Sei sulla pagina 1di 15

Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Corso di
Fondamenti di Infrastrutture Viarie

SOTTOFONDO

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Definizione di “Capacità portante”


di un terreno di sottofondo

CARICHI PERMANENTI
¾ Carico che produce una deformazione che si
arresta nel tempo

¾ Capacità Portante: valore limite del carico


applicato oltre il quale nel terreno si innescano
fenomeni di scorrimento o si producono deformazioni
inammissibili

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Definizione di “Capacità portante”


di un terreno di sottofondo

CARICHI RIPETUTI
¾ Sotto l’applicazione ciclica dei carichi, gli
incrementi di deformazione prodotti da ciascun ciclo
di carico tendono a ridursi
¾ Capacità Portante: valore limite del carico
applicato oltre il quale si producono incrementi di
deformazione crescenti o che, dopo N ripetizioni,
produce una deformazione inammissibile

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Comportamento del terreno sotto carichi ripetuti


Diagramma
carico - deformazione
Andamento dei carichi nel tempo

Andamento delle deformazioni nel tempo

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie
Diagramma n° di ripetizioni di carico - deformazioni
Dnt = D1t ( A + B log n)
A e B: costanti il cui valore dipende dalle caratteristiche del sottofondo,
dall’entità della pressione applicata e dal diametro della piastra)

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Ripetizione effettiva dei carichi su strada

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Valutazione della Capacità Portante di un Sottofondo

Indicatori

E: modulo elastico di Boussinesq


k: modulo di reazione di Winkler
Mr: modulo resiliente
CBR: Californian Bearing Ratio
(convenzionale)

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Valutazione della Capacità Portante di un Sottofondo

Prove Sperimentali

¾ Prove di carico su piastra (in sito)


9 Determinazione del Modulo k di Winkler di reazione del sottofondo
(piastra φ 76 cm)
9 Determinazione del Modulo Elastico E di Boussinesq (piastra φ<76 cm)
9Determinazione del Modulo di Deformazione Md (piastra φ 30 cm)
(NB: in realtà, dato il ridotto valore del diametro della piastra, mediante
questa prova non si determina la portanza del terreno bensì il suo grado
di compattazione)
¾ Prova CBR in laboratorio o in sito
(NB: prova convenzionale)

¾ Prova triassiale a carichi ripetuti per la


determinazione del Modulo Resiliente (Mr)
(prova di laboratorio)
SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Prova di carico su piastra


per la determinazione del modulo di reazione del sottofondo (k)
con diametro piastra 76 cm
Vista frontale Vista laterale

Vista dall’alto k = P/δ [N/cm3]


δ= deformazione misurata in
corrispondenza di un carico di 0,07
MPa

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Influenza del diametro della piastra


sui risultati di una prova di carico
Diametro Diametro
Piastra Piastra
76 cm 30 cm

E 2
P/δ = ×
(1 − µ2 ) π r

k = P/δ

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Prova di carico su piastra


per la determinazione del modulo Md
con diametro piastra 30 cm

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Md = (∆P/∆s) x D [N/cm2]
D= diametro della piastra
SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Prova CBR

In laboratorio

In sito

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

Interpretazione risultati prova CBR

SOTTOFONDO L. Domenichini
Corso di Fondamenti di Infrastrutture viarie

CBR

SOTTOFONDO L. Domenichini