrunente, sul quale aderisce una volva
marginata.
Carne: bianca o appena giallina sotto la cuticola,
consistente. Odore di ravanello e sapore
dolciastro.
Spore: bianche. Amanita citrina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Il nome deriva dal latino "citrinus", per il colore del cappello. Frequente nei boschi di conifere e latifoglie in suoli
acidi, in autunno.

Un tempo veniva considerata mortale al pari dell'Amanita phalloides. L'esperienza ha dimostrato che le gravi
intossicazioni sono state causate da forme giallastre della phalloides e non dalla citrina. Cotto è un mediocre
commestibile, ma se ne sconsiglia l'uso per evitare tragici errori.

Funghi - Entoloma (Rhodophyllus) clypeatum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus clypeatus
Nomi comuni: Entoloma clipeato - Fong del
perar

Cappello: 4-10 cm, carnoso, prima


campanulato poi piano e umbonato,
liscio, igrofano, bruno-grigiastro,
margine involuto e sinuato.
Lamelle: poco fitte, prima bianche poi
rosate.
Gambo: 6-10 x 1-1,5 cm, prima pieno
poi cavo, cilindrico sinuoso, pruinato
in alto, bianco sporco.
Carne: brunastra, tenue, un po'
fibrosa, odore di farina fresca.
Spore: rosate.
Entoloma clypeatum
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei luoghi erbosi, in cespi, ai piedi delle rosacee (pero, melo), dalla primavera all'inizio estate.
Ottimo commestibile: è uno dei più apprezzati funghi primaverili.

Funghi - Amanita ovoidea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus albus - Agaricus coccola
Nomi volgari: Farinaccio - Farinon - Cocc bianc
Cappello: 10-12 cm, carnoso, prima ovoidale, poi
convesso e infine più o meno aperto, con margine
grosso, di solito con velo farinoso sul bordo, bianco,
brillante, un po' viscoso.
Lamelle: lamelle fitte, ineguali, arrotondate al
gambo, bianche.
Gambo: 8-16 x 2-5 cm, grosso, cilindrico o un po'
ingrossato alle estremità, pieno, fioccoso o farinoso,
bianco. Anello di consistenza cremosa, raramente
più consistente. Volva ampia, alta, carnosa,
persistente, bianca, crema o mattone-arancio.
Carne: bianca, grassa e soda. Odore forte, non
gradevole. Sapore poco pronunciato.
Spore: bianche in massa.
Amanita ovoidea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi caldi (rara al Nord) di latifoglie e conifere, in estate-autunno.
Non commestibile, per le cattive qualità organolettiche e perché potrebbe provocare disturbi gastrointestinali
(in molte guide sui funghi viene indicato come buon commestibile).
Da scartare anche per la somiglianza con la specie velenosa Amanita proxima.

Funghi - Lepiota procera

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Macrolepiota procera - Agaricus
colombinus
Nomi volgari: Mazza di tamburo - Ombrella -
Ombrellon - Bubbola maggiore

Cappello: 10-25 cm, dapprima ovoidale o


quasi sferico, alla fine aperto, umbonato
al centro; di colore brunastro, bruno-
grigio; pellicola desquamata in larghe
scaglie irregolari più scure e fibrillose.
Umbone liscio, delle stesso colore delle
squame.
Lamelle: numerose, fitte, irregolari;
bianche o giallastre, con l’età brunastro-
rossastre.
Gambo: 20-40 x 1-2 cm, lungo ed esile,
cilindrico, cavo, fibroso, duro, bulboso
alla base, screziato bruno. Anello vistoso,
grande, tipicamente staccato e scorrevole
sul gambo, bianco sopra, bruno sotto, Lepiota procera

fioccoso al margine.
Carne: poco consistente, fragile, tenera
nel cappello, fibroso nel gambo, bianca,
che diventa leggermente rossastra o rosata
all’aria. Odore e sapore di nocciola.
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Pholiota destruens

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus destruens - Agaricus comosus -
Pholiota comosa - Pholiota populnea

Cappello: 6-20 cm, convesso poi spianato, da


bianco-giallastro a bruno-ocraceo, carnoso,
coperto da squame biancastre, lanose, orlo
squamoso.
Lamelle: fitte, adnate, biancastre poi brune.
Gambo: 5-13 x 2-2-5 cm, bulboso alla base,
bianco o brunastro, pieno, squamoso; il velo
parziale forma un anello fioccoso.
Carne: bianca, compatta, odore di malto e
sapore dolce, poi amarognolo.
Spore: bruno-ruggine.

Pholiota destruens
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce su tronchi morti di latifoglie (in particolare pioppi), in estate-autunno.
Non commestibile perché amaro.

Funghi - Lepiota cristata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus cristatus
Nome comune: Lepiota crestata

Cappello: 3-5 cm, prima campanulato poi


espanso, spesso con umbone ottuso bruno
rossastro, il resto del cappello è rotto in scaglie
irregolari a sfondo bianco.
Lamelle: fitte, libere e bianche.
Gambo: 4-6 x 0,3-0,6 cm, fragile, cilindrico,
cavo, fibrilloso, bianco con tendenza a ingiallire
o divenire bruno-rossastro; anello fragile e
fugace.
Carne: bianca o rossastra, odore forte tra il
fruttato e l'acido, sgradevole come il sapore.
Spore: bianche.

Lepiota cristata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nei boschi e nei luoghi erbosi, in estate-autunno.
Tossica. Da evitare come le altre Lepiota di piccola taglia.

Funghi - Russula foetens

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus foetens
Nome comune: Russula fetida

Cappello: 6-16 cm, prima emisferico poi


convesso, infine piano, giallo ocra più scuro
al centro, macchiato di bruno-rossastro,
margine segnato da solchi, con cuticola più
o meno separabile.
Lamelle: fitte, distanti, disuguali, dapprima
biancastre poi crema con macchie bruno-
rossastre.
Gambo: 4-8 x 1-2,5 cm, pieno, grosso,
cilindrico, biancastro con macchie brune.
Carne: biancastra, brunastra all'aria,
tenera, fragile, odore di ipoclorito e
sapore piccante.
Spore: crema-pallide.

Russula foetens
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di conifere e latifoglie, nei luoghi umidi, in estate-autunno.
Velenoso.

Funghi - Tricholoma equestre

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Tricholoma flavovirens - Agaricus
equestris
Nomi comuni: Tricoloma equestre

Cappello: 6-13 cm, carnoso, prima


campanulato poi spianato e ondulato,
di colore giallo, rossiccio o verdastro,
pellicola separabile con squame
rossastre.
Lamelle: fitte, libere, giallo zolfo.
Gambo: 3-8 x 0,6-1,2 cm, giallo,
pieno, cilindrico.
Carne: bianca, giallognola sotto la
pellicola, priva di odore e sapore
particolari.
Spore: ialine al microscopio.
Tricholoma equestre
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova in autunno nei boschi di conifere e latifoglie.
ATTENZIONE Sospetto mortale: in moltissime guide sui funghi viene indicato come ottimo commestibile
(tuttora la legge lo inserisce tra i commercializzabili). Studi molto recenti hanno dimostrato invece una sua forte
tossicità per accumulo, con addirittura alcuni casi di avvelenamento mortali. La sua ingestione provocherebbe la
distruzione progressiva delle cellule muscolari.
Può essere confuso con il Tricholoma rutilans (commestibile) e il Tricholoma sulphureum (non commestibile),
entrambi a lamelle gialle.

Funghi - Macrolepiota excoriata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus excoriatus - Lepiota excoriata
Nomi volgari: Fungo della rugiada - Bubbola buona

Cappello: 6-16 cm, prima ovoidale poi spianato e


umbonato, nocciola più o meno scuro, con pellicola
lacerata al margine.
Lamelle: fitte, libere e bianche.
Gambo: 10-14 x 0,6-1 cm, cilindrico, bulboso alla
base, paglierino sotto l'anello membranoso, prima
pieno poi cavo.
Carne: bianca e tenera, con odore e sapore
gradevoli.
Spore: ialine.

Macrolepiota excoriata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nelle radure al margine dei boschi e nei prati, in estate-autunno.
Buon commestibile se consumato da giovane.

Funghi - Entoloma lividum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Rhodophyllus lividus - Entoloma sinuatum -
Agaricus fertilis - Entoloma fertile
Nomi volgari: Agarico livido

Cappello: 6-14 cm, carnoso, prima globoso poi


aperto, spesso umbonato, secco, inizialmente fioccoso
poi glabro, ricoperto da fibrille grigio-ocra;
colorebiondo-rossastro o grigio-camoscio con chiazze
bianche; margine arrotondato biancastro.
Lamelle: fitte, libere alla fine, quasi gialle poi rosso-
salmone.
Gambo: 6-12 x 1,5-2,5 cm, robusto, grosso alla base,
sodo, prima pieno poi spugnoso, pruinoso, bianco o
giallo chiaro.
Carne: bianca, dolce, odore di farina.
Spore: rosa, rosastro in massa, poligonali.

Entoloma lividum
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova in gruppi nei boschi di latifoglie, in particolare di querce e faggi. Estate-autunno.
VELENOSO MORTALE: contiene sostanze tossiche che danneggiano profondamente il fegato.
Si confonde con altri Entoloma commestibili (es. Entoloma clypeatum, Entoloma aprile) che però crescono dalla
primavera all'inizio dell'estate e non a stagione inoltrata. Si può confondere anche con il Clitopilus prunulus
(prugnolo).

Funghi - Collybia fusipes

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus fusipes
Nomi comuni: Agarico a piè
fusiforme

Cappello: da 3 fino a 8 cm,


carnoso, prima convesso poi
spianato, irregolare, liscio, di
color bruno rossiccio con
macchie più scure; l'orlo
presenta fenditure.
Lamelle: distanti, biancastre
con macchie bruno-rossicce,
adnate.
Gambo: 6-8 x 0.5-0,8 cm,
fusiforme, tenace, compresso,
con solchi profondi, termina a
forma di radice, pieno poi
vuoto, concolore al cappello.
Carne: bianca e tenace,
priva di odore e sapori
particolari.
Spore: ialine al microscopio.

Collybia fusipes
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova in cespi ai piedi delle latifoglie, in estate-autunno.
Commestibilità: i cappelli sono discreti.

Funghi - Clitocybe geotropa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus geotropus
Nome comune: Agarico geotropo

Cappello: 4-10 cm, carnoso, prima


convesso poi piano, depresso al
centro con lieve umbone, liscio,
umido, giallo-arancio, con margine
involuto.
Lamelle: spesse, decorrenti, distanti,
prima biancastre poi crema.
Gambo: 8-15 x 1,5-3 cm, pieno,
robusto, ingrossato alla base,
concolore al cappello.
Carne: bianca, consistente, insipida,
con odore di frutta o di lavanda.
Spore: bianche.

Clitocybe geotropa (Foto Bruno Cetto)


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce in gruppi nei prati e nei pascoli, in autunno.
Ottimo commestibile.

Funghi - Paxillus atrotomentosus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus jacobinus

Cappello: 5-30 cm, carnoso,


spesso, prima convesso poi
spianato, a volte a spatola o
reniforme, margine involuto, bruno-
rossastro o bruno-olivastro, con
cuticola asciutta e vellutata
Lamelle: decorrenti, ramificate,
separabili dal cappello, da giallo a
ocra.
Gambo: 4-8 x 3-4 cm, grosso,
tozzo, spesso laterale, radicato,
vellutato, bruno scuro o bruno-
nerastro.
Carne: biancastra, spessa,
molle, priva di odore e sapore
particolari.
Spore: ialine.
Paxillus atrotomentosus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce su vecchie ceppaie e radici morte di conifere, in estate-autunno.
Mediocre commestibile solo dopo bollitura in acqua.

Funghi - Lacrymaria velutina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus lacrymabundus -
Agaricus velutinus - Hypholoma velutinum
- Geophila lacrymabunda - Lacrymaria
lacrymabunda

Cappello: 3-8 cm, carnoso, con


squame fibrillose, bruno-ocraceo.
Lamelle: brune, poi bruno-
nerastre, non molto fitte e
facilmente separabili, con filo
bianco fioccoso, dal quale
distillano goccioline acquose.
Gambo: 2-12 x 0,4-1,2 cm,
ocraceo scuro, lungo, cilindrico e
fragile, coperto di fibrille seriche
nerastre che rimangono attaccate
all'orlo del cappello. Lacrymaria velutina
Carne: fragile, biancastra-
brunastra, odore e sapore
insignificanti.
Spore: bruno-violacee.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei boschi radi, nei prati, ai margini delle strade, isolata o in famiglie, dalla primavera all'autunno.
Discreto commestibile.

Funghi - Psalliota langei

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus langei

Cappello: 7-12 cm, prima


semigloboso poi espanso, con
squame fibrillose brunastre,
asciutto.
Lamelle: fitte, prima rosate poi
bruno-nerastre.
Gambo: 7-12 x 1,5-2,5 cm, quasi
cilindrico, non bulboso, cavo,
prima bianco poi grigiastro,
rossastro al tocco, fioccoso sotto
l'anello ampio, membranoso e
discendente.
Carne: chiara, virante al rosso al
taglio, odore e sapore leggeri,
gradevoli e aciduli.
Psalliota langei
Spore: bruno-nerastre.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Amanita pantherina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus pantherinus - Agaricus
maculatus
Nomi volgari: Tignosa bigia - Agarico panterino -
Tignosa rigata

Cappello: 5-12 cm, carnoso, inizialmente emisferico,


poi aperto, di colore bruno-olivastro, nocciola, più
intenso al centro, ricoperto da verruche, facili a
sparire, margine striato specie negli esemplari adulti.
Cuticola brillante, leggermente viscosa.
Lamelle: bianche e fitte, arrotondate al gambo.
Gambo: 6-15 x circa 1cm, liscio e bianco, prima
farcito poi cavo, bulboso, con anello.
Carne: bianca, poco consistente, umida. Odore
inesistente; sapore un leggermente dolce.
Spore: bianche.

Amanita pantherina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nelle brughiere e nei boschi sia di conifere che di latifoglie, in estate-autunno.
TOSSICO, anche se non mortale (molto seri se si ingeriscono quantità elevate). Gli avvelenamenti sono di tipo
neurotropico.
E' simile all'Amanita rubescens (specie commestibile se consumata cotta) che però non presenta striature sul
margine del cappello e la cui carne assume una colorazione rosato-vinosa al taglio.

Funghi - Melanoleuca vulgaris

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Melanoleuca polioleuca -
Agaricus melaleucus - Tricholoma
melaleucum var. polioleucum

Cappello: .6-10 cm, carnoso, prima


convesso poi piano, con umbone
più o meno visibile, liscio,grigio-
bruno quando è umido, grigio-
pallido a tempo secco.
Lamelle: fitte, ventricose, bianco-
candide.
Gambo: 6-10 x 0,6-1,2 cm, pieno
striato, fibrilloso, elastico, un po'
ingrossato alla base, brunastro.
Carne: biancastra a tempo secco,
cinerognola a tempo umido, priva di
odore e sapore particolari.
Spore: bianche.

Melanoleuca vulgaris
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nelle radure, nei pascoli e nei boschi sia di conifere che di latifoglie, in estate-autunno.
Discreto commestibile.

Funghi - Agaricus praeclaresquamosus (Freeman)

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus
meleagris

Cappello: prima
semiglodato o a
campana, spesso nella
parte centrale, poi aperti,
a volte umbonato, 5-12
cm; bruno scuro quasi
nerastro al centro,
coperto da scaglie
delicate e fini su fondo
biancastro, più rade verso
il margine.
Lamelle: fitte,
abbastanza larghe, prima
chiare, poi rosa e infine
bruno-nerastre. Margine
denticolato e pallido.

Agaricus praeclaresquamosus (foto www.mykoweb.com)


Gambo: cilindrico bulboso alla base, 6-10 x 1,1-1,2 cm, cavo; di colore bianco che si macchia di giallo zafferano
al tatto specialmente alla base; anello portato alto, cascante, bianco ma giallo al tocco, macchiato bruno porpora
come il gambo, sopra rigato e sotto ornato da zona denticolata, giallastra.
Carne: bianca, giallo zafferano alla base del gambo. Odore sgradevole di sudore, farina fresca, inchiostro.
Spore: bruno chiare, ovali buttulate,basidi con 4 spore.

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Si trova in gruppi nei terreni umidi, nell'erba dei boschi cedui di latifoglie, da giugno a settembre.
TOSSICO.

Funghi - Amanita muscaria

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus muscarius - Agaricus pseudo aurantiacus
Nomi volgari: Ovulo malefico - Uovolaccio - Cocc fals

Cappello: 6-20 cm, carnoso, in principio emisferico, poi


aperto, umido, un po' viscoso, margine leggermente
striato, di un bel colore rosso vermiglio o aranciato,
coperto da numerose verruche bianche o giallastre,
raramente nudo.
Lamelle: molto fitte, con lamellule, larghe, ventricose,
libere, bianche o leggermente giallastre.
Gambo: 12-25 x 1-2,5 cm, cilindrico, pieno, poi cavo,
leggermente ingrossato alla base in un bulbo che
presenta cerchi concentrici di verruche, resti del velo
generale. Anello ampio, bianco o leggermente giallino,
striato, con al bordo rimanenze del velo generale.
Carne: bianca sotto la cuticola del cappello, giallo-
aranciata in profondità odore e sapore insignificante.
Spore: bianche in massa, lisce.
Amanita muscaria
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Il nome deriva da “muscarius” (lat.) = pertinente alle mosche. A causa della sua proprietà moschicida.
E' uno fra i funghi più diffusi e conosciuti. Estate-autunno.
VELENOSO: provoca intossicazioni di tipo neurotropico. In certe regioni viene però consumato,
previa asportazione della cuticola del cappello, dove è più concentrata la sostanza tossica o dopo
lunga conservazione sotto sale (nell’ Est Europeo e nella riviera bresciana del Lago diGarda).

Funghi - Lepiota naucina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Leucoagaricus leucothites - Lepiota pudica - Lepiota
parvis - Agaricus naucinus
Nomi volgari: Tobietta bianca - Bubbola buona

Cappello: 4-11 cm, carnoso, prima ovoidale poi spianato, pellicola


liscia o farinosa, dal biancastro al nocciola chiaro.
Lamelle: sottili e fitte, prima bianche poi rosate.
Gambo: 5-8 x 0,6-1 cm, bianco, prima pieno poi cavo, fibrilloso,
ingrossato alla base. Anello piccolo, membranaceo, bianco e
caduco.
Carne: bianca, tenera, odore e sapore gradevole.
Spore: bianche.

Lepiota naucina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei terreni coltivati ed ai margini dei boschi, dalla primavera all'autunno.
Non commestibile: in passato veniva considerato un buon commestibile, ma sono state segnalate molte lievi
intossicazioni gastrointestinali riconducibili a questa specie o ad altre molto simili.

Funghi - Flammulina velutipes

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus velutipes -
Agaricus nigripes
Nomi comuni: Agarico vellutato -
Fungo dell'olmo

Cappello: 3-8 cm, piano-


convesso, viscido, liscio o
leggermente pruinoso, poco
carnoso, da rosso-giallastro a
giallo-arancio, più scuro al
centro.
Lamelle: rade, annesse,
ventricose, prima bianche poi
rossastre.
Gambo: 3-6 x 0,5-0,6 cm, a
volte eccentrico, radicato,
vellutato, giallo-rossiccio in
alto, bruno-scuro in basso.
Carne: giallognola, priva di Flammulina velutipes
odore e sapore particolari.
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
A cespi, sui tronchi di latifoglie, fine autunno-inverno.
Commestibilità: i cappelli sono discreti.

Funghi - Coprinus comatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus porcellanus - Agaricus
typhoides
Nomi volgari: Agarico chiomato

Cappello: 4-7 cm, cilindrico da giovane poi


campanulato, bianco, che inizia a divenire rosa al
margine poi nero e deliquescente. Cuticola
dapprima continua poi subito separata in squame
morbide, spesso sollevate, bianche poi ocracee al
margine, con sommità del cappello non squamata
bruno-ocracea.
Lamelle: prima fitte e bianche, poi rosa e infine nere
e deliquescenti.
Gambo: 12-25 x 1-2 cm, bianco, cavo con piede
rigonfio e radicante, con anello bianco, sottile e
caduco.
Carne: bianca e minuta, più fibrosa nel gambo,
senza odore e sapore.
Spore: nere.

Coprinus comatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei terreni ricchi di sostanza organica, specie nei campi, nei giardini e nei prati, dalla primavera all'autunno.
Ottimo commestibile, se consumato da giovane. Facilmente deperibile.

Funghi - Tricholoma portentosum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus portentosus
Nome volgare: Tricoloma portentoso

Cappello: 7-14 cm, prima convesso


poi piano, grigio- scuro con
sfumature giallo-olivastre, tutto
percorso da strie radiali tra il viola e
il nero, umbonato, con cuticola
viscosa facilmente separabile.
Lamelle: poco fitte, prima
biancastre poi giallognole, annesse
al gambo.
Gambo: 6-12 x 1-2,5 cm, pieno poi
vuoto, biancastro con sfumature
giallognole o grigio-verdognole,
cilindrico, ingrossato alla base. Tricholoma portentosum
Carne: bianco-giallina, grigiastra
sotto la cuticola, fragile, con
leggero odore e sapore di farina.
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Agrocybe praecox

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Pholiota
praecox, Agaricus
praecox
Nomi comuni: Foliota
precoce, Foliota
primaticcia

Cappello: 3-7 cm,


prima convesso poi
piano e anche
umbonato, da giovane
bianco sporco poi
giallognolo verso il
centro e piu' pallido
al margine.
Lamelle: smarginate,
uncinate, spesse,
biancastre da giovane
poi bruno rossastre.
Gambo: 4-8 x 0,4-
0,7 cm, bianco,
Agrocybe praecox
ingrossato alla base,
midolloso poi vuoto,
anello supero,
caduco.
Carne: bianca, tenera
con odore di farina.
Spore: color
ferrugineo.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Cresce, in primavera-estate, nei luoghi erbosi e negli orti.
Commestibile, anche se di scarso pregio.

Funghi - Tricholoma (Hygrophorus) russula

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus russula
Nome comune: Agarico vinato

Cappello: 5-12, carnoso, color


carne o porporino con screziature
più scure, più pallido al margine,
tomentoso, piano-convesso, alla
fine depresso, appena ondulato.
Lamelle: biancastre, con macchie
rosse, sinuate o smarginate, un po'
decorrenti, sottili.
Gambo: bianco, macchiato di
rosso, con la parte superiore
bianca e farinosa, pieno.
Carne: bianca, rossastra al taglio,
soda, priva di odore e sapore
particolari. Tricholoma russula
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie, fine estate-autunno; molto comune nelle zone temperate calde, meno al nord.
Discreto commestibile.

Funghi - Stropharia semiglobata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus semiglobatus - Agaricus
stercorarius
Nome comune: Strofaria semiglobata

Cappello: 2-4 cm, giallo o giallo-


verdastro, più pallido al margine,
viscido, liscio, emisferico poi convesso.
Lamelle: larghe, distanti, adnate,
grigiastre con macchie nere.
Gambo: 4-12 x 0,2-0,6 cm, cilindrico,
giallognolo, con anello membranaceo
fugace e piccolo.
Carne: giallina, sottile, con odore di
farina e sapore dolciastro.
Spore: bruno-violacee.
Stropharia semiglobata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Molto comune, tra l'erba dei pascoli sullo sterco (specie di cavallo), dalla primavera all'autunno.
Non commestibile (probabilmente allucinogeno).

Funghi - Amanita solitaria (Bull.) Sécr.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Amanita strobiliformis - Amanita solitaria -
Hypophyllum pellitum - Amanita Boudieri - Agaricus
strobiliformis
Nomi volgari: Amanita solitaria - Tignosa campestre a
radice grossa

Cappello: 6-18 cm, da quasi sferico a piano, cuticola


biancastra umida, ornata da grosse verruche grigiastre
piramidali.
Lamelle: bianche fitte.
Gambo: 6-25 x 1,5-3,5, bianco, massiccio, coperto da
fioccosità con anello fioccoso e fugace. Base bulbosa e
scagliosa, con volva aderente e caduca.
Carne: bianca e soda, sapore gradevole e odore
insignificante.
Spore: bianche.

Amanita solitaria
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Poco diffuso, cresce nelle aree soleggiate dei boschi di latifoglie, su terreno calcareo, in estate.
Buon commestibile, da consumarsi previa asportazione della cuticola che ha sapore di terra. Si differenzia
dall'Amanita ovoidea per la volva a fittone non avvolgente.

Funghi - Amanita spissa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Amanita excelsa var. spissa -
Amanita cinerea - Amanita ampia -
Agaricus spissus

Cappello: 7-15 cm, da emisferico a


piano, bruno grigio con verruche bianco-
grigiastre, margine liscio.
Lamelle: bianche, fitte, libere.
Gambo: 8-12 x 1-2,5 cm, biancastro,
grosso, pieno, piede bulboso o napiforme.
Anello ampio e bianco, membranoso e
striato.
Carne: bianca, immutabile e compatta.
Odore leggermente rafanoide, sapore
appena dolciastro.
Spore: bianche.
Amanita spissa
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Il nome deriva dal latino "spissus", massiccio, grosso, per il suo aspetto. Si trova nei boschi di conifere e
latifoglie, in estate-autunno.

Commestibile: attenzione perché può essere confusa con l'Amanita pantherina (tossica), pure immutabile nel
colore della carne, ma con margine striato.

Funghi - Hypholoma sublateritium

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus sublateritius -
Nematoloma sublateritium
Nomi volgari: Falso chiodino

Cappello: 5-8 cm, carnoso, prima


globoso poi emisferico, liscio, secco,
rosso mattone piu' chiaro verso il
margine.
Lamelle: fitte e adnate, prima bianco
giallastre poi grigio olivastre e infine
nere olivastre.
Gambo: 6-12 x 0,4-1 cm, cavo,
slanciato, bruno scuro, giallastro,
rosso mattone alla base; nella parte
superiore presenta una cortina bianca
che poi diventa nera.
Carne: giallastra, senza odore, di
sapore leggermente amarognolo.
Spore: brune.

Hypholoma sublateritium
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Cresce tutto l'anno su vecchi tronchi. Nella varieta' permagna raggiunge dimensioni molto
grandi.
Non commestibile.

Funghi - Tricholoma sulphureum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus sulphureus
Nome comune: Agarico zolfino

Cappello: 3-9 cm, giallo-zolfo,


spesso brunastro al centro,
prima convesso poi piano, a
volte con leggero umbone,
serico, asciutto, a margine
involuto.
Lamelle: rade, giallo-zolfo,
alte, grosse, erose verso il
gambo.
Gambo: 2-8 x 1-2 cm, giallo-
zolfo, rigonfiato verso il basso,
pieno poi cavo, fibroso, striato
longitudinalmente.
Carne: color zolfo, a volte più
chiara, fibrosa, odore di Tricholoma sulphureum
acetilene o gas illuminante.
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di latifoglie e aghifoglie, dalla fine dell'estate all'autunno.
Commestibilità sospetta: alcuni ritengono che abbia provocato lievi intossicazioni.

