Sei sulla pagina 1di 34

FIT 2018

PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Amelia Broccoli
Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Obiettivo del modulo:


Definizione del campo d‟azione della PEDAGOGIA, attraverso l‟esame di
problemi,
Modelli,
ipotesi di ricerca

Precisazioni terminologiche:
cosa significano istruzione, educazione, formazione?
cosa significa pedagogia?
Precisazioni utili per definire
gli obiettivi e gli strumenti della pedagogia

2
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

A cosa serve l‟educazione?

-Socrate chiede a Ippocrate: “Perché vai da un maestro? Cosa vuoi


diventare”, Platone, Protagora, 311 b4;
Il sofista risponde: “Voglio tornare a casa migliore”, Ivi, 318 a7;

-“Educare è credere nella perfettibilità umana, nell‟innata capacità di


apprendere e nel suo intrinseco desiderio di sapere, nel fatto che ci sono
cose (simboli, tecniche, valori, memorie, fatti…) che possono essere
conosciute e meritano di esserlo e che noi uomini possiamo migliorarci
vicendevolmente per mezzo della conoscenza”, F. Savater, A mia madre
mia prima maestra

PAROLE –CHIAVE dell‟educazione: diventare, migliorare, umanizzare…


3
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

4
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

PROBLEMI e interrogativi

(da F. Savater, A mia madre, mia prima maestra):

“L‟istruzione deve preparare individui in grado di competere sul mercato


del lavoro oppure formare uomini completi?
Deve rafforzare l‟autonomia dei singoli verso la capacità critica e la
dissidenza oppure orientarli alla coesione sociale?
Deve sviluppare l‟originalità innovatrice o serbare l‟identità tradizionale
del gruppo?
Riprodurrà l‟ordine esistente o formerà ribelli che possano abbatterlo?

5
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Manterrà una scrupolosa neutralità rispetto al pluralismo delle scelte


ideologiche, religiose, sessuali e agli altri modi di vivere (…) o si
dedicherà a favorire la discussione su ciò che è preferibile e la
proposizione di modelli d‟eccellenza?”

Tutti questi obiettivi possono coesistere o alcuni di essi sono


incompatibili? In quest’ultimo caso, chi, e in che modo, dovrà decidere
per quali optare?

6
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

MODELLI
Di fronte a tale complessità di quesiti, quali modelli di pedagogia
emergono? Qual è il ruolo della pedagogia?
Essa si può definire come “riflessione organica, razionale e critica sui
problemi educativi” (F. Cambi, 2017).
In quanto riflessione critica, essa nasce legata alla filosofia e lo resta
fino al XVIII secolo.

Nel mondo contemporaneo l‟oggetto di indagine della pedagogia


generale è ben distinto da quello della filosofia:

la PEDAGOGIA si occupa dei processi educativi e formativi del soggetto,


ma ne conserva lo “stile discorsivo (e critico), come progettazione
razionale di modelli (carattere regolativo) e come libera discussione di
problemi educativi. 7
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

ISTRUZIONE : (in-struere = costruire dentro): costruzione delle strutture


mentali e affinamento funzioni logiche mediante assimilazione di
contenuti del patrimonio culturale condiviso

EDUCAZIONE: (ex-ducere/educare = tirare fuori/allevare) sviluppo delle


potenzialità umane, per trasformarle in capacità, abilità, comportamenti
utili a partecipare alla vita sociale. Processo che permette di “giungere a
trovare la propria forma” (cfr. A. Granese, 2008)

FORMAZIONE: processo autonomo e creativo della soggettività, che si


dà forma, utilizzando le sollecitazioni fornite dall‟educazione, a cui è
delegato il compito di lavorare per predisporre le condizioni migliori
(ambientali, culturali ed affettive) affinché si inneschi la crescita
dell‟umano (cfr. M. Gennari, 2015) 8
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Pedagogia generale è “punto di raccordo” e “crocevia di orientamento”


tra i saperi dell‟educazione.
“Ma non solo preambolo ai saperi” (F. Cambi, 2017).

