Sei sulla pagina 1di 8

ESERCITAZIONI DEL CORSO DI GEOTECNICA

(Allievi Civili a.a. 2015-2016)


Docente: Prof. Claudio di Prisco
Assistente: Ing. Irene Redaelli

Esercitazione 7: Prova edometrica e calcolo dei cedimenti con il metodo


edometrico

Esercizio 1

I dati sperimentali in tabella 1 si riferiscono ad una prova edometrica, passo di carico da σ’v=214 kPa a σ’v=429
kPa, effettuato su un provino di argilla satura (Gs=2.73)
Noto che alla fine del passo di carico (coincidente con la fine della prova) si ha
Hf = 13.6 mm
wf = 35.9 %
Calcolare Cv con i metodi di Casagrande e Taylor (si vedano le Figure 1a e 1b) e stimare mv e kv
Tabella 1
Figura 1a

Figura 1b
Esercizio 2
I dati sperimentali in tabella 2 si riferiscono ad una prova edometrica, ettuata su un provino di argilla satura di
altezza iniziale H0=20mm e indice dei vuoti iniziale e0=1.2.
Noto che alla fine del passo di carico (coincidente con la fine della prova) si ha
a) calcolare e-εvol
b) Disegnare la curva di compressibilità
c) Calcolare Cc, Cr, Cs
d) calcolare la tensione di preconsolidazione
e) Calcolare il modulo edometrico nel passo 400-800/800-1600/1600-3200

Tabella 2

σ'v (kPa) ∆H (mm)

12.5 0.348

25 0.443

50 0.564

100 1.130

200 2.329

400 3.643

800 4.983

1600 6.271

3200 7.611

800 7.407

200 7.178

50 6.985

12.5 6.785

Esercizio 3
Dato il deposito in Figura 2, si calcoli il cedimento a tempo infinito considerando
a) OCR=1;
b) OCR=2;
c) OCR=8.
Figura 2

Dati:
q=100kPa;
γsat=21kN/m3;
Cc=0.21;
Cr=0.031;
e0A=0.66;
e0B=0.62;
e0C=0.58
Esercizio 4
Dato il deposito in Figura 3, si calcoli il cedimento a tempo infinito

Figura 3
Dati:
q=150kPa;
γsat=19kN/m3;
Cc=0.35;
Cr=0.042;
e0B=1;
Esercizio 5
Sul fondale di un bacino naturale si vuole poggiare la fondazione nastriforme di una banchina portuale (Figura
4a). Il terreno è costituito da argille limose sovra consolidate, caratterizzate da peso saturo γsat=22kN/m3. Su due
provini estratti nei punti A e B dello strato, sono state eseguite delle prove udometriche al fine di valutare Cc e
Cr, nonché il valore dello sforzo verticale massimo mai sopportato nei due punti. I risultati delle prove sono
rappresentati in Figura 4b. Si valutino i cedimenti attesi a tempo infinito al netto dello sbancamento.

Figura 4a Figura 4b
Esercizio 6
Ai fini della costruzione di una linea ferroviaria ad alta velocità, si rende necessario realizzare un rilevato di
larghezza B su uno strato di argilla di spessore H, che poggia su di un substrato roccioso rigido e impermeabile.
Da prove udometriche su un campione di terreno prelevato alla profondità zB, è emerso che il terreno può essere
considerato normalconsolidato. Il piano di posa è posto alla profondità D dal piano campagna, coincidente con il
livello di falda medio attuale. Schematizzando il rilevato come un carico q distribuito su di una larghezza B,
stimare i cedimenti indotti a livello del piano di posa, al netto dello sbancamento di profondità D. ai fini del
calcolo, si divida lo strato compressibile in tre strati di altezza S1, S2 e S3 e si valutino le deformazioni nei punti
medi adottando un angolo di diffusione del carico di 30°.
Supponendo infine che la distribuzione iniziale delle pressioni in eccesso sia lineare con la profondità, stimare il
tempo necessario affinchè si verifichi il 30, 60 e 90% del cedimento atteso a tempo infinito.
Figura 5
Dati:
B=4m;
H=15m;
D=1m;
S1=2m;
S2=4m;
S3=8m;
q=100kPa;
e0B=1.05;
γsat=22kN/m3;
Cc=0.32;
Cr=0.045;
Cv=3x10-7m2/s.

Esercizio 7*
Un campione di argilla del diametro di 76mm, di altezza pari a 38mm e permeabilità 7x10-8 m/s, viene sottoposto
ad una prova edometrica. Utilizzando il metodo di Taylor, in base alla curva cedimento-tempo riportata in Figura
(per un incremento di carico verticale di 50kPa), si calcolino: t90,Cv,mv, s∞.
Figura 6
[t90=194 s Cv= 1.57x10-6m2/s mv=4.4x10-3kPa-1 s∞=1.6mm]

Esercizio 8*
Una piana alluvionale è stata sottoposta nella sua storia a varie fasi di deposizione ed erosione. Attualmente la
stratigrafia superficiale è composta da un substrato sabbioso pressoché rigido su cui poggia uno strato di argilla
normalconsolidata per una profondità H1 e sovra consolidata per la restante profondità H2.
a) assumendo di voler posizionare un sovraccarico infinitamente esteso q, si valuti il cedimento atteso, scegliendo
come rappresentativi i punti A,B,C in Figura 7. [s∞=0.522m]
b) si determinino i valori del coefficiente di compressibilità mv e di consolidazione verticale Cv per i due strati di
argilla. [mv1=1.18x10-3kPa-1 mv2=2.4x10-4kPa-1 Cv1=2.53x10-6m2/s Cv2=3x10-5m2/s]
Considerando in prima approssimazione che lo strato caratterizzato da un Cv maggiore si comporti come un
dreno, si consideri il processo di consolidazione che avviene nello strato caratterizzato da un Cv più basso. In
particolare:
c) Si valuti il tempo necessario affinchè avvenga il 90% del cedimento atteso a tempo infinito in quello strato.
[t90=15.55gg]
Dati:
H1=4m;
H2=2m;
Hw=2m;
zA=1m;
zB=3m;
zC=5m;
e0C=0.95;
γsat=20kN/m3;
Cc=0.42;
Cr=0.035;
k1=3x10-8m/s
k2=7.2x10-8m/s

Figura 7