Sei sulla pagina 1di 8

COMPITO FISICA GENERALE II – Ingegneria dell’Energia, Civile, Meccanica 01/02/2016

ATTENZIONE: LE RISPOSTE DEVONO ESSERE GIUSTIFICATE INDICANDO CHIARAMENTE LO


SVOLGIMENTO ED I PASSAGGI LOGICI ESSENZIALI UTILIZZATI PER ARRIVARE AL RISULTATO
FINALE. RISPOSTE SENZA ALCUNA GIUSTIFICAZIONE, ANCHE SE CORRETTE, NON SARANNO PRESE
IN CONSIDERAZIONE.
Costanti fisiche utili: 𝜀! = 8.85 ∙ 10!!"  F/m 𝜇! = 4𝜋 ∙ 10!! Tm/A

Esercizio 1 (12)
In un condensatore a facce piane e parallele di area 𝐴
e’ presente una lastra conduttrice di spessore 𝑑

x
h2
disposta parallelamente alle armature del condensatore
a distanza ℎ! e ℎ! da esse. Si supponga di poter d
trascurare gli effetti di bordo.
1.1 Calcolare la capacita’ del condensatore con la
h1
lastra conduttrice al suo interno motivando
opportunamente la risposta.
1.2 Supponendo che il condensatore, precedentemente caricato alla d.d.p. 𝑉  , sia stato sconnesso dal
generatore di tensione, calcolare il lavoro minimo necessario per estrarre la lastra conduttrice dal suo
interno, nel caso i conduttori di cui sono fatte le lastre siano conduttori ideali con resistivita’ nulla.
1.3 Si calcoli il lavoro che bisognerebbe fare per rimuovere (lentamente) la lastra conduttrice se durante
l’operazione di estrazione il condensatore non fosse un sistema isolato ma fosse connesso al
generatore di f.e.m.  𝑉 che mantiene costante la d.d.p ai capi del condensatore durante l’operazione.

1
Esercizio 2 (18)

Un lungo solenoide (ideale) composto da 𝑛 spire per unita’ di Solenoide ideale con z
I(t) = I 0 exp(−t / τ )
lunghezza e’ percorso da una corrente variabile nel tempo con
legge oraria 𝐼 𝑡 = 𝐼! 𝑒 !!/! . All’interno del solenoide si trova
un anello isolante di raggio 𝑎 con carica totale 𝑄 > 0 I(t)
distribuita uniformemente con densita’ lineare 𝜆. L’anello, che a
si trova con il suo centro posizionato sull’asse del solenoide,
Anello 
ha massa distribuita uniformemente 𝑚 e all’istante 𝑡 = 0 ω
isolante
carico, m Q
inizia a ruotare a causa della variazione della corrente del
solenoide in cui e’ immerso. Si consideri positiva la velocita’
angolare 𝜔 nel verso di percorrenza definito positiva per la
corrente nel solenoide come in figura.
2.1 Calcolare il coefficiente di mutua induzione 𝑀 tra anello e solenoide.
2.2 Trascurando l’autoinduttanza dell’anello calcolare il campo elettrico nei punti dell’anello
2.3 Trascurando l’autoinduttanza dell’anello calcolare la velocita’ angolare dell’anello in funzione del
tempo 𝜔 𝑡 ,  la sua velocita’ angolare finale 𝜔 ∞ e la corrente 𝑖 𝑡 associata al moto delle cariche
dell’anello. Si ricordi che il momento di inerzia dell’anello con massa distribuita uniformemente vale
𝐼!"#$%!& = 𝑚𝑎!
2.4 Nel caso l’autoinduttanza della spira non fosse trascurabile ma avesse valore 𝐿 calcolare la velocita’
angolare dell’anello in funzione del tempo 𝜔 𝑡 .

2
Soluzioni FISICA GENERALE II – Ingegneria dell’Energia, Civile, Meccanica 1/02/2016

Sol. Esercizio 1

3
4
5
6
7
8