Rischio inattualità della pedagogia nel mondo contemporaneo.


Mentre sembra che nuova centralità abbiano le scienze e la tecnologia.

Da cosa dipende la considerazione che si ha della pedagogia?


Dipende da come si interpreta l‟Epoca in cui si vive:
-se predomina la Tecnica, la Razionalità formale, l‟Efficienza del sistema
società-mondo, la pedagogia avrà una curvatura tecnologizzante,
positivista, verificazionista;
-se predomina la Complessità, il Disincanto, l‟Apertura al nuovo, la
pedagogia avrà carattere critico, ermeneutico, possibilista.
9
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

La decisione tra i due modelli, a sua volta, non è un dato oggettivo.


Implica una decisione in senso critico, una scelta razionale e
(possibilmente) libera. Ancora una volta è la filosofia (come discorso
critico e argomentativo) ad orientare le scelte.

Esiste, dunque, duplice profilo della pedagogia:

Pedagogia legata alle istanze di trasmissione culturale


oppure
Pedagogia legata alle istanze connesse alla tensione trasformativa

STORIA dell‟EDUCAZIONE, della SCUOLA E DELLE ISTITUZIONI


EDUCATIVE rivela bene questa polarità:
Non si scrivono più le storie “rassicuranti”, indirizzate solo ad esperti del
settore, presentate come compendi o manuali per fini pedagogici.
10
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

1.Dagli anni „70 in poi non si insiste solo più sul teaching, ma anche sul
learning
2. Si è emancipato il lavoro dello storico dell‟educazione dalle sue
responsabilità didattiche. L‟intento è di dimostrare e informare, non più
di persuadere e insegnare.
3. La storia dell‟educazione è storia sub specie educationis.
4. Si è ampliato l‟OGGETTO delle indagini: oltre a teorie e scuole, si
studiano le strutture familiari, le regole di condotta nei contesti societari
e domestici, le incidenze politiche ed ideologiche.
5. Si sono ampliati i METODI di indagine: le interviste, i testi letterari, le
opere pittoriche…e i “laboratori” dell‟educare (la famiglia, la scuola, la
bottega, il luogo di lavoro, la festa…)
11
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Oggi esiste una letteratura complessa che ha permesso una lettura allo
stesso tempo diacronica e strutturale dell‟istituzione scolastica.

Sono state evidenziate anche le ambiguità e le antinomie della scuola


come luogo di formazione/conformazione educativa

12
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

F. Cambi: prima la storia era collocata al “centro del potere”; aveva una
portata ideologica e persuasiva, era “magistra vitae”. In particolare la
storia dell‟educazione e della pedagogia, che educavano i professori, i
quali, a loro volta, educavano il popolo.
Dagli anni „60-‟70 la storia è diventata interpretazione, non solo
spiegazione.

Le scienze dello spirito, tra cui la storia, colgono il significato irripetibile


di ogni evento storico in relazione alla sua epoca, stabilendo un nesso
tra passato e presente, tra oggetto conosciuto ed esperienza del
conoscente.
Alla categoria di causa sostituiscono quella di scopo, significato, valore.

13
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

La storia interpreta anche i silenzi, le zone d‟ombra, le assenze, le


“procedure di esclusione” (M. Foucault, 2004).

I silenzi sono più rivelatori in educazione perché l‟educazione è sempre:


- esercizio di potere/trasmissione di regole e norme;
- attività di governo in simbiosi con il potere e le sue strategie di
controllo/riproduzione

Educazione sempre intrecciata ad altri saperi

14
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Molte sono le sue specializzazioni interne (sociale, lavoro, famiglia,


genere, marginalità…).
Molte le intersezioni necessarie: psicologia, psicoanalisi, neuroscienze,
sociologia, teorie della comunicazione.
In che relazione si pone la pedagogia con questi altri saperi?
Essa si pone come “tutrice del senso e dell’obiettivo dell‟educazione e,
insieme, come esercizio di riflessività aperta” (F. Cambi, 2017).