Funghi - Psalliota xanthoderma

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Agaricus xanthodermus

Cappello: 6-12 cm, prima globoso-


cilindrico, poi tronco conico, infine
convesso ma appiattito alla sommità,
cuticola asciutta, biancastra o
leggermente brunastra, più scura al
centro, con scaglie più scure.
Lamelle: fitte, libere, biancastre poi
rosate e infine bruno-nerastre.
Gambo: 8-15 x 0,8-1,2 cm, cilindrico
con base bulbosa, cavo, bianco ma
giallo-cromo al tocco, anello alto e
membranoso, cascante.
Carne: bianca che ingiallisce sotto la
cuticola, gialla alla base del gambo,
sapore dolciastro e forte odore di
inchiostro, di sudore o di iodio.
Spore: bruno-nerastre.

Psalliota xanthoderma
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova in gruppi nei prati e nei boschi radi di latifoglie, dall'estate all'autunno.
Tossico (disturbi gastrici): il gruppo della Psalliota xanthoderma si distingue dalle altre Psalliota (tutte
commestibili) per la carne gialla alla base del gambo, lo sgradevole odore di inchiostro (mai anisato) e per il
cappello piatto alla sommità.

Funghi - Pholiota aegerita

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Pholiota cylindracea -
Agrocybe cylindracea
Nome comune: Pioppino -
Piopparello

Cappello: 3-11 cm, bruno-


ocraceo pallido, con
tendenza a sbiadire a partire
dal margine, convesso poi
piano, rugoso, leggermente
viscido se bagnato, serico da
asciutto.
Lamelle: biancastre poi
bruno grigiastre, minute, con
lamellule
Gambo: 4-15 x 1,5-3 cm,
lungo e slanciato, curvo,
sodo e duro, bianco o
brunastro, con anello carnoso Pholiota aegerita
persistente.
Carne: compatta, bianca o
leggermente bruna, odore e
sapore di formaggio.
Spore: brune.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Polyporus confluens

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Albatrellus confluens
Nome comune: Fungo del pane

Cappello: 15-30 cm, carnoso, liscio da


giovane, areolato per il secco, formato
da numerosi cappelli irregolari e lobati,
anche sovrapposti, che partono da un
unico ceppo, da senape a rosso-arancio
più o meno scuro, margine prima
involuto.
Tubuli: corti, decorrenti e difficilmente
staccabili dalla carne, bianchi.
Pori: piccoli, rotondi, prima bianchi poi
giallastri o leggermente rosa.
Gambo: corto, irregolare, grosso e
difforme, spesso inserito nel terreno,
diviso in più gami che terminano nei
cappelli del complesso carpoforo.
Polyporus confluens (foto Bruno Cetto)
Carne: bianca, da giovane dura e compatta, con leggero sapore amaro.
Spore: bianche.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di latifoglie, in estate-inizio autunno.
Commestibile: si presta molto bene per la conservazione sotto aceto e sott'olio. Consumato immediatamente ha
un sapore amaro e carne dura.

Funghi - Albatrellus cristatus (Schiff.: Fr.) Kotl. Pouz.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Polyporus cristatus

Cappello: di forma irregolare, a ventaglio, spesso riunito in più cappelli con corto gambo, 5-13 cm; da bruno
giallastro a giallo-verdastro, un po' squamato, con margine involuto.
Tubuli: da 1 a 4 mm, decorrenti sul gambo, bianchi.
Pori: irregolari, lacerati, prima bianchi poi giallastri.
Gambo: corto ed eccentrico, bianco o bruno-olivastro.
Carne: prima bianca poi verdastra, coriacea; odore fungino, sapore amaro.
Spore: ovali, guttulate.

Albatrellus cristatus (foto http://sevlauqu.club.fr)

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce in estate-autunno, sui resti legnosi nei boschi di conifere e latifoglie.
Non commestibile, duro, coriaceo.
Può essere confuso con Albatrellus ovinus, ma ha il gambo più verdastro e carne più tenace e inadatta al
consumo.

Funghi - Polyporus ovinus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Boletus ovinus - Albatrellus
ovinus
Nome comune: Poliporo ovino

Cappello: 6-11 cm, convesso poi


spianato, secco, pruinoso, con margine
sinuoso, spesso lobato, prima
biancastra poi ingiallente e un po' bruna
con l'età, screpolata.
Tubuli: corti, decorrenti, bianchi o
giallini.
Pori: bianchi poi giallini, molto piccoli,
rotondi.
Gambo: 2-3 x 1-2 cm, corto, irregolare,
eccentrico, tuberoso o assottigliato alla
base, forforaceo, bianco con macchie
gialline.
Carne: bianca poi citrina, fragile, soda,
con odore acidulo, fruttato e sapore
dolce, di mandorle.
Spore: bianche.

Polyporus ovinus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova in montagna a gruppi nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Buon commestibile, specialmente se conservato sotto aceto o sott'olio.

Funghi - Albatrellus pes-caprae (Pers.: Fr.) Pouz.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Polyporus pes-caprae - Polyporus scombinaceus
Nomi comuni: Piede di capra - Lingua di brughiera - Orie d'asu - Bruin - Gasparin

Cappello: carnoso, elastico, irregolare, da 7 a 13 cm, eccentrico, anche con gambo laterale; prima bruno più o
meno scuro, poi bruno-nerastro, squamato, su tutta la superficie quasi a fiocchi regolari.
Tubuli: bianchi e decorrenti.
Pori: larghi, a poligono irregolare, bianchi o giallognoli.
Gambo: 3x5 x 1-2 cm, gobboso e ingrossato in basso, eccentrico, biancastro.
Carne: fragile, bianco giallognola, priva di odore e con sapore di nocciola.
Spore: ellittiche, bianche e lisce.

Albatrellus pes-caprae (foto www.nybg.org)

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nei boschi di conifere e latifoglie, spesso in gruppi, in estate autunno; non molto frequente.
Il nome ("pes-caprae" = piede di capra) è dovuto alla sua forma.
Ottimo commestibile, si presta molto bene alla conservazione sott'olio. Poco conosciuto. E' uno dei pochi
Polyporus commestibili.
Difficilmente può essere scambiato con altri non commestibili o tossici, l'unico con cui si può confondere è il
Polyporus cristatus, coriaceo ed immangiabile.
Funghi - Aleuria aurantia

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti
Sinonimo: Peziza aurantia

Carpoforo: sessile, fino a 10 cm di diametro,


a forma di coppa, con margine ondulato, piatti
a maturità, spesso deformati per la
compressione dei carpofori vicini, superficie
imeniale superiore arancio vivo, inferiore
biancastra e pubescente.
Carne: fragile, sottile e bianca, senza
particolari odori e sapori.
Spore: bianche.

Aleuria aurantia
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Fungo gregario, si trova in luoghi erbosi o nudi delle foreste, in autunno-inverno.
Buon commestibile (anche crudo). La colorazione rossa è dovuto alla presenza di carotenoidi.

Funghi - Amanita mairei

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Amanita argentea
Nome comune: Bubbola minore - Falso
Farinaccio

Cappello: da 4 a 10 cm, prima a campana


poi aperto, lucente se secco, argento-grigio,
striato sul bordo, a volte con grandi lembi
bianchi..
Lamelle: libere e bianche
Gambo: 6-12 x 0,5-1 cm, fragile, si
assottiglia verso l'alto, cavo, fioccoso, bianco
o leggermente grigio, un po' ingrossato alla
base, privo di anello, con volva bianca
persistente.
Carne: bianca e di sapore dolce.
Spore: bianche.

Amanita mairei
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova frequentemente nei boschi e nei prati, in estate e autunno.
Buon commestibile: deve essere cotto perché crudo è tossico. Appartiene al gruppo dell'Amanita vaginata e,
come le altre specie, si distingue dalle Amanite mortali per l'assenza dell'anello e le striature al margine del
cappello (inoltre la volva è più alta e non ha mai il grosso bulbo delle Amanite pericolose).

Funghi - Amanita fulva

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 4-10 cm, prima conico poi piano, giallo-


rossiccio-bruno, glabro, con margine striato.
Lamelle: bianche, fitte, libere.
Gambo: 8-12 x 0,5-1,5 cm, rastremato verso l'alto,
biancastro o aranciato chiaro, volva biancastra,
membranosa e inguainante, privo di anello.
Carne: sottile e fragile, bianca.
Spore: bianche.

Amanita fulva
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei terreni acidi dei boschi di latifoglie, in estate-autunno.
Mediocre commestibile.

Funghi - Amanita echinocephala

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Aspidella echinocephala

Cappello: 7-20 cm, prima subgloboso, poi


convesso e infine piano, biancastro con
tendenza a diventare ocraceo, con grosse
verruche piramidali, dapprima aderenti poi
caduche a partire dall'orlo. Margine con resti
fioccosi di velo. Cuticola brillante, asportabile.
Lamelle: bianche e poi con sfumature giallo-
crema o grigio-verdino, fitte con filo frangiato.
Gambo: 8-20 x 1,5-2,5 cm, pieno, sodo,
spesso bulboso e sfinato verso l'alto e
appuntito sotto il bulbo, coperto al piede di
squamosità date dalla volva. Anello ampio
staccato e fioccoso al margine.
Carne: bianco-sporco, soda specie nel
gambo. Odore e sapore poco significanti.
Spore: bianche, sfumate di verde o giallo.

Amanita echinocephala
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Predilige i terreni calcarei nei boschi di conifere e latifoglie, nelle zone soleggiate e asciutte. Fine primavera-
estate.
Mediocre commestibile.

Funghi - Amanita junquillea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Amanita gemmata
Nomi volgari: Amanita gemmata

Cappello: 6-11 cm, prima convesso poi aperto,


varie tonalità di giallo, a volte biancastro, con resti
fioccosi bianchi di volva. Cuticola viscosa,
brillante. Margine con rigature.
Lamelle: fitte e bianche.
Gambo: 6-15 x 1-2,5 cm, prima pieno poi farcito e
infine cavo, cilindrico o ingrossato alla base,
fragile, fibrilloso, bianco con bulbo ovoidale alla
base. Anello bianco, fragile e pendulo. La volva
forma uno o più collari sul bulbo.
Carne: fragile, tenera e bianca, giallastra sotto la
cuticola; lieve odore e sapore dolciastro.
Spore: bianche.

Amanita junquillea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei terreni sabbiosi o calcarei, nei boschi di latifoglie e di conifere, in estate-autunno.
Buon commestibile, anche se sembra aver provocato qualche lieve intossicazione. Simile all'Amanita
pantherina dalla quale si distingue però per il colore (almeno negli esemplari giovani). Si differenzia dall'Amanita
citrina per il colore più caldo e per la presenza delle striature sul margine.

Funghi - Amanita inaurata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Aspidella vittadini

Cappello: 8-12 cm, prima campanulato poi piano, con


lieve umbone, di colore variabile dal giallo-olivastro al
brunastro di varie tonalità, più scuro al centro; presenta
resti di velo caduchi grigiastri che tendono ad annerire.
Margine striato.
Lamelle: libere e biancastre, più scure a maturità.
Gambo: 12-20 x 1,5-2,5 cm, leggermente attenuato
verso l'alto, privo di anello, con zebrature grigiastre,
cavo, con volva ridotta a frammenti bianca poi grigiastra
al piede appena ingrossato.
Carne: bianca, priva di odore e sapore particolari.
Spore: bianche.

Amanita inaurata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi in estate-autunno. Discreto commestibile.
Il gruppo delle Amanite senza anello presenta numerose specie con caratteri distintivi che sfumano in forme
intermedie, non sempre di facile identificazione. Specie simile all'Amanita inaurata è Amanita strangulata con
verruche biancastre, tondeggianti e volva grigiastra.

Funghi - Amanita muscaria var. aureola

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Ovulo malefico - Ovolaccio - Cocc fals

Cappello: 3-8 cm, prima emisferico poi espanso, con


qualche residuo di volva, liscio; margine un po' striato
nei funghi adulti; colore da rosso ad aranciato, vivace.
Lamelle: fitte e bianche, leggermente denticolate.
Gambo: 6-12 cm x 0,9-1,2, bianco, pieno o
leggermente cavo, liscio o con piccoli fiocchi, bulboso
alla base; anello posto in alto, ricadente, bianco sopra
e giallastro sotto, margine fioccoso, volva annessa con
frammenti quasi anulari.
Carne: bianca e giallastra sotto la cuticola; odore e
sapore insignificanti.
Spore: bianche in massa.

Amanita muscaria var. aureola


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di conifere in estate-autunno. Non molto diffusa.
VELENOSO: provoca intossicazioni di tipo neurotropico, come l'Amanita muscaria, dalla quale si
differenzia per la volva a frammenti quasi anulari e per la mancanza di verruche sulla cuticola del
cappello. Si può confondere facilmente con l'Amanita caesarea per il colore e l'assenza di verruche,
anche se presenta lamelle, volva e gambo di colore bianco.

Funghi - Amanita porphyria

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Amanita recutita
Nomi volgari: Agarico porporino

Cappello: 6-8 cm, prima convesso, poi aperto, carnoso,


dal grigio violaceo al brunastro, in genere più scuro al
centro, viscoso per l'umidità, può presentare frammenti
grigi del velo.
Lamelle: fitte e bianche, con lamellule.
Gambo: 7-10 x 0,8-2 cm, cilindrico con grosso bulbo
(avvolto dalla volva) arrotondato alla base, prima pieno poi
farcito o cavo, biancastro o di colore simile al cappello,
anello membranoso bianco-grigiastro.
Carne: bianca, soda e abbastanza fragile. Odore forte di
ravanello e sapore poco gradevole.
Spore: bianche.

Amanita porphyria
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie e conifere, specie in terreni umidi e acidi, in estate-autunno.
Non commestibile, può essere confusa con la phalloides (mortale) dalla quale si differenzia per il diverso colore
del cappello.

Funghi - Amanita rubescens

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Amanita rubens
Nomi volgari: Tignosa rosseggiante - Tignosa
vinata

Cappello: 6-15 cm, carnoso, prima emisferico poi


aperto, bruno-rossastro con chiazze vinate negli
esemplari adulti, con verruche grigie, bianche o
giallognole. Cuticola brillante e un po' viscosa. In
qualche varietà il colore è leggermente verdastro o
giallo-verdastro; margine regolare e liscio.
Lamelle: bianche, larghe e fitte, con sfumature
rossastre al tocco.
Gambo: 8-20 x 1-2,5 cm, cilindrico, prima pieno,
poi farcito e infine cavo, fulvo o bianco-rosato che
diventa vinato, specie alla base; bulbo ovoidale
coronato da cerchi di verruche pelose che
costituiscono la volva. Anello membranoso, ampio,
pendulo, bianco, rosato o giallastro. Amanita rubescens
Carne: bianca e tenera, si colora di rosso-vinoso al taglio. Sapore un po' acre. Odore inesistente.
Spore: bianche in massa.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Molto diffusa, si trova nei boschi sia di conifere che di latifoglie, dalla primavera all'autunno inoltrato.
Buon commestibile, deve essere consumato cotto perché contiene emolisina termolabile.
Può essere confusa con l'Amanita pantherina (tossica), che però presenta il margine striato e la cui carne non
vira al rosato.

Funghi - Amanita submembranacea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-11 cm, da conico a campanulato


espanso, umbone centrale, fortemente striato al
margine, superficie umida, ocra o ocra-olivastro o
bruno chiaro, più carico al centro, più chiaro al
margine, presenza di residui bianchi del velo
generale.
Lamelle: bianche, fitte, larghe, attenuato-libere al
gambo.
Gambo: 10-16 x 1-1,5 cm, bianco sopra, screziato
grigio sotto, privo di anello, volva sottile, lacerata,
inguainante a lembi spesso sovrapposti, bianco-
grigiasta esternamente.
Carne: biancastra, priva di odore e sapore particolari.
Spore: ialine.

Amanita submembranacea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Commestibile (come l'Amanita vaginata): la presenza di striature al margine del cappello e l'assenza dell'anello
la distinguono facilmente dalle Amanite mortali.

Funghi - Amanita umbrinolutea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Bubbola minore

Cappello: 4-10 cm, prima conico poi espanso con


umbone centrale, colore variabile dal bruno al grigio
ocra, più scuro al centro, con orlo molto striato.
Lamelle: fitte, alte, libere e bianche.
Gambo: 8-17 x 0,5-2 cm, attenuato verso l'alto,
slanciato, cavo da adulto, con zebratura bruno-
aranciata, privo di anello, con volva alta,
membranosa, biancastra.
Carne: fragile, sottile, bianca, senza odore
particolare.
Spore: bianche.
Amanita umbrinolutea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova preferibilmente nei boschi di faggi e abeti, spesso nei luoghi aperti, in estate-autunno.
Buon commestibile: tra le specie simili all'Amanita vaginata, prive di anello e con orlo striato, è riconoscibile per
la zona centrale più scura del cappello.

Funghi - Amanita vaginata var. argentea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Falso farinaccio - Bubbola minore

Cappello: 4-10 cm, prima campanulato poi aperto, grigio argento,


in genere nudo, a volte presenta dei grandi lembi bianchi.
Lamelle: bianche e libere..
Gambo: 6-12 x 0,6-1 cm, fragile, assottigliato verso l'alto, cavo,
fioccoso, bianco o leggermente argenteo, un po' ingrossato alla
base, con volva persistente; priva di anello.
Carne: bianca, di sapore dolce.
Spore: bianche.

Amanita vaginata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova spesso nei boschi di latifoglie e nei prati, in estate-autunno.
Buon commestibile: la presenza di striature al margine del cappello e l'assenza dell'anello la distinguono
facilmente dalle Amanite mortali. Per il suo colore potrebbe assomigliare all'Amanita phalloides, che però
presenta un grosso bulbo.

Funghi - Amanita virosa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 3-8 cm, poco carnoso, prima globoso poi


campanulato, bianco o un po' rosato nella parte
centrale; margine liscio.
Lamelle: molto fitte, con numerose lamellule,
bianche e con residui di velo.
Gambo: 8-15 x 0,6-1,5 cm di diametro, cilindrico,
con superficie un po' lanoso, prima farcito poi cavo.
Anello membranoso, fragile, spesso lacerato. Volva
membranoso che avvolge la base del gambo.
Carne: bianca, poco consistente, di odore fetido e
sgradevole (da cui il nome).
Spore: bianche, ialine.

Amanita virosa
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce di preferenza nei boschi di aghifoglie, nei terreni acidi, dalla primavera all' autunno. Poco diffusa ma
molto abbondante nelle zone di crescita.
VELENOSO MORTALE: come l'Amanita phalloides è un fungo estremamente pericoloso e la sua ingestione
provoca avvelenamenti con esito quasi sempre mortale. Molto simile alla "phalloides", dalla quale si differenzia
per il colore bianco, e all'Amanita verna, dalla quale si distingue per la forma campanulata del cappello anche da
adulto, per il gambo lanuginoso e l'anello fioccoso.

Funghi - Amanita vittadini

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Aspidella vittadini

Cappello: 5-15 cm, prima globoso, poi


spianato, con margine eccedente le
lamelle, con verruche più depresse
verso il margine, biancastro rosa
pallido.
Lamelle: fitte, alternate da lamellule,
prima bianche poi crema o
azzurrognole.
Gambo: 8-10 x 1-2 cm, pieno,
ingrossato alle estremità, con anello
squamato; squame biancastre
verdognole su tutto il gambo.
Carne: bianca nel cappello, verdognola
giallastra nel gambo, prima soda poi
molle, priva di odore e sapore
particolari.
Spore: bianche. Amanita vittadini (Gruppo Micologico Asti)
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei luoghi erbosi e incolti, in autunno.
Non conosciuta la commestibilità.

Funghi - Gloeophyllum odoratum (Wulf.: Fr.) Imaz.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Osmoporus odoratus - Trametes odorata - Anisomyces odoratus

Cappello: a zoccolo di cavallo o semicircolare, a volte allungato lateralmente, resupinato, a croste, rugoso e
vellutato; arancio-fulvo poi mattone bruno e infine anche bruno-nerastro.
Tubuli: lunghi, di colore bruno-fulvo con pruina bianca.
Pori: ocra o fulvo cannella.
Carne: prima fulva poi mattone, dura e coriacea; odore gradevole molto spiccato e persistente.
Spore: ellittiche, prima incolori poi brune.

Gloeophyllum odoratum (foto www.uni-graz.at)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


"odoratus" per il suo gradevole odore.
Vive tutto l'anno sui ceppi troncati di conifere.
Legnoso non commestibile

Funghi - Anthurus archeri

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: ovulo di 4-6 x 3-4 cm, infossato


leggermente nel terreno, con peridio
biancastro che si macchia di bruno.
Carpoforo con 4-7 braccia cavernose,
alveolate e fragili, rosse, lunghe circa 10-12
cm, attenuate in punta, appena fuoriuscite
bianche rosate. Gleba sulla superficie interna
delle braccia verdastra scura, mucillaginosa e
fetida. Sapore di radice.
Spore: grigiastre, inglobate nella mucillagine.

Anthurus archeri
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce in terreni acidi ricchi di resti di legno marcescenti.
Può essere consumato allo stato di ovulo, privo del peridio e della mucillagine.
Dedicato al micologo irlandese W. Archer.

Funghi - Biannularia imperialis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Armillariella imperialis - Catathelasma
imperiale

Cappello: 6-20 cm, sodo, carnoso, secco, con residui


fioccosi del velo, bruno-camoscio, con margine
involuto.
Lamelle: fitte, decorrenti, prima bianco-crema poi più
scure.
Gambo: 6-12 x 2,5-5 cm, duro, attenuato in basso,
screpolato trasversalmente, con anello membranoso
doppio brunastro.
Carne: soda, bianca, sapore gradevole anche se
astringente e forte odore tra il farinoso e il cocomerino.
Spore: bianche.

Biannularia imperialis
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova in gruppi nei boschi di conifere, dall'estate all'autunno.
Mediocre da fresco, ottimo sott'olio e sotto aceto.

Funghi - Armillariella mellea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Armillaria mellea
Nomi volgari: Famigliola buona - Chiodino - Fong del
moar - Fong de la zoca

Cappello: 4-7(15) cm, abbastanza carnoso,


prima emisferico o conico-ottuso, poi
convesso e più o meno aperto, quasi sempre
leggermente umbonato; il colore è
variabilissimo ed è influenzato dalla pianta
ospite: dal giallo-miele al marrone-cupo, al
grigio-verdastro o bruno rossastro.
Lamelle: non molto fitte, ineguali,
prolungate per un dente sul gambo,
biancastre, giallastre o brunastre, alla fine
macchiate di rosso scuro.
Gambo: 5-12(20) x 1-2,7 cm, cilindrico o
ingrossato alla base, tenace, fibroso, farcito,
Armillariella mellea
poi cavo, pallido in alto, brunastro al centro,
bruno-olivastro in basso, leggermente
fioccoso. Anello molto evidente e
persistente, grosso, superiormente striato,
fioccoso sotto, tipicamente bianco.
Carne: bianca o pallida, soda, tenace nel gambo. Odore fungino appena percettibile; sapore amarognolo.
Spore: bianche.

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita-saprofita.


Cresce in famiglie in autunno sui tronchi degli alberi di diverse latifoglie e conifere. Specie
molto comune e conosciuta. Il suo micelio è molto nocivo alle piante di cui è considerato un
parassita.
Commestibile buono. Da adulto utilizzare solo il cappello perché il gambo è troppo fibroso.
Quando viene cotto, il fungo assume una colorazione scura. Nella cottura secerne un liquido
viscoso che può risultare leggermente tossico: si consiglia pertanto una prebollitura.
Si può confondere con l'Hypholoma fasciculare (tossico), che ha però uno spiccato sapore
amaro che conserva anche dopo la cottura.

Funghi - Astraeus hygrometricus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Lycoperdon stellatum

Carpoforo: 2-4 cm, prima sferico poi con


l'esoperidio aperto a stella (le braccia sono distese
con l'umidità e rinchiuse all'interno con il secco), a
strati; endoperidio globoso (2-3 cm) e sessile
Gleba: da bianca a bruno-nerastra.
Spore: brune.

Astraeus hygrometricus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nelle radure o nelle aree aperte dei boschi, fine estate-autunno (i carpofori rimangono più o meno integri per
quasi un anno.
Commestibilità: senza valore.
Il nome gli deriva dal suo strano comportamento.

Funghi - Auricularia auricola-judae

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Tremella auricula - Hirneola
auricola-judae - Auricularia sambucina

Carpoforo: 3-9 cm, liscio, elastico, a forma


di orecchietta irregolare, sessile o con
piccolo gambo, bruno-rossastra o bruno-
olivastra; a gruppi.
Carne: prima gelatinosa-elastica, fragile da
secca; senza odore e sapore particolari.
Spore: bianche in massa.

Auricularia auricola-judae
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce su legno di latifoglie (Specialmente di Sambuco, tutto l'anno.
Buon commestibile, molto ricercato in alcuni Paesi orientali.

Funghi - Auriscalpium vulgare

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 1-2 cm, da reniforme a quasi circolare, con


gambo inserito lateralmente, villoso, bruno-scuro, con orlo
ciliato
Aculei: piuttosto radi, prima bruno-violacei poi biancastri
per le spore.
Gambo: 3-10 x 0,1-0,2 cm, cilindrico, con peli grigiastri su
fondo bruno-scuro; base allungata in cordone miceliare
con filamenti bruni.
Carne: bianca, coriacea, delimitata da una linea nera dallo
stato peloso. Sapore leggermente acre, odore
insignificante.
Spore: bianche.

Auriscalpium vulgare
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Commestibilità: nulla.
Cresce su coni di pino, tutto l'anno.

Funghi - Bolbitius aleuriatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 3-6 cm, da convesso a spianato,


finemente striato al margine, con nervature
irregolari nella parte centrale, prima rosato o
violetto poi più chiaro grigio-violetto, più scuro
al centro.
Lamelle: sottili, mediamente fitte, prima rosate
poi bruno ruggine.
Gambo: cilindrico, più grosso alla base, un po'
fioccoso, biancastro
Carne: bianca, priva di odore e sapore
particolari.

Bolbitius aleuriatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Non commestibile. Specie molto simile è il Bolbitius reticulatus che ha taglia minore.

Funghi - Bolbitius vitellinus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 2-5 cm, da ovale a quasi


piano, cuticola viscosa, giallo tuorlo
d'uovo che tende a sbiadire dalla
periferia, profondamente striato-
solcato a maturità.
Lamelle: piuttosto rade,
semilibere, con filo frangiato,
ocracee o giallo-brune con tonalità
rosate.
Gambo: 5-8 x 0,3-0,7 cm, quasi
cilindrico, fragile, cavo, giallino,
con fioccosità bianche.
Carne: sottile, quasi membranosa,
giallina, priva di odore e sapore Bolbitius vitellinus
particolari.
Spore: giallo-ocra.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce gregario su sterco decomposto o terreno concimato, dalla primavera all'autunno.
Commestibilità: senza valore.

