Sei sulla pagina 1di 1

MERCOLEDÌ

18 APRILE 2018 Sport 35

Polpacci&Nuvole
La Cremo ‘scarta’ il jolly
mo quarto di partita i sismo-
grafi dello Zini non fanno una
piega, si fa male Zito ed entra il
reclamizzato Minala. Ma ci
troveremo presto a dimentica-
Uscita illesa da sei minuti di centrifuga (Canini risponde subito a Minala, Ujkani e la traversa sventano re sia la calma piatta sia Zito.
Un anticipo complicato di Ca-
il nuovo svantaggio) la squadra di Tesser-Strukelj con l’uomo in più manca la vittoria-sorpasso nini su Bocalon è il segnale che
la quiete è finita e arriva il tem-
porale. Sei minuti dai quali la
di GIOVANNI RATTI Cremo avrà la fortuna di uscire
illesa.
n E’ la notte dei telefonini ro- E’ un calcio d’angolo a lasciar
venti. Due allenatori esiliati in cadere il cerino acceso nello
tribuna proprio la sera delega- scatolone dei petardi.
ta a scrivere un bel pezzo del Marconi chiude su Rosina (un
loro destino, due vice cui toc- problema cui non si trova solu-
cherà passare la sera facendo zione definitiva), sul cross il
più o meno la parte dei pupazzi pivottone Monaco prolunga
nei vecchi numeri dei ventri- per l’area piccola dove dalla
loqui. La classifica della B è una schiuma della mischia emerge
mela tagliata esattamente a il tocco decisivo di Minala. Vi-
metà, per tutti la lettera scar- tale pareggiare subito, medita
latta è A ma per i primi undici è chi vede l’ombra del capestro.
A come ambizione per le altre E il pari arriva in quattro minu-
A come ansia. La Cremo è negli ti, punizione di Piccolo girato
specchietti della Salernitana e di testa da Canini dove Radu-
amerebbe molto soffiarle il novic non può arrivare. La Sa-
posto di capoclasse di quelli lernitana riparte di rabbia ma-
che vorrebbero andare a nan- teriata di triangolazioni, Rosi-
na un pochino meno preoccu- na ruba il tempo a Camara che
pati. Tesser alias Strukelj è fisi- lo stende in area. Rigore, Kiyi-
camente impedito a insistere ne tira male, Ujkani capisce e
nell’assetto che ha retto l’urto respinge centrale, Bocalon
del Palermo, facendo strillare zompa ma prende la traversa.
Zamparini come se gli avesse- La Salernitana continuerà a fa-
ro strappato un dente senza re di più, o meglio (o peggio) la
anestesia e per fortuna era un Cremo continuerà a fare dime-
dente d’oro. Gli addetti al gol no, ma si arriverà a metà parti-
sono Camara che a Palermo il ta senza altri graffi.
gol lo avrebbe pure meritato Si riattacca con la Salernitana
(titolo eventuale ‘Camara con più orchestrale con Rosina al
vista’) e sulla carta d’identità fa solfeggio, ma la Cremo trova in
tra l’altro Abel come un certo Scamacca un’espressione più
argentino che sapeva eccome L’ammonizione a Michele Canini concreta della sua estempora-
diventare Caino per gli avver- neità: un suo rombo di tuono
sari; e Scamacca detto baby si è smesso di perdere. Ma da 25 metri mette in affanno
panzer o panzerotto che il gol adesso si tratta di ricominciare Radunovic. Partita ancora fati-
lo ha già unghiato sabato ed è a vincere dopo un trimestre cosa, ma adesso se non strade
gentilmente pregato di ripe- passato in altalena fra l’imba- si trovano mulattiere pratica-
tersi a strettissimo giro (titolo razzante e l’avvilente. bili. L’ultimo quarto di partita
eventuale ‘Panzerotto non an- Come possa riuscire questa tocca a Macek al posto di Cinel-
dare via’); ma il gol è solo una Cremo a vincere una partita li. Il primo pallone di Roman
parte sia pure essenziale della non riesco a immaginarlo, ma arma Piccolo, che dal limite ti-
prestazione collettiva cui sono siamo qui per raccontarlo, ra troppo pulito. Possibile
convocati tutti, chi fin qui ha sperando che una volta di più svolta di taglio ‘giudiziario’ al
giocato poco e può dimostrare la realtà superi la fantasia. 28’: parapiglia fra Piccolo e Po-
che meritava più spazio, e chi Certo con tutte quelle assenze, pescu, il rosso tocca solo al gra-
ha giocato anche troppo ed è la Cremo gioca con l’autoim- nata. Un piccolo jolly da gioca-
chiamato (anche con delega di posta dignità della nobile inde- re nelle ultime mani di carte. I
qualcuno che all’inizio non bitata che dà un ricevimento tacchetti di Scamacca arrivano