A questo punto, la pedagogia può sembrare fumosa o inconcludente


rispetto a saperi più consolidati e strutturati?
Tutt‟altro.
Prima di tutto, oggi nessun sapere è granitico e univoco, ma tutti sono
complessi e soggetti al lavoro di interpretazione
In secondo luogo, l‟apertura e la problematicità in pedagogia sono una
risorsa, non un limite. 15
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Quando nasce la pedagogia come scienza?


- Breve excursus storico -
L‟educazione “scientifica” nasce con J. F. Herbart, Pedagogia generale
dedotta dai fini dell’educazione, 1806. Educazione tra etica e psicologia

Ma cosa è la scienza?
Per Socrate-Platone: scienza = anamnesi, ricordo.
Per G. Galilei, Dialogo sopra i due massimi sistemi…(1632): scienza è
conoscere a partire dalle “sensate esperienze e certe dimostrazioni” -
ipotesi dopo l‟esperienza;
Per R. Descartes, Discorso sul metodo, (1637): scienza = razionalità del
cogito ergo sum. Idea forte e certa di ragione
Soggetto: sub-jectum
16
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Nel mondo moderno “scienza” = conoscere per mezzo del rapporto


causa-effetto; manipolare le variabili, fare previsioni.
Positivismo (XIX secolo): tutto è verificabile, dunque tutto è scienza.
Crisi della metafisica e “nuova metafisica”.

17
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Tuttavia, da „800/inizio „900: trasformazioni nell‟idea di ragione e di


scienza. Crisi del positivismo e crisi del soggetto

F. Nietzsche, Gaia scienza, (1882), par. 347 – Idea di abisso (Abgrund) di


fronte a cui si trova la ragione
Dubbio e crisi della ragione cartesiana
S. Freud, Interpretazione dei sogni (1900), Introduzione alla psicoanalisi
(1915). Metafora dell‟iceberg. Inconscio è molto più ampio del conscio
A. Einstein, teoria della relatività (1905): spazio e tempo in relazione a
sistemi fisici locali, non assoluti.
ragione non più solo legata al cartesianesimo, ma aperta all‟intuitivo, allo
psicologico, al pragmatico.

(A. Gargani, Crisi della ragione 1972; F. Rella, Asterischi 1989)


18
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

L. Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, (1921): “Noi sentiamo che,


anche una volta che tutte le possibili domande scientifiche hanno avuto
risposta, i nostri problemi vitali non sono ancora neppure sfiorati”
(proposizione 6.52).

Dalla crisi della ragione alla complessità della ragione


Nuovo rapporto ragione-tecnica

(M. Weber: Il lavoro intellettuale come professione: la tecnica produce il


“disincantamento del mondo”; dà la coscienza di dominare il mondo non
più con la magia, ma con la ragione e la tecnica;
M. Heidegger, Ormai solo un dio ci può salvare: “l‟inquietante è che [la
tecnica] funziona”.
19
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Sfasatura evidente tra “scientificità” della pedagogia herbartiana e


crisi della scienza: confronta Einstein (1905) e Montessori (1905).

Posizione di G. Gentile, Sommario di pedagogia come scienza filosofica,


(1912): “L‟educazione è la formazione dell‟uomo secondo il suo concetto”,
dunque non è scienza, ma filosofia.