Funghi - Boletus (Boletinus) cavipes

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-18 cm, prima emisferico o


conico, poi quasi concavo, bruno rossiccio,
all'inizio con bordo bianco residuo del velo
parziale, cuticola secca con ciuffi di villi
bruni.
Tubuli: corti, aderenti alla carne, prima
gialli poi verdognoli.
Pori: romboidali a raggiera, prima giallo
zolfo poi verdognoli.
Gambo: 5-8 x 0,6-3 cm, cavo (da cui il
nome), un po' claviforme, concolore al
cappello verso il basso, con anello
biancastro e fioccoso.
Carne: tenera, giallasta, immutabile, prima
di odore e sapore particolari.
Spore: giallo-olivastre.

Boletus (Boletinus) cavipes


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Molto comune sotto le aghifoglie (in particolare larice), fine estate-autunno.
Mediocre commestibile.

Funghi - Boletus aereus Bull.: Fr.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Porcino nero - Boleto bronzeo - Bronzino - Bulé

Cappello: 6-24 cm, emisferico, poi convesso, infine


aperto, sodo, col tempo più morbido; da giovane
bruno scuro con vaste zone irregolari più scure su
fondo più pallido, bruno-ocraceo; superficie
vellutata.
Tubuli: fini, semplici, lunghi, quasi liberi; bianchi o
giallo-pallidi.
Pori: piccoli, fitti, in principio chiusi; di colore
biancastro, poi giallastri.
Gambo: 5-12 x 3-7 cm, duro, dapprincipio
ingrossato bulboso alla base poi cilindrico;
brunastro; superficie ricoperta da un fine reticolatura,
prima pallide poi più o meno colorate nel fungo
adulto.
Carne: dura, bianca, non colorata sotto la cuticola
Boletus aereus
del cappello. Odore e sapore gradevoli.
Spore: bruno-olivastro in massa.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Boletus appendiculatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Boletus irideus - Botetus aereus Krombholz

Cappello: 8-17 cm, carnoso, prima emisferico poi spianato,


vellutato, bruno-rossastro.
Tubuli: fini, corti, adnati, gialli, verdastri al tocco.
Pori: rotondi e piccoli, gialli, al tatto verde-bluastri.
Gambo: 6-8 x 2,5-4 cm, sodo, tozzo, radicato, giallo con
reticolo.
Carne: giallognola nel gambo (rosata al fondo del gambo),
rossastra sotto la cuticola, che vira al leggermente al rosso e
anche al blu; buon odore e sapore
Spore: bruno verdastre.

Boletus appendiculatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di latifoglie, in estate-autunno.

Funghi - Boletus (Suillus) viscidus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus sordidus - Boletus
aeruginascens - Boletus laricinus
Nomi comuni: Boleto viscoso

Cappello: 4-12 cm, prima convesso, poi


convesso piani, viscoso, tenero, con varie
tonalità di bruno, margine involuto con resti
di velo.
Tubuli: lunghi e chiari.
Pori: grandi, angolosi, prima grigiastri poi
brunastri.
Gambo: 4-8 x 1-2 cm, pieno, sodo,
cilindrico, reticolato, bruno-grigiastro con
sfumature verdastre, con anello bianco e
fioccosità.
Carne: biancastra, con macchie bluastre o
verdastre, spessa, molle, con sapore dolce
e odore fruttato.
Spore: brunastre.
Boletus (Suillus) viscidus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di larice, dalla fine della primavera all'autunno.
Mediocre commestibilità.

Funghi - Boletus reticulatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus aestivalis

Cappello: 9-20 cm, vellutato;


di color nocciola-bruno
chiaro; con il tempo secco la
cuticola è spesso screpolata.
Tubuli: da biancastri a
giallo-olivastri, aderenti al
gambo.
Pori: da biancastri a giallo-
olivastri.
Gambo: 6-15 x 2-5 cm,
nocciola chiaro con reticolo
da bianco a bruno.
Carne: bianca, giallinasotto i
tubuli, morbida e quasi
spugnosa sotto il gambo;
sapore gradevole dolciastro.
Spore: bruno-olivastro in
massa.

Boletus reticulatus
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.


Si trova soprattutto nei boschi di latifoglie. Estate-autunno.
Ottima commestibilità. Molto spesso attaccato da larve.
Il nome specifico deriva dalla tendenza del cappello a screpolarsi. Si distingue dal Boletus
edulis per il cappello spesso screpolato in areole e molto chiaro e per la cedevolezza, quasi
spugnosa, della carne.

Funghi - Boletus (Suillus) luteus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus annulatus
Nomi comuni: Pinarello - Pinuzzo

Cappello: 4-18 cm, prima emisferico poi


convesso, margine regolare con residui di
velo, bruno di varie tonalità, cuticola
separabile, viscosa a riflessi violacei con
l'umido.
Tubuli: lunghi, aderenti o brevemente
decorrenti sul gambo, prima gialli poi un po'
verdognoli.
Pori: piccoli, angolosi, gialli.
Gambo: 3-12 x 1-3 cm, pieno, sodo,
cilindrico, biancastro o giallo-pallido,
brunastro alla base, anello membranoso
bianco poi bruno violaceo.

Boletus (Suillus) luteus


Carne: biancastra o giallina, tenera, molle, priva di odore e sapore caratteristico.
Spore: bruno-ocracee.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di pini, in autunno.
Buon commestibile, previa asportazione della cuticola viscosa.

Funghi - Boletus (Leccinum) rufus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Boletus aurantiacus - Boletus versipellis
Nomi comuni: Albatrello - Porcinello rosso - Brisa d'alborela

Cappello: 6-15 cm, regolare, emisferico, all'inizio chiuso sul


gambo, rosso aranciato, resti di velo sul margine.
Tubuli: lunghi e biancastri.
Pori: grigiastri, piccoli e rotondi.
Gambo: 7-20 x 1-2,5 cm, sodo e pieno, biancastro con piccole
squame brunastre.
Carne: biancastra al taglio, poi colore ardesia, a volte
arrossantesi nella fase intermedia, prima soda poi molle.
Spore: brunastre.

Boletus rufus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di pioppo, dall'estate all'autunno.
Buon commestibile (usare solo il cappello): la carne diventa nera alla cottura.
Specie molte simili sono il Leccinum vulpinum (che cresce sotto l'abete rosso), il Boletus (Trachypus)
testaceo-scabrum, che ha i cappello giallastro e squame nere sul gambo, e il Boletus decipiens, con cappello
marrone.

Funghi - Boletus (Suillus) placidus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Boletus bellini - Boletus
fusipes

Cappello: 3-7 cm, prima emisferico poi


convesso, carnoso e vischioso, dal
biancastro al bruno rossiccio, virante
leggermente al violetto.
Tubuli: adnati, da biancastri a gialli.
Pori: piccoli, con goccioline lattiginose
che lasciano macchie bruno-rossicce.
Gambo: 5-13 x 0,8-1,9, pieno,
cilindrico, slanciato, biancastro con
macchie bruno-rosate.
Carne: biancastra, virante al grigio-
violetto, prima di odore e sapore
particolari.
Spore: ocracee.

Boletus placidus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di pino, dall'estate all'autunno.
Buon commestibile.

Funghi - Boletus (Suillus) bovinus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-12 cm, carnoso, elastico,


prima convesso poi spianato, viscoso
con l'umidità, lucente con clima secco,
fulvo-ocraceo, con margine sinuoso.
Tubuli: larghi, corti, non separabili
dalla carne, prima giallastri poi quasi
verdastri.
Pori: ampi, giallo-verdastri poi bruno-
olivastri.
Gambo: 5-8 x 0,7-1,5, pieno, fulvo
ocra, con resti di ife alla base.
Carne: color crema, leggermente
rossiccia, molle, sapore amarognolo.
Spore: giallo chiaro.

Boletus (Suillus) bovinus


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Molto diffuso (a gruppi) nei boschi di pino dall'estate all'autunno.
Di scarsa qualità.

Funghi - Boletus (Suillus) bresadolae

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 4-8 cm, carnoso, convesso,


glutinoso, superficie un po' rugosa,
bruno-rossastro, con margine
giallastro.
Tubuli: crema-grigiastri, con sfumature
ruggine.
Pori: rotondeggianti, crema-grigiastri.
Gambo: 4-8 x 1,1-2 cm, sodo, viscoso,
bruno rossiccio sotto l'anello, più chiaro
alla base.
Carne: giallastra, virante al rosa
all'aria, poi nero-violacea; odore e
sapore gradevoli.
Spore: mattone.

Boletus (Suillus) bresadolae


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di larice dall'estate all'autunno.
Mediocre commestibile. Simile al Boletus (Suillus) viscidus.

Funghi - Boletus pachypus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Boletus calopus - Boletus olivaceus

Cappello: 8-18 cm, prima emisferico poi convesso,


secco, color camoscio, con margine inizialmente
involuto.
Tubuli: lunghi, giallo-citrini.
Pori: rotondeggianti e fini, prima gialli poi verdastri,
viranti al tatto.
Gambo: 7-14 x 4-5 cm, grosso, sodo, bulboso,
reticolato, rosso, giallo in alto.
Carne: compatta, giallo-grigiastra, virante all'aria; odore
acido, sapore prima dolciastro poi amaro.
Spore: giallo-olivastre.

Boletus pachypus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Non commestibile per la carne amara e indigesta.
Si distingue dal Boletus satanas per il sapore amaro della carne e il colore giallo-verdastro dei pori.

Funghi - Boletus castaneus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Gyroporus castaneus

Cappello: 3-10 cm, prima emisferico, poi convesso e


infine piano-depresso, cuticola prima vellutata poi quasi
liscia, bruno rossastra (simile alla castagna, da cui il
nome).
Tubuli: liberi, biancastri, separabili.
Pori: rotondeggianti, bianchi poi giallognoli, imbrunenti
alle ammaccature.
Gambo: 4-7 x 1-3 cm, cilindrico, facilmente separabile
dal cappello, prima pieno poi spugnoso-cavernoso,
concolore al cappello..
Carne: fragile e bianca, talvolta appena rosata all'aria,
brunastra sotto la cuticola e ai lati del gambo; odore e
sapore gradevoli.
Spore: giallo-citrine.

Boletus castaneus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie, in estate-autunno.
Buon commestibile.

Due sono le specie di Gyroporus (Boleti a pori e tubuli bianchi): il Gyroporus castaneus e il Gyroporus
(Boletus) cyanescens. Quest'ultimo, anch'esso buon commestibile, è facilmente distinguibile per il colore chiaro
del carpoforo e per il netto viraggio al blu della carne esposta all'aria.

Funghi - Boletus (Suillus) granulatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus circinatus
Nomi volgari: Boleto granuloso - Pinuzzo -
Pinarello - Pinarolo

Cappello: fino a 14 cm, carnoso, prima


arrotondato poi aperto, superficie liscia, viscida
in particolare se umida; cuticola separabile,
colore bruno molto variabile; margine prima
involuto poi diritto.
Tubuli: corti, strettamente annessi, gialli.
Pori: piccoli, d'un giallo chiaro che tende a
scurire, secernenti gocce di un latice
bianchiccio.
Gambo: fino a 10 cm; giallo, cosparso di
evidenti granulosità brune dalle quali deriva il
nome specifico; cilindrico.
Boletus (Suillus) granulatus
Carne: consistente soltanto quando il fungo è
molto giovane, mentre con l'età tende a
divenire molliccia soprattutto nel cappello e ad
inzupparsi d'acqua; gialla molto chiaro,
tendente a scurire; sapore dolce.
Spore: bruno-ocra in massa.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di pino.
Buon commestibile. Si consiglia di togliere la cuticola viscosa del cappello prima di usufruirne come
commestibile (per la forte presenza di tannino nella cuticola stessa che lo rende poco digeribile).
Suo simile è il Boletus (Suillus) luteus, anch'esso buon commestibile, che presenta un ampio anello
membranoso e viscoso, biancastro con tonalità violette o brunastre.

Funghi - Xerocomus (Boletus) chrysenteron

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 3-8 cm, prima emisferico poi convesso,


brunastro, rossastro nelle fratture della cuticola.
Tubuli: prima gialli chiari poi giallo-verdastri, al tocco
quasi bluastri.
Gambo: 5-9 x 0,9-1,5 cm, slanciato, a volte piegato, da
giallastro a bruno-rossastro.
Carne: gialla, rossastra sotto la cuticola, odore di frutta e
sapore dolce.
Spore: olivastre.

Xerocomus chrysenteron
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Specialmente in pianura, nei boschi e nei parchi di conifere e latifoglie, inizio estate-autunno.
Discreto commestibile da giovane, un po' spugnoso.

Funghi - Boletus (Xerocomus) subtomentosus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus communis

Cappello: 3-13 cm, carnoso, prima emisferico poi


convesso, cuticola vellutata, da olivastro, a giallo ocra a
bruno chiaro.
Tubuli: gialli.
Pori: gialli, grandi e angolosi.
Gambo: 5-11 x 0,9-1,3 cm, pieno, affusolato alla base,
giallastro con peluria rugginosa.
Carne: giallastra chiara, odore tenue e sapore
dolciastro.
Spore: olivastre.

Boletus subtomentosus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nelle radure dei boschi di conifere e latifoglie, dall'estate all'autunno.
Discreto commestibile.

Funghi - Boletus edulis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Un tempo classificato come Boletus edulis subsp.
edulis.
Nomi volgari: Porcino - Brisa - Rigorsella

Cappello: 5-24 cm, carnoso e sodo, inizialmente


emisferico poi convesso alla fine anche depresso e
rialzato leggermente a coppa; bruno chiaro, ma a
volte anche bruno scuro, più chiaro al margine;
superficie umida, viscosa, non vellutata, rugolosa.
Tubuli: lunghi, semplici, quasi liberi, che si
separano facilmente dal cappello; bianchi poi
giallastri.
Pori: in principio chiusi e fini; bianchi o bianco-
grigi, a maturità giallastri.
Gambo: 5-12 x 3-7 cm, grosso, pieno e sodo, in
principio assottigliato in alto, ingrossato alla base,
per divenire progressivamente cilindrico pallido poi Boletus edulis
brunastro chiaro; superficie ornata da vene più
chiare.
Carne: bianca, immutabile, con leggera colorazione
nocciola, soda; odore fungino.
Spore: bruno-olivastro in massa.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.


Si trova nei boschi di latifoglie e abeti. Fine estate-autunno.
Ottima commestibilità.
E' il tipico Boletus edulis nella forma e colore più noti. Il Boletus reticulatus (sinonimo
Boletus aestivalis) si riconosce, oltre che per il cappello molto chiaro e screpolato in aureole,

Funghi - Boletus pinophilus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Un tempo identificato come
Boletus edulis subsp. pinicola.
Nomi comuni: Porcino - Brisa
nera

Cappello: 8-20 cm, carnoso,


convesso-emisferico, con
portamento regolare, bruno-rosso
o bruno granata.
Tubuli: prima bianchi poi crema
e infine giallo-olivastri.
Pori: concolori ai tubuli.
Gambo: 6-12 x 5-8 cm, grosso,
duro, reticolato fino quasi alla Boletus pinophilus
base, rossastro o bruno-giallastro,
con reticolo rossastro.
Carne: bianca o giallastra,
immutabile, con caratteristica
pigmentazione rossa sotto la
cuticola del cappello, soda.
Spore: bruno-olivastre.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Boletus pinophilus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
La versione nella foto del
Boletus pinophilus presenta in
gambo privo di reticolo, forma
un tempo identificata come
Boletus edulis var. fuscoruber.
Poichè il reticolo sul gambo nel
Boletus pinophilus molto spesso
non è evidente, non si può dare
importanza tassonomica a una
forma con le suddette
caratteristiche.
Nomi comuni: Porcino - Brisa
- Rigorsella

Cappello: 8-20 cm, carnoso,


convesso-emisferico, con
portamento regolare, bruno- Boletus pinophilus (Boletus edulis var. fuscoruber)
rosso o bruno granata.
Tubuli: prima bianchi poi
crema e infine giallo-olivastri.
Pori: concolori ai tubuli.
Gambo: 6-12 x 5-8 cm, grosso, duro, reticolato fino quasi alla base, rossastro o bruno-giallastro, con reticolo
rossastro.
Carne: bianca o giallastra, immutabile, con caratteristica pigmentazione rossa sotto la cuticola del cappello,
soda.
Spore: bruno-olivastre.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.


Si trova nei boschi misti di abete rosso e faggio, in estate-autunno.
Eccellente commestibile.

Funghi - Boletus elegans

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Suillus grevillei
Nomi comuni: Brisa dal buro - Boleto
elegante

Cappello: 4-14 cm, sodo e carnoso, prima


conico poi spianato, viscido, giallo-aranciato o
bruno-rossastro, con margine involuto.
Tubuli: gialli, annessi.
Pori: piccoli e gialli.
Gambo: 6-10 x 1-1,5 cm, carnoso e pieno,
cilindrico o un po' ingrossato alla base, giallo o
aranciato, con reticolatura, presenta anello
giallo-biancastro, negli esemplari giovani unito
al margine del cappello.
Carne: gialla, prima soda poi molle, sapore
dolce e tenue odore di geranio.
Spore: giallo-olivastre.

Boletus elegans
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova, nei luoghi erbosi, nei boschi di larice.
Discreto commestibile (esemplari giovani previo distacco della cuticola viscida).

Funghi - Boletus erythropus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus miniatoporus

Cappello: 10-20 cm, convesso poi quasi


spianato, finemente vellutato poi
leggermente umido, bruno mattone scuro.
Tubuli: lunghi e fitti, giallastri poi verdastri.
Pori: piccoli e rotondeggianti, rosso
sangue, blu-nerastri al tocco.
Gambo: 8-15 x 3-5 cm, carnoso, privo di
reticolature, giallastro in alto, bruno
olivastro alla base, con fine granulazione
rossastra.
Carne: giallo limone, verde-blu all'aria
specie nel cappello, prima soda poi molle;
sapore dolce.
Spore: giallastre.

Boletus erythropus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Buon commestibile (dopo la cottura) nonostante il viraggio della carne.

Funghi - Boletus felleus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Tylopilus felleus
Nomi volgari: Boleto falso - Porcino di fiele

Cappello: 5-13 cm, prima emisferico poi


spianato, liscio e carnoso, dal giallo al bruno più
o meno scuro.
Tubuli: lunghi, prima bianchi poi rosati.
Pori: piccoli, rotondeggianti o angolosi, prima
bianchi poi rosati tendenti al nerastro.
Gambo: 8-15 x 2-5 cm, robusto, ingrossato alla
base, di colore simile al cappello, con reticolo
giallo-brunastro.
Carne: bianco rosata, bruna sotto la cuticola;
molto amara.
Spore: rosate.

Boletus felleus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Il sapore molto amaro della carne lo rende non commestibile (il nome deriva dal sapore amaro "fiele").

Funghi - Grifola frondosa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Polyporus
frondosus - Boletus
frondosus - Cladomeris
frondosa
Nomi comuni: Poliporo
frondoso - Griffone - Griffo
- Fungo reale

Carpoforo: 10-45 cm,


cespuglioso, ramificato in
cappelli a forma di
ventaglio; bruno-grigiastri
con margine ondulato.
Tubuli: corti e decorrenti.
Pori: tondeggianti,
bianchi, piccoli da
giovane, piuttosto grandi
nei funghi adulti.
Gambo: ramificato,
bianco, terminante nei
singoli cappelli attaccati
lateralmente.

Grifola frondosa
Carne: bianca, delicata; il sapore è gradevole e l'odore abbastanza forte.
Spore: bianche in massa.

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita-parassita.


Si trova in estate-autunno, ai piedi o sui tronchi delle latifoglie.
Commestibile se consumato giovane.
Specie simile è il Poliporus umbellatus, dal quale si distingue per la forma dei cappelli a ventaglio e non a fiore.

Funghi - Fistulina hepatica

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Boletus hepaticus -
Fistulina buglossoides - Hypodrys
hepaticus
Nomi comuni: Lingua di bue, Lingua

Cappello: normalmente 10-20 x 2-3


cm, ma può raggiungere dimensioni
enormi (anche più di due metri)
carnoso, simile d una lingua, arancio
o rosso sangue, rosso fegato.
Tubuli: corti, liberi, cilindrici, prima
giallognoli poi rosei.
Pori: larghi, rotondi, bianco-gialli.
Gambo: quando c'è è corto, tozzo,
cilindrico.
Carne: con venature piene di un
succo simile al sangue, spessa,
fibrosa, sapore acidulo.
Spore: rosa.
Fistulina hepatica
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita.
Cresce su tronchi e ceppaie di latifoglie, in particolare querce e castagni, in estate-autunno.
Commestibile da giovane.

Funghi - Boletus luridus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus rubeolarius
Nome volgare: Boleto lurido

Cappello: 5-24 cm, prima emisferico poi


convesso, con cuticola asciutta, vellutata
nei giovani esemplari poi liscia, colore
variabile dal bruno-olivastro, al camoscio
al bruno ruggine, più scuro al tocco.
Tubuli: liberi o arrotondati, prima gialli
poi verdastri, viranti all'azzurro al tocco.
Pori: piccoli, rotondeggianti, giallastri poi
arancioni o rossi, viranti.
Gambo: 4-20 x 1,5-5 cm, sodo e
carnoso, pieno, ingrossato alla base.
Carne: soda, di colore giallo pallido
virante all'aria al verde-azzurro; sapore
dolciastro, odore fruttato.
Spore: bruno-olivastre.

Boletus luridus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie in terreni calcarei o neutro, dalla primavera all'autunno.
Commestibile da cotto (crudo contiene tossine).

Funghi - Boletus (Xeracomus) parasiticus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Boleto parassita

Cappello: 3-8 cm, emisferico poi quasi


spianato, cuticola tomentosa che si
screpola con il tempo secco, non
separabile, giallo brunastro.
Tubuli: corti, decorrenti e giallognoli.
Pori: grandi, giallo-olivastri.
Gambo: 3-7 x 0,6-1,5 cm, pieno,
incurvato e sottile alla base, giallognolo.
Carne: soda, piuttosto coriacea,
giallastra, senza odore e sapore
particolari.
Spore: giallo-olivastre.

Boletus parasiticus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita.
Si sviluppa specialmente su Scleroderma aurantium (sinonimo S. vulgare), in estate-autunno.
Buon commestibile anche se molto raro.

Funghi - Fomes officinalis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Polyporus officinalis - Boletus
laricis - Laricifomes officinalis - Fomitopsis
officinalis
Nomi comuni: Fungo del larice

Cappello: fino a 50 cm di lunghezza e 30 cm


di larghezza, carnoso-suberoso, quasi
stopposo, inizialmente globoso poi più o
meno allungato, difforme o abbastanza
regolare, solcato sulla superficie da solcature
irregolari, secco, diviso in zone da
screpolature e da colorazioni differenti (giallo,
biancastro, grigio, brunastro), corteccia dura,
superficie imeniale con presenza di fossette.
Tubuli: corti, biancastri.
Pori: minuti, giallini.
Carne: molle, spugnosa-stopposa, non
friabile, odore di farina fresca, sapore amaro.
Spore: giallastre.

Fomes officinalis
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita.
Cresce sulle piante di larice, pluriannuale.
Non commestibile. Utilizzato nella preparazione di medicinali e amari a base di erbe. Un tempo molto ricercato.

Funghi - Boletus purpureus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus rhodopurpureus

Cappello: 6-20 cm, carnoso e sodo, prima emisferico


poi convesso, brunastro con macchie rossastre, al tocco
diventa blu, cuticola vellutata; margine prima involuto poi
aperto.
Tubuli: liberi o arrotondati al gambo, lunghi, prima
giallastri poi quasi olivastri, blu al tatto.
Pori: piccoli, di colore rosso sangue, blu al tatto.
Gambo: 9-19 x 2-5 cm, grosso, spesso bulboso, con
reticolo rosso su tutta la superficie.
Carne: giallastra che al taglio vira prima al blu e poi al
rosso scuro, soda e compatta; odore fruttato, sapore
dolce.
Spore: bruno-olivastre.

Boletus purpureus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi aperti di latifoglie, in terreni calcarei, in estate-autunno.
Non commestibile.

Funghi - Polyporus umbellatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Dendropolyporus
umbellatus - Boletus
umbellatus - Boletus
ramosissimus - Cladomeris
umbellata
Nomi comuni: Poliporo
umbellato

Carpoforo: il cespo può


raggiungere i 40 cm,
mentre i singoli cappelli 2,5
cm, che sono abbastanza
regolari, tondeggianti, prima
convessi con umbone, poi
piani e un po' depressi al
centro; di color grigio o
nocciola-giallastro, con
margine lobato e ondulato.
Tubuli: corti, bianchi e
decorrenti.

Polyporus umbellatus
Pori: piccoli, bianchi, rotondi poi angolosi.
Gambo: bianco, rcarnoso; i gambi si dipartono dal ceppo e si biforcano più volte, diminuendo di diametro per
finire nei cappelli singoli, aperti come un fiore (fino a svariate centinaia).
Carne: tenera e un po' fibrosa, bianca. L'odore è simile alla farina e il sapore è gradevole; si decompone
facilmente emanando un cattivo odore.
Spore: bianche in massa.

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita-parassita.


Fungo non molto comune, si trova in estate-autunno sui tronchi degli alberi, sulle ceppaie e sul terreno.
Commestibile se consumato giovane.
Specie simile è la Grifola frondosa, dalla quale si distingue per la forma dei cappelli a fiore e non a ventaglio.

Funghi - Boletus scaber

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Leccinum scabrum -
Trachypus leucophaeus
Nomi comuni: Albatrello - Porcinello
grigio

Cappello: 6-13 cm, bruno di varie


tonalità, a volte fessurato.
Tubuli: molto lunghi, liberi, grigio-
crema.
Pori: piccoli, rotodeggianti, grigio-
crema.
Gambo: 8-14 x 1-2 cm, cilindrico,
pieno, più sottile all'apice, con
squame nerastre.
Carne: molle e biancastra.
Spore: giallastre.

Boletus scaber (Leccinum scabrum)


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Molto diffuso nei boschi di latifoglie, dall'estate all'autunno.
Buon commestibile (utilizzare solo il cappello): la carne annerisce con la cottura.
Specie simili sono il Leccinum duriusculum (dimensioni inferiori), con carne che arrossisce all'aria, e il
Leccinum griseum (o scabrum var. carpini) la cui carne annerisce.

Funghi - Boletus satanas

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 8-20 cm, grosso, sodo, dapprima


quasi sferico, per lungo tempo convesso,
aperto negli esemplari adulti, vellutato da
principio, poi liscio; inizialmente bianco poi
bianco grigio, bianco verdastro indi sporco a
chiazze olivastro-brune; margine involuto; il
cappello non ha mai tonalità rossastre, tutt'al
più grigio-verdastre.
Tubuli: molto lunghi, arrotondati al gambo;
giallo o giallo-verdastri, blu al tocco.
Pori: minuti, arrotondati; prima gialli ma
ben presto rosato-aranciati.
Gambo: 4-14 x 3-10 cm, sodo, corto, tozzo,
Boletus satanas
ingrossato alla base, con reticolo minuto;
giallo in alto, rosso-violetto al centro, giallo-
brunastro in basso; si macchia di blu al tatto.
Carne: biancastro-grigia con tonalità gialle, che si colora di blu ma non molto intensamente, compatta. Odore
tenue. Sapore dolce.
Spore: bruno-oliva.

