Sei sulla pagina 1di 1

LA MORALE PROVVISORIA ED IL SAGGIO SULLE PASSIONI

Nella fase in cui Cartesio era dubbioso su tutti i Egli parla allora della necessità di avere una morale 1)Se non disponi di principii
concetti ed in particolar modo su quelle idee provvisoria basata sulla saggezza pratica, in attesa di morali certi,affidati ai principii
metafisiche che riguardano l’esistenza di un’anima poter trovare una morale definitiva, morali del tuo paese di origine;
immortale e di un Dio capace di garantire la felicità metafisicamente fondata. Così, per la prima volta,
l’etica si rende autonoma dalla metafisica anche se 2)Ogni volta che, pur se
ultraterrena, non poteva fondare l’agire morale su
chiari principii metafisici ma, nello stesso tempo, in via temporanea. Un’etica definitiva, comunque, dubbioso, fai una scelta, sii
aveva bisogno di alcuni principii guida capaci di non verrà mai scritta da Cartesio. La morale determinato nelle tue
dirigerlo nelle scelte più importanti provvisoria si fonda su tre regole di saggezza pratica decisioni.

3) Cerca sempre di modificare


prima te stesso anziché le
condizioni e le situazioni
Posto che c’è un’interazione tra anima e corpo In queste regole, comunque, prevale la fiducia esterne. (la prima rivoluzione è
garantita dalla ghiandola pineale, le volizioni sono gli nella ragione, capace di guidare l’uomo anche dentro di sé)
atti volontari attraverso i quali l’anima agisce sul nelle situazioni più difficili. Questa idea torna nel
corpo le passioni, che comprendono anche le saggio sulle passioni dell’anima in cui Cartesio si
percezioni, sono invece atti involontari attraverso i propone di studiare scientificamente il
quali il corpo agisce sull’anima meccanismo che regola il rapporto tra volizioni e Problema: come si spiega il
passioni. carattere estremamente
conservatore di queste
regole?
Le passioni fondamentali, gioia e tristezza, danno
origine a tutte le altre passioni che la nostra anima
registra e che sono utilissime per consentirci di
vivere nel mondo evitando situazioni dolorose e
pericolose. Esse pertanto non vanno estirpate ma
tenute in gran considerazione dalla ragione

Potrebbero piacerti anche