Sei sulla pagina 1di 3

ESERCITAZIONI DEL CORSO DI GEOTECNICA

(Allievi Civili a.a. 2015-2016)


Docente: Prof. Claudio di Prisco
Assistente: Ing. Irene Redaelli

Esercitazione 8: Prove sulle sabbie


Esercizio 1
Su un piano di un provino di sabbia satura (f’ = 35°) agisce una tensione normale totale pari a 295 kPa e una
pressione interstiziale pari a 120 kPa. Se lo sforzo tangenziale agente sul piano è pari a 100 kPa, il provino si può
considerare a rottura?

Esercizio 2
Sono state effettuate 3 prove di taglio diretto su provini identici di sabbia satura, su provini la cui sezione nel
piano è 60 mm x 60 mm. In tabella 1 sono elencati risultati in termini di forza normale applicata, forza di taglio al
picco e forza di taglio ultima.
Determinare l’inviluppo di resistenza a taglio del materiale.

Tabella 1

Esercizio 3
Una serie di prove triassiali consolidate drenata (TXCD) con back-pressure nulla sono state effettuate su provini
di sabbia preparati alla stessa densità. In tabella 2 sono risportati i valori a rottura della pressione di confinamento
e della differenza tra gli sforzi principali.
Determinare l’angolo di resistenza al taglio sia nel piano di Mohr che nel piano (q,p’)
Tabella 2

Test 1 Test 2 Test 3 Test 4


Pressione di cella (kPa) 100 200 400 800
σ1-σ3 (kPa) 452 908 1810 3624
Esercizio 4
In figura 1 sono riportati i dati della fase di rottura di prove di compressione per carico TXCD condotte su
sabbia di media densità relativa. Determinare i parametri di resistenza a taglio ed il modulo di Young secante per
una deformazione assiale pari all’1% (E0.01) e pari a metà del deviatore a rottura (E50)

Figura 1
Esercizio 5

Un campione di sabbia densa e uno di sabbia sciolta sono sottoposti a prove di compressione triassiale drenata a
partire da una pressione di cella di 80 kPa. A partire dai risultati delle prove riportati nella figura 2, si stimi per
ciascuno dei due campioni:
• Modulo di rigidezza secante E e coefficiente di Poisson ν al 30% e al 50% del carico massimo;
• Il valore di dilatanza al picco di resistenza
Figura 2