Sei sulla pagina 1di 4

Adorazione Eucaristica del 5 Agosto 2016.

Mandato e conclusione del Festival 2016

(a cura di P. Armando Favero OMI)

Grazie!

Canto: Oh, oh, oh! Adoramus te, Domine...

- Signore Gesù, stasera inginocchiato davanti a te non ci sono


parole con le quali possa descrivere lo stato del mio animo che vuole
dirti: “Grazie!”, perché fai tante cose per me, fai talmente tante cose
che a me sembra tutto poco. Non posso ricompensarti. È
semplicemente impossibile! Perciò stasera col cuore esclamo: “
Gesù, grazie!” Grazie, perché attraverso di te sono riconciliato con
Dio, certo, col Sacramento della Riconciliazione, ma anche con la S.
Messa. Grazie, perché hai parlato attraverso tante labbra, perché hai
incoraggiato il mio cuore, affinché io testimoni con gioia il tuo
amore e la tua Misericordia. Grazie, perché a me indegno peccatore
hai offerto la tua Misericordia. Gesù, grazie! Vieni,Signore Gesù!

Canto: Grazie, Gesù... + Alleluia...

- Signore Gesù, stasera sto bene accanto a te, con i fratelli e le


sorelle in Cristo che sono intorno a te. Vorrei fare anch’io tre case
qui come Pietro sul Monte Tabor, anch’io vorrei che questo
momento continuasse. Ma Simon Pietro non sapeva quello che
diceva. Signore, voglio essere consapevole che questa è una stazione
della mia vita, che questo è solo un punto di ricarica per la mia vita,
lì dove ricevere la grazia e la forza, tutto quello che serve per
continuare la mia strada. Signore, dammi concordia tra spirito e
corpo, per saper discernere l’importante dal poco importante, per
saper essere Maria e anche Marta, per essere felice nel fare anche i
lavori che vedi solo tu, quelli che faccio nell’intimità della mia
stanza e della mia casa. Sì, nel nascondimento della mia vita, fa’ che
io sia fedele nel grande come nel piccolo. Vieni, Signore Gesù!

Canto: Spirito Santo, vien nel mio cuore!

Del tuo Amore infiammalo! + Alleluia...

- Signore Gesù, dove sei tu, lì c’è tua Madre. La tua Madre
conosce solo una strada: quella che porta a te. Stasera vorrei
ringraziarti per questo. Gesù, grazie per averci dato Maria, come
Madre, nella Chiesa, Madre nostra. Gesù, grazie perché Lei è una
vera Madre: è Madre che chiama, che difende, che protegge e che
intercede. È Madre che ci dà l’esempio di vita, è la Madre che è
rimasta fedele fino alla fine. Il suo Cuore materno tocchi ogni cuore
presente qui. Maria ha portato te ed è diventata il primo tabernacolo.
Noi lo diventiamo nella S. Messa. Fa’ che, per intercessione di
Maria, siamo sempre consapevoli di questa dignità. Maria, prega per
noi!

Tantum ergo...Orazione.

Mandato: (I sacerdoti guidati dai volontari vanno in mezzo alla gente. I


Sacerdoti alzano le mani per la benedizione, mentre le persone allargano
le mani per ricevere la benedizione). Maria ci parla spesso della sua
benedizione. Gesù adesso benedice attraverso il sacerdote. “Apriti a questa
benedizione: Gesù ti benedice!”

Kyrie, eleison... Benedizione eucaristica.

Canto: Ave, Maria, gratia plaena! Dominus tecum, Benedicta Tu!

Consegna della Croce, del Rosario e dell’immagine di Gesù


Misericordioso.

(I rappresentanti ricevono la croce, segno della Misericordia divina e del


perdono.)

La Regina della Pace ci dice: “Prendete la Croce. Guardate Gesù e


seguitelo. Egli si dà fino alla morte sulla Croce e io vi amo.” (si prega in
silenzio),
(I rappresentanti ricevono il Rosario).

La Madre ci dice: “Pregate il Rosario. Figlioli, il Rosario mi piace in modo


particolare. Attraverso il Rosario aprite il vostro cuore perché io possa
aiutarvi.”

(I rappresentanti ricevono l’immagine di Gesù Misericordioso).

Questa immagine di Gesù mostra Gesù che stende le sue braccia per
abbracciarti.

Cari giovani amici, vi doniamo il Rosario per invitarvi ad accettare la


mano di Maria, la mano che lei offre: camminate nella vita insieme a Lei.

Vi doniamo la Croce per aprirvi all’Amore Misericordioso che Gesù ha


mostrato sulla Croce, affinché, sacrificandovi per gli altri, viviate la
Misericordia divina.

Vi doniamo l’immagine di Gesù Misericordioso, perché, guardando a


questa immagine, troviate ispirazione dall’amore e dal cuore
misericordioso di Gesù, per poter venire sempre ad aprire a lui il vostro
cuore.

Credi con totale fiducia e sappi che lui ti accoglie, che, allargando le sue
braccia, aspetta di abbracciarti.

Canto: Alla Regina della Pace.

Missione.

Disse Gesù ai suoi discepoli: “Andate in tutto il mondo, predicate ilo


Vangelo ad ogni creatura. Ricevete il mio potere in cielo e sulla terra.
Allora andate e fate miei discepoli tutti i popoli battezzandoli nel Nome
del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. E insegnate loro a osservare
tutto quello che io vi ho ordinato. Ecco io sono con voi tutti i giorni fino
alla fine del mondo.”

Perciò Gesù disse loro di nuovo. “Pace a voi! Come il Padre ha mandato
me, così i mando voi.”
Aprite i cancelli e, cari giovani, andate nel mondo. Siate quello che avete
ricevuto: la Luce e la Misericordia per gli altri.

Aprite i cancelli e andate verso gli altri giovani.

Fra Marinko: Grazie di tutto e arrivederci al prossimo 28° Festival dei


Giovani 2017!

Gesù ti adoriamo.
Tu ci chiami: vegliate e pregate. O Gesù svegliaci.
Spesso siamo come assonnati, distratti dei pensieri, dei problemi.
Svegliaci Gesù, rendici attenti insieme con te e con tutto il cuore, qui e
adesso.
Gesù, tu dici; venite a me, imparate da me.

Gesù, insegnaci a vedere nell’altro quello che tu vedi.


Quello che è nel profondo.
Quello che tu hai visto nella donna che hanno voluto lapidare.
Insegnaci, Gesù, di vedere attraverso i tuoi occhi.

O Gesù, così facilmente vediamo le debolezze e gli errori degli altri, e


giudichiamo.
Lo facciamo perché non vediamo noi stessi.
Per questa ragione tu ci dici di guardare noi stessi.

Apri i miei occhi e fa che veda prima me stesso di tutto.


Preghiamo con il cuore.
Gesù, rendi il mio cuore simile al tuo.