Sei sulla pagina 1di 24

Poste Italiane spa Giovedì

Sped. abb. postale 5 aprile 2018


DL 353/2003 anno LI (51° nuova serie)
(conv. in L. numero 12
27/02/2004 n. 46) euro 1,30
art. 1, comma 1
cn/fc/giornale locale
Redazione:
via don Minzoni, 47
47521 Cesena
tel. 0547 1938590
fax 0547 328812 12
Diocesi 7 Cesena 11 Cesena 11 Vita della Chiesa 17
Festa della Madonna Parte la rassegna Pubblicato L’appello
del Popolo “Al cinema il nuovo libro di papa Francesco
in Cattedrale con il Corriere” di Diego Angeloni per la pace
e celebrazioni inizie- unedì 16 aprile all’Eliseo e lo do io il barbone” opo la Messa di Pasqua
Lpellegrinaggio
ranno domenica con il
dei malati e
Ll’interno
si inizia con Loveless. Al-
il coupon valido
“T sarà presentato mer-
coledì 11 aprile al Palazzo
D il Pontefice ha pro-
nunciato il tradizionale
proseguiranno giovedì con per due ingressi al prezzo di del Ridotto e il ricavato messaggio “Urbi et Orbi”ri-
le comunità parrocchiali tre euro a persona verrà devoluto alla Caritas cordando la Siria

Editoriale Economia e territorio. L’opinione di Rete Pmi Romagna e della Uil cesenate
Natura spettacolo. Perché?
di Francesco Zanotti

Q
ualcuno si chiederà perché? Per quale
motivo il Corriere Cesenate si deve
spendere per pubblicare sia
sull’edizione cartacea sia su quella online
tante foto di alberi in fiore? Perché dà spazio
alla rinascita della primavera, a un tramonto
mozzafiato o a un arcobaleno che compare
dopo un temporale?
Dal 30 marzo dello scorso anno, per la verità
avveniva già da tempo, stiamo spingendo su
questo versante. Non manca giorno che sul
nostro sito non compaia una foto che
riguarda lo spettacolo nel quale siamo
immersi. Troppo spesso, presi come siamo
tutti dalla fretta e dall’abitudine, rischiamo
di non accorgerci di quel che ci circonda.

Insieme
Non abbiamo occhi o non abbiamo cuore?
Forse non prestiamo attenzione a
sufficienza. O meglio, ci manca
consapevolezza di quel che abbiamo per
mano, di quanto ci viene donato e offerto a
nostro vantaggio, per il nostro bene, per la
nostra vita, per la nostra realizzazione. Che
meriti particolari abbiamo? Come possiamo
ricambiare quanto ci viene gratuitamente
offerto in così larga quantità?

per contare
“L’alternanza di colori e di quadri d’autore
lascia senza fiato”, era scritto lo scorso anno
in prima pagina di questo giornale. Nel
servizio all’interno avevamo ricordato il
Creato con la C maiuscola, come
continuiamo a fare ogni volta che torniamo
in argomento. E poi la chiusa: “Con lo
sguardo attratto dall’intensità dei colori e un
pensiero grato rivolto a Chi ha pensato
questo affresco meraviglioso”.

di più
Sta tutta qui la spiegazione, in quel Chi. In
quell’autore cui va il nostro pensiero dopo
aver assaporato con tutto noi stessi quanto
di incredibile ci è dato da vivere. Il meglio
dei fiori che uno si ritrova come dono –
risponde don Julian Carron nel libro-
intervista fatto assieme al vaticanista Andrea
Tornielli, ricordando un esempio che spesso
utilizza con gli studenti all’Università
cattolica di Milano – è il rimando a chi li ha FOTO ARCHIVIO SIR
donati. A chi li riceve interessa scoprire chi
gli vuole così bene da averglieli mandati.
È un atto di riconoscenza il nostro, non Territorio e sviluppo. Sinergie e lavoro per tutti, possibilmente. Proseguiamo Cesena 9 Cesena 10
dovuto, ma voluto cercato trovato. Da il nostro viaggio nel mondo economico locale, per verificare se la ripresa in
comunicare perché non si può trattenere per
atto ha basi solide o se è frutto di un vento favorevole solo momentaneo. I soci del Club alpino Ciclabile Cesuola
sè. È una presa di coscienza, uno scoprire hanno rinnovato Tutto pronto
che dietro a un dono c’è sempre qualcuno Questa settimana abbiamo avvicinato il segretario territoriale della Uil,
che agisce. Non possiamo non domandarci Marcello Borghetti e il presidente delle Rete Pmi Romagna, Luca Bettini. il consiglio per l’inaugurazione
chi ha compiuto tutto questo. Chi ha
pensato quello che ammiriamo? È la Un dato emerge sugli altri: è fondamentale fare sistema, sostenersi, aiutarsi,
domanda che vorremmo risuonasse in collaborare, fare circolare idee ed esperienze, come diversi già sperimentano
ciascuno di noi. Non si tratta di un quesito da tempo. E poi occorre investire in infrastrutture. Rubicone 13 Solidarietà 18
ingenuo, né di un atteggiamento infantile.
Tutt’altro. È, invece, quella ricerca che nasce Nel frattempo è partita molto bene la stagione turistica, anche in città a Da Longiano Un mercatino
dallo stupore di chi si scopre bisognoso di Cesena, durante le festività pasquali. Un bel segnale in vista dell’estate. arriva il no missionario
alzare lo sguardo verso il cielo per scrutare Primo Piano alle pagg. 4 e 5
ciò che sta oltre il cielo.
alla fusione a favore dell’Etiopia
Opinioni Giovedì 5 aprile 2018 3

Social e società
Scripta manent... ma non solo
al caso Facebook dovremmo imparare la virtù della prudenza. Un male. Sappiamo da millenni questa

FOTO SIR
D proverbio antico insegnava a stare attenti e a quel che si scrive perché
poi rimarrà nel tempo. Scripta manent è una frase che ci mostra la
sicurezza. Quello che è scritto resta nel tempo, si può conservare, può
essere ricordato nel bene e/o nel male.
Lo stesso proverbio contrappone questa forma di comunicazione a quella orale:
differenza.
Cosa succede quando altri
strumenti permettono di registrare
le informazioni: i video, le foto, le
registrazioni audio?
verba volant. Le parole sono pronunciate nell’aria e con essa si allontanano o si Oggi ci sono modalità diverse per
dissolvono. Si possono nascondere, si possono dimenticare nel bene e/o nel fissare, per conservare, per
ricordare nel bene e/o nel male. Ci
siamo dotati di piattaforme che ci
Cosa succede quanto altri strumenti permettono di permettono di condividere tutte
queste forme diverse di linguaggio.
registrare le informazioni: i video, le foto, le registrazioni Rendono possibile esprimerci e
audio? Oggi ci sono modalità diverse per fissare, per comunicare qualcosa di nostro
dentro un villaggio globale. Il caso
C’È UN SENSO DEL PRIVATO CHE SVENDIAMO PER
conservare, per ricordare, nel bene e/o nel male. Tutto ciò che dei dati degli utenti prelevati dalla
piattaforma social Facebook dalla
APPARIRE. SEMBRA CHE OGGI SI FATICHI DI PIÙ A
COMPRENDERE L’IMPORTANZA DI CONSERVARE I SE-
riversiamo dentro quei sistemi viene raccolto in contenitori. società di marketing Cambridge
GRETI, DI VALUTARE COSA VORREMMO FOSSE PUB-
BLICO E COSA VORREMMO RIMANESSE
Quindi rimane registrato e conservato , poi potrà essere analytica e venduti ad altre società,
mostra che non solo ciò che è
CIRCOSCRITTO A POCHI. SERVE UNA NUOVA EDUCA-
ZIONE ALLA COMUNICAZIONE
utilizzato in caso, se conviene scritto rimane.
Tutto quello che riversiamo dentro
quei sistemi viene raccolto in
contenitori. Quindi rimane
registrato e conservato, poi potrà
Quanti sono i poveri in Italia? La fotografia essere utilizzato in caso, se
conviene. Attraverso le
informazioni si possono ricavare i
I redditi degli italiani nostri gusti, le nostre emozioni e le
Tanti nullatassati nostre emozioni. Allo stesso tempo
le piattaforme ricreano un clima
a fianco di pochi tartassati amicale, si riproduce un contesto
delle conversazioni che assomiglia
a quello della piazza, del bar, del

M
a quanti sono i poveri in Italia? Le stime
variano da 4 a 7 milioni, stando alle parco, della palestra, perché i nostri
statistiche elaborate dai più raffinati centri interlocutori sono gli stessi. Non
di ricerca e in base a determinati criteri vediamo però che c’è qualcuno
valutativi. Ma la cifra vera l’ha comunicata costantemente alla finestra pronto
nei giorni scorsi lo Stato italiano, quando ha reso noto i a origliare tutte le comunicazioni
dati relativi alle dichiarazioni Irpef 2016: circa 27 che vengono veicolate.
milioni, considerando la percentuale di lavoratori che Così da una parte le piattaforme
dichiarano meno di 15mila euro l’anno e i familiari a diventano recipienti di
carico… informazioni dall’altra parte sono
Non è proprio così. Due stipendi da 14mila euro lordi utilizzate da strutture organizzate
che entrano in famiglia, consentono una vita più che diventano veicoli dove poter
dignitosa ai più; ci sono categorie (giovani con partita attrarre consensi, rafforzare
Iva) che pagano un’Irpef miserrima e lo si permette appartenenze, promuovere
appunto per avviare la loro carriera; molti non hanno prodotti e servizi. Questo è lecito,
stipendio fisso e possono aver passato una brutta però non è trasparente,
annata; si possono legittimamente godere di sgravi sicuramente è un po’ subdolo.
fiscali che fanno diminuire l’Irpef versata. Insomma la Il caso Facebook ci insegna che non
situazione è differente da quel che appare a prima NELLA FOTOGRAFIA CHE VI PROPONIAMO QUESTA SETTIMANA, A FIRMA DI PIERPAOLO solo “scripta manent”. Quando
TURCHI, INGEGNERE DI PROFESSIONE, FOTOGRAFO PER PASSIONE, ECCO UN’IMMA- scriviamo sulle nostre bacheche
vista. GINE DEL DUOMO DI CESENA VISTO CON SGUARDO INSOLITO. NON UNO SGUARDO CHE
Ma non troppo. La realtà parla di ben 10 milioni di non parliamo a un muro. Allora
DEFINISCE MA CHE SUGGERISCE, CHE NON SPIEGA MA IMMAGINA
contribuenti che non versano – per vari motivi – nella comunicazione è
nemmeno un euro di Irpef. Cioè non contribuiscono fondamentale la prudenza. C’è un
direttamente con nemmeno un euro a pagare tutti i complessiva. senso del privato che svendiamo
servizi pubblici di cui godono: dalla sanità alla scuola Insomma l’Italia si conferma un Paese dove tanti nullatassati per apparire. Sembra che oggi si
passando per la pubblica sicurezza. E molti altri convivono a fianco di pochi tartassati. Non è giusto, ma è molto fatichi di più a comprendere
milioni di italiani pagano tasse in maniera del tutto “democratico”, poiché i primi sono molti di più dei secondi anche l’importanza di conservare i segreti,
sproporzionata (a loro favore, s’intende) rispetto a davanti all’urna elettorale. di valutare cosa vorremmo fosse
quanto ricevono. Insomma, il 45 per cento dei Un ultimo dato, che racconta della vera divisione di un’Italia pubblico e cosa vorremmo
contribuenti versa solo il 4,2 per cento di Irpef. sempre meno unita: tra il reddito medio denunciato in Lombardia rimanesse circoscritto a pochi.
L’altra faccia della medaglia è che l’altra metà dei (24.750 euro) e quello in Calabria (14.950) sta tutta la differenza tra Serve una nuova educazione alla
contribuenti versa la quasi totalità dell’Irpef. È vero che una Regione che sta a fianco di Baviera, Ile de France, Kent… e comunicazione per essere sempre
è giustissimo il principio secondo cui più guadagni, più un’altra che gareggia con Epiro ed Estremadura come area più consapevoli di quanto vogliamo
paghi. Ma la sproporzione è evidente. Lo è ancor più povera in ambito comunitario. mettere in piazza di noi, dei nostri
valutando quest’ultimo dato statistico: solo 5 italiani su L’Italia è il Paese europeo dove esiste il più ampio divario familiari e dei nostri amici.
100 dichiarano redditi superiori a 50mila euro lordi reddituale tra le regioni. Andrea Casavecchia
annui; ma versano il 39 per cento dell’Irpef Nicola Salvagnin
4 Giovedì 5 aprile 2018 Primo piano

TERRITORIO E SVILUPPO. A colloquio con Marcello Borghetti, segretario generale


del sindacato Uil Cesena. “Ci sono problemi di visione, ma esorto imprenditori,
sindacati e istituzioni a guardare avanti, favorendo coesione e confronto”

Investire in infastrutture e in rapporti


“C
oesione e miglioramento delle
sviluppo, infrastrutture.
insieme per
costruire la Dire ’Romagna’ è dire ’turi-
società delle persone”. smo e bellezze naturali’. Co-
Sembrano dare forma a uno me far ripartire il territorio?
slogan le parole che I dati sulle presenze
introducono la relazione turistiche del 2017
presentata al X Congresso evidenziano buoni risultati
territoriale Cst Uil Cesena sul nostro litorale, con un
dal segretario generale ottimo risultato di
Marcello Borghetti (nella Cesenatico e di Bagno di
foto). In realtà Romagna. Strategico è lo
rappresentano la prima strumento di ‘Destinazione
tappa di un Romagna’, ma non bastano
cammino missioni promozionali
intrapreso all’estero se non
avendo in programmiamo interventi
spalla il sul territorio. Per il
bagaglio cicloturismo occorre
della crisi risolvere il dissesto delle
economica strade di collina, collegare le
del 2008 e nostre attrattività
dritto paesaggistiche, culturali ed
davanti a sé enogastronomiche.
un futuro
di
Coinvolgere i giovani Il tema della stagionalità è
una cartina al tornasole di Emilia e Romagna. Unica re-
progresso nel mondo del lavoro una malattia che nel territorio altà o due poli separati?
per la sta dilagando. Anche in Uno studio della media dei
Romagna a partire dal liceo questo caso i giovani sono redditi registra una
intera. “Ci
sono
e dall’università, come “sfruttati” perché il mercato
del lavoro non presenta molte
differenza sostanziale e una
diseguale distribuzione delle
problemi di avviene in Germania alternative. Le imprese risorse. Pensiamo al fatto
visione, ma
molte
e in altri Paesi europei prediligono abbassare i costi
del lavoro impoverendo le
che in Romagna trovano

aziende persone.
riescono a
far fronte alle difficoltà di Villa Selva e poi con Bisognerebbe coinvolgerli di Welfare e territorio. Cosa non La Uil chiede un
dovute al rapporto creditizio
con le banche e alla
Rimini. Per questa ragione
penso sia stato molto grave
più. Lo riconosco da padre.
Vivono in una società molto
va in questa unione?
La globalizzazione ha
nuovo modello di
inadeguatezza di molte l’aver cancellato la E45 cambiata e che andrebbe garantito un aumento del sviluppo che lanci
infrastrutture”, sottolinea
Borghetti esortando
dall’elenco delle opere
strategiche contenute nel
governata maggiormente
dalla politica. Sono lasciati
benessere e il welfare
rappresenta un ascensore
segnali forti e
imprenditori, sindacati e piano di lavoro dell’ex soli e senza punti di sociale per molti Paesi. Se si stimolanti. Il
istituzioni locali a “guardare ministro delle infrastrutture riferimento. Il mondo propone il nuovo welfare e
avanti” favorendo “coesione Del Rio. dell’istruzione non fa sistema non ci si pone il problema di welfare per essere
e confronto”. con le piattaforme di lavoro, come mettere a disposizione un elemento
Qual è lo stato di salute del come ad esempio avviene in le risorse non si migliora il
Cosa manca al territorio? Cesenate? Germania dove gli ultimi benessere. Il welfare deve universale deve
Due elementi principali: da
una parte le infrastrutture
Il territorio cesenate mostra
crepe vistose, molti sono i
anni di liceo e di università si
frequentano nelle aziende.
essere universale e non solo
per alcune aziende. Non
avere delle risorse.
sulle quali si investe ben cittadini impoveriti. In Italia, possiamo creare una società Solo l’export non
poco e per le quali i la Caritas stima circa 4,6 Cosa bisognerebbe fare? in cui il welfare aziendale sia
parlamentari del territorio si milioni di nuovi poveri, un Modificare l’alternanza un elemento distintivo tra
basta perché non
spendono poco, eccezion dramma sociale dove agli scuola-lavoro e creare un poveri. Per questo la Uil rappresenta tutto il
fatta per Marco Di Maio. anziani si aggiungono troppi ponte tra scuola e imprese. chiede un nuovo modello di
Dall’altra, una mancata giovani. Il nostro territorio Questo avviene, ma è ancora sviluppo che lanci segnali territorio
coesione tra le imprese che potrebbe crescere un fenomeno di nicchia. I forti e stimolanti. Il welfare
devono consorziarsi e investendo maggiormente giovani laureati entrano nel per essere un elemento
dotarsi di elementi strategici sulle bellezze storiche, mondo del lavoro e sono universale deve avere delle sede molte piccole imprese.
per fare mercato comune. culturali e naturali di cui spesso trattati da camerieri e risorse. Solo l’export non In Emilia invece ci sono
Senza queste tecniche il gode, ma troppo spesso non come ‘professionisti’. basta perché non rappresenta grandi aziende. Questa
territorio resta vittima di un questo non avviene perché Approccio che condiziona la tutto il territorio. cattiva distribuzione crea un
fattore limitante che non la politica non fa sistema. Ci concezione che hanno del elemento retributivo di
consente un giusto sviluppo. sono nazioni che hanno lavoro. Bisogna costruire la Una proposta? differenza legato al fatto che
molto meno, ma che regola e creare un patto con Investire su e-commerce e in tante aziende c’è una
Un esempio di infrastruttu- investono di più sulla il mondo associativo per piattaforme on line: offrirsi contrattazione di secondo
ra su cui si dovrebbe lavora- cultura. Responsabilità da trovare un collegamento e alle nuove app per collegarsi livello più forte. Penso ci sia
re? attribuire non ai cittadini, un’etica. Dobbiamo al mondo. Tra dieci anni molti stato un minore sviluppo
La E45, l’aeroporto di Forlì e ma ai governi che devono trasmettere valori di etica e lavori non ci saranno più. Per della Romagna legato a un
quello di Rimini. La E45 va agire a livello nazionale e legalità a partire dalle scuole questo è quanto mai minor riconoscimento delle
pensata con lo sviluppo di locale. e dalle università. necessaria una maggiore risorse che potevano essere
una strada alternativa alla coesione tra le diverse realtà impiegate per le
via Emilia, che colleghi Ha parlato di giovani. Qual è Uno dei fenomeni radicati in per sviluppare assieme un infrastrutture.
rapidamente Forlì con il loro rapporto con il lavo- Romagna è il ’lavoro stagio- modello competitivo, un Francesco Zanotti
Cesena e con lo scalo merci ro? nale’. Come comportarsi? sistema del credito serio e un Alessandro Notarnicola
Primo piano Giovedì 5 aprile 2018 5

TERRITORIO E ATTUALITÀ | Approfondimenti per riflettere


P
rosegue il nostro viaggio imprenditori un’alternativa a
nel mondo economico del Confindustria e per accrescere
territorio. Con questo le opportunità di mercato. Non
ulteriore Primo piano dedicato necessità di investire sulle Con il presidente Luca Bettini di comune quanto di positivo ci interessano le spillette da
al complesso tema della ripresa, infrastrutture, la E45 su tutte. E Rete Pmi Romagna abbiamo emerge dalla realtà quotidiana mettere sulla giacca”
presunta o reale, intendiamo poi la necessità, se non affrontato il tema delle sfide che di ciascun associato. Territorio e sviluppo, per
approfondire la conoscenza l’impellente bisogno, di fare questa nuova associazione si è Le ormai 80 aziende associate crescere assieme e in maniera
delle diverse realtà che si rete, creare legami e rapporti in posta. Innanzitutto la formano un unicum a cui armonica e per non lasciare
occupano di lavoro sotto diversi grado di costituire un volano valorizzazione del territorio e diversi guardano con indietro nessuno. Noi andiamo
punti di vista. positivo in favore di tutti gli delle eccellenze che in esso attenzione e curiosità. “Fare avanti. Proseguiremo questo
Abbiamo avvicinato il rieletto attori. E poi ancora welfare operano. E poi la loro squadra è ciò che serve oggi al viaggio anche nelle prossime
segretario territoriale della Uil, aziendale, alternanza scuola esperienza sul campo, a fianco mondo dell’impresa - ha settimane, sempre in
Marcello Borghetti, il quale ha lavoro e l’annosa questione del delle aziende, per fare circolare sottolineato Bettini -. Siamo compagnia dei nostri lettori.
puntato l’accento sulla rapporto tra Emilia e Romagna. le idee e mettere a fattor nati per fornire agli Francesco Zanotti

Crescere insieme è una bella impresa


Rete Pmi Romagna
allarga i confini
Eccellenze imprenditoriali locali e valorizzazione del territorio.
Rete Pmi Romagna è un network imprenditoriale capace di
esprimere idee, proposte, progettualità e ben radicato sul
territorio romagnolo. A colloquio con il presidente Luca Bettini

S
empre di più oggi si parla di economia
delle relazioni, quelle buone, sane, che
favoriscono la conoscenza fra impren-
ditori, lo scambio di esperienze, la diffusio-
ne delle best practice, la condivisione di
progetti e la creazione di nuove opportunità
di business. Alle buone idee devono seguire
le relazioni umane e professionali perché so-
lo attraverso un confronto gli imprenditori Pmi accoglie solo imprenditori che abbiano Perché coinvolgere
possono ambire al successo. Su queste basi è un certo ‘standing morale’. Cosa si intende? anche Confartigianato?
stata costituita Rete Pmi Romagna, un net- Siamo nati per creare un clima favorevole Per creare un suolo favorevole alla crescita
work imprenditoriale capace di esprimere allo sviluppo d’impresa. Questo, ovviamente, forniamo il nostro contributo al
idee, proposte, progettualità e ben radicato accompagnato da una proposta di servizi a rafforzamento della filiera produttiva locale.
sul territorio romagnolo. “Siamo nati per for- valore aggiunto e di qualità, a una Per questo abbiamo coinvolto
nire agli imprenditori un’alternativa a Con- progettualità e propositività a tutto tondo, Confartigianato Cesena e CesenaLab che
findustria e per fare accrescere le opportuni- indirizzate a supportare le grandi leve della partecipa con start up di giovani davvero
tà di mercato. Fare squadra è ciò che oggi crescita delle imprese, che sono validi.
serve al mondo dell’impresa indipendente- l’innovazione, l’internazionalizzazione,
mente dalle spillette”, dichiara il presidente l’accesso a forme e strumenti alternativi al Come un’azienda supera la crisi?
Luca Bettini (nella foto a sinistra e al centro credito, le risorse umane. Questo spirito di Tutti gli imprenditori devono avere grosse
della foto a destra). collaborazione tra gli imprenditori ci guida. radici locali e uno sguardo internazionale.
Il networking è la parte fondamentale per Quando è arrivata la crisi molti di loro sono
Come nasce Rete Pmi Romagna? me così creo di continuo occasioni di riusciti a superarla perché erano muniti di
Siamo andati via in 12 da Confindustria e abbiamo deciso di fondare qualcosa di incontro. alcuni criteri fondamentali. Erano
diverso, dapprima guardandoci attorno e dopo pensando alla crisi che interessa internazionalizzati, tecnologicamente
oggi tutto il mondo associativo. Crediamo molto nelle relazioni fra gli imprenditori Tra queste c’è la Speed Business Presentation? avanzati e possedevano risorse economiche
e nell’aiuto reciproco, per questo abbiamo deciso di proporre un nuovo modello del Esattamente. Si tratta di un format che necessarie. In Italia c’è una situazione
’fare associazione’. Essere soli sul mercato non è un vantaggio per nessuno. Su consiste nella presentazione di un certo assurda, il cuneo fiscale è una roba pazzesca,
queste basi abbiamo fondato Rete Pmi Romagna, una realtà che nel nome numero di imprese ciascuna delle quali ha a avere dei dipendenti non è facile per un
racchiude i pilastri su cui si fonda: unione tra le piccole e medie imprese che hanno disposizione una decina di minuti per imprenditore. Però, in questa Italia che non è
radici sul territorio. presentarsi e raccontare a una platea di circa amica delle imprese si fanno anche delle
60 imprenditori la provenienza, la propria cose positive e lo dimostra l’Emilia-Romagna
Quante aziende conta Rete Pmi Romagna? storia, come funziona la propria impresa e che in passato ha sempre messo a
Adesso siamo un’ottantina di aziende. Tra queste annoveriamo alcune punte di su quali idee innovative sta crescendo. È un disposizione bandi per
diamante del territorio locale come l’Urbinati, azienda di San Mauro Pascoli, Mgm meccanismo che stimola tutti. Con questi l’internazionalizzazione per incentivare
Mondo del Vino srl, con sedi a Forlì e nel Cuneese, Ati di Mariani che si occupa di eventi approfondiamo il concetto di ’rete’ l’export.
apparecchi termo idraulici, Babbi con oltre 65 anni di storia alle spalle, e tante altre favorendo lo sviluppo di ciascuna azienda e Francesco Zanotti
fra cui alcune start up. del territorio nella sua interezza. e Alessandro Notarnicola

Week-end pasquale pasquali la città assume nuovamente i toni


della culla culturale registrando i primi
grandi numeri di visitatori. Arrivati anche i
primi turisti che se al mattino prediligono
Festival dei videoclip ad ottobre”.

