Sei sulla pagina 1di 18

Congregazione dei

Figli di Santa Maria Immacolata


Solennità dell’Ascensione del Signore
Professione Religiosa In Perpetuum
di Glenn Cantillana Reyes
Professione Religiosa Ad Annum
di Michael Thaddeus Cancino Zacarias, Reymond Philip Paje Basa,
Augustine Quezon Alnajes e Windylle Balasabas Macaranas

Parrocchia di Ss. Ippolito e Lucia


Porto Romano, Fiumicino
31 maggio 2014
2
RITO DELLA MESSA
I. Ingresso dei ministri per la celebrazione, dei candidati, dei concelebranti e del Superiore
Generale che presiede la celebrazione.

Canto d’ingresso: Eccomi, Signore

RITO DELLA PROFESSIONE RELIGIOSA AD ANNUM

Il celebrante invita i presenti a chiedere l’aiuto divino per i candidati.

Celebrante: Fratelli carissimi, preghiamo Dio nostro


Padre che dà la perseveranza nel bene,
per questi suoi figli, che oggi davanti alla
Chiesa rinnovano la loro Professione
Religiosa.
Tutti pregano in silenzio, poi il celebrante dice con le mani estese:

Celebrante: Guarda con bontà o Signore questi tuoi


figli, che nella tua Provvidenza hai
chiamato alla perfezione evangelica: fa’
che proseguano con generosa e costante
dedizione il cammino intrapreso con tanto
entusiasmo. Per Cristo nostro Signore.
Assemblea: Amen.

3
I candidati, davanti al celebrante, leggono la formula della Professione scritta di proprio pugno.

La Formula della Professione Religiosa Ad Annum

Io … a gloria di Dio, nella ferma volontà di consacrarmi più intimamente a Lui


e di seguire più da vicino Gesù Cristo per tutta la mia vita, davanti ai fratelli
qui presenti, nelle tue mani p. Roberto Amici, Superiore Generale, faccio voto
per un anno di povertà, castità ed obbedienza secondo le Costituzioni dei Figli
di Santa Maria Immacolata e mi affido con tutto il cuore alla vostra famiglia,
per vivere nella perfetta carità al servizio di Dio e della Chiesa, con la grazia
dello Spirito Santo e con l’aiuto della Beata sempre Vergine Maria
Immacolata, Patrona nostra.

I neoprofessi si recano all`altare, firmano il foglio della Professione insieme con due testimoni.
Finito il rito della Rinnovazione dei Voti Religiosi, i neoprofessi ritornano al loro posto e la Celebrazione
Eucaristica continua.

Terminato il rito del rinnovo, il sacerdote e fedeli, in piedi, fanno il SEGNO DELLA CROCE.

4
RITI DI INTRODUZIONE

Sacerdote: Nel nome del Padre e del Figlio


e dello Spirito Santo.
Assemblea: Amen.

Sacerdote: La grazia del Signore nostro Gesù Cristo,


l’amore di Dio Padre
e la comunione dello Spirito Santo
sia con tutti voi.

Assemblea: E con il tuo spirito


Segue l’ATTO PENITENZIALE. Il sacerdote invita i fedeli al pentimento con queste parole o con altre
simili.

Sacerdote: Fratelli e sorelle, per celebrare degnamenti i


santi misteri, riconosciamo i nostri peccati.

Kyrie Eleison …

Celebrante: Dio onnipotente abbia misericordia di noi,


perdoni i nostri peccati, e ci conduca alla vita
eterna.
Assemblea: Amen.

Gloria…

5
COLLETTA.

Preghiamo

Esulti di santa gioia la tua Chiesa, o Padre, per il mistero che


celebra in questa liturgia di lode, poiché nel tuo Figlio asceso
al cielo la nostra umanità è innalzata accanto a te, e noi,
membra del suo corpo, viviamo nella speranza di
raggiungere Cristo, nostro capo, nella gloria. Egli è Dio, e
vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i
secoli dei secoli.

Assemblea: Amen.

6
RITO DELLA PROFESSIONE RELIGIOSA AD PERPETUUM

Appello

Proclamato il Vangelo, il celebrante e i fedeli siedono, mentre il candidato rimane in piedi. Quindi il
maestro può chiamare il candidato per nome ed egli risponde:

Maestro: Glenn Cantillana Reyes.

Candidato: Eccomi.

