Sei sulla pagina 1di 4

SISTEMA CARDIOVASCOLATORIO

Domande
1. Qual è la struttura del cuore e che percorso compie il sangue?

Il cuore è diviso in 4 camere dstinte: 2 atri e 2 ventricoli. C’è un atrio


e un ventricolo per ogni lato del cuore, sinistro e destro. Entrambi
non si mescolano mai ma sempre lavorano sincronizzatamente. Il
cuore destro riceve il sangue deossigenato e lo spinge verso il
circuito polmonare mentre il cuore sinistro riceve il sangue
ossigenato e lo spinge verso il circuito sistematico. Gli atri ricevono
sangue dalle vene e ciascuno lo trasferisce al suo ventricolo
corrispondente. I ventricoli compiono il processo prima descritto.

2. Quali sono le diverse funzioni di arterie vene e capillari?


a. Le arterie sono i vasi sanguigni che trasportano il sangue appena
ossigenato dai polmoni al cuore sinistro, che lo pompa in tutto il
corpo.
b. Le vene conducono il sangue deossigenato dal corpo al cuore
destro, che lo pompa ai polmoni, e lì si ossigenato rilasciando il
CO2.
c. I capillari sono anche vasi sanguigni ma più piccoli con pareti
sottili per consentire lo scambio di sostanze tra il sangue e il
fluido dei tessuti.
3. Quali sono le proprietà del miocardio?

Il miocardio è uno strato che costituisce la parete del cuore,


muscolare. Questo stratto riceve nutrimento e ossigeno dalle
arterie coronarie che derivano da un arammificazione dell’aorta,
cioè la parte di sopra del nostro cuore.

4. Spiega il significato dei termini ‘’sistole’’ e ‘’diastole’’ e descrivi gli


eventi del ciclo cardiaco

Il ciclo cardiaco comincia quando l’atrio si contrae, c’è un primo


‘’tum’’ i ventricoli si contraggono, le valvole atrioventricolari si
chiudono e la pressione nei ventricoli aumenta finche le valvole
aortiche e polmonari si aprono. Il sangue viene pompato fuori dai
ventricoli, nell’aorta e nell’arteria polmonare. C’è un secondo
‘’tum’’: i ventricoli si rilasssano, la pressione nei ventricoli scende
alla fine della sistole; la pressione adesso è maggiore nell’aorta e
nell’arteria polmonare, per cui le valvole aortiche e polmonari si
chiudono. Finalmente i ventricoli si riempiono di sangue. L’intero
processo dura pi`o meno 0,8s e comprende due fasi: la sistole che è
la fase di contrazione e la diastole che è la fase di rilassamento.

5. Come si genera il battito cardiaco?

Si genera grazie alle contrazioni ritmiche e simultanee delle cellule


del miocardio. Le cellule pacemaker produocno automaticamente
questi impulsi elettrici che danno inizio al battito cardiaco. Questo
battito varia secondo la persona, uno sportivo professionista non
avra lo stesso battito che qualcuno che quasi non prattica gli sport.
6. Che cosa è il pacemaker e a cosa serve?

Il pacemaker è un nodo di cellule muscolari cardiache modificatr


chiamato nodo seno-atriale, localizzato al limite tra la vena cava
superiore e l’atrio destro. Questo sistema è in grado di generare
ritmicamente impulsi elettrici, che si propagano in modo ordinato,
prima gli altri poi ai ventricoli, grazie alla presenza di un sistema di
conduzione che riesce a coordinare la concentrazione del muscolo
cardiaco.
7. Vene e arterie hanno diversa struttura: descrivila e spiega le ragioni
di queste differenze.

