Sei sulla pagina 1di 7

e. presentazione av96:d.

presentazione 1 6-12-2007 10:41 Pagina 60

WILLIGIS JÄGER

L’Onda è il Mare
Spiritualità e Mistica
per il Terzo Millennio
La parola [Edizioni], pagg. 244, € 17

Questa che pubblichiamo è la seconda edizione del libro “L’ONDA


È IL MARE”, di Willigis Jäger. La pubblichiamo con il marchio “La
parola” perché con questo marchio trovate anche l’altro grande
libro di P. Willigis intitolato “L’ESSENZA DELLA VITA [Il risveglio della
consapevolezza nel cammino spirituale]”. Per fare cosa gradita ai
lettori e per ripresentare il libro, dopo dei brevi “Cenni biografici”
sull’Autore, proponiamo nuovamente la “Nota dell’Editore alla
prima edizione”, la “Presentazione” dell’edizione italiana di P.
Georg Reider, allievo e grande amico di Jäger, e la “Prefazione” al
libro dell’Autore stesso. Buona lettura.

CENNI BIOGRAFICI insegnato religione presso il


liceo di Münsterschwarzach. In
Willigis Jäger è nato a Hösbach seguito ha svolto la propria
nel 1925. Dopo il servizio mili- attività presso la Centrale della
tare e la maturità, nel 1946, è Federazione della Gioventù
divenuto monaco nell’Abbazia Cattolica Tedesca (BDKJ) a
benedettina di Düsseldorf e quindi presso
Münsterschwarzach, ed ha Missio e Misereor. Alla fine degli
subito iniziato a studiare teolo- anni Sessanta ha avuto i primi
gia e filosofia presso contattti con la meditazione
l’Università di Würzburg. Nel zen e nel 1975 è divenuto allie-
1952 è stato ordinato sacerdote vo del maestro zen Yamada
a Münsterschwarzach dal Ko-un Roshi a Kamakura
vescovo missionario Alfons (Giappone). Nel 1981 il suo
Streit. Fino al 1960 Jäger ha maestro lo ha incaricato di tra-

60 av96
e. presentazione av96:d. presentazione 1 6-12-2007 10:41 Pagina 61

smettere gli insegnamenti zen e della Fede ha deciso di vietare


Jäger è tornato in Germania. al benedettino di svolgere ogni
Nella Casa Sankt Benedikt a attività pubblica, quale discorsi,
Würzburg padre Willigis ha corsi o pubblicazioni.
fondato, nel 1983, il Centro per In una lettera all’allora
Percorsi Spirituali. Dopo aver Cardinale Ratzinger padre
tenuto qui corsi di zen e di con- Willigis ha inizialmente accet-
templazione per anni, nel 1996 tato tali vincoli e ha deciso di
è stato nominato maestro zen. ritirarsi nell’Abbazia di
Nel passato le tesi teologiche di Münsterschwarzach per medi-
padre Willigis Jäger sono state tare. Dopo alcuni mesi, tutta-
spesso contestate. Alcuni tra via, è giunto alla conclusione di
coloro che hanno avuto l’op- voler proseguire la propria atti-
portunità di ascoltare le sue vità pastorale e continuare ad
parole e leggere i suoi libri insegnare i percorsi della misti-
hanno in particolare contestato ca cristiana. Nel luglio 2002
a Jäger di falsare il concetto cri- padre Willigis ha lasciato la sua
stiano di un Dio personale e di comunità. Al tempo stesso ha
dare maggior peso alle espe- rinunciato all’esercizio della
rienze personali rispetto alle sua attività sacerdotale e delle
verità di fede. Da qui è nata facoltà ad essa connesse.
una polemica, in parte dibattu-
ta anche pubblicamente sulla
rivista “Christ in der NOTA DELL’EDITORE ALLA
Gegenwart” (Cristiani oggi). Di PRIMA EDIZIONE
questa polemica è stata infor-
mata la Congregazione per la Caro amico lettore,
Dottrina della Fede di Roma. Il il libro che ti accingi a leggere è
vescovo e il vicario generale di una perla preziosa, il frutto
Würzburg, nonché l’abate maturo di una persona, P.
dell’Abbazia di Willigis Jäger, che ha speso la
Münsterschwarzach, Fidelis propria vita nel ricercare le vie
Ruppert, per questo motivo più adatte ad entrare in comu-
sono rimasti a lungo in contat- nione con la parte divina che
to sia con padre Willigis che abita ciascuno di noi e per aiu-
con la Congregazione Vaticana. tare gli altri a fare altrettanto. È
Nel dicembre 2001, infine, la sacerdote e monaco benedetti-
Congregazione per la Dottrina no, ha percorso la via dello zen