Un’offerta culturale sostenuta anche dalle


imprese locali?

fortunato per Cesena l’aria marina di Cesenatico, nel pomeriggio


giungono in città per visitare la Rocca
Malatestiana e i tesori della Biblioteca che ha
già adattato gli orari di apertura e chiusura al
ciclo estivo.
Assolutamente. Si sostengono a vicenda. Le
imprese trovano forza dalla presenza di
turisti e i visitatori sono sostenuti dal
wellness garantito dalle aziende locali che
promuovono e fanno crescere il territorio. Mi
Il sindaco Lucchi: “Le imprese aiutano il turismo della città. L’1 e il 2 aprile sono stati due giorni dedicata auguro che turismo e mondo dell’impresa
al paesaggio naturale e architettonico, al continuino a crescere in armonia.
Con la prossima riapertura di piazza della Libertà e con la relax con buon cibo e buon bere a Km 0, al
nuova Pinacoteca l’offerta si amplierà sul territorio” divertimento per i più piccoli e le loro La nuova piazza della Libertà e la futura
famiglie e allo stare bene all’aria aperta in Pinacoteca favoriranno la crescita?
una location indimenticabile. Due giorni che Il futuro culturale di Cesena parte da due

“C
on la complicità del meteo a favore e hanno garantito un ottimo inizio di certezze: la Rocca Malatestiana e la
delle condizioni neve ancora eccellenti, ‘stagione’ che se proseguirà in questo modo Biblioteca. Sono due grandi attrattori che
l’Emilia Romagna si è giocata al meglio assicurerà una forte richiesta turistica per richiamano in città migliaia di visitatori. I
la prima grande opportunità della stagione l’alta stagione. Ma il sindaco Paolo Lucchi nostri alberghi sono già pieni e anche questo
turistica 2018”. Lo ha detto all’indomani della guarda già al prossimo autunno. “Per noi il avviene grazie all’azione mirata delle
Pasqua l’assessore regionale al turismo Andrea clou partirà dalla fine di maggio con la Festa imprese del territorio. Piazza della Libertà e
Corsini creando un ponte propizio tra meteo e di Rai Radio 3, in programma da venerdì 25 a la Pinacoteca che avrà sede a Palazzo Oir
turismo. Il sole splende anche sulla Rocca domenica 27 maggio. Sarà una grande saranno due elementi ulteriori che
Malatestiana e con l’arrivo delle belle giornate le opportunità per la città. Seguiranno il faciliteranno un’ottima performance
famiglie cesenati scelgono il verde prato per Festival cibo di strada che conterà sulla turistica, ma si aggiungono a un polo
organizzare pic nic e per far giocare i propri presenza di ospiti straordinari e di attori turistico già esistente.
bambini. Con la primavera in casa e con le festività internazionali che movimenteranno anche il Alessandro Notarnicola
6 Giovedì 5 aprile 2018— Vita della Diocesi

✎ NOTIZIARIO DIOCESANO IL GIORNO


Convegno diocesano
per le consacrate e i consacrati DEL
Sabato 7 aprile alle 8,45 all’abbazia di Santa Maria del Monte
“Fragilità, cura degli affetti e delle relazioni” è il titolo del
SIGNORE
convegno diocesano promosso dai consacrati Usmi,
Cism, Ciis e Ordo Virginum della diocesi di Cesena-Sar-
Al centro del mistero più necessario della nostra vita
sina. Domenica 8 aprile
Alle 8,45 accoglienza alla Badia di Santa Maria del Monte, Domenica delle Divina Misericordia La Parola
a Cesena. Alle 9 la dottoressa Barbara Salvalai proporrà la At 4,32-35; Salmo 117; 1Gv 5,1-6; di ogni giorno
sua relazione su “Fragilità, cura degli affetti e delle rela-
zioni”; seguirà la meditazione personale-silenzio e inter-
Gv 20,19-31
venti in assemblea. Alle 11,40 preghiera dell’Ora Sesta e lunedì 9 aprile

L
Angelus e a seguire pranzo in monastero. a Chiesa, con la liturgia del Tempo Annunciazione
Barbara Salvalai è psicologa e psicoterapeuta, insegnante di Pasqua, ci accompagna a del Signore
e coordinatrice della dinamica di gruppo formativo nella entrare al centro del mistero più Is 7,10-14; Sal 39; Eb
scuola per consulenti di formazione in scienze umane nella necessario della nostra vita, nel cuore 10,4-10; Lc 1,26-38
vita consacrata e comunità educative ecclesiali (Milano). del mistero della nostra salvezza.
Per cinquanta giorni siamo resi partecipi quelli di domani, l’annuncio che martedì 10
della scia luminosa della Resurrezione di recita il salmo: “Non morirò, sant’Ezechiele
Gesù, che trascina anche tutti noi a vita resterò in vita e annuncerò le opere At 4,32-37; Sal 92;
nuova. del Signore”, diventa con Gesù: Gv 3,7-15
Gli Atti degli Apostoli, insieme alla lettera annuncerò le Tue opere perché
di san Giovanni, ci testimoniano che nessun uomo più muore mercoledì 11
all’atto del credere corrisponde un modo veramente, ma il vivere per sempre san Stanislao
nuovo di vivere l’incontro con Dio e con è l’opera Tua, o Signore! At 5,17-26; Sal 33;
l’altro: la comunione. Non è solo Nel Vangelo Gesù risorto guarda Gv 3,16-21
comunione spirituale, che ci apre lontano e lancia a molti, e tra
all’orizzonte spalancatoci da Gesù e ci questi anche a noi, una giovedì 12
avvicina a Dio e a ogni fratello, ma anche benedizione: “Beati quelli che non san Zenone
materiale, nella condivisione dei beni più hanno visto e hanno creduto!”. At 5,27-33; Sal 33;
ordinari. È questo uno dei percorsi Gv 3,31-36
Gesù fa breccia nella barricata delle nostre privilegiati del propagarsi della
paure e nella tenacia dei nostri dubbi. fede: la testimonianza da uomo a venerdì 13
Lo ha fatto a pochi giorni dalla Sua Pasqua uomo, da fratello a fratello, fino san Martino I papa
con i discepoli, e poi è tornato per alla fine del mondo. At 5,34-42; Sal 26;
Tommaso. Non ho visto quel costato trafitto, Gv 6,1-15
E consegna quasi come pegno e mandato, né quelle ferite di chiodi, ma abita
la pace. Pace che tocca nel profondo e cresce in me la Pace, in ogni sabato 14
l’anima, quella che fa crescere e credere nel aspetto della vita in cui Gesù è mio san Valeriano
bene per tutti e in tutti. La pace che cerca e Signore e mio Dio. At 6,1-7; Sal 32;
FOTO ARCHIVIO SIR promuove il perdono. suor Chiara Gv 6,16-21
Per i discepoli di ieri, per noi oggi e per delle Suore della Sacra Famiglia

✎ A MESSA DOVE (La cura nell’aggiornamento degli orari è sempre massima. Ci scusiamo per eventuali disguidi)

Messe feriali San Rocco, Villachiaviche, Sant’Andrea in B., Cesenatico San Lorenzo in Scanno; Gualdo: 18 (sabato), 11;
a Cesena Diegaro, Borello,
San Giorgio 10.30
San Mamante
Santuario del Suffragio,
Sabato: 16 Villamarina
16,30 San Giuseppe
11,15 Crocetta;
18 Santuario Crocifisso Sarsina
Bacciolino: 9,30

6.30 San Domenico (giovedì) 18.30 Convento Cappuccini, Casalbono 17,30 Conv. Cappuccini, Concattedrale: 7 / 9 /
San Pietro, Case Finali,
7.00 Convento Cappuccine, Sant’Egidio, 11.00 Santuario Addolorata, Santa Maria Goretti, Mercato Saraceno 11 / 17; Casa di Riposo:
Cappella dell’ospedale Santa Maria della Sper. Basilica del Monte, Boschetto 10.00; Ciola: 8,30 ore 16 (sabato);
(da lunedì a venerdì) San Paolo, Sant’Egidio, 18 San Giacomo Linaro: 11,15; Tavolicci: 10,30 (liturgia
Ponte Pietra
7.30 Basilica del Monte 19.00 Tipano, Bulgarnò San Bartolo, Villachiaviche, 20 Sala Monastero di Valleripa: 9; della Parola con Eucar.);
San Mauro in Valle, 20.00 San Pio X, Pioppa, Santo Stefano, San Giorgio, 20,30 Bagnarola Montecastello: 11 Ranchio: 20 (sabato), 11;
Martorano San Giovanni Bono, Calabrina, Calisese, Festivi:8 San Giacomo, Bagnarola, Montejottone: 8.30 Sorbano: 9.30;
7.35 Chiesa Benedettine Ruffio, Pievesestina, Gattolino, Ponte Pietra, Santa Maria Goretti Montepetra: 8.30 Turrito: 17 (sabato), 10;
8.00 Cattedrale, Ronta Madonna del Fuoco, 8,30 Sala Piavola: prefestiva sabato San Martino in Appozzo: 9
San Paolo, Addolorata, 20.30 Gattolino, Calisese Bulgaria, 9 Cappuccini ore 18 (San Giuseppe), (liturgia Parola con Eucaristia);
Villachiaviche San Mauro in Valle, 9,15 San Pietro 9,30 chiesa parrocchiale; Quarto: 10,30; Pieve di
8.30 Madonna delle Rose, Messe festive Pievesestina, Pioppa, 9,30 Valverde Pieve di San Damiano Rivoschio: 15,30;
San Rocco, Sant’Egidio, Borello, San Carlo, 9,45 Cannucceto 11,30; San Romano: 11; Romagnano: 11,15;
cappella del cimitero, 7.00 Cattedrale, San Mamante San Vittore, Tipano, 10 Villamarina, Villalta Taibo: 10 Pagno: 16 (seconda dom.
Santo Stefano, Case Finali, 7.30 Santuario dell’Addolorata, Macerone, Capannaguzzo 10,30 Cappuccini, del mese).
Ponte Pietra Cappuccine, Martorano, 11.10 Torre del Moro San Giuseppe Montiano Verghereto
9.00 Suffragio, Addolorata Calabrina, Villachiaviche 11.15 Madonna delle Rose, 11 San Giacomo, Sala, ore 20 (sabato); 9. ore 16 (sabato), 9,15;
9.30 Osservanza 8.00 Basilica del Monte, Osservanza, Boschetto Montenovo: Balze (chiesa parr): 11,15;
10.00 Cattedrale San Pietro, San Pio X, Martorano, Diegaro 11,15 Santa Maria Goretti, ore 18 (sabato), 10,30 Montecoronaro: 9,45;
15.00 Cappella del cimitero Gattolino, 11.30 Cattedrale, Case Finali, Bagnarola Montecoronaro orat. Ville
18.00 Cattedrale, Santa Maria della Sper. San Rocco, San Pietro, 17,30 Cappuccini Roncofreddo (al sabato): 18; Alfero: 17
San Domenico, San Paolo, San Mauro in Valle, Santa Maria della 18 San Giacomo Sorrivoli: 11,15; (sab.); 11,15; Pereto: 10;
San Rocco San Giovanni Bono, Speranza, San Pio X Civitella di Romagna Diolaguardia: 9; Riofreddo: 10; Corneto: 11
18.30 San Pietro, San Bartolo, Calisese, Torre del Moro, 15.00 Cappella cimitero urbano Giaggiolo: 10,15
Sant’Egidio, Cappuccini, Madonna del Fuoco, 17.00 Cappella ospedale Bufalini Civorio: 9
Santa Maria della Sper. Macerone, Borello 18.00 Cattedrale, Gambettola
Ponte Pietra 8.30 Cattedrale, San Rocco, San Domenico, Osservanza chiesa Sant’Egidio abate:
19.00 Tipano Case Finali, Tipano, 18.30 Convento Cappuccini, 8,30 / 10 / 11,15 / 18. DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911
20.00 San Pio X, Gattolino, San Cristoforo, Roversano San Pietro, Consolata: 19 (sabato); “Queste cose vi scriviamo, perché la vostra gioia sia piena” (1Gv 1,4)
Torre del Moro, 8.45 San Martino in Fiume Sant’Egidio, Ponte Pietra 7,30 / 9,30
Martorano (ven.) 9.00 San Giuseppe (Cesena 19.00 San Bartolo, Villachiaviche Gatteo Direttore editoriale Redazione, Segreteria e Amministrazione
Piero Altieri via don Minzoni, 47
20.30 San Giovanni Bono, corso Comandini), ore 20 (sabato); 47521 Cesena (Fc) tel. 0547 1938590,
Direttore responsabile
Villachiaviche,
San Mauro in Valle (merc. e ven.)
chiesa Benedettine,
Sant’Egidio, San Bartolo, Comuni del 9 / 11
Sant’Angelo: 18,30
Francesco Zanotti fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
Santo Stefano, comprensorio (sabato); 10;
Vicedirettore
Ernesto Diaco
Conto corrente postale n. 14191472
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Ponte Pietra, Casa di riposo: 9. Membro
Sabato e vigilie San Paolo, San Domenico,
Diegaro, Pievesestina,
Bagno di Romagna
ore 17,30 (sabato);
Istituto don Ghinelli: 18,30
(sabato), 7,30
della Federazione
Italiana
Abbonamenti
annuo ordinario euro 48;
7,30 San Mauro in Valle Settimanali Cattolici
Bagnile, Capannaguzzo, 11,15 / 17,30 Gatteo Mare: Sabato 16; sostenitore 70 euro;
8,00 San Paolo San Vittore, San Carlo, San Piero in Bagno: Festivi 8 / 11,15 Associato di amicizia 100 euro;
8,30 Madonna delle Rose, all’Unione estero (via aerea) 100 euro.
San Bartolo, Ruffio, Bulgaria chiesa parrocchiale Longiano Stampa
9.30 Cappella del cimitero, ore 17 (sabato); Sabato:18 Santuario Periodica Italiana Settimanale d’informazione
Cappella cimitero urbano Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
15.00 cappella cimitero Cesena, Santuario dell’Addolorata, 8 / 11 / 17. SS. Crocifisso; Testata che percepisce
Iscrizione al Registro nazionale
i contributi pubblici all’editoria
Formignano Madonna delle Rose, Chiesa San Francesco: 18,30 Crocetta; della stampa n. 4.234
15.30 Macerone (Lieto Soggiorno) Osservanza, Villachiaviche, 10 / 15,30 20 Budrio Il Corriere Cesenate, tramite la Fisc
17.00 Capp. ospedale “Bufalini”, Montereale, San Tomaso Ospedale “Angioloni”: Festivi: ore 7,30 Santuario (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) Editore e Proprietà
ha aderito allo IAP (Istituto Associazione diocesana Corriere Cesenate
Luzzena (1° sabato mese), 9.45 Bulgarnò ore 16 (sabato) SS. Crocifisso; dell’Autodisciplina Pubblicitaria)
Bora (2° sabato mese) 10.00 Cattedrale, Case Finali, Selvapiana: 11,15 8 Budrio; 8,30 Longiano- accettando il Codice di Autodisciplina Stampa
17.30 Santuario del Suffragio, San Rocco, San Pietro, (20,30 sabato); Parrocchia; 9,30 Budrio, della Comunicazione Commerciale. Rotopress
San Vittore San Giovanni Bono, Acquapartita: 9 Santuario SS. Crocifisso; Giornale locale ROC (Registro via Brecce - 60025 Loreto (Ancona)
18.00 Cattedrale, San Domenico, degli operatori di comunicazione) www.rotoin.it
Madonna delle Rose, Santa Maria della Sper., Valgianna: 10 9,45 Balignano;
Carpineta, Cappuccini, Bertinoro 10 Badia, Montilgallo; Tiratura del numero 11 del 29 marzo 2018: 7.436 copie
Santuario dell’Addolorata, Questo numero del giornale è stato chiuso in redazione
Osservanza, Santo Stefano, San Pio X, San Giorgio, Santa Maria Nuova: 11 Budrio, Longiano- alle 18 di martedì 3 aprile 2018
San Paolo, Torre del Moro, Torre del Moro, Ronta, 9 / 10,30 (19 sabato) Parrocchia,
San Mauro in Valle,
Vita della Diocesi Giovedì 5 aprile 2018 7

Azione Cattolica ◗ Fidanzati ◗ 1 ottobre 2017


A Cesena il presidente nazionale Incontri in preparazione
al sacramento del matrimonio
■ I costi
Matteo Truffelli
Si tiene giovedì 5 aprile, alle 20,45 al Palazzo Percorso estivo in preparazione al
del Ridotto, in centro a Cesena, l’incontro sacramento del matrimonio che si terrà
promosso dall’Azione Cattolica diocesana con il
presidente nazionale di Ac Matteo Truffelli
in Seminario a Cesena (via del
Seminario 85) a partire dal martedì 22
di una visita
(nella foto).
L’appuntamento recupera l’incontro
programmato per giovedì 1 marzo e rinviato
maggio alle 21 (martedì 22 e 29 maggio,
5, 12, 19, 26 giugno e 3 luglio).
Per info: Sabrina e Andrea Del Vecchio,
storica
per le condizioni meteo. 3381424377 andreasabri@alice.it. Il papa a Cesena
L’impegno economico
La visita di papa Francesco a Cesena ha
avuto anche un risvolto economico. Del
Domenica 8 aprile alle 15 in Cattedrale a Cesena inizio delle celebrazioni con il pellegrinaggio dei malati lato pastorale e di quello dell’incontro con
le persone ne abbiamo parlato più volte. I
e giovedì 12 delle comunità parrocchiali discorsi del Santo Padre sono di continuo
richiamati da tanti. Non ultimo, il vescovo

Madonna del Popolo Douglas nel suo messaggio di Pasqua


pubblicato in prima pagina la scorsa
settimana.
Per realizzare un evento di portata storica,

Festa della patrona come è stata appunto la visita del primo


ottobre scorso, occorrono diversi sostegni
economici per affrontare le spese che si
sono rese necessarie. Il bilancio definitivo

della Diocesi è stato stilato alcune settimane fa


dall’ufficio economato della Curia
diocesana. Qui ne diamo conto.

L
a festa della Madonna del miste e organo con Le uscite sono state in totale di
Popolo, venerata da secoli intervento 168.309,60 euro e hanno riguardato le
nella Cattedrale di Cesena dell’Assemblea. seguenti voci, in gran parte dovute al
come patrona della diocesi di Direttore: Gianni rispetto di certe norme di sicurezza rese più
Cesena-Sarsina, sarà celebrata Della Vittoria); alle stringenti dall’allarme terrorismo in atto in
domenica 15 aprile. 16,45 Rosario, Europa da un paio di anni. Sono stati
La Settimana Mariana si svolgerà in Vespri della festa, necessari 75.858 euro per la sigillatura dei
Cattedrale da domenica 8 a canto solenne delle tombini. Per gli impianti di amplificazione e
domenica 15 aprile. Litanie e canto del i maxischermi ci sono voluti 34.953 euro e
Domenica 8 aprile ci sarà il “Magnificat” di 33.574,40 euro per l’affitto e la
pellegrinaggio dei malati e dei Lorenzo Perosi. Alle sistemazione delle transenne, dei palchi e
diversamente abili: alle 15 Rosario 18 Messa per tutti delle sedie. Spese minori hanno riguardato
meditato; alle 15,30 Messa gli iscritti alla la promozione dell’evento (7.905,60 euro),
celebrata dal vescovo Douglas Compagnia della diversi trasporti realizzati ad hoc
Regattieri e animata dai volontari Madonna del (10.162,60 euro) e per allestire servizi di
dell’Unitalsi e del Centro volontari Popolo celebrata da igiene urbana e bagni chimici (5.856 euro).
della sofferenza. monsignor Per coprire questi costi sono arrivati
Giovedì 12 aprile si terrà il Giordano Amati, contributi da privati (aziende locali) per
pellegrinaggio diocesano alla parroco e delegato 51.270 euro e il Comune di Cesena si è
Madonna del Popolo, in Cattedrale vescovile per la impegnato per 58.500 euro. Il resto è stato
a Cesena; sono invitate tutte le Cattedrale. affrontato con l’intervento economico da
comunità parrocchiali, i movimenti parte della Diocesi.
e le associazioni. Sarà un momento
unitario di preghiera con il vescovo DOMENICA 1 OTTOBRE 2017,
per la comunità diocesana. Alle DURANTE IL SETTENARIO DI PREPARAZIONE PASSAGGIO DI PAPA FRANCESCO
20,30 recita del Rosario; alle 21 A CESENA, DA VIA ZEFFERINO RE
solenne concelebrazione APPUNTAMENTO QUOTIDIANO A LARGO PIO VI
(FOTO PIER GIORGIO MARINI)
eucaristica presieduta dal vescovo
Douglas. IN CATTEDRALE A CESENA
Sabato 14 aprile: apertura della
Solennità. Alle 16,45 Rosario, canto ✔ alle 8 Messa
delle Litanie e Vespri solenni; alle ✔ alle 10 Messa con omelia tenuta da don Carlo Meleti
18 Messa celebrata dal vicario ✔ alle 17 Recita del Rosario, Canto delle Litanie, Vespro
generale monsignor Pier Giulio ✔ alle 18 Messa con Omelia tenuta dal canonico
Diaco. monsignor Onerio Manduca
Domenica 15 aprile, Festa della
Madonna del Popolo: Messe alle 7, - Durante la Settimana Mariana (8-15 aprile) tutti sono invitati a
8,30 e 11,30. rinnovare l’iscrizione alla Compagnia della Madonna del Popolo a
Alle 10 Messa solenne presieduta favore dei vivi e dei defunti.
dal vescovo Douglas e concelebrata - Secondo la tradizione, tutte le famiglie della Diocesi sono pregate, la
dai canonici (la Schola diocesana sera della Vigilia (sabato 14 aprile) d’illuminare le finestre delle proprie
“Santa Cecilia” eseguirà la Messa case, come segno esterno di fede e di devozione alla Madonna.
“Salve Regina” del maestro
Valeriano Tassani, per quattro voci

Organizzazione Tecnica Brevivet, Robintur Viaggi, IOT, Ariminum Travel, Brasini Travel - Polizza assicurava R.C. Allianz n. 74372043

PELLEGRINAGGIO
IN TERRA SANTA
Oo giorni, dal 16 al 23 novembre 2018
Presieduto dal nostro vescovo
monsignor Douglas Regaeri
Volo di linea da Bologna: trasferimento in pullman per l’aeroporto.
Inerario: Nazareth, Monte Carmelo, Cafarnao e i Santuari del
Lago di Tiberiade, Hebron, Gerico, Betlemme, Gerusalemme
Pensione completa, ingressi, accompagnatore e guida, assicuraz. sanitaria e annullam. da 1.180 euro
8 Giovedì 5 aprile 2018 Cesena

