Sei sulla pagina 1di 3

CHIUSURA ANNO CATECHISTICO

SABATO 3 GIUGNO 2017


GIOCHI

6-8 ANNI
1 La fattoria degli animali

Descrizione del gioco:


Tutti i giocatori sono seduti in cerchio.
A ciascun partecipante viene dato un bigliettino ripiegato, su cui è disegnato o scritto il nome di un animale.
Ognuno legge il proprio bigliettino, senza farlo vedere agli altri partecipanti al gioco.
Quando tutti sono in possesso del proprio biglietto ad un segnale convenuto, il gioco comincia: tutti i
partecipanti, contemporaneamente, si alzano in piedi e si muovono nel cerchio facendo ciascuno il verso
dell'animale segnato sul biglietto che gli è stato consegnato; essi cercano di individuare tutti gli altri
appartenenti alla propria famiglia "animale" (il riconoscimento avviene soltanto attraverso l'emissione del
verso dell'animale).
I componenti la stessa famiglia, tenendosi sotto braccio, una volta che hanno constatato che la famiglia è
completa, vanno a sedere.
Quando tutte le famiglie si sono formate e la calma è tornata nella fattoria, le famiglie si
presentano una alla volta, facendo un giro all'interno del cerchio ed emettendo il proprio verso
caratteristico.

2 COMPONI IL NUMERO
Materiale occorrente: Cartoncini (formato A4) uno a concorrente, pennarello (punta doppia), cordino (circa
un metro per ogni cartoncino), forbici, fogli e penna per annotare i punti.
Numero concorrenti: Max 10 a squadra (squadre illimitate che possono giocare tutti insieme)
Tipologia di gioco: Gioco a squadre. Movimento

Preparazione del gioco


Su ogni cartoncino bisogna scrivere un numero della sequenza 0-9. Scrivere utlilizzando tutta la dimensione
del foglio, facendo in modo che sia ben visibile. Ai due angoli superiori del cartoncino realizzare dei forellini
in modo da passare il cordino.

Spiegazione gioco.
Questo gioco è possibile realizzarlo con qualsiasi numero di concorrenti, purchè divisi in due o più squadre.
Tutte le squadre devono avere lo stesso numero di concorrenti non superiore a 10.
Ad ogni concorrente viene dato un cartoncino numerato precedentemente preparato dagli animatori.
(Per questa spiegazione ipotizziamo la presenza di 20 bambini divisi in due squadre da 10 componenti).
Le due squadre, con stesso numero di componenti, si dispongono l’una di fronte all’altra. Ogni concorrente
ha un cartoncino con numerazione progressiva da O a 9. Scopo del gioco è raggiungere 10 punti, componendo
il numero che sarà indicato di volta in volta dall’animatore.
L’animatore chiamerà un numero, ed i concorrenti dovranno correre nella zona indicata per formare il
numero richiesto. Un punto per ogni prova superata. Ad esempio se chiama 54, correranno i bambini con il
numero 5 e con il numero 4. Si disporranno in modo che il proprio cartoncino letto davanti dia 54 e non 45.
Si consiglia di iniziare con numeri con 2 cifre per arrivare a numeri con più cifre. Gioco apparente- mente
semplice ma molto elaborato e divertente. Successo assicurato....

3 STAFFETTA DELLE MOLLETTE


Materiale occorrente: Mollette (almeno 40 a squadra) e cestini (uno a squadra)
Numero concorrenti: Illimitato

Spiegazione gioco.
I concorrenti divisi in squadre si posizionano dietro la linea di partenza. Formare due o più squadre a seconda
del numero di concorrenti. Non più di 10/12 a squadra in modo da far partecipare tutti.
Un rappresentante (caposquadra) per ogni squadra si posiziona di fronte la propria squadra ad almeno un
paio di metri di distanza, ai suoi piedi un cestino con almeno una quarantina di mollette.
Al VIA dell’animatore il primo della fila di ogni squadra deve raggiungere il cestino, prende una molletta, e la
applica sui vestiti del caposquadra, tornando poi velocemente al proprio posto per far partire il concorrente
successivo.
Vince la squadra che al termine del tempo, (circa un paio di minuti), avrà applicato sui vestiti del proprio
capitano il maggior numero di mollette.