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.


Habitat: sotto latifoglia, in suolo calcareo o neutro; non molto comune ma abbondante nelle
sue stazioni. Primavera-estate.
VELENOSO. E’ l’unico Boletus sicuramente tossico. Provoca vomiti persistenti, non è

Funghi - Boletus queletii

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-20 cm, prima emisferico poi


convesso, leggermente vellutato, di colore
variabile, arancione, giallo-cromo, ocraceo.
Tubuli: semiliberi, da gialli a giallo-verdognoli
viranti al blu.
Pori: piccoli, rotondi, arancioni con tonalità rosse
porporine, più chiari, gialli, verso il bordo, viranti.
Gambo: 5-18 x 1,5-4 cm, pieno, sodo, più o
meno claviforme o fusiforme con la base
leggermente radicante, rossastro in basso (privo
di reticolature), sfumato verso il giallo in alto, con
a volte sfumature verdastre nel mezzo.
Carne: gialla, soda, rossa al piede, virante
all'azzurro all'aria per poi divenire grigiastra,
odore acidulo e fruttato, sapore dolce con
retrogusto amarognolo.
Spore: bruno-olivastre.

Boletus queletii
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Specie sotto latifoglie nei luoghi aperti, da fine primavera all'autunno.
Discreto commestibile da cotto.

Funghi - Boletus (Suillus) tridentinus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-14 cm, carnoso, prima


convesso poi quasi spianato, color
mattone o aranciato, più chiaro nel
margine, con resti del velo, superficie
un po' corrugata, con margine prima
involuto.
Tubuli: lunghi e annessi, color
arancio.
Pori: di dimensioni medie, angolosi,
color arancio più o meno scuro.
Gambo: 4-12 x 1,5-3,5, cilindrico,
spesso curvo, svasato in alto, con
resti del velo, giallo-aranciato, bruno
rancio.
Carne: gialla, bruna sotto la cuticola,
soda, priva di odore e sapore
particolari.
Spore: giallo-fulvo.
Boletus (Suillus) tridentinus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Abbastanza comune in Trentino (da qui il nome) nei boschi di larice, dall'estate all'autunno.
Buona commestibilità.

Funghi - Strobilomyces strobilaceus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Boletus squarrosus - Strobilomyces
floccopus

Cappello: 5-15 cm, prima semisferico poi


quasi spianato, bruno-grigiastro, screpolato in
placche poligonali, con margine dentellato.
Tubuli: lunghi, bianco-grigiastri.
Pori: poligonali, bianco-grigiastri.
Gambo: 8-18 x 2-3 cm, pieno, cilindrico,
fibroso, bruno nerastro, con lanosità.
Carne: dura, vira al rossastro all'aria.
Spore: brune.

Strobilomyces strobilaceus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie, dall'estate all'autunno.
Scarso commestibile per la fibrosità della carne.

Funghi - Bovista plumbea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: 2-4 cm, più o meno


sferico, vellutato, quasi lisciosenza
porzione basale distinta, aprentesi
alla sommità per una perforazione,
da bianco a bruno-grigio.
Gleba: prima bianca poi, a
maturità, bruno-olivastra e
polverulenta.
Spore: brune in massa.

Bovista plumbea

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Nei prati, dalla primavera all'autunno.
Mediocre commestibile, finché la gleba è bianca.

Funghi - Bulgaria inquinans

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti

Carpoforo: 1-5 cm, alto fino a 3 cm,


all'inizio quasi ovoidale e a maturità a
cono rovesciato, con la parte superiore
fertile che si espande man mano; l'imenio
quindi è dapprima concavo, infine piano,
liscio, brillante, nero; superficie esterna
bruno-violacea, con granuli che,
distaccandosi, lasciano areole biancastre.
Carne: spessa, gelatinosa, elastica,
bruno-ocracea marmorizzata, priva di
odore e sapore particolari
Spore: bruno-fuliginose.

Bulgaria inquinans
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce su legno marcescente di latifoglie, specie di querce, fine estate-autunno.
Commestibilità: assai mediocre.
Valsugana
Baite e antiche miniere in trentino

Da Palù, paese a 1.400 metri dominante la Valle dei Mocheni, parte il Giro dei baiti, un itinerario interamente
segnalato percorribile in circa tre ore, che costeggia le caratteristiche baite locali in pietra con il tetto in scandole
di legno. Il sentiero attraversa pascoli montani, boschi di larici e di abeti dove crescono porcini e finferli. La
raccolta dei funghi è subordinata al rilascio del permesso da parte del comune (15mila lire al giorno), per una
quantità massima di 2 kg a persona. A poche centinaia di metri dal sentiero merita una visita la miniera-museo
Grua va Hardömbl, attiva dal XIV al XV secolo.
Come arrivare: autostrada A22 Modena-Brennero, uscita Trento,
poi 12 km fino a Pergine Valsugana, quindi direzione Sant’Orsola
Terme fino a Palù del Fersina
Dormire: Albergo Terme, loc. Terme 1, Sant’Orsola (Tn), tel.
0461/551124. Chiuso dal 10 gennaio al 28 febbraio. Camera
doppia: 80/120mila lire. Carte di credito: circuito Visa.

I funghi

Funghi - Calocera cornea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: 1 cm di altezza,
cilindrico, giallo chiaro, villoso alla
base, sfinato alla sommità, isolato o a
piccoli cespi; carne pressoché
inesistente di colore giallo, elastica.
Spore: ocracee.

Calocera cornea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce tutto l'anno su legno marcescente.
Commestibilità: nulla.

Funghi - Calocera viscosa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Calocera flammea

Carpoforo: 3-6 cm, tenace, un po'


gelatinoso, ramificato come una
Clavaria, con le ultime ramificazioni
a forma di dente aguzzo, giallo vivo o
giallo- aranciato; con base molto
prolungata in una porzione radicante;
carne gialla, tenace, elastica.
Spore: ocraceo-vivo.

Calocera viscosa
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei boschi di conifere, su ceppi marcescenti, in estate-autunno.
Velenoso: si distingue dalle Clavarie per la consistenza quasi gelatinosa, elastica e per la presenza del tratto
radicante che si insinua lungamente nel substrato legnoso.

Funghi - Calocybe gambosa (Fr.) Donk (Tricholoma georgii)

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Tricholoma georgii
(Clus. ex Fr.) Quél.
Nomi volgari: Fungo de la saeta -
Fungo di S. Giorgio - Maggiolino -
Prugnolo

Cappello: 3-10 cm, da convesso


ad appianato, irregolare, talvolta un
po’ screpolato, orlo robusto,
arrotondato verso le lamelle; colore
molto variabile dal biancastro al
crema, ma anche grigiastro o
nocciola o giallo o bruno-rossastro.
Lamelle: fitte, arrotondate o erose
presso il gambo al quale non
aderiscono, di colore bianco o
crema.
Gambo: 5-8 x 1-3 cm, cilindrico,
tozzo, robusto, pieno, a volte
arcuato, più ingrossato al piede;
biancastro, ocraceo verso la base.

Calocybe gambosa (Fr.) Donk (Tricholoma georgii)


Carne: massiccia e soda, bianca, con odore forte di farina e sapore buono.
Spore: ovali, bianche in massa.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Detto fungo di S.Giorgio per il periodo della sua comparsa (24 aprile).
Si trova in primavera (più raramente in estate) in gruppi che formano cerchi, nei prati e nei pascoli, negli spazi
aperti dei boschi radi, sotto i cespugli.
Ottima commestibilità: molto ricercato come primizia di primavera.
E' molto variabile nel colore e influenzato anche dal luogo di crescita. Il Tricholoma goniospermum, dalle
lamelle violette, cresce in alcuni luoghi del Trentino in autunno nello stesso habitat della Calocybe gambosa,
quasi fosse una forma autunnale della stessa. E' certamente un'altra specie, ma con dati analoghi di
commestibiliotà.

Funghi - Lycoperdon saccatum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Calvatia
excipuliformis

Carpoforo: alto 10-30 cm, con


testa rotondeggiante e gambo
grosso, lungo, leggermente
rugoso, biancastro e coperto da
minute granulazioni concolori;
nella testa vi è la parte fertile
della gleba, mentre il gambo è
formato da un tratto sterile
spugnoso (subgleba).
Gleba: prima bianca poi
verdastra e bruno-nerastra.
Spore: brunastre.

Lycoperdon saccatum (Foto G. Pacioni)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Si trova, isolato a a gruppi, nei boschi e nei prati, in estate-autunno.
Ottimo commestibile da giovane quando la gleba è bianca.
I Lycoperdon sono un genere di Macromiceti caratterizzati da carpofori globosi. La carne (gleba), inizialmente
biancastra, a maturità diventa scura e si dissolve in polvere che esce dal carpoforo aperto in vario modo. Sono
quasi tutte commestibili, purché la gleba sia bianca. Il Lycoperdon maximum può raggiungere taglie fino a 50
cm.

Funghi - Langermannia gigantea (Batsch. Fr.) Rostck.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Lycoperdon giganteum - Calvatia gigantea

Carpoforo: composto da una formazione rotondeggiante, a forma quasi sferica di molti


centimetri di diametro, da 10 a oltre 50, con una circonferenza che può arrivare anche a 2
metri. Bianca o biancastra, liscia, lucida, a maturità ocraceo-brunastra.
Gleba: bianca all'inizio, poi via via sempre piu' brunastro-ocracea. Sapore ed odore fungino,
gradevole, molto profumato.
Spore: brune.

Langermannia gigantea (foto Andres Alandi www.tba.ee)

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con
l'ambiente vegetale
circostante: fungo
saprofita.
Si trova in estate ed
autunno, in prati,
pascoli, orti, giardini,
sia in pianura che in
montagna.
Buon commestibile
purché consumato
giovane e a guisa di
cotoletta impanata.
E' il fungo più
grande: può
raggiungere taglie
fino a 50 cm e il
peso di 20-25 kg.

Langermannia gigantea (foto www.menteantica.it)

Funghi - Calvatia utriformis (Bull. ex Pers.) Jaap

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Lycoperdon caelatum
Nome comune: Vescia areolata

Carpoforo: da 7 a 15 cm circa; quasi sferico o piriforme; prima bianco poi brunastro scuro;
superficie ricoperta formazioni piramidali che poi scompaiono lasciando la superficie
areolata. Dopo la maturazione lascia un residuo a coppa formato dalla parete papiracea. In
questi resti, che rimangono da un anno all'altro, si riconosce molto bene la parte che
conteneva la gleba ormai scomparsa, e la subgleba spugnosa sotto una superficie liscia
(diaframma) che la separava dalla gleba.
Gleba: prima bianca poi giallo verdognola e infine bruno-olivastra. Odora leggermente di
acido fenico.
Spore: sferiche e lisce, bruno olivastre quando mature.

Calvatia utriformis (foto www.dipbot.unict.it)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Fungo molto comune e diffuso, si trova prevalentemente nei prati e nei pascoli da giugno a
ottobre.
Commestibile quando le gleba è bianca. Si consiglia di consumarlo a fette e impanato come
una cotoletta.
Funghi - Cantharellus amethysteus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-10 cm, piano o


depresso, giallo coperto da squamette
aderenti viola-lilacine, a margine
ricurvo.
Lamelle: imenio con venature
rilevate, simili a lamelle,
anastomizzate, ramificate, decorrenti.
Gambo: 3-4 x 2-3 cm, conico,
ingrossato verso l'alto.
Carne: bianca poi giallognola, con
odore e sapore fruttato.
Spore: bianche.

Cantharellus amethysteus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.

Funghi - Clitocybe aurantiaca

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Cantharellus aurantiacus
- Hygrophoropsis aurantiaca

Cappello: 4-9 cm, da piano a


concavo, rosso aranciato, con
margine involuto, un po' pruinoso.
Lamelle: decorrenti, arancio-vivo.
Gambo: 3-8 x 0,6-1 cm, curvo,
attenuato alla base, giallo-arancio.
Carne: arancio-gialla, sapida.
Spore: gialle.

Clitocybe aurantiaca
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce sui ceppi di conifere, in autunno.
Mediocre commestibile.

Funghi - Cantharellus lutescens

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Cantharellus aurora
Nome volgare: Finferla - Cantarello giallo

Cappello: 3-6 cm, elastico, con margine irregolare e


frastagliato, colore bruno su sfondo arancio.
Imenio: inizialmente liscio poi con venature larghe e
irregolari, con rilievi lamellari irregolari, di colore rosa
salmone o giallo-arancio.
Gambo: 5-8 x 0,5-1,5 cm, cavo spesso schiacciato e
scanalato, liscio e lucido, di colore giallo.
Carne: giallastra, minuta, odore fungino.
Spore: bianche in massa.

Cantharellus lutescens
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce numerosissimo nei boschi, nelle zone umide. Fine estate-autunno.
Buon commestibile. Si presta molto bene all'essiccazione.

Funghi - Cantharellus cibarius

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome volgare: Gallinaccio - Galletto - Finferlo -
Giallino

Cappello: 1-12 cm, carnoso, grosso, sodo, convesso


e schiacciato poi aperto, più o meno depresso al
centro, liscio, opaco; variante dal giallo arancio,
raramente bianco; margine involto che si distende
molto tardi, generalmente sinuoso, lobato, irregolare.
Lamelle: pliciformi, molto decorrenti; concolori al
cappello.
Gambo: 3-7 x 0,7-2 cm, pieno, sodo, nudo,
generalmente attenuato dall’ alto in basso, anche
cilindrico o irregolare; dello stesso colore del cappello.
Carne: bianca o leggermente giallastra sotto la
superficie, che rimane a lungo senza alterarsi, soda.
Odore caratteristico. Sapore dolciastro.
Spore: giallo-pallide in massa.

Cantharellus cibarius
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Molto diffuso, si trova dalla primavera all'autunno.
Ottimo commestibile. Facilmente riconoscibile, è fra i funghi più conosciuti e raccolti.
Esistono diverse varietà, con colorazioni diverse, dal chiaro quasi bianco all'arancio vivo.

Funghi - Cantharellus cinereus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Merulius cinereus
Il nome ("cinereus") deriva dal suo colore.

Cappello: 1-5 cm di diametro, imbutiforme,


un po’ squamoso, grigiastro, margine
ondulato.
Pseudolamelle: decorrenti, ramificate; color
cenere.
Gambo: 3-6 x 0, 4-0,8 cm di diametro,
vuoto, fibroso, grigiastro.
Cantharellus cinereus
Carne: bianco-grigiastra, con odore di
prugna.
Spore: ialine al microscopio.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di latifoglie; non molto diffuso. Estate-autunno.
Commestibile. Si può confondere con il Cantharellus cornucopioides, che però ha il cappello che presenta una
cavità che si prolunga fin quasi alla base del gambo ed ha l'imenio liscio.

Funghi - Cantharellus clavatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Nevrophyllum clavatum
- Gomphus clavatus
Nome comune: fungo della carne.

Cappello: 3-6 cm, carnoso, a


forma di clave, con sommità
tronca quasi piana, colorata in
ocraceo o giallo; sui lati si
trova l'imenio, pliciforme,
formato da false lamelle o
vene, colorate da violetto a
carnacino; spesso più
individui riuniti e
concresciuti.
Carne: bianca, leggera,
facilmente invasa, specie nel
gambo, da grosse larve. Cantharellus clavatus
Spore: ocra.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi misti o di conifere, da fine estate all'autunno.
Ottimo commestibile.

Funghi - Cantharellus cornucopioides

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Craterellus cornucopioides
Nomi volgari: Corno dell’abbondanza - Trombetta
da morto

Carpoforo: 5-12 x 3-8 cm, a forma di


imbuto, che presenta al centro una cavità al
centro che si prolunga fin quasi alla base del
gambo; grigio fuliggine, ornato da piccole
squame più scure; margine ondulato,
irregolare, sottile, elastico. Il gambo è
costituito dal semplice strato corticale,
elastico , floscio, irregolare; grigio cenere o
grigio-nerastro; superficiale fertile e senza
lamelle, liscia e marcata da rugosità
luongitudinali, grigio cenere o grigio-
bluastro. Cantharellus cornucopioides
Carne: grigio nerastra, scarsa, elastica;
odore buono e sapore dolce.
Spore: bianche in massa.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Cantharellus friesii

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 1-6 cm, carnoso, da


convesso a depresso, arancio vivo,
con margine ondulato, leggermente
villoso.
Lamelle: spesse, grosse, decorrenti,
aranciate poi più pallide.
Gambo: 1-4 x 0,4-1 cm, solido,
concolore al cappello.
Carne: bianco-aranciata, piuttosto
molle, sapore acidulo.
Spore: giallastre.

Cantharellus friesii
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Ottimo commestibile. Viene facilmente confuso con il Cantharellus cibarius, ma presenta un colore più aranciato,
forma più tormentata e taglia minore.

Funghi - Cantharellus tubiformis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Helvella tubaeformis
Nome comune: Cantarello a tromba

Cappello: 2-6 cm, sottile, imbutiforme,


forato al centro, comunicante col
gambo, , giallo-brunastro, leggermente
villoso, orlo ricurvo, con margine
ondulato.
Pseudolamelle: distanti, decorrenti,
ramificate, giallo-grigiastre.
Gambo: 3-7 x 0,3-0,8 cm, vuoto,
cilindrico, liscio, compresso, giallastro.
Carne: minuta, bianca, senza un odore
ben distinto e sapore dolciastro.
Spore: bianche.

Cantharellus tubiformis
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Specie nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Buon commestibile. Distinto dal Cantharellus lutescens per l'imenio di colore più scuro non aranciato e per
l'odore diverso meno gradevole.

Funghi - Clathrus cancellatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sininimo: Clathrus ruber

Carpoforo: 3-5 cm, prima a forma di


uovo (biancastro), poi aprentesi per la
lacerazione dell'esoperidio a forma di
inferriata rotondeggiante (rosso vivo),
con rami portanti all'interno la gleba
formata da piccoli granelli nerastri; poi
lacerato e deformato. Forte odore
sgradevole.
Spore: verdastre.

Clathrus cancellatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nelle zone umide di boschi e prati, dalla primavera all'autunno.
Non commestibile per il suo odore repellente.

Funghi - Clavaria aurea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Ramaria aurea
Nome comune: Ditola
aurata

Carpoforo: 8-15 cm,


ramificato, a rami rigidi,
diritti o tortuosi, molto divisi,
gli ultimi ottusi a due denti;
giallo-arancio.
Tronco: corto, grosso,
bianco o crema.
Carne: bianca, soda, priva
di odore particolare.
Spore: crema-ocra.

Clavaria aurea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
In particolare nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Commestibile da giovane. Le Clavarie, da adulte, assumono tonalità che rendono uguali le singole specie:
sono perciò da consumare giovani.

Funghi - Clavaria botrytis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Ramaria botrytis - Clavaria
rufescens
Nome comune: Ditola rossastra

Carpoforo: alto fino a 15 cm e largo 20


cm, a forma di cespuglio, con corti rami
cilindrici, bianchi poi ocracei, sormontati
da punte corte, dentate, rossastre
all'apice, ocracee a maturità.
Tronco: tozzo, attenuato alla base,
bianco, giallognolo a maturità.
Carne: compatta, fragile, bianca e
immutabile, con sapore dolciastro e odore
leggermente fruttato.
Spore: ocra.

Clavaria botrytis
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce sotto latifoglie (specialmente faggi), in estate-autunno.
Buon commestibile. Le Clavarie, da adulte, assumono tonalità che rendono uguali le singole specie: sono
perciò da consumare giovani.

Funghi - Clavaria flava

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Ramaria flava

Carpoforo: a cespuglio, alto fino a 20 cm e


largo 15 cm, rami dritti, piuttosto radi,
cilindrici o spesso compressi, in basso
divisi più volte, dicotomici in alto, di color
giallo-zolfo o giallo limone, ocracei a
maturità, con punte concolori dentate.
Tronco: spesso, breve, attenuato alla
base, pieno, bianco.
Carne: bianca, marmorizzata, tenera, con
sapore dolce e odore leggero e piacevole.
Spore: ocra.

Clavaria flava
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di conifere e latifoglie, dall'estate all'autunno.
Buon commestibile (soltanto gli esemplari giovani): le Clavarie, da adulte, assumono tonalità che rendono
uguali le singole specie: sono perciò da consumare giovani.

Funghi - Clavaria formosa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Ramaria formosa
Nome comune: Clavaria elegante

Carpoforo: alto fino a 30 cm e largo 15 cm, a


forma di cespuglio, con un piede spesso,
pieno, radicante, molto ramificato; rami fragili,
assai numerosi, cilindrici; bianco-rosati con
terminali biforcati, denticolati, gialli.
Tronco: corto biancastro.
Carne: bianca o leggermente rosata alla
frattura, inodore e sapore amarognolo.
Spore: ocracee.

Clavaria formosa
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie, in estate-autunno.
Velenoso (energico purgativo). Si riconosce facilmente per il tronco bianco, i rami rosati e le punte gialle.

Funghi - Clavaria invalii

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Ramaria invalii

Carpoforo: alto 4-5 cm, ocra scuro, a


forma di cespuglio, compatto, denso,
con piede più o meno distinto, corto,
spesso peloso per filamenti biancastri o
giallastri simili a radichette, appuntito;
ramificazioni numerose, sottili, corte,
ineguali, dritte, cilindriche, lisce, con
l'apice a punta.
Carne: bianca, con odore leggermente
acuto e sapore amaragnolo.
Spore: giallo-ocracee.

Clavaria invalii (foto di Giovanni Pacioni)


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce sotto le conifere, in estate-autunno.
Commestibilità: ignota.
Il nome deriva dalla cittadina inglese di Inval, nel Surrey.

Funghi - Clavaria pallida

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Ramaria pallida - Ramaria
mairei
Nome comune: Ditola pallida

Carpoforo: 6-8 cm, molto ramificato; con


rami fitti, rugolosi, terminali tronchi; colore
nocciola caffelatte con riflessi lilacini,
specialmente alla sommità dei rami.
Tronco: corto, non molto grosso, concolore
al carpoforo.
Carne: bianca, consistente, priva di odore
e con sapore variabile (dolce o amaro).
Spore: biancastre.

Clavaria pallida
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi, in estate-autunno.
Velenoso.

Funghi - Clavaria pistillaris

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Clavariadelphus pistillaris
Nome comune: Mazza d'Ercole

Carpoforo: claviforme, alto 8-25 cm,


diametro 2,5 cm, slanciato o tozzo, con
superficie prima liscia poi solcata
longitudinalmente, giallo-chiara tendente a
divenire bruno-grigiastra.
Carne: bianca, piena, soda poi spugnosa-
fibrosa; odore gradevole e sapore
amarognolo.
Spore: crema.

Clavaria pistillaris
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di latifoglie (specie faggi), gregario, dall'estate all'autunno.
Mediocre commestibile.

Funghi - Clavaria pyxidata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Ramaria pyxidata

Carpoforo: alto 5-12 cm, biancastro o nocciola,


talvolta a maturità bruno-rossastro chiaro,
ramificazioni simili a coni capovolti, concavi,
quasi scavati a coppa all'apice, coronato da
dentature.
Tronco: sottile e liscio, subito ramificato.
Carne: bianca, solida, con sapore leggermente
piccante e leggero odore.
Spore: biancastre.

Clavaria pyxidata (adulto)


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce su legno marcescente, fine estate-autunno.
Commestibile, anche se leggermente lassativo. Le Clavarie, da adulte, assumono tonalità che rendono uguali le
singole specie: sono perciò da consumare giovani.

Funghi - Clavaria rugosa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Clavulina rugosa

Carpoforo: alto 5-12 cm, bianco,


semplice o poco ramificato, ingrossato
superiormente, largo fino a 1 cm,
irregolare e rugoso, tubercolato, solcato,
scarse ramificazioni, irregolari.
Carne: bianca, piena, soda, con odore e
sapore indistinto.
Spore: bianche.

Clavaria rugosa
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce gregario nei boschi e nei prati limitrofi, dall'estate all'autunno.
Commestibile.

Funghi - Clavaria truncata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Clavariadelphus truncatus

Carpoforo: largo 3-8 cm, alto 5-15 cm,


conico, turbinato, con la parte superiore
convessa poi spianata, un po' depressa alla
fine, irregolare, rugosa, giallo chiara all'inizio
poi giallo-viva o aranciata, con il margine
solcato-lobato, debordante, sterile come tutta
la superficie superiore. Parte inferiore simile
a un gambo che sfina verso il basso, in gran
parte fertile, dapprima liscia poi solcata
longitudinalmente o con basse venature
ramificate in alto, lilacino sporco, che tende a
ingiallire per le spore, con il piede feltrato di
bianco.
Carne: bianca, rossastra allo sfregamento,
spessa e cotonosa, con odore leggero e
sapore dolce.
Spore: gialline.

Clavaria truncata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Gregario, nei boschi di conifere in montagna, in estate-autunno.
Commestibile, ma leggermente lassativo (contiene mannite).

Funghi - Coprinus atramentarius

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Coprino atramentario - Fungo
dell'inchiostro

Cappello: 3-6 cm, prima ovoidale poi aperto, con


il margine che si rompe e si liquefà; grigio-
brunastro, più verso il centro, con scaglie.
Lamelle: prima fitte e bianche, poi larghe brune e
infine nerastre e deliquescenti.
Gambo: 8-18 x 0,8-1,5 cm, cilindrico e attenuato
verso l'alto, sericeo con scaglie brune alla base.
Carne: bruno-grigiastra, fibrosa nel gambo,
senza odore e sapori particolari.
Spore: nerastre.

Coprinus atramentarius
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce in gruppi nei boschi, sotto alberi isolati e nei prati, in primavera.
Commestibile da giovane anche se può dare origine a fenomeni allergici cutanei specie se consumato
assieme a bevande alcoliche. In passato veniva usato per la produzione dell'inchiostro.

Funghi - Clitocybe clavipes

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Agarico clavato

Cappello: 4-6 cm, tenero, carnoso,


quasi flaccido, grigio-bruno, cinereo,
talvolta biancastro al margine,
leggermente convesso, poi piano,
infine leggermente concavo, a volte
umbonato, liscio per l'umidità, ma
sericeo-fibrilloso per il secco.
Lamelle: poco fitte, carnose, piuttosto
strette, arcuate, molto decorrenti,
bianche, talora giallastre.
Gambo: 4-7 x 0,5-0,7 cm, pieno ma
flaccido, spongioso, tipicamente
ingrossato alla base (a clava),
brunastro chiaro, fibrilloso alla base.
Carne: biancastra, gonfia di acqua,
odore gradevole e sapore dolciastro.
Spore: bianche.