Poi il celebrante interroga il candidato con queste parole o con altre simili:

Celebrante: Fratello carissimo, che cosa chiedi a Dio e alla


sua santa Chiesa?
Candidato: Chiedo di perseverare fino alla morte nel
servizio del Signore in questa famiglia religiosa
dei Figli di Santa Maria Immacolata.
Il celebrante e tutta la comunità religiosa rispondono con queste parole o con altre simili:

Rendiamo grazie a Dio.

Omelia

A questo punto anche il candidato siede ed ha luogo l’omelia. In essa il celebrante illustra le letture
bibliche, il dono e il compito della professione religiosa per la santificazione dei chiamati, per il bene della
Chiesa e di tutta l’umana famiglia.

7
Interrogazioni
Terminata l’omelia e dopo un breve silenzio di meditazione, il candidato si alza in piedi. Il celebrante
domanda lui se è disposto a consacrarsi a Dio e a praticare la perfetta carità secondo la Regola o le
Costituzioni della famiglia religiosa.

Celebrante: Fratello carissimo, tu sei già morto al peccato e


consacrato a Dio mediante il Battesimo. Vuoi ora
consacrarti più intimamente a Lui con il nuovo e
speciale titolo della professione perpetua?

Candidato: Sì, lo voglio.

Celebrante: Vuoi, con l’aiuto di Dio, abbracciare per sempre


la vita di perfetta castità, obbedienza e povertà,
che fu scelta da Cristo Signore e dalla sua
Vergine Madre?

Candidato: Sì, lo voglio.

Celebrante: Vuoi impegnarti costantemente a seguire il


Vangelo e ad osservare la Regola della nostra
famiglia, per giungere alla perfetta carità verso
Dio e verso il prossimo?

Candidato: Sì, lo voglio.

Celebrante: Vuoi, con la grazia dello Spirito Santo, dedicare


generosamente tutta la tua vita al servizio del
popolo di Dio?

Candidato: Sì, lo voglio.

8
Quindi il celebrante prende atto della sua decisone con queste parole o con altre simili:

Celebrante: Dio, che ha iniziato in te quest’opera buona, la


porti a compimento fino al giorno di Cristo
Signore.

Tutti: Amen.
Preghiera litanica

Quindi tutti si alzano.


Il celebrante, in piedi, a mani giunte, rivolto all’assemblea dice:

Fratelli carissimi, preghiamo Dio Padre onnipotente, perché


benedica questo suo figlio, che egli ha chiamato a seguire
Cristo nella perfezione evangelica, e lo confermi nel suo
proposito.

Nel tempo pasquale e nelle domeniche invece rimangono tutti in piedi, eccetto il candidato.

Quindi i cantori intonano le litanie proprie del rito della professione religiosa mentre tutti gli altri
rispondono.

Signore, pietà Signore, pietà


Cristo, pietà Cristo, pietà
Signore, pietà Signore, pietà

Santa Maria, Madre di Dio prega per noi


San Michele prega per noi
Voi tutti santi Angeli di Dio pregate per noi
San Giovanni Battista prega per noi
San Giuseppe prega per noi
Santi Pietro e Paolo pregate per noi
San Giovanni prega per noi
Voi tutti santi Apostoli ed Evangelisti pregate per noi
Santa Maria Maddalena prega per noi
Voi tutti santi discepoli del Signore pregate per noi

9
Santo Stefano prega per noi
San Lorenzo, diacono prega per noi
Sant’Ireneo di Lione prega per noi
Santi Cosma e Damiano pregate per noi
Santi Cornelio e Cipriano pregate per noi
San Lorenzo Ruiz prega per noi
San Pedro Calungsod prega per noi
Sant’Agnese prega per noi
Sante Perpetua e Felicità pregate per noi
Sant’Agata prega per noi
Santa Cecilia prega per noi
Santi Ippolito e Lucia pregate per noi
Santa Teresa Benedetta della Croce prega per noi
Santa Maria Goretti prega per noi
Voi tutti santi martiri pregate per noi
Santi Basilio e Gregorio pregate per noi
Sant’Atanasio prega per noi
San Giovanni Crisostomo prega per noi
Sant’Agostino prega per noi
San Benedetto prega per noi
San Bernardo prega per noi
San Francesco prega per noi
San Domenico prega per noi
Sant’Ignazio di Loyola prega per noi
San Giovanni Bosco prega per noi
San Filippo Neri prega per noi
San Pio X prega per noi
San Giovanni Paolo II prega per noi
San Giovanni della Croce prega per noi
San Tommaso d’Aquino prega per noi
San Bonaventura prega per noi
San Giovanni Maria Vianney prega per noi
Sant’Antonio da Padova prega per noi
San Luigi Gonzaga prega per noi
San Domenico Savio prega per noi
San Giovanni di Dio prega per noi
San Luigi Maria di Montfort prega per noi
Santa Chiara prega per noi
10
Santa Caterina da Siena prega per noi
Santa Teresa d’Avila prega per noi
Santa Rita da Cascia prega per noi
Santa Teresa di Gesù Bambino prega per noi
Santa Paola Frassinetti prega per noi
Beato John Henry Newman prega per noi

