Sei sulla pagina 1di 12
‘Numero XQQ Pas. Daa 27 DIC. 2016 DETERMINA DEL DIRETTORE GENERALE ASUR N. DEL Oggetto: [INDIRIZZ] OPERATIVI DI COLLABORAZIONE TRA | SERVIZI DELLA PSICHIATRIA E | SERVIZI DELLE TOSSICODIPENDENZE PER LA GESTIONE INTEGRATA DI PAZIENT| CON CONCOMITANTE PATOLOGIA PSICHIATRICA & PATOLOGIA DA USO DI SOSTANZE] IL DIRETTORE GENERALE ASUR VISTO il documento istruttorio, riportato in ealee alla presente determina, dal quale si rileva la necessité di provvedere a quanto in oggetto specificato; RITENUTO, per i motivi riportati nel predetto documento istruttorio € che vengono condivisi, di adottare il presente atto; io e del Direttore amministrativo e del Direttore dell’ Area ispettiva competenza; ACQUISITH i pareri favorevoli del Direttore Sa Integrazione Socio-Sanitaria, ciascuno per quanto -DETERMINA- 1. di prendere atto dell’esito del gruppo tecnico — promosso dalla Direzione dell" Integrazione Socio- Sanitaria dellASUR e composto dai Direttori Dipartimenti della Salute Mentale ¢ delle Dipendenze Patologiche — nei quali sono stati individuati gli interventi organizzativi necessari a soddisfare i bisogni di assistenza ed in particolare che il lavoro congiunto ha prodotto un documento condiviso ¢ sottoscritto; 2. di approvare il documento condiviso tra DSM e DDP, per la cogestione di pazienti con quadri clinici ii alla "Doppia Diagnosi", denominato di Collaborazione tra i Servizi della Psichiatria e i Servizi delle Tossicodipendenze™ (atto riportato in allegato per formarne parte integrante e sostanziale); 3. di disporre che il suddetto documento costituisca lo strumento di riferimento, per le Unita Operative afferenti ai Dipartimenti di Salute mentale ed a quelle delle Dipendenze Patologiche, nel normale svolgimento delle attivita cliniche quotidiane per la gestione integrata di pazienti con concomitante patologia psichiatrica e patologia da sostanze. 4. di nominare quali Responsabili del Procedimento il Dr. Paolo PEDROLLI ¢ il Dr. Rossella ITALIANO con compiti di supervisore dell'applicazione degli indirizzi Operativi di Collaborazione, “Improvta doctanento: 409D84SEBDT 3942 28BDCCIISCSBOFSIOCATEGED, 3402 del 12 12 2016 ASURDG DY T) Numero yaa "p Daa 27 DIC. 2016 di osservazione e monitoraggio, avendo cura di sostenere i colleghi det Servizi nella fase di applicazione e rilevando eventuali criticita, indichera e favorira possibili soluzioni; 5. di costituire un gruppo permanente di confront, composto dai Direttori dei DSM e dei DDP e convocato dai Responsabili del Procedimento di cui al punto precedente. con il compito di verificare periodicamente lo stato di attuazione degli “Indirizzi Operativi di Collaborazione tra i Servizi della Psichiatria e i Servizi delle Tossicodipendenze”, nonché di garantire 1a corretta applicazione ed interpretazione al fine di prevenirne e risolvere eventuali aspetti contraddittori; 6. di trasmettere il presente atto per i provvedimenti di rispettiva competenza: a) ai Direttori di Area Vasta; b) ai Direttori Amministrativi dei Servizi Tervitoriali; ©) ai Direttori dei Dipartimenti per le Dipendenze Patologiche: 4) aj Direttori dei Dipartimenti dei Dipartimenti di Salute Mentale; ©) al Dirigente det!’ Area Contabilita e Bilancio della Direzione Generale dell ASUR; 7. di dare atto che la presente determina non é sottoposta a controllo regionale, ed @ efficace dal giorno di pubblicazione nell’Albo Pretorio Informatico Aziendale, ai sensi dell’art 28 della L.R. 26/96, come sostituito dall’art. 1 della L.R. 36/2013; Ancona, sede legale ASUR IL DIRETT: MINISTRATIVO IL DIRETTORE SANITARIO i Dr. “edith IL BESPONSABILE DELLA DIREZIONE SERVIZi DI been NE SOCIO-SANITARIA Dr. GioxansFELIZIANI | IL DIRETT! ENERALE. Dr. Alessai Per i pareri infrascri AREA CONTROLLO DI GESTIONE E CONTABILITA BILANCIO E FINANZA, ichiarato dal Responsabile del Procedimento si attesta che Visto quanto il presente atto, avendo natura programmatica, non comporta oneri aggiunti per il bilancio ASUR; Il Direttore Per il Direttore Area Area £ontrollo di Gestione Contabilita Bilancio e Finanza Defy." Sonia Pienegrnilli : i prigente F.y. we TT ie x {La presente determina chnsta din. 11 pagine di cui n. 5 pagine di allegati che formane parte intcgrante deta stessa Tnpronta documento: 409DSASEBD?139.2250DCCTSCEBGFRICATEGED, 34 02 del 1212 076 ASURDG Di LD Pag. > marche 27 DIC. 2016 - DOCUMENTO ISTRUTTORIO - AREA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA Normativa di riferimento Determina n, 89/D.G. del 10/3/2005 “ato aztendal D.P.C.M. 29 novembre 2001: “Defintzione det livelli essenztali di assistonsl"; LR 13/2003: “Riorganiszacione del Servicio Samtario Regionale LR. 17/2011 “Riorganizzazione del Servicio Sanitario Regionale”; D. gs. n, 118/201 1 e sani concernente i principi contabill generall e applicati per il setiore sanitarto D.P.R. 07/04/2006 Approvazione del “Piano Sanitario Nazionale 2006-2008" D.A.C.R. n. 38 del 16 dicembre 201 | “Piano Socio Sanitario Regionale 2012-2014" L. Rn, 19 del 04 giugno 2012, “Modifiche alla Legge Regionale 20 giugno 2003, n, 13: “"Riorgantzzazione del servizio sanitario regionale" + D.P.R, 309/90: “Testo Unico delle leggi in materta di diseiplina degli stupefacentt v sostanze psicotrope, prevensione, cura ¢ riabifitacione dei relativ stati di tossicadipendenza”; + L.328/00: “Legge quadio per la realizzazione del sistema integrato di imervemti e se + _D.G.R.M. 747/04; “vidozione dellato di riordino del sistema regionale dei servi patologiche™ + Determina n. 28/D.G. del 28/01/2006 “Annacione D.G.R.M. n, 747/04 concernente il riordino del sistema regionale dei servizi per le dipendenze patologiche: percorso di istitzione ¢ avvio e regolementecione dei Dipartimenti delle Dipendenze Patologiche”. + D.G.RM, 1534/2013 concernente fa modifica e Fintegrazione della D.G.R.M. 747/2004 + Determina n. 356 del 5/06/2014: *Recepimento della D.G.R.M. n, 1534 del 11/1112013 - Modifica e integrazione della D.G.R.M. 747/04 - Riordino del sistema regionale dei servizi per le dipendenze patologiche" + D.G.RM. 173/05: “Armuacione D.G.RM. 747/04 — Definizione dei criteri per V'stitucione, da parte dell ASUR, dei Dipartimenti delle Dipendenze Patologiche presso le zone territoriali” + D.G.RM, 1221/2015: “Approvazione dello schema di accordlo quauro per il triennio 2015-2017 tra Ja Regione Marche, il Coordinamento regionale degli Emti ausiliari Accreditati (CREA) delle Marche. T'Assoctazione italiana per ta Cura Dipendence Patologiche (ACUDIPA) e V'ASUR Marche relative alle prestasioni residenciali ¢ semiresidenciali erogate a persone con dipendenze patologiche”: Conferenza Unificata 24/01/2013 “Piano di azioni nazionale per la salute mentale D.P.C.M, 29/11/2001 “Definizione dei livelli essenziali di assistenza” (parte relativa alla salute mentale) DPR. 0/11/1999 roto Obiettivo Tutela delta salute mentale 1998-2000" DPR. 14/01/1997 inimi per le strutture psichiatriche™ 13/05/1978, n, 180 “Aceertamentierattament satan volo tari e obbligatori” D.G.R. n, 285/2013 “Linee di indirizzo sui Servizi di Sollievo in favore di persone con problemi di salute ‘mentale e delle loro famiglie - Anno 2013 D.A.CR. n. 132 del 6 luglio 2004: “Progetto obiettivo (utela della salute mentale 2004/2006" L.R. 27/1985 “Istituzione del servizio per la tutela della salute mentale a struttura dipartimentale™ L.R. 31/1982 “Disabili pisco-sensoriali ricoverat in istituiti educativo-assistenziali ° social”; per le dipendenze “Impronta documento: 4O9D81SEBD? 13942 8BDCCH9SCAROFSIICATEGEN, 3402 del 13 12 2016 ASURDG Dv T) ar Numero yaa by marche Daa = 27 DIC. 2016 Motivazione: La questione dellintegrazione professionale tra gli operatori dei servizi per le dipendenze patologiche e gli operatori dei Servizi di Psichiatria si € posta con grande evidenza in seguito all’evoluzione epidemiologica dei disturbi da abuso di sostanze, da una parte, ¢ dei disturbi mentali dall’altra, con un incremento delle comorbilita. La Direzione Imtegrazione Sociosanitaria ASUR — preso atio dell'esigenza di maggiori, € pit) importanti, ‘momenti di integra it della Psichiatria (CSM), per motivi clinico epidemiologici ed organizzativi — ha posto a confronto due ambiti che, in passato, hanno condotto esistenze parallele e tendenzialmente separate. Al di la delle considerazioni, fin troppo ovvie, sulle difficolta di carattere generale che incontrano i processi di integrazione tra culture professionali diverse, é importante focalizzare i punti di contatto e le specifiche differenze che sussistono nei due servizi affinché le diversita possano essere riechezza di soluzioni terapeutiche differenziate in seno ai percorsi trasversali del Dipartimento di Salute Mentale (DSM) e Dipartimento Dipendenze Patologiche (DDP). E importante che le politiche di salute mentale ¢ quelle per le dipendenze patologiche vengano determinate ed ‘attuate in armonia tra loro, garantendo una unitarieta di visione ¢ di strategia sia per i numerosi ambiti in ‘cui esse vengono a sovrapporsi sia per le numerose aree in cui una stretta sinergia é requisito per il suecesso degli intervemti come in particolare nelle ativiti sulla doppia diagnosi Si tratta di una integrazione necessaria tra setori per i quali, nel lontano e nel recente passato, separatezze culturali ed amministrative hanno prodotto serie difficolta nel garantie interventi realmente integrati ed hhanno determinato usi non razionali di risorse. Per quanto detto si é costituito un gruppo integrato DSM / DDP. coordinato dal Dr. Paolo Pedrotli membro dello staff della Direzione Integrazione Sociosanitaria ASUR, che si é incontrato per 3 volte (incontri effettuati presso la sede ASUR nelle date : 6/6/2016; 21/6/2016; 12/7/2016) con lo scopo di approfondire it confronto su alcuni nodi critic legati alle differenze sia di impostazione teorica che di prassi clinica quotidiana. layori del tavolo tecnico hanno sostanzialmente confermato quanto gia espresso dal Piano di Azioni Nazionale per la Salute Mentale ¢ dal tavolo tecnico Regionale ed hanno prodotto l'individuazione degli interventi ‘organizzativi necessari a soddisfare i bisogni di assistenza propri della doppia diagnosi. In particolare il lavoro congiunto ha prodotio un documento condiviso tra DSM ¢ DDP per la cogestione di con quadri_ clinici ascrivit alle comorbiliti psichiatriche/tossicologiche, denominato Indirizzi Operativi di Collaborazione tra i Servizi della Psichiatria e i Servizi delle Tossicodipendenze” per la gestione integrata di pazienti con concomitante patologia psichiatrica ¢ patologia da uso di sostanze, che costituisce parte integrante della presente determina. In sintesi questi possono essere considerati i dispositivi utili alla organizzazione dell'attivita DSM-DDP 1) Costituzione delle “micro équipe™ 2) programmazione di percorsi form: 3) protocolli operativi tra DSM-DDP e i referenti dell’emergenza ( nello specifico i locali P.S.) 4) Definizione dei percorsi comuni per la realizzazione del PTRP dei casi ascrivibili alle comorbilita psichiatriche/tossicologiche pi gravosi “Inpronta documento: 409DB4SEBDT [5942 28BDCCSCABOFRIICATEGED, 34.02 del 12122016 ASURDG DX Ey ur Numero Kay, he tuarehe ba 27 DiC. 2016 Il presente