Bibbia Festival,“La crisi della speranza”


GIUSEPPE
CUPERTINO
(A SINISTRA),
PASTORE
DELLA
CHIESA AV-
Quarta edizione
I
VENTISTA l Festival Biblico a Cesena si mette in cammino. Giunto alla sua quarta edizione, l’evento organizzato dalla Chiesa
DI CESENA. Cristiana Avventista e sostenuto dall’8 per mille, quest’anno invita tutti a riflettere sulla crisi della speranza e a
A DESTRA, dell’evento
guardare al cambiamento attraverso la Parola. Gli appuntamenti sono stati introdotti dalla 17esima edizione della
GIOVANNI promosso dalla Chiesa Lettura del Nuovo Testamento in piazza Giovanni Paolo II, a Cesena. Per 24 ore 87 persone di fedi e culture diverse tra
BENINI
avventista di Cesena venerdì e sabato hanno reso omaggio alla Parola. Fra loro anche il sindaco Paolo Lucchi. A questo si aggiunge la
Staffetta della Parola con 12 tappe in luoghi di culto cristiani (Avventisti, Cattolici e Ortodossi) della città, iniziata
venerdì 30 marzo con la lettura continuata
davanti alla Cattedrale e che si concluderà,
dopo aver fatto tappa in conventi e chiese
parrocchiali, domenica 20 maggio a Santa
Dai banchi di scuola un ponte verso il lavoro Maria Goretti di Cesenatico.
“Dopo aver riflettuto nelle precedenti edizioni
La collaborazione con l’Istituto professionale Versari-Macrelli sull’accoglienza e sui 500 anni della Riforma
luterana, quest’anno abbiamo deciso di creare
momenti di riflessione sul concetto di
percezione che si ha oggi rispetto al nostro
futuro, soffermandoci in particolare sul lavoro e
sull’innovazione”, ha spiegato il pastore
Giuseppe Cupertino citando il sociologo
Zygmunt Bauman che, parlando del senso di
incertezza, si concentra su tre elementi: la crisi
economica, la perdita di controllo rispetto alla
natura e i fenomeni migratori.
Gli appuntamenti interessano tutto il mese di
aprile. Sabato 7 sono previsti due incontri: alle

l progetto
Dalla scuola alla bottega 11 presso la Chiesa Avventista (via Gadda 300, a
Cesena) il pastore Giuseppe Cupertino si
concentrerà sul lavoro come valore e
responsabilità. Alle 16 si parlerà

5ª edizione de dell’innovazione posta alla base del


cambiamento del nostro modo di vivere e di

Maestra la Confartigianato lavorare. A seguire, sabato 14 aprile, altri tre


incontri nel corso dei quali ci si soffermerà sul
“riposo”. Sabato 21 aprile sarà la volta di altri
due momenti di riflessione accomunati dal

“I
l lavoro non è quella cosa che scuola e il lavoro e riconosce nella “Cinque anni fa, quando siamo partiti - quesito “Quando finisce un’epoca?”. Alle 16 l’ex
produce uno stipendio da formazione la chiave di volta per spiega Giampiero Placuzzi - dovevamo presidente della Camera dei deputati Luciano
spendere nel tempo libero. Non l’occupazione dei giovani. rispondere all’esigenza di trovare un Violante e il pastore Davide Romano
è un incidente di percorso, ma è la Con la novità di quest’anno per la quale ricambio generazionale adeguatamente spiegheranno il compito della politica e della
dimensione ideale di espressione della il rapporto tra la scuola e l’impresa viene qualificato per l’azienda. Poi nel tempo religione al giorno d’oggi. Da giovedì 26 aprile a
persona, il mezzo tramite il quale si può costruito e coltivato prima del diploma, abbiamo capito l’importanza di dare un domenica 29 sarà dato spazio all’arte con la
agire sulla realtà”. per poi continuare in seguito. senso all’alternanza scuola lavoro rassegna degli artisti Adriano Maraldi, Luciano
La declinazione della parola “lavoro” Del pacchetto di ore previste per legge da trasformando un obbligo in Navacchia, Roberto Casadio, Elisabetta Venturi,
data da Arturo Alberti, presidente di destinare all’alternanza scuola-lavoro, la opportunità”. E di qui il secondo filone presso la sala Endas. La mostra sarà inaugurata
Romagna Solidale, ben rappresenta il IV B ne sta svolgendo 30 di formazione in del progetto, già consolidato nelle mercoledì 25 aprile alle 18. Gli appuntamenti
senso del progetto “Bottega Scuola” di classe tramite Formart, il centro edizioni precedenti. Dieci neodiplomati proseguiranno nella serata di venerdì 27 aprile
Confartigianato presentato alcuni giorni formativo Confartigianato. Al termine del prossimo mese di luglio svolgeranno presso la Sala lignea della “Malatestiana” con
fa da Giampiero Placuzzi, vice segretario, cinque studenti saranno selezionati dalla un tirocinio da tre a sei mesi con tutor “Noi e la terra: un’identità da (ri)-costruire”,
e Lorenza Fantozzi del gruppo di scuola per svolgere 80 ore di stage presso dieci maestri artigiani in imprese evento moderato da Francesco Zanotti,
presidenza dell’associazione di categoria altrettante aziende associate a associate a Confartigianato. I direttore del Corriere Cesenate, a cui prenderà
cesenate. Con loro Gabriele Savoia, Confartigianato individuate dai partner neodiplomati che faranno il tirocinio nel parte il ricercatore del Cern di Ginevra Andrea
coordinatore del progetto per del progetto “Bottega Scuola”. Durante il prossimo anno andranno in continuità Lucarelli e il presidente di Greenaccord Alfonso
Confartigianato, Alberti in periodo di stage gli allievi saranno con l’esperienza di stage sempre nella Cauteruccio. All’indomani, la rassegna di
rappresentanza delle 60 imprese affiancati dall’impresa-tutor e coordinati cornice del progetto Bottega Scuola, e incontri continuerà con due momenti, alle 11 e
aggregate nella Fondazione Romagna dal responsabile del progetto che dentro le ore dell’alternanza scuola alle 16, sul rispetto del Creato. Del tutto storica
Solidale e Guido Pedrelli per la insieme alla scuola ne curerà lavoro. Lo stesso studente passerà dallo sarà la giornata di sabato 5 maggio incentrata
Fondazione Cassa di Risparmio di l’apprendimento. E qui sta un altro dei stage al tirocinio per saltare poi, si sui Cento anni di storia della Bibbia a Cesena.
Cesena, entrambe partner. C’erano punti qualificanti dell’iniziativa, auspica, al primo vero apprendistato. Alle 16 è prevista una celebrazione
anche, e soprattutto, gli studenti della IV sottolinea Gabriele Savoia. “L’impresa Il lavoro sembra a un passo, ma - ha commemorativa con la partecipazione dei
B dell’Istituto professionale di Stato non si limita a ospitare il ragazzo - detto Guido Pedrelli rivolgendosi ai sindaci di Cesena dal 1985 a oggi. “Sarà una
Versari Macrelli coinvolto attivamente aggiunge il coordinatore dell’intera ragazzi presenti - “non illudedetevi che giornata particolare - commenta il pastore
nel percorso tutto “scuola e bottega”, ’filiera formativa’ - ma deve esserne vera appena usciti da scuola andrete a Cupertino - perché si ricorderà il lontano 1918,
accompagnati dai professori Sandra e propria maestra”. lavorare. Non sarà così. Fate invece quando una donna arrivò al mercato di Cesena
Sassi e Valter Roverelli. “Si tratta di una co-progettazione - tesoro della formazione che ricevete in vendendo una Bibbia a due donne che dopo
Una corposa tavolata attorno al tema più conferma la professoressa Sassi -. Finora questo contesto, e in particolar modo in averla comprata diedero avvio alla storica
caldo degli anni durante e post crisi, lo studente veniva affidato al buon cuore ambito professionale. L’impresa esperienza cesenate della Chiesa Avventista”. Il
ovvero lavoro e giovani. dell’azienda. Ora invece il percorso è artigiana è molto richiesta. Ci sarà Festival Biblico si concluderà lunedì 7 maggio
Il progetto di Confartigianato attentamente preparato insieme dalla sempre bisogno di fare piccoli lavori e con la proiezione del film di Cyril Dion
Federimpresa Cesena, giunto alla quinta scuola e dall’impresa tramite Bottega chi li sa fare bene, altrettanto guadagna”. “Domani” al cinema San Biagio alle 21.
edizione, è nato come ponte fattivo tra la Scuola”. Mariaelena Forti Alessandro Notarnicola

DONA
IL TUO Ogni centesimo donato viene destinato

5 X 1000
alla prevenzione e diagnosi precoce e in particolare a:
◆ Contributo per borsa di studio medico o.r.l. Ausl Cesena
◆ Finanziamento progetti IRST
◆ Formazione gratuita su alimentazione
ai ragazzi delle scuole primarie
inserisci nella tua dichiarazione dei redditi
ARRT è in via Cavalcavia 288, Cesena
CODICE FISCALE 90001280404 Tel. 0547 29125 www.arrt-cesena.it
Cesena Giovedì 5 aprile 2018 9

La locale sezione del Club alpino italiano ha rinnovato i vertici. Libro


CAI Alla presidenza torna Pasqua Presepi.Vice è Francesco Casanova
■ Tutto a posto!
Amicizia, rispetto per la natura Sabato 14 aprile
la presentazione

e il piacere di vivere la montagna Organizzati si nasce o si diventa?


La gestione dell’agenda piena
di impegni o della casa piena di oggetti sta
diventando sempre più complicata? Allora
può essere utile la lettura del libro “Tutto a
posto!” (Morellini), scritto da Daniela

P
artecipazione e
condivisione. La sede del FOTO DI GRUPPO DEL CONSIGLIO DELLA Faggion, che insegna a “gestire al meglio i
Cai (Club alpino) di SEZIONE CAI DI CESENA (2018-2021): nostri spazi e la nostra vita”:
LA PRESIDENTE una sorta di manuale ’made-in-Italy’
Cesena si è animata di PASQUA PRESEPI È LA QUARTA
numerosissimi soci che la sera DA SINISTRA, IN PRIMA FILA
per fare ordine nei cassetti
di mercoledì 21 marzo hanno e negli armadi ma anche in tutti gli aspetti
occupato in ogni dove la sede della vita quotidiana, con leggerezza e
della sezione in via Cesenatico ironia.
5735, al secondo piano del L’autrice, giornalista bolognese
Centro sociale “I Maceri”, di origine e milanese di adozione,
chiamati all’assemblea elettiva sarà a Cesena sabato 14 aprile alle 17,30
triennale. Oltre 200 i soci che alla libreria Giunti, di fronte al Duomo,
hanno partecipato per presentare il libro
all’assemblea, dei circa 900 insieme a Caterina Molari,
iscritti alla sezione. Ed è dei giornalista e sua compagna di corso
giorni scorsi la prima riunione all’università.
del relativo consiglio che per il L’obiettivo del libro non è quello di
triennio 2018-2021 sarà diventare maniaci dell’ordine, ma trovare
guidato dalla presidente il tempo e lo spazio per fare quello che ci
Pasqua Presepi, coadiuvata dal piace e vivere serenamente quello che
vice presidente Francesco dobbiamo fare.
Casanova; tesoriere è Ad accompagnare i consigli pratici
per la scrivania in ordine
confermato Roberto Bianchi e
consiglieri sono Stefano Corso di escursionismo e festa e la cena pronta in un batter d’occhio
ci sono le interviste ai guru di vari settori:
Bulgarelli, Gino Caimmi,
Manuela Campoli, Luciano
consiglio giovane, in buona
parte rinnovato, che ben I prossimi appuntamenti da David Allen, inventore
Cola, Flavio Francisconi, incarna lo spirito e gli ideali l calendario degli appuntamenti proposti ai soci del Cai di Cesena del metodo Getting Things Done a
Stefano Forti, Stefano
Gentilini, Lorena Sirri;
del Cai: l’amicizia, il rispetto
della natura, il piacere di
Igiornalieri
è sempre ricco di occasioni di incontri. Oltre alle uscite di trekking
(soprattutto nel fine settimana) per diverse ’gambe’ e
Francesco Cirillo con la sua Tecnica
del Pomodoro; dal pedagogista Daniele
segretario è confermato Piero frequentare e vivere la percorsi, sono due le proposte aperte a chiunque voglia avvicinarsi Novara fino allo chef Paolo Teverini, con i
Bratti. Compongono il collegio montagna con spirito di allo spirito della montagna. consigli per una cucina ordinata ed
dei revisori dei conti condivisione”. “Credo che - Inizia lunedì 16 aprile il 20esimo corso di escursionismo efficiente.
Pierangelo Donati, Alessandro oggi più che mai il Cai sia proposto dalla scuola di escursionismo “Fogar-Bonatti” della
Neri e Domenico (Mimmo) chiamato a proporre sezione Cai di Cesena. Il corso terminerà a inizio giugno; alternerà
Staglianò. progetti rivolti al futuro e ai serate in sede su equipaggiamento, cartografia e orientamento,
È un sì rinnovato giovani, facendo tesoro preparazione fisica e alimentazione, meteo, flora e fauna, primi
nell’entusiasmo e nella della ricchezza della nostra elementi di Gps, con escursioni didattiche in Appennino. Direttore
consapevolezza dell’impegno storia e le testimonianze del corso: Andrea Magnani. Per info e iscrizioni:
quello che ha portato Pasqua delle nostre radici, che nella scuolacaicesena@gmail.com, www.scuolacaicesena.it, 339
Presepi, socia Cai dal 1991, di nostra sezione sono così 8184648.
Cesenatico, ad accettare ben rappresentate. In un - Festa di Primavera, domenica 29 aprile alla Rondinaia (Santa
l’incarico di presidente del Cai mondo dove sempre più Sofia): La sezione Cai di Cesena organizza la prima edizione della
di Cesena, ruolo che ha già siamo ’di corsa’, siamo “Festa di Primavera” che si svolgerà domenica 29 aprile alla
ricoperto nel triennio 2012- chiamati a dare stimoli e Rondinaia, a Santa Sofia: in programma escursioni, stand
2015 e che in occasione delle creare interessi perché le enogastronomico, consegna degli aquilotti ai soci con più anni di
recenti elezioni ha raccolto 204 persone e le famiglie iscrizione. L’appuntamento è aperto anche non soci della sezione;
preferenze: “Ringrazio per la trovino un’alternativa e iscrizioni entro il 18 aprile: quota pranzo adulti 10 euro (giovani dai
tanta fiducia che i soci mi un’opportunità, si 6 ai 12 anni, 5 euro): festadiprimavera2018@libero.it, 340
hanno dimostrato e che spero avvicinino alla bellezza 3300582.
di meritare. Sono ben della montagna e ne
consapevole dell’impegno che scoprano la preziosità di
la presidenza sezionale vivere insieme questa
comporta, ma ogni pensiero passione, con passo lento e di trekking, sentieri condivisione. Nel rispetto
mi è alleggerito dalla stima e rispettoso”, continua attrezzati e ferrate proposte della natura e delle persone
fiducia che ripongo nel Pasqua. “Al Cai si può stare dalla scuola ‘Fogar-Bonatti’ con cui abbiamo
consiglio con cui lavoreremo bene, le opportunità sono all’interno della sezione l’opportunità di
nei prossimi tre anni - così diversificate per ogni età ed cesenate, dal coro alle camminare. E se ami ciò
Pasqua raggiunta al telefono esperienza - dall’alpinismo serate dimostrative in sede - che vivi, non puoi non
alla vigilia di un trekking di tre giovanile alle proposte dei sempre con spirito di rispettarlo”.
giorni in Croazia -. È un senior, passando dai corsi partecipazione e Sabrina Lucchi

Bilancio Technogym consolidato e il progetto di bilancio


relativo all’esercizio 2017.
L’anno appena trascorso si è chiuso con
un fatturato in crescita del 7,7 per cento
l’azienda sia per quanto riguarda i
nuovi prodotti (vogatori digitali, tappeti
per allenamenti combinati cardio e di
potenza) che per l’ecosistema e i servizi

Ottimi i risultati 2017 rispetto al precedente esercizio.


Particolarmente significativa la crescita
in mercati strategici come Cina (più 30
per cento) e Stati Uniti (più 20 per
cento).
digitali.
Il dividendo proposto è pari a 9
centesimi di euro per azioni, per
complessivi 18 milioni di euro da
distribuire agli azionisti.
Il Cda dell’azienda cesenate ha approvato i risultati annuali 2017: Il margine operativo lordo (Ebitda) si “Technogym ha chiuso anche il 2017
attesta a 120,2 milioni di euro (più 20 con una solida performance delle
gli indicatori volgono al bello. Utile netto in crescita del 42 per per cento), superando il 20 per cento di vendite a livello globale - ha
cento e debiti quasi dimezzati in un anno incidenza sul fatturato. I ricavi sono commentato il presidente e
pari a 598,2 milioni (più 7,7 per cento amministratore delegato Nerio
sul 2016), mentre l’utile netto segna Alessandri -. In particolare siamo

I
l Consiglio di 61,2 milioni (più 42 per cento). soddisfatti dei risultati di crescita a
Amministrazione di L’indebitamento finanziario netto doppia cifra in aree strategiche per il
Technogym - azienda segna un significativo miglioramento di nostro sviluppo futuro come Cina e
cesenate leader a livello oltre 36 milioni (calando da 78 a 41,3 Stati Uniti. Sul fronte dei profitti, a
internazionale nelle milioni) grazie alla generazione di cassa nome di tutta la squadra Technogym,
attrezzature per il fitness, registrata nel periodo, che ha sono orgoglioso di comunicare ai nostri
sport, health e attiva nel più consentito di sostenere importanti azionisti che nel 2017 abbiamo
ampio settore del Wellness, con investimenti in ricerca e sviluppo. A migliorato in maniera significativa i già
sede in via Calcinaro a Cesena proposito del fronte dell’innovazione di importanti risultati raggiunti nel 2016,
- ha esaminato e approvato nei prodotto, il 2017 è stato un anno sia per quanto riguarda l’utile che per
giorni scorsi il bilancio estremamente ricco di novità per l’Ebitda”.
10 Giovedì 5 aprile 2018 Cesena

Si terrà giovedì 12 aprile il taglio del nastro del nuovo tratto della pista del Cesuola che da via Padre Genocchi collega Ponte Abbadesse

Ciclabile Cesuola, prolungamento quasi pronto


S
i terrà giovedì 12 aprile portando così a un milione e 420mila tratto con quello precedente, anche il
alle 11 il taglio del euro l’importo totale della ciclabile, per ricorso nella parte iniziale dello stesso
nastro del nuovo tratto una lunghezza di 2.100 metri. Il tipo di pavimentazione, mentre nel
della ciclabile del Cesuola di presidente del quartiere Cesuola, Amleto segmento adiacente al Cesuola si è
circa 330 metri, che da via Gazza, informa che la Giunta comunale ricorso ai materiali utilizzati per la pista
Padre Genocchi collega è già al lavoro sulla progettazione del ciclabile sul fiume Savio.
Ponte Abbadesse. I lavori tratto finale. L’intervento ha previsto anche la
erano iniziati lo scorso Entrando nel dettaglio, l’aggancio del collocazione di elementi di arredo
giugno e si sono conclusi a nuovo tratto di pista è in via Padre urbano (staccionate, sedute, cestini
inizio anno, per un importo Genocchi, dove si era arrivati con il lotto portarifiuti) e di 16 nuovi punti luce a
di 250mila euro. già realizzato, a fianco del ponte sul led. Contestualmente, si è proceduto
L’allungamento di questo Cesuola. Da qui si sviluppa il tracciato alla sostituzione dei 40 lampioni già
‘corridoio verde’ a due passi che attraversa l’antistante area verde per presenti lungo il percorso con corpi
dal centro storico molto poi lambire il torrente, mantenendosi sul illuminanti a led.
frequentato dai cesenati, è retro delle case, fino a sbucare all’interno A completare il quadro dei lavori, infine,
arrivato dopo oltre dieci anni dell’abitato, vicino al ponte qui presente. la manutenzione – avvenuta nelle scorse
dall’inaugurazione del Circa a metà percorso è previsto un settimane – della pista ciclabile già
percorso ciclabile. collegamento con la via Ivo Giovannini esistente, con interventi su alcuni punti
Ma il progetto complessivo prevede di prolungare di altri 900 metri il (nei pressi dell’edificio ex Conad). dove la pavimentazione era deteriorata.
percorso, arrivando fino a via Falconara (675mila euro il costo previsto), A sottolineare la continuità del nuovo Fs

Nei prossimi giorni riapre il cantiere. Il mosaico ritrovato nei mesi scorsi sarà trasportato al Museo archeologico in via Montalti
FOTO SANDRA E URBANO
CESENA

D
alla dimenticanza alla luce. Con tessere verranno ricomposte e fissate, le
l’arrivo della primavera e di velature di garza saranno eliminate e le
condizioni metereologiche più superfici ripulite, mentre nelle zone
miti la Soprintendenza Archeologica, lacunose e sui bordi verrà applicata una
belle Arti e Paesaggio di Ravenna torna malta speciale. E così, come una vera
a mettere mano sul mosaico d’epoca opera d’arte, il mosaico potrà essere
imperiale ritrovato in via Strinati, nella incorniciato, ovvero bordato e
parte che dà verso corso Mazzini, lo sostenuto, per essere facilmente fruibile
scorso autunno durante gli scavi di dal pubblico. Il costo complessivo dei

Torna alla luce


Hera. Come accade in natura, anche la lavori di strappo, restauro e
pantera composta dalle tesserine che musealizzazione è attualmente stimato
formulano il mosaico è andata in intorno ai 50mila euro, di cui si farà
letargo e con i primi colori della carico il Comune (con esclusione delle
primavera è tornata alla luce. spese di riapertura dello scavo e del
Nei prossimi giorni, infatti, si riaprirà il
cantiere che era stato chiuso lo scorso
novembre per proteggere il manufatto
dalle intemperie invernali e per liberare
la strada durante il periodo natalizio. La
la pantera pannello, che verranno sostenute da
Hera).
“Con l’importante ritrovamento del
mosaico tardo romano della pantera,
che sarà sistemato al Museo
decisione era stata presa dalla
Soprintendenza in accordo con il
Comune di Cesena ed Hera in attesa del
parere della Commissione Regionale
per il Patrimonio Culturale. È proprio il
di via Strinati Archeologico - spiegano il sindaco Paolo
Lucchi e gli assessori ai Lavori Pubblici
Maura Miserocchi e alla Cultura
Christian Castorri - abbiamo pensato
fosse anche il caso di impegnarsi per
Comune a informare che servirà una migliorare la fruibilità del museo,
settimana di lavoro per effettuare tutte spade” (scalpelli di grandi dimensioni) apportando modifiche sia alla struttura
le delicate operazioni necessarie alla inserite sotto le tessere, entro il che al suo allestimento. In
musealizzazione del bene: si inizierà Il costo complessivo sottofondo pavimentale. collaborazione con Soprintendenza e
con il rilievo “a contatto”, in scala 1:1 A questo punto il mosaico sarà pronto Università di Bologna, abbiamo avviato
(eseguito dagli studenti dell’Università dei lavori di strappo, restauro per il trasporto e abbandonerà la sede un progetto di rinnovamento che
di Bologna), seguito dalla pulitura in via Strinati alla volta del Museo comprende il risanamento delle
approfondita delle superfici e dalla e musealizzazione è Archeologico in via Montalti. All’interno murature dall’umidità, la mitigazione
velatura, che consiste nell’applicazione del museo, sottostante la Biblioteca del microclima e un nuovo sistema di
di tele sulla faccia superiore del attualmente stimato intorno Malatestiana antica, le sezioni del illuminazione. È stato inoltre ripensato
mosaico. Infine, si potrà procedere con mosaico verranno rovesciate e qui il percorso espositivo, che partirà dalla
la rimozione del mosaico, tramite il ai 50mila euro, di cui si farà avverrà il restauro, che per alcuni ridefinizione dei caratteri identitari del
sezionamento manuale in porzioni e il momenti sarà aperto al pubblico e nello museo, per costruirne una nuova e più
distacco per mezzo di “sciabole o carico il Comune specifico alle scolaresche interessate. Le significativa immagine”.

