Sei sulla pagina 1di 1

Serie B R 32a giornata LUNEDÌ 26 MARZO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 31

Donnarumma gol
na voglia di azzannare pal-

CLASSIFICA
L'ANALISI lone e avversari. Lo 0-1
sboccia naturale: tiro di Bri-
di NICOLA ghi, la palla si impenna a
BINDA campanile, Caputo ci si av- SQUADRE PT PARTITE RETI

e l’Empoli sale a 17
G V N P F S
venta in spaccata deviando-
EMPOLI 60 31 17 9 5 66 39
la al volo e servendo l’assist
LA NUOVA
FROSINONE 55 32 14 13 5 52 35
a Donnarumma che deve so- PALERMO 54 31 14 12 5 44 27
lo appoggiare in rete. «Que- BARI 50 31 14 8 9 45 38
STAGIONE sti segnano proprio come

Pescara alla deriva


CITTADELLA 50 32 14 8 10 46 36
noi quando avevamo Insi- VENEZIA 49 31 12 13 6 40 30

DEI TECNICI gne, Immobile... Verratti» si


sente in tribuna. Verissimo.
PERUGIA
PARMA
47
47
31
31
13
13
8
8
10
10
53
41
42
30

PIÙ ESPERTI
CARPI 44 31 11 11 9 26 34
SPEZIA 42 32 10 12 10 33 32
SUICIDIO Ma il Pescara è un CREMONESE 41 32 8 17 7 38 33
fruscello, la reazione arriva SALERNITANA 41 32 9 14 9 41 44

I 1Andreazzoli allunga la serie positiva verso la A


n attesa che il frulla- con cadeau dell’Empoli FOGGIA 40 31 11 7 13 47 53
tore completi il giro (cross da sinistra, Coulibaly PESCARA 37 32 9 10 13 38 52
AVELLINO 36 31 8 12 11 40 46

Pettinari sbaglia il rigore del pari: ritorna Zeman?


pasquale - prossimo da due metri colpisce palo e ENTELLA 35 31 8 11 12 34 40
turno ravvicinato, recu- Gabriel), soprattutto un NOVARA 35 32 9 8 15 35 40
peri, poi ancora in campo passaggio arretrato (40’) di BRESCIA 34 31 8 10 13 30 39
il 7-8 aprile - l’unica cosa Castagnetti che serve, a CESENA 34 32 7 13 12 45 55
certa è che la marcia del- Mancuso, pallone e sgrop- PRO VERCELLI 30 31 6 12 13 35 49
l’Empoli è sempre più Gaetano Imparato pata in porta (Gabriel, in ASCOLI 30 32 7 9 16 30 51
TERNANA 27 32 4 15 13 44 58
convincente. Tra Frosino- INVIATO A PESCARA uscita, tocca palla ma procu-
ne e Palermo sarà duello ra il rigore). Pettinari, dal SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI

L’
fino in fondo, con il baro- Empoli è un treno senza dischetto, mima uno scolaro
metro del momento che freni. In gol da 21 gare di svogliato consapevole della
pende verso la Sicilia ma fila, frantuma il primato bocciatura e il portiere para. RISULTATI
che nel corso della sta- stagionale di risultati utili con- Il riposo è l’interruzione BARI-BRESCIA 3-0
gione ha avuto diverse secutivi: ora è a 17 (11 vittorie d’un supplizio non di assalti CESENA-PERUGIA 1-1
CREMONESE-ENTELLA 0-1
oscillazioni. Ma l’Empoli e 6 pari), aspetta giovedì la Sa- per il pari. Un po’ si sveglia il PALERMO-CARPI 4-0
è l’Empoli, può guardarsi lernitana e a Pasquetta recupe- Pescara nella ripresa, dopo PARMA-FOGGIA 3-1
alle spalle e osservare rerà a Foggia. Andreazzoli che due volte (Pasqual puni- PESCARA-EMPOLI 0-1
incuriosito, e senza pre- stende pure il Pescara, ma ri- zione, Caputo stop e tiro) ri- PRO VERCELLI-AVELLINO 0-0
SALERNITANA-NOVARA 1-0
occuparsi più di tanto. schia la beffa con due regali, schia lo 0-2. Epifani avanza SPEZIA-ASCOLI 1-1
Nessuno ha fatto 17 risul- folli, dei suoi e un missile terra Brugman, il 3-5-2 diviene TERNANA-FROSINONE 0-0
tati utili in questo cam- area di Brugman che vanifica un 4-3-1-2 e su respinta del- VENEZIA-CITTADELLA 2-1
pionato, nessuno segna l’unica palla gol, vera, costrui- la difesa un pallone, da col-
così tanto, nessuno di- ta tutta dagli abruzzesi. Il Pe- pire al volo sul dischetto, PROSSIMO TURNO
mostra con i fatti di esse- scara sembra in caduta libera: viene spedito proprio da MERCOLEDÌ 28 MARZO
re veramente da Serie A terza sconfitta di fila in casa, Brugman su... Marte (29’). ASCOLI-BARI (ore 20.30) (0-3)
GIOVEDÌ 29 MARZO
come la squadra di An- arrendevole tutto il primo tem- Andeazzoli s’aggiusta, coi AVELLINO-PARMA (ore 20.30) (0-2)
dreazzoli. Alla faccia del- po, nervoso. Fornasier — nel- cambi rinfoltisce la mediana BRESCIA-PESCARA (ore 20.30) (3-0)
le cautele del tecnico, l’intervallo — resta negli spo- e il Pescara, la porta di Ga- CARPI-TERNANA (ore 20.30) (0-0)
CITTADELLA-SPEZIA (ore 20.30) (0-0)
molto più convincente gliatoi perché su di giri e Petti- briel, non la vede più. Giove- EMPOLI-SALERNITANA (ore 20.30) (1-2)
quando siede in panchi- nari (molle, assente, abulico, dì va a Brescia, poi a Paler- ENTELLA-PALERMO (ore 20.30) (0-2)
na che nel comunicare. calcia un rigore da schiaffi) al- mo e dopo arriva il Bari. FOGGIA-PRO VERCELLI (ore 20.30) (4-1)
FROSINONE-VENEZIA (ore 20.30) (1-1)
la sostituzione mugugna con il Senza una scossa (il ritorno VENERDÌ 30 MARZO
Non è l’unico allenatore suo allenatore, lesto a rifilargli di Zeman?) son guai. NOVARA-CESENA (ore 19) (2-2)
di una certa età a metter- un eloquente «vaffa» invitan- Alfredo Donnarumma, 27 anni; 18 gol finora in campionato LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA PERUGIA-CREMONESE (ore 21) (3-3)
si in evidenza (anche) dolo a sedersi.
fuori dal campo in questa
PESCARA 0 EMPOLI 1 MARCATORI
fase del torneo. Lui lo fa LA CHIAVE Andreazzoli inca- IL MIGLIORE 21 RETI Caputo (3, Empoli).
soprattutto con i risulta- stona dietro le punte Traore 18 RETI Donnarumma (2, Empoli).
PRIMO TEMPO 0-1
ti, ci mancherebbe. Ed è (Zajc è squalificato). Il 18enne MARCATORE Donnarumma al 18’ p.t.
15 RETI Di Carmine (2, Perugia);
eccellente. Gli altri no. ivoriano, reduce da tre gol al Montalto (2, Ternana).
13 RETI Galano (1, Bari); Mazzeo (4,
Novellino l’ha fatto saba- Viareggio (migliore dell’edi- PESCARA (3-5-2) Fiorillo 6; EMPOLI (4-3-1-2) Gabriel 6,5; Foggia); D. Ciofani (Frosinone).
to mattina con l’uscita zione 2017) e in campo per 90’ Fornasier 5 (dal 1’ s.t. Gravillon 5), Di Lorenzo 7, Maietta 6,5, Luperto 12 RETI Nestorovski (3, Palermo);
infelice verso i sordomu- anche mercoledì con la Fioren- Coda 5,5, Perrotta 5 (dal 21’ s.t. 6,5, Pasqual 6,5; Bennacer 6, Cerri (2, Perugia); Pettinari (Pescara).
ti, la settimana scorsa De tina, si muove bene all’inizio Carraro 5); Balzano 5, Coulibaly 6, Castagnetti 5, Krunic s.v. (dal 7’ p.t. 11 RETI Jallow (Cesena);
Brugman 5, Machin 4,5, Crescenzi 5; Brighi 6; dal 33’ s.t. Lollo s.v.); Traorè La Mantia (1, Entella); Ciano (1, Frosinone).
Canio aveva mandato a (un suo tiro cross che per poco Mancuso 6, Pettinari 4,5 (dal 10’ s.t. 6; Donnarumma 7 (dal 41’ s.t. Polvani 10 RETI Caracciolo (2, Brescia);
quel paese il team mana- Coda non lo tramuta in auto- Bunino 5). PANCHINA Savelloni, s.v.), Caputo 7. PANCHINA Meli, Litteri (Venezia; 5 nel Cittadella).
ger (poi arrivato alle di- gol) poi esce di scena perché Bovo, Yamga, Elizalde, Cocco, Giacomel, Rodriguez, Ninkovic, 9 RETI Kouame (Cittadella); Calaio’ (4,
missioni) che aveva sba-
gliato una sostituzione,
Brugman va in pressing. L’ini-
zio è monopolio Empoli, il Pe-
Fiamozzi, Cappelluzzo, Scimia, Baez.
ALLENATORE Epifani 5.
Canestrelli, Imperiale.
ALLENATORE Andreazzoli 7.
7 Parma); Sprocati (Salernitana).
8 RETI Castaldo (4, Avellino); Improta (1,
Bari); Torregrossa (Brescia); Iori (5,
Cosmi ha reagito agli scara si consegna: ben 7 tosca- ● CAPUTO Cittadella); Bocalon (Salernitana).
ARBITRO Piccinini di Forlì 6,5. GUARDALINEE Galetto 6,5-Formato 6,5.
sputi dei tifosi dello Spe- ni davanti la linea del pallone, AMMONITI Traorè (E), Perrotta (P), Gabriel (E), Gravillon (P), Balzano (P) e
ATTACCANTE DELL’EMPOLI 7 RETI De Luca (Entella); Puscas (Novara);
zia litigando fino al ma- tra punte e inserimenti. L’infor- Machin (P) per gioco scorretto; Coda (P) per proteste. L’assist è da sballo, sfiora la Han (Perugia; ora è nel Cagliari); Brugman
(Pescara); Castiglia (Pro Vercelli);
lore degli spogliatoi, Tes- tunio lampo di Krunic cambia NOTE paganti 1.665, incasso di 7.921 euro; abbonati 4.914, quota di 30.664 rete due volte. In più una Marilungo (Spezia); Tremolada (Ternana);
ser si è fatto espellere nulla. Empoli avanti tutta, Pe- euro. Tiri in porta 2 (con un palo)-4. Tiri fuori 2-6. In fuorigioco 2-4. fase difensiva, nella ripresa, Firenze (Venezia; 5 con 1 rigore nella Pro
per la troppa rabbia. E scara senza una trama e nessu- Angoli 2-4. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’. con l’energia d’un ragazzino Vercelli).
non parliamo di Zeman,
il cui nome torna a circo-