provvedimento, a seguito dellistruttoria effettuata, nella forma e nella sostanza é totalmente legittimo, utile e proficuo per il Servizio pubblico ai sensi e per gli effeti di quanto disposto dall‘art. 1 della Legge 20/94 e successive modifiche, nonché alla stregua dei criteri di economicita e di efficacia di cui all’art. 1, primo comma, della Legge 241/90 ¢ s.i.m. UI presente atto, avendo natura programmatica, non comporta oneri aggiuntivi per il bilancio ASUR. Per queste ragioni — che si fondano direttamente nell’epidemiologia, nelle diversita tra i modelli di riferimento dei Servizi per le Dipendenze Patologiche e della Psichiatria e nella considerazione che esse costituiscono una occasione di crescita reciproca ¢ di confronto tra pratiche assistenziali che sempre di pid nel futuro dovranno integrarsi ed adattarsi alle necessita dei pazienti ¢ delle loro famiglie — si propongono “Gli indirizzi Operativi di Collaborazione trai servizi della 2 Esito delf'istruttoria: ‘Stante quanto sopra esposto si propone al Direttore Generale di determinare: 1. di prendere atto dell’esito del gruppo tecnico — promosso dalla Direzione dell’ Integrazione Socio- Sanitaria dell‘ASUR e composto dai Direttori Dipartimenti della Salute Mentale e delle Dipendenze Patologiche — nei quali sono stati individuati gli interventi organizzativi necessari a soddisfare i bisogni di assistenza ed in particolare che il lavoro congiunto ha prodotto un documento condiviso e sottoscritto; 2. di approvare il documento condiviso tra DSM e DDP, per la cogestione di pazienti con quadri clinici ascrivibili alla "Doppia Diagnosi*. denominato “Indirizzi Operativi di Collaborazione tra i Servizi della Psichiatria e i Servizi delle Tossicodipendenze” (atio riportato in allegato per formarne parte integrante e sostanziale): 3. di disporre che il suddetto documento costituisca lo strumento di riferimento. per le Unita Operative afferenti ai Dipartimenti di Salute mentale ed a quelle delle Dipendenze Patologiche. nel normale svolgimento delle attivita cliniche quotidiane per la gestione integrata di pazienti con concomitante patologia psichiatrica e patologia da sostanze. 4. di nominare quali Responsabili del Procedimento il Dr. Paolo PEDROLLI e il Dr.** Rossella ITALIANO con compiti di supervisore dell'applicazione degli indirizzi Operativi di Collaborazione, di osservazione e monitoraggio. avendo cura di sostenere i colleghi dei Servizi nella fase di applicazione e rilevando eventuali criticita, indichera ¢ favorira possibili soluzior 5. di costituire un gruppo permanente di confronto, composto dai Direttori dei DSM ¢ dei DDP & convocato dal Responsabile del Procedimento di cui al punto precedente, con il compito di verificare periodicamente lo stato di attuazione degli “Indirizzi Operativi di Collaborazione tra i Servizi della Psichiatria e i Servizi delle Tossicodipendenze”, nonché di garantire la corretta applicazione ed interpretazione al fine di prevenimne e risolvere eventuali aspetti contraddittoris 6. di trasmettere il presente atto per i provvedimenti di rispettiva competenza: “Impronta documento: 409D34SEUDT I 59:1228BDCCHSCSBOFSIICATEGED, 3113 del 12 12 2016 ASURDG Di Ty =r Numero XA ie marche pan marche | 21g. a, aj Direttori di Area Vasta; b. ai Direttori Amministrativi dei Servizi Territorialis ¢. ai Direttori dei Dipartimenti per le Dipendenze Patologiche; 4. aj Direttori dei Dipartimenti dei Dipartimenti di Salute Mentale; €. al Dirigente dell” Area Comtabilit’ e Bilancio della Direzione Generale dell” ASUR; 7. di dare atto che la presente determina non é sottoposta a controllo regionale, ed @ efficace dal giorno di pubblicazione nell"Albo Pretorio Informatico Aziendale, ai sensi dell‘art 28 della LR. 26/96, come sostituito dall’art. 1 della L.R. 36/2013; Il Referente del Procedimento Dott, Saurp-S. ots a ee I Responsabili de! Procedimento: Staff di Direzione dei Servizi Siaf{JijDjfezione dei Servizi di Integrazione Socio-Sanitaria ~ Salute Mentale _di Integrazione So ria /Dipendenze Patologiche Dr. Paolo PEDROLLI Dr: AGbd. Foti” I Dirigente Area Integtmione Socio-Sanitaria Dott. nd|FIRMANI * delle * 1. 