13° ANNIVERSARIO Domenica 8 aprile Malatestiana antica, bellezza da conoscere


Festa della famiglia
all’Osservanza

È
tempo di “Festa
della famiglia” alla
parrocchia
dell’Osservanza.
Domenica 8 aprile
durante la Messa delle
11,15 gli sposi che
celebrano il 60°, 50°, 25°,
PIERI 10° e il 1° anniversario
di matrimonio
prof. ALIETO rinnoveranno le Ampliati gli orari delle visite alla Biblioteca
Nel 13° anniversario promesse nuziali. Alle
della morte 12,15 seguirà il pranzo on l’arrivo della bella stagione e l’allungarsi delle giornate, i
Le sorelle Edda
e Bianca Bruna
comunitario.
Prenotazioni entro il 5 aprile chiamando i cell. 338 9771607
CNutivisitatori avranno più tempo a disposizione per ammirare l’Aula del
(dove l’unica luce disponibile è quella naturale che filtra dalle
lo ricordano
ad amici e parenti. oppure 338 2417367 (menù a 15 euro per gli adulti e 10 euro bifore multicolori).
bambini fino ai 12 anni, gratis dal terzo figlio). È entrato in vigore il 1° aprile l’orario estivo di visita alla Biblioteca
Una Messa in suffragio Visto il periodo di dichiarazione dei redditi, il parroco don Virgilio Malatestiana antica, che rimarranno in vigore fino al 31 ottobre.
sarà celebrata Guidi invita i fedeli a destinare il 5xmille al Circolo oratorio Con il nuovo orario, le visite guidate all’Aula del Nuti e alla parte antica
sabato 14 aprile alle 18 Osservanza, onlus riconosciuta di promozione sociale (codice saranno effettuate ogni 40 minuti secondo questo calendario:
nella chiesa parrocchiale
di San Vittore di Cesena. fiscale 90054970406): un modo gratuito per contribuire alle spese - domenica e festivi dalle 10 alle 18.
per le attività pastorali dei giovani. - lunedì dalle 14 alle 18;
- dal martedì al sabato dalle 9 alle 18,20 (partenza ultima visita).
Cesena Giovedì 5 aprile 2018 11

Il libro di Diego Angeloni verrà presentato al Palazzo del Ridotto mercoledì 11 aprile All’Eliseo
IL RICAVATO DALLA VENDITA (5 EURO)
VERRÀ DEVOLUTO
ALLA CARITAS DIOCESANA. ■ Al cinema
SOTTO, L’AUTORE DIEGO ANGELONI
con il Corriere
Lunedì 16 aprile
proiezione di “Loveless”
Torna la rassegna “Al cinema con il
Corriere”. Si tratta di quattro lunedì per
altrettante pellicole di valore. Il prezzo
rimane fissato di 5 euro a ingresso che
possono essere ridotti a soli tre euro dietro
presentazione del coupon ritagliabile a
fondo pagina.
Anche questa volta la proposta è fatta
insieme al cinema Eliseo di Cesena. Ogni
film (l’inizio è fissato alle 21) verrà

“Te lo do io il barbone” come viaggiare cercando di non introdotto dal nostro esperto di cinema
pagare il biglietto del treno o su Filippo Cappelli. Si inizierà lunedì 16 aprile
come si può mangiare gratis. con Loveless, lungometraggio drammatico
Un manualetto di pronto consumo, che tratta di dinamiche familiari.

Per capire l’altra parte quindi? Niente affatto. Uno spaccato


di vita quotidiana che ci rende più
familiari chi, e potrebbe capitare a
chiunque, si trova a dover fare i conti
Lunedì 23 aprile si proseguirà con The
Post, un thriller politico famosissimo uscito
nel 2017 per il quale non occorre
aggiungere altro. All’inizio di maggio si farà
una pausa di due settimane e si tornerà in
senza disporre dei mezzi necessari
platea all’Eliseo lunedì 14 maggio con

V
errà presentato alle 21 di presentazioni: quella redatta insieme per farli quadrare. Il sottotitolo
mercoledì 11 aprile al palazzo dal sindaco Paolo Lucchi e “Storie, vizi e virtù della strada” fa Tutto quello che vuoi sul tema
del Ridotto il nuovo libro del dall’assessore ai servizi sociali comprendere molto bene dell’educazione e del rapporto
“nostro” Diego Angeloni (nella foto) Simona Benedetti, e quella del l’argomento affrontato. Giovani/anziani di cui ha parlato papa
“Te lo do io il barbone”. direttore della Caritas diocesana Ivan Un’emergenza cui tanti, anche a Francesco nella sua visita a Cesena del
Il volume, 104 pagine in vendita a 5 Bartoletti Stella. causa della crisi economica o di primo ottobre scorso.
euro (il ricavato sarà interamente Nelle agili pagine Angeloni traccia quella familiare, si vedono obbligati L’ultima serata è in calendario per il 21
devoluto alla Caritas diocesana) è un gustoso profilo di chi ogni giorno a confrontarsi dentro a una realtà maggio. Verrà proiettato un altro film
edito dalla tipografia Stilgraf di è impegnato nel mettere insieme il che mai avrebbero immaginato. molto noto. In Dunkirk si parla di seconda
Cesena ed è arricchito dai disegni di pranzo con la cena. Anzi, anche di Un’occasione preziosa, per il lettore, guerra mondiale, nel 1940, dopo
Antonio Dal Muto. più. Si possono leggere, e si leggono per mettersi dall’altra parte. Dalla l’invasione nazista della Francia.
In apertura si trovano due d’un fiato, storielle e aneddoti, su parte di chi tende la mano. Quattro serate da non perdere. Anzi, da
appuntare subito in agenda.

UNO STUDIO A CURA DI“LABORATORIO CESENA”. Le abitazioni del centro e delle prima periferia hanno costi molto più alti rispetto alla seconda periferia urbana

Mercato immobiliare, sempre meno giovani comprano casa


A
Cesena se gli under 40 non fossero senza poter usufruire delle forme di giovani che intendono acquistare casa. “Il
sostenuti dalle proprie famiglie non sostegno pubbliche. Dallo stesso campione è nostro è un diretto riferimento a progetti di
avrebbero le possibilità emerso come il 76,5 per cento non ha ancora vero social housing destinati ai giovani,
economiche di acquistare una casa. È acquistato casa. Il 62,5 per cento ha pagato utilizzando prioritariamente fabbricati in
questo il dato che emerge dallo studio la casa oltre 200 mila euro, mentre un 18,8 corso di costruzione o terreni edificabili già
realizzato a partire dallo scorso febbraio per cento è stato facilitato da fasce di urbanizzati, ’abbandonati’ a causa della crisi
da “Laboratorio Cesena”, movimento di acquisto inferiori a 150 mila euro. Come immobiliare e spesso fonte di incagli
idee nato su iniziativa di alcuni giovani spiegano gli autori dello studio, aiutati dalle bancari. Si pensa a piccole iniziative che
cesenati che si propongono non come diverse agenzie immobiliari della città, le potrebbero, anche attraverso lo strumento
un’alternativa alla politica locale ma come abitazioni del centro e delle prima periferia della cooperativa di abitazione, da una parte
un sostegno per affrontare le tematiche hanno costi molto più alti rispetto alla ridurre sensibilmente il prezzo di acquisto
sociali più urgenti. Dopo essersi occupati seconda periferia urbana. Assume contorni per nuovi appartamenti e dall’altra
di sport, adesso i giovani che formano questa “start-up delle idee”, come amano non meno felici la situazione delle locazioni: contribuire a far ripartire un’edilizia sana
definirsi, si sono concentrati su un tema importante non solo per la città stando alla stessa ricerca, infatti, molti che eviti il consumo di ulteriore territorio”,
malatestiana ma per tutta Italia: l’acquisto della prima casa da parte dei più giovani. giovani riscontrano difficoltà nell’affittare affermano i giovani cesenati autori dello
Sulla base dell’attuale contesto socio-economico, gli under 40 sono sempre più una casa sia per le dimensioni sia perché studio proponendo, inoltre, l’istituzione di
impossibilitati ad abbandonare il nucleo famigliare avendo bassi salari o essendo sono sempre di meno gli immobili messi a un fondo di garanzia per favorire la
stati assunti con contratti a tempo determinato che non garantiscono loro disposizioni dai privati. concessione di mutui bancari a fronte
un’autonomia economica. Sono questi i dati raccolti da un questionario online Sulla base di questi dati, “Laboratorio dell’acquisto di abitazioni da parte di giovani
lanciato da “Laboratorio Cesena” e al quale hanno risposto ben 140 persone dai 18 Cesena” si rivolge all’amministrazione cesenati in possesso di determinate
anni ai 40. Solo il 24 per cento del campione esaminato ha acquistato casa, di questi comunale proponendo progetti validi e condizioni economiche e sociali.
il 69 per cento ha acceso un mutuo grazie al sostegno della propria famiglia, ma concreti atti a migliorare la situazione dei Alessandro Notarnicola

Coupon valido
per max 2 ingressi alla rassegna
“Al cinema con il Corriere”
(Cinema “Eliseo”
viale Carducci, Cesena)
al prezzo di 3 euro a persona
Ogni proiezione sarà introdotta
LOWELESS è un film del 2017 diretto da dal nostro esperto di cinema Filippo Cappelli
Andrej Zvjagincev e scritto dallo stesso Zvja-
gincev in collaborazione con Oleg Negin.
Il film è stato selezionato per rappresentare la ● lunedì 16 aprile alle 21
Russia ai premi Oscar 2018 nella categoria
Oscar al miglior film in lingua straniera.
LOWELESS
12 Giovedì 5 aprile 2018 Cesenatico

Ponte mobile Siropack Turismo


Ennesimi lavori Welfare aziendale
di manutenzione Arriva un bonus bebè
ono partiti martedì 3 da 1.500 euro
S aprile gli ennesimi
lavori di empo di festeggiamenti in
manutenzione al ponte
mobile di via Anita
Garibaldi. Gli stessi sono
“T Siropack”, scrive sul proprio
profilo social l’azienda di
Villalta che opera, su scala
PIPPO FOTO
stati affidati, dopo FOTO MAURIZIO FRANZOSI internazionale, nell’ambito del
procedura pubblica di packaging e dell’innovazione Pienone a Pasqua e Pasquetta
individuazione dell’impresa, alla ditta “Coromano srl” di Bertinoro per un importo di
poco superiore ai 147 mila euro (più iva). La durata dell’opera è fissata in 30 giorni
tecnologica. “In occasione degli auguri
pasquali è stata ufficializzata
“Ottimo inizio di stagione”
con modifiche, nel frattempo, alla viabilità. l’istituzione di un “bonus bebè” pari a ienone” a Pasqua e a Pasquetta. La foto
Il progetto prevede la rimozione e la sostituzione di tutta la pavimentazione in legno,
attualmente ammalorata. Per quanto riguarda le zone laterali, pedonali e ciclabili,
1.500 per ogni nascituro”. “Questa
iniziativa consolida l’importanza del
“moltoPaffollato.
scattata domenica scorsa mostra un molo
Voglia di sole, di mare e di aria
sarà riproposta la pavimentazione in legno con modalità di fissaggio più adeguate. welfare come valore imprescindibile aperta dopo le settimane di maltempo. “Nonostante
Nella parte centrale, carrabile, verranno predisposti elementi strutturali di rinforzo, della nostra azienda - continua il il meteo annunciato incerto - scrive il sindaco
fissata una lamiera in acciaio e realizzata una pavimentazione continua in asfalto. comunicato dell’azienda dei titolari Matteo Gozzoli sul proprio profilo facebook - si sono
Si tratta degli ennesimi lavori sul ponte, una struttura costata quasi 700 mila euro, ma Rocco De Lucia e Barbara Burioli - già registrati numeri alti” con “disagi per il gran
nata sotto una cattiva stella. Tanto che già nell’ottobre 2007, sulle pagine del Corriere premiata al Welfare index Pmi 2017 traffico”. Prosegue Gozzoli: “Stiamo lavorando per
Cesenate, veniva definito “Un ponte nuovo, ma stranamente già decrepito, con bulloni come welfare champion. Una mano tesa rendere sempre più attrattiva Cesenatico soprattutto
da stringere, assi da sostituire, connessioni da saldare”. verso il futuro dei 30 dipendenti lontano dalla stagione estiva. Abbiamo delle
Per il 2008 l’Amministrazione comunale del tempo mise a bilancio 50 mila euro, i Siropack, la cui età media è 29 anni, e particolarità uniche. Andiamo avanti, c’è tanto
primi di una lunga serie per manutenzioni. delle loro famiglie che rappresentano la lavoro da fare, ma questa Pasqua è stata un ottimo
base della nostra società”. inizio per il nostro turismo e le nostre imprese”.

Scadenza prima rata portata al 31 maggio Strade


■ Piano asfalti
Boom di rifiuti urbani Stanziati 600 mila euro
per il forese e la costa
Aumenta la Tari
l Consiglio comunale di Cesenatico ha Critiche le opposizioni.
I varato nei giorni scorsi alcune
modifiche ai regolamenti della Tari e
delle entrate tributarie.
Buda:“Cresce il costo
ma non migliora il servizio”
Vengono introdotti criteri più chiari
nell’individuazione delle attività Fattori e Ceccaroni (M5S): La Giunta ha approvato nei giorni scorsi un piano
asfalti da 700 mila euro per interventi sulle strade.
realmente svolte e nell’applicazione della “Raccolta indifferenziata Il maltempo delle settimane scorse ha deteriorato
riduzione del 30 per cento in caso di
utilizzo stagionale e il pagamento del ai massimi livelli” FOTO ARCHIVIO il manto stradale in diversi punti della città. Le
priorità individuate riguardano il forese e la fascia
tributo per la sola quota fissa in caso di costiera. Oltre agli interventi di ripristino del
immobili non utilizzabili per l’esercizio spiegato Amaducci - l’aumento è dipeso 10 per cento di rifiuti indifferenziati, manto stradale sono previsti lavori urgenti di
dell’attività. Accogliendo le richieste di da un maggior quantitativo di raggiungendo i livelli massimi da riqualificazione di marciapiedi pericolosi, aree
cittadini e imprese, è stata apportata una produzione di rifiuti indifferenziati che sempre”, con una raccolta differenziata destinate a parcheggio e alcune piste ciclabili.
modifica alla scadenza della prima rata da 14.042 tonnellate stimate a preventivo che sfiora il 40 per cento, ben al di sotto Ai 700 mila euro se ne aggiungono altri 100 mila
Tari che, dal 30 aprile, è stata posticipata sono salite a 15.487, pertanto l’aumento del limite del 70 per cento imposto dalla per gli interventi già realizzati nelle scorse
al 31 maggio. Rimangono inalterate le deliberato dall’agenzia regionale Atersir Regione per il 2020. settimane nei quartieri di Borella e Ponente (nella
altre due scadenze fissate rispettivamente sconta questo dato che pesa nel piano “Cesenatico maglia nera nella gestione foto di Maurizio Franzosi). Sono esclusi dal
al 31 agosto e al 31 dicembre. economico finanziario per 361.574 euro”. dei rifiuti - hanno aggiunto i pentastellati conteggio gli interventi di riqualificazione della
“L’obiettivo che ci eravamo prefissati - ha I rincari saranno contenuti grazie alla - non significa solo degrado cittadino e pista ciclabile da via Mazzini a viale Roma per i
detto l’assessore al bilancio Roberto all’aumento della base imponibile e al indifferenza verso temi ambientali tanto quali sono previsti ulteriori 382 mila euro (125
Amaducci - era quello di semplificare e recupero degli insoluti facilitato da una sbandierati. Gli errori si ripercuotono in mila euro dal Comune e il resto dal Ministero
uniformare il nostro regolamento con riscossione del tributo che è interna al bolletta e i cittadini pagheranno negli dell’Ambiente). “Assieme ai tecnici di Cesenatico
quelli degli altri Comuni dell’Unione Comune. anni il costo delle mancanze della Servizi - spiega il sindaco Matteo Gozzoli -
Rubicone e Mare”. Molte le critiche dalle opposizioni. L’ex politica. Anziché ammettere l’insuccesso abbiamo rimesso a punto il piano degli interventi
Nella stessa seduta sono state approvate sindaco Roberto Buda ha puntato il dito dispiace sentire sempre che la colpa è di sulle strade, aggiornando le criticità a seguito del
le nuove tariffe Tari che vedono un contro Hera, sottolineando che “il costo altri: è colpa dei turisti, è colpa della maltempo dei giorni scorsi. Abbiamo previsto
aumento medio dell’1,36 per cento. complessivo aumenta di anno in anno, a mancanza di cultura dei cittadini, è colpa alcuni interventi urgenti su strade provinciali nel
Crescono del 2,82 per cento le utenze fronte di un servizio che non migliora”. di Atersir, è colpa delle amministrazioni quartiere di Sala (tratti di via Canale
domestiche e dello 0,27 per cento quelle Giuliano Fattori e Danilo Ceccaroni del precedenti”. Bonificazione), chiedendo alla Provincia
non domestiche. “Nel complesso - ha M5S hanno stigmatizzato “l’aumento del Mv l’inserimento di Via Campone Sala tra le priorità”.
Valle del Rubicone Giovedì 5 aprile 2018 13

Il sindaco Ermes Battistini: “Dal Comune unico vantaggi solo ipotetici. Lo scenario politico attuale non è pronto per affrontare questa sfida”

Longiano affossa il progetto di fusione con Gambettola


uesto matrimonio non s’ha da fare. Dal Consiglio ipotetici vantaggi futuri", i quali potranno chiedere alla Regione l’indizione di un

Q comunale di Longiano arriva, con voto unanime, il


no definitivo all’idea di fusione con il Comune di
Gambettola, senza indire un referendum.
concretizzarsi "solo a fronte di una forza politica
ampia e coesa, capace di traghettare i cittadini
verso il nuovo orizzonte. Purtroppo - ha constatato
referendum pro fusione".
Esulta il gruppo di minoranza Longiano
Comune. Valerio Antolini la butta in termini
Le due Amministrazioni avevano commissionato nel Battistini - lo scenario politico attuale non è pronto calcistici: "A noi arriva la coppa, alla
2016 alla società di consulenza "C.o. gruppo" di per affrontare questa sfida. Il gruppo di maggioranza rimangono le tribune e le moviole".
Bologna uno studio di fattibilità per avere una opposizione Longiano Comune è sempre stato Elisa Giannini rivendica il fatto di aver sempre
fotografia dei territori e disporre di dati utili a verificare contrario all’idea. Il partito che sostiene la mia sostenuto che la fusione sarebbe stata "a totale
l’opportunità o meno di avviare un eventuale percorso maggioranza (il Pd, ndr) non è mai intervenuto svantaggio di Longiano" con lo stesso studio che
di fusione. nella discussione in maniera autorevole, anzi ha lascerebbe supporre, in caso di Comune unico,
"Le difficoltà quotidiane di chi amministra i piccoli talvolta assunto posizioni discordanti, tanto che un "peggioramento dei servizi alla persona e un
centri ha portato l’Amministrazione a valutare la qualcuno, al suo interno, ha minacciato la incremento della pressione tributaria".
fusione", ha spiegato durante il Consiglio comunale il creazione di un comitato contro il progetto di Da Gambettola arriva il rammarico del sindaco
sindaco Ermes Battistini, attratto dalla "possibilità di fusione. Da altre forze politiche il vuoto assoluto". Roberto Sanulli: "Anche se il progetto oggi si
costituire la quarta città più grande della Provincia e di "Proporre ai cittadini un progetto di fusione - ha ferma qui, credo che il discorso possa essere
contare su un contributo annuo di un milione e 800 aggiunto Battistini - dovrebbe essere un traguardo riaperto in futuro con un percorso che riparta
mila euro per dieci anni", ma consapevole di "mettere a condiviso dalla maggioranza dei cittadini di tutte le dal coinvolgimento dei cittadini affinché siano le
rischio la singolarità dell’ente". frazioni, in particolare del centro storico", ove comunità, informate, a rendersi protagoniste del
"Dallo studio di fattibilità - ha spiegato il sindaco in invece è palpabile "la diffidenza di tanti". Da qui la cambiamento e delle sorti del proprio territorio".
Consiglio comunale - emergono dati che indicano solo decisione, presa "con estremo dispiacere" di "non Matteo Venturi

Esodo solo volontario e con incentivi Longiano


■ Centro storico
Cocif, sindacati Un mutuo da 480 mila euro
per procedere con i lavori
e dirigenza a confronto
a cinghia è tirata da tempo alla Cocif Il blogger Davide Fabbri
L di Longiano, investita come tante
altre imprese dalla crisi dell’edilizia.
La società cooperativa di produzione
aveva parlato
di “pressanti inviti
industriale di porte e finestre, dopo aver
fatto ricorso agli ammortizzatori sociali e alle dimissioni
a diversi contratti di solidarietà, starebbe a una quarantina Un mutuo per riqualificare il centro storico di
ora invitando alcuni lavoratori alle Longiano. Il provvedimento è stato varato nei
dimissioni, offrendo incentivi all’esodo. di lavoratori” giorni scorsi dalla maggioranza del Consiglio
Il caso è stato segnalato in primis dal comunale. Il progetto, a cura dell’architetto
blogger Davide Fabbri che ha parlato di di Pasqua. quelli che non si fossero opposti a Stefano Piraccini, era nel cassetto da tempo e in
“pressanti inviti alle dimissioni ad una Gli accordi presi in precedenza dimissioni. Gli incentivi alla attesa di finanziamenti (alienazioni, oneri di
quarantina di lavoratori, alcuni soci- dall’azienda con le forze sindacali ricollocazione, però, devono essere urbanizzazione, contributi regionali) che non
dipendenti, altri impiegati e il resto prevedevano una volontarietà incentivata assolutamente volontari”. sono mai arrivati. L’Amministrazione ha deciso
operai”. Per Fabbri, che ha raccolto le all’esodo di 14 operai e 6 impiegati, non Nell’incontro, la direzione ha dichiarato di avviare i lavori accendendo un mutuo da 480
segnalazioni degli stessi lavoratori: “In tagli superiori. Roberto Casanova, di non aver agito in spregio all’accordo mila euro con la Cassa depositi e prestiti, con
caso di dimissioni immediate l’incentivo segretario Filca-Cisl Romagna, conferma sindacale e di non aver fatto alcuna rata annuale di 30 mila euro.
all’esodo è pari a circa 18mila euro. Se il le preoccupazioni che serpeggiano tra i pressione sui dipendenti. Ha dichiarato, Gli interventi di restauro riguarderanno il muro
lavoratore non dovesse accettare dipendenti: “Siamo stati contattati da inoltre, di aver contattato diversi di contenimento di via Porta del Ponte, il
nell’immediato tale invito, il molte persone. La Cocif dopo aver lavoratori e che proseguirà anche nei bastione, una porzione della piazza
licenziamento scatterebbe a fine anno, usufruito a lungo degli ammortizzatori prossimi giorni in questa direzione, con Malatestiana e le tre porte della cinta muraria. Il
senza alcun incentivo da parte della sociali ha in essere l’ennesimo contratto l’unico intento di garantire la progetto prevede la riqualificazione del giardino
cooperativa”. Le organizzazioni sindacali, di solidarietà, con la riduzione dell’orario prosecuzione e la sostenibilità della Giannini e dell’area che si trova all’inizio di via
alle quali sono giunte segnalazioni di lavoro. Questo contratto a ore ridotte Cooperativa. Il tutto senza alcuna Porte del Ponte. Per il giardino Giannini (nella
analoghe, hanno chiesto e ottenuto la scadrà a luglio e si era ipotizzato, alla intenzione di effettuare licenziamenti foto lo stato attuale) si prevede l’impiego di
convocazione urgente di un incontro fra scadenza, una mobilità per una ventina indotti, né tantomeno prendere balaustre e di paramenti in lamelle di corten
sindacalisti e dirigenza dell’azienda, di lavoratori con accesso alla provvedimenti su chi non avesse che, poste a ridosso delle murature affioranti,
guidata dal presidente Luca Bellettini e disoccupazione (Naspi, che prevede dichiarato il proprio interesse ad intendono fornire una reinterpretazione di una
dal direttore generale Piero Cataldo. Il anche contributi figurativi) per quei accettare. parte della città scomparsa durante i
faccia a faccia si è tenuto il venerdì prima dipendenti vicini alla pensione e per MiB bombardamenti della seconda guerra mondiale.
Mv