Voi tutti Santi e Sante di Dio pregate per noi

Sii misericordioso liberaci, Signore


Da ogni male liberaci, Signore
Da ogni peccato liberaci, Signore
Dalla morte eterna liberaci, Signore
Per la tua incarnazione liberaci, Signore
Per la tua morte e risurrezione liberaci, Signore
Per l’effusione dello Spirito Santo liberaci, Signore

Noi peccatori ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu doni alla santa Chiesa una vita


sempre feconda, con l’offerta e l’apostolato
dei tuoi figli ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu accresca nel tuo servo il nostro


Papa Francesco e in tutto il collegio
episcopale i doni dello Spirito Santo ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu illumini e guidi la vita e l’opera


dei religiosi a beneficio di tutta l’umana
famiglia ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu conduca tutti gli uomini a


realizzare pienamente la vita cristiana ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu aiuti le famiglie religiose a


vivere nella carità di Cristo secondo
l’esempio dei loro fondatori ti preghiamo, ascoltaci
Perché tu unisca più intimamente
11
all’opera redentrice del tuo Figlio coloro
che professano i consigli evangelici ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu ricompensi con la pienezza


delle tue benedizioni i genitori che hanno
offerto a te i loro figli ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu renda sempre più conformi


all’immagine di Cristo questo tuo figlio
che oggi a te consacra la sua vita ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu doni a questo nostro fratello


la forza di perseverare nel nuovo impegno
di vita consacrata ti preghiamo, ascoltaci

Perché tu benedica, santifichi e consacri


questo nostro fratello ti preghiamo, ascoltaci

- Gesù, Figlio del Dio vivo ti preghiamo, ascoltaci

Cristo, ascoltaci Cristo, ascoltaci


Cristo, esaudiscici Cristo, esaudiscici

Con le braccia allargate, il celebrante dice:

Accogli, Signore, le invocazioni del tuo popolo e con la tua


grazia prepara questo tuo figlio, perché il fuoco dello Spirito
Santo lo purifichi dal peccato e lo infiammi con l’ardore della
carità. Per Cristo nostro Signore.

Tutti: Amen.

12
Professione
Terminata la preghiera litanica, il candidato, si presenta davanti al celebrante e legge la formula della
professione, già antecedentemente scritta di proprio pugno.
Il neoprofesso insieme con due testimoni si reca al tavolo e vi depone il foglio con la formula della
professione, firma il documento della professione e ritorna al suo posto.

La Formula della Professione Religiosa In Perpetuum

Io … a gloria di Dio, nella ferma volontà di consacrarmi più intimamente a Lui


e di seguire più da vicino Gesù Cristo per tutta la mia vita, davanti ai fratelli
qui presenti, nelle tue mani p. Roberto Amici, Superiore Generale, faccio voto
perpetuo di povertà, castità ed obbedienza secondo le Costituzioni dei Figli di
Santa Maria Immacolata e mi affido con tutto il cuore alla vostra famiglia, per
vivere nella perfetta carità al servizio di Dio e della Chiesa, con la grazia dello
Spirito Santo e con l’aiuto della Beata sempre Vergine Maria Immacolata,
Patrona nostra.

Compiute queste cose, il neoprofesso, in piedi davanti all’altare, può cantare, secondo l’usanza della
famiglia religiosa, un’antifona o un altro canto che esprima il significato della sua consacrazione e la sua
gioia.

Accoglimi, o Signore, secondo la tua parola


e avrò la vita;
non deludermi nella mia speranza.

Solenne benedizione o consacrazione del neoprofesso


Quindi il neoprofesso si inginocchia e il celebrante, con le braccia stese davanti al petto, dice la preghiera di
benedizione.
Le espressioni chiuse tra parentesi, secondo l’opportunità, si possono omettere.