5 pag. “Indirizzi Operativi di Collaborazione tra i Servizi della Psichiatria ¢ i Servi Tossicodipendenze” Tnpronta docnmento: SO9DEISEBDT 50:1228BDCCIVSCEBGFSVICATEGED, 3402 del 13 12 2016 ASURDG DY L) marche INDIRIZZI OPERATIVI DI COLLABORAZIONE TRA I SERVIZI DELLA PSICHIATRIA E DELLE TOSSICODIPENDENZE Premessa La comorbilita, 0 doppia diagnosi, & definita dal’ Organizzacione mondiale della sanita (OMS) come la «coesistenca nel imedesimo individuo di un disturbo dovuto al consumo di sestanze psicoattive ¢ di un altro disturbo psichiatrico , in tun determinato periodo di tempo [Non tuti i pazienti che presentano oltre alla patologia da dipendenza anche un sintomo psicopatologica vanno considerati pazienti con doppia diagnosi comunque & altissima la percentuale di pazienti psichiatrici con utilizzo saltuario o pregresso di sostanze d’abuso e non per questo sono da considerare con Disturbo da Dipendenza Patologica . | crteri per la attribuzione dei compiti assistenziali trai diversi servizi possono essere molteplici: + determinare ta primarietd di un disturbo rispeto all‘alro, tenendo comungue conto sia che entrambe le diagnasi potrebbero essere prinarie, sia che potrebbe risultare di fatto impossibile giungere ad una conclusione; *individnare ta prevalenca dt un disturbo sull‘airo, ma anche qui st possono trovare difficolta nel definire in un ordine gerarchico i segnt e sindomi oxservabill: imunciando del + defiuire una modalité di organtzzacione dell'assstenca incentrata sui bisogni espressi dal pazien ‘nto a deternunare una competenca specifica e 'appartenenca ad une det due servi ui sopra la Direzione della Integrazione Socio sanitaria dell” ASUR hia isttuito un Tavolo Tecnico, composto dai Direttori dei Dipartimenti di Salute Mentale (DSM) e delle Dipendenze Patologiche (DDP), Finatizaato alla individuazione degli interventi organizzativi necessari a soddisfare i bisogni di assistenza propri della doppia diagnos. I tavolo tecnico — negli incontri effettuati presso la sede ASUR nelle date: 6/6/2016;21/6/2016;12/7/2016; 2/11/2016 — ha sostanzialmente confermato (per come gia espresso dat Piano di Azioni Nazionale per la Salute Mentale ¢ dal tavolo tecnico Regionale) che il modello integrato rappresenta la modalit di approccio ormai generalmente ritemuta pit utile « funzionale, {1 concetto di doppia diagnosi intesa come comorbilita psichitrico-tossicologica, necessita di un’operativita condivisa che, sulla base del riconoscimento, nel singolo individuo, di configurazioni psicopatologiche eterogence ¢ complesse, possa essere capace di una risposta “unitaria” attraverso lintegrazione degli interventi da parte delle varie figure professionali coinvolte Nel ris petto dei ruoli e delle competenze di ogni ingolo servizio, si tratta quindi di studiare e realizzare sempre pit valide riodalita di collaborazione ed integrazione dei serviai sess Ang wy WK 1 pp 60122 Ancona (AN) CF € PVA 02175860424 1531 fax 071/291 1522 sito intemet wwwaisue maeche it Sede legate: tel 071 iy Risulta evidente che, se fa presa in carico dei c équipe specializzata in questo settore (competente nel trattamento sia dei di il paziemte riceverd una spiegazione della sua malattia ed una prescrizione terapeutica univoea € coerente piuttosto che un insieme

Potrebbero piacerti anche