Clitocybe clavipes
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei boschi di latifoglie e conifere, in autunno.
Buon commestibile. Si riconosce facilmente per il gambo a clava, molle e spumoso.

Funghi - Clitocybe odora

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Viridis odora
Nome comune: Fungo dell'anice.

Cappello: 4-8 cm, carnoso, prima


campanulato poi piano o depresso,
verde-azzurro, sbiancante con l'età;
margine revoluto poi ondulato.
Lamelle: larghe, poco fitte, annesse o
leggermente decorrenti, più chiare del
cappello.
Gambo: 4-8 x 0,5-1 cm, cilindrico,
flessuoso, liscio, più pallido del
cappello, con resti di micelio alla base.
Carne: verde pallida, con forte odore
di anice e gusto analogo.
Spore: bianche.

Clitocybe odora (foto da www.fungocenter.it)


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
In gruppi, nei boschi, nei prati e nelle brughiere, in estate-autunno.
Commestibile se cotto, meglio se consumato mescolato ad altri funghi per il forte odore che conserva anche
dopo la cottura. Ad alcuni però può provocare disturbi di tipo allergico.

Funghi - Clitocybe olearia

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Pleurotus olearius - Omphalotus
olearius
Nome comune: Fungo dell'olivo

Cappello: 6-14 cm, convesso, poi espanso e


depresso, con cuticola separabile, lucente, colore
arancio, rosso scuro o bruno, margine sottile,
spesso lobato.
Lamelle: fitte con lamellule, lungamente
decorrenti, gialle aranciate.
Gambo: 8-15 x 1-2 cm, centrale o eccentrico,
attenuato alla base, striato-fibrilloso, tenace, color
arancio o bruno.
Clitocybe olearia
Carne: giallo arancio che stinge, tenace, odore gradevole, sapore dolce.
Spore: bianche gialline.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita.
La forma tipica dell'olivo è rosso-arancio; si può trovare di colore giallo-aranciato su latifoglie (querce), in estate
autunno.
TOSSICO (provoca disturbi gastrici).

Funghi - Clitocybe nebularis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Agarico nebbioso - Nebbiolo

Cappello: 6-25 cm, carnoso ma cedevole, prima


convesso e leggermente tozzo poi aperto; colore dal
bianco al grigio cenere, più scuro al centro, prima
ricoperto da una pruina finissima, poi glabro e lucente;
cuticola sottile facilmente asportabile..
Lamelle: fitte, basse decorrenti lungo i gambo,
facilmente separabili dal cappello; dapprima bianche
poi crema.
Gambo: 5-15 x 1,5-3 cm, robusto, ingrossato al
piede, elastico, pieno da giovane poi cavo, bianco-
grigiastro, striato-fibrilloso.
Carne: bianca, compatta, ma presto molle, un po’
fibrosa; odore forte e sapore acre.
Spore: ellittiche, di color giallo pallido-crema.

Clitocybe nebularis
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova in gruppi di numerosi esemplari nei boschi, specialmente di conifere.
Commestibile, ma deve essere cotto a lungo. Molti micologi comunque ne sconsigliano la raccolta.
Può essere confuso con Entoloma lividum (altro motivo per sconsigliarne la raccolta).

Funghi - Clitopilus prunulus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Prugnolo - Grumato grigio - Prugnolo
bastardo - Spion da la brisa

Cappello: 3-6 cm, carnoso, prima convesso poi


imbutiforme, a volte ondulato, pruina bianco-grigiastra,
con margine involuto.
Lamelle: fitte, minute e decorrenti, prima bianche poi
rosa, un po' giallastre.
Gambo: 3 x 1 cm circa, tenero, pieno e spesso
eccentrico, bianco e pruinoso.
Carne: bianca, friabile e molle; odore e sapore di
farina bianca.
Spore: rosa-giallastre in massa.

Clitopilus prunulus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi e nei prati. Estate-autunno.
Buon commestibile dal gusto delicato.
Si può confondere con le Clitocybe bianche tossiche (che hanno però le lamelle bianche) e con l'Entoloma
lividum (molto tossico).

Funghi - Collybia maculata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 7-12 cm, bianco poi


macchiato di rossastro, a volte
completamente rossastro, carnoso,
, piano-convesso, liscio, con
margine sottile, dapprima
involuto.
Lamelle: crema, spesso
macchiate di rossastro, fitte,
strette, libere.
Gambo: 7-12 x 1-2 cm, bianco,
maculato di rossastro, attenuato
verso il basso, striato, pieno.
Carne: compatta, bianca, odore
insignificante e sapore
amarognolo.
Spore: bianche.
Collybia maculata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Spesso gregaria, nei boschi, in estate-autunno.
Non commestibile per il sapore amarognolo. Si riconosce per il colore bianco molto spesso macchiato di ruggine.

Funghi - Coprinus disseminatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Psathyrella disseminata -
Pseudocoprinus disseminatus

Cappello: 1-2 cm, prima biancastro o


giallastro poi cinereo, brunastro alla
sommità, prima arrotondato poi
campanulato, non deliquescente (a
differenza degli altri Coprinus),
solcato, con margine minuto.
Lamelle: annesse, larghe, biancastre
poi nerastre.
Gambo: 2-5 x 0,2-0,6 cm, fragile,
cilindrico, a volte un po' ingrossato
alla base, cavo, bianco o trasparente
Carne: molto minuta, biancastra,non
deliquescente, priva di odore.
Spore: bruno-nerastre.

Coprinus disseminatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
In folti gruppi cespitosi, sopra o intorno ai ceppi di latifoglie, dalla primavera all'estate.
Senza valore.

Funghi - Elaphomyces granulatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Sinonimo: Hypogaeum cervinum
Nome comune: Tartufo dei cervi

Cappello: 1-4 cm, rotondeggiante od ovale,


con la superficie esterna ocracea, coperta di
piccole verruche. Al taglio si evidenzia una
spessa corteccia peridiale formata da due
strati, l'esterno sottile, giallastro che
comprende le verruche, e uno interno,
biancastro, più spesso.
Carne: rossastra poi bruna, prima soda poi
polverulenta.
Spore: bruno-nerastre.

Elaphomyces granulatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
A fior di terra semiipogeo o nel muschio, sotto pini o latifoglie, in estate.
Non commestibile. Di questo fungo sono ghiotti gli animali del bosco (caprioli, cervi). Sui carpofori di
Elaphomyces possono crescere due curiosi parassiti a forma di clava: Cordyceps capitata e Cordyceps
ophioglossoides.

Funghi - Coriolus versicolor

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Trametes versicolor

Cappello: 3-12 cm, senza gambo,


sottile, con zone concentriche,
satinato-lucenti e nude, alternate a
zone vellutate e opache, di colore
molto variabile, da nerastro a
brunastro, rosso-bruno, verdastro,
con margine acuto, ondulato e
lobato.
Tubuli: bianchi.
Pori: molto piccoli, rotondeggianti,
prima bianchi poi gialli o gialli-
rossastri.
Carne: bianca, coriacea.
Spore: bianche.

Coriolus versicolor
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Molto comune, si trova su ceppaie tutto l'anno.
Commestibilità: senza valore.

Funghi - Cortinarius (Phlegmacium) praestans

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Cortinarius berkeleyi -
Cortinarius torvus - Cortinarius largus

Cappello: 7-25 cm, carnoso,


bruno-rossiccio o bruno-vinaccia
quasi violetto, sferico poi
convesso, con velo biancastro
violaceo che può lasciare in
seguito alcune placche dello
stesso colore, striato al margine
sugli esemplari adulti.
Lamelle: grigio-biancastre
soffuse di lilacino, poi
rugginose, fitte, annesse,
ventricose.
Gambo: 10-15 x 3-6 cm, pieno,
panciuto, fibrilloso-satinato, Cortinarius praestans
bianco, viola pallido in alto e
coperto da giovane da residui del
velo generale.
Carne: bianco-lilacina, soda,
odore nullo e sapore dolce.
Spore: ocra-fulvo.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Cortinarius (Myxacium) trivialis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Cortinarius collinitus - Cortinarius
mucosus

Cappello: 3-8 cm, giallo-ocraceo-


olivastro o fulvo-bruno, da
campanulato-convesso a spianato,
spesso con un umbone ottoso, liscio,
glutinoso con tempo umido, margine
involuto.
Lamelle: poco fitte, sottili, larghe,
adnate o decorrenti con dentino,
biancastre o qualche volta tinte
all'inizio di violaceo, poi bruno-
mattone o cannella.
Gambo: 4-10 x 1-1,5 cm, sodo,
bianco all'apice, ocra-brunaceo in
basso, alto, rastremato alla base, è
coperto con tempo umido da un velo
glutinoso che seccandosi lascia
numerose cinture scagliose; cortina
glutinosa, biancastra.
Carne: da biancastro-ocracea a
Cortinarius trivialis
ocraceo-brunastra, odore nullo e
sapore dolce
Spore: bruno-mattone.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Cortinarius (Inoloma) violaceus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 6-15 cm, violetto scuro,


emisferico poi convesso-spianato,
interamente vellutato-tomentoso, secco,
carnoso.
Lamelle: prima violetto scuro poi bruno-
cannella, sinuato-adnate, larghe, spesso
riunite da vene trasversali.
Gambo: 7-20 x 1-2,5 cm, concolore al
cappello, ingrossato alla base da un bulbo
clavato, fibrilloso-squamoso, spugnoso poi
cavo; cortina inizialmente violacea, fugace.
Carne: violetta, molle, spongiosa, con
sapore dolce e odore simile a quello del
legno di cedro.
Spore: ocra-fulvo.

Cortinarius violaceus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce specialmente nei boschi umidi di latifoglie, in estate-autunno. Alcuni autori separano un Cortinarius
violaceus, crescente sotto latifoglie e con spore allungate, da un Cortinarius hercynicus, crescente sotto
conifere e con spore subglobose.
Commestibile. I Cortinari non presentano né volva né anello, ma una cortina che avvolge il giovane individuo,
che poi sparisce, lasciando lievi tracce sul gambo.

Funghi - Cortinarius (Inoloma) violaceus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 6-15 cm, violetto scuro,


emisferico poi convesso-spianato,
interamente vellutato-tomentoso, secco,
carnoso.
Lamelle: prima violetto scuro poi bruno-
cannella, sinuato-adnate, larghe, spesso
riunite da vene trasversali.
Gambo: 7-20 x 1-2,5 cm, concolore al
cappello, ingrossato alla base da un bulbo
clavato, fibrilloso-squamoso, spugnoso poi
cavo; cortina inizialmente violacea, fugace.
Carne: violetta, molle, spongiosa, con
sapore dolce e odore simile a quello del
legno di cedro.
Spore: ocra-fulvo.

Cortinarius violaceus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce specialmente nei boschi umidi di latifoglie, in estate-autunno. Alcuni autori separano un Cortinarius
violaceus, crescente sotto latifoglie e con spore allungate, da un Cortinarius hercynicus, crescente sotto
conifere e con spore subglobose.
Commestibile. I Cortinari non presentano né volva né anello, ma una cortina che avvolge il giovane individuo,
che poi sparisce, lasciando lievi tracce sul gambo.

Funghi - Cortinarius (Phlegmacium) multiformis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 4-10 cm, prima


convesso poi aperto, fulvo-ocraceo
o bruno-ocraceo, fibrilloso con
resti di velo biancastri, non striato,
viscido con tempo umido.
Lamelle: prima biancastre poi
agilla-ruggine, fitte, smarginate.
Gambo: 5-8 x 1,5-2 cm,
biancastro con tendenza a divenire
ocraceo verso la base, pieno,
ingrossato alla base di un bulbo
poco marginato, cortina bianca,
fugace.
Carne: biancastra, giallastra nel
gambo, sapore dolce e senza odore
Spore: ocracee-brunastre. Cortinarius multiformis
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Poco comune, si trova nei boschi di latifoglie e abete, in estate-autunno.
Commestibile. I Cortinari non presentano né volva né anello, ma una cortina che avvolge il giovane individuo,
che poi sparisce, lasciando lievi tracce sul gambo.

Funghi - Cortinarius orellanus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Cortinarius rutilans
I Cortinari non presentano né volva né anello, ma una
cortina che avvolge il giovane individuo, che poi sparisce,
lasciando lievi tracce sul gambo.

Cappello: 3-9 cm, prima emisferico poi aperto con lieve


umbone, carnoso solo al centro; ricoperto da squame
quasi granuliformi; di colore dal rosso arancio al bruno-
fulvo; margine sottile, ondulato, spesso con spaccature,
asciutto.
Lamelle: spaziate, grosse, leggermente decorrenti sul
gambo; da giallastro a rosso-ruggine.
Gambo: 4-8 cm x 0,5-1,3 cm, sodo e pieno, giallo poi
giallo-ruggine. Cortina gialla, chiara, evanescente.
Carne: da gialla a rossastra, ruggine sotto la cuticola del
cappello. Odore leggermente di radice. Sapore dolciastro
(attenzione a non inghiottire).
Spore: gialle, rugginose in massa.

Cortinarius orellanus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova specialmente nei boschi di latifoglie. Non molto diffuso in Italia.
VELENOSO MORTALE: agisce di solito a parecchi giorni di distanza dalla ingestione, provocando gravissime
forme di nefrosi tossica, con esito quasi sempre mortale.
Caratteristiche simili di tossicità sono attribuite al Cortinarius speciosissimus e ad altri Cortinari di taglia piccola e
media, di colore dal rosso vivo, al rosso mattone, al giallastro oro.

Funghi - Cortinarius speciosissimus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 2-8 cm, bruno-rossastro


o fulvo-rossastro, talvolta sugli
esemplari giovani giallastro al
margine per resti di velo;
inizialmente conico poi spianato
con umbone appuntito, finemente
feltrato, secco.
Lamelle: prima concolori poi
bruno-rugginoso, distanti, larghe,
annesse.
Gambo: 5-11 x 0,6-1 cm, fulvo-
rossastro, un po' più chiaro del
cappello, cilindrico o ispessito alla
base, spesso decorato da residui di
velo sotto forma di bande giallastre,
farcito poi vuoto; cortina
inizialmente giallastra, poco
evidente.
Carne: ocraceo-rossastra, sapore Cortinarius speciosissimus
dolce e odore fungino
Spore: ocraceo-rugginose.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di conifere, specialmente sotto abete rosso, fra il muschio o fra il mirtillo, fine estate-autunno.
VELENOSO MORTALE, come il Cortinarius orellanus. I suoi effetti si manifestano anche dopo 3-14 giorni. Molto
simile al C. orellanus, dal quale si distingue per il gambo quasi concolore al cappello e per il caratteristico
umbone. I Cortinari non presentano né volva né anello, ma una cortina che avvolge il giovane individuo, che poi
sparisce, lasciando lievi tracce sul gambo.

Funghi - Phaeolepiota aurea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Pholiota aurea - Lepiota pyrenaea - Cystoderma
aureum
Nome comune: Fungo dei Pirenei

Cappello: 5-15 cm, carnoso, prima quasi globoso e chiuso,


poi aperto, leggermente umbonato, giallo-ocraceo-dorato, ,
dapprima polverulento per piccole squamette assai dense, poi
vellutato e più scuro.
Lamelle: ocracee poi ferruginose, fitte, arrotondate verso il
gambo.
Gambo: 8-15 cm x 1,3-3,5 cm, robusto, quasi cilindrico, pieno
che diventa molle, biancastro sopra l'anello, al di sotto ocra
marcato e tomentoso farinoso; anello ampio, ascendente,
permanente, formato dall'allungamento del velo che inguaina
gran parte del gambo e che è facilmente distaccabile sino al
piede.
Carne: soda, biancastra, all'aria giallognola, rossastra verso il
piede, forte odore aromatico e deciso sapore (no a tutti
gradevole).
Spore: ocra-dorate.

Phaeolepiota aurea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova in gruppi, a volte con gambi concresciuti, tra il muschio, le ortiche, nelle radure dei boschi di abeti e
faggio, ma anche sui mucchi di segatura. Fine estate-autunno.
Discreto commestibile.

Funghi - Daedalea quercina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Trametes (Lenzites)
quercina

Cappello: 8-30 cm, grosso, sessile,


semicircolare, presto molto pallido,
glabro o un po' vellutato, ma sempre
rugoso, marcato da zone concentriche
alternate, sollevate e depresse; bruno
chiaro.
Lamelle: larghe o spesse, spaziate,
ramificate, congiunte le une alle altre,
legnose, grigio-brunastre.
Carne: chiara, con consistenza
legnoso-suberosa, priva di odore.
Spore: bianche.

Daedalea quercina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita e parassita.
Cresce su querce e castagni, raramente su altre essenze, a volte anche su tronchi abbattuti, a lungo persistente.
Non commestibile, perché coriaceo.

Funghi - Disciotis venosa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti

Carpoforo: 4-20 cm, prima subgloboso con il


margine incurvato, poi aperto, ondulato, quasi
piatto, bruno più o meno scuro, venato
superiormente, crema-biancastro e tomentoso
all'esterno, con breve piede.
Carne: cerosa e fragile, con odore
leggermente clorico e sapore quasi nullo,
anche se un po' astringente e amaro.
Spore: biancastre.

Disciotis venosa

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Al margine dei boschi e nelle zone aperte, dalla primavera all'estate.
Buon commestibile se cotto.

Funghi - Entoloma nidorosum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Rhodophyllus nidorosus

Cappello: 3-7 cm, poco carnoso,


submembranoso, prima convesso poi
piano, fragile, liscio, grigio, fulvo-bistro
per l'umidità, brillante e spesso
screpolato al margine per il secco.
Lamelle: poco fitte, smarginate, larghe,
sinuose, biancastre poi rosate.
Gambo: 5-10 x 0,3-0,9 cm, cilindrico,
pieno, glabro, pruinoso in alto,
biancastro o grigiastro.
Carne: minuta, fragile, con odore di
ipoclorito più o meno forte, sapore
farinoso non gradevole.
Spore: rosate.

Entoloma nidorosum
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Gregario nei boschi di latifoglie, in estate-autunno.
Tossico.

Funghi - Entoloma lividum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Rhodophyllus lividus - Entoloma sinuatum -
Agaricus fertilis - Entoloma fertile
Nomi volgari: Agarico livido

Cappello: 6-14 cm, carnoso, prima globoso poi


aperto, spesso umbonato, secco, inizialmente fioccoso
poi glabro, ricoperto da fibrille grigio-ocra;
colorebiondo-rossastro o grigio-camoscio con chiazze
bianche; margine arrotondato biancastro.
Lamelle: fitte, libere alla fine, quasi gialle poi rosso-
salmone.
Gambo: 6-12 x 1,5-2,5 cm, robusto, grosso alla base,
sodo, prima pieno poi spugnoso, pruinoso, bianco o
giallo chiaro.
Carne: bianca, dolce, odore di farina.
Spore: rosa, rosastro in massa, poligonali.

Entoloma lividum
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova in gruppi nei boschi di latifoglie, in particolare di querce e faggi. Estate-autunno.
VELENOSO MORTALE: contiene sostanze tossiche che danneggiano profondamente il fegato.
Si confonde con altri Entoloma commestibili (es. Entoloma clypeatum, Entoloma aprile) che però crescono dalla
primavera all'inizio dell'estate e non a stagione inoltrata. Si può confondere anche con il Clitopilus prunulus
(prugnolo).

Funghi - Exobasidium rhododendri

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: 1-4 cm, a carne succosa, spugnoso,


cedevole, globoso irregolare, a forma di galla, a
macchie bianche, gialle, rosse o verdi.
Imenio (superficie esterna): piuttosto villoso,
bianco.
Spore: ialine.

Exobasidium rhododendri
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita.
Si trova, in montagna, sulla pianta di rododendro (Rhododendrum ferrugineum), in esate-autunno.
Commestibilità: nessun valore.

Funghi - Fistulina hepatica

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Boletus hepaticus -
Fistulina buglossoides - Hypodrys
hepaticus
Nomi comuni: Lingua di bue, Lingua

Cappello: normalmente 10-20 x 2-3


cm, ma può raggiungere dimensioni
enormi (anche più di due metri)
carnoso, simile d una lingua, arancio
o rosso sangue, rosso fegato.
Tubuli: corti, liberi, cilindrici, prima
giallognoli poi rosei.
Pori: larghi, rotondi, bianco-gialli.
Gambo: quando c'è è corto, tozzo,
cilindrico.
Carne: con venature piene di un
succo simile al sangue, spessa,
fibrosa, sapore acidulo.
Spore: rosa.
Fistulina hepatica
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita.
Cresce su tronchi e ceppaie di latifoglie, in particolare querce e castagni, in estate-autunno.
Commestibile da giovane.

Funghi - Flammulina velutipes

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus velutipes -
Agaricus nigripes
Nomi comuni: Agarico vellutato -
Fungo dell'olmo

Cappello: 3-8 cm, piano-


convesso, viscido, liscio o
leggermente pruinoso, poco
carnoso, da rosso-giallastro a
giallo-arancio, più scuro al
centro.
Lamelle: rade, annesse,
ventricose, prima bianche poi
rossastre.
Gambo: 3-6 x 0,5-0,6 cm, a
volte eccentrico, radicato,
vellutato, giallo-rossiccio in
alto, bruno-scuro in basso.
Carne: giallognola, priva di Flammulina velutipes
odore e sapore particolari.
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
A cespi, sui tronchi di latifoglie, fine autunno-inverno.
Commestibilità: i cappelli sono discreti.

Funghi - Fomes fomentarius

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Polyporus fomentarius -
Ungolina fomentaria
Nomi comuni: Fungo esca

Cappello: a mensola o a zoccolo, 10-60


cm, grigio, con leggeri cercini semicircolari,
dei quali il più recente in accrescimento,
margine più chiaro.
Tubuli: lunghi 1-3 cm, ruggine,
pluristratificati.
Pori: piccoli, rotondi, grigi o nocciola
chiaro.
Carne: suberosa, soffice, alta 7-20 cm,
con serie annuale di tubuli stratificati, sotto
una crosta dura e spessa, grigio-nerastra;
durante la crescita si sviluppa un netto
odore di banana.
Spore: bianche.

Fomes fomentarius
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita.
Parassita di molte latifoglie. Pluriennale, in crescita dalla primavera all'autunno.
Non commestibile perché legnoso. La carne veniva usata anticamente come emostatico; mescolata con salnitro
forniva la migliore esca per accendere il fuoco.

Funghi - Fomitopsis cytisina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Polyporus gibbosus -
Placodes incanus - Perenniporia
fraxinea

Cappello: a grandi mensole, grosso,


a superficie piana ma irregolare,
gibboso, con cresta sottile,
tomentosa, da ocra a grigio poi
bruno-nerastro, 40-100 cm di
larghezza e 40 di sporgenza, spesso
4-6 cm, spesso imbricato o
concresciuto, decorrente sul
substrato verticale.
Tubuli: stratificati, lunghi fino a 1,5
cm, bruno-chiaro.
Pori: da rotondeggianti ad angolosi,
crema.
Spore: ialine.

Fomitopsis cytisina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita e saprofita.
Cresce specialmente su frassino, ma anche su robinia e altre latifoglie.
Non commestibile.

Funghi - Ganoderma applanatum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 10-60 cm, senza


gambo, appiattito, spesso
irregolare, un po' zonato, rivestito
da una crosta uniforme fragile,
color cannella chiaro, margine
bianco.
Tubuli: finissimi, stratificati, color
ruggine.
Pori: bianchi, imbrunenti al tocco,
rotondi o irregolari, piccoli.
Carne: biancastra poi bruna,
suberosa.
Spore: bruno-ruggine.

Ganoderma applanatum
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita e saprofita.
Cresce su latifoglie e rimane anche dopo la morte della pianta come saprofita..
Non commestibile perché legnoso.

Funghi - Lacrymaria velutina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Agaricus lacrymabundus -
Agaricus velutinus - Hypholoma velutinum
- Geophila lacrymabunda - Lacrymaria
lacrymabunda

Cappello: 3-8 cm, carnoso, con


squame fibrillose, bruno-ocraceo.
Lamelle: brune, poi bruno-
nerastre, non molto fitte e
facilmente separabili, con filo
bianco fioccoso, dal quale
distillano goccioline acquose.
Gambo: 2-12 x 0,4-1,2 cm,
ocraceo scuro, lungo, cilindrico e
fragile, coperto di fibrille seriche
nerastre che rimangono attaccate
all'orlo del cappello. Lacrymaria velutina
Carne: fragile, biancastra-
brunastra, odore e sapore
insignificanti.
Spore: bruno-violacee.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei boschi radi, nei prati, ai margini delle strade, isolata o in famiglie, dalla primavera all'autunno.
Discreto commestibile.

Funghi - Gloeophyllum odoratum (Wulf.: Fr.) Imaz.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Osmoporus odoratus - Trametes odorata - Anisomyces odoratus

Cappello: a zoccolo di cavallo o semicircolare, a volte allungato lateralmente, resupinato, a croste, rugoso e
vellutato; arancio-fulvo poi mattone bruno e infine anche bruno-nerastro.
Tubuli: lunghi, di colore bruno-fulvo con pruina bianca.
Pori: ocra o fulvo cannella.
Carne: prima fulva poi mattone, dura e coriacea; odore gradevole molto spiccato e persistente.
Spore: ellittiche, prima incolori poi brune.

Gloeophyllum odoratum (foto www.uni-graz.at)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


"odoratus" per il suo gradevole odore.
Vive tutto l'anno sui ceppi troncati di conifere.
Legnoso non commestibile

Funghi - Gomphidius maculatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: prima convesso poi aperto e più o


meno depresso, viscoso, grigiastro o
brunastro, a volte con sfumature rosa
carnacino o giallastre, spesso macchiato di
nero, margine prima involuto.
Lamelle: spaziate, forcate, decorrenti,
ventricose, prima biancastre poi grigie e
infine nerastre.
Gambo: 6-7 x 0,8-1 cm, alla fine cavo, non
viscoso e privo di cortina viscosa, bianco con
macchioline nerastre o porporine, giallastro
alla base.
Carne: virante al rosso vinato, giallo limone
alla base, soda, di sapore dolce e priva di
odore.
Spore: nero-olivacee.

Gomphidius maculatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce in gruppi in montagna sotto i larici, in estate-autunno.
Buon commestibile (si deve togliere la cuticola viscosa).

Funghi - Guepinia rufa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Tremella rufa - Tremella helvelloides - Phlogiotis
rufa - Guepinia helvelloides - Tremiscus helvelloides
Nome comune: Fungo di gelatina

Ricettacolo: 3-12 cm, elastico e gelatinoso,


spatoliforme o imbutiforme con spaccatura laterale,
rosso-arancio o rosso scuro.
Carne: gelatinosa e tenera.
Spore: ialine.

Guepinia rufa
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Gregaria e cespitosa, cresce nei boschi di conifere, nelle zone umide e ricche di humus, in estate-autunno.
Commestibile anche da crudo.