Le pareti delle arterie sono molto spesse e formate da tre strati: un


epitelio chiamato endotelio, uno strato di tessuto muscolare liscio e
uno strato di connettivo nel quale abbondano le fibre di collagene e
di elastina.
Le pareti delle vene sono più sottili e meno dilattabili di quelle delle
arterie, per cui il sangue tende ad accumularsi. Le differenze sono a
causa della pressione e la velocità del flusso del sangue che devono
sopportare: nelle arterie il sangue `appena pompato dal cuore,
quindi ha una velocità maggiore e per questo le pareti sono più
spesse. Nel caso delle vene, invece, la velocità diminuisce e quindi le
pareti sono più sottili.

8. Come sono fatte le pareti dei capillari invece?


Sono costituite da un singolo strato di sottili cellule endoteliali che
circondano una cavità di dimensione ridottsisime.

9. Quali meccanismi aiutano il movimento del sangue verso il cuore?

Dentro le vene ci sono delle valvole a nido di ridondine, costituite da


lembi di tessuto che dalle pareti sporgono all’interno del vaso.
Queste si aprono a senso unico e impediscono il reflusso del sangue.
Perciò, ogni volta che una vena viene compressa, il sangue viene
spinto in avanti in direzione del cuore.

10.Quali sostanze passano liberamente dalle pareti dei capillari?


Le pareti dei capillari sono costituite da un singolo strato di sottili
cellule endoteliali che circondano una cavità di dimensioni
ridottissime. Il sangue fluisce liberamente all’interno dei capillari
mentre alcune sostanze diffondono.

11. Quale funzione svolgnono gli sfinteri precapillari?

Le arteriole che alimentano un letto capillare sono dotate di ‘’anelli’’


di maculatura liscia, chiamatisfinteri precapillari, posti all’esterno
del vaso proprio nel punto di passaggio fra arteriola e capillare.
Questi sono contratti che limitano il rifornimento del sangue al letto
capillare, se questi sono rilasssati e l’arteriola è completamente
aperta, la pressione sanguigna arteriosa spinge il sangue nei
capillari.

12.Qual è il ruolo dei barorecettori nel controllo del flusso sanguigno?


E dei chemioreccettori?
I barorecettori sono situati nelle pareti delle grosse arterie che
portano il sangue al cervello; l’arco aortico e le arterie carotidee.
Quando i recettori segnalano un aumento di pressione, il centro di
controllo rallenta il battito cardiaco e determina una vasolidazone a
livello delle arteriole periferiche. Se la pressione nelle grande arterie
scende, l’attività dei recettori di tensione diminuisce e il cnetro di
controllo stimola la vasocostrizione delle arteriole e l’aumento della
frequenza del battito cardiaco.
I chemiorecettori del midollo allungato, dell’arco aortico e delle
arterie carotidee anche inducono il centro di controllo
cardiovascolare ed aumentano il battito cardiaco e la pressione
sanguinea. Questi vengono attivati dall’aumento dei livelli di CO2
e dalla diminuzione dei livelli di O2.

13. Che cosa è l’empoiesi? E dove avviene?


È il processo che produce continuamente nuovi elementi figurati
per sostituire quelli degenerati. Si svolge principalmente nel midollo
osseo. Dove sono presenti cellhule staminali multi potenti chiamate
emocitoblasti. Questo può dare origine a due diverse serie di cellule
staminali: le cellule mieloidie linfoidi.

14.Che cosa è l’emocromo?


L’emocromo è l’esame emocromocitometrico, chiamato
counamente ‘’analisi di sangue’’, che fornisce una visione genrale
del quadro clinic del paziente. Questo esame comprende il
conteggio del numero dei globuli rossi, dei globuli bianchi, delle
piastrine e la determinazione della concentrazione di emoglobina.
Viene fatto da una vena superficiale del braccio normalmente.

15.Che cosa sono le malattie cardiovascolari?


Le malattie cardiovascolari sono un gruppo di patologie a carico del
cuore e dei vasi sanguigni. Queste patologie possono portare alla
morte dell’individuo che ne è affetatto per infarto, ma la causa
originaria è una malattia dei vasi sanguigni detta aterocleresi.
Queste sono responsabili di circa un terzo di tutti i decessi ogni
anno. La causa maggiromente è l’infarto.