av96 61
e. presentazione av96:d. presentazione 1 6-12-2007 10:41 Pagina 62

fino a diventarne maestro, è e di alta statura, vescovo nobi-


guida spirituale riconosciuta ed lissimo, re grande e maestoso,
apprezzata da tante persone signore gloriosissimo. E lo vidi
che a lui si rivolgono per esse- adorno di vesti splendide e
re aiutate ad inoltrarsi nella via magnifiche. Egli siede nell’ani-
contemplativa e così sperimen- ma, sempre uguale nella pace e
tare Dio. nella quiete, e regge e governa
il cielo e la terra e tutto ciò che
Credo che questo sia il compi- esiste. L’umanità e la divinità
to più nobile per un uomo: aiu- siedono in pace, la divinità
tare i suoi fratelli a sperimenta- regge e governa senza strumen-
re la presenza di Dio, il Regno to o sforzo alcuno. E l’anima è
dei cieli, che è in ognuno di noi, tutta immersa nella beata divi-
dopo averla sperimentata lui nità, che è potenza sovrana,
stesso. Il Regno dei cieli è il sapienza sovrana e sovrana
bene più dolce e prezioso a cui bontà” [Libro delle Rivelazioni, G.
un uomo possa aspirare, per il di Norwich, Ed. Ancora].
quale è lecito vendere ogni
avere come nelle parabole del Certo, alcune delle affermazio-
“tesoro nascosto nel campo” ni di P. Jäger hanno provocato
[Mt 13,44] e della “perla di critiche all’interno della Chiesa
grande valore” [Mt 13,45]. La cattolica e per tanti fedeli non
Chiesa ci insegna che Dio risie- sono condivisibili; credo, però,
de nell’anima, e Giuliana di che queste affermazioni siano
Norwich così la descrive: il frutto di una esperienza con-
templativa della Verità che va
“E allora Dio nostro Signore ben al di là dell’esperienza della
aprì gli occhi del mio spirito e maggior parte dei credenti,
mi mostrò la mia anima nel compresa tanta parte dei reli-
mezzo del mio cuore. Vidi che giosi. È un fatto che nella
l’anima era così grande da esse- Chiesa cattolica le esperienze,
re come una cittadella senza e le parole che le descrivono,
confini e un regno beato. Dalle dei mistici hanno sempre dovu-
caratteristiche che aveva com- to superare grandi difficoltà
presi che era una gloriosa città, prima di essere accettate; per
e in mezzo alla città sedeva tutti cito soltanto la vita e l’ope-
nostro Signore Gesù, vero Dio ra di San Giovanni della Croce
e vero uomo, una persona bella e quella di Meister Eckhart:

62 av96
e. presentazione av96:d. presentazione 1 6-12-2007 10:41 Pagina 63

credo che a P. Jäger stia acca- questi motivi credo che ci vor-
dendo qualcosa di simile. Il rebbe maggiore attenzione nei
motivo per cui questo accade è confronti di chi parla della pro-
spesso dovuto al fatto che il pria esperienza contemplativa e
mistico parla a partire da una maggiore cautela prima di con-
una profonda intuizione con- dannare. Sarebbe meraviglioso
templativa di Dio, magari una se, prima di giudicare, si pro-
rivelazione, parte comunque da vasse a fare lo stesso percorso.
una “esperienza” diretta, men-
tre in genere i critici si riferisco- Concludo sottolineando il fatto
no a Dio a partire da dottrine che la nostra Casa Editrice
basate su teoremi teologici, prende il nome dalla rivista
concetti, nel presupposto che si “Appunti di Viaggio [Note di
possa circoscrivere Dio con i ricerca spirituale]” e fare “ricer-
ragionamenti, lo si possa spie- ca spirituale” è il compito che ci
gare con la nostra mente. siamo posti iniziando le nostre
Siamo certi che Dio non è un pubblicazioni. Il prezioso libro
concetto immutabile che si che vi accingete a leggere,
possa contenere in una formu- anche se sotto forma di intervi-
la, ma è una Realtà misteriosa sta, è un insieme di “annotazio-
che si può esprimere con ni”, “appunti” che raccontano
modalità infinite, la Realtà “in di un “viaggio” “spirituale” alla
cui viviamo, ci muoviamo ed “ricerca” di Dio.
esistiamo” [At 17,28]. Buona lettura,