20
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Cosa è la pedagogia? Scienza normativa? Aggettivo pleonastico: la norma


non si separa mai dal fatto; scienza pratica? Aggettivo pleonastico: tutte le
scienze sono anche pratiche
Pedagogia è “formazione dell‟uomo secondo il suo concetto; scienza della
formazione dell‟uomo=scienza della formazione dello spirito=filosofia.
L‟educazione permette il passaggio dalla potenza all‟atto. Il fine è
immanente alla natura stessa dell‟uomo. Il farsi dello spirito è autonomo
(cfr. Socrate e, per certi versi, Rousseau).
Non c‟è dualismo maestro-allievo. Sintesi a priori maestro-allievo.
Per Gentile, dunque, pedagogia molto lontana dalla scienza

21
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

SCIENZA
in passato “tribunale imparziale” al quale sottoporre tutte le questioni
umane;
recentemente, invece, si «sottolinea come la scienza stessa racchiuda in sé
componenti ideologiche e “metafisiche”, che escludono ogni prospettiva di
oggettività assoluta (…); oggi gli scienziati stanno intessendo una rete di
dialoghi - critici e paritari - con i filosofi, con gli artisti, con gli scrittori di
fiction e di fantascienza, con le stesse tradizioni spirituali di tutto il
pianeta».
(G. Bocchi - M. Ceruti, 2004)

22
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

E‟ evidente che oggi la pedagogia è situata tra scienza e axiologia, che si


confronta con temi legati alla sfera conoscitiva, morale, politica della
soggettività;

Attuale pedagogia fortemente “scientifica”, istruzionista e tecnicizzata.


Legata, però, ad un‟idea obsoleta di scienza
Tecnica pedagogica rassicurante.
Tutto è programmabile (programma: determinazione a priori di una
sequenza di azioni in vista di un obiettivo.

23
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Ci ostiniamo a programmare, ma la vita richiede strategia, arte e serendipità


(E. Morin, 1999)

INTELLIGENZA (inter-legere = leggere, scegliere tra): capire, pensare,


ragionare, fronteggiare nuove situazioni

-PROBLEM SETTING/PROBLEM SOLVING


-METIS
-SERENDIPITA‟

L‟attuale pedagogia risponde alle necessità dell‟uomo contemporaneo?


24
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

“Apprendere a vivere”: trasformare le conoscenze acquisite in sapienza


E. Morin: necessari tre viatici:
1. Ogni azione è legata a interazioni e retroazioni le cui conseguenze sono
spesso imprevedibili;
2. Programma= determinazione a priori di una sequenza di azioni in vista di
un obiettivo; strategia= scelta di uno scenario tra tanti, verifica e
aggiornamento delle informazioni strada facendo;
3. Consapevolezza dell‟incertezza

Educazione deve tendere ad essere autoformazione per insegnare ad


apprendere e a diventare parte dell‟umanità ~ valori, ideali, responsabilità,
impegno
25
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Responsabilità dell‟educazione nel favorire il processo di costruzione


dell‟identità e dell‟autostima, e nell‟avviare il processo di costruzione
della felicità

“stare-solo con l‟aiuto di un altro


stare solo-con l‟aiuto di un altro” (S. Kierkegaard)

Perdita di senso e vuoto valoriale dell‟uomo postmoderno che produce


crisi psicologica, conoscitiva, affettiva della personalità.

L‟educazione può aiutare a ricostruire il rapporto uomo-cittadino e il


suo legame con l‟etica.

26
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Tuttavia, stante l‟impossibilità di “insegnare l‟etica” in maniera formale e


direttiva, quali strategie utilizzare per la promozione di valori che
sostengano la prosocialità? (Cfr. G. Jervis, 2007).
Ben prima dell‟avvento delle neuroscienze, si è intuita la difficoltà di
cogliere il senso dell‟etica, anche a causa della crisi e della complessità
del soggetto nella contemporaneità (cfr. G. Acone, 1986).

La formazione dell‟ethos personale non va cercata solo nei trattati


scientifici

27
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Ingenuo fare affidamento sull‟educazione per imprimere maggior senso


etico alla nostra società.
Oziosità e pericolosità degli “appelli all‟educazione”.
L‟ottica deve essere più ampia.
Necessaria la prospettiva di una pedagogia sociale che prenda in
considerazione «gli aspetti socio-politico-culturali che influiscono
sull‟andamento delle relazioni educative» (L. Pati, 2007).