Funghi - Gyromitra esculenta

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti
Nomi volgari: Spugnola falsa - Marugola

Carpoforo: complessivamente alto da 6 a 13


cm.
Cappello: rotondeggiante e irregolare, con
costolature sinuose molto irregolari, bruno
variabile, margine aderente al cappello.
Gambo: irregolare, più grosso alla base, cavo,
biancastro con macchie rossastre.
Carne: biancastra, acquosa, forte odore.
Spore: ellittiche.

Gyromitra esculenta

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Si trova nei boschi di conifere, in primavera.
VELENOSO. Responsabile della sindrome giromitrica: disturbi gastrointestinali (nausea, vomito alimentare poi
biliare, diarrea), cefalea, disidratazione, dispnea; successivamente interessamento epato-renale con lesioni al
fegato e ai reni, comparsa di ittero e insufficienza epatica. Ha causato avvelenamenti che hanno

Funghi - Helvella infula

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti
Sinonimo: Physomytra infula -
Gyromitra infula
Nome comune: Spugnola mitrata -
Elvella infula

Carpoforo: 5-10 cm, cresce insieme


al gambo, con gli orli accartocciati e
lobati molto irregolari, bruno-
rossastra, più scura con l'età.
Gambo: 3-5 x 1,5-2 cm, all'inizio
cilindrico, poi compresso e solcato,
pruinoso, bruno-pallido poi rossastro
o grigio-lilacino.
Carne: sottile, biancastra, rossiccia,
coriacea, con odore fungino e sapore
gradevole.
Spore: ialine.
Helvella infula

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Cresce nei boschi di pino e faggio, tra residui legnosi o zone bruciate, anche su segatura, in estate-autunno.
Buon commestibile se cotto, velenoso da crudo.

Funghi - Hebeloma crustuliniforme

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-15 cm, carnoso,


conico-convesso poi spianato
con largo umbone o
leggermente gibboso, ocra
chiaro, giallastro o mattone, con
disco più colorato, a volte a
maturità con margine rialzato,
liscio, un po' viscoso per
l'umidità
Lamelle: annesse, fitte, minute,
biancastre all'inizio, poi bruno-
ocracee, infine brune, macchiate
per il secco, per l'umidità
emettono delle goccioline
lattiginose. Hebeloma crustuliniforme
Gambo: 5-8 x 1-2,5 cm, bianco,
finemente squamoso verso
l'alto, pieno, cilindrico o
ingrossato al piede, quasi
bulboso.
Carne: biancastra, umida, con
odore di radice e sapore
amarognolo.
Spore: ocracee.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce a gruppi sotto latifoglie, specialmente pioppi e betulle, e nelle brughiere, in estate-autunno.
Non commestibile: può causare disturbi gastrici. Molto variabile nell'aspetto e nella forma. Altro Hebeloma
simile per aspetto ma di taglia più piccola è l' Hebeloma sacchariolens (cappello 2-6 cm), la cui carne presenta
un sapore dolciastro e un odore caratteristico di zucchero caramellato o di fiori d'arancio.

Funghi - Hebeloma radicosum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Pholiota radicosa - Myxocybe
radicosa

Cappello: 8-14 cm, carnoso, bruno-


ocraceo o biancastro, ricoperto da
squame fibrillose rossastre, convesso
poi più o meno espanso, con orlo
ricurvo.
Lamelle: bianco-ocra poi bruno-
ruggine, fitte, sinuose.
Gambo: 8-15 x 1-2,5 cm, biancastro,
pieno, robusto, ingrossato al piede
che si prolunga in una lunga
appendice radicante, farinoso alla
sommità, coperto sotto l'anello da
scaglie concentriche grigio-brune,
Hebeloma radicosum
anello bianco con squame.
Carne: biancastra, soda, con sapore
dolciastro e odore di foglie di lauro
ceraso o mandorle amare.
Spore: bruno-pallide.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Solitario o gregario nei boschi ricchi di humus, in estate-autunno.
Mediocre commestibile.

Funghi - Helvella crispa

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti

Carpoforo: largo circa 5 cm, reniforme


o a forma di sella o lobato, più o meno
ondulato arricciato, bianco o biancastro,
glabro.
Gambo: solcato longitudinalmente,
lacunoso, biancastro.
Carne: biancastra, elastica, con odore e
sapore fungini.
Spore: biancastre.

Helvella crispa

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Cresce nei boschi aperti e al margine dei sentieri, dalla primavera all'autunno.
Buon commestibile da cotto, anche se un po' consistente.

Funghi - Helvella elastica

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti

Carpoforo: 4 cm, a forma di sella,


costituito da due lembi ricadenti, uniti
al gambo solo alla sommità, biancastro
e imbrunente con l'età.
Gambo: 2-4 cm, pieno poi cavo, liscio
o leggermente rugoloso, un po'
ingrossato alla base, biancastro o
leggermente rosato.
Carne: biancastra, elastica, priva di
sapore o odore particolari.
Spore: biancastre.

Helvella elastica

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Cresce nei luoghi freschi e ombrosi dei boschi, tra le foglie. in estate-autunno.
Discreto commestibile se cotto, ma di scarso rendimento.

Funghi - Hygrocybe punicea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Igroforo puniceo

Cappello: 5-12 cm, prima campanulato,


poi convesso o quasi spianato, viscoso e
fragile per il secco, rosso sangue più
pallido verso il margine, margine involuto
e a volte lobato.
Lamelle: spaziate, spesse con qualche
lamellula, gialle, spesso rosse alla base.
Gambo: 7-10 x 1-2,5 cm, cavo, concolore
al cappello o giallo vivo, con base bianca,
spesso curvo, fibrilloso-striato.
Carne: bianca o concolore al cappello,
leggermente acquosa, cerosa, un po'
fibrosa nel gambo, odore e sapore
insignificanti.
Spore: bianche.

Hygrocybe punicea
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Cresce nei prati e pascoli in montagna, fine estate-autunno.
Buon commestibile. E' l'Igroforo rosso di maggiori dimensioni. Esistono molte altre specie
di Igrofori rossi, ma di taglia molto più piccola: Hygrophorus miniatus, Hygrophorus
coccineus, Hygrophorus intermedius, Hygrophorus marchii, Hygrophorus turundus e
altri, tutti commestibili come la maggior parte degli Igrofori.

Funghi - Hygrophorus agathosmus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Igroforo odoroso

Cappello: 4-8 cm, prima


campanulato o arrotondato,
poi convesso, infine piano,
grigio pallido o cenere, più
scuro al centro, margine
involuto, viscoso, liscio,
umido.
Lamelle: decorrenti, spaziate,
con lamellule, bianche o
biancastre.
Gambo: 5-7 x 1-1,5 cm,
pieno, sodo, cilindrico,
biancastro o bruno pallido,
punteggiato da piccoli fiocchi
bruni.
Carne: bianca, tenera, odore Hygrophorus agathosmus
di amdorla amara, sapore
dolce.
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Hygrophorus caprinus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Hygrophorus caprinus

Cappello: 3-10 cm, nero-


fuliginoso o nerastro con
sfumature blu-azzurrine, prima
convesso poi piano o depresso, a
volte un po' umbonato, sodo,
fragile, umido, quasi viscoso, più
o meno raggiato da fibrille
nerastre innate, cuticola
separabile verso il margine,
margine sottile e incurvato.
Lamelle: bianche o pallido-
grigiastre, rade, decorrenti,
larghe.
Gambo: 4-8 x 1-1,5 cm, pieno,
slanciato, fibroso-carnoso, secco, Hygrophorus caprinus
longitudinalmente fibrilloso,
grigio-seppia, pubescente e
biancastro alla base.
Carne: bianca, tenera, inodore,
dolce.
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Hypholoma capnoides

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Nematoloma capnoides

Cappello: 3-8 cm, convesso poi


piatto, secco, liscio, a volte
rugoso, con margine orlato con
resti di velo biancastri, giallo-
ocraceo.
Lamelle: bianco-giallastre poi
grigio-cineree, infine grigio-
olivastre, fitte e adnate, facilmente
separabili dalla carne.
Gambo: 3-6 x 0,4-0,8 cm, vuoto,
slanciato, bruno-ruggine.
Carne: bianca, spesso ferruginea
verso la base del gambo,
dolciastra.
Spore: brune. Hypholoma capnoides

Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Hypholoma fasciculare

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Nematoloma fasciculare
Nomi comuni: Zolfino - Falso
chiodino

Cappello: 2-6 cm, convesso


poi piano, giallo brillante
spesso più scuro al centro,
liscio, con carne non spessa,
con margine coperto da
fioccosità giallastre.
Lamelle: giallo-zolfo poi
verdognole a maturità bruno
marcato, annesse, fitte, quasi
deliquescenti.
Gambo: 4-8 cm 0,4-0,8 cm,
giallo, aranciato alla base,
Hypholoma fasciculare
flessuoso, ornato superiormente
da una cortina bianco-giallastra
che può aderire al cappello.
Carne: gialla, odore leggero e
sapore particolarmente amaro.
Spore: violacee.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita. A volte sembra comportarsi da parassita.
Si trova in gruppi voluminosi su tronchi vecchi e ceppaie specialmente di latifoglie, dalla primavera ai primi geli
invernali.
Tossico: il sapore amaro che conserva anche dopo la cottura lo farebbe comunque rifiutare.
Specie simile è l'Hypholoma capnoides che si distingue per il colore più chiaro, per le lamelle grigio-bluastre (mai
tendenti al verde o al giallo) e per la carne bianca non amara.

Funghi - Inocybe fastigiata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Inocybe rimosa

Cappello: 2-7 cm, da quasi bianco


fino a paglierino od ocraceo,
talvolta più scuro al disco, conico
poi rialzato alla periferia, con
umbone; superficie asciutta
fortemente fibrillosa, margine
spesso fessurato.
Lamelle: fitte, ineguali, grigiastre,
sfumate di colore olivaceo, poi
brunastre, con filo più chiaro.
Gambo: 3-7 x 0,4-1 cm, biancastro
od ocraceo chiaro, cilindrico o
ispessito alla base, ricoperto da Inocybe fastigiata
fiocchi stopposi di fibrille, specie
da giovane.
Carne: bianca, fibrosa, insipida,
con tipico odore spermatico.
Spore: brunastre.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi e nei prati loro adiacenti, in estate-autunno.
Velenosa: provoca avvelenamenti a carattere sudorifero per il contenuto in muscarina.

Funghi - Inocybe geophylla

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Inocybe geophylla var. alba

Cappello: 2-5 cm, bianco o crema,


finemente sericeo, conico poi convesso,
con umbone acuto, a margine dapprima
arrotondato o addirittura chiuso verso il
gambo, poi diritto e sovente screpolato.
Lamelle: fitte, ineguali, quasi libere,
biancastre, poi grigio sporche o
brunastre.
Gambo: 4-8 x 0,2-0,6 cm, bianco,
cilindrico appena rigonfio alla base,
spesso flessuoso, satinato.
Carne: bianca o appena gialla, sapore
leggermente acre, odore spermatico. Inocybe geophylla
Spore: ocra-ferruginose.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Gregario nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Tossico per il contenuto di muscarina.

Funghi - Inocybe patouillardi

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Inocibe di
Patouillard

Cappello: 4-8 cm, da bianco a


brunastro, passando per il giallo
e il rossastro (con macchie
rossastre), conico-campanulato
poi espanso e umbonato, cuticola
asciutta e serica, con fibrille
radiali.
Lamelle: annesse o semilibere,
fitte, ventricose, con filo
irregolare, bianco, inizialmente
biancastre o rosate, poi bruno-
olivastre o bruno-ferruginose.
Gambo: 4-7 x 1-2 cm,
cilindrico, robusto, ingrossato al Inocybe patouillardi
piede, bianco con fibrille che
arrossano con l'età, virante al
rosso poi al bruno se toccato.
Carne: bianca, appena
rosseggiante al piede, odore
fruttato e sapore dolciastro.
Spore: ocra-ruggine.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.


Spesso gregario, su terreno calcareo, di preferenza nei boschi radi di faggio o sotto i tigli, mai
sotto conifere, dalla fine primavera all'estate.
Tossico: è un fungo molto pericoloso per l'elevato contenuto di muscarina. Le intossicazioni
dovute all'ingestione di I. patouillardi, e comunque anche di molte altre Inocybe, sono molto
pericolose e possono addirittura avere delle conseguenze mortali dovute ad arresto
cardiocircolatorio.

Funghi - Inocybe terrigena

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Pholiota terrigena

Cappello: fino a 6-7 cm di diametro, da adulto


quasi appiattito, giallastro fulvo-olivaceo poi bruno
rossastro con squame più scure.
Lamelle: rade, giallo chiaro poi olivastre e infine
bruno rossastre.
Gambo: 2-5 x 0,3-0,5 cm, un po' bulboso, fibroso-
carnoso, concolore al cappello, con scaglie più
scure.
Carne: giallo chiara, soda, priva di odore
particolare.
Spore: bruno-rossastre.

Inocybe terrigena
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nell'humus dei boschi in zone umide, fine estate inizio autunno.
Come quasi tutte le Inocybe, non è commestibile.

Funghi - Pholiota mutabilis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Kuehneromyces mutabilis
Nome comune: Famigliola gialla -
Broche

Cappello: 3-7 cm, con colore


variabile a seconda del grado di
umidità della carne (bruno-
cannella quando è bagnata,
ocracea se asciutta), margine
minuto, spesso sinuato, a volte
con piccole placche caduche.
Lamelle: annesse, spesse,
giallognole poi bruno-cannella
Gambo: 4-8 x 0,5-0,9 cm,
gracile, poi cavo, bruno-
ferrugineo, coperto sino
Pholiota mutabilis
all'anello da squamosità. Anello
membranoso, fugace,
concolore.
Carne: biancastra, con odore
gradevole e sapore dolciastro.
Spore: ocra-brunastre.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
A cespi, anche estesi, su ceppaie e tronchi morti di latifoglie, dalla primavera ai primi freddi invernali.
Buon commestibile (usare solo i cappelli). Può essere coltivato.

Funghi - Laccaria amethystina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome volgare: Agarico ametistino

Cappello: 2-7 cm, prima convesso poi


espanso, depresso, a margine irregolare,
di colore violetto vivace con tendenza a
sbiadire con l'età, superficie liscia o
leggermente fibrillosa-squamosa.
Lamelle: rade, violette, annese-
decorrenti.
Gambo: 4-10 x 0,4-1 cm, slanciato,
uniforme, leggermente fibrilloso,
concolore al cappello.
Carne: sottile, igrofana, elastica, viola-
lilacina, odore lievemente fruttato e
sapore dolce.
Spore: bianche.

Laccaria amethystina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei boschi di conifere e latifoglie, nelle macchie e nelle brughiere, dall'estate a fine autunno.
Buon commestibile.

Funghi - Lactarius deliciosus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi comuni: Fong del pin - Fungo del sangue -
Pennenciola - Sanguinol

Cappello: 4–12 cm di diametro, più o meno


carnoso, convesso, spesso depresso al
centro; di colore rosso-arancio, spesso
macchiato di verde; superficie umida
piuttosto che viscosa che a volte presenta
cerchi concentrici; margine involuto che poi
può distendersi.
Lamelle: fitte, sottili, ineguali, strette,
decorrenti; di un bel colore arancio con
riflessi rosso, che possono diventare
leggermente verdi alla rottura. Lactarius deliciosus
Gambo: 3,5-7 x 1-2 cm, cilindrico,
precocemente cavo; arancio chiaro, salmone,
spesso con qualche macchia, finemente
pruinoso, con qualche fossetta più colorata.
Carne: pallida internamente ma colorata di rosso-carota sotto la superficie che all’aria diventa, molto lentamente,
verdastra; più o meno spessa, soda, odore di frutta, acido e sapore acre.
Lattice: color carota che all'aria vira al verde.
Spore: crema in massa.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di pino specialmente vicino ai cespugli di ginepro. Fine estate-autunno.
Buona commestibilità. Del gruppo dei Lattari con lattice color carota fanno parte altre specie ben differenziate,
tutte commestibili e molto ricercate, quali il Lactarius sanguifluus, semisanguifluus e salmonicolor.

Funghi - Russula delica

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Lactarius exsuccus
Nome comune: Durei - Russula delica

Cappello: 6-15 cm, biancastro,


sovente screziato di bruno-ocraceo,
prima emisferico poi convesso, infine
scavato in modo largo e profondo,
cuticola non separabile, secca,
pruinosa, con fibrille radiali, rugosa,
sporca di terra.
Lamelle: larghe e spaziate, adnate,
decorrenti, biancastre poi ocra-pallide,
rigide.
Gambo: 2-5 x 1-3 cm, bianco, con
macchie brunastre, superficie
dapprima uniformemente opaca poi
satinata, che può divenire rugosa.

Russula delica (foto Claude Cattreux)


Carne: bianca poi leggermente bruna o rosa dopo qualche ora di esposizione all'aria, spessa, dura,
odore complesso di frutta o pesce, sapore acre.
Spore: bianco-crema.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di latifoglie in suoli calcarei o silicei, dalla fine della primavera all'autunno.
Mediocre commestibile.

Funghi - Lactarius salmonicolor

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Lactarius subsalmoneus -
Lactarius salmoneus

Cappello: 5-11 cm, carnoso,


prima convesso poi piano,
giallo-arancio, con macchie
più chiare o verdastre, margine
giallastro.
Lamelle: annesse, decorrenti,
ocra con tonalità aranciate.
Gambo: 3-7 x 0,8-2,5 cm,
cavo, cilindrico, giallo-arancio.
Carne: ocra pallida, con
leggero odore fruttato.
Lattice: arancio-rosso, virante
all'aria dopo due ore, dal
bruno-arancio al rosso vinato,
di sapore amaro.
Lactarius salmonicolor
Spore: ocra chiaro.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere e latifoglie, in autunno.
Buona commestibilità. Del gruppo dei Lattari con lattice color carota fanno parte altre specie ben differenziate,
tutte commestibili e molto ricercate, quali il Lactarius deliciosus, sanguifluus e semisanguifluus.

Funghi - Lactarius sanguifluus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 6-15 cm, rosso-arancio,


rosso-vinato, macchiato di verde,
margine involuto.
Lamelle: arancio-vinate, spesso
macchiate di verde, fitte, un po'
decorrenti.
Gambo: 4-6 x 0,8-1,5 cm, pieno poi
cavo, duro, pruinoso, arancio-vinato,
spesso con fossettine rosse.
Carne: poco colorata, biancastra,
macchiata al margine di rosso, dura,
granulosa, odore tenue.
Lattice: poco abbondante, rosso scuro
vinato, un po' amaro.
Spore: bianche.

Lactarius sanguifluus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Buona commestibilità. Del gruppo dei Lattari con lattice color carota fanno parte altre specie ben differenziate,
tutte commestibili e molto ricercate, quali il Lactarius deliciosus, semisanguifluus e salmonicolor.
Il Lactarius semisanguifluus (con cappello. lamelle e gambo più nettamente verdastri con l'età) ha un lattice di
colore arancio che, dopo pochi minuti, vira al rosso scuro, come nel sanguifluus, quasi tendente al violetto.

Funghi - Lactarius scrobiculatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Lattario butterato

Cappello: 6-20 cm, giallo, giallo-


rossastro, piano-convesso poi piano,
depresso al centro, vagamente zonato,
rugoso con piccole fibrille innate, margine
involuto e lanoso che tende a divenire
lobato e rotto.
Lamelle: fitte, regolari, con lamellule, un
po' decorrenti, creama-pallide.
Gambo: 4-8 x 3-5 cm, duro, cavo,
cilindrico, ornato da molte fossette
colorate su fondo biancastro.
Carne: biancastro, poi ingiallente, dura,
soda, odore fruttato e sapore un po' acre.
Lattice: bianco, cremoso, virante all'aria
al giallo zolfo, sapore acre.
Spore: crema-pallido.

Lactarius scrobiculatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce in montagna nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Da rifiutare (è considerato velenoso).

Funghi - Lactarius sanguifluus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 6-15 cm, rosso-arancio,


rosso-vinato, macchiato di verde,
margine involuto.
Lamelle: arancio-vinate, spesso
macchiate di verde, fitte, un po'
decorrenti.
Gambo: 4-6 x 0,8-1,5 cm, pieno poi
cavo, duro, pruinoso, arancio-vinato,
spesso con fossettine rosse.
Carne: poco colorata, biancastra,
macchiata al margine di rosso, dura,
granulosa, odore tenue.
Lattice: poco abbondante, rosso scuro
vinato, un po' amaro.
Spore: bianche.

Lactarius sanguifluus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Buona commestibilità. Del gruppo dei Lattari con lattice color carota fanno parte altre specie ben differenziate,
tutte commestibili e molto ricercate, quali il Lactarius deliciosus, semisanguifluus e salmonicolor.
Il Lactarius semisanguifluus (con cappello. lamelle e gambo più nettamente verdastri con l'età) ha un lattice di
colore arancio che, dopo pochi minuti, vira al rosso scuro, come nel sanguifluus, quasi tendente al violetto.

Funghi - Lactarius torminosus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Peveraccio delle
coliche

Cappello: 4-12 cm, dall'arancio-


crema a rosa incarnato, convesso poi
spianato, depresso al centro, con
zone concentriche più o meno
evidenti di colore rosso scuro,
superficie ricoperta da una lunga e
fitta peluria, margine involuto.
Lamelle: fitte, sode, con molte
lamellule, ocra-salmone pallido,
decorrenti.
Gambo: 2-6 x 1-2 cm, da biancastro
a rosa-aranciato, sodo, farcito.
Carne: bianca, spessa, soda, con
odore fruttato e sapore appena acre.
Lattice: bianco, molto acre.
Spore: crema pallido.

Lactarius torminosus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di betulle in estate-autunno.
Velenoso: provoca forti disturbi intestinali per la presenza di sostante acroresinoidi.

Funghi - Lactarius vellereus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Lattario vellutato

Cappello: 8-22 cm, carnoso,


convesso poi depresso, finemente
tomentoso-vellutato (da cui il nome),
bianco, spesso macchiato di ocra,
con margine involuto da giovane.
Lamelle: bianche con riflessi
azzurri, poi crema-rossastre,
spaziate, più o meno decorrenti.
Gambo: 3-6 x 2-3 cm, pieno, duro,
vellutato come il cappello,
concolore, corto.
Carne: bianca, leggermente giallo-
bruna al taglio, soda, dura,, odore
gradevole, sapore pepato.
Lattice: bianco, immutabile, molto
acre.
Spore: bianche.

Lactarius vellereus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di latifoglie, in estate-autunno.
Commestibilità: sconsigliabile per il sapore acre-pepato.

Funghi - Lactarius volemus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Lattario volemo

Cappello: .7-15 cm, carnoso, prima


convesso poi piano, arancio scuro con
macchie rossastre, specie al centro,
liscio, margine involuto.
Lamelle: fitte, un po' decorrenti, con
lamellule, ocra o giallo-ocra, al tocco si
macchiano di bruno.
Gambo: 6-12 x 1,5-2,5 cm, carnoso,
pieno, cilindrico e un po' attenuato alla
base, concolore al cappello, superficie
pruinosa poi rugosa.
Carne: biancastra poi brunastra,
specie nel cappello, odore di aringa.
Lattice: bianco, denso, con sapore
dolce e odore di aringa.
Spore: bianche.

Lactarius volemus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere e latifoglie, in estate.
Commestibile, più o meno apprezzato.

Funghi - Lenzites betulina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: 3-10 cm, a mensola,


piatto, a volte crostoso, con superficie
superiore tomentosa, con zonature,
bianco-bruno grigiastro.
Lamelle: bianco sporco, diritte e
semplici o ramificate.
Carne: bianca, suberosa, coriacea.
Spore: bianche.

Lenzites betulina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce su legno morto di latifoglie, tutto l'anno.
Immangiabile per la consistenza coriacea.

Funghi - Leotia lubrica

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti

Carpoforo: largo 0,5-2 cm,


irregolarmente arrotondato, più o
meno lobato, separato dal gambo
da una vallecola piuttosto
profonda, color arancio-
verdastro, più scuro con l'età,
liscio leggermente viscoso con
l'umido.
Gambo: 1-5 x0,2-0,5 cm,
cilindrico o un po' ingrossato
alla base, cavo a maturità,
concolore, viscoso.
Carne: mole, un po' gelatinosa
nel cappello, cerosa nel gambo,
priva di odore e sapore
Leotia lubrica
particolari.
Spore: ialine.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


In piccoli gruppi, nei boschi, in mezzo alle felci o tra il muschio, in estate-autunno.
Senza valore viste le dimensioni.

Funghi - Lepiota clypeolaria

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 3-8 cm, campanulato poi


espanso con umbone ottuso, cuticola
bruna rotta in scaglie irregolari, all'infuori
del disco, margine con resti di velo.
Lamelle: libere, larghe, bianche o
crema.
Gambo: 6-7 x 0,4-0,9 cm, cilindrico,
cavo, rivestito da lanuggine fioccosa
come l'anello, non sempre evidente.
Carne: bianca, tenera, odore non
gradevole e sapore dolciastro.
Spore: bianche.

Lepiota clypeolaria
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Il nome deriva dal latino "clipeus" perché a forma di scudo.
Non commestibile come tutte le Lepiota di piccola taglia.

Funghi - Lepiota helveola

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 3-6 cm, prima emisferico poi


spianato, leggermente umbonato, da
rosato a bruno-rossastro, con squame
più scure, fioccoso al margine.
Lamelle: fitte e libere, bianche.
Gambo: 2-4 x 0,4 cm, concolore al
cappello, squamoso sotto l'anello fugace.
Carne: bianca che tende ad arrossare.
Odore un po' dolciastro.
Spore: bianche.

Lepiota helveola
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Al margine dei boschi, fine autunno.
Velenoso: come molte altre Lepiote di dimensioni ridotte (attenzione, non raccogliere) può causare gravi
avvelenamenti per la presenza dell'acido elvellico.

Funghi - Macrolepiota puellaris

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Lepiota rhacodes var. puellaris - Lepiota
nympharum - Lepiota puellaris

Cappello: 4-8 cm, prima ovoidale poi aperto ad


ombrello, bianco o ocraceo, in seguito brunastro con
superficie che si rompe in piccole squame fioccose più
scure in punta.
Lamelle: libere e larghe, prima bianche poi
leggermente rosate (leggermente brunastre al tatto).
Gambo: 7-13 x 0,7-2 cm, brunastro che tende a
diventare più scuro, liscio e slanciato, bulboso alla
base. Anello bianco e mobile.
Carne: bianca, rosata ai margini del gambo, leggero
odore di radice e sapore gradevole.
Spore: bianche.

Macrolepiota puellaris
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Specialmente nei boschi di conifere ma anche nei prati, fine estate
Buon commestibile. Simile a Lepiota procera e Lepiota rachodes.

