Sei sulla pagina 1di 4

Modulo di Disegno per l’architettura_A.A. 2009-2010_Prof.

Giovanna Spadafora
Il disegno degli infissi.
Come sono, come si rappresentano.

La porta

Esemplificazione grafica per la scala 1:50

Porta ad anta singola

Esemplificazione grafica per la scala 1:100

Porta ad anta singola

Ricordate che l’anta della porta e il verso di


Riproduzione fuori scala. apertura hanno uno spessore sottile, in entrambe
Il disegno dei dettagli è stato
eseguito per la scala di le scale di rappresentazione, mentre il muro
rappresentazione 1:1 o 1:2 (sezionato) sarà disegnato con un tratto più
spesso.
Lo stesso tipo di semplificazione deve essere fatta
sulle sezioni verticali, ragionando su quali elementi
siano essenziali in relazione alla struttura
dell’infisso e alla scala di rappresentazione.
Il disegno riportato in questa scheda è solamente
indicativo. Sarete voi a scegliere quale tipo di
porta utilizzare, la dimensione e il materiale, se la
porta abbia delle specchiature (opache come in
questo esempio, o vetrate) oppure se sia liscia
Mario Docci, Franco Mirri, La rappresentazione grafica del progetto architettonico, NIS, Roma, 1989. ecc.
Modulo di Disegno per l’architettura_A.A. 2009-2010_Prof. Giovanna Spadafora
Il disegno degli infissi.
Come sono, come si rappresentano.

La porta scorrevole

Esemplificazione grafica per la scala 1:50

Porta tipo Scrigno

Esemplificazione grafica per la scala 1:100

Porta tipo Scrigno

Anche per le porte scorrevoli lo spessore del


tramezzo può essere convenzionalmente di 10 cm.
Nell’immagine a fianco è illustrato il procedimento di
montaggio (compaiono, infatti, anche i distanziali).
La struttura in lamiera che ospita la porta ha lo
stesso spessore del tramezzo e viene
successivamente rivestita di intonaco.
Modulo di Disegno per l’architettura_A.A. 2009-2010_Prof. Giovanna Spadafora
Il disegno degli infissi.
Come sono, come si rappresentano.

Finestre e porte-finestra
Riproduzione fuori scala.
Il disegno dei dettagli è stato
eseguito per la scala di
rappresentazione 1:1 o 1:2

Esemplificazione grafica per la scala 1:50

Finestra

Noterete che nella scala di


rappresentazione 1:100, il telaio e il Porta-finestra
controtelaio sono schematizzati in un
unico elemento. Viceversa, nel disegno
in scala 1:50, gli elementi diventano
due, ma sempre disegnati su un’unica
linea. Nella scala 1:100, le due linee
rappresentano la proiezione dell’infisso;
nella scala 1:50, si indica anche il vetro,
e le linee diventano tre.
La posizione dell’infisso rispetto allo Esemplificazione grafica per la scala 1:100
spessore del muro (a filo interno,
esterno o in mezzeria) è una scelta
progettuale che va valutata
attentamente.
Per differenziare la porta-finestra dalla Finestra
finestra, si indica il verso di apertura e
la soglia esterna. Inoltre, la porta-
finestra è più larga (almeno 160 cm).
Nella finestra, invece, vengono indicate Porta-finestra
le due linee del davanzale. Nelle sezioni
verticali occorre considerare anche il
sistema di oscuramento (nell’esempio
riportato a sinistra è previsto un
avvolgibile come si intuisce dai
tratteggi). Troverete numerosi esempi,
sui vari manuali, tra i quali scegliere.
Basterà semplificare il disegno in base
alla scala di rappresentazione che
avrete adottato.
Mario Docci, Franco Mirri, La rappresentazione grafica del progetto architettonico, NIS, Roma, 1989.
Modulo di Disegno per l’architettura_A.A. 2009-2010_Prof. Giovanna Spadafora
Il disegno degli infissi.
Come sono, come si rappresentano.

Riproduzione fuori scala.


Il disegno dei dettagli è stato eseguito per la scala di rappresentazione 1:1
Vetrate continue
Rispetto alle esemplificazioni grafiche questi dettagli sono disegnati ruotati di 180°

Esemplificazione grafica per la scala 1:50

42 D 15 42 D 57
SISTEMA GRUPPO TAVOLA SISTEMA GRUPPO TAVOLA

INTERNO INTERNO
50 50

NC 3800 Esemplificazione grafica per la scala 1:100


22 70 6 26 3

Montanti di serie
100

Ma 5068
156.5

NC 7612 Mg 410D

Ma 7503
Mg 516D
10

Ma 7532 Mg 517D
Mg 517D
Mg 710T

Ci sono molti tipi di vetrate continue in commercio.


26

NC 3831 Questo rappresenta solo un esempio. I montanti


verticali variano di dimensione in relazione
3.5

Mg 429D Mg 429D
Ma 4000 Mg 770D Ma 7550
Ma 7563 Ma 4000

all’altezza della superficie vetrata. Come si può


17

Ma 4018 Ma 4018
NC 3823 NC 3823
NC 3804
NC 7646 NC 7512
NC 3804
vedere dalle specifiche tecniche riportate a
50 70 6 49 4 10 sinistra, i componenti sono molto complessi, ma
ESTERNO ESTERNO 50 per le scale di rappresentazione 1:100 e 1:50,
Apertura interna
sostituisce tavola del DATA
basteranno pochi elementi significativi.
sostituisce tavola del DATA
Poliedra-Sky 50 Attacco alla muratura 31/05/2001 Poliedra-Sky 50 Porte NC 65 STH 31/05/2001 In particolare, in scala 1:100, i montanti possono
essere disegnati annerendo l’interno o disegnando
direttamente, con tratto spesso, la loro lunghezza.
Anche qui, come per il disegno degli infissi,
riportiamo nella scala 1:50, tre linee in modo da
Dettaglio dell’attacco montante-muro. Il vetro In questo dettaglio si vede, a sinistra, un infisso indicare il telaio e il vetro. Tuttavia, come si vede
rappresentato in questo disegno è fisso. apribile e a destra, un vetro fisso.
dai disegni accanto, il vetro previsto per queste
strutture è un vetro-camera ma se disegnassimo
due linee queste risulterebbero troppo vicine tra
loro.