NOTE PER L’ANIMATORE:


-Se ci sono più gare, si consiglia di cambiare in concorrente a cui vengono applicate le mollette.
-E’ importante far capire ai bambini, nella fase di spiegazione del gioco, di non applicare le mollette sulla
pelle, capelli, ecc… ma esclusivamente sui vestiti.

GIOCHI 9-11 ANNI

 1 Cerca le cannucce colorati. Verrano tirati in aria bastoncini di diversi colori. Si dovrà
prendere solo il bastoncino del coloro annunciato

2 COMPOSIZIONE DI PAROLE
Descrizione del gioco:
Le squadre si dispongono su due ranghi posti l'uno di fronte all'altro ad una distanza di 2 m. circa.
L'animatore del gioco dice una parola e ogni squadra deve disporsi in modo che la parola stessa sia leggibile
(partendo ovviamente da sinistra). Le "lettere" inutilizzabili si dispongono alla fine del rango girando la
schiena.
La squadra che per prima avrà composto correttamente la parola riceverà un punto. Alla fine del gioco si
conteggeranno i punti di ogni squadra.
E' evidente che l'animatore del gioco deve avere l'accortezza di indicare parole che si possano "scrivere" con
le lettere dell'alfabeto distribuite.
Esempio per due squadre di 10 giocatori:
Lettere distribuite: A, E, I, O, U, L, N, T, R, C, U
Parole da ricomporre: ciao - auto -
telaio - nato - luce - treno - rane - nero - toni - lieto - luce - cielo.
Osservazioni:
Due squadre di almeno 10 giocatori.

3 STAFFETTA DEI PALLONCINI/GIORNALI


Spiegazione gioco.
I concorrenti divisi in squadre si posizionano dietro la linea di partenza. Formare due o più squadre a seconda
del numero di concorrenti. Individuare un punto "BOA" a squadra, distante almeno 3 metri dalla linea di
partenza.

Al VIA dell’animatore il capofila di ogni squadra, dopo aver bloccato tra le gambe il proprio palloncino, deve
saltellare fino alla boa e tornare indietro per passare il testimone (palloncino) al concorrente successivo.

Ogni volta cade il palloncino il concorrente lo rimette tra le gambe e riparte da dove si era fermato. Vince la
squadra che termina prima il percorso con tutti i concorrenti in gara.
GIOCHI 12-14 ANNI

1 SI O NO
Vedi n 241 LIBRO

3 STAFFETTA DEI DISEGNATORI

Giocatori: Due o più squadre di cinque-sei giocatori ciascuna. Un conduttore.


Occorrente: Carta e matita.
Preparazione: Le squadre si schierano una accanto all’altra ad un estremo del campo di
gioco, ciascuna con i propri giocatori disposti in fila indiana. Un giocatore per squadra (il
disegnatore) si sposta all’estremo opposto del campo e riceve carta e matita. Il
conduttore consegna a ciascun disegnatore anche un elenco di dieci oggetti (uguali per
tutti, ma disposti in ordine diverso nei vari elenchi).
Regole
Al “Via !” il primo giocatore di ogni squadra parte di corsa, attraversa il campo e raggiunge
il proprio compagno di squadra che sta disegnando il primo dei dieci oggetti dell’elenco.
Quando il giocatore ha capito di cosa si tratta, lo comunica al conduttore. Se ha
sbagliato, torna ad osservare il disegno che il compagno sta proseguendo, mentre se ha
indovinato torna indietro, parte il secondo giocatore della squadra e così via, finché
anche il decimo e ultimo oggetto non è stato disegnato ed individuato. I disegnatori
devono rappresentare gli oggetti nell’ordine in cui si trovano nel loro elenco e non
aspettano di essere raggiunti da un compagno per cominciare a disegnare, ma possono
farlo non appena è stato individuato il loro disegno precedente.
Vince: La squadra che individua per prima i dieci oggetti man mano rappresentati dal suo