Sei sulla pagina 1di 18

L’ascolto attivo e l’intelligenza

emotiva
David Papini

© David Papini – Milano - 2010


Parole chiave
• Emozioni – I°
• Linguaggio – I°
• Ascolto empatico I°
• Ascolto empatico II°
• Intelligenza emotiva – II°
• Relazione – II°
• Riconoscimento III°
• Presenza – III°
• Intenzione III°

© David Papini – Milano - 2010


Parole chiave
• Emozioni – I°
• Linguaggio – I°
• Ascolto empatico I°
• Ascolto empatico II°
• Intelligenza emotiva – II°
• Relazione – II°
• Riconoscimento III°
• Presenza – III°
• Intenzione III°

© David Papini – Milano - 2010


Intelligenza
• Intus-legere: leggere dentro, raccogliere
insieme

© David Papini – Milano - 2010


Cosa sono le emozioni?
• Programma ragionevolmente complesso di
azioni (che includa più di uno o due risposte
di tipo riflesso) attivato da un evento o un
oggetto identificabile, uno stimolo
emotivamente adeguato.

© David Papini – Milano - 2010


Emozioni e Sentimenti
• Mentre le emozioni sono azioni accompagnate da
idee e da certe modalità di pensiero, i sentimenti
emotivi sono principalmente percezioni di quello
che i nostri corpi fanno durante l’attività emotiva,
accompagnati da percezioni del nostro stato
mentale durante lo stesso periodo di tempo. In
organismi semplici capaci di comportamento ma
privi di un processo mentale, le emozioni
possono essere vive e vegete, ma da queste non
seguono necessariamente sentimenti.

© David Papini – Milano - 2010


• Emozioni
– Primarie
– Secondarie
– Di fondo
– Sociali
• Stati emotivi corporei
• Sentimenti
• Stimoli emotivi adeguati
• Marcatori somatici

© David Papini – Milano - 2010


Esprimere le emozioni
• «L’espressione delle emozioni può senza dubbio essere
modulata volontariamente. Ma il grado di controllo
modulatorio delle emozioni non può evidentemente
andare oltre le manifestazioni esterne. Assodato che le
emozioni includono molte altre risposte, molte delle
quali invisibili a occhio nudo dagli altri, il grosso del
programma emotivo viene comunque eseguito, a
prescindere da quanta forza di volontà applichiamo per
inibirlo. Ancora più importante, i sentimenti delle
emozioni, che risultano dalla percezione dell’insieme
dei cambiamenti emotivi, hanno luogo comunque
perfino quando le emozioni esterne sono parzialmente
inibite»

© David Papini – Milano - 2010


Riconoscere le emozioni
• Il salience landscape o mappa delle emozioni
(Ramachandran)
• Le emozioni sono informazioni: compongono
il paesaggio di dove ci troviamo nella
relazione, ignorarle significa essere altrove

© David Papini – Milano - 2010


L’ascolto attivo
• L’ascolto non è attivo quando:
- si ascolta ciò che si vuole sentire
- si pensa a cosa si dirà, non concentrandosi su
ciò che sta dicendo l’interlocutore
- si riferisce tutto quanto si ascolta alla propria
esperienza
- si snobba quanto viene detto perché ritenuto
di poca importanza
- si esprime accordo accettando passivamente
ogni cosa che viene detta
- si cambia troppo rapidamente argomento
mostrando disinteresse
© David Papini – Milano - 2010
Ascoltare le emozioni
• Empatia

© David Papini – Milano - 2010


La paura: un’emozione sulle emozioni

© David Papini – Milano - 2010


Emozioni e sicurezza
• La sicurezza è pensata in termini di scambio (trade-off)
• Sentimento-Modello-Realtà (tutti e tre cambiano)
– Quando la distanza tra modello e realtà aumenta, diventiamo
sospettosi
• Pregiudizi cognitivi
– Spettacolare e raro vs. comune
– Sconosciuto vs. familiare
– Personificato vs. anonimo
– Controllo vs. mancanza di controllo
– Euristica della disponibilità
• + rischio se + veloce da richiamare alla memoria
– Storie vs. dati
– Piccoli numeri verso grandi numeri
• Sentimenti forti prossono creare un modello

© David Papini – Milano - 2010


Mappa delle emozioni
Negli Tenerezza
altri Rabbia

Rabbia

Tristezza Malinconia

Rabbia

In
me Rabbia

- © David Papini – Milano - 2010


+
Relazione
• Somiglianza e Differenza
• La relazione significa aspettative
• L’aspettativa «primaria» in una relazione è il
riconoscimento
Emozioni e riconoscimento
•Riconoscimento

Relazione

Socializzazio
ne
•Rispetto

Status

•Ricompensa

Cfr. J.R. Harris – No two alike


Video
• http://www.youtube.com/watch?v=dFs9WO2
B8uI
• http://www.ted.com/talks/lang/en/jill_bolte_t
aylor_s_powerful_stroke_of_insight.html

© David Papini – Milano - 2010


Bibliografia
• Lo spirito della mediazione – J. Morineau – Franco Angeli, 2000
• The stuff of thought – S. Pinker – Allen Lane, 2007
• Che cosa sappiamo della mente – V. S. Ramachandran – Mondadori 2004
• Gli inganni della mente – C. Fine – Mondadori, 2006
• Emozioni Distruttive – T. Gyatso – D. Goleman – Mondadori, 2003
• Intelligenza Emotiva – D. Goleman – 1995
• Lavorare con intelligenza emotiva – D. Goleman – 1998 – RCS
• Implicazioni psicoterapiche dei recenti sviluppi delle neuroscienze (R. Balugani e G. Ducci) in
“Dall’ipnosi Ericksoniana alla neuroscienze” (G. De Benedittis-E. Del Castello-C. Valerio a cura di)
pagg. 48-59
• Molecole di emozioni. Il perché delle emozioni che proviamo – Candace B. Perth – 2000 - Corbaccio
• L'errore di Cartesio. Emozioni, ragione e cervello umano – A. Damasio [1994], Adelphi, Milano,
1995
• Self Comes to Mind: Constructing the Conscious Brain – A. Damasio – 2010
• Emozioni – Dalle teorie alle persone – C. Lombardo – M. Cardaci – Carocci, 2005
• La donna che morì dal ridere – V.S. Ramachandran – S. Blakeslee – Mondadori, 1999 – Cap. 13
• Nella mente degli altri – Neuroni a specchio e comportamento sociale – G. Rizzolatti, L. Vozza –
2008 - Zanichelli

© David Papini – Milano - 2010

Potrebbero piacerti anche