Calaiò, è scossa Parma


lare per il Pescara, che quattro giocatori offensivi in
nel frattempo si sarebbe campo, prima o poi il fortino PARMA 3
portato avanti bloccando del Foggia deve crollare: que-
Bucchi per la prossima sto pensano gli spettatori del FOGGIA 1

Il Foggia in 10 ribaltato
stagione: già, ma la so- Tardini che, pur lamentandosi
PRIMO TEMPO 0-1
cietà ha visto dov’è oggi (e non a torto) delle strane de- MARCATORI Mazzeo (F) al 23’
la zona retrocessione? cisioni di D’Aversa, non fanno p.t.; Calaiò (P) al 28’, Siligardi (P) al
mai mancare il loro sostegno 36’, Ceravolo (P) al 44’ s.t.
Dopo lo scintillante giro- alla squadra. Tocca a Calaiò
ne d’andata, l’arrivo di
questa ondata d’espe-
1L’attaccante resta per un tempo in panchina, poi fa gol e assist timbrare il pari, e dalla grinta
con cui l’attaccante va a ripren-
PARMA (4-3-3) Frattali 6; Gazzola
6, Di Cesare 6, Lucarelli 6 (dal 34’
rienza in panchina ha Rosso a Loiacono dopo 13’: a Stroppa non basta il solito Mazzeo dersi il pallone dentro la rete e s.t. Anastasio s.v.), Gagliolo 5,5;
Dezi 5, Vacca 5 (dal 19’ s.t. Baraye
riportato il campionato lo riporta al centro del campo si 6,5), Scavone 5,5; Siligardi 6,
su binari più lineari. O capisce che non è finita. Ceravolo 6,5, Di Gaudio 5,5 (dal 1’
meglio: la monotonia s.t. Calaiò 7,5).
resta un’altra cosa, ma i Andrea Schianchi IL MIGLIORE ATTESA Il Foggia boccheggia, e PANCHINA Nardi, Dini, Mazzocchi,
colpi di scena, i ribaltoni PARMA non potrebbe essere altrimenti Frediani, Barillà, Sierralta.
in extremis e le clamoro- ● CALAIÒ dopo una partita disputata con ALLENATORE D’Aversa 6.