Funghi - Lepiota (Macrolepiota) rachodes

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-17 cm, prima globoso, poi


convesso e infine piano o depresso, con
margine grosso, coperto da una cuticola
brunastra, screpolata in larghe squame che
lasciano intravedere un fondo fibrilloso
biancastro. Il disco centrale (brunastro) rimane
intero mentre le squame si distaccano
sollevando ciuffi biancastri.
Lamelle: fitte e libere al gambo, prima bianche
(si macchiano di rosso allo strofinio), infine
brunastre specie sul filo.
Gambo: 8-25 x 1,5-2 cm, ingrossato alla base,
prima biancastro poi brunastro, con anello
mobile membranoso bianco o imbrunente
Carne: tenera e bianca, arrossante (poi
brunastra) all'aria specie nel gambo. Odore e
sapore gradevoli.
Spore: bianche.

Lepiota rachodes
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Il nome deriva dal greco "rhakos" (straccio, sfilacciato) per l'aspetto del cappello.
nei campi, nei pascoli e nelle radure dei boschi, nei luoghi ricchi di humus, in estate-autunno.
Buon commestibile (come la Lepiota procera): si utilizza soltanto il cappello perché il gambo è fibroso.

Funghi - Tricholoma (Rhodopaxillus) nudum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo:
Nome comune: Tricoloma nudo - Agarico
violetto

Cappello: 5-14 cm, convesso poi


piano, liscio, umido, arrotondato al
margine da giovane, bruno-
rossiccio, o violetto più o meno
sfumato al fulvo.
Lamelle: sottili, fitte, arrotondate
verso il gambo, più o meno
decorrenti, prima violetto-chiare
poi violetto-brunastre.
Gambo: 6-10 x 1-2 cm, robusto,
fibroso, pieno, lilla o lilla-grigio,
con fibrille bianche, ingrossato alla Tricholoma nudum
base.
Carne: bianco-violacea, fragile
quella del cappello e fibrosa nel
gambo, odore gradevole e sapore
dolciastro.
Spore: ialine al microscopio,
rosate in massa.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nei terreni ricchi di humus dei boschi, spesso sotto le conifere, preferibilmente in autunno.
Ottimo se cotto: lievemente tossico se crudo (si raccomanda la prebollitura). Si presta alla coltivazione.

Funghi - Lepista sordida (Fr.) Sing.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Tricholoma
sordidum

Cappello: 4-8 cm, poco


carnoso, prima convesso poi
aperto un po' depresso al
centro, un po' umbonato,
glabro e fragile; colore
variabile: grigio-lilla, violetto-
bruno, brunastro; lucente se
umido, pallido se secco;
margine minuto, ondulato e
involuto, liscio e nudo.
Lamelle: abbastanza fitte,
sinuoso decorrenti, prima lilla
poi bruno-grigiastre.

Lepista sordida (foto www.mycokey.com)


Gambo: 5-8 x 0,0-1,5 cm, pieno, farcito, esile, tenace, un po' piegato, a volte eccentrico, fibrilloso-striato;
concolore al cappello.
Carne: grigio-lilacina chiara, umida, igrofana. Priva di odore, con sapore dolce.
Spore: in massa grigio-lilacino pallido.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce nei prati, parchi, in cerchi o in gruppo, nell'autunno avanzato.
Commestibile. Simile alla Lepista nuda (o Tricholoma nudum), ma di dimensioni più ridotte.

Funghi - Leptonia (Rhodophyllus) incana

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Rhodophyllus incanus

Cappello: 1,5-3 cm, campanulato-convesso,


depresso al centro, da giallo-verdastro a
fulvo-verdastro, substriato.
Lamelle: rade, annesse, larghe, giallastro-
pallide poi rosate.
Gambo: 3-5 x 0,2-0,3 cm, fragile, nudo,
liscio, leggermente ingrossato alla base
tomentosa e bianca, giallo-verdastro, verde-
bluastro-ruggine verso la base.
Carne: giallo-verdastra, bluastra al tocco,
minuta, con odore e sapore di cicuta.
Spore: di colore rosa.
Leptonia incana
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce in gruppi nelle radure dei boschi, nei prati e lungo le strade.
Commestibilità: senza valore.

Funghi - Leucoagaricus bresadolae

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Leucocoprinus
bresadolae

Cappello: da 8 a 20 cm,
prima conico, poi aperto con
umbone largo brunastro, al
contatto si colora di giallo
zafferano che vira al rosso-
bruno o violetto scuro; di
solito ha una placca centrale
bruna con scaglie
concentriche più attenuate
verso il margine.
Lamelle: fitte, disuguali,
libere e larghe, staccate dal
gambo, a volte forcate, prima
di color bianco o crema, poi
macchiate di giallo e infine
bruno-violacee.
Gambo: 10-15 x 1-1,5 cm, Leucoagaricus bresadolae (foto www.pilzfotopage.de)
ingrossato nella parte
inferiore in un bulbo che si
restringe in una specie di
radice; cavo, prima bianco
poi giallognolo, bruno-
arancio o bruno scuro; anello
attaccato al gambo e alle
lamelle da cui si stacca per
cadere o sparire.
Carne: bianca, al contatto gialla zafferano per poi diventare bruno-violacea.; al contatto con la saliva diventa
rosata; sapore acidulo, odore abbastanza gradevole.
Spore: color crema.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova particolarmente su depositi di segatura nelle segherie, nei giardini e sui vecchi tronchi, in estate-
autunno.

Funghi - Limacella guttata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Limacella lenticularis

Cappello: 4-12 cm, da subgloboso a


convesso, crema-rosato più scuro al
centro.
Lamelle: biancastre, a volte con
tonalità olivacee, libere, fitte, spesso
forcate.
Gambo: 8-10 x 1-2 cm, pieno, bianco
o crema, cilindrico, un po' ingrossato
alla base, con goccioline acquose
che iscuriscono; anello membranoso,
pendulo, biancastro.
Carne: biancastra o un po' rosata;
forte odore di farina e sapore
dolciastro.
Spore: bianche.

Limacella guttata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nelle zone umide dei boschi di faggio e abete e nelle brughiere, dall'estate all'autunno.
Buon commestibile.

Funghi - Lycoperdon echinatum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: 2-7 cm, subgloboso o


piriforme, bruno, ricoperto da aculei
riuniti in punta a tre formanti verruche
piramidali alte alcuni millimetri,
caduche, che lasciano, dopo la caduta,
un mosaico poligonale continuo
sull'endoperidio, meno fitti verso la
base.
Gleba: bianca, poi ocra, mole, poi
bruno-porpora polverulenta.
Spore: color cioccolato.

Lycoperdon echinatum

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Nei boschi, in particolare di faggio, in estate-autunno.
Commestibile da giovane, privato dell'esoperidio.
I Lycoperdon sono un genere di Macromiceti caratterizzati da carpofori globosi. La carne (gleba), inizialmente
biancastra, a maturità diventa scura e si dissolve in polvere che esce dal carpoforo aperto in vario modo. Sono
quasi tutte commestibili, purché la gleba sia bianca. Il Lycoperdon maximum può raggiungere taglie fino a 50
cm.

Funghi - Lycoperdon perlatum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Vescia

Carpoforo: 2-4 cm, globoso con parte


inferiore più stretta quasi a gambo, coperto
da aculei staccabili, da giovane biancastro
poi brunastro.
Gambo: regolare, contiene la parte sterile
della gleba.
Gleba: inizialmente bianca poi bruno-
nerastra; le spore escono da un foro che si
apre sulla parte superiore.
Spore: rotonde e lisce.
Lycoperdon perlatum

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Si trova nei boschi, in gruppi.
Commestibile da giovane, quando la gleba è bianca. Molto simile è il Lycoperdon furfuraceum, che si
distingue per la facile asportabilità delle ornamentazioni granulose (meno vistose degli aculei del perlatum) e per
le tonalità rosate sulla sommità della superficie.
I Lycoperdon sono un genere di Macromiceti caratterizzati da carpofori globosi. La carne (gleba), inizialmente
biancastra, a maturità diventa scura e si dissolve in polvere che esce dal carpoforo aperto in vario modo. Sono
quasi tutte commestibili, purché la gleba sia bianca.

Funghi - Lycoperdon piriforme

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: 3-5 cm, piriforme,


quasi umbonato all'estremità, con
minutissimi aculei, parte
inferiore quasi peduncolata, con
micelio rizomorfo, da bianco a
bruno-giallastro.
Gleba: prima bianca poi
olivastra, infine brunastra; il
tratto sterile nel gambo resta
biancastro, con odore quasi di
gas.
Spore: bruno-olivastre.

Lycoperdon piriforme

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Cresce sui tronchi mercescenti, anche a cespi, fine estate-autunno.
Commestibile da giovane quando la gleba è bianca.
I Lycoperdon sono un genere di Macromiceti caratterizzati da carpofori globosi. La carne (gleba), inizialmente
biancastra, a maturità diventa scura e si dissolve in polvere che esce dal carpoforo aperto in vario modo. Sono
quasi tutte commestibili, purché la gleba sia bianca. Il Lycoperdon maximum può raggiungere taglie fino a 50
cm.

Funghi - Lycoperdon umbrinum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: 1-4 cm, piriforme o


sbgloboso, con esoperidio
ornato di aculei bruni più o
meno scuri, meno fitti verso la
base.; aperto superiormente a
maturità.
Gleba: bianca, brunastro-nera
con l'età.
Spore: giallo-brune.

Lycoperdon umbrinum

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Si trova, isolato a a gruppi, nei boschi di conifere, in estate-autunno.
Commestibile se la gleba è bianca.
I Lycoperdon sono un genere di Macromiceti caratterizzati da carpofori globosi. La carne (gleba), inizialmente
biancastra, a maturità diventa scura e si dissolve in polvere che esce dal carpoforo aperto in vario modo.

Funghi - Marasmius foetidus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Micromphale foetidum

Cappello: 1-3 cm, bruno più o meno


scuro, membranoso, convesso poi piano,
alla fine depresso, striato e plicato
radialmente.
Lamelle: spaziate, nonlarghe, annesso-
decorrenti, incarnato-rossastre, margine
più pallido.
Gambo: 1-4 x 0,1-0,2 cm, bruno poi
presto nerastro, attenuato verso il basso,
vellutato.
Carne: sottile, giallastra nel cappello,
bruno-nerastra nel gambo, con odore e
sapore fetidi. Marasmius foetidus
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Su rametti marcescenti, nei boschi e nelle siepi, in autunno.

Funghi - Marasmius scorodonius

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 1-3 cm, campanulato-


convesso, poi piano e depresso, tenace,
liscio poi striato, ocra-aranciato con
tendenza a decolorare, pallido negli
esemplari vecchi.
Lamelle: non molto fitte, sinuose,
ventricose, biancastre o bianco-
incarnate.
Gambo: 1-2 x 0,1-0,2 cm, fulvo o
bruno-scuro, più scuro verso il piede
tenace, rigido, liscio, quasi lucido.
Carne: sottile, quasi inconsistente, con
forte sapore e odore di aglio
Spore: bianche. Marasmius scorodonius

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Su rametti, radici, foglie o aghi nei boschi e nelle brughiere, in estate-autunno.
Commestibilità: i cappelli possono essere utilizzati come condimento.

Funghi - Tricholoma strictipes

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Melanoleuca evenosa -
Melanoleuca strictipes
Nome comune: Agarico montano

Cappello: 6-15 cm, carnoso,


dapprima convesso poi piano e
umbonato, grigio-
biancastropiù o meno sfumato
in ocra, più scuro al centro,
glabro, lucente per il secco,
alla fine screpolato.
Lamelle: fitte, sinuose,
uncinate, crema-biancastre,
larghe, separabili, non venate.
Gambo: 6-13 x 0,6-1,3 cm, Tricholoma strictipes
concolore alle lamelle, un po'
fibrilloso-pruinoso in alto,
pieno, duro, piuttosto sottile,
fibroso-carnoso.
Carne: bianca, tenera, prima dolce poi acerba, odore caratteristico.
Spore: bianche in massa.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Polyporus varius Fr.

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Polyporus
elegans - Melanopus
elegans

Cappello: 3-7 cm, prima


convesso poi piano e un
po' depresso al centro,
liscio, subito legnoso e
duro; da ocra giallo a
fulvo giallo; margine
sottile, lobato.
Tubuli: corti e decorrenti,
prima bianchi poi giallastri
Pori: rotondi, piccoli,
bianchi o giallognoli.
Gambo: 4-6 x 0,5-0,8 cm,
sodo e duro, liscio,
laterale o eccentrico,
biancastro in alto e neo in
basso.

Polyporus varius (foto www.mushroomexpert.com)


Carne: legnosa, bianca, priva di odore e sapore particolari.
Spore: bianche in massa, ellittiche-allungate.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce sui rami e tronchi morti di latifoglia, in estate-autunno.
Non commestibile: duro e coriaceo.

Funghi - Microglossum viride

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: alto 3-9 cm, verde scuro


olivastro, claviforme, ricettacolo
compresso o solcato
longitudinalmente, glabro, un po'
viscoso con tempo umido.
Gambo: finemente squamuloso,
concolore.
Spore: biancastre.

Microglossum viride

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Nei prati o nei boschi, a gruppi, in autunno.
Commestibilità: senza valore.

Funghi - Marasmius foetidus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Micromphale foetidum

Cappello: 1-3 cm, bruno più o meno


scuro, membranoso, convesso poi piano,
alla fine depresso, striato e plicato
radialmente.
Lamelle: spaziate, nonlarghe, annesso-
decorrenti, incarnato-rossastre, margine
più pallido.
Gambo: 1-4 x 0,1-0,2 cm, bruno poi
presto nerastro, attenuato verso il basso,
vellutato.
Carne: sottile, giallastra nel cappello,
bruno-nerastra nel gambo, con odore e
sapore fetidi. Marasmius foetidus
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Su rametti marcescenti, nei boschi e nelle siepi, in autunno.
Commestibilità: nessun valore.

Funghi - Morchella conica

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti
Nomi comuni: Spugnola - Spongiarola

Cappello: alto fino a 10-12 cm


compreso il gambo, conico, appuntito,
ocra-olivastro od ocraceo, molto
variabile di colore, con alveoli allungati
e costolature longitudinali spesso
lunghe quanto il ricettacolo.
Gambo: giallo chiaro, quasi cilindrico,
cavo.
Carne: sottile, tenace, biancastra, priva
di odore e sapore particolari.
Spore: biancastre.

Morchella conica

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Cresce su terreni acidi o bruciati, sotto conifere, in primavera. Come per tutte le specie di Morchella, accanto alla
forma tipica, esistono numerosissime varietà, caratterizzate da colore o da aspetto diverso.
Buona commestibilità, come tutte le Spugnole (es. Morchella rotunda e Morchella elata). Allo stato crudo
contengono l'acido elvellico che, termolabile, si elimina con la normale cottura.

Funghi - Morchella rotunda

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti
Sinonimi: Morchella esculenta - Morchella
vulgaris
Nomi comuni: Spugnola - Spongiarola -
Spugnola gialla

Cappello: 5-8 cm, ovale o quasi sferico, con


alveoli ampi, separati da coste flessuose,
disposti abbastanza regolarmente secondo
serie longitudinali, giallo-ocra variabile, cavo.
Gambo: piuttosto corto, pruinoso verso la
base, cavo.
Carne: biancastra e fragile.
Spore: giallo-ocra.

Morchella rotunda

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Si trova nei boschi e nelle radure, in primavera. Molto variabile nella forma e nel colore, per cui sono state create
diverse varietà: Altre specie di Morchella per alcuni autori sono da considerarsi varietà di Morchella rotunda. La
specie si presta a essere coltivata arricchendo il suolo con residui di mele (Giovanni Pacioni).
Ottima commestibilità, come tutte le Spugnole (es. Morchella conica e Morchella elata). Allo stato crudo
contengono l'acido elvellico che, termolabile, si elimina con la normale cottura.

Funghi - Mucidula mucida

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Oudemansiella mucida

Cappello: 3-8 cm, bianco o


sfumato di grigio o olicaceo,
sottile, quasi diafano, emisferico
poi convesso, da liscio a ruvido-
rugoso, viscoso.
Lamelle: larghe, bianche poi
crema, sottili e molli.
Gambo: 4-7 x 0,4-0,9 cm,
bianco, sottile, rigido e fibroso,
pieno, fioccoso, striato in alto;
anello supero, piuttosto largo,
striato, bianco.
Carne: bianca, mucillaginosa,
senza odore e sapore particolari.
Spore: bianche.
Mucidula mucida
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cespitoso o isolato, su vecchi tronchi di faggio, in autunno.
Commestibilità: mangereccio di qualità scadente.

Funghi - Mucidula radicata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Xerula radicata

Cappello: 4-10 cm, prima convesso poi spianato,


leggermente umbonato, rugoso, grinzoso, non
carnoso, giallo-seppia o nocciola chiaro.
Lamelle: larghe, bianche, leggermente soffuse di
rosa.
Gambo: 9-15 x 0,4-1 cm, slanciato, lungo, rigido,
piuttosto fragile, bruno-seppia o biancastro,
attenuato in alto, con un piede rigonfio che si
prolunga nel terreno con una lunga appendice
radicante.
Carne: bianca, soffice nel cappello, fibrosa nel
gambo, priva di odore e sapore particolari.
Spore: bianche.

Mucidula radicata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Diffusa nei boschi di faggio, dalla primavera a fine autunno.
Commestibilità: mediocre per la viscosità del cappello.

Funghi - Mycena pura

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 2-7 cm, campanulato poi


piano, leggermente umbonato, poco
carnoso, glabro, da rosa-sporco a
violaceo-lilacino, margine striato.
Lamelle: concolori al cappello ma più
pallide, adnate, larghe, ventricose.
Gambo: 3-6 x 0,2-1 cm, concolore,
tenace, coriaceo, cavo, attenuato verso
l'alto, bianco e villoso alla base.
Carne: bianca, con forte odore di
ravanello.
Spore: bianche.

Mycena pura
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Gregario, nei boschi, tra le foglie e il muschio, in estate-autunno.
Può essere consumato misto ad altri funghi, in piccola quantità altrimenti risulta leggermente allucinogena.

Funghi - Panus flabelliformis

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Panus conchatus - Panus carneatomentosus -
Panus torosus

Cappello: 4-10 cm, più o meno infundibuliforme,


eccentrico o flabelliforme, sinuoso-ondulato, dapprima
lilla vinoso, fulvo incarnato, rossastro che si decolora con
l'età, con margine involuto.
Lamelle: biancastre, ocracee alla fine, con tonalità
ametistine, decorrenti, fitte, strette, tenaci.
Gambo: 2-4 x 0,5-1 cm, eccentrico o laterale, lilacino
incarnato poi decolorato ocra chiaro, corto, pieno.
Carne: bianca, tenace, coriacea, con odore
leggermente aniseo e sapore appena di radice.
Spore: bianche.

Panus flabelliformis
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce in gruppi su ceppi di latifoglie, in estate-autunno.
Scadente commestibile per la consistenza coriacea.

Funghi - Otidea onotica

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Ascomiceti

Carpoforo: fino a 6 cm di diametro,


irregolari nella forma specie quando
crescono vicini, a forma di orecchio
d'asino con breve gambo; parte interna
fertile ocracea con sfumature risate,
tendente a divenire più scura; parte
esterna sterile finemente furfuracea, in
principio quasi concolore con la parte
interna poi più ocracea.
Piede: corto e bianco.
Carne: bianca, sottile, priva di odore e
sapore particolari.
Spore: bianche.

Otidea onotica

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.


Spesso gregario, specialmente nei boschi di latifoglie, in estate-autunno.
Discreto commestibile.

Funghi - Panaeolus campanulatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Panaeolus sphinctrinus

Cappello: 2-4 cm, a forma parabolica o


conico-campanulato, poco carnoso,
nocciola o bruno-cenere o leggermente
verdastro, liscio, margine con resti di velo.
Lamelle: fitte e annesse al gambo, da
grigio a nerastre, con filo bianco.
Gambo: 4-8 x 1,5-2,5 cm, sottile, cavo,
cilindrico, finemente striato, concolore al
cappello.
Carne: poco consistente, grigiastra, priva
di odore e sapore particolari.
Spore: nerastre.

Panaeolus campanulatus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Su escrementi di erbivori o prati concimati, dalla primavera all'autunno.
Tossico: sembra contenga sostanze allucinogene come molte Psilocybe messicane, usate nelle cerimonie
religiose delle popolazioni indigene.

Funghi - Paxillus involutus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-10 cm, ocra-ferrugineo,


carnoso, vellutato, vischioso con l'umido,
secco lucente con il tempo secco, si
macchia al tatto, margine a lungo molto
involuto.
Lamelle: prima ocra pallide, poi
ferruginee che si macchiano al tocco,
decorrenti, larghe, facilmente staccabili
dal cappello.
Gambo: 5-7 x 1-3 cm, giallastro scuro o
bruno-rosso, pieno, lungo, cilindrico o
attenuato alla base.
Carne: prima gialla poi bruna,
nerastra alla cottura, con odore e
sapore amarognoli.
Spore: ocracee-ferruginee.

Paxillus involutus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi specialmente di latifoglie, dall'inizio estate all'autunno inoltrato.
Velenoso.

Funghi - Phallus hadriani

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimi: Phallus imperialis - Ithyphallus
impudicus var. carneus - ithyphallus
impudicus var. imperialis
Nomi volgari: Satirione - Uovo del diavolo

Cappello: 4-5 cm, campanulato,


appoggiato alla sommità del gambo,
completamente coperto dalla gleba
costituita da una sostanza verdastra, scura,
mucillaginosa, deliquescente, che gocciola
dal cappello, emanante un forte odore
repellente. Il cappello può col tempo
dilavarsi e presentarsi quasi bianco,
areolato, con costolature non molto alte;
sulla punta ha un orifizio con bordi
leggermente dentellati.
Gambo: 8-15 x 3-4 cm, cilindrico, allungato,
con estremità inferiore che si sfila facilmente
dalla volva, bianco candido..
Carne: bianca, fragile con minuscoli forellini.

Phallus hadriani
Volva: grossa, prima chiusa ad uovo il quale, bianco sottoterra, acquista al contatto con l'aria un colore rosso
ciclamino che permane nell'adulto.
Spore: verdognole.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Nei terreni sabbiosi incolti, in estate.
Non commestibile.

Funghi - Phallus impudicus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Satirione

Cappello: (ricettacolo fertile), 4-6 cm, sfinato verso l'alto,


appoggiato alla sommità del gambo, coperto dalla gleba
olivastra, mucillagginosa, deliquescente, con odore
cadaverico. Con il tempo (e portata via dalle mosche) tende
a dilavarsi e a presentarsi quasi bianco, aureolato e con
costolature. Sulla punta ha un orifizio.
Gambo: fino a 20 x 3 cm, vuoto, lacunoso, bianco, con al
piede una volva spessa (peridio) che prima dello sviluppo è
chiusa ad uovo.
Carne: bianca e fragile.
Spore: colore verdognolo.

Phallus impudicus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Si trova soprattutto sotto latifoglie, qualche volta sotto conifere o nei giardini, dalla primavera alla fine
dell'autunno.
Può essere consumato allo stadio di ovulo, privato del peridio. Da adulto di fa respingere per l'odore.
Sui terreni sabbiosi, con ovulo normalmente ipogeo, cresce la specie simile Phallus hadriani, più piccolo e con il
peridio bianco sottoterra e rosso ciclamino al contatto con l'aria. Quest'ultimo, più raro, si trova nelle selve
costiere in estate.

Funghi - Pholiota caperata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Rozites caperatus
Nome comune: Foliota grinzosa

Cappello: 5-14 cm, carnoso, sodo,


giallastro più o meno marcato, prima
campanulato poi convesso e infine
piano, cuticola cosparsa di pruina
argentea, caduca lungo l'orlo, leggere
solcature irregolari lo rendono un po'
grinzoso.
Lamelle: fitte, giallastre, adnate.
Gambo: 6-15 x 1-2,5 cm, crema-
biancastro, robusto, fibroso, pieno,
cilindrico, inguainato nella parte
inferiore da un velo fugace, biancastro.
Anello membranoso, striato.
Carne: biancastra poi giallo-brunastra,
molle, con sapore dolce e odore tenue.
Spore: bruno-rossastre.

Pholiota caperata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce in gruppi nei boschi, dalla fine della primavera al tardo autunno. Gli esemplari giovani si prestano alla
conservazione sott'olio e sotto aceto.
Buon commestibile (colora di giallo l'acqua di cottura.

Funghi - Pholiota carbonaria

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 2-8 cm, da giallo a


bruno-rossiccio, liscio, viscido a
tempo umido, flocculoso al
margine.
Lamelle: larghe, annesse, un po'
decorrenti, da giallo chiare a
bruno-olivastre.
Gambo: 3-6 x 0,4-1, prima giallo
pallido poi brunastro, decorato da
squamette concolori al cappello.
Carne: giallastra, brunastra verso
il piede, consistente, leggero
odore di terra e sapore dolciastro.
Spore: bruno-ruggine.
Pholiota carbonaria
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce isolato o a gruppi nei terreni bruciati, dalla primavera all'autunno.
Non commestibile.

Funghi - Piptoporus betulinus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Carpoforo: 4-20 cm e più, spesso fino a


6 cm, arrotondato o reniforme, pallido
tendente ad imbrunire con l'età, spesso
pomellato, coperto da una pellicola liscia,
sottile, separabile.
Tubuli: bianchi, 2-8 mm, qualche volta
separabili.
Pori: bianchi che imbruniscono, piccoli,
tondi.
Carne: bianca, soffice, puberosa,
friabile con l'età, con sapore acidulo.
Spore: bianche.

Piptoporus betulinus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo parassita.
Parassita della betulla, raramente su faggio; presente tutto l'anno, cresce in estate-autunno.
Mediocre commestibile, può essere consumato da giovanissimo. Sul pioppo tremulo cresce un fungo simile, il
Piptoporus pseudobetulinus, mentre sul castagno si può sviluppare il Piptoporus soloniensis, color crema
poi bruno aranciato.

Funghi - Pleurotus cornucopiae

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-12 cm, prima


convesso poi depresso e
infundibuliforme, biancastro
o grigio chiaro, bruno ocra o
giallastro, glabro.
Lamelle: bianche o concolori
anche se piu' chiare, fitte,
decorrenti sul gambo, dove si
anastomizzano a formare un
reticolo.
Gambo: 3-8 x 0,8-1,5 cm,
spesso ramificato, piu' o
meno eccentrico, pieno,
biancastro, coperto quasi
completamente dalle lamelle.
Carne: bianca, prima
morbida poi piuttosto tenace,
con odore farinoso e sapore Pleurotus cornucopiae

dolciastro.
Spore: biancastre in massa
appena depositate poi rosa-
lilacino.
Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Pleurotus eryngii var. ferulae

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Fungo della ferula, Fong de la mongaiola;
Ampezzaner Pilz

Cappello: 5-15 cm, carnoso, da convesso


umbonato fino a piano o depresso; da giovane il
margine e' involuto, bianco sporco o grigiastro,
con gambo eccentrico o laterale.
Lamelle: da bianco sporco a crema, decorrenti sul
gambo, mediamente fitte, molto anastomosate.
Gambo: 3-10 x 1-4 cm, biancastro, uniforme o
ingrossato alla base.
Carne: biancastra, odore quasi inesistente, sapore
dolce.
Spore: polvere sporale bianca.