Gesù ha promesso di guidarci Pasquale Chiaro


alla Verità intera per mezzo Roma, gennaio 2004
dello Spirito. Credo sia possibi-
le allora che lo Spirito si manife-
sti in modo privilegiato alle per- PRESENTAZIONE
sone che scelgono il cammino
contemplativo, perché è un Ogni volta che un libro viene
cammino di povertà radicale, di tradotto, un pensiero supera un
silenzio, di abbandono e di confine linguistico e culturale.
amore infinito. Potrebbe essere L’opera di P. Willigis Jäger L’onda
questo il cammino spirituale è il mare – uscita sei anni fa in
richiesto in modo speciale alla Germania – è giunta ormai alla
Chiesa del terzo millennio. Per 16^ edizione nella versione ori-

av96 63
e. presentazione av96:d. presentazione 1 6-12-2007 10:41 Pagina 64

ginale ed è già stata tradotta in modo nuovo: è un tentativo


diverse altre lingue (spagnolo, ermeneutico che parte dall’e-
ungherese, polacco ed olande- sperienza interiore. Chi vuole
se). Ora il pensiero di P. Willigis, vedervi apprezzamento e
benedettino dell’Abbazia di amore, ma anche preoccupa-
Münsterschwarzach in Baviera zione, per la Chiesa, li vedrà,
e Maestro Zen della scuola nonostante la novità dell’inter-
Sanbokyodan, è accessibile pretazione della tradizione e
anche ai lettori italiani. della prassi cristiana.

Il lavoro e le pubblicazioni di P. La cultura religiosa italiana è


Willigis mettono in evidenza legata alla storia del cristianesi-
l’importanza dell’interiorità, mo e della spiritualità, forse più
della meditazione e della con- che negli altri paesi europei.
templazione come eredità Auspico allora che questo libro
genuina delle religioni. Questo sia di stimolo alla riflessione, al
patrimonio è stato dimenticato confronto ed alla crescita, più
o trascurato per tanti secoli che alla critica. Chi legge atten-
come disciplina religiosa dalle tamente queste pagine si ren-
chiese cristiane. Tra le tante, derà conto che quest’opera
questa potrebbe essere una provoca delle domande che,
delle ragioni per cui molti fede- prima o poi, devono comunque
li abbandonano le chiese e cer- venire poste – come ammetto-
cano altrove il “pane per l’ani- no del resto anche i critici di
ma”. Rivalutando la tradizione queste riflessioni.
mistica delle religioni, P. Le risposte che il libro offre a
Willigis aiuta tantissime perso- queste domande non vogliono
ne ad interpretare in modo essere le sole e tanto meno le
nuovo l’anelito spirituale all’in- uniche giuste. Il fatto stesso che
terno delle proprie tradizioni, P. Willigis Jäger abbia articolato
ma anche al di là di queste. queste risposte in modo così
Sembra essere una risposta coraggioso lo rendono un pro-
autentica alla ricerca di interio- feta del nostro tempo.
rità del nostro tempo.
L’onda è il mare interpreta l’e- P. Georg Reider ofm
sperienza cristiana e religiosa in Caldaro/Bolzano