c’è) a dimostrare che col Foggia cercando di dissimulare l’im- solo a sbucciare il cross basso
ci si è estraniati dalla lotta in barazzo di avere dato in pegno di Renzetti, Colantuono ram-
modo solo provvisorio. quasi tutta l’argenteria. menda lo strappo tattico con il
Qualche indizio in tale senso è Squadre con assetti simmetri- difensore Vitale al posto di
stato seminato a Palermo, dove ci, quattro tre uno due. Nel pri- Kiyine. Camara spreca una
palla suggestiva, Cinaglia gua-
dagna una punizione e lascia
per Perrulli, Macek gira alto su
Risultati e classifica angolo. La Cremo ha la partita,
Classifica Punti Giocate le manca il risultato. Marconi
36ª giornata di serie B rimedia a un buco creato da
Rossi, Piccolo lascia per Scap-
Risultati Empoli 73 36
pini. Ma il jolly salvezza appas-
Ascoli-Parma 0-1 Frosinone 62 36 Zito della Salernitana affronta Davide Cinaglia (IB FRAME) sisce come un fiore rifiutato.
Avellino-Frosinone 0-2 Parma 60 36
Bari-Novara 1-1 Palermo 60 36
Carpi-Perugia
p g
Cesena-Empoli
p
1-2
2-3
Perugia
Bari
57
56
36
36
Le altre partite L’Empoli vede la A più vicina
Cittadella-Palermo 0-0
Cremonese-Salernitana
Pro Vercelli-Pescara
1-1
3-1
Venezia
Cittadella
54
52
36
36
Il Frosinone sorpassa il Palermo al 2° posto
Spezia-Brescia
p 0-1 Foggia 50 36 n I risultati delle altre partite. SPEZIA-BRESCIA 0-1 Geijo lancia Falzerano sul filo le ultime cinque gare per gli
Ternana-Foggia
gg 2-2 Con un gol di Torregrossa al 18’ del fuorigioco per il raddoppio umbri in vantaggio al 14’ con
Carpi 49 36
Venezia-Entella 2-0 BARI-NOVARA 1-1 del primo tempo il Brescia bat- Di Carmine. Il raddoppio nella
Spezia 47 36 Una rete per tempo e allo sta- te in trasferta lo Spezia e si al- CITTADELLA-PALERMO 0-0 ripresa al 59’ ad opera di Gu-
Prossimo turno 21/4/2018 Brescia 45 36 dio San Nicola. I piemontesi lontana dalle zone basse della Il Cittadella può recriminare staffson. Nel finale il Carpi ria-
trovano il vantaggio al 45’ con classifica. La squadra di Bo- per le occasioni gettate al ven- pre la partita all’87’ con la rete
Brescia-Cesena ore 15.00 Salernitana 44 36 Puscas. Nella ripresa Floro scaglia, brava a capitalizzare to e il Palermo viene superato di Concas.
Cremonese-Ascoli ore 15.00 Cremonese 43 36 Flores pareggia al 62’. l’unica occasione da gol e poi a dal Frosinone al secondo po-
Foggia-Bari
gg ore 15.00 controllare la timida reazione sto. CESENA-EMPOLI 2-3
Avellino 40 36 TERNANA-FOGGIA 2-2 dei liguri di Gallo. Parte bene lo All’uno-due iniziale dei tosca-
Novara-Venezia ore 15.00 Partita intensa e aperta fino al- Spezia che in avvio sfiora AVELLINO-FROSINONE 0-2 ni firmato Donnarumma e
Palermo-Avellino ore 15.00 Novara 40 36
la fine. Il primo gol è della Ter- Il Frosinone piega nei minuti Bennacer hanno risposto Sco-
Parma-Carpip ore 15.00 Pescara 39 36 nana al 45’ con Montalto su as- VENEZIA-ENTELLA 2-0 finali l’Avellino grazie a Dionisi gnamiglio e Moncini, poi ci ha
Salernitana-Cittadella ore 15.00 Cesena 38 36 sist dell’ottimo Carretta. Al 4’ Con un gol per tempo, il Vene- (85’) e Paganini (89’) e si pre- pensato ancora Donnarumma
della ripresa arriva il pareggio zia piega la’Entella e ritrova la para nel migliore dei modi alla a ridare la gara ad un Empoli
Entella-Pro Vercelli ore 15.00 Entella 37 36 del Foggia con Beretta. Al vittoria dopo cinque partite. prossima sfida con l’ Empoli. che ora vede la A sempre più
Perugia-Ternana
g 22/4 ore 15.00 17’segna alla realizzazione di Match tutt’altro che spettaco- vicina.
Ascoli 36 36
CARPI-PERUGIA 1-2
Pescara-Spezia
p 22/4 ore 17.30 Carretta su assist di Tremola- lare e giocato a ritmi non in-
Frosinone-Empoli 23/4 ore 20.30 Ternana U. 34 36 da. Al 40’ il pari degli uomini di diavolati. Al 27’ il migliore in Colpo esterno del Perugia che PRO VERCELLI-PESCARA 3-1
Stroppa con una bordata di campo, Geijo, trafigge in scivo- espugna il Cabassi di Carpi La Pro Vercelli aggancia la Ter-
Pro Vercelli 34 36 Mazzeo. lata dal limite dell’area piccola (1-2) e rafforza il quinto posto nana e ora le due squadre con-
Iacobucci. Al 15’ della ripresa, in classifica. Terza vittoria nel- dividono l’ultimo posto.