28
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

La narrazione di storie può costituire una «continua rappresentazione di


virtù» (I. Murdoch, 2014, p. 241).
«L’etica va cercata non solo presso i filosofi, ma anche presso gli artisti, i
critici letterari, i poeti. È una grande esperienza etica leggere Dostoevskij,
Tolstoj, Mann, Musil, la grande poesia […].
In generale si può osservare che mentre non è possibile educare alla
moralità proponendo testi di etica filosofica, o addirittura manuali, la
formazione del proprio ethos personale passa spesso attraverso la lettura
di romanzi e poesie»
(G. Vattimo, 2002, p. 77).

29
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Oppure va cercata nella letteratura (G. Steiner: l‟unica forma di sapere


senza dottrina. La letteratura «svela», sollecitando la nostra vocazione
all‟ascolto. La poesia precede la prosa [Eraclito])
(G. Steiner, 2012)

30
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

l‟arte di educare e l‟arte di vivere sono assai difficili da “apprendere”:

“L‟arte di vivere è una difficile arte di navigazione tra ragione e passione,


saggezza e follia, prosa e poesia, con il rischio sempre presente di
pietrificarsi nella ragione o di sprofondare nella follia. Vivere di prosa non
è che sopravvivere. Vivere è vivere poeticamente” (E. Morin, 2005)

31
FIT 2018
PEDAGOGIA GENERALE
Amelia Broccoli

Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

ATTENZIONE:
COMPLETA LA PREPARAZIONE IN VISTA DELL‟ESAME LA CARTELLA IN
ALLEGATO CHE CONTIENE MATERIALE SU PERCORSI DI LETTURA
LEGATI AD ALCUNI AUTORI E/O TEMI CITATI NELLE SLIDES.

LA BIBLIOGRAFIA QUI DI SEGUITO SUGGERITA NON È NECESSARIA AI


FINI DELL‟ESAME

32
Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Bibliografia per eventuale approfondimento


(non necessario ai fini dell‟esame)

F. Cambi, Pedagogia generale. Identità, percorsi, funzione,


Carocci, Roma 2017;
E. Morin, La testa ben fatta, Raffaello Cortina, 1999;
L. Pati, Pedagogia della comunicazione educativa, La Scuola,
Brescia, 1996.

33
Pedagogia generale
Problemi, modelli, ipotesi di ricerca

Ulteriore Bibliografia di approfondimento


(non necessario ai fini dell‟esame)

Acone, G., L’educazione divisa. Filosofia e tecnica nella pedagogia contemporanea,


Armando, Roma 1986
Aristotele, Etica Nicomachea, Rizzoli, Milano 1993
Boella, L. Neuroetica. La morale prima della morale, Milano, Raffaello Cortina, 2008
F. Cambi, Pedagogia generale. Identità, percorsi, funzione, Carocci, Roma 2017
Ferry, J.-M., L’etica ricostruttiva, Medusa, Milano 2006
M. Foucault, L’ordine del discorso, Einaudi, Torino 2004
Gennari, M., Formema, Il Melangolo, Genova 2015
Granese, A., La conversazione educativa. Eclisse o rinnovamento della ragione
pedagogica, Armando, Roma 2008
Jervis, G., Pensare dritto, pensare storto. Introduzione alle illusioni sociali, Bollati
Boringhieri, Torino 2007
Murdoch, I., Esistenzialisti e mistici. Scritti di filosofia e letteratura, Il Saggiatore,
Milano 2014
Pati, L., Pedagogia sociale. Temi e problemi, La Scuola, Brescia 2007
Steiner, G., La poesia del pensiero, Garzanti, Milano 2012
Vattimo, G., Tecnica ed esistenza. Una mappa filosofica del Novecento, Bruno
Mondadori, Milano 2002
34