Savignano San Mauro Pascoli Gambettola Montiano


Dialetto, Compagnia Premio “Pascoli” alla poesia La Bottega Pascucci
della Speranza sale in cattedra
Un nuovo spettacolo Ultimi giorni per partecipare alle medie di Ravenna
ono aperte le prevendite per il a bottega Pascucci di Gambettola
S nuovo spettacolo dialettale della dizione numero 17 per il premio “Pascoli” di poesia, promosso L sta tenendo ogni mercoledì
filodrammatica savignanese
“Compagnia della Speranza”.
Il debutto è previsto per venerdì 13 e
E da Sammauroindustria, associazione culturale che si prefigge
lo scopo di promuovere San Mauro Pascoli e le sue eccellenze:
il poeta Giovanni Pascoli e l’industria della calzatura.
pomeriggio alla scuola media “Don
Minzoni” di Ravenna un corso di
stampa a mano per i ragazzi.
sabato 14 aprile al Cinema teatro Due le sezioni del premio, a cui contribuisce RomagnaBanca Credito Il progetto, realizzato grazie ai fondi
Moderno di Savignano sul Rubicone cooperativo, entrambe del valore di 2 mila euro, una per le opere strutturali europei “Pon” per la Centro culturale inagibile
alle 21. Il tradizionale appuntamento
primaverile con il teatro dialettale
edite (non prima dell’1 maggio 2016) in lingua, e una per le opere
edite (non prima dell’1 maggio 2014) in dialetto con testo italiano
scuola, prevede di sperimentare la
storica tecnica con l’utilizzo di clichè
Teatro parrocchiale in soccorso
vede protagonista un testo di a fronte. Il premio “Pascoli” contempla anche un premio intagliati a mano e la prova di n accordo fra Comune e parrocchia per ovviare
Antonella Zucchini dal titolo “Vlen
pri sorgh”, tre atti comici realizzati
con la regia di Giampaolo Gobbi e
internazionale alla carriera, a discrezione della giuria, e un premio
all’opera prima, per dare visibilità a poeti esordienti, a cadenza
biennale. La giuria che vaglierà i lavori è composta da cinque
stampa su tele naturali con il
caratteristico color ruggine.
“È un’emozione - afferma Riccardo
U alla chiusura forzata del centro culturale “San
Francesco” (nella foto). Lo scorso febbraio il
locale era stato dichiarato “non utilizzabile” dai
scenografie di Roberta Cappelli e esperti e studiosi di letteratura: Daniela Baroncini (Università di Pascucci, referente della storica tecnici dell’Unione Valle del Savio a causa di un
Franco Focante. Bologna, presidente della giuria), Franco Brevini (Università di Bottega attiva dal 1826 - vedere “principio di collasso di parte del manto di
In scena Loris Migani, Simona Bergamo e Milano), Gualtiero De Santi (Università di Urbino), l’entusiasmo che hanno i ragazzi nel copertura”. Spiega il sindaco Fabio Molari: “Stiamo
Garattoni, Margherita Pepoli, Gianfranco Miro Gori (saggista, poeta), Piero Meldini (scrittore). toccare e provare le antiche lavorando a un progetto con il quale andare a
Stefano Mazzini, Marco Garattoni, Il termine ultimo di partecipazione è il 30 aprile 2018. La attrezzature e la creatività chiedere fondi per la ristrutturazione. I tempi si
Monica Bracci, Manuela Vincenzi, premiazione avverrà nel corso di una serata pubblica in programma manifestata attorno a questo preannunciano molto lunghi. Per questo stiamo
Donatella Bracci, Deborah Montali, la prossima estate al museo di Casa Pascoli. mestiere, patrimonio non solo della predisponendo una convenzione con la parrocchia
Matteo Berti e Achille Galassi. Per info: 0541 810124. È possibile scaricare il bando dal sito mia famiglia, ma di tutta la di sant’Agata per utilizzare, nel frattempo, per gli
Per info e biglietti: 0541 945894 www.sammauroindustria.com. Romagna”. Ps incontri pubblici, il teatro parrocchiale”.
14 Giovedì 5 aprile 2018 Valle del Savio

Eccellenze Sarsina Viabilità Inaugurazione


Il Gruppo Righi Antico e moderno Anas protrae
sbarca in Emilia Il Plautus festival alcune interruzioni
sfonda sul web sulla E45
I
l Gruppo Righi, fondato
da Mauro Righi a Sarsina
nel 1991, sbarca in Emilia. Così antico e così moderno. nas proroga le limitazioni già
L’azienda, leader nella
fornitura di impianti e
macchine per l’automazione
Il Plautus Festival, dedicato
all’opera di un commediografo di
oltre 2.200 anni fa, comunica con
A presenti su alcuni tratti della
strada statale 3bis “Tiberina”
(E45-E55), in provincia di Forlì-
industriale in Italia e nel successo sul web. Cesena.
mondo, apre a Bologna un
ufficio che ospiterà la divisione automazione con progettisti
Nel 2017 la pagina Facebook Plautus
Festival ha totalizzato 3.182 fans,
Fino a giovedì 12 aprile proseguirà
la chiusura della carreggiata in
Brindisi a Saligata
software. con un incremento del 58% rispetto direzione Roma tra il km 229,000 e per il nuovo macello
L’arrivo della nuova sede si accompagna con una crescita al 2016. Dal mese di giugno 2017, il km 232,800, compresa la rampa
del 10 per cento “che ha prodotto un risultato in termini cioè da quando venne reso pubblico in uscita dello svincolo ’Cesena Oltre che riaperto da qualche
occupazionali - spiega Mauro Righi - con un potenziamento il programma del festival, sono state Nord’. Il traffico continuerà a settimana, ora è stato anche
dell’organico di 16 unità, oltre che l’acquisizione della St raggiunte 280.880 persone, con essere deviato sulla carreggiata ufficialmente inaugurato il macello
Automation di Campogalliano, con l’obiettivo di creare 222.636 visualizzazioni dei post e opposta allestita a doppio senso di comunale a Saligata di Sarsina. Per
sinergie tra le società del Gruppo Righi inserendo nel 24.644 interazioni. circolazione. l’occasione erano presenti, tra gli altri,
settore zootecnico quelle dinamiche di ricerca avanzata che E nel corso del 2017 il sito All’interno del comune di le autorità, i rappresentanti dei
da sempre ci hanno caratterizzato”. www.plautusfestival.it ha consentito Verghereto invece, per consentire produttori e degli allevatori della zona.
Sempre per il 2018, anticipa Righi “è previsto un piano di ai visitatori di ottenere informazioni la prosecuzione degli interventi di Affidata a una nuova gestione, la
sviluppo con nuovi posti di lavoro, potenziamento nell’area in tempo reale, registrando 21.432 messa in sicurezza di un viadotto, struttura serve grossisti e privati, copre
progettazione hardware e software, collaborazioni esterne e visite, con 68.495 pagine viste e un permarrà la chiusura dello svincolo un bacino d’utenza da Rimini a
sviluppo su nuovi mercati”. incremento dell’8% rispetto al 2016. di ’Canili’ (km 162,800), in entrata Ravenna e opera anche macellazioni
Al.me. e in uscita, fino al 31 luglio 2018. d’urgenza.

Tradizioni
Il prossimo 10 giugno il Comune plautino dovrà scegliere
■ Domenica in albis
Sarsina scalda i motori Omaggio alla Madonna
di Corzano
La domenica dopo Pasqua,

Elezioni comunali in vista


la domenica in albis, si celebra la prima delle
due tradizionali feste al santuario di Corzano
(la seconda si tiene l’ultima domenica di
agosto).
Sabato 7 aprile, alle 20, al suono delle
campane si accenderanno

D
opo la campagna elettorale per singoli candidati e la valutazione unica di comunità, fondata su alcuni
le politiche del 4 marzo si sull’operato degli amministratori punti programmatici di forte contemporaneamente i fuochi in tutta la
scaldano i motori per il rinnovo uscenti, ma certamente il voto del 4 caratterizzazione identitaria e di vallata come omaggio alla Madonna di
di sindaci e Consigli comunali, marzo può indicare “l’umore” dei valorizzazione del territorio, delle Corzano, protettrice della valle.
a partire dal Comune di Sarsina che il cittadini. tradizioni, della “cultura” di collina e di Domenica 8 aprile si celebra Messa al
prossimo 10 giugno (la data è stata Da questo punto di vista i quattro montagna. santuario alle 7, alle 9, alle 11, alle 15,30 e
ufficialmente fissata pochi giorni fa) Comuni del “sub ambito montano”, col Ma l’attenzione riservata all’iniziativa alle 17; alle 15 si recita il rosario.
dovrà scegliere il nuovo primo voto del 4 marzo, hanno fatto il non sembra entusiasmante. Alle 18, al termine dell’ultima celebrazione,
cittadino. “Comune unico”. È naturalmente presumibile che il si inaugura la collocazione della copia della
Anche senza l’improvvisa morte del Il centro destra, come coalizione, ha centrodestra, forte di un radicamento maiolica robbiana un tempo presso il
sindaco Luigino Mengaccini il Comune prevalso ovunque, anche in valle con “storico” e del successo elettorale del 4 Santuario, curata dall’associazione
plautino avrebbe votato nel turno una forte affermazione della Lega. marzo, si ripresenti senza “cedere” a Il faro di Corzano.
“sfalsato” delle amministrative di Il movimento Cinquestelle è il partito visioni unitarie, anche se rimane aperta Alla cerimonia parteciperanno anche il
quest’anno, poiché a Sarsina si votò più votato a Mercato Saraceno, a la questione del candidato sindaco. vescovo Douglas Regattieri e monsignor
anticipatamente cinque anni fa dopo la Sarsina e a Bagno di Romagna (a Così come rimane da vedere se si Paolo De Nicolò, reggente emerito della
morte dell’allora sindaco Malio Verghereto il partito più votato è la presenterà la lista del movimento Prefettura della Casa pontificia, che tratterà
Bartolini. Lega). Cinquestelle, come avvenne nella gli aspetti storico-artistici dell’opera.
Rinnoveranno sindaci e Consigli alla Il centrosinistra, come coalizione, è al tornata del 2013. La festa sarà allietata dalla banda musicale
“normale” scadenza della primavera terzo posto ovunque (ad eccezione del In questi anni una presenza del Santa Cecilia e al termine verrà offerto un
2019 i Comuni di Bagno di Romagna e secondo posto di Bagno di Romagna), Movimento a Sarsina come negli altri rinfresco ai presenti.
di Mercato Saraceno, mentre per anche a Mercato Saraceno dove guida Comuni della valle non si è avvertita, Giovedì 5 aprile, venerdì 6 aprile e sabato 7
Verghereto si andrà al voto nel 2020. l’Amministrazione. punti di riferimento non si conoscono. aprile, in preparazione alla festa, si terrà il
Non è mai consigliabile trarre in A Sarsina dunque in questi giorni si E così si potrebbe arrivare al paradosso triduo a Corzano, con ritrovo alle 15,30 in
maniera automatica delle previsioni dovrà cominciare ad accelerare. per cui il partito che ha ottenuto il piazza Allende a San Piero in Bagno e
sulla base di quanto successo col voto Già nelle settimane scorse, su proposta maggior numero di consensi alle scorse partenza in pullman per il santuario,
delle politiche. dell’ex sindaco (allora Pci) Lucio politiche non si presenta alla scadenza dove alle 16 si recita il rosario e alle 16,30
Alle amministrative incide in misura Cangini, si era attivata un’iniziativa per del voto per il governo dei Comuni. si celebra la Messa.
particolare la conoscenza e la stima dei proporre la costituzione di una lista Alberto Merendi Al.me.

alute e benessere al centro tema impellente per il territorio è malattie mentali, delle dipendenze da confermata la necessità del

S dell’incontro svoltosi il 28 marzo


a Bagno di Romagna per la
programmazione partecipata dei
quello dell’invecchiamento della
popolazione. Segnalata l’esigenza di
servizi per anziani e di un centro
gioco d’azzardo e delle sostanze, che
si sta affrontando con incontri per la
popolazione.
mantenimento del reparto di
medicina, lungo degenza e dei servizi
e prestazioni garantiti dal
servizi socio sanitari per il triennio diurno che si potrebbe realizzare L’Amministrazione comunale segnala Poliambulatorio Sant’Agnese in
2018 - 2020. L’assessore ai servizi ampliando la Casa protetta Camilla l’esigenza di un centro ricreativo per i convenzione con l’Ausl. Nei giorni
sociali Enrica Lazzari ha fatto il quadro Spighi. L’obiettivo condiviso è quello giovani, emersa anche dal tavolo di scorsi, è stato aperto e avviato
delle attività sociali e fornito i dati di rafforzare il progetto “Lotta alla lavoro del percorso partecipato “quale l’ambulatorio delle cronicità per
rappresentativi comunali. solitudine” svolto da tre anni dai futuro per la Montagna” per lo pazienti affetti da diabeti di tipo 2, che

Il punto su salute Tra le priorità emerse, l’emergenza


povertà, un fenomeno che sta
aumentando. Si fatica a pagare
volontari di Anteas e rivolto agli
alcuni anziani soli, e “Caffè Alzheimer
Alto Savio” iniziato lo scorso anno
sviluppo nella Valle del Savio.
Infine, tema caldo resta quello
dell’ospedale Angioloni di San Piero in
prevede la presa in carico attiva da
parte dei medici di Medicina Generale
e che sarà destinato a un ampliamento
e benessere l’affitto e le bollette e servono più
risorse da destinare al sociale. Altro
presso il centro Auser di San Piero.
Un altro tema sensibile è quello delle
Bagno. All’interno del riordino dei
servizi sanitari dell’Area Vasta, è stata
del servizio con il coinvolgimento di
altre malattie.

La Banca di casa tua!


Radici e Futuro Giovedì 5 aprile 2018 15

LA ROMAGNA TRA MITI E TRADIZIONI. Chi non ricorda con affetto certe
macchiette, certi “barboni” noti da sempre in tutta la Romagna. La loro
storia poteva far ridere, ma anche commuovere

Scnignot ogni tre anni,


elegantissimo, si recava a Parigi COLAZIONE TRA LE RIGHE
Racconto: Serena Menghi

I
n ogni tempo e in ogni città vi sono stati e vi sono Foto: Denise Biondi
“barboni”, vere macchiette, alcuni ripugnanti, altri Ricetta: Marika Lombardi
simpatici. Spesso si riempiono non di alimenti, ma di alcol.
Conosciamone alcuni molto noti nel forlivese nella prima Rimboccare le maniche e mettersi il grem-
metà del Novecento: Cabùsa fu muratore, poi urlatore dei vini biule. Fare un impasto con poca acqua, sim-
dei proprietari delle vigne. In seguito, ubriaco di professione. patia e lievito. Aggiungere poi fiducia e
Tutta la strada era sua e i monelli, vedendolo procedere a responsabilità con un po’ di scorza di testar-
zigzag, gli davano da dire. Egli tentava di inseguirli e cadeva; i daggine, per rendere il tutto più interessante
furfanti allora cominciavano a bersagliarlo con gli oggetti più (senza esagerare). Buttare dentro protezione,
disparati. Piccolo, roseo, rotondo sembrava una botticella. E pazienza, determinazione e bellezza a piacere.
poiché il vino lo agognava sempre, gliene facevano ingerire Mescolare tutto insieme, aggiungendo per ul-
una quantità enorme a mezzo d’un imbuto e poi premendogli
timo lo sguardo.
il ventre glielo facevano rimettere dalla bocca come fosse una
Si potrebbe dividere il composto in più parti,
fontanella. Un bruto era lui, ma bruti ancora di più gli altri.
Mort tré volt, figura alta, olivastra, taciturna. Sembrava una y ma è sempre meglio tenerlo tutto per sé.
rovesciata. Per ben tre volte, in brevissimo tempo, fu dichiarato Restare a guardarlo prendere forma per qual-
morto, ma sempre risuscitò. I monelli per deriderlo gli che istante e poi riporlo in forno perché sia
gridavano: “Mort tré volt” e lui a inseguirli e a minacciarli con caloroso al punto giusto. A questo punto sfor-
un nodoso randello. L’ultima volta che si ammalò, fu dichiarato nare il marito perfetto e riempirlo di dolcezza.
guaribile in pochi giorni invece morì per davvero. Infallibilità
dei giudizi medici! Bertaccini lassa la birèna, era un ometto Maritozzi
smilzo e tutto nervi. Per un’ingiustizia subita, volle soffocare
nel vino il suo dolore e perciò divenne il ludibrio degli
sfaccendati, giovani e adulti. Bastava gridargli: “Bertaccini lassa
la birèna” per farlo andare su tutte le furie. Il lazzo gli ricordava
l’origine di tutte le sue sventure. Accusato, ingiustamente,
d’aver tentato di rubare una “birèna / tacchina” dall’aia d’un
mezzadro, non ebbe più pace. Tale disgrazia, invece di
suscitare un’ondata di compassione, fu causa della perenne
beffa che l’accompagnò sino alla morte. Le folle, a volte, sono
spietate sino alla crudeltà. Schignot: singolare figura di uomo
alto, roseo, ben piantato. Non fu schernito dalla plebaglia. Volle
e seppe essere il più straccione di tutti i poveri. Girava con una
sportaccia sotto il braccio sinistro e un vestito tutto a brandelli.
Non cercava e non voleva elemosine. Viveva con quanto DISEGNO DI ANTONIO DAL MUTO TRATTO DAL LIBRO “ TE LO
DO IO IL BARBONE”
raccoglieva dai rifiuti delle ortolane. Non parlava mai con
nessuno; tanti lo ritennero muto, invece in gioventù era stato Ingredienti per 6 maritozzi:
uomo elegantissimo, brioso e faceto dicitore. Era stato sarto e omaggio alla tomba di colei che non l’aveva
visse a Parigi dove guadagnava molto denaro. Sempre vestito di compreso. Poi ritornava, rivestiva i cenciosi 250 gr di farina Manitoba
nero, cilindro e scarpe lucide, fece innamorare una giovane indumenti e riprendeva la sua vita di randagio 125 ml di acqua tiepida
ereditiera che si suicidò per paura di non essere corrisposta. solitario. La sua triste storia, forse risaputa, incuteva (si può sostituire con il latte)
L’elegantone senza rimorsi e senza colpe ne provò però tale rispetto e pietà anche nei monelli. 10 gr di lievito di birra essiccato
strazio che rimpatriò e volle diventare 1’uomo più vergognoso A giovedì prossimo. o 6 gr di lievito di birra fresco
della sua terra. Ogni tre anni abbandonava i luridi cenci e Diego Angeloni 40 ml di olio di semi di girasole
riappariva elegantissimo: si recava a Parigi per rendere 50 gr di zucchero di canna
Scorza di arancia e di limone

Per la farcia:
La soluzione 200 ml di panna di soia da montare
Le cose dei nonni a “Le cose dei nonni” della Proverbio A piacere: frutta fresca, gocce di cioccolato,
cannella, miele, frutta secca
scorsa settimana è: la scarabatla
I nostri (veniva utilizzata al posto delle E tocca sempr’ a i schelz
andè pr’ i spen Procedimento:
lettori campane il venerdì santo). Per prima cosa mescolare la farina con lo zuc-
sono invi- La soluzione esatta è stata data per Tocca sempre agli scalzi chero, il lievito (seguendo il consiglio nella con-
tati a in- prima da Silvia Tassinari che vince andare sugli spini fezione) e scorza di arancia e limone. Unire poi
dovinare il libro “Te lo do io il barbone” da l’acqua e l’olio e impastare. Far riposare tutta la
l’oggetto ritirare in redazione, via don Min- C’è poco da fare, la saggezza rac- notte al caldo. Dividere l’impasto in 6 palline e far
della me- zoni 47, Cesena, in anteprima ri- chiusa nei proverbi è sempre pun- lievitare ancora mezz’ora. Infornare a 180 gradi,
moria spetto alla presentazione di tuale e attuale. Poche parole per far forno già caldo, per 20 minuti. Tagliare a metà e
(foto mercoledì 11 aprile che avverrà capire velocemente la situazione, e farcire con la panna vegetale precedentemente
alle 21 al Ridotto. che il mondo è sempre andato così. montata e a piacere quello che preferite (io ho
sopra).
Chi non è attrezzato deve affrontare scelto l’abbinamento fragole e cioccolato e fragole
Che cosa Tra i partecipanti che hanno dato e cannella).
le difficoltà maggiori. E in tempi di
è? la soluzione esatta, è stato sorteg-
crisi economica e stagnazione, Per un disguido, il procedimento della ricetta
La soluzione, rigorosamente in dialetto, va giato Silvano Donati: vince un vas- anche oggi, chi soffre di più? Forse è
comunicate alla redazione (redazione@cor- soio di 10 bomboloni da ritirare della scorsa settimana “Colomba di Pasqua”
proprio il destino di chi non ha le pubblicato in pagina è errato. Ci scusiamo
rierecesenate.it. Primo premio (libro). Pre- presso la pasticceria “Caffè le mil- scarpe quello di dover camminare
levoglie”, viale Abruzzi 233 angolo con le autrici e con i lettori.
mio a sorteggio fra tutti i partecipanti: un sulle spine. Ed è profondamente in-
via Lazio a Cesena, zona stadio. Il procedimento corretto è pubblicato sul sito
vassoio di bomboloni. giusto. www.corrierecesenate.it nella sezione Diocesi.
D.A.