Pleurotus eryngii var. ferulae


Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita-parassita.
Cresce sotto le grandi Ombrellifere (Ferula).
Ottimo commestibile.

Funghi - Pleurotus dryinus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-10 cm, laterale,


prima convesso poi quasi
piano, biancastro, coperto da
un tomento bruno-sporco, a
volte piu' chiaro, che si
scinde in squame appressate
simili a macchie, che
divengono bruno-grigiastre,
spesso con orlo
appendicolato per resti di
velo membranoso-tomentoso.
Lamelle: bianche, giallastre
con l'eta', decorrenti, basse, Pleurotus dryinus
semplici.
Gambo: 2,5-5 cm, solido,
pieno, tenace, eccentrico,
bianco, quasi lanoso,
tomentoso, con piede
affusolato.
Carne: bianca, spessa, solida, con odore e sapore gradevoli, simili al prataiolo coltivato.
Spore: bianche.

Commestibilità, habitat e osservazioni

Funghi - Pleurotus ostreatus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Gelone - Agarico ostreato - Orecchione

Cappello: 5-15 cm, carnoso, eccentrico, a


forma di conchiglia, spianato, liscio, colore
variabile bruno, margine involuto.
Lamelle: fitte e decorrenti, bianco crema.
Gambo: pieno, sodo, corto, eccentrico,
bianco.
Carne: bianca, un po' tenace, odore tenue e
sapore dolce.
Spore: viola-grigiastre in massa.
Pleurotus ostreatus

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita-parassita.
Si trova sui tronchi degli alberi, specialmente latifoglie. Autunno-inverno.
Buon commestibile: come la Psalliota hortensis var. bispora, è un fungo molto coltivato (su ceppi o substrati
speciali). In condizioni naturali è agente di Carie.

Funghi - Pluteus cervinus

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Pluteus atricapillus

Cappello: 7-12 cm, convesso-


piano, fragile, glabro, bruno,
fibrilloso nei funghi adulti.
Lamelle: fitte, larghe, prima
bianche poi rosate.
Gambo: 6-10 x 0,8-1,5 cm,
pieno, biancastro con fibrille
brune.
Carne: bianca, piuttosto
molle, con odore di ravanello.
Spore: di colore rosa.
Pluteus cervinus
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Su tronchi, ceppi o rami vecchi, in estate-autunno. Molto variabile di taglia e di colore.
Discreto commestibile.

Funghi - Psilocybe semilanceata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: altezza 1-1,5 cm, conico appuntito,


cuspidato, liscio un po' viscoso, finemente
striato al margine, giallo-brunastro.
Lamelle: strette, sottili, da olivastre a rosso-
brunastre.
Gambo: sottile, esile, lungo, bruno-olivastro
spesso con colorazione verdastro-bluastra nella
parte inferiore..
Carne: insignificante, privo di odore e sapore
particolari.
Spore: brune.

Psilocybe semilanceata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
in piccoli cespi, nell'erba di prati e pascoli.
Tossico per il contenuto di sostanze allucinogene.

Funghi - Russula aeruginea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Russula furcata - Russula
graminicolor

Cappello: 4-10 cm, verde, carnoso, prima


convesso poi spianato-convesso, cuticola
staccabile per due terzi, piuttosto vischiosa
e brillante per l'umidità.
Lamelle: molto fitte, decorrenti o sinuate,
bianco-gialle.
Gambo: 4-7 x 1-2 cm, pieno cilindrico,
robusto, biancastro.
Carne: biancastra con tendenza ad
ingrigire, sapore leggermente pepato
poi dolce, odore gradevole.
Spore: bianco crema.

Russula aeruginea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce specialmente nelle foreste di conifere, in estate-autunno.
Commestibile, anche se leggermente tossico da crudo.

Funghi - Russula aurata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Russula aurea
Nomi volgari: Russula aurata - Colombina dorata

Cappello: 4-10 cm, sodo, prima arrotondato


poi convesso, di colore rosso più o meno
vivo, spesso con macchie gialle, cuticola
separabile solo al margine, brillante, margine
arrotondato e solcato negli esemplari adulti .
Lamelle: fitte, larghe, libere verso il gambo,
prima chiare poi crema infine ocracee.
Gambo: 3-8 x 1,5-2,5 cm, carnoso, prima
pieno poi farcito, bianco o giallo-limone, con
macchi brune.
Carne: bianca e soda, gialla sotto la cuticola,
odore impercettibile, sapore dolce.
Spore: giallognole in massa. Russula aurata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi dalla tarda primavera alla fine dell'estate.
Ottima commestibilità: è una tra le Russule più conosciute.
Le Russule, di cui alle volte è molto difficile riconoscere la specie, sono l'unico genere di cui può essere
determinata la commestibilità con una prova empirica: è sufficiente masticarne un pezzetto e scartare le specie a
sapore nettamente acre. Non è detto per questo che tutte le Russule acri siano tossiche. Certo che, per tale
diagnosi, è necessario riconoscere con certezza che si tratta del genere Russula, altrimenti una Amanita
phalloides, mortale, che non ha sapore acre, potrebbe essere scambiata con una Russula verde, commestibile.

Funghi - Russula aurata

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Russula aurea
Nomi volgari: Russula aurata - Colombina dorata

Cappello: 4-10 cm, sodo, prima arrotondato


poi convesso, di colore rosso più o meno
vivo, spesso con macchie gialle, cuticola
separabile solo al margine, brillante, margine
arrotondato e solcato negli esemplari adulti .
Lamelle: fitte, larghe, libere verso il gambo,
prima chiare poi crema infine ocracee.
Gambo: 3-8 x 1,5-2,5 cm, carnoso, prima
pieno poi farcito, bianco o giallo-limone, con
macchi brune.
Carne: bianca e soda, gialla sotto la cuticola,
odore impercettibile, sapore dolce.
Spore: giallognole in massa. Russula aurata
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi dalla tarda primavera alla fine dell'estate.
Ottima commestibilità: è una tra le Russule più conosciute.
Le Russule, di cui alle volte è molto difficile riconoscere la specie, sono l'unico genere di cui può essere
determinata la commestibilità con una prova empirica: è sufficiente masticarne un pezzetto e scartare le specie a
sapore nettamente acre. Non è detto per questo che tutte le Russule acri siano tossiche. Certo che, per tale
diagnosi, è necessario riconoscere con certezza che si tratta del genere Russula, altrimenti una Amanita
phalloides, mortale, che non ha sapore acre, potrebbe essere scambiata con una Russula verde, commestibile.

Funghi - Russula cyanoxantha

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Russula maggiore - Moreleto

Cappello: 4-15 cm, prima arrotondato poi


convesso, depresso, colore blu-viola o verde-
nerastro, grigio violetto e spesso con macchie
di vari colori, cuticola in parte separabile,
umida, con margine prima incurvato poi
ottuso.
Lamelle: fitte, di consistenza grassa, lardose
al tatto, bianco o leggermente azzurrognole.
Gambo: 4-10 x 1,6-5 cm, prima carnoso e
sodo poi spugnoso, pruinoso, bianco o tinto
di violetto con macchie brune.
Carne: bianca e soda; togliendo la pellicola
si mette a nudo una carne pigmentata di
Russula cyanoxantha
colore ciclamino; senza odore, sapore dolce
di nocciola.
Spore: bianche in massa.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Molto comune, si trova nei boschi. Estate-autunno.
Ottimo commestibile, è fra le Russule più apprezzate.
Le Russule, di cui alle volte è molto difficile riconoscere la specie, sono l'unico genere di cui può essere
determinata la commestibilità con una prova empirica: è sufficiente masticarne un pezzetto e scartare le specie a
sapore nettamente acre. Non è detto per questo che tutte le Russule acri siano tossiche. Certo che, per tale
diagnosi, è necessario riconoscere con certezza che si tratta del genere Russula, altrimenti una Amanita
phalloides, mortale, che non ha sapore acre, potrebbe essere scambiata con una Russula verde, commestibile.

Funghi - Russula emetica var. silvestris

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Russula fragilis
Nome comune: Colombina rossa

Cappello: 4-10 cm, dapprima emisferico poi spianato, ed


anche leggermente depresso, abbastanza carnoso e
fragile; cuticola brillante, viscosa, facilmente asportabile, di
colore rosso vivo o rosso-ciliegia o rosso sangue, con
macchie scolorite bianco crema; margine più chiaro, liscio
ma talvolta leggermente striato nel fungo adulto.
Lamelle: fitte, elastiche, libere o poco aderenti al gambo,
bianchissime anche nel fungo adulto, spesso riflessi
giallognoli-azzurrini.
Gambo: 3-6 × 1,5-2 cm, cilindrico, arrotondato alla base,
bianco, pieno poi alquanto cavo.
Carne: bianca immutabile, con odore gradevole e sapore
acre.
Spore: bianche, ialine al microscopio.

Russula emetica
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere soprattutto in luoghi molto umidi. Estate-autunno.
Tossico. Il nome deriva dal latino emeticus = che provoca vomito. Per le sue proprietà.
Le Russule, di cui alle volte è molto difficile riconoscere la specie, sono l'unico genere di cui può essere.
determinata la commestibilita' con una prova empirica: è sufficiente masticarne un pezzetto e scartare le specie
a sapore nettamente acre. Non è detto per questo che tutte le Russule acri siano tossiche. Certo che, per tale
diagnosi, è necessario riconoscere con certezza che si tratta del genere Russula, altrimenti una Amanita
phalloides, mortale, che non ha sapore acre, potrebbe essere scambiata con una Russula verde, commestibile.

Funghi - Russula heterophylla

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Colombina eterofilla, Colombina verde

Cappello: 5-10 cm, dapprima convesso-subferico, poi appiattito e leggermente depresso, con cuticola
separabile, un po' viscoso da umido, brillante e liscio per il secco, di colore verde, più carico al centro con
componenti che possono darle tonalità giallastre, grigiastre e anche gialle o vinaccia.
Lamelle: fitte, annesse, connesse tra loro da basse venature biforcate, colore bianco o bianco-crema.
Gambo: generalmente corto, attenuato a punta verso la base, piuttosto compatto, bianco con tendenza ad
ingiallire o con macchie brunastre.
Carne: bianca, compatta, odore non molto forte, ma comunque non sgradevole; il sapore è mite.
Spore: bianche.

Russula heterophylla

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce in boschi di latifoglia e di aghifoglia, piuttosto comune e presente in stagione precoce.
Commestibile.

Funghi - Russula lepida

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Russula rosacea
Nome comune: Colombina rossa
dolce

Cappello: 4-14 cm, carnoso, sodo,


prima arrotondato, poi convesso e
infine piano, rosso carminio un po'
rosato, presenta spesso placche
decolorate biancastre, cuticola non
separabile opaca e vellutata, margine
prima involuto poi piano.
Lamelle: fitte, strette, fragili, spesso
forcate, attenuate al gambo, bianco
latte, con riflesso crema e filo a volte
leggermente rossastro.

Russula lepida
Gambo: 3-7 x 1,2-3,8 cm, duro, pieno, in genere cilindrico, un po' colorato di rosso o interamente bianco.
Carne: bianca, odore di cedro e sapore amarognolo.
Spore: crema pallide.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Mediocre commestibile per il sapore resinoso e astringente (necessaria la prebollitura).

Funghi - Russula lepida

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Russula rosacea
Nome comune: Colombina rossa
dolce

Cappello: 4-14 cm, carnoso, sodo,


prima arrotondato, poi convesso e
infine piano, rosso carminio un po'
rosato, presenta spesso placche
decolorate biancastre, cuticola non
separabile opaca e vellutata, margine
prima involuto poi piano.
Lamelle: fitte, strette, fragili, spesso
forcate, attenuate al gambo, bianco
latte, con riflesso crema e filo a volte
leggermente rossastro.

Russula lepida
Gambo: 3-7 x 1,2-3,8 cm, duro, pieno, in genere cilindrico, un po' colorato di rosso o interamente bianco.
Carne: bianca, odore di cedro e sapore amarognolo.
Spore: crema pallide.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Mediocre commestibile per il sapore resinoso e astringente (necessaria la prebollitura).

Funghi - Russula olivacea

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 8-16 cm, prima quasi


emisferico poi aperto, sodo ma non
duro, cuticola piuttosto aderente con
screpolature, anche depresso, di
colore molto variabile: verde nella
forma tipica, verde chiaro, giallo-
verde, grigio olivastro, carminio.
Lamelle: fitte poi spaziate, forcate
verso il gambo, prima crema poi
giallo-ocraceo.
Gambo: 4-10 x 2-3,5 cm, bianco o
soffuso di rosa, pieno poi farcito,
rugoloso.
Carne: da bianca a giallastra,
compatta, sapore di nocciole e
odore fruttato.
Spore: giallo-ocra.

Russula olivacea
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce sotto le querce e in montagna sotto l'abete rosso, in estate-inizio autunno.
Buon commestibile.

Funghi - Russula vesca

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Russola edule

Cappello: 6-11 cm, sodo, prima


arrotondato, poi convesso e infine
aperto, con centro appianato o
depresso, colore variabile,
tipicamente carnicino più scuro al
centro, ma anche nocciola, lilla-
olivaceo, a volte tutto bianco da
giovane, cuticola separabile per
metà.
Lamelle: fitte, spesso biforcate,
biancastre poi crema, leggermente
decorrenti.
Gambo: 3-10 x 1,5-3 cm, pieno poi
spongioso, sodo, cilindrico o
attenuato alla base, bianco
tendente a macchiarsi di bruno o a
ingiallire.

Russula vesca
Carne: bianco che tende a macchiarsi di bruno, giallo sporco o mattone alla base del gambo, odore gradevole,
sapore dolce di nocciole.
Spore: bianche.

Commestibilità, habitat e osservazioni


Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere e latifoglie, dalla fine della primavera all'autunno.
Buon commestibile.

Funghi - Russula virescens

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Colombina verde - Verdone

Cappello: 5-15 cm, carnoso e sodo, prima


arrotondato poi convesso, spesso irregolare,
cuticola screpolata a macchie verderame su
sfondo biancastro, a volte interamente bianco.
Lamelle: fitte e fragili, con lamellule,
biancastre, spesso con macchie brune.
Gambo: 2-8 x 2-6 cm, prima pieno poi
spugnoso, cilindrico o ingrossato, pruinoso, a
volte con macchie brune.
Carne: pesante, biancastra con a volte
sfumature rossastre; odore leggero e sapore
dolce.
Spore: bianche in massa.

Russula virescens
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova specialmente nei boschi di latifoglie. Estate-autunno.
Ottima commestibilità, molto ricercata.
Le Russule, di cui alle volte è molto difficile riconoscere la specie, sono l'unico genere di cui può essere
determinata la commestibilità con una prova empirica: è sufficiente masticarne un pezzetto e scartare le specie a
sapore nettamente acre. Non è detto per questo che tutte le Russule acri siano tossiche. Certo che, per tale
diagnosi, è necessario riconoscere con certezza che si tratta del genere Russula, altrimenti una Amanita
phalloides, mortale, che non ha sapore acre, potrebbe essere scambiata con una Russula verde, commestibile.

Funghi - Russula xerampelina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-12 cm, carnoso, convesso


poi spianato, un po' depresso da adulto,
colore molto variabile dall'azzurro al
verde, al bruno, al rosso-lilacino, vinoso-
brunastro, giallo limone, cuticola non
separabile, margine sottile, scanalato
negli esemplari adulti, incurvato.
Lamelle: fitte, spaziate nell'adulto,
crema-biancastre poi ocraceo-pallide, un
po' lardacee al tocco.
Gambo: 4-8 x 1,5-3 cm, bianco con
sfumature rosate o giallo-brune, pieno,
dapprima sodo poi midolloso.
Carne: biancastra tendente ad
imbrunire all'aria, spessa, soda,
sapore dolciastro e odore di aringa.
Spore: ocra.

Russula xerampelina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Mediocre commestibile.

Funghi - Tricholoma columbetta

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Tricoloma colombetta

Cappello: 6-10 cm, bianco-candido,


carnoso, campanulato poi piano, con o
senza umbone, umido e leggermente
viscoso inizialmente poi sericeo-
fibrilloso, margine sottile.
Lamelle: bianche, serrate, smarginate,
un po' denticolate.
Gambo: 4-8 x 0,8-1,5 cm, pieno,
fibroso, bianco con zone verde-
azzurrognole o più raramente rossastre
al piede, sericeo.
Carne: candida, soda, fibrosa nel piede,
immutabile, odore tenue, sapore leggero
di farina.
Spore: bianche.

Tricholoma columbetta
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Cresce a gruppi nei boschi, sotto latifoglie, dalla fine dell'estate all'autunno.
Buon commestibile, ma un po' fibroso.

Funghi - Tricholoma tigrinum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Il nome ("tiger" (latino) = tigre) è dovuto all'aspetto del
cappello.
Sinonimo: Tricholoma pardinum

Cappello: 6-20 cm, carnoso, prima emisferico poi


convesso, grigio-brunastro con placche su sfondo più
chiaro; margine involuto poi aperto.
Lamelle: non fitte, seghettate, libere al gambo, crema-
giallastre o olivastre.
Gambo: 5-8 x 2-4 cm, sodo e pieno grande, bianco o
ocra chiaro.
Carne: bianca o grigiastra nel cappello, giallastra nel
gambo; odore di farina e sapore dolce.
Spore: ellittiche, bianche in massa.

Tricholoma tigrinum
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Nei boschi di abete e faggio; estate-autunno.
VELENOSO: causa gravi disturbi gastrici.
Può essere confuso con il Tricholoma terreum che però presenta dimensioni più ridotte e gambo quasi cavo
negli adulti.

Funghi - Tricholoma (Tricholomopsis) rutilans

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nome comune: Agarico rutilante

Cappello: 5-20 cm, carnoso,


prima convesso poi quasi piano,
giallastro, densamente coperto
da granulazioni porporine che
poi si trasformano in squamette,
a volte umbonato, con margine
a lungo involuto.
Lamelle: gialle, fitte, sottili,
sinuate o annesse.
Gambo: 4-14 x 1-2,5 cm,
cilindrico, elastico, talvolta
sinuoso, giallo più o meno
ricoperto di squamette Tricholoma (Tricholomopsis) rutilans
porporine, pruinoso alla
sommità.
Carne: spessa, gialla, coriacea
nel gambo, priva di odore e
sapore.
Spore: biancastre.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Isolato o in gruppi su ceppaie o radici di aghifoglie, in estate-autunno.
Mediocre commestibile. Molto variabile nella forma e nelle tonalità di colore.

Funghi - Tricholoma saponaceum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 5-10 cm, carnoso, grigio-


bruno, verdastro o brunastro, convesso
poi piano, liscio, lucente, margine
sottile a lungo arrotolato.
Lamelle: non fitte, pallide quasi
verdastre, con tendenza a macchiarsi
di rossastro, staccate, grasse.
Gambo: 5-10 x 1,5-2 cm, biancastro,
rossastro a partire dalla base, spesso
curvo, attenuato al piede, radicante.
Carne: bianca, a volte arrossante
specie al piede, soda, odore di acqua
saponata, sapore dolciastro.
Spore: bianche.

Tricholoma saponaceum
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Gregario, a volte cespitoso nei boschi di conifere e latifoglie, in estate-autunno.
Da non consumarsi per il cattivo odore.

Funghi - Tricholoma sejunctum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti

Cappello: 8-13 cm, carnoso,


sodo, prima convesso poi
spianato, giallo-limone o giallo-
verdognolo, con linee radiali
scure, brillante per il secco, con
margine sottile.
Lamelle: bianche o leggermente
giallognole, piuttosto rade,
adnate.
Gambo: 5-10 x 1,5-2,5 cm,
bianco macchiato di giallo, pieno,
sodo, fioccoso alla sommità,
spesso sinuoso.
Carne: soda, bianca, giallognola
sotto la cuticola, fragile, con
sapore amaro e lieve odore di
farina. Tricholoma sejunctum
Spore: bianche.
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Comune nei boschi di latifoglie e misti, in estate-autunno.
Mediocre commestibile, da scartare. Il colore del cappello è a volte simile alla Amanita Phalloides (mortale).

Funghi - Tricholoma terreum

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Nomi volgari: Moretta

Cappello: 4-8 cm, carne scarsa, prima convesso poi


piano, più o meno umbonato, ricoperto da squame
grigio-nere o grigio-topo.
Lamelle: lamelle larghe e fragili, prima bianche poi di
colore grigio cenere.
Gambo: 3-5 x 0,4-0,8 cm, prima pieno poi subfistoloso
e quasi cavo, presenta una cortina grigiastra.
Carne: bianco-grigiastra, fragile, senza odore.
Spore: ellettiche, ialine.

Tricholoma terreum
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.
Si trova nei boschi (specie conifere) in gruppi numerosi. Estate-tardo autunno.
Buona commestibilità.
Specie tossica simile è il Tricholoma tigrinum, che però è di taglia maggiore e con gambo sempre pieno e
ingrossato alla base.

Funghi - Tuber borchii (Vittad.)

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI

Tuber borchii (foto di Gabriella Di Massimo)

Classe: Ascomiceti
Sinonimo: Tuber albidum Pico
Nome comune: Bianchetto - Marzuolo
- Marzaiuolo

Carpoforo: dimensioni piccole e


medie, in genere rotondeggiante; con
peridio di colore più o meno
biancastro. Può essere confuso con il
Tuber magnatum, perché in origine si
presenta con le stesse caratteristiche,
irregolare, liscio e di colore bianco
sporco ma quando giunge a
maturazione diventa più scuro.
Gleba: prima chiara poi diventa scura.
L'odore è la caratteristica che lo
contraddistingue dal tartufo bianco,
perché se all'inizio è tenue e gradevole
in un secondo tempo diventa aglioso e
nauseante.
Spore: gli aschi globosi contengono
da una a tre spore bruno-ocracee con
reticolo alveolare a maglie regolari e
minute.
Spore di Tuber borchii (foto di Gabriella Di Massimo)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.


Commestibile, è abbastanza comune trovarlo ovunque vegeti il Tartufo Bianco. Molto diffuso sotto le pinete
marittime . Si raccoglie da febbraio a marzo ma non è raro incontrarlo in aprile.
Vedere Normativa Raccolta Tartufi
Funghi - Tuber magnatum (Pico)

www.agraria.org
E Caratteristiche morfologiche
HI

Tuber magnatum (Pico) (foto di Gabriella Di Massimo)


Classe: Ascomiceti
Sinonimi: Tuber
griseum - Tuber
album
Nomi volgari:
Tartufo d'Alba -
Tartufo bianco -
Tartufo del Piemonte

Carpoforo: 2-9 cm,


globoso, irregolare,
con depressioni
superficiali, vellutato,
ocra variabile.
Gleba: bianco
giallastra, con
venature; odore forte
caratteristico.
Spore: ovali,
alveolate.
Funghi - Tuber aestivum (Vittad.)

www.ag
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI

Tuber aestivum Vittad. (foto di Gabriella Di Massimo)

Classe: Ascomiceti
Nomi volgari: Scorzone

Carpoforo: 2-10 cm, globoso più o meno


regolare, con sezione quasi sempre
reniforme, incavato alla base; peridio con
verruche regolari, piramidali, generalmente
con 5-7 spigoli; odore non molto forte,
aromatico, da giovane, poi più pronunciato.
Gleba: prima bianca, poi gialla e giallo-bruna,
a volte macchiata di rosso-porpora,
compatta, con rete bianca fitta.

Spore di Tuber aestivum Vittad. (foto di Gab

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.


Ipogeo, ma quasi affiorante, in boschi di latifoglie e pini. Si trova in estate, autunno e inverno.
Ottimo commestibile, come aggiunta aromatica. Per la ricerca vengono utilizzati cani specia
I Tartufi neri sono di minor pregio rispetto al Tuber magnatum (o Tartufo di Alba), ma sono alt
Ricordiamo, oltre al Tuber aestivum, il Tuber brumale e il T. melanosporum.
Vedere Normativa Raccolta Tartufi
Funghi - Tuber brumale (Vittad.)

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI

Tuber brumale Vittad. (foto di Gabriella Di Massimo)


Classe: Ascomiceti
Nomi volgari:
Tartufo invernale

Carpoforo: 2-9 cm,


globoso, scuro, nero,
con verruche.
Gleba: inizialmente
bianca poi nerastra,
marmorizzato per la
presenza di una rete
bianca; odore
caratteristico (di
noce moscata).
Spore: bruno scure,
ellittiche.

Sempre del Tuber


brumale esiste
anche la forma
moschatum Ferry,
che si differenzia dal
Brumale per il
profumo intenso
dolce riconducibile al
vino moscato, di
sapore piccante,
preferisce terreni più
freschi e matura nel
periodo febbraio-
marzo.

Spore di Tuber brumale Vittad. (foto di Gabriella Di Massimo)

Tuber brumale Vittad. Forma moschatum Ferry (foto di Gabriella Di Massimo)


Tuber brumale Vittad. Forma moschatum Ferry a sinistra e Tuber brumale a destra (foto di G. Di Massimo)

Commestibilità, habitat e osservazioni

Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo simbionte.


Interrato, nei boschi di latifoglie (fungo micorrizogeno delle querce). Autunno-inverno.
Ottimo commestibile, come aggiunta aromatica. Per la ricerca vengono utilizzati cani specializzati.
I Tartufi neri sono di minor pregio rispetto al Tuber magnatum (o Tartufo di Alba), ma sono altrettanto ricercati.
Ricordiamo, oltre al T. brumale, il Tuber aestivum e il T. melanosporum.
Vedere Normativa Raccolta Tartufi

Funghi - Volvariella bombycina

www.agraria.org
VAI ALL'INDICE Caratteristiche morfologiche
ATL ANTE FUNGHI
Classe: Basidiomiceti
Sinonimo: Volvaria bombycina

Cappello: 5-20 cm, carnoso, prima ovoidale poi


quasi piano, a volte un po' imbonato, biancastro,
con squame seriche più scure.
Lamelle: fitte con lamellule, prima bianche poi
tendenti al rosa scuro.
Gambo: 7-10 x 0,6-2 cm, sodo, carnoso, bianco,
giallognolo nella parte inferiore; volva ampia, alta
e carnosa, lobata in alto, biancastra, ma con la
cuticola esterna a macchie brunastre o bruno-
giallastre.
Carne: bianca, tenera, con odore simile al
ravanello e sapore gradevole.
Spore: bruno-rosa in massa.

Volvariella bombycina
Commestibilità, habitat e osservazioni
Relazione con l'ambiente vegetale circostante: fungo saprofita.
Cresce su tronchi marcescenti di latifoglie, nelle cavità degli alberi viventi, anche a più metri dal suolo, su ceppi
cavi. Estate-autunno. Facilmente riconoscibile per il suo habitat. Le volvarielle simili non hanno il cappello setoso
ma liscio o viscido.
Mediocre commestibile.