Celebrante: O Dio, principio e fonte di ogni santità, tu hai


tanto amato gli uomini da renderli partecipi
della tua vita divina e nella tua misericordia
non hai voluto che il peccato di Adamo e le
iniquità del mondo estinguessero questo
disegno del tuo amore.
13
Già agli inizi della storia ci hai dato Abele il
giusto un modello di vita innocente e nelle
tua provvidenza, attraverso i secoli, hai
suscitato dalla stirpe del popolo eletto
uomini santi e donne di eminenti virtù:
splende fra tutte la figlia di Sion, la beata
Vergine Maria. Dal suo grembo verginale
venne alla luce il tuo Verbo fatto uomo per
la salvezza del mondo, Gesù Cristo nostro
Signore. Splendore della tua santità, o
Padre, egli si fece povero per arricchirci e
prese l’aspetto di servo per restituirci alla
libertà; nel suo mistero pasquale ha
redento il mondo con immenso amore, ha
santificato la tua Chiesa e l’ha resa
partecipe dei doni dello Spirito Santo.

E tu, o Padre, con la voce misteriosa dello


stesso Spirito hai attratto innumerevoli figli
a seguire Cristo Signore e a lasciare ogni
cosa per aderire generosamente a te in un
eterno patto d’amore e dedicarsi al servizio
dei fratelli.

Guarda, o Padre, questo tuo eletto; infondi


in lui lo Spirito di santità, perché possa
adempiere con il tuo aiuto ciò che per tuo
dono ha promesso con gioia. Contempli

14
sempre il divino Maestro e al suo esempio
conformi la sua vita.

[Risplenda in lui una perfetta castità,


un’obbedienza generosa, una povertà
vissuta con letizia evangelica. Ti piaccia per
l’umiltà, o Padre, ti serva docilmente,
aderisca a te con tutto il cuore. Sia paziente
nella prova, saldo nella fede, lieto nella
speranza, operoso nell’amore].

La sua vita a te consacrata edifichi la


Chiesa, promuova la salvezza del mondo e
appaia come segno luminoso dei beni
futuri. Sii tu per lui, Padre santo, il sostengo
e la guida e quando comparirà davanti al
tuo Figlio, sii tu la vera ricompensa e allora
godrà di essere stato fedele alla sua
consacrazione; confermato nel tuo amore
canterà a te la lode perenne nell’assemblea
dei santi. Per Cristo nostro Signore.

Tutti: Amen.

15
L’abbraccio di pace
Terminata la solenne benedizione, si può indicare, dove si usa o sembra opportuno, l’aggregazione
perpetua del neoprofesso all’istituto con l’abbraccio di pace che il celebrante e l’intera famiglia religiosa
scambiano con il neoprofesso.

Celebrante: Figlio carissimo, tu fai ora parte di questa


famiglia dei Figli di Santa Maria Immacolata, e
d’ora innanzi tutto sarà in comune fra noi.
Adempi dunque fedelmente il santo servizio che
la Chiesa ti affida ed esercitalo in suo nome.

E tutta la comunità religiosa dà il suo assenso dicendo:

Amen.
Terminati questi riti, il neoprofesso ritorna al suo posto e la Messa continua con il canto di offertorio.

16
Preghiera dopo la Comunione

Celebrante: Preghiamo

Dio onnipotente e misericordioso, che alla


tua Chiesa pellegrina sulla terra fai gustare
i divini misteri, suscita in noi il desiderio
della patria eterna, dove hai innalzato
l’uomo accanto a te nella gloria. Per Cristo
nostro Signore.
Assemblea: Amen.

Riti di Conclusione
Terminata l’orazione dopo la comunione, il neoprofesso si reca davanti all’altare e il celebrante, con le
braccia stese su di lui e sul popolo, lo benedice.

Benedizione solenne nella Solennità


dell’Ascensione del Signore

Celebrante: Nel giorno in cui Cristo è asceso nella gloria e vi ha aperto la


via del cielo, Dio vi riempia della sua benedizione.
Assemblea: Amen.

Celebrante: Voi, che oggi riconoscete che Cristo è il Signore nella gloria del
Padre, possiate sperimentare la sua presenza in mezzo a noi
sino alla fine dei secoli.
Assemblea: Amen.

Celebrante: Cristo, che dopo la sua risurrezione apparve visibilmente ai


suoi discepoli, si mostri a voi giudice misericordioso e vi
conduca all’eredità eterna.
Assemblea: Amen.

17
Celebrante: E la benedizione di Dio onnipotente, Padre, e Figlio + e Spirito
Santo discenda su di voi e con voi rimanga sempre.
Assemblea: Amen.

Celebrante o Diacono: Nel nome del Signore, andate in pace.


Assemblea: Rendiamo grazie a Dio.

18

Potrebbero piacerti anche