Ingredienti per 4 persone: ½ bicchiere di vino bianco


L’azdora di Romagna 600 gr. di fegato di maiale
100 gr. di rete di maiale
2 cucchiai di olio extravergine di
oliva
di Giusi Canducci 8 foglie di alloro sale
1 cipollotto pepe
Prendere il fegato e tagliarlo in 8 parti possibil-
FEGATELLI AL TEGAME mente della stessa dimensione, salare e pepare
su tutti i lati, appoggiare su ogni tocchetto con
una foglia di alloro e poi avvolgere il tutto con la
C onsiderato dai nostri avi un piatto povero che vedeva come protagonista
una delle parti meno nobili del maiale, il fegato, oggigiorno che final-
mente ci si è resi conto di quanto siano gustose e versatili le frattaglie, o per
rete di maiale, se necessario fermare la rete con
uno stecchino. In un tegame far rosolare il cipol-
lotto tritato grossolanamente in olio evo, ada-
meglio dire il “quinto quarto”, i fegatelli stanno vivendo un periodo di giarvi i fegatelli e dorarli con cura su tutti i lati,
grande successo. sfumare con il vino bianco, coprire con un co-
Proposti nei vari ristoranti in svariate versioni, sono sempre apprezzati da perchio, e portare a cottura per 20 minuti ag-
chi ama i gusti forti e decisi. giungendo poca acqua nel caso si asciugassero
Questa è la versione più tradizionale. troppo. Ricordarsi di eliminare con cura gli stec-
chini prima di servire.
16 Giovedì 5 aprile 2018 Attualità

L’erratico adolescente disabile è solo


L’
FOTO ARCHIVIO SIR adolescenza viene definita da alcuni studiosi come percorso
“erratico”, dove i confini tra certezza e dubbio divengono labili e il
ragazzo in crescita faticosamente tenta di costruire e, nello stesso
tempo, “scoprire” la propria identità, testando attitudini e limiti e
spesso estremizzando il conflitto con la famiglia, nella determinazione di
affermare la propria individualità.
E se il momento appare critico per i cosiddetti normodotati, diventa
delicatissimo per i ragazzi con disabilità. Si parla poco del connubio
adolescenza e disabilità; gli studi si concentrano soprattutto nell’età infantile
e anche la scuola pare meglio attrezzata ad accogliere e formare il bambino
disabile, presentando invece molte
Nella disabilità lacune per la fascia di età che conduce
all’età adulta.
l’età adulta rappresenta Durante l’età infantile il bambino
l’incognita più temibile. disabile si è confrontato con le proprie
difficoltà, supportato dalla famiglia,
La tentazione dagli specialisti e anche dagli
insegnanti. Ha maturato una
sarà quella percezione della propria persona
di “fermare il tempo” comunque parziale e ha faticato
molto nel processo di integrazione. La
diversità, anche quando affrontata
con intelligenza e strumenti adeguati,
rappresenta comunque una prova
difficile e dolorosa. Lo è per
l’individuo e per la famiglia, che
Sarà Paolo Gentiloni a firmare il Documento di economia e finanza (Def) contemporaneamente impegna le
proprie energie nell’elaborazione
FOTO ARCHIVIO SIR dell’accettazione della patologia che,
spesso, si svela per gradi e negli anni
evidenzia distanze importanti con i
coetanei normodotati. Negli anni
dell’infanzia la riflessione educativa si
concentra sulla ricerca delle strategie
di compensazione e sulle terapie
migliorative. Questo necessario lavoro
collettivo spesso però interferisce con
la rappresentazione del sé corporeo
da parte del bambino, che vive la
propria fisicità in una autonomia
soltanto parziale. La percezione del sé
si afferma con tempi più lunghi e, a
volte, in maniera incompleta.
L’appuntamento con l’adolescenza,
invece, disintegra i “tempi
supplementari” e fa esplodere la
pubertà e anche la maturazione
sessuale. I cambiamenti repentini
Il 22 aprile si vota in Molise,
il 29 in Friuli-Venezia Giulia, L’agenda strapiena possono essere addirittura traumatici,
come pure lo sono nei normodotati
che però ci arrivano attraverso un
percorso più finalizzato alla crescita e
il 20 maggio inValle d’Aosta.
Il 10 giugno ancora alle urne di un governo che non c’è alla evoluzione percepite in maniera
positiva, al di là delle criticità legate
all’età.
Nella disabilità, invece, l’età adulta
rappresenta l’incognita più temibile. Il
bambino disabile può trovare

N
essuno al momento è in grado indicazioni programmatiche andranno il 10 giugno è stata indetta una serie di protezione nelle pieghe della famiglia
di dire con certezza quale inviate in Europa entro il 30 aprile, elezioni comunali e circoscrizionali e della scuola. L’adulto disabile esce
governo avrà il Paese nella salvo proroghe tutte da verificare. Ma che coinvolgerà 7 milioni di cittadini. dalla rete della tutela, pur
nuova legislatura appena entro maggio arriverà comunque il In autunno, poi, sono previste le conservandone alcune forme, e
iniziata. Sono invece ben individuabili giudizio definitivo della Ue sulla legge elezioni regionali in Basilicata e affronta la propria esistenza senza più
sin d’ora appuntamenti e scadenze di bilancio varata alla fine dello scorso andranno al voto le province filtri.
istituzionali con cui sarà necessario anno e si parla da tempo della autonome di Trento e Bolzano. La famiglia vive l’adolescenza dei figli
comunque fare i conti di qui a un necessità di una manovra economica Ma se portiamo lo sguardo appena disabili con fondata preoccupazione.
anno, almeno. Un’agenda che si correttiva. A settembre, poi, ci sarà da oltre il limite dell’anno in corso, nel Questo anche perché il nucleo
compone di impegni di natura presentare la nota di aggiornamento al 2019 si terrà una tornata regionale e familiare ha negli anni precedenti
politico-economica e di verifiche Def e quindi inizierà la partita della amministrativa di grande peso e, costruito con grande fatica un
politiche in senso stretto, come sono i legge di bilancio. Qualunque governo soprattutto, tra il 23 e il 26 maggio si equilibrio fatto di abitudini, terapie e
passaggi elettorali. sarà in carica, dovrà trovare 12,4 svolgeranno le elezioni europee. Un routine, con la consapevolezza della
Sotto il primo profilo, c’è una scadenza miliardi soltanto per evitare l’aumento appuntamento che in questa fase precarietà e un permanente senso di
estremamente ravvicinata: entro il 10 dell’Iva. Alcune stime indicano in 30 storica assume in sé una rilevanza angoscia. Nell’adolescenza, inoltre, si
aprile il governo deve presentare alle miliardi la portata complessiva eccezionale e che rappresenta anche arriva alla rassegnazione amara nei
Camere il Documento di economia e dell’operazione. l’orizzonte in cui si stanno muovendo confronti di molte aspettative, tradite
finanza (Def ), in pratica la cornice in Le scadenze elettorali non sono meno già ora i partiti italiani. Sarà infatti un negli anni. Se la famiglia non ha
cui andrà inserita la futura legge di serrate e sono significative non solo banco di prova ineludibile per gli investito in maniera adeguata nella
bilancio. A meno di un’improvvisa per le popolazioni interessate, ma equilibri che nel frattempo si saranno qualità della relazione affettiva nei
accelerazione nel processo di anche per come possono ridisegnare la faticosamente raggiunti, anche se non confronti del figlio disabile e nella
formazione del nuovo governo, sarà geografia dei poteri locali e per dovesse aver corso la tentazione di fare dinamiche con gli altri membri
l’esecutivo Gentiloni a presentare il l’impatto indiretto che avranno sulla un bis ravvicinato delle elezioni coinvolti, sarà sopraffatta da un senso
Def, limitandosi in sostanza a politica nazionale. Il 22 aprile sono in politiche. Ma manca un anno o poco di cocente delusione.
fotografare la situazione e le tendenze programma le elezioni regionali in più e arrivare a quella scadenza non La tentazione sarà quella di “fermare il
in atto. Su di esso si esprimerà con Molise, il 29 aprile in Friuli-Venezia sarà un’impresa facile. tempo”, rimandando la crescita del
risoluzioni il Parlamento e le Giulia, il 20 maggio in Valle d’Aosta. Per Stefano De Martis figlio nell’illusoria speranza di un
miracolo e di una risoluzione;
continuando a considerare il
portatore di handicap come un eterno
bambino,cercando di proteggerlo e di
difenderlo. L’atteggiamento è
Yemen: “diversi bambini uccisi a Hodeida” comprensibile, soprattutto per il
senso di solitudine “sociale” che
“Il 2 aprile diversi bambini sono maggior numero di bambini da attacchi indiscriminati e molto spesso le famiglie dei disabili
stati uccisi durante un attacco quando il conflitto in Yemen ha violenti”. L’Unicef ricorda che a sperimentano.
nella città di Hodeida, sulla iniziato ad acuirsi a marzo 2015. tre anni dall’inizio del conflitto in Occorre quindi una cultura
costa, nello Yemen occidentale”. Nessuna delle parti coinvolte in Yemen 22,2 milioni di persone in dell’accoglienza e dell’inclusione che
A darne notizia è Geert questa guerra brutale ha per un Yemen hanno bisogno di una sappia andare oltre l’età infantile e
Cappelaere, direttore regionale solo secondo rispettato i principi qualche forma di assistenza tenga conto delle esigenze complesse
Unicef per il Medio Oriente e il fondamentali di protezione umanitaria, tra cui circa 11,3 dell’adulto disabile, offrendogli la
Nord Africa: “È uno degli attacchi dell’infanzia. I bambini milioni di bambini di età inferiore possibilità di una esistenza autentica.
che ha causato la morte di un continuano ad essere vittime di ai 18 anni Silvia Rossetti
CREDITS: UNICEF
Vita della Chiesa Giovedì 5 aprile 2018 17

La versione integrale del tradizionale messaggio “Urbi et orbi”, pronunciato


dalla Loggia delle benedizioni, dopo la Messa di Pasqua in piazza San Pietro

L’appello del Papa per la pace


FOTO ARCHIVIO SIR

C
ari fratelli e sorelle, manchino accoglienza e
buona Pasqua! assistenza a quanti tra i suoi
Gesù è risorto dai morti. figli sono costretti ad
Risuona nella Chiesa in abbandonare la loro patria.
tutto il mondo questo Frutti di vita nuova Cristo
annuncio, insieme con il canto Risorto porti per i bambini che,
dell’Alleluia: Gesù è il Signore, il a causa delle guerre e della
Padre lo ha risuscitato ed Egli è fame, crescono senza speranza,
vivo per sempre in mezzo a noi. privi di educazione e di
Gesù stesso aveva assistenza sanitaria; e anche
preannunciato la sua morte e per gli anziani scartati dalla
risurrezione con l’immagine del cultura egoistica, che mette da
chicco di grano. Diceva: “Se il parte chi non è “produttivo”.
chicco di grano, caduto in terra, Frutti di saggezza invochiamo
non muore, rimane solo; se per coloro che in tutto il mondo
invece muore, produce molto hanno responsabilità politiche,
frutto” (Gv 12,24). Ecco, proprio perché rispettino sempre la
questo è accaduto: Gesù, il dignità umana, si adoperino
chicco di grano seminato da con dedizione a servizio del
Dio nei solchi della terra, è bene comune e assicurino
morto ucciso dal peccato del sviluppo e sicurezza ai propri
mondo, è rimasto due giorni cittadini.
nel sepolcro; ma in quella sua Cari fratelli e sorelle,
morte era contenuta tutta la anche a noi, come alle donne
potenza dell’amore di Dio, che accorse al sepolcro, viene
si è sprigionata e si è rivolta questa parola: “Perché
manifestata il terzo giorno, cercate tra i morti colui che è
quello che oggi celebriamo: la vivo? Non è qui, è risorto!” (Lc
Pasqua di Cristo Signore. Noi 24,5-6). La morte, la solitudine e
cristiani crediamo e sappiamo
che la risurrezione di Cristo è la
vera speranza del mondo,
quella che non delude. È la “Noi oggi domandiamo Oriente, affinché il dialogo e il per la penisola coreana, perché Anche a noi viene
forza del chicco di grano, quella rispetto reciproco prevalgano i colloqui in corso promuovano
dell’amore che si abbassa e si frutti di pace sulle divisioni e sulla violenza. l’armonia e la pacificazione rivolta questa parola:
dona fino alla fine, e che
davvero rinnova il mondo.
per il mondo intero. Possano i nostri fratelli in
Cristo, che non di rado
della regione. Coloro che hanno
responsabilità dirette agiscano
“Perché cercate
Questa forza porta frutto anche In questa Pasqua subiscono soprusi e con saggezza e discernimento tra i morti
oggi nei solchi della nostra persecuzioni, essere testimoni per promuovere il bene del
storia, segnata da tante
la luce di Cristo Risorto luminosi del Risorto e della popolo coreano e costruire
colui che è vivo?
ingiustizie e violenze. Porta illumini le coscienze” vittoria del bene sul male. rapporti di fiducia in seno alla Non è qui, è risorto!”
frutti di speranza e di dignità Frutti di speranza supplichiamo comunità internazionale.
dove ci sono miseria ed in questo giorno per quanti Frutti di pace chiediamo per
esclusione, dove c’è fame e militari, affinché si ponga anelano a una vita più l’Ucraina, affinché si rafforzino la paura non sono più l’ultima
manca il lavoro, in mezzo ai termine immediatamente allo dignitosa, soprattutto in quelle i passi in favore della concordia parola. C’è una parola che va
profughi e ai rifugiati - tante sterminio in corso, si rispetti il parti del continente africano e siano facilitate le iniziative oltre e che solo Dio può
volte respinti dall’attuale diritto umanitario e si provveda travagliate dalla fame, da umanitarie di cui la pronunciare: è la parola della
cultura dello scarto -, alle ad agevolare l’accesso agli aiuti conflitti endemici e dal popolazione necessita. Risurrezione (cfr Giovanni
vittime del narcotraffico, della di cui questi nostri fratelli e terrorismo. La pace del Risorto Frutti di consolazione Paolo II, Parole al termine della
tratta di persone e delle sorelle hanno urgente bisogno, risani le ferite nel Sud Sudan: supplichiamo per il popolo Via Crucis, 18 aprile 2003). Con
schiavitù dei nostri tempi. assicurando nel contempo apra i cuori al dialogo e alla venezuelano, il quale - come la forza dell’amore di Dio, essa
E noi oggi domandiamo frutti condizioni adeguate per il comprensione reciproca. Non hanno scritto i suoi Pastori - “sconfigge il male, lava le colpe,
di pace per il mondo intero, a ritorno di quanti sono stati dimentichiamo le vittime di vive in una specie di “terra restituisce l’innocenza ai
cominciare dall’amata e sfollati. quel conflitto, soprattutto i straniera” nel suo stesso Paese. peccatori, la gioia agli afflitti,
martoriata Siria, la cui Frutti di riconciliazione bambini! Non manchi la Possa, per la forza della dissipa l’odio, piega la durezza
popolazione è stremata da una invochiamo per la Terra Santa, solidarietà per le molte persone Risurrezione del Signore Gesù, dei potenti, promuove la
guerra che non vede fine. In anche in questi giorni ferita da costrette ad abbandonare le trovare la via giusta, pacifica e concordia e la pace” (Preconio
questa Pasqua, la luce di Cristo conflitti aperti che non proprie terre e private del umana per uscire al più presto Pasquale).
Risorto illumini le coscienze di risparmiano gli inermi, per lo minimo necessario per vivere. dalla crisi politica e umanitaria Buona Pasqua a tutti!
tutti i responsabili politici e Yemen e per tutto il Medio Frutti di dialogo imploriamo che lo attanaglia, e non Papa Francesco

“Da mezzogiorno alle tre si fece buio su tutta la terra. Solo allora è consentita la sosta sul Golgota - ricorda
don Tonino Bello - Pasqua sia per tutti il rotolare del macigno, la fine degli incubi, l’inizio della luce”

“La tua croce è sempre collocazione provvisoria”


C
ollocazione provvisoria. Tra i messag- ci. Una permanenza più lunga sarà conside- co di grano che “porta frutti di speranza e di Tempio di Gerusalemme, memoria della li-
gi di auguri di questa Pasqua, un pen- rata abusiva anche da Dio”. dignità dove ci sono miseria ed esclusione, berazione dalla schiavitù d’Egitto. Così nella
siero di don Tonino Bello, il quale, ve- Pasqua “è la festa dei macigni rotolati” - è dove c’è fame e manca il lavoro, in mezzo ai notte della veglia di Pasqua, la madre di tut-
dendo un cartello posto accanto a un sempre una immagine di don Tonino - e an- profughi e ai rifugiati - tante volte respinti te le veglie per sant’Agostino, la luce che ir-
crocifisso in un locale della sacrestia del duo- che per chi soffre ci sarà una “deposizione dall’attuale cultura dello scarto - alle vittime rompe nelle tenebre - le luci che si accendo-
mo vecchio di Molfetta, disse al parroco di la- dalla croce”. del narcotraffico, della tratta di persone e del- no nella basilica avvolta nel buio - vuole pro-
sciare lì croce e cartello. Vi era scritto: collo- Macigni sono la solitudine, la miseria, la ma- le schiavitù dei nostri tempi”. Macigni, e che prio ricordare che prima di tutto c’è la luce -
cazione provvisoria. “Penso che non ci sia for- lattia, l’odio, la disperazione, il peccato. Ma- macigni, le guerre che insanguinano la Terra lumen Christi pronuncia il diacono - c’è il
mula migliore per definire la croce: la mia, la cigni che il terzo giorno vivono della speran- Santa, Medio Oriente, Africa, Asia. È il mon- nuovo inizio, quel macigno rotolato che sor-
tua, non solo quella di Cristo. Coraggio...la za di quella pietra rotolata che le donne, “van- do “fratturato dalle divisioni e dalle guerre”, prende: “gli annunci di Dio sono sempre sor-
tua croce, anche se durasse tutta la vita, è no di fretta” dice papa Francesco nell’omelia dice Francesco nella veglia del venerdì santo; prese, perché il nostro Dio è il Dio delle sor-
sempre collocazione provvisoria”. E ricorda- di Pasqua, vedono accanto all’ingresso del se- “un mondo divorato dall’egoismo dove i gio- prese”, afferma il Papa nell’omelia della mes-
va che nel Vangelo c’è una frase “che riassu- polcro. Vanno di fretta perché “le sorprese di vani, i piccoli, i malati, gli anziani sono emar- sa del giorno; usando il “linguaggio dei gio-
me la tragedia del creato al momento della Dio ci mettono in cammino subito, senza ginati”. vani, la sorpresa è un colpo basso; tu non te
morte di Cristo: da mezzogiorno alle tre si fe- aspettare. Macigni sono anche le “tante in- Il venerdì è il tempo del silenzio, della “ver- lo aspetti, e lui va e ti commuove”.
ce buio su tutta la terra. Da mezzogiorno alle giustizie e violenze” che ancora oggi si trova- gogna di aver scelto Barabba e non te, il po- Pasqua, ricordava don Tonino Bello, “sia per
tre del pomeriggio. Solo allora è consentita la no “nei solchi della nostra storia”, afferma il tere e non te, l’apparenza e non te, il dio de- tutti il rotolare del macigno, la fine degli in-
sosta sul Golgota. Al di fuori di quell’orario, Papa nel messaggio Urbi et Orbi, cioè alla cit- naro e non te, la mondanità e non l’eternità”. cubi, l’inizio della luce, la primavera di rap-
c’è il divieto assoluto di parcheggio. Dopo tre tà e al mondo. La risurrezione di Cristo “è la Cristo è morto sulla croce proprio nell’ora in porti nuovi”.
ore ci sarà la rimozione forzata di tutte le cro- vera speranza del mondo”, è la forza del chic- cui era consuetudine immolare gli agnelli nel Fabio Zavattaro
18 Giovedì 5 aprile 2018 Solidarietà

Si tiene sabato 7 e domenica 8 aprile a Cesena, al convento dei Frati cappuccini. Il ricavato sarà destinato alle zone più indigenti dell’Etiopia

“L’usato che konta”sui banchi del mercatino missionario


“H
ai mobili, vestiti, materiale provenienti da tutta Italia. Il ricavato della domenica, momento centrale
per la cucina, oggetti, libri, viene interamente destinato alle zone più dell’evento.
tappeti, quadri, giochi, indigenti dell’Etiopia, quali Tarcha e Di seguito il dettaglio del programma:
biciclette, scarpe... insomma, materiale Wakka, zone in cui si concentra l’azione Sabato 7 aprile. Alle 14,30 apertura del
in buono stato che non utilizzi? di aiuto dei missionari. mercatino. Alle 18 aperitivo di benvenuto
Donalo! Lo rivenderemo al mercatino”. Nel tempo, la componente cesenate, a cui seguirà una serata musicale. Il
Si apre con questo slogan l’invito a all’interno di questa realtà, è diventata giorno successivo, domenica 8 aprile, il
partecipare alla due giorni “L’usato che sempre più presente, tanto che è stato mercatino verrà aperto alle 9,30. Alle 11 ci
konta” che si terrà sabato 7 e domenica chiesto loro di promuovere un “campo sarà la celebrazione della Messa e alle
8 aprile al convento dei Cappuccini, a itinerante” a Cesena, nei giorni 7 e 8 di 12,30 si terrà il cosiddetto “picnic dei
Cesena. aprile. popoli”, durante il quale si metterà in
Da un po’ di anni alcune persone di Per chi volesse partecipare come comune quello che ciascuno porterà. Alle
Cesena sono in rapporto di volontario, il campo inizierà venerdì 6 15 verranno presentate alcune
collaborazione con i frati cappuccini di aprile alle 18 e terminerà domenica 8 testimonianze. Alle 18 il mercatino verrà
Imola. Questo legame si deve al campo aprile alle 19. chiuso.
di volontariato che si tiene all’interno Per iscrizioni rivolgersi ad Andrea (349 Il programma della due giorni verrà
del convento imolese tra agosto e 6923436). svolto anche in caso di brutto tempo. Per
settembre di ogni anno. Un campo che All’evento parteciperanno anche informazioni, la pagina Facebook
trova i suoi inizi negli anni ’70. l’associazione Campo Emmaus e altre “Campo missionario a Cesena”, oppure
Il campo di volontariato consiste nella associazioni di aiuto missionario del Gigi, cell. 348 1043096.
raccolta di oggetti donati da parte della popolazione di Imola e cittadine territorio cesenate. Ciò avverrà in Per info consegna materiale: Lorenzo, 320
vicine a cui segue la vendita degli stessi oggetti da parte di volontari maniera particolare durante la Messa 4944313.

QUARTIERI SOLIDALI S
i è chiusa con un bilancio molto
positivo la 13esima edizione della
colletta alimentare organizzata dai
12 quartieri di Cesena lo scorso 17 marzo
“Anche quest’anno – dichiarano il sindaco
Paolo Lucchi e l’assessore ai servizi per le
persone Simona Benedetti – la colletta
alimentare organizzata dai quartieri ha

il volto bello della comunità per sostenere le famiglie povere della città.
Quasi 138 quintali di alimenti raccolti,
praticamente in linea con lo scorso anno.
Precisamente 13.790,40 chilogrammi di
mostrato il volto più bello e più solare di
Cesena, quello solidale e accogliente.
Tantissime, infatti, sono state le famiglie
che hanno donato e tanti i volontari che
Bilancio positivo per la 13ª edizione della Colletta alimentare organizzata prodotti raccolti, a fronte dei 13.854,35 del hanno reso possibile questo evento,
2017, con un incremento molto dedicandovi energie e passione. Una
dai 12 quartieri di Cesena nei giorni 17 e 18 marzo. Raccolti oltre 13mila significativo dei prodotti per la pulizia e squadra fatta di oltre 600 persone di ogni
kg di prodotti. Seicento i volontari presenti in 32 centri di spesa l’igiene personale: 1.184 pezzi quest’anno, età, che hanno animato l’ingresso di 32
contro i 550 dell’anno passato. centri per la spesa coinvolti, sia
Tanti prodotti in più che arriveranno nelle supermercati che negozi più piccoli. A
case delle famiglie cesenati in difficoltà, tutte le famiglie che hanno aderito alla
attraverso la distribuzione capillare raccolta e a tutti i volontari, inviamo il
effettuata dalle associazioni locali di nostro grande e sentito ringraziamento:
volontariato, fra cui, in particolare, le tante ciò che hanno fatto dimostra un
Caritas e San Vincenzo parrocchiali. attaccamento sincero e profondo alla loro
Fra i prodotti raccolti, come da richiesta città e ai loro concittadini. Cesena è,
delle associazioni che si stanno innanzitutto, una comunità di persone che
occupando della loro distribuzione, hanno voglia di vivere, di crescere e di
risultano in particolare, tonno e carne in invecchiare insieme e questo deve darci
scatola, olio, latte, passata di pomodoro e speranza e fiducia nel futuro, anche in un
tanto materiale per la prima infanzia, sia momento che per tanti risulta ancora
alimentari che per l’igiene dei più piccoli. difficile”.