64 av96
e. presentazione av96:d. presentazione 1 6-12-2007 10:41 Pagina 65

PREFAZIONE costruisce un modello per spie-


gare dei fenomeni complessi, sa
Questo libro è stato scritto per di aver creato un modello che
persone che vivono in un con- non è la cosa stessa, ma ne costi-
testo culturale cristiano, ma che tuisce soltanto un’esemplifica-
non sono battezzate o non si zione. Tale modello viene modi-
considerano (più) appartenenti ficato non appena emergono
alla Chiesa. È impostato su nuove conoscenze. Le religioni
Dio, non come il creatore di un sono dei modelli. Ogni volta che
mondo diverso dal punto di cambia la concezione del
vista ontologico, ma quale mondo, anche le religioni
unità di essere e non-essere, dovrebbero avere il coraggio di
presso la quale non esiste sepa- creare nuovi modelli o di rein-
razione tra Dio e il mondo, tra terpretare i vecchi, perché que-
spirito e materia, tra essere e sti, altrimenti, rischiano di bloc-
non-essere. Quello che noi care gli uomini, piuttosto che
occidentali chiamiamo Dio aprire loro una via. Ci sono per-
viene visto come la Realtà sone profondamente religiose
unica che si manifesta in miria- che non si sentono legate ad una
di di forme, pur rimanendo confessione. Questi colloqui
sempre se stessa. È come il sono dedicati soprattutto a loro.
mare, che si esprime in milioni Sono consapevole del fatto che
di onde, ma che è pur sempre la i pensieri espressi in questo
stessa acqua. libro possono fare paura a qual-
Durante la mia lunga perma- cuno, forse anche provocare
nenza in Giappone, mi sono una presa di posizione. È pro-
fatto un’idea della concezione prio per questo che possono
orientale del mondo ed ho condurre ad un confronto sulla
avuto modo di osservare dall’e- religione e sulla mistica. Niente
sterno la nostra struttura religio- viene qui posto in termini asso-
sa cristiana. Ho constatato che luti. Non si deve convincere
le religioni sono dei modelli, in nessuno. Le idee religiose esi-
base ai quali l’uomo tenta di stenti non vengono svalutate.
interpretare se stesso ed il Semplicemente cerco di vedere
mondo. I modelli non sono la le vecchie verità in un’altra
realtà. Spesso si basano su luce. Ciò non significa sminuire
postulati che vengono soltanto altre opinioni: più che altro
ripetuti, ma non più messi in emergono intuizioni profonde
discussione. Quando la scienza sul senso della nostra esistenza

av96 65
e. presentazione av96:d. presentazione 1 6-12-2007 10:41 Pagina 66

umana. La mia lunga esperien- nario e della prassi religiosa.


za pastorale mi dice che sto Tuttavia, qui si sa bene che solo
esprimendo quanto sta a cuore l’esperienza della realtà può
a molti e che molti, grazie a costituire la meta finale e che è
questi pensieri, possono sentir- dall’esperienza mistica dei
si incoraggiati ad andare avanti saggi che è nata la religione;
sul proprio cammino, anche questo, almeno, è il mio modo
quando si tratta di un cammino di comprendere la rivelazione.
cristiano. Questo libro è stato Coincidenza o segno del desti-
scritto per loro. no: sto scrivendo queste righe a
Fin dall’infanzia sono alla ricer- Bursfelde, in un’ex-abbazia
ca di risposte alle vere doman- benedettina, dove sto tenendo
de della vita: Perché vivo? Qual un corso. Da questo convento
è il senso di questi sessanta, prese avvio nel Medioevo un
settanta, forse ottant’anni di movimento riformatore.
vita trascorsi su questo granello Accogliendo degli impulsi
di polvere assolutamente insi- mistici, si sviluppò tra i laici
gnificante ai margini di un uni- una nuova forma di devozione,
verso immenso? Nei percorsi la “devotio moderna”.
spirituali orientali ho trovato Inizialmente venne praticata
una spiritualità profonda, asso- solo nel mondo laico, ma poi
lutamente degna di quella della fece il suo ingresso anche nei
mistica cristiana. Nella mistica conventi. Nell’ambito del
dell’Oriente e dell’Occidente movimento riformatore di
ritengo di aver trovato le vere Bursfelde, queste forme di pre-
risposte alla domanda sul senso ghiera contemplativa furono
della vita. A volte mi sembra accolte anche nell’ordine bene-
che la mistica costituisca l’an- dettino. Alla cerimonia liturgica
cora di salvezza della teologia. e al coro si aggiunsero una
Nel buddismo e nell’induismo meditazione privata mattutina
non si conosce una congrega- ed una serale. Ed oggi sono
zione di fede che prescrive agli ancora una volta soprattutto i
uomini che cosa devono crede- laici a raccogliersi in gruppi e a
re. La religione continua a rin- praticare la preghiera contem-
novarsi seguendo le esperienze plativa. Sono soprattutto loro le
dei saggi e dei mistici. persone che questi colloqui
Naturalmente anche nelle reli- intendono incoraggiare.
gioni orientali sono presenti
tutte le sfumature dell’immagi- Willigis Jäger

66 av96