T
se rimonte di fine 2017 re zampate proprio sulla ATTACCANTE DEL PARMA un uomo in meno, e il Parma ne FOGGIA (3-5-2) Guarna 5,5;
ormai sono un ricordo. I coda della partita e così il Non si capisce perché D’Aversa approfitta. Prima Siligardi (al- Tonucci 6, Camporese 6, Loiacono
punti pesano, per carità. Parma ribalta il tavolo e si lo faccia partire dalla panchina: tro elemento finora spesso di- 4; Gerbo 6 (dal 42’ s.t. Floriano
Adesso conta la sostanza, riaffaccia in zona playoff. Ma questa scelta è inspiegabile, menticato dall’allenatore) e poi s.v.), Agnelli 6, Greco 5,5, Deli 5,5
ovvio. Così giocando pe- quanta sofferenza, e quanti er- essendo Calaiò il miglior Ceravolo sigillano il risultato. Il (dal 22’ s.t. Duhamel 5,5), Kragl
rò si perde quel sapore rori (dei giocatori e dell’allena- giocatore a livello tecnico del 3-1 finale, tuttavia, è figlio de- 5,5; Nicastro 5,5 (dal 9’ s.t.
Martinelli), Mazzeo 6,5.
dolce che avevano i risul- tore), prima di arrivare al tra- Parma. Lo dimostra il fatto che gli episodi e non di una mano- PANCHINA Noppert, Figliomeni,
tati della prima parte del guardo. Il Foggia, che resta in quando entra è lui a ribaltare vra corale che dovrebbe essere Fedato, Beretta, Rubin, Agazzi,
torneo, anche le sconfit-
te. Meno male che qual-
10 dopo 13’ (giusta espulsione
di Loiacono per fallo su Ceravo-
7,5 la partita con un gol, un assist
e tante invenzioni
il mantra di ogni squadra. Gli
emiliani festeggiano: dopo le
Ramé, Scaglia, Calabresi.
ALLENATORE Stroppa 6.
che giovane resiste e con- lo lanciato a rete), tiene il cam- due sberle prese in trasferta
ferma di avere qualità po con personalità, non si fa di moduli? Di tattica? O sempli- di una scossa e a darla è D’Aver- contro l’Entella, una vittoria è ARBITRO Baroni di Firenze 6,5.
GUARDALINEE Raspolini 6-
importanti. Su tutti Pip- schiacciare e dimostra di aver ce e banale errore di valutazio- sa, evidentemente pentitosi acqua fresca che disseta e fa re- Opromolla 6.
po Inzaghi, che sta por- idee ben più lucide di quelle de- ne? Logico che il Parma soffra e delle scelte iniziali. Fuori un spirare. Ma qualcosa in più da ESPULSI Loiacono (F) al 13’ p.t.
tando il Venezia ben oltre gli emiliani. I quali, inspiegabil- non riesca a trovare il corridoio impalpabile Di Gaudio e dentro una formazione che, là davanti, per gioco scorretto.
le attese e, nella lista mente, si presentano al via sen- libero per passare, e altrettanto Calaiò. Man mano che passano può schierare gente come Cala- AMMONITI Gazzola (P) e Tonucci
delle nuove proposte, è il za Calaiò, cioè senza il migliore logico che i pugliesi, sempre or- i minuti il Parma prende corag- iò, Ceravolo, Siligardi e Baraye (F) per gioco scorretto; Baraye (P)
più papabile per la A. Un della truppa. Sarebbe come se ganizzati, vadano in vantaggio gio, non ha ancora la forza di è logico attendersi. Non si può e Siligardi (P) per c.n.r.
NOTE paganti 5.490, incasso di
difetto? Come suo fratel- il Barcellona, all’improvviso e con Mazzeo. L’1-0 per il Foggia azzannare, ma si capisce che è sempre sperare che il singolo 81.276 euro; abbonati 9.330, quota
lo non è certo amico de- senza motivo, decidesse di fare è strameritato. vicino alla preda. Un’altra sosti- risolva i problemi del gruppo: di 54.074 euro. Tiri in porta 10-4
gli arbitri. Ma crescendo a meno di Messi (con le dovute tuzione e l’equilibrio della sfida se un giorno quel singolo fosse (con un palo e una traversa).
si migliora... differenze, sia chiaro). Vien da SOSTEGNO A questo punto, sia- cambia: esce Vacca ed entra Ba- infortunato, come si fa? Tiri fuori 7-2. In fuorigioco 8-2.
© RIPRODUZIONE RISERVATA chiedersi: perché? Questione mo all’intervallo, c’è il bisogno raye. Ora gli emiliani hanno © RIPRODUZIONE RISERVATA Angoli 7-2. Recuperi: p.t. 1’, s.t. 5’.