NOTIZIARIO PENSIONATI
Riprendere il confronto a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
per correggere le distorsioni (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
del sistema previdenziale e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
“I recenti dati Inps sul sistema
previdenziale confermano che mai
come oggi serve al Paese un grande ragionamento sulla previdenza segretaria generale della Cisl, a proposito
progetto sociale che parli di speranze e complementare, promuovere dell’esplosione avvenuta presso l’azienda
di progetti per il futuro, nella l’occupazione femminile e la di mangimi Ecb di Treviglio. “Chiediamo
consapevolezza che non esiste equità e conciliazione vita-lavoro anche per che venga al più presto fatta chiarezza sui
giustizia se non ci impegneremo rafforzare le pensioni delle donne, motivi dell’incidente e su eventuali
maggiormente per combattere le aprire un ragionamento serio sulla responsabilità e negligenze. Ma una cosa è
grandi diseguaglianze del momento pensione di garanzia per le future certa: un lutto sul posto di lavoro è
che vedono come priorità il lavoro e la generazioni. Il nostro lavoro sulle comunque un fatto inaccettabile. Il
previdenza per tutti e soprattutto per i pensioni, pertanto, deve riprendere da bilancio di decessi, infortuni e malattie
giovani e le donne”. Lo dichiara in una subito con la costituzione delle due professionali rimane nel nostro paese
nota la segretaria generale della Cisl, commissioni sui lavori gravosi e sulla drammatico. Per questo, il Primo Maggio,
Annamaria Furlan. spesa previdenziale e assistenziale in occasione della Festa dei Lavoratori
“Ancora una volta l’Inps ci dice che previsti dall’ultima legge di bilancio invocheremo una volta di più una strategia
l’importo delle pensioni è basso - che potrà aiutare a inquadrare meglio, nazionale incentrata su controlli più
prosegue Furlan - perché nel 62,2 per anche alla luce delle analisi stringenti, formazione, partecipazione,
cento dei casi è inferiore a 750 euro, a dell’istituto di previdenza, le possibili verso una necessaria svolta in tema di
dimostrazione della debolezza del modifiche che potranno aiutare a salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”.
mercato del lavoro nazionale. Ma il lenire i disequilibri dell’attuale
dato Inps evidenzia differenziazioni di modello pensionistico”. In Technogym si apre la vertenza
qualità dei trattamenti previdenziali
riconducibili sia a fattori di carattere Furlan: “Cordoglio per operai Questo è stato l’esito dell’assemblea dei
territoriale che di genere con deceduti. Pasqua funestata lavoratori con le proprie Rsu e i sindacati
penalizzazioni evidenti nelle di categoria dopo che l’impresa si è
prestazioni a favore delle donne. Sono
da inaccettabile tragedia sottratta al previsto incontro per la
dati che confermano la tendenza degli sul lavoro” discussione del rinnovo del contratto
ultimi anni che avevamo ben presente “Esprimiamo il nostro più profondo aziendale, proprio in una fase cruciale
nel corso della trattativa sulle pensioni cordoglio per gli operai deceduti oggi a della trattativa.
e ci rafforza nella convinzione che il Treviglio. Il giorno di Pasqua è stato Technogym è leader mondiale nel settore
cantiere previdenziale aperto nel funestato da un’ altra inaccettabile delle attrezzature per palestre e per la
2016-2017 che ha caratterizzato il tragedia sul lavoro. In questo riabilitazione. I lavoratori si aspettano un
confronto, dovrà continuare a momento doloroso la Cisl è vicina alle rinnovo del contratto che preveda misure
rimanere aperto per correggere alcune famiglie che hanno perduto i loro cari e migliorative delle condizioni di lavoro dei
palesi distorsioni che già ora il sistema ai loro colleghi. In quello che dovrebbe dipendenti.
evidenzia e che in prospettiva essere un giorno di festa ci ritroviamo “I lavoratori hanno anche deciso un
potrebbero peggiorare. Per questo a fare i conti, ancora una volta, con pacchetto di otto ore di sciopero - afferma
motivo riteniamo che si debbano tragici incidenti nei luoghi di lavoro: Davide Drudi della Fim Cisl Romagna - per
stemperare alcune rigidità legate alle un grido d’allarme verso istituzioni e sostenere il rinnovo del contratto
riforme che hanno caratterizzato in imprese chiamate a costruire una integrativo, nel caso in cui l’azienda
passato il sistema previdenziale nuova cultura della sicurezza e della dovesse mantenere un atteggiamento di
italiano, implementare il prevenzione”. Così Annamaria Furlan, chiusura”.
Cultura&Spettacoli Giovedì 5 aprile 2018 19

Pubblicata una nuova edizione a cura de“Il Vicolo” Cinema di Filippo Cappelli

Cesena Uci Cinema (Savignano sul Rubicone)


TONYA - di Craig Gillespie

nello sguardo
La pattinatrice più odiata di sempre arriva al ci-
nema. Sguardi di taglio e lame da ghiaccio che
fendono: prima di tutto, il cuore. Pur prodotto
dalla protagonista stessa Margot Robbie, il film

nella mente ha il grande garbo di non puntare tutto su di lei.


Eppure si tratta di una scelta che appare come
un primo difetto: nella vera storia della pattina-
trice americana Tonya Harding e della sua car-

nel cuore riera nello sport professionistico, da completa


outsider fino al clamoroso incidente di cui fu
vittima la sua rivale Nancy Kerrigan, colpita a
un ginocchio durante un allenamento da un
uomo in qualche modo vicino a Tonya, c’è uno
scampolo dell’incredibile mondo in cui la patti-
natrice è cresciuta.
Il personaggio reale è quanto di più cinemato-
grafico si possa immaginare: Tonya Harding ha
infiammato il mondo del pattinaggio all’inizio
degli anni Novanta, quando ancora scivolava
veloce nei palazzetti di tutto il globo. Lei era la
figlia del mito targato Ronald Reagan, di quel li-
berismo che avrebbe rilanciato il sogno ameri-
cano. Non a caso la foto del presidente compare
L’architetto Marisa Zattini VI) da Sebastiano Sassi e nel 1821 Mauro
D
avvero opportuna una riedizione del anche sul muro di un garage, per ricordare che
volume “Cesena nello sguardo, nella Guidi. se un attore poteva sedersi nello Studio Ovale,
mente, nel cuore”; lo hanno ha curato la grafica. Accompagnati da Lauretano, con gli anche una ragazza di Portland poteva salire alle
riportato in catalogo gli amici de “Il Vicolo”, occhi attenti dei nostri fotografi iniziamo
amici da tanto tempo della nostra città. La voce narrante il nostro percorso sostando alla Biblioteca
Olimpiadi. Ma non è la principessa gentile delle
fiabe: i risultati li ottiene col sangue e con le urla
Lo ha curato con amore e sapienza grafica è quella di Gianfranco Malatestiana (il Liceo classico “V. Monti” di una madre che non accetta il fallimento. A tre
l’architetto Marisa Zattini che si è avvalsa è già stato allontanato!). Entrati nella anni, Tonya è già schiava delle sue passioni. La
della collaborazione narrante del poeta e Lauretano. Le fotografie piazza grande, con lo sguardo alla madre ha costruito una campionessa in minia-
scrittore Gianfranco Lauretano, da tempo
approdato a Cesena. Ed è nato un feeling di Alberto Dradi Maraldi fontana Masini (così è chiamata) e alla
facciata del Palazzo Comunale, dopo aver
tura, che non può abbandonare la pista nean-
che per andare in bagno. I pattini nutrono la sua
che è riecheggiato in tante sue
composizioni. Si aggiungono le fotografie
e di Gian Paolo Senni riascoltato testi di scrittori che vi hanno
partecipato in occasione di vicende
anima, le botte induriscono il suo corpo. La vio-
lenza diventa il pane quotidiano nelle giornate
di Alberto Dradi Maraldi e di Gian Paolo hanno fatto emergere anche tragiche della nostra storia, si sale
di Tonya, malmenata da chi invece dovrebbe
Senni che con le loro “macchine”, spesso in
orari notturni o comunque non intossicati l’anima antica della città lungo la via Malatesta Novello e dall’alto
degli spalti della rocca, guardare dall’alto
proteggerla. Lo scandalo nasce dagli schiaffi, da
dai rumori del traffico, hanno fatto la città che si estende ai suoi piedi. una fanciullezza che se n’è andata con gli alle-
emergere l’anima antica e più vicina a noi di Cesena. Ridiscesi in città, abbiamo la possibilità di inoltrarci in viuzze e namenti selvaggi e l’impossibilità di ricevere
Con intelligente prefazione il sindaco Paolo Lucchi e angoli quasi segreti, che pure hanno avuto una loro seppur una carezza. La storia è dura, ma vale la pena di
l’assessore alla cultura Christian Castorri si sono come piccola storia. Ancor più siamo condotti alla visita della chiesa ricordare che fu la seconda al mondo a eseguire
appropriati di questa preziosa fatica che consentirà ai pubblici Cattedrale dedicata a San Giovanni Battista, patrono della città. un triplo axel, un salto che quasi trent’anni fa il-
amministratori di oggi e di domani, dei cesenati anche del Entrati, dopo averne ammirato le storie forgiate nel bronzo luminava i volti di appassionati ed esperti. Poi
contado e dei turisti che, soprattutto nella stagione estiva, delle porte da Ilario Fioravanti (si era nei giorni del grande tutto si è spento...
vengono a visitare Cesena non limitandosi alla pur giubileo dell’anno 2000) possiamo cogliere la bellezza delle Il film di Craig Gillespie è una vera inchiesta fra
imprescindibile Biblioteca Malatestiana, di riscoprire, o anche opere d’arte che lo decorano, espressione della fede del nostro l’immagine (e cioè la società delle maschere che
con lo stupore della prima volta, il volto della città. E questa popolo. Seguono poi le altre chiese e conventi che dentro e anche Tonya aveva fatto sua) e la verità (chi è la
ultima espressione richiama il lettore che dispone di una certa fuori le mura hanno segnato la storia, non soltanto religiosa, di vera Tonya: la spietata carnefice di chi le sbar-
età, a un prezioso ed “ampio” volume curato nel lontano 1973 Cesena. Quasi tutte volute dagli Ordini religiosi che sono rava la strada o la vittima di una vita insangui-
da Biagio Dradi Maraldi e Andrea Emiliani, commissionato venuti tra noi; e questo fino ai giorni delle nefaste soppressioni nata). Forse la verità non interessa a nessuno.
dalla Banca Popolare di Cesena che festeggiava i primi 100 anni napoleoniche. Forse ancora una volta, come sui social, ad atti-
della sua storia affidandosi alla editrice bolognese Alfa. A conclusione torniamo a salire l’altro monte che sovrasta la rare l’attenzione è la maschera che ci siamo fatti
Torniamo all’indice del nostro volume: le prime pagine si città, il Monte della Madonna. In preghiera, ascoltando le lodi di lei, il suo poderoso inganno, il punto di vista.
aprono (quasi un invito a entrarvi, per ascoltare il racconto che celebrate dalla comunità monastica con le note del canto Sembra di essere dalle parti di Kurosawa, che
poi si svilupperà) con un lungo testo adeguatamente illustrato gregoriano, per affidarci ancora una volta alla protezione della già decenni fa si interrogava sullo schermo sul-
che documenta la storia del teatro comunale (regnava ancora Madonna; unendoci così ai pellegrini che lungo i secoli del II l’impossibilità di svelare il mistero dietro la vio-
agli inizi della fabbrica papa Pio IX) che sarà poi intitolato al millennio e già agli inizi del III si sono riconosciuti nell’invito lenza. E così il cinema si fa inquisitore: segue e
concittadino Alessandro Bonci, rispondendo peraltro e scolpito in un capitello del chiostro piccolo “Ad Christi matrem persegue Tonya, non la lascia respirare. I carrelli
volentieri a una sua richiesta. Le ha scritte Elisabetta Vasumi caesenates currite gentes”. Ne sono preziosa testimonianza le la inseguono sulla pista nelle sue indimentica-
Roveri. tavolette votive raccolte lungo le pareti che abbracciano il coro bili evoluzioni, i primi piani catturano i falsi sor-
Per richiamare i tempi antichi, in alcune delle prime pagine dove si compie, ogni giorno, l’Ora et Labora che San Benedetto risi alla fine di ogni gara, quando lei vorrebbe
sono ritratti (con poca evidenza grafica però) gli schizzi ha affidato ai suoi monaci. piangere di dolore perché, in realtà, è sola.
dell’inglese William Turner che nel 1839 fece sosta a Cesena Piero Altieri
Splendida Margot Robbie in un’eccezionale in-
ritraendo alcuni scorci del centro storico. Se ne occupa Ilaria
terpretazione: dopo essere la bellissima di “The
Garavelli; prima ancora, a mo’ di introduzione sono riprodotte Ps: Dimenticavo: il racconto di Gianfranco Lauretano è tradotto
le conosciute “vedute di Cesena” incise nel 1663 da G. in libera versione in dialetto cesenate da Dino Pieri e Oscar Za- Wolf of Wall Street” si imbruttisce per divenire la
Jansenius Bleau, nel 1786 (era papa il nostro concittadino Pio notti; traduzione in inglese di Steven R. Copper. splendida pattinatrice che non riuscì mai a di-
venire l’eroina che tutti volevano.

alla Libreria cattolica SAN GIOVANNI corso Sozzi 39, tel. 0547 29654, Cesena
Cristo. La grande intuizione fu comprendere che la figura maschile del religioso non era adatta
IL VANGELO GUANCIA A GUANCIA a portare conforto ai malati e ai moribondi delle famiglie operaie, i cui padri erano sovente
Vita di Padre Stefano Pernet mangiapreti lontani da Dio: “In questa situazione il prete, anche quando vuole portare sol-
lievo spirituale a chi è ammalato, è visto come uno spauracchio, un messaggero di morte.
Paola Bergamini D’altronde, che può fare se non confortare con le parole? Ma loro non vogliono sentire. Invece,
Editore: Piemme (15,90 euro) delle Piccole Suore non hanno paura. Con il loro modo garbato di agire sono guardate con ri-
conoscenza, si fidano di loro. Attraverso semplici gesti di pulizia, di medicazione, le suore pre-
“Evangelizzare ci porta anche ad appoggiare la no- dicano Gesù Cristo meglio di qualsiasi sermone”.
stra guancia sulla guancia di chi soffre”.
“Grazie a questo libro, agile, ma denso di racconti
di vita, si può conoscere l’opera di padre Pernet, di- BEST DELLA GRANDE PALUDE
chiarato venerabile dal mio predecessore san Gio- Davide Rondoni
vanni Paolo II nel 1983. È una storia fatta di volti,
dedizione, gesti di carità, di pura gratuità. Una sto- San Paolo Edizioni (14,50 euro)
ria che non ha perso la sua freschezza e la sua at- Best e Rosa vivono nella casetta vicina al faro in cima alla scogliera,
tualità” (dalla prefazione di papa Francesco). dove il padre di Best è il guardiano. Si sono lasciati la grande pa-
Con la commovente prefazione di papa Francesco – lude alle spalle e ora le loro giornate trascorrono felici, guardando
che riporta inediti e toccanti ricordi di infanzia – si le barche passare in compagnia di Bombo, un simpatico golden re-
racconta in questo libro l’avventura umana, spirituale e pastorale di padre Ste- triever. Ma il mare, si sa, porta di tutto, cose belle e pericoli.
fano Pernet, prete dei poveri, appartenente all’ordine religioso degli Agosti- Quando all’orizzonte spunta una nave con le vele nere e una strana
niani dell’Assunzione e fondatore della congregazione delle Piccole Suore bandiera, per gli abitanti del faro nulla sarà più come prima. Ci
dell’Assunzione. Nella Francia post rivoluzionaria di metà Ottocento, padre sono scelte da fare e rischi da correre. E allora, tutto può succedere.
Pernet dedicò la vita a sostenere le famiglie più disagiate dei quartieri più de- “A Best andavano i capelli sugli occhi, a Rosa si scompigliavano i
gradati di Parigi. Un modello moderno di carità, che rifuggiva il proselitismo, ricci come un cespuglio, a Bombo le orecchie volavano all'indietro.
ponendosi come unico obiettivo la condivisione del bisogno per testimoniare Stavano loro tre, come ai confini del mondo”.
20 Giovedì 5 aprile 2018 Cesena&Comprensorio

Gambettola ◗ Gambettola ◗
CESENA Parole e musica Concerto jazz
In scena sabato 7 aprile alle 17 al La XIX rassegna regionale di musica jazz “Crossroads
Filippo Gamba teatro comunale di Gambettola lo 2018” approda al Comunale di Gambettola. Giovedì
spettacolo “Come un lupo” liberamente 12 aprile alle 21 sul palco ci sarà il quartetto
al pianoforte ispirato ai testi di Maurice Sendak, J. F. “Jazzmeia Horn” composto da Jazzmela Horn
Al teatro Bonci, sabato 7 aprile alle 21, terrà un Chabas e Yuichi Kimura. Sul palco la (voce), Kirk Lightsey al pianoforte, Géraud Portat al
concerto il pianista veronese Filippo Gamba. narratrice Alessia Brivio, autrice dei contrabbasso ed Henry Conerway alla batteria.
Ha una predilezione per Claude Debussy e nel testi e il violista Gioele Sindona. Dalle vittorie a importanti concorsi internazionali
centenario del compositore francese eseguirà Ingresso adulti 7 euro, 5 per bambini, di jazz è nato il primo disco “A Social Call” che i
“Préludes, Libro II”. Nell’occasione lo accosterà over 65, soci e dipendenti di quattro interpreti proporranno agli spettatori.
a Ludwig van Beethoven di cui proporrà la RomagnaBanca. Ingresso 15 euro, ridotto 12.
“Sonata op.27 nr. 1”, la “Sonata op. 27 nr. 2
(Chiaro di luna)” e la “Sonata op. 13 (Patetica).

Lezione ◆ Nella sala“Piccinini”della casa di cura“San Lorenzino”, a Cesena


di Maurizio Ridolfi
A cura dell’Università della terza età, venerdì 6
aprile alle 15,30 nella sala della Fondazione
“Maria Fantini” in via Renato Serra, Maurizio
Invito all’ascolto
Ridolfi, docente di Storia contemporanea
all’Università della Tuscia di Viterbo, tratterà il
tema “Per un calendario civile: rituali locali,
nazionali ed europei nella memoria pubblica”.
di musica classica
Martedì 10 aprile alle 15,30 all’Istituto
alberghiero di Cesenatico sarà tenuta una
“Lezione di cucina e gastronomia”.
Quattro appuntamenti
L
a Fondazione Elio Bisulli e il centro voli che il canto e la
Incontro col filosofo culturale Campo della stella pro- musica sono elementi
Umberto Curi pongono “Invito all’ascolto”. importanti per render
Si tratta di quattro appuntamenti con la la nostra vita più ricca e
Arriverà sabato 7 aprile alle 17,30 al teatro musica classica che si terranno tutti nel- umana”, si legge nel de-
Comandini il filosofo Umberto Curi che si la sala “Piccinini” presso la Casa di cura pliant che promuove la breve rassegna. tore” di Beethoven; giovedì 19 aprile
confronterà con gli studenti degli Istituti San Lorenzino, in via Dell’Amore 15, a Il programma è così scandito, per quattro la Sinfonia n. 3 di Brahms; e l’ultimo
superiori di Cesena a partire dal suo libro Cesena. serate che avranno inizio tutte alle 21: giovedì 26 aprile il “Concerto per pia-
“Straniero” (Raffaello Cortina editore). Sarà “Quattro momenti di ascolto e di visione giovedì 5 aprile “La Grande Messa K427” noforte e orchestra n. 2” di Rachma-
una riflessione sul ruolo ambivalente dello di musica riprodotti in dvd, per conti- di Mozart; giovedì 12 aprile “Concerto ninov.
straniero, visto come una ’minaccia’ o come un nuare a educare alla bellezza, consape- per pianoforte e orchestra n. 5 Impera-
’dono’. Alcuni studenti con gli insegnanti che
hanno letto il libro presenteranno le loro
domande per un confronto con l’autore.
Nell’ambito della rassegna “Puerilia”,
l’incontro è aperto a tutti.
Sogliano al Rubicone ◗ San Piero in Bagno ◗
Versi e suoni Escursioni alla riscoperta del territorio
Concerto Nell’anniversario della morte di fra Agostino La Pro loco ha programmato una serie di
Venanzio Reali di Montetiffi (27 agosto 1931- 25 escursioni a piedi “Alla riscoperta del nostro
a Palazzo del Ridotto marzo 1994), l’omonima associazione culturale e territorio”.
Un altro appuntamento della rassegna “Al il Comune gli dedicano l’evento “Musica e La prima uscita avrà luogo domenica 8 aprile con
centro della musica” organizzata dalla poesia”. Sul palco del teatro comunale partenza alle 8 da piazza Allende e arrivo alle
Fondazione della Cassa di Risparmio di Cesena “Elisabetta Turroni”, domenica 8 aprile alle 12,30, dopo 15 chilometri, a Cà di Veroli dove si
e dal conservatorio “Bruno Maderna”. A 16,30, la poetessa fiorentina Paola Lucarini pranzerà. Rientro, in navetta per chi lo richiede,
Palazzo del Ridotto, domenica 8 aprile alle leggerà composizioni del frate cappuccino e la passando da Pietrapazza.
16,30, l’Ensemble latino-americano del riminese Francesca Cesaretti eseguirà al La quota di partecipazione è di 30 euro e
Conservatorio e il coro “Francesco Coradini” di pianoforte brani di Fryderyk Chopin, Johannes comprende la guida del Parco, il pranzo e la
Arezzo, diretto da Vladimiro Vagnetti, con la Brahms e Johann Sebastian Bach. navetta.
partecipazione del “Duo Tango” (Giorgio
Albiani e Omar Cyrulnik alla chitarra) e del

◗ ◗ ◗ ◗
“Quartetto Fonè”, eseguiranno la “Misa Criolla”
del compositore argentino Ariel Ramirez. Gatteo Longiano Montiano Ciclismo
L’ingresso è libero.
La bellezza dell’amore Un viaggio Commedia dialettale 124 corridori
Cinema al Victor Si svolgerà alla biblioteca comunale
nella Bibbia A cura della Pro loco,
al città di San Mauro Pascoli
In visione al cineteatro di San Vittore il film di “Giuseppe Ceccarelli”, giovedì 5 Presso la parrocchia di domenica 8 aprile alle 21, L’allievo della Fiumicinese-Fait
Gabriele Muccino “A casa tutti bene” giovedì 5, aprile alle 21, l’incontro con don Budrio di Longiano, nella sala parrocchiale “Don Adriatica Mattia Casadei è stato
venerdì 6, sabato 7, domenica 8 e martedì 9 Agostino Tisselli, autore del libro “La sabato 7 aprile alle Alfredo Paganelli” la battuto allo sprint dal marchigiano
aprile alle 21. Domenica 8 aprile alle 15 e alle bellezza dell’amore. Piccolo percorso 21, l’attore e scrittore Compagine di San Tomè (Forlì) Filippo Dignani nel 30esimo Gran
17 sullo schermo la pellicola di animazione su amore e sessualità, amore e Roberto Mercadini presenterà la commedia in Premio città di San Mauro Pascoli,
“Belle & Sebastien 3 - Amici per sempre” del affettività, educazione del proporrà il monologo due atti “I misteri dla sgnora lunedì 2 aprile. Alla gara di 46
regista francese Clovis Cornillac. Ingresso 3,50 sentimento” (Itaca). Sarà “Fuoco nero su fuoco Margherita” di Valerio chilometri percorsi alla media
euro. intervistato da Andrea Nucci e bianco”, un viaggio Benvenuto. L’ingresso è a oraria dei 39,771 hanno partecipato
Letizia Raggini. L’ingresso è libero. nella Bibbia ebraica. offerta libera. 124 corridori di cinque regioni.

Arte contemporanea
Sarà inaugurata sabato 7 aprile alle 11 alla
❚❚ Istituto oncologico romagnolo
galleria d’arte “Il Vicolo” in contrada leviare il peso del cancro dalle spalle di
Chiaramonti 6 la mostra “Esercizi dello sguardo chi ne soffre in prima persona e dei loro
- Arte contemporanea in Romagna” a cura di familiari, direttamente a domicilio, in ma-
Franco Bertoni. L’esposizione è dislocata in niera gratuita”.
quattro sedi (Argenta, Brisighella, Cesena e
Forlì) dove 42 artisti presentano 126 lavori. La
sezione di Cesena ospita le opere di Roberto
Lo Ior La campagna proseguirà, con altre grafi-
che, nel mese di maggio. “Non servono
solo persone che si occupino di assisten-
za domiciliare - spiega Miserocchi - ab-

cerca volontari
Casadio, Angelo Fabbri, Innokentiy Fateev,
Francesco Giuliari, Miria Malandri, Alfonso e biamo il Progetto Margherita, che solo nel
Nicola Vaccari. corso del 2017 ha donato conforto e par-
rucche gratuite a 353 donne sottoposte a
chemioterapia; abbiamo l’accompagna-
Libro su Emilio Rosetti mento, coi nostri volontari autisti che nel

“C
erchiamo tempo da donare a chi mano”. 2017 hanno percorso 178.000 chilometri
Nella sala lignea della Malatestiana, venerdì 6 non ne ha”. Con questo messag- Per questo motivo, nel mese di aprile, la Ro- in 4.500 viaggi assieme a 654 pazienti; sia-
aprile alle 15,30, si terrà la presentazione del gio è partita la campagna di re- magna sarà tappezzata di manifesti: una mo nelle piazze per le principali festività
libro di Chiara Arrighetti “Emilio Rosetti, padre clutamento volontari dell’Istituto oncologico ’chiamata alle armi’ della solidarietà, da Cat- dell’anno a raccogliere fondi a favore del-
dell’ingegneria argentina, cultore e storico romagnolo. Obiettivo: trovare uomini e don- tolica a Imola. La finalità è quella di estende- la ricerca scientifica condotta presso l’Irst
della Romagna”. Oltre all’autrice saranno ne di buona volontà che possano aggiunger- re il servizio gratuito di assistenza domicilia- Irccs di Meldola e della prevenzione nelle
presenti il sindaco Paolo Lucchi, Maurizio si alla già numerosa squadra dello Ior. “Una re dei pazienti oncologici su tutta la Roma- scuole; infine disponiamo di dieci sedi,
Castagnoli e Pier Luigi Bazzocchi. Nato a grande famiglia di più di 500 volontari attivi gna. “Al momento abbiamo riattivato questa dove c’è sempre necessità di sbrigare fac-
Forlimpopoli nel 1839 e morto a Milano nel e costanti, cui si aggiungono più di 1.000 sim- opportunità sui territori di Lugo, Faenza, Ri- cende forse più burocratiche ma non me-
1908, Emilio Rosetti si era laureato a Torino nel patizzanti che offrono il proprio tempo in mini e Riccione - afferma Miserocchi - grazie no importanti di segreteria e gestione”.
1865 e fu docente all’Università di Buenos maniera saltuaria - spiega il direttore gene- all’inserimento nel nostro staff di operatrici Chiunque fosse interessato a entrare nel-
Aires, fondò la Società scientifica argentina rale Fabrizio Miserocchi - sono grandi nu- socio-sanitarie competenti, che affianche- la squadra Ior può scrivere all’indirizzo
dove ebbe come soci Charles Darwin e Albert meri che spiegano bene il legame indissolu- ranno i familiari nelle necessità quotidiane volontari@ior-romagna.it; chiamare la se-
Einstein; collaborò a grandi opere di bile tra la nostra organizzazione e il territorio. di cui un paziente oncologico ha bisogno per de centrale al numero 0543/35929; con-
ingegneria del XIX secolo. Tornò in Italia e Tuttavia le esigenze aumentano: e d’altron- affrontare con dignità la malattia. Accanto a tattarne direttamente l’indirizzo Facebo-
ricevette la nomina a Console d’Argentina. de, dopo quasi 40 anni, anche noi stiamo di- loro avremo psicologhe, fisioterapisti e vo- ok ufficiale (Istituto oncologico roma-
ventando ’anziani’ e abbiamo bisogno di una lontari formati: una squadra che andrà ad al- gnolo onlus Ior).
Sport Giovedì 5 aprile 2018 21

La“100 giorni” Attivi anche dopo i sessanta

di Nordic Walking M
artedì 10 aprile sono in
programma le selezioni per
“Common Sports”, progetto
europeo cui aderisce il Comune di
ento giorni di Nordic Walking. Sotto la guida del maestro Cesena, nato per promuovere stili di vita

C federale Mara Fullin che l’ha organizzata a Cesena e


coordina il gruppone, ogni giorno dall’inizio di marzo 25
sportivi (alcuni nella foto a fianco) scendono in strada.
attivi tra gli over 60. Sono chiamate a
partecipare 75 persone di età pari o
superiore ai 60 anni, in buona salute, per
Gli atleti si cimentano con una prova che prevede almeno 30-35 aderire a uno dei gruppi formati entrambi
minuti di allenamento al 70-75 per cento di battiti cardiaci da circa 35-40 persone. Le selezioni si
rispetto alla soglia massima di svolgono dalle 10 al Poliambulatorio
ciascuno. dovrebbero essere tutti Kimeya in viale Rasi e Spinelli, 194. Per
Proposto dal medico e Per verificare la bontà migliorati. Ma oltre all’aspetto che è esattamente quello che prenotarsi chiamare allo 0547-610024 da
maestro federale di Nordic, dell’allenamento fatto con il fisico, i partecipanti stanno volevo fare e non lo sapevo. Il lunedì a venerdì dalle 9 alle 19.
Silverio Valerio, questo Nordic Walking, tutti gli verificando un migliore segreto sta nel convertire La proposta consiste in due allenamenti
impegno quotidiano con lo appassionati si sono sottoposti rapporto con se stessi e con gli l’obbligo dell’uscita alla settimana gratuiti, con attività fisica
sport ha lo scopo di verificare ad analisi del sangue che altri, come scritto da alcuni di giornaliera in un bisogno adatta alle esigenze dei partecipanti e
gli effetti positivi, sotto tutti i verranno ripetute al termine loro nel chat del gruppo. primario, come mangiare bere istruttori qualificati, all’impianto di
punti di vista, della pratica di dei cento giorni. È stato anche Qualche giorno fa Fabrizio ha o respirare. In questo modo ci atletica leggera in via Fausto Coppi 1.
questa disciplina. Al momento eseguito il test Bia col quale si scritto, interpretando il si accorge che non è ciò che L’obiettivo è indagare quanto incida il
il gruppo cesenate si sta misurano la quantità di acqua, pensiero di tanti: "Lo dobbiamo fare, ma è diventato fattore motivazionale, associato ad una
consolidando e si sta ancor la massa magra e quella grassa ammetto: non è sempre facile ciò che vogliamo fare. E poi, competizione sportiva, nel condurre
più cimentando, anche grazie nel corpo. Questi indicatori di ritagliarsi il momento idoneo quante manfrine in meno, con esercizio fisico regolare nella popolazione
a una chat di Whatsapp con la salute, al termine della o essere sempre dello spirito questa avventura qua? Non anziana.
quale il sostegno diventa maratona di cento giusto, per avventurarsi in siamo tutti un po’ più leggeri
reciproco. allenamenti fatti ogni giorno, cammino. Però ho scoperto in questo periodo?".

CALCIO SERIE B. Prossimo turno l’8 aprile IL CESENA (PIPPO FOTO)

Mister Castori
troppo prudente
I
l Cesena nello scorso weekend ha perso ancora (1-0
fuori casa contro il Novara), aggravando ulteriormente Con un solo punto
una situazione di classifica già difficoltosa. I bianconeri,
che giocheranno il prossimo turno in casa domenica 8
di margine sulla
aprile alle 17,30 contro la Virtus Entella, sono al momento in
zona play-out, con un solo punto di margine sulla
ventesima posizione
ventesima posizione ora occupata dall’Ascoli: finire lì o in i bianconeri
una casella sottostante significherebbe retrocessione
diretta. Castori è stato criticato soprattutto per la mancanza sono a un soffio
di cambiamenti (di modulo, di giocatori che scendono in
campo) anche di fronte all’evidenza dei risultati negativi, e
dalla retrocessione
anche per la troppa prudenza nello schieramento che ha
spesso portato la squadra a intimorirsi e a perdere certezze
diretta
(e punti). Il calendario dalla prossima giornata non sarà
neanche favorevole: il Cavalluccio da qui a maggio dovrà
sfidare quattro delle prime cinque in classifica (Empoli, PREVENIAMO sua settima tappa a Cesena,
coinvolgendo la prima squadra
conseguenze.
Durante i workshop, i giocatori
Lega B, l’Istituto per il credito
sportivo e Sportradar per il
Frosinone, Palermo, Parma). L’andamento del Cesena, LE FRODI e l’intero settore giovanile. hanno la possibilità di percorso tracciato in questi
comunque, è stato così altalenante che è persino possibile
pensare a un surplus di stimoli contro le grandi squadre, SPORTIVE Il progetto prevedeva sessioni
formative dedicate al tema delle
comprendere il fenomeno e
prevenirlo anche grazie
anni. Reputo l’incontro sul
match-fixing - ha dichiarato il
rispetto alle partite contro le formazioni che lottano per la Credibilità e reputazione sono
frodi sportive, con la all’aiuto degli identikit dei tecnico del Cesena, Fabrizio
temi centrali, specie per
salvezza. La retrocessione potrebbe fare male, oltre che sul un’attività che si confronta con
partecipazione diretta di cosiddetti fixers, criminali che Castori - un appuntamento di
piano sportivo, anche su quello finanziario, dal momento tesserati, staff tecnici, dirigenti agganciano nei modi più grande valore formativo per
la passione della gente. Con
che il presidente Lugaresi sta faticosamente lavorando per e collaboratori. Guidati svariati i giocatori con truffe e tutti i ragazzi perché accresce in
questi presupposti, la Lega B, in
dall’avvocato Marcello Presilla, tecniche di adescamento che loro la consapevolezza di quelli
appianare il debito della società nei confronti di erario e collaborazione con Sportradar
responsabile Integrity per sfociano anche in ricatti e che sono i comportamenti
fornitori: perdere le entrate garantite da una stagione in Ag e Istituto per il credito
l’Italia di Sportradar AG, gli minacce, pregiudicando il corretti da tenere per
Serie B potrebbe essere estremamente tossico per sportivo, ha organizzato per il
atleti sono stati informati sul futuro e la credibilità degli preservare la massima lealtà
l’ambiente bianconero. quarto anno consecutivo il tour
fenomeno del match-fixing, sui atleti e del calcio. sportiva dentro e fuori dal
Andrea Pracucci "Regoliamoci. Le Regole del
rischi e soprattutto sulle "Ringrazio ancora una volta la campo".
Gioco Pulito" che ha svolto la

MUSICA CUBANA
CONCERTO LIVE
CON PENNABILLI SOCIAL CLUB
Sabato 7 aprile
Menù alla carta (è consigliata prenotazione)

CORSO BASE DI AMERICAN BAR


Mercoledì 11,venerdì 13 e lunedì 16 aprile,
dalle 18 alle 23
Didattica dinamica, pratica in postazione personale,
perfect pouring, merceologia dei prodotti,
uso delle attrezzature, set in work station,
dispensa, certificato di competenza
Euro 269
Info e pre-iscrizioni: 348 8242916

Ristorante Albergo Bar


47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc)
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto
22 Giovedì 5 aprile 2018 Sport Csi Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
Comitato di Cesena

28esimo campionato di calcio a 5 femminile. 8 a 1 il risultato finale della gara giocata il 23 marzo al centro sportivo Spiaggia 23 contro il Castelvecchio

La Pol. Fiorenzuola Tnt Cesena sul gradino più alto


L
a Pol. Fiorenzuola Tnt di Cesena (nella foto) ha conquistato il 28esimo Nella
scudetto Csi del campionato finale per
provinciale di calcio a 5 femminile, vincendo la finale per il primo posto che si il terzo e
è disputata venerdì 23 marzo presso il centro sportivo Spiaggia 23, a Cesena, contro quarto
il Castelvecchio di Savignano sul Rubicone. posto è
Rotondo il risultato finale della gara - 8 a 1 - che ha consegnato per il secondo anno stato il
consecutivo lo scudetto alla formazione del Fiorenzuola. Eppure il Castelvecchio Solaris
era partito bene andando in rete per primo con Genni Moretti, ad appena 3 minuti Viserba a
dal via. Colpita a freddo, la squadra cesenate ha impiegato un po’ di tempo per prevalere
riordinare le idee e riprendersi dalla sorpresa, tanto da lasciare l’iniziativa al per 2 a 0
Castelvecchio per metà del primo tempo. Un palo per parte al 12’ e 14’ e poi il gol sull’Ac Pl.
del pareggio di Laura Guiducci al 15’. Ranchio.
Fasi di gioco alterne, con frequenti ribaltamenti di fronte, Al
tipici del calcio a 5, con una leggera supremazia della formazione cesenate, che si termine
concretizza allo scadere del primo tempo con la doppietta in rapida successione di della
Anna Guiducci, che consente alle squadre di andare al riposo sul risultato di 3 a 1 serata
per il Fiorenzuola. sono
Nel secondo tempo è il Castelvecchio che viene colpito a freddo con il gol al 2’ di state
Angela Venditti, che porta il parziale sul 4 a 1. Non c’è reazione da parte della stancamente alla sua conclusione, premiate le squadre partecipanti al
compagine in svantaggio, che continua a subire e viene sopraffatta dalle due reti registrando al 17’ il settimo gol di Silvia Guidi campionato provinciale Csi Cesena e la
segnate in successione da Giuditta Pollini 9’ e 14’, per il temporaneo 6 a 1. e allo scadere il terzo sigillo personale di vincitrice della classifica marcatori, Erika Lisi
Non c’è più storia, la gara si avvia Anna Guiducci per il definitivo 8 a 1. del Castelvecchio.

Si è svolto al Palazzetto dello sport di Santarcangelo il 30esimo Meeting di ginnastica artistica


SCACCHI
23 i partecipanti
2
Il Centro Olimpia Carducci di Cesena
ha conquistato il terzo posto nella
classifica generale delle palestre
davanti al PoggioTorriana; il Bellaria
è giunto secondo ed il Santarcangelo
si è riconfermato al primo posto

Volteggi Circuito
“Assalto alla Rocca”
Seconda tappa
e attrezzi PREMIAZIONE CAT. A
Domenica 18 marzo, presso il bar
“Novanta” di Meldola si è effettuata la
seconda tappa del torneo itinerante di

Piccole ginnaste e ginnasti crescono scacchi “Assalto alla Rocca “, che in


quindici diverse tappe toccherà varie
località romagnole e si concluderà in
autunno. Diciassette giocatori si sono
sfidati sulla scacchiera per tutto il

I
l XXX Meeting di ginnastica artistica del Centro Sportivo Italiano, comitato di Tutti i partecipanti sono stati premiati
Cesena, si è tenuto domenica 18 marzo nel Palazzetto dello Sport di con la medaglia ricordo della giorno e alla fine delle sei partire
Santarcangelo. manifestazione. Premiate con una coppa previste, della durata di 30’, il 1°
Nuova la formula a cui gli organizzatori sono dovuti ricorrere, visto l’elevato numero le allieve che hanno conseguito il classificato è stato Fabio Marconcini di
di partecipanti, riservando le prime due ore del pomeriggio alle piccolissime allieve punteggio più alto per la singola Imola, seguito al secondo posto dal
della categoria Asilo e “A”, prima e seconda elementare, per poi dedicare il resto della disciplina del corpo libero: “Asilo” Alice candidato maestro Rino Giovanardi di
serata alle categorie maggiori: “B” quarta e quinta elementare, “C” scuole medie, “D” Ottaviani (Bellaria); cat. “A” Aurora Gambettola e al terzo da Idio Casadei,
scuole superiori e “M” maschi. Zavatta (Bellaria); cat. “B” Viola Venturi e anch’egli di Imola.
I 223 allievi partecipanti si sono cimentati nelle varie prove sotto lo sguardo attento Beatrice Manenti (Santarcangelo); cat. Prima tra le signore Milena Ferretti,
dei giudici Renzo Mancini (volteggio al cavallo), Ilaria Ciccarelli (trave), Diego Cucchi “C” Bianca Ricci e Ginevra Saccini sempre di Imola. Prossima tappa del
(corpo libero cat. Asilo, B e Maschi) Chiara Buda (corpo libero cat. A, C e D). Al tavolo (Santarcangelo); cat. “D” Irene Santarini torneo: domenica 8 aprile a Longiano.
per i conteggi Francesco Babbi, (Santarcangelo).
coadiuvato da Carolina Montanari e categoria “A”: 1) Giorgia Saragoni Tanta emozione nell’affrontare le prove Nella foto, i tre vincitori. Da sinistra:
Greta Crimi. Presenti per (Carducci Cesena), 2) Vittoria Magnani da parte delle giovani atlete che si sono Idio Casadei, Fabio Marconcini, Rino
l’organizzazione i dirigenti del Centro (Carducci Cesena), 3) Aurora Zavatta cimentate davanti a un folto pubblico di Giovanardi.
sportivo italiano di Cesena Mauro (Bellaria). Per la categoria Maschi 1) genitori, parenti e amici.
Armuzzi e Giovanni Boschi. Ettore Santarelli (Carducci Cesena), 2)
Il centro Olimpia Carducci di Cesena ha Daniele Tempesta (Poggio Torriana), 3)
conquistato il terzo posto nella classifica Lucas Vrana (Bellaria).
generale delle palestre davanti al Poggio Nella seconda parte della gara, riservata
Torriana; il Bellaria è giunto secondo e il alle allieve più grandi, sono salite sul
Santarcangelo si è riconfermato al primo podio per la categoria “B”: 1) Chiara Cola
posto. La classifica generale è stata (Bellaria), 2) Viola Venturi
formata sommando i punti in base ai (Santarcangelo), 3) Maria Bracci
piazzamenti conquistati dalle allieve (Santarcangelo); per la categoria “C”: 1)
nelle singole categorie; punti assegnati Ada Fontana (Santarcangelo), 2)
ai primi dieci piazzamenti a scalare. Kimberly Raggini (Santarcangelo), 3)
Sono saliti sul podio per la categoria Bianca Ricci (Santarcangelo); per la
Asilo: 1) Alice Ottaviani (Bellaria), 2) categoria “D”: 1) Elena Grossi (Bellaria),
Carlotta Anelli (Santarcangelo), 3) 2) Irene Santarini (Santarcangelo), 3)
Beatrice Grossi (Bellaria), per la Nasma Drina (Carducci Cesena).
Pagina aperta Giovedì 5 aprile 2018 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Tutto il nostro bel territorio ha enormi potenzialità
Sarebbe il caso di metterlo a frutto. Servono fondi e volontà

Cambio repentino di demonizione per una via di Cesena: da Bulgarnò II a “seconda Bul-
garnò”. Quale la ragione? Molto meglio il nome precedente.

La “scarabattola” e il Venerdì Santo con le campane legate


Caro direttore, ci voglio provare anch’io: l’oggetto della rubrica “le cose dei nonni” del Cor-
riere Cesenate del 29 marzo è una “scarabattola”… in dialetto non so come si dica.
Ricordo che quando ero piccolo, mio zio prete me la dava da “far suonare” per le vie di Sor-
bano Alto, per chiamare i fedeli in chiesa per la funzione del Venerdì e del Sabato santo,
quando - cioè - le campane erano “legate”.
Un bellissimo ricordo, una bellissima foto quella del Corriere. Una bella idea quella di averla
proposta alle “nuove” generazioni.
Giampaolo Bernabini
(Sarsina)

L’attento lettore Marco Magalotti, a proposito della foto pubblicata la scorsa settimana nella
pagina “Radici e futuro”, ha inviato questa curiosa spiegazione in dialetto a cui diamo vo-
lentieri spazio.

La scarabatle: e campanel da cise par la stmena senta. A e vendar sent us lighiva al campéni e
nenc tot i campanel d'uton i staseva zet... L’onic quel che putess sunè int al funzion, l’era
giost la scarabatle. Ad solit un’èsa ad legn ad castagn, cun un sgol d’in elt par la men e do ma-
naroli snudedi che al bateva o diretament int e legn o sora una broca pianteda int e punt ad
Istituto avviamento professionale di San Carlo di Cesena batuda. E basteva fè ziré la men da una pert e fè sobit e muviment cuntrèri par fè un malan
Tanti i ricordi dopo 58 anni di lontananza dl'ostriche che divartiva da mat spezi e cerg sunador. Stmena senta o no, dal volti ut scapèva
da rid parché tot it guardèva maravij.
Caro direttore, La scarabatle l’as druveva nenc pr’al rugazion, quant ad primavéra us andèva pr’al strèdi d’in-
il 24 marzo scorso è stata una giornata particolare per noi ex allievi del III anno dell’Istituto tond a la cisa in purtiscion, a preghè pr'avei un bon arcolt int l’anède. Av salut e auguri ad
avviamento professionale di San Carlo di Cesena. bona Pasqua.
Dopo ben 58 anni ci siamo potuti rivedere e riabbracciare con grande gioia. Nonostante la vi- Marco Magalotti
cinanza, molti di noi non si erano più incontrati, ma come si suol dire “Non è mai troppo
tardi”. Carissimi Bernabini e Magalotti, vi ringrazio davvero tanto per i vostri scritti. Siamo molto
Speriamo che questa rimpatriata sia stata non solo un modo per ricordare i tempi passati, felici che la nuova pagina “Radici e futuro” trovi gradimento da parte dei lettori. Ogni setti-
ma anche per rinnovare la nostra amicizia. mana sono numerosi quelli che ci scrivono per dare la risposta all’indovinello o per indivi-
Un ringraziamento va a tutti per la partecipazione. In modo particolare a Paolo Conti, fau- duare l’oggetto ritratto in foto. Segno che la proposta ha seguito e merita di essere portata
tore del nostro ritrovo. avanti. Alla prossima.
Di seguito i nomi dei presenti. In basso, da sinistra a destra: Gilberto Pirini, Rino Domeni- Fz
coni, Orazio Gentili, Giordano Imolesi, Paolo Conti.
In piedi, da sinistra a destra: Evaristo Testi, Luigi Marchi, Oliviero Marzocchi, Luigi France-
schini, Carla Guerra, Flavia Franchini, Cesarina Collini, Lora Villa, Paola Missiroli, Mariolina
Pierantoni, Edera Branzaglia, Giovanna Buratti, Alfonsa Riceputi, Osvaldo Sabatini.
Aneddoti e tradizioni Uso e riuso, un vero affare
Questa settimana voglio essere molto pra- venduto si sarebbe trasformato in scarpe
tico e darvi qualche consiglio, una dritta per coi tacchi per andare a ballare, o avrebbe
far rendere le cose che non usiamo più. soddisfatto qualche altro capriccio. Si di-
Per far questo vorrei ispirarmi alla famosa ceva, infatti, con l’orgoglio che si leggeva
economia dell’arzdora. negli occhi: “Cun è spigaz a j ò cumprè
L’arzdora la conoscete tutti, era la reggitrice quest…/ con la spigolatura ho comprato
della famiglia patriarcale, con le sue econo- questo…”, certi di lasciare con un palmo di
mie e i suoi piccoli commerci è riuscita a naso l’interlocutore.
dar da mangiare, in tempi di magra, anche Detto questo c’è da chiedersi: è ancora pos-
a famiglie di trenta persone. sibile guadagnare attraverso e “spigaz”? La
Vediamo ora, più nello specifico, come riu- risposta è sì! Tutti noi possiamo ricavare
sciva in questo difficile compito. Innanzi- soldi solo guardandoci intorno e vendendo
tutto i soldi li teneva solo lei, ed era sempre tutte le piccole cose che non usiamo più e
lei che capiva e risolveva i bisogni veri della con il ricavato cavarci le “voglie”. Oggi non
famiglia. Ma dove li prendeva i soldi? Quelli passa più lo straccivendolo dall’aia e le spi-
che derivavano dalla gestione a mezzadria ghe vengono sgranate tutte dalla mietitreb-
del podere andavano direttamente nelle ta- bia, ma abbiamo la possibilità di
sche dell’arzdor, e dovevano servire per la trasformare in contanti gli oggetti che non
semina, per comprare i buoi, per la dote usiamo più attraverso una catena di negozi
In ricordo di Maurizio della figlia e in generale per i viveri che oc- “di compra vendita usato”. Per voi, per ca-
Giovedì 29 marzo nella piccola località di Piavola tutto correvano durante il lungo inverno. Le uni- pire come funziona, mi sono recato in
si è fermato per dare l’ultimo saluto a nostro figlio che attività, di una volta, che rendevano del quello di Cesena sito in via Romagna e lì
Maurizio, di 31 anni, che prematuramente ci ha la- danaro erano la vendita al mercato di polli, sono iniziate le sorprese. Appena sono en-
sciati a causa di un infarto che lo ha colto la settimana conigli, uova e formaggio. Vi erano poi atti- trato ho visto tantissimi oggetti, tutti in
prima, proprio in quella chiesa che si è riempita per vità saltuarie come quella di vendere le pelli buono stato, che aspettano solo di avere
salutarlo. dei conigli e le setole dei maiali agli stracci- una seconda vita, magari a casa nostra. I
È stato un momento molto doloroso, ma abbiamo vendoli che passavano sull’aia. Ma un’atti- prezzi sono da vero affare e premiano in
sentito la solidarietà di tantissime persone e abbiamo vità inorgogliva più delle altre, perché i soldi modo particolare i collezionisti. Girando fra
capito ancora di più quanto nostro figlio fosse spe- che si guadagnavano si potevano spendere migliaia di articoli esposti non ho potuto
ciale. per cavarsi le “voglie”, era la spigolatura, “e fare a meno di notare alcune “chicche”.
Impossibilitati a farlo uno a uno, vogliamo ringraziare spigaz”. Dopo la mietitura ufficiale, le spi- Oggi abbiamo toccato con mano che la mo-
sentitamente tutte le persone che ci sono state vicine e ghe rimaste nei campi erano spigolate dalle dernità era già ben radicata nell’economia
che hanno accompagnato Maurizio in questo viaggio. donne che in questo modo raggranellavano dell’arzdora. A giovedì prossimo.
I genitori Patrizia e Mauro e il fratello Paolo qualche quintale di grano